Scommesse Serie A

La Serie A rappresenta la massima divisione del campionato italiano di calcio. Nel corso degli anni, la formula del più prestigioso torneo calcistico del paese ha visto più volte cambiare il suo regolamento e il numero dei club partecipanti alla competizione. A gestire l'organizzazione del torneo sono la Lega Nazionale Professionisti Serie A e la FIGC (la Federazione Italiana Giuoco Calcio).

Attualmente, il campionato di Serie A, che si svolge con cadenza annuale, prende il via nelle ultime settimane del mese di agosto e si protrae fino alla fine di maggio, coinvolgendo 20 società calcistiche italiane. Ciascuna formazione sfida ognuna delle squadre ammesse al campionato in una gara di andata e in una di ritorno per un totale di 38 partite a stagione.

La stagione attualmente in corso, 2019/20, è stata interrotta nei primi giorni di marzo a causa dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19, e quindi per arginare il contagio. I calciatori sono stati costretti a uno stop di due mesi, infatti si è tornati in campo solo a fine giugno. Nel frattempo l’Europeo 2020 è stato rimandato a data da destinarsi. Il calendario prevede che si giochi fino a fine luglio, poi ad agosto ci saranno delle finals per i tornei europei ovvero Champions ed Europa League.

Risultati e riepilogo ultima giornata Serie A

Di seguito andiamo a vedere quali sono stati i risultati dell’ultima giornata di Serie A e come si è evoluta la classifica. Consulta la pagina dei risultati di Serie A completa.

28a giornata Serie A: riepilogo e risultati

La 28a giornata del campionato di Serie A 2019/20 è segnata da match dal ritmo incalzante e da una lunga serie di gol, per una stagione che dopo il lungo stop prosegue a spron battuto regalando grandi emozioni e mettendo a dura prova le formazioni costrette a sfidarsi in un clima sempre più torrido e con calendari fittissimi.

Ottima prova per il Napoli di Gattuso, che prosegue nella sua scia fortunata conquistando il nono risultato utile consecutivo: i partenopei si impongono con decisione nella sfida contro la Spal, superando gli avversari per 3 a 1, su reti realizzate da Mertens, Callejonn e Younes. La vittoria degli azzurri porta la squadra a soli 3 punti di distanza dalla Roma.

Gara pregna di emozioni e vittoria finale anche per l’Atalanta impegnata contro l’Udinese: gli orobici si portano a ben 9 punti di vantaggio sul club giallorosso, cementando sempre più la posizione in Champions League. Gli orobici aprono la gara portandosi in vantaggio grazie al gol firmato da Zapata; a stabilire le sorti del match è però Muriel, autore di una doppietta che porta il risultato sul 3 a 2 per i bergamaschi, rendendo vane le reti messe a segno da Lasagna per i friulani.

Il Bologna vince in casa della Samp per 2 a 1, su gol di Barrow, che segna su calcio di rigore, e poi di Orsolini. Niente da fare per la formazione ligure, che tenta la rimonta nel filare riuscendo a dimezzare il vantaggio degli avversari con Bonazzoli: la sconfitta contro i felsinei rappresenta un’ulteriore battuta d’arresto per i blucerchiati, ancora pericolosamente a ridosso della zona retrocessione.

Ai piani alti della classifica, la Juventus mantiene salda la sua prima posizione, salendo a quota 69 punti dopo la vittoria sul Lecce per 4 a 0, nonostante una performance in campo ancora una volta in chiaroscuro per la squadra di Sarri. Prova positiva anche per la Lazio, che dopo un primo tempo segnato da diversi passi falsi e dalla rete del vantaggio messa a segno da Ribery per la Fiorentina, rialza la testa nella ripresa, riportando il risultato sulla parità con il calcio di rigore battuto da Immobile e poi con il brillante gol della vittoria ad opera di Luis Alberto.

27a giornata di Serie A: riepilogo e risultati

La serie A riapre i battenti dopo oltre due mesi di stop. Le giornate rimanenti sono tutte slittate, si gioca a porte chiuse in tutti gli stadi e molti giocatori non sono tornati in campo al pieno della forma. Per questo sono stati concessi 5 cambi invece che 3. A non tutti è gradito questo ritorno della competizione, che però la Lega Serie A ha deciso comunque di portare a conclusione. Quindi, in mezzo a un clima piuttosto surreale, è andata in scena la 27a giornata di serie A.

Nei piani alti la notizia più importante è che la Juventus allunga sulla Lazio, ora è a +4. I bianconeri hanno vinto a Bologna 2 a 0, piuttosto agevolmente. I biancocelesti invece sono usciti sconfitti dal big match contro l’Atalanta: da 2 a 0 a 3 a 2, una lezione durissima. Anche l’Inter ancora non è riuscita a tornare pienamente concentrata, e quindi ha pareggiato 3 a 3 contro un Sassuolo non irresistibile, in una partita costellata da continui colpi di scena. I nerazzurri distano ora 4 punti dalla Lazio e 8 dalla Juventus, lo scudetto sembra impossibile. Meglio guardarsi le spalle dall’Atalanta che è tornata sul rettangolo verde come squadra più in forma del campionato.

In zona Europa League vince la Roma 2 a 1 sulla Sampdoria, grazie soprattutto a un super Dzeko. I giallorossi hanno 4 punti di vantaggio sul Napoli, i partenopei hanno vinto 2 a 0 col Verona. 3 punti fondamentali per gli uomini di Gattuso, che nel frattempo hanno vinto la Coppa Italia. Infatti alle loro spalle ci sono Parma e Milan a 39 punti (-3 dal Napoli) e proprio il Verona a 38. I ducali si sono imposti 4 a 1 in casa del Genoa, i rossoneri invece hanno rifilato lo stesso risultato al Lecce. Torna alla vittoria il Cagliari, 1 a 0 alla Spal e decimo posto in solitaria, segue il Bologna a un punto. Dalla 12a alla 14a posizione ci sono Sassuolo, Fiorentina e Torino: i viola hanno gettato 3 punti col Brescia ultimo, riuscendo solo a pareggiare 1 a 1; meglio i granata che hanno vinto 1 a 0 contro l’Udinese. Proprio i bianconeri sono in 15a posizione con 28 punti, precedono le due genovesi pericolosamente prossime alla zona retrocessione. Fanalini di coda: Lecce, a 25 punti e quindi ancora in corsa per la salvezza; Spal e Bresca, a 18 e 17 punti, quindi ad un passo dalla B.

26a giornata di Serie A: riepilogo e risultati

L’ultima giornata di Serie A, la ventiseiesima, ha visto come protagonista l’incertezza e la necessità di giocare alcuni match a porte chiuse. Il campionato infatti, come tutto il paese, si è dovuto confrontare con l’espandersi dell’epidemia da Coronavirus, condizione che ha portato alla necessità di sospendere questa e tutte le competizioni sportive del panorama italiano. Così la giornata di campionato in questione ha visto le prime squadre scendere in campo il 29 febbraio, le ultime l’8 marzo. In merito ai risultati del campo spicca la vittoria casalinga della capolista Juventus, per 2 a 0 contro l’Inter. I bianconeri mantengono un punto di vantaggio nei confronti della Lazio, che si è imposta con il medesimo risultato contro il Bologna, mentre i nerazzurri restano al terzo posto staccati di 9 lunghezze dalla vetta. Prosegue la corsa alla Champions dell’Atalanta che espugna il Via del Mare con un dilagante 7 a 2 contro il Lecce. Il Napoli prosegue la sua ripresa vincendo contro il Torino, guadagnando il sesto posto utile per l’Europa League. Vince la Roma a Cagliari per 4 a 3, sconfitta casalinga del Milan contro il Genoa (1 – 2). L’Udinese pareggia 0 a 0 contro la Fiorentina, la Spal vince col Parma in trasferta 1 a 0, Samp e Sassuolo vincono rispettivamente contro Verona e Brescia.

Pronostici Serie A 2019/2020

L’appuntamento fisso della domenica per l’italiano è sempre stato il calcio, la passione più travolgente del nostro popolo. Ognuno ha sviluppato la sua piccola ritualistica, il suo piccolo modo di organizzare quell’ultimo giorno della settimana in funzione del giuoco del pallone. Altra preghiera laica è stata la schedina, una lista di tredici partite chiamata un incrocio alla volta verificando il risultato e sperando di poter sobbalzare sulle sedia dalla felicità. Insomma, stiamo parlando di tradizione, e la storia ha fatto solo evolvere certe usanze ma non le ha certo cancellate. Abbiamo ancora il nostro campionato, seppur frazionato in vari posticipi e anticipi, e abbiamo ancora le scommesse sportive. SNAI è da oltre 30 anni nel settore, la prima azienda in Italia per scommesse sportive, mette a tua disposizione tutte le quote immaginabili sul campionato di A, un corposo pacchetto di statistiche per verificare le tue intuizioni, un’app scaricabile dal sito SNAI.it per portare tutto questo sempre con te!

La storia del Campionato di Serie A

L'attuale formula “a girone unico” della Serie A viene introdotta a partire dalla stagione 1929/30. Quell'annata rappresenta un vero e proprio spartiacque per il calcio tricolore: il campionato nazionale diventa, di stagione in stagione, un evento sempre più seguito e prestigioso, anche a livello internazionale; parallelamente, il livello tecnico dei grandi club nazionali continua a crescere, portando alla conferma del valore di società già all'epoca forti di un'importante tradizione sportiva, nonché all'affermazione di nuove realtà.

Anche se la prima edizione del campionato di Serie A nella formula moderna prende il via solo nel 1929, la prima edizione della massima divisione del calcio professionistico italiano si tiene nel 1898 e la prima formazione a fregiarsi del titolo di Campione d'Italia è quella del Genoa. A partire dall'edizione del 1898, il torneo si svolge con cadenza annuale e in maniera ininterrotta, fatta eccezione per le annate dal 1915 al 1919 e dal 1943 al 1945, quando gli eventi di guerra rendono inevitabile l'interruzione della competizione. Tuttavia, anche nel corso di queste stagioni, le gare proseguono sotto forma di piccoli tornei organizzati a livello locale.

Serie A: resoconto della passata stagione 2018/19

Che anno è stato per la serie A? Una stagione entusiasmante soprattutto per la corsa ai piazzamenti validi per l’Europa. La Juventus ha vinto il suo ottavo scudetto consecutivo grazie anche ai 21 gol di Cristiano Ronaldo, l’acquisto più importante di tutto il campionato. Il Napoli è arrivato secondo senza mai impensierire troppo la Vecchia Signora, ma senza nemmeno rischiare di perdere la piazza d’onore. Dietro a queste due c’è stata una vera e propria bagarre da cui alla fine è venuta splendidamente fuori l’Atalanta, che ha chiuso a pari punti con l’Inter, entrambe in Champions nella stagione 19/20. Il Milan è arrivato quinto ma non andrà in Europa League a causa dei guai con la giustizia sportiva, ci andranno invece Roma, Torino e Lazio in quanto vincitrice della Coppa Italia. Discreto il campionato della Sampdoria, nona, con un Quagliarella da 26 gol, capocannoniere stagionale. Alla fine delle ostilità sono retrocesse in B Chievo, Frosinone ed Empoli.

Organizzazione della Serie A: calendario e classifica

Il campionato di Serie A è suddiviso in giornate, ciascuna delle quali prevede, nell'attuale formula a 20 squadre, 10 match. Alla tradizione delle sfide giocate di domenica, tutte in contemporanea, negli ultimi anni si è sostituito un modello che prevede anticipi, posticipi e turni infrasettimanali, anche in ragione di una sempre maggiore ingerenza delle società che detengono i diritti per la trasmissione televisiva delle gare di campionato. La classifica di campionato è determinata sulla base dei punti conquistati dai club al termine di ciascuna giornata. La vittoria di una partita conferisce 3 punti, il pareggio 1 punto, mentre la sconfitta 0 punti. La squadra prima classificata alla fine del campionato si aggiudica il titolo di Campione d'Italia e, oltre a conquistare il trofeo della Coppa Campioni d'Italia, ha il diritto di sfoggiare sulla propria divisa di gara lo Scudetto, ovvero il gagliardetto tricolore a forma di scudo simbolo della vittoria della Serie A, per tutta la stagione successiva. Nel 1958, viene introdotto un ulteriore fregio, rappresentato da una stella dorata a 5 punte, che può essere sfoggiata in modo permanente dai club vincitori di 10 vittorie nella massima serie del campionato. Le squadre classificate in prima e in seconda posizione al termine del campionato guadagnano automaticamente la qualificazione alla UEFA Champions League, il più prestigioso torneo calcistico europeo, mentre la terza accede ai turni di play-off. I club in quarta e in quinta posizione, insieme con il vincitore della Coppa Italia, partecipano invece alla successiva stagione dell'Europa League. Le ultime tre formazioni in classifica vengono retrocesse in Serie B.

Serie A: squadre partecipanti

La squadra che vanta la conquista del maggior numero di Scudetti è la Juventus: il club torinese può fregiarsi di ben 3 stelle sulla propria maglia ufficiale, a simbolo delle oltre 30 vittorie nella massima serie. Seguono, nella speciale classifica dei club vincitori del campionato di Serie A, le due squadre di Milano, il Milan e l'Inter, entrambe forti di un lungo elenco di successi. Se dagli inizi del '900 fino agli anni '20, a dominare il panorama calcistico italiano sono i club del Genoa e del Pro Vercelli, a partire dal decennio successivo iniziano ad imporsi nuovi protagonisti: alle vittorie della Juventus, del Milan e dell'Inter, si frappongono quelle del Bologna e del Torino e, nella stagione 1941/42, per la prima volta, quella di una società sportiva del centro-sud, la Roma. Negli anni '40, la formazione granata di Torino è protagonista di una serie ininterrotta di vittorie, che la portano a conquistare 5 Scudetti in 5 stagioni. L'exploit del “Grande Torino”, purtroppo, termina con una delle più grandi tragedie del calcio italiano: il 4 maggio 1949, l'intera formazione granata perisce nel disastro aereo di Superga. Su decisione unanime del consiglio della FIGC, la vittoria del campionato di Serie A della stagione 1948/49 viene assegnata a tavolino al Torino e le restanti giornate di campionato vengono disputate dalle formazioni giovanili dei vari club. Nei decenni successivi, altre realtà calcistiche nazionali riescono ad imporsi, interrompendo il ciclo di vittorie delle società più blasonate: al termine della stagione 1955/56, arriva la prima vittoria della Fiorentina, mentre, nel 1970, il Cagliari, prima formazione sarda a partecipare alla massima serie, si aggiudica il suo primo Scudetto. Nelle stagioni successive, arrivano anche il primo titolo della Lazio e, alla fine del campionato 1986/87, quello del Napoli di Maradona. Il club che detiene il record di partecipazioni al campionato di Serie A è l'Inter: la squadra meneghina ha sempre militato ai vertici del calcio professionistico italiano, sin dal momento dell'istituzione del torneo a girone unico, senza mai subire una retrocessione nella serie cadetta. Seguono nella classifica delle presenze in Serie A la Juventus, la Roma, il Milan, la Fiorentina, la Lazio, il Torino, il Napoli e il Bologna, tutte con più di 70 partecipazioni all'attivo.

Calendario serie A

A supporto dei tuoi pronostici trovi il calendario Serie A oltre alle statistiche di tutte le partite del campionato calcistico italiano di massima serie.

Le Quote delle Partite di Serie A di questa settimana

In alto trovi tutti i collegamenti alle pagine con le quote delle partite di Serie A che si disputeranno questa settimana. Resta sempre aggiornato con SNAI.

Ticket

Loggati per scommettere!
La tua scommessa è stata eseguita
Id Ticket: {{id_ticket}}
{{desc_ticket}}
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita per colonna

Min: {{sistemino[1] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino[2] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Vincita per colonna con Bonus

Min: {{((sistemino.betQuotaBonusMin*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{((sistemino.betQuotaBonusMax*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.