Venezia - Palermo

Il Venezia Football Club S.r.l. e l'Unione Sportiva Città di Palermo sono due società e squadre di calcio italiane appartenenti alle rispettive città di Venezia e Palermo. Fondato nel lontano 1907 e ricostituito più volte nel corso della storia con denominazioni differenti, il Venezia FC vanta una delle tradizioni sportive più antiche della penisola, risalenti appunto all'anno della sua fondazione. Il Palermo è stato fondato nel 1900 ed occupa il diciassettesimo posto nella graduatoria della tradizione sportiva dei club affiliati alla FIGC. I colori sociali del Venezia sono l'arancio il nero e il verde, da cui il soprannome dei suoi giocatori in arancioneroverdi o lagunari. I colori sociali del Palermo sono invece il rosa e il nero ed i suoi giocatori sono anche detti i rosanero o aquile per via dell'aquila che campeggia sullo stemma del club siculo. Tra le tifoserie delle due squadre non vi sono mai stati particolari dissapori, né gemellaggi calcistici tra i gruppi di tifosi.

Palermo - Venezia: i match da ricordare

Gli incontri tra il club veneto e quello siciliano non sono molti. In Serie B, Palermo e Venezia si incontrano nell'anno del cinquantesimo di fondazione del club veneto: in quel campionato, il Venezia si ritrova a lottare per ottenere la promozione in massima serie, ma, dopo la sconfitta contro la Triestina e la successiva disfatta contro il Palermo per 2-1, il Venezia viene staccata dal Bari nelle ultime giornate di campionato e termina il torneo al terzo posto in classifica. Nel campionato di Serie B1960-61, Venezia e Palermo si incontrano l'11 dicembre del 1960 e il successivo 23 aprile del 1961: la partita di andata si conclude in favore della compagne sicula per 3 a 1, mentre la sfida di ritorno viene vinta dal club veneto per 2-0. Al termine del campionato, dopo un positivo girone di ritorno, il Venezia si aggiudica il trofeo finale e ritorna in massima serie dopo 11 anni in cadetteria. Insieme agli arancioneroverdi, anche i rosanero ottengono la promozione in Serie A grazie alla conquista del terzo posto in classifica. La stagione successiva, le due formazioni si incontrano in occasione del campionato di Serie A 1961-62: il match di andata, disputato il 24 settembre del 1961 presso lo Stadio La Favorita di Palermo, vede la formazione di casa trionfare sugli ospiti per 1 a 0 grazie al gol realizzato da Fernando al 22'. Il 29 gennaio del 1962, Venezia e Palermo si sfidano nel match valido per il ventitreesimo turno di campionato: questa volta è la formazione veneta a trionfare per 1-0 su quella sicula. Nella Serie A 1962-63, le due squadre si affrontano nei match di andata e ritorno: la partita di andata, disputata nella cornice dello Staio Pierluigi Penzo di Venezia, si conclude in favore della compagine rosanero per 0-1 con rete di Rune Börjesson (35'). la sfida di ritorno, giocata presso lo stadio La Favorita situato nel capoluogo siculo, termina a favore della squadra di casa che si impone su quella ospite per 2-1: il Venezia è il primo ad andare in vantaggio al 44' con Azzali, ma poi, al 49', il Palermo accorcia le distanze con un calcio di rigore firmato Rune Börjesson. Al 76', il Palermo raddoppia con De Robertis e si aggiudica la partita per 2 a 1 in casa. Una delle vittorie più nette del Palermo sul Venezia risale al campionato di Serie B 2003-04, quando, il 18 marzo 2004, Palermo e Venezia disputano il match valido per la trentatreesima giornata: i rosanero stracciano gli arancioneroverdi infliggendogli un perentorio 4 a 0 ad opera di Luca Toni (20', 78'), Emanuele Filippini (39') ed Andrea Gasbarroni (61').

Venezia - Palermo: ex giocatori ed allenatori

Nel loro passato calcistico, Venezia e Palermo sono state coinvolte in un episodio curioso: era l'estate del 2002 e Maurizio Zamparini, proprietario del Venezia appena retrocesso, stava trattando l'acquisto del Genoa, un processo che includeva anche il passaggio di una mezza dozzina di giocatori del Venezia e il tecnico Glerean presso il club rossoblu. Durante la trattativa accadde qualcosa di curioso: Sensi, proprietario del Palermo, contattò Zamparini proponendogli di rilevare il Palermo. Quest'ultimo bloccò la trattativa per i rossoblù e rilevò il club siculo portando con sé l'allenatore Glerean e circa 12 giocatori. In seguito all'accordo, passarono al Palermo il portiere Rossi, i difensori Bilica, Conteh e Modesto, i centrocampisti Lai, Marasco, Morrone, Ongfiang, Santana e Soligo (che poi venne riprestato al Venezia), gli attaccanti Di Napoli e Maniero. Dopo qualche giorno, ai 12 giocatori si aggiunsero anche Budan, Ciullo e il direttore sportivo Foschi. Le conseguenze di quell'episodio portarono i due club verso destini molto differenti: il Palermo divenne una grande squadra ed iniziò la sua scalata nel calcio professionistico europeo, mentre il Venezia entrò in uno dei suoi periodi peggiori, culminato con il fallimento della società del 2005. Ha militato in entrambi i club anche il portiere Luigi Valsecchi, nel Venezia fino al 1946 e dal 1946 al 1949 al Palermo. Aldo Cerantola, difensore in forze presso il Palermo dal 1973 al 1979, intraprende la carriera di allenatore nel 1985 e passa sulla panchina del Venezia nell'annata 1988-89, quando il club disputa la Serie C1. Francesco Guidolin, centrocampista del Venezia dal 1984 al 1986, passa alla carriera di allenatore e si siede sulla panchina della squadra rosanero nel 2004-05, poi ancora dal 2006 al 2008. Walter Novellino, allenatore del Venezia dal 1997 al 1999, passa al timone del club rosanero nel 2016.

Ticket

Loggati per scommettere!
La tua scommessa è stata eseguita
Id Ticket: {{id_ticket}}
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita per colonna

Min: {{sistemino[1] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino[2] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Vincita per colonna con Bonus

Min: {{((sistemino.betQuotaBonusMin*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{((sistemino.betQuotaBonusMax*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Importo scommessa superiore al credito!
Per giocare un sistema l'importo totale deve essere superiore a 2€
Per giocare un sistema misto seleziona almeno un sistema con più di 1 scommessa
La possibile vincita eccede il limite consentito.
Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.