Scommesse Roland Garros

Da questa sezione del sito SNAI.it puoi fare le tue scommesse su uno dei 4 slam del circuito tennistico, il secondo in ordine cronologico dopo quello australiano, stiamo parlando dell'Open di Francia, meglio conosciuto come Roland Garros. Con SNAI potrai dare voce alla tua esperienza in fatto di pallina e racchetta con quote sempre aggiornate e una grafica semplice e chiara: hai a disposizione diverse tipologie di scommesse, dalle antepost (su chi si aggiudicherà il torneo) alle giocate sui singoli game; puoi contare su statistiche che non solo riportano i numeri dell'atleta su cui vuoi puntare, ma li mettono a confronto con quelli del suo avversario; non perderai mai un match perché avrai sempre a disposizioni il tabellone con le prossime partite in programma, ma potrai anche vedere i risultati delle partite già trascorse.

Cosa devi fare per avere tutto questo? Se non ne hai già uno, ti basta creare un nuovo account su SNAI.it e in pochi minuti sarai abilitato a piazzare le tue prime scommesse. Inoltre, non dimenticare che grazie all'app di SNAI porterai direttamente tutto questo sempre con te sul tuo smartphone, senza perdere nulla del meraviglioso spettacolo del Roland Garros.

Quote sul Roland Garros

Parigi, passate le idi di maggio la primavera si fa più timida dell'estate che incalza, la Senna continua il suo placido percorso attraverso la squisita capitale francese; tutto è tranquillo in città quando dal XVI arrondissement si sente un urlo seguito da un colpo secco, e ancora ne seguono altri a ripetizione di questi strepiti e suoni sordi di gomma colpita con forza, ad affacciarsi in questo bellissimo stadio che sembra un imponente teatro si vedono agili figure di tennisti intenti a correre, colpire la palla, sporcare i calzerotti di terra rossa in una danza che spinge l'oggetto sferico color limone da una parte all'altra, ancora e ancora, mentre il pubblico fissamente sta con gli occhi sul gioco e meccanico muove la testa da una parte all'altra del campo, finché la palla tocca il fondo del campo e non segue una nuova risposta. Punto, 15 a 0, s'alza l'applauso dello stadio gremito, è lo spettacolo del Roland Garros.

Pensare che il salotto buono del tennis mondiale prende il nome da un personaggio che forse a tennis non sapeva nemmeno giocarci: Roland Garros, aviatore francese, comunemente riconosciuto come uno dei, se non il primo pilota di caccia del mondo. Uno che però di agonismo e tenacia ne aveva da vendere: fissò tre volte il record del mondo di altezza per volo in aereoplano, portò grandi innovazioni al modo stesso di concepire i mezzi aerei, ma finì giovane i suoi giorni durante la prima grande guerra per mano dei nemici. Sia lo stadio parigino che il torneo sono a essi intitolato, alla memoria di un eroe francese che arrivò sempre più in alto, come a voler propiziare i risultati sportivi che si son tenuti e si terranno ancora all'interno del campo centrale.

Porterà fortuna anche a te il Roland Garros? Scoprilo scommettendo con SNAI sull'ampio tabellone dell'Open di Francia, dalle prime partite in palinsesto alla finalissima, sia per il torneo maschile, femminile che di doppio. Non c'è limite alla tua passione, hai solo bisogno di un account da registrare sul sito SNAI.it e sei pronto a scommettere. Se vuoi testare il tuo intuito e la tua esperienza in materia di tennis, divertiti a piazzare le tue scommesse: con SNAI tutto questo diventa facile e intuitivo e puoi scegliere tra diverse formule di giocata. Puoi decidere, infatti, di puntare sulle scommesse antepost, per indovinare chi si aggiudicherà il torneo, ma puoi anche scommettere su singoli game e set mentre i match sono ancora in corso e vedere se i tuoi pronostici si realizzano. Aggiungi all’adrenalina dello spettacolo del Roland Garros il divertimento offerto dalla possibilità di giocare, è sufficiente un click e puoi avere a tua disposizione il tabellone di tutte le partite e scommettere per i tornei maschili, femminili e i doppi.

Risultato Roland Garros edizione 2021

Doveva succedere che prima o poi Rafael Nadal, vincitore di 13 Roland Garros nelle ultime 16 edizioni del torneo parigino, abdicasse in favore di un nuovo campione. Difficile però parlare di abdicazione se poi a vincere è stato Novak Djokovic, il primo tennista della classifica ATP e uno di quelli più forti e vincenti nella storia del tennis. Se non altro questo torneo ha decretato che nonostante il rifiuto mentale alla sconfitta dello spagnolo Nadal, il suo dominio incontrastato sulla terra rossa comincia quantomeno a incrinarci. Il fatto che ad approfittarne non sia stato un tennista di nuova generazione, ma il solito croato Djokovic, la dice lunga sul fatto che le nuove leve dovranno ancora attendere prima di riuscire a imporsi con continuità su questi due mostri sacri.

Un torneo comunque interessante e ricco di spunti per il futuro. Djokovic, il vincitore di questa 120a edizione del Roland Garros, ha ceduto diversi set nel corso del torneo. Ma nonostante questo il croato ha dimostrato una volta di più la sua abilità nel cambiare atteggiamento a partita in corso e, semplicemente, diventare imbattibile da un momento all’altro. È accaduto con l’italiano Musetti negli ottavi di finale, dove Nole era sotto 2 a 0 e ha vinto 3 a 2. È successo con Nadal che gli aveva strappato il primo set della semifinale con un netto 6 a 3, e poi ha subito la rimonta inarrestabile di Djokovic. Infine è accaduto quando più serviva, ovvero in finale contro il greco Tsitsipas: sotto 2 set a zero, Nole ha di nuovo cambiato atteggiamento e ha schiacciato l’avversario con tre set perfetti che lo hanno portato al suo ennesimo slam conquistato. Piccolo inciso sulla prestazione degli italiani: Sinner, Musetti e Berrettini sono arrivati fino agli ottavi, Berrettini addirittura ai quarti ma sconfitto da Djokovic. Segno che l’Italia del tennis è giovane e in salute, dei tre citati infatti Berrettini è il più vecchio e ha solo 25 anni.

Il torneo femminile invece è stato vinto dalla ceca Krejcikova che ha stupito un po’ tutti, essendo (prima di questa grande vittoria) 33a in classifica WTA. Un percorso sorprendente che ha portato la Krejcikova a battere la Svitolina (quinta WTA) ai sedicesimi, la Gauff (24 WTA) ai quarti, la Sakkari (17 WTA) in semifinale e la Pavlyuchenkova in finale. Entrambe fanno un gran salto di classifica ed entrano per la prima volta nella top 20 del circuito internazionale. Solo delusione per le altre big in gara: Serena Williams è stata eliminata agli ottavi, la Swiatek ai quarti, la Kenin agli ottavi. Considerate le prestazioni sotto tono delle giocatrici top 20, e le defezioni di Ashleigh Barty e Simona Halep, questa sarebbe potuta essere una buona occasione per Naomi Osaka, seconda in classifica WTA e fresca vincitrice dell’Australian Open. Purtroppo la tennista giapponese ha deciso di ritirarsi per motivi non direttamente legati alla sua forma fisica: la Osaka ha disertato alcune conferenze stampa dichiarando che non ne avrebbe più tenute fino al termine del torneo. È stata multata dagli organizzatori e alla fine, visto che tutti i riflettori della polemica erano puntati su di lei, ha deciso di lasciare il torneo.

Risultato Roland Garros edizione 2020

Definire la vittoria di Rafael Nadal all’Open di Francia 2020 meno che straordinaria sarebbe francamente riduttivo. Ma andiamo con ordine e cominciamo col dire che la 119esima edizione del torneo doveva tenersi il 24 maggio 2020 e invece è stata disputata il 27 settembre a campi completamente vuoti. Tutto questo ovviamente a causa della pandemia da coronavirus che all’epoca del torneo era ancora attiva. Questo fattore ha creato uno slittamento nella preparazione degli atleti e altri problemi quali la defezione di alcuni di essi. Su tutti c’è da segnalare l’assenza dell’australiana Ashleigh Barty, vincitrice del torneo femminile 2019.

Riguardo al torneo maschile, come detto in apertura di paragrafo, non si può far altro che ammirare l’ennesima affermazione del maiorchino Rafa Nadal. Si tratta del suo 13esimo Roland Garros conquistato, il 20esimo grande slam della sua carriera che lo porta a eguagliare il record di Roger Federer. La tredicesima gemma stabilisce ancora una volta l’imbattibilità sulla terra rossa di Nadal, questo tennista ha vinto il suo primo torneo parigino a 19 anni e conquistato questa edizione a 34 anni. 15 anni di dominio straordinario, a Parigi Nadal ha disputato in tutto 102 partite e ne ha perse solo 2. Probabilmente nel futuro di questo torneo nessuno riuscirà mai a battere questo record e Nadal sarà ricordato come il miglior terraiolo della storia di questo sport.

Rispetto alla singola prestazione del 2020 bisogna dire che Nadal non ha perso nemmeno un set, poi nella finale contro il numero 1 al mondo Novak Djokovic ha dominato in modo incredibile: il risultato è stato di 6-0, 6-1, 7-5. Piuttosto raro vedere il croato sconfitto in modo così netto. Una nota a margine è la prestazione di Jannik Sinner nel quarto di finale contro Nadal. Innanzitutto è la prima volta che una italiano di diciannove anni è riuscito ad approdare ai quarti di uno slam, poi la prestazione contro il campione spagnolo è stata molto convincente, anche se il giovane nulla ha potuto contro il futuro vincitore del torneo.

Per quanto riguarda il torneo femminile invece la vittoria è andata alla polacca Iga Swiatek, diciannovenne numero 17 in classifica WTA. Prima ha battuto la finalista 2019 Marketa Vondrousova, poi ha eliminato la numero due al mondo e testa di serie Simona Halep, infine ha battuto in finale Sofia Kenin. Come Nadal anche la Swiatek si è aggiudicata la vittoria dell’Open francese senza perdere un set, sul centrale di Parigi è certamente nata una stella. Piccola nota tricolore anche qui: la polacca ha affrontato nei quarti di finale l’italiana Martina Trevisan, tennista di 26 anni che aveva smesso di giocare dal 2009 al 2014 per gravi problemi di salute. Un buon risultato che ci si augura possa rilanciarne la carriera.

Roland Garros: storia, vincitori e leggende

A guardare le prime foto in bianco e nero del torneo non si direbbe che lo “Stade Roland Garros” ospitasse un torneo di tennis su terra rossa, piuttosto una sfilata di moda: uomini e donne vestiti con abiti da tè nella casa in campagna, con cravatte, cardigan e un'eleganza degna di un master di golf. Le prime decadi, dal 1891 al 1924, sono tutte lì: nel sorriso sornione di Renè Lacoste che monta il classico coccodrillo sul petto, inconscio di quanto poco verrà ricordato per le sue doti tennistiche, in una fase in cui il torneo è ancora solo esclusiva dei tennisti francesi. Proprio Lacoste però fece parte del quartetto più forte e vincente della storia francese in Coppa Davis, che oltre lui vedeva Jean Borotra, Henri Cochet e Jacques Brugnon, i 4 moschettieri (così definiti dalla stampa) che dominarono il tennis internazionale dal 1927 al 1932.

L'albo d'oro maschile del torneo parla francese, soprattutto nel primo trentennio, e spagnolo, riferendoci all'era di Rafael Nadal, il giocatore che ha dimostrato di avere il miglior feeling con il torneo e con la terra rossa in generale nell'era moderna. Nel mezzo c'è stata anche spazio per delle affermazioni tricolore risalenti agli anni '60-'70: Nicola Pietrangeli è stato il primo italiano in assoluto a vincere un torneo del Grande Slam, nel 1959 infatti si aggiudicò gli Open di Francia in finale contro il sudafricano Ian Vermaak, in più si aggiudicò anche il torneo di doppio insieme al compagno di squadra Orlando Sirola. Questo risultato fu reso ancora più straordinario per il fatto che riuscì a bissarlo anche l'anno seguente battendo in finale il cileno Luis Ayala.

Gli anni '70 sono il terreno di caccia di un'altra leggenda del tennis mondiale: Björn Borg. Dal 1974 al 1981 vinse ben 6 volte il titolo, ma nel '76 dovette arrendersi ad Adriano Panatta, il secondo italiano che è riuscito ad imporsi nel torneo parigino con una cavalcata entusiasmante che riuscì a travolgere tutte le teste di serie che incontrò sul suo cammino. Per il primo sigillo femminile invece occorre attendere Francesca Schiavone nell'edizione del 2010: presentatasi come numero 17 del ranking tennistico mondiale, riuscì a mietere sul suo percorso vittime del calibro di Caroline Wozniacki, all'epoca numero 3 del mondo, e battendo in finale l'australiana Samantha Stosur, all'epoca testa di serie numero 7. Non solo si laureerà campionessa ma sarà la prima donna italiana a riuscirci, oltre che la terza atleta in assoluto nello stivale a compiere l'impresa di vincere uno slam, dietro i già citati Pietrangeli e Panatta.

L’Open di Francia 2019, ovvero il torneo Roland Garros 2019, il secondo del Grande Slam, è stato il numero 118 del torneo di tennis giocato sulla terra rossa. L’evento si è disputato presso lo Stade Roland Garros di Parigi, in Francia, dal 26 maggio al 9 giugno 2019.

Le categorie comprese nel torneo sono: singolare (maschile, femminile), doppio (maschile, femminile) e doppio misto. I detentori del titolo del singolare maschile e femminile erano Rafael Nadal e Simona Halep. Nadal si riconferma campione del singolare maschile mentre l'australiana Ashleigh Barty ha conquistato il singolare femminile.

L’evento si è giocato su 22 campi in terra rossa, compresi i tre principali: Court Philippe Chatrier, Court Suzanne Lenglen e Court Simonne-Mathieu.

Loggati per scommettere!
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita sistema

Min: {{sistemino.min | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino.max | dropDigits | number: 2}} €

Vincita sistema con Bonus

Min: {{sistemino.min | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino.max | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.
Min. Win bonus non disponibile {{q_min_ticket| dropDigits | number: 2}} €
Max. Win bonus non disponibile {{q_max_ticket| dropDigits | number: 2}} €
bonus applicato {{ticketPercBonus}}

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.