Scommesse Australian Open

In questa sezione del sito SNAI.it puoi scommettere sullo slam di apertura delle stagioni tennistiche, disputato nella seconda metà di gennaio, il banco di prova per saggiare la condizione degli atleti: stiamo parlando dell'Australian Open.

L’Australian Open, il primo dei tornei del Grande Slam a essere disputato nell’anno solare, è un appuntamento imperdibile per ogni appassionato di tennis. Ogni anno i campi di Melbourne accolgono giocatori provenienti da tutto il mondo per cercare di entrare nell’Olimpo dei campioni, e sono altrettanti gli spettatori che arrivano da ogni angolo del pianeta per assistere a questo spettacolo straordinario. Insieme ai tre compagni del Grande Slam (Roland Garros, Wimbledon, US Open), l’Australian Open è fra le competizioni tennistiche più importanti, riconosciuta come un vero e proprio campionato mondiale, dato che è prevista di diritto la partecipazione dei giocatori meglio classificati.

Agli albori del torneo, all’inizio del Novecento, erano solo gli atleti australiani a prendere parte alla competizione. Questo accadeva a causa della lontananza geografica dei giocatori degli altri continenti; basti pensare che una traversata dall’Europa prevedeva ben 45 giorni di mare. Nel 1988 il torneo venne spostato in un nuovo stadio creato ad hoc per l’Australian Open, il Melbourne Park, e da quel momento la competizione, da fanalino di coda del Grande Slam quale era, acquisì sempre maggiore prestigio fino ad allinearsi agli altri tornei del circuito, rispetto ai quali oggi ha pari importanza.

Grazie a SNAI potrai piazzare i tuoi pronostici e le scommesse sul torneo più prestigioso dell'emisfero australe, con quote sempre aggiornate e diverse tipologie di scommesse a disposizione: dalle scommesse antepost, per puntare sin da ora su chi sarà a spuntarla, fino ai pronostici sui singoli game e set. Anche se non sei un esperto di tennis giocato nella terra dei canguri non preoccuparti, non ti lasciamo solo: SNAI offre un'approfondita serie di statistiche su ogni singolo partecipante in tabellone, oltre alla possibilità di incrociare i numeri di due sfidanti contemporaneamente e giudicarne lo stato di forma. Pronostici, statistiche, calendario, classifiche, per tutto il tennis che vuoi registra un account SNAI e sei già pronto a piazzare le tue prime scommesse.

Quote e pronostici sull'Australian Open

L'Australia, continente e nazione, richiama un immaginario fatto di terra brulla e rossa, grandi balzi compiuti da un marsupiale che s'avvia verso l'orizzonte, e le squadre di rugby più forti dell'emisfero sud. Eppure l'Australia è anche la terra che ospita uno dei 4 tornei di tennis più importanti del globo insieme agli altri tre slam: Roland Garros, Wimbledon, US Open. Al pari di questi, l'Australian Open è una di quelle competizioni che ogni bambino stretto per le prime volte a una racchetta sogna di conquistare, ma non è sempre stato così. Già nel 1905 aveva inizio quello che fu il primo antenato del torneo moderno: l'Australasian Championship, che nel 1927 cambio nome in Australian Championship, prima che nel '69 (inizio dell'era Open) diventasse l'Australian Open. I primi tornei però venivano disputati solo da atleti australiani, ma non per uno specifico regolamento, bensì per l'enorme viaggio che comportava il doversi recare al torneo (al netto di un montepremi finale che non ripagava lo sforzo).

Ben 45 giorni di mare prevedeva la traversata che partiva dall'Europa, direzione Kooyong Lawn Tennis Club, campo da gioco dell'Open dal 1972 al 1988. Proprio in quest'anno la federazione tennistica australiana decise di spostare il torneo in un nuovo stadio creato ad hoc per l'Australian Open e per attirare più persone: il Melburne Park. Fu un successo sia di pubblico che di spettacolo, considerato che fino ad allora l'Open d'Australia era l'ultimo in ordine di importanza tra i tornei del Grande Slam, l'unico con un montepremi non all'altezza e carente anche in termini di strutture. Con il passaggio a Melburne i tennisti del circuito ricominciarono a frequentare l'emisfero australe grazie ad un torneo che finalmente si era allineato agli altri.

Tenta anche tu la sorte scommettendo sull'Australian Open, avrai abbastanza abilità per capire chi arriverà in fondo al torneo? Scoprilo scommettendo con SNAI sull'ampio tabellone dell'Open d'Australia, dalle prime partite in palinsesto alla finalissima, sia per il torneo maschile, femminile che di doppio. Non c'è limite alla tua passione, hai solo bisogno di un account da registrare sul sito SNAI.it e sei pronto a scommettere, inoltre, grazie all'app il cui download è disponibile su tutti i principali store, potrai usufruire di tutti i servizi SNAI non solo dal portatile ma anche da smartphone, tablet e addirittura smartwatch.

Australian Open edizione 2021: risultati e resoconto

Dopo lo stop forzato del 2020 a causa della pandemia da Coronavirus, c’era una grande attesa per l’edizione 2021 dell’Australian Open, il primo grande evento internazionale della stagione tennistica.

Come da pronostico, ad aggiudicarsi il torneo maschile è stato Novak Djokovic, che conquista il suo nono trofeo australiano. Il giocatore numero 1 al mondo ha chiuso in meno di due ore il match contro Daniil Medvedev, con i parziali 7-5, 6-2, 6-2. Il primo set è deciso da un passaggio a vuoto di Medvedev nel 12° gioco, con il quale Djokovic può chiudere 7-5. Il russo va in confusione, dal 5 pari del primo set perde il servizio cinque volte in sei turni di battuta e si lascia sovrastare dalle giocate da campione del serbo. Sorprende questa totale sottomissione, considerando che Medvedev veniva da 20 vittorie consecutive e non era certo un esordiente in una finale Slam: nel 2019 aveva affrontato Rafael Nadal, contro il quale aveva perso. Con questa vittoria Djokovic conquista il suo diciottesimo Slam portandosi a meno due dai recordman Federer-Nadal, arrivati a quota 20. Sembra ancora lontana la svolta generazionale in grado di mettere fine al regno dei tre grandi, che possono essere battuti solo dal tempo che passa. Nel corso di questo torneo, Djokovic ha eliminato nell’ordine: Chardy, Tiafoe, Fritz (l’unico a strappargli 2 set), Raonic, Zverev, Karatsev e Medvedev.

Nel singolare femminile trionfa Naomi Osaka, già vincitrice della coppa nel 2019. La giapponese ha battuto in finale Jennifer Brady, n. 24 del ranking e 22 del seeding, ma ha fatto ancora più notizia l’eliminazione in semifinale di Serena Williams. In finale Osaka ha dato il meglio di sé, soffrendo molto nel primo set per poi recuperare e chiudere il match in poco più di un’ora con i parziali di 6-4 6-3. Per Osaka questa vittoria significa un altro Slam della sua carriera, il quarto su altrettante finali giocate: è la dimostrazione che questa giocatrice non sbaglia negli appuntamenti importanti, nei quali si distingue sempre. La giapponese si riporta seconda nel ranking WTA ed è la terza atleta dell’era Open (assieme a Federer e Seles) ad aver vinto le prime 4 finali major disputate.

Australian Open edizione 2020: risultati e resoconto

La 108ª edizione del torneo Australian Open 2020 si è giocata nel complesso di Melbourne Park tra il 20 gennaio e il 2 febbraio 2020 per un totale di 14 giornate. Il prestigioso torneo ha incluso le gare di singolare, doppio e doppio misto per la categoria Senior, più due titoli per le categorie Junior (under 18) e tennis in carrozzina.

Novak Djokovic, detentore del titolo nel singolare maschile, si riconferma campione dopo aver sconfitto l'austriaco Dominic Thiem in finale, mentre la Osaka, detentrice del singolare femminile, è stata eliminata da Cori Gauff al terzo turno. L'americana Sofia Kenin è la campionessa del singolare femminile. Il doppio maschile è stato vinto dal duo Rajeev Ram-Joe Salisbury, il doppio femminile dall'ungherese Tímea Babos e dalla francese Kristina Mladenovic, mentre il doppio misto ha visto il trionfo della coppia Barbora Krejčíková-Nikola Mektić.

Novak Djokovic, giunto nel torneo come favorito, chiude la stagione da campione: giunto in finale per 7 volte, il giocatore serbo ha vinto il torneo in tutte e 7 le occasioni.

Chi ha stupito veramente in questa edizione degli Australian Open è stata Sofia Kenin, che ha saputo gestire i momenti cruciali della competizione con fredda determinazione, una qualità rara nel femminile.

Australian Open edizione 2019: risultati e resoconto

Tra il 14 e il 27 gennaio 2019, si è disputata l’edizione numero 107 dell’Australian Open, il primo dei quattro tornei del Grande Slam del 2019.

Roger Federer, che deteneva il titolo nel singolare maschile da due anni, è stato eliminato al quarto turno da Stefanos Tsitsipas. Novak Djokovic si conferma campione e conquista il suo settimo titolo sconfiggendo Rafael Nadal in finale (punteggio 6–3, 6–2, 6–3).

Questa edizione degli Australian Open ha visto per la prima volta il tie-break nel set decisivo: invece di arrivare a sette, il tie-break del set decisivo viene vinto dal primo giocatore che raggiunge quota 10 punti con un distacco di due punti almeno.

I vincitori delle altre categorie sono: Naomi Ōsaka (singolare femminile), Pierre-Hugues Herbert/Nicolas Mahut (doppio maschile), Samantha Stosur/Zhang Shuai (doppio femminile), Barbora Krejčíková/Rajeev Ram (doppio misto), Lorenzo Musetti (singolare ragazzi), Clara Taurel (singolare ragazze), Jonáš Forejtek/Dalibor Svrčina (doppio ragazzi), Natsumi Kawaguchi/Adrienn Nagy (doppio ragazze), Mansour Bahrami/Mark Philippoussis (doppio leggende maschile), Gustavo Fernández (singolare maschile in carrozzina), Diede de Groot (singolare femminile in carrozzina), Dylan Alcott (quad singolare), Joachim Gérard/Stefan Olsson (doppio maschile in carrozzina), Diede de Groot/Aniek van Koot (doppio femminile in carrozzina), Dylan Alcott/Heath Davidson (quad doppio).

Australian Open: storie di leggende e di outsider

Quella dell'Australian Open è la storia di un torneo che ha vissuto due vite: una appartiene a una fase primordiale del tennis, con campi ancora in erba e giocatori australiani e statunitensi a contendersi la vittoria di un torneo che paga poco più di 7 mila dollari al vincitore; l'altra vita, invece, è più simile invece a quella di un torneo di lusso, disputato in centro, con un alto montepremi conteso da tutte le stelle della racchetta. L'Open d'Australia è oggi a tutti gli effetti parte integrante, e importate, del circuito ATP e WTA, ma merita di essere raccontato attraverso due storie che ugualmente parlano di una seconda vita: quelle di Mark Edmondson e Roger Federer.

Mark Edmondson, per gli amici Edo, era un operaio con grossi baffi a manubrio ed un sogno nel cassetto: diventare un asso del tennis. Nato il 1954 nel Nuovo Galles del Sud, il giovane Edo sembra più un rugbista a giudicare dalla poderosità del suo fisico, ma nella vita fa le pulizie per finanziare le sue partecipazioni a tornei nazionali e internazionali. Il risultato di questi sforzi lo porta al numero 212 del ranking maschile del tempo. Ottiene un posto nel tabellone dell'Open d'Australia del '76, si gioca ancora al Kooyong Lawn, Edo è ospite da un amico che vive a un'ora dai campi di gioco. Edmondson regola nell'ordine: Peter Feigl, Phil Dent (finalista due anni prima), Brian Fairlie e Dick Crealy. Giunto in semifinale, a questo punto la stampa si chiede se Edo soffra di vertigini, ma non è così: battuto prima Ken Rosewall (numero 2 al mondo) e poi in finale Ken Newcombe (campione in carica e primo nel ranking). Da quel giorno comincia una carriera che sarà discreta per Edmondson, passato dal buio alla luce, appunto, un'altra vita, stavolta da campione.

Roger Federer, per molti Re Roger, a differenza di Edmondson è sempre stato un campione di mestiere, leggenda nel tempo libero. Nel 2016 gli infortuni lo costringono a chiudere prima la stagione rinunciando alle Olimpiadi, non avendo vinto nessun titolo e chiudendo fuori dalla top ten dopo 14 anni. Per lui, che di anni ne ha 35, qualcuno parla di carriera finita. Qui invece comincia un'altra vita, dall'Australia, anzi, dall'Australian Open 2017 che vincerà riportandosi tra i primi 10. Qualche mese dopo bisserà a Wimbledon con il suo sigillo numero 8 al torneo inglese, chiude la stagione con 7 titoli vinti e secondo nel ranking. L'apoteosi arriva nei primi giorni del 2018, sempre in Australia, davanti a un pubblico che ha l'onore di vedere per la prima volta un uomo vincere il suo ventesimo slam (finora c'erano riusciti solo 3 atleti, tutte donne), un'altra vita comincia, stavolta da leggenda assoluta.

Loggati per scommettere!
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita sistema

Min: {{sistemino.min | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino.max | dropDigits | number: 2}} €

Vincita sistema con Bonus

Min: {{sistemino.min | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino.max | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.
Min. Win bonus non disponibile {{q_min_ticket| dropDigits | number: 2}} €
Max. Win bonus non disponibile {{q_max_ticket| dropDigits | number: 2}} €
bonus applicato {{ticketPercBonus}}

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.