Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Classifica Volley A1

In questa sezione di SNAI.it trovi la classifica della Superlega, o Volley A1, la massima serie della pallavolo maschile italiana: scopri le formazioni in lizza per accedere ai play-off al termine della stagione regolare e quelle che lottano per emergere dal fondo della classifica e allontanarsi dalla zona retrocessione.

Con SNAI, rimani sempre aggiornato su tutti i movimenti della classifica della Superlega e scopri punteggi, numero di partite vinte e di sconfitte, tipo di risultati conseguiti e set conquistati da ciascun club. Così, hai sempre a tua disposizione un quadro completo sull’andamento della stagione e sei pronto a dire la tua mettendo a segno le tue giocate online sull’esito delle prossime gare della massima serie di volley.

Nella sezione sottostante puoi accedere agli aggiornamenti della classifica di Volley A1 dopo ogni giornata disputata, con approfondimenti su risultati, set vinti e persi, e l'andamento generico delle squadre in questa nuova edizione.

Giornata 21

  1. Itas Trentino
    55 punti – 19 vittorie e 2 sconfitte – 59 set vinti e 17 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    50 punti – 16 vittorie e 5 sconfitte – 56 set vinti e 22 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    40 punti – 12 vittorie e 9 sconfitte – 50 set vinti e 34 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    37 punti – 14 vittorie e 7 sconfitte – 45 set vinti e 43 set persi

  5. Rana Verona
    36 punti - 13 vittorie e 8 sconfitte - 44 set vinti e 37 set persi

  6. Mint Vero Volley Monza
    36 punti – 12 vittorie e 9 sconfitte – 43 set vinti e 36 set persi

  7. Allianz Milano
    36 punti – 11 vittorie e 10 sconfitte – 45 set vinti e 36 set persi

  8. Valsa Group Modena
    27 punti – 11 vittorie e 10 sconfitte – 32 set vinti e 44 set persi

  9. Cisterna Volley
    23 punti - 7 vittorie e 14 sconfitte - 33 set vinti e 48 set persi

  10. Pallavolo Padova
    18 punti – 7 vittorie e 14 sconfitte – 26 set vinti e 53 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    14 punti – 3 vittorie e 18 sconfitte – 31 set vinti e 59 set persi

  12. Farmitalia Catania
    6 punti – 1 vittorie e 20 sconfitte – 18 set vinti e 61 set persi

Dopo la partita del pomeriggio che ha visto la Gas Sales Bluenergy Piacenza ottenere una netta vittoria contro la Cucine Lube Civitanova, spianando la strada alla squadra di Anastasi verso il terzo posto, si sono disputate altre quattro partite della 10a giornata di ritorno di Superlega. Nel confronto epico al Pala Barton tra la Sir Susa Vim Perugia e l’Itas Trentino, sono stati i Block Devils a prevalere in quattro set contro i Campioni d’Italia, già certi del primo posto in Regular Season. Questa vittoria, sebbene non influisca sulla classifica, darà sicuramente fiducia alla squadra di Lorenzetti. La Valsa Modena ha ottenuto una vittoria importante contro la retrocessa Farmitalia Catania, garantendosi l'ottavo posto. Cisterna ha deluso, lasciando sul campo di casa ogni speranza di qualificazione dopo la sconfitta contro la Rana Verona desiderosa di riscatto. Infine, l'Allianz Milano ha mantenuto vive le speranze di raggiungere il quarto posto con una vittoria contro la Gioiella Prisma Taranto.

Giornata 20

  1. Itas Trentino
    55 punti – 19 vittorie e 1 sconfitte – 58 set vinti e 14 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    47 punti – 15 vittorie e 5 sconfitte – 53 set vinti e 21 set persi

  3. Cucine Lube Civitanova
    37 punti – 14 vittorie e 6 sconfitte – 45 set vinti e 40 set persi

  4. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    37 punti – 11 vittorie e 9 sconfitte – 47 set vinti e 34 set persi

  5. Rana Verona
    33 punti - 12 vittorie e 8 sconfitte - 41 set vinti e 37 set persi

  6. Mint Vero Volley Monza
    33 punti – 11 vittorie e 9 sconfitte – 40 set vinti e 35 set persi

  7. Allianz Milano
    33 punti – 10 vittorie e 10 sconfitte – 42 set vinti e 35 set persi

  8. Valsa Group Modena
    24 punti – 10 vittorie e 10 sconfitte – 29 set vinti e 43 set persi

  9. Cisterna Volley
    23 punti - 7 vittorie e 13 sconfitte - 33 set vinti e 45 set persi

  10. Pallavolo Padova
    18 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 25 set vinti e 50 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    14 punti – 3 vittorie e 17 sconfitte – 30 set vinti e 56 set persi

  12. Farmitalia Catania
    6 punti – 1 vittorie e 19 sconfitte – 17 set vinti e 58 set persi

Ancora piccole variazioni per la classifica di Volley A1 maschile, dopo la 20esima giornata di campionato. La vittoria sudata del Civitanova contro il Cisterna Volley, unita alla sconfitta subita dal Piacenza con il Taranto, ha permesso al Cucine Lube di posizionarsi al terzo posto a quota 37 punti. Successo netto, invece, quello del Vim Perugia ai danni del Pallavolo Padova e della capolista contro il Modena. Ancora fermo il Farmitalia, che non è riuscito a prevalere sul Monza, incassando un netto 3 a 0.

Giornata 19

  1. Itas Trentino
    52 punti – 18 vittorie e 1 sconfitte – 55 set vinti e 14 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    44 punti – 14 vittorie e 5 sconfitte – 50 set vinti e 21 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    36 punti – 11 vittorie e 8 sconfitte – 45 set vinti e 31 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    35 punti – 13 vittorie e 6 sconfitte – 42 set vinti e 38 set persi

  5. Rana Verona
    33 punti - 12 vittorie e 7 sconfitte - 41 set vinti e 34 set persi

  6. Mint Vero Volley Monza
    30 punti – 10 vittorie e 9 sconfitte – 37 set vinti e 35 set persi

  7. Allianz Milano
    30 punti – 9 vittorie e 10 sconfitte – 39 set vinti e 35 set persi

  8. Valsa Group Modena
    24 punti – 10 vittorie e 9 sconfitte – 29 set vinti e 40 set persi

  9. Cisterna Volley
    22 punti - 7 vittorie e 12 sconfitte - 31 set vinti e 43 set persi

  10. Pallavolo Padova
    18 punti – 7 vittorie e 12 sconfitte – 25 set vinti e 47 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    12 punti – 2 vittorie e 17 sconfitte – 27 set vinti e 54 set persi

  12. Farmitalia Catania
    6 punti – 1 vittorie e 18 sconfitte – 17 set vinti e 55 set persi

L'ottava giornata di ritorno della Superlega ha assistito a match molto combattuti, che hanno messo in difficoltà alcune squadre, mentre altre sono riuscite a confermare la loro forza. Il Piacenza non ha saputo reagire alla determinazione del Verona, terminando lo scontro con un risultato di 3 set ad 1. Stesso discorso per il Monza che, grazie al medesimo esito, è stato in grado di scavalcare Milano in settima posizione. Ancora più combattute le partite tra Catania-Padova e Modena-Taranto: nella prima ha prevalso il Padova e nella seconda il Modena, entrambe al quinto set.

Giornata 18

  1. Itas Trentino
    49 punti – 17 vittorie e 1 sconfitte – 52 set vinti e 13 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    41 punti – 13 vittorie e 5 sconfitte – 47 set vinti e 20 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    36 punti – 11 vittorie e 7 sconfitte – 44 set vinti e 28 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    35 punti – 13 vittorie e 5 sconfitte – 41 set vinti e 35 set persi

  5. Rana Verona
    30 punti - 11 vittorie e 7 sconfitte - 38 set vinti e 33 set persi

  6. Allianz Milano
    30 punti – 9 vittorie e 9 sconfitte – 38 set vinti e 32 set persi

  7. Mint Vero Volley Monza
    27 punti – 9 vittorie e 9 sconfitte – 34 set vinti e 34 set persi

  8. Valsa Group Modena
    22 punti – 9 vittorie e 9 sconfitte – 29 set vinti e 40 set persi

  9. Cisterna Volley
    22 punti - 7 vittorie e 11 sconfitte - 30 set vinti e 40 set persi

  10. Pallavolo Padova
    16 punti – 6 vittorie e 12 sconfitte – 23 set vinti e 45 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    11 punti – 2 vittorie e 16 sconfitte – 25 set vinti e 51 set persi

  12. Farmitalia Catania
    5 punti – 1 vittorie e 17 sconfitte – 15 set vinti e 52 set persi

Parecchi cambiamenti nella classifica di Superlega, dopo questo 18esimo turno di campionato. Il Rana Verona conquista una succosa vittoria contro il Vim Perugia, che le permette di scavalcare la squadra lombarda di Milano fino alla quinta posizione. Situazione analoga quella del Modena che, dopo il 3 a 0 netto rifilato al Cisterna Volley, sorpassa quest'utlima all'ottavo posto. Queste variazioni sono frequenti visto il poco distacco che separa le formazioni a metà della classifica. Non si può dire lo stesso per le ultime tre posizionate, che ormai si trovano lontane anni luce dalle restanti: Pallavolo Padova a 16, Gioiella Prisma Taranto a 11 e Farmitalia Catania a 5.

Giornata 17

  1. Itas Trentino
    46 punti – 16 vittorie e 1 sconfitte – 49 set vinti e 13 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    40 punti – 13 vittorie e 4 sconfitte – 45 set vinti e 17 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    35 punti – 11 vittorie e 6 sconfitte – 42 set vinti e 25 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    32 punti – 12 vittorie e 5 sconfitte – 38 set vinti e 34 set persi

  5. Allianz Milano
    29 punti - 9 vittorie e 8 sconfitte - 36 set vinti e 29 set persi

  6. Rana Verona
    28 punti – 10 vittorie e 7 sconfitte – 35 set vinti e 31 set persi

  7. Mint Vero Volley Monza
    25 punti – 8 vittorie e 9 sconfitte – 31 set vinti e 32 set persi

  8. Cisterna Volley
    22 punti – 7 vittorie e 10 sconfitte – 31 set vinti e 34 set persi

  9. Valsa Group Modena
    19 punti - 8 vittorie e 9 sconfitte - 26 set vinti e 40 set persi

  10. Pallavolo Padova
    14 punti – 5 vittorie e 12 sconfitte – 20 set vinti e 43 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    11 punti – 2 vittorie e 15 sconfitte – 24 set vinti e 48 set persi

  12. Farmitalia Catania
    5 punti – 1 vittorie e 16 sconfitte – 15 set vinti e 49 set persi

La sesta giornata di ritorno ha assistito alla vittoria del Bluenergy Piacenza sul Vim Perugia, uno scontro tra titani di questa stagione, per 3 a 1. Nonostante il successo, il Gas Sales rimane fermo al terzo posto a quota 35 e con un distacco di ancora 5 lunghezze rispetto al secondo piazzamento del Sir Susa. Il Trentino continua a confermare la sua supremazia, sconfiggendo il Volley Monza con uno schiacciante 3-0 e tre set che proiettavano già la conclusione di questo match: 25:12, 25:17, 25:17. Il Cisterna Volley scavalca il Group Modena in ottava posizione, grazie alla vittoria conquistata a Taranto e alla parallela sconfitta del Valsa contro il Lube Civitanova. Niente da fare per il Farmitalia, che va a 16 partite perse e una sola vinta.

Giornata 16

  1. Itas Trentino
    43 punti – 15 vittorie e 1 sconfitte – 46 set vinti e 13 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    40 punti – 13 vittorie e 3 sconfitte – 44 set vinti e 14 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    32 punti – 10 vittorie e 6 sconfitte – 39 set vinti e 24 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    29 punti – 11 vittorie e 5 sconfitte – 35 set vinti e 34 set persi

  5. Allianz Milano
    26 punti - 8 vittorie e 8 sconfitte - 33 set vinti e 29 set persi

  6. Rana Verona
    25 punti – 9 vittorie e 7 sconfitte – 32 set vinti e 31 set persi

  7. Mint Vero Volley Monza
    25 punti – 8 vittorie e 8 sconfitte – 31 set vinti e 29 set persi

  8. Valsa Group Modena
    19 punti – 8 vittorie e 8 sconfitte – 26 set vinti e 37 set persi

  9. Cisterna Volley
    19 punti - 6 vittorie e 10 sconfitte - 28 set vinti e 33 set persi

  10. Pallavolo Padova
    14 punti – 5 vittorie e 11 sconfitte – 20 set vinti e 40 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    11 punti – 2 vittorie e 14 sconfitte – 23 set vinti e 45 set persi

  12. Farmitalia Catania
    5 punti – 1 vittorie e 15 sconfitte – 15 set vinti e 46 set persi

Ormai i piazzamenti delle squadre in classifica si presentano ben saldi, ad eccezione di qualche cambiamento subito dopo il 16esimo turno di SuperLega. La vittoria del Rana Verona contro il Volley Monza, ha permesso alla prima di scavalcare il suo avversario e posizionarsi al sesto posto con 25 punti totali, stesso punteggio del Monza ma con un rapporto vittorie/sconfitte migliore. Il 3 a 0 del Trentino sull'Allianz Milano non ha scombinato la posizione dei lombardi, ancora al quinto posto ma con un distacco minimo con i successori. Rimane difficile la situazione del Farmitalia Catania, che non riesce più a conquistare punti per salire in graduatoria, e con ben 6 lunghezze di distacco dal Prisma Taranto.

Giornata 15

  1. Itas Trentino
    40 punti – 14 vittorie e 1 sconfitte – 43 set vinti e 13 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    37 punti – 12 vittorie e 3 sconfitte – 41 set vinti e 14 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    32 punti – 10 vittorie e 5 sconfitte – 38 set vinti e 21 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    27 punti – 10 vittorie e 5 sconfitte – 32 set vinti e 32 set persi

  5. Allianz Milano
    26 punti - 8 vittorie e 7 sconfitte - 33 set vinti e 26 set persi

  6. Mint Vero Volley Monza
    24 punti – 8 vittorie e 7 sconfitte – 29 set vinti e 26 set persi

  7. Rana Verona
    23 punti – 8 vittorie e 7 sconfitte – 29 set vinti e 29 set persi

  8. Valsa Group Modena
    19 punti – 8 vittorie e 7 sconfitte – 25 set vinti e 34 set persi

  9. Cisterna Volley
    16 punti - 5 vittorie e 10 sconfitte - 25 set vinti e 32 set persi

  10. Pallavolo Padova
    11 punti – 4 vittorie e 11 sconfitte – 17 set vinti e 39 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    11 punti – 2 vittorie e 13 sconfitte – 23 set vinti e 42 set persi

  12. Farmitalia Catania
    4 punti – 1 vittorie e 14 sconfitte – 13 set vinti e 43 set persi

Dopo il 15esimo turno di SuperLega, la classifica non sembra aver subito alcun cambiamento. I piazzamenti, infatti, rimangono gli stessi della giornata precedente: questo va a favore della colonna sinistra della classifica, ma penalizza molto coloro che si trovano nella seconda metà da cui non riescono a risalire. Il Vim Perugia mantiene le 3 lunghezze di distanza dalla vetta occupata dal Trentino, grazie alla sua vittoria contro il Modena per 3 a 0, che va di pari passo con il successo del Trentino ai danni del Piacenza. Buona la prestazione del Civitanova, che è riuscito a schivare il sorpasso lombardo dell'Allianz Milano, sconfiggendolo al quinto set con un punteggio di 15 a 12. Al contrario, il Farmitalia Catania ancora non sblocca la quota delle sue vittorie, ferma ad una sola, dopo il 3 a 1 incassato dal Rana Verona.

Giornata 14

  1. Itas Trentino
    37 punti – 13 vittorie e 1 sconfitte – 40 set vinti e 12 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    34 punti – 11 vittorie e 3 sconfitte – 38 set vinti e 14 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    32 punti – 10 vittorie e 4 sconfitte – 37 set vinti e 18 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    25 punti – 9 vittorie e 5 sconfitte – 29 set vinti e 30 set persi

  5. Allianz Milano
    25 punti - 8 vittorie e 6 sconfitte - 31 set vinti e 23 set persi

  6. Mint Vero Volley Monza
    21 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 26 set vinti e 25 set persi

  7. Rana Verona
    20 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 26 set vinti e 28 set persi

  8. Valsa Group Modena
    19 punti – 8 vittorie e 6 sconfitte – 25 set vinti e 31 set persi

  9. Cisterna Volley
    13 punti - 4 vittorie e 10 sconfitte - 22 set vinti e 31 set persi

  10. Pallavolo Padova
    11 punti – 4 vittorie e 10 sconfitte – 16 set vinti e 36 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    11 punti – 2 vittorie e 12 sconfitte – 22 set vinti e 39 set persi

  12. Farmitalia Catania
    4 punti – 1 vittorie e 13 sconfitte – 12 set vinti e 40 set persi

Rimane abbastanza stabile la classifica della SuperLega, dopo quattordicesima giornata di campionato. L’Itas Trentino continua a non deludere i suoi tifosi, totalizzando un 3 a 1 nello scontro con il Rana Verona. Il Vim Perugia mantiene salda la seconda posizione con 34 punti, raggiunti grazie al successo di 3-0 con il Civitanova. A chiudere il podio ritroviamo il Bluenergy di Piacenza, bravo a sovrastare il Famitalia Catania per 3 a 1. Dall’altra parte, la sconfitta subita dalla Pallavolo Padova contro il Prisma Taranto, ha fatto scendere la prima in terzultima posizione, lasciando il suo posto al Cisterna Volley, con sole due lunghezze di differenza.

Giornata 13

  1. Itas Trentino
    34 punti – 12 vittorie e 1 sconfitte – 37 set vinti e 11 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    31 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 35 set vinti e 14 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    29 punti – 9 vittorie e 4 sconfitte – 34 set vinti e 17 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    25 punti – 9 vittorie e 4 sconfitte – 29 set vinti e 23 set persi

  5. Allianz Milano
    22 punti - 7 vittorie e 6 sconfitte - 28 set vinti e 23 set persi

  6. Mint Vero Volley Monza
    20 punti – 7 vittorie e 6 sconfitte – 24 set vinti e 22 set persi

  7. Rana Verona
    20 punti – 7 vittorie e 6 sconfitte – 25 set vinti e 25 set persi

  8. Valsa Group Modena
    17 punti – 7 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 29 set persi

  9. Pallavolo Padova
    13 punti - 4 vittorie e 9 sconfitte - 14 set vinti e 33 set persi

  10. Cisterna Volley
    10 punti – 4 vittorie e 9 sconfitte – 19 set vinti e 31 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    9 punti – 1 vittorie e 12 sconfitte – 19 set vinti e 37 set persi

  12. Farmitalia Catania
    4 punti – 1 vittorie e 12 sconfitte – 11 set vinti e 37 set persi

Ormai a metà del campionato, le squadre si dividono tra coloro che cercano di conservare il risultato ottenuto durante queste giornate di Volley A1, e chi invece sta dando il tutto per tutto per risalire qualche gradino della classifica. Non deludono le capoliste di questa stagione: Itas Trentino, Vim Perugia e Bluenergy Piacenza, che continuano a mantenere ben saldo il loro posto grazie alle vittorie consecutive conquistate. In questa giornata di SuperLega, il successo del Rana Verona maturato a Modena per 3 a 0, ha permesso ai veneti di sorpassare gli emiliani raggiungendo il settimo posto. Le restanti formazioni in classifica rimangono invariate: le ultime squadre ancora non riescono a trovare la forza per rialzarsi e, a contrastare il loro recupero, si aggiunge anche la grande differenza di punteggio con le altre partecipanti.

Giornata 12

  1. Itas Trentino
    31 punti – 11 vittorie e 1 sconfitte – 34 set vinti e 11 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    28 punti – 9 vittorie e 3 sconfitte – 32 set vinti e 14 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    27 punti – 8 vittorie e 4 sconfitte – 31 set vinti e 15 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    22 punti – 8 vittorie e 4 sconfitte – 26 set vinti e 23 set persi

  5. Allianz Milano
    21 punti - 7 vittorie e 5 sconfitte - 26 set vinti e 20 set persi

  6. Mint Vero Volley Monza
    20 punti – 7 vittorie e 5 sconfitte – 24 set vinti e 19 set persi

  7. Valsa Group Modena
    17 punti – 7 vittorie e 5 sconfitte – 22 set vinti e 26 set persi

  8. Rana Verona
    17 punti – 6 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 25 set persi

  9. Pallavolo Padova
    10 punti - 4 vittorie e 8 sconfitte - 14 set vinti e 30 set persi

  10. Cisterna Volley
    10 punti – 3 vittorie e 9 sconfitte – 16 set vinti e 30 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    9 punti – 1 vittorie e 11 sconfitte – 19 set vinti e 34 set persi

  12. Farmitalia Catania
    4 punti – 1 vittorie e 11 sconfitte – 10 set vinti e 34 set persi

La prima giornata del girone di ritorno ha stravolto gli equilibri delle squadre in classifica, in particolare di coloro che si trovano nel mezzo. Con la sconfitta subita contro il Civitanova, il Monza perde quota e scende in sesta posizione, dalla quarta che occupava fino allo scorso turno di campionato. Allo stesso modo, l'Allianz Milano guadagna un piazzamento in più, grazie anche alla vittoria conquistata nel match con il Modena, terminato 3-0 a favore dei lombardi. Un'ulteriore variazione in classifica è rappresentata dal Rana Verona e Pallavolo Padova, nuovamente invertite tra di loro: la prima in ottava posizione e la seconda in nona. Rimangono, invece, invariati i posizionamenti del podio e del fondo: in testa troviamo ancora Itas Trentino, Vim Perugia e Bluenergy Piacenza, mentre a chiudere la classifica ci sono Cisterna Volley, Prisma Taranto e Farmitalia Catania.

Giornata 11

  1. Itas Trentino
    28 punti – 10 vittorie e 1 sconfitte – 31 set vinti e 11 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    25 punti – 8 vittorie e 3 sconfitte – 29 set vinti e 14 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    24 punti – 7 vittorie e 4 sconfitte – 28 set vinti e 14 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    20 punti – 7 vittorie e 4 sconfitte – 23 set vinti e 16 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    19 punti - 7 vittorie e 4 sconfitte - 23 set vinti e 19 set persi

  6. Allianz Milano
    18 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 23 set vinti e 20 set persi

  7. Valsa Group Modena
    17 punti – 7 vittorie e 4 sconfitte – 20 set vinti e 23 set persi

  8. Rana Verona
    14 punti – 5 vittorie e 6 sconfitte – 19 set vinti e 24 set persi

  9. Pallavolo Padova
    10 punti - 4 vittorie e 7 sconfitte - 13 set vinti e 27 set persi

  10. Cisterna Volley
    10 punti – 3 vittorie e 8 sconfitte – 18 set vinti e 27 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    9 punti – 1 vittorie e 10 sconfitte – 18 set vinti e 31 set persi

  12. Farmitalia Catania
    4 punti – 1 vittorie e 10 sconfitte – 10 set vinti e 31 set persi

Questo turno di Superlega ha portato poche novità in termini di piazzamenti in classifica. Le posizioni delle squadre rimangono invariate, ad eccezione di Allianz Milano e Group Modena, che si sono invertite: i lombardi al sesto posto e i modenesi al settimo. L'Allianz è riuscita a scavalcare gli avversari grazie alla vittoria maturata contro il Vim Perugia, che l'ha fatta salire a quota 18 punti. La vetta continua ad essere di proprietà dell'Itas Trentino, che colleziona successi consecutivi da inizio campionato; questa volta ha prevalso sulla Pallavolo Padova con un 3 a 0 secco. Non cambia la situazione nemmeno nelle ultime posizioni: Cisterna Volley, Prisma Taranto e Farmitalia Catania non riescono a recuperare terreno per risalire la graduatoria.

Giornata 10

  1. Itas Trentino
    25 punti – 9 vittorie e 1 sconfitte – 28 set vinti e 11 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    24 punti – 8 vittorie e 2 sconfitte – 27 set vinti e 13 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    21 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 25 set vinti e 14 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    20 punti – 7 vittorie e 3 sconfitte – 22 set vinti e 13 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    18 punti - 7 vittorie e 3 sconfitte - 21 set vinti e 16 set persi

  6. Valsa Group Modena
    17 punti – 7 vittorie e 3 sconfitte – 22 set vinti e 20 set persi

  7. Allianz Milano
    16 punti – 5 vittorie e 5 sconfitte – 20 set vinti e 20 set persi

  8. Rana Verona
    12 punti – 4 vittorie e 6 sconfitte – 19 set vinti e 18 set persi

  9. Pallavolo Padova
    10 punti - 4 vittorie e 6 sconfitte - 16 set vinti e 24 set persi

  10. Cisterna Volley
    7 punti – 2 vittorie e 8 sconfitte – 15 set vinti e 26 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    6 punti – 0 vittorie e 10 sconfitte – 15 set vinti e 30 set persi

  12. Farmitalia Catania
    4 punti – 1 vittorie e 9 sconfitte – 9 set vinti e 28 set persi

Ritorna a trionfare l'Itas Trentino, dopo la vittoria maturata contro il suo rivale sulla vetta Vim Perugia. Questo risultato di 3-1 ha permesso al Trentino di riprendere in mano le redini della classifica di Superlega, mentre il Sir Susa scende in seconda posizione ma con una sola lunghezza di distacco, facilmente recuperabile. L'altra ed unica variazione in termini di piazzamenti, riguarda uno scambio di gradino tra Rana Verona e Pallavolo Padova, ora rispettivamente in ottava e nona posizione. Situazione ancora critica per gli ultimi classificati, che continuano a collezionare principalmente sconfitte: Cisterna Volley, Gioiella Prisma Taranto e Farmitalia Catania.

Giornata 9

  1. Sir Susa Vim Perugia
    24 punti – 8 vittorie e 1 sconfitte – 26 set vinti e 8 set persi

  2. Itas Trentino
    22 punti – 8 vittorie e 1 sconfitte – 25 set vinti e 10 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    20 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 21 set vinti e 11 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    17 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 19 set vinti e 12 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    16 punti - 6 vittorie e 3 sconfitte - 18 set vinti e 16 set persi

  6. Valsa Group Modena
    15 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 19 set vinti e 18 set persi

  7. Allianz Milano
    14 punti – 4 vittorie e 5 sconfitte – 18 set vinti e 18 set persi

  8. Pallavolo Padova
    10 punti – 4 vittorie e 5 sconfitte – 13 set vinti e 21 set persi

  9. Rana Verona
    9 punti - 3 vittorie e 6 sconfitte - 13 set vinti e 22 set persi

  10. Cisterna Volley
    7 punti – 2 vittorie e 7 sconfitte – 15 set vinti e 23 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    5 punti – 0 vittorie e 9 sconfitte – 13 set vinti e 27 set persi

  12. Farmitalia Catania
    3 punti – 1 vittorie e 8 sconfitte – 7 set vinti e 25 set persi

La nona giornata di Superlega ha permesso al Vim Perugia di accaparrarsi della preziosa vetta in classifica, grazie al successo maturato contro la Pallavolo Padova e alla sconfitta subita dal Trentino con il Valsa Modena. Combattuta invece la sfida tra Rana Verona e Allianz Milano, che continuano a scontrarsi tra i piazzamenti della classifica: con un risultato finale di 3 a 2, è stata la formazione veronese ad avere la meglio. Più critica invece la situazione di Farmitalia Catania e Prisma Taranto, che non riescono a collezionare le vittorie necessarie per avanzare dal fondo della classifica.

Giornata 8

  1. Itas Trentino
    22 punti – 8 vittorie e 0 sconfitte – 24 set vinti e 7 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    21 punti – 7 vittorie e 1 sconfitte – 23 set vinti e 10 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    17 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 20 set vinti e 10 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    14 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 16 set vinti e 13 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    13 punti - 5 vittorie e 3 sconfitte - 15 set vinti e 13 set persi

  6. Allianz Milano
    13 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 14 set vinti e 13 set persi

  7. Valsa Group Modena
    12 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 16 set vinti e 15 set persi

  8. Pallavolo Padova
    10 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 13 set vinti e 18 set persi

  9. Cisterna Volley
    7 punti - 2 vittorie e 6 sconfitte - 14 set vinti e 15 set persi

  10. Rana Verona
    7 punti – 2 vittorie e 6 sconfitte – 12 set vinti e 20 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    5 punti – 0 vittorie e 8 sconfitte – 12 set vinti e 24 set persi

  12. Farmitalia Catania
    3 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 6 set vinti e 22 set persi

Continua la faida in classifica tra Piacenza e Monza, che anche per questo turno di campionato si sono invertite di posizione: il Piacenza in terza posizione grazie alla sua vittoria contro il Verona, e il Monza un gradino sotto dopo la sconfitta contro l'Allianz Milano. Quest'ultimo sta continuando il suo percorso di recupero, avanzando a piccoli passi tra i piazzamenti: con questo successo maturato sale in sesta posizione. Infine, ad occupare la vetta troviamo come sempre l'Itas Trentino, mentre in fondo all'ultimo posto c'è il Farmitalia Catania.

Giornata 7

  1. Itas Trentino
    19 punti – 7 vittorie e 0 sconfitte – 21 set vinti e 7 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    18 punti – 6 vittorie e 1 sconfitte – 20 set vinti e 7 set persi

  3. Mint Vero Volley Monza
    14 punti – 5 vittorie e 2 sconfitte – 16 set vinti e 9 set persi

  4. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    14 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 17 set vinti e 10 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    13 punti - 5 vittorie e 2 sconfitte - 15 set vinti e 10 set persi

  6. Valsa Group Modena
    10 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 13 set vinti e 13 set persi

  7. Allianz Milano
    10 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 11 set vinti e 13 set persi

  8. Pallavolo Padova
    7 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 10 set vinti e 17 set persi

  9. Cisterna Volley
    7 punti - 2 vittorie e 5 sconfitte - 13 set vinti e 12 set persi

  10. Rana Verona
    7 punti – 2 vittorie e 5 sconfitte – 12 set vinti e 17 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    4 punti – 0 vittorie e 7 sconfitte – 10 set vinti e 21 set persi

  12. Farmitalia Catania
    3 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 5 set vinti e 19 set persi

La settima giornata di Volley A1 si è conclusa e ha stravolto molti equilibri che si erano instaurati tra le squadre in classifica. Piacenza e Monza continuano ad alternarsi tra la terza e quarta posizione, ma questa volta a decidere il migliore è stato proprio il match che le ha viste rivali: con un risultato di 3 a 2, il Monza si è aggiudicato il terzo piazzamento in classifica, dopo Trentino e Perugia. Ottima giornata anche per l'Allianz Milano, che finalmente è riuscito a schiodarsi dagli ultimi gradini della graduatoria, dopo il 3 a 0 inflitto al Padova. Un'ultima variazione caratterizza questo turno: Prisma Taranto e Farmitalia Catania si sono invertite di posizione, ora rispettivamente in penultima e ultima posizione.

Giornata 6

  1. Itas Trentino
    16 punti – 6 vittorie e 0 sconfitte – 18 set vinti e 7 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    15 punti – 5 vittorie e 1 sconfitte – 17 set vinti e 7 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    13 punti – 4 vittorie e 2 sconfitte – 15 set vinti e 7 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    12 punti – 4 vittorie e 2 sconfitte – 13 set vinti e 7 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    11 punti - 4 vittorie e 2 sconfitte - 12 set vinti e 8 set persi

  6. Valsa Group Modena
    7 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 10 set vinti e 14 set persi

  7. Pallavolo Padova
    7 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 10 set vinti e 14 set persi

  8. Cisterna Volley
    7 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 11 set vinti e 11 set persi

  9. Rana Verona
    7 punti - 2 vittorie e 4 sconfitte - 12 set vinti e 12 set persi

  10. Allianz Milano
    7 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 9 set vinti e 13 set persi

  11. Farmitalia Catania
    3 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 5 set vinti e 16 set persi

  12. Gioiella Prisma Taranto
    3 punti – 0 vittorie e 6 sconfitte – 8 set vinti e 18 set persi

La classifica parziale del campionato di SuperLega non ha subito variazioni dopo questo sesto turno, ad eccezione dell'inversione tra Pallavolo Padova, ora in settima posizione, e il Rana Verona, che adesso è scesa in nona. Questo è il risultato dello scontro che le due squadre hanno affrontato tra di loro, terminato con il successo del Padova per 3 set a 1. In cima a tutte c'è ancora l'Itas Trentino, concentrato nel conservare questa ottima posizione fino alla fine del torneo, mentre il Perugia continua a sperare in un suo errore per riuscire a scavalcarlo.

Giornata 5

  1. Itas Trentino
    13 punti – 5 vittorie e 0 sconfitte – 15 set vinti e 6 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    13 punti – 4 vittorie e 1 sconfitte – 14 set vinti e 5 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    12 punti – 4 vittorie e 1 sconfitte – 13 set vinti e 4 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    12 punti – 4 vittorie e 1 sconfitte – 12 set vinti e 4 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    8 punti - 3 vittorie e 2 sconfitte - 9 set vinti e 8 set persi

  6. Valsa Group Modena
    7 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 10 set vinti e 11 set persi

  7. Rana Verona
    7 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 9 set vinti e 11 set persi

  8. Cisterna Volley
    5 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 8 set vinti e 9 set persi

  9. Pallavolo Padova
    4 punti - 2 vittorie e 3 sconfitte - 7 set vinti e 13 set persi

  10. Allianz Milano
    4 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 6 set vinti e 12 set persi

  11. Farmitalia Catania
    3 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 4 set vinti e 13 set persi

  12. Gioiella Prisma Taranto
    2 punti – 0 vittorie e 5 sconfitte – 6 set vinti e 15 set persi

Terminato la quinta giornata di SuperLega, la classifica si mostra leggermente diversa rispetto allo scorso turno. Le prime quattro posizioni rimangono invariate con il Trentino in vetta a dirigere, e a seguire Perugia, Piacenza e Monza. Il Verona si è fatto scavalcare dal Civitanova, dopo il 3 a 0 che quest'ultima ha rifilato al Farmitalia, mentre il Modena è riuscito a scalare qualche gradino raggiungendo la sesta posizione, grazie al successo maturato contro la Pallavolo Padova. Gli ultimi quattro piazzamenti rimangono uguali, con il Prisma Taranto ancora in ultima posizione a quota solo 2.

Giornata 4

  1. Itas Trentino
    10 punti – 4 vittorie e 0 sconfitte – 12 set vinti e 5 set persi

  2. Sir Susa Vim Perugia
    10 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 11 set vinti e 4 set persi

  3. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    9 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 11 set vinti e 4 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    9 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 9 set vinti e 3 set persi

  5. Rana Verona
    7 punti - 2 vittorie e 2 sconfitte - 8 set vinti e 8 set persi

  6. Cucine Lube Civitanova
    5 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 8 set persi

  7. Cisterna Volley
    5 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 8 set vinti e 9 set persi

  8. Valsa Group Modena
    4 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 7 set vinti e 10 set persi

  9. Pallavolo Padova
    4 punti - 2 vittorie e 2 sconfitte - 6 set vinti e 6 set persi

  10. Allianz Milano
    4 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 5 set vinti e 9 set persi

  11. Farmitalia Catania
    3 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 4 set vinti e 10 set persi

  12. Gioiella Prisma Taranto
    2 punti – 0 vittorie e 4 sconfitte – 5 set vinti e 12 set persi

Trascorsa la quarta giornata di Volley A1, il Bluenergy Piacenza si conquista la vetta della classifica grazie al 3 a 1 maturato nel match contro l'Itas Trentino, quest'ultimo sceso in seconda posizione. A scalare in basso è anche il Vim Perugia che, nonostante la vittoria contro il Modena, non è comunque riuscito a mantenere il posto conquistato con tanta tenacia. Ottima la prestazione del Volley Monza che ha chiuso facilmente la partita contro il Prisma Taranto, totalizzando 3 set a 0 e ora in quarta posizione. Inizia la ripresa della Pallavolo Padova, che nello scorso turno occupava il terzultimo posto e, dopo il 3 a 2 sul Cisterna Volley, è salito di un gradino. Ancora nessuna vittoria per il Prisma Taranto che ha collezionato solo 2 punti fino ad ora, ottenuti da due sconfitte per 2-3.

Giornata 3

  1. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    9 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 0 set persi

  2. Itas Trentino
    7 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 4 set persi

  3. Sir Susa Vim Perugia
    7 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 8 set vinti e 3 set persi

  4. Mint Vero Volley Monza
    6 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 6 set vinti e 3 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    5 punti - 2 vittorie e 1 sconfitte - 6 set vinti e 5 set persi

  6. Valsa Group Modena
    4 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 6 set vinti e 7 set persi

  7. Cisterna Volley
    4 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 3 set persi

  8. Rana Verona
    4 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 5 set vinti e 7 set persi

  9. Farmitalia Catania
    3 punti - 1 vittorie e 2 sconfitte - 3 set vinti e 7 set persi

  10. Pallavolo Padova
    2 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 8 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    2 punti – 0 vittorie e 3 sconfitte – 5 set vinti e 9 set persi

  12. Allianz Milano
    1 punti – 0 vittorie e 3 sconfitte – 2 set vinti e 9 set persi

Dopo aver disputato il terzo turno di campionato, la vetta è ancora occupata dal Bluenergy Piacenza, ora a quota 9 punti grazie alla vittoria maturata contro il Catania per 3 set a 0. Il Trentino riesce a salire di un gradino dopo il successo conquistato a Verona, mentre il Perugia viene fatto scendere al terzo posto a causa della sconfitta subita dal Civitanova per 3 a 2. Dalla quarta posizione in poi troviamo il Volley Monza, Valsa Modena, Cisterna Volley, Rana Volley, Farmitalia Catania e Pallavolo Padova. Il fondo della classifica è ancora occupato dall'Allianz Milano, che fino ad ora è riuscito ad ottenere un solo punto, mentre il penultimo posto viene raggiunto dal Prisma Taranto, reduce dal 2-3 contro il Padova.

Giornata 2

  1. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 0 set persi

  2. Sir Safety Susa Perugia
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 0 set persi

  3. Itas Trentino
    4 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 4 set persi

  4. Valsa Group Modena
    4 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 4 set persi

  5. Rana Verona
    4 punti - 1 vittorie e 0 sconfitte - 5 set vinti e 4 set persi

  6. Cucine Lube Civitanova
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 3 set persi

  7. Mint Vero Volley Monza
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 3 set persi

  8. Farmitalia Catania
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 4 set persi

  9. Gioiella Prisma Taranto
    1 punti - 0 vittorie e 1 sconfitte - 3 set vinti e 6 set persi

  10. Cisterna Volley
    1 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 6 set persi

  11. Allianz Milano
    1 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 2 set vinti e 6 set persi

  12. Pallavolo Padova
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 6 set persi

La seconda giornata di Volley A1 non delude affatto, e la classifica sembra essere già cambiata notevolmente. In prima posizione troviamo il Bluenergy Piacenza con 6 punti e due match conquistati per 3 a 0, stessa situazione che riscontra il Vim Perugia. L'Itas Trentino sale di un gradino grazie alla vittoria ottenuta per 3-2 contro il Prisma Taranto e a seguirlo è il Valsa Modena, bravo a superare il Rana Verona per 3 a 2. Il Civitanova mantiene la sua sesta posizione dopo il tris secco sferrato a Padova, che invece scende in fondo alla classifica con ancora 0 punti e 6 set persi. Brutta giornata anche per il Volley Monza che dalla sua scorsa terza posizione, ora è sceso in settima con ancora i 3 punti precedenti e 0 conquistati durante questo turno di campionato. A seguire, sul fondo della classifica ci sono: Farmitalia Catania, pur avendo vinto la partita odierna, Prisma Taranto ancora con un solo punto, Cisterna Volley sconfitto per 3 a 1, Allianz Milano reduce da un netto 3 a 0, e Pallavolo Padova, l'unica ancora con zero punti guadagnati.

Giornata 1

  1. Sir Safety Susa Perugia
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  2. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  3. Mint Vero Volley Monza
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  4. Rana Verona
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 1 set persi

  5. Itas Trentino
    2 punti - 1 vittorie e 0 sconfitte - 3 set vinti e 2 set persi

  6. Valsa Group Modena
    2 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 2 set persi

  7. Allianz Milano
    1 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 2 set vinti e 3 set persi

  8. Cisterna Volley
    1 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 2 set vinti e 3 set persi

  9. Gioella Prisma Taranto
    0 punti - 0 vittorie e 1 sconfitte - 1 set vinti e 3 set persi

  10. Cucine Lube Civitanova
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  11. Pallavolo Padova
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  12. Farmitalia Catania
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

Parte benissimo il Perugia che riesce a conquistare subito la prima posizione, grazie alla vittoria stracciante contro il Catania per 3-0. Molto convincente anche il Piacenza e il Monza, a pari merito con il Perugia, grazie al loro successo contro Padova e Civitanova. Il Rana Verona riesce ad ottenere i 3 punti massimi, dopo un confronto con il Prisma Taranto terminato per 3-1. A seguire, il Trentino e il Modena sono entrambi a quota 2 punti, ottenuti dalle vittorie contro Cisterna Volley e Allianz Milano. È proprio quest'ultimo ad essere il prossimo in classifica, con un solo punto guadagnato dalla sconfitta di 2-3 con il Modena; stessa situazione che presenta anche il Cisterna Volley dopo aver scarsamente affrontato l'Itas Trentino. Le ultime quattro squadre sono ancora tutte con un punteggio pari a zero, che non preoccupa affatto i direttori tecnici visti gli inizi del campionato.

Trovi di seguito ogni dettaglio sulla classifica del Volley A1 maschile 2022/23 con tanto di punti, numero di partite giocate e breve descrizione dell'andamento in ranking giornata per giornata.

Aggiornamento finali playoff 13/05/2023

L'ultima sfida di campionato in gara 5 nella finale tra Trentino e Civitanova incorona il Trentino come squadra campione d'Italia con la vittoria per 3 a 0 sufficiente per scrivere la storia. Le squadre erano in pareggio per 2 a 2, tutto era destinato a concludersi con questa partita. La sfida tra Civitanova e Trentino è molto meno equilibrato del previsto con una vittoria su tutto il fronte da parte del Trentino. Il complessivo di punti messo a segno dai padroni di casa è di 75-59, un successo netto che non lascia spazio a interpretazioni. Il primo tempo si è concluso per 25-20, il secondo tempo si conclude sullo stesso punteggio di 25-20, il terzo ed ultimo tempo finisce per 25-19 consegnando in via definitiva il titolo di campione d'Italia al Trentino. Un successo inatteso considerando la seconda posizione in campionato del Trentino. Una giornata storica destinata a rimanere nelle menti dei tifosi.

Al termine di questa stagione possiamo dire che il percorso del Trentino è stato ricco di colpi di sorpresa e di magia, una esperienza che cambia le gerarchie delle squadre favorite in campionato. Tutto si è deciso in gara 5, il Trentino raggiunge il suo quinto titolo storico. Ad essere nominato migliore giocatore della competizione è Matej Kazijski, schiacciatore della stessa squadra campione d'Italia.

Aggiornamento finali playoff 12/05/2023

Con l'arrivo in gara 4 il Civitanova non può più permettersi di perdere se intende mantenere viva la speranza di vincere il titolo. Prima di questa partita il risultato di gare vinte è di 2 a 1 per il Trentino, a cui basterebbe un solo successo per laurearsi campione d'Italia. La partita tra Civitanova e Trentino questa volta premia il Civitanova per 3 a 1, uno score che gli consente di rimandare tutto a gara 5. Il complessivo di punti messo a segno dalle squadre è di 97-84. Il primo tempo porta subito in vantaggio i padroni di casa per 25-18. Fanno fatica nel secondo tempo, vincono per 27-25 agli sgoccioli, risultato che presagisce l'imminente miglioramento di performance del Trentino, non a caso sono proprio loro a vincere il tempo successivo per 20-25. Tutto si conclude al quarto tempo con la vittoria per 25-16 del Civitanova che conquista il 2 a 2.

Al termine di questa gara possiamo dire che la sfida è stata molto equilibrata, nessun tempo è stato caratterizzato da risultati schiaccianti. Inoltre, tutto è stato rimandato a gara 5, quando la vincitrice porterà a casa il trofeo di campione d'Italia.

Aggiornamento finali playoff 07/05/2023

La partita tra Itas Trentino e Cucine Lube Civitanova della giornata di play-off finale si gioca il 7 maggio 2023 alle ore 20:30. La partita premia la propensione all'attacco dell'Itas Trentino che vince in modo netto con un pesante 3 a 0 che non lascia spazio a dubbi sull'andamento della partita. Il primo set termina per 25-17, tanta distanza in termini di punti sin dall'inizio della sfida, la situazione si ripete anche nel secondo e nel terzo set prima per 25-20, poi per 25-16. Il complessivo è di 3 - 0 per 75-53 punti messi a segno. La sfida è portata a casa dal Trentino che si riporta in vantaggio con due vittoria in tre partite. La sfida si prolungherà per altre gare.

A fare la differenza è il comportamento cinico dei giocatori sotto rete, riescono a far pesare ogni singola azione alla squadra avversaria. Una squadra rinata dopo il secondo match dei play-off per la finale. Restano i favoriti per la conquista del titolo, ma dovranno essere bravi a chiudere il discorso già durante la prossima sfida.

Aggiornamento finali playoff 04/05/2023

Continua il sogno di Itas Trentino e Cucine Lube Civitanova. Le due squadre hanno continuato a giocare questa importantissima competizione di campionato dimostrando un certo equilibrio in campo. Si è disputata anche la seconda gara della finale, ad aver avuto la meglio è stato il Civitanova, il club ha recuperato lo svantaggio a seguito del primo match. La prima partita aveva premiato il Trentino per 3 a 1. Questa seconda sfida si è conclusa per 2 a 3 a favore del Civitanova, i set si sono conclusi con i seguenti punteggi: 25-21 il primo set, 25-15 il secondo set, 19-25 il terzo set, 23-25 il quarto set e 17-15 il quinto set.

Il Civitanova azzera la distanza di vittorie rispetto al Trentino e riapre il discorso confermandosi una valida alternativa per il passaggio del turno, il club sembra rinato durante questa fase play-off. Ci sono ancora diverse partite da giocare per decretare la vincitrice del campionato, resta tutto ancora da scoprire.

Aggiornamento finali playoff 01/05/2023

Ad inizio maggio si gioca il primo match della finale di Volley A1 maschile. Dopo la Regular Season e la fase ad eliminazione diretta, le due squadre che hanno conquistato un posto nel turno più importante della competizione sono Itas Trentino e Cucine Lube Civitanova. Due club quasi inaspettati, specialmente considerando il dominio del Perugia per quasi tutta la stagione. Le due formazioni sono arrivate all'ultimo turno dopo aver eliminato rispettivamente Piacenza e Allianz Milano. Andiamo a vedere nello specifico come è andata la partita e i punteggi messi a segno durante l'intera gara.

Il primo match termina per 3 a 1 a favore del Trentino, una vittoria schiacciante che mette la finale in discesa per i ragazzi di Angelo Lorenzetti. La partita non lascia molto spazio alle interpretazioni, i set terminano rispettivamente per 25-23, 23-25, 25-23 e 25-17. Tanto basta per andare a giocarsi il secondo match della finale con maggiore relax. Il Civitanova non deve disperare, ha ancora quattro partite per provare a ribaltare la situazione a proprio favore.

Aggiornamento semifinali playoff 23/04/2023

Proprio come era successo nel corso dei quarti di finale. Anche per le semifinali vince chi vince di più al meglio delle cinque. Il Monza affronta il Civitanova nel corso della prima semifinale, il Trentino gioca contro il Piacenza nel secondo turno della semifinale. La scontro tra Milano e Civitanova inizia con la vittoria del Lube per 0-3 in gara 1, il Monza riesce nel sorpasso in gara 2 e 3 portandosi in vantaggio, nelle ultime due partite il Civitanova porta a casa la qualificazione battendo in gara 4 e 5 il Monza. Finisce sullo score di 2-3. Come da pronostici, il Civitanova conquista il passaggio in finale e attende la seconda semifinalista del torneo.

L'altro ramo del tabellone indica Trentino e Piacenza come due squadre candidate per il passaggio del turno. Il Trentino si fa avanti passando il turno per 3-2. I gialloblu vincono gara 1, gara 2 e gara 5. Al Piacenza spettano gara 3 e gara 4. Crollano all'ultimo lasciando campo libero al Trentino per l'accesso alla semifinale. Questo significa che se la finale di Volley A1 sarà Civitanova vs Trentino, quella per il terzo posto sarà Monza vs Piacenza.

Aggiornamento quarti di finale playoff 11/04/2023

A seguito della Regular Season, le squadre del Volley maschile si ritrovano a giocare i quarti di finale della competizione. Le squadre impegnate sono in questa fase della competizione sono Perugia, Verona, Civitanova, Milano, Trentino, Monza, Modena e Piacenza. Le squadre appena citate giocano il turno al meglio delle cinque per conquistare un posto valido per la semifinale della competizione. Gli accoppiamenti sono Perugia vs Monza, Verona vs Civitanova, Trentino vs Milano e Modena vs Piacenza. Ad avere la meglio nel corso di questo turno sono Monza, Civitanova, Trentino e Piacenza. Il Perugia dopo aver vinto con netto distacco la Regular Season crolla al primo turno dei playoff lasciando spazio alle altre qualificate.

Il Monza elimina il Perugia per 2-3, il Civitanova passa il turno per 3-2 contro il Verona, il Trentino vince in quattro gare per 3-1, il Piacenza batte per 2-3 il Modena dopo una rimonta nelle ultime tre partite disponibili. Tra le rimanenti, le favorite sembrano essere Civitanova e Trentino, ma tutto resta in bilico in vista delle semifinali del torneo.

Giornata 22

  1. Sir Safety Susa Perugia
    65 punti – 22 vittorie e 0 sconfitte – 66 set vinti e 11 set persi

  2. Itas Trentino
    44 punti – 14 vittorie e 8 sconfitte – 54 set vinti e 32 set persi

  3. Valsa Group Modena
    40 punti – 12 vittorie e 10 sconfitte – 47 set vinti e 38 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    38 punti – 13 vittorie e 9 sconfitte – 46 set vinti e 36 set persi

  5. WithU Verona
    37 punti - 14 vittorie 8 sconfitte - 47 set vinti e 39 set persi

  6. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    34 punti – 11 vittorie e 11 sconfitte – 45 set vinti e 43 set persi

  7. Vero Volley Monza
    33 punti – 11 vittorie e 11 sconfitte – 40 set vinti e 43 set persi

  8. Allianz Milano
    30 punti – 10 vittorie e 12 sconfitte – 38 set vinti e 45 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    26 punti - 8 vittorie e 14 sconfitte - 39 set vinti e 48 set persi

  10. Pallavolo Padova
    18 punti – 7 vittorie e 15 sconfitte – 32 set vinti e 55 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    16 punti – 5 vittorie e 17 sconfitte – 26 set vinti e 56 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    15 punti – 5 vittorie e 17 sconfitte – 23 set vinti e 57 set persi

La 22a giornata di Volley A1 maschile è l'ultima partita della Regular Season. Il Perugia ci tiene a ribadire la sua imbattibilità, ci riesce perfettamente vincendo contro il Civitanova per 3 a 0, 0 sconfitte in campionato per loro, esce male il Civitanova che termina in quarta posizione con 38 punti. Il Perugia vince il campionato con 65 punti, stacca di netto il Trentino secondo classifica. Lo stesso Trentino vince per 3 a 0 contro il Modena dimostrandosi l'unica vera rivale del Perugia. La vittoria contro il Modena porta ad una discesa dei lombardi in settima posizione, il Trentino chiude secondo alle spalle della capolista. Il turno continua con il match tra Verona e Cisterna che termina per 3 a 1 a favore dei veneti, la squadra di Latina scivola in nona posizione, mentre il Verona risale in quinta posizione. Il Milano riesce a vincere contro il Taranto per 3 a 0 portandosi a casa i punti necessari per scalare la classifica verso la metà classifica, chiude in ottava posizione, il Taranto resta fermo in penultima posizione. La giornata continua con il successo del Piacenza contro il Padova per 3 a 1, vittoria che gli consente di salire a 34 punti in sesta posizione, il Padova resta fermo a 18 punti in terzultima posizione. L'ultima gara di questo turno è Monza vs Siena, i lombardi sono premiati con la vittoria, salgono a 33 punti in settima posizione.

Giornata 21

  1. Sir Safety Susa Perugia
    62 punti – 21 vittorie e 0 sconfitte – 63 set vinti e 11 set persi

  2. Itas Trentino
    41 punti – 13 vittorie e 8 sconfitte – 51 set vinti e 32 set persi

  3. Valsa Group Modena
    40 punti – 12 vittorie e 9 sconfitte – 47 set vinti e 35 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    38 punti – 13 vittorie e 8 sconfitte – 46 set vinti e 33 set persi

  5. WithU Verona
    34 punti - 13 vittorie 8 sconfitte - 44 set vinti e 38 set persi

  6. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    31 punti – 10 vittorie e 11 sconfitte – 42 set vinti e 42 set persi

  7. Vero Volley Monza
    30 punti – 10 vittorie e 11 sconfitte – 37 set vinti e 43 set persi

  8. Allianz Milano
    27 punti – 9 vittorie e 12 sconfitte – 35 set vinti e 45 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    26 punti - 8 vittorie e 13 sconfitte - 38 set vinti e 45 set persi

  10. Pallavolo Padova
    18 punti – 7 vittorie e 14 sconfitte – 31 set vinti e 52 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    16 punti – 5 vittorie e 16 sconfitte – 26 set vinti e 53 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    15 punti – 5 vittorie e 16 sconfitte – 23 set vinti e 54 set persi

La 21esima giornata di Volley A1 è il penultimo appuntamento rimasto alle squadre per definire la classifica prima della fine della Regular Season. La vittoria è nelle mani del Perugia, squadra dominante con un totale di 62 punti contro i 41 ottenuti dal Trentino e i 40 del Modena. La squadra capolista vince per 0 a 3 contro il Taranto portandosi avanti, ormai nessuno può togliergli il piazzamento. Il Taranto resta in penultima posizione con 16 punti. Il Trentino difende la seconda posizione vincendo per 1 a 3 contro il Padova, sale a 41 punti e ottiene un punto di vantaggio sul Modena. Proprio il Modena perde per 2 a 3 contro il Monza, squadra in risalita, ora sono a 30 punti in settima posizione. Il Verona batte il Siena per 0 a 3 salendo in quinta posizione con 34 punti, il Siena resta fermo a 15 punti in ultima posizione. Stesso score anche nella gara tra Cisterna e Piacenza, sfida che premia i padroni di casa portandoli a 26 punti in quartultima posizione. Vince 3 a 0 anche il Civitanova, bravi ad imporsi sul Milano e a portarsi a 38 punti in quarta posizione.

Giornata 20

  1. Sir Safety Susa Perugia
    59 punti – 20 vittorie e 0 sconfitte – 60 set vinti e 11 set persi

  2. Valsa Group Modena
    39 punti – 12 vittorie e 8 sconfitte – 45 set vinti e 32 set persi

  3. Itas Trentino
    38 punti – 12 vittorie e 8 sconfitte – 48 set vinti e 31 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    32 punti – 11 vittorie e 8 sconfitte – 40 set vinti e 33 set persi

  5. WithU Verona
    31 punti - 12 vittorie 8 sconfitte - 41 set vinti e 38 set persi

  6. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    31 punti – 10 vittorie e 10 sconfitte – 42 set vinti e 39 set persi

  7. Vero Volley Monza
    28 punti – 9 vittorie e 11 sconfitte – 34 set vinti e 41 set persi

  8. Allianz Milano
    27 punti – 9 vittorie e 11 sconfitte – 35 set vinti e 42 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    23 punti - 7 vittorie e 13 sconfitte - 35 set vinti e 45 set persi

  10. Pallavolo Padova
    18 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 30 set vinti e 49 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    16 punti – 5 vittorie e 15 sconfitte – 26 set vinti e 50 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    15 punti – 5 vittorie e 14 sconfitte – 23 set vinti e 48 set persi

Con il 20esimo turno di Volley A1 la classifica va a definirsi in modo ancora più netto per le prime del ranking. Il Perugia riesce a portarsi a 59 punti con la vittoria contro il Cisterna per 3 a 0. Il loro vantaggio ora è di +20 sulla seconda in classifica, attualmente l'unica inseguitrice è il Modena con 39 punti dopo la sconfitta per 3 a 2 contro il Verona. I veronesi salgono a 31 punti in quinta posizione. Il Civitanova resta fermo in quarta posizione con 32 punti in quarta posizione dopo aver battuto il Piacenza per 3 a 2. Continua la discesa dei piacentini in sesta posizione, un brutto periodo che li sta portando verso il centro della classifica. Vittoria meritata del Padova contro il Monza, un 2 a 3 che gli permette di salire a 28 punti in settima posizione. Stesso risultato anche per la sfida Taranto vs Siena, match terminato per 3 a 2. I pugliesi salgono a 16 punti in penultima posizione, il Siena resta sul fondo a 15.

Giornata 19

  1. Sir Safety Susa Perugia
    56 punti – 19 vittorie e 0 sconfitte – 57 set vinti e 11 set persi

  2. Valsa Group Modena
    38 punti – 12 vittorie e 7 sconfitte – 43 set vinti e 29 set persi

  3. Itas Trentino
    36 punti – 11 vittorie e 8 sconfitte – 45 set vinti e 29 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    30 punti – 10 vittorie e 8 sconfitte – 37 set vinti e 31 set persi

  5. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    30 punti - 10 vittorie 9 sconfitte - 40 set vinti e 36 set persi

  6. WithU Verona
    29 punti – 11 vittorie e 8 sconfitte – 38 set vinti e 36 set persi

  7. Vero Volley Monza
    27 punti – 9 vittorie e 10 sconfitte – 32 set vinti e 38 set persi

  8. Allianz Milano
    26 punti – 9 vittorie e 10 sconfitte – 33 set vinti e 39 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    23 punti - 7 vittorie e 12 sconfitte - 35 set vinti e 42 set persi

  10. Pallavolo Padova
    16 punti – 6 vittorie e 13 sconfitte – 27 set vinti e 47 set persi

  11. Emma Villas Aubay Siena
    14 punti – 5 vittorie e 13 sconfitte – 21 set vinti e 45 set persi

  12. Gioiella Prisma Taranto
    14 punti – 4 vittorie e 15 sconfitte – 23 set vinti e 48 set persi

Giornata con pochi cambiamenti di classifica per il Volley A1 maschile per questa 19a giornata di campionato. Tutti i match sono molto equilibrati e non regalano risultati sul 3 a 0 netto. La prima sfida tra Trentino e Perugia termina con una vittoria degli umbri per 2 a 3, il successo permette al Perugia di rimanere in prima posizione con 56 punti, il Trentino resta a 36 in terza posizione. Stesso risultato anche nella sfida tra Padova e Verona, i veneti vincono per 2 a 3 portandosi a 29 punti in sesta posizione, il Padova invece resta in terzultima posizione con 16 punti. Tutti gli altri match terminano sul 3 a 1. Il primo è Piacenza vs Milano, i piacentini conquistano la vittoria salendo a 30 punti in quinta posizione, il Milano invece sale a 26 punti in ottava posizione. Identico score anche tra Modena e Taranto, i pugliesi restano in ultima posizione con 14 punti mentre il Modena sale a quota 38 in seconda posizione. In conclusione, il Monza batte il Cisterna per 1 a 3 portandosi a 27 punti, il Cisterna resta fermo a 23 punti.

Giornata 18

  1. Sir Safety Susa Perugia
    54 punti – 18 vittorie e 0 sconfitte – 54 set vinti e 9 set persi

  2. Itas Trentino
    35 punti – 11 vittorie e 7 sconfitte – 43 set vinti e 26 set persi

  3. Valsa Group Modena
    35 punti – 11 vittorie e 7 sconfitte – 40 set vinti e 28 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    30 punti – 10 vittorie e 8 sconfitte – 37 set vinti e 31 set persi

  5. WithU Verona
    27 punti - 10 vittorie 8 sconfitte - 35 set vinti e 34 set persi

  6. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    27 punti – 9 vittorie e 9 sconfitte – 37 set vinti e 35 set persi

  7. Allianz Milano
    26 punti – 9 vittorie e 9 sconfitte – 32 set vinti e 36 set persi

  8. Vero Volley Monza
    24 punti – 8 vittorie e 10 sconfitte – 29 set vinti e 37 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    23 punti - 7 vittorie e 10 sconfitte - 34 set vinti e 39 set persi

  10. Pallavolo Padova
    15 punti – 6 vittorie e 12 sconfitte – 25 set vinti e 44 set persi

  11. Emma Villas Aubay Siena
    14 punti – 5 vittorie e 13 sconfitte – 21 set vinti e 45 set persi

  12. Gioiella Prisma Taranto
    14 punti – 4 vittorie e 14 sconfitte – 22 set vinti e 45 set persi

Giornata che non muove di molto la classifica. Durante questa 18esimo turno di Volley A1, quasi tutte le squadre confermano il piazzamento ottenuto nelle giornate precedenti. La prima partita giocata è quella tra Taranto e Trentino, vince la squadra ospite per 0 a 3 salendo a 35 punti in seconda posizione. Il Taranto resta ultimo con 14 punti. Il Perugia vince contro il Piacenza per 3 a 1 confermandosi prima in classifica con 54 punti, un successo che li lancia verso il primo piazzamento al termine della Regular Season, il Piacenza invece resta a 27 punti in sesta posizione. Stesso score anche per il match tra Civitanova e Cisterna. Il Civitanova sale a 30 punti in quarta posizione rimanendo in zona play-off, il Cisterna invece è a 23 punti in quartultima posizione. Interessante il match tra Monza e Verona che premia i veronesi, finisce 1 a 3. Il Milan riesce ad imporsi sul Padova con un 3 a 1 di tutto rispetto, la vittoria gli permette di salire a 26 punti a metà classifica, il Padova resta fermo a 15 punti in terzultimo piazzamento. L'ultima sfida è quella tra Modena e Siena, i padroni di casa vincono per 3 a 1, il Siena resta a 14 punti a pari merito con l'ultima in classifica.

Giornata 17

  1. Sir Safety Susa Perugia
    51 punti – 17 vittorie e 0 sconfitte – 51 set vinti e 8 set persi

  2. Itas Trentino
    32 punti – 10 vittorie e 7 sconfitte – 40 set vinti e 26 set persi

  3. Valsa Group Modena
    32 punti – 10 vittorie e 7 sconfitte – 37 set vinti e 27 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    27 punti – 9 vittorie e 8 sconfitte – 36 set vinti e 32 set persi

  5. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    27 punti - 9 vittorie 8 sconfitte - 34 set vinti e 30 set persi

  6. WithU Verona
    24 punti – 9 vittorie e 8 sconfitte – 32 set vinti e 33 set persi

  7. Vero Volley Monza
    24 punti – 8 vittorie e 9 sconfitte – 28 set vinti e 34 set persi

  8. Allianz Milano
    23 punti – 8 vittorie e 9 sconfitte – 29 set vinti e 35 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    23 punti - 7 vittorie e 10 sconfitte - 33 set vinti e 36 set persi

  10. Pallavolo Padova
    15 punti – 6 vittorie e 11 sconfitte – 24 set vinti e 41 set persi

  11. Emma Villas Aubay Siena
    14 punti – 5 vittorie e 12 sconfitte – 20 set vinti e 42 set persi

  12. Gioiella Prisma Taranto
    14 punti – 4 vittorie e 13 sconfitte – 22 set vinti e 42 set persi

Giornata importante per il Perugia che allunga ancora in testa alla classifica conquistando l'ennesima vittoria per 0 a 3 contro l'Allianz Milano. Con questo successo raggiungono i 51 punti in cima alla classifica, il Milano invece resta a 23 punti in ottava posizione. Gli umbri si portano a +9 sulla seconda in classifica, l'Itas Trentino. Il Trentino vince per 3 a 0 contro il Monza dimostrandosi una delle poche rivali del Perugia, una vittoria netta che non lascia speranze ai lombardi. Il Monza resta fermo a 24 punti a pari merito con il Verona, club che in questa giornata è riuscita a vincere per 3 a 2 contro il Civitanova. Brusca frenata del Lube Civitanova che resta fermo a 27 punti in quarta posizione. L'ultima squadra sul podio è il Modena, società che vince per 1 a 3 contro il Cisterna conquistando la terza posizione. Fa molto bene anche il Piacenza che riesce a battere il Taranto per 3 a 2 portandosi a 27 punti in quinta posizione, resta in fondo alla classifica il Taranto con 14 punti all'attivo. In zona retrocessione c'è anche il Siena che chiude con 14 punti dopo aver vinto contro il Padova per 3 a 2. Tanto movimento in classifica, specialmente per quanto riguarda il fondo, il Siena torna in corsa per la conquista di un posto salvezza che fino a poche giornate fa sembrava impossibile da raggiungere.

Giornata 16

  1. Sir Safety Susa Perugia
    48 punti – 16 vittorie e 0 sconfitte – 48 set vinti e 8 set persi

  2. Itas Trentino
    29 punti – 9 vittorie e 7 sconfitte – 37 set vinti e 26 set persi

  3. Valsa Group Modena
    29 punti – 9 vittorie e 7 sconfitte – 34 set vinti e 26 set persi

  4. Cucine Lube Civitanova
    26 punti – 9 vittorie e 7 sconfitte – 32 set vinti e 27 set persi

  5. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    25 punti - 8 vittorie 8 sconfitte - 33 set vinti e 30 set persi

  6. Vero Volley Monza
    24 punti – 8 vittorie e 8 sconfitte – 28 set vinti e 31 set persi

  7. Allianz Milano
    23 punti – 8 vittorie e 8 sconfitte – 29 set vinti e 32 set persi

  8. Top Volley Cisterna
    23 punti – 7 vittorie e 9 sconfitte – 32 set vinti e 33 set persi

  9. WithU Verona
    22 punti - 8 vittorie e 8 sconfitte - 29 set vinti e 31 set persi

  10. Pallavolo Padova
    14 punti – 6 vittorie e 10 sconfitte – 22 set vinti e 38 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    13 punti – 4 vittorie e 12 sconfitte – 20 set vinti e 39 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    12 punti – 4 vittorie e 12 sconfitte – 17 set vinti e 40 set persi

Con l'inizio della nuova giornata di Volley A1, si ripetono diverse dinamiche viste nel corso dei passati appuntamenti: il Perugia continua a vincere senza troppi problemi imponendosi con un pesante 1 a 3 sul Modena, squadra in diretta concorrenza che non sembra creare troppi problemi alla prima del girone. La vittoria gli consente di portarsi a 48 punti e staccare l'avversaria di ben 19 misure, un campionato a senso unico. Il Modena resta quindi fermo in terza posizione a 29 punti. A pari merito con i modenesi c'è il Trentino, club che trova la vittoria contro il Civitanova per 1 a 3. Il Civitanova resta a 26 punti in quarta posizione. Subito sotto c'è il Piacenza che sale a 25 punti nonostante la sconfitta per 3 a 1 contro il Monza. Tante le squadre di alta classifica che hanno subito una sconfitta nel corso del turno. Il Monza riesce a salire a 24 punti in sesta posizione recuperando terreno su una diretta rivale. Le vittorie più schiaccianti della giornata sono quelle del Verona sul Milano per 3 a 0 e quella del Padova sul Taranto per 3 a 0. Quest'ultima cambia le gerarchie di classifica con i padovani che salgono a 14 punti in terzultima posizione e il Taranto che chiude a 13 punti in penultima posizione. Sul fondo della classifica c'è il Siena che vince clamorosamente contro il Cisterna per 3 a 1 recuperando punti importanti in chiave salvezza, ora è a quota 12.

Giornata 15

  1. Sir Safety Susa Perugia
    45 punti – 15 vittorie e 0 sconfitte – 45 set vinti e 7 set persi

  2. Valsa Group Modena
    29 punti – 9 vittorie e 6 sconfitte – 33 set vinti e 23 set persi

  3. Cucine Lube Civitanova
    26 punti – 9 vittorie e 6 sconfitte – 31 set vinti e 24 set persi

  4. Itas Trentino
    26 punti – 8 vittorie e 7 sconfitte – 34 set vinti e 25 set persi

  5. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    25 punti - 8 vittorie 7 sconfitte - 32 set vinti e 27 set persi

  6. Allianz Milano
    23 punti – 8 vittorie e 7 sconfitte – 29 set vinti e 29 set persi

  7. Top Volley Cisterna
    23 punti – 7 vittorie e 8 sconfitte – 31 set vinti e 30 set persi

  8. Vero Volley Monza
    21 punti – 7 vittorie e 8 sconfitte – 25 set vinti e 30 set persi

  9. WithU Verona
    19 punti - 7 vittorie e 8 sconfitte - 26 set vinti e 31 set persi

  10. Gioiella Prisma Taranto
    13 punti – 4 vittorie e 11 sconfitte – 20 set vinti e 36 set persi

  11. Pallavolo Padova
    11 punti – 5 vittorie e 10 sconfitte – 19 set vinti e 38 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    9 punti – 3 vittorie e 12 sconfitte – 14 set vinti e 39 set persi

Ora che siamo alla 15a giornata di campionato il Perugia ha l'occasione per allungare sul resto della classifica per chiudere definitivamente la corsa al titolo. Gli umbri riescono a portarsi a casa l'ennesima vittoria contro il Padova per 3 a 0. Gli avversari restano fermi a 11 punti in penultima posizione, loro riescono a salire a 45 prendendo sempre più il largo sulle concorrenti. Il Modena prova a rincorrere i capolista, ma inciampano contro il Milano perdendo per 3 a 1, ormai è una volata in solitaria. I lombardi salgono a 23 punti in sesta posizione. Cade anche il Civitanova terzo classificato, il Monza riesce a farsi valere, lo score finale è di 1 a 3 e gli consente di guadagnare punti importanti per staccare la zona retrocessione, ora sono a 21 punti. Il Civitanova resta fermo a 26 punti e vede allontanarsi il Perugia. In fondo alla classifica, il Siena riesce a risollevarsi con una vittoria per 1 a 3 contro il Piacenza, recupera misure importanti che gli consentono di sperare nella salvezza. L'ultima partita rimasta è quella tra Taranto e Verona, match che termina per 3 a 0 con la vittoria dei pugliesi che riescono ad agganciare il Civitanova a 26 punti.

Giornata 14

  1. Sir Safety Susa Perugia
    42 punti – 14 vittorie e 0 sconfitte – 42 set vinti e 7 set persi

  2. Valsa Group Modena
    29 punti – 9 vittorie e 5 sconfitte – 32 set vinti e 20 set persi

  3. Cucine Lube Civitanova
    26 punti – 9 vittorie e 5 sconfitte – 30 set vinti e 21 set persi

  4. Itas Trentino
    25 punti – 8 vittorie e 6 sconfitte – 32 set vinti e 22 set persi

  5. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    25 punti - 8 vittorie 6 sconfitte - 31 set vinti e 24 set persi

  6. Top Volley Cisterna
    21 punti – 6 vittorie e 8 sconfitte – 28 set vinti e 28 set persi

  7. Allianz Milano
    20 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 26 set vinti e 28 set persi

  8. WithU Verona
    19 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 26 set vinti e 28 set persi

  9. Vero Volley Monza
    18 punti - 6 vittorie e 8 sconfitte - 22 set vinti e 29 set persi

  10. Pallavolo Padova
    11 punti – 5 vittorie e 9 sconfitte – 19 set vinti e 35 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    10 punti – 3 vittorie e 11 sconfitte – 17 set vinti e 36 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    6 punti – 2 vittorie e 12 sconfitte – 11 set vinti e 38 set persi

Grande giornata di Volley A1 in questo 14esimo turno di campionato. Tutto ha inizio con la sfida tra Verona e Perugia, gli umbri hanno la meglio e riescono a conquistare i tre punti portandosi a quota 42, salgono sempre più in solitaria verso la zona play-off. Il Verona resta fermo a 19 punti ottava posizione. Stesso risultato anche per la sfida tra Modena e Civitanova, gara che vede vincere il Modena, squadra sempre più lanciata verso il secondo piazzamento in classifica, ora è a 29 punti. Il Civitanova resta fermo in terza posizione con 26 punti vedendo la diretta concorrente allontanarsi. Quella tra Siena e Milano è un'altra sfida a senso unico che non lascia molto spazio alla fantasia, i lombardi stravincono per 0 a 3 riprendendo la loro corsa verso la zona play-off. Dopo questo successo sono a 20 punti in settima posizione, il Siena invece resta fermo in ultima posizione con soli 6 punti. Score meno certo quello tra Trentino e Piacenza, i piacentini vincono per 1 a 3 salendo a quota 25 in quinta posizione. Il Trentino invece resta fermo in quarta posizione, sempre con 25 punti. Il Padova batte con molta fatica il Cisterna per 3 a 2, una gara più equilibrata del previsto: con questo risultato il Padova sale a 11 punti e si allontana dal fondo della classifica, il Cisterna invece viene frenato, ora è a 21 punti. L'ultima partita del turno è tra Monza e Taranto, anche in questo caso hanno la meglio i lombardi che chiudono la sfida sul 3 a 1, il Taranto ora è a 10 punti in penultima posizione, il Monza invece sale a 18 in quartultima posizione.

Giornata 13

  1. Sir Safety Susa Perugia
    39 punti – 13 vittorie e 0 sconfitte – 39 set vinti e 7 set persi

  2. Cucine Lube Civitanova
    26 punti – 9 vittorie e 4 sconfitte – 30 set vinti e 18 set persi

  3. Valsa Group Modena
    26 punti – 8 vittorie e 5 sconfitte – 29 set vinti e 20 set persi

  4. Itas Trentino
    25 punti – 8 vittorie e 5 sconfitte – 31 set vinti e 19 set persi

  5. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    22 punti - 7 vittorie 6 sconfitte - 28 set vinti e 23 set persi

  6. Top Volley Cisterna
    20 punti – 6 vittorie e 7 sconfitte – 26 set vinti e 25 set persi

  7. WithU Verona
    19 punti – 7 vittorie e 6 sconfitte – 26 set vinti e 25 set persi

  8. Allianz Milano
    17 punti – 6 vittorie e 7 sconfitte – 23 set vinti e 28 set persi

  9. Vero Volley Monza
    15 punti - 5 vittorie e 8 sconfitte - 19 set vinti e 28 set persi

  10. Gioiella Prisma Taranto
    10 punti – 3 vittorie e 10 sconfitte – 16 set vinti e 33 set persi

  11. Pallavolo Padova
    9 punti – 4 vittorie e 9 sconfitte – 16 set vinti e 33 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    6 punti – 2 vittorie e 11 sconfitte – 11 set vinti e 35 set persi

Giornata particolarmente movimentata per la classifica di Volley A1. Sono tante le squadre che stanno migliorando nettamente la loro situazione nella parte alta della classifica. Una delle poche stabili è proprio il Perugia, formazione a 39 punti in prima posizione a seguito dell'ennesimo successo contro il Siena con un rotondo 3 a 0. I toscani restano quindi sul fondo della classifica con soli 6 punti all'attivo, il rischio retrocessione si fa sempre più evidente per loro. Il Civitanova riesce a seguire i primi in classifica senza troppi problemi portandosi a 26 punti, stessa storia anche per il Modena con 26 punti uscito vincitore contro il Piacenza per 0 a 3, un'impresa non semplice che lo ha visto battere una delle migliori squadre del campionato. In questo modo, ottiene la terza posizione a pari merito con la seconda del ranking, il Civitanova. Anche il Trentino si fa avanti in classifica portandosi a 25 punti con un 3 a 0 secco contro il Verona, ora è in quarta posizione ad un solo punto di distacco dal secondo piazzamento. Il Monza riesce a vincere contro un ottimo Allianz Milano per 1 a 3 portandosi a casa punti fondamentali per la classifica: sale a 15 punti staccandosi dal fondo della classifica, ora sono quintultimi.

Giornata 12

  1. Sir Safety Susa Perugia
    36 punti – 12 vittorie e 0 sconfitte – 36 set vinti e 7 set persi

  2. Valsa Group Modena
    23 punti – 7 vittorie e 5 sconfitte – 26 set vinti e 20 set persi

  3. Itas Trentino
    22 punti – 7 vittorie e 5 sconfitte – 28 set vinti e 19 set persi

  4. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    22 punti – 7 vittorie e 5 sconfitte – 28 set vinti e 20 set persi

  5. Cucine Lube Civitanova
    20 punti - 7 vittorie 4 sconfitte - 24 set vinti e 18 set persi

  6. WithU Verona
    19 punti – 7 vittorie e 5 sconfitte – 26 set vinti e 22 set persi

  7. Top Volley Cisterna
    18 punti – 5 vittorie e 7 sconfitte – 23 set vinti e 23 set persi

  8. Allianz Milano
    17 punti – 6 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 25 set persi

  9. Vero Volley Monza
    12 punti - 4 vittorie e 8 sconfitte - 16 set vinti e 27 set persi

  10. Pallavolo Padova
    9 punti – 4 vittorie e 8 sconfitte – 16 set vinti e 30 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    9 punti – 3 vittorie e 9 sconfitte – 14 set vinti e 30 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    6 punti – 2 vittorie e 9 sconfitte – 11 set vinti e 29 set persi

Siamo alla 12a giornata di Volley A1 maschile o alla prima gara di ritorno del campionato. In questa occasione ad avere la meglio sono state ancora una volta le prime in classifica. Il Perugia ha dominato in lungo ed in largo contro il Monza per 0 a 3, non lasciando spazio a molte interpretazioni. Riescono ad ottenere lo stesso risultato anche altre tre squadre. La prima è il Trentino che batte per 0 a 3 il Siena ultimo in classifica portandosi in terza posizione con 22 punti. La seconda è il Civitanova che riesce a vincere per 3 a 0 contro il Taranto salando la classifica fino ai 20 punti, ora sono quinti. La terza è invece il Modena che batte il Padova per 3 a 0 difendendo la seconda posizione. Le ultime due partite non nominate sono quelle tra Verona vs Piacenza e Cisterna vs Milano. Il Piacenza riesce a vincere contro il Verona per 1 a 3 salendo a 22 punti in quarta posizione. Il Cisterna batte il Milano per 3 a 1 rimanendo a metà classifica, esattamente a 1 8 punti in settima posizione. Al termine di questo turno la classifica risulta essere particolarmente allungata con un Perugia inarrestabile, ormai lanciato verso la conquista del titolo e un Siena ancorato al fondo della classifica senza troppe speranze di poter risalire per conquistare la salvezza.

Giornata 11

  1. Sir Safety Susa Perugia
    33 punti – 11 vittorie e 0 sconfitte – 33 set vinti e 7 set persi

  2. Valsa Group Modena
    20 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 23 set vinti e 20 set persi

  3. WithU Verona
    19 punti – 7 vittorie e 4 sconfitte – 25 set vinti e 19 set persi

  4. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    19 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 25 set vinti e 19 set persi

  5. Itas Trentino
    19 punti - 6 vittorie 5 sconfitte - 25 set vinti e 19 set persi

  6. Cucine Lube Civitanova
    17 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 21 set vinti e 18 set persi

  7. Allianz Milano
    17 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 21 set vinti e 22 set persi

  8. Top Volley Cisterna
    15 punti – 4 vittorie e 7 sconfitte – 20 set vinti e 22 set persi

  9. Vero Volley Monza
    12 punti - 4 vittorie e 7 sconfitte - 16 set vinti e 24 set persi

  10. Pallavolo Padova
    9 punti – 4 vittorie e 7 sconfitte – 16 set vinti e 27 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    9 punti – 3 vittorie e 8 sconfitte – 14 set vinti e 27 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    6 punti – 2 vittorie e 8 sconfitte – 11 set vinti e 26 set persi

Poco movimenti in classifica per questa 11a giornata di Volley A1. La prima sfida è quella tra Civitanova e Perugia che vede trionfare gli umbri per 1 a 3, difendono in modo meritato la prima posizione, il Civitanova resta invece in sesta posizione a distanze importanti dalla vetta della classifica. Il Trentino vince il secondo match di giornata contro il Modena per 1 a 3 portandosi in quinta posizione con 19 punti, incredibile impresa che frena la seconda classificata. Si allunga la distanza tra la prima e il resto della classifica. Nello scontro di metà classifica tra Cisterna e Verona hanno la meglio i veronesi che vincono di un solo set per 2 a 3, tanto basta per portare a casa i tre punti e lanciarsi verso il podio della classifica: ora sono in terza posizione con 19 punti. Recupera terreno anche il Milano che riesce a rompere il ciclo negativo vincendo per 1 a 3 contro il Taranto, ora è a 17 punti in sesta posizione. Stesso risultato anche nella sfida tra Padova e Piacenza che mette i piacentini nella condizione di poter salire in quarta posizione. L'ultima gara di questo turno è quelal tra Siena e Monza. I toscani riescono clamorosamente a portarsi a casa la vittoria nonostante partissero sfavoriti, il risultato finale è di 3 a 1. Tuttavia, il Siena resta comunque ancorato all'ultima posizione della classifica.

Giornata 10

  1. Sir Safety Susa Perugia
    30 punti – 10 vittorie e 0 sconfitte – 30 set vinti e 6 set persi

  2. Valsa Group Modena
    20 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 22 set vinti e 18 set persi

  3. WithU Verona
    17 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 22 set vinti e 17 set persi

  4. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    16 punti – 5 vittorie e 5 sconfitte – 22 set vinti e 21 set persi

  5. Itas Trentino
    16 punti - 5 vittorie 5 sconfitte - 20 set vinti e 18 set persi

  6. Cucine Lube Civitanova
    14 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 17 set vinti e 14 set persi

  7. Allianz Milano
    14 punti – 5 vittorie e 4 sconfitte – 17 set vinti e 18 set persi

  8. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 6 sconfitte – 18 set vinti e 19 set persi

  9. Vero Volley Monza
    12 punti - 4 vittorie e 6 sconfitte - 16 set vinti e 21 set persi

  10. Gioiella Prisma Taranto
    9 punti – 3 vittorie e 7 sconfitte – 13 set vinti e 24 set persi

  11. Pallavolo Padova
    6 punti – 3 vittorie e 6 sconfitte – 12 set vinti e 25 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    3 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 8 set vinti e 22 set persi

Il Perugia continua a vincere anche in questa decima giornata di Volley A1 battendo per 3 a 1 il Taranto, una vittoria che gli consente di salire a 30 punti staccando di netto il resto della classifica. Sono dieci i punti di vantaggio sulla seconda classificata. In seconda posizione c'è il Modena, club che vince per 1 a 3 contro il Monza portandosi a quota 20. Il Monza resta fermo a 12 punti scendendo in quartultima posizione. Il Trentino vince per 3 a 0 contro il Padova portandosi a 16 punti in quinta posizione, una scalata rapida e decisa che li sta avvicinando sempre di più alle prime posizioni della classifica. Stesso risultato anche per il match tra Piacenza e Cisterna che vede vincere i padroni di casa. Il Piacenza sale in quarta posizione con 16 punti, solo una misura a dividerli dal podio. Resta in fondo alla classifica il Siena che esce ancora una volta sconfitto, questa volta contro il Verona per 3 a 1. Il successo permette ai padroni di casa di portarsi a 17 punti in terza posizione.

Giornata 9

  1. Sir Safety Susa Perugia
    27 punti – 9 vittorie e 0 sconfitte – 24 set vinti e 4 set persi

  2. Valsa Group Modena
    17 punti – 5 vittorie e 4 sconfitte – 18 set vinti e 13 set persi

  3. Cucine Lube Civitanova
    14 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 17 set vinti e 13 set persi

  4. WithU Verona
    14 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 16 set vinti e 15 set persi

  5. Allianz Milano
    14 punti - 5 vittorie 4 sconfitte - 18 set vinti e 17 set persi

  6. Top Volley Cisterna
    14 punti – 5 vittorie e 4 sconfitte – 18 set vinti e 12 set persi

  7. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    13 punti – 4 vittorie e 5 sconfitte – 17 set vinti e 15 set persi

  8. Itas Trentino
    13 punti – 4 vittorie e 5 sconfitte – 11 set vinti e 15 set persi

  9. Vero Volley Monza
    12 punti - 4 vittorie e 5 sconfitte - 11 set vinti e 15 set persi

  10. Gioiella Prisma Taranto
    9 punti – 3 vittorie e 6 sconfitte – 12 set vinti e 18 set persi

  11. Pallavolo Padova
    6 punti – 3 vittorie e 5 sconfitte – 9 set vinti e 23 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    3 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 6 set vinti e 16 set persi

Sempre più saldo in vetta alla classifica il Perugia che si porta a quota 27 punti imponendosi come squadra da battere del campionato. Questa volta il successo arriva per 1 a 3 contro il Cisterna, squadra tra le principali antagoniste degli umbri. L'unica formazione che tiene la scia della capolista è il Modena che riesce a raggiungere quota 17 punti con una vittoria contro il Verona per 3 a 1. Il Civitanova vince per 2 a 3 contro il Piacenza portandosi a 14 punti, tanta la distanza dalla vetta della classifica per loro, ma il trend è nettamente positivo. Restano a 14 punti anche Verona e il Milano. I veronesi perdono contro il Modena, il Milano invece vince contro il Trentino per 1 a 3 inserendosi tra le favorite del campionato. Leggermente sotto il PIacenza che non riesce a portare a casa la vittoria a causa di un Civitanova dominante. In fondo alla classifica si affrontano Siena e Taranto, hanno la meglio i pugliesi che vincono per 1 a 3 raggiungendo quota nove punti. in terzultima posizione. I toscani restano invece ancorati all'ultima posizione.

Giornata 8

  1. Sir Safety Susa Perugia
    24 punti – 8 vittorie e 0 sconfitte – 24 set vinti e 4 set persi

  2. WithU Verona
    14 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 18 set vinti e 13 set persi

  3. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 17 set vinti e 13 set persi

  4. Valsa Group Modena
    14 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 16 set vinti e 15 set persi

  5. Itas Trentino
    13 punti - 4 vittorie 4 sconfitte - 18 set vinti e 17 set persi

  6. Cucine Lube Civitanova
    12 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 18 set vinti e 12 set persi

  7. Gas Sales Bluenergy Piacenza
    12 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 17 set vinti e 15 set persi

  8. Allianz Milano
    11 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 11 set vinti e 15 set persi

  9. Vero Volley Monza
    9 punti - 3 vittorie e 5 sconfitte - 11 set vinti e 15 set persi

  10. Pallavolo Padova
    6 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 18 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    6 punti – 2 vittorie e 6 sconfitte – 9 set vinti e 23 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    3 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 6 set vinti e 16 set persi

Altra giornata di Volley A1 che tiene in vetta alla classifica il Perugia con 24 punti. I capolista vincono ancora una volta per 3 a 1 contro il Trentino. Subito dietro c'è il Verona che ottiene una vittoria importante per 3 a 0 contro il Padova raggiungendo i 14 punti. A parimerito ci sono anche Cisterna e Modena. Il Cisterna frena con una sconfitto contro il Monza per 3 a 2, il Modena invece ottiene una vittoria per 1 a 3 contro il Taranto. L'ultima partita restante della giornata p quella tra Milano e Piacenza che termina con una sconfitta dei milanesi per 2 a 3. Con questo successo il PIacenza sale a 12 punti in settima posizione, il Milano invece resta fermo a 11 punti in ottava posizione.

Giornata 7

  1. Sir Safety Susa Perugia
    18 punti – 6 vittorie e 0 sconfitte – 21 set vinti e 4 set persi

  2. Top Volley Cisterna
    13 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 20 set vinti e 13 set persi

  3. Trentino
    13 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 15 set vinti e 10 set persi

  4. Lube Civitanova
    12 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 15 set vinti e 15 set persi

  5. WithU Verona
    11 punti - 4 vittorie 3 sconfitte - 15 set vinti e 13 set persi

  6. Valsa Group Modena
    11 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 14 set vinti e 14 set persi

  7. Allianz Milano
    10 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 12 set vinti e 14 set persi

  8. Gas Sales Piacenza
    10 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 14 set vinti e 13 set persi

  9. Vero Volley Monza
    7 punti - 2 vittorie e 5 sconfitte - 8 set vinti e 16 set persi

  10. Pallavolo Padova
    6 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 12 set vinti e 15 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    6 punti – 2 vittorie e 5 sconfitte – 8 set vinti e 17 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    3 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 6 set vinti e 16 set persi

Al termina di questa 7a giornata di campionato, il Perugia resta ben saldo alla guida del campionato con 18 punti grazie all'ennesimo successo contro il Piacenza per 1 a 3. La formazione che si impone invece come principale antagonista della squadra è il Top Volley Cisterna che chiude con tredici punti, quattro vittorie e tre sconfitte che gli permettono di ottenere la seconda posizione. Ottiene la vittoria contro il Lube Civitanova con un secco 3 a 0 che non lascia scampo alla squadra. A pari punti c'è il Trentino che conquista la vittoria contro il Taranto per 3 a 0. Stesso risultato palesato nello scontro tra Verona e Monza che si è chiuso sul 3 a 0 permettendo ai veronesi di salire in quinta posizione con 11 punti. Il Milano riesce ad accorciare le distanza rispetto alla vetta della classifica andando a vincere contro il Padova per 1 a 3 chiudendo a quota 10 punti in settima posizione, il Modena termina poco sopra in classifica vincendo contro il Siena per 1 a 3. I toscani occupano l'ultima posizione del ranking con soli tre punti.

Giornata 6

  1. Sir Safety Susa Perugia
    15 punti – 5 vittorie e 0 sconfitte – 18 set vinti e 3 set persi

  2. Lube Civitanova
    12 punti – 4 vittorie e 2 sconfitte – 17 set vinti e 13 set persi

  3. Gas Sales Piacenza
    10 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 15 set vinti e 12 set persi

  4. Top Volley Cisterna
    10 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 13 set vinti e 10 set persi

  5. Trentino
    10 punti - 3 vittorie 3 sconfitte - 12 set vinti e 10 set persi

  6. WithU Verona
    8 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 12 set vinti e 13 set persi

  7. Valsa Group Modena
    8 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 11 set vinti e 13 set persi

  8. Allianz Milano
    7 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 9 set vinti e 13 set persi

  9. Vero Volley Monza
    7 punti - 2 vittorie e 4 sconfitte - 8 set vinti e 13 set persi

  10. Pallavolo Padova
    6 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 11 set vinti e 12 set persi

  11. Gioiella Prisma Taranto
    6 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 8 set vinti e 14 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    3 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 5 set vinti e 13 set persi

Giornata importante per il Civitanova che riesce a conquistare di nuovo la seconda posizione in classifica superando il Cisterna. Riescono a guadagnarsi quota 12 punti battendo per 3 a 1 il Verona, il Cisterna scende in quarta posizione dopo la sconfitta per 3 a 0 contro il Modena. Il Perugia difende la prima posizione battendo per 3 a 0 il Milano che crolla fino alla ottava posizione. In fondo alla classifica ci sono Taranto e Siena. Il Taranto perde con un pesante 0 a 3 contro il Piacenza, squadra ora in terza posizione con 10 punti. Il Trentino riesce a battere per 0 a 3 il Monza e sale in quinta posizione spingendo i lombardi in quartultima posizione. Una giornata molto movimentata che ha regalato cambiamenti in classifica importanti per il corso della stagione, solo il tempo saprà confermare quanto deciso dalle squadre nel corso di questo turno di Volley A1 maschile 2022/23.

Giornata 5

  1. Sir Safety Susa Perugia
    12 punti – 4 vittorie e 0 sconfitte – 15 set vinti e 3 set persi

  2. Top Volley Cisterna
    10 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 12 set vinti e 7 set persi

  3. Lube Civitanova
    9 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 14 set vinti e 13 set persi

  4. WithU Verona
    8 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 12 set vinti e 11 set persi

  5. Allianz Milano
    7 punti - 3 vittorie 2 sconfitte - 11 set vinti e 10 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    7 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 9 set vinti e 10 set persi

  7. Trentino
    7 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 10 set vinti e 10 set persi

  8. Vero Volley Monza
    7 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 8 set vinti e 10 set persi

  9. Pallavolo Padova
    6 punti - 3 vittorie e 2 sconfitte - 11 set vinti e 12 set persi

  10. Gioiella Prisma Taranto
    6 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 8 set vinti e 11 set persi

  11. Valsa Group Modena
    5 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 8 set vinti e 13 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    3 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 5 set vinti e 13 set persi

Giornata con match molto equilibrati, pochi i punti a divedere i club dalla conquista della vittoria. L'unica squadra a vincere in modo netto è il WithU Verona che batte 0 a 3 l'Allianz Milano. L'appuntamento prosegue con un doppio 2 a 3, il primo è quello del match Trentino vs Lube Civitanova, il secondo è quello di Taranto vs Pallavolo Padova. Terminano invece per 1 a 3 sia la partita tra Piacenza e Monza che quella tra Cisterna e Siena. Al termine del turno il Perugia continua a mantenere la prima posizione seguito dal Cisterna, sale sul podio il Civitanova che conquista la terza posizione con 9 punti. Resta in agguato il Verona con 8 punti in quarto piazzamento. Resta in fondo alla classifica il Siena che lascia i punti al Cisterna. Diversi passi in avanti del Monza che passa dalla penultima posizione alla ottava posizione grazie alla vittoria contro il Piacenza per 1 a 3.

Giornata 4

  1. Sir Safety Susa Perugia
    12 punti – 4 vittorie e 0 sconfitte – 12 set vinti e 2 set persi

  2. Top Volley Cisterna
    10 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 11 set vinti e 4 set persi

  3. Allianz Milano
    7 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 11 set vinti e 8 set persi

  4. Lube Civitanova
    7 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 8 set vinti e 6 set persi

  5. Gas Sales Piacenza
    7 punti - 2 vittorie 2 sconfitte - 9 set vinti e 7 set persi

  6. Trentino
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 9 set vinti e 9 set persi

  7. WithU Verona
    5 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 8 set vinti e 10 set persi

  8. Gioiella Prisma Taranto
    5 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 8 set persi

  9. Valsa Group Modena
    5 punti - 1 vittorie e 3 sconfitte - 7 set vinti e 10 set persi

  10. Pallavolo Padova
    4 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 8 set vinti e 10 set persi

  11. Vero Volley Monza
    4 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 5 set vinti e 9 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    0 punti – 0 vittorie e 4 sconfitte – 2 set vinti e 12 set persi

La situazione resta molto stabile in testa ed in fondo alla classifica in questo 4o turno di campionato Volley A1 2022/23. Il Perugia riesce a difendere la prima posizione vincendo per 1 a 3 contro il Padova in una gara tutt'altro che scontata. Il Padova perde così quota finendo in terzultima posizione. Tiene il passo il Cisterna che perde per 3 a 2 contro il Trentino salendo a 10 punti, a soli due misure dalla vetta. Vince l'Allianz Milano che riesce a battere per 2 a 3 il Modena. Risultato identico anche per il Taranto che vince per 2 a 3 contro il Verona, ora sono a 5 punti. Le vittorie più schiaccianti sono quelle di Monza vs Civitanova 3 a 0, che permette al Monza di salire a 4 punti in penultima posizione e quella di 0 a 3 vinta dal Piacenza contro il Siena. Ora il Piacenza è in quinta posizione con 7 punti mentre il Siena resta in fondo alla classifica a 0.

Giornata 3

  1. Sir Safety Susa Perugia
    9 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 1 set persi

  2. Top Volley Cisterna
    9 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 1 set persi

  3. Lube Civitanova
    7 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 8 set vinti e 3 set persi

  4. Allianz Milano
    5 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 6 set vinti e 5 set persi

  5. Pallavolo Padova
    4 punti - 2 vittorie 1 sconfitte - 7 set vinti e 7 set persi

  6. WithU Verona
    4 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 6 set vinti e 7 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    4 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 7 set persi

  8. Trentino
    4 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 7 set persi

  9. Valsa Group Modena
    4 punti - 1 vittorie e 2 sconfitte - 5 set vinti e 7 set persi

  10. Gioiella Prisma Taranto
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 6 set persi

  11. Vero Volley Monza
    1 punti – 0 vittorie e 3 sconfitte – 2 set vinti e 9 set persi

  12. Emma Villas Aubay Siena
    0 punti – 0 vittorie e 3 sconfitte – 2 set vinti e 9 set persi

Giornata ricca di vittorie schiaccianti nel corso di questo 3o turno di Volley A1. Ben quattro partite su sei sono terminate con un netto 3 a 0. A condividere questo risultato sono Perugia, Civitanova, Milano e Taranto. Il Perugia si impone in modo pesante sul Verona, sale così in prima posizione con 9 punti, Stesso discorso per il Civitanova che batte il Modena salendo a 7 punti. Bene anche il Milano che vince contro il Siena e raggiunge quota 5. L'ultima ad aver vinto in modo così pesante è stato il Taranto che ha schiacciato il Monza ottenendo i suoi tre punti in classifica. Terminano invece per 3 a 1 sia Piacenza vs Trentino che Cisterna vs Padova, i piacentini hanno così agganciato quota 4, il Cisterna si è invece portato a 9 punti.

Giornata 2

  1. Top Volley Cisterna
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 0 set persi

  2. Sir Safety Susa Perugia
    6 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 6 set vinti e 1 set persi

  3. WithU Verona
    4 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 6 set vinti e 4 set persi

  4. Pallavolo Padova
    4 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 6 set vinti e 4 set persi

  5. Lube Civitanova
    4 punti - 1 vittorie 10 sconfitte - 5 set vinti e 3 set persi

  6. Trentino
    4 punti – 1 vittorie e 12 sconfitte – 5 set vinti e 4 set persi

  7. Valsa Group Modena
    4 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 5 set vinti e 4 set persi

  8. Allianz Milano
    2 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 5 set persi

  9. Gas Sales Piacenza
    1 punti - 0 vittorie e 1 sconfitte - 3 set vinti e 6 set persi

  10. Vero Volley Monza
    1 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 2 set vinti e 6 set persi

  11. Emma Villas Aubay Siena
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 2 set vinti e 6 set persi

  12. Gioiella Prisma Taranto
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 6 set persi

Tanto movimento in classifica anche per questa seconda giornata di Volley A1 2022/23. Le sfide hanno inizio con Lube Civitanova vs Pallavolo Padova, gara che termina sul 2 a 3 a favore del Padova. Con questo successo si portano a 4 punti in quarta posizione. Stesso risultato anche per Monza vs Milano, gara che consegna i punti al Milan ora a 2 punti. Finisce invece 3 a 2 la sfida tra Verona e Itas Trentino, gara che consente ai veronesi di salire a quattro punti in terza posizione. Vittoria più netta invece quella tra Modena e Piacenza che termina per 3 a 1, i modenesi riescono quindi a raggiungere la settima posizione con 4 punti. Stesso score, ma ad ordine invertito, per il match tra Siena e Perugia che termina per 1 a 3 consegnando la vittoria agli umbri. La sfida dall'epilogo più netto è però quella tra Top Volley Cisterna e Taranto terminata per 3 a 0. Il Cisterna guadagna così la testa della classifica portandosi a 6 punti.

Giornata 1

  1. Sir Safety Susa Perugia
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  2. Top Volley Cisterna
    3 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  3. Lube Civitanova
    3 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  4. Trentino
    3 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 3 set vinti e 1 set persi

  5. WithU Verona
    2 punti - 1 vittorie 10 sconfitte - 3 set vinti e 2 set persi

  6. Pallavolo Padova
    2 punti – 1 vittorie e 12 sconfitte – 3 set vinti e 2 set persi

  7. Valsa Group Modena
    1 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 2 set vinti e 3 set persi

  8. Gas Sales Piacenza
    1 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 2 set vinti e 3 set persi

  9. Emma Villas Aubay Siena
    0 punti - 0 vittorie e 1 sconfitte - 1 set vinti e 3 set persi

  10. Gioiella Prisma Taranto
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  11. Allianz Milano
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  12. Vero Volley Monza
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

Parte in modo molto convincente il Perugia che riesce a conquistare il primo posto in classifica già dalla prima giornata di questa stagione di Volley A1 2022/23. Gli umbri battono il Monza con un secco 3 a 0 che non lascia scampo ad alcun tipo di interpretazione. Sono primi a pari punti con il Top Volley Cisterna e con il Lube Civitanova. Il Cisterna batte allo stesso modo l'Allianz Milano, squadra che aveva fatto bene nella scorsa edizione ma che è partita nel peggiore dei modi in questa. Anche il Civitanova riesce a vincere per 0 a 3 imponendosi in modo deciso sul Taranto. Sono queste tre le squadre che attualmente sembrano essersi candidate per la vetta della clasisica. Restano però in agguato anche il Trentino, che strappa la vittoria per 3 a 1 al Siena appena promosso, il Verona, che batte per 2 a 3 il Piacenza fuori casa, e il Padova che batte per 3 a 2 il Modena tra le mura amiche. Termina quindi con una classifica spaccata a metà la prima giornata di campionato. Tuttavia, resta ancora tutto da decidere.

La classifica della Superlega di pallavolo 2021/2022 , la massima competizione di volley maschile in Italia, aggiornata per ogni giornata con una breve sintesi delle singole giornate di campionato.

Aggiornamento finali playoff 11/05

Siamo ormai agli sgoccioli della finale del Volley A1. In gara 4 può decidersi tutto, le squadre in campo sono sempre Civitanova e Perugia. Il Perugia fino ad ora è riuscito ad accaparrarsi solo gara 3 per 3 a 1, questo significa che se vuole rimandare il discorso a gara 5 dovrà vincere questa partita. Il Civitanova ha invece intenzione di chiudere subito il discorso vincendo la sua terza partita dopo aver dominato sia in gara 1 che in gara 2. Andiamo a vedere come si è sviluppata la sfida.

La partita non lascia spazio alle interpretazioni, il Civitanova vince e convince con un pesante 0 a 3. Nel primo set i padroni di casa vincono per 25 a 23, nel secondo invece per 25 a 16 e nel terzo per 25 a 21. Non c'è partita, il Perugia non riesce a placare l'impeto degli avversari consegnandogli così il trofeo. Il Civitanova è campione d'Italia, dopo una cavalcata che li ha visti protagonisti sin dai primissimi giorni di campionato.

Aggiornamento finali playoff 08/05

Dopo il doppio successo del Civitanova, questa sembra essere l'ultima occasione per il Perugia per rientrare nel discorso finale. Il Civitanova si è imposto prima per 2 a 3 in gara 1, poi per 0 a 3 in gara 2, la squadra è solida e le chance di portarsi a casa il titolo si fanno sempre più concrete.

Parte male la giornata per il Perugia che esce sconfitto dal primo set con il Civitanova per 24 a 26, gli umbri si riprendono nei set successivi portandosi a casa tre set consecutivi: il secondo termina per 25 a 19, il terzo per 25 a 18 e il quarto per 26 a 24. Il successo consente al Perugia di continuare a sognare contro un Civitanova che fino a gara 2 sembrava insuperabile. Tutto si deciderà nei prossimi turni di gara 4 e gara 5, la strada è ancora lunga. Rimandate le speranze del Civitanova di chiudere subito la lotta e portarsi a casa il trofeo.

Aggiornamento finali playoff 04/05

Siamo finalmente giunti a gara 2, dopo la vittoria in gara 1 del Civitanova per 2 a 3 con set molto equilibrati e combattuti, il Perugia deve portarsi a casa una vittoria per potersi rimettere in gioco per il titolo. Un ulteriore sconfitta potrebbe pregiudicare la loro finale. Continua però il Civitanova a mantenere la posizione di favorita. Ad ogni modo, tutto si deciderà nelle prossime gare della fase finale.

La sfida anche questa volta viene vinta dal Civitanova mettendo in grosse difficoltà il Perugia per le ultime gare rimaste. La partita termina 3 a 0, vittoria schiacciante non confermata però dai punteggi dei singoli set. Poche misure a determinare la vincitrice. Il primo scontro termina per 25 a 21, il secondo per 29 a 27 ed il terzo per 25 a 22. Ad ogni modo, il Citanova vince meritatamente gara 2 mettendo in una posizione favorevole per la chiusura del torneo. Il titolo per loro è a pochi passi di distanza, staremo a vedere se il percorso delle due squadre ci riserverà nuove sorprese.

Aggiornamento finali playoff 01/05

Si gioca la finale di Volley A1 maschile, gara 1 indirizzerà sicuramente il vantaggio da una parte o dall'altra, le sfidanti sono Perugia e Civitanova. Tra le due la favorita principale sembra essere il Perugia, questo derby marchigiano tuttavia lascia spazio a qualsiasi tipo di predizione, il loro scontro potrebbe tradursi in equilibrio assoluto come in supremazia schiacciante di una delle due parti. Adesso però andiamo a vedere come si è sviluppata gara 1 di questa finale.

A portarsi a casa la vittoria in gara 1 è il Civitanova, squadra che sembrava partire sfavorita ma che ha invece dimostrato di poter condurre l'intera fase delle finali. L'equilibrio in campo tra le due formazioni è quasi assoluto, la vittoria per loro arriva infatti solo per 2 a 3, ogni singolo set è stato altamente combattutto con pochissimi punti di scarto tra le due parti. Ad inizio gara, nonostante la vittoria del primo set del Civitanova, sembrava suggerire un Perugia con più chance di vittoria visto il doppio successo al secondo e terzo set. Tutto è cambiato dal quarto set in poi, quando il Civitanova ha ingranato la marcia e ha superato la squadra avversaria. Parte quindi meglio il Lube, vedremo come si svilupperanno i prossimi incontri.

Aggiornamento semifinali playoff 27/04

Siamo ormai giunti a gara 5, oggi si decide quali saranno le partecipanti alla finale di questa edizione 2021/2022 del campionato di Volley A1. Dopo il doppio successo sia nella prima semifinale che nella seconda semifinale di Perugia, Modena, Civitanova e Trentino. Le vincitrici di questa partita avranno accesso all'ultima gara di campionato.

Nella sfida tra Perugia e Modena a spuntarla sono gli umbri che chiudono gara 5 per 3 a 1, risultati molto convincenti che hanno visto il Perugia molto più in forma e cinico sotto rete. I set vinti hanno tutti punteggi schiaccianti a favore degli umbri. Si tratta quindi della prima squadra ad avere accesso alla finale. Passando invece all'altra semifinale a vincere è il Civitanova che si impone per 3 a 2, la sfida in questo caso è molto più equilibrata con punteggi molto simili di set in set tra le due squadre. Alla fine a spuntarla all'ultimo set sono proprio i marchigiani che confermano la finale tutta per il centro Italia.

Aggiornamento semifinali playoff 24/04

Siamo giunti a gara 4 per entrambe le semifinali, gli equilibri sono quasi perfetti tre le quattro squadre. Da una parte il Perugia deve vincere se vuole allungare il discorso qualificazione alla giornata 5. Dall'altra a dover vincere per tenere aperto il discorso è il Civitanova. Non un percorso facile certamente, specialmente per il Civitanova che nelle prime due gare si è visto schiacciare per 3 a 0.

In gara 4 vincono proprio Perugia e Vicitanova, entrambe riescono a guadagnare tempo per giocarsi tutto in gara 5. Il Perugia batte il Modena per 3 a 2, il Civitanova invece batte il Trentino con un ottimo 3 a 1 che gli lascia buone speranze per l'ultima gara di prima delle finali. Come visto dai precedenti scontri diretti, i risultati sono del tutto imprevedibili. Il 3 a 1 nel civitanova si è sviluppato in modo tutt'altro che schiacciante, pochissimi i punti a dividere le vincitrici dei singoli set. Discorso completamente diverso per la gara tra Perugia e Modena che ha visto prevalare nettamente gli umbri nella maggior parte dei set.

Aggiornamento semifinali playoff 23/04

Siamo ormai agli sgoccioli del turno di playoff per le semifinali di Volley A1 maschile. Continua il perfetto equilibrio che ha caratterizzato anche i primissimi set delle due semifinali tra Perugia e Modena e tra Civitanova e Trentino. Altri due scontri giocati tra Perugia e Modena ma ancora nessun finalista individuato. Nella gara 3 vince il Modena per 2 a 3, nella gara 4 vince invece il Perugia per 3 a 2. Ancora stallo quindi tra le due squadre, nessuna sembra voler mollare la presa sul posto in finale. Staremo a vedere come si svilupperanno i prossimi match.

Stesso identico discorso anche per i match tra Civitanova e Trentino. Anche in questo caso il numero di partite vinte dai due club si attesta sul 2 a 2. In gara tre vince il Civitanova per 3 a 0, in gara quattro si ripete il Civitanova per 3 a 1. Doppio successo che ribadisce l'equilibrio tra le due squadre dopo la doppia vittoria del Trentino in gara 1 e 2. Anche in questo caso le due formazioni dovranno continuare a fronteggiarsi per ottenere il passaggio in semifinale. Chi riuscirà ad accaparrarsi il posto per la finale di Volley A1? Ancora è tutto da decidere.

Aggiornamento semifinali playoff 19/04

Ormai siamo agli sgoccioli di questo campionato di Volley A1 maschile. Le squadre che si sono guadagnate un posto nelle semifinali del torneo sono Perugia, Modena, Civitanova e Trentino. Ciascuna di queste squadre si trova nelle condizioni di poter vincere il titolo. Nelle partite di andata le formazioni che hanno vinto sono state Leo Shoes Modena e Trentino. I primi hanno vinto per 3 a 1 contro il Perugia, i secondi hanno invece battuto con un secco 3 a 0 il Civitanova. Il tutto si è rivelato particolarmente inaspettato visto l'equilibrio mostrato in campionato tra queste squadre.

Nelle gare di ritorno invece da una parte il Trentino ha confermato la sua superiorità sul Civitanova vincendo per la seconda volta per 0 a 3 e mettendosi di fatto in lista per un posto in finale. Dall'altra invece il Perugia è riuscito a pareggiare i conti rifilando un 3 a 1 al Modena, risultato capovolto rispetto a quello di andata. Le due formazioni dovranno quindi continuare a giocare per decidere quale sarà la finalista di questa edizione di Volley A1 maschile. Nulla è scontato in questo finale di stagione, ogni dettaglio può fare la differenza e consegnare la vittoria ad una formazione piuttosto che all'altra. Solo il tempo ci potrà dire chi merita l'accesso.

Aggiornamento quarti di finale playoff 03/04

Dopo la contesa delle scorse giornate tra Trentino e Piacenza, si è reso necessario un terzo match per decidere chi potrà prendere parte alle semifinali. Nella gara di andata aveva vinto il Trentino per 3 a 0, in quella di ritorno invece aveva chiuso sopra il Piacenza con un bel 2 a 3. Chi avrà la meglio in questo match potrà conquistare un posto in semifinale contro il Lube Civitanova. La gara parte da subito bene per il Trentino che si dimostra più deciso ed organizzato sotto rete, non lasciano troppo scampo ai tentativi avversari. Dopo il primo set è già chiara la direzione che sta prendendo la gara.

Alla fine della partita lo score segna la vittoria del Trentino per 3 set a 0, successo schiacciante che permetterà al Trentino di confrontarsi con il Civitanova in semifinale. Brutta batosta per il Piacenza che aveva sperato nel capovolgimento del risultato dopo la partita di ritorno. Avranno certamente modo di rifarsi il prossimo anno. Le altre due semifinaliste saranno invece Perugia e Modena, entrmabe favorite per il titolo di campioni d'Italia.

Aggiornamento quarti di finale playoff 03/04

Siamo ormai alla giornata di ritorno per la qualificazione alle semifinali di play-off. In questa giornata di ritorno si definiscono le squadre che avranno accesso al turno successivo. Dopo il 3 a 1 dell'andata tra Perugia e Top Volley Cisterna, gli umbri si impongono per la seconda volta con un 3 a 0 netto che gli assicura il passaggio in semifinale. In semifinale incrocieranno il Modena, squadra vincitrice sia nello scontro di andata che di ritorno contro il Milano, la partita di ritorno si è infatti conclusa per 3 a 2. Entrambe le squadre in semifinale sono delle papabili vincitrici che si sono conquistati le vette più alte della classifica di campionato, ad ogni modo, la squadra favorita per l'occasione è il Perugia.

Per decidere le altre due semifinaliste si sono svolti i match di ritorno tra Civitanova e Monza e tra Trentino e Piacenza. Il Civitanova riesce ad imporsi sul Monza, dopo il 3 a 0 dell'andata vince per 3 a 1 al ritorno diventando di fatto la prima classificata per la fase di semifinale del torneo. L'ultima semifinalista del Volley A1 sarà invece la vincente dei quarti 3a-6a che dovrà ancora essere definitva visti i successi sia di Trentino che di Piacenza, dopo la vittoria all'andata del Trentino per 3 a 0, al ritorno è stato il Piacenza a vincere per 2 a 3. Chi la spunterà? Solo il tempo saprà darci una risposta.

Aggiornamento quarti di finale playoff 27/03

Inizia finalmente la fase di play-off che decreterà la squadra campione d'Italia. Nel primo turno dei quarti di finale scendono in campo le prime otto squadre del campionato. Il primo match è quello che va in scena al Pala Barton di Perugia dove si affrontano da una parte il Sir Safety Conad Perugia, squadra che ha chiuso in prima posizione con 67 punti, dall'altra il Top Volley Cisterna, l'ultima formazione ad essersi guadagnata l'accesso alla zona play-off. La gara si chiude con una bella vittoria dei padroni di casa per 3 a 1. Questo match è solo l'inizio, le altre partite regalano risultati ancora più schiaccianti: terminano tutte per 3 a 0.

A seguire c'è la sfida tra Leo Shoes Modena e Allianz Milano che vede prevalere il Modena, fanno prevalere anche loro le gerarchie già vista in campionato, ora vogliono lanciarsi verso il titolo. Stesso risultato anche per Civitanova vs Monza, anche quì la classifica di campionato non mente: vincono i marchigiani con un secco 3 a 0 che non lascia scampo ad interpretazioni. A concludere il turno c'è il faccia a faccia tra Trentino e Piacenza. Ad ottenere il successo è il Trentino che si lancia verso le fasi finali della competizione. La strada è però ancora lunga per tutte le formazioni, chi sarà a spuntarla?

Giornata 26

  1. Sir Safety Conad Perugia
    67 punti – 22 vittorie e 2 sconfitte – 70 set vinti e 18 set persi

  2. Lube Civitanova
    54 punti – 18 vittorie e 5 sconfitte – 59 set vinti e 20 set persi

  3. Trentino
    53 punti – 17 vittorie e 7 sconfitte – 59 set vinti e 33 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    51 punti – 18 vittorie e 6 sconfitte – 62 set vinti e 34 set persi

  5. Allianz Milano
    41 punti - 13 vittorie 10 sconfitte - 50 set vinti e 41 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    37 punti – 12 vittorie e 12 sconfitte – 47 set vinti e 44 set persi

  7. Vero Volley Monza
    31 punti – 11 vittorie e 13 sconfitte – 42 set vinti e 50 set persi

  8. Top Volley Cisterna
    30 punti – 10 vittorie e 14 sconfitte – 43 set vinti e 52 set persi

  9. NBV Verona
    27 punti - 10 vittorie e 14 sconfitte - 37 set vinti e 56 set persi

  10. Taranto
    26 punti – 8 vittorie e 16 sconfitte – 37 set vinti e 53 set persi

  11. Kione Padova
    24 punti – 9 vittorie e 15 sconfitte – 37 set vinti e 58 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    22 punti – 7 vittorie e 17 sconfitte – 30 set vinti e 56 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 24 sconfitte – 14 set vinti e 72 set persi

Tante le partite che hanno regalato grande spettacolo in questa 26a giornata di Volley A1. Ben tre le partite che termina per 3 a 0, la prima vede il Perugia battere per 3 a 0 il Civitanova, riuscendo così a tenere alta la distanza con la seconda classificata. Gli umbri sono ormai campioni, grande stagione la loro, dominio assoluta per quasi tutta la stagione. Stessa sorte tocca al Cisterna che batte il Trentino per 3 a 0 chiudendo in ottava posizione con 30 punti complessivi. Poco sopra chiude invece il Piacenza che vince con un bello 0 a 3 contro il Valentia, vittoria che gli permette di finire la stagione a 37 punti. Il Verona riesce a tirare l'ultimo scatto di reni per chiudere in nona posizione battendo per 3 a 1 contro il Monza, score che li porta a 37 misure. Stesso risultato anche nel match tra Modena e Padova che le consente di arrivare a 51 punti in quarta posizione. In conclusione, anche il Milano vince per 3 a 1 contro il Taranto, i lombardi riescono così ad arrivare a 41 punti in quinta posizione.

Giornata 25

  1. Sir Safety Conad Perugia
    64 punti – 21 vittorie e 2 sconfitte – 67 set vinti e 18 set persi

  2. Lube Civitanova
    54 punti – 18 vittorie e 4 sconfitte – 59 set vinti e 17 set persi

  3. Trentino
    53 punti – 17 vittorie e 6 sconfitte – 59 set vinti e 30 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    48 punti – 17 vittorie e 6 sconfitte – 59 set vinti e 33 set persi

  5. Allianz Milano
    38 punti - 12 vittorie 10 sconfitte - 47 set vinti e 40 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    34 punti – 11 vittorie e 12 sconfitte – 44 set vinti e 44 set persi

  7. Vero Volley Monza
    31 punti – 11 vittorie e 12 sconfitte – 41 set vinti e 37 set persi

  8. Top Volley Cisterna
    27 punti – 9 vittorie e 14 sconfitte – 40 set vinti e 52 set persi

  9. Taranto
    26 punti - 8 vittorie e 15 sconfitte - 36 set vinti e 50 set persi

  10. Kione Padova
    24 punti – 9 vittorie e 14 sconfitte – 36 set vinti e 55 set persi

  11. NBV Verona
    24 punti – 9 vittorie e 14 sconfitte – 34 set vinti e 55 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    22 punti – 7 vittorie e 16 sconfitte – 30 set vinti e 53 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 24 sconfitte – 14 set vinti e 72 set persi

Giornata importante che vede la classifica sempre più delineata sia nelle zone alte che nelle zone basse. La gara più importante è certamente quella di Vero Volley Monza vs Perugia che vede uscire vincitore ancora una volta il Perugia per 1 a 3. Gli umbri si portano così a 64 punti a 10 punti dalla seconda, perde quota invece il Monza che scende in settima posizione. Ad approfittare della situazione c'è il Piacenza che si porta a 34 punti grazie alla vittoria netta per 3 a 0 contro il Verona, squadra che si ritrova in terzultima posizione dopo un periodo tuttosommato convincente. Guadagna posizioni il Cisterna che batte 1 a 3 il Ravenna ultimo in classifica. Destino simile per Padova vs Vibo Valentia e Taranto vs Modena che terminano sul 3 a 1. In conclusione, vince anche il Trentino che batte per 3 a 2 l'Allianz Milano e si porta a casa i punti sufficienti per assicurarsi un posto sul podio del campionato.

Giornata 24

  1. Sir Safety Conad Perugia
    61 punti – 20 vittorie e 2 sconfitte – 64 set vinti e 17 set persi

  2. Lube Civitanova
    54 punti – 18 vittorie e 4 sconfitte – 59 set vinti e 17 set persi

  3. Trentino
    51 punti – 16 vittorie e 6 sconfitte – 56 set vinti e 28 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    48 punti – 17 vittorie e 5 sconfitte – 58 set vinti e 30 set persi

  5. Allianz Milano
    37 punti - 12 vittorie 9 sconfitte - 45 set vinti e 37 set persi

  6. Vero Volley Monza
    31 punti – 11 vittorie e 11 sconfitte – 40 set vinti e 44 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    31 punti – 10 vittorie e 12 sconfitte – 41 set vinti e 44 set persi

  8. NBV Verona
    24 punti – 9 vittorie e 13 sconfitte – 34 set vinti e 52 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    24 punti - 8 vittorie e 14 sconfitte - 36 set vinti e 51 set persi

  10. Taranto
    23 punti – 7 vittorie e 15 sconfitte – 33 set vinti e 49 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    22 punti – 7 vittorie e 15 sconfitte – 29 set vinti e 50 set persi

  12. Kione Padova
    21 punti – 8 vittorie e 14 sconfitte – 33 set vinti e 51 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 23 sconfitte – 13 set vinti e 69 set persi

Giornata che conferma le gerarchie viste nei turni precedenti. In questa 24a giornata di Volley A1 maschile il Perugia vince ancora una volta, questa volta per 3 a 1 contro il Piacenza. Il Civitanova continua ad inseguire la capolista battendo 3 a 0 il Monza, stessa storia per il Trentino che si guadagna un posto sul podio imponendosi per 3 a 0 contro il Ravenna. Rallenta invece il Milano che perde per 2 a 3 contro il Modena, squadra che si spinge a 48 punti in quarta posizione. Per la parte bassa della classifica il Cisterna reisce a vincere 3 a 1 contro il Taranto e a portarsi a 24 punti in quintultima posizione superando la sua diretta rivale in campo. Anche il Verona riesce a decollare avvicinandosi alla metà della classifica grazie al successo contro il Padova per 3 a 1.

Giornata 23

  1. Sir Safety Conad Perugia
    58 punti – 19 vittorie e 2 sconfitte – 61 set vinti e 16 set persi

  2. Lube Civitanova
    45 punti – 15 vittorie e 3 sconfitte – 49 set vinti e 12 set persi

  3. Trentino
    45 punti – 14 vittorie e 6 sconfitte – 50 set vinti e 28 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    40 punti – 14 vittorie e 5 sconfitte – 49 set vinti e 26 set persi

  5. Allianz Milano
    36 punti - 12 vittorie 8 sconfitte - 43 set vinti e 34 set persi

  6. Vero Volley Monza
    31 punti – 11 vittorie e 10 sconfitte – 40 set vinti e 41 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    28 punti – 9 vittorie e 11 sconfitte – 37 set vinti e 40 set persi

  8. Taranto
    23 punti – 7 vittorie e 14 sconfitte – 32 set vinti e 46 set persi

  9. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    22 punti - 7 vittorie e 14 sconfitte - 29 set vinti e 47 set persi

  10. Kione Padova
    21 punti – 8 vittorie e 13 sconfitte – 32 set vinti e 51 set persi

  11. NBV Verona
    21 punti – 8 vittorie e 12 sconfitte – 30 set vinti e 48 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    21 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 33 set vinti e 47 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 20 sconfitte – 11 set vinti e 60 set persi

In questa 23esima giornata di Volley A1 si giocano tutte le partite, nemmeno un match rimandato e tanto movimento in classifica. Da segnalare le tre vittorie pesanti per 0 a 3 nei match Vibo Valentia - Perugia, Taranto - Civitanova e Padova - Milano. Le tre vincitrici Vibo Valentia, Civitanova e Milano fanno importanti passi in avanti in classifica. I primi arrivano a 22 punti in nona posizione i secondi si portano invece in seconda posizione con 45 punti, ancora molta la distanza con la capolista, i terzi raggiungono invece quota 36 in quinta posizione. Terminano invece sul risultato di 1 a 3 sia Piacenza - Trentino che Ravenna - Verona, successi che consentono al Piacenza di portarsi a 28 punti in settima posizione e al Verona a 21 punti in 11esima posizione. Ultimo match rimasto, non per importanza è Modena - Top Volley Cisterna che si conclude 2 a 3 con il Cisterna che raggiunge i 21 punti in penultima posizione.

Giornata 22

  1. Sir Safety Conad Perugia
    55 punti – 18 vittorie e 2 sconfitte – 58 set vinti e 16 set persi

  2. Lube Civitanova
    42 punti – 14 vittorie e 3 sconfitte – 48 set vinti e 12 set persi

  3. Leo Shoes Modena
    39 punti – 14 vittorie e 4 sconfitte – 47 set vinti e 23 set persi

  4. Trentino
    39 punti – 12 vittorie e 6 sconfitte – 44 set vinti e 26 set persi

  5. Allianz Milano
    33 punti - 11 vittorie 8 sconfitte - 40 set vinti e 34 set persi

  6. Vero Volley Monza
    31 punti – 11 vittorie e 10 sconfitte – 40 set vinti e 37 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    28 punti – 9 vittorie e 10 sconfitte – 36 set vinti e 37 set persi

  8. Taranto
    23 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 32 set vinti e 43 set persi

  9. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    22 punti - 7 vittorie e 13 sconfitte - 29 set vinti e 51 set persi

  10. Kione Padova
    21 punti – 8 vittorie e 11 sconfitte – 31 set vinti e 45 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    19 punti – 6 vittorie e 13 sconfitte – 30 set vinti e 45 set persi

  12. NBV Verona
    18 punti – 7 vittorie e 12 sconfitte – 27 set vinti e 47 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 19 sconfitte – 10 set vinti e 57 set persi

Molto movimenti in classifica con questa 22a giornata di campionato. La partita con risultato più schaicciante è sicuramente quella tra Monza e Vibo Valentia, gara vinta daglla formazione ospite per 0 a 3. Con questo successo il Vibo Valentia si assicura un bel salto in avanti in nona posizione con 22 punti. Ben tre partite terminate invece per 3 a 1. Si tratta di Taranto - Piacenza, Milano - Ravenna e Perugia - Padova. Con questo successo il Taranto raggiunge quota 23 e la ottava posizione, sorte simile per il Milano che si porta a 33 punti in quinta posizione. Continua allo stesso modo la corsa del Perugia in cima alla classifica con un totale di 55 punti, un distacco incolmabile rispetto al Civitanova secondo in classifica con 42 punti. Risultato specchiato rispetto ai precedenti per Verona Volley e Modena, che chiudono la partita per 1 a 3, successo dei modonesi che si portano a 39 punti sul podio della classifica. Unica partita non giocata è quella tra Civitanova e Cisterna.

Giornata 21

  1. Sir Safety Conad Perugia
    52 punti – 17 vittorie e 2 sconfitte – 55 set vinti e 15 set persi

  2. Lube Civitanova
    42 punti – 14 vittorie e 3 sconfitte – 46 set vinti e 12 set persi

  3. Trentino
    39 punti – 12 vittorie e 6 sconfitte – 44 set vinti e 26 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    36 punti – 13 vittorie e 4 sconfitte – 44 set vinti e 22 set persi

  5. Allianz Milano
    30 punti - 10 vittorie 9 sconfitte - 37 set vinti e 33 set persi

  6. Vero Volley Monza
    28 punti – 10 vittorie e 9 sconfitte – 37 set vinti e 38 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    25 punti – 8 vittorie e 9 sconfitte – 32 set vinti e 36 set persi

  8. Kioene Padova
    21 punti – 8 vittorie e 9 sconfitte – 33 set vinti e 39 set persi

  9. Taranto
    20 punti - 6 vittorie e 13 sconfitte - 27 set vinti e 42 set persi

  10. NBV Verona
    18 punti – 7 vittorie e 11 sconfitte – 26 set vinti e 44 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    18 punti – 6 vittorie e 12 sconfitte – 24 set vinti e 41 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    17 punti – 5 vittorie e 13 sconfitte – 27 set vinti e 43 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 17 sconfitte – 9 set vinti e 51 set persi

Poco movimenti in classifica per questa 25esima giornata di Volley A1 maschile. La nota positiva è il ritorno a pieno regime del campionato: in questa giornata tutte le squadre hanno potutto disputare la partita stabilita, nessun nuovo rinvio per il Covid. Molti i risultati schiaccianti di questa giornata, ben cinque partite su 6 si sono concluse per 3 a 0. In particolare, il Civitanova ha battuto il Ravenna per 0 a 3 portandosi a quota 42 punti in seconda posizione, ancora lunga la distanza dalla capolista. Il padova ha perso contro il Monza per 0 a 3, i lombardi si sono quindi portati a 28 punti recuperando misure importanti. Stessa storia per il Milano che batte 0 a 3 fuori casa il Cisterna raggiungendo quota 30 punti. Al Vibo Valentia riesce l'aggancio su una diretta concorrente in classifica, batte infatti il Verona per 3 a 0 raggiungendolo a 18 punti. Anche il Trentino vince per 3 a 0 in casa contro il Taranto confermandosi sul podio del campionato. Ultima gara, non per importanza, è Modena vs Perugia, match conclusosi per 2 a 3 che permette ai capolisti di continuare la corsa in cima al ranking.

Giornata 20

  1. Sir Safety Conad Perugia
    50 punti – 16 vittorie e 2 sconfitte – 52 set vinti e 13 set persi

  2. Lube Civitanova
    39 punti – 13 vittorie e 3 sconfitte – 46 set vinti e 12 set persi

  3. Trentino
    36 punti – 11 vittorie e 6 sconfitte – 44 set vinti e 26 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    35 punti – 13 vittorie e 3 sconfitte – 42 set vinti e 19 set persi

  5. Allianz Milano
    27 punti - 9 vittorie 8 sconfitte - 34 set vinti e 33 set persi

  6. Vero Volley Monza
    25 punti – 9 vittorie e 9 sconfitte – 34 set vinti e 41 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    25 punti – 8 vittorie e 8 sconfitte – 32 set vinti e 31 set persi

  8. Taranto
    20 punti – 6 vittorie e 11 sconfitte – 29 set vinti e 39 set persi

  9. Kioene Padova
    18 punti - 7 vittorie e 8 sconfitte - 28 set vinti e 38 set persi

  10. NBV Verona
    18 punti – 7 vittorie e 10 sconfitte – 26 set vinti e 41 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 12 sconfitte – 24 set vinti e 40 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    12 punti – 4 vittorie e 12 sconfitte – 18 set vinti e 40 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 15 sconfitte – 8 set vinti e 45 set persi

Classifica abbastanza stabile per questa 20a giornata di Volley A1. L'unica partita rimandata è quella tra Gas Sales Piacenza e Kioene Padova. Le partite chiuse con punteggio netto sono due, Lube Civitanova vs Vibo Valentia, terminata per 3 a 0, Perugia vs Ravenna, anch'essa conclusa per 3 a 0. Tutte le altre gare si sono rivelate molto equilibrata, in particolare il match tra Trentino e Leo Shoes Modena si è concluso per 2 a 3, consentendo al Trentino di raggiungere la terza posizione, il match invece tra Verona e Allianz Milano si è concluse per 3 a 2, portando i padroni di casa a quota 18 punti. L'ultima partita rimasta, di cui dobbiamo ancora parlare, è Vero Volley Monza vs Top Volley Cisterna, gara conclusasi per 3 a 1, successo che consente al Monza di portarsi in sesta posizione con un complessivo di 25 punti.

Giornata 19

  1. Sir Safety Conad Perugia
    44 punti – 14 vittorie e 2 sconfitte – 46 set vinti e 13 set persi

  2. Lube Civitanova
    34 punti – 11 vittorie e 3 sconfitte – 37 set vinti e 10 set persi

  3. Trentino
    34 punti – 11 vittorie e 4 sconfitte – 37 set vinti e 20 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    33 punti – 12 vittorie e 3 sconfitte – 39 set vinti e 17 set persi

  5. Allianz Milano
    26 punti - 9 vittorie 7 sconfitte - 32 set vinti e 30 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    25 punti – 8 vittorie e 8 sconfitte – 32 set vinti e 32 set persi

  7. Vero Volley Monza
    22 punti – 8 vittorie e 9 sconfitte – 31 set vinti e 37 set persi

  8. Taranto
    20 punti – 6 vittorie e 10 sconfitte – 28 set vinti e 33 set persi

  9. Kioene Padova
    18 punti - 7 vittorie e 8 sconfitte - 27 set vinti e 35 set persi

  10. NBV Verona
    16 punti – 6 vittorie e 10 sconfitte – 23 set vinti e 39 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 11 sconfitte – 23 set vinti e 37 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    12 punti – 4 vittorie e 11 sconfitte – 18 set vinti e 37 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 14 sconfitte – 8 set vinti e 42 set persi

Giornata molto movimentata la numero 18 del campionato di Volley A1 maschile. Delle 6 partite solitamente proposte da questa competizione ogni fine settimana, questa volta salteranno solamente due match, si tratta di Top Volley Cistarna vs Gas Sales Piacenza e Leo Shoes Modena vs Lube Civitanova. Per quanto riguarda le partite giocate, tutte si rivelano particolarmente equilibrate, terminano per 1 a 3 sia Allianz Milano - Perugia, che Monza - Trentino, che Ravenna - Vibo Valentia. Con questi risultati il Perugia riesce a saldarsi sempre di più in prima posizione cone 44 punti, l'Allianz Milano invece si porta a quota 26 in quinta posizione, il Trentino riesce a portarsi a 34 punti sul podio della classifica a discapito del Monza che resta invece a 22 punti, il Vibo Valentia allunga sul Ravenna ultimo in classifica raggiungendo i 12 punti, ben 10 punti di distacco tra le due formazioni. In conclusione, il Taranto batte il Padova per 2 a 3 portandosi a 20 punti, successo che gli consente di superare una diretta rivale in classifica, il Padova resta infatti a 18 punti subito dietro.

Giornata 18

  1. Sir Safety Conad Perugia
    41 punti – 13 vittorie e 2 sconfitte – 41 set vinti e 12 set persi

  2. Leo Shoes Modena
    33 punti – 12 vittorie e 3 sconfitte – 39 set vinti e 17 set persi

  3. Lube Civitanova
    31 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 34 set vinti e 17 set persi

  4. Trentino
    31 punti – 10 vittorie e 4 sconfitte – 34 set vinti e 19 set persi

  5. Gas Sales Piacenza
    25 punti - 8 vittorie 7 sconfitte - 32 set vinti e 28 set persi

  6. Allianz Milano
    23 punti – 8 vittorie e 6 sconfitte – 28 set vinti e 27 set persi

  7. Vero Volley Monza
    22 punti – 8 vittorie e 6 sconfitte – 30 set vinti e 28 set persi

  8. Kioene Padova
    17 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 25 set vinti e 32 set persi

  9. Taranto
    15 punti - 4 vittorie e 10 sconfitte - 22 set vinti e 31 set persi

  10. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 10 sconfitte – 22 set vinti e 34 set persi

  11. NBV Verona
    13 punti – 5 vittorie e 9 sconfitte – 20 set vinti e 35 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    9 punti – 3 vittorie e 10 sconfitte – 15 set vinti e 33 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 12 sconfitte – 7 set vinti e 36 set persi

Solo tre le partite giocate per questa 18esima giornata di campionato. Si tratta di Trentino vs Perugia, Piacenza vs Monza e Taranto vs NBV Verona. La prima partita vede uscire vincitore il Trentino per 3 a 2 contro il Perugia, successo che gli consente di arrivare a quota 31 in quarta posizione. Le altre due partite terminano entrambe per 3 a 0, a vincere, nei rispettivi match sono Piacenza e Taranto. Il Piacenza con questa vittoria schiacciante si porta a 25 punti in quinta posizione, il Taranto si ferma poco sotto, a quota 15 punti, in nona posizione.

Giornata 17

  1. Sir Safety Conad Perugia
    40 punti – 13 vittorie e 1 sconfitte – 41 set vinti e 9 set persi

  2. Leo Shoes Modena
    33 punti – 12 vittorie e 3 sconfitte – 39 set vinti e 17 set persi

  3. Lube Civitanova
    31 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 34 set vinti e 17 set persi

  4. Trentino
    29 punti – 9 vittorie e 4 sconfitte – 29 set vinti e 17 set persi

  5. Allianz Milano
    23 punti – 8 vittorie e 6 sconfitte – 28 set vinti e 27 set persi

  6. Vero Volley Monza
    22 punti – 8 vittorie e 6 sconfitte – 30 set vinti e 28 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    19 punti – 6 vittorie e 7 sconfitte – 26 set vinti e 28 set persi

  8. Kioene Padova
    17 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 25 set vinti e 32 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 10 sconfitte – 22 set vinti e 34 set persi

  10. NBV Verona
    13 punti – 5 vittorie e 9 sconfitte – 20 set vinti e 35 set persi

  11. Taranto
    12 punti – 3 vittorie e 10 sconfitte – 19 set vinti e 31 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    9 punti – 3 vittorie e 10 sconfitte – 15 set vinti e 33 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 12 sconfitte – 7 set vinti e 36 set persi

Solo due gli scontri giocati regolarmente per il 17esimo turno di Volley A1. Si tratta di Milano vs Vibo Valentia e Piacenza vs Modena. La prima sfida ha visto imporsi il Milano per 3 a 0, vittoria che gli permette di ridurre le distanze con le prime posizioni del torneo, il Vibo Valentia resta invece fermo in penultima posizione a soli nove punti. La seconda partita è invece terminata per 2 a 3, il Modena arriva quindi a 33 punti in seconda posizione, per il Piacenza c'è invece la consolazione di portarsi a casa un punto, fatto che gli consente di smuovere la sua classifica ma non di guadagnare nuove posizioni. Tutte le altre squadre hanno visto posticipare il proprio match, in particolare, le combinazioni da rimandare sono: NBV Verona vs Civitanova, Padova vs Trentino, Monza vs Ravenna e Perugia vs Taranto.

Giornata 16

  1. Sir Safety Conad Perugia
    40 punti – 13 vittorie e 1 sconfitte – 41 set vinti e 9 set persi

  2. Leo Shoes Modena
    31 punti – 11 vittorie e 3 sconfitte – 36 set vinti e 15 set persi

  3. Lube Civitanova
    31 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 34 set vinti e 17 set persi

  4. Trentino
    29 punti – 9 vittorie e 4 sconfitte – 29 set vinti e 17 set persi

  5. Vero Volley Monza
    22 punti – 8 vittorie e 6 sconfitte – 30 set vinti e 28 set persi

  6. Allianz Milano
    20 punti – 7 vittorie e 6 sconfitte – 24 set vinti e 27 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    18 punti – 6 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 26 set persi

  8. Kioene Padova
    17 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 25 set vinti e 32 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 10 sconfitte – 22 set vinti e 34 set persi

  10. NBV Verona
    13 punti – 5 vittorie e 9 sconfitte – 20 set vinti e 35 set persi

  11. Taranto
    12 punti – 3 vittorie e 10 sconfitte – 19 set vinti e 31 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    9 punti – 3 vittorie e 9 sconfitte – 15 set vinti e 30 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 12 sconfitte – 7 set vinti e 36 set persi

Metà delle gare di questa 16a giornata sono state rimandate causa Covid, si tratta di Civitanova vs Trentino, Cisterna vs NBV Verona e Ravenna vs Padova. Tre le gare disputate, la prima è Taranto vs Monza, gara terminata 2 a 3 che spinge i lombardi a ridosso del podio della classifica. La gara tra Milano e Piacenza si conclude invece per 3 a 1, il Milano si porta a 20 punti e continua la sua scalata che l'ha visto partire dalla fascia medio-bassa della classifica per arrivare a ridosso del podio. Il Piacenza resta invece fermo a 18 punti poco sotto. L'ultima sfida, conclusasi con uno score identico, è quella tra Vibo Valentia e Modena, il risultato è di 1 a 3, successo con cui il Modena si tiene in coda al Perugia.

Giornata 15

  1. Sir Safety Conad Perugia
    40 punti – 13 vittorie e 1 sconfitte – 41 set vinti e 9 set persi

  2. Lube Civitanova
    31 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 34 set vinti e 10 set persi

  3. Trentino
    29 punti – 9 vittorie e 4 sconfitte – 29 set vinti e 17 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    28 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 33 set vinti e 14 set persi

  5. Vero Volley Monza
    20 punti – 7 vittorie e 6 sconfitte – 27 set vinti e 26 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    18 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 22 set vinti e 22 set persi

  7. Allianz Milano
    17 punti – 6 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 26 set persi

  8. Kioene Padova
    17 punti – 7 vittorie e 7 sconfitte – 25 set vinti e 32 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    14 punti – 4 vittorie e 10 sconfitte – 22 set vinti e 34 set persi

  10. NBV Verona
    11 punti – 5 vittorie e 9 sconfitte – 20 set vinti e 35 set persi

  11. Taranto
    11 punti – 3 vittorie e 9 sconfitte – 17 set vinti e 28 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    9 punti – 3 vittorie e 8 sconfitte – 14 set vinti e 27 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 12 sconfitte – 7 set vinti e 36 set persi

Per quanto riguarda la 15a giornata di campionato, sono molte le partite che ad essere rimandate: Piacenza - Civitanova, Trentino - Valentia, Monza - Milano e Taranto - Ravenna. A giocarsi sono solo due combinazioni, Perugia vs NBV Verona e Padova vs Cisterna. Per la prima sfida a vincere è il Perugia che si impone con un pesantissimo 3 a 0 che lo porta a 40 punti a distanze sempre più elevate dal resto del campionato, resto fermo quindi il Verona che rimane nella seconda metà del ranking. Nella seconda partita invece è il Padova a vincere per 3 a 2, successo che lo rimette in gioco per la corsa salvezza.

Giornata 14

  1. Sir Safety Conad Perugia
    37 punti – 12 vittorie e 1 sconfitte – 38 set vinti e 9 set persi

  2. Lube Civitanova
    31 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 34 set vinti e 10 set persi

  3. Trentino
    29 punti – 9 vittorie e 4 sconfitte – 29 set vinti e 17 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    28 punti – 10 vittorie e 3 sconfitte – 33 set vinti e 14 set persi

  5. Vero Volley Monza
    20 punti – 7 vittorie e 6 sconfitte – 27 set vinti e 26 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    18 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 22 set vinti e 22 set persi

  7. Allianz Milano
    17 punti – 6 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 26 set persi

  8. Kioene Padova
    15 punti – 6 vittorie e 7 sconfitte – 22 set vinti e 27 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    13 punti – 4 vittorie e 8 sconfitte – 19 set vinti e 28 set persi

  10. NBV Verona
    11 punti – 5 vittorie e 8 sconfitte – 17 set vinti e 30 set persi

  11. Taranto
    11 punti – 3 vittorie e 9 sconfitte – 17 set vinti e 28 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    9 punti – 3 vittorie e 8 sconfitte – 14 set vinti e 27 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 12 sconfitte – 7 set vinti e 36 set persi

In questa 14a giornata di Volley A1 sono diverse le partite rimandate, in primis Ravenna - Piacenza e Vibo Valentia - Taranto. Tra le partite giocate invece, quelle finite in modo più schiacciante sono senza dubbio Modena vs Monza, conclusasi per 3 a 0, gli emiliano si portano in questo modo a 28 punti in classifica in quarta posizione, il Monza invece resta a 20 punti poco sotto. Stesso risultato per Civitanova - Padova, sfida che ha visto imporsi i marchigiani che ora viaggiano a 31 punti in seconda posizione. In alta classifica continua la corsa inarrestabile del Perugia che vinca ancora una volta per 1 a 3 contro il Cisterna, vittoria che gli consente di mantenere le distanze dalla seconda classificata, sono a +6 in questo momento. L'ultima partita giocata è Verona Volley vs Trentino, gara conclusa per 3 a 2 che permette al Verona di uscire dal fondo della classifica e di staccarsi dalle ultime posizioni.

Giornata 13

  1. Sir Safety Conad Perugia
    34 punti – 11 vittorie e 1 sconfitte – 35 set vinti e 8 set persi

  2. Lube Civitanova
    28 punti – 9 vittorie e 3 sconfitte – 31 set vinti e 10 set persi

  3. Trentino
    28 punti – 9 vittorie e 3 sconfitte – 29 set vinti e 14 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    25 punti – 9 vittorie e 3 sconfitte – 30 set vinti e 14 set persi

  5. Vero Volley Monza
    20 punti – 7 vittorie e 5 sconfitte – 27 set vinti e 23 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    18 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 22 set vinti e 22 set persi

  7. Allianz Milano
    17 punti – 6 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 26 set persi

  8. Kioene Padova
    15 punti – 6 vittorie e 6 sconfitte – 22 set vinti e 27 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    13 punti – 4 vittorie e 8 sconfitte – 19 set vinti e 28 set persi

  10. NBV Verona
    11 punti – 4 vittorie e 8 sconfitte – 17 set vinti e 30 set persi

  11. Taranto
    11 punti – 3 vittorie e 9 sconfitte – 17 set vinti e 28 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    9 punti – 3 vittorie e 8 sconfitte – 14 set vinti e 27 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 12 sconfitte – 7 set vinti e 36 set persi

In questa 13a gioranta di Volley A1 il Sir Safety Conad Perugia continua a travolgere tutte le sue avversarie tenendosi ben saldo in testa alla classifica. La vittima questa volta è il Lube Civitanova, sconfitto con un bel 1 a 3. Uno scontro per la cima della classifica che conferma le gerarchie del campionato. Ne approfitta il Trentino per accorciare la distanza grazie alla vittoria sul Cisterna con un secco 3 a 0. Stessa sorte e stesso risultato anche per la gara tra Kione Padova e Leo Shoes Modena, vincono i veneti che si portano a 15 punti. Le ultime due partite giocate sono a risultato speculare: il Monza batte il Verona Volley per 3 a 2, il Taranto perde invece contro il Milano per 2 a 3. Importante successo per entrambe le lombarde che riescono a fare un bel salto in avanti in classifica.

Giornata 12

  1. Sir Safety Conad Perugia
    31 punti – 10 vittorie e 1 sconfitte – 32 set vinti e 7 set persi

  2. Lube Civitanova
    28 punti – 9 vittorie e 2 sconfitte – 30 set vinti e 7 set persi

  3. Leo Shoes Modena
    22 punti – 8 vittorie e 3 sconfitte – 27 set vinti e 14 set persi

  4. Trentino
    22 punti – 7 vittorie e 3 sconfitte – 23 set vinti e 14 set persi

  5. Vero Volley Monza
    18 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 24 set vinti e 21 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    17 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 21 set vinti e 19 set persi

  7. Kioene Padova
    15 punti – 6 vittorie e 5 sconfitte – 22 set vinti e 24 set persi

  8. Allianz Milano
    15 punti – 5 vittorie e 5 sconfitte – 19 set vinti e 21 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    13 punti – 4 vittorie e 7 sconfitte – 19 set vinti e 25 set persi

  10. Taranto
    10 punti – 3 vittorie e 8 sconfitte – 15 set vinti e 25 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    9 punti – 3 vittorie e 8 sconfitte – 14 set vinti e 27 set persi

  12. NBV Verona
    8 punti – 3 vittorie e 7 sconfitte – 12 set vinti e 25 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 12 sconfitte – 7 set vinti e 36 set persi

Per questa dodicesima giornata di Volley A1 maschile continuano a salire le quotazioni del Perugia ancora primo ed ancora vincente in qeusta giornata. Si impone infatti per 3 a 1 sul Monza, squadra che resta ferma a 18 punti. Vince in modo pesante il Cisterna che batte il Ravenna ultimo in classifica per 3 a 0. Con questa vittoria si allontanano dall ultime posizioni della classifica. Continua la corsa anche per il Modena che vince per 3 a 1 contro il Taranto portandosi a 22 punti, hanno finalmente raggiunto il meritato podio. Ultima gara giocata, non per importanza, è Vibo Valentia vs Padova, sfida vinta dai padroni di casa per 3 a 2.

Giornata 11

  1. Sir Safety Conad Perugia
    28 punti – 9 vittorie e 1 sconfitte – 29 set vinti e 6 set persi

  2. Lube Civitanova
    28 punti – 9 vittorie e 2 sconfitte – 30 set vinti e 7 set persi

  3. Trentino
    22 punti – 7 vittorie e 3 sconfitte – 23 set vinti e 14 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    19 punti – 7 vittorie e 3 sconfitte – 24 set vinti e 13 set persi

  5. Vero Volley Monza
    18 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 23 set vinti e 18 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    17 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 21 set vinti e 19 set persi

  7. Allianz Milano
    15 punti – 5 vittorie e 5 sconfitte – 19 set vinti e 21 set persi

  8. Kioene Padova
    14 punti – 6 vittorie e 4 sconfitte – 20 set vinti e 21 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    10 punti – 3 vittorie e 7 sconfitte – 16 set vinti e 25 set persi

  10. Taranto
    10 punti – 3 vittorie e 7 sconfitte – 14 set vinti e 22 set persi

  11. NBV Verona
    8 punti – 3 vittorie e 7 sconfitte – 12 set vinti e 25 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    7 punti – 2 vittorie e 8 sconfitte – 11 set vinti e 25 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 11 sconfitte – 7 set vinti e 33 set persi

Sfide importanti per le gerarchie del campionato in questa 11a giornata di Volley A1. Si affrontano Vero Volley Monza e Lube Civitanova, gara terminata per 0 a 3 che tiene il Civitanova a parimerito con la prima della classe e che spinge il Monza in quinta posizione, a passargli avanti è il Modena che si porta a casa il match contro l'Allianz Milano per 3 a 0. Il Piacenza non può nulla contro il Perugia primo in classifica, altra batosta per 0 a 3 che non gli permette di approfittare dell'inciampo del Monza. Stesso risultato anche per Padova - Verona, gara terminata 3 a 0, la vittoria nel derby gli consente di avvinarsi alla metà della classifica e di sperare in una scalata. Ultima gara quella tra Taranto e Top Volley Cisterna conclusasi per 3 a 1, i pugliesi riescono a guadagnare una posizione passando avanti al Verona.

Giornata 10

  1. Sir Safety Conad Perugia
    25 punti – 8 vittorie e 1 sconfitte – 26 set vinti e 6 set persi

  2. Lube Civitanova
    25 punti – 8 vittorie e 2 sconfitte – 27 set vinti e 7 set persi

  3. Trentino
    19 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 20 set vinti e 12 set persi

  4. Vero Volley Monza
    18 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 23 set vinti e 15 set persi

  5. Gas Sales Piacenza
    17 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 21 set vinti e 16 set persi

  6. Leo Shoes Modena
    16 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 21 set vinti e 13 set persi

  7. Allianz Milano
    15 punti – 5 vittorie e 4 sconfitte – 19 set vinti e 21 set persi

  8. Kioene Padova
    11 punti – 5 vittorie e 4 sconfitte – 17 set vinti e 21 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    10 punti – 3 vittorie e 6 sconfitte – 15 set vinti e 22 set persi

  10. NBV Verona
    8 punti – 3 vittorie e 6 sconfitte – 12 set vinti e 22 set persi

  11. Taranto
    7 punti – 2 vittorie e 7 sconfitte – 11 set vinti e 21 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    7 punti – 2 vittorie e 7 sconfitte – 11 set vinti e 22 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 9 sconfitte – 5 set vinti e 27 set persi

Altra vittoria per il Perugia in questa 10a giornata di Volley A1, gli umbri si impongono per 3 a 0 sul Vibo Valentia che resta in penultima posizione. Stesso risultato anche per la partita tra Lube Civitanova e Taranto, i padroni di casa si recuperano il gap con i primi in classifica, ora sono a pari punti a quota 25. La classifica resta la stessa per a quella della giornate precedenti con le vittorie per 3 a 1 del Trentino sul Piacenza, dell'Allianz Milano sul Padova e del Verona sul Ravenna. Termina invece per 2 a 3 la sfida tra Cisterna e Leo Shoes Modena, risultato che permette agli emiliani di tenersi in scia con le prima del campionato, non hanno intenzione di mollare la presa così facilmente sul titolo. Resta invece il Vero Volley Monza che non perde posizioni.

Giornata 9

  1. Sir Safety Conad Perugia
    25 punti – 8 vittorie e 1 sconfitte – 26 set vinti e 6 set persi

  2. Lube Civitanova
    22 punti – 7 vittorie e 2 sconfitte – 24 set vinti e 7 set persi

  3. Trentino
    19 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 20 set vinti e 12 set persi

  4. Vero Volley Monza
    18 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 23 set vinti e 15 set persi

  5. Gas Sales Piacenza
    17 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 21 set vinti e 16 set persi

  6. Leo Shoes Modena
    16 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 21 set vinti e 13 set persi

  7. Allianz Milano
    15 punti – 5 vittorie e 4 sconfitte – 19 set vinti e 21 set persi

  8. Kioene Padova
    11 punti – 5 vittorie e 4 sconfitte – 17 set vinti e 21 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    10 punti – 3 vittorie e 6 sconfitte – 15 set vinti e 22 set persi

  10. NBV Verona
    8 punti – 3 vittorie e 6 sconfitte – 12 set vinti e 22 set persi

  11. Taranto
    7 punti – 2 vittorie e 7 sconfitte – 11 set vinti e 21 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    7 punti – 2 vittorie e 7 sconfitte – 11 set vinti e 22 set persi

  13. Consar Ravenna
    2 punti – 0 vittorie e 9 sconfitte – 5 set vinti e 27 set persi

Continua la corsa del Perugia in cima alla classifica, si impongono contro un buon Padova per 1 a 3 portandosi a quota 25 punti. Niente male anche il Lube Civitanova che batte il Cisterna per 0 a 3 convincendo tutti, una vittoria che gli permette di tenere il passo della capolista con ben 22 punti complessivi. Importante per le gerarchie della classifica anche la sfida tra Ravenna e Milano, gara vinta dai lombardi per 2 a 3, si portano quindi a 15 punti a poche misure dal podio. Il Gas Sales Piacenza si impone con un pesantissimo 3 a 0 contro il Taranto, la squadra pugliese sta affondando giornata dopo giornata e non sembra volersi rialzare. Stesso risultato anche la gara tra Modena e Verona che consente agli emiliani di raggiungere i 16 punti in classifica. Ultima, non per importanza, la sfida tra Vibo Valentia e Monza terminata per 2 a 3, sfida che porta i lombardi a 18 punti in piena lotta titolo.

Giornata 8

  1. Sir Safety Conad Perugia
    22 punti – 7 vittorie e 1 sconfitte – 23 set vinti e 6 set persi

  2. Lube Civitanova
    19 punti – 6 vittorie e 2 sconfitte – 21 set vinti e 7 set persi

  3. Gas Sales Piacenza
    17 punti – 6 vittorie e 2 sconfitte – 17 set vinti e 12 set persi

  4. Vero Volley Monza
    16 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 20 set vinti e 13 set persi

  5. Trentino
    16 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 17 set vinti e 13 set persi

  6. Leo Shoes Modena
    14 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 18 set vinti e 11 set persi

  7. Allianz Milano
    12 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 16 set vinti e 17 set persi

  8. Kioene Padova
    11 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 16 set vinti e 18 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    9 punti – 3 vittorie e 5 sconfitte – 13 set vinti e 19 set persi

  10. Taranto
    7 punti – 2 vittorie e 6 sconfitte – 11 set vinti e 18 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    6 punti – 2 vittorie e 6 sconfitte – 9 set vinti e 19 set persi

  12. NBV Verona
    5 punti – 2 vittorie e 6 sconfitte – 9 set vinti e 21 set persi

  13. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 8 sconfitte – 4 set vinti e 24 set persi

Il Sir Safety Perugia interrompe la sua corsa con la sconfitta contro il Leo Shoes Modena per 2 a 3, brusca frenata che offre invece linfa al Leo Shoes ora a quota 14 punti. Bene invece il Lube Civitanova che ne approfitta imponendosi con un netto 3 a 0 contro il Ravenna, il risultato gli permette di raggiungere 19 punti e di avvicinarsi alla vetta del campionato, il Ravenna è invece sempre più ancorato all'ultima posizione della classifica. Soddisfatto anche il Padova che batte per 2 a 3 il Monza favorito. I lombardi scivolano infatti in quarta posizione a 16 punti, la distanza tra le due squadre ora è di soli 6 punti. Discorso simile per il match tra Allianz Milano e il Top Volley Cisterna che vede i secondi portarsi a casa la partita per 2 a 3. Il match riduce la distanza tra i due club dando un vincitore inaspettato. Scontro diretto per la bassa classifica quello tra Verona Volley e Vibo Valentia che premia i veneti con un bel 3 a 1 che gli permette di portare il distacco contro i diretti rivali ad un solo punto. In conclusione si gioca Taranto - Trentino, gara terminata 1 a 3 a favore dei settentrionali che raggiungono i 16 punti e la quinta posizione.

Giornata 7

  1. Sir Safety Conad Perugia
    18 punti – 6 vittorie e 0 sconfitte – 18 set vinti e 2 set persi

  2. Lube Civitanova
    16 punti – 5 vittorie e 2 sconfitte – 18 set vinti e 7 set persi

  3. Vero Volley Monza
    15 punti – 5 vittorie e 2 sconfitte – 18 set vinti e 10 set persi

  4. Gas Sales Piacenza
    14 punti – 5 vittorie e 2 sconfitte – 19 set vinti e 13 set persi

  5. Trentino
    13 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 14 set vinti e 12 set persi

  6. Kioene Padova
    9 punti – 4 vittorie e 2 sconfitte – 12 set vinti e 13 set persi

  7. Leo Shoes Modena
    9 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 12 set vinti e 9 set persi

  8. Allianz Milano
    9 punti – 3 vittorie e 3 sconfitte – 11 set vinti e 12 set persi

  9. Taranto
    7 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 7 set vinti e 12 set persi

  10. Top Volley Cisterna
    7 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 10 set vinti e 14 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    6 punti – 2 vittorie e 5 sconfitte – 8 set vinti e 16 set persi

  12. NBV Verona
    2 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 6 set vinti e 17 set persi

  13. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 7 sconfitte – 4 set vinti e 21 set persi

Cambiano le gerarchie in cima alla classifica, il Perugia si porta in testa con 18 punti grazie alla vittoria con il Ravenna per un secco 0 a 3. Il Trentino passa invece dalla seconda alla quinta posizione a causa della sconfitta per 3 a 0 contro il Leo Shoes Modena che ne approfitta per portarsi in settima posizione, risultato contro ogni pronostico. Sale anche l'Allianz Milano che fa un balzo dalla decima alla ottava posizione grazie al successo contro il Verona per 3 a 1. Vittoria schiacciante anche per il Lube Civitanova che batte per 0 a 3 il Vibo Valentia e si porta a quota 16. In conclusione, grandi gioie per Padova e Monza che passano rispettivamente contro Piacenza e Cisterna per 3 a 2. Questa vittoria consente ai veneti di toccare la sesta posizione e ai lombardi di salire momentaneamente sul podio con 15 punti.

Giornata 6

  1. Lube Civitanova
    16 punti – 5 vittorie e 2 sconfitte – 18 set vinti e 7 set persi

  2. Trentino
    16 punti – 5 vittorie e 2 sconfitte – 17 set vinti e 9 set persi

  3. Sir Safety Conad Perugia
    15 punti – 5 vittorie e 0 sconfitte – 15 set vinti e 2 set persi

  4. Gas Sales Piacenza
    13 punti – 5 vittorie e 1 sconfitte – 15 set vinti e 10 set persi

  5. Vero Volley Monza
    13 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 15 set vinti e 10 set persi

  6. Kioene Padova
    7 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 9 set vinti e 11 set persi

  7. Taranto
    7 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 10 set vinti e 12 set persi

  8. Leo Shoes Modena
    6 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 9 set vinti e 9 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    6 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 8 set vinti e 11 set persi

  10. Allianz Milano
    6 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 8 set vinti e 13 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    6 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 8 set vinti e 13 set persi

  12. NBV Verona
    2 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 5 set vinti e 14 set persi

  13. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 7 sconfitte – 4 set vinti e 21 set persi

Molti colpi di scena in questa sesta giornata di campionato A1. In vetta alla classifica cambiano le gerarchie: il Lube Civitanova sfrutta la partita in più giocata rispetto alle altre per portarsi a quota 16 punti, ora sono al comando del campionato. Ad inseguire c'è il Trentino che batte il Vero Volley Monza per 3 a 1 e si dimostra una valida sfidante per il titolo. Attenzione però al Sir Safety Conad Perugia che con sole cinque partite disputate è dietro di un solo punto rispetto alle prime due in testa. Scende di quota bruscamente il Monza che passa dalla prima alla quinta posizione in classifica, non una bella giornata per i lombardi. Resta stabile invece la situazione tra le ultime, non si muove il campionato per Consar Ravenna, Verona e Callipo: se le prime due perdono e lasciano invariato il loro punteggio, il Vibo Valentia riesce almeno a guadagnare i 3 punti contro il Ravenna. Brutta discesa anche per l'Allianz Milano che passa dalla ottava alla decima posizione.

Giornata 5

  1. Vero Volley Monza
    13 punti – 4 vittorie e 1 sconfitte – 14 set vinti e 5 set persi

  2. Sir Safety Conad Perugia
    12 punti – 4 vittorie e 0 sconfitte – 12 set vinti e 2 set persi

  3. Gas Sales Piacenza
    10 punti – 4 vittorie e 1 sconfitte – 12 set vinti e 9 set persi

  4. Lube Civitanova
    10 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 12 set vinti e 6 set persi

  5. Trentino
    10 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 11 set vinti e 8 set persi

  6. Kioene Padova
    7 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 9 set vinti e 8 set persi

  7. Leo Shoes Modena
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 8 set vinti e 8 set persi

  8. Allianz Milano
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 8 set vinti e 8 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 7 set vinti e 8 set persi

  10. Taranto
    4 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 7 set vinti e 12 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    3 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 5 set vinti e 13 set persi

  12. NBV Verona
    2 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 5 set vinti e 14 set persi

  13. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 5 sconfitte – 4 set vinti e 15 set persi

Una 5a giornata che propone diversi spostamenti in cima alla classifica. La sconfitta del Piacenza contro il Vero Volley Monza è uno scontro diretto per la vetta, non a caso i lombardi riescono ad agganciare la prima posizione mentre i piacentini scivolano in terza. Bene anche il Perugia che riesce a mantenere il secondo piazzamento grazie alla vittoria per 3 a 0 contro il Trentino, vittoria schiacciante che non lascia spazio ad interpretazione. Grande salto in avanti del Lube Civitanova che parte dalla sesta posizione per approdare in quarta con una vittoria netta per 0 a 3 contro l'Allianz Milano. Il Verona riesce a portarsi a casa 2 punti fondamentali vincendo contro il Taranto per 3 a 2, i veneti riescono a cogliere la prima occasione buona per passare avanti al Ravenna fermo ad 1 punto per la sconfitta contro il Modena. In conclusione, il match tra Top Volley Cisterna ed il Vibo Valentia finisce per 3 a 1 permettendo alla squadra di Latina di raggiungere quota 6 punti.

Giornata 4

  1. Gas Sales Piacenza
    10 punti – 4 vittorie e 0 sconfitte – 12 set vinti e 6 set persi

  2. Trentino
    10 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 11 set vinti e 5 set persi

  3. Vero Volley Monza
    10 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 11 set vinti e 5 set persi

  4. Sir Safety Conad Perugia
    9 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 2 set persi

  5. Kioene Padova
    7 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 9 set vinti e 8 set persi

  6. Lube Civitanova
    7 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 9 set vinti e 6 set persi

  7. Allianz Milano
    6 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 8 set vinti e 5 set persi

  8. Leo Shoes Modena
    3 punti – 5 vittorie e 6 sconfitte – 5 set vinti e 5 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 4 set vinti e 7 set persi

  10. Taranto
    3 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 5 set vinti e 9 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    3 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 4 set vinti e 10 set persi

  12. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 4 sconfitte – 3 set vinti e 9 set persi

  13. NBV Verona
    0 punti – 0 vittorie e 4 sconfitte – 2 set vinti e 12 set persi

Si vanno sempre più a delineare i ruoli delle squadre in questo avvio di campionato. Inarrestabile il Gas Sales Piacenza che mette a segno la sua quarta vittoria consecutiva contro il Loe Shoes Modena che la porta in cima alla classifica. Non è però sola, a parimerito a 10 punti ci sono anche il Trentino, che perde terreno dopo la sconfitta in casa contro il Kioene Padova per 2 a 3, ed il Vero Volley Monza che batte il Consar Ravenna per 1 a 3. Non esce invece dal vortice di sconfitte il NBV Verona che trova una brutta sconfitta per 3 a 0 contro il Lube Civitanova.

Giornata 3

  1. Trentino
    9 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 2 set persi

  2. Gas Sales Piacenza
    7 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 5 set persi

  3. Vero Volley Monza
    7 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 8 set vinti e 4 set persi

  4. Sir Safety Conad Perugia
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 1 set persi

  5. Kioene Padova
    5 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 6 set vinti e 6 set persi

  6. Lube Civitanova
    4 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 6 set persi

  7. Leo Shoes Modena
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 4 set vinti e 3 set persi

  8. Allianz Milano
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 5 set vinti e 5 set persi

  9. Taranto
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 4 set vinti e 7 set persi

  10. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 4 set vinti e 7 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    3 punti – 4 vittorie e 7 sconfitte – 1 set vinti e 6 set persi

  12. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 3 sconfitte – 3 set vinti e 9 set persi

  13. NBV Verona
    0 punti – 0 vittorie e 3 sconfitte – 2 set vinti e 9 set persi

In questa terza gioranta del volley maschile c'è molto movimento nella classifica. Il Vero Volley Monza riesce ad agganciare la terza posizione imponendosi in casa del Taranto per 3 a 0. Una vittoria schiacciante che gli permette di ottenere 3 punti fondamentali per l'andamento del campionato. Da tenere d'occhio le quotazioni del Kioene Padova che passa dalla ottava posizione alla quinta con la vittoria per 3 a 2 contro il Consar Ravenna, una partita combattuta fino al quinto set che è stata molto difficile da portare a casa per i veneti.

Giornata 2

  1. Trentino
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 1 set persi

  2. Sir Safety Conad Perugia
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 1 set persi

  3. Gas Sales Piacenza
    5 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 3 set persi

  4. Lube Civitanova
    4 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 5 set vinti e 3 set persi

  5. Vero Volley Monza
    4 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 5 set vinti e 4 set persi

  6. Taranto
    3 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 4 set vinti e 3 set persi

  7. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    3 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 4 set vinti e 4 set persi

  8. Kioene Padova
    3 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 4 set persi

  9. Allianz Milano
    2 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 2 set persi

  10. Leo Shoes Modena
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 1 set vinti e 3 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    0 punti – 0 vittorie e 2 sconfitte – 1 set vinti e 6 set persi

  12. NBV Verona
    0 punti – 0 vittorie e 2 sconfitte – 1 set vinti e 6 set persi

  13. Consar Ravenna
    0 punti – 0 vittorie e 2 sconfitte – 1 set vinti e 6 set persi

La stagione della massima serie del campionato maschile di pallavolo prosegue con la seconda giornata: sale in vetta il club dell’Itas Trentino che si porta a quota 6 punti grazie alla vittoria sul Callipo Vibo Valentia per 1 set a 3, seguito a pari punteggio dal Sir Perugia, pure vincente a Verona per 1 set a 3. Terzo gradino del podio, infine, per il Gas Sales Piacenza, vincente per 2 set a 3 nella gara in casa del Lube Civitanova. Fondo classifica, ancora con 0 punti, per Modena, Cisterna, Verona e Ravenna.

Giornata 1

  1. Lube Civitanova
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  2. Trentino
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  3. Sir Safety Conad Perugia
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  4. Vero Volley Monza
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 1 set persi

  5. Gas Sales Piacenza
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 1 set persi

  6. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 1 set persi

  7. Allianz Milano
    0 punti – 0 vittorie e 0 sconfitte – 0 set vinti e 0 set persi

  8. Leo Shoes Modena
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 1 set vinti e 3 set persi

  9. Consar Ravenna
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 1 set vinti e 3 set persi

  10. Taranto
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 1 set vinti e 3 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  12. Kioene Padova
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  13. NBV Verona
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

È ripartita la Serie A di volley, quello che è più comunemente conosciuto come campionato di Superlega. Dopo un’estate magica per il volley italiano che ha portato alle vittorie degli europei sia degli azzurri che delle azzurre e ora di riaccendere i riflettori sul campionato. In continuità con i buoni risultati dello scorso anno i campioni di Civitanova riaprono con una vittoria, lo stesso fa Trentino, Perugia, Monza, Piacenza e Vibo Valentia. Milano aveva il turno di riposo, esordirà il weekend successivo.

La classifica della Superlega di pallavolo 2020/2021, la massima competizione di volley maschile in Italia, aggiornata per ogni giornata con una breve sintesi delle singole giornate di campionato.

Giornata 11

  1. Cucine Lube Civitanova
    23 punti – 8 vittorie e 1 sconfitte – 25 set vinti e 6 set persi

  2. Sir Safety Conad Perugia
    21 punti – 7 vittorie e 1 sconfitte – 21 set vinti e 5 set persi

  3. Allianz Milano
    16 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 20 set vinti e 16 set persi

  4. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    16 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 19 set vinti e 17 set persi

  5. Leo Shoes Modena
    15 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 17 set vinti e 11 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    15 punti – 5 vittorie e 5 sconfitte – 18 set vinti e 20 set persi

  7. Vero Volley Monza
    13 punti – 5 vittorie e 5 sconfitte – 19 set vinti e 21 set persi

  8. Itas Trentino
    10 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 13 set persi

  9. NBV Verona
    9 punti – 3 vittorie e 5 sconfitte – 13 set vinti e 18 set persi

  10. Kioene Padova
    8 punti – 2 vittorie e 9 sconfitte – 13 set vinti e 28 set persi

  11. Consar Ravenna
    6 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 11 set vinti e 18 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    4 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 7 set vinti e 22 set persi

Nelle uniche quattro gare che sono state disputate nell’ambito della undicesima giornata di SuperLega ci sono state ben 3 sconfitte riguardanti le prime 3 in classifica. Infatti il Perugia ha perso contro il Monza per 3 a 0 mentre Milano ha perso 3 a 1 contro Piacenza. Sia gli umbri che i lombardi però hanno mantenuto le rispettive posizioni in classifica. Vittoria importantissima anche per Padova contro Verona, 3 a 1. Infine il risultato più sorprendente ovvero la vittoria di Vibo Valentia contro la Lube Civitanova, 3 a 1, capolista che finora non aveva mai perso un punto.

Giornata 10

  1. Cucine Lube Civitanova
    23 punti – 8 vittorie e 1 sconfitte – 25 set vinti e 6 set persi

  2. Sir Safety Conad Perugia
    21 punti – 7 vittorie e 0 sconfitte – 21 set vinti e 2 set persi

  3. Allianz Milano
    16 punti – 6 vittorie e 2 sconfitte – 19 set vinti e 13 set persi

  4. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    16 punti – 6 vittorie e 3 sconfitte – 19 set vinti e 17 set persi

  5. Leo Shoes Modena
    15 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 17 set vinti e 11 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    12 punti – 4 vittorie e 5 sconfitte – 15 set vinti e 19 set persi

  7. Vero Volley Monza
    10 punti – 4 vittorie e 5 sconfitte – 16 set vinti e 21 set persi

  8. Itas Trentino
    10 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 13 set persi

  9. NBV Verona
    9 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 15 set persi

  10. Consar Ravenna
    6 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 11 set vinti e 18 set persi

  11. Kioene Padova
    5 punti – 1 vittorie e 9 sconfitte – 10 set vinti e 27 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    4 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 7 set vinti e 22 set persi

Apriamo questo breve riepilogo spiegando che il campionato sta continuando a procedere in modo frammentario. La maggior parte delle formazioni ha giocato 7 partite, solo il Padova penultimo è arrivato a 10. La più importante novità però è la sconfitta domestica della capolista Civitanova contro Vibo Valentia per 3 a 1. Gli altri due match disputati dall’ultimo aggiornamento vedono la vittoria di Monza su Piacenza per 3 a 1 e quella di Modena su Padova per 3 a 0.

Giornata 9

  1. Cucine Lube Civitanova
    23 punti – 8 vittorie e 0 sconfitte – 24 set vinti e 3 set persi

  2. Sir Safety Conad Perugia
    21 punti – 7 vittorie e 0 sconfitte – 21 set vinti e 2 set persi

  3. Allianz Milano
    16 punti – 6 vittorie e 2 sconfitte – 19 set vinti e 13 set persi

  4. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    13 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 16 set vinti e 16 set persi

  5. Leo Shoes Modena
    12 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 14 set vinti e 11 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    12 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 14 set vinti e 16 set persi

  7. Itas Trentino
    10 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 13 set persi

  8. NBV Verona
    9 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 15 set persi

  9. Vero Volley Monza
    7 punti – 3 vittorie e 5 sconfitte – 13 set vinti e 20 set persi

  10. Consar Ravenna
    6 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 11 set vinti e 18 set persi

  11. Kioene Padova
    5 punti – 1 vittorie e 8 sconfitte – 10 set vinti e 24 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    4 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 7 set vinti e 22 set persi

Occhio al calendario poiché l’unica partita che si è disputata per questa nona giornata di campionato è stata Padova – Milano, sfida che ha visto imporsi i lombardi per 3 set a 2. Tutti gli altri match invece sono stati rimandati a data da destinarsi.

Giornata 8

  1. Cucine Lube Civitanova
    23 punti – 8 vittorie e 0 sconfitte – 24 set vinti e 3 set persi

  2. Sir Safety Conad Perugia
    21 punti – 7 vittorie e 0 sconfitte – 21 set vinti e 2 set persi

  3. Allianz Milano
    16 punti – 6 vittorie e 2 sconfitte – 19 set vinti e 13 set persi

  4. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    13 punti – 5 vittorie e 3 sconfitte – 16 set vinti e 16 set persi

  5. Leo Shoes Modena
    12 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 14 set vinti e 11 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    12 punti – 4 vittorie e 4 sconfitte – 14 set vinti e 16 set persi

  7. Itas Trentino
    10 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 13 set persi

  8. NBV Verona
    9 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 15 set persi

  9. Vero Volley Monza
    7 punti – 3 vittorie e 5 sconfitte – 13 set vinti e 20 set persi

  10. Consar Ravenna
    6 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 11 set vinti e 18 set persi

  11. Kioene Padova
    5 punti – 1 vittorie e 8 sconfitte – 10 set vinti e 24 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    4 punti – 1 vittorie e 7 sconfitte – 7 set vinti e 22 set persi

Prosegue il testa a testa tra Civitanova e Perugia, la novità è che i per la prima volta gli umbri vengono scavalcati in classifica, anche se per via della partita in più disputata dagli avversari, peraltro vinta 3 a 0 contro Modena. Ottima vittoria di Vibo Valentia su Monza, 3-1, stesso risultato anche in Piacenza vs Padova. Infine Trenitino si impone 3 a 1 sul campo del fanalino di coda Cisterna di Latina.

Giornata 7

  1. Sir Safety Conad Perugia
    21 punti – 7 vittorie e 0 sconfitte – 21 set vinti e 2 set persi

  2. Cucine Lube Civitanova
    20 punti – 7 vittorie e 0 sconfitte – 21 set vinti e 3 set persi

  3. Allianz Milano
    14 punti – 5 vittorie e 2 sconfitte – 16 set vinti e 11 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    12 punti – 4 vittorie e 2 sconfitte – 14 set vinti e 8 set persi

  5. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    10 punti – 4 vittorie e 3 sconfitte – 13 set vinti e 15 set persi

  6. NBV Verona
    9 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 15 set persi

  7. Gas Sales Piacenza
    9 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 11 set vinti e 15 set persi

  8. Vero Volley Monza
    7 punti – 3 vittorie e 4 sconfitte – 12 set vinti e 17 set persi

  9. Itas Trentino
    7 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 9 set vinti e 12 set persi

  10. Consar Ravenna
    6 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 11 set vinti e 18 set persi

  11. Kioene Padova
    4 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 7 set vinti e 18 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    4 punti – 1 vittorie e 6 sconfitte – 6 set vinti e 19 set persi

Prosegue la forsennata corsa a due tra Lube Civitanova e Conad Perugia, con gli umbri leggermente avanti di un solo punto. Perugia ha battuto 3 a 0 Ravenna mentre Civitanova si è sbarazzata di Milano, che pure è terza in classifica, sempre per 3 a 0. Modena batte Padova 3 a 1 e scavalca Vibo Valentia che ha perso in casa contro Piacenza, sempre per 3 set a 1. Il fanalino di cosa Cisterna incassa una nuova sconfitta, stavolta contro Verona per 3 a 2.

Giornata 6

  1. Sir Safety Conad Perugia
    18 punti – 6 vittorie e 0 sconfitte – 18 set vinti e 2 set persi

  2. Cucine Lube Civitanova
    17 punti – 6 vittorie e 0 sconfitte – 18 set vinti e 7 set persi

  3. Allianz Milano
    14 punti – 5 vittorie e 1 sconfitte – 16 set vinti e 8 set persi

  4. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    10 punti – 4 vittorie e 2 sconfitte – 12 set vinti e 12 set persi

  5. Leo Shoes Modena
    9 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 11 set vinti e 7 set persi

  6. NBV Verona
    7 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 9 set vinti e 13 set persi

  7. Itas Trentino
    6 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 7 set vinti e 9 set persi

  8. Gas Sales Piacenza
    6 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 8 set vinti e 14 set persi

  9. Consar Ravenna
    6 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 11 set vinti e 15 set persi

  10. Vero Volley Monza
    5 punti – 2 vittorie e 4 sconfitte – 9 set vinti e 15 set persi

  11. Kioene Padova
    4 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 6 set vinti e 15 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    3 punti – 1 vittorie e 5 sconfitte – 4 set vinti e 16 set persi

In questa sesta giornata di regular season vincono tutte le prime in classifica e, in più, la Top Volley Cisterna che batte Monza per 3 a 1 e mette a referto i primi 3 punti del campionato. Vince Civitanova contro Padova 3 a 0, stesso punteggio di Modena contro Piacenza. Vince anche la capolista Perugia per 3 set a 1 contro Trentino. Quarta vittoria per Vibo Valentia che vince contro Ravenna per 3 a 2. Infine Milano batte Verona per 3 a 1 e conferma il terzo posto in classifica.

Giornata 5

  1. Sir Safety Conad Perugia
    15 punti – 5 vittorie e 0 sconfitte – 15 set vinti e 1 set persi

  2. Cucine Lube Civitanova
    14 punti – 5 vittorie e 0 sconfitte – 15 set vinti e 3 set persi

  3. Allianz Milano
    11 punti – 4 vittorie e 1 sconfitte – 13 set vinti e 7 set persi

  4. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    8 punti – 3 vittorie e 2 sconfitte – 9 set vinti e 10 set persi

  5. NBV Verona
    7 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 2 set vinti e 10 set persi

  6. Leo Shoes Modena
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 8 set vinti e 7 set persi

  7. Itas Trentino
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 6 set persi

  8. Gas Sales Piacenza
    6 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 8 set vinti e 11 set persi

  9. Vero Volley Monza
    5 punti – 2 vittorie e 3 sconfitte – 8 set vinti e 11 set persi

  10. Consar Ravenna
    5 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 9 set vinti e 12 set persi

  11. Kioene Padova
    4 punti – 1 vittorie e 4 sconfitte – 6 set vinti e 12 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    0 punti – 0 vittorie e 5 sconfitte – 1 set vinti e 15 set persi

Nel testa coda tra Perugia e Cisterna di Latina gli umbri si impongono per 3 a 0 e restano intesta alla classifica, mentre i laziali non hanno ancora messo a referto un punto. Vince anche Civitanova, 3 a 1 contro Piacenza. Terza è sempre Milano, che vince con fatica contro il Ravenna per 3 a 2. I lombardi sono incalzati in classifica da Vibo Valentia che ha battuto per 3 a 2 il Verona. Infine vince Monza per 3 a 2 contro Padova, mentre Trentino e Modena hanno una partita in meno.

Giornata 4

  1. Sir Safety Conad Perugia
    12 punti – 4 vittorie e 0 sconfitte – 12 set vinti e 1 set persi

  2. Cucine Lube Civitanova
    11 punti – 4 vittorie e 0 sconfitte – 12 set vinti e 2 set persi

  3. Allianz Milano
    9 punti – 3 vittorie e 1 sconfitte – 10 set vinti e 5 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 8 set vinti e 7 set persi

  5. Itas Trentino
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 6 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 7 set vinti e 8 set persi

  7. NBV Verona
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 7 set persi

  8. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    6 punti – 2 vittorie e 2 sconfitte – 6 set vinti e 8 set persi

  9. Consar Ravenna
    4 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 7 set vinti e 9 set persi

  10. Vero Volley Monza
    3 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 5 set vinti e 10 set persi

  11. Kioene Padova
    3 punti – 1 vittorie e 3 sconfitte – 4 set vinti e 9 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    0 punti – 0 vittorie e 4 sconfitte – 1 set vinti e 12 set persi

Prosegue la striscia di vittorie per Perugia e Civitanova: gli umbri battono 3 a 0 Verona e la Lube si sbarazza 3 a 0 di Monza. Torna alla vittoria Milano che batte 3 set a 1 Modena e si posiziona al terzo posto. Bene Trentino che batte Piacenza 3 a 0, ora ci sono ben 5 squadre a 6 punti, tra qui anche Vibo Valentia che ha battuto Padova 3 a 1. Ravenna porta a casa la prima vittoria, 3 a 1 contro Top Volley Cisterna, una compagine a non aver ancora mosso di un punto la propria classifica.

Giornata 3

  1. Sir Safety Conad Perugia
    9 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 1 set persi

  2. Cucine Lube Civitanova
    8 punti – 3 vittorie e 0 sconfitte – 9 set vinti e 2 set persi

  3. Allianz Milano
    6 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 7 set vinti e 4 set persi

  4. Gas Sales Piacenza
    6 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 7 set vinti e 5 set persi

  5. NBV Verona
    6 punti – 2 vittorie e 1 sconfitte – 6 set vinti e 4 set persi

  6. Leo Shoes Modena
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 4 set vinti e 3 set persi

  7. Vero Volley Monza
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 5 set vinti e 7 set persi

  8. Kioene Padova
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 6 set persi

  9. Itas Trentino
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 6 set persi

  10. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    3 punti – 1 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 7 set persi

  11. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 6 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    0 punti – 0 vittorie e 3 sconfitte – 1 set vinti e 9 set persi

Nella terza giornata di SuperLega abbiamo il Perugia che si prende la vetta solitaria rifilando una 3 a 0 al Padova. Identico risultato per Civitanova contro Trentino. Cada invece, un po’ a sorpresa, Milano contro Vibo Valentia che vince la sua prima partita stagionale. Importante vittoria di Verona su Monza, 3 a 1, e Piacenza su Cisterna Latina che è ora sola in fondo alla classifica con 0 punti.

Giornata 2

  1. Allianz Milano
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 1 set persi

  2. Sir Safety Conad Perugia
    6 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 1 set persi

  3. Cucine Lube Civitanova
    5 punti – 2 vittorie e 0 sconfitte – 6 set vinti e 2 set persi

  4. Leo Shoes Modena
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 4 set vinti e 3 set persi

  5. Vero Volley Monza
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 4 set vinti e 4 set persi

  6. Gas Sales Piacenza
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 4 set vinti e 4 set persi

  7. Kioene Padova
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 3 set persi

  8. NBV Verona
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 3 set persi

  9. Itas Trentino
    3 punti – 1 vittorie e 1 sconfitte – 3 set vinti e 3 set persi

  10. Consar Ravenna
    1 punti – 0 vittorie e 2 sconfitte – 3 set vinti e 6 set persi

  11. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    0 punti – 0 vittorie e 2 sconfitte – 0 set vinti e 6 set persi

  12. Top Volley Cisterna
    0 punti – 0 vittorie e 2 sconfitte – 0 set vinti e 6 set persi

Punteggio pieno per Milano e Perugia, le due battono rispettivamente Monza (3 a 1) e Piacenza (3 a 1), restando così in testa alla classifica. Segue da presso Lube Civitanova che batte Ravenna ma è costretta ad arrivare al quinto set. Modena batte Vibo Valentia 3 a 0, la squadra calabra resta ultima con nessun set vinto. Lo stesso dicasi per Latina che regala la prima vittoria a Padova. Primi 3 punti anche per Verona che batte la Itas Trantino 3 set a 0.

Giornata 1

  1. Itas Trentino
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  2. Cucine Lube Civitanova
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  3. Allianz Milano
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  4. Sir Safety Conad Perugia
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 0 set persi

  5. Gas Sales Piacenza
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 1 set persi

  6. Vero Volley Monza
    3 punti – 1 vittorie e 0 sconfitte – 3 set vinti e 1 set persi

  7. Leo Shoes Modena
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 1 set vinti e 3 set persi

  8. Consar Ravenna
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 1 set vinti e 3 set persi

  9. Top Volley Cisterna
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  10. Kioene Padova
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  11. NBV Verona
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    0 punti – 0 vittorie e 1 sconfitte – 0 set vinti e 3 set persi

Prima giornata di campionato per la SuperLega che si ritrova con i palazzetti vuoti causa Covid-19. Non ci sono new entry in questo campionato visto che la passata stagione è stata interrotta, quindi non si sono nemmeno disputati i playoff di A2. L’unica squadra che non prenderà parte a questa stagione è Sora, che lo ha comunicato già a maggio. In questa prima giornata vincono per 3 set a 0 Trentino, Civitanova, Milano e Perugia rispettivamente contro Padova, Verona, Latina e Vibo Valentia. Vincono per 3 set a 1 Piacenza e Monza contro Ravenna e Modena.

La classifica della Superlega di pallavolo 2019/2020, aggiornata di turno in turno, con statistiche e dati relativi alla performance dei singoli team.

Classifica finale Superlega Volley maschile 2019/2020

  1. Cucine Lube Civitanova
    53 punti – 18 vittorie e 2 sconfitte – 57 set vinti e 16 set persi

  2. Leo Shoes Modena
    52 punti – 17 vittorie e 4 sconfitte – 55 set vinti e 19 set persi

  3. Sir Safety Conad Perugia
    51 punti – 18 vittorie e 2 sconfitte – 55 set vinti e 20 set persi

  4. Itas Trentino
    45 punti – 15 vittorie e 6 sconfitte – 53 set vinti e 30 set persi

  5. Allianz Milano
    36 punti – 12 vittorie e 7 sconfitte – 40 set vinti e 29 set persi

  6. Consar Ravenna
    26 punti – 9 vittorie e 12 sconfitte – 34 set vinti e 46 set persi

  7. Kioene Padova
    25 punti – 8 vittorie e 11 sconfitte – 33 set vinti e 40 set persi

  8. Calzedonia Verona
    24 punti – 8 vittorie e 12 sconfitte – 33 set vinti e 45 set persi

  9. Vero Volley Monza
    23 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 33 set vinti e 46 set persi

  10. Gas Sales Piacenza
    18 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 30 set vinti e 47 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    16 punti – 5 vittorie e 15 sconfitte – 31 set vinti e 51 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    16 punti – 5 vittorie e 15 sconfitte – 28 set vinti e 50 set persi

  13. Globo Banca Popolare del Frusinate Sora
    5 punti – 1 vittorie e 19 sconfitte – 14 set vinti e 57 set persi

Classifica ferma all’8 marzo e all’ultima giornata di campionato regolarmente disputata per la Superlega 2019/2020, che, per volontà della FIPAV, si conclude ufficialmente l’8 aprile 2020, con la cancellazione di tutte le giornate e delle gare ancora da disputare. Nell’impossibilità di stabilire un nuovo calendario e di garantire le dovute condizioni di sicurezza per lo svolgimento dei rimanenti match, la stagione termina senza l’assegnazione dello Scudetto, ma anche senza promozioni e retrocessioni, di fatto annullando completamente un’edizione del campionato molto combattuta e ricca di spettacolo fino al momento dello stop.

Giornata 22

  1. Cucine Lube Civitanova
    53 punti – 18 vittorie e 2 sconfitte – 57 set vinti e 16 set persi

  2. Leo Shoes Modena
    52 punti – 17 vittorie e 4 sconfitte – 55 set vinti e 19 set persi

  3. Sir Safety Conad Perugia
    51 punti – 18 vittorie e 2 sconfitte – 55 set vinti e 20 set persi

  4. Itas Trentino
    45 punti – 15 vittorie e 6 sconfitte – 53 set vinti e 30 set persi

  5. Allianz Milano
    36 punti – 12 vittorie e 7 sconfitte – 40 set vinti e 29 set persi

  6. Consar Ravenna
    26 punti – 9 vittorie e 12 sconfitte – 34 set vinti e 46 set persi

  7. Kioene Padova
    25 punti – 8 vittorie e 11 sconfitte – 33 set vinti e 40 set persi

  8. Calzedonia Verona
    24 punti – 8 vittorie e 12 sconfitte – 33 set vinti e 45 set persi

  9. Vero Volley Monza
    23 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 33 set vinti e 46 set persi

  10. Gas Sales Piacenza
    18 punti – 7 vittorie e 13 sconfitte – 30 set vinti e 47 set persi

  11. Top Volley Cisterna
    16 punti – 5 vittorie e 15 sconfitte – 31 set vinti e 51 set persi

  12. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    16 punti – 5 vittorie e 15 sconfitte – 28 set vinti e 50 set persi

  13. Globo Banca Popolare del Frusinate Sora
    5 punti – 1 vittorie e 19 sconfitte – 14 set vinti e 57 set persi

La 21esima giornata della regular season della Superlega, giocata il 16 febbraio, coincide con l’ultimo turno di campionato disputato integralmente prima dello stop voluto dalla FIPAV, in accordo con le Leghe, per rispondere all’emergenza Coronavirus in Italia.

Al netto delle poche gare successive a quelle della 21esima giornata già disputate, la Lube Civitanova continua a dominare la classifica della Superlega, grazie alla vittoria per 3 set a 2 riportata sul Trentino. Ad un solo punto di distanza segue però il Modena: la formazione guadagna infatti 3 punti grazie alla vittoria per 3 set a 1 sugli avversari del Monza. Turno di riposo per il Perugia, che rimane fermo a 51 punti e scivola così, momentaneamente, dal primo al terzo gradino del podio.

a
5 punti – 1 vittorie e 19 sconfitte – 14 set vinti e 57 set persi

La 21esima giornata della regular season della Superlega, giocata il 16 febbraio, coincide con l’ultimo turno di campionato disputato integralmente prima dello stop voluto dalla FIPAV, in accordo con le Leghe, per rispondere all’emergenza Coronavirus in Italia.

Al netto delle poche gare successive a quelle della 21esima giornata già disputate, la Lube Civitanova continua a dominare la classifica della Superlega, grazie alla vittoria per 3 set a 2 riportata sul Trentino. Ad un solo punto di distanza segue però il Modena: la formazione guadagna infatti 3 punti grazie alla vittoria per 3 set a 1 sugli avversari del Monza. Turno di riposo per il Perugia, che rimane fermo a 51 punti e scivola così, momentaneamente, dal primo al terzo gradino del podio.