Scommesse Verona – Fiorentina

Quando Verona e Fiorentina si incontrano su un campo da gioco lo spettacolo è assicurato. Il passaggio in cassa però un po’ meno, cosa scommettere su questo match? Si tratta infatti di due squadre in forte crescita, con progetti societari ambiziosi, solidi, che vogliono tornare ai fasti del passato, quelli che le frange più giovani delle rispettive tifoserie non hanno praticamente mai vissuto. Ricordiamo infatti che sia Verona che Fiorentina sono tra le poche formazioni italiane ad aver vinto uno scudetto, i viola in bacheca ne hanno addirittura due. Ma come fare a tornare a quei livelli? Per il momento la questione appare non poco complessa, l’obiettivo a stretto giro però è quello di regalare ai propri supporters un’altra stagione ad alta intensità. Ancora una volta tra Fiorentina ed Hellas sarà grande calcio.

Quote e pronostici Fiorentina vs Verona

Una partita antica quella tra Fiorentina e Verona, giocata per la prima volta nel 1957. Storicamente sono state giocate oltre 60 partite tra queste due società, circa la metà sono state vinte dalla Fiorentina. Non si tratta certo però di una supremazia solida, quella dei viola che in più di un’occasione si sono dovuti piegare alle offensive degli scaligeri. Tuttavia il match si presenta quasi sempre come piuttosto equilibrato. E tu hai già qualche pronostico in mente? Allora cosa aspetti ad approfittare delle quote di SNAI.it per mettere a segno la tua giocata e provare a vincere attraverso le appassionanti partite di serie A.

Risultati e commenti su Verona – Fiorentina

Tutti i risultati delle ultime sfide di Serie A 2020/2021 che coinvolgono gigliati e scaligeri.

Risultato e highlights Verona - Fiorentina 22/12/2021

Verona e Fiorentina si dividono la posta in palio e chiudono il girone d'andata con un 1-1 che riflette una partita tutto sommato equilibrata. I viola appaiono sottotono in questa 19esima giornata, prima passano in svantaggio e poi vengono salvati da Castrovilli a dieci minuti dalla fine. Il pareggio porta i gialloblù a 24 punti in compagnia del Sassuolo, mentre la Fiorentina sale a 32 a pari merito con la Roma e a -2 dalla Juventus, vittoriosa allo Stadium contro il Cagliari. Gli scaligeri conducono un avvio di gara brillante, rendendosi pericolosi soprattutto sui cross dalle fasce, la squadra di Italiano gioca principalmente in attesa. Gol sfiorato al 13' da Faraoni, che colpisce il palo con un tiro-cross. Al 17' gli sforzi del Verona vengono premiati: la Fiorentina perde un pallone, Caprari tocca per Lasagna che con il sinistro sigla il primo gol dell'incontro. I viola entrano in partita più lentamente, ma al 32' mettono i brividi con Bonaventura il cui tiro viene respinto da Sutalo, un minuto dopo Simeone si divora la rete del raddoppio dopo che una scivolata di Igor gli aveva consegnato una palla molto ghiotta. Nel secondo tempo Italiano inserisce Castrovilli al posto di Bonaventura, ma i viola faticano ancora e pagano la giornata no di Gonzalez e Sottil, quest'ultimo viene sostituito al 63' da Saponara. Anche il Verona è stanco e rallenta il gioco, prendendosi qualche rischio che alla fine porta al gol del pareggio. All'81' Vlahovic servito al limite dell'area appoggia per Terzic, che crossa per l'inserimento di Castrovilli in tuffo: l'incornata del centrocampista insacca la sfera alle spalle di Montipò, è 1-1. Due minuti dopo i viola sfiorano il raddoppio con Duncan che in area colpisce male col sinistro, dall'altra parte c'era Vlahovic in posizione migliore ma il ghanese non l'ha visto. Chiude il match l'ultimo tentativo di Simeone, che nel recupero non riesce ad approfittare dell'incertezza di Terracciano sulla conclusione di Hongla: è 1-1 al Bentegodi, un punto a testa alle due formazioni spedite a riposo per lo stop natalizio.

Risultato e highlights Verona - Fiorentina 20/04/2021

Il match tra Hellas e Fiorentina in apertura della trentaduesima giornata di Serie A è stata una buona partita che però solo una delle due squadre ha giocato con la doverosa intensità. Questa squadra è stata ovviamente la Fiorentina che ha vinto con il risultato di 2 a 1. Non è certo un caso che i viola abbiano giocato con maggiore impegno, considerata la necessità di conquistare punti fondamentali in chiave salvezza, prima di questa gara infatti i toscani avevano 5 punti di margine dal penultimo posto. Tuttavia il Verona non è certo l’ultima squadra arrivata, si parla infatti della nona forza del campionato, autrice di un girone di andata formidabile. Tuttavia la squadra di Juric è apparsa anche oggi piuttosto spenta e poco motivata, e quindi la Fiorentina ha avuto buon gioco nel costruire con una certa gradualità le condizione favorevoli alla conquista dei tre punti. Dopo i primi tentativi manchevoli di precisione la Fiorentina si conquista la prima grande occasione nel recupero del primo tempo, quando Barak atterra un avversario in area e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Vlahovic va dal dischetto e non sbaglia alimentando ancor di più il suo bottino di gol stagionali: 16 in 31 partite.

Nella ripresa gli ospiti tornano in campo con il piglio giusto. Al 65’ vanno al raddoppio con Caceres che da ottima posizione risolve una mischia d’area chiudendo gli occhi e calciando a botta sicura. La risposta a tono del Verona arriva poco dopo, al 72’ quando Salcedo approfitta della torre di Faraoni per appoggiare in porta di testa anticipando proprio Caceres. Ma lo sforzo è vano visto che la squadra di Iachini riesce a controllare nel quarto d’ora finale amministrando il risultato e portando a casa tre dei punti più importanti della propria stagione.

Risultato e riepilogo Fiorentina – Verona 19/12/2020

Ancora niente vittoria in Serie A per Prandelli, che vede la sua Fiorentina pareggiare per 1-1 con il Verona nell'anticipo della tredicesima giornata di Serie A. Due rigori fischiati nei primi 20 minuti della gara, uno per parte: Veloso non sbaglia e neancheVlahovic. Juric fa a meno di Barak, Di Carmine, Favilli e Kalinic. Il Verona passa all'ottavo minuto, quando il contatto tra Barreca e Salcedo si traduce in un penalty per l'Hellas che Veloso trasforma. Dieci minuti dopo, il copione di ripete sul fronte opposto: Gunter stende Vlahovic, che dal dischetto non sbaglia. Il match si fa nervoso, le occasioni da gol scarseggiano, mentre i cartellini giall fioccano, specialmente prima dell'intervallo. Nella ripresa, dopo una girandola di cambi, sfiorano il raddoppio Magnani e Lazovic, ma quest'ultimo viene bloccato in uscita da Dragowski. L'ultima opportunità viola della partita è con Milenkovic, che di testa manca lo specchio della porta.

Risultato e riepilogo Fiorentina – Verona 12/07/2020

Sconfitta evitata al Franchi per la squadra di casa, che adesso si trova a +7 dal terzultimo posto in classifica, un salvagente decisivo a sei giornate dal termine del torneo. L'Hellas domina il gioco sin da subito, trovando il gol del vantaggio al 18': Amrabat, che a breve passerà alla Fiorentina, serve Faraoni a centro area che in solitaria gira la palla nell'angolo. La Fiorentina non reagisce, Juric sprona i suoi. Dopo la mezzora arriva il primo tiro per i ragazzi di Iachini, ma Kouame calcia altissimo. Pericolosa anche la successiva conclusione di Castrovilli, ma la palla è ancora alta.

Entrano Chiesa e Cutrone al posto di Sottil e Ribery e il match si fa più bilanciato. Al 57', i gigliati protestano per un fallo di manoin area di Pessina, che però non viene giudicato da penalty anche se molto evidente. Cutrone ha l'occasione per segnare di testa dopo il cross di Lirola, ma l'ex Milan non finalizza. Gli scaligeri non cedono e sfiorano il raddoppio con Veloso, poi Adjapong si divora il 2 a 0 in contropiede. La partita sembra chiusa, poi, al sesto minuto di recupero, Chiesa trova un corridoio per Cutrone, il centravanti si invola sulla sfera e supera Silvestri con un tocco morbido ma chirurgico. Il Franchi esplode di gioia, mentre gli scaligeri non si capacitano della vittoria sfumata all'ultimo.

Verona – Fiorentina: storia di una rivalità

Il Verona e la Fiorentina sono due storici club calcistici, legati da un cospicuo numero di emozionanti match disputati in Serie A, in Serie B e anche in Coppa Italia. Sia la società gialloblu che quella viola vantano una lunga storia e il raggiungimento di tanti importanti traguardi. Esaminando i risultati storici delle sfide tra le due squadre, si scopre che è la formazione dei gigliati a detenere il maggior numero di vittorie. Ciò non vuol dire che l'esito dei precedenti tra gialloblu e viola sia sempre stato scontato: le due compagini si sono spesso battute fino all'ultimo minuto di gara, tenendo con il fiato sospeso le due tifoserie, ma anche tutti gli appassionati di pronostici e scommesse.

La Fiorentina è forte di un ricco palmarès e di un'importante tradizione sportiva e, sebbene il numero dei titoli e dei trofei conseguiti dal Verona sia minore, il club degli scaligeri vanta un'importante primato: al termine della stagione 1984/85, i gialloblu sono la prima squadra a centrare la vittoria del titolo di Campione d'Italia, pur non facendo capo ad una città capoluogo di provincia. La tifoseria del Verona e quella della Fiorentina sono legate da uno dei gemellaggi più saldi e duraturi del calcio italiano, nato addirittura agli inizi degli anni '70.

Fiorentina vs Verona: le partita storiche

La prima, storica partita tra la formazione viola e quella gialloblu si gioca il 20 gennaio 1929, nel corso della quattordicesima giornata del campionato di Divisione Nazionale 1928/29. Per la Fiorentina, fondata ufficialmente solo due anni prima, si tratta della stagione del debutto nella massima serie dell'epoca. L'incontro si tiene a Firenze, presso lo Stadio Velodromo Libertas, e vede le forze delle due compagini equivalersi sul campo da gioco: la partita si conclude con un pareggio per 1 a 1, con reti del gialloblu Bucchi e del viola Silingardi. Il match di ritorno si gioca il 9 giugno 1929, presso lo Stadio comunale di Piazza Cittadella di Verona. Questa volta, gli scaligeri infliggono una dura sconfitta ai gigliati, superandoli per 4 a 0, con marcature di Porta, Tommasi e doppietta di Delfin. A fine stagione, entrambi i club vengono retrocessi nella nuova Serie B, dove, nell'annata successiva, tornano ad incontrarsi.

La prima gara Fiorentina - Verona nella serie cadetta, curiosamente, vede la formazione toscana guadagnarsi subito una rivincita perfetta sugli avversari gialloblu: i gigliati si aggiudicano l'incontro per 4 reti a 0, con gol di Staffetta, Luchetti, Galluzzi e Segoni, tutti segnati nel secondo tempo. Nella partita di ritorno, che si tiene il 16 marzo 1930 a Verona, presso lo Stadio Marcantonio Bentegodi, sono ancora una volta i padroni di casa ad imporsi. La vittoria degli scaligeri arriva grazie al punto segnato da Patuzzi al 27'.

Per le prime sfide in Serie A, il club veneto e quello fiorentino devono attendere la stagione 1957/58, nell'annata che vede il debutto del Verona nella massima serie a girone unico. La partita di andata si tiene il 17 novembre 1957, in casa degli scaligeri. I gigliati di Fulvio Bernardini si impongono per 1 gol a 0, grazie alla rete segnata da Lojacono al 42'. La successiva gara di ritorno termina invece con un pareggio per 1 a 1, con marcature del gialloblu Del Vecchio e del viola Lojacono. Il Verona chiude il campionato in diciottesima posizione e retrocede in Serie B.

Nei decenni successivi, le due formazioni tornano ad incontrarsi sul rettangolo di gioco a più riprese, sfidandosi nuovamente sia in occasione di partite di Serie A che di Serie B. Tra le stagioni caratterizzate dagli incontri più avvincenti tra la formazione gialloblu e quella viola, spicca l'annata 2013/14. Il 2 dicembre 2013, il Verona di Andrea Mandorlini sfida la Fiorentina di Vincenzo Montella presso lo Stadio Artemio Franchi di Firenze. Valero apre le danze segnando per i viola al 5', ma a stretto giro arriva la risposta degli scaligeri, che in un primo momento pareggiano con Romulo e poi passano in vantaggio grazie alla rete segnata da Iturbe su passaggio di Toni. A distanza di un solo minuto, Valero torna a segnare, portando il risultato sulla parità per 2 a 2. Quando il primo tempo sta per concludersi, Vecino serve una perfetta palla-gol a Vargas, che segna di sinistro portando i gigliati in vantaggio. Nella ripresa, il Verona subisce l'espulsione di Jankovic e un'ulteriore gol su calcio di rigore, battuto dal viola Rossi. I gialloblu non si danno per vinti e riducono la distanza con Jorginho, che centra lo specchio della porta avversaria al 72'. Tuttavia, il combattuto match prosegue senza ulteriori reti e si conclude sul 4 a 3 per la Fiorentina. L'incontro di ritorno, che si gioca il 13 aprile 2014 a Verona, si rivela altrettanto entusiasmante: gialloblu e viola danno ancora una volta vita ad una sfida combattutissima fino all'ultimo minuto. La partita termina con il risultato di 3 a 5 per gli ospiti gigliati. Tra i match disputati in Coppa Italia, c'è quello dell'1 settembre 2004: ad imporsi è la compagine toscana, che vince per 3 a 0, su gol di Portillo e doppietta di Riganó.

Verona - Fiorentina: cambi di casacca e talenti in comune

Il Verona e la Fiorentina nel corso degli anni sono protagoniste di una lunga serie di gare cariche di emozioni e caratterizzate da un ottimo livello tecnico. D'altra parte, ad accomunare le due squadre non sono solo i numerosi precedenti in campo, ma anche i nomi dei tanti talenti che, durante la loro carriera, giocano sia con il club gialloblu che con quello viola. Tra i nomi più celebri degli ultimi anni, è possibile ricordare Alberto Gilardino, che gioca con il Verona dal 2000 al 2002 e, poi, con la Fiorentina dal 2008 al 2012 e nel 2015, e Giampaolo Pazzini, che milita nelle fila dei gigliati dal 2005 al 2009 e in quelle dei mastini a partire dal 2015.

Scendono in campo vestendo sia la maglia gialloblu che quella viola anche Paolo Nuti, Celeste Pin, Stefano Pioli, Davide Pellegrini, Paolo Vanoli, Christian Brocchi, Luca Toni e Mattia Cassani. Sono molti anche gli allenatori che, in stagioni diverse, curano la preparazione di entrambe le formazioni. Tanti i nomi di oggi e di ieri comuni alle panchine delle due squadre: Ferenc Molnar, Ferruccio Valcareggi, Giuseppe Chiappella e Alberto Malesani.

Loggati per scommettere!
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita sistema

Min: {{sistemino.min | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino.max | dropDigits | number: 2}} €

Vincita sistema con Bonus

Min: {{sistemino.min | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino.max | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.
Min. Win bonus non disponibile {{q_min_ticket| dropDigits | number: 2}} €
Max. Win bonus non disponibile {{q_max_ticket| dropDigits | number: 2}} €
bonus applicato {{ticketPercBonus}}

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.
--