Inter – Sassuolo

Inter e Sassuolo sono due compagini che negli ultimi anni hanno assunto un ruolo importante in Serie A, ma che presentano due tradizioni calcistiche molto differenti. La squadra nerazzurra possiede un grande blasone e la sua storia, che inizia nel lontano 1908, vede la vittoria di numerosi trofei tra Campionati della massima serie, Coppe Italia e Coppe dei Campioni. La formazione neroverde, fondata nel 1920, approda nel campionato di Serie A nell'annata 2013/14, disputando da lì in avanti stagioni entusiasmanti che hanno acceso i riflettori su una squadra che fino ad allora aveva calcato solo i campi di B, C e di altre serie minori.

Tra le due squadre non esiste un'accesa rivalità, anche perché storicamente i loro incontri non sono stati molto frequenti, visto che l'Inter, sin dalla sua nascita, milita nella massima serie. Partite come quelle che vedono contrapporsi Inter e Sassuolo risultano molto stimolanti per gli amanti delle scommesse sportive, che possono di volta in volta valutare e cercare di pronosticare quali saranno gli effettivi equilibri in campo. SNAI offre agli appassionati di scommesse calcistiche le migliori quote su Inter – Sassuolo, oltre ad una sezione sempre aggiornata contenente statistiche, risultati e approfondimenti utili per interpretare le quote proposte.

Risultati e commenti: Sassuolo – Inter

Andiamo a vedere nei prossimi paragrafi quali sono stati i risultati più recenti negli scontri tra nerazzurri e neroverdi in Serie A.

Risultato e riepilogo Inter – Sassuolo 24/06/2020

È tornata la pazza Inter? I tifosi se lo chiedono, anche se un solo indizio non fa una prova. La partita andata in scena in un San Siro deserto però lascia molte perplessità. L’Inter fa e disfa, si fa segnare e segna con la medesima disinvoltura, soprattutto mostra una totale assenza di equilibrio. Un aspetto che sarebbe fondamentale per continuare a sognare lo scudetto, se non in questa stagione almeno nelle prossime. In merito alla gara l’Inter al 4’ è già in svantaggio, Caputo viene pescato tra le linee di difesa e insacca con facilità. Nella prima mezz’ora più Sassuolo che Inter, poi ci pensa Boga a dare una mano ai nerazzurri: fallo in area, l’arbitro fischia rigore e Lukaku trasforma con freddezza al 41’. Nel primo minuto di recupero del primo tempo c’è spazio anche per il 2 a 1 di Biraghi che con un gran sinistro porta in vantaggio i milanesi.

Il secondo tempo sembrerebbe in discesa, ma l’Inter è in vena di psicodrammi. Gagliardini manca il colpo del ko al 64’, quando spara sul palo un gol già fatto. La partita resta aperta e Young la complica: prima fallo di mano in area che l’arbitro giudica involontario, poi commette fallo da rigore pochi minuti dopo: Berardi trasforma al 81’ e porta il match in parità. La girandola di emozioni non è finita perché all’86’ Borja Valero riporta l’Inter in vantaggio, poggiando in porta una punizione liftata di Candreva. Saltano gli schemi e le difese, piovono occasioni sul finale ed è l’Inter a farne le spese: Magnani all’88’ appoggia in porta un filtrante dalla fascia, lasciato colpevolmente indisturbato. 3-3, e l’Inter deve prendersela soprattutto con se stessa.

Sassuolo - Inter: le sfide più importanti

Malgrado la differenza abissale di tradizione calcistica tra i due club, Sassuolo e Inter hanno sempre dato vita a match emozionanti, spesso anche molto equilibrati. La prima partita che mette di fronte le due squadre si disputa al Mapei Stadium soltanto nella stagione 2013/14, con l'Inter che infligge ai padroni di casa una pesante sconfitta casalinga, segnando addirittura sette reti. La squadra nerazzurra, allenata da mister Walter Mazzarri, ottiene una vittoria eclatante grazie ai gol degli argentini Rodrigo Palacio, Ricardo Alvarez, Esteban Cambiasso e Diego Milito, che sigla una doppietta, dell'algerino Saphir Taider e dell'autorete di Pucino. Medesimo risultato l'annata successiva, il 14 settembre 2014, stavolta allo Stadio Meazza di Milano: la formazione di casa rende felici i suoi tifosi con una tripletta del giovane centravanti argentino Mauro Icardi, una doppietta dell'attaccante Pablo Daniel Osvaldo e le reti del centrocampisti Mateo Kovacic e Fredy Guarin.

La prima vittoria della formazione neroverde su quella nerazzurra avviene nella gara di ritorno con un secco 3-1 davanti ai propri tifosi. Il Sassuolo dispone di un attacco formidabile costituito da tre giovani talenti italiani come Domenico Berardi, Simone Zaza e Nicola Sansone. Sono proprio le tre punte neroverdi a mettere la firma sulle tre segnature della propria squadra: Zaza al 17' insacca di sinistro alle spalle dell'estremo difensore dell'Inter Samir Handanovic e Sansone raddoppia al 29' con un tiro di destro su assist del capitano Magnanelli; accorcia le distanze il bomber nerazzurro Icardi all'83', ma è il talento calabrese Berardi a chiudere definitivamente la gara al 90' su rigore. Nella stagione 2015/16 della Serie A il Sassuolo si rivela la vera sorpresa della competizione, piazzandosi al sesto posto e ottenendo la qualificazione ai preliminari di Europa League. I due incontri con l'Inter sono molto positivi, dato che sia all'andata, sia al ritorno i neroverdi conquistano la vittoria, giocando tuttavia due partite piuttosto diverse. Lo scontro tra Inter e Sassuolo a Milano vede una partita a senso unico con i padroni di casa che dominano sin dall'inizio, creando numerose occasioni da gol e mettendo sotto pressione la difesa della formazione emiliana. La beffa per i nerazzurri giunge proprio al 90': dopo aver sprecato l'impossibile, i nerazzurri sono costretti a cedere al Sassuolo, che riesce ad espugnare il Meazza grazie a un rigore trasformato da Domenico Berardi in seguito a un fallo ingenuo del difensore interista Miranda su Defrel.

La partita di ritorno del 14 maggio 2016 vede i lombardi soccombere ancora con lo stesso punteggio dell'annata precedente, ovvero per 3-1: stavolta a siglare le reti per i neroverdi sono gli ex Primavera della Roma Matteo Politano, con una doppietta al 6' e al 39', e Lorenzo Pellegrini al 26'; per i nerazzurri la rete di Rodrigo Palacio al 31'. Nell'annata 2016/17 si assiste invece alla vittoria importante dell'Inter di Stefano Pioli, che al Mapei Stadium vince di misura contro il Sassuolo di Eusebio Di Francesco, decimato dalle numerose assenze. La partita termina 0-1, con la rete dell'esterno ex Lazio Antonio Candreva, che al 47' spinge in rete una ribattuta dell'estremo difensore neroverde Consigli su tiro del portoghese Joao Mario.

Il 23 dicembre 2017, il Sassuolo ospita al Mapei Stadium la squadra di Mister Spalletti nell'incontro valido per la diciottesima giornata di serie A, stagione 2017-2018. Il Sassuolo arriva da due vittorie consecutive, mentre l'Inter ha appena ottenuto una sconfitta giocando contro l'Udinese. Nonostante Spalletti chieda ai suoi ragazzi di reagire, l'Inter appare fiacca e al 34' Falcinelli segna il gol del vantaggio, servito proprio da quel Politano che l'anno successivo andrà in prestito alla panchina neroazzurra. Alla ripresa, Icardi va al dischetto, ma il calcio di rigore viene intercettato da Consigli e i neroverdi mantengono il vantaggio ottenuto. Per i padroni di casa si tratta della terza vittoria consecutiva, mentre per gli ospiti della seconda sconfitta consecutiva.

Ancora un Sassuolo protagonista il 12 maggio 2018, quando si svolge il match di ritorno, peraltro ospitato proprio dai meneghini. Nonostante per Spalletti sia una partita cruciale (la Champions League è il vero obiettivo in questa fase), la squadra allenata da Iachini appare più disinvolta, mentre l'Inter sconta ben 4 occasioni perse per colpa di interventi sbagliati dell'argentino Icardi. Alla fine, la partita si conclude 1 a 2 per il Sassuolo, nella cui rosa continua a spiccare per bravura Matteo Politano, che infatti passerà all'Inter l'anno successivo.

La stagione 2018/2019 si apre per l'Inter con le migliori speranze, visto che i neroazzurri hanno ottenuto l'anno procedente un ottimo quarto posto, che gli ha concesso di tornare in Champions League dopo ben sei anni. La rosa della squadra, allenata da Luciano Spalletti, appare rinforzata grazie ad alcuni acquisti brillanti, tra cui spicca l'ex centrocampista giallorosso Nainggolan. Ma occorre citare anche il centrale De Vrij, i laterali Asamoah e Vrsaljko e in attacco i giocatori Keita Baldé e Lautaro Martinez. All'Inter arriva anche Politano, prestato proprio dalla panchina del Sassuolo, squadra nella quale è stato il miglior marcatore della stagione precedente. Sembra perciò che tutto giochi a favore dei meneghini, ma nonostante le premesse brillanti, l'esordio non è dei migliori. La prima sfida con i neroverdi, che segna per le due squadre anche l'inizio del Campionato, vede i padroni di casa battere al Mapei Stadium la squadra di Mister Spalletti. Nel primo tempo, l'Inter appare impacciata e offre molte occasioni al Sassuolo, che trova la sua occasione al 26' su rigore di Berardi. Pochi minuti dopo, Icardi tenta il pareggio ma il tiro non centra la porta e nel resto della partita, nonostante le pressioni e i cambi effettuati da Spalletti, i neroazzurri appaiono bloccati. Al 90' Politano, ex giocatore del Sassuolo, sbaglia una punizione regalando la palla agli avversari. La partita termina al 95' 1 a 0 per il Sassuolo.

Il ritorno si gioca al Meazza il 19 gennaio ed è valido per la ventesima giornata di Campionato. L'Inter ha finalmente ingranato bene e occupa il terzo posto in classifica, frutto di 12 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte. Gli avversari del Sassuolo sono invece in dodicesima posizione, avendo collezionato 6 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte. Nonostante i dissapori che di lì a poco porteranno la dirigenza a revocare a Icardi la carica di Capitano, l'argentino è il capocannoniere della squadra con 9 gol. Nella formazione neroverde è invece Babacar il miglior marcatore, con 5 colpi messi a segno. Anche questa volta, nonostante l'apparente vantaggio della squadra di Spalletti, i neroazzurri non riescono a battere gli ospiti e la partita termina a reti inviolate. Durante il primo tempo l'Inter sembra doversi soprattutto difendere dai colpi degli avversari, nonostante non manchino alcuni tentativi d'attacco come quello proveniente proprio dal grande ex Politano. Nemmeno la ripresa vede un cambio di passo. Ci prova Icardi con un colpo di testa al 70' e poi di nuovo all'80', cercando di sfruttare un cross perfetto di Politano, ma entrambe le occasioni sfumano. Al termine del match, nessuna delle due formazioni è riuscita a segnare il gol del vantaggio. In ogni caso, la stagione 2018 - 2019 si conclude per l'Inter con il quarto posto in campionato e l'accesso alla Champions League per il secondo anno di fila, mentre per il Sassuolo finisce con un undicesimo posto che non mette a rischio la permanenza in massima serie.

Cambi di casacca tra Inter e Sassuolo

Diversi giocatori hanno indossato negli ultimi tempi sia la maglia nerazzurra, sia quella neroverde. Il centrocampista algerino classe '92 Saphir Taider veste la maglia dell'Inter nella stagione 2013/14, passando poi per una anno alla corte di Eusebio Di Francesco nel 2014/15. Il ghanese Alfred Duncan, classe '93, nasce e cresce nella Primavera interista, in cui approda all'età di 17 anni. Disputa tra le fila nerazzurre l'annata 2012/13, collezionando però pochissime presenze; si trasferisce quindi in Emilia nel 2015, dopo una stagione a Genova con la Sampdoria, trovando molto spazio e grande fiducia da parte del tecnico Di Francesco.
Il calciatore tunisino Karim Laribi, anche lui proveniente dalla Primavera nerazzurra, gioca l'intera stagione 2015/16 nella compagine neroverde, non trovando tuttavia grande spazio. Il difensore Marco Andreolli disputa la stagione 2008/09 in Serie B con il Sassuolo, per poi trasferirsi all'Inter, con cui aveva già giocato nella Primavera dal 2003 al 2005, nell'annata 2013 fino al 2015, ritornando l'anno successivo dopo una breve parentesi al Siviglia. Nel 2018 il centrocampista e attaccante Matteo Politano, con il Sassuolo dal 2015, viene ceduto in prestito con diritto di riscatto all'Inter. Conquistando nel corso della stagione il posto da titolare, colleziona 6 gol con 48 presenze, per cui la società milanese conferma il suo riscatto, che viene ufficializzato il 19 giugno 2019.

Loggati per scommettere!
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita per colonna

Min: {{sistemino[1] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino[2] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Vincita per colonna con Bonus

Min: {{((sistemino.betQuotaBonusMin*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{((sistemino.betQuotaBonusMax*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.