Scommesse Inter – Fiorentina

Inter e Fiorentina sono due delle squadre di calcio più importanti d'Italia, entrambe plurititolate e presenti nelle prime posizioni della classifica perpetua della Serie A. Entrambi i club vantano dei palmarès ricchi di titoli nazionali, europei ed internazionali. Inutile dire che ogni match tra le due formazioni rappresenta un appuntamento imperdibile per ogni appassionato di calcio e di quote, poiché Inter e Fiorentina danno spesso vita a partite cariche di colpi di scena, imprevisti e forti emozioni. Hai già il presentimento che anche il prossimo match non sarà certo a reti inviolate? Allora che aspetti a scommettere con SNAI, noi ci mettiamo le quote, tu le tue intuizioni!

Risultati e riepiloghi delle sfide Inter – Fiorentina

In basso, trovi, in ordine cronologico dal più al meno recente, tutti gli ultimi incroci tra la formazione nerazzurra e quella viola: resta sempre aggiornato su date, risultati e momenti salienti delle ultime sfide tra le due squadre.

Risultato e riepilogo Fiorentina – Inter 05/02/2021

Nell'anticipo della 21esima giornata di Serie A, i nerazzurri acciuffano tre punti preziosi battendo la Fiorentina per 2-0. Sfatato il tabù Franchi per l'Inter, stadio che aveva riservato solo disfatte nelle ultime 6 occasioni. Il match si rivela a senso unico, i viola vengono battuti in casa dove non perdevano da 6 turni. Prandelli deve fare i conti con le assenze degli squalificati Milenkovic e Castrovilli, poi, durante la partita, perde anche Ribery e Caceres. In avvio di gara Dragowski fa miracoli su Barella con un intervento da applausi, poi, alla mezz'ora, Sanchez appoggia da angolo per Barella, gran destro a giro sul quale Dragowski non può nulla. La Fiorentina reagisce, Handanovic fa gli straordinari deviando il tiro di Bonaventura sulla traversa, poi è abile sul tap-in di Biraghi. Al 52', Hakimi si supera confezionando il gol del raddoppio di Perisic. L'Inter ci prova ancora con Lukaku, poi sfiora il tris sempre con Perisic e Gagliardini, ma entrambi vengono bloccati da un abile Dragowski. Appena entrato in campo, Lautaro va vicino al tris, poi ci prova Skriniar di testa. Vince la squadra di Conte, che non ha mai veramente rischiato e ha costruito tante occasioni da gol.

Risultato e riepilogo Inter – Fiorentina 26/09/20

Esordio vittorioso in campionato per l'Inter, che vince 4-3 al San Siro contro la Fiorentina, dando vita a una gara bellissima e ricca di gol. Due volte sotto, l'Inter rimonta in altrettante occasioni, battendo un'incredibile Fiorentina che si porta subito in vantaggio con Kouamé, che sfiora anche il bis negato, poi, da Handanovic. Lautaro si vede cancellare un rigore dal Var, poi pareggia prima del fischio di fine primo tempo. L'argentino favorisce inoltre l'autogol di Ceccherini, poi è il Ribery show: due assist per la contro-rimonta di Castrovilli e Chiesa. In due minuti, in un finale scoppiettante, Lukaku e D'Ambrosio ribaltano il match.

Viola subito in vantaggio con Kouamé, che punisce la distrazione nella difesa nerazzurra. I padroni di casa continuano a rischiare, ma Biraghi è impreciso, poi rispondono con il duo Young-Perisic ma senza successo. Handanovic nega la gioia del raddoppio a Kouamé, segue il contatto in area tra Caceres e Lautaro, ma il Var nega il penalty. A 47', arriva il pareggio: Barella per Lautaro al limite, destro che vale l'1-1. Nella ripresa succede di tutto: dopo pochi mintui, Ceccherini ribalta il risultato con una sfortunata deviazione che termina con un autogol. La Fiorentina risponde perentoriamente con gli assist di un colossale Ribery per Castrovilli e Chiesa che, in 6 minuti, portano il risultato sul 3-2 per gli undicidi Iachini. Lukaku sfiora il pareggio due volte, poi Dragowski si supera su Barella. Vlahovic si divora il poker sull'ennesimo assit di Ribery, mentre, sull'altro fronte, Lukaku non sbaglia su assist di Hakimi. Ma l'incontro non finisce di regalare emozioni: all'89', D'Ambrosio si invola su cross di Sanchez e sigla il definitivo 4-3 per la gioia di Conte.

Risultato e riepilogo Inter – Fiorentina 22/07/20

Appuntamento al Giuseppe Meazza per il match di ritorno Inter – Fiorentina della 35a giornata della Serie A 2019/2020: i nerazzurri puntano al secondo gradino del podio nella classifica finale della massima serie, mentre per i viola, ormai forti di una salvezza certa grazie ai 42 punti realizzati, la gara in casa dei meneghini appare meno determinante. All’andata, l’incontro tra le due formazioni si era concluso con un pareggio per 1 a 1. Conte torna a schierare in campo Lukaku, Eriksen e Godin, lasciando invece un turno di riposo a Skriniar e Lautaro. Iachini posiziona in attacco la coppia Cutrone – Ribery, con Dalbert e Venuti sulle fasce laterali. L’avvio di partita vede le due squadre dare vita ad un buon testa a testa. A creare le occasioni migliori è l’Inter, che al 18' sfiora il gol del vantaggio con il palo centrato da Lukaku, abile nello sfruttare l’assist perfetto di Eriksen. Al 34’, i padroni di casa tornano a farsi pericolosi: questa volta è Young a piazzare un’ottima palla, che Lukaku colpisce di destro senza però riuscire a sorprendere Terracciano. Il primo tempo si conclude con il risultato fermo sullo 0 a 0, ma nella ripresa i nerazzurri tornano in campo particolarmente determinati: nei primi minuti del secondo, i nerazzurri realizzano con Candreva, salvo poi veder annullato il gol per fuorigioco, per poi tornare a sfiorare la rete con Alex Sanchez poco più tardi. Al 57' la Fiorentina ci prova con Castrovilli, che calcia servito da Ribery incontrando però la pronta difesa di Handanovic. Nella fase finale del match si susseguono le sostituzioni da entrambe le parti, nel tentativo da parte dei due mister di sbloccare il risultato in extremis. Il match Inter – Fiorentina, però, si conclude comunque con un pareggio a reti bianche: il singolo punto conquistato non permette ai nerazzurri di conservare la seconda posizione in classifica, inevitabilmente persa in favore dell’Atalanta.

Fiorentina – Inter: i precedenti da ricordare

Inter e Fiorentina si incontrano per la prima volta sul campo dell'Arena Civica di Milano il 29 novembre del 1931: il match si conclude in parità per 1 a 1 con reti di Meazza e Neri. La prima vittoria viola risale al mese di aprile del 1932, quando la Fiorentina si impone in casa sull'Inter per 3 a 0 grazie alla doppietta di Bonesini e al gol di Galluzzi. La rivincita nerazzurra arriva nella stagione successiva, precisamente in occasione della ventunesima giornata di campionato: la partita, giocata presso lo stadio di Milano, termina 3 a 1 per la formazione di casa grazie ai gol dei nerazzurri Mihalic, Levratto e Demaria.

Tra i match storici che hanno visto coinvolti Inter e Fiorentina ricordiamo la partita di andata del campionato di massima serie 1948/49. Nel mese di gennaio del 1949, sul campo di San Siro, ha luogo uno dei match con la maggiore differenza di reti tra le due formazioni: l'Inter sigla un sonoro 7 a 1 grazie ai gol di Armani, Fiorini, Nyers e Amadei, che infliggono alla formazione Viola una delle sconfitte più pesanti della loro storia. L'Inter va in vantaggio al decimo minuto di gara con gol di testa di Fiorini su cross di Nyers. Dopo tre minuti da questa azione, la Fiorentina trova il gol del pareggio con Pandolfini che centra la porta nerazzurra con un tiro rasoterra. L'Inter torna in vantaggio al 23' con Fiorini e, al 31', Nyers firma il gol del 3 a 1 per i padroni di casa su calcio di rigore. Nel secondo tempo, dopo diverse palle gol sprecate, la Beneamata conquista il quarto gol con Amadei che segna al 68' e che replica al 77'. Il sesto gol meneghino porta la firma di Nyers, che centra la porta viola all'81', mentre all'89' è ancora Amadei a sancire il definitivo 7 a 1 su calcio di punizione in una partita tutta nerazzurra.

Altrettanto netta è la vittoria della Fiorentina sull'Inter nel maggio del 1952, in occasione della trentatreesima giornata di campionato: la formazione viola di Renzo magli batte per 5 reti a 0 l'Inter di Aldo Olivieri grazie alla doppietta di Pandolfini e ai gol di Roosenburg, Vitali e Lefter. L'Inter è emotivamente demotivata e sottotono, priva di Lorenzi a causa di un infortunio verificatosi al termine del primo tempo. Il primo gol per i gigliati viene messo a segno nei primi 10 minuti di gioco grazie all'incredibile giocata di Ekner che si libera dei difensori nerazzurri e passa la palla a Pandolfini. Sarà quest'ultimo ad infilarsi nello specchio della porta avversaria. Nella ripresa, l'Inter è in inferiorità numerica e la Fiorentina ne approfitta per conquistare il raddoppio con Roosenburg servito da Pandolfini al 60'. Ma i viola sono agguerriti e, due minuti dopo, triplicano il risultato con Lefter che centra la porta interista in seguito ad un dribbling superlativo. Tre minuti dopo è Vitali ad andare a segno su assist di Chiappella. La Fiorentina spreca delle ulteriori occasioni gol, tra cui un rigore parato a Pandolfini dal portiere meneghino Puccioni, ma, a circa dieci minuti dal termine del match, arriva il quinto ed ultimo gol per i viola realizzato da Pandolfini su calcio d'angolo di Lefter.

Nei campionati di Coppa, Inter e Fiorentina si incontrano in occasione delle semifinali di Coppa Italia dell'annata 1995/96: un'inarrestabile Fiorentina conquista ben due vittorie contro l'Inter, sia nel match di andata sia in quello di ritorno. Al termine della stagione, la formazione viola si aggiudica anche il suo quinto titolo titolo nazionale. Ma gli incontri tra Inter e Fiorentina in ambito di Coppa non terminano qui: le due squadre tornano ad affrontarsi nelle semifinali di Coppa. Questa volta sono i nerazzurri a vincere entrambi gli incontri contro i viola, andata e ritorno, aggiudicandosi inoltre il sesto trofeo di Coppa Italia della storia meneghina.

Un'altra partita da record tra nerazzurri e viola risale al novembre del 1984, quando, presso lo stadio Artemio Franchi di Firenze viene registrato il record degli spettatori: 58.271 persone accorrono ad assistere al match che si conclude in parità sull'1 a 1 con gol di Monelli e Marini. Sebbene il bilancio dei recenti incontri tra le due formazioni sia a favore dei nerazzurri, i viola sono riusciti a portare a casa due vittorie: l'1 a 0 nella stagione 2014-2015 su gol di Salah e goleada viola nella sesta giornata del campionato di Serie A 2015/16 grazie alla rete di Ilicic e alla tripletta di Kalinic.

Anche la stagione 2018/19 è stata ricca di emozioni con l’Inter che una volta posizionatasi al terzo posto non ha più mollato quella posizione difendendola partita dopo partita passando anche per la volitiva Fiorentina: all’andata è finita 2 a 1 per i nerazzurri mentre il ritorno al Franchi si è fissato su un roboante 3 a 3.

Anticipo della sesta giornata di Serie A 2018/19: Fiorentina e Inter si sfidano sul campo del San Siro, dove i padroni di casa si impongono per 2-1. Il vantaggio dei nerazzurri vene siglato su calcio di rigore da Icardi, ma non mancano le proteste (il direttore di gara chiede l’uso del Var). Nella seconda frazione di gioco segue il gol del pareggio siglato da Chiesa, poi la rete decisiva di D'Ambrosio. Diversi i tentativi di vantaggio per i viola, che, dopo aver accorciato le distanze con il pareggio, sfiorano il gol, ma soccombono alle disattenzioni del proprio reparto difensivo.

Firenze: 29 febbraio 2019. Fiorentina e Inter si sfidano al Franchi, un campo storicamente avverso all’Inter. I padroni di casa conquistano il vantaggio dopo neanche 20 secondi di gioco: tiro lungo di Ceccherini, scatto di Chiesa, cross e deviazione di Simeone, poi De Vrij centra la propria porta. Autogol e vantaggio per i viola. Ma l’Inter si rifà con il primo tiro in porta sugli sviluppi di un corner: palla in area, tocco volante di Vecino che sigla la sua prima rete in campionato proprio contro la sua ex formazione. Al 40', Politano tira e trova l'angolino.

Perisic trova il terzo gol al settimo minuto della ripresa su calcio di rigore, assegnato per fallo di mano di Fernandes, visto dalla Var. Le tribune del Franchi scalpitano e il gol annullato a Biraghi per azione fallosa di Muriel ai danni di D'Ambrosio certamente non aiuta a placare gli animi. Sempre dopo essersi affidato al Var, Abisso giudica mano l’azione di D'Ambrosio su cross di Chiesa e Veretout trasforma in 3 - 3. Termina in parità questa giornata di Serie A in cui, più che le squadre, ad essere protagonista è stato il Video Assistant Referee (VAR).

Inter e Fiorentina: scambi di maglia e rapporti tra tifoserie

Per quanto riguarda i giocatori, ricordiamo che Inter e Fiorentina hanno condiviso diversi calciatori durante la loro carriera calcistica: uno di questi è il difensore Daniel Passarella, Campione del Mondo con la Nazionale argentina (1978), che indossa la maglia viola dal 1982 al 1986 e quella nerazzurra nel biennio successivo, dal 1986 al 1988. Il plurititolato portiere Francesco Toldo, con la Fiorentina dal 1993 al 2001 e con l'Inter dal 2001 al 2010. L'attaccante Christian Vieri, uno dei maggiori talenti del calcio nostrano, ha giocato nella formazione meneghina dal 1999 al 2005 e in quella toscana nell'annata 2007/08. Tra gli altri nomi che negli anni hanno vestito entrambe le maglie ricordiamo: Giuliano Sarti, Carlo Merlo, Michele Serra, Daniele Adani, Giampaolo Pazzini, Adriano, Cristiano Zanetti, Roberto Baggio, Batistuta, Sebastian Frey, Adrian Mutu, Zdravko Kuzmanovic, Pablo Osvaldo e David Pizarro.

Giovanni Trapattoni, Roberto Mancini, Claudio Ranieri, e Sinisa Mihajlovic sono invece i commissari tecnici che negli anni si sono avvicendati sulle panchine di Inter e Fiorentina. Tra la tifoseria viola e quella nerazzurra esiste un forte attrito generatosi in seguito alla fine del gemellaggio decennale che legava le due squadre a partite dagli anni '50. I dissapori tra le due formazioni ebbero inizio nel 1988 con la cessione del centrocampista Nicola Berti dalla Fiorentina all'Inter. Il gesto scatenò il malcontento dei tifosi viola che protestarono vivacemente opponendosi alla decisione della dirigenza e considerando l'accaduto come un tradimento da parte degli amici nerazzurri.

Loggati per scommettere!
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita per colonna

Min: {{sistemino[1] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino[2] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Vincita per colonna con Bonus

Min: {{((sistemino.betQuotaBonusMin*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{((sistemino.betQuotaBonusMax*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.