Scommesse Napoli – Inter

Napoli ed Inter rappresentano due delle società calcistiche italiane con la più lunga tradizione sportiva: i due club, entrambi protagonisti dei vertici del calcio professionistico nazionale sin dai tempi della loro fondazione, sono oggi tra le formazioni più amate dai tifosi italiani e non solo.

Nel corso della loro storia, gli incontri in campo tra gli Azzurri e i Nerazzurri hanno dato vita in più di un'occasione a momenti entrati negli annali del calcio, portando alcuni dei più grandi talenti del mondo a scendere nel rettangolo di gioco a sfidarsi in gare dall'esito, spesso, molto difficile da prevedere.

I match disputati tra il club partenopeo e quello meneghino, oggi come un tempo, rivestono un significato molto particolare: in gioco, non ci sono solo punti preziosi per scalare la classifica di campionato o la possibilità di vantare una vittoria prestigiosa, ma un vero e proprio scontro tra storie e culture, da un lato quelle meridionali e, dall'altro, quelle settentrionali.

Non sorprende che tanto le partite giocate in casa dell'Inter quanto quelle giocate in casa del Napoli rappresentino occasioni attese con ansia dai tifosi e, tradizionalmente, affrontate con particolare impegno da commissari tecnici e giocatori: l'intramontabile contrapposizione rivive puntualmente sul campo da gioco, regalando emozioni travolgenti e grandi momenti di calcio giocato.

Azzurri e Nerazzurri si sono sfidati in oltre 150 gare ufficiali, considerando le partite disputate a partire dal 1929, anno della prima edizione del campionato di Serie A a girone unico nella formula moderna, e sommando i diversi incontri di Coppa Italia che hanno visto protagonisti i due team.

Il grande prestigio di questi club calcistici è anche testimoniato dal fatto che le due squadre possono vantare un importante risultato, raggiunto da entrambe anche se in stagioni differenti: nell'annata 1986/87 il Napoli si aggiudica un importante “double” portando a casa sia il trofeo del campionato di Serie A che quello della Coppa Italia; l'Inter ripete la stessa impresa 22 anni più tardi, nella stagione 2009/10.

Pronostici e quote Inter vs Napoli

Inter e Napoli sono tra le formazioni più blasonate e seguite del calcio professionistico italiano. Gli appuntamenti che coinvolgono queste due squadre sono tra i più attesi di sempre, sia dagli amanti del calcio sia da coloro che seguono gli eventi scommettendo sugli esiti. Per realizzare le tue giocate, SNAI ti permette di consultare i pronostici, le quotazioni e le informazioni generali sulle squadre al fine di realizzare previsioni più concrete.

Segui il grande calcio su SNAI.it, potrai studiare lo stato di salute delle squadre, consultare le previsioni e fare la tua giocata direttamente sullo stesso portale.

Risultati e commenti su Napoli – Inter

Tutti i risultati degli incontri previsti nel campionato di Serie A 2019/2020 tra partenopei e nerazzurri.

Risultato e highlights Napoli – Inter 18/04/2021

Napoli e Inter hanno dato vita a un buon posticipo della trentunesima giornata di Serie A, giocato su buoni livelli seppur non eccelsi. L’Inter ha a tratti prevalso nel gioco, come ci si attendeva, sfruttando la predominanza fisica di Lukaku che a tratti è sembrato impalpabile. Ma il risultato finale è stato di parità, un 1 a 1 figlio di un sostanziale equilibrio tra due buone squadre. Nel primo tempo la capolista è soprattutto molto sfortunata. La costruzione di gioco è buona da entrambe le parti ma ai nerazzurri spettano le occasioni migliori. Innanzitutto c’è l’occasione del 28’, quando Lukaku attiva ottimamente Darmian che da ottima posizione mette in mezzo quando avrebbe potuto anche provarci, la difesa respinge e sventa il pericolo. Poi al 30’ arriva un pallone dentro l’area forte e teso, Lukaku ci mette il piede ma il pallone schizza sulla traversa. Infine il gol del Napoli nato da un equivoco: al 36’ Insigne mette in mezzo, Handanovic ci arriva ma de Vrij lo ostacola e fa in modo che il pallone finisca in porta nell’incredulità generale. Per chiudere un primo tempo stregato arriva anche il secondo legno di Lukaku che stavolta aveva deviato un tiro di Eriksen.

Nella ripresa però la diga napoletana crolla e l'Inter pareggia. Al 55’ Lukaku fa partire una buona azione a metà campo con la sua solita protezione del pallone fenomenale. La sfera viaggia tra i piedi di Hakimi che mette in mezzo, ci prova Darmian ma la difesa respinge e sulla ribattuta arriva il sinistro chirurgico di Eriksen a punire Meret. Dieci minuti più tardi il Napoli prova a raddoppiare con Di Lorenzo di testa che cerca di spizzare in porta, Ruiz arriva in ritardo con la punta del piede nel tentativo di aggiustare il pallone in rete. L’Inter è assopita e il Napoli si produce in un’ultima occasione con Politano che prende il pallone in area all’80’, si muove in mezzo a tre e calcia con violenza ma si vede fermare il tiro dalla traversa. Per quanto visto e considerando le varie occasioni, la maggior parte delle quali clamorose, il pareggio è un giusto risultato che va bene ad entrambe le squadre, soprattutto all’Inter che ha più di mezzo scudetto già cucito sul petto.

Risultato e riepilogo Inter – Napoli 16/12/2020

Una rete di Lukaku su penalty e un magnifico Handanovic regalano all'Inter una vittoria preziosa nel big match contro il Napoli. Inoltre, per effetto dei pareggi tra Juve e Atalanta e Milan e Genova, la squadra di Antonio Conte si porta a -1 dal Milan capolista. Rosso per Insigne che protesta troppo animatamente dopo il fallo di Ospina su Darmian che ha deciso il rigore in favore dei nerazzurri. In avvio di gara, Gattuso deve fare a meno di Mertens per un problema alla caviglia. Al 17', l'Inter va vicino al gol con Lautaro che calcia a lato di poco. La ripresa ha ritmi lenti, l'Inter non riesce a svegliarsi, il Napoli si affida a Lozano. Pochi minuti dopo, prodezza di tacco di Insigne sulla quale Handanovic fa miracoli, poi Darmian anticipa Ospina che lo stende in modo evidente: calcio di rigore ed espulsione per proteste di Insigne. Dal dischetto Lukaku trasforma, poi gli azzurri sfiorano il gol del pareggio nonostante l'uomo in meno, ma un grande intervento di Handanovic decide il risultato finale.

Risultato e riepilogo Inter – Napoli 28/07/2020

Le reti di D'Ambrosio e di Lautaro permettono all'Inter di sorpassare il Napoli, arrivando allo scontro diretto con l'Atalanta con un punto di vantaggio. I padroni di casa partono subito molto forte e vanno a segno dopo appena 11 minuti con un sinistro di D'Ambrosio che approfitta di un errore di Mario Rui e conclude in rete. Il Napoli c'è, mette in difficoltà i nerazzurri e sfiora il pareggio prima con Insigne, poi con Zielinski e Politano. Nella ripresa la stanchezza di entrambe le fazioni sembra dominare il gioco, non arrivano più molte occasioni da gol, poi, al 67', gli undici di Conte avrebbero un'opportunità di contropiede, ma Biraghi spreca sbagliando l'assist per i suoi compagni. A 15 minuti dal termine del match, Lautaro Martinez centra la rete del raddoppio calciando di destro da fuori area. L'Inter si riprende il secondo posto in classifica a + 1 sulla Dea.

Inter - Napoli: i match più importanti

Napoli e Inter scendono in campo per il primo incontro ufficiale nell'ambito del campionato di Serie A a girone unico il 5 gennaio 1930: l'incontro si svolge presso lo storico campo Virgilio Fossati di Milano; qui, i padroni di casa conquistano la prima vittoria sugli avversari partenopei, aggiudicandosi quel match grazie alle due reti messe a segno da Blasevich.

Gli Azzurri non devono attendere molto per ottenere la loro rivincita: solo 4 mesi più tardi, si gioca l'incontro di ritorno tra le due squadre, nella cornice dello stadio Ascarelli. La vittoria del Napoli di quel 29 maggio 1930 arriva per 3 a 1, grazie ai marcatori Perani II e Sallustro I, autore di due gol.

Le emozioni per la tifoseria meneghina e per quella partenopea in occasione degli incontri di campionato tra le due squadre risultano da subito particolarmente intense: è proprio nei primi anni '30 che sul campo da gioco si consumano alcune delle sfide più combattute e ricche di reti della storia dei due club.

Il match Inter – Napoli dell'11 ottobre 1931 vede i milanesi aggiudicarsi la vittoria con uno schiacciante 6 a 1: in quell'occasione, i Nerazzurri infliggono agli avversari una delle sconfitte più pesanti della storia dei due team, grazie alla raffica di reti firmate da Ferrero, Serantoni e Visentin.

Un paio di anni più tardi, il 25 giugno 1933, il Napoli riesce a guadagnarsi una brillante rivincita quando, al termine di un match molto combattuto, supera l'Inter in casa per 3 a 5.

I due club sono stati protagonisti in diverse occasioni di avvincenti incontri di Coppa Italia.

Al termine della stagione 1977/78, Azzurri e Nerazzurri si sfidano in finale, gareggiando per la conquista del trofeo.

Il match non tradisce le aspettative e si rivela ricco di emozioni per entrambe le tifoserie. Ad appena 6 minuti dal fischio di inizio, il Napoli segna la prima rete portandosi in vantaggio sull'Inter. La risposta dei meneghini, tuttavia, non tarda ad arrivare e al 18' Altobelli firma il punto del pareggio.

Quando mancano ormai pochi minuti alla conclusione del match, il Nerazzurro Bini guadagna la porta avversaria e deposita in rete il pallone del 2 a 1: la vittoria della finale va così all'Inter che solleva per la seconda volta nella sua storia il trofeo della Coppa Italia nello Stadio Olimpico di Roma.

Per vivere ancora una volta l'emozione di un incontro ai vertici della Coppa Italia tra Napoli ed Inter occorre attendere la stagione 1996/97: in quell'annata, partenopei e meneghini si sfidano in semifinale. La partita di andata si conclude in parità ed è dunque il match di ritorno a stabilire quale squadra passerà il turno; la lunga sfida tra Azzurri e Nerazzurri si conclude ai calci di rigore e, infine, vede il Napoli avere la meglio e guadagnare la possibilità di disputare il turno finale.

Il 19 maggio 2019, le due compagini si sfidano al San Paolo. L’avvio partita è completamente azzurro: al secondo minuto di gioco, Mertens ci prova con un tiro sopra la traversa che fa tremare gli spalti, ma la palla finisce fuori. È solo questione di tempo: al 16', con un destro incredibile calciato da Zielinski da fuori area, il Napoli conquista il vantaggio. Tiro straordinario da circa trenta metri, con la palla che finisce nell’angolo superiore alla destra di Handanovic. Fatale l’errore in disimpegno di Asamoah.

Dopo poco, al 36', il nerazzurro Lautaro Martinez tenta il pareggio, ma il greco Karnezis respinge di piede. Cinque minuti dopo, Callejon si rende offensivo tentando un’azione rasoterra dall’interno dell’area di rigore, ma la palla termina di poco fuori.

Nella ripresa, il Napoli raddoppia: Mertens infila la palla in rete con un colpo di testa su cross da destra. 2-0 per il Napoli. Salvataggio incredibile di Koulibaly al 68', che compie un miracolo salvando, sulla linea, l’insidioso tiro di Lautaro Martinez.

Il match vien deciso dai partenopei al 71', quando Fabian Ruiz intercetta la palla proveniente da centro campo e la insacca in rete. Traversa di Lautaro al 74′, poi arriva il definitivo poker del Napoli con il sinistro di Fabian Ruiz servito da Mertens. Due minuti dopo, l’Inter trova la rete della bandiera con Icardi su penalty. Sul finale, Candreva impegna Karnezis con un tiro diagonale, poi Insigne sfiora la traversa dal limite dell’area di rigore. Il Napoli batte l’Inter 4-1.

I giocatori in comune

I due club non hanno fatto la storia del calcio italiano solo con gli incontri disputati in campo, ma anche coltivando, valorizzando e, in alcuni casi, condividendo il talento di grandi protagonisti del mondo del pallone italiano e internazionale.

Tra i nomi che hanno legato indissolubilmente la loro carriera ad entrambe le formazioni, spicca quello di Aristide Guarneri: lo storico giocatore dell'Inter veste la maglia nerazzurra per 9 anni, dal 1958 al 1967; qualche mese più tardi, il giocatore approda nelle fila del Napoli, dove rimane però per una sola stagione, disputando 22 match.

Anche Amedeo Amedei, tra i marcatori più celebri, ammirati e capaci del calcio italiano, gioca con entrambe le squadre: in particolare, il giocatore milita nella formazione dell'Inter nelle due stagioni dal 1948 al 1950, mentre in quelle dal 1950 al 1956 si trasferisce all'ombra del Vesuvio.

In pochi ricordano che anche Tarcisio Burgnich, storico giocatore dell'Inter, in forze nella squadra meneghina dal 1962 fino al 1974, ha giocato anche con il Napoli. È proprio al termine della sua lunga avventura in nerazzurro che Burgnich entra a far parte della formazione partenopea.

Anche tra gli allenatori che si sono avvicendati sulle panchine delle due squadre spiccano nomi che hanno guidato entrambe le formazioni. Tra questi, si possono citare alcuni importanti protagonisti degli anni recenti, come Rafael Benitez e Walter Mazzarri.

Loggati per scommettere!
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita per colonna

Min: {{sistemino[1] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino[2] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Vincita per colonna con Bonus

Min: {{((sistemino.betQuotaBonusMin*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{((sistemino.betQuotaBonusMax*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.