Milan - Inter

Milan e Inter sono due dei club più titolati e prestigiosi del panorama calcistico italiano. Quando le due formazioni scendono in campo danno vita al derby di Milano, conosciuto anche come Derby della Madonnina, una delle sfide calcistiche più seguite ed attese dell'anno, poiché coinvolge diversi talenti del calcio nazionale ed internazionale. La stracittadina calcistica che vede Milan e Inter come protagonisti è stata l'icona delle due identità della città di Milano per molto tempo: il Milan costituiva la squadra emblema della classe operaia, mentre l'Inter era affine alla classe borghese. La netta differenza tra ciò che le due formazioni rappresentavano nel contesto cittadino ispirò i relativi pseudonimi: i rossoneri venivano chiamati casciavit, ovvero cacciaviti, o tramvee, poiché erano costretti a muoversi con i mezzi pubblici per raggiungere San Siro, la sede delle partite a Milano. Al contrario, i nerazzurri venivano soprannominati con termini che richiamavano l'ambiente aristocratico, ad esempio bauscia, ovvero supponenti, e mutureta, riferendosi alla motoretta, ovvero il mezzo di trasporto proprio che permetteva ai ricchi di recarsi allo stadio in autonomia. Il contrasto tra le classi andò ad esaurirsi negli anni Sessanta, quando Milano attraversò un periodo di forti trasformazioni sociali. Nonostante i grandi cambiamenti, la rivalità tra le due formazioni è rimasta quella che era ed è ancora oggi molto sentita dalle tifoserie. Milan e Inter sono storiche rivali non solo per via del derby della Madonnina, ma anche perché sono tra le squadre più titolate del paese, basti pensare che Milan e Inter sono tra i pochi club in Europa ad aver conquistato la UEFA Champions League, la Coppa Intercontinentale e la Coppa del mondo per Club FIFA.

Inter - Milan: gli incontri più significativi

La storica rivalità tra Inter e Milan ha origine contestualmente alla fondazione della società nerazzurra su richiesta di un gruppo di dissidenti precedentemente appartenenti al Milan Football and Cricket Club. La prima sfida tra Inter e Milan risale all'ottobre del 1908 e fu un'amichevole: il primo derby tra le due formazioni si concluse con il Milan vincente per 2 a 1. Per descrivere le prestazioni delle due squadre in quella partita d'esordio, la Gazzetta scrisse: «la palla viene portata abilmente ora sotto un goal ora sotto l'altro con magnifica tecnica di gioco». In effetti, negli incontri successivi disputati tra le due formazioni sarebbe emerso un andamento molto equilibrato, a seconda della condizione di forza delle squadre in un determinato momento storico. Negli anni '60, la presenza di grandi talenti come Rivera e Mazzola regalò delle partite incredibilmente emozionanti: fu proprio il centrocampista/attaccante Sandro Mazzola a stabilire il record del gol più veloce, quando, durante il derby del 1963, centrò un gol dopo soli 13 secondi dall'inizio della gara. Gli anni '70 non furono particolarmente entusiasmanti, ma, nel decennio successivo, Milan e Inter trascorsero due stagioni senza mai scendere in campo l'una contro l'altra: a causa dello scandalo del Totonero nel quale la società rossonera fu coinvolta, il Milan retrocesse in serie cadetta, dove attraversò uno dei periodi più bui della sua storia. Le due formazioni tornano ad affrontarsi ai vertici del calcio italiano negli anni Novanta. Uno degli appuntamenti storici di quegli anni fu il derby del 1993/94, quando la sfida si accese negli ultimi 5 minuti della gara: siamo al 90', gli interisti già festeggiano e la partita sembra terminare in parità sull'1 a 1, ma, improvvisamente, il rossonero Massaro centra il gol del vantaggio e il match si conclude 2 a 1 per il Milan. Un'altra storica stracittadina risale alla stagione 2003/04, quando, durante la ripresa in cui i nerazzurri dominavano per 2 a 0, i rossoneri riaprono il match conquistando prima il pareggio e poi il vantaggio grazie allo spettacolare gol di Seedorf da fuori area. Il 13 maggio del 2003, Milan e Inter si sfidano nello stadio di San Siro per una partita storica andata alle semifinali di ritorno della Champions League. La partita di andata, terminata 0 – 0, favorisce il Milan che può permettersi di pareggiare centrando almeno un gol. È tutto esaurito nello stadio di Milano, in occasione del 254° derby della Madonnina che vale la qualificazione alla finale di Champions dell'Old Trafford. La partita si rivela subito tesissima fin dai primi minuti di gioco: poche le occasioni, ma, al 46', arriva il vantaggio milanista con Shevchenko che salta Cordiba e deposita la palla nella porta di Toldo. L'Inter dovrà realizzare due gol in un tempo solo per poter passare il turno. Nella ripresa, i nerazzurri sembrano inattivi, ma, al 38', il nigeriano Martins riaccende la gara segnando con un tiro di precisione. Al pochi minuti dal termine della gara, Kallon conquista la palla, tenta il tiro ravvicinato ma Abbiati lo para con grande maestria salvando il risultato e confermando la qualificazione del Milan alle finali di Champions League. La stagione 2010/11 vede lo svolgersi di un derby adrenalinico, poiché le squadre si giocano la vittoria dello Scudetto. Il Milan si trova in vetta alla classifica a 2 punti dall'Inter, il quale potrebbe rovesciare la situazione con una vittoria: è la partita della stagione e il Milan, in corsa per il Tricolore, si impone sull'Inter sin dai primi minuti di gioco con il gol di Pato che arriva dopo neanche 50 secondi dal fischio di inizio della gara. Inizia così un monologo rossonero che continua anche nella ripresa, quando sempre Pato mette a segno il gol del raddoppio. Ma non è finita e, al '90, la formazione rossonera ottiene un calcio di rigore che viene tirato da Cassano e che finisce in porta. Il match termina 3 a 0 per il Milan.

Da Meazza a Pirlo: tutti gli ex in comune

Grazie al grande prestigio che accomuna le due squadre, Milan e Inter hanno sempre avuto a disposizione una rosa di grandi talenti del calcio. Tra i nomi più illustri che hanno vestito entrambe le casacche nel corso dei decenni ricordiamo il grande Giuseppe Meazza, considerato da molti il più grande giocatore italiano di tutti i tempi. Emblema dell'Inter, Meazza vestì la maglia rossonera nel biennio che andò dal 1940 al 1942. Anche il difensore Fulvio Collovati merita di essere citato: il giocatore cresce nelle giovanili del Milan e si affeziona talmente alla maglia da voler seguire i Diavoli anche in serie cadetta. Quando il Milan retrocede per la seconda volta, Collovati viene contestato dai tifosi rossoneri e colpito da un sasso lanciato dagli spalti, un gesto che lo induce a lasciare le fila del Milan per unirsi a quelle degli storici avversari nerazzurri. Tra i campioni che hanno vestito entrambe le maglie ricordiamo anche Roberto Baggio, Alex Balotelli e Andrea Pirlo.

Ticket

Loggati per scommettere!
La tua scommessa è stata eseguita
Id Ticket: {{id_ticket}}
{{desc_ticket}}
Nessun evento selezionato
Per iniziare a scommettere clicca su una quota
Credito: {{credito | number : 2}} €

Cancella Tutti  

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}}
{{scommessa.sigla_sport}} - {{scommessa.des_manif}}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Sviluppo Colonne: {{sviluppoColonne}}

Numero avvenimenti: {{ scommesse.length }}

Quota finale: {{ totaleQuota | dropDigits | number: 2 }}

Quota con Bonus: {{ betQuotaBonus | dropDigits | number: 2 }}


Importo totale: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €


Possibile Vincita: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (totaleQuota*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}}

Pal: {{scommessa.cod_programma}} - {{scommessa.num_avvenimento}} Fissa
{{ scommessa.sigla_sport }} - {{ scommessa.des_manif }}
{{ scommessa.des_avvenimento | ucfirstCustom }}
{{evento.des_tipo_sco}}   {{ evento.des_evento }} - {{ evento.prec_quota / 100 | dropDigits | number:2 }} {{ evento.quota / 100 | dropDigits | number: 2 }} {{ evento.handicap / 10 }}
Evento chiuso o sospeso

Importo: {{ ((sistemino.importo*100) * sistemino[0][1]) / 100 | dropDigits | number: 2 }} €

Vincita per colonna

Min: {{sistemino[1] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{sistemino[2] * sistemino.importo | dropDigits | number: 2}} €

Vincita per colonna con Bonus

Min: {{((sistemino.betQuotaBonusMin*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Max: {{((sistemino.betQuotaBonusMax*100) * (sistemino.importo*100)) / (100*100) | dropDigits | number: 2}} €

Attenzione: importo inserito non valido.

Importo totale: {{ (calcoloImportoTotaleSistemi() / 100) | number: 2 }} €

Vincita con bonus: {{ ((importo*100) * sviluppoColonne * (betQuotaBonus*100)) / (100*100) | dropDigits | number : 2}}


Attenzione: Le quote degli avvenimenti su cui hai scommesso sono cambiate!
Conferma nuovamente il tuo ticket con le nuove quote.
Attenzione:
Modifica l'importo e conferma il tuo ticket se vuoi proseguire.
Ti restano {{brfInterval}} secondi per confermare.
Attenzione: importo inserito non valido.