Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Allsvenskan: scommesse sul campionato di calcio svedese

Il massimo livello del calcio professionistico svedese è l'Allsvenskan, conosciuta anche come Fotbollsallsvenskan. Fondato nel 1924 ma riconosciuto ufficialmente solo nel 1931, l'Allsvenskan si basa su un sistema di promozione e retrocessione dalla Superettan, ovvero il secondo livello del calcio professionistico svedese che comprende 16 club.

In Svezia, l'avvio della stagione calcistica coincide con la fine del mese di marzo o gli inizi di aprile, per poi concludersi nel mese di novembre.

Se vuoi seguire da vicino le sfide del campionato svedese, accedi al sito SNAI.it e vivi le emozioni in tempo reale con le interessanti offerte dell'operatore dedicate alla stagione calcistica in Svezia.

  • Sport: calcio
  • Paese: Svezia
  • Cadenza: aprile - novembre
  • Partecipanti: 16
  • Fondazione: 1924
  • Campione in carica: Malmoe

L'Allsvenskan è la principale competizione calcistica in Svezia. Il campionato di calcio svedese attira non solo l'interesse del pubblico locale, ma anche di quello internazionale. Per permettere agli appassionati di giocare e scommettere sul campionato svedese, SNAI mette a disposizione un'intera sezione del portale dedicata all'Allsvenskan.

Giocare con SNAI è semplice e rapido: occorre fare l'accesso al sito e registrare la propria utenza alla quale viene associato un conto gioco. Per le sfide del campionato di calcio svedese, SNAI offre un'ampia scelta di scommesse da giocare anche in combo.

Con SNAI puoi giocare in qualsiasi momento, anche in mobilità: grazie all'apposita app per le scommesse sportive, compatibile con i principali sistemi operativi, puoi piazzare le tue giocate ovunque ti trovi, con la possibilità di consultare le schede informative dei vari tornei disponibili sul sito dell'operatore.

Inizia il 30 marzo 2024 l’inizio della nuova stagione di Allsvenskan 2024. Sono 16 le squadre che partecipano alla competizione di quest’anno. Si tratta di: AIK, Brommapojkarna, Djurgarden, Elfsborg, GAIS, Goteborg, Hacken, Halmstads, Hammarby, Kalmar FF, Malmoe, Mjallby, Norrköping, Sirius, Varnamo e Vasteras. A difendere il titolo dell'anno passato è il Malmoe. La squadra ce la metterà tutta per arrivare alla vittoria anche quest'anno. La fine della competizione è prevista per novembre 2024.

Il 1° aprile 2023 avrà inizio la 99esima stagione dell'Allsvenkan, la quale si chiuderà a novembre 2023 (escluse le partite di spareggio). Il campione in carica è il BK Häcken, che il 30 ottobre 2022 ha conquistato il suo primo campionato svedese. Tra le novità di questa stagione 2023 c'è la presenza di IF Brommapojkarna e Halmstads BK, promosse dopo aver chiuso la stagione 2022 del Superettan rispettivamente al primo e al secondo posto. Ecco l'elenco delle squadre partecipanti, con relativa città di appartenenza: AIK Fotboll (Solna), BK Häcken (Goteborg), IF Brommapojkarna (Stoccolma), Degerfors SE (Degerfors), Djurgårdens IF (Stoccolma), Hammarby SE (Stoccolma), Halmstads BK (Halmstad), IF Elfsborg (Borås), IFK Goteborg (Goteborg), IFK Norrköping (Norrköping), IFK Varnamo (Varnamo), IK Sirio (Upsala), Kalmar FF (Kalmar), Malmo FF (Malmo), Mjällby AIF (Hallevik), Varberg BolS (Varberg).

La formula sarà la stessa del campionato precedente. Al termine della stagione, la prima squadra classificata si qualificherà per il primo turno preliminare di Champions League, la seconda squadra classificata si qualificherà al secondo turno preliminare di Conference League. Per quanto riguarda la zona inferiore della classifica, invece, la terzultima squadra accede agli spareggi mentre le ultime due dovranno retrocedere in Superettan.

La scorsa edizione del campionato è stata largamente dominata dal BK Häcken e la sua cavalcata verso la vittoria è stata davvero emozionante. Basti pensare a come si è conclusa: nella penultima giornata di campionato, la squadra si è trovata ad affrontare un derby nel quale si decideva tutto. L'Hacken era chiamato a pareggiare o battere i rivali per festeggiare il titolo, e il successo è stato fin troppo ampio: 4-0 l'esito finale, con le firme di Turgott, Hammar e Jensen in doppietta. Questa vittoria ha portato l'Hacken sul trono calcistico di Svezia per la prima volta in 82 anni di storia, lo scettro torna così a una squadra di Goteborg 15 anni dopo l'ultima volta.

A inizio novembre le squadre sono quasi arrivate alla fine del campionato di Allsvenskan 2022. Manca infatti solamente una giornata da giocare a fronte delle 30 previste dalla formula della competizione. Alle squadre quindi non rimane molto per definire la loro posizione in classifica. Vediamo però finora quali risultati sono riuscite ad ottenere le 16 formazioni svedesi:

  • 1. Elfsborg
  • 2. Malmoe
  • 3. Hacken
  • 4. Djurgarden
  • 5. Varnamo
  • 6. Hammarby
  • 7. Kalmar FF
  • 8. Sirius
  • 9. Norrkoping
  • 10. Mjallby
  • 11. Halmstads
  • 12. AIK
  • 13. Goteborg
  • 14. Brommapojkarna
  • 15. Degerfors
  • 16. Varbergs

In prima posizione pronto a prendersi il titolo di campione di quest’anno c’è l’Elfsborg che in caso di vittoria si aggiudicherebbe la partecipazione alle qualificazioni di Champions League. Malmoe e Hacken invece otterrebbero la presenza ai gironi di qualificazione di Conference League. In zona retrocessione invece ci sono Brommapojkarna che si dovrebbe scontrare con la terza classificata di Superettan mentre la retrocessione diretta spetterebbe a Degerfors e Varbergs. Uno dei match più attesi arrivati a questo punto del campionato è stato quello tra Hacken e Malmoe che si sono scontrati il 5 novembre. Le due squadre infatti si trovano in vetta alla classifica e sfruttano ogni occasione per cercare di migliorare la loro posizione in classifica. A passare per primo in vantaggio è l’Hacken al 20’ con Chilufya ma il Malmoe non si perde d’animo e risponde con la rete di Cornelius al 26’ chiudendo così la prima frazione di gioco sull’1 a 1. Durante il secondo tempo però è di nuovo l’Hacken a segnare: arrivano infatti due reti di Dahbo una al 59’ e l’altra al 62’. Il risultato quindi sale sul 3 a 1 per la squadra. Recupera un altro gol però il Malmoe che mette dentro la palla all’81’ grazie a Thelin ma non basta per raggiungere l’avversaria. Come se non bastasse all’85’ va a segno Layouni: il match quindi si chiude sul 4 a 2 dell’Hacken. Vedremo però come si chiuderanno i prossimi match tra le formazioni della massima serie svedese.

I match validi per la stagione regolare di Allsvenskan si chiudono il 12 novembre 2023. A conquistare il titolo di campione di quest’anno è il Malmoe che accede anche alle qualificazioni per la Champions League. Al secondo e al terzo posto invece si classificano rispettivamente Elfsborg e Hacken che invece accedono alle qualificazioni della UEFA Conference League. A retrocedere in Superettan invece sono il Degerfors e il Varbergs che si piazzano in quindicesima e in sedicesima posizione. Diversa invece la situazione del Brommapojkarna che invece si gioca la permanenza nella massima serie di calcio svedese contro l’Utsiktens, squadra della Superettan. Lo scontro si gioca con un turno di andata e uno di ritorno. Alla fine ad avere la meglio è il Brommapojkarna che quindi giocherà in Allsvenskan anche nella prossima stagione del campionato.

Il 2 aprile 2022 ha avuto inizio l'edizione numero 98 del massimo campionato svedese di calcio, che si è conclusa a novembre 2022. La formula della competizione prevede un girone all'italiana con partite di andata e ritorno nelle quali si affrontano le 16 squadre partecipanti, che al termine della stagione hanno disputato un totale di 30 giornate. I club in gara sono stati i seguenti (tra parentesi la città di appartenenza): AIK (Stoccolma), Degerfors (Degerfors), Djurgården (Stoccolma), Elfsborg (Borås), GIF Sundsvall (Sundsvall), Häcken (Göteborg), Hammarby (Stoccolma), Helsingborg (Helsingborg), IFK Göteborg (Göteborg), IFK Norrköping (Norrköping), IFK Värnamo (Värnamo), Kalmar (Kalmar), Malmö FF (Malmö), Mjällby (Mjällby), Sirius (Uppsala), Varberg (Varberg).

Tra le novità di questa edizione del campionato c'è la presenza di IFK Värnamo, al suo esordio assoluto in prima serie, e Helsingborg, che fa ritorno in Allsvenskan dopo un anno di assenza grazie al successo nello spareggio salvezza-promozione.

L'Allsvenskan, istituita nel 1924 e riconosciuta ufficialmente dal 1930, si basa su un sistema a promozione e retrocessione dalla Superettan. Il girone di andata viene generalmente disputato tra marzo e luglio, mentre quello di ritorno di solito ha luogo tra luglio e ottobre. Con l'attuale sistema di assegnazione dei punti, si attribuiscono tre punti alla squadra vincitrice e nessuno a quella sconfitta, in caso di pareggio le due compagini si spartiscono la posta in palio con un punto a testa. Il numero dei posti disponibili per accedere alle coppe europee viene stabilito in base al coefficiente stilato annualmente dalla UEFA (il sistema introdotto nel 1979 per classificare i club impegnati nei tornei continentali maschili). La squadra vincitrice della competizione accede alla Champions League, precisamente al primo dei quattro turni preliminari, quello destinato alle vincitrici di tornei compresi tra la diciassettesima e la quarantottesima posizione nella classifica del ranking UEFA. Al terzultimo turno preliminare di Conference League accedono invece le seconde e terze classificate, più la vincitrice della coppa nazionale o la quarta classificata. Retrocedono in seconda divisione le ultime due squadre classificate della graduatoria, mentre la terzultima è chiamata a disputare i play-off promozione/salvezza con la terza classificata della Superettan.

Le principali protagoniste della battaglia per il titolo sono state Häcken, Djurgården e AIK.

L'Häcken è stato fondato nel 1940, ma solo negli anni novanta si registrano le prime promozioni in massima serie. Il primo trofeo nazionale è arrivato nel 2016, con la vittoria della Coppa di Svezia ai rigori contro il Malmö; il successo è stato poi replicato nel 2019 nella finale contro l'AFC Eskilstuna. Il Djurgårdens nasce invece nel lontano 1891 ed è parte di una società polisportiva; diversamente dal club precedente, vanta svariate vittorie in Allsvenskan, l'ultima delle quali è arrivata nella stagione 2019. Infine, l'AIK vanta un percorso simile a quello del Djurgårdens in quanto ha vinto anch'esso più di dieci edizioni del campionato svedese, l'ultimo successo risale alla stagione 2018. Insomma, è stata una battaglia agguerrita quella che condurrà alla conquista del titolo da parte del BK Häcken.

L'Allsvenskan 2021 è la 97esima edizione della massima serie del campionato svedese di calcio. Il torneo è cominciato il 10 aprile, mentre l'ultima giornata si è giocata il 5 dicembre 2021. Il Malmö FF era l'attuale campione in carica e ha conquistato il titolo anche in questa edizione, per la 22esima volta nella sua storia.

Le squadre partecipanti sono, come di consueto, 16 e si sono affrontate in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno, per un totale di 30 giornate.

Dalla Allsvenskan 2020 sono stati retrocessi in cadetteria l'Helsingborg e il Falkenberg, mentre l'Halmstad è tornato in massima serie dopo 3 ann di assenza. Promosso in serie A anche il Degerfors, la cui militanza in in Allsvenskan risale al 1997.

Questa la classifica finale: Malmö FF, Djurgården, Elfsborg, Hammarby, Kalmar, IFK Norrköping, IFK Göteborg, Mjällby, Varberg, Sirius, Häcken, Degerfors, Halmstad, Örebro e Östersund.

Come da regolamento, la squadra vincitrice del campionato è stata ammessa alla Champions League, mentre la seconda e la terza alla Conference League. Örebro e Östersund sono state retrocesse nella categoria inferiore, mentre l'Halmstad ha potuto disputare lo spareggio-salvezza contro l'Helsingborg, dal quale è uscito sconfitto.

L'Allsvenskan 2020 è stata la 96esima edizione della massima serie del campionato svedese di calcio. La stagione sarebbe dovuta iniziare il 4 aprile per terminare l'8 novembre 2020, ma l'apertura del torneo è stata posticipata a causa dell'emergenza sanitaria legata alla pandemia di Covid. Il torneo è dunque iniziato il 14 giugno ed è terminato il 6 dicembre seguente 2020.

Il Malmö FF ha vinto il trofeo per la ventunesima volta nella sua storia con tre giornate di anticipo. Dalla Allsvenskan 2019 sono stati retrocessi in Superettan il GIF Sundsvall e l'AFC Eskilstuna, mentre le promozioni hanno interessato Mjällby, che torna in massima serie dopo 5 anni di latitanza, e Varberg, al suo debutto in Allsvenskan.

Le 16 squadre ammesse alla competizione si sono sfidate in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 30 giornate. La prima classificata ha vinto il titolo di campione di Svezia ed è stata ammessa al primo turno di qualificazione della UEFA Champions League 2021/22. La seconda e la terza classificata, più la vincitrice della Svenska Cupen 2020/21 sono state ammesse alla UEFA Europa Conference League 2021/22. La terzultima ha giocato uno spareggio promozione/retrocessione contro la terza classificata della Superettan 2020, mentre le ultime due sono retrocesse in Superettan.

L’edizione 2019 dell’Allsvenskan si tiene dal 31 marzo al 2 novembre 2019: tra le novità principali dell’annata, c’è il ritorno in massima serie dell’Helsinborg, formazione vincitrice della passata edizione della Superettan assente da due anni dal primo livello del campionato, del Falkenberg (secondo classificato nella serie cadetta) e dell’AFC Eskilstuna, uscito vincente dai play-off 2018.

La stagione è caratterizzata dall’avvicendarsi di diverse capoliste solitarie in testa alla classifica del campionato. Al termine della seconda giornata, grazie alla vittoria sull’AFC Eskilstuna, l’IK Sirius conquista momentaneamente la prima posizione con 6 punti. A stretto giro, tuttavia, avviene il sorpasso da parte del Malmo: la blasonata formazione con sede nell’omonima città si mantiene in testa alla classifica dell’Allsvenskan 2019 fino alla 17esima giornata. Grazie alla vittoria per 1 a 0 in casa dell’IF Elfsborg, tuttavia, il 5 agosto il Djurgardens si guadagna la vetta della massima serie staccando di un punto il Malmo e l’AIK Solna.

Le Fornaci di ferro di Stoccolma riescono a mantenersi saldamente in prima posizione fino alla 30esima giornata, mentre il testa a testa con il Malmo (e con l’Hammarby risalito al terzo posto) prosegue fino all’ultimo turno. A fine stagione, il Djurgardens festeggia la vittoria del dodicesimo Scudetto, totalizzando 66 punti, con 20 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte e una differenza reti pari a 34 gol (53 realizzati e 19 subiti). Le strisce azzurre di Stoccolma si guadagnano così la partecipazione alla Champions League 2020/21, mentre Malmo e Hammarby sono ammessi all’Europa League 2020/21. Le squadre retrocesse nel secondo livello del campionato sono GIF Sundsvall e AFC Escilstuna (che torna così a militare nella Superettan dopo una sola stagione in massima serie).

Il capocannoniere della Allsvenkan 2019 è l’attaccante sierraleonese Mohamed Buya Turay, che totalizza 15 gol vestendo la maglia del Djurgarden. Sul secondo gradino del podio della classifica marcatori c’è Robin Soder dell’IFK Goteborg, seguito da Muamer Tankovic dell’Hammarby e da Markus Rosenberg del Malmo.

Quella del 2018 è stata la novantaquattresima edizione della “Serie A” del calcio svedese. La stagione è iniziata ad aprile 2018 e si è conclusa a novembre dello stesso anno. Ad aggiudicarsi il trofeo è stato l'AIK di Stoccolma, che ha appuntato al petto il suo dodicesimo scudetto. Al secondo e terzo posto si sono piazzate l'IFK Norrkoping e il Malmo FF. Le squadre retrocesse in Superettan 2019 sono state il Dalkurd e Trelleborg. Il capocannoniere del torneo è stato Paulinho, attaccante della squadra Hacken, un club con sede nell'isola di Hisingen.

Al torneo di massima serie calcistica svedese, l'Allsvenskan, partecipano 16 compagini che si affrontano con la formula del girone all'italiana, A/R con play-out. Solitamente, le sfide del girone di andata vengono disputate tra marzo e luglio, mentre quelle del girone di ritorno si giocano tra il mese di luglio e quello di ottobre. Le squadre disputano in tutto 30 partite.

Il criterio di assegnazione dei punti nel campionato di massima serie svedese è stato istituito nel 1990 e prevede l'attribuzione di 3 punti alla squadra vincitrice e zero a quella sconfitta, mentre in caso di pareggio viene assegnato un punto a ciascuna formazione.

In Svezia, il numero delle posizioni in classifica utili per l'accesso alle competizioni europee viene calcolato ogni anno in base al coefficiente stilato dalla UEFA. L'accesso alla UEFA Champions League è riservato al club vincitore della competizione, il quale accede al secondo turno preliminare per club vincitori di tornei, ovvero dalla diciassettesima alla quarantottesima posizione nella classifica del ranking UEFA.

L'accesso alla UEFA Europa League è riservato invece alle squadre classificatesi al secondo e al terzo posto, rispettivamente per la qualificazione per il secondo turno preliminare e per il primo, più il vincitore della coppa nazionale (terzo turno).

I club che si piazzano agli ultimi due posti in classifica retrocedono direttamente nella seconda divisione svedese, detta anche Superettan. La terzultima squadra gioca invece un play-off promozione salvezza con la terza classificata della Superettan.

Dal terzo livello del campionato di calcio svedese in poi, il torneo è suddiviso in gironi, mentre dal sesto a scendere i tornei sono organizzati su base regionale.

Le squadre più titolate dei campionati di calcio svedesi sono l'IFK Göteborg e il Malmö FF. Altri club calcistici molto affermati in Svezia sono il Djurgården e l'AIK.

L'IFK Göteborg, per esteso Idrottsföreningen Kamraterna Göteborg, tradotto Compagnia delle Associazioni Sportive Göteborg, è un club di calcio della città di Göteborg. La squadra, fondata nel 1904, è una delle più affermate nel panorama del calcio professionistico svedese.

La fondazione dell'IFK Göteborg è considerato uno degli avvenimenti calcistici più importanti per l'omonima città, poiché, fino a quel momento, un altro club cittadino, l'Örgryte IS, era l'unico rappresentante della città sia in ambito cittadino sia nazionale. Tre anni dopo la sua fondazione, l'IFK Göteborg diviene il primo club svedese a vincere proprio contro l'Örgryte IS, che deteneva l'imbattibilità da quattro anni.

Il Malmö Fotbollförening o Malmö FF è una società di calcio svedese con sede nella città di Malmö. Si tratta del primo club svedese ad aver introdotto dei calciatori professionisti nella formazione ed è considerata una delle principali società calcistiche del Paese. Le conquiste calcistiche di cui il club si è fregiato sono valse il conferimento della Medaglia d'oro dello Svenska Dagbladet, un premio svedese che viene attribuito annualmente alla squadra che ottiene i risultati più rilevanti.

Tra gli altri club svedesi che vogliamo citare c'è il Djurgårdens Idrottsförening Fotboll, o Djurgårdens, è una società calcistica svedese con sede a Stoccolma. Il club è stato fondato nel 1891, appena tre settimane dopo la fondazione dell'AIK, la seconda squadra di Stoccolma. Il derby tra i due club viene infatti chiamato Tvillingderbyt, proprio perché le squadre sono entrambe originarie del centro di Stoccolma.

L'Allmänna Idrottsklubben o AIK è una società polisportiva svedese con sede a Stoccolma. L'area della città cui fa riferimento la squadra è Solna, situata a nord. L'AIK è tra le squadre più titolate del Paese, specialmente per quanto riguarda il calcio e l'hockey su ghiaccio. La società nacque nel 1891come società di atletica. Tradizionalmente, il re Carlo XVI Gustavo è un membro del club.

La società polisportiva AIK ha avuto, in passato, numerose altre sezioni sportive che oggi non sono più attive: atletica leggera (1891-1929), badmington (1945-1966), tennis da tavolo (1933-1977), curling (1946-1973), ciclismo (1897), pattinaggio di figura (1897 e 1947-1952), tiro alla fune (1893), canottaggio (1893), nuoto (1894), sci, pattinaggio di velocità, tiro, kicksled (1892-1900), tennis (1932-1978) e sollevamento pesi (1893).