Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Scommesse Ligue 1

È la lega emergente, quella caratterizzata, nella storia, dall’assenza di “padroni” e, in tempi più recenti, dall’ingresso di capitali in grado di rastrellare giocatori di prima grandezza, strappandoli alle altre grandi squadre continentali. La presenza di Paris Saint-Germain, Olympique Marsiglia e Monaco, unitamente alle altri grandi, nuove e non, come Olympique Lione e Bordeaux, fanno della Ligue 1 uno dei campionati più giocati e seguiti dagli appassionati di scommesse sportive.

Con un prestigio in costante crescita di stagione in stagione, la Ligue 1 è ormai sempre più seguita dagli italiani irriducibili del grande calcio e grazie alla ricchissima offerta di modalità di gioco messa punto da SNAI, oggi puoi puntare su tutte le gare della massima serie calcistica francese in modo semplice e sicuro, da computer, ma anche da tablet, smartphone e smartwatch.

  • Sport: Calcio
  • Paese: Francia
  • Cadenza: annuale (da agosto a maggio)
  • Partecipanti: 20
  • Fondazione: 1932
  • Campione in carica: Paris Saint-Germain

Andiamo a scoprire qualche curiosità sulla storia e sulla tradizione del calcio francese con la sua massima divisione, la Ligue 1.

Come si chiama l'organizzazione a capo della Ligue 1?

L'organizzazione calcistica francese a capo della Ligue 1 è la LFP, acronimo di Ligue de Football Professionnel, organo sotto l'egida della federazione calcistica francese.

Secondo quale formula si gioca la Ligue 1?

La Ligue 1, la massima categoria di calcio francese si gioca secondo un girone asimmetrico con andata e ritorno.

Come si chiama il campionato in cui retrocedono le squadre di Ligue 1?

Le squadre di Ligue 1 che ha fine hanno occupano l'ultima posizione finiscono nella seconda divisione francese, ovvero la Ligue 2.

Su SNAI.it vivi da protagonista le emozionanti gare del PSG, del Monaco, dell'Olympique Marsiglia e del Nantes, scegliendo tra le tante formule di puntata proposte e avvantaggiandoti delle migliori quote scommessa sulla Ligue 1 disponibili online. Registra la tua utenza, segui la semplice procedura per l'attivazione di un conto gioco e consulta il calendario con tutti i prossimi appuntamenti in programma per cominciare subito a piazzare le tue scommesse.

Tra le tante scommesse proposte dal gestore su SNAI.it trovi:

  • 1X2. È la più classica delle scommesse e consente di fare un pronostico sulla squadra vincente: 1 se si ritiene che sarà la squadra che gioca in casa a vincere, 2 se si ritiene che sarà la squadra ospite ad imporsi o X se si punta sul pareggio. Nel campionato francese, dove il livello delle squadre appare abbastanza uniforme, anche l'1X2 può rappresentare una scommessa molto avvincente.
  • Under/Over 2,5. L'obiettivo è puntare sull'eventualità che la somma dei gol sia inferiore (“under”) o superiore (“over”) a 2,5. Oltre all'Under/Over 2,5 esistono anche l'Under/Over 3,5, 4,5 e in alcuni casi 5,5.
  • 1X2 con Handicap. Le quote dell'1X2 con handicap sono molto diverse da quelle dell'1X2 classico, perché alla squadra favorita viene applicato un coefficiente di difficoltà detto appunto “handicap”. Nel caso della Ligue 1 questa modalità di scommessa può aggiungere un tocco di brio alle partite che vedono sfidarsi le super-favorite come il PSG e i fanalini di coda del torneo.
  • 1X2 Primo Tempo. La quota si riferisce al risultato alla fine del primo tempo. La modalità di scommessa può essere la più indicata nelle partite con esito abbastanza certo, in cui si ritiene che una delle squadre o entrambe sblocchino presto il risultato o al contrario si assestino sul pareggio.
  • Somma Gol Finale. SNAI elabora le quote relativamente alla somma dei gol a fine partita. L'utente deve puntare su una delle somme gol messe a disposizione e contare i gol finali indipendentemente dalla squadra che li realizzerà o che vincerà il match.
  • Risultato Esatto. Si tratta di uno dei pronostici più ardui da realizzare, perché l'obiettivo è puntare su uno dei possibili risultati quotati da SNAI. Ovviamente meno il risultato è probabile, maggiore è la quota offerta.
  • Pari/Dispari. La quota si riferisce alla somma dei gol finali e all'eventualità che si tratti di un numero pari o dispari. Da notare che in caso di pareggio il numero sarebbe sempre pari.
Quelle appena descritte sono solo alcune delle scommesse quotate da SNAI per la Ligue 1 del calcio francese. Per visionare l'offerta completa o consultare le quote aggiornate sugli eventi sportivi in calendario, basta scorrere le proposte raccolte in questa sezione.

Al via l'edizione 2023/24 di Ligue 1, la numero 86. Il torneo è iniziato l'11 agosto 2023 e si è chiuso il 18 maggio 2024. Per quanto riguarda le novità, si ricorda che nel giugno 2021 la LFP ha votato per riportare il campionato a 18 squadre invece che 20. Nel 2022/23 sono retrocesse quattro squadre (Auxerre, Ajaccio, Troyes e Angers), sostituite dalle due neopromosse Le Havre e Metz. Ecco allora l'elenco completo delle partecipanti: Brest, Clermont Foot, Le Havre, Lens, Lilla, Lorient, Metz, Monaco, Montpellier, Nantes, Nizza, Olympique Lione, Olympique Marsiglia, Paris Saint-Germain, Rennes, Stade Reims, Strasburgo, Tolosa.

Al termine del campionato, il Paris Saint-Germain ha vinto la Ligue 1 per la dodicesima volta. L'ufficialità arriva senza giocare: il club di Luis Enrique ha potuto festeggiare a seguito della sconfitta del Monaco sul campo del Lione. Anche fino ad allora, comunque, era abbastanza evidente lo stradominio dei parigini, ai quali da diverse giornate mancava solo la certezza matematica per la conquista del titolo. Per il Paris Saint-Germain è il decimo scudetto negli ultimi 12 anni e questa annata è stata particolarmente proficua per Luis Enrique, che ha vinto anche la Coppa di Francia per la 15esima volta e ha raggiunto la semifinale di Champions League, dove è stata battuta dal Borussia Dortmund.

Al secondo posto in classifica si è piazzato il Monaco, seguito da Brest e Lilla, qualificati in Champions. Ottengono un posto in Europa League, invece, Nizza e Lione, rispettivamente quinta e sesta classificata. Il Lens rimedia il settimo posto e si qualifica per la Conference League. Dall'ottavo posto in poi, la classifica risulta come segue: Olympique Marsiglia, Stade Reims, Rennes, Tolosa, Montpellier, Strasburgo, Nantes, Le Havre, Metz, Lorient, Clermont Foot.

La Ligue 1 del 2022/23 corrisponde all'edizione numero 85 del campionato di massima serie del calcio francese. Il periodo in cui si gioca il torneo va da agosto a giugno dell'anno successivo. A dover difendere il titolo in questa occasione è stato il Paris Saint-Germain, squadra che di anno in anno si sta confermando al top della classifica francese. Non è un caso che anche in questa edizione del torneo il club di Parigi abbia conquistato il titolo. Anche per quest'anno le squadre che si sono affrontate per la conquista del titolo di campione di Francia sono 20. A portare novità rispetto alla passata stagione è stato l'arrivo in campionato di Tolosa, Auxerre e Ajaccio, tre società che hanno preso il posto delle retrocesse Bordeaux, Saint-Etienne e Metz.

Riepilogo finale Ligue 1 2022/23

Il finale di Ligue 1 2022/23 ha visto il Paris Saint Germain conquistare l'undicesimo titolo della propria storia. Con questo successo, il club di Parigi ha superato il primato di titoli nazionali che era stato eguagliato la stagione precedente rispetto al Saint-Etienne. Il PSG ha largamente dominato il campionato e di fatto la vittoria "virtuale" del titolo era lampante già a diverse giornate dal termine. Per avere un'idea, basta pensare che arrivati al 36esimo turno di Ligue 1, quando la squadra ha vinto per 3-1 ad Auxerre, i punti raccolti erano 84, 6 in più del Lens secondo rispetto al quale era favorevole anche la differenza reti.

Andiamo ora ad analizzare la classifica finale, ricordando i parametri di accesso alle coppe europee e quelli di retrocessione. Il PSG ha chiuso la stagione in vetta alla classifica con 85 punti, seguito dal Lens a un solo punto di distanza: resta un po' di amarezza alla squadra di Lens, alla quale sarebbe bastato davvero poco per agguantare il sogno del titolo. Se il testa a testa fra le prime due è stato piuttosto serrato, non si può dire lo stesso dalla terza in poi. Il Marsiglia, infatti, ha chiuso l'anno al terzo posto con 73 punti, a -11 dalla seconda. Seguono il Rennes quarto con 68 punti e il Lille con 67 al quinto posto. Le tre squadre ammesse alla Champions League 2023/24, quindi, sono state PSG, Lens e Marsiglia. Il Rennes è stato ammesso alla fase a gironi dell'Europa League, il Lille agli spareggi della Conference League.

Una menzione speciale merita il Tolosa, che ha incasellato una salvezza tranquilla grazie al tredicesimo posto in Ligue 1 e, dopo aver conquistato la Coppa di Francia (5-1 in finale contro il Nantes), si è guadagnato la partecipazione alla prossima Europa League. Le altre squadre che si sono salvate in questo campionato sono state Monaco, Olympique Lione, Clermont Foot, Nizza, Lorient, Reims, Montpellier, Brest, Strasburgo, Nantes. Le quattro retrocesse, invece, sono state Auxerre, Ajaccio, Troyes e Angers, che hanno concluso la stagione rispettivamente con 35, 26, 24 e 18 punti.

La Ligue 1 del 2021/2022 corrisponde all'edizione numero 84 del torneo. Secondo le date fissate dalla federazione, il giorno di inizio è fissato al 6 agosto 2021, mentre quello di conclusione è fissato al 21 maggio 2022 con il classico girone con andata e ritorno con un totale di 20 partecipanti. Rispetto all'anno passato, ad abbandonare il campionato sono Nimes e Digione, le due squadre retrocesse, a prendere il loro posto ci sono le promosse della Ligue 2: il Troyes e il Clermont Foot.

Si tratta di una stagione dalla particolare attrattività, in quanto il calcio francese, ed in particolare il PSG, si è distinto per i grandissimi colpi di mercato da tutto il mondo. In particolare i parigini si sono accaparrati le prestazioni di: Wijnaldum dal Liverpool, il campione olandese sarà una pedina fondamentale per rinforzare il centrocampo, Messi dal Barcellona, uno dei più grandi acquisti della storia del calcio che vede trasferire dal Barcellona al PSG il sei volte pallone d'oro argentino, Donnarumma il portiere italiano fresco campione degli Europei e miglior giocatore del torneo e Hakimi, il terzino ex Inter che si era appena laureato campione d'Italia con l'Inter.

I campioni in carica del Lille perfezionano i movimenti in uscite dopo la vittoria del campionato con la cessione di Maignan al Milan, Soumaré al Leicester e Araujo al Manchester United. A rinforzare la squadra ci sono però gli arrivi di Onana dall'Amburgo e Gudmundsson dal Groningen. Niente male anche il Lione che cede Andersen al Crystal Palace e Jean Lucas al Monaco, oltre a Depay a parametro zerol, per acquistare Palmieri, Shaqiri e Jerome Boateng, tre grandissimi giocatori che non faranno certamente rimpiangere i ceduti. Per il Marsiglia invece ci sono gli arrivi di Under e Pau Lopez dalla Roma, Guendouzi dall'Arsenal e Gerson dal Flamengo.

Nel corso del campioanto è stato il PSG a delinearsi come principale squadra per la vittoria del titolo. I parigini sono arrivati a quota 86 punti nonostante l'impiego di un super campione come Lionel Messi. Tanta la distanza con la seconda in classifica che non mette mai troppo in difficoltà il PSG, si tratta dell'Olympique Marsiglia, squadra che ha concluso con 71 punti, meritando l'ammissione diretta alla fase a gironi di UEFA Champions League. Riesce a qualificarsi per la Champions anche la terza classificata, si tratta del Monaco con un totale di 69 punti. Il Monaco dovrà però affrontare il terzo turno di qualificazione di Champions League per poter accedere al torneo. Per la zona Europa League c'è il Rennes, arrivato a quota 66 in quarta posizione e il Nantes, formazione che si è guadagnata il posto grazie alla vittoria in Coppa di Francia. L'unica squadra che un posto assicurato in Conference League è invece il Nizza a 66 punti, stesso punteggio del Rennes ma con una differenza reti sfavorevole.

Per quanto riguarda invece la zona retrocessione, sono tre le società che lasciano la prima divisione per finire in seconda. Due retrocedono direttamente in Ligue 2, una ha la possibilità di salvarsi giocando i playout con una delle papabili promosse dalla seconda divisione. La squadra che partecipa allo spareggio è il Saint-Etienne con 32 punti, ben quattro punti di distacco dalla zona salvezza. La prima delle salve è il Clermont Foot con 36 punti a parimerito con il Lorient. Le due retrocesse dirette sono il Metz con 31 punti ed il Bordeaux con 31 punti. Lasciano la competizione delle squadre storiche del calcio francese, riusciranno le prossime promosse a sostituirle dignitosamente?

Lo spareggio per la salvezza del Saint-Etienne fa precipitare nell'incubo i tifosi biancoverdi. La squadra pareggia nella prima gara contro l'Auxerre per 1 a 1 e perde nella sfida di ritorno ai calci di rigore dopo un altro pareggio per 1 a 1. Non si può non dire che le due partite siano state molto equilibrate con occasioni da entrambe le parti, il livello del gioco messo in campo era lo stesso.

Per quanto riguarda invece i riconoscimenti individuali, a vincere la classifica marcatori è stato Kylian Mbappé con un complessivo di 28 gol e 4 calci di rigore, la stella del PSG e della nazionale francese si conferma il miglior giocatore del torneo. Poco sotto chiude Wissam Ben Yedder, attaccante del Monaco che realizza un totale di 25 gol con 8 calci di rigore. Niente male anche Martin Terrier e Moussa Dembélé che chiudono terzi sul podio a parimerito per 21 gol, leggermente meglio Dembélé che, dei 21, solo 5 li realizza su penalty, Terrier ne segna ben 11 dagli 11 metri. Come si può notare dai nomi, tutte e quattro le principali realtà del campionato francese sono rappresentate da un grande nome nella classifica marcatori: Mbappé del Paris Saint-Germain, Wissam Ben Yedder del Monaco, Martin Teerrier del Rennes e Moussa Dembélé del Olympique Lione.

La Ligue 1 2020-2021 è stata l'83esima edizione della massima serie del campionato francese di calcio. La stagione è iniziata il 21 agosto 2020 e si è conclusa il 23 maggio 2021. Le neopromosse Lorient e Lens entrano in sostituzione delle retrocesse Amiens e Tolosa.

La formula del torneo prevede che le 20 squadre partecipanti si incontrino in partite di andata e ritorno per un totale di 38 partite ciascuna squadra.

Le squadre qualificate alle coppe europee sono sei. Le prime tre squadre in classifica sono ammesse alla UEFA Champions League 2021/22 (le prime due accedono alla fase a gironi e la terza al terzo turno preliminare). La quarta classificata e la vincitrice della Coupe de France 2020/21 si qualificano alla fase a gironi di UEFA Europa League 2020/21, mentre la quinta classificata accede ai play off della UEFA Europa Conference League 2021/22. Qualora il vincitore della Coupe de France sia stato già ammessa alla Champions League, il posto europeo in coppa viene assegnato alla quinta classificata in campionato, mentre il sesto posto si qualifica per l'Europa Conference League. Retrocedono in Ligue 2, la seconda divisione del campionato francese, le ultime due classificate, mentre la terzultima classificata gioca uno spareggio contro il vincitore dei play-off di Ligue 2.

Tra le novità del calciomercato estivo c'è l'acquisizione del centrocampista brasiliano Lucas Paquetá da parte dell'Olympique Lione. La sessione di calciomercato estiva è stata prolungata fino a inizi ottobre 2020 a causa dell'interruzione anticipata del campionato precedente causa pandemia.

Il Paris Saint-Germain ha ingaggiato due nuovi centrocampisti: il portoghese Danilo Pereira dal Porto e il brasiliano Rafinha a parametro zero, oltre a Florenzi dalla Roma e Kean dall'Everton. L'Olympique Marsiglia pensa a corroborare il reparto difensivo con Álvaro dal Villarreal, Balerdi dal Borussia Dortmund e Nagatomo dal Galatasaray. L'Olympique Lione, estromesso dalle competizioni europee, conferma il proprio gruppo e accoglie il neoarrivato terzino della Juventus De Sciglio e il centrocampista brasiliano del Milan Paquetá. Il Monaco del nuovo allenatore Niko Kovač acquisisce nella sua rosa il difensore Axel Disasi, il terzino Caio Henrique e l'attaccante Kevin Volland.

Per quanto riguarda gli allenatori, oltre a Niko Kovač sulla panchina del Monaco, le novità riguardano l'affidamento della panchina del Bordeaux a Jean-Louis Gasset, mentre il Nîmes ingaggia Jérôme Arpinon. A campionato in corso si registra l'esonero di Thomas Tuchel dalla panchina del Paris Saint-Germain, poi anche il Nizza cambia la guida tecnica, passando da Patrick Vieira al suo vice, il rumeno Adrian Ursea. Il Digione affida la sua panchina a David Linarès in sostituzione di Stéphane Jobard, il Metz fa lo stesso con Frédéric Antonetti al posto di Vincent Hognon. Degno di nota è il ritorno in panchina dell'ex CT della nazionale francese Raymond Domenech dopo 10 anni di assenza. Il Nantes lo ha ingaggiato alla guida tecnica, in sostituzione di Patrick Collot.

Dopo la giornata numero 26 la classifica della Ligue 1 2020/21 vede in testa il Lille, seguito da Olympique Lione, Paris Saint-Germain, Monaco e Lens. Già da questo si può apprezzare un andamento diverso rispetto al passato, visto che negli ultimi 8 anni il PSG ha vinto il torneo 7 volte. Questo invece è stato un torneo molto combattuto in cui almeno 4 squadre sono arrivare a 5 giornate dal termine con la possibilità più o meno concreta di riuscire a vincere il campionato. A trionfare però è stato il Lille che ha tagliato il traguardo primo con 83 punti. Uno in più del PSG che ha chiuso la stagione in modo piuttosto deludente, vista l’eliminazione in semifinale di Champions League patita contro il Manchester City. Terzo il Monaco, 78 punti, che torna in Champions League. Vanno in europa League invece il Lione e il Marsiglia, sesto il Rennes che rappresenterà la Francia nella prima edizione dell’Europa Conference League. Per quanto riguarda le retrocessioni invece scendono in Ligue 2 Digione e Nimes, terzultimo in Nantes che però si salva nello spareggio contro il Tolosa.

Tra le stelle che hanno illuminato la scena del calcio francese c’è sicuramente il capocannoniere Mbappe con 27 gol. Bene anche Depay del Lione e Ben Yedder del Monaco con 20 gol. Interessante, infine, l’apporto dato da Moise Kean alla causa del Paris Saint Germain, nonostante non sia stato titolare ha comunque segnato 13 reti. Questo però, purtroppo per lui, non gli è comunque valsa la convocazione all’Europeo dell’estate 2021.

L'ottantaduesima edizione della massima serie del campionato calcistico francese è cominciata il 9 agosto 2019. Il Paris Saint-Germain è il campione in carica. Le neopromosse Metz e Brest hanno sostituito le retrocesse della scorsa stagione Caen e Guingamp, mentre il Digione è rimasto in massima serie dopo aver vinto il match di spareggio contro il Lens.

Il girone di andata vede i campioni in carica cadere al secondo turno di campionato, battuti dal Rennes, che soli 15 giorni prima era stato invece battuto dai campioni del Paris Saint-Germain in occasione della Supercoppa. Il Rennes del tecnico Stéphan si aggiudica quindi il comando, in solitaria, alla terza giornata del torneo. Il Paris Saint-Germain si riscatta però con Neymar, riluttante in un primo momento a rimanere in Francia, sigla poi due vittorie contro il Strasburgo e l'Olympique Lione e riconsegna la testa della classifica al club parigino. L'Olympique Marsiglia si piazza al secondo posto, alle spalle dell'inarrivabile club parigino, dopo aver vinto la sfida contro i rivali dell'Olympique Lione in occasione del tredicesimo turno del torneo. Si confermano ai vertici della classifica anche i club Lilla e Rennes.

Ottimo avvio di campionato per l'Olympique Lione, autore di due vittorie iniziali, ma la serie positiva si interrompe quasi subito, il club di Lione inizia a inanellare una serie di risultati negativi, 9 punti il altrettante giornate di campionato, che costano la panchina al tecnico brasiliano Sylvinho, sostituito da Rudi Garcia in seguito alla sconfitta nel derby contro il Saint-Étienne.

Il Saint-Étienne vede la sostituzione del francese Printant con Puel che diviene sia allenatore sia direttore generale del club. Al termine del girone di andata, Tolosa e Nîmes si piazzano in fondo alla classifica.

Nel mese di marzo 2020, quando la Ligue de Football Professionnel (LFP) annuncia la sospensione del campionato a causa della pandemia mondiale, il Paris Saint-Germain detiene, solitario, il vertice della classifica dopo una serie di risultati favorevoli.

Il campionato si è concluso anticipatamente il 30 aprile 2020 a causa della pandemia mondiale di Covid-19. Il Paris Saint-Germain ha vinto il campionato per la nona volta. I parigini, al loro terzo titolo di fila, hanno eguagliato l'Olympique Marsiglia nell'albo d'oro. Capocannonieri del campionato sono stati Wissam Ben Yedder (Monaco) e Kylian Mbappé (Paris Saint-Germain) con 18 gol a testa.

Vengono inoltre decise le retrocessioni dei club Amiens e Tolosa in Ligue 2 e la cancellazione degli spareggi con la divisione inferiore.

La Ligue 1 è il livello professionistico più alto del calcio in Francia, nonché uno dei campionati calcistici più competitivi d'Europa. La Ligue 1 si svolge in un girone unico all'italiana con venti squadre partecipanti, in genere da agosto a maggio. Ogni squadra affronta tutte le altre in una partita di andata e in una di ritorno. In caso di vittoria, il team guadagna tre punti. Alla fine del torneo, la prima classificata diventa Campione di Francia e accede insieme alla seconda in classifica ai gironi di Champions League. La terza classificata accede ai turni di play-off di Champions League, mentre la quarta si qualifica per i gironi di Europa League.

Il massimo campionato francese, sino al 2002 denominato Première Division o Division 1, viene istituito con il passaggio al professionismo da parte del calcio transalpino, nei primi anni Trenta del Novecento: la prima edizione, infatti, è quella del 1932-33, vinta dall’Olympique Lillois grazie al successo in finale contro il Cannes. Dalla stagione successiva, si passa al girone unico, adottato da tutti i maggiori tornei nazionali europei. Il calcio francese ha attraversato varie “ere”: da quella pionieristica al dominio dello Stade de Reims (cinque titoli negli anni Cinquanta), dal duello Nancy – Saint-Étienne (anni Sessanta-Ottanta) al grande Bordeaux degli anni Ottanta, dall’Olympique Marsiglia di Tapie sino al Lione e all’attuale PSG.

Sulle oltre 80 edizioni, sono numerose le squadre ad aver conquistato, almeno una volta, il titolo di campione di Francia, determinando un’ineguagliata alternanza di vincitori e, quindi, la grande incertezza che da sempre caratterizza questo campionato. Ecco nel dettaglio i principali campioni transalpini: Saint-Étienne, Olympique Marsiglia, Nantes, Monaco, Olympique Lione, Stade Reims, Bordeaux, Nizza, Paris Saint-Germain, Lilla, Sochaux, Sète, Olympique Lillois, Racing Club Parigi, Roubaix-Tourcoing, Strasburgo, Auxerre, Lens e Montpellier.

Il Bordeaux è certamente una delle squadre più famose e blasonate. Vanta la conquista di titoli nazionali e internazionali come la Coppa di Francia e la Coppa delle Alpi. Altro club storico è il Lione, con l’importante record delle 7 conquiste consecutive della Coppa di Ligue 1 e le dodici partecipazioni consecutive alla prestigiosa Coppa UEFA.

Tuttavia, se si parla di calcio francese, è praticamente impossibile non citare il PSG, ovvero il Paris Saint-Germain Football Club, una delle formazioni più seguite e ammirate al mondo. La squadra, identificata dai colori sociali blu, rosso e bianco, ha avuto accesso ai riconoscimenti più prestigiosi e può annoverare tra i suoi giocatori campioni del calibro di Neymar e Hibrahimovic.

La Ligue 1 2018/19 è stata l’edizione numero 81 della massima serie del campionato francese di calcio, che ha avuto luogo tra il 10 agosto 2018 e il 24 maggio 2019. Il club campione del torneo è il Paris Saint-Germain, già detentore del titolo della stagione precedente. Il capocannoniere è il giocatore del Paris Saint-Germain Kylian Mbappé che ha segnato ben 33 reti.