Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Calendario Champions League

La UEFA Champions League, ovvero il più prestigioso torneo continentale per club che si tiene sul suolo europeo, si distingue per la cospicua durata della competizione che, dalle fasi preliminari fino all'attesissima finale, copre quasi un intero anno. Il grande spettacolo della Champions League richiama regolarmente ricche schiere di tifosi sugli spalti dei più celebri stadi d'Europa e in occasione dei big match delle fasi ad eliminazione diretta vengono puntualmente registrati record di audience, a dimostrazione dell'irresistibile richiamo esercitato dalle più valenti squadre del Vecchio Continente. In questa sezione di SNAI.it, puoi consultare il calendario completo della UEFA Champions League, con date e orari dei prossimi match in programma. Grazie alla pratica interfaccia grafica, puoi visualizzare gli incontri suddivisi in base alla fase del torneo oppure scorrere il calendario aggiornato, sia nel suo complesso che suddiviso per settimane o per mesi.

Il calendario della Champions League si articola in una lunga serie di gare, distribuite tra le ultime settimane di giugno, quando si tengono i primi incontri dei turni preliminari, fino alle fine di maggio/inizio di giugno dell'anno successivo, quando va in scena la grande finale del torneo, uno degli eventi calcistici più prestigiosi della stagione.

Su SNAI.it, segui da vicino tutte le fasi della Champions League e hai la certezza di non perdere nemmeno uno degli appuntamenti con i big match delle formazioni italiane e delle altri grandi protagoniste del calcio europeo. Il calendario presente in questa sezione del portale propone in modo chiaro e accessibile gli orari e le date delle prossime partite del torneo, ma anche quelle delle gare già disputate nel corso della stagione, con il corrispondente risultato. Con pochi click, sfogli il calendario completo della Champions League e visualizzi l'elenco completo dei match giocati in uno specifico mese e persino in una precisa settimana.

Inoltre, visitando la sezione dedicata alle scommesse sportive, scopri le numerose modalità di puntata e le vantaggiose quote proposte da SNAI per le prossime gare della Champions League in calendario. Per studiare il tuo pronostico e mettere a segno le tue puntate occorre solo registrare un'utenza sul portale e completare l'attivazione del conto gioco: in men che non si dica, sarai pronto per dire la tua sull'esito delle prestigiose sfide del torneo europeo, da computer desktop, ma anche da tablet e da smartphone grazie alla comoda app di SNAI.

La UEFA Champions League, fino al 1992 Coppa dei Campioni d'Europa, nel corso degli anni ha più volte subito variazioni della sua formula e del numero dei club partecipanti, che inevitabilmente si sono ripercosse anche sul calendario della manifestazione sportiva e sulla sua durata totale.

La prima edizione del torneo, che si tiene nella stagione 1955/56, vede la partecipazione di sole 16 squadre europee, vincitrici dei rispettivi campionati nazionali. In quella prima edizione, l'allora Coppa dei Campioni si svolge da settembre a giugno, seguendo tuttavia un calendario con gare molto diluite nel corso delle settimane: i match di andata e di ritorno degli ottavi si concludono tra ottobre e novembre e in ciascuna delle mesate restanti si giocano due, massimo tre incontri. Storica la finale a gara unica disputata il 13 giugno 1956, nella cornice dello stadio Parco dei Principi di Parigi: il Real Madrid e lo Stade Reims danno vita ad un match ricco di spettacolo, che si conclude con un tiratissimo 4 a 3 che consegna agli iberici il primo titolo di Campioni d'Europa.

Un primo radicale cambiamento nell'organizzazione del torneo arriva nella stagione 1991/92, quando i quarti di finale e le semifinali vengono sostituite dalla creazione di due gruppi di 4 squadre ciascuna, che si affrontano nell'ambito di un classico girone all'italiana. Al termine di questa fase, che comporta un considerevole incremento del numero di gare disputate, le due formazioni vincitrici si sfidano nella finale. A scendere in campo presso il Wembley Stadium di Londra sono la Sampdoria e il Barcellona, che batte i blucerchiati con una singola rete segnata ai tempi supplementari. La rivisitazione della formula della competizione fa sì che a fine stagione il numero degli incontri disputati raggiunga quota 73: così, l'ultima edizione della Coppa dei Campioni diviene anche quella caratterizzata dal più fitto calendario di gara.

La nuova formula del torneo riscuote molto successo e così, a partire dalla stagione 1992/93, la competizione inizia a svolgersi regolarmente seguendo il nuovo calendario e assumendo la moderna denominazione di UEFA Champions League. Nel complesso, le squadre partecipanti rimangono 32, come nell'annata precedente, ma i sedicesimi e gli ottavi di finale vengono sostituiti da un turno preliminare e dai due turni di qualificazione, dal quale emergono le otto formazioni che si sfidano nel Girone A e nel Girone B.

A partire dall'edizione 1994/95, le date dei match della Champions League subiscono ulteriori variazioni, come conseguenza della nuova riorganizzazione del torneo, che, in buona parte, tiene conto delle esigenze delle televisioni private ora coinvolte nella trasmissione dei match, il cui interesse richiede un'attenta pianificazione del calendario delle partite per consentire di massimizzarne gli ascolti. Tra le novità introdotte in questa stagione spiccano i nuovi criteri di selezione, per cui ad accedere alla Champions non sono più tutte le squadre vincitrici dei campionati nazionali d'Europa ma solo quelle appartenenti alle migliori federazioni nel ranking UEFA, e lo svolgimento in più fasi del torneo: un primo turno preliminare di qualificazione, una fase a 16 squadre suddivise in 4 gironi e, infine, una ad eliminazione diretta, a cui partecipano le due migliori formazioni di ciascun gruppo.

Il trend osservato nelle stagioni successive della Champions League è quello di un ulteriore ampliamento del torneo, che coinvolge, almeno nelle fasi di qualificazione, un numero sempre maggiore di squadre, articolandosi di conseguenza in un calendario sempre più ricco di date di gara.