Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Risultati Serie B 31 giornata

In questa sezione di SNAI.it puoi consultare i risultati delle sfide disputate nel corso della 31a giornata del campionato di Serie B: a pochi turni dalla fine della stagione, le posizioni in classifica vanno a definirsi sempre di più, così come i nomi delle squadre in lizza per la promozione e le società a rischio retrocessione.

Con SNAI, non puoi tenerti aggiornato sull’esito di tutte le partite e sui risultati della 12esima giornata del girone di ritorno della serie B. Vivi da protagonista le emozioni delle ultime decisive giornate della stagione, tentando di pronosticare il risultato delle prossime sfide in programma. Visita la pagina riservata alle scommesse sulla Serie B, approfitta delle tante formule di gioco e delle quote migliori del mercato per realizzare le tue puntate con rapidità e sicurezza.

È tutto pronto per vedere scendere in campo le protagoniste della Serie B per affrontare la 31esma giornata di campionato. Ad aprire i match ci sono Modena e Bari. I canarini passano in vantaggio per primi grazie a Palumbo che riesce a trasformare un rigore al 51’. I pugliesi invece riescono a rispondere con Pucino al 62’. Non ci saranno altre reti prima della fine dell’incontro che infatti si chiude proprio sul pareggio di 1 a 1. L’incontro successivo invece è quello tra Parma e Catanzaro. I calabresi mettono dentro la palla all’11’ con Biasci e poi consolidano con Antonini al 39’. La vittoria quindi è del Catanzaro per 2 a 0. Terzo match della giornata poi è quello tra Spezia e Ascoli. I liguri passano in vantaggio al 12’ con Vignali ma poi i marchigiani rispondono al 24’ grazie a Rodriguez. Sul pareggio a decidere il risultato finale del match è Hristov al 52’. Lo Spezia vince per 2 a 1.

Si prosegue poi con Como – Sudtirol. I Lariani dominano la partita e infatti riescono a mettere dentro due reti. La prima è di Da Cunha al 26’ mentre a consolidare ci pensa Gabrielloni al 48’. La 30esima giornata se la aggiudica il Como per 2 a 0. Ancora si continua con Pisa e Palermo. I siciliani vanno al gol con Brunori al 32’ e poi conquistano ancora la rete avversaria grazie a Lund al 42’. Il Pisa però non si lascia intimidire ed eguaglia il risultato dei rosanero grazie alla rete di Bonfanti al 63’. Le reti della giornata però non finiscono qui. Il Palermo riesce a conquistare ancora la porta avversaria di nuovo con Brunori che mette dentro la palla su rigore al 76’ e fa passare di nuovo i rosanero in vantaggio. A ribaltare il risultato però ci pensa Tramoni per i toscani. La doppietta del giocatore con le reti dell’84’ e del 90’ porta alla vittoria il Pisa per 4 a 3. Si va avanti poi con Lecco – Cittadella. I veneti mettono dentro la palla al 26’ con Negro ma poi al 44’ i Manzoniani pareggiano grazie a Crociata. Il match si chiude proprio con il pareggio di 1 a 1.

Ancora si prosegue con Cosenza – Brescia. I Lupi della Sila vanno al gol al 16’ grazie a Crespi ma poi sono le Rondinelle a ribaltare la situazione grazie alla doppietta di Galazzi che va al gol al 41’ e poi al 79’. Il Brescia quindi vince per 2 a 1. Il prossimo incontro invece è quello tra Venezia e Reggiana. Gli arancioneroverdi mettono dentro la palla al 20’ con Busto e poi a consolidare ci pensa Pohjanpalo al 33’. Il Venezia quindi passa in vantaggio di 2 gol ma i granata ribaltano il risultato portandosi a casa 3 reti. La prima è di Portanova al 45’+1’ poi c’è l’autogol di Altare al 50’ e infine va a segno Pieragnolo al 65’. La Reggiana si porta a casa la giornata con un risultato finale di 3 a 2. Si continua poi con Cremonese e Feralpisalò. I Leoni del Garda vanno al gol con Bergonzi al 77’ e tanto basta per prendersi la vittoria per 1 a 0. A chiudere la 31esima giornata invece ci sono Sampdoria e Ternana. I blucerchiati mettono dentro la palla al 36’ su rigore con De Luca ma poi gli umbri si portano al pareggio con Pereiro al 65’. Da questo momento in poi però la Samp riesce a mettere dentro altre 3 reti. All’83’ segna Stojanovic e poi all’85’ e al 90’+4’ De Luca. Vittoria schiacciante in casa per la Sampdoria: il risultato finale dell’incontro è di 4 a 1.

Serie B 2023/2024 31a giornata: risultati esatti

  • Modena – Bari 1 – 1
  • Parma – Catanzaro 0 – 2
  • Spezia – Ascoli 2 – 1
  • Como – Sudtirol 2 – 0
  • Pisa – Palermo 4 – 3
  • Lecco – Cittadella 1 – 1
  • Cosenza – Brescia 1 – 2
  • Venezia – Reggiana 2 – 3
  • Cremonese - Feralpisalò 0 – 1
  • Sampdoria – Ternana 4 – 1

Gli incontri di 31esima giornata di Serie B si aprono con il match tra Genoa e Reggina. La formazione dei liguri si porta in vantaggio con una rete di Coda al 36’. Il giocatore quindi porta alla vittoria la squadra con un risultato di 1 a 0. Si continua con Venezia – Como. I Lariani mettono dentro la palla per primi all’8’ con da Cunha ma al 45’ i lagunari rispondono con una rete di Candela. Il Venezia da questo momento sembra inarrestabile. La formazione veneta infatti mette dentro altri due gol uno di Milanese al 48’ e l’altro di Pohjanpalo al 50’. Il Como riesce a segnare con Gabrielloni al 90’ ma non basta. Il Venezia si porta comunque a casa la vittoria per 3 a 2. Il terzo match della giornata è quello tra Parma e Palermo. I ducali mettono dentro la palla con Benedyczak al 32’ ma pochi minuti dopo i rosanero rispondono con Soleri al 41’. Il Parma però non ha intenzione di lasciare la vittoria all’avversaria e va a segno ancora al 77’ grazie a Coulibaly. I Ducali quindi si portano a casa la vittoria con un risultato finale di 2 a 1.

Gli incontri continuano con Spal e Ternana. Il risultato non si riesce a sbloccare dal pareggio. Gli estensi infatti segnano al 4’ con Moncini su rigore ma poi gli umbri recuperano il risultato all’84’ grazie a Favilli. L’incontro quindi si chiude sull’1 a 1. Ancora si va avanti con Cosenza – Pisa. I Lupi della Sila mettono dentro solo una rete al 43’ con Nasti ma i toscani non riescono a recuperarla. Il Cosenza quindi vince per 1 a 0. Tra Ascoli e Brescia ad avere la meglio sono i marchigiani. A passare per prime in vantaggio però sono le rondinelle con Listkowski al 19’ ma l’Ascoli poi recupera il risultato con un gol al 42’ di Mendes. A consolidare il risultato invece c’è Forte al 47’ ma poi ancora le rondinelle si riportano al pareggio al 65’ con Ayé su rigore. L’Ascoli però non si arrende e va ancora a segno. Stavolta è Caligara a mettere dentro la palla mettendo dentro un penalty assegnato alla squadra. Incredibili gli ultimi minuti di gioco. Al 90’+5’ Marsura va al gol ma ancora il Brescia risponde al 90’+9’ grazie a Bisoli. È l’Ascoli però ad aggiudicarsi la vittoria con un risultato finale di 4 a 3.

Ancora ci sono Cagliari e Sudtirol ad affrontarsi. I sardi al 30’ mettono dentro la palla per primi con Lapadula. Gli altoatesini faticano a farsi avanti inizialmente ma poi vanno a segno con Larrivey su rigore all’87’. La rete decisiva non arriva: Cagliari – Sudtirol si chiude con un risultato di 1 a 1. Si continua con Bari e Benevento. I pugliesi vanno a segno per primi su rigore con Antenucci al 54’. Poi però a consolidare il risultato ci pensa Folorunsho al 71’. Gli stregoni non riescono a riprendersi il match e devono accettare la sconfitta da parte degli avversari per 2 a 0. Giocano in 31esima giornata anche Perugia – Frosinone. Il risultato del match non si muove dall’1 a 1. Per gli umbri a segnare è Casasola al 62’ ma poi i ciociari recuperano il risultato con Mulattieri al 77’. Il match si ferma sull’1 a 1. Termina al pareggio anche Modena – Cittadella. Nonostante i tentativi da entrambe le parti nessuna delle due formazioni riesce ad andare al gol. Il match quindi si chiude sullo 0 a 0. Questi i risultati della 31esima giornata di Serie B.

Serie B 2022/2023 31a giornata: risultati esatti

  • Genoa – Reggina 1 – 0
  • Venezia – Como 3 – 2
  • Parma – Palermo 2 – 1
  • Spal – Ternana 1 – 1
  • Cosenza – Pisa 1 – 0
  • Ascoli – Brescia 4 – 3
  • Cagliari – Sudtirol 1 – 1
  • Bari – Benevento 2 – 0
  • Perugia – Frosinone 1 – 1
  • Modena - Cittadella 0 – 0

Ci si avvicina al termine del campionato e di solito in questo periodo dell'anno l'assetto finale risulta già abbastanza definito. Ma questa stagione di Serie B fa eccezione: raramente un'edizione del torneo è stata tanto combattuta, e con diverse squadre pronte a contendersi la promozione diretta. E così risulta ancora difficile stabilire chi riuscirà ad agguantare il sogno della massima categoria. Al termine degli anticipi del sabato, il Monza si è trovato capolista per la prima volta grazie a una vittoria arrivata al 95' contro il Crotone, decide tutto il gol di Barberis su assist di Mancuso. Gran successo per i brianzoli, che hanno conquistato il primo posto scavalcando il Lecce, che ha rimediato solo uno 0-0 a Parma. I salentini hanno affrontato una trasferta difficile, ne è risultata una gara molto equilibrata in cui ci sono state occasioni da entrambe le parti, ma nessuno è riuscito a concretizzare. Il pareggio fa scivolare il Parma al tredicesimo posto, superato dalla Ternana che ha vinto contro l'Alessandria per 3-0. Ad andare a segno nel match al Liberati sono stati Celli, Mazzocchi e Martella. La partita non ha regalato grandi emozioni, ma alla Ternana basta per festeggiare i 41 punti e godersi la tranquilla posizione di media classifica.

Domenica è scesa in campo la Cremonese per sottrarre il primato al Monza, e così è stato. Contro la Spal apre le marcature Ciofani su calcio di rigore, nella ripresa arriva il raddoppio su azione ad opera di Zanimacchia, che raccoglie l'assist di Strizzolo, supera il portiere e insacca a porta sguarnita. Mentre la Cremonese salta in cima alla classifica, la Spal rimane quindicesima, ma sono comunque diversi i punti di vantaggio sulle squadre a rischio retrocessione. Un'altra candidata alla promozione diretta è il Brescia, che però questa volta compie un grave scivolone contro il Pordenone ultimo in classifica. Dopo il gol di Aye al 14', il Pordenone recupera con Cambiaghi al 41'. Nel secondo tempo il Brescia ci prova in tutti i modi e sfiora il gol al 93' con il palo di Tramoni, ma non c'è nulla da fare. Ora i lombardi si trovano a quota 54 punti, il Pordenone rimane ultimo con 14 lunghezze. È andata meglio al Pisa, altra squadra che si aggira nei piani alti della classifica e in questo turno ha ospitato e battuto il Cittadella. I toscani passano grazie al gol di testa di Torregrossa e festeggiano una vittoria preziosa, seppure arrivata al termine di una gara poco spettacolare.

La Reggina batte il Cosenza per 1-0, è sufficiente il calcio di rigore di Folorunsho per portare a casa i tre punti. Dopo il gol dal dischetto, la partita è stata abbastanza spenta, ma il Cosenza ha messo i brividi al 76' con una traversa di Larrivey e nel finale di gara ha fatto soffrire gli avversari. Il derby va quindi alla Reggina, ora undicesima con 43 punti, il Cosenza rimane fermo a quota 24 e viene raggiunto dal Vicenza. C'è stata infatti l'importante vittoria del Vicenza contro l'Ascoli, realizzata interamente negli ultimi cinque minuti di gioco. I bianconeri vengono piegati all'85' dal tap-in di Zonta, poi si fanno male da soli con l'autogol di Bellusci. La sfida da metà classifica tra Perugia e Como si è conclusa con la vittoria dei lariani, sulla quale c'è la firma di Ciciretti su assist di Cerri. Il Como sale così a 41 punti, gli stessi della Ternana, bloccato il Perugia al nono posto con 46 punti.

Serie B 2021/2022 31a giornata: risultati esatti

  • Reggina - Cosenza 1 - 0
  • Monza - Crotone 1 - 0
  • Ternana - Alessandria 3 - 0
  • Parma - Lecce 0 - 0
  • Frosinone - Benevento 2 - 0
  • Vicenza - Ascoli 2 - 0
  • Pisa - Cittadella 1 - 0
  • Perugia - Como 0 - 1
  • Spal - Cremonese 0 - 2
  • Pordenone - Brescia 1 - 1

Che giornata è stata la dodicesima di ritorno del campionato di Serie B 2020/21? In seguito allo stop imposto dalla Nazionale, la serie cadetta prosegue nella giornata del 2 aprile 2021 con gli apountamenti del 31esimo turno del torneo cadetto. Ai piani alti della classifica vince il Lecce, che conquista una vittoria casalinga contro la Salernitana (2-0), mentre la sfida tra Cremonese ed Empoli è stata rinviata a data da definirsi a causa della positività di diversi giocatori della formazione toscana. Vittorie anche ai piani bassi della graduatoria, con il Reggina che batte il Venezia per 2-0, il Cosenza si impone sull’Ascoli (2-1) portando a casa tre punti tra le mura amiche, così come il Pescara, che vince di misura rifilando un netto 3-1 al Pisa.

Il club salentino continua a infilare risultati molto positivi, senza sconfitte da dieci turni. Nel match contro la Salernitana, valido per la 12esima di ritorno, apre le danze Pettinari, poi Maggio raddoppia e sigla il definitivo vantaggio per i leccesi. L’espulsione di Bogdan al 64’ rende la partita in salita per la squadra campana, costretta a giocare in inferiorità numerica per buona parte della gara. Al termine della giornata, i granata sono a -4 proprio dal Lecce di Corini.

Il Monza pareggia contro l’Entella, grazie al gol di Scaglia che salva i brianzoli dalla disfatta contro l’ultima della classe. Il vantaggio iniziale della Virtus lo aveva firmato Brunori al 53’ su calcio di rigore. Il Venezia viene sconfitto dalla Reggina, che si porta sul doppio vantaggio con i gol di Di Chiara e Situm, poi i lagunari non riescono a rientrare in partita nemmeno con i tentativi di Johnsen (traversa) e Modolo (montante). La Reggina continua la corsa ai play-off.

Chievo e Spal si dividono la posta in palio, con un gol di Garritano su penalty al quale risponde Valori. Termina senza reti il match tra Frosinone e Reggiana, che si accontentano di non aver subito gol. Male per il Pordenone, che affonda sotto un poker di gol del Brescia. La sfida si decide nella prima frazione, quando una doppietta di Ndoj (9', 39') e il gol di Cistana (15') decretano il 3-1 già all’intervallo. Il 4-1 porta la firma di Labojko nella ripresa. Musiolik al 20’ aveva accorciato, ma i ramarri non sono mai rientrati davvero in gara.

Il derby tra Vicenza e Cittadella se lo aggiudica il Vicenza, che ringrazia Nalini, autore del gol vittoria al 20’, poi il risultato non cambia più. Di Carlo conquista tre punti pesantissimi, mentre Venturato ha acciuffato appena un punto nelle ultime tre sfide. Il Cosenza batte l’Ascoli per 2-1 con Tremolada su calcio di rigore (46’) e Kone che chiude i giochi al 53’. A nulla è servito il gol iniziale del Picchio firmato da Quaranta (21’). Con la vittoria per 3-1 sul Pisa, il Pescara rimane in corsa per i play-out, a -4 dalla Reggiana. Cremonese-Empoli non è stata disputata a causa di un focolaio di Covid-19 che ha imposto la quarantena a tutta la squadra toscana.

Serie B 2020/2021 31a giornata: risultati esatti

  • Cosenza – Ascoli 2 - 1
  • Frosinone – Reggiana 0 - 0
  • Pescara – Pisa 3 - 1
  • Brescia – Pordenone 4 - 1
  • Chievo – Spal 1 - 1
  • Lecce – Salernitana 2 - 0
  • Venezia – Reggina 0 - 2
  • Vicenza – Cittadella 1 - 0
  • Entella – Monza 1 - 1
  • Cremonese – Empoli rimandata

Al termine della 31a giornata del campionato di Serie B 2019/2020, il Benevento di Filippo Inzaghi sale a quota 76 punti, grazie alla vittoria in casa contro la Juve Stabia per 1 a 0 (Sau 71'), aggiudicandosi così la vittoria matematica della stagione e la conquista della promozione in Serie A (dove la formazione degli stregoni torna a giocare dopo 3 anni di assenza).

Poche le novità sostanziali in classifica, dove tuttavia prosegue il determinato cammino di crescita del Cittadella: i granata di Roberto Venturato si aggiudicano la vittoria della sfida contro il Perugia, grazie alla doppietta realizzata da Diaw, che segna in entrambe le occasioni su calcio di rigore. Il Citta approda così in terza posizione con 52 punti, a pari merito con il Crotone, ad un passo dalla conquista del secondo posto e della promozione automatica in massima serie.

Zona play-off stabile, nonostante il sorpasso del Chievo sulla Salernitana e del Pordenone sul Frosinone. Niente di fatto, invece, per i piani bassi della classifica, con Cosenza, Trapani e Livorno sempre in lizza per la retrocessione e Cremonese e Ascoli candidate ai play-out.

Tra i match degni di nota della 30a giornata spicca l’avvincente sfida tra la Salernitana e la Cremonese, ospitata presso lo Stadio Arechi di Salerno: la formazione griogiorossa di Pierpaolo Bisoli si porta in vantaggio ad appena 6 minuti dal fischio di inizio, con la rete messa a segno da Celar; gli ospiti mantengono riescono a mantenere il punteggio stabile sull’1 a 0 per buona parte della gara, per poi trovare, al 67', il gol del raddoppio, sempre con Celar. Al 73', però, arriva l’occasione per la Salernitana: l’arbitro fischia un calcio di rigore per i padroni di casa, Dziczek batte e segna, accorciando la distanza e riaccendendo le speranze della squadra. In un finale davvero rocambolesco, si susseguono la rete del 2 a 2 per la Salernitana, con un colpo di testa di Di Tacchio che sorprende Ravaglia, il gol del 3 a 2 di Zortea per i violini, su assist di Ravanelli, e infine, il punto del 3 a 3 definitivo, siglato ancora una volta da Di Tacchio, su calcio di rigore.

Prova importante anche per lo Spezia, che ribalta le sorti della gara contro il Chievo sempre negli ultimi 20 minuti di gioco, con un Galabinov capace di mettere a segno il gol dell’1 a 1 con un colpo di testa su palla servita da Bartolomei, per poi tornare a segnare solamente 4 minuti più tardi su calcio di rigore e, ancora, all’86', con un potente tiro di destro, per un punteggio finale di 3 a 1. Gara da ricordare anche il Livorno di Antonio Filippini, che torna a farsi valere in casa della Juve Stabia imponendosi per 3 a 2 con reti siglate da Agazzi, Marras e Boben.

Serie B 2019/2020 31a giornata: risultati esatti

  • Salernitana – Cremonese 3 - 3
  • Ascoli – Crotone 1 - 1
  • Pescara – Empoli 1 - 1
  • Chievo – Frosinone 2 - 0
  • Benevento – Juve Stabia 1 - 0
  • Cittadella – Perugia 2 - 0
  • Spezia – Pisa 1 - 2
  • Cosenza – Trapani 2 - 2
  • Livorno – Venezia 0 - 2
  • Pordenone – Entella 2 - 0