Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Scommesse Anticipi Serie B

Questa sezione di SNAI è interamente dedicata agli anticipi della Serie B: aggiornati settimana per settimana, troverai gli appuntamenti del venerdì con i match della serie cadetta, naturalmente completi di data e orario di svolgimento dell’incontro. In più, di giornata in giornata, potrai consultare i risultati delle sfide già disputate e ricostruire quanto avvenuto in campo grazie alla sintesi della partita.

Con SNAI, rimani sempre aggiornato su tutte le novità e gli sviluppi della Serie B: così, hai a tua disposizione tutte le informazioni di cui hai bisogno per rendere i tuoi pronostici sempre più precisi e affidabili e dire la tua sull’esito delle sfide della cadetteria puntando online.

Gli anticipi della Serie B e i relativi risultati per la stagione in corso del campionato, aggiornati settimanalmente, con esito e commento dei passati incontri e date delle nuove sfide in programma: scopri tutto sulle gare del venerdì della serie cadetta!

Venerdì 23 e sabato 24 febbraio 2024
Cosenza - Sampdoria 1 - 2
Feralpisalò - Ascoli 0 - 1
Brescia - Reggiana 0 - 0
Cremonese - Palermo 2 - 2
Cittadella - Catanzaro 1 - 2
Sudtirol - Bari 1 - 0
Como - Parma 1 - 1
Pisa - Venezia 1 - 2
Ternana - Lecco 0 - 0

Sono otto gli anticipi validi per la 26esima giornata di seconda serie, vediamo insieme gli sviluppi di ciascun match disputato. Le prime squadre a scendere in campo sono Cosenza e Sampdoria, che hanno concluso il loro match con un risultato di 1-2. Nonostante i padroni di casa si siano mostrati più pericolosi, sono i blucerchiati a realizzare il primo vantaggio grazie ad un tiro chirurgico di Darboe al 23', seguito dal raddoppio di De Luca tre minuti dopo. A quindici minuti dalla fine, il Cosenza accorcia le distanze con una rete di Frabotta su assist di Calò, insufficiente per terminare con un pareggio. È poi il turno di Feralpisalò e Ascoli: i marchigiani riescono a sbloccarla al 32' con Masini, ma i casalinghi si impegnano notevolmente per riprendere il controllo del match, avviando un lungo assalto che trova la sua conclusione solo al 94', quando Manzari segna il gol del pareggio. Parità anche al Rigamonti tra Brescia e Reggiana, ma in questo caso a reti inviolate. I padroni di casa dimostrano maggiore determinazione nell'attacco, tuttavia il maltempo influisce negativamente sulla partita. Il risultato è un incontro equilibrato con scarse occasioni da gol, e lo 0-0 ha un impatto limitato sulle posizioni di Brescia e Reggiana nella classifica di Serie B. Nell'incontro tra Cremonese e Palermo, è un penalty battuto da Brunori al 18' a sbloccare la partita. Poi arriva Ranocchia a raddoppiare il vantaggio allo scadere del primo tempo. Nella ripresa i grigiorossi riescono a reagire, azzerando le distanze con le reti di Castagnetti e Coda. Il Catanzaro ottiene una vittoria cruciale per la lotta ai playoff della promozione battendo in trasferta il Cittadella. La squadra calabrese si porta in vantaggio al 19' grazie a Iemmello, ma il Cittadella risponde prontamente pareggiando al 29' con Baldini. Nella seconda metà del gioco, è ancora Iemmello a segnare il gol decisivo che garantisce i tre punti alla sua squadra. Lo scontro successivo vede Sudtirol e Bari sul campo del Druso. Un rigore trasformato da Casiraghi al minuto sessanta assicura la vittoria dei padroni di casa, che dimostrano grande concretezza e mettono in luce le debolezze degli avversari pugliesi, i quali, dopo un periodo difficile, disputano una partita opaca e non riescono a creare pericoli per Casiraghi e i suoi compagni. Il Como e il Parma si sfidano in una sfida cruciale di alto livello, che si conclude con un pareggio 1-1. Gli emiliani, guidati da Pecchia, si avvicinano ulteriormente alla Serie A, mentre il Como resta in lizza per il secondo posto. Tutto accade nel primo tempo: il Parma sblocca il punteggio con Benedyczak dopo una brillante azione di Mihaila. Il Como risponde al 24' con Da Cunha, che capitalizza un errore difensivo di Circati, servendo a Verdi il gol del pareggio, fissando così il punteggio finale di 1-1. Andando avanti, il Venezia ottiene una vittoria di fondamentale importanza contro il Pisa. I lagunari si impongono 2-1, riportandosi da soli al secondo posto, a sette punti di distanza dalla capolista Parma. Tutti e tre i gol arrivano nel secondo tempo: al 17', Pohjanpalo segna dopo un corto rinvio di Canestrelli da una punizione. Il Pisa pareggia al 23' con Bonfanti, che batte Svoboda con un preciso sinistro dopo un assist di Arena. Il gol decisivo arriva al 92' con una spettacolare sforbiciata di Olivieri su cross di Busio, che fredda il portiere Nicolas. Sono la Ternana e il Lecco a chiudere gli anticipi di questa giornata di Serie B. Una partita per la salvezza che termina in parità, senza alcun gol segnato, assegnando un punto a ciascuna squadra. Il risultato finale non soddisfa nessuna delle due squadre, specialmente la Ternana che ha cercato con più determinazione la vittoria. Il Lecco ora si trova a pari merito con la FeralpiSalò a 21 punti, mentre la Ternana raggiunge il quartultimo posto con 26 punti, insieme all'Ascoli.

Venerdì 16 e sabato 17 febbraio 2024
Ascoli – Cremonese 0 – 0
Spezia – Cittadella 4 – 2
Bari – Feralpisalò 1 – 0
Reggiana – Ternana 0 – 2
Parma – Pisa 3 – 2
Lecco – Cosenza 1 – 3
Sampdoria – Brescia 1 – 1
Catanzaro – Sudtirol 2 – 2
Palermo – Como 3 – 0

Tutto è pronto per affrontare i match validi per gli anticipi di 25esima giornata di Serie B. Ad aprire gli incontri ci sono Ascoli e Cremonese. Sia i marchigiani che i violini però non riescono ad arrivare alla conclusione e vedono finire il match a reti inviolate. Lo 0 a 0 quindi non si scavalla. Si va avanti con Spezia – Cittadella. I veneti riescono a passare in vantaggio già al 2’ con Pandolfi ma poi al 37’ a rispondere è Verde per lo Spezia. Consolida il risultato poi Di Serio al 40’ e ancora Mühl al 50’. I liguri quindi si trovano ora sul 3 a 1. I granata però recuperano un altro gol al 78’ con Magrassi ma non basta. Sul finale dell’incontro infatti a mettere dentro la palla è Moro su rigore che trasforma al 90’+2’. Lo Spezia quindi vince 4 a 2. Si continua con Bari e Feralpisalò. Ai pugliesi basta una sola rete per portarsi a casa la giornata grazie a Sibilli su rigore al 78’. Niente da fare per i Leoni del Garda che non riescono a recuperare. Si continua poi con Reggiana – Ternana. Gli umbri segnano per primi al 9’ con Sgarbi e poi consolidano al 75’ grazie a Raimondo. La Ternana quindi si porta a casa la vittoria per 2 a 0. Ancora andando avanti ci sono Parma e Pisa ad affrontarsi. I ducali mettono dentro la palla con Benedyczak al 25’ ma poi Valoti pareggia al 35’. Il Parma però passa di nuovo in vantaggio con Man all’81’ ma i toscani pareggiano ancora al 90’+2’ grazie a Canestrelli. A decidere l’incontro però è il gol di Del Prato al 90’+5’. I Ducali chiudono la partita per 3 a 2. Il prossimo match degli anticipi è quello tra Lecco e Cosenza. I Lupi della Sila segnano per primi con Tutino al 4’. Lo stesso giocatore poi consolida il risultato trasformando un rigore al 45’+3’ e infine conquista la porta avversaria anche Frabotta al 54’. È poi proprio il Cosenza a regalare un gol agli avversari grazie all’autorete di Venturi al 61’. Il Cosenza quindi comunque vince per 3 a 1. Ancora ci sono Sampdoria e Brescia a scontrarsi. Durante il primo tempo non arriva nessun gol ma poi al 62’ la Samp passa in vantaggio con Kasami. Sul finale di partita però le rondinelle mettono dentro la palla con Adorni al 90’+4’. Non arrivano altre reti entro la conclusione dell’incontro: Sampdoria – Brescia quindi si chiude 1 a 1. Termina in pareggio anche Catanzaro – Sudtirol. Gli altoatesini vanno al gol con Kurtic al 2’ ma poi al 31’ i calabresi recuperano grazie a Brighenti. È poi di nuovo il Catanzaro a passare in vantaggio con Antonini al 47’ ma il Sudtirol non vuole regalare nulla all’avversaria e mette di nuovo dentro la palla al 59’ grazie a Pecorino. Il match quindi si chiude 2 a 2. Ultimo incontro valido per gli anticipi è quello tra Palermo e Como. I rosanero vincono in maniera netta andando a segno ben tre volte. I gol sono di Brunori al 35’, di Ranocchia al 64’ e poi di Di Francesco all’83’. Questi i risultati degli incontri degli anticipi di 25esima giornata.

Venerdì 09 e sabato 10 febbraio 2024
Como – Brescia 1 – 0
Feralpisalò – Palermo 1 – 2
Sudtirol – Venezia 0 – 3
Cremonese – Reggiana 1 – 1
Modena – Cosenza 1 – 1
Cittadella – Parma 1 – 2
Catanzaro – Ascoli 3 – 2
Bari – Lecco 3 – 1
Pisa – Sampdoria 2 – 0

I match validi per gli anticipi si aprono con Como – Brescia. Ai lariani basta una sola rete per portarsi a casa la vittoria. A segnare il gol decisivo è Strefezza al 7’ e le rondinelle non riescono a riprendersi in mano il match. Il Como quindi vince per 1 a 0. Si continua poi con Feralpisalò e Palermo. I siciliani passano per primi in vantaggio grazie a Ranocchia al 68’ e poi consolidano con Soleri al 76’. I Leoni del Garda recuperano una rete al 90’+1’ con Dubickas ma non basta e i siciliani vincono per 2 a 1. Si continua poi con Sudtirol – Venezia. Gli arancioneroverdi mettono dentro la palla al 12’ grazie a Pohjanpalo. All’81’ a mettere dentro la palla è Zampano e ancora al 90’+3’ mette di nuovo dentro la palla Pohjanpalo. Il Venezia quindi si porta a casa la vittoria per 3 a 0. Si continua poi con Cremonese – Reggiana. I granata mettono dentro la palla al 57’ ma poi i violini recuperano il risultato al 70’ grazie a Coda. Il match quindi si chiude con un punteggio di 1 a 1. Ancora a scontrarsi durante i match degli anticipi ci sono Modena e Cosenza. I canarini vanno al gol al 16’ con Gliozzi mentre i Lupi della Sila si portano al pareggio con Tutino al 23’. L’incontro termina 1 a 1. Si continua poi con Cittadella – Parma. I Ducali passano in vantaggio per primi con una rete all’8’ di Bernabé e poi a consolidare è Hernani al 38’. I veneti però rispondono al 45’+5’ con Negro. Il Parma però si aggiudica comunque la vittoria per 2 a 1. Ancora si va avanti con Catanzaro – Ascoli. I calabresi vanno al gol al 17’ con Antonini ma poi i marchigiani recuperano il risultato con Mantovani al 24’. A portare la squadra in vantaggio è però Botteghin al 37’. È sempre l’Ascoli però a smuovere il risultato portando al pareggio i calabresi all’81’ grazie all’autorete di Bellusci. A decidere il risultato però è Iemmello che mette dentro la palla all’86’ e porta alla vittoria il Catanzaro per 3 a 2. Ultimo incontro valido per gli anticipi è quello tra Pisa e Sampdoria. I toscani si prendono la giornata con le reti di Caracciolo al 58’ e poi di Barbieri al 70’. L’incontro quindi si chiude 2 a 0 per il Pisa.

Venerdì 02 e sabato 03 febbraio 2024
Palermo – Bari 3 – 0
Parma – Venezia 2 – 1
Spezia – Catanzaro 1 – 1
Cosenza – Pisa 1 – 1
Reggiana – Feralpisalò 1 – 1
Brescia – Cittadella 2 – 0
Lecco – Cremonese 0 – 1
Ternana – Como 0 – 1
Sampdoria – Modena 2 – 2

Il primo incontro valido per gli anticipi di 23esima giornata è quello che si gioca tra Palermo e Bari. I siciliani vanno al gol al 44’ con Ranocchia, poi con Ceccaroni al 71’ e infine all’80’ con Segre. Niente da fare per i pugliesi che non riescono a recuperare l’avversaria. Il Palermo vince per 3 a 0. Si continua con Parma – Venezia. I Ducali passano per primi in vantaggio con Mihaila al 21’ ma poi i lagunari recuperano il risultato con Pohjanpalo al 26’. A decidere il risultato finale dell’incontro è Camara che sorprende tutti al 90’+10’. Il match termina con la vittoria di 2 a 1 per il Parma. Ancora si va avanti con Spezia – Catanzaro. I calabresi mettono dentro la palla per primi al 13’ con Iemmello ma poi i liguri rispondono al 34’ con Jagiello. Lo Spezia quindi pareggia con un risultato finale di 1 a 1. Stesso risultato anche tra Cosenza e Pisa. I calabresi vanno al gol con Tutino al 61’ ma poi i toscani pareggiano sul finale di partita con Caracciolo al 90’+6’. Cosenza – Pisa pareggiano 1 a 1. Ancora tra Reggiana e Feralpisalò finisce sempre 1 a 1. Al 79’ mette dentro la palla Kabashi ma poi i Leoni del Garda conquistano la palla avversaria con Balestrero al 90’+5’. Il match si chiude 1 a 1. Ancora si va avanti con Brescia – Cittadella. Le rondinelle vanno al gol due volte una con Borrelli al 52’ e poi con Moncini al 74’. Il Brescia quindi si prende la vittoria con un risultato finale di 2 a 0. Si continua poi con Lecco – Cremonese. Ai violini basta una sola rete per prendersi la vittoria. Al 54’ infatti Coda va a segno su rigore e sancisce il risultato definitivo dell’incontro che è di 1 a 0 per la Cremo. Si continua con Ternana – Como. I Lariani mettono dentro la palla al 40’ con Strefezza e tanto basta per portarsi a casa la giornata per 1 a 0. Ultimo incontro della 23esima giornata è quello tra Sampdoria e Modena. La Samp va al gol con Gonzalez al 22’ e poi con Alvarez al 33’. I canarini invece rispondono con due rigori entrambi messi dentro da Palumbo uno al 59’ e l’altro all’82’. Il match si chiude con un risultato finale di 2 a 2. Questi gli incontri validi per gli anticipi della 23esima giornata di Serie B.

Venerdì 26 e sabato 27 gennaio 2024
Catanzaro – Palermo 1 – 1
Cremonese – Brescia 1 – 0
Como – Ascoli 0 – 2
Modena – Parma 3 – 0
Sudtirol – Cosenza 0 – 1
Venezia – Ternana 1 – 0
Bari – Reggiana 0 – 2
Pisa – Spezia 2 – 3
Feralpisalò – Lecco 5 – 1

Gli anticipi di 22esima giornata iniziano con il match tra Catanzaro e Palermo. I calabresi vanno a segno con Biasci al 29’ ma poi i siciliani si portano al pareggio grazie a Segre al 48’. Non ci saranno altri gol da parte delle due squadre e il risultato finale dell’incontro è di 1 a 1. Si continua poi con Cremonese – Brescia. I violini si prendono la vittoria con un solo gol. A segnare è Abrego al 30’ e la Cremonese vince 1 a 0. Si continua poi con Como – Ascoli. Le due formazioni non riescono a mettere dentro la palla fino quasi al finale dell’incontro. A segnare infatti è Mendes all’82’ che porta in vantaggio l’Ascoli e poi la squadra consolida il risultato grazie all’autorete di Cassandro all’89’. I marchigiani vincono per 2 a 0. Ancora gli anticipi vanno avanti con Modena e Parma. I canarini vanno a segno grazie a Battistella al 16’ e poi consolidano il risultato con Abiuso al 23’ e Ponsi al 47’. Il Modena quindi vince per 3 a 0. Ancora a giocare per gli anticipi ci sono Sudtirol e Cosenza. La vittoria è dei Lupi della Sila che mettono dentro la palla al 78’ con Frabotta e vincono 1 a 0. Il Venezia in 22esima giornata si scontra con la Ternana. Gli arancioneroverdi passano in vantaggio all’84’ con Busio mentre gli umbri non riescono a raggiungere l’avversaria. Il Venezia quindi vince 1 a 0. Tra Bari e Reggiana invece ad avere la meglio sono i granata. La squadra va a segno prima con Fiamozzi al 23’ e poi con Bianco all’83’. Niente da fare per i pugliesi che devono accettare la sconfitta per 2 a 0 da parte della Reggiana. Ancora si continua con Pisa – Spezia. I liguri si prendono la prima rete con Kouda al 20’ ma poi al 33’ Torregrossa mette dentro un rigore pareggiando. Ancora però lo Spezia si riporta in vantaggio con Verde che poi consolida su rigore anche al 45’. Il Pisa però mette dentro un’altra rete grazie a Bonfanti al 76’ ma non basta. Lo Spezia si prende la 22esima giornata per 3 a 2. Vittoria schiacciante poi per il Feralpisalò che realizza ben 5 reti. Al 10’ è Martella a mettere dentro la palla, poi al 66 segna Felici seguito poi dalla doppietta di Butic al 70’ e all’86’ e infine arriva la rete di Tonetto al 90’+4’.Il Lecco riesce ad andare al gol solo una volta con Buso al 79’ ma non è abbastanza. Il Feralpisalò vince per 5 a 1. Questi i risultati degli anticipi di 22esima giornata.

Venerdì 19 e sabato 20 gennaio 2024
Sampdoria – Parma 0 – 3
Brescia – Sudtirol 1 – 1
Reggiana – Como 2 – 2
Ternana – Cittadella 3 – 1
Spezia – Cremonese 0 – 1
Feralpisalò – Catanzaro 3 – 0
Cosenza – Venezia 4 – 2
Palermo – Modena 4 – 2
Lecco – Pisa 1 – 3

I match validi per gli anticipi di 21esima giornata di Serie B si aprono con l’incontro tra Sampdoria e Parma. I Ducali dominano la partita mettendo dentro ben tre reti. I gol sono di Man al 41’ su rigore, poi al 44’ di Mihaila e infine di Estévez al 70’. Il Parma quindi si prende la vittoria per 3 a 0. Termina in pareggio invece Brescia – Sudtirol. Gli altoatesini si portano in vantaggio al 65’ grazie a Pecorino ma poi all’81’ è Borrelli a recuperare il risultato su rigore. L’incontro finisce proprio 1 a 1. Si continua con Reggiana – Como. A segnare per primi sono i granata che vanno al gol al 15’ con Gondo. I Lariani però recuperano il punteggio con Gabrielloni al 37’ e poi ribaltano il risultato passando in vantaggio al 45’ grazie a Cutrone. La Reggiana però non si lascia scoraggiare dall’avversaria e va al gol con Girma al 67’. 2 a 2 è il risultato finale dell’incontro. Si continua poi con Ternana – Cittadella. Gli umbri mettono dentro la palla al 22’ con Carboni ma al 40’ i veneti pareggiano con Pandolfi al 40’. Da questo momento in poi però è la Ternana a dominare il match. Il risultato della partita infatti viene finalizzato da Lucchesi al 46’ e poi da Pereiro al 60’. La Ternana quindi vince per 3 a 1. Il prossimo match è quello tra Spezia e Cremonese. I violini vanno al gol con Coda al 54’ e quest’unica rete basta alla squadra per portarsi a casa la vittoria. Altro match valido per gli anticipi di 21esima giornata è quello tra Feralpisalò e Catanzaro. I Leoni del Garda passano in vantaggio dopo soli 5 minuti dall’inizio dell’incontro con Kourfalidis. La squadra poi consolida con Compagnon al 60’ e sul finale di partita con La Mantia che trasforma un rigore al 90’+8’. Il Feralpisalò quindi vince per 3 a 0. Tanti invece i gol che arrivano tra Cosenza e Venezia. I Lupi della Sila vanno alla vittoria soprattutto grazie a Tutino. Il giocatore infatti segna ben tre reti al 10’, al 21’ e all’81’. A consolidare ancora il risultato del giocatore poi c’è Marras. Gli arancioneroverdi invece rispondono con Busio al 24’ e poi con Gytkjær all’87’. A vincere però è il Cosenza per 4 a 2. Stesso risultato anche tra Palermo e Modena. I rosanero passano in vantaggio all’8’ con Segre ma poi al 31’ i canarini vanno al gol con Battistella. L’1 a 1 però viene rotto da Brunori che mette dentro la palla al 35’ e riporta in vantaggio i siciliani. Ancora però il Modena recupera con Abiuso al 59’ ma il Palermo non lascia più spazio all’avversaria e si porta a casa la giornata con la doppietta di Soleri all’88’ e poi al 90’+6’. A chiudere gli anticipi di 21esima giornata poi ci sono Lecco e Pisa. I toscani mettono dentro la palla con Veloso al 30’ e poi a consolidare il risultato c’è Calabresi al 74’. Il Lecco riesce a mettere dentro la palla all’82’ con Lepore su rigore ma il Pisa conquista ancora la porta avversaria con Mlakar all’85’. Il Pisa quindi vince per 3 a 1.

Venerdì 12 e sabato 13 gennaio 2024
Catanzaro – Lecco 5 – 3
Cittadella – Palermo 2 – 0
Bari – Ternana 3 – 1
Modena – Brescia 1 – 2
Como – Spezia 4 – 0
Sudtirol – Feralpisalò 1 – 0
Pisa – Reggiana 2 – 2

Una giornata piena di gol quella tra Catanzaro e Lecco che aprono gli incontri validi per gli anticipi di Serie B di 20esima giornata. I calabresi mettono dentro la palla al 18’ con Verna ma poi i blucelesti rispondono al 25’ con Di Stefano e poi vanno ancora a segno con Lemmens al 29’. I calabresi però si portano al pareggio al 48’ con Sounas mentre poi Iemmello porta il Catanzaro al vantaggio. Il Lecco però non si arrende e mette di nuovo dentro la palla con Novakovich al 55’. A decidere il risultato del match però sono ancora Sounas al 65’ e poi Biasci all’88’. I calabresi quindi vincono 5 a 3. Si continua poi con Cittadella – Palermo. I veneti si portano a casa la giornata grazie a Pandolfi al 26’ e poi a Vita all’80’. I rosanero non riescono a recuperare il risultato e devono accettare la sconfitta da parte dei veneti per 2 a 0. Si continua poi con Bari – Ternana. I pugliesi dominano la partita e mettono dentro la palla al 41’ con Ricci e poi con Nasti al 43’. A consolidare ancora il risultato c’è poi Dorval che mette dentro la palla all’83’. Gli umbri invece riescono a recuperare solo una rete con Diakité all’86’ ma non basta. I pugliesi vincono per 3 a 1. Prossimo match della giornata è quello tra Modena e Brescia. Le rondinelle passano in vantaggio al 5’ con Zaro che per errore commette un’autorete. La squadra però si prende i suoi meriti e consolida il risultato grazie al gol di Galazzi al 30’. I canarini poi riescono a rispondere al 52’ su rigore con Tremolada ma non basta per raggiungere il risultato avversario. Il Brescia vince per 2 a 1. Vittoria netta invece tra Como e Spezia. I Lariani infatti non lasciano spazio di espressione agli avversari e segnano ben 4 reti. I gol sono di Da Cunha al 27’, di Cutrone al 37’, di Gabrielloni al 59’ e ancora di da Cunha al 63’. Il Como quindi vince per 4 a 0. Ancora si va avanti con Sudtirol – Feralpisalò. Gli altoatesini si portano a casa la vittoria con una sola rete che i Leoni del Garda non riescono a recuperare. Al 76’ infatti è Casiraghi a decidere la vittoria del Sudtirol per 1 a 0. Ultimo incontro valido per gli anticipi di 20esima giornata è quello tra Pisa e Reggiana. Gli emiliani mettono dentro la palla con Melegoni al 9’ mentre i toscani rispondono al 16’ con Valoti su rigore. La Reggiana poi va ancora al gol con Antiste al 34’ passando in vantaggio sull’avversaria. Il Pisa però risponde di nuovo e grazie a Bonfati chiude l’incontro 2 a 2. Terminano così i match validi per gli anticipi di 20esima giornata.

Venerdì 15 e sabato 16 dicembre 2023
Spezia – Bari 1 – 0
Feralpisalò – Cremonese 1 – 0
Brescia – Como 2 – 0
Venezia – Sudtirol 2 – 3
Reggiana – Sampdoria 1 – 2
Modena – Cittadella 1 – 1
Cosenza – Parma 0 – 0
Ascoli – Catanzaro 1 – 0
Palermo – Pisa 3 – 2

Sono 9 su 10 i match validi per gli anticipi di 17esima giornata di Serie B. Ad aprire gli incontri ci sono Spezia e Bari. I liguri riescono a prendersi la giornata grazie alla rete di Verde all’84’. I pugliesi invece non riescono a trovare il giusto impeto per andare al gol quindi l’incontro si chiude con la vittoria dei liguri per 1 a 0. Si continua poi con Feralpisalò – Cremonese. I Leoni del Garda riescono a portarsi a casa la vittoria grazie alla rete di Kourfalidis che arriva al 28’. I violini nel frattempo provano a mettere dentro la palla ma non riescono e il Feralpisalò vince per 1 a 0. Le prossime a scontrarsi sono Brescia e Como. Le rondinelle si portano a casa la vittoria grazie alla rete di Borrelli al 60’ e poi di Moncini al 72’. Il Brescia quindi vince per 2 a 0. Ancora poi ci sono Venezia e Sudtirol a giocare. Il match è combattuto. Gli altoatesini mettono per primi dentro la palla grazie a Rauti al 9’ ma gli arancioneroverdi pareggiano al 13’ con Gytkjær. Al 45’+5’ poi però il Venezia mette ancora dentro la palla di nuovo con Gytkjær stavolta su rigore. Il Sudtirol però non si arrende e mette dentro la palla al 52’ con Merkaj. Una volta ottenuto il pareggio la squadra però si prende anche anche la vittoria grazie al rigore messo dentro da Casiraghi al 76’. Il Sudtirol quindi vince per 3 a 2. Si continua poi con Reggiana e Sampdoria. La Samp va al gol sul finale del primo tempo con Kasami al 44’ e poi consolida all’inizio della ripresa grazie a De Luca al 46’. La Reggiana mette dentro la palla al 90’+1’ recuperando una rete grazie a Portanova ma non basta. La Samp vince 2 a 1. Si chiude in pareggio invece Modena – Cittadella. I canarini segnano dopo soli 3 minuti di gioco con Duca al 3’ ma poi i veneti recuperano al 29’ grazie a Cassano. Non ci saranno altre reti prima della fine dell’incontro che quindi termina 1 a 1. Non si smuove invece il risultato tra Cosenza e Parma. Le due formazioni ci provano ad andare al gol ma non riescono ad arrivare alla conclusione e l’incontro termina 0 a 0. Gli anticipi sono quasi conclusi. Manca però ancora l’incontro tra Ascoli e Catanzaro. Ai marchigiani infatti basta solo una rete per prendersi la vittoria grazie alla rete di Mendes al 14’. I calabresi devono quindi accettare la sconfitta per 1 a 0. Vince in casa anche il Palermo che si scontra con il Pisa. A segnare per primi sono i rosanero che vanno al gol con Insigne al 29’ e poi segue il gol di Brunori al 42’. I toscani però recuperano il risultato al 49’ con Marin e poi con Valoti al 54’. Il 2 a 2 però viene rotto dalla rete di Segre che va a segno all’80’. Il Palermo quindi si porta a casa la vittoria per 3 a 2. Questi i risultati degli anticipi di 17esima giornata.

Sabato 09 dicembre 2023
Bari – Sudtirol 2 – 1
Ternana – Feralpisalò 2 – 1
Ascoli – Spezia 1 – 2
Sampdoria – Lecco 2 – 0
Cittadella – Cosenza 2 – 0
Cremonese – Venezia 1 – 0
Catanzaro – Pisa 2 – 0

Gli anticipi di Serie B validi per la 16esima giornata di campionato si aprono con il match tra Bari e Sudtirol. I pugliesi mettono dentro la palla per primi al 25’ con il rigore vincente di Sibilli. Ma poi gli altoatesini pareggiano al 36’ grazie a Vinetot. Il vantaggio invece arriva per i pugliesi al 71’ grazie a Di Cesare e il risultato finale dell’incontro è di 2 a 1 per il Bari. Stesso risultato anche tra Ternana e Feralpisalò. Gli umbri vanno al gol con Distefano al 42’ ma poi i Leoni del Garda pareggiano con Tonetto al 52’. A decidere il risultato però ci pensa Lucchesi al 68’ che sancisce la vittoria della Ternana per 2 a 1. Si continua poi con Ascoli e Spezia. I liguri segnano su rigore al 22’ con Verde ma poi i marchigiani rispondono al 51’ con Belusci e pareggiano. Lo Spezia poi si porta alla vittoria con Hristov all’89’ che chiude il match per 2 a 1. Ancora si va avanti con Sampdoria – Lecco. A portare alla vittoria la Samp è Esposito che realizza una doppietta mettendo dentro la palla al 39’ e al 71’. I blucerchiati quindi vincono per 2 a 0. A scontrarsi poi ci sono anche Cittadella e Cosenza. I veneti conquistano la vittoria con un due reti una di Vita al 12’ e l’altra di Salvi al 27’ portandosi così a casa la vittoria per 2 a 0. Si scontrano poi anche Cremonese – Venezia. Ai violini basta un solo gol per portarsi a casa la vittoria. A decidere il risultato è Ravanelli all’80’ e gli arancioneroverdi non riescono a recuperare. La Cremonese quindi vince per 1 a 0. Ancora ci sono poi Catanzaro e Pisa ad affrontarsi. I calabresi segnano al 53’ con Ambrosino e consolidano poi con l’autorete di Marin che arriva all’82’. Il Pisa non riesce a raggiungere la porta avversaria e deve accettare la sconfitta avversaria per 2 a 0.

Venerdì 01 e sabato 02 dicembre 2023
Palermo – Catanzaro 1 – 2
Cosenza – Ternana 1 – 3
Venezia – Ascoli 3 – 1
Feralpisalò – Cittadella 0 – 1
Pisa – Cremonese 0 – 0
Modena – Reggiana 2 – 1

Spezia – Parma 0 – 1

L’incontro tra Palermo e Catanzaro apre la 15esima giornata di Serie B. I calabresi passano per primi in vantaggio grazie alla rete di Iemmello al 44’. La squadra poi riesce a consolidare con il gol d Biasci al 49’ e così si porta sul 2 a 0. I rosanero poi rispondono con la rete di Stulac all’82’ ma il gol non basta per riprendere l’avversaria. Il Catanzaro quindi vince per 2 a 1. Si continua poi con Cosenza – Ternana. Gli umbri vanno al gol al 49’ con Casasola ma poi i Lupi della Sila mettono dentro la palla al 55’ su rigore con Tutino e pareggiano il punteggio. A decidere l’incontro del match è Raimondo che segna una doppietta con un gol al 60’ e l’altro al 68’. La Ternana quindi vince per 3 a 1. Vince allo stesso modo il Venezia che si scontra con l’Ascoli. Gli arancioneroverdi conquistano la porta avversaria con Gytkjær che stabilisce il vantaggio dei lagunari al 26’. Pochi minuti dopo poi a consolidare è Altare al 30’. I marchigiani invece rispondono con Masini al 47’ ma non basta per raggiungere l’avversaria. Il Venezia infatti sul finale di partita va ancora a segno con Gytkjær all’89’ e si aggiudica la vittoria per 3 a 1. A seguire c’è il match tra Feralpisalò e Cittadella. I veneti riescono a prendersi la vittoria con una sola rete al 33’ che mette dentro Pandolfi. I Leoni del Garda non riescono a raggiungere l’avversaria e il Cittadella vince per 1 a 0. Rimane bloccato sullo 0 a 0 invece l’incontro tra Pisa e Cremonese. Le due formazioni non riescono a sbloccare il risultato e la partita termina 0 a 0. Tra Modena e Reggiana invece ad avere la meglio sono i canarini. La squadra scende in campo e va a segno subito al 1’ con Manconi ma la Reggiana durante la seconda frazione di gioco recupera il risultato con Antiste al 50’. È però il gol di Bozhanaj del 70’ a decidere il risultato finale dell’incontro. Il Modena quindi vince per 2 a 1. Ultimo match valido per gli anticipi è quello tra Spezia e Parma. Ai liguri nel corso della giornata vengono annullati due gol e poi la squadra regala la vittoria all’avversaria con un’autorete di Moutinho al 90’+4’. Il Parma quindi vince per 1 a 0.

Venerdì 24 e sabato 25 novembre 2023
Sampdoria – Spezia 2 – 1
Bari – Venezia 0 – 3
Cremonese – Lecco 1 – 0
Parma – Modena 1 – 1
Cittadella – Sudtirol 2 – 1
Reggiana – Ascoli 1 – 1

Como – Feralpisalò 2 – 1
Pisa – Brescia 1 – 1

Gli anticipi di 14esima giornata si giocano tra venerdì 24 e sabato 25 novembre. Il primo incontro si gioca tra Sampdoria e Spezia. La Samp si porta in vantaggio all’11’ con Depaoli ma poi lo Spezia va a segno con Kouda al 16’. I blucerchiati poi passano di nuovo in vantaggio al 78’ ancora con Depaoli. La Samp quindi si prende la vittoria per 2 a 1. Secondo match della giornata poi è quello tra Bari e Venezia. Gli arancioneroverdi mettono dentro la palla al 30’ con Pierini ma poi a consolidare il risultato ci pensa Tessmann al 90’ e ancora Dembélé al 90’+7’. Il Venezia quindi vince in maniera netta sull’avversaria con un risultato finale di 3 a 0. Si continua poi con Cremonese – Lecco. I violini mettono dentro la palla al 20’ con Castagnetti e basta alla squadra per prendersi la giornata. La Cremonese vince per 1 a 0. Si va avanti poi con Parma – Modena. I canarini mettono dentro la palla al 59’ con Duca ma poi i Ducali vanno a segno al 90’+3’ con Partipilo. La rete decisiva però non arriva e l’incontro si chiude con un risultato fermo proprio sul pareggio di 1 a 1. Ancora ci sono Cittadella – Sudtirol a scontrarsi. I veneti passano per primi in vantaggio con Pandolfi al 24’ ma poi gli altoatesini vanno al pareggio con Casiraghi al 56’. A mettere dentro la palla per la vittoria poi è Pittarello che conquista la porta avversaria al 66’. Il giocatore porta il Cittadella alla vittoria con un risultato finale di 2 a 1. 1 a 1 è invece il risultato finale tra Reggiana e Ascoli. I marchigiani mettono dentro la palla al 15’ con Mendes ma gli emiliani recuperano il risultato con Pieragnolo al 50’. Non ci saranno altre reti prima della fine del match che quindi si chiude proprio sul pareggio di 1 a 1. Il prossimo incontro poi è quello tra Como e Feralpisalò. I lariani mettono per primi dentro la palla con da Cunha al 3’. I Leoni del Garda però non si lasciano buttare giù e recuperano al 52’ grazie a Compagnon. A decidere il risultato finale del match però c’è Gabrielloni al 90’+3’. Il Como quindi vince per 2 a 1. Pisa – Brescia invece termina sul pareggio di 1 a 1. I toscani vanno a segno con Moreo al 5’ ma le rondinelle recuperano grazie a Bjarnason al 14’. Non arrivano altri gol prima della giornata e le due formazioni chiudono sull’1 a 1.

Venerdì 10 e sabato 11 novembre 2023
Venezia – Catanzaro 2 – 1
Cosenza – Reggiana 2 – 0
Sudtirol – Pisa 1 – 2
Feralpisalò – Bari 3 – 3
Ascoli – Como 0 – 1
Modena – Sampdoria 0 – 2

Gli anticipi di 13esima giornata si giocano tra venerdì 10 e sabato 11 novembre. Il match che apre la giornata è quello tra Venezia e Catanzaro. A passare per primi in vantaggio sono gli arancioneroverdi al 25’ che mettono dentro la palla su rigore. I calabresi però si portano al pareggio al 40’ con Ghion. A decidere il risultato finale del match però è Johnsen al 45’+1’. L’incontro quindi si conclude con la vittoria del Venezia per 2 a 1. Si continua con Cosenza – Reggiana. I calabresi hanno la meglio grazie alle reti di Voca al 23’ e di Tutino all’83’. Il Cosenza quindi si porta a casa la giornata per 2 a 0. Si va avanti poi con Sudtirol – Pisa. I toscani passano in vantaggio per primi con una doppietta di Valoti. Le reti arrivano al 45’ e al 50’. Gli altoatesini rispondono con una rete di Pecorino al 61’ ma non è abbastanza. Il Pisa si porta comunque a casa la vittoria per 2 a 1. Buona poi la performance del Feralpisalò contro il Bari. I pugliesi vanno a segno con Nasti al 7’ per poi consolidare al 49’ con Sibilli. La prima rete del Feralpisalò invece arriva grazie all’autorete di Di Cesare al 51’. I Leoni del Garda poi consolidano grazie a Zennaro al 65’ e ancora con Sau al 73’. A recuperare il match però è Achik al 79’. L’incontro quindi si chiude con un pareggio di 3 a 3. Il penultimo match valido per gli anticipi della giornata è quello tra Ascoli e Como. I Lariani riescono a portarsi a casa la vittoria con una sola rete a inizio match al 4’. A chiudere gli anticipi della giornata ci sono Modena e Sampdoria. I canarini non riescono a contrastare l’avversaria che invece mettono dentro due reti. La prima arriva al 31’ con Esposito mentre l’altra grazie a Kasami al 63’. La Samp chiude l’incontro con la vittoria di 2 a 0.

Sabato 04 novembre 2023
Cosenza – Feralpisalò 1 – 1
Pisa – Como 1 – 1
Bari – Ascoli 1 – 0
Ternana – Venezia 0 – 1
Catanzaro – Modena 1 – 2
Cittadella – Brescia 3 – 2
Sampdoria – Palermo 1 – 0

Gli anticipi di 12esima giornata si aprono con l’incontro tra Cosenza e Feralpisalò. I Lupi della Sila riescono a passare in vantaggio già al 19’ grazie a Venturi. Il Feralpisalò invece mette dentro la palla grazie a Butic al 62’ e recupera il risultato. Il match quindi si chiude con un punteggio finale di 1 a 1. Stessa sorte anche tra Pisa e Como. I Lariani riescono a portarsi in vantaggio già al 12’ con Cutrone ma i toscani riprendono in mano il match grazie a Valoti che mette dentro la palla al 46’. Il match quindi si chiude proprio con il pareggio di 1 a 1. Si continua poi con Bari e Ascoli. I pugliesi riescono a portarsi a casa la vittoria con una sola rete che arriva all’80’ con Sibilli. Non riesce a contrastare l’avversaria invece la Ternana che in 12esima giornata si scontra con il Venezia. Gli arancioneroverdi vanno a segno al 74’ con Busio e la rete basta a conquistare l’incontro. La dodicesima giornata è del Venezia. Ancora si continua con Catanzaro – Modena. I Lupi della Sila vanno a segno al 19’ con Vandeputte ma poi i canarini recuperano l’incontro grazie alle reti di Manconi al 27’ e di Bozhanaj al 90’+5’. Il Modena quindi riesce a portarsi a casa la vittoria con un risultato di 2 a 1. Ancora a scontrarsi ci sono Cittadella – Brescia. Le rondinelle passano in vantaggio grazie a un’autorete di Frare al 4’. I veneti però riescono a recuperare subito l’errore con il gol di Carriero che al 13’ pareggia il risultato. A consolidare il punteggio poi c’è Vita che mette dentro la palla al 32’. Il Brescia però si porta di nuovo al pareggio grazie a Bertagnoli che conquista la porta avversaria al 69’. A decidere il risultato dell’incontro però è Maistrello all’81’. Il Cittadella così vince per 3 a 2. Ultimo incontro degli anticipi di 12esima giornata è quello tra Sampdoria e Palermo. Ai blucerchiati basta una sola rete per ottenere punti in classifica. La Samp infatti va a segno con Borini al 44’. Il trionfo del Doria chiude gli anticipi della 12esima giornata di Serie B.

Venerdì 27 e sabato 28 ottobre 2023
Cittadella – Cremonese 1 – 2
Sudtirol – Sampdoria 3 – 1
Spezia – Cosenza 0 – 0
Feralpisalò – Reggiana 0 – 3
Como – Catanzaro 1 – 0
Ascoli – Parma 1 – 3

L’11esima giornata di Serie B si apre con lo scontro tra Cittadella e Cremonese. Il primo tempo tra le due formazioni non riserva grandi emozioni per i tifosi. Si chiude infatti con un risultato parziale di 0 a 0. Durante la seconda frazione di gioco però le dinamiche cambiano. Al 79’ infatti è Ravanelli a mettere dentro la palla regalando così il vantaggio alla Cremonese. I veneti però non fanno passare molto prima di pareggiare. L’1 a 1 arriva grazie a Vita che all’82’ conquista la porta avversaria. Il gol decisivo però lo realizza Vazquez: il giocatore va a segno al 90’+3’ chiudendo il match con la vittoria della Cremonese per 2 a 1. Si portano a casa la vittoria anche gli altoatesini che in 11esima giornata incontrano la Sampdoria. I blucerchiati passano per primi in vantaggio con un gol al 53’ di Gonzalez. Gli altoatesini però non si scoraggiano per lo svantaggio e recuperano al 77’ grazie a Odogwu. Le reti definitive sono di Casiraghi su rigore al 90’+5’ e poi di Pecorino al 90’+9’. Il Sudtirol quindi ribalta il risultato e riesce a portarsi a casa la vittoria con un punteggio finale di 3 a 1. Gli anticipi poi continuano con l’incontro tra Spezia e Cosenza. Le squadre non riescono a trovare l’occasione giusta per andare al gol. Il risultato infatti non si sblocca e il match si chiude con un pareggio di 0 a 0. Ancora si va avanti con Feralpisalò – Reggiana. I Leoni del Garda non riescono a fronteggiare l’avversaria che invece si porta in vantaggio all’8’ grazie alla rete di Antiste. La squadra poi consolida con una rete di Cigarini su rigore al 43’ seguito poco dopo dal gol di Pieragnolo al 55’. Niente da fare quindi per gli avversari che devono accettare la sconfitta per 3 a 0. Altro match degli anticipi di Serie B dell’11esima giornata è quello tra Como e Catanzaro. L’incontro viene deciso dalla rete di Verdi che mette dentro la palla al 6’ su rigore. I calabresi non riescono a recuperare il risultato e il match si chiude con la vittoria dei lariani per 1 a 0. Ultimo incontro valido per gli anticipi è quello tra Ascoli e Parma. I Ducali passano in vantaggio per primi grazie al gol di Man al 7’ ma i marchigiani rispondono con la rete di Caligara al 13’. Il Parma però consolida di nuovo grazie a Man al 34’ ma a chiudere i gol della giornata è Bernabè al 54’. I Ducali quindi si portano a casa la vittoria con un risultato finale di 3 a 1. Si concludono così gli incontri validi per gli anticipi di 11esima giornata.

Venerdì 20 e sabato 21 ottobre 2023
Parma – Como 2 – 1
Bari – Modena 1 – 1
Cremonese – Sudtirol 0 – 1
Pisa – Cittadella 2 – 1
Lecco – Ascoli 0 – 2
Ternana – Brescia 0 – 1
Catanzaro – Feralpisalò 3 – 0

I match validi per gli anticipi della decima giornata di Serie B si giocano tra venerdì 20 e sabato 21 ottobre. Ad aprire gli incontri ci sono Parma e Como. I Ducali passano in vantaggio all’8’ con Man e rimangono sull’1 a 0 durante tutto il primo tempo. Durante la seconda frazione di gioco poi la squadra consolida il risultato portandosi sul 2 a 0 grazie Charpentier. Il Como riesce a recuperare solo una rete al 90’+2’ grazie a Barba ma non basta: il Parma chiude il match con una vittoria di 2 a 1. Finisce in pareggio invece Bari – Modena. Il primo tempo si gioca in maniera piuttosto equilibrata ma poi durante la seconda frazione di gioco le squadre arrivano alla conclusione. I pugliesi segnano al 72’ con Sibilli mentre i canarini mettono dentro la palla all’83’ grazie a Manconi pareggiando il risultato. Non ci saranno reti durante gli ultimi minuti del match: l’incontro quindi si chiude con un pareggio di 1 a 1. Sconfitta in casa invece per la Cremonese che si batte con il Sudtirol. Il match in realtà viene deciso da un errore dei violini: Ravanelli all’83’ commette un’autorete e regala la vittoria agli avversari. La Cremonese non riesce a recuperare il risultato e quindi il Sudtirol vince per 1 a 0. Si continua con Pisa – Cittadella. I toscani mettono dentro la palla al 16’ con Piccinini e questo rimane l’unico gol della prima frazione di gioco. Il Pisa quindi è in vantaggio e poi consolida con Esteves al 70’. Il 2 a 0 del Pisa però diventa poi un 2 a 1 sul finale del match. Il Cittadella infatti va a segno con Magrassi al 90’+4’ ma non basta. I toscani conquistano comunque la giornata con un risultato finale di 2 a 1. Si va avanti con Lecco – Ascoli. I Manzoniani non riescono a tenere testa agli avversari che invece ne approfittano per mettere dentro la palla due volte. A segnare per l’Ascoli sono Nestorovski al 35’ e poi Quaranta al 55’. La squadra quindi si prende la vittoria con un risultato di 2 a 0. Ancora a scontrarsi sono Ternana e Brescia. Dopo un primo tempo bloccato sullo 0 a 0, le rondinelle conquistano la vittoria grazie alla rete di Bisoli al 70’. Peccato per gli umbri: il Brescia vince per 1 a 0. Tra Catanzaro e Feralpisalò poi sono i calabresi a prendersi la vittoria in casa. I nuovi arrivati in Serie B infatti, non riescono a difendersi dall’avversaria che invece mette dentro due reti. A segnare sono Vandeputte al 51’, Biaschi al 74’ ma il Catanzaro vince 3 a 0 grazie all’autorete di Bacchetti al 78’. Questo era l’ultimo match degli anticipi di decima giornata.

Venerdì 06 e sabato 07 ottobre 2023
Brescia – Feralpisalò 1 – 1
Sudtirol – Catanzaro 0 – 1
Cosenza – Lecco 3 – 0
Reggiana – Bari 1 – 1
Modena – Palermo 0 – 2
Ascoli – Sampdoria 1 – 1
Cittadella – Ternana 2 – 2
Venezia – Parma 3 – 2

Si giocano tra venerdì 6 e sabato 7 ottobre i match validi per gli anticipi di nona giornata di Serie B. Il primo incontro vede protagoniste Brescia e Feralpisalò. I Leoni del Garda passano in vantaggio dopo pochi minuti dall’inizio della gara con La Mantia che mette dentro la palla al 13’. Le Rondinelle però rispondono sul finale di partita strappando così la vittoria all’avversaria. È Moncini al 90’+1’ a definire il risultato finale dell’incontro. Brescia – Feralpisalò quindi si chiude sull’1 a 1. Si continua con la vittoria fuori casa del Catanzaro che si scontra con il Sudtirol. Gli altoatesini non riescono a tenere testa agli avversari che invece passano in vantaggio con Iemmello al 43’ e si aggiudicano la giornata per 1 a 0. Vittoria netta anche per il Cosenza che in nona giornata incontra il Lecco. I Lupi della Sila non lasciano spazio all’avversaria e vanno a segno ben tre volte. Il primo gol della giornata è di Forte al 4’, poi consolida Marras al 25’ e infine è di nuovo Forte a conquistare la porta avversaria al 50’. Il Cosenza quindi vince sul Lecco con un punteggio di 3 a 0. Finisce in pareggio invece Reggiana – Bari. Gli emiliani si portano in vantaggio al 10’ grazie a Girma ma i pugliesi rispondono al 34’ con Di Cesare. Non ci saranno altre reti durante la giornata e il match si chiude sul pareggio di 1 a 1. Si va avanti ancora con Modena e Palermo. I canarini stavolta non tengono testa all’avversaria e devono accettare la sconfitta di 2 a 0 contro i rosanero. Il Palermo infatti va a segno due volte. La prima con Henderson al 47’ e la seconda con Mancuso al 90’+3’ per un risultato finale di 2 a 0. Si chiude 1 a 1 invece Ascoli – Sampdoria. I marchigiani vanno a segno al 45’+4’ con Nestorovski ma poi la Samp riprende l’avversaria grazie a Borini che trasforma un rigore al 51’. A pareggiare sono anche Cittadella – Ternana. Gli umbri passano in vantaggio all’8’ con Falletti che trasforma un rigore ma i veneti poi rispondono al 10’ grazie a Maistrello. L’1 a 1 però non è abbastanza. Al 29’ il Cittadella consolida grazie a Cassano ma poi la Ternana si riporta in equilibrio grazie a Sørensen all’84’. Il match quindi termina sul 2 a 2. Vittoria in casa poi per gli arancioneroverdi che giocano contro i Ducali. Il match è ricco di emozioni per i tifosi. Le squadre si scatenano entrambe durante la seconda frazione di gioco. A segnare per primo è il Venezia che va al gol con Busio al 46’. Il Parma però risponde pochi minuti dopo con Benedyczak che va al gol su rigore al 54’. Ancora però i Lagunari consolidano grazie a Tessmann al 63’ e poi ancora con Ellertsson al 78’. Il Parma riesce a segnare ancora con Colak al 90’+3’ ma non basta. Il Venezia vince per 3 a 2. Terminano così gli anticipi di Serie B di nona giornata.

Sabato 30 settembre 2023
Feralpisalò - Spezia 1 - 2
Brescia - Ascoli 1 - 1
Pisa - Cosenza 1 - 2
Modena - Venezia 1 - 3
Ternana - Reggiana 3 - 0

Gli anticipi dell'ottavo turno di Serie B sono stati disputati interamente nella giornata di domenica 30 settembre. Si comincia con Feralpisalò - Spezia, che si gioca al Garilli. Il primo tempo viene dominato dai bianconeri e si chiude sullo 0-2, a segno Esposito su rigore e Antonucci con il sinistro. Il passivo avrebbe potuto essere ancora più pesante se Pizzignacco non avesse compiuto tre grandi parate sulle conclusioni dalla distanza di Antonucci ed Esposito. Nel secondo tempo la Feralpisalò accorcia con La Mantia, ma i Leoni del Garda non riescono comunque a evitare la sesta sconfitta stagionale. Il Brescia ospita l'Ascoli e resta ancora imbattuto, il match termina infatti con il punteggio di 1-1. Il primo gol è allo scoccare del quarto d'ora, su un contropiede Rodriguez serve Falzerano che da buona posizione insacca, complice la deviazione di Mangraviti. Nel secondo tempo viene annullato il raddoppio a Nestorovski per fuorigioco, poi all'85' ecco il pareggio: Bisoli mette al centro un cross di Huard deviato, Moncini deve solo depositare in rete da due passi. Nel finale c'è spazio per una rete annullata al Brescia per fuorigioco. Il Cosenza trova un buon successo in trasferta sul campo del Pisa. Alla squadra ospite bastano 6 minuti per andare in vantaggio a seguito di un'azione perfetta, Calò scarica per Rispoli che a sua volta offre un rasoterra impeccabile a Voca, bravo a inserirsi per sconfiggere Nicolas. Ma è dopo il novantesimo che succede di tutto: prima il Pisa pareggia con Masucci al 94', poi al 98' gli ospiti tornano avanti sugli sviluppi di un corner, Mazzocchi stacca su tutti e in torsione infila Nicolas. Il Modena cade in casa per mano del Venezia. Dopo un primo tempo giocato a ritmi non particolarmente elevati, il Modena trova il vantaggio a inizio secondo tempo con la deviazione di testa di Bonfanti sul corner di Palumbo. Pochi minuti dopo gli avversari rispondono anch'essi da corner, questa volta il colpo di testa è di Altare. Al 76' ecco la rete dell'1-2: Ellertsson serve in area Gytkjaer che si gira ed esplode il destro vincente all'incrocio. All'83' Bjarkason cala il tris con una conclusione violenta che sorprende Seculin alle spalle. La Ternana ne fa 3 alla Reggiana. I primi due gol arrivano fra il 9' e l'11' e portano le firme di Celli e Diakitè, mentre il terzo si verifica al 92' per merito del neoentrato Distefano su assist di Luperini.

Venerdì 22 e sabato 23 settembre 2023
Palermo – Cosenza 0 – 1
Cremonese – Ascoli 2 – 2
Feralpisalò – Pisa 0 – 1
Ternana – Sudtirol 1 – 1
Brescia – Venezia 0 – 0
Modena – Lecco 0 – 0
Spezia – Reggiana 1 – 2

Gli anticipi della sesta giornata di Serie B si giocano tra venerdì 22 e sabato 23 settembre. Ad aprire i match ci sono Palermo e Cosenza. L’incontro procede con un’incisività più spiccata da parte dei Lupi della Sila mentre i rosanero partono più a rilento. Nel corso del match non arriva nessuna rete finché poi però al 90’+1’ Canotto decide il risultato con un gol inaspettato. Il Cosenza quindi si porta a casa la giornata per 1 a 0. Pareggiano invece Cremonese e Ascoli. I lombardi si portano in vantaggio al 13’ con Coda ma al 25’ per i marchigiani ci pensa Manzari a pareggiare. Il primo tempo si chiude con un 1 a 1 ma al 60’ la Cremonese conquista un altro gol. È di nuovo Coda ad andare a segno. L’Ascoli però non si lascia intimidire e infatti all’88’ risponde con Rodriguez. Il gol della vittoria non arriva: 2 a 2 è il risultato finale dell’incontro. Si continua con Feralpisalò e Pisa. I toscani riescono a portarsi a casa la vittoria grazie a una sola rete che arriva al 67’ con Canestrelli. Il Feralpisalò non riesce a recuperare e deve accettare la sconfitta di 1 a 0. Pareggiano invece Ternana e Sudtirol. Gli umbri conquistano la porta avversaria al 23’ grazie a Casasola ma gli altoatesini riescono ad andare al pareggio grazie al rigore messo dentro da Casiraghi al 90’+4’. Il match si chiude sull’1 a 1. 0 a 0 invece per Brescia – Venezia. Le due squadre ci provano a sbloccare il risultato ma nessuna delle due trova la conclusione. Stessa sorte anche per Modena e Lecco. Poche le azioni utili per andare al gol arrivate durante la giornata ma ben eseguite. A mancare è solo lo scarico della palla in porta. Ultimo match valido per gli anticipi di Serie B è quello tra Spezia e Reggiana. Per gli emiliani arriva una doppietta di Gondo che va a segno al 50’ e all’81’ che porta la squadra sul 2 a 0. Lo Spezia però sfrutta ogni minuto di gioco per recuperare e infatti al 90’+5’ arriva la risposta della squadra. Non basta però a superare gli avversari. L’incontro quindi si chiude con una vittoria della Reggiana per 2 a 1.

Venerdì 15 e sabato 16 settembre 2023
Venezia – Spezia 1 – 0
Cosenza – Sudtirol 2 – 2
Lecco – Brescia 0 – 2
Ascoli – Palermo 0 – 1
Pisa – Bari 1 – 1
Feralpisalò – Modena 1 – 1
Reggiana – Cremonese 2 – 2

Una giornata ricca di anticipi la quinta di campionato di Serie B. I match si giocano tutti tra venerdì 15 e sabato 16 settembre e si aprono con l’incontro tra Venezia e Spezia. I lagunari riescono a mettere dentro la palla al 56’ grazie a Pohjanpalo dopo che il giocatore si era visto annullare una rete al primo tempo. Lo Spezia invece non riesce a tenere testa all’avversaria e quindi deve accettare la sconfitta da parte del Venezia per 1 a 0. Si continua con Cosenza – Sudtirol. Le due formazioni si tengono testa durante tutto il match. I Lupi della Sila vanno a segno per primi con Venturi al 9’. Gli altoatesini però rispondono al 66’ grazie alla rete di Casiraghi e consolidano con il gol di Odogwu al 75’. Il Sudtirol quindi è ora in vantaggio di 2 a 1. Il Cosenza non si arrende però e mette dentro la palla al 90’+9’ con Mazzocchi arrivando al pareggio. 2 a 2 è il risultato finale dell’incontro. Ancora tra gli anticipi c’è il match tra Lecco e Brescia. Il Lecco ce la mette tutta ma non riesce a sovrastare l’avversaria. Il Brescia invece riesce ad andare a segno due volte: la prima rete è di Borrelli al 3’ mentre la seconda di Bianchi al 63’. Le rondinelle così vincono per 2 a 0. Si scontrano poi Ascoli e Palermo. I rosanero realizzano una rete che gli vale la vittoria. Al 90’+2’ mette dentro la palla Mancuso che sancisce la vittoria del Palermo durante gli ultimi minuti del match. Finisce in pareggio invece Pisa e Bari. I toscani conquistano la porta avversaria con Beruatto al 12’ ma i pugliesi rispondono all’85’ con Hemsley. Non ci sarà nessun altro gol durante la giornata che quindi si chiude con un pareggio di 1 a 1. Stesso risultato anche per Feralpisalò e Modena. I canarini ci mettono due minuti ad andare al gol con Falcinelli ma il Feralpisalò non fa passare molto per pareggiare. A segnare per la squadra è Balestrero al 9’: non arrivano altri gol da parte di entrambe le formazioni e il risultato finale è di 1 a 1. Ultimo match valido per gli anticipi è quello tra Reggiana e Cremonese. La Reggiana segna al 15’ con Pettinari su rigore e poi a consolidare è Portanova al 23’. A questo 2 a 0 la Cremonese però risponde. Durante il secondo tempo infatti la squadra recupera i due gol di svantaggio con Collocolo al 65’ e poi con Coda all’86’. Il match termina proprio sul pareggio di 2 a 2. Reggiana e Cremonese chiudono gli anticipi validi per la quinta giornata di Serie B.

Sabato 02 settembre 2023
Palermo – Feralpisalò 3 – 0
Modena – Pisa 2 – 0
Sudtirol – Ascoli 3 – 1
Parma – Reggiana 0 – 0

Sono stati solo 4 i match validi per gli anticipi di quarta giornata di Serie B per la stagione 2023/24. Si inizia con l’incontro tra Palermo e Feralpisalò. La neo arrivata in serie cadetta però non riesce a tenere testa ai rosanero. I siciliani infatti segnano ben tre reti. Il primo a conquistare la porta avversaria è Insigne al 15’, poi a consolidare il vantaggio c’è Stulac al 46’ e infine all’85’ mette dentro l’ultimo gol della giornata Di Francesco. Il Palermo vince quindi per 3 a 0. Si scontrano poi Modena – Pisa. I canarini passano in vantaggio al 4’ con Tremolada e durante l’intera durata del match i toscani non riescono a riprendere gli avversari. Il Modena poi arriva sul finale di partita e realizza un’altra rete. Al 90’+4’ infatti è Strizzolo ad andare al gol. L’incontro quindi si chiude con la vittoria del Modena per 2 a 0. Il Sudtirol invece gioca in casa contro l’Ascoli. I marchigiani vanno a segno al 44’ grazie a Mendes ma poi gli altoatesini si prendono ben tre reti. Al 53’ per il Sudtirol mette dentro la palla Merkaj poi conquista la porta avversaria Casiraghi al 64’ e poi sul finale del match, all’83’, è ancora Casiraghi a segnare ma stavolta su rigore. L’ultimo incontro degli anticipi di quarta giornata vede protagoniste Parma e Reggiana. Le due formazioni riescono a creare poche occasioni utili per finire a rete e infatti la conclusione non arriva né per il Parma né per la Reggiana. L’incontro si chiude a reti inviolate.

Venerdì 25 e sabato 26 agosto 2023
Sampdoria – Pisa 0 – 2
Venezia – Cosenza 1 – 1
Modena – Ascoli 1 – 0
Cremonese – Bari 0 – 1
Parma – Cittadella 2 – 0
Feralpisalo - Sudtirol 0 – 2
Como – Reggiana 2 – 2

I match validi per gli anticipi di Serie B di seconda giornata si giocano tra il 25 e il 26 agosto. Le prime squadre a scontrarsi sono Sampdoria e Pisa. I toscani passano in vantaggio al 14’ con Tramoni e poi a consolidare ci pensa Arena al 59’. L’incontro quindi si chiude con la vittoria del Pisa di 2 a 0. A seguire ci sono Venezia e Cosenza. I Lupi della Sila segnano per primi al 38’ con Voca ma poi i lagunari recuperano gli avversari grazie alla rete di Pierini al 49’. Il gol della vittoria non arriva e le due squadre chiudono sull’1 a 1. Si continua poi con Cremonese – Bari. I pugliesi riescono a portare a casa la vittoria grazie a Sibilli che va a segno al 44’. La Cremonese di sicuro approfitterà dei prossimi match per fare meglio. Si continua con Parma e Cittadella. I ducali si prendono il vantaggio al 2’ su rigore con Benedyczak mentre poi al 47’ Bernabè raddoppia il risultato. Il match così si chiude sul 2 a 0 del Parma. Altro incontro valido per gli anticipi è quello tra Feralpisalo e Sudtirol. Il Feralpisalo prova a farsi valere sugli altoatesini ma la squadra già esperta della serie cadetta, si porta a casa la giornata. Il Sudtirol conquista la palla avversaria con Odogwu al 23’ e poi con Merkaj all’82’. Termina 2 a 0 quindi la gara tra le due squadre. Ultima partita degli anticipi è quella tra Como e Reggiana. Tra le due squadre però non si riesce ad andare oltre il pareggio. I Lariani infatti mettono dentro la palla al 4’ con Ioannou e poi al 47’ con Cerri. La Reggiana però non è da meno e arriva in porta con Pettinari al 54’ e poi con Vido su rigore al 90’. Si chiude sul 2 a 2 la gara: il gol della vittoria non arriva. Questi i risultati e i momenti salienti degli incontri degli anticipi di Serie B.

Venerdì 18 e sabato 19 agosto 2023
Bari – Palermo 0 – 0
Cosenza – Ascoli 3 – 0
Ternana – Sampdoria 1 – 2
Cremonese – Catanzaro 0 – 0

Sono solamente quattro i match validi per gli anticipi di prima giornata. Il campionato infatti ha inizio venerdì 18 agosto con il match tra Bari e Palermo. Peccato però per il finale sullo 0 a 0. Le due squadre ci provano a conquistare la prima di campionato ma non riescono a creare le giuste azioni per arrivare alla conclusione. Si continua poi con Cosenza e Ascoli. I Lupi della Sila si affermano in casa con ben tre gol di vantaggio. I marchigiani invece non raggiungono l’avversaria che prevale sia in fase di attacco che di difesa. Le reti per il Cosenza sono di Tutino al 20’ su rigore, di Arioli al 54’ e poi di Zilli al 61’. Altro match degli anticipi è quello tra Ternana e Sampdoria. Scende dalla Serie A il Doria che però conquista la vittoria contro gli umbri. Il vantaggio iniziale della squadra arriva al 5’ con La Gumina che trasforma un rigore e poi a consolidare il risultato ci pensa Depaoli al 77’. Brava la Ternana a recuperare un gol con Distefano al 90’+1’ ma non basta. Il match infatti termina con la vittoria della Samp per 2 a 1. Niente da fare invece per Cremonese e Catanzaro che vedono finire il primo incontro della stagione a reti ancora inviolate. Pochi i tentativi utili per finire al gol ma quello che manca forse è stato un pizzico di incisività in più da entrambe le parti. Finisce 0 a 0 tra le due squadre. Questi i risultati delle gare valide per gli anticipi di prima giornata di Serie B.

Venerdì 05 maggio e sabato 06 maggio 2023
Perugia – Cagliari 0 - 5
Reggina – Como 2 – 1
Cosenza – Venezia 1 -1
Cittadella – Benevento 3 - 1
Pisa – Frosinone 1 - 3
Modena – Bari 1 - 1
Ternana – Sudtirol 0 - 1
Genoa – Ascoli 2 - 1
Palermo - Spal 2 - 1

Gli anticipi di 36esima giornata si giocano tra venerdì 5 maggio e sabato 6 maggio 2023. Ad aprire i match c’è l’incontro tra Perugia e Cagliari. I sardi vincono in maniera schiacciante realizzando ben 5 reti. Gli umbri non ce la fanno a tenere testa agli avversari che infatti si portano a casa la giornata in maniera netta. A segnare per i rossoblu sono: Lapadula al 5’, Azzi al 30’, Mancosu al 45’, Kourfalidis al 49’ e di nuovo Lapadula all’87’. Si continua poi con Reggina – Como. I calabresi vincono con una doppietta di Strelec che arriva al 22’ e poi al 52’. Il Como va a segno solo una volta con Cutrone all’89’ e quindi deve accettare la vittoria avversaria per 2 a 1. Si chiude in pareggio invece il match tra Venezia e Cosenza. Per i lagunari segna Pohjanpalo al 34’ mentre per i Lupi della Sila conquista la porta avversaria D’Urso. È 1 a 1 quindi tra le due squadre. Non ce la fanno invece gli Stregoni del Benevento a tenere testa al Cittadella. Al 18’ Pettinari regala il vantaggio ai campani ma poi i veneti rispondono con ben 3 gol. Al 28’ segna Vita, all’82’ Maistrello e infine all’89’ Carriero. Si continua ancora con Pisa – Frosinone. I toscani sembravano aver trovato l’impeto per arrivare alla vittoria. Sin da subito segnano al 1’ con Gliozzi ma poi commettono un errore regalando il pareggio ai ciociari. Al 32’ infatti c’è l’autorete di Rus ma i gialloblu vanno a segno altre due volte con Borrelli al 52’ e Caso al 77’. Termina in pareggio anche Modena – Bari. Il Bari si prende il vantaggio al 34’ con Ricci mentre il pareggio del Modena arriva grazie al rigore trasformato di Diaw al 77’. Vince contro la Ternana, il Sudtirol grazie all’unico gol della giornata, quello di Curto al 42’. Ancora si va avanti con Genoa – Ascoli. Al 16’ i liguri passano in vantaggio con la rete di Bani e poi consolidano al 63’ grazie a Badelj. I marchigiani invece riescono a recuperare una rete al 68’ con Marsura ma non è abbastanza. Il Genoa vince l’incontro per 2 a 1. Ultimo match valido per gli anticipi è quello tra Palermo e Spal. Gli estensi con l’autorete di Meccariello al 29’ fanno passare in vantaggio i rosanero e poi conquistano anche il secondo gol al 35’. La Spal risponde con Varnier al 66’ ma non è abbastanza per recuperare. I siciliani vincono per 2 a 1.

Venerdì 21 e sabato 22 aprile 2023
Reggina – Brescia 1 - 2
Como – Ascoli 1 - 1
Cittadella – Genoa 0 - 1
Frosinone – Sudtirol 0 - 0
Modena - Spal 0 - 0
Parma - Cagliari 2 - 1
Perugia – Cosenza 0 - 0
Palermo - Benevento 1 – 1

Si aprono con il match tra Reggina e Brescia, gli anticipi della 34esima giornata di Serie B. Le squadre affrontano questi incontri tra venerdì 21 e sabato 22 aprile. Passano per prime in vantaggio le rondinelle che segnano all’11’ con Mangraviti e poi i gol per un po’ si fermano. È durante il secondo tempo che le squadre riescono a creare delle buone occasioni per andare al gol. Infatti al 72’ Rodriguez consolida il risultato ma la Reggina risponde con la rete di Bouah al 76’. L’incontro si chiude quindi con la vittoria del Brescia per 2 a 1. Finisce con un pareggio di 1 a 1 Como – Ascoli. Entrambe le squadre segnano su rigore: i marchigiani con Dionisi al 68’ mentre i lariani con Cerri al 90’+1’. Si va avanti con Cittadella – Genoa. Basta una sola rete ai liguri per assicurarsi la vittoria contro i veneti. A decidere il risultato del match è il gol di Gudmundsson al 70’ e così il Genoa conquista la vittoria.

Frosinone – Sudtirol invece si chiude a reti inviolate. Le squadre non riescono a farsi avanti e a creare l’occasione giusta per andare al gol. 0 a 0 quindi è il risultato finale dell’incontro. Stessa sorte anche tra Modena e Spal. Nessuna delle due formazioni riesce a portarsi a casa la vittoria. Finisce 2 a 1 invece il match tra Parma e Cagliari. I sardi conquistano per primi la porta avversaria grazie alla rete di Lapadula al 32’. I ducali poi pareggiano su rigore al 62’ e si prendono il vantaggio grazie a Man al 77’. Il match infatti termina con la vittoria del Parma per 2 a 1. 0 a 0 invece è il risultato finale tra Perugia e Cosenza, mentre Palermo – Benevento si chiude sull’1 a 1. I rosanero segnano all’11’ con Sala ma gli Stregoni rispondono con Farias al 28’. Terminano così i match validi per gli anticipi di 34esima giornata.

Venerdì 14 e sabato 15 aprile 2023
Modena – Parma 1 - 1
Venezia – Palermo 3 - 2
Ascoli – Sudtirol 1 - 0
Cosenza – Cittadella 1 - 1
Spal – Brescia 2 - 2
Benevento – Reggina 1 - 1
Bari – Como 2 - 2
Genoa – Perugia 2 - 0
Cagliari – Frosinone 0 - 0

Tra venerdì 14 e sabato 15 aprile si giocano i match validi per gli anticipi di 33esima giornata. Ad aprire gli incontri sono Modena e Parma. Al 14’ c’è Diaw che porta in vantaggio le rondinelle ma poi i ducali pareggiano al 16’ con Benedyczak: il risultato finale del match è di 1 a 1. Si rispondono a suon di gol invece Venezia e Palermo. I rosanero conquistano per primi la porta avversaria grazie a Brunori al 5’. I lagunari però poi rispondono al 19’ con Johnsen e si portano al pareggio. Gli arancioneroverdi poi al 61’ passano in vantaggio segnando su rigore ma di nuovo i siciliani si fanno trovare pronti e recuperano all’86’ con Tutino che va a segno anche lui su rigore. Il gol decisivo però lo segna Tessmann al 63’ che termina il match con la vittoria di 3 a 2. Vince in casa anche l’Ascoli che si scontra con il Sudtirol. L’incontro viene deciso dalla rete di Gondo che all’89’ trasforma un rigore e porta i marchigiani alla vittoria per 1 a 0.

Gli anticipi continuano con il match tra Cosenza e Cittadella. I Lupi della Sila conquistano il vantaggio al 12’ con D’Urso ma i veneti recuperano il punteggio con la rete di Antonucci al 27’. Il pareggio di 1 a 1 è il risultato finale della partita. Pareggiano anche Spal e Brescia. L’incontro tra le due formazioni infatti si chiude sul 2 a 2. Per gli estensi a segnare è Maistro che realizza una doppietta con le reti al 1’ e poi al 74’. Le rondinelle invece vanno al gol grazie ad Ayé all’11 e poi con Olzer all’80’. Ancora un altro pareggio, stavolta tra Benevento e Reggina. I calabresi segnano al 25’ con Pierozzi ma poi gli stregoni rispondono all’84’ con Ciano. La 33esima giornata sembra essere la giornata dei pareggi. Finisce in parità anche la gara tra Bari e Como. I lariani staccano l’avversaria al primo tempo con le reti di Ioannou al 18’ e poi di Cutrone al 26’. Durante la seconda frazione di gioco però i pugliesi recuperano con i gol di Cheddira al 48’ e poi di Di Cesare al 90’+2’. Bari – Como finisce quindi 2 a 2.

Gli ultimi due match della giornata validi per gli anticipi sono quelli tra Genoa e Perugia e poi tra Cagliari e Frosinone. Per Genoa – Perugia, liguri vanno a segno con la rete di Fredrup al 41’ e poi a consolidare è Dragusin al 70’. Gli umbri non riescono a recuperare e devono accettare la sconfitta per 2 a 0 da parte del Genoa. Termina a reti inviolate invece Cagliari – Frosinone. Le squadre ci provano a farsi avanti ma non riescono e nessuna delle due riesce ad andare al gol. L’ultimo match degli anticipi si chiude quindi sullo 0 a 0.

Venerdì 31 marzo e sabato 01 aprile 2023
Genoa – Reggina 1 - 0
Venezia – Como 3 - 2
Parma – Palermo 2 - 1
Spal – Ternana 1 - 1
Cosenza – Pisa 1 - 0
Ascoli – Brescia 4 - 3
Cagliari – Sudtirol 1 – 1
Bari – Benevento 2 – 0
Perugia – Frosinone 1 – 1

Gli anticipi di 31esima giornata si giocano tra venerdì 31 marzo e sabato 01 aprile. Ad aprire i match sono Genoa e Reggina. La partita viene decisa dalla rete di Coda al 36’ che sarà l’unica realizzata durante il match. I liguri quindi vincono per 1 a 0 sui calabresi. Si va avanti con Venezia – Como. I lariani passano per primi in vantaggio grazie alla rete di Da Cunha all’8’ ma i lagunari rispondono al 45’ con Candela. Gli arancioneroverdi poi vanno ancora a segno con Pantaleo Milanese al 48’ e in ultimo con Pohjanpalo al 50’. Il Como recupera un gol ma non è abbastanza per raggiungere l’avversaria che infatti si porta a casa la vittoria per 3 a 2. Ancora, a scontrarsi sono Parma e Palermo. I ducali segnano al 32’ con Benedyczak ma i rosanero rispondono dopo poco grazie a Soleri al 41’. A decidere il risultato finale dell’incontro è Coulibaly al 77’ che chiude il match sul 2 a 1 per il Parma.

Finisce in pareggio invece Spal – Ternana. Gli estensi conquistano un rigore al 4’ che trasformano e passano quindi in vantaggio. Gli umbri rispondono all’84’ con Favilli e il match si chiude sull’1 a 1. Si continua poi con Cosenza – Pisa. I Lupi della Sila passano in vantaggio con Nasti al 43’ e basta una sola rete per portarsi a casa la vittoria sui toscani. Una pioggia di gol invece quella arrivata tra Ascoli e Brescia. Le rondinelle passano per prime in vantaggio con la rete di Listkowski al 19’ ma poi i marchigiani rispondono al 42’ con Mendes. L’Ascoli poi si porta in vantaggio grazie a Forte ma il rigore trasformato da Ayé al 65’ fa tornare il risultato in equilibrio. Il match si decide tutto sugli ultimi minuti di gioco. Caligara conquista la porta avversaria al 90’+1’ anche lui su rigore seguito dalla rete di Marsura al 90’+5’. È il gol di Bisoli però a chiudere le reti della giornata. L’Ascoli alla fine si porta a casa la giornata per 4 a 3.

Si chiude sul pareggio di 1 a 1 invece il match tra Cagliari e Sudtirol. I sardi vanno in vantaggio al 30’ con Lapadula ma gli altoatesini non si lasciano intimidire e recuperano su rigore all’87’ con Larrivey. Vince in casa invece il Bari che si scontra con il Benevento. I pugliesi vincono in maniera netta senza risposta da parte degli stregoni. A segnare sono Antenucci su rigore al 54’ e poi Folorunsho al 71’. Ultimo match degli anticipi di 31esima giornata è quello tra Perugia e Frosinone. Gli umbri mettono dentro la palla al 62’ con Casasola ma poi al 77’ i ciociari rispondono con Mulattieri. Questi i risultati degli anticipi di Serie B per questa giornata.

Venerdì 17 marzo e sabato 18 marzo 2023
Palermo – Modena 5 - 2
Pisa – Benevento 2 - 0
Sudtirol – Spal 2 - 0
Frosinone – Cosenza 0 - 1
Cittadella – Perugia 0 - 2
Brescia – Genoa 0 - 3
Ascoli – Venezia 0 – 1
Como – Parma 2 – 0
Reggina – Cagliari 0 – 4

Il primo match degli anticipi di 30esima giornata di Serie B si gioca tra Palermo e Modena. I rosanero realizzano una montagna di gol. A passare per primi in vantaggio però sono i canarini con Strizzolo al 4’ e poi i siciliani si prendono il pareggio al 25’ con Tutino. Il Modena poi realizza ancora un’altra rete al 30’ di nuovo con Strizzolo. Il Palermo però si riporta al pareggio al 47’ con Soleri e subito dopo vola verso la vittoria. A segnare per i siciliano è Verre al 56’ seguito da Aurelio al 59’. I gol della giornata terminano con il rigore di Vido trasformato al 79’ e il giocatore chiude il match sul 5 a 2 per il Palermo. Si continua con Pisa e Benevento. I toscani passano in vantaggio al 35’ con Moreo e poi consolidano il loro risultato con Tramoni al 78’. Gli stregoni non ce la fanno a recuperare e il match si chiude proprio con la vittoria del Pisa per 2 a 0. Stesso risultato lo ottengono Sudtirol e Spal. Gli altoatesini passano in vantaggio con Zaro al 25’ e poi il giocatore si ripete al 74’ portando la squadra sul 2 a 0.

Gli anticipi poi continuano con Frosinone – Cosenza. L’incontro tra le due squadre si decide sul finale di partita con Brescianini che va a segno al 90’+5’ per i Lupi della Sila. I calabresi così quindi conquistano la vittoria per 1 a 0. Si continua poi con Cittadella – Perugia. Gli umbri passano in vantaggio con Di Carmine al 51’ e poi due minuti dopo consolida Casasola al 53’. Il Perugia vince l’incontro di 30esima giornata per 2 a 0. Si va avanti ancora con Brescia e Genoa. Le rondinelle non ce la fanno a tenere testa ai liguri e segnano ben 3 reti: la prima è di Salcedo al 45’+1’ e poi c’è la doppietta di Gudmundsson che segna al 70’ e al 90’+1’. 3 a 0 per il Genoa è il risultato finale dell’incontro. Vince fuori casa invece il Venezia che si scontra con l’Ascoli. Gli arancioneroverdi decidono il risultato finale del match con Carboni al 90’+1’ vincendo così per 1 a 0.

Ultimi due incontri validi per gli anticipi della 18esima giornata sono quelli tra Como e Parma e poi tra Reggina e Cagliari. I lariani vanno in vantaggio durante i primi minuti del match grazie a Cerri al 5’ e poi a consolidare ci pensa Arrigoni al 53’. Il Como quindi si aggiudica la vittoria sul Parma per 2 a 0. Gli anticipi terminano con il match tra Reggina e Cagliari. I sardi vincono in maniera netta realizzando ben 4 reti. Lapadula segna all’11’ e poi si ripete ancora al 44’ trasformando un rigore. A seguire ci sono i gol di Mancosu al 63’ sempre su rigore e infine quello di Zappa al 90’+3’. La Reggina non recupera e non può far altro che accettare la sconfitta per 4 a 0 contro i calabresi.

Venerdì 10 marzo e sabato 11 marzo 2023
Cagliari – Ascoli 4 - 1
Cittadella – Palermo 3 - 3
Modena – Pisa 1 - 0
Venezia - Brescia 1 - 1
Parma – Sudtirol 0 - 0
Benevento - Como 0 - 0
Bari - Frosinone 0 - 0

Gli incontri validi per gli anticipi di Serie B per la giornata 29 si aprono con il match tra Cagliari e Ascoli. I marchigiani passano per primi in vantaggio al 19’ con Forte ma poi durante il secondo tempo i sardi si prendono la vittoria. Per il Cagliari a segnare sono Lapadula al 56’ poi Mancosu al 61’ mentre all’84’ si ripete Lapadula. Ultimo gol della partita è quello di Zappa all’88’ che sigla la fine del match portando il Cagliari a vincere per 4 a 1. Si continua poi con Cittadella – Palermo che si chiude su un pareggio di 3 a 3. I veneti passano per primi in vantaggio grazie a Maistrello al 3’ e a seguire c’è il raddoppio su rigore di Antonucci al 23’. I rosanero però rispondono con il rigore di Di Mariano al 33’ e poi con il gol di Brunori al 45’+2’. Di Mariano poi segna ancora al 64’ mentre a riportare al pareggio i rosanero ci pensa Brunori al 45’+2’. Il match quindi si chiude con un pareggio di 3 a 3. Si continua poi con Modena – Pisa. I canarini passano in vantaggio all’8’ con Strizzolo e i toscani non ce la fanno a recuperare il punteggio avversario. Il match quindi termina con la vittoria del Modena per 1 a 0.

1 a 1 è invece il risultato finale tra Venezia e Brescia. Le reti vengono realizzate tutte al secondo tempo. Al 50’ è Pohjanpalo a conquistare il vantaggio per gli arancioneroverdi ma poi al 61’ ci pensa van de Looi a portare al pareggio le rondinelle. Si chiude a reti inviolate invece Parma – Sudtirol. Le due squadre ci provano ma nessuna delle due riesce a portarsi a casa la giornata. Conseguono lo stesso risultato anche Benevento – Como e Bari – Frosinone. Questi gli incontri validi per gli anticipi di 29esima giornata di Serie B.

Sabato 04 marzo 2023
Pisa – Palermo 1 - 1
Reggina – Parma 0 – 1

Gli anticipi di 28esima giornata di Serie B si giocano 4 marzo 2023. Ad aprire i match della giornata sono Pisa e Palermo che chiudono l'incontro con il pareggio di 1 a 1. La prima rete della partita la mette dentro Di Mariano al 38’ per i rosanero ma i toscani recuperano il risultato grazie alla rete di Sibilli all’86’. Si continua con Reggina – Parma. I ducali riescono a conquistare la vittoria con una sola rete al 69’ ad opera di Vazquez che i calabresi non riprendono. Per la 28esima giornata non ci sono altri match validi per gli anticipi.

Martedì 28 febbraio 2023
Parma - Pisa 0 - 1
Cosenza - Reggina 2 - 1
Palermo - Ternana 0 - 0

Sono solamente tre gli anticipi giocati in 27esima giornata di Serie B. Ad aprire i match del turno infrasettimanale che ha inizio il 28 febbraio sono Parma e Pisa. Il primo tempo tra le due squadre si chiude con un risultato che rimane ancora di 0 a 0. I toscani però si rifanno durante la seconda parte della partita e passano in vantaggio all’82’ con Touré. Il gol, arrivato a ridosso della fine della partita, non lascia modo al Parma di recuperare. Il Pisa quindi si porta a casa la vittoria per 1 a 0. Si continua poi con Cosenza – Reggina che vede trionfare i Lupi della Sila per 2 a 1. La Reggina si porta in vantaggio al 44’ con la rete di Gori e gioca fino alla fine dell’incontro con la convinzione di aver portato a casa la vittoria. Il Cosenza però beffa l’avversaria andando a segno al 90’ e poi al 90’+2’ con la doppietta di Nasti portandosi così a casa la giornata. È 0 a 0 invece per Palermo – Ternana. Giocano bene le due squadre e si tengono testa, forse fin troppo dato che nessuna delle due riesce a prevalere sull’altra. La conclusione è che il match finisce quindi a reti inviolate. Questi i risultati e le azioni più importanti degli anticipi di 27esima giornata di Serie B.

Venerdì 24 e sabato 25 febbraio 2023
Pisa - Perugia 2 - 1
Frosinone - Parma 3 - 4
Venezia - Cagliari 0 - 0
Sudtirol - Palermo 1 - 1
Como - Cosenza 5 - 1
Ternana - Cittadella 1 - 2
Brescia - Bari 0 - 2
Reggina - Modena 2 - 1 Genoa - Spal 3 - 0

Gli anticipi di 26esima giornata di Serie B si giocano tra venerdì 24 e sabato 25 febbraio 2023. Ad aprire la giornata di sono Pisa e Perugia. I toscani vincono in casa contro gli umbri con un risultato finale di 2 a 1. Le reti sono di Casasola per il Perugia che segna su rigore al 39’ mentre per il Pisa i tiri vincenti sono di Morutan al 51’ e di Marin al 58’. Si continua ancora con Frosinone e Parma. I Ducali passano in vantaggio subito con la rete di Vazquez al 6’ seguito poi dal gol di Ansaldi al 21’ che consolida. I Ciociari invece recuperano un gol con Caso al 25’ ma il Parma non intende lasciare troppo spazio agli avversari e segna di nuovo al 35’. Il Frosinone però mette di nuovo dentro la palla al 48’ grazie a Mulattieri con Moro che consolida al 71’. Il gol decisivo però è quello di Vazquez al 73’ che mette fine ai gol della giornata e la chiude sul 4 a 3 per il Parma. Ancora si va avanti con Venezia – Cagliari. Nessuna delle due squadre però riesce a prevalere sull’altra e il match termina con un pareggio di 0 a 0. Si chiude in pareggio anche Sudtirol – Palermo. Gli altoatesini conquistano la porta avversaria al 5’ grazie a Cissé mentre i siciliani vanno a segno al 48’ con Soleri. L’incontro finisce sull’1 a 1.

Vittoria clamorosa invece quella del Como sul Cosenza. I Lariani conquistano il vantaggio al 12’ con Gabrielloni ma i Lupi della Sila si prendono il pareggio al 26’ con Marras. Il Como però non lascia spazio all’avversaria. Al 45’+3’ c’è il gol su rigore di Cutrone seguito da altre tre reti dei Lariani. Uno è un autogol di D’Orazio al 46’ poi c’è la rete di Ioannou al 71’ e infine chiude i punti della giornata ancora un altro gol di Gabrielloni al 76’. Il Como vince per 5 a 1. Gli anticipi continuano con Ternana – Cittadella. Gli umbri segnano al 32’ con Diakite ma i veneti al secondo tempo si fanno valere e con la doppietta di Crociata ribaltano il risultato finale dell’incontro. Il Cittadella quindi vince per 2 a 1. Vittoria anche per il Bari che si porta a casa la giornata fuori casa con il Brescia. Le Rondinelle non riescono a tenere testa all’avversaria che va a segno con Benedetti al 21’ e poi con Scheidler al 90’+3’ e la partita si conclude sul 2 a 1 per il Bari. Finisce 2 a 1 anche Reggina – Modena. I calabresi passano in vantaggio al 26’ con Pierozzi, ma poi i Canarini si portano al pareggio con Tremolada al 39’. Il gol decisivo lo realizza però Strelec al 59’ che mette fine al match con la vittoria della Reggina. L’ultima partita valida per gli anticipi è quella tra Genoa e Spal. I liguri si aggiudicano la giornata per 3 a 0 grazie a Dragusin al 77’ e con Gudmundsson e Salcedo che segnano rispettivamente al 90’+3’ e al 90’+7’.

Venerdì 17 e sabato 18 febbraio 2023
Pisa - Venezia 1 - 1
Cittadella - Reggina 3 - 2
Palermo - Frosinone 1 - 1
Spal - Como 1 - 1
Cosenza - Sudtirol 0 - 0
Parma - Ascoli 0 - 1
Benevento - Brescia 1 - 0
Perugia - Ternana 3 - 0 Bari - Cagliari 1 - 1

Si giocano venerdì 17 e sabato 18 febbraio gli anticipi di 25esima giornata di Serie B. I lagunari vanno a segno al 17’ grazie a Candela ma poi i toscani recuperano con un rigore andato a buon fine messo dentro da Gliozzi al 74’. Il match si chiude 1 a 1. Cittadella – Reggina termina invece 3 a 2. I calabresi vanno a segno per primi con una rete al 20’ di Fabbian e poco dopo replica Hernani che così fa salire la squadra sul 2 a 0. Durante il secondo tempo però i granata si scatenano. Crociata realizza una doppietta segnando prima al 46’ e poi al 67’. Mentre Carriero chiude le reti della giornata con un gol all’86’ decidendo anche la vittoria di 3 a 2 per il Cittadella. Pareggio invece per Palermo – Frosinone che si chiude sull’1 a 1 con le reti di Verre al 37’ e poi di Boloca al 75’. Stesso risultato anche per Spal – Como. Ad andare a segno sono La Mantia per gli estensi al 6’ e poi Gabrielloni al 38’ per i Lariani. Termina senza gol Cosenza – Sudtirol. Le due squadre ci provano ma il risultato finale del match rimane comunque sullo 0 a 0.

Tra Parma e Ascoli invece hanno la meglio i marchigiani che riescono a portarsi a casa la vittoria con il rigore trasformato da Gondo al 62’. I Ducali non riescono a recuperare. Benevento – Brescia si chiude con la vittoria degli Stregoni che vanno in vantaggio al 48’ con Tello e mantengono il vantaggio per tutto il resto del match chiudendo così il match sull’1 a 0. Vittoria netta invece per il Perugia che affronta il derby umbro contro la Ternana. I grifoni si portano a casa la giornata con un 3 a 0 firmato da Luperini al 54’, da Santoro al 76’ e ancora da Luperini al 90’+5’. Bari – Cagliari termina in pareggio con Lapadula che si prende la rete avversaria al 2’ ma poi i pugliesi hanno l’occasione di rispondere al 90’+5’ grazie ad un rigore assegnato alla squadra messo dentro da Antenucci. Bari e Cagliari chiudono i match validi per gli anticipi della 25esima giornata.

Venerdì 10 e sabato 11 febbraio 2023
Genoa - Palermo 2 -0
Sudtirol - Como 1 - 1
Reggina - Pisa 0 - 2
Brescia - Modena 0 - 1
Frosinone - Cittadella 3 - 0
Cagliari - Benevento 1 - 0
Venezia - Spal 2 – 1
Ascoli – Perugia 1 – 0 Ternana - Parma 1 - 1

Genoa – Palermo apre i match di 24esima giornata di Serie B. I liguri si portano a casa la vittoria con un risultato finale di 2 a 0 sui rosanero che non riescono a farsi valere stavolta. Al 25’ va a segno Gudmundsson mentre chiude il match la rete di Jagiello al 90’+6’. Finisce in pareggio invece Sudtirol – Como. Gli altoatesini passano in vantaggio al 69’ con Zaro e convinti ormai della loro vittoria vengono invece beffati dai Lariani che trasformano un rigore al 90’+1’ grazie a Cerri. L’incontro si chiude sull’1 a 1. Si va ancora avanti con Reggina – Pisa. I toscani si prendono la partita tutta al secondo tempo grazie ai tiri vincenti di Gargiulo al 63’ e di Gliozzi al 70’ su rigore. Ancora tra Brescia e Modena, le Rondinelle vengono sconfitte in casa dai Canarini. Al Modena infatti basta un gol per portarsi a casa la vittoria: va a segno Falcinelli al 79’ su rigore. Vince per ben 3 gol a 0 invece il Frosinone sul Cittadella. I ciociari si fanno valere grazie alle reti di Moro al 27’, di Insigne al 49’ e di Mulattieri all’80’. Niente da fare per i veneti che non riescono a recuperare.

Si va avanti ancora con il match tra Cagliari e Benevento. Ai sardi basta una rete per conquistare la giornata con Lapadula che va a segno al 76’ mentre gli Stregoni non riescono a farsi valere. Altro scontro della 24esima giornata è quello tra Venezia e Spal. Al 12’ mette dentro la palla Tessmann per i lagunari seguito poi dalla rete di Pierini al 34’. La Spal invece conquista la porta avversaria al 56’ con Dickmann ma non basta. Il match finisce 2 a 1 per gli arancioneroverdi. Ancora si va avanti con Ascoli – Perugia. I marchigiani vincono il match contro gli umbri per 1 a 0 grazie a Collocolo che arriva alla conclusione al 60’. Si chiudono con il pareggio tra Ternana e Parma gli anticipi della 24esima giornata. Gli umbri sbloccano il risultato al 4’ minuto con Palumbo ma i Ducali rispondono al 36’ grazie a Bernabé che eguaglia il risultato avversario. Questi i risultati ottenuti dalle squadre durante gli anticipi di Serie B giocati tra venerdì 10 e sabato 11 febbraio.

Venerdì 03 e sabato 04 febbraio 2023
Modena – Cagliari 2 -0
Cittadella – Ascoli 3 - 0
Spal – Bari 3 – 4
Benevento – Venezia 1 – 2
Perugia – Brescia 4 – 0
Cosenza – Ternana 0 – 0
Pisa – Sudtirol 0 – 1
Como – Frosinone 0 - 2

Gli anticipi della 23esima giornata si aprono con il match tra Modena e Cagliari. I canarini passano in vantaggio al 25’ con il rigore trasformato da Diaw e poi a consolidare il risultato c’è Bonfanti all’83’. I sardi non riescono a recuperare il risultato e l’incontro si chiude con il 2 a 0 del Modena. Si prosegue con Cittadella – Ascoli. Vincono in maniera netta i granata che realizzano ben 3 reti mentre i marchigiani non riescono a farsi valere. Per i veneti vanno a segno al 18’ Crociata, Antonucci al 76’ su rigore e poi ancora Antonucci al 78’. Il Cittadella conquista la vittoria in casa per 3 a 0. Vittoria fuori casa invece per il Bari che si scontra con la Spal. Gli estensi tengono testa all’avversaria ma non basta per battere i pugliesi. Al 20’ segna Folorunsho seguito poco dopo dalla rete di Esposito al 26’. Consolida ancora Cheddira al 56’ ma poi arriva la risposta degli estensi. Moncini conquista la porta pugliese al 62’ ma il Bari risponde con un’altra rete al 67’ stavolta di Antenucci. A chiudere i gol della giornata ci pensano poi Nainggolan all’81’ e Celia all’83’ che portano la Spal a quota 3 reti. Non bastano però per fronteggiare i pugliesi che comunque vincono per 4 a 3. Si continua poi con Benevento – Venezia. I lagunari vanno a segno a inizio match grazie a Pierini che va al gol al 3’. Rispondono poi gli Stregoni al 45’+ 4’ con Tello pareggiando così il risultato ma i lagunari tornano in vantaggio al 70’ con la rete di Pohjanpal. Termina 2 a 1 per il Venezia quindi il match contro il Benevento.

Il Perugia realizza un 4 a 0 contro un Brescia che non riesce ad arrivare alla conclusione. Per gli umbri segnano Santoro al 40’, poi Casasola al 48’ su rigore, Kouan al 52’ e Angella al 74’. Termina 0 a 0 invece Cosenza – Ternana. Pareggio per le due squadre che non trovano l’occasione giusta per conquistare la rete avversaria. Ancora si va avanti con Pisa e Sudtirol. Arriva un’altra vittoria degli altoatesini stavolta fuori casa contro il Pisa. La gara termina infatti 1 a 0 per i biancorossi con la rete di Belardinelli all’11’. Ultimo incontro valido per gli anticipi di 23esima giornata è quello tra Como e Frosinone. I ciociari conquistano la giornata con un 2 a 0 finalizzato da Mazzitelli al 14’ e da Caso al 29’.

Venerdì 27 e sabato 28 gennaio 2023
Cagliari – Spal 2 -1
Venezia - Cittadella 1 - 1
Brescia - Como 0 – 1
Ternana - Modena 2 – 1
Sudtirol - Reggina 2 – 1
Cosenza - Parma 1 – 0
Bari - Perugia 0 – 2
Genoa - Pisa 0 - 0

Il primo match degli anticipi di Serie B si gioca tra Cagliari e Spal. Ad avere la meglio sono i sardi che al 15’ passano in vantaggio con Altare ma poi gli estensi vanno al pareggio con Celia al 42’. A decidere il risultato finale del match è Lapadula, che per il Cagliari va a segno al 76’. I sardi quindi si portano a casa la giornata per 2 a 1. Si continua con l’incontro tra Venezia e Cittadella. Entrambe le squadre si prendono dei gol ai rigori. Gli arancioneroverdi trasformano grazie a Pohjanpalo al 29’ mentre i granata mettono dentro il rigore a loro assegnato al 38’ con Antonucci. Sconfitta in casa invece per il Brescia. Il Como infatti conquista la porta avversaria al 60’ con Baselli che determina la vittoria per i Lariani.

Altro incontro valido per gli anticipi è Ternana – Modena. Al 7’ per gli umbri va a rete Ghiringhelli e poi Favilli consolida il risultato al 16’. L’arbitro però assegna un rigore ai Canarini che sfruttano l’occasione per avvicinarsi al punteggio avversario. Falcinelli infatti trasforma al 51’ ma non basta per prendersi la vittoria che invece va alla Ternana per 2 a 1. Si continua con Sudtirol e Reggina. Per gli altoatesini è definitiva la doppietta di Odogwu che fa ottenere la giornata alla squadra. Le reti del giocatore arrivano al 36’ e poi all’85’. I calabresi invece riescono ad espugnare la porta avversaria al 42’ con Menez ma non basta. Il Sudtirol vince il match per 2 a 1.

Tra Cosenza e Parma invece si portano a casa la giornata i Lupi della Sila grazie alla rete di Florenzi al 4’. I Ducali, nonostante tutto il match a disposizione, non riescono comunque a recuperare e i calabresi vincono per 1 a 0. Ancora tra Bari e Perugia c’è la doppietta di Di Serio a decidere il match. Il giocatore segna al 75’ e poi all’81’ e i pugliesi non riescono a recuperare. Termina quindi 2 a 0 per il Perugia il match contro il Bari. Ultimo incontro valido per gli anticipi è quello tra Genoa e Pisa. Le reti però rimangono inviolate nonostante i tentativi delle due formazioni di arrivare alla porta avversaria. Il risultato finale è quindi di 0 a 0. Questi tutti i risultati degli anticipi di 22esima giornata di Serie B giocati tra venerdì 27 e sabato 28 gennaio 2023.

Venerdì 20 e sabato 21 gennaio 2023
Palermo – Bari 1 – 0
Como – Pisa 2 - 2
Reggina – Ternana 2 – 1
Spal – Ascoli 1 – 1
Benevento – Genoa 1 – 2
Parma – Perugia 2 – 0
Modena - Cosenza 2 – 0
Venezia - Sudtirol 0 - 1
Cittadella – Cagliari 0 - 0

Sono stati ben 9 i match validi per gli anticipi in 21esima giornata di Serie B, giocati tra venerdì 20 e sabato 21 gennaio. Ad aprire gli incontri della giornata c’è il match tra Palermo e Bari che si chiude con la vittoria dei rosanero per 1 a 0. Il gol decisivo è di Marconi che all’82’ conquista la porta avversaria chiudendo il match. Termina in pareggio invece Como – Pisa. Il risultato viene deciso sul finale di partita. Passa in vantaggio il Como con la rete di Cutrone al 10’ ma Tramoni risponde per i toscani al 43’ facendo chiudere così la prima frazione di gioco sull’1 a 1. Il Pisa però consolida il risultato sul finale di partita segnando all’83’ grazie a Masucci. La squadra pensava di aver portato a casa la vittoria ma a riportare in equilibrio il punteggio ci pensa Da Riva al 90’+5’ che regala il pareggio di 2 a 2 ai lombardi. La gara finisce quindi 2 a 2. Si continua con la vittoria in casa per la Reggina che si scontra con la Ternana. Gli umbri conquistano il primo gol della giornata con la rete di Pettinari al 29’ ma al 36’ i calabresi rispondono con il gol di Fabbian. Sarà poi proprio Fabbian a decidere il risultato finale dell’incontro mettendo dentro la palla al 78’. La Reggina vince quindi 2 a 1 sulla Ternana.

1 a 1 è invece il risultato finale tra Spal e Ascoli. Le reti arrivato entrambe al primo tempo. Al 16’ per gli estensi segna Dickmann mentre per i marchigiani risponde Adjapong al 41’. Ancora, altro match valido per gli anticipi è Benevento – Genoa. I liguri segnano per primi con il gol di Coda al 12’. I campani invece arrivano alla porta avversaria al 58’ con Tello arrivando così al pareggio di 1 a 1. Decisivo quindi il gol di Puscas al 90’+4’ che sancisce la vittoria di 2 a 1 per il Genoa. Vincono nettamente invece i Ducali che chiudono l’incontro con il Perugia sul 2 a 0. A segnare sono Benedyczak al 12’ e Vazquez al 60’. Gli umbri non riescono a tenere testa alla squadra e devono accettare la sconfitta.

Mancano solo tre partite per chiudere gli anticipi di 21esima giornata. Tra Modena e Cosenza ad avere la meglio sono i canarini che segnano due gol uno dietro l’altro. All’83’ va a segno Gerli mentre all’85’ Giovannini siglando così la vittoria di 2 a 0 sui Lupi della Sila. Si continua con Venezia – Sudtirol. Gli altoatesini continuano la loro scalata in classifica portando a casa un’altra vittoria. Al 76’ infatti Tait fa portare a casa la giornata al Sudtirol sui lagunari per 1 a 0. Ultimo match degli anticipi è tra Cittadella e Cagliari. Buona la perfomance da parte di entrambe le squadre. Si nota la superiorità del Cagliari ma il Cittadella si difende benissimo e la porta dei veneti diventa invalicabile. 0 a 0 è quindi il punteggio finale dell’incontro. Terminano così gli anticipi di Serie B per la 21esima giornata.

Sabato 14 gennaio 2023
Perugia – Palermo 3 – 3
Reggina – Spal 0 - 1
Pisa – Cittadella 1 – 2
Bari – Parma 4 – 0
Cagliari – Como 2 - 0
Frosinone – Modena 2 - 1

Il match che apre gli anticipi di 20esima giornata è lo scontro tra Perugia e Palermo che chiudono la giornata con un pareggio di 3 a 3. Gli umbri passano in vantaggio a soli 2 minuti dal fischio di inizio con Di Serio. Arriva poi un’altra grande occasione per il Perugia con il rigore che la squadra ottiene al 7’. A tirare è Casasola che trasforma e fa passare la squadra sul 2 a 0. I siciliani invece recuperano un gol al 23’ con Marconi ma consolidano ancora gli umbri con Olivieri al 36’ che chiude le reti del primo tempo. Durante la ripresa i siciliani scendono in campo con la voglia di recuperare il match. Segna infatti Valente al 48’ e poi Brunori all’89’. Il risultato finale della partita è quindi di 3 a 3. Gli anticipi proseguono con Reggina – Spal. I padroni di casa non ce la fanno a conquistare la giornata in casa. Il primo tempo si chiude con il risultato bloccato ancora sullo 0 a 0 ma poi per gli estensi arriva un grande regalo da parte degli avversari. Gagliolo commette un’autorete al 65’ che sarà decisiva per il punteggio finale. La Spal infatti conquista la vittoria per 1 a 0. Si va avanti poi con Pisa – Cittadella. I Granata vanno a segno a inizio match al 4’ con Mastrantonio. Consolidano poi il risultato con la rete di Crociata al 43’. In chiusura del primo tempo il Cittadella è in netto vantaggio. I toscani del Pisa recuperano un gol al 60’ grazie a Morutan ma non è abbastanza: il Cittadella conquista la vittoria per 2 a 1.

Quarto match valido per gli anticipi di 20esima giornata è quello tra Bari e Parma. I pugliesi vincono in maniera netta. Passano in vantaggio al 5’ per un’autorete di Balogh. Grande regalo quindi per il Bari. La squadra poi ottiene anche due ottime occasioni per consolidare il suo vantaggio. Arrivano due rigori uno al 13’ e uno al 43’ mandati a segno entrambi da Cheddira. Il Parma non ce la fa a tenere testa all’avversaria. Il colpo di grazia per i Ducali arriva poi al 90’+3’ con la rete di Salcedo. L’incontro si chiude sul 4 a 0 del Bari. Ancora il Cagliari si scontra con il Como. I sardi dominano la partita conquistando la vittoria per 2 a 0. Le reti sono di Pavoletti al 16’ e di Azzi al 49’. Ultimo incontro degli anticipi di 20esima giornata è quello tra Frosinone e Modena. Buona la performance dei giallazzurri che si prendono la vittoria durante la seconda frazione di gioco. Vanno a segno Insigne al 64’ e poi Caso al 68’. Risponde il Modena con un gol di Strizzolo all’88’ ma non basta per recuperare. 2 a 1 per il Frosinone è il risultato finale del match che chiude gli anticipi di questa giornata.

Sabato 17 dicembre 2022
Pisa - Brescia 3 - 0
Reggina - Bari 0 - 0

Altra giornata molto importante in questa 18esimo turno di Serie B. Per quanto riguarda gli anticipi di giornata, non si può non parlare di Pisa vs Brescia e Reggina vs Bari, le due partite disputatesi nella giornata di sabato 17 dicembre. Per quanto riguarda la prima partita, ad avere la meglio è il Pisa che vince con un secco 3 a 0 contro il Brescia andando in rete con Torregrossa e Gliozzi, il primo va in rete al minuto 4 su calcio di rigore, Gliozzi invece va in rete al minuto 20 e 85 chiudendo di fatto la partita sul 3 a 0. Brutta giornata per le rondinelle che devono fare anche i conti con l'espulsione di Adorni al minuto 63. I toscani sono bravi a sfruttare la superiorità numerica per chiudere la partita e strappare i tre punti. Con questo successo il Pisa sale a 26 punti in quinta posizione, il Brescia invece resta fermo a quota 24 punti in decima posizione. La seconda partita dell'anticipo di 18esima giornata è quella tra Reggina e Bari, sfida nettamente meno divertente: zero gol concretizzati dalle due squadre nell'arco dei 90 minuti, fattore importante che consegna un solo punto alle due squadre. La sfida si rivela molto equilibrata con poche azioni costruite in fase offensiva e retroguardie molto preparate per neutralizzare le offensive avversarie. La Reggina sale a 33 punti in seconda posizione, il Bari resta poco dietro con 30 punti in terza posizione.

Martedì 07 dicembre 2022
Ternana - Cagliari 1 - 0

Solo un anticipo in questo turno infrasettimanale valido per la 16a giornata di campionato. Le squadre tornano ad affrontarsi in un momento particolarmente fruttuoso per entrambe, si tratta di Ternana e Cagliari. Tutte e due le società puntano alla zona play-off per tentare la promozione in prima divisione, sanno che vincere questo scontro diretto potrebbe rivelarsi fondamentale per il finale di stagione. La sfida viene vinta dalla Ternana con un cinico 1 a 0 che gli consente di salire in classifica portandosi a 25 punti in zona play-off. Perde un treno importante il Cagliari che resta fermo a 18 punti a metà classifica. La sfida si apre con il calcio di rigore assegnato dall'arbitro ai rossoverdi al minuto 6: penalty nato da un fallo di Obert su Partipilo, Faletti trasforma il tiro dagli undici metri e porta in vantaggio la squadra di casa. Il Cagliari prova a farsi avanti in più di una occasione ma manca tutte le occasioni più importanti non dimostrando particolare aderenza alla partita. La Ternana torna al successo prima di dover affrontare una delle squadre in migliore forma del campionato nel corso del prossimo turno, il Sudtirol.

Sabato 03 novembre 2022
Venezia - Ternana 2 – 1
Cagliari - Parma 1 - 1

I match validi per gli anticipi di quindicesima giornata sono solamente due. Si giocano entrambi sabato 3 dicembre e hanno come protagoniste Venezia e Ternana e poi Cagliari e Parma. Ad avere la meglio tra lagunari e umbri sono i lagunari che si portano a casa la vittoria per 2 a 1. A segnare il primo gol è Pohjanpalo al 9’ facendo passare la squadra in vantaggio ma poi la Ternana ha l’occasione per recuperare. Al 37’ agli umbri viene assegnato un rigore che Falletti trasforma e porta a casa. Il risultato è di parità ora. Durante gli ultimi minuti della prima frazione di gioco però è di nuovo il Venezia a passare in vantaggio. È il 45’+2’ quando Pohjanpalo segna di nuovo e chiude la prima parte della partita sul 2 a 1. Non ci sono altri gol durante il secondo tempo e quindi il match si chiude con la vittoria del Venezia per 2 a 1. Altro match degli anticipi è quello tra Cagliari e Parma. Le due squadre, nonostante i tentativi, chiudono l’incontro con un pareggio di 1 a 1. Passa in vantaggio il Parma al 44’ con Camara ma al 54’ i sardi rispondono con Pavoletti al 54’. Terminano così gli anticipi della quindicesima giornata.

Sabato 26 novembre 2022
Parma - Modena 1 – 2
Pisa - Ternana 3 - 1

Solamente due gli anticipi di Serie B validi per la 14esima giornata. Le partite si giocano sabato 26 novembre. Ad aprire gli incontri sono Parma e Modena. Passa in vantaggio per primo il Modena al 18’ con Falcinelli e poi la squadra realizza un’altra rete al 26’ con Bonfanti. È di 2 a 0 il risultato parziale del match alla fine della prima frazione di gioco. Durante il secondo tempo però il Parma ha l’occasione giusta per recuperare e al 71’ c’è Vázquez che trasforma un rigore e recupera un gol. Non basta però per conquistare la vittoria che invece si porta a casa il Modena per 2 a 1. L’altro match valido per gli anticipi di Serie B è quello tra Pisa e Ternana. I toscani si fanno avanti e vanno a segno al 19’ con Tramoni. Poi consolidano con la rete di Beruatto al 32’ e di Barba al 40’. In chiusura del primo tempo quindi la squadra è già 3 a 0. Difficile quindi per gli umbri recuperare ma al 45’ la Ternana realizza un gol siglato Partipilo che però non è abbastanza per aggiudicarsi il match. L’incontro quindi si conclude con la vittoria del Pisa per 3 a 1. Si chiudono così i match degli anticipi della 14esima giornata.

Venerdì 11 e sabato 12 novembre 2022
Ascoli – Frosinone 0 – 1
Parma - Cittadella 3 - 1
Cosenza - Palermo 3 - 2
Venezia – Reggina 1 - 2
Spal – Benevento 1 - 2
Cagliari – Pisa 1 – 1
Bari – Sudtirol 2 – 2
Modena – Perugia 1 – 1
Ternana - Brescia 0 - 0

I match validi per gli anticipi di tredicesima giornata sono stati la maggior parte degli incontri di questo turno e si sono giocati tra venerdì 11 e sabato 12 novembre 2022. Il primo match degli anticipi è quello tra Ascoli e Frosinone. I giallazzurri si prendono la vittoria segnando al secondo tempo chiudendo i gol della giornata al 70’ grazie a Insigne. Parma – Cittadella invece vede la vittoria del Parma che segna ben tre reti. La prima ad opera di Del Prato al 17’, la seconda con Camara al 57’ e poi con Benedyczak al 67’. I veneti del Cittadella invece vanno a segno solo una volta al 71’ con Antonucci ma comunque i Ducali si portano a casa la vittoria per 3 a 1. Ancora si va avanti con Cosenza e Palermo. Primo gol della giornata ad opera dei rosanero al 41’ con Brunori ma poi i Lupi della Sila recuperano al 45’+1’ con Florenzi. Rigioni poi consolida il vantaggio al 56’ per il Cosenza. Risponde ancora al vantaggio Brunori di nuovo al 59’ e così il punteggio si porta sul 2 a 2. I calabresi però al 63’ si portano a casa la partita grazie alla rete di Larrivey. Termina quindi 3 a 2 per il Cosenza il match.

L’incontro tra Venezia e Reggina vede prevalere i calabresi con due gol al secondo tempo uno di Canotto al 55’ e l’altro al 76’ con Hernani. Il Venezia invece segna al 10’ con Pohjanpalo ma non è abbastanza per portare a casa la vittoria. La Reggina vince per 2 a 1. Anche il Benevento si aggiudica la giornata al secondo tempo con le reti di Capellini al 74’ e di La Gumina al 77’. La SPAL risponde solamente con un punto al 10’ di Esposito ma comunque la partita termina 2 a 1 per gli Stregoni. Pareggio invece tra Cagliari e Pisa. Anche questa partita si decide durante la seconda frazione di gioco con le reti di Morutan al 50’ per il Pisa e di Lapadula al 67’ per i sardi. Il risultato finale è di 1 a 1.

Il Bari e il Sudtirol si bloccano al pareggio con gli altoatesini che segnano al 21’ con Tait e al 37’ con Odogwu. I pugliesi invece rispondono al 43’ con Di Cesare e poi al 63’ con Salcedo. Non arriva quindi il gol della vittoria e 2 a 2 è il risultato finale del match. Ancora un altro pareggio quello tra Modena e Perugia. Passano per primi in vantaggio gli umbri con Di Carmine al 37’ ma poco dopo, al 45’ il Modena risponde con Tremolada. Risultato finale di 1 a 1 per le due squadre. 0 a 0 invece per Ternana e Brescia. Un match poco emozionante e le due squadre fanno fatica a creare delle occasioni utili per andare al gol. Questi i match degli anticipi di tredicesima giornata.

Sabato 05 novembre 2022
Pisa – Cosenza 3 – 1
Benevento - Bari 1 - 1
Cittadella - Modena 0 - 0
Ternana – Spal 0 - 0
Brescia – Ascoli 1 - 1
Sudtirol – Cagliari 2 – 2
Frosinone – Perugia 1 – 1
Palermo - Parma 1 - 0

Sono stati molti gli anticipi di Serie B della dodicesima giornata. Il match che apre il turno è quello tra Pisa e Cosenza. A passare per primi in vantaggio sono i toscani grazie alla rete di Morutan al 12’. Seguono poi le reti di Masucci al 45’+5’ e di nuovo di Morutan al 62’. Conquista la porta avversaria D’Urso all’82’ per il Cosenza ma i toscani si prendono comunque la vittoria per 3 a 1. Pareggio invece per Benevento e Bari che chiudono il match sull’1 a 1. Segna Improta per il Benevento al 37’ mentre Cheddira trasforma il rigore assegnato ai pugliesi al 77’. Si chiude sullo 0 a 0 invece lo scontro con Cittadella e Modena. Più incisivi i veneti ma nonostante i buoni propositi il risultato non cambia. Stessa sorte per Ternana e Spal. Anche il loro incontro finisce sullo 0 a 0. Buone le occasioni create dalle squadre ma entrambe le formazioni non trovano la conclusione.

Brescia e Ascoli chiudono il match di anticipo della dodicesima giornata sull’1 a 1. Le Rondinelle vanno a segno con Ayé al 54’ mentre i marchigiani si prendono il pareggio a fine partita al 90’+3’ grazie a Botteghin. Ancora un altro pareggio quello tra Sudtirol e Cagliari. Gli altoatesini partono carichi e infatti realizzano il loro primo gol della giornata al 7’ con Odogwu. I sardi rispondono con Lapadula al 39’ pareggiando il punteggio. Durante la seconda frazione di gioco però il Cagliari segna un rigore grazie a Viola al 74’ ma il Sudtirol recupera il pareggio con la rete di Odogwu al 90’+4’. Termina 2 a 2 il match tra le due squadre. Frosinone – Perugia termina invece 1 a 0. I giallazzurri conquistano la vittoria grazie al gol di Rohden. Stesso risultato anche tra Palermo e Parma. I rosanero vanno al gol al 57’ grazie a Marconi mentre il Parma non riesce ad imporsi. È 1 a 0 per i siciliani. Le due squadre chiudono i match degli anticipi di dodicesima giornata.

Venerdì 28 e Sabato 29 ottobre 2022
Bari – Ternana 0 – 0
Parma – Como 1 - 0
Cagliari – Reggina 1 - 1
Spal – Sudtirol 1 - 1
Benevento – Pisa 0 - 0
Cosenza – Frosinone 1 – 2
Modena – Palermo 0 – 2
Venezia – Ascoli 0 - 2
Genoa – Brescia 1 - 1

Gli anticipi di undicesima giornata si giocano tutti tra venerdì 28 e sabato 29 ottobre. Ad aprire i match della giornata ci sono Bari e Ternana. La partita però non si sblocca e il risultato, nonostante i tentativi delle due squadre, rimane bloccato sullo 0 a 0. A prevalere tra Parma e Como invece sono i Ducali che vincono per 1 a 0 con il gol di Del Prato al 38’. Tra Cagliari e Reggina invece il risultato rimane fermo sull’1 a 1. Per i sardi a segnare è Lapadula al 3’ mentre per i calabresi è Gagliolo al 24’.

Tra Spal e Sudtirol nessuna delle due squadre riesce a conquistare la vittoria. È pareggio infatti per le due squadre che chiudono il match 1 a 1. Meccariello conquista la porta avversaria per la Spal al 4’ mentre Zaro al 54’ per gli altoatesini. Finisce in pareggio anche Benevento – Pisa. Risultato bloccato sullo 0 a 0 che non si riesce a sbloccare e niente da fare. Nessuno si porta a casa la vittoria. I Lupi della Sila del Cosenza si portano in vantaggio per primi contro il Frosinone. A segnare è Merola al 20’ ma i giallazzurri rispondono con due reti. Quella di Moro al 27’ e quella di Mulattieri al 70’.

Il Palermo gioca fuori casa contro il Modena e si aggiudica l’undicesima giornata. I rosanero vanno in vantaggio grazie al rigore trasformato di Brunori al 9’ e poi con la rete di Valente che al 45’+2’ consolida il vantaggio. Termina 2 a 0 per il Palermo il match. Gli anticipi di undicesima giornata continuano con lo scontro tra Venezia e Ascoli. Gli arancioneroverdi non riescono a sovrastare l’avversaria che invece realizza 2 gol. I marchigiani vanno a segno con Dionisi al 67’ e poi con Collocolo all’86’. Venezia 0 – Ascoli 2. Ultimo match valido per gli anticipi è quello tra Genoa e Brescia. I liguri vanno a segno con Jagiello al 31’ mentre per le Rondinelle segna Cistana al 90’+4’.

Sabato 22 ottobre 2022
Brescia - Venezia 1 - 1
Como - Benevento 2 - 1
Sudtirol – Parma 1 - 0
Reggina – Perugia 2 - 3
Frosinone – Bari 1 - 0
SPAL – Cosenza 5 - 0
Ternana – Genoa 1 - 2

Gli anticipi di Serie B per la decima giornata si giocano tutti sabato 22 ottobre 2022. il primo match vede protagoniste Brescia e Venezia che chiudono la partita con un pareggio di 1 a 1. A passare per primo in vantaggio è il Brescia grazie alla rete di Ndoj al 31’ mentre i Lagunari si rifanno durante il secondo tempo con Crnigoj all’87’. Tra Como e Benevento invece ad avere la meglio è la squadra lombarda che batte gli avversari campani per 2 a 1. Al 4’ va a segno Cerri per il Como ma il Benevento si rifà subito rispondendo all’8’ con Leverbe. Il primo tempo è decisivo, infatti al 22’ è di nuovo Cerri a segnare regalando la vittoria al Como. Vittoria anche per il Sudtirol che in casa batte il Parma. Continuano a fare bene gli altoatesini. Decisivo il gol di Nicolussi Caviglia al 29’ che decide le sorti del match. Tanti i gol invece tra Reggina e Perugia. Ancora una sconfitta per la Reggina invece, stavolta contro il Perugia. Gli umbri realizzano il primo gol al 18’ con Melchiorri e poi lo stesso giocatore va a segno con il rigore ottenuto dalla squadra al 62’. Segue poi ancora una rete del Perugia al 73’ con Di Serio salendo così a quota 3. I calabresi però si riprendono e segnano a fine partita. All’80’ conquista la porta avversaria Gori mentre all’87’ va a segno Fabbian. Si chiude sul 3 a 2 per il Perugia quindi l’incontro con i calabresi.

Le gare valide per gli anticipi proseguono con Frosinone – Bari. La vittoria viene determinata da un gol realizzato sul fine partita. Al 90’+2’ segna Borrelli e regala la vittoria ai giallazzurri. La SPAL conquista la decima giornata con una vittoria di ben 5 gol sopra il Cosenza. I calabresi infatti non ce la fanno a tenere testa all’avversaria. Per la SPAL segnano: Moncini al 10’, Dickman al 22’, poi c’è l’autorete di Panico al 40’ che consolida il vantaggio avversario e chiudono le reti di Maistor al 57’ e Peda al 73’. SPAL – Cosenza finisce 5 a 0. Vittoria anche per il Genoa che si scontra con la Ternana e vince per 2 a 1. Gli umbri segnano al 44’ con Favilli mentre per i liguri c’è la doppietta di Coda con un rigore al 76’ e un gol al 78’. Questo l’ultimo match degli anticipi della decima giornata.

Venerdì 14 ottobre e sabato 15 ottobre 2022
Venezia – Frosinone 1 - 3
Parma – Reggina 2 - 0
Modena – Como 5 - 1
Cosenza – Genoa 1 - 2
Palermo – Pisa 3 - 3
Cittadella – SPAL 0 - 0
Cagliari – Brescia 2 - 1
Benevento – Ternana 2 – 3
Bari – Ascoli 0 - 2

Numerosi gli anticipi anche in questa nona giornata di campionato di Serie B. Questi match si sono giocati tra venerdì 14 e sabato 15 ottobre. Il primo incontro a tenersi è quello tra Venezia e Frosinone. I Lagunari partono bene passando in vantaggio al 42’ con la rete di Cheryshev ma poi il Frosinone segna ben 3 gol. Al 70’ va a segno Lucioni poi seguito dal compagno di squadra Mulattieri. A consolidare il vantaggio e ad assicurare la vittoria agli arancioneroverdi è il tiro vincente di Borrelli che entra al 90’+4’ non lasciando tempo ai veneti di recuperare. Termina così 3 a 1 per il Frosinone il match contro il Venezia. Passando ai match del sabato invece, si continua con Parma – Reggina. I Ducali hanno la meglio sui calabresi e conquistano la vittoria per 2 a 0. La Reggina non ce la fa a tenere testa agli avversari, una sconfitta che gli vale la discesa in classifica al secondo posto. A segnare per il Parma sono Oosterwolde al 51’ e poi Valenti al 74’. Vittoria e anche schiacciante, quella del Modena sul Como. I Gialloblu vanno a segno ben 5 volte a fronte di un solo gol del Como. A far passare per primo in vantaggio il Modena, è Pergreffi all’11’ che poi si ripete al 23’ consolidando ulteriormente il punteggio dei gialloblu. Ultimo gol della prima frazione di gioco è quello di Armellino al 41’ che chiude con un 3 a 0 per il Modena. La ripresa vede farsi avanti ancora per il Modena, Diaw al 50’ e poi Magnino al 72’. Il Como realizza solo un gol al’84’ con Cutrone ma non basta. Il Modena si porta a casa il match con un risultato finale di 5 a 1. Il Cosenza invece viene sconfitto in casa dal Genoa. Fondamentali i rigori per determinare il punteggio del match. Il primo a trasformare un tiro è Coda al 31’ che fa passare in vantaggio il Genoa. Raddoppiano poi i liguri al 37’ con Strootman ma Butic risponde mandando dentro un rigore al 45’+7’ e accorciando la distanza dal Genoa. Termina comunque con la vittoria dei liguri però la gara contro i Lupi della Sila. Pareggio invece per i siciliani del Palermo che si scontrano con il Pisa. È un botta e risposta di gol tra le due squadre. All’11’ Di Mariano segna facendo passare per primi in vantaggio i rosanero. I toscani però rispondono con la rete di Touré al 25’. Chiude i gol della prima frazione di gioco la rete di Elia al 45’+2’ siglando il vantaggio dei palermitani. Al 57’ il Palermo consolida ancora sempre con Elia ma il Pisa si riprende e conquista la porta avversaria con Gliozzi al 64’ e poi con Tramoni al 78’. Finisce 3 a 3 Palermo – Pisa.

È pareggio anche per Cittadella e Spal. Il risultato rimane bloccato sullo 0 a 0 e nessuna delle due riesce a portare a casa la vittoria. Tra Cagliari e Brescia invece sono i sardi a prendersi la vittoria della nona giornata. L’azione di Zito va a buon fine al 10’ e poi Deiola raddoppia al 33’. 2 a 0 per il Cagliari sul finale del primo tempo. Il Brescia segna solo al 90’ con Olzer ma un gol non è abbastanza per eguagliare o superare l’avversaria. I campani del Benevento lasciano la vittoria alla Ternana con la differenza di un solo gol. La Ternana fa un grande regalo agli Stregoni: al 19’ è autorete di Iannarilli ma poi a confermare il vantaggio è La Gumina su rigore al 38’. La Ternana invece si dà da fare al secondo tempo. Sorensen segna al 58’ seguito poi da Pettinari al 73’ e da Di Tacchio all’81’. Gli umbri recuperano quindi il match vincendo per 3 a 2 sul Benevento. Ultimo incontro valido per gli anticipi è quello tra Bari e Ascoli. I pugliesi ci provano ma alla fine ad avere la meglio è l’Ascoli con un risultato finale di 2 a 0. Le reti sono di Simic al 78’ e di Dionisi all’89’. Terminano così gli incontri degli anticipi di nona giornata di Serie B.

Venerdì 07 ottobre e sabato 08 ottobre 2022
Genoa – Cagliari 0 - 0
Pisa – Parma 0 - 0
Brescia – Cittadella 1 - 1
Venezia – Bari 1 - 2
Ternana – Palermo 3 - 0
Ascoli – Modena 1 - 2
Frosinone – SPAL 2 - 0
Reggina – Cosenza 3 - 0

Molti gli anticipi di Serie B anche in ottava giornata. I match si giocano tra venerdì 07 e sabato 08 ottobre. La giornata inizia con due pareggi a risultato bloccato. Il Genoa si scontra in casa con il Cagliari ma nessuna delle due squadre riesce a portare a casa la vittoria nonostante i tentativi da entrambe le parti. Stessa sorte anche per Pisa - Parma che termina sempre sullo 0 a 0. Il Parma attua un gioco molto più incalzante rispetto all’avversaria ma comunque non è abbastanza per aggiudicarsi la vittoria. Pochi ma buoni anche i tentativi del Pisa che ci prova alla fine del primo tempo ma non va a segno. Si fa avanti più spesso il Parma durante il secondo tempo mentre il Pisa risulta un po’ spento. Ancora un pareggio quello tra Brescia e Cittadella che chiudono l’ottava giornata sull’1 a 1. A portarsi per primo in vantaggio è il Brescia con un gol di Ayé al 28’ che prende al volo un rimbalzo sulla traversa e mette dentro la palla. Il Cittadella risponde invece al secondo tempo con Antonucci che al 69’ ricevuta la palla la stoppa di coscia e poi piazza un sinistro potente e deciso a rete. Nessuna delle due squadre riesce quindi a portare a casa la vittoria. Si continua poi con Venezia – Bari. I pugliesi hanno la meglio e battono i Lagunari per 2 a 1. Il match si decide tutto al secondo tempo. Al 46’ Antenucci porta in vantaggio il Bari spingendo la palla a rete con un tocco preciso. Risponde il Venezia al 70’ con una rete di Ceccaroni che di testa fa entrare la palla. I pugliesi però non vogliono rinunciare alla vittoria e all’83’ hanno l’occasione d’oro per sorpassare gli avversari. Cheddira trasforma un rigore e regala il vantaggio al Bari. Termina con un risultato di 2 a 1 per il Bari la gara contro il Venezia.

Altro match valido per gli anticipi di ottava giornata è Ternana – Palermo. Vittoria schiacciante degli umbri che prevalgono sui siciliani con 3 punti di vantaggio. La Ternana però si scatena solo nella seconda frazione di gioco. Il primo gol arriva al 57’ grazie a Partipilo che, servito da Palumbo va dritto in porta. Consolida ancora il vantaggio la squadra sotto gli occhi del Palermo che non riesce a reagire contro una Ternana inarrestabile. È proprio Palumbo a segnare il secondo gol stavolta dalla distanza. Il 77’ è il minuto che segna quindi il 2 a 0 per la Ternana. Non contenta però la squadra consolida ancora il punteggio. È il 90’+1’ quando Moro porta a casa il terzo gol grazie anche all’ottimo assist di Pettinari. Si chiude sul 3 a 0 per la Ternana il match contro il Palermo. Avanti con Ascoli – Modena. I marchigiani conquistano per primi il vantaggio. Al 26’ infatti è Dionisi a realizzare l’azione vincente del vantaggio. Durante la ripresa invece è il Modena a farsi avanti e va a segno con Falcinelli al 55’. I gialloblu consolidano poi il loro vantaggio al 90’ con Diaw che mette a segno la palla da solo. Finisce 2 a 1 per il Modena quindi il match contro l’Ascoli. Vittoria piena anche per il Frosinone che incontra la SPAL. Le reti arrivano a partire dal secondo tempo. Il Frosinone mette in porta la palla al 47’ grazie a Caso che vola in porta da solo. Poi all’87’ ci pensa Mazzitelli ad aggiungere punti alla squadra. Il giocatore tira un calcio di punizione che supera la barriera ed entra. Finisce 2 a 0 per il Frosinone, la SPAL farà meglio nelle prossime giornate. Gli anticipi si chiudono con il match tra Reggina e Cosenza. La capolista si fa valere ancora una volta consolidando la sua posizione in classifica. I Lupi della Sila non riescono a tenere testa all’avversaria che realizza 3 gol. Il primo arriva al 9’ con Rivas che realizza una rete su assist di Ricci. Il secondo gol invece arriva durante la seconda frazione di gioco. Ménez mette in porta la palla al 52’ dalla distanza. Gli amaranto sono inarrestabili però e fanno un altro gol. Stavolta è Pierozzi a segnare stoppando il cross di Di Chiara per poi trovare la conclusione. Si chiudono così gli anticipi dell’ottava giornata di Serie B.

Venerdì 30 settembre e sabato 01 ottobre 2022
Cosenza – Como 3 - 1
SPAL – Genoa 0 - 2
Modena – Reggina 1 - 0
Cittadella – Ternana 0 - 2
Palermo – Sudtirol 0 - 1
Cagliari – Venezia 1 - 4
Parma – Frosinone 2 - 1
Bari – Brescia 6 - 2
Perugia – Pisa 1 - 3

Anche in settima giornata gli anticipi sono molti. Quasi tutti i match vengono disputati infatti tra venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre. Ad aprire la giornata è lo scontro tra Cosenza e Como che termina con il 3 a 1 dei calabresi. A passare per primi in vantaggio sono proprio i Lupi della Sila al 31’ con D’Urso seguito pochi minuti dopo, al 37’, dalla rete di Rigione. Risponde poi Vignali per il Como al 41’ ma non basta il gol dei lombardi per sovrastare l’avversaria. Il Cosenza infatti consolida ulteriormente il vantaggio grazie al gol di Meroni all’85’. Si continua poi con SPAL – Genoa che vede trionfare i liguri per 2 a 0. Dominati dall’avversaria gli estensi, vedono il Genoa segnare prima con Coda al 19’ e poi con Gudmundsson all’88’. I liguri vincono quindi per 2 a 0. La prima in classifica, la Reggina, si scontra con il Modena in casa avversaria e deve accettare la sconfitta. Al 65’ infatti arriva il gol dei gialloblu con Diaw che sarà sufficiente per garantire la vittoria alla squadra.

Continuano con Cittadella e Ternana gli anticipi di settima giornata. Sono gli umbri ad avere la meglio e a continuare la scalata in classifica. Ci prova il Cittadella ad imporsi ma senza successo. La Ternana manda a segno due tiri. Il primo al 34’ grazie a Palumbo e l’altro al 90’+4’ con Coulibaly. Si passa poi a Palermo – Sudtirol. Fanno ancora bene gli altoatesini che si portano a casa la vittoria con un unico gol, quello di Odogwu al 20’. Match ricco di gol invece per Cagliari e Venezia. I sardi sono i primi a prendersi il vantaggio con Mancosu al 38’ ma poi i Lagunari segnano e non si fermano più. Apre le danze Pohjanpalo al 50’ e poi arriva la doppietta di Cheryshev prima al 64’ e poi al 66’. Come se non bastasse, aumenta il divario di punti dall’avversaria, anche la rete di Haps all’82’. Termina così 4 a 1 per il Venezia il match dei Lagunari contro la Ternana.

Vediamo ora gli ltimi 3 incontri validi per gli anticipi di settima giornata. Bari e Brescia finisce con una vittoria a mani basse dei pugliesi che realizzano ben 6 gol. Il Brescia risponde con due gol che però non sono abbastanza per fronteggiare l’avversaria. Le reti del Bari si spalmano su tutta la durata della partita. Inizia Folorunsho al 7’ a costruire il vantaggio. Segue poi il gol di Bellomo al 26’ e la doppietta di Cheddira al 43’ e al 55’. La quinta rete invece è di Antenucci al 68’ e a concludere c’è Scheidler al 77’. A questo punto il Brescia riesce a riprendersi un po’ ma siamo ormai a fine partita. Per le Rondinelle segnano Olzer all’86’ e poi Moreo al 90’+1’. È 6 a 2 per il Bari. Ancora, gli umbri del Perugia incontrano in casa il Pisa che però ha la meglio per 3 gol a 1. I nerazzurri passano in vantaggio subito, al 4’ con Gliozzi, e poi i gol si fermano. Si decide tutto a fine partita. Di Carmine fa arrivare il pareggio all’83’ segnando per il Perugia ma poi, all’88’, i toscani passano di nuovo in vantaggio grazie ancora a Gliozzi. Sfruttati anche gli ultimi minuti di gioco grazie al gol di Touré al 90’+1’. Il punteggio finale è quindi di 3 a 1 per il Pisa. Ultimo incontro degli anticipi di Serie B è quello tra Parma e Frosinone. Due grandi occasioni per i Ducali che segnano entrambi i rigori avuti durante il match. Il primo al 45’+2’ grazie a Tutino mentre il secondo al 52’ con Man. Chiude lo scontro il gol di Moro all’81’ che però non è abbastanza per prendersi la vittoria.

Venerdì 16 e sabato 17 settembre 2022
Brescia - Benevento 1 - 0
Frosinone - Palermo 1 - 0
Como – SPAL 3 - 3
Cagliari - Bari 0 - 1
Reggina - Cittadella 3 - 0
Sudtirol - Cosenza 1 - 1
Venezia - Pisa 1 – 1
Ascoli - Parma 1 - 3
Genoa - Modena 1 - 0

Partono il 16 settembre gli anticipi della sesta giornata del campionato di Serie B. Il match che apre il weekend di gare è quello tra Brescia e Benevento. Gli ultimi minuti saranno decisivi per determinare chi conquisterà la vittoria. Durante il primo e il secondo tempo infatti le due squadre si alternano in alcuni tentativi di arrivare alla porta avversaria. Tuttavia non arriva nessun successo se non durante gli ultimi minuti di gioco. Al 3’ di recupero dopo il 90’ è Bianchi ad andare a segno siglando così il gol della vittoria. Al Brescia basta un solo gol di vantaggio per portarsi a casa la vittoria contro il Benevento. Si continua con Frosinone – Palermo che giocano un match abbastanza equilibrato in cui però il Palermo risulta più incalzante rispetto agli avversari. Buone le potenziali occasioni di andare in porta che però non vanno a buon fine. A sbloccare il risultato è l’autorete di Buttaro che devia accidentalmente la palla nella sua porta e regala il vantaggio ai rosanero. Non ci saranno altri gol però. Il match si chiude con un punteggio di 1 a 0 per il Palermo. Gli incontri degli anticipi vanno avanti con Como – SPAL. Molti i gol tra queste due squadre che lottano fino all’ultimo per portare a casa una vittoria ma si devono invece accontentare di un pareggio. La SPAL va subito in vantaggio. All’8’ è Maistro a segnare seguito poi poco dopo dal gol di Cutrone per il Como. Gli altri gol della giornata saranno tutti della seconda frazione di gioco. Passa in vantaggio il Como al 46’ con un altro gol di Cutrone ma la SPAL non perde tempo e recupera subito. Ci pensa Moncini al 59’ a fare un altro gol. Ancora i lombardi però realizzano un’altra rete. Al 72’ Ioannou va a segno per il Como. I Lombardi vengono però beffati dall’avversaria che gli toglie il vantaggio al 3’ minuto di recupero di fine match. Esposito ristabilisce il pareggio e la partita si chiude sul 3 a 3.

Altro match valido sempre per il anticipi è quello tra Cagliari e Bari. Match che si decide al secondo tempo grazie al gol di Cheddira al 77’ che porta in vantaggio i pugliesi e determina la loro vittoria. Anche la Reggina si porta a casa la sesta giornata contro il Cittadella. I calabresi, ad oggi primi in classifica, realizzano ben 3 gol contro i veneti. Il vantaggio arriva al 22’ grazie al gol di Gagliolo, vantaggio consolidato poi dalle reti di Fabbian al 58’ e di Gori all’88’. Finisce quindi 3 a 0 per la Reggina la partita contro il Cittadella. Ancora, tra gli anticipi, c’è Sudtirol – Cosenza. Partono bene gli altoatesini che realizzano un gol al 22’ con Rover portandosi in vantaggio sui calabresi. Al secondo tempo però il Cosenza risponde con la rete di Kornvig al 77’. Finisce quindi in pareggio lo scontro tra gli altoatesini e i Lupi della Sila. Termina in pareggio anche Venezia – Pisa. Il risultato finale è sempre di 1 a 1. Il Venezia passa per primo in vantaggio e al 40’ Novakovich va a segno con un tiro potente. Il Pisa risponde subito però. Al 44’ ci pensa Gliozzi a siglare il pareggio. Durante il secondo tempo non ci saranno altri gol e la gara si chiude proprio sull’1 a 1. Vittoria schiacciante del Parma invece nella partita contro l’Ascoli. Dopo soli 7 minuti dal fischio di inizio il Parma segna con Tutino e si ripete poi al 18’ con Inglese per consolidare subito il vantaggio. Durante la seconda frazione di gioco invece sarà Man al 66’ a firmare il terzo gol dei Ducali. L’Ascoli però ci prova fino all’ultimo ad avvicinarsi al punteggio avversario e riesce a portare a casa una rete grazie al gol di Lungoyi al 79’. Si chiude sul 3 a 1 per il Parma il match. A terminare gli anticipi ci sono poi Genoa e Modena. I liguri conquistano la vittoria per 1 a 0 grazie al gol di Jagiello al 44’.

Venerdì 09 e sabato 10 settembre 2022
Palermo - Genoa 1 - 0
Cosenza - Bari 0 - 1
Como - Sudtirol 0 - 2
Parma - Ternana 2 - 3
Pisa - Reggina 0 - 1
Cittadella - Frosinone 1 - 0
Benevento - Cagliari 0 – 2
Modena - Brescia 1 - 3
Perugia - Ascoli 1 - 0

La quinta giornata si gioca praticamente tutta agli anticipi. Ben 9 match su 10 si svolgono tra venerdì 09 e sabato 10 settembre. Tra Palermo e Genoa ad avere la meglio sono i siciliani che portano a casa una vittoria con un solo gol di vantaggio ma pur sempre una meritata vittoria. Nonostante i ritmi movimentati del primo tempo è all’inizio del secondo che arriva la rete decisiva. È Brunori a segnare e a regalare al Palermo i due punti in classifica. Si continua con Cosenza – Bari che vede uscire vittoriosi i pugliesi. Buono il tentativo di Brignola che però colpisce la traversa mentre c’è un po’ di rammarico per il rigore fallito da Antenucci. Il gol che vale ai pugliesi la partita però arriva grazie a Cheddira durante il quarto minuto di recupero del primo tempo. Il Sudtirol invece prevale sul Como per 2 a 0. I biancorossi si prendono la partita al secondo tempo mentre durante il primo il gioco risulta più equilibrato. I gol della giornata sono di Mazzocchi al 79’ e di Casiraghi all’87’. Tra Parma e Ternana invece sono gli umbri a prevalere. Si chiude infatti sul 3 a 2 il match contro il Parma. Durante il primo tempo però arriva solo una rete. Al 31’ per i Ducali è Del Prato ad andare a segno. La ripresa vede invece dei ritmi di gioco più elevati in cui le squadre si rispondono a suon di gol. Al 48’ la Ternana si prende il pareggio grazie a Coulibaly ma il Parma poco dopo, al 51’, torna in vantaggio con la rete di Inglese. Gli umbri non si fermano e al 67’ c’è il 2 a 2 di Donnarumma. Il punto decisivo arriva però all’86’: Corrado regala la vittoria alla Ternana.

Una gara dalle dinamiche più lente invece quella tra Pisa e Reggina. I calabresi passano in vantaggio al 28’ grazie al gol di Canotto e il Pisa, nonostante i tentativi di eguagliare il risultato avversario non riesce a recuperare il match. Gli anticipi continuano con la gara tra Cittadella e Frosinone. Anche per queste due squadre un solo gol è bastato per conquistare la giornata. Entrambe le formazioni attuano un gioco molto offensivo che però non porta risultati né durante il primo tempo né per buona parte del secondo. La rete che decide la partita infatti arriva al 2’ di recupero dopo il 90’ quando Beretta va a segno. Cittadella – Frosinone finisce quindi 1 a 0. Una buona quinta giornata anche per i sardi del Cagliari che vincono il match contro il Benevento con due gol di vantaggio. La gara si fa tutta al secondo tempo quando al 54’ Lapadula porta i sardi in vantaggio e poi ci pensa Zito all’83’ a consolidare il risultato. Rimangono solo due anticipi per questa quinta giornata di Serie B. Tra Modena e Brescia a prendersi i 2 punti in classifica sono le Rondinelle. A Passare per primo in vantaggio però è il Modena al 18’ con il gol di Bonfanti ma il Brescia risponde poco dopo, al 24’, con la rete di Ayé. La ripresa invece vede i biancazzurri dominare la partita. Al 61’ consolidano il risultato grazie a Moreo mentre al 9’ di recupero di fine partita Bianchi trasforma un rigore assegnato alla squadra. Il Modena viene quindi battuto dal Brescia per 3 a 1. Ultima gara degli anticipi è quella tra Perugia e Ascoli. Gli umbri ci provano fin dall’inizio a portarsi in vantaggio mentre i bianconeri sono poco reattivi. È infatti proprio il Perugia a portarsi a casa la vittoria grazie al gol di Strizzolo al 42’. Si chiudono così i match degli anticipi di Serie B per la quinta giornata.

Venerdì 02 e sabato 03 settembre 2022
Cagliari - Modena 1 - 0
Brescia – Perugia 2 - 1
Frosinone – Como 2 – 0
Venezia - Benevento 0 - 2
Ternana – Cosenza 1 - 1
Reggina - Palermo 3 – 0
Bari - SPAL 2 – 2
Ascoli - Cittadella 0 – 0
Genoa - Parma 3 – 3

Molti gli anticipi in questa quarta giornata di campionato di Serie B. Vittoria dei sardi nel match Cagliari – Modena che termina per 1 a 0. Il gol che determina la vittoria è di Rog che conquista la porta avversaria al 28’. Match vincente anche per il Brescia che segna al 5’ con Galazzi e poi al 13’ con Ayé. Risponde il Perugia con un gol al 35’ di Luperini che però non sarà abbastanza per conquistare la vittoria. 2 a 1 per il Brescia e si chiude la partita. Il Como non ce la fa invece a prevalere sul Frosinone che porta a casa la quarta giornata con il 2 a 1. Per i giallazzurri segnano Kone al 22’ e Mulattieri al 71’. Sconfitta per il Venezia che contro il Benevento non realizza nessun gol. I Sanniti vanno a segno due volte: la prima al 52’ con La Gumina e la seconda al 77’ grazie a Koutsoupias. Si continua con il pareggio tra Ternana e Cosenza. 1 a 1 è il risultato finale. Le reti sono di Favilli per gli umbri al 17’ e di Brignola per il Cosenza al 52’.

La Reggina si aggiudica la quarta giornata contro il Palermo grazie ai 3 gol realizzati contro l’avversaria. Segnano Fabbian al 7’, Ménez al 58’ e Liotti al 73’. Gli altri anticipi si chiudono con tre pareggi. Bari – SPAL finisce sul 2 a 2. Nella prima frazione di gioco è il Bari a passare in vantaggio con i gol di Cheddira al 4’ e di Antenucci che segna al 2’ di recupero del primo tempo. La seconda metà di gioco invece appartiene alla SPAL. Segnano La Mantia al 63’ e Rabbi al 69’. 0 a 0 invece per Ascoli e Cittadella. Le squadre non sbloccano il risultato nonostante i tentativi. Nessuna delle due ottiene la vittoria. L’ultimo match giocato il 3 settembre è Genoa – Parma. Anche per queste due squadre arriva il pareggio. 3 a 3 è il risultato finale. I liguri passano per primi in vantaggio al 16’ con Frendrup, segue poi il gol del Parma al 21’ con Inglese. Al 37’ sono poi ancora i Ducali a segnare con Mihaila. Chiude le reti del primo tempo Hefti che conquista la porta avversaria al 42’. Grande occasione per il Genoa poi che ottiene un rigore trasformato da Coda al 51’. Il Parma però non resta a guardare e all’89’ si riprende il pareggio con il gol di Estévez che chiude le reti della giornata.

Sabato 27 agosto 2022
Modena – Ternana 4 - 1
Palermo – Ascoli 2 - 3
SPAL – Cagliari 1 - 0

Il campionato di Serie B 2022/23 torna con le gare degli anticipi della giornata numero 3, che si tengono tutte sabato 27 agosto 2022. All’Alberto Braglia di Modena i padroni di casa scendono in campo contro la formazione delle fere rossoverdi, in una sfida segnata da una lunga serie di gol per i canarini. Dopo un avvio segnato da un gioco subito incisivo dei ragazzi di Attilio Tesser, al 23' arriva l’occasione perfetta con il calcio di rigore concesso dal direttore di gara; Diaw batte il tiro dagli 11 metri e trafigge il portiere avversario Iannarilli, portando il punteggio sull’1 a 0. Poco più tardi, per il Modena arriva anche la rete del raddoppio, questa volta grazie ad un’ingenuità di Capuano, che si traduce in un autogol e in un punto regalato agli avversari. Nei primi minuti della ripresa la Ternana tenta di reagire e di invertire la rotta di un incontro che appare deciso sin dai primi minuti di gioco, imponendosi con un destro potente di Favilli su assist di Palumbo. A poco vale però la buona prova dell’attaccante rossoverde: nel finale di match i padroni di casa tornano all’attacco con impeto sempre maggiore, segnando anche con Falcinelli e con Tremolada. Nell’ultima parte della gara le veementi proteste del CT delle fere Cristiano Lucarelli portano al suo allontanamento dal campo da gioco. La partita si conclude con la vittoria dei gialloblu per 4 a 1. A Palermo, la formazione dei rosanero deve invece vedersela con il Picchio: avvio in salita per i padroni di casa contro una formazione dell’Ascoli particolarmente in forze e capace di trovare la rete del vantaggio già al 27', con un grande sinistro di Gondo che non lascia scampo a Pigliacelli. A metà del primo tempo il Palermo reagisce con Sandri, che di testa scaraventa il pallone alle spalle di Leali, intercettando al volo il colpo preciso di Nedelcearu. La marcatura trovata dalle aquile però non basta per intimidire gli ospiti, che ad una manciata di secondi dalla conclusione del recupero del primo tempo tornano a dire la loro con Gondo, impeccabile nell’intercettare il colpo di Caligara. Ed è sempre Gondo, dopo pochi minuti dal fischio d’inizio della ripresa, a siglare anche il punto dell’1 a 3 (e della tripletta personale). Niente da fare dunque per il Palermo, che pure ci prova fino all’ultimo tornando a realizzare con un colpo di testa di Segre su pennellata di Stulac. Al triplice fischio, il Picchio porta a casa una vittoria per 2 a 3 e 3 preziosi punti classifica che lo traghettano in prima posizione. A chiudere le partite degli anticipi della 3a giornata della Serie B 2021/22 è SPAL – Cagliari: gli estensi di Roberto Venturato riescono ad avere la meglio anche approfittando della loro superiorità numerica dopo l’espulsione con cartellino rosso dell’attaccante rossoblu Di Pardo; i biancocelesti centrano una vittoria di misura per 1 a 0 su gol messo a segno da La Mantia con un colpo di testa potente e preciso a incrociare il crosso di Zanellato. Al 63' gli ospiti hanno la possibilità di pareggiare con il calcio di rigore concesso dall’arbitro; Lapadula però sbaglia il tiro, sprecando la chance. Nell’accesa finale della partita il gioco si fa sempre più duro e aggressivo, portando alle ammonizioni di Millico, Pavoletti, Murgia e Peda, che infine viene anche espulso.

Sabato 20 agosto 2022
Bari – Palermo 1 - 1
Perugia – Parma 0 - 0
Ascoli – SPAL 1 - 1
Genoa – Benevento 0 - 0

Turno di campionato numero 2 per la Serie B 2022/23, che si apre con le 4 sfide dell’anticipo giocate tra venerdì 19 e sabato 20 agosto 2022. A inaugurare ufficialmente la 2a giornata della serie cadetta è l’appuntamento Bari – Palermo, che va in scena nella cornice del San Nicola. Nel primo tempo sono le aquile a costruire le occasioni più interessanti, trovando anche il punto del vantaggio a pochi minuti dall’intervallo: al 37', infatti, Floriano piazza una perfetta palla gol a centro area, che Valente intercetta con un destro fiondandola alle spalle del portiere Caprile. Nella ripresa, però, gli uomini di Michele Mignani tornano in campo animati dal desiderio di riscatto e al 68' pareggiano i conti con una bella prova di Cheddira, impeccabile nello sfruttare l’assist di Antenucci. Nei minuti conclusivi della gara un brutto fallo di Marconi si traduce in un cartellino rosso – con conseguente espulsione – per il giocatore. Al triplice fischio, il match dell’anticipo Bari – Palermo si chiude sulla parità per 1 a 1. La seconda sfida degli anticipi della giornata 2 della Serie B 2022/23 vede i grifoni di Fabrizio Castori impegnati contro i ducali di Fabio Pecchia. Confronto interessante, anche se privo di momenti davvero emozionanti. Gioco tattico da parte dei due club, più concentrati sulla difesa che non sul costruire azioni pericolose nella metà campo avversaria. I 90 minuti di gara trascorrono senza reti e così l’incontro si conclude con un pareggio a porte bianche. Termina con un punto a testa per le due formazioni e con il risultato stabile sull’1 a 1 anche il match Ascoli – SPAL, pure segnato da un testa a testa molto acceso e a tratti anche piuttosto aggressivo tra i due team. Nel primo tempo le forze dei padroni di casa e degli ospiti sembrano equivalersi in modo perfetto e a sbloccare la situazione è solamente il fallo in area di Zanellato, che consegna al Picchio un prezioso calcio di rigore. A battere il tiro dagli 11 metri ci pensa Gondo, che ipnotizza Alfonso e consegna ai suoi il punto dell’1 a 0. A stretto giro arriva però la reazione degli estensi, con Maistro protagonista di una grande azione in solitaria che lo vede portarsi di fronte a Leali e superarlo con un tiro mancino potente e preciso. La ripresa scorre senza particolari scossoni e la sfida si conclude quindi anche in questo caso con un pareggio. 4o incontro e 4o pareggio per gli anticipi della 2a giornata della Serie B 2022/23 con il confronto tra Genoa e Benevento: le forze dei rossoblu di Alexander Blessin e quelle dei giallorossi di Fabio Caserta anche in questo caso si equivalgono in modo perfetto, portando ad una ennesima sfida segnata da un testa a testa intenso, ma anche dalla totale assenza di gol andati a segno.

Venerdì 12 e Sabato 13 agosto 2022
Parma - Bari 2 - 2
Cittadella - Pisa 4 - 3
Palermo - Perugia 2 - 0
Como - Cagliari 1 - 1

Quattro gli anticipi per la prima giornata del campionato di Serie B che dà il via alla stagione 2022/23. La primissima partita si gioca venerdì 12 agosto in casa del Parma. I Ducali si scontrano con il Bari. Il match finisce con un pareggio di 2 a 2. La prima squadra a segnare è il Parma dopo soli tre minuti con Man. Il Bari risponde subito grazie al rigore ottenuto dai pugliesi all’11’ che Antenucci trasforma in un gol. I pugliesi si ripetono poi al 35’ con la rete di Folorunsho. Durante la ripresa invece a segnare è di nuovo il Parma: al 47’ Mihaila fa recuperare la squadra. Il match però termina sul 2 a 2 segnando la vittoria né del Bari né del Parma. Sabato 13 agosto invece si giocano ben tre partite. Cittadella – Pisa vede due squadre agguerrite che sono determinate a conquistare la vittoria. I gol sono tanti durante la partita ma alla fine ad avere la meglio è il Cittadella con un risultato di 4 a 3. La prima squadra ad andare a rete è però il Pisa: al 27’ Masucci regala il primo punto alla squadra. Segue poi una doppietta di Baldini. Il primo gol lo realizza al 38’ e poi segna su rigore al 57’. Alle due reti già realizzate dal Cittadella si unisce anche l’autorete di Hermannsson che porta la squadra al 3 a 1. Ancora un rigore assegnato ai granata, stavolta messo a segno da Asencio. È 4 a 1 a discapito del Pisa. La partita sembra ormai irrecuperabile ma i toscani non smettono di lottare fino all’ultimo. Arrivano due gol inaspettati. Sibilli segna al 90’ e poi Canestrelli all’8’ minuto di recupero di fine partita. Il Pisa fa una rimonta miracolosa ma non basta per prevalere sul Cittadella che chiude il match con la vittoria di 4 a 3 sul Pisa. Altra gara del sabato è quella tra Palermo e Perugia. I siciliani si prendono la vittoria concludendo il match con un 2 a 0. Gli umbri non riescono a concretizzare a rete e subiscono la sconfitta. I gol della giornata sono ad opera di Brunori, che segna al 25’ su rigore e di Elia che invece va a segno al 68’. Risultato diverso invece per Como e Cagliari che chiudono con un pareggio di 1 a 1. Partita piuttosto equilibrata tra le due squadre. I lombardi segnano il loro gol al 19’ con Mancuso mentre il Cagliari riesce a concretizzare solo alla fine della partita. Al terzo minuto di recupero di fine partita è Pereiro a segnare. Il match tra Como e Cagliari conclude gli anticipi della Serie B di prima giornata.

Sabato 9 aprile 2022
Como - Cittadella 1 - 2
Alessandria - Pordenone 2 - 0
Lecce - Spal 1 - 0
Frosinone - Cremonese 2 - 1

Sono bastati i quattro anticipi della 34esima giornata di Serie B per spostare alcuni equilibri importanti in cima alla classifica. La Cremonese, capolista fino a questo turno, deve cedere il primato al Lecce. La trasferta a Frosinone si è infatti conclusa in una sconfitta, sebbene la gara sia stata combattuta fino all'ultimo. I gol sono stati segnati tutti nel primo tempo. Apre i giochi Buonaiuto con un sinistro rasoterra, pareggia Canotto su rigore e infine Zerbin firma il sorpasso dei ciociari con un bel tap-in. La Cremonese tenta di recuperare e nel secondo tempo rimedia anche una traversa, ma al triplice fischio la vittoria va ai canarini. Un passo falso molto apprezzato dal Lecce, che batte la Spal e prende il comando della classifica con 65 punti. La squadra biancazzurra si rende protagonista di una buona prestazione, tuttavia non riesce a replicare al gol di Helgason su assist di Coda che determina l'esito del match del Via del Mare. Tante le palle gol in questa gara, si registrano diversi ottimi interventi di Alfonso e un paio di occasioni d'oro per Colombo e Di Mariano. Como e Cittadella hanno invece meno motivazioni per cui lottare, trovandosi a metà classifica. La spunta il Cittadella grazie a una doppietta di Baldini, il Como va in difficoltà anche a causa delle due espulsioni e sigla un unico gol con Ciciretti. È una buona vittoria per il morale del Cittadella, che torna al successo dopo 7 partite. Sempre più nera la situazione del Pordenone, per il quale ormai la retrocessione appare inevitabile. A punire il club neroverde è l'Alessandria, che passa in casa propria con due gol di vantaggio e ritrova la vittoria che mancava da gennaio. I marcatori sono Marconi e Milanese, quest'ultimo diciannovenne e al suo primo gol in Serie B.

Martedì 5 aprile 2022
Spal - Cosenza 2 - 2
Pordenone - Frosinone 2 - 0
Ternana - Lecce 1 - 4
Reggina - Benevento 0 - 3
Cremonese - Alessandria 2 - 1

Il 5 e il 6 aprile le squadre di Serie B scendono in campo per giocare l'anticipo di un altro turno infrasettimanale, gli anticipi del martedì sono ben cinque. La Spal ospita il Cosenza al Mazza, dove si gioca una partita ricca di ribaltamenti di fronte che, alla fine, termina in parità. Dopo un rigore parato da Matosevic dopo un minuto di gioco, arriva il gol di Camporese al 41' che chiude il primo tempo sul punteggio di 0-1. Nella ripresa la Spal pareggia subito con Dickmann, ma pochi minuti dopo Caso riporta avanti i suoi. Partita ad alta tensione che si chiude al 93' con una bellissima rete su punizione di Esposito, a decretare il pareggio. Il Pordenone riesce a rimediare un successo contro il Frosinone, piegato per 2-0. Gli ultimi in classifica passano avanti prima con Deli al 13', poi Cambiaghi arrotonda il vantaggio all'82'. Il Pordenone torna così a vincere e spera di riaprire i giochi per la salvezza nel prossimo scontro diretto contro l'Alessandria. Proprio quest'ultima, in questa 33esima giornata, è stata sconfitta dalla Cremonese capolista. Segna per primo Strizzolo al minuto 28, poi le cose sembrano mettersi male per la squadra di Pecchia che rimane in dieci per tutto il secondo tempo, a causa dell'espulsione di Gondo. Tuttavia, si assite al raddoppio grigiorosso con Gaetano, dall'altra parte per gli ospiti risponde Palombi, ma non è sufficiente per riaprire la gara. Vince anche il Lecce, che continua a inseguire proprio la Cremonese, conservando il sogno della promozione diretta. I pugliesi hanno calato il poker contro la Ternana, sono andati a segno Coda, Strefezza, Di Mariano e Ragusa, per la Ternana risponde solo Bogdan e la corsa ai playoff si fa più insidiosa. Il Benevento asfalta la Reggina per 3-0, guadagnando tre punti preziosi. Vanno al gol Insigne (21'), Forte (79') e Moncini (96'), i campani firmano così un altro importante successo dopo la vittoria nello scontro diretto contro il Pisa.

Sabato 2 aprile 2022
Cosenza - Parma 1 - 3
Cittadella - Ternana 1 - 2
Ascoli - Pordenone 1 - 0
Alessandria - Spal 2 - 2
Cremonese - Reggina 1 - 1
Lecce - Frosinone 1 - 0
Benevento - Pisa 5 - 1

La 32esima giornata di Serie B si gioca quasi esclusivamente sabato 2 aprile, fanno eccezione le partite della domenica che coinvolgono Crotone, Perugia, Brescia, Vicenza, Como e Monza. È stata una giornata importante soprattutto per quanto riguarda le sorti dell'alta classifica e la sfida per la promozione diretta. Abbiamo la Cremonese che resta in vetta, ma con meno punti di vantaggio. In questo turno non è riuscita ad andare oltre l'1-1 contro la Reggina, che ha recuperato il gol di Ciofani con il calcio di rigore vincente di Galabinov. Ora è solo uno il punto che divide la Cremonese dal Lecce, che in questa giornata ha trionfato contro il Frosinone grazie al gol di Coda nel primo tempo. Durissimo ko del Pisa terzo in classifica, piegato da cinque gol del Benevento. Apre i giochi Ionita al terzo minuto, lo seguono poi Caracciolo in autorete, Improta, Forte e Tello, dall'altra parte serve a poco il gol della bandiera di Puscas all'85'. Un risultato sorprendente per un big match di questo tipo, a seguito del quale il Pisa mantiene i 58 punti e manca l'aggancio della vetta. Un buon Parma supera il Cosenza per 3-1. Protagonista dell'incontro è Bernabé, che va al gol al nono minuto e poi all'88', nel mezzo troviamo la rete di Danilo e quella di Larrivey su rigore, insufficiente per ribaltare la partita. All'Ascoli basta un gol per mantenere il suo posto nella zona playoff, contro il Pordenone ultimo in classifica ci pensa Baschirotto poco prima della fine della gara. Molto intenso lo scontro diretto al Moccagatta tra Alessandria e Spal, che si affrontano per chiudere il discorso playout. Tutto rimandato ai prossimi turni: le due formazioni si bloccano reciprocamente e rimediano un pareggio. Sono andati a segno Corazza e Marconi per l'Alessandria, Capradossi e Viviani per la Spal.

Sabato 19 marzo 2022
Reggina - Cosenza 1 - 0
Monza - Crotone 1 - 0
Ternana - Alessandria 3 - 0
Parma - Lecce 0 - 0
Frosinone - Benevento 2 - 0

Già a partire dagli anticipi della 31esima giornata di Serie B cominciano a vacillare diversi equilibri, soprattutto per quanto riguarda l'alta classifica. Per la prima volta, il Monza si è trovato alla guida del campionato, anche se verrà poi scavalcato dalla Cremonese nella giornata di domenica. Ma rimane comunque un successo che dà una nuova fiducia ai brianzoli. All'U-Power Stadium è stato accolto il Crotone, penultimo in classifica con 19 punti, gli stessi che avrà al termine della giornata. Pur avendo più occasioni nell'arco della partita, il Monza fatica a sfondare il muro del Crotone che mostra grande maturità e voglia di rilanciarsi verso la salvezza. Ma al 95' un assist di Mancuso si rivela propizio per Barberis, che gonfia la rete avversaria e fa esplodere lo stadio: il Monza può godersi un sabato da capolista. Con questa vittoria viene superato il Lecce, che non è andato oltre lo 0-0 a Parma. Si tratta del quarto pareggio consecutivo per i pugliesi, un risultato comunque giusto perchè la sfida con il Parma è stata molto equilibrata. I ducali, però, vengono superati dalla Ternana, che vince contro l'Alessandria e sale a quota 31 punti. Al Libero Liberati decidono i tre gol di Celli, Mazzocchi e Martella, è un risultato forse eccessivamente severo nei confronti dei piemontesi, a corto di successi da 12 giornate. Un'altra sfida importante è quella tra Frosinone e Benevento, che si è risolta con un 2-0 a favore dei ciociari. La partita vede un gol per tempo: il primo è di Matteo Ricci su calcio di rigore, il secondo è una sfortunata autorete di Alessandro Vogliacco. I canarini salgono a quota 51 punti e raggiungono proprio il Benevento. 1-0, invece, fra Reggina e Cosenza, decide il calcio di rigore battuto da Folorunsho. La Reggina ha condotto il gioco per gran parte della partita, il Cosenza ha iniziato a spingere soprattutto negli ultimi dieci minuti, dopo la traversa di Larrivey, senza riuscire a ribaltare il risultato.

Martedì 15 marzo 2022
Como - Ternana 1 - 1
Crotone - Frosinone 2 - 0
Cittadella - Reggina 0 - 0
Brescia - Benevento 2 - 2
Vicenza - Parma 0 - 1
Cosenza - Lecce 2 - 2
Alessandria - Monza 0 - 3

Un altro degli innumerevoli turni infrasettimanali di Serie B si è giocato in occasione della 30esima giornata di campionato. Si comincia martedì 15 marzo per finire mercoledì 16 marzo 2022, di seguito si fornisce una sintesi delle partite disputate martedì. Si parte con Como - Ternana, due squadre che albergano nella stessa zona della classifica, a distanza di sicurezza dall'area calda del campionato. Termina 1-1: prima la sblocca l'ex La Gumina poco prima dell'intervallo, nel secondo tempo Salzano ripristina il pari su calcio di rigore. La sorpresa della giornata è il Crotone, che in casa propria accoglie e sconfigge il Frosinone, frenata la corsa ai playoff dei ciociari. Un risultato che serve tantissimo ai sardi per rilanciarsi in classifica, gli autori dei gol sono Maric su rigore e Golemic sugli sviluppi di un corner. 2-2, invece, nelle gare che coinvolgono Brescia e Benevento da un lato e Cosenza e Lecce dall'altro. A Brescia i padroni di casa frenano ancora e si fanno rimontare due volte in una partita che è un botta e risposta. Segna per primo Bisoli, pareggia Tello, torna avanti Moreo e risponde ancora Forte, tanti rimpianti per il Brescia che manca l'aggancio di Pisa e Lecce in vetta alla classifica. Il Cosenza ha bloccato proprio il Lecce in un'autentica impresa, che poteva essere ancora più grande: fino al 95', infatti, il punteggio segnava 2-1 per i padroni di casa grazie ai gol di Larrivey e Millico, che avevano rimediato alla rete di Coda dopo due minuti. Ma un attimo prima del triplice fischio Blin insacca di testa sulla punizione di Ragusa e conquista un punto in extremis. Pareggiano Cittadella e Reggina, in un match combattuto dove però non si è assistito a nemmeno un gol. Vince in modo netto, invece, il Monza, che schianta l'Alessandria per 3-0: sull'incontro ci sono le firme di Di Gennaro, Ciurria e Gytkjær. Successo anche per il Parma, che in trasferta a Vicenza passa grazie al gol di Tutino sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Venerdì 11 e Sabato 12 marzo 2022
Parma - Cittadella 1 - 1
Reggina - Perugia 0 - 1
Lecce - Brescia 1 - 1
Ternana - Cosenza 2 - 0
Frosinone - Alessandria 3 - 0
Monza - Vicenza 4 - 0
Pordenone - Como 1 - 1
Spal - Ascoli 1 - 2
Benevento - Crotone 3 - 1

La 29esima giornata di Serie B si gioca quasi interamente di venerdì e sabato, l'unica partita disputata domenica è Pisa - Cremonese. Una giornata ricca di anticipi, in cui sono state tante le emozioni regalate al pubblico. Apre le danze Parma - Cittadella nell'anticipo del venerdì. I ducali confermano l'imbattibilità che si portano dietro da diverse partite e chiudono il match con un pareggio. A decidere le sorti della gara sono un gol su calcio di rigore realizzato da Beretta e una rete di Brunetta su punizione. Avrebbe potuto fare di più il Cittadella, ma è stato già abbastanza difficile trovare il pareggio in inferiorità numerica: Visentin, infatti, è stato espulso al 74' per somma di ammonizioni. Il Perugia vince in trasferta a Reggina grazie a un gol splendido di Burrai al 91', il giocatore mette sotto la traversa una bellissima palla da calcio piazzato e fa esultare i suoi. Una bella soddisfazione per gli umbri, che finalmente invertono il trend negativo che ha caratterizzato le ultime partite. Un gol a testa, invece, nel big match d'alta classifica tra Lecce e Brescia. Per i giallorossi va a segno il solito Strefezza che sul passaggio di Hjulmand esplode il destro dai 25 metri, per i biancazzurri pareggia i conti Bisoli, sulla ribattuta di un calcio di rigore battuto da Pajac e parato da Plizzari. A Terni vincono i padroni di casa in scioltezza, l'esito è un 2-0 sul quale ci sono le firme di Koutsoupias e Donnarumma. Tantissime le occasioni in questa partita, clamorosa la parata di Iannarilli sul colpo di testa vicinissimo di Larrivey. Uno dei risultati più netti della giornata è il 3-0 del Frosinone all'Alessandria: i ciociari corrono verso i playoff grazie alle reti di Barisic, Zerbin e Canotto, poco da fare per la squadra ospite che rimane a guardare. All'U-Power Stadium di Monza è stradominio dei padroni di casa, che non concedono nulla al Vicenza e avviano uno show in cui segnano Sampirisi, Barberis, Pasini in autogol e Mancuso. Un vero e proprio monologo dei brianzoli, dal canto loro i veneti sembrano non essere mai scesi in campo. Il Pordenone, a caccia disperata di punti per la salvezza, ospita il Como e gliene strappa uno. I padroni di casa passano in vantaggio al minuto 16 con Cambiaghi e riescono a resistere per gran parte della partita, ma dieci minuti prima della fine Gabrielloni ripristina il pari. Il Pordenone interrompe così la striscia di 7 sconfitte consecutive, ma la zona playout è ancora troppo lontana. A Ferrara l'Ascoli batte la Spal in extremis. La sblocca Collocolo al 46', risponde Melchiorri al 54' ma allo scoccare del 90esimo Büchel realizza il gol decisivo che permette all'Ascoli di espugnare il Del Duca e agganciare la zona playoff. Successo del Benevento contro il Crotone, in una partita che dopo mezz'ora segna il pari grazie ai gol di Moncini e Vogliacco. Nel secondo tempo, però, Moncini va in doppietta e porta avanti i suoi, completa l'opera Francesco Forte su rigore al 92'.

Sabato 5 marzo 2022
Cittadella - Monza 1 - 2
Parma - Reggina 1 - 1
Como - Spal 0 - 2
Pordenone - Pisa 0 - 1
Cremonese - Brescia 2 - 1

Si sono giocati cinque anticipi validi per la 28esima giornata di Serie B. Il primo è Cittadella - Monza, una partita a dir poco entusiasmante che si è decisa all'ultimo momento. Il Monza passa in vantaggio con Valoti, poi il Cittadella recupera su rigore con Baldini. Il Monza sembra condannato a non andare oltre il pareggio, perchè nel secondo tempo deve fare i conti con l'espulsione di Donati. Ma allo scoccare del terzo minuto di recupero Ciurria approfitta di un errore di Donnarumma e gonfia la rete con il gol che vale la vittoria. Il big match tra Cremonese e Bresca si conclude con la vittoria dei padroni di casa in rimonta. I primi a passare avanti sono le rondinelle, che trovano il gol con Cistana alla prima occasione dell'incontro. Al 31' Gaetano ripristina il pari con un bellissimo gol dopo aver saltato tutti i difensori, e nel finale del secondo tempo Di Carmine fa esplodere lo Zini con un pallonetto vincente che decide l'1-2. Pareggiano, invece, Parma e Reggina, con un gol per tempo: la sbloccano i ducali dopo venti minuti con Brunetta, recuperano gli amaranto al 65' con Cobbaut. La Spal batte il Como e ne blocca la corsa ai playoff, a regalare il successo ai biancazzurri sono due gol di Vido e Melchiorri. Il Pisa batte il Pordenone ultimo in classifica con una rete su cui c'è la firma di Torregrossa. Il Pordenone ci ha provato e si è difeso con ordine, ma ha peccato di imprecisione e ha dovuto rassegnarsi a un'altra dolorosa sconfitta.

Martedì 1 marzo 2022
Benevento - Cremonese 1 - 1
Brescia - Perugia 2 - 1
Ternana - Pordenone 1 - 0
Alessandria - Como 1 - 1

Turno infrasettimanale per le squadre di Serie B, quattro partite si giocano martedì 1 marzo, sei mercoledì 2. Si comincia con l'attesissimo match tra Benevento e Cremonese, fondamentale per le sorti dell'alta classifica. Il primo gol arriva al 33' dopo una prima mezz'ora abbastanza scarica, la sblocca Improta con un tiro a incrociare. La Cremonese risponde al colpo dopo tre minuti con Baez, che sigla un gran gol da posizione difficilissima. L'uomo partita è senza dubbio Paleari, che para praticamente di tutto. Finisce 1-1, un risultato con cui la Cremonese cede il comando della classifica al Brescia. I lombardi, infatti, vincono contro il Perugia per 2-1. Passano avanti gli umbri con De Luca, ma rimangono in dieci a causa dell'espulsione per doppia ammonizione di Ferrarini. Il Brescia reagisce e nel secondo tempo, dopo un'azione insistita, pareggia con Bianchi appena entrato. Dopo pochi minuti arriva il sorpasso sul quale c'è la firma di Palacio, servito da un gran tacco di Bianchi. La Ternana batte il Pordenone per 1-0, decide tutto la rete di Pettinari a inizio ripresa. Gli ultimi in classifica giocano un buon primo tempo, poi abbassano il ritmo, non riescono più a rientrare in partita e chiudono in dieci a causa dell'espulsione di Mensah. Un gol a testa per Como e Alessandria in una partita ricca di emozioni. Parigini viene espulso per un intervento ruvido su Gori, poi il Como passa in vantaggio con La Gumina su calcio di rigore, pochi minuti prima della fine Casarini sigla il pari con un gran colpo di testa.

Sabato 26 febbraio 2022
Parma - Spal 4 - 0
Vicenza - Pordenone 1 - 0
Ternana - Cremonese 1 - 2
Cosenza - Alessandria 2 - 1
Como - Brescia 1 - 1
Perugia - Benevento 0 - 1

Molti gli scontri importanti in questi anticipi della 26esima giornata di Serie B, al termine della quale molti equilibri risultano spostati. Il Parma si impone sulla Spal con un netto 4-0, un passivo pesante che tuttavia riflette il dominio dei ducali in questa partita. Ad andare a segno sono stati Tutino, Bernabé, Vázquez e Benedyczak; bisogna anche rendere merito a Buffon che in più di una circostanza ha compiuto degli interventi provvidenziali, scongiurando una possibile rimonta. La sfida salvezza tra Vicenza e Pordenone si chiude a favore dei padroni di casa, che passano grazie al bel tiro a giro di Da Cruz che si piazza all'incrocio dei pali. Il Pordenone ha provato a reagire soprattutto nel secondo tempo, ma senza mettere in campo un gioco ordinato e preciso: i friuliani hanno dovuto rassegnarsi alla quinta sconfitta consecutiva. Finisce 1-2 Ternana - Cremonese, una partita molto divertente in cui le due formazioni hanno offerto un bello spettacolo ai tifosi. Dopo un primo tempo a porte inviolate, nella ripresa la sblocca il destro da fuori area di Baez, ma tre minuti dopo la Ternana pareggia con il colpo di testa di Mazzocchi. Dieci minuti prima della fine Gaetano porta avanti i suoi con un gran tiro da fuori area; si sospira fino all'ultimo, al 95' la Ternana si illude del pareggio ma il gol di Partipilo viene annullato per fuorigioco. Il Cosenza batte l'Alessandria in rimonta. Gli ospiti passano infatti in vantaggio per primi con Di Gennaro, poi però vengono recuperati. Ci pensano Camporese e Larrivey a ribaltarla, il primo sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il secondo su rigore. È una boccata d'aria per il Cosenza, che era a corto di vittorie da quattro mesi. Si ferma anche la capolista Brescia, costretta a cedere il primato. La squadra ha affrontato una trasferta a Como che si è risolta con un 1-1. Apre i giochi Cerri al minuto 12, il Brescia si incattivisce nella seconda frazione di gioco e pareggia al 71' con il neoentrato Ayé. Nel finale c'è anche spazio per due gol annullati, uno a squadra. A Perugia, invece, decide tutto Francesco Forte: è suo l'unico gol dell'incontro, siglato su calcio di rigore. Il Perugia è andato all'assalto nel secondo tempo, sfiorando il pari con De Luca e Santoro, ma al triplice fischio dell'arbitro la vittoria è andata ai campani.

Martedì 22 febbraio 2022
Pordenone - Monza 1 - 4
Alessandria - Perugia 1 - 2
Cremonese - Vicenza 0 - 0
Spal - Ternana 5 - 1
Pisa - Parma 0 - 0

Nel turno infrasettimanale di Serie B, valido per la 25esima giornata, cinque partite si sono giocate martedì 22 febbraio e cinque mercoledì 23 febbraio. Tra le partite del martedì, ha aperto le danze Pordenone - Monza, che si è conclusa con la vittoria netta della squadra ospite. La partita è stata molto intensa e dinamica fin dai primi minuti. Il Monza, dopo un palo di Valoti, passa in vantaggio proprio con lui sugli sviluppi di un corner, poi raddoppia con Colpani e chiude il primo tempo con il doppio vantaggio. Nella ripresa ancora Valoti cala il tris e poi serve a Gytkjær l'assist per battere il portiere per la quarta volta. Il Pordenone accorcia con il gol della bandiera di Di Serio, ma al triplice fischio dell'arbitro l'esito è 1-4. L'Alessandria è stato beffato in casa propria dal Perugia: dopo essere passati in vantaggio nel primo tempo con Mantovani, i padroni di casa si sono fatti raggiungere prima da Olivieri e poi da Falzerano. La gara si è quindi risolta con il successo degli umbri, alla ricerca di punti per i playoff. 0-0 fra Cremonese e Vicenza, con i padroni di casa più incisivi nel primo tempo, mentre nella ripresa il Vicenza ha provato ad alzare il ritmo e a cercare il vantaggio. Decisivo il rigore sbagliato di da Cruz, nel finale c'è stato anche spazio per l'espulsione di Diaw per una gomitata su Okoli. Ben 6 gol, invece, in Spal - Ternana, ma distribuiti in modo disomogeneo: ha trionfato la Spal con un netto 5-1. Sull'incontro ci sono le firme di Melchiorri, Mancosu, Vido, Da Riva e ancora Vido, mentre per la Ternana ha accorciato solo Partipilo con il gol della bandiera. I biancazzurri ritrovano così un successo che mancava da inizio dicembre, la punizione per i rossoverdi è forse eccessiva. Infine, termina 0-0 Pisa - Parma: il primo tempo è tutto dei nerazzurri, poi il Parma reagisce ma fatica a concretizzare, l'esito finale è tutto sommato giusto.

Sabato 19 febbraio 2022
Monza - Pisa 1 - 2
Parma - Ternana 2 - 3
Reggina - Pordenone 2 - 0
Ascoli - Alessandria 3 - 0
Vicenza - Spal 1 - 1
Perugia - Cremonese 0 - 0

Gli anticipi della 24esima giornata di Serie B 2021/2022 hanno avuto luogo sabato 19 febbraio. All'U-Power Stadium si sono affrontate Monza e Pisa, due squadre in piena corsa per la promozione. A passare in vantaggio per primi sono stati i padroni di casa dopo soli 8 minuti con un rasoterra al limite di Valoti. Ma i toscani hanno recuperato prima al 18', con il destro incrociato di Puscas, e poi grazie all'autogol di Pereira. Anche Parma e Ternana si muovono nella stessa zona della classifica e in questa 24esima giornata si sono sfidate per allontanarsi definitivamente dalla zona playout. Al quarto minuto è vantaggio Ternana con il gol in girata di Donnarumma, l'arbitro convalida dopo un check del Var. All'11' la Ternana raddoppia con Partipilo, che salta Colombi in uscita. Il Parma accorcia al 16' con Cobbaut e pareggia i conti al 22' con il sinistro a giro di Vazquez. Infine, al minuto 58, Pettinari sigla la rete decisiva riportando in vantaggio la Ternana, vincitrice del match. Successo della Reggina contro il Pordenone ultimo in classifica, gli amaranto si sono portati avanti nel secondo tempo grazie ai gol di Menez e Di Chiara, il primo su azione, il secondo su punizione. Terza vittoria consecutiva per la Reggina lanciata verso i playoff, preoccupazione in casa Pordenone per la terza sconfitta di fila. L'Ascoli batte nettamente l'Alessandria con un 3-0 che lascia poco spazio a considerazioni. Sull'incontro ci sono le firme di Saric, Bidaoui e Botteghin, ottimo risultato per i bianconeri che compiono il salto decisivo per la zona playoff. Al Romeo Menti, invece, finisce in parità: Vicenza e Spal si sono bloccate reciprocamente, rimediando un punto che non fa comodo a nessuno. I primi a passare in vantaggio sono gli ospiti con un tocco di esterno di Rossi, all'ultimo secondo del recupero del primo tempo il Vicenza pareggia con un tiro dal limite di Cavion. Niente gol in Perugia - Cremonese, in una partita avara di emozioni che consegna un punto a testa alle due formazioni. La Cremonese conferma la vetta della classifica insieme al Pisa (ma il Lecce giocherà domenica), il Perugia sale all'ottavo posto in attesa di sapere cosa farà il Frosinone nella gara di domenica.

Martedì 15 febbraio 2022
Ternana - Monza 0 - 1
Pisa - Vicenza 2 - 2
Cosenza - Perugia 1 - 2
Cremonese - Parma 3 - 1
Pordenone - Cittadella 0 - 1
Spal - Reggina 1 - 3

La 22esima giornata di Serie B è un turno infrasettimanale, pertanto quelli segnalati non sono propriamente anticipi, ma semplicemente le prime partite giocate durante il martedì di questo turno. Le restanti quattro, invece, si sono svolte mercoledì 16 febbraio. Ternana - Monza si è conclusa a favore degli ospiti grazie a un calcio di rigore assegnato poco dopo la mezz'ora a causa di un ruvido intervento di Defendi su Favilli. Sul dischetto va Valotti, che non sbaglia e di fatto segna il gol che decide le sorti del match. La sfida che forse sorprende di più è Pisa - Vicenza, con i toscani che non sono riusciti ad andare oltre il pareggio con la squadra che al momento occupa la penultima posizione in classifica. Ancora più notevole è il fatto che il Vicenza sia passato in vantaggio per primo con due gol di scarto: ha segnato prima Cavion con un gran sinistro al volo, poi lo ha imitato Diaw. Il Pisa accorcia le distanze poco prima dell'intervallo con Cohen e al 60' pareggia con Caracciolo. Finisce 2-2, con un punto a testa che non accontenta nè la squadra che sogna la promozione, nè quella che lotta per la salvezza. Vince invece il Perugia a Cosenza, che archivia il successo grazie alle reti di Ryder Matos e D'Urso, da parte sua il Cosenza risponde con il gol di testa di Camporese, ma non è sufficiente per riaprire la partita. Brutto ko per il Parma, che senza Buffon si arrende alla Cremonese per 1-3. I grigiorossi passano avanti al 20' con Baez e nel secondo tempo il Parma viene punito con due gol nel giro di due minuti, a opera di Gondo e Zanimacchia. Il Parma prova a scuotersi e a riaprire i giochi con Simy, ma il suo gol non è la miccia che avvia la rimonta. Il Pordenone non si smuove dall'ultimo posto in classifica, questa volta è il Cittadella a impedirgli la conquista di punti con il gol dopo tre minuti di Beretta, tutto solo a pochi passi dalla linea di porta. Quattro reti, invece, in Spal - Reggina, terminata con un 1-3 a favore degli ospiti. Si parte al 19' con il gol di Mancosu, poi la Reggina pareggia con Tumminello, nella ripresa gli ospiti la ribaltano prima con Bianchi e poi con Galabinov.

Sabato 12 febbraio 2022
Parma - Pordenone 4 - 1
Vicenza - Cosenza 0 - 0
Cittadella - Cremonese 0 - 2
Monza - Spal 4 - 0
Pisa - Ternana 0 - 0
Perugia - Frosinone 3 - 0
Reggina - Crotone 1 - 0

Siamo ormai nel bel mezzo del febbraio di fuoco della Serie B, mese in cui si giocheranno tantissime gare. La 22esima giornata ha luogo quasi integralmente sabato 12 febbraio, solo tre le partite disputate domenica 13. Il Parma cala il poker contro il Pordenone: gli uomini di Tedino passano in vantaggio nel primo tempo con Di Serio, ma nella seconda frazione di gioco succede di tutto. Al 55' Pandev ritrova il pari con un sinistro al volo su cross di Vazquez, poi arrivano due gol nel giro di due minuti. Prima ci pensa Dennis Man con un tap-in vincente sulla ribattuta di Perisan, poi lo imita Vazquez su concessione di un grave errore di Sabbione. Chiude i conti Benedyczak sul lancio lungo di Osorio. Niente reti, invece, fra Vicenza e Cosenza: lo scontro salvezza si è concluso con un punto a testa, che di fatto non serve a nessuna delle due squadre. Grande prestazione di Contini, che in più di una circostanza evita il peggio, ma la gara termina 0-0. Con questo risultato, il Vicenza si piazza all'ultimo posto in classifica insieme al Pordenone, il Cosenza è 17esimo e di certo non dorme sonni tranquilli. La Cremonese batte il Cittadella con una rete per tempo: la sblocca Casasola al 22' sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Bonaiuto, ed è proprio Bonaiuto a segnare un gol bellissimo a inizio ripresa, con un tiro a giro che si insinua all'incrocio dei pali. Poker del Monza contro la Spal: sull'incontro ci sono le firme di Dany Mota, Samprisi, Ramirez e Colpani. A influenzare la gara c'è anche l'espulsione di Dickmann dopo solo dieci minuti. Il Monza conferma l'imbattibilità in casa: con nove vittorie e due pareggi, la squadra è la migliore del campionato per quanto concerne i risultati casalinghi. Il Pisa compie un altro passo falso, rimediando il terzo pareggio di fila, questa volta contro la Ternana. I toscani entrano in campo con molta grinta e giocano di cattiveria, creando diverse palle gol nei primi minuti, ma poi la partita si fa più equilibrata e alla fine nessuna delle due squadre riesce a spuntarla. Il Frosinone frena con il Perugia, in una trasferta dalla quale esce sconfitto per 3-0. Il primo gol è di De Luca, poi raddoppia Olivieri e ancora De Luca chiude il match all'89'. Battuta d'arresto per i ciociari, reduci da quattro vittorie consecutive, sorride il Perugia che entra in zona playoff. Infine, alla Reggina basta un gol per stendere il Crotone, rialzandosi così dopo tre sconfitte consecutive: a decidere l'incontro è Montalto al 21' con una grandissima conclusione che spiazza completamente Saro.

Sabato 5 febbraio 2022
Cosenza - Brescia 0 - 0
Como - Lecce 1 - 1
Crotone - Cittadella 0 - 0
Ternana - Reggina 2 - 0
Benevento - Parma 0 - 0
Alessandria - Pisa 1 - 1
Frosinone - Vicenza 2 - 0
Ascoli - Perugia 0 - 1

Molto denso questo sabato di anticipi della 21esima giornata di Serie B, in cui dominano i pareggi. Si comincia con Cosenza - Brescia, una partita che vedeva sicuramente favorita la squadra ospite, che tuttavia non è riuscita a sfondare: la gara è terminata 0-0, complice anche l'espulsione di Adorni al quarto minuto che ha condizionato l'intero incontro. Il Brescia ci ha provato più volte, ma il match è terminato a reti inviolate e i biancazzurri non hanno potuto dare un'accelerata alla corsa verso la promozione. Ma del resto, anche Lecce e Pisa hanno fatto dei passi falsi. La capolista, infatti, non è andata oltre l'1-1 contro il Como: prima è passata in svantaggio su calcio di rigore dopo due minuti di gioco, poi ha recuperato al 13' con Listkowski ma non è riuscita a concretizzare il raddoppio, merito anche di una prestazione di altissimo livello di Facchin. Il Pisa, invece, è stato bloccato dall'Alessandria tredicesima in classifica, in una partita che è stata decisa da un rigore per parte: al 36' l'ex Michele Marconi mette a segno il primo, il Pisa risponde al 42' con Torregrossa che non sbaglia dagli undici metri. Nel secondo tempo il Pisa ha cercato in tutti i modi la vittoria, ma senza successo, D'Angelo deve accontentarsi di un punto. Pareggiano anche Crotone e Cittadella, che giocano una partita abbastanza equilibrata, sebbene il Cittadella si preoccupi principalmente di difendere e solo nell'ultimo quarto d'ora di gioco si faccia avanti. Nessuna delle due squadre trova la rete del vantaggio: per il Crotone è il terzo pareggio consecutivo, per il Cittadella è addirittura il quarto. Niente gol anche in Benevento - Parma, dove nessuna delle due formazioni riesce a dare la propria impronta al match, che pur essendo molto combattuto si conclude a reti in bianco: è un punto a testa per le due formazioni, con cui il Parma sale a quota 25 lunghezze e il Benevento a 36. Successo invece per il Frosinone, che batte il Vicenza per 2-0: prima Gatti la sblocca al 44' portandosi il pallone a due passi da Contini e bucando la porta, poi Pasini concede l'autogol sul cross di Lulic nel tentativo di anticipare Ciano. Infine, al Perugia basta la pennellata di Francesco Lisi su punizione per portare a casa il risultato contro l'Ascoli: finisce 0-1 al De Luca, dove i padroni di casa cadono dopo due successi di fila. Gli umbri si sono dimostrati più propositivi mentre i bianconeri appaiono sottotono, meritata la vittoria del Perugia che accorcia a -1 dalla zona playoff.

Venerdì 21 e Sabato 22 gennaio 2022
Parma - Frosinone 0 - 1
Como - Crotone 1 - 1
Alessandria - Benevento 2 - 0
Spal - Pisa 0 - 0
Brescia - Ternana 1 - 1
Cosenza - Ascoli 1 - 3
Monza - Reggina 1 - 0
Perugia - Pordenone 0 - 1

Si gioca quasi esclusivamente di sabato la 20esima giornata di Serie B. Apre le danze l'anticipo di venerdì, con Parma e Frosinone che si fronteggiano a casa dei primi. Basta un gol per decidere le sorti del match: passa il Frosinone meritatamente, i ciociari hanno portato in campo maggiore grinta e sono andati a segno con Cicerelli al minuto 72. Sabato 22 gennaio, invece, vediamo affrontarsi Como e Crotone che rimediano un pareggio per 1-1, in una partita avvincente che si risolve con ben due rigori andati a segno: prima la sblocca Cerri, poi lo imita Marić, per il tempo rimanente le due squadre ci provano ancora ma non concretizzano. Il Benevento viene sconfitto dall'Alessandria e cede così al Lecce il terzo posto, che il giorno dopo vince contro la Cremonese. L'Alessandria gioca una partita di carattere e va in vantaggio con uno splendido gol di Lunetta, poi il raddoppio, a opera di Chiarello. Il Pisa pareggia con la Spal senza che nessuna delle due squadre offra al pubblico la gioia di vedere un gol, non ne approfitta il Brescia che viene fermato dall'1-1 contro la Ternana, sui gol della gara ci sono le firme di Sorensen e Jagiello. Il Cosenza decimato dalle assenze viene sconfitto dall'Ascoli per 1-3: i bianconeri passano in vantaggio con Collocolo dopo 6 minuti, il Cosenza resta in 10 per l'espulsione di Bittante ma trova il pari grazie a un autogol di Tsadjout, poi Caligara trasforma un calcio di rigore in gol e infine Iliev cala il tris nel finale. Il Monza batte la Reggina e insegue il sogno playoff, ci pensa Mota Carvalho a risolvere il match al 52' su un assist di Mazzitelli, già nel primo tempo il portoghese era andato vicinissimo al gol colpendo violentemente la traversa. Infine il Pordenone va in trasferta a Perugia e conquista la seconda vittoria in campionato, la partita è stata molto equilibrata ma al 90' un gran destro di Cambiaghi ha regalato la vittoria ai neroverdi.

Venerdì 14 e Sabato 15 gennaio 2022
Ternana - Ascoli 2 - 4
Cremonese - Como 2 - 0
Reggina - Brescia 0 - 2
Pisa - Frosinone 1 - 3

Sono quattro gli anticipi della 19esima giornata di Serie B 2021/22. Dopo la lunga sosta causata dal Covid che ha messo in ginocchio diverse squadre del campionato, si riscende in campo e ad aprire le danze c'è Ternana - Ascoli. È un'ottima ripartenza per il Picchio, che schianta gli avversari per 4-2. Protagonista dell'incontro è Maistro, che inaugura la porta avversaria al 20' e si ripete due minuti dopo, in entrambi i casi il suo destro a giro è fatale per Iannarilli. Caligara arrotonda il vantaggio su calcio di rigore, poi Falletti illude la Ternana con un gol che accorcia le distanze, ma non si concretizza alcuna rimonta: Baschirotto firma la rete del 4-1 per l'Ascoli e la Ternana segna solo il gol della bandiera in pieno recupero. Scendono in campo anche Como e Cremonese, quest'ultima difende il terzo posto in classifica e affonda gli avversari per 2-0 con un gol per tempo: prima la sblocca Buonaiuto al quarto minuto sul lancio lungo di Vernier, nella ripresa Baez raccoglie il cross di Zanimacchia e firma il doppio vantaggio. Il Como gioca comunque una buona partita, ma non riesce a opporre resistenza ai padroni di casa, che conquistano la quarta vittoria consecutiva. Stesso esito per Reggina - Brescia, in questo caso però la vittoria va alla squadra ospite. Protagonista del match è Ayè, schierato titolare per la prima volta in stagione: il giocatore ricambia la fiducia siglando la doppietta che vale il raggiungimento di quota 37 punti, a una sola lunghezza dal Pisa. Il primo gol arriva al 16' in seguito all'inserimento vincente sugli sviluppi di una ripartenza, mentre il secondo nasce da un gran tiro a giro dal limite dell'area. Infine Pisa - Frosinone, match in cui la capolista viene fermata da un Frosinone compatto e convincente che mette a segno ben tre gol. Il Pisa passa in vantaggio allo scadere del primo tempo con Marsura, dopo che Ciano aveva sbagliato un rigore all'11'. Ma nella ripresa i canarini ribaltano tutto con la doppietta di Zerbin (47' e 71') e la rete di Novakovich (85'). Grande prestazione per i ciociari, amarezza per i nerazzurri che rimangono primi ma con un solo punto di vantaggio sul Brescia.

Sabato 18 dicembre 2021
Ascoli - Cremonese 1 - 4
Como - Reggina 1 - 1
Crotone - Pordenone 4 - 1
Cosenza - Pisa 0 - 2
Frosinone - Spal 4 - 0

È un sabato particolarmente fertile per il campionato di Serie B, ben cinque le partite disputate. Al Del Luca si gioca Ascoli-Cremonese e il Picchio subisce un'altra sconfitta dopo l'insuccesso con il Cittadella, questa volta è la Cremonese a fermare i bianconeri con un pesante 4-1. Decidono Valeri, Buonaiuto, Di Carmine e Vido, per i padroni di casa ci aveva provato Eramo a riaprire i conti ma il suo gol non è bastato. Como e Reggina si dividono la posta in palio, sblocca Rivas con un tap-in vincente ma poi risponde Cerri su calcio di rigore; la squadra di Gattuso sfiora più volte il vantaggio con Gliozzi e guadagna anche la superiorità numerica dopo l'espulsione di Cionek, ma al triplice fischio l'esito è 1-1. Crotone e Pordenone si affrontano su un campo difficile, sferzato dalla pioggia e dal vento, e alla fine passano i padroni di casa che conquistano un netto 4-1. Disfatta neroverde, a mettere la firma sull'incontro ci pensano Maric con due gol (uno su rigore), Borello e Kargbo. Il Pordenone ha l'occasione di riaprire la partita con Butic, che su calcio di rigore mette a segno la rete del 2-1, ma la grinta del Crotone è stata travolgente e non ha saputo difendersi la squadra di Tedino. Il Pisa va in trasferta a Cosenza in un momento di grande difficoltà, tantissime le assenze tra infortuni e casi Covid. Nonostante questo, riesce a strappare un 2-0 ai padroni di casa grazie al tap-in di Tourè e al rigore di Cohen. Gran successo in casa per il Frosinone, che accoglie allo Stirpe una Spal in affanno, costretta a subire la terza sconfitta nelle ultime quattro giornate. Il club di Grosso trova il gol dopo la mezz'ora, con un cross di Zerbin che si trasforma in un tiro in porta. L'attaccante si ripete poco dopo su un cross di Zampano, mentre allo scadere del primo tempo arriva Gatti ad approfittare di un errore di Seculin per depositare la sfera in rete a porta vuota. Il Frosinone cala il poker al 71', colpisce ancora Gatti che impatta di testa una palla su calcio d'angolo. Con questa vittoria il Frosinone sale a quota 28 punti, mentre la Spal rimane bloccata a 20.

Venerdì 10 e Sabato 11 dicembre 2021
Cremonese - Crotone 3 - 2
Ternana - Benevento 0 - 2
Cittadella - Ascoli 2 - 0
Monza - Frosinone 3 - 2
Spal - Brescia 0 - 2
Pordenone - Cosenza 1 - 1
Pisa - Lecce 1 - 0

Molti gli anticipi per questa giornata di Serie B. Ad aprire le danze è Cremonese - Crotone, gara terminata 3 a 2 che consegna i tre punti ai lombardi ora in sesta posizione con 29 punti. Resta bloccato in fondo alla classifica il Crotone ancora ad 8 punti. Le firme sulla gara sono di Fagioli, Strizzolo e Zanimacchia, per il Crotone segnano invece Maric e Benali. Nella giornata di venerdì sono scesi in campo anche Ternana - Benevento, partita che vede i giallorossi vincitori per 0 a 2 con la doppietta di Lapadula, la vittoria li porta a 31 punti a parimerito con il Lecce terzo in classifica. Stesso risultato anche per Cittadella - Ascoli, i veneti si portano a casa il risultato grazie ai due gol di Baldini. Escono soddisfatti anche i tifosi del Monza che battono per 3 a 2 i gialloblu imponendosi in rimonta con le reti di Augusto, Ciurria e Mazzitelli, per i ciociari vanno invece a segno Garritano e Zerbin. La vittoria gli consente di inseguire il sogno play-off, sono a 31 punti insieme a Benevento e Lecce. Vincono anche le rondinelle per 0 a 2 sulla Spal grazie ai gol di Tramoni e Bisoli, riescono a non perdere un treno importante che li tiene subito dietro i capolisti del Pisa. Il Frosinone esce invece dalla zona play-off e continua la sua discesa. Unico pareggio di questi anticipi è Pordenone - Cosenza, gara terminata per 1 a 1 con i gol di Butic e Situm. Entrambe le squadre mantengono pericolosamente la loro posizione in classifica, sono infatti penultima e quartultima. Ultima gara, non per importanza ma per ordine cronologico, è Pisa - Lecce, uno scontro diretto nell'alta classifica. L'incontro se lo portano a casa i toscani con il gol di Sibilli al 58', i nerazzurri difendono la prima posizione e guadagnano terreno sui pugliesi che restano fermi a 31 punti.

Venerdì 3 e Sabato 4 dicembre 2021
Perugia - Vicenza 1 - 0
Frosinone - Ternana 1 - 1
Cosenza - Cremonese 0 - 2
Crotone - Spal 1 - 2
Benevento - Pordenone 2 - 1
Lecce - Reggina 2 - 0

La partita che apre la giornata è Perugia - Vicenza, gara giocata alle ore 20:30 di venerdì 3 dicembre. La gara se la porta a casa il Perugia con il gol di De Luca al minuto 49, i tre punti consentono agli umbri di tornare in discussione per un posto in zona play-off, ora sono in nona posizione con 25 punti. Il Vicenza resta invece fermo in penultima posizione con 7 punti in classifica, un incubo da cui non riescono ad uscire. Nella giornata di sabato scendono in campo Benevento - Pordenone, gara decisa per 2 a 1 con i gol di Elia, Di Serio e Butic. I campani riescono a tornare competitivi in alta classifica con i loro 28 punti, solo 4 misure dalla prima della classe. Niente male anche Crotone - Spal e Lecce - Reggina, due gare decisive per le sorti degli antipodi della classifica. La vittoria della Spal con i gol di Malchiorri, Mancosu e Kargbo concede ai biancocelesti tre punti fondamentali per allontanarsi dalla zona rossa, situazione opposta per i pitagorici che si vedono invece sempre più a rischio. Il successo del Lecce sulla Reggina per 2 a 0, grazie a Gargiulo e Majer, permette ai giallorossi di portarsi in seconda posizione con 31 punti e di puntare direttamente al titolo. Da non sottovalutare anche l'importanza di Frosinone - Ternana e Cosenza Cremonese. I gialloblu continuano con la loro sfilza di sconfitte e pareggi che li ha portati ormai a coprire l'ottava posizione in campionato, al gol di Charpentier risponde infatti Pettinari che strappa il sorriso dal volto dei ciociari. In Cosenza - Cremonese esce vincente la Cremonese per 0 a 2 con i gol di Strizzolo e Valeri, i lombardi ottengono così la sesta posizione con 26 punti, il Cosenza si avvicina invece in modo pericoloso al fondo della classifica, attualmente sono sedicesimi.

Lunedì 29 novembre 2021 ore 20:30
Ternana - Crotone 1 - 0

Solo una partita per l'anticipo di Serie B della 15esima giornata. A scendere in campo sono Ternana e Crotone, due squadre coinvolte nella lotta per la salvezza. Le Ternana gode di una posizione migliore in campionato con ben 18 punti, il Crotone è invece fermo a 8 punti in piena zona retrocessione. La gara offre svariate azioni da gol, a farsi avanti per prima è la Ternana che si rende pericolosa con Donnarumma, Festa respinge la conclusione e copre anche alla ribattuta di Partipilo. Solo pochi minuti per il primo gol della gara, al minuto 11 Falletti trova il vantaggio con un bolide dai 25 metri che incastra la palla all'incrocio, il portiere non può nulla. I pitagorici cercano di reagire con Mulattieri al minuto 15, il giocatore si inventa una girata in area di rigore ma la palla si stampa sul palo, Iannarilli si salva. Anche il secondo tempo si rivela molto vivo con le azioni di Mulattieri che colpisce una traversa al minuto 47 ed il gol annullato al Crotone al minuto 64: Molina insacca su un tiro di Vulic, l'arbitro fischia però il fuorigioco. Nel finale di gara cercano di chiudere la partita i rossoverdi con le azioni di Partipilo e Boben, nulla da fare. La partita va comunque bene agli umbri che si portano a casa tre punti preziosi per superare quota 20 ed aprire anche il discorso play-off.

Venerdì 26 novembre 2021
Crotone – Vicenza 0 - 1
Lecce – Ternana 3 - 3

Nella prima delle sfide degli anticipi del turno di campionato numero 14 della Serie B 2021/22, gli squali del Crotone scendono in campo all’Ezio Scida contro le lane del Vicenza: il match si rivela molto equilibrato sin dai primi minuti di gioco, con poche occasioni davvero pericolose dalle parti dei portieri Festa e Grandi e un lavoro intenso dei due comparti difensivi. La situazione si sblocca solamente nel corso della ripresa: giunti al 67', è Giacomelli a trovare la rete del vantaggio e della vittoria per gli ospiti, imponendosi con un tiro potente a incrociare la palla servita da Diaw. La vittoria dell’incontro va così al Vicenza, che si impone in casa dei pitagorici per 0 a 1.

Incontro appassionante e ricco di gol nella serata di venerdì 26 novembre 2021 allo stadio Via del Mare di Lecce: la sfida che vede i padroni di casa impegnati contro la formazione delle fere rossoverdi si apre con la rete di Falletti su assist di Partipilo, che porta in vantaggio la Ternana a 10 minuti dal fischio d’inizio; a strettissimo giro, però, arriva la risposta dei giallorossi, che pareggiano all’istante i conti con Majer. Nei minuti finali della prima frazione di gioco, quindi, è Strefezza a dire la sua, bucando la difesa del portiere avversario Iannarilli con un destro deciso a incrociare la palla servita da Majer. Il testa a testa tra le due compagini riprende nel secondo tempo: Donnarumma riporta il risultato sulla parità al 56', ma poco più tardi Boben vanifica la buona prova del compagno di squadre regalando un punto agli avversari con un autogol. A scrivere la parola fine, giunti al 72', è dunque Partipilo: il giocare torna a trafiggere Gabriel sfruttando a dovere il pallone piazzato da Paghera e chiudendo l’avvincente partita sul pareggio per 3 a 3.

Sabato 20 novembre 2021
Frosinone - Lecce 0 - 0
Pordenone - Ascoli 0 - 1
SPAL - Alessandria 2 - 3
Ternana - Cittadella 1 - 1
Perugia - Crotone 2 - 0
Vicenza - Brescia 2 - 3

Molte le partite giocate in questo anticipo di Serie B della 13a giornata. Solo due i pareggi, Frosinone, Lecce, Ternana e Cittadella mettono in tasca un solo punto a testa offrendo al pubblico partite equilibrate e piuttosto statiche. Questo risultato porta i ciociari a 22 punti, i giallorossi a 24, i rossoverdi a quota 17 e il Cittadella a 20 punti. L'Ascoli riesce portarsi a casa i tre punti contro il Pordenone con un solo gol messo a segno da Salvi al minuto 41, la vittoria li muove in settima posizione in zona play-off. Frizzanti le partite SPAL-Alessandria e Vicenza - Brescia terminate entrambe per 2 a 3. Tanti gol e tanto divertimento che fanno particolarmente felici i tifosi dei grigi e delle rondinelle, le due squadre si trovano agli antipodi della classifica ma possono continuare nella loro corsa verso il loro obiettivo stagionale. Ultima, ma non per importanza, c'è Perugia - Crotone, una gara finita per 2 a 0 con i gol di Lisi e Matos, gli umbri riescono quindi a portarsi in nona posizione con 20 punti, ora vedono la zona play-off.

Venerdì 5 novembre 2021 ore 20:30
Cosenza - Reggina 0 - 1

Ad aprire le danze in questa dodicesima giornata è la partita tra Cosenza e Reggina. Le due squadre si trovano in situazioni di classifica molto diverse, il Cosenza si trova ad un punto dalla zona play-out, deve quindi vincere per scongiurare lo scenario peggiore. La Reggina è invece a 19 punti in quinta posizione e vuole tentare l'assalto al titolo. A decidere la partita è il gol di Montalto al minuto 55: l'attaccante amaranto sblocca il derby calabrese grazie ad un buon assist di Bianchi che serve il suo bomber dal limite dell'area di rigore, si sposta il pallone sul sinistro e scarica un tiro imparabile. La partita termina sullo 0 a 1 e permette alla Reggina di raggiungere la quarta posizione.

Sabato 6 novembre 2021 ore 14:00
Alessandria - Ternana 0 - 2
Ascoli - Vicenza 2 - 1
Como - Perugia 4 - 1
Cremonese - Spal 1 - 1

Bella partita anche quella tra Alessandria e Ternana, match decisivo per le sorti della zona play-out. I rossoverdi riescono a vincere per 0 a 2 con la doppietta di Donnarumma ai minuti 15 e 42. Gli umbri si portano in questo modo a distanza di sicurezza con 16 punti in classifica. Altra vittoria per il Como che batte di misura il Perugia per 4 a 1. In continua ascesa i biancoblù che entrano ufficialmente in zona play-off con 19 punti, rimane invece fermo a quota 17 il Perugia di Alvini. Vince anche l'Ascoli che batte per 2 a 1 il Vicenza di Di Carlo con il gol di Dionisi al 20' e l'autogol di Brosco al 43', i veneti cercano di accorciare la distanza con Diaw al minuto 62 ma non riescono a pareggiare. L'unico pareggio di questo primo turno di sabato è quello tra Cremonese e Spal, i gol arrivano da Buonaiuto e Melchiorri, il risultato non smuove di molto la classifica delle due formazioni.

Sabato 6 novembre 2021 ore 16:15
Brescia - Pordenone 1 - 0

Fantastica giornata per il Brescia che vince per 1 a 0 contro il Pordenone ultimo in classifica. Con questi tre punti le rondinelle si portano in prima posizione approfittando dell'ennesimo inciampo del Pisa. A regalare questa gioia ai lombardi è il gol di Moreo al minuto 77: un bel cross dalla trequarti di Pajac permette alla punta di inserirsi e superare Perisan di testa. Continuano i risultati negativi dei neroverdi che sembrano sempre più fermi in ultima posizione a quota tre punti.

Sabato 6 novembre 2021 ore 18:30
Benevento - Frosinone 1 - 4

L'ultima partita degli anticipi di Serie B è Benevento - Frosinone, probabilmente la gara più frizzante della giornata. Le due squadre fanno bel calcio e regalano ben cinque gol agli spettatori, la partita è in buona parte determinata dall'espulsione di Glik al minuto 25, i gialloblu si fanno trovare ben pronti ad approfittare dell'inferiorità numerica degli avversari. Lo fanno con i due gol di Lulic ai minuti 35 e 48, con le reti di Charpentier al 50 e Cicerelli al 75'. Cercano di rispondere i giallorossi al minuto 78' con Di Serio, la partita termina comunque con una chiara vittoria del Frosinone che si porta a casa tre punti fondamentali per la classifica.

Venerdì 22 ottobre 2021 ore 20:30
Alessandria - Crotone 1 - 0

La partita che va ad aprire la nona giornata del campionato di Serie B è Alessandria vs Crotone, match decisivo per la bassa classifica del campionato. L'Alessandria si trova a 4 punti e vincere significherebbe recuperare il divario con i pitagorici di Modesto. Partita dura, con pochi gol e tanti scontri. A sbloccare la partita è Kolaj che porta il risultato sull'1 a 0: Nedelcearu perde palla in area di rigore, Orlando ne approfitta per servire l'attaccante che prontamente serve Contini. Da segnalare anche l'espulsione a fine partita di Kargbo per fallo di reazione su Parodi al minuto 87. I grigi vincono e si portano a 7 punti a parimerito con i calabresi.

Sabato 23 ottobre 2021 ore 14:00
Benevento - Cosenza 3 - 0
Lecce - Perugia 0 - 0
AC Monza - Cittadella 1 - 0
Ternana - Vicenza 5 - 0

Il sabato di campionato si apre con quattro partite e tantissimi gol che vedono protagoniste la Ternana, il Benevento, il Monza, il Lecce ed il Perugia. Il Benevento batte con un netto 3 a 0 il Cosenza di Zaffaroni, a decidere la partita sono i gol di Barba al 33', Lapadula al 56' e Tello al 86'. Bene anche il Monza che passa in casa contro il Cittadella per 1 a 0, partita molto equilibrata che vede i rossobianchi andare in vantaggio solo nei minuti di recupero del secondo tempo con la rete di D'Alessandro. Vittoria pesantissima della Ternana sul Vicenza che domina con un 5 a 0 da far drizzare i capelli, la firma sulla gara le mettono Palumbo al 30', Partipilo al 40' e al 66' e Donnarumma al 56' e al 73'. I veneti devono anche vedersela con l'espulsione di Giacomelli al 58' che rende la sconfitta ancora più amara. L'unico pareggio arriva con la partita tra Lecce e Perugia che non riescono a realizzare gol chiudendo la gara sullo 0 a 0.

Sabato 23 ottobre 2021 ore 16:15
Frosinone - Ascoli 2 - 1

Partita molto movimentata quella tra Frosinone e Ascoli, due squadre che si affrontano per un posto in zona playoff. Hanno la meglio i gialloblu che vincono soffrendo, il risultato è di 2 a 1. I gol arrivano da Gatti al minuto 32, Ricci al minuto 48 e Bidaoui al minuto 65. Il Frosinone riesce ad ottenere tre punti che lo portano a 14 punti a parimerito con i bianconeri, le due squadre possono entrambe tentare la scalata alla classifica, soli 6 punti alla vetta.

Sabato 23 ottobre 2021 ore 18:30
Brescia - Cremonese 1 - 0

Brescia vs Cremonese è un match che vede affrontarsi la seconda e la quarta forza del campionato di Serie B. Le due formazioni giocano in totale equilibrio nel corso dei 90 minuti e solo a fine partita arriva il gol che decide la gara: Spalek al minuto 84 segna la rete del vantaggio per le rondinelle che si portano a casa tre punti preziosissimi. Con questa vittoria raggiungono quota 17 e la seconda posizione, soli 3 punti a dividerli dalla capolista. La Cremonese passa invece in terza posizione, superati proprio dai biancoazzurri.

Sabato 16 ottobre 2021 ore 14:00
Ascoli - Lecce 1 - 1
Crotone - Pisa 2 - 1
Pordenone - Ternana 1 - 3
Vicenza - Reggina 0 - 1
Cosenza - Frosinone 1 - 1
Perugia - Brescia 1 - 0
Como - Alessandria 2 - 0

In questo anticipo della ottava giornata di Serie B le squadre non si tirano indietro e regalano molti gol agli spettatori, solo due le partite finite in pareggio. La prima combinazione a portarsi a casa è quella tra Ascoli e Lecce che si fermano sul risultato di 1 a 1 con i gol di Iliev e Strefezza. Non smuovono la loro classifica e rimangono ferme in terza e quinta posizione. La seconda combinazione a trovare il pareggio è invece Cosenza vs Frosinone, anche questa termina sull'1 a 1 grazie ai gol di Gori e Novakovich.

Bella vittoria invece quella della Ternana che si impone sul Pordenone per 1 a 3, segnano Donnarumma al 10', Faletti al 13' e al 69' e Falasco al 78'. La Ternana sale a 10 punti staccandosi dalla zona retrocessione. Incredibili i match Crotone vs Pisa e Perugia vs Brescia che vedono vincere le due sfavorite. I pitagorici passano in casa contro i toscani per 2 a 1 e raggiungono quota 7 punti, i biancorossi battono invece il Brescia per 1 a 0 grazie al gol di De Luca su rigore. Con questa vittoria il Perugia raggiunge a 13 punti la zona play-out a parimerito con Cittadella, Reggina e Benevento.

Le ultime due combinazioni ad aver giocato in questo anticipo di Serie B sono Como vs Alessandria e Vicenza vs Reggina. I biancoblù vincono con un bel 2 a 0 realizzato da Bellemo e Pargini ai minuti 48 e 90+5'. I granata battono invece i veneti per 0 a 1 con il gol di Galabinov al 31'. Bel percorso quello degli uomini di Aglietti che si infilano in zona promozione dimostrando di poter ambire per le prime posizioni del campionato.

Venerdì 1 ottobre 2021 ore 20:30
Lecce – Monza 3 - 0

Il Lecce non si ferma più e vince un’altra volta, la quarta consecutiva. Stavolta a farne le spese è il Monza, squadra di un certo spessore che però ne prende 3 in questa sfida in trasferta. I giallorossi sono estremamente galvanizzati, sicuri dei propri mezzi e lanciati nell’operazione di recupero dei punti persi in classifica. Si consideri però che il Lecce ha solo 5 punti di ritardo dalla vetta occupata dal Pisa, e solo uno in meno rispetto al secondo posto. Va da sé che in sole 4 giornate, arricchite da 4 vittorie, il Lecce abbia completamente cambiato il senso della propria stagione. Con i brianzoli l’inizio del match risulta piuttosto equilibrato, non solo il risultato ma anche le occasioni create certificano un sostanziale equivalersi delle due formazioni. Poi però al 46’ del primo tempo questo equilibrio viene interrotto da Strefezza che, sugli sviluppi di una mischia d’area, se la trova lì e la mette sotto la traversa. A questo punto il match cambia direzione e volge tutto a favore della sponda salentina. Al 55’ Di Mariano raddoppia approfittando di un altro tap in piuttosto semplice. L’attaccante è in una fase di brillantezza assoluta visto che nelle ultime 3 gare ha realizzato 4 gol e un assist. Conti chiusi un quarto d’ora dopo quando decide di unirsi alla festa anche il bomber Coda che mette dentro il 3 a zero. Anche stavolta il gol arriva grazie a un ribaltamento di fronte e in pallone che deve solo essere appoggiato dentro. Il Lecce, in definitiva, continua a essere una prolifica macchina di costruzione di gioco da cui conseguono continue azioni da gol. L’altra faccia della medaglia è il Monza che ha giocato poco e male, non ha trovato mai la via di una costruzione organica del fraseggio e ha finito per subire senza nemmeno riuscire a organizzarsi in contropiede.

Sabato 25 settembre 2021 ore 14:00
Monza – Pordenone 3 - 1
Como – Benevento 1 - 1
Cittadella – Lecce 1 - 2
Ascoli – Brescia 2 - 3

L’ultimo weekend di Serie B si è disputato interamente nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 settembre. Ben 4 partite in contemporanea hanno dato il via alle danze, un poker di match molto interessante non solo per il valore tecnico espresso in sé ma anche per le ripercussioni in termini di classifica che si sono registrate. L’esito più scontato tra i quattro che andiamo a presentare è quello di Monza vs Pordenone, sfida conclusasi 3 a 1 per i brianzoli. I ramarri aprono la gara con Tasdjout al 5’ grazie a un rigore che egli stesso si procura. Chissà che il giovane camerunense non riesca a dare una scossa a un attacco che ha realizzato solo 2 gol finora. La rimonta del Monza è inesorabile: Machin al 13’, Sampirisi al 72’, Vignato al 90’. Un risultato facile da pronosticare che restituisce un po’ di entusiasmo al Monza e ne rilancia le ambizioni playoff.

Passiamo alle vittorie esterne. Di gran valore quella del Brescia sull’Ascoli con una doppia rimonta partita a fine primo tempo. Il Picchio infatti ha cominciato a tamburo battente segnando il 2 a 0 già al 23’. Forse è stato proprio questo a persuadere l’undici ascolano di aver già in tasca la vittoria, ma in realtà non è stato così. Con una prova di nervi davvero encomiabile il Brescia ha chiuso la gara sul 3 a 2 scavalcando l’Ascoli al secondo posto e mettendo ancora una volta in chiaro le proprie ambizioni di alta classifica. Trionfa in esterna anche il Lecce che la spunta 2 a 1 sul Cittadella. Bomber Coda porta in vantaggio i suoi al 10’, pareggia Okwonkwo al 47’ ma il Lecce resta mentalmente ben ancorato alla gara. Al 77’ arriva il gol vittoria di Di Mariano che vuol dire anche terza affermazione consecutiva per i salentini. Infine c’è stato il pareggio per 1 a 1 tra Como e Benevento. Considerando il valore dell’avversario e il fatto che il Como sia una squadra neopromossa, i lombardi possono dirsi soddisfatti della propria prestazione, soprattutto quella del primo tempo. Va detto che sono stati facilitati dall’espulsione di Glik al 19’. Purtroppo i comaschi non riescono comunque a spuntarla, visto che al gol di Cerri è seguito quello di Lapadula giusto 6 minuti dopo. Grazie anche alla superiorità numerica il Como è riuscito a portare a casa un punto meritato ma sofferto, ora manca solo la prima vittoria per dare una vera svolta a questo campionato.

Lunedì 20 settembre 2021 ore 20:30
Frosinone – Brescia 2 – 2

Frosinone e Brescia si confermano tra le big di questa stagione di Serie B 21/22 grazie a un bel match giocato ad alta intensità. Il Brescia, come già accaduto spesso in queste prime uscite, comincia meglio dell’avversario. Il gol stavolta arriva al 10’ quando Bertagnoli mette il piede sul cross di Leris e appoggia in porta. Venti minuti dopo arriva la risposta dei ciociari con Zampano che indovina l’angolo da fuori con un pallone insidioso che passa in mezzo a una foresta di gambe. Diversi suoi compagni però sono fuorigioco e quindi l’arbitro annulla la rete. Il terzino comunque non si arrende e al 37’ ha un’altra occasione che anche stavolta non sbaglia: palla dentro di Canotto e tap in vincente, il gol stavolta è assolutamente regolare. Zampano è deciso non solo a lasciare un segno sulla partita ma anche ad essere il migliore in campo, così 5 minuti dopo è lui a mettere il pallone che porta al gol di Canotto, che si vede respingere la prima conclusione ma non la seconda. Il Frosinone è in estasi e passa in vantaggio grazie a un quarto d’ora veramente di fuoco del suo terzino destro. Nel secondo tempo ci si aspetta la reazione del Brescia, ma è ancora il Frosinone a insistere. Tuttavia la partita si arena in una fase di stallo e sembra destinata a finire così. Il Brescia però nel finale riesce a recuperarla con un gol di Moreo al 89’, superando il portiere di testa ed entrando in porta con tutta la palla. Entrambe le squadre hanno dimostrato di avere carattere in questo pareggio, non è escluso che possano essere tra le squadre di testa del girone invernale.

Venerdì 17 settembre 2021 ore 20:30
Como - Frosinone 0 – 2

Como e Frosinone sono scese in campo per la quarta giornata di Serie A nell’anticipo del venerdì. Il pronostico voleva che tra le due squadre a prevalere fosse il Frosinone, formazione molto più rodata messa di fronte a una neopromossa. Al netto di questo mismatch il Como ha cominciato a giocare con grande voglia e nel primo quarto d’ora ha collezionato le occasioni migliori dell’avvio di gara. Purtroppo però i lombardi non sono riusciti a capitalizzare il momento, così alla prima buona occasione il Frosinone ha approfittato per portarsi in vantaggio. Il primo gol è arrivato con Garritano che al 15’ ha approfittato di una mischia in area per mettere il punto esclamativo sulla sua gara. Il raddoppio invece, arrivato al 31’, è soprattutto il risultato di un errore del portiere del Como che ha regalato palla a Garritano. Avendo lo specchio della porta chiuso l’attaccante dei ciociari ha servito la corrente Rohden che ha dovuto solo appoggiarla dentro.

Nel resto del primo tempo il Como ha comunque provato ad accorciare le distanze, poi nella ripresa la spinta comasca si è praticamente prosciugata. I padroni di casa hanno lasciato campo, anche in maniera piuttosto netta, al Frosinone. Se i ciociari non hanno chiuso la gara con un tris, o peggio, è soprattutto per la scarsa precisione sottoporta. Tuttavia questo match ha confermato ancora una volta le buone potenzialità del Frosinone e le difficoltà del Como, che troppo spesso raccoglie molto meno di quello che il gioco espresso lascerebbe pensare. Nonostante questo è pacifico sostenere che con un cambio di passo e una maggior abitudine alla categoria il Como possa tranquillamente salvarsi. Il Frosinone invece ha delle serie chance di Serie A? Probabilmente sì, di sicuro quest’avvio di stagione è da squadra degna dei playoff.

Venerdì 10 settembre 2021 ore 20:30
Benevento – Lecce 0 – 0

Anticipo del venerdì piuttosto noioso quello tra Benevento e Lecce, due squadre da cui ci si sarebbe aspettato qualche cosa di più. In effetti le rose giustificherebbero le ambizioni di alta classifica di entrambe le formazioni, ma il gioco espresso finora non è certamente eccelso per nessuna delle due. Da questa partita infatti sanniti e salentini traggono una sola notizia positiva ovvero il non aver subito nessuna rete, certo è però che ciò è avvenuto più per demerito delle rispettive fasi offensive che per reale preparazione delle difese. Dando uno sguardo alle statistiche vediamo come il Benevento abbia tenuto maggior possesso palla e completato il doppio dei passaggi rispetto all’avversario. Tuttavia il giro palla è sembrato piuttosto sterile e infatti il Lecce ci ha provato molto di più. Nonostante il risultato di pari a reti inviolate va detto che i leccesi hanno tentato con 7 tiri nello specchio, il Benevento non è riuscito a centrare i pali nemmeno una volta. Piuttosto intuitivo il fatto che i due portieri, Paleari del Benevento e Gabriel del Lecce, figurino senza dubbio tra i migliori in campo. Prova molto incolore invece quella delle punte Coda e Moncini, spreconi e poco partecipi alla manovra. Cosa attendersi dal campionato di queste due squadre? Entrambe hanno le potenzialità per agguantare almeno i playoff, ma in questo inizio di campionato sono emerse delle nuove possibili protagoniste. Il Benevento avrebbe bisogno di un filotto di gare alla portata per credere di più nei propri mezzi, il Lecce invece sembra messo peggio e deve ritrovare la verve in fase di attacco. Per il momento entrambe sono messe male, ma siamo solo alla terza giornata di campionato.

Venerdì 27 agosto 2021 ore 18:00
Pisa - Alessandria 2 – 0

Nell’anticipo di Serie B del venerdì va in scena un Pisa vs Alessandria alle ore 18. Nella prima giornata di campionato i toscani si sono imposti, seppur di misura, contro la Spal mentre i lombardi vengono da una dignitosissima sconfitta 4 a 3 contro il Benevento. Proprio l’Alessandria ha un approccio alla gara garibaldino e nei primi 20 minuti gioca un calcio migliore, probabilmente la fase migliore della propria partita. Tuttavia i minuti sul cronometro scorrono e gradualmente la partita scivola dalla parte del Pisa, che a differenza dello scorso anno sembra essere una squadra molto migliorata dal punto di vista della costruzione del gioco. Solo nel primo tempo arrivano 9 tiri di cui 3 nello specchio, ma in ogni situazione il portiere dell’Alessandria Pisseri riesce a cavarsela con brillantezza. Nel secondo tempo il forcing del Pisa si fa più intenso e l’Alessandria risulta spesso schiacciata. I tentativi dei toscani risultano o imprecisi o neutralizzati dalla difesa lombarda, ma l’allenatore D’Angelo azzecca il cambio: dopo un’ora di gioco fuori Mastinu e dentro Lucca, attaccante ventenne cresciuto nelle giovanili del Torino e prelevato dal Palermo in Serie C. Sarà proprio lui a cambiare la partita.

All’80’ e all’85’ il giovane Lucca si produce nella doppietta che vale tre punti per i suoi. Due gol che incoronano momentaneamente il numero 9 come bomber della squadra. Dopo la doppia cifra raggiunta l’anno scorso con il Palermo in C la speranza è che le prodezze si ripetano anche quest’anno in cadetteria, confermando Lucca come uno dei giovani attaccanti italiani più promettenti. Tuttavia non ha fatto certo tutto da solo: nella prima rete va segnalato l’ottimo assist in area di Marsura, che pesca perfettamente Lucca autore di una girata in volo di grande fattura. Il secondo assist lo fornisce Masucci che in rovesciata lancia Lucca nello spazio, che di destro chiude in porta di diagonale. Buona prova del Pisa che dopo circa mezz’ora ha cancellato dal campo l’Alessandria, che ha comunque diverse buone ragioni per non demordere. Se questo possa essere l’anno buono dei toscani ce lo dirà solo il futuro, intanto per i nerazzurri ci sono due vittorie su due e la testa della classifica.

Venerdì 20 agosto 2021 ore 20:30
Frosinone – Parma 2 - 2

Ricominciano gli anticipi della Serie B e tutto il campionato di cadetteria con una delle partite cartello di questa prima giornata. Da una parte c’è il Frosinone padrone di casa, squadra che ha tentato più volte negli ultimi anni l’arrembaggio alla Serie A, talvolta riuscito. Dall’altra il Parma che invece arriva proprio dalla massima serie, che vuole tornarci presto e per farlo ha allestito una squadra che sembra subito pronta al salto. Nonostante questo i tempi di ambientamento sono sempre un fattore, così mentre i ducali fanno il gioco e cercano di costruire a portarsi in vantaggio sono proprio i ciociari. Discesa sulla destra al 30’, palla in mezzo con Buffon che tocca ma non abbastanza e Zerbin pronto a ribattere in rete, praticamente a porta vuota. Piccola parentesi: suggestivo vedere il nome di Gigi Buffon tornare a guidare la difesa del Parma, molti anni dopo l’ultima volta. Come vedremo però non sarà il ritorno più dolce per l’ex portiere di Juventus e Nazionale.

Dopo aver incassato la prima rete il Parma si scrolla di dosso i pensieri e comincia a giocare in maniera più fluida. Arriva così il gol di Tutino al 40’ che riprende da dove aveva lasciato, ovvero i gol per la Salernitana lo scorso anno. L’attaccante di proprietà del Napoli ha disputato un’ottima stagione con i granata ma i partenopei non hanno prolungato il prestito, così Tutino tenterà una nuova scalata in A ma, stavolta, con il Parma. Dopo aver rotto il ghiaccio il Parma si distende e gioca in scioltezza. Al 51’ va in rete Man servito da Brunetta, autore oggi di due assist. La squadra di Maresca dimostra di avere un talento sufficiente a poter fare buone cose in questa serie B, ma la strada è lunga è tortuosa. A ricordarlo ci pensa proprio il Frosinone che, una volta in svantaggio, si produce in un forcing intenso. Il pareggio arriva all’88’: cross di Tribuzzi e capocciata precisa di Charpentier. Buffon si invola sul palo per cercare di prenderla ma non riesce a evitare il pareggio. Un risultato che, considerato il gioco espresso, sembra più che giusto.

Venerdì 16 aprile 2021 ore 21:00
Spal – Ascoli 1 – 2

L’anticipo della 34esima giornata di Serie B ha visto la Spal sfidare l’Ascoli sul campo dello Stadio Paolo Mazza di Ferrara. L’Ascoli espugna il campo della Spal in rimonta, con il risultato finale di 1-2. Valoti porta avanti la Spal al 26’, poi la reazione ospite porta il Picchio a segnare due volte con Sabiri e Bajic, vincendo, di fatto, il confronto. Grande delusione invece per la Spal di Rastelli, che non è riuscita a mantenere il vantaggio, né a rientrare in gara. La Spal parte forte ed è protagonista del primo squillo della serata, quando, al 26’, l’asse Missiroli-Floccari lancia Valoti versola porta avversaria, il centrocampista scaglia un destro a incrociare che non lascia scampo a Leali. La formazione di casa avrebbe la chance per raddoppiare, ma Leali nega il bis. Al 42’, il Picchio accorcia: Dionisi serve Bajc che, a sua volta, scarica su D'Orazio, sulla conclusione si inserisce Sabiri che beffa Berisha segnando l’1-1. Floccari prova a guadagnare il nuovo vantaggio per la Spal poco prima dell’intervallo, ma Leali non si fa sorprendere. In avvio di ripresa le occasioni fioccano da entrambi i lati, Bajic spreca prima, poi, al 53’, acciuffa il doppio vantaggio per l’Ascoli ribadendo in porta su cross di D’Orazio. La Spal non ci sta, le tenta tutte e sfiora il pareggio con Murgia, poi Di Francesco colpisce la traversa e Strefezza calcia fuori. Durante i minuti di recupero, Bidaoui sfiora il tris per gli ospiti, ma Berisha si immola e nega con un grandioso intervento.

Venerdì 9 aprile 2021 ore 21:00
Reggiana – Empoli 0 – 1

L'anticipo della 33esima giornata di Serie B vede l’Empoli espugnare il Mapei battendo la Reggiana per 1-0, volando a +4 sul Lecce secondo e a +8 sulla zona playoff. La squadra di Alvini rimane a 31 punti. Alla prima occasione della gara, l’Empoli affonda: all’11’, Matos raccoglie la respinta della difesa di Ajeti e batte Venturi per l’1-0. Al 25’, la Reggiana reagisce con Varone calcia a lato di un soffio, poi i toscani si divorano il raddoppio, con Costa che si immola e salva sul mancino di Matos. Al 41’, è Brignoli a salvare l’Empoli sul destro al volo di Zamparo. Nella ripresa, la capolista potrebbe raddoppiare ma Venturi salva tutto prima su Matos, poi uscendo su cross di Terzic. All’86’, Muratore scaglia la conclusione ma Brignoli è attento a parare a terra. Brivido al 92’, con il salvataggio sulla linea di Viti su tiro a colpo sicuro di Kargbo. I minuti finali vedono le ammonizioni di Sabelli per fallo su Ardemagni e di Rossi per una brutta entrata su Bandinelli.

Lunedì 5 aprile 2021 ore 12:30
Pordenone – Entella 3 – 0

Dopo la beffa del pareggio per 1-1 contro il Monza nella precedente giornata, l’Entella perde la sfida valida per la 32esima giornata di Serie B in casa del Pordenone. Buona la prima invece per Domizzi, neo allenatore dei Ramarri, che rifila un tris di reti neroverde all’ultima della classe. Dopo appena 4 giri di orologio dal fischio di inizio, Ciurria sorprende Borra con un sinistro velenoso al quale risponde Brunori, ma senza successo. Verso la mezz’ora, sugli sviluppi di una bellissima iniziativa personale di Misuraca, l’incornata vincente di Musiolik vale il raddoppio per i padroni di casa (31’). All’intervallo, il risultato è di 2-0 per il Pordenone. Nella ripresa, De Luca entra in campo in sostituzione a Morosini, ma in un quarto d’ora si becca due gialli per due falli in attacco e lascia i suoi in dieci, sotto di due gol. Nonostante l’inferiorità numerica, l’Entella ci prova sempre con Brunori, ma Perisan è attento. I padroni di casa gestiscono il vantaggio, Ciurria si vede annullare un gol al 78’, ci prova Rodrigeuz di testa in pieno recupero, poi arriva anche il 3-0 del neo-entrato Karlo Butic (93’). Balzo in avanti per la squadra di Domizzi, mentre l’Entella vede ormai come un miraggio la salvezza diretta. A questo punto della stagione, i biancocelesti di Vivarini, a secco di vittorie dal 22 gennaio, possono solo sperare in un miracolo per i playout.

Venerdì 2 aprile 2021 ore 15:00
Cosenza – Ascoli 2 – 1

Nell’anticipo della 31esima giornata di Serie B, il Cosenza sfida l’Ascoli, va sotto dopo 20 minuti, poi rimonta e vince con il risultato finale di 2-1. Apre le marcature Quaranta al 21’, portando in vantaggio gli ospiti, poi Tremolada pareggia su rigore concesso da Valeri per fallo di Brosco su Gliozzi e Ben Kone conquista il definitivo vantaggio dei padroni di casa al 53’. Il Cosenza di Occhiuzzi soffre, ma riesce a ribaltare il risultato a suo favore ottenendo tre punti pesantissimi tra le mura amiche. La squadra di Sottil, in vantaggio dopo i primi 20 minuti di gioco grazie alla rete di Quaranta, non è riuscita a difendere il vantaggio, anzi, ha concesso spazio agli avversari permettendo loro di completare la rimonta. I lupi della Sila scendono in campo con un assetto azzeccato, che prevede il giusto equilibrio tra attacco e difesa: nel momento in cui alzano il pressing, i rossoblù sfondano la difesa marchigiana. Inutile quindi il gol iniziale dell’Ascoli, il Picchio fatica a gestire il vantaggio soprattutto quando gli avversari alzano il ritmo e conquistano spazio di manovra in area. La propensione offensiva dei Lupi produce i risultati sperati, portando Tremolada al pareggio al 46’, per poi chiuderla con la rete del sorpasso di Kone. Il finale di gara fa sorridere i padroni di casa che si impongono per 2-1.

Venerdì 19 marzo 2021 ore 21:00
Ascoli – Cremonese 0 – 0

Finisce a reti bianche tra Ascoli e Cremonese, due squadre che si sfidavano in una delicatissima sfida per la salvezza. Infatti tra le due formazioni non solo passano 8 punti di distacco, ma la Cremonese è proprio lì dove il picchio vorrebbe essere ovvero nella zona salvezza. Per avvicinare l’obiettivo i marchigiani avrebbero dovuto vincere questo match, ma non solo non vi sono riusciti, sono stati anche piuttosto fortunati nel non perdere questa sfida. D’altra parte vincendo la Cremonese avrebbe acquisito la distanza necessaria dalla zona retrocessione per potersi dire sicura già a otto giornate dal termine. Una serie di speculazioni che lasciano il tempo che trovano dal momento che le due squadre si sono inchiodate sullo zero a zero, La paura di subire è stata superiore alla volontà di attaccare e questo ha inevitabilmente inficiato sulla qualità del gioco. Eppure le occasioni non sono mancate sia da una parte che dall’altra. Prima l’Ascoli col solito Sabiri dalla distanza, poi la Cremonese a metà del primo tempo con il tentativo in diagonale, specialità della casa, di Gaetano. Il primo gol divorato della partita, che non sarà l’ultimo, è quello di Bidaoui al 40’: il marocchino si produce nella solita sterzata in area che lo mette in condizione di poter calciare libero, ma a differenza della gara col Pescara stavolta l’attaccante sparacchia alto. Anche nel secondo tempo l’Ascoli sembra più arrembante e pericoloso, ma l’occasione d’oro capita sui piedi dell’esperto Ciofani: palla lunga per lui, sull’uscita del portiere il bomber alza il pallone a scavalcarlo, quando questo ricade però Ciofani non riesce a calciare bene centrando lo specchio, addirittura un difensore riesce a intervenire bloccando il pallone che sarebbe comunque finito sul fondo. L'ultimo squillo di una gara opaca che sarebbe potuta andare in altro modo, ma che alla fine consegna un punto utile soprattutto alla Cremonese.

Lunedì 15 marzo 2021 ore 21:00
Pisa – Spal 3 – 0

L’anticipo del turno infrasettimanale in cui cade la ventinovesima giornata di Serie B 20/21 si gioca di lunedì sera. A fronteggiarsi ci sono Spal e Pisa, due squadre che si guardano a distanza in classifica: il Pisa è alle porte dei playoff, la Spal invece è all’ottavo posto. Nonostante la formazione estense abbia una rosa superiore rispetto a quella del Pisa, provenendo dalla serie A, i toscani hanno palesato una condizione di forma decisamente superiore rispetto a quella degli avversari che in questa fase del campionato appaiono in totale appannamento. Ecco quindi come si giustifica il 3 a 0 perentorio con il quale la squadra della torre pendente si è imposta sugli avversari, nonostante pochi giorni prima avessero perso 2 a 0 contro il Cittadella. Innanzitutto il Pisa ha aperto le marcature con Marsura al 44’ che ha approfittato della grande confusione dentro l’area. I nerazzurri capitalizzano una prima frazione giocata tutta in dominio e caratterizzata da un certo numero di occasioni importanti, a differenza della Spal che si è limitata a contenere. Nella ripresa il Pisa continua a imporre il suo gioco e passa ancora sul finale, precisamente all’80’: Marsura stavolta veste i panni di assist man, guadagna il fondo e mette un lob dolce per la testa di Mazzitelli che indirizza con precisione, lasciato troppo libero di saltare. A questo punto si fa vedere anche la Spal col subentrato Floccari che prova ad accorciare le distanze con un buon tiro sul primo palo, su cui però fa buona guardia Gori. Quindi il tris viene calato allo scadere: al 92’ il Pisa attacca in contropiede, il cross dentro viene deviato da un difensore ma ribadito in porta da Siega che aveva seguito bene l’azione. Con questa vittoria il Pisa avvicina la Spal e si mette a due punti dagli estensi, più del risultato preoccupa la prestazione dei ferraresi che sono apparsi spenti, privi di idee, e per lo più in balia di un avversario più ispirato.

Venerdì 12 marzo 2021 ore 19:00
Cittadella – Pisa 2 – 0

Una delle partite di questa ventottesima giornata di campionato più attese, l’anticipo tra Cittadella e Pisa infatti mette di fronte due compagini che sembrano equivalersi, se non nella classifica almeno nei valori espressi nell’ultimo periodo. Al netto però di un match tra squadre che ultimamente la vittoria l’hanno trovata molto poco, ne vengono fuori 90 minuti in cui la superiorità della squadra di casa è emersa chiaramente. Il Cittadella infatti è stato autore delle quasi totalità delle occasioni gol della partita, due delle quali è riuscito a capitalizzare conquistando la meritata vittoria. A sbloccare la partita ci ha pensato Tsadjout all’ottavo minuto: palla ricevuta da Gargiulo, accentramento verso la porta e sinistro preciso a battere il portiere sul proprio palo. La difesa del Pisa appare troppo inconsistente e blanda, gli attaccanti veneti arrivano con troppa semplicità di fronte alla porta. Come al 30’ quando Proia riceve da Branca e, a tu per tu col portiere, insacca con relativa facilità. A questo punto la partita gira nettamente a favore dei padroni di casa e gli ospiti non riescono ad andare oltre qualche tentativo velleitario. La pratica si complica giusto nel finale quando Branca guadagna la sua seconda ammonizione e viene mandato negli spogliatoi all’80’. Tuttavia anche questo episodio non è sufficiente a riequilibrare una situazione che è sempre sembrata pendere dalla parte del Cittadella.

Sabato 6 marzo 2021 ore 14:00
Pisa-Reggina 0 - 0
Pescara – Spal 0 - 1
Entella – Ascoli 0 - 0
Cremonese – Salernitana 0 - 1
Cosenza – Frosinone 1 - 2

Nella giornata 27, ovvero l’ottava del girone di ritorno della Serie B 20/21, non c’è un vero e proprio anticipo ma 10 squadre sono scese in campo prima delle altre. Agguanta una vittoria molto importante il Frosinone che vince, per giunta in rimonta, contro il Cosenza. Decisivo nel secondo tempo il gol di Szyminski che all’86’ regala i tre punti ai ciociari. Altra affermazione importante tra le 5 gara che si sono giocate di sabato 6 alle 14 c’è sicuramente quella della Salernitana in casa della Cremonese. I granata si sono messi avanti al 14’ con Djuric e non hanno più mollato conducendo in porto 3 punti che valgono oro in chiave promozione, considerando che molte delle dirette avversarie mancano l’appuntamento con la vittoria. Vittoria esterna anche per la Spal che recupera un po’ di fiducia con i tre punti conquistati ai danni del Pescara. Anche in questo caso la partita si è risolta dopo poco visto che il gol della vittoria lo ha siglato il match winner Valoti al nono minuto di gara. Pisa e Reggina impattano sullo 0 a 0, le due squadre si equivalgono anche in termini di occasioni e così nessuna delle due riesce a scardinare la difesa degli avversari. Infine anche Entella e Ascoli si annullano sullo zero parti. I marchigiani risultano sicuramente più pericolosi, ma non riescono a penetrare la difesa organizzata dalla squadra di Chiavari. Per contro la Virtus non riesce a sfruttare i 25 minuti di uomo in più che ha goduto nel secondo tempo a causa dell’espulsione di Buchel.

Rispetto alla situazione di classifica: ottimo passo in avanti per la Salernitana che rosicchia qualche punto all’Empoli e non perde terreno nei confronti del Monza. Bene anche la Spal che con questa vittoria stabilizza la propria presenza nella post season. Ritorno alla vittoria per il Frosinone che fornisce un segnale incoraggiante, ma avrà bisogno di ritrovare continuità per pensare di poter accedere ai playoff. A centro classifica Pisa e Reggina preferiscono non farsi male e si mantengono sulla linea di galleggiamento. Male invece l’Ascoli che avrebbe potuto rinfocolare le proprie chance di salvezza con una vittoria sull’ultima in classifica, invece i marchigiani mancano l’occasione nello scontro diretto contro un’Entella che pare rassegnata al proprio destino.

Lunedì 1 marzo 2021 ore 21:00
Venezia- Reggiana 2 - 1

Il Venezia vince nell’anticipo della ventiseiesima giornata di serie B e lo fa in rimonta su una Reggiana che sta producendo troppo poco per provare a salvarsi. Gli emiliani approcciano in maniera piuttosto positiva alla gara imponendo subito un buon ritmo e producendo buone azioni. Poi nel corso dei novanta minuti sono andati gradualmente spegnendosi, finendo per soccombere alla volontà superiore del Venezia. L’inizio incoraggiante della Reggiana viene battezzato da Pezzella che dopo l’avvio di gara si inventa una percussione sulla fascia sinistra e un tiro che per poco non sorprende Pomini. Per il gol che sblocca la gara però non bisogna attendere molto: proprio Pezzella cambia campo con un lungo e preciso cross per Libutti, il terzino controlla bene liberandosi dalla marcatura e trova la coordinazione adatta per battere di destro sul secondo palo. Un gol di pregevole fattura che purtroppo sarà l’unica nota positiva della partita degli emiliani. Da questo punto in poi infatti la Reggiana comincia a subire il rientro del Venezia che mano a mano dà forma a un pressing asfissiante. A capitalizzare questa pressione ci pensa Esposito che al 45’ controlla in area e subisce fallo da rigore. Sul dischetto va Aramu che non sbaglia e manda i suoi negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1. Nel rientro in campo la Reggiana muove i primi cambi, al 68’ mister Alvini ha già proceduto a farne 4, ma forse è proprio questo a destabilizzare ulteriormente la sua squadra. Il Venezia intanto coglie due traverse in pochi minuti e a questo punto capisce di essere molto vicino al gol del vantaggio. Questo si materializza al 74’, quando ancora Aramu si fa trovare al momento giusto e al posto giusto per appoggiare la palla in rete da zero metri, approfittando del confusionario sviluppo di un’azione d’attacco. Così il Venezia entra in controllo della gara e riesce a mantenere questo risultato fino alla fine. I tre punti rilanciano le ambizioni dei veneti in chiave playoff, la Reggiana invece scivola in zona playout.

Venerdì 26 febbraio 2021 ore 19:00
Frosinone – Pescara 0 – 0

La venticinquesima giornata di Serie B ha messo a confronto nell’anticipo del venerdì Reggiana contro Salernitana. Gli emiliani arrivavano da due vittorie, di cui l’ultima con uno strabiliante 3 a 0 ai danni del Cittadella. I campani invece, dopo un’estenuante serie di pareggi, avevano ottenuto un’importante affermazione contro l’Ascoli. Purtroppo per i granata anche in quest’ultimo match, sesta gara del girone di ritorno, torna il segno X e le velleità di vittoria di entrambe si spengono in un placido 0 a 0. Partita piuttosto noiosa che entrambe le squadre giocano a ritmi piuttosto blandi, ma senza incidere. La Salernitana ci prova con i suoi uomini migliori: Tutino in particolare, che però non è in giornata. Dall’altra parte la Reggiana risponde a tono palesando un momento di forma abbastanza positivo per l’undici di mister Alvini. I tiri degli emiliani però testano solo i buoni riflessi del portiere Adamonis, fresco di titolarità. Finisce quindi in pari, senza particolari strappi o emozioni. La Salernitana scende al terzo posto in classifica, ma in giornata tutte le squadre di testa hanno pareggiato. Anche la Reggiana muove la classifica e con questo punto si porta in zona salvezza.

Venerdì 19 febbraio 2021 ore 21:00
Frosinone – Pescara 0 – 0

Dopo la buona affermazione contro l’Entella il Frosinone di Nesta viene fermato sul pari dal Pescara. Gara molto poco entusiasmante, piena di errori condivisi da difesa e attacco. I ciociari fanno sicuramente qualcosa di più e ci provano con maggior continuità, ma il risultato è comunque quello di un solo tiro in porta. Anche il Pescara non ha certamente brillato, ma forse è stata degli abruzzesi la miglior occasione per sbloccare il risultato: a inizio secondo tempo un controllo errato dell’ultimo uomo ha permesso a Odgaard di presentarsi a tu per tu col portiere, salo poi sparare sulla sagoma di Bardi un tiro con poche pretese. Sfumata così la miglior occasione della partita c’è stato poco altro da raccontare. Il Pescara, con questo punto, muove la classifica e lascia all’Entella l’ultimo posto. Il Frosinone resta alla soglia dei playoff, ma i tifosi ora chiedono l’esonero dell’allenatore.

Venerdì 12 febbraio 2021 ore 21:00
Monza – Pisa 0 – 2

Comincia a serpeggiare un certo malumore in casa Monza, squadra creata per scappar via in testa alla classifica e invece impelagata nella bagarre per i playoff. Partita non semplice per i brianzoli che nel Pisa hanno trovato un avversario in forma, reattivo e coriaceo. Ma sopratutto il Monza, che oggi tornava a schierare in campo Balotelli subentrato a Diaw, continua a subire gol simili: lancio nello spazio, attaccante che prende in controtempo la difesa e brucia il portiere sull’uscita non perfetta. È così che il Monza aveva preso gol contro l’Empoli, è così che oggi ha subito la doppietta di Palombi al 7’ e al 12’, entrambe le volte innescato dal preciso piede di Mazzitelli. Non è poi un dettaglio il rigore sbagliato da Boateng al 65’, che ha gettato alle ortiche la possibilità di dimezzare lo svantaggio e lanciarsi nel forcing finale. Sconfitta che pesa ma che deve essere dimenticata in fretta, in fondo gli obiettivi stagionali sono ancora tutti lì.

Per la ventiduesima giornata di Serie B non ci sono stati anticipi. Trattandosi di un turno infrasettimanale 8 partite su 10 sono state disputate martedì 9 febbraio alle ore 19. Chievo – Reggiana e Reggina – Entella sono invece le due partite giocate mercoledì 10.

Venerdì 5 febbraio 2021 ore 21:00
Lecce – Ascoli 2 – 1

Probabilmente è su questo match che si vanno a infrangere le speranze leccesi di promozione diretta in Serie A. Stando ai punti i salentini, nonostante la sconfitta contro l’Ascoli, avrebbero ancora ampi margini per sperare, in fondo il secondo posto è a 4 punti di distanza. Ma qualcosa nell’atteggiamento della squadra risulta fortemente compromesso e pare non vi sia la convinzione giusta per riuscire a imporsi come questa squadra potrebbe. Il risultato è che sul bel cross di Coda al 23’ arriva di gran carriera Stepinski che mette dentro di testa. Sembra quindi il solito avvio sul velluto per la squadra di casa che però in meno di 5’ minuti prende il gol del pareggio. Dionisi riceve da Sabiri, si libera di Pisacane con un tocco elegante e batte Gabriel, il tutto con troppa semplicità. La difesa del Lecce, come spesso si è detto, è ballerina e così al 56’, sul tiro di Saric respinto dal portiere si fa trovare pronto ancora Dionisi per il tap in che vale doppietta e vittoria. In realtà ci sarebbe tutto il tempo per riprendere la gara, e anche le buone occasioni non mancano al Lecce. La migliore arriva al 91’ quando l’arbitro assegna rigore e si presenta Mancosu dal dischetto. Il capitano però calcia il pallone in malo modo e la sfera finisce molto alta sopra la traversa. Il risultato quindi si chiude sul 2 a 1 per l’Ascoli che ha conquistato 10 punti in 5 gare ed ora è a meno uno dalla salvezza. Il Lecce invece si trova all’ottavo posto, con 5 punti nelle ultime 5 gare.

Venerdì 29 gennaio 2021 ore 21:00
Vicenza – Venezia 0 – 0

Partita ruvida, per lunghi tratti noiosa. Vicenza e Venezia mettono in scena per questo anticipo della ventesima giornata di Serie B l’ennesimo derby veneto di categoria che però stavolta manca di riservare grandi emozioni. Ci si aspettava qualcosa di più soprattutto dai lagunari che secondo il pronostico avrebbero dovuto fare di tutto per conquistare i tre punti, restare in zona playoff e confermare l’ottima prestazione contro il Cittadella. Invece è stato proprio il Vicenza, che veniva da una brutta sconfitta contro la Reggiana, a fare la partita. La squadra di Di Carlo ha giocato con una proiezione offensiva costante e tesa al gol, non è mancata qualche buona occasione ma entrambe le squadre hanno fatto vedere attacchi inconsistenti e poco in giornata. Va però citato l’episodio che nel primo tempo avrebbe potuto cambiare nettamente la gara: al 33’ il terzino Beruatto scarica un sinistro teso che si insacca sotto la traversa. Sulla traiettoria però c’è Padella che tenta di spizzare il pallone. Probabilmente non tocca la sfera, ma tanto basta a far giudicare il suo intervento influente, quindi essendo in netta posizione di fuorigioco il gol viene annullato. Viene vanificata così l’occasione più importante del match. Nel secondo tempo per il Vicenza viene espulso il portiere Grandi, quindi il match si arena su uno spento pari a reti inviolate.

Venerdì 22 gennaio 2021 ore 21:00
Entella – Pisa 2 – 1

Anticipo vincente per la Virtus Entella che liquida con il risultato di 2 a 1 il Pisa. Da segnalare, innanzitutto, che nelle ultime 5 giornate la squadra di Chiavari è stata quella più performante in assoluto con 4 vittorie e una sconfitta. Un ruolino di marcia che ha permesso ai biancocelesti di risalire dall’ultimo posto al terzultimo, ma a solo un punto di distanza dalla zona salvezza che è più affollata che mai. Contro il Pisa, tra l’altro, è arrivata una vittoria in rimonta visto che la gara si era messa piuttosto male dopo il gol di Caracciolo al 22’: una zuccata di testa sul calcio d’angolo battuto ottimamente da Gucher. Sulla spinta del gol il Pisa ha provato rapidamente a raddoppiare capitalizzando un primo tempo giocato meglio degli avversari. Tuttavia l’inerzia della gara si è capovolta quando al 42’ è stato assegnato un rigore all’Entella, capitalizzato da Brunori. Nel secondo tempo il Pisa è tornato a farsi pericoloso ma la difesa chiavarese ha fatto buona guardia. Da sottolineare un paio di interventi prodigiosi del portiere Russo. Poi al 78’ l’azione del definitivo 2 a 1: una trama corale porta Brescianini sulla linea di fondo, pallone dentro e rasoterra per Koutsoupias che si coordina perfettamente per battere il portiere. Acquisito il vantaggio l’Entella meriterebbe di chiuderla, ma l’intenzione di ferma su una traversa colpita da distanza molto ravvicinata. Nonostante questo il Pisa non trova le risorse per riuscire a strappare il pareggio, così l’Entella torna alla vittoria dopo l’ultima sconfitta subita contro il Chievo Verona.

Venerdì 15 gennaio 2021 ore 19:00
Chievo – Entella 2 – 1

La corsa della Virtus Entella si ferma lì dove riparte quella del Chievo Verona, che stavolta ha messo in chiaro la differenza di valori con l’avversaria. Il primo tempo era scivolato via senza troppe emozioni, con il Chievo a tenere in mano il pallino del gioco senza però riuscire a incidere sul risultato. Anche nel secondo tempo va in scena lo stesso registro con il gol che arriva al minuto 49: sul traversone di Renzetti, da calcio d’angolo, Ciciretti stoppa bene e si coordina per calciare di sinistro. Ne viene fuori un tiro preciso che lambisce il palo e si insacca alle spalle del portiere. Sulla spinta del vantaggio acquisito il Chievo Verona trova anche il raddoppio. Al 53’ Rigione sgroppa sulla fascia destra, mette dentro un filtrante rasoterra su cui De Luca allunga il piede e anticipa tutti, portiere compreso. A questo punto il pressing del Chievo si fa insostenibile per l’Entella che rischia di prendere il terzo gol in almeno un paio di occasioni. La squadra di Chiavari però ha un sussulto d’orgoglio al 76’, quando Brunori riceve in area da Brescianini e riesce a insaccare per il gol del definitivo 2 a 1. Si ferma così a tre partite la striscia positiva della Virtus, il Chievo invece riesce finalmente a rientrare nell’agognata zona playoff.

Lunedì 4 gennaio 2021 ore 15:00
Venezia – Pisa 1 - 1
Cosenza – Empoli 0 – 2

Per la diciassettesima giornata di serie B che si è giocata di lunedì, prima partita dell’anno, tutte le squadre sono scese in campo nello stesso pomeriggio. Due, però, prima delle altre: Venezia – Pisa e Cosenza – Empoli, che hanno giocato alle ore 15. Nel match tra veneti e toscani finisce 1 a 1, una partita sostanzialmente equilibrata tra squadre che, al netto di cosa dice la classifica, possono avere le medesime ambizioni di playoff. A sbloccarla ci pensa Marconi al 39’ quando riceve un filtrante da Lisi sulla destra e riesce a indirizzarlo sul palo opposto. Il tocco è leggero e preciso quanto basta per mettere controtempo difensori e portiere. Il Venezia però non ci sta e non vuole perdere la prima partita dell’anno. Attacca a ripetizione vedendosi anche annullare un gol, giustamente. Tuttavia riesce comunque a pareggiare all’83’ con Svoboda che viene servito ottimamente da Taugourdeau. Finisce così, con Marconi che nel finale ha ancora un’ottima occasione ma colpisce solo il palo.

Nella sfida tra Cosenza ed Empoli invece la capolista si fa valere imponendosi con il risultato di 2 a 0. All’inizio occasioni buone da una parte e dall’altra, i calabresi colgono anche una traversa. Per sbloccarla però ci vuole un rigore che l’arbitro assegna all’Empoli al 46’. Tira Olivieri che non sbaglia. Il Cosenza è anche sfortunato visto che nella ripresa coglie la seconda traversa della gara. Tuttavia i rossoblu non riescono a costruire con continuità, rischiano in difesa e alla fine incassano anche il 2 a 0 con Mancuso che all’88’ si ritrova solo davanti al portiere e non sbaglia. L’Empoli così approfitta della sconfitta della Salernitana e guadagna la testa solitaria della classifica.

Mercoledì 30 dicembre 2020 ore 15:00
Reggina – Cremonese 1 - 0
Pordenone – Reggiana 3 - 0
Pescara – Cosenza 0 – 0
Cittadella – Lecce 2 – 2

La sedicesima giornata di campionato si è disputata nell’antivigilia di Capodanno, un vero e proprio turno infrasettimanale che ha chiuso l’anno della Serie B. Tutte le squadre sono scese in campo di mercoledì, non c’è stato un vero e proprio anticipo ma 8 formazioni sono scese in campo alle ore 15, quindi prima di tutte le altre. Il primo match che andiamo a raccontare è quello tra Reggina e Cremonese, due squadre dalla posizione di classifica abbastanza delicata. Entrambe non hanno giocato una partita brillante ma più che altro tenace, distinguendosi soprattutto per gli errori sotto porta che gradualmente si sono succeduti. I calabresi hanno fatto propri i tre punti grazie a una punizione di Folorunsho battuta al 46’ del primo tempo: l’uomo della Cremonese andato incontro alla traiettoria ha deviato leggermente il pallone, questo è passato attraverso molte gambe e ha poi sorpreso il portiere che si è lanciato in ritardo. Tanto è bastato alla Reggina che da lì in poi ha soprattutto difeso. Gravi gli errori dell’attacco cremonese che non ha saputo sfruttare alcune limpide occasioni per il pareggio.

Vittoria casalinga anche per il Pordenone che ha battuto la Reggiana con un secco 3 a 0. I ramarri l’hanno sbloccata al 21’ con il solito Diaw, poi hanno dilagato con Zammarini al 42’ e Ciurria al 52’, quest’ultimo autore di un tiro da fuori davvero formidabile. 0 a 0 divertente tra Pescara e Cosenza che si affrontano a viso aperto, tirano con gran continuità emettono in risalto le abilità dei rispettivi portieri. Al 43’ Bittante prima fa fallo da ammonizione e poi viene espulso per proteste. Così i calabresi trascorrono la ripresa in balia del Pescara che andrà diverse volte vicino al gol, cogliendo addirittura una traversa. Pareggio scoppiettante anche tra Cittadella e Lecce, risultato 2 – 2. Male i salentini sui palloni inattivi, infilati ben due volte da Ogunseye all’8’ e Tavernelli al 63’, sempre di testa. Nel mezzo il ritorno al gol di bomber Coda che sigla una bella doppietta al 18’ e al 45’, tornando in testa alla classifica marcatori.

Domenica 27 dicembre 2020 ore 12:30
Reggiana – Reggina 0 – 1

Tutte le partite del dopo Santo Stefano si sono giocata di domenica alle 15.00 tranne l’anticipo tra Reggiana e Reggina, squadre che sembrano omonime ma dalla provenienza e la storia molto diverse. Stavolta a trionfare sono gli ospiti, motivati da una situazione di classifica quantomeno problematica. Al Mapei Stadium Marco Baroni, nuovo allenatore dei calabresi, coglie la prima vittoria esterna e in assoluto della sua gestione, da lui si attendono risultati più all’altezza rispetto a quelli dell’esonerato Toscano. Rispetto al match il primo tempo è nettamente a favore della Reggina che parte con un piglio migliore, la Reggiana si lascia travolgere limitandosi a difendere e tanto basta a tenere il risultato sullo 0 a 0. In generale la gara è fatta dagli errori sotto porta dell’attacco calabresi, un aspetto mentale e tecnico su cui l’allenatore avrà molto da lavorare. Il secondo tempo, decisamente più equilibrato del primo, scorre via senza colpo ferire, anzi, a un certo punto sembra mettersi male per gli ospiti che si ritrovano in 10 dopo l’espulsione di Stavropoulos all’86’ per doppio giallo. Due minuti dopo però proprio la Reggina colpisce con Bellomo che prima coglie il palo e poi buca il portiere Cerofolini. Una vittoria di inerzia, ma decisamente meritata.

Lunedì 21 dicembre 2020 ore 21:00
Salernitana – Entella 0 - 1

I granata di Fabrizio Castori scendono in campo all’Arechi di Salerno contro i biancocelesti di Vincenzo Vivarini, ultimi classificati, per un match che vede la Bersagliera partire nettamente avvantaggiata. A dispetto dei pronostici, però, nel primo tempo i padroni di casa faticano a costruire occasioni davvero pericolose dalle parti di Russo, mentre, al 38', i diavoli neri trovano l’occasione con Mancosu, che con un destro preciso intercetta la palla servita da Koutsoupias per bucare la difesa di Belec. La ripresa si apre così con gli ospiti in vantaggio, ma, dopo appena un paio di minuti di gioco, i granata riportano il risultato sulla parità, con il colpo di testa di Tutino su cross di Cicerelli che non lascia scampo al portiere biancoceleste. Al 65', poi, Poli commette un fallo in area, consegnando così agli avversari un calcio di rigore: Duric batte dal dischetto e non sbaglia, siglando il punto del 2 a 1, che consegna la vittoria alla Bersagliera. Grazie al +3 conquistato contro l’Entella, la Salernitana si porta a quota 28 punti, superando l’Empoli, ferma a 27 al termine della giornata, e guadagnando la prima posizione in classifica.

Venerdì 18 dicembre 2020 ore 19:00
Entella – Pordenone 0 - 1

Come ultimamente accade spesso nei match del Pordenone a risolverla ci pensa Diaw nei primi minuti. Anche stavolta l’attaccante è risultato i migliore in campo rispetto non solo ai suoi compagni ma anche gli avversari. È suo il rigore che al 6’ minuto sancisce la vittoria definitiva della sua squadra. Una vittoria risicata e tutto sommato stentata, la nota positiva di una partita essenzialmente brutta. Basta guardare il computo dei cartellini gialli: 5 per la Virtus, 4 per i ramarri, simbolo di una partita ruvida, battagliera, combattuta a metà campo. Davanti la palla arriva poco o nulla e si sviluppano azioni farraginose che raramente si concludono con precisione. In totale 18 tiri in porta di cui solo 7, meno della metà nello specchio. Nel secondo tempo l’Entella non pare doma, la squadra di Vivarini combatte su ogni pallone e cerca di farsi pericolosa, tuttavia l’attacco dei chiavaresi è sterile. Solo l’atteggiamento si salva in questa gara. Con questi 3 punti il Pordenone si porta a meno 3 dalla zona playoff, ma sopratutto si allontana dai playout, visto che l’obiettivo più realistico di questa stagione è chiaramente la salvezza.

Venerdì 14 dicembre 2020 ore 20:00
Reggina – Venezia 1 - 2

Anticipo di Serie B 2020/21 della 12a giornata disputato all’Oreste Granillo di Reggio Calabria, tra i padroni di casa della Reggina e gli ospiti del Venezia. Il match, combattuto e segnato da un notevole agonismo sin dai primi minuti di gara, vede la formazione amaranto passare in vantaggio all’11', con Lafferty che supera la difesa di Lezzerini grazie alla palla servita dal compagno di squadra De Rose. É sempre Lafferty, al 36', a trovare l’apparente rete del raddoppio, salvo poi vedersi annullare il gol per fuorigioco. Gli amaranto mantengono il loro vantaggio per buona parte del match; poi, al 76', Aramu intercetta la sponda di Bocalon e con un sinistro a giro sul palo lontano consegna agli arancioneroverdi il punto del pareggio. Trascorrono solamente pochi minuti e la formazione di Paolo Zanetti torna a dire la sua: Bocalon raccoglie l’assist di Di Mariano e sorprende Plizzari, portando il Venezia in vantaggio. Gli ultimi minuti di gioco trascorrono senza colpi di scena particolari e, così, la formazione dei lagunari si aggiudica la vittoria per 2 a 1. Il Venezia sale a quota 21 punti, mentre la Reggina resta ferma a 10, in piena zona play-out.

Venerdì 11 dicembre 2020 ore 19:00
Venezia - Monza 0 – 2

La prima partita del weekend dell’undicesima giornata è stata Venezia – Monza giocata nel clima uggioso della città lagunare. Si sono affrontate due squadre con rose strutturate in modo piuttosto diverso che fin qui hanno fatto registrare risultati assai distanti: i leoni veneziani non credevano certo di poter stanziare fissi nella zona playoff e dare filo da torcere alle più forti, il Monza dei grandi investimenti estivi invece sperava di aver raccolto risultati migliori fin qui. Il match è partito proprio seguendo questo copione, con i veneziani a spingere sull’acceleratore e i lombardi a contenere. Di Gregorio salva il risultato almeno un paio di volte nei primi 20 minuti. Tuttavia nel secondo tempo l’inerzia comincia a mutare, il Monza conquista campo costringendo il Venezia ad arretrare. Il gioco dei rossi sembra poco corale e molto strutturato sull’iniziativa e la brillantezza dei singoli, eppure si rivela efficace e a tratti irresistibile. In realtà poi il gol che sblocca il match è un cross mal riuscito di Carlos Augusto dalla sinistra, il pallone è così forte e teso che diventa un tiro sorprendente per il portiere al 62’, l’estremo difensore avrebbe potuto fare di più. Il raddoppio poi è un’iniziativa del due Dany Mota – Gytkjaer nel finale: il primo passa al secondo che restituisce coi tempi giusti e permette di segnare a porta vuota il portoghese. Il classico colpo del KO che regala la vittoria ai lombardi.

Venerdì 4 dicembre 2020 ore 21:00
Ascoli – Pescara 0 - 2

L’anticipo del venerdì di questo decimo turno ha riguardato 2 squadre che si trovano nelle parti basse della classifica: Ascoli e Pescara. Caso vuole che entrambe abbiano cambiato allenatore dopo l’ultima giornata di campionato, quindi quest’anticipo ha rappresentato un primissimo test per Delio Rossi, sulla panchina dell’Ascoli, e Roberto Breda, su quella del Pescara. Un test che è stato ampiamente passato dal secondo. Il Pescara infatti si è imposto per 2 a 0 nell’ambito di una partita che poteva terminare con un risultato più rotondo, per di più lasciando l’ultimo posto in classifica proprio al picchio. Qualcosa di nuovo si è visto ma certo gli abruzzesi non sono stati rivoluzionati nel corso di una settimana. Piuttosto è chiaro che l’organico biancoceleste stesse producendo al di sotto delle proprie potenzialità, che sono di gran lunga superiori a questo Ascoli. I padroni di casa sono andati subito sotto con il rigore di Galano al 17’, poi con il raddoppio di Ceter Valencia al 40’ il match si è praticamente concluso, fatta eccezione per almeno un altro paio di occasioni divorate dal Pescara nel secondo tempo. Di sicuro entrambi i tecnici avranno ancora molto tempo per mettere a punto delle nuove strategie per questo campionato, anche se al momento (nonostante i 3 punti per i pescaresi) la situazione appare scura per entrambe.

Venerdì 27 novembre 2020 ore 21:00
Chievo – Lecce 1 – 2

Chievo vs Lecce non è stato solo l’anticipo del venerdì della nona giornata di B, ma anche la partita di cartello di questo weekend di cadetteria. Infatti entrambe le squadre hanno tutte le carte per ambire al ritorno in serie A, in virtù della rosa e della storia recente. Fin qui quella che ha impressionato di più è il Lecce che ha rifilato 5 gol all’Entella e 7 alla Reggiana. Numeri piuttosto rari in serie B dove gli attacchi non sono soliti a portare a casa tali risultati tennistici. Era chiaro però che col Chievo, squadra di grande solidità (5 gol presi in 8 giornate), sarebbe stata tutt’altra storia. In effetti è andata proprio così, le due squadre si sono affrontate a viso aperto fino alla mezz’ora: cross di Coda per Stepinski e gol di testa al 20’, due minuti dopo pallone liftato di Palmiero per Garritano e pareggio con tiro al volo. Dopo questo la partita si è arenata su un mood molto più conservativo, il Chievo ha cercato di addormentare la partita e fino al 90’ ci è riuscito.

Bisogna aggiungere al racconto però che quest’anno il Lecce è tra le favorite anche in virtù di una rosa ampia e competitiva. Al 69’ Corini fa entrare Falco per Stepinski affidando al fantasista le ultime chance di vittoria. E Falco non delude visto che prima del triplice fischio si ritrova un’ottima palla sul destro e la scaglia nell’angolino. Vince così l’offensiva salentina contro la granitica difesa clivense, un segnale molto importante per gli equilibri del campionato.

Venerdì 20 novembre 2020 ore 21:00
Frosinone – Cosenza 0 – 2

I favori del pronostico erano in buona parte favorevoli alla squadra ciociara, ma l’anticipo dell’ottava giornata di campionato ha dato decisamente ragione alla tenacia del Cosenza. Le due formazioni sono sembrate di pari livello, anche se la rosa del Frosinone è nettamente superiore. E nonostante questo i calabresi hanno brillato per cinismo e concretezza, arrivando sempre dalle parti del portiere avversario con grande pericolosità. Un dato che ci fa comprendere meglio l’andamento di questo match: il Frosinone ha tirato 20 volte invece delle 15 volte del Cosenza, ma ha centrato la porta solo 5 volte mentre i lupi lo hanno fatto 9 volte. Quindi pur con un possesso palla molto maggiore e il pallino del gioco sempre in mano, il Cosenza ha trovato maggiore continuità nel provare a offendere con rapide folate che hanno trovato troppo esposti i canarini.

I gol sono entrambi firma di Mirko Carretta, attaccante trentenne del Cosenza, più che una punta una spalla che agisce intorno a Baez e Borrelli, ma che al momento è capocannoniere dei suoi. In entrambi i casi il compito di Carretta risulta relativamente semplice visto che deve solo spingere il pallone in porta, ma il senso della posizione è certamente encomiabile. Nella prima circostanza, al 40’, l’attaccante è favorito da un rimpallo in area, nella seconda invece, al 70’, è ben appostato sul secondo palo e pronto a ricevere il filtrante di Baez. Una prova quindi molto positiva per il Cosenza che in questo inizio di stagione sta facendo vedere di poter vivere una stagione sicuramente migliore della precedente. I ciociari invece incassano la seconda sconfitta consecutiva e devono fare sempre più i conti con le alte ambizioni puntualmente disattese.

Venerdì 6 novembre 2020 ore 21:00
Spal – Salernitana 2 - 0

Un altro ottimo colpo da parte della Spal che liquida la Salernitana con il risultato di 2 a 0. Si tratta della terza vittoria di fila per gli estensi che cominciano ad avere coscienza della propria forza. Inoltre le ultime vittorie sono arrivate contro Salernitana e Reggina, due formazioni che fin qui avevano fatto piuttosto bene, soprattutto i granata che gli erano davanti in classifica. Invece è avvenuto il sorpasso nei confronti dei campani che sono sembrati decisamente troppo rinunciatari rispetto alla spinta spallina. E dire che erano assenti Castro, Floccari, Viviani, Paloschi e Strefezza. Tuttavia la partita si è messa subito piuttosto in discesa, infatti al 6’ Valoti fulmina Belec intervenendo con ottimo tempismo sul perfetto assist di Sala. Pochi minuti dopo la Spal coglie una traversa, in generale porta ad aumentare la propria pressione sugli avversari che sembrano in balia degli estensi. Al 40’ arriva il raddoppio con Di Francesco che finalizza una bella azione corale. La risposta dei campani è affidata soprattutto a Djuric che nella ripresa si sbraccia e cerca di lavorare per la squadre, ma che pecca di imprecisione un almeno un paio di buone occasioni.

Sabato 31 ottobre 2020 ore 14:00
Cittadella – Monza 1 – 2

Prove tecniche di nuovo Monza, la squadra di mister Brocchi conquista la prima vittoria in campionato, e non una qualsiasi: si tratta infatti di una vittoria esterna conquistata sul campo del Cittadella, che fin qui non era mai stato sconfitto. 3 punti conquistati con una certa autorità, esprimendo un gioco concreto e arrembante, orchestrato da Kevin Boateng nel ruolo di trequartista. È proprio lui a sbloccare la partita al 10’, secondo rigore siglato della stagione. Poco dopo dai suoi piedi parte il filtrante che mette di fronte al portiere Gytkjaer. Il danese viene atterrato dall’estremo difensore e l’arbitro fischia un altro rigore, proprio Gytkjaer si incarica della realizzazione che avviene al 18’. Sul 2 a 0 il Cittadella reagisce e al 27’ accorcia le distanze su cross di Rosafio, tuttavia non riuscirà più a farsi davvero pericoloso. Il Monza invece, nel corso del secondo tempo, avrebbe un paio di occasioni per chiudere definitivamente la pratica, soprattutto con Gytkjaer che coglie un palo. Non averla chiusa prima è l’unica pecca di una buona prestazione che lascia ben sperare per il futuro.

Venerdì 23 ottobre 2020 ore 21:00
Empoli - Pisa 3 – 1

Come sappiamo in serie B non ci sono partite dall’esito scontato, tuttavia Empoli e Pisa avevano già dato a vedere le proprie potenzialità nelle prime giornate. Come notiamo dalla classifica avulsa l’Empoli era la grande favorita del match, e infatti ha portato a casa i 3 punti. In questo derby toscano gli empolesi scendono in campo con la maglia del centenario e sono ben disposti a fare di tutto per onorarla. Purtroppo per loro la partita inizia in salita visto che il Pisa insacca al 12’ con Masucci su calcio piazzato battuto da Gucher. Ma la spinta empolese si fa sempre più alta fino a che Moreo, servito da Bandinelli, pareggia al 38’. Per il sorpasso bisogna attendere il 75’, quando La Mantia è il più lesto ad arrivare sul pallone respinto corto dal portiere su un tiro da fuori. Infine è ancora il bomber empolese a fare doppietta all’82, chiudendo di fatto i giochi. L’Empoli è ora primo in classifica con 13 punti, il Pisa invece è in piena zona retrocessione con soli 3 punti nelle prime 5 gare.

La quarta giornata di serie B si è giocata come turno infrasettimanale, tutte le squadre sono scese in campo alle ore 21, quindi non ci sono state partite di anticipo.

Venerdì 16 ottobre 2020 ore 21:00
Brescia – Lecce 3 – 0

L’anticipo della terza giornata di questa giornata di serie B è Brescia-Lecce, che apre questo turno del campionato cadetto con il trionfo del Brescia sul Lecce dell'ex Corini. A decidere il risultato sono due gol strepitosi di Ndoj, che apre i giochi dopo appena 9 minuti e trova il raddoppio nella ripresa. Chiude il match il gol di Aye nel finale. Prima vittoria per i lombardi di Diego Lopez: 3-0 al Lecce, alla sua prima sconfitta stagionale. Se, con l'esonero-lampo di Delneri dopo le prime due sfide, l'arrivo di Lopez faceva sperare in una scossa per la panchina lombarda, il presidente Cellino sorride e può dirsi soddisfatto di aver raggiunto, grazie a questo successo, i salentini a quota 4 punti in classifica.

La squadra di casa domina il gioco per quasi tutti i 90 minuti, conquistando il vantaggio al nono minuto con Emanuele Ndoj che, tutto solo, batte Gabriel di destro. Il Lecce ci prova, ma non è particolarmente propositivo. Al 66', sempre di destro, il centrocampista italo-albanese classe '96 sigla la sua doppietta personale, poi, nel finale, arriva il gol del definitivo 3 - 0: Zmrhal fugge sulla sinistra, serve Aye al centro e la partita si conclude con un tris di reti lombardo. Il Lecce protesta per una rete regolare annullata al 55' a Meccariello sull'1-0, che avrebbe riaperto la partita (in Serie B il Var non c'è).

Venerdì 3 ottobre 2020 ore 14:15
Chievo – Salernitana 1 – 2

L’anticipo di questa giornata di serie B è Chievo-Salernitana, partita che in realtà è stata giocata solo un paio di ore prima delle altre scese in campo regolarmente di sabato. Una partita dai tanti significati, soprattutto per i cavallucci granata: lo scorso anno la Sampdoria è stata praticamente quasi sempre in zona playoff, poi si è vista estromessa dalla post season nelle ultime giornata. Il Chievo invece è stata proprio tra quelle squadre che hanno recuperato terreno nel finale e sono riuscite a raggiungere la post season nell’ultima giornata. Forse anche per rimediare alla beffa subita la Salernitana sfodera una partita carismatica e cinica dove le migliori occasioni vengono sfruttate alla perfezione. Sono i clivensi a sbloccarla con Mogos che anticipa Belec su un campanile lanciato in area senza troppe pretese, il portiere però fa una pessima uscita e l’esterno porta in vantaggio i suoi. Ma le punte granata quest’oggi sono spietate: Tutino al 34’ stoppa perfettamente in area e si gira angolando quel che basta a riportare sul pari i suoi. Mezz’ora dopo Djuric la ribalta colpendo imperioso di testa su calcio d’angolo. Così la Salernitana chiude una partita in cui l’avversario ha avuto il 70% di possesso palla e tirato 13 volte, solo 2 in porta. Con questa prestazione così cinica i granata guadagnano Onorato (R) parato, Bivi (C) gol, Raggi (R) gol, Chiorri (C) alto, Sasso (R) gol, Maspero (C) gol, Bagnato (R) gol, Citterio (C) gol, Armenise (R) parato, Lombardo (C) gol. 3 punti e mettono in evidenza l’evanescenza del gioco clivense.

Venerdì 25 settembre 2020 ore 16:45
Monza – Spal 0 – 0

Il calendario, ancora non completamente definito per il futuro, ha stabilito che la sfida tra Monza e Spal venisse disputata nell’atipico orario delle 16 e 45 del venerdì. Uno scontro interessante tra due squadre che portano addosso un certo carico di aspettative. Il Monza, gioiellino di Berlusconi e Galliani, è tornato in B dopo 19 anni e ha fatto una campagna acquisti di prima fascia. Non tutti i calciatori sono già integrati, alcuni sono stati acquistati dopo questo match (su tutti: Boateng) ma ci si aspettano grandi cose. La Spal è retrocessa dalla A quindi ha avuto a disposizione i soldi del paracadute, parte di cui già reinvestita sul mercato. Anche dai ferraresi ci si aspetta una buona annata. Al netto di ciò la prestazione delle due squadre in campo è stata buona, in particolare quella del Monza che ha tirato in porta con maggiore pericolosità. Sicuramente se non fosse stato per l’errore dal dischetto al minuto 82’ di Gytkjaer il Monza starebbe festeggiando i 3 punti. Tutto sommato la squadra ha cominciato a dare i primi segnali positivi e ha certamente le potenzialità per essere tra le protagoniste del campionato.

Venerdì 13 marzo 2020 ore 21:00
Salernitana – Pisa

La sfida tra la Salernitana e il Pisa dell’anticipo della 29esima giornata di campionato viene rimandata a data da destinarsi, a causa della sospensione di tutti i tornei calcistici (nell’ambito delle misure intraprese su scala nazionale per fronteggiare l’emergenza Coronavirus).

Il 27esimo turno di campionato della Serie B 2019/2020 non prevede gare disputate al venerdì.

Il 27esimo turno di campionato della Serie B 2019/2020 non prevede gare disputate al venerdì.

Venerdì 28 febbraio 2020 ore 21:00
Virtus Entella – Crotone 1 – 2

I Pitagorici si impongono di misura sui padroni di casa dell’Entella nel match del venerdì disputato preso lo Stadio Comunale di Chiavari: la sfida si rivela accesa sin dai primi minuti di gioco, poi, al 10' arriva il punto del vantaggio per il Crotone, con una rete di Armenteros realizzata con un tiro preciso su assist di Molina. Buona la prova per i biancocelesti, che tuttavia non riescono mai davvero ad impensierire gli avversari. Dopo diverse occasioni sfumate, all’83' i rossoblu trovano il gol dello 0 a 2, questa volta con Simy, che insacca la palla con un colpo di testa su cross al centro di Molina. Niente da fare per il portiere Contini dei Diavoli Neri, che non può nulla contro il pallone di Simy. A giochi ormai fatti, i padroni di casa vanno in gol con Pellizzer, che al 95' batte Cordaz con un colpo di testa su punizione di Crialese. La vivace sfida si conclude con la vittoria per 1 a 2 del Crotone, che in classifica raggiunge momentaneamente il Frosinone in seconda posizione.