Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Squadre della Liga

Tifo infuocato, grandi campioni sul rettangolo verde, giovanissimi in cerca della prima gloria, tutto questo è la massima serie spagnola, lo spettacolo della Liga. SNAI offre a tutti gli scommettitori quote sempre aggiornate su quella che dalle parti di Madrid chiamano Primera División, con statistiche e dati approfonditi utili per l'elaborazione dei pronostici sportivi, palinsesto dei prossimi match e i risultati di quelli trascorsi. Inoltre, con l'app scaricabile dall'apposita sezione del portale potrai piazzare la tua scommessa sia dallo stadio che tifando dal divano di casa tua su tablet, smartphone e addirittura smartwatch.

Disputata per la prima volta nella stagione 1928-29, la Liga all'inizio contava solo dieci partecipanti che furono selezionate tra le squadre che avevano disputato il Campeonato de España, quella che oggi chiamiamo Coppa del Re. Fino al 1984-85 il torneo veniva organizzato da la Real Federación Española de Fútbol, nel 1986-87 fu sperimentata una formula, subito abbandonata, con fase a play-off. Gli ultimi esperimenti prima dell'assestamento di un campionato che acquisterà tanto sfarzo e tasso tecnico da essere definito Liga de las Estrellas, ossia “delle stelle”.

Hai già un'idea su chi sarà a spuntarla quest'anno? Con SNAI puoi piazzare la tua scommessa antepost su chi vincerà il campionato, o giocare partita dopo partita i risultati delle singole giornate del calendario, hai solo bisogno di registrare un account. Scommetterai sulla grande esperienza delle più blasonate o sulla fame di vittoria delle outsider?

Barcellona

La principale squadra di calcio di tutta la Catalogna, fondata nel 1899. Dopo oltre cento anni di storia conta oggi un impressionante numero di tifosi, un palmarès internazionale e nazionale tra i più ragguardevoli per le squadre di club, uno stadio da più di 95.000 spettatori, la cattedrale calcistica che ospita le gesta del Futbol Club Barcelona ed anche il suo personale museo.

Real Madrid

Una delle squadre spagnole con più alto numero di tifosi, anche e soprattutto all'estero, il blasone del Real Madrid unito a un palmarès che va costantemente rimpinguandosi ne fanno una delle squadre più attrattive a livello mondiale. Fondata nel 1902, la formazione prende parte ai suoi impegni nello storico stadio Santiago Bernabeu, una delle cattedrali del calcio spagnolo, dove i soprannominati “blancos” o “merengues” danno vita al grande spettacolo del calcio iberico.

Valencia

Tra le squadre più popolari in Spagna, dietro la solita coppia di testa Barça-Real. Gioca le partite casalinghe nell'Estadio Mestalla (più di 50.000 spettatori) e i colori sociali della squadra sono il bianco e il nero. Nello stemma compare un pipistrello, forse per la sua diffusione nel territorio valenciano o forse per un'antica leggenda legata, appunto, alla figura del pipistrello.

Villarreal

La squadra di Villareal, città della provincia di Castellón, ha forse il soprannome più curioso di tutta la Liga spagnola. A causa della divisa gialla, il team è detto “El submarino amarillo”, traduzione spagnola del celebre titolo della canzone “Yellow Submarine” dei Beatles. La squadra è stata fondata nel 1923, ma solo nel 1946 ha assunto la sua attuale denominazione. L'esordio in Prima Divisione risale al 1998, tra i più recenti delle squadre di questa lista.

Espanyol

Il Reial Club Deportivo Espanyol de Barcelona SAD, abbreviato spesso con il nome Espanyol, ha sede nella città di Barcellona. Anche se non può vantare i titoli e la fama del Barça, resta una delle squadre più antiche del panorama calcistico spagnolo e vanta diversi titoli nel suo palmarès. Dal 2009, lo stadio casalingo è l'Estadi Cornellà-El Prat, di proprietà del Club.

Atlético Madrid

L'altra metà di Madrid, quella operaia e meno blasonata dei cugini in tenuta bianca, ma che di grinta e tenacia ha fatto il suo marchio di fabbrica. Fondato nel 1903, l'Atlético Madrid ha avuto lo stadio Vicente Calderòn come casa per 50 anni, prima di trasferirsi nel 2017 nel Wanda Metropolitano. L'Atlético gioca con una maglia a righe verticali bianche e rosse, mentre la seconda maglia è grigia. Il soprannome dei giocatori dell'Atlético Madrid è colchoneros, un nome che deriva da “colchon” (“materasso”), vista la somiglianza tra la divisa della squadra e le tele con cui in passato venivano confezionati i materassi.

Malaga

La storia di questo club è lunga e articolata, il Malaga club assume infatti la sua denominazione definitiva nel 1994, quando venne coniato il nome di Malaga Club de Fútbol S.A.D. Lo stadio del Malaga è la Rosaleda, con una capienza superiore ai 30.000 posti. Nel 2010 la società è stata acquistata da uno sceicco qatariota e inaugurando una nuova fase di ingenti investimenti sul calciomercato.

Sevilla

Anche se la Società calcistica nacque ufficialmente solo nel 1905, le origini del Sevilla Fútbol Club, meglio conosciuto in Italia come Siviglia, risalgono addirittura agli anni Novanta dell'Ottocento, quando alcuni giovani di origine inglese introdussero nella cittadina andalusa il gioco del calcio. Alle spalle delle più blasonate, il Siviglia vanta un palmarès internazionale di tutto rispetto conquistato anche grazie alla spinta dello stadio di casa Ramón Sánchez-Pizjuán.

Deportivo La Coruña

La squadra ha sede nella città galiziana di A Coruña. Sebbene il nome completo sia Real Club Deportivo de La Coruña, viene spesso abbreviato come Deportivo o addirittura Depor.Il club è stato fondato nel 1906 ed ha ottenuto numerosi successi in terra spagnola. La prima maglia del Deportivo è a strisce verticali blu e bianche. Lo stadio casalingo, il Riazor della Coruña, supera una capienza di 33.000 spettatori.