Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Le squadre della Serie A

La Serie A è il massimo campionato di calcio che si disputa in Italia e uno dei più prestigiosi del panorama europeo. Il torneo nasce nel 1898 e diventa a girone unico all’inizio della stagione 1929/30, quando a vincere il titolo è la leggendaria Ambrosiana Inter. Prendono parte alla massima serie 20 compagini provenienti da diverse regioni italiane: la prima classificata conquista il titolo di campione d’Italia, detto anche Scudetto, mentre le ultime tre retrocedono direttamente in Serie B per far posto ad altre tre formazioni promosse dal campionato cadetto.

Gli stadi della Serie A hanno ospitato le prodezze dei giocatori più talentuosi della storia del calcio mondiale. Se ne possono citare moltissimi, tra cui spiccano Giuseppe Meazza, Silvio Piola e Valentino Mazzola negli anni Trenta e Quaranta; Gianni Rivera, Sandro Mazzola, Omar Sivori e Gigi Riva tra gli anni Sessanta e Settanta; Michel Platini, Diego Armando Maradona e Falcao negli anni Ottanta; Paolo Maldini, Roberto Baggio, Francesco Totti, Alessandro Del Piero e Ronaldo negli anni Novanta; di recente si sono messi in luce, tra gli altri, talenti cristallini come Andrea Pirlo, Zlatan Ibrahimovic, Paulo Dybala e Gonzalo Higuain.

La presenza di questi incredibili fuoriclasse e le differenti tradizioni delle società che militano solitamente nella massima serie rendono il torneo sempre vivo e interessante. Per questo SNAI sceglie di coprire tutti gli eventi del campionato di Serie A, con continui aggiornamenti, informazioni sui giocatori e un’ampia offerta di quote per ogni incontro.

Le formazioni più blasonate del contesto italiano sono certamente la Juventus, le milanesi, Inter e Milan, le romane, Lazio e Roma, il Napoli e la Fiorentina; anche squadre come Bologna, Genoa, Sampdoria e Torino sono state in grado di lasciare il segno nel corso della storia di questa competizione. La squadra bianconera è la più titolata in assoluto, avendo superato da tempo quota 30 scudetti; Milan e Inter la inseguono, dandosi battaglia ogni anno per il secondo posto nell’albo d’oro. Le sfide avvincenti del massimo torneo italiano sono su SNAI, che propone un ampio spazio dedicato alla Serie A e una vasta gamma di tipologie di scommesse.

Per scommettere online è necessario procedere alla registrazione sul portale: immetti i tuoi dati personali e attiva il tuo conto gioco. Il portale SNAI garantisce un’assoluta cura delle informazioni rilasciate e rispetta appieno la normativa sul trattamento dei dati personali.

Puoi puntare in sicurezza con SNAI: seleziona la quota scommessa che preferisci ed esprimi il tuo pronostico. Gioca da pc, tablet, smartphone e da qualsiasi dispositivo mobile, effettuando il download dell’applicazione nativa dallo store del tuo gestore: entra con le tue credenziali e fai la tua scelta in tutta tranquillità.

Il torneo di Serie A prende il via nell’ultima parte del mese di agosto, dopo i ritiri estivi delle partecipanti e con la sessione di calciomercato ancora in corso. Dopo le prime giornate e la sosta per le amichevoli e le qualificazioni delle nazionali, il campionato italiano entra nel vivo a settembre, quando le squadre italiane che prendono parte alle coppe europee iniziano i loro percorsi in Champions e in Europa League.

Una delle compagini più competitive in Italia è certamente la Juventus, considerata la sua corposa bacheca piena di scudetti e coppe Italia. La formazione torinese nasce nel lontano 1897 e riesce già nei primi anni di storia a conquistare diversi titoli: leggendaria la squadra che negli anni Trenta vince ben 5 scudetti di fila, raggiungendo questo incredibile risultato grazie a calciatori del calibro del portiere Combi, del difensore Rosetta e del fortissimo oriundo Orsi. Ma il record bianconero viene superato dalla formazione bianconera che a partire dal 2011 inizia a vincere ripetutamente lo scudetto ogni anno prima con la guida di Antonio Conte e poi con la gestione di Massimiliano Allegri. Anche qui si tratta di fuoriclasse assoluti che trascinano la Vecchia Signora in vetta al campionato: nella prima Juventus di Conte si segnalano giocatori come Buffon, Chiellini, Barzagli, Bonucci, Pirlo, Pogba, Vidal e Tevez; alcuni di loro restano anche nella squadra di Allegri, nella quale si aggiungono altri talenti di qualità sopraffina come Pjanic, Cuadrado, Dybala, Douglas Costa e Higuain. La storia della società bianconera propone anche altri campioni come l’argentino Sivori e l’italiano Boniperti negli anni Cinquanta e Sessanta, Bettega e Causio negli anni Settanta, Platini e Rossi negli anni Ottanta; tra il decennio degli anni Novanta e Duemila la Juventus mette in vetrina giocatori importanti come Del Piero, Baggio, Zidane, Nedved e molti altri ancora.

Un’altra formazione impossibile da non citare è il Milan, fondato nel lontano 1899. La squadra rossonera è celebre per le numerose edizioni della Champions League conquistate, in particolare nell’era della presidenza Berlusconi, ma anche in Serie A è in grado di disputare stagioni memorabili e di entrare nell’immaginario degli appassionati. Omaggiando la formazione capitanata dal grande Gianni Rivera, che vince due Coppe dei Campioni e altrettanti scudetti negli anni ’60, non si può però non menzionare il Grande Milan di Arrigo Sacchi, che riesce a sbaragliare qualsiasi avversario tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, con il trio degli olandesi Gullit, Van Basten e Rijkaard e la difesa rocciosa italiana costituita da fuoriclasse come Baresi e Maldini.

Anche l’altra squadra milanese non è da meno. L’Inter viene fondata nel 1908, trionfando in numerose occasioni nel corso delle stagioni di Serie A. I maggiori successi arrivano negli anni ’60, con la gestione del tecnico Herrera, detto “Il Mago”, che porta alla vittoria i nerazzurri guidati in campo da Mazzola, Corso, Jair, Facchetti e altri grandi campioni. Il vero predominio dell’Inter arriva invece negli anni ‘2000, quando prima Roberto Mancini e poi José Mourinho conducono i lombardi alla vittoria di ben 5 titoli consecutivi. Storica è anche la vittoria della Champions League nel maggio del 2010 in finale contro il Bayern Monaco, con la doppietta della punta argentina Diego Milito: nelle fila dei nerazzurri figurano talenti del calibro di Julio Cesar, Maicon, Samuel, Cambiasso, Snejder e Eto’o.