Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Ultime calciomercato Lazio

Quali sono i nuovi talenti e i rinforzi acquistati dalla dirigenza biancoceleste nell’ultima sessione del calciomercato? E quali i nomi dei giocatori ceduti come prestiti oppure in via definitiva? Con SNAI, resti sempre aggiornato su tutte le ultime novità relative ai movimenti di calciomercato della Lazio, così da essere certo di non perderti nemmeno uno dei nuovi accordi che potrebbero rivoluzionare la rosa e, quindi, l’intera stagione delle Aquile.

In questa sezione di SNAI.it, trovi resoconti dettagliati delle operazioni più significative delle sessioni estive e invernali del calciomercato, con informazioni sui nomi dei giocatori acquistati e ceduti, sul ruolo in campo, sui club di provenienza o di destinazione e sugli accordi stipulati dalle società.

Grazie a SNAI, non solo resti sempre al passo con le ultime novità relative alla formazione della Lazio, ma sei libero di testare la tua intuizione e le tue conoscenze calcistiche tentando di prevedere i prossimi movimenti di mercato: visita la sezione del portale dedicata alle scommesse sul calciomercato, scopri le varie formule, i pronostici e le quote proposte e dì la tua puntando sugli esiti che ritieni più probabili. Con SNAI, giochi in modo semplice e sicuro, anche da smartphone e tablet sfruttando le pratiche app.

Mercato fermo in entrata per la squadra biancoceleste. La dirigenza ha deciso non premiare il percorso fatto fino a questo momento da Sarri e dai suoi uomini lasciando la squadra esattamente come è, nonostante il percorso non roseo della formazione. La scelta ha creato qualche malcontento nella tifoseria, lasciando spazio a molta perplessità anche nel tecnico. Se il mercato in entrata non vede la presenza di nomi nuovi, quello in uscita conta invece sulla partenza di Emanuele Cicerelli verso il Catania e di Toma Basic verso la Salernitana in prestito.

Sarri dovrà fare a meno di nuovi giocatori almeno per questa seconda metà di stagione, l'obiettivo è quello di trarre il meglio dagli uomini portati in squadra ad inizio anno e che ancora non sono sbocciati del tutto. Non si tratta sicuramente di una situazione semplice per il tecnico ex-Juventus, Napoli ed Empoli: l'obiettivo resta quello di ottenere la qualificazione in Champions League, ma il divario tecnico con le altre contendenti resta evidente, specialmente dopo l'addio ad inizio anni di una pedina importante come Milinkovic-Savic.

Cessioni più importanti Lazio

  • Emanuele Cicerelli
  • Toma Basic

Il calciomercato della Lazio torna in grande spolvero con una certa quantità di nomi interessanti ad arricchire la rosa al servizio di Maurizio Sarri. Tra cessioni e acquisti la Lazio ha chiuso con un positivo in bilancio di +11 milioni di euro. I nomi nuovi sono quelli di Tati Castellanos, Gustav Isaksen, Matteo Cancellieri, Christos Mandas e Diego Gonzalez. L'acquisto più oneroso è quello di Castellanos per 15 milioni di euro seguito da quello di Isaksen per 12 milioni. Altrettanto importante la conferma di Cancellieri con 7,96 milioni dati al Verona per il riscatto.

Le cessioni pongono l'accento su un nome illustre che ha lasciato la rosa lasciando un buco quasi incolmabile, si tratta di Milinkovic-Savic, giocatore serbo ora al servizio dell'Al-Hilal che ha lasciato la società per 40 milioni di euro. Lo segue Francesco Acerbi con il riscatto dell'Inter per 3,50 milioni. Complessivamente, la Lazio è rientrata di 48 milioni di euro chiudendo un mercato complessivamente positivo. Oltre ai big, ci sono altri nomi che si sono liberati con la formula gratuita o in prestito: Maximiano, Akpa Akpro, Marcos Antonio, Romero, Jony, Furlanetto, Armini, Fares, Marino, Moro, Radu, Durmisi, Bertini, Adamonis, Pellegrini.

Di seguito trovi la lista dei giocatori che hanno movimentato il calciomercato laziale.

Acquisti più importanti Lazio

  • Taty Castellanos
  • Gustav Isaksen
  • Matteo Cancellieri
  • Christos Mandas
  • Diego Gonzalez
  • Daichi Kamada
  • Nicolò Rovella
  • Luca Pellegrini
  • Matteo Guendouzi
  • Luigi Sepe

Cessioni più importanti Lazio

  • Milinkovic-Savic
  • Francesco Acerbi
  • Gonzalo Escalante
  • Luis Maximiano
  • Akpa Akpro
  • Marcos Antonio
  • Luka Romero
  • Jony
  • Furlanetto
  • Radu
  • Pellegrini

Un mese vissuto in poche ore, questo è il riassunto del calciomercato di riparazione della Lazio di Maurizio Sarri. Dopo le speculazioni e le potenziali acquisizioni, la società laziale sembrava avviarsi alla chiusura di questa sessione invernale di mercato senza alcun guizzo, poi, nelle ultime ore, i biancocelesti hanno piazzato due colpi interessanti.

Nell’ultima convulsa giornata di mercato arriva l’ufficialità per il colpaccio della Lazio, che è riuscita a risolvere la questione Luca Pellegrini e aportarlo in squadra. Il terzino sinistro, obiettivo della società biancoceleste da diverso tempo, ha rinunciato a parte dell’ingaggio per raggiungere l’accordo e giocare con la squadra di Sarri. La formula è quella del prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro. La Juve, proprietaria del cartellino del giocatore, ha risolto il precedente prestito di Pellegrini all’Eintracht Francoforte, il cui termine era previsto per il 30 giugno 2023. Pellegrini rientra alla Juve e viene nuovamente girato in prestito alla Lazio.

Con minore risonanza rispetto al caso Pellegrini, ma pur sempre interessante è l’acquisto dell’ala sinistra di origini paraguaiane Diego Gonzalez, proveniente dal FC Celaya, squadra in cui ha militato questa stagione collezionando 14 presenze e 4 gol. L’attaccante classe 2003 è arrivato durante l’ultimo giorno di mercato e si trasferisce a titolo definitivo in casa Lazio. Insieme al terzino Pellegrini, il ds Tare ha acquistato anche l’esterno offensivo paraguaiano, attualmente impegnato al Sudamericano Sub-20, ma espressamente richiesto da Sarri.

A lasciare la società biancoceleste è invece Dimitrije Kamenovic, che si trasferisce allo Sparta Praga.

Acquisti più importanti Lazio

  • Pellegrini
  • Gonzalez

Cessioni più importanti Lazio

  • Kamenovic

Nelle righe successive puoi leggere tutti gli acquisti e le cessioni più importanti effettuate dalla Lazio nel corso della stagione 2022/23.

Acquisti più importanti:

  • Luis Maximiano
  • Marcos Antonio
  • Mattia Zaccagni
  • Nicolò Casale
  • Mario Gila
  • Ivan Provedel
  • Alessio Romagnoli
  • Matias Vecino
  • Matteo Cancellieri

Cessioni più importanti:

  • Joaquin Correa
  • Vedat Muriqi
  • Denis Vavro
  • Raul Moro
  • Luiz Felipe
  • Thomas Strakosha
  • Lucas Leiva
  • Pepe Reina
  • Jordan Lukaku
  • Patryk Dziczek
  • Djavan Anderson
  • Bobby Adekanye
  • Marco Alia
  • Biagio Morrone
  • Angelo Ndrecka
  • Francesco Acerbi

Ottimo calciomercato questa volta per la squadra biancoceleste. Sarri in questa sessione di calciomercato è stato soddisfatto: non solo sono stati preservati tutti i principali gioielli della squadra, ma sono arrivate diverse pedine interessanti a rinforzare la rosa. Tra i nomi più importanti ci sono sicuramente Zaccagni, ex giocatore del Verona che coprirà l'esterno sinistro dell'attacco, Alessio Romagnoli, difensore centrale destinato a prendere il posto del partente Acerbi, e Provedel, portiere ex-Spezia che viene a prendere il posto di Strakosha. Proprio il portiere albanese è tra i giocatori che hanno deciso di abbandonare la corte di Lotito. La Lazio ha anche molte perdite: lasciano a parametro zero Luiz Felipe, Strakosha e Reina. Non di certo giocatori facili da rimpiazzare. Destinato all'Inter anche Acerbi, il difensore lascerà la capitale con la formula del prestito e seguirà il partente Joaquin Correa, attaccante fiore all'occhiello di Inzaghi. Questa volta il tecnico non può che dirsi soddisfatto dalla campagna acquisti estiva della Lazio, sembra essere una buona stagione per i biancocelesti.

Di seguito, tutti i principali movimenti del calciomercato invernale per la Lazio, nella sessione della stagione 2021/22.

Acquisti più importanti:

  • Cabral

Cessioni più importanti:

  • Escalante
  • Lukaku
  • Fares
  • Vavro
  • Jony

Sessione di mercato deludente per Sarri e la sua squadra. Nonostante le numerose richieste da parte dell'allenatore ex Napoli e Juventus, la società biancoceleste decide di non accontentare il proprio tecnico lasciando in bianco la finestra di mercato. Pochi spunti interessanti per loro. Quasi solo cessioni per la squadra capitolina, cinque per l'esattezza. Si tratta di Escalante, che finisce in prestito all'Alaves, Lukaku con la stessa formula è diretto invece al Vicenza, Fares finisce al Torino, Vavro al Copenaghen e Jony allo Sporting Gijon. L'unico innesto da parte della società è quello di Cabral, giocatore dello Sporting Lisbona portato a Formello con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 7 milioni. Sarri si vede quindi sfuggire delle pedine importanti dalle mani e dovrà riuscire nel miracolo per riportare la Lazio in zona Champions League. Per raggiungere il proprio obiettivo dovranno contare sul buono stato di salute dei propri giocatori per non far calare eccessivamente il livello della squadra in caso di cambi ed infortuni. Non presegue nel migliore dei modi quindi il matrimonio della Lazio con il proprio allenatore, rapporto incrinato sin dal giorno del suo arrivo a Formello.

Nessuna grande novità nella rosa della Lazio messa a disposizione dal presidente Lotito per il neo allenatore Maurizio Sarri. Sostanzialmente il grande nome nuovo è proprio quello dell’allenatore, il cui gioco ha la potenzialità di abbinarsi a meraviglia con le caratteristiche della rosa a disposizione. Nonostante questo non si può fornire un giudizio particolarmente positivo sul calciomercato laziale considerato che la dirigenza si è limitata a conservare integra la rosa, quasi del tutto. Importante infatti è stato il concedere in prestito Joaquin Correa all’Inter, uno degli attaccanti più talentuosi della squadra. La situazione dei biancocelesti è grosso modo simile a quella del Napoli di De Laurentis: avendo venduto pochi pezzi pregiati, quasi nessuno, negli ultimi anni in questa fase è mancata la liquidità necessaria per affrontare le nuove sfide del mercato. Il risultato è che la Lazio si troverà ad affrontare un nuovo campionato con la medesima rosa, solo leggermente ritoccata, e quindi andrà probabilmente incontro alle stesse difficoltà affrontate negli anni successivi. In pratica: la stanchezza di una rosa non così robusta da poter affrontare le sfide di un’intera stagione con la dovuta brillantezza partita dopo partita. L’unico valore aggiunto è effettivamente la guida del nuovo allenatore che ha più esperienza e più vittorie rispetto a Simone Inzaghi. Sarri saprà offrire una trazione offensiva a questa squadra davvero unica, ma restano molti dubbi sul fatto che sia sufficiente per un grande piazzamento.

Una corsa contro il tempo per la Lazio, a un mese dalla chiusura del calciomercato estivo. La società capitolina avrebbe bisogno di vendere prima di pensare ai potenziali nomi da acquistare, anche se quello di Felipe Anderson è forse il più interessante. Dopo tre anni trascorsi tra West Ham e Porto, Felipe Anderson ritorna a vestire la maglia della Lazio per 3 milioni di euro, squadra in cui ha già militato per cinque anni, dal 2013 al 2018. L’esterno brasiliano è già a disposizione della rosa di Maurizio Sarri, il quale potrà certamente valorizzare le sue potenzialità. Nella sessione estiva del mercato 2021 è stato ingaggiato dalla Lazio anche il difensore albanese Elseid Hysaj, precedentemente impegnato nel Napoli. In biancoceleste anche il terzino sinistro Dimitrije Kamenovic, venduto dal Cukaricki per 2,5 milioni di euro, per l’acquisto del quale la Lazio avrebbe esaurito gli slot dedicati ai giocatori extracomunitari. Proprio per questo, tra le trattative in entrata, la dirigenza laziale sta vagliando la possibilità di tagliare il terzino classe 2000 Kamenovic (acquistato a gennaio), che in ritiro non ha impressionato particolarmente Sarri, per portare in rosa Kostic, proposto dall’agente di Sarri, Ramadami, che avrebbe una valutazione di circa 20 milioni.

Tra le cessioni a titolo gratuito, la Lazio rinuncerà in questa sessione al difensore greco Nikolaos Baxevanos, in prestito alla società rumena Chindia; Sergio Kalaj, di ruolo difensore, viene ceduto a titolo definitivo alla Carrarese in questa sessione di calciomercato. Alia Marco, ha rinnovato il contratto fino al 2023 con la società laziale ed è stato trasferito in prestito al Monterosi in Serie C. Sempre in questa sessione estiva, sempre in prestito, passa al Siena Mattia Marocco.

Trasferimenti e cessioni Lazio 2021/22

Acquisti più importanti:

  • Toma Basic: 6,86 milioni €
  • Felipe Anderson: 3 milioni €
  • Dimitrije Kamenovic: 2,5 milioni €
  • Elseid Hysaj: svincolato

Cessioni più importanti:

  • Joaquin Correa: prestito 5 milioni €
  • Felipe Caicedo: 2 milioni €
  • Sergio Kalaj: svincolato
  • Alia Marco: svincolato
  • Mattia Marocco: svincolato

Di seguito, tutti i principali movimenti del calciomercato invernale per la Lazio, nella sessione della stagione 2020/21.

Acquisti più importanti:

  • Matteo Musacchio: acquisto definitivo (a titolo gratuito)
  • Antreas Karo: prestito concluso
  • Joseph Minala: prestito concluso
  • Bobby Adekanye: prestito concluso

Cessioni più importanti:

  • Silvio Proto: risoluzione consensuale del contratto
  • Denis Vavro: prestito
  • Antreas Karo: cessione definitiva
  • Davide Di Gennaro: cessione definitiva
  • Bobby Adekanye: prestito

Poche le novità davvero di rilievo per la formazione biancoceleste al termine delle operazioni del calciomercato invernale, con una sostanziale conferma della formazione guidata da Simone Inzaghi, protagonista fino a questo momento di una stagione dalle alterne fortune, ma anche forte di un percorso in costante crescita. Per il comparto difensivo, la squadra si arricchisce con Matteo Musacchio: il giocatore argentino classe 1990, forte di una lunga storia al Villareal, viene ceduto a titolo gratuito dal Milan, squadra nelle cui fila ha militato per 3 anni, dal 2017 in poi. Fine prestito per il difensore cipriota Antreas Karo, che torna dunque a disposizione della rosa biancoceleste, salvo essere subito ceduto a titolo definitivo ai portoghesi del Maritimo. Stesso destino per l’attaccante nigeriano naturilazzato olandese Bobby Adekanye, che conclusa la parentesi al Cadice, viene nuovamente ceduto come prestito agli olandesi dell’ADO Den Haag. Rescissione consensuale del contratto con Silvio Proto, relegato ormai nelle retrovie della formazione delle aquile, mentre il difensore polacco Denis Vavro passa a vestire la maglia del club spagnolo dell’Huesca con la formula del prestito. Cessione definitiva per il centrocampista Davide Di Gennaro, che firma invece un contratto con il Cesena.

Dopo aver concluso al quarto posto un Campionato che lasciava sperare in qualcosa di più, i biancocelesti hanno almeno capito quali parti della rosa rinforzare e quali confermare. Pressanti i tifosi della Curva Nord, che chiedono a gran voce alla Dirigenza un calciomercato all’altezza delle aspettative, soprattutto dopo l’illusione del mago David Silva. Il fantasista spagnolo, dopo essere stato corteggiato a lungo dal DS Tare, si è infatti accasato con i baschi della Real Sociedad, lasciando i laziali a bocca asciutta.

Calciomercato Lazio 11 settembre 2020

L’obiettivo della Lazio in questa delicata fase del calciomercato è semplice: sfoltire la rosa, che veda la presenza di molti giocatori con ingaggi elevati ma ormai fuori dai disegni di Inzaghi, e sfruttare le risorse così ottenute per investire sull’acquisto dei rinforzi chiesti dal tecnico. In cima alla lista dei nomi pronti all’addio al club capitolino c’è quello del brasiliano Wallace. Di ritorno da una stagione in prestito nelle fila del Braga che di certo non lo ha visto brillare particolarmente, il difensore sarebbe già in contatto con gli inglesi del Wolverhampton e l’affare potrebbe essere concluso nei prossimi giorni. Destino simile per Milan Badelj, il centrocampista croato di ritorno dal prestito alla Fiorentina e, stando alle ultime indiscrezioni, già pronto per il trasferimento al Genoa. Partenza praticamente certa anche Bastos: il difensore angolano sarebbe già in contatto con un club turco (molto probabilmente il Basaksehir). Rimangono poi numerosi i giocatori cui la Lazio è pronta a fare a meno, ma per i quali la dirigenza sta riscontrando maggiori difficoltà di collocazione sul mercato. Tra gli altri, è possibile citare Lukaku, Di Gennaro e Durmisi, protagonista di performance ben al di sotto delle aspettative sia vestendo la maglia biancoceleste, che scendendo in campo con il Nizza come prestito a partire dallo scorso gennaio.

Calciomercato Lazio 10 settembre 2020

Il direttore sportivo della Lazio Igli Tare avrebbe adocchiato già da diverse settimane l’attaccante ceco Adam Hlozek: è questa l’indiscrezione del giorno per quanto riguarda il calciomercato biancoceleste. Il talentuoso giocatore attualmente in forze nella prima squadra dello Sparta Praga, classe 2002, si è fatto notare grazie ad una stagione davvero brillante, nel corso della quale ha totalizzato 28 presenze con la sua squadra, realizzando 4 reti e 8 assist. Il club capitolino sarebbe intenzionato a scommettere su questa giovane promessa e alla ricerca di un accordo con lo Sparta Praga per la sua cessione: Hlozek è legato al club ceco fino al 2022 e il costo fissato per il giocatore dalla società si aggirerebbe attorno ai 20 milioni di euro. Quel che è certo, è che ad aver notato il promettente attaccante non è solo la Lazio: anche il Milan e la Juve sarebbero fortemente interessati a portarlo in squadra e nel caso del club bianconero sarebbe stato Nedved in prima persona a muoversi per aprire la trattativa con il managment del giovane. Fino ad oggi, le richieste di trasferimento avrebbero incontrato tuttavia la resistenza dello stesso Hlozek, determinato nel voler proseguire il suo percorso di crescita vestendo la maglia dello Sparta Praga.

Calciomercato Lazio 9 settembre 2020

Marash Kumbulla del Verona è sempre più vicino al trasferimento alla Lazio: l’offerta messa sul tavolo dalle aquile resta sempre la stessa, vale a dire 20 milioni di euro per l’acquisto del giocatore, più il cartellino di Andrè Anderson. L’unica incognita è rappresentata da un possibile intervento dell’Inter, che potrebbe farsi avanti venendo incontro alle richieste degli scaligeri, con un’offerta pari a 30 milioni di euro. Se Kumbulla dovesse accettare il passaggio al club meneghino, la dirigenza biancoceleste potrebbe scegliere di optare per il granata Armando Izzo; un’operazione senza dubbio complessa, sia per il costo del giocatore (pari a circa 20/25 milioni di euro), che per i cattivi rapporti che intercorrono tra i presidenti della Lazio e del Torino.

Luiz Felipe sarebbe prossimo alla firma di un nuovo contratto, che lo legherebbe alle aquile fino al 2025. Dietro questa scelta, ci sarebbe l’interesse della dirigenza capitolina di dare quanto più possibile continuità al progetto messo in piedi da Inzaghi, capace fino ad oggi di produrre risultati molto importanti per la società. Tra le novità del giorno, poi, ci sarebbe anche l’interesse per Ozan Kabak, difensore classe 2000 dello Schalke 04, giocatore giovane e di talento, dunque prezioso come possibile rinforzo per la difesa biancoceleste.

Calciomercato Lazio 7 settembre 2020

In casa biancoceleste prosegue lo strascico di polemiche legato alle esternazioni di Acerbi, accolte tutto fuorché positivamente da dirigenza e tifosi delle aquile. I tempi per siglare un nuovo contratto con il giocatore stringono e il club capitolino dovrà presto prendere una decisione e scegliere se venire incontro alle richieste del managment di Acerbi o se esporsi al pericolo che a farsi avanti siano squadre come Inter o Napoli.

Procedono invece le trattative per il trasferimento dal Verona di Marash Kumbulla. Il difensore albanese, per il quale la Lazio aveva già offerto ben 20 milioni di euro e il cartellino di Andre Anderson, sarebbe tornato nuovamente sulla piazza, per via del passo indietro compiuto dall'Inter, apparentemente non più interessata all'acquisto del giocatore.

Calciomercato Lazio 6 settembre 2020

Weekend proficuo per il calciomercato delle aquile. La rosa biancoceleste si arricchisce con l’esterno sinistro Fares, ufficialmente in arrivo dalla Spal, le cui casse ricevono dalla Lazio 8 milioni di euro, più ulteriori 2 milioni di bonus. Per un accordo concluso, ce n’è tuttavia un altro ancora in alto mare e, anzi, sempre più appeso a un filo: i rapporti della dirigenza capitolina con Francesco Acerbi si fanno sempre più tesi, all’indomani delle dichiarazioni a mezzo stampa del giocatore, irritato dall’atteggiamento della società e dalle continue indiscrezioni trapelate circa le cifre offerte dalla squadra e quelle richieste dal suo management.

In attesa di ulteriori sviluppi, le aquile possono intanto annunciare l’arrivo in squadra del centravanti kosovaro Muriqi, acquistato dal Fenerbahce per 18 milioni di euro, più altri 2 milioni di bonus. Proseguono invece le trattative per l’acquisto di Kumbulla dal Verona: il club capitolino avrebbe messo sul piatto 16 milioni di euro più il passaggio agli scaligeri di Andre Anderson. I mastini, però, avrebbe declinato l’offerta giudicandola insufficiente. Ad influire sul futuro di questo accordo potrebbe essere tuttavia Kumbulla stesso, a quanto pare molto interessato al passaggio in maglia biancoceleste.

Calciomercato Lazio 3 settembre 2020

Prosegue il calciomercato biancoceleste, con un Simone Inzaghi molto ottimista e fiducioso nelle scelte della dirigenza. In un’intervista di queste ore il tecnico delle aquile ha confermato che i due nuovi arrivi, vale a dire Reina ed Escalante, si sarebbero già perfettamente integrati nel gruppo nel corso del ritiro appena concluso. Inoltre, Inzaghi confida che la Lazio sarà pronta ad affrontare le non facili sfide che si profilano all’orizzonte proprio grazie all’arrivo di nuove energie in formazione.

Le indiscrezioni del giorno vorrebbero il club capitolino alla caccia del giovane Luis Carbonell. Classe 2003, il centravanti del Real Saragozza rappresenta una delle promesse più interessanti del calcio spagnolo. Secondo la stampa iberica, la società biancoceleste avrebbe avanzato la proposta di un prestito oneroso (per circa 100mila euro) con diritto di riscatto, incontrando tuttavia il rifiuto del Saragozza.

Tra i nomi già circolati nelle giornate precedenti, ma sempre più quotati per il passaggio in maglia biancoceleste, c’è quello del difensore coreano ventiquattrenne Kim Min Jae, attualmente in forze presso il club cinese del Beijing Guoan.

Ancora situazione di stallo, invece, per quanto riguarda il rinnovo del contratto di Francesco Acerbi: la società e il giocatore non riescono a trovare un accordo sul nuovo compenso del difensore, che stando alle indiscrezioni avrebbe richiesto alla dirigenza capitolina 3,5 milioni di euro a stagione, a fronte di un’offerta arrivata dalla squadra pari invece a 1,8 milioni.

Calciomercato Lazio 2 settembre 2020

Tutto pronto per il passaggio alle aquile dell’esterno algerino Mohamed Fares, con la Spal che sembrerebbe pronta ad accettare l’offerta di 8 milioni di euro, più altri 2 milioni di euro, messa sul piatto della trattativa dal club capitolino. Soddisfazione, d’altra canto, anche per l’accordo che sarebbe stato stretto dal giocatore, ingaggiato con un contratto di durata quinquennale per la somma di 1,5 milioni di euro a stagione. Pratica archiviata, dunque, e rosa arricchita con un talento importante, nonostante il tentativo dell’Inter di strappare in extremis un accordo di prestito alla società estense.

Giochi fatti, stando alle ultime indiscrezioni, anche per quanto riguarda l’arrivo di Vedat Muriqi in casa biancoceleste. La trattativa con il Fenerbache sarebbe ancora in fase di definizione, ma l’offerta della dirigenza capitolina ammonterebbe a circa 16 milioni di euro, più altri 3 milioni di euro di bonus, sfiorando così quanto richiesto dal club turco. Riflettori puntati, quindi, sulla ricerca di ulteriori rinforzi per la difesa e per l’attacco, ruoli per i quali, nelle ultime ore, i nomi circolati sarebbero quelli dello spagnolo Borja Mayoral e del coreano Kim Min Jae.

Calciomercato Lazio 1 settembre 2020

Di certo la notizia più importante per le aquile all’inaugurazione della finestra estiva di calciomercato è la conferma di Immobile, che ha firmato per rimanere in maglia biancoceleste fino al 2025, con l’opzione di prolungare anche nel 2026. Immobile è ormai considerato uomo simbolo della Lazio costruita e diretta da Inzaghi, per cui lo sforzo da parte della Società per farlo restare era quasi scontato, tanto che voci a riguardo circolavano già da tempo. Con la Lazio, il numero 17 ha realizzato solo nella passata stagione ben 39 reti, e le sue prestazioni in maglia biancoceleste gli consentono adesso di sognare il sorpasso dei gol marcati dal mitico Beppe Signori.

Ancora aperte invece le trattative su un eventuale rinnovo del mister Pippo Inzaghi, su cui sapremo di più nei prossimi giorni.

Stagione positiva per la Lazio di Simone Inzaghi, capace di imporsi come una delle grandi protagoniste dell’annata calcistica, fino a raggiungere il secondo gradino del podio in campionato, alle spalle della Juventus per un solo punto, al termine di quella 26esima giornata che sancisce anche l’interruzione del torneo a causa dell’emergenza sanitaria esplosa nel paese.

La formazione della Lazio è forte anche della brillante vittoria per 3 a 1 sulla Juve conquistata il 22 dicembre 2019, nell’ambito del match valevole per la conquista della Supercoppa italiana. Più incerto invece il cammino in Europa League, che vede le Aquile fermarsi nella fase a gironi, e quello in Coppa Italia, dove la squadra capitombola ai quarti nel match contro il Napoli.

Il percorso nel complesso più che positivo della squadra si riflette nell’accelerazione delle prime trattative in vista della sessione estiva del calciomercato, che come confermato dalle voci e dalle dichiarazioni accennate in queste settimane si preannuncia particolarmente ricca. Tra i nomi che si rincorrono con maggiore insistenza, spiccano quelli dell’attaccante Luis Suarez, attualmente nelle fila del Real Saragozza come prestito dal Watford, di Mario Gotze (Borussia Dortmund) e di Artem Dzjuba (Zenit San Pietroburgo), solo per citare alcuni dei giocatori al centro delle indiscrezioni nella fase di stop del campionato.

Calciomercato invernale particolarmente povero di novità per la società biancoceleste, che in questa fase dell’annata calcistica sceglie di non investire nell’acquisto di alcun rinforzo. Viceversa, la rosa della Lazio vede diverse partenze, tra cui quelle del difensore danese di origini albanesi Riza Durmisi, ceduto al Nizza con la formula del prestito con diritto di riscatto (per la somma di 6 milioni di euro), di Tiago Casasola, prestito al Cosenza, e, infine, di Valon Berisha, che passa a vestire la maglia del Fortuna Dusseldorf, come prestito oneroso con diritto di riscatto (per un totale di 7 milioni di euro).

Sessione estiva del calciomercato caratterizza da diverse novità interessanti per la Lazio, reduce da una stagione fatta di alti e bassi, con una conquista della Coppa Italia cui fa da contraltare l’ottava posizione in Serie A ottenuta al termine del campionato.

Ad inaugurare le operazioni del calciomercato estivo è l’arrivo dell’attaccante olandese Bobby Adekanye, svincolato dal Liverpool. A rinforzare la difesa delle Aquile è invece l’acquisto di Denis Vavro, ceduto dal Copenaghen per la somma di 10,5 milioni di euro, a cui si aggiunge il giovane calciatore cipriota Antreas Karo. Assieme ai due centrocampisti Patryk Dziczek e Sofian Kiyine, acquistati rispettivamente dal Piast Gliwice e dal Chievo, Karo viene tuttavia ceduto come prestito gratuito alla Salernitana. L’acquisto più importante è senza dubbio quello del centrocampista Manuel Lazzari, che la dirigenza biancoceleste ottiene dalla SPAL per la cifra di 11 milioni di euro.

A svestire la maglia della Lazio, sono il difensore serbo Dusan Basta, giunto a fine carriera, il difensore portoghese Wallace, che passa nelle fila del Braga, e il centrocampista croato Milan Badelj, di ritorno alla Fiorentina. Cessioni importanti anche verso il Wolverhampton, che acquista Pedro Neto e Bruno Jordao, rispettivamente, per 18,3 e 9,2 milioni di euro.