La tombola è uno dei giochi più diffusi che la più classica tradizione lega alle festività natalizie sin dalla sua nascita storica. L’estrazione seriale dei singoli pezzi numerati (dall’1 al 90), effettuata da un “banco” allo scopo di consentire ai giocatori di realizzare al più presto le combinazioni vincenti (dall’ambo al terno, dalla cinquina alla tombola) su cartelle recanti una serie casuale di quindici numeri è intrattenimento talmente conosciuto da renderne quasi superflua la descrizione come l’illustrazione delle regole, invero piuttosto semplici.

Contrariamente al pur simile gioco del lotto, da cui deriva e con il quale condivide struttura e combinazioni vincenti, la tombola comprende una diversa suddivisione delle vincite in base alle cartelle distribuite, nonché, nella sua versione tradizionale, una forte impronta sociale, dato che, di consueto, vi si gioca in compagnia di molte altre persone e in situazioni festive.

Nel mondo, la tombola ha subito notevoli influenze, cambiamenti, declinazioni, ed è all’origine del celebre bingo, grazie all’adattamento anglosassone sino alla versione americana che, per un certo periodo di tempo, ha utilizzato cartelle da venticinque numeri (ridottisi poi a quindici, come nella nostra tombola), mentre i pezzi estratti oltreoceano erano e sono tuttora in numero inferiore, ossia 75.

Come avvenuto per gli omologhi giochi del keno e del bingo, anche la nostra, italianissima tombola è approdata, nel corso degli ultimi anni, a una nuova dimensione di massa, trasformandosi sensibilmente da gioco famigliare ad autentico appuntamento sociale. La tradizione ha voluto allargare la partecipazione alla tombola, detta anche tombolata, dal nucleo domestico a quello immediatamente successivo del quartiere o del paese: è il caso esemplare della tombola nelle sagre paesane disseminate in tutta Italia, o nei quartieri popolari delle varie città. In tal senso, il pensiero corre nuovamente a Napoli, alle celebri tombolate dint’a ‘e vasce, nei bassi, le tipiche abitazioni dei quartieri più popolosi della città campana.

Al contempo, adottando il modulo statunitense del bingo, sono comparse negli ultimi venti anni le sale da gioco specializzate, proiettando la tombola verso un’autentica nuova dimensione sociale. Infine, ai giorni nostri, l’affermazione della tecnologia digitale ha permesso un’ulteriore evoluzione, rappresentata dalla tombola online, una realtà che proietta una delle più classiche abitudini famigliari ludiche italiane nel grande mondo dei giochi in rete. Ovviamente, la natura del gioco è parzialmente mutata, resa adatta alla nuova piattaforma grazie a un notevole sistema di incentivi, jackpot tombola, bonus con o senza deposito, a seconda delle varie offerte dei siti specializzati in cerca di scommettitori e appassionati. A questo punto, non resta che… prendere una cartella e giocare!