Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Calendario Serie B

Su questa sezione del sito SNAI.it puoi trovare numerose informazioni sul calendario delle partite di Serie B per poi scommettere sui prossimi match della categoria cadetta, avere una panoramica sui risultati dei match passati e le prossime partite su cui potrai scommettere. Stai cercando un incontro in particolare? Grazie alle diverse modalità di visualizzazione offerte dal sito SNAI.it potrai vedere dalle singole giornate di campionato al palinsesto completo dei prossimi mesi, restando sempre aggiornato sui pronostici dei match. Statistiche, classifica e quote relative alle squadre che disputeranno i prossimi incontri, SNAI ti fornisce tutti gli strumenti per piazzare le tue scommesse sulla serie B non solo da desktop ma, grazie all'app di SNAI, anche da tablet e smartphone.

La Serie B è il secondo campionato italiano in ordine d'importanza, le porte da aprire per giungere all'Olimpo del calcio nostrano: la Serie A. Un campionato ibrido, composto da squadre e storie diverse, talvolta opposte: giovani campioni in erba e vecchie glorie del passato, le grandi rivelazioni dei campionati di Lega Pro e le nobili decadute della Serie A, il calendario di Serie B è un rovo irto di insidie verso i piani alti del calcio nel Belpaese, uno snodo continuo di storie e destini.

Il campionato di Serie B è noto tra gli scommettitori italiani per essere uno dei più ineffabili e di difficile interpretazione. Tra gli anni '90 e gli inizi del 2000 anch'esso andava a comporre il folto palinsesto che tutte le domenica intratteneva scommettitori, tifosi o semplici amanti del pallone alle ore 15, un orario rimasto nel cuore nostalgico dei tanti seguaci della Serie B e non solo. Purtroppo date e orari, come quelli di tutte le leghe, si sono dovuti adeguare alle moderne esigenze televisive relative alla trasmissione dei match, ecco perché attualmente la maggior parte delle partite della B si disputano il sabato.

Se vuoi restare aggiornato su ogni singolo match in programma scegli SNAI, avrai sotto controllo i risultati degli incroci passati e le quote per le tue scommesse su tutte le partite in calendario. Decidi quale sarà la compagine a resistere meglio al duro palinsesto della Serie B, dalla prima giornata fino ai play-off, su SNAI.it potrai scommettere sia sui verdetti finali del campionato cadetto sia sugli esiti delle singole giornate in calendario.

Calendario Serie B stagione 2024/2025

La 93esima edizione del campionato di Serie B, valida per la stagione 2024/25 si giocherà tra il 16 agosto 2024 e il 9 maggio 2025. Le squadre che entrano a far parte del campionato cadetto quest’anno sono il Mantova di Davide Possanzini che torna in Serie B dopo 14 anni, segue poi il Cesena sotto la guida di Michele Mignani, la Juve Stabia di Guido Pagliuca e infine la Carrarese, tornata in B dopo ben 76 anni di assenza.

Le retrocessioni in Serie C invece sono state quattro. La Serie B 2024/25 perde Ternana, Ascoli, Feralpisalò e Lecco. Ci sono poi le retrocesse dalla Serie A. Stiamo parlando di Frosinone, Sassuolo e Salernitana che quest’anno quindi si scontreranno con le altre formazioni del campionato cadetto sperando che la pausa dalla Serie A non duri a lungo.

Sei pronto a scommettere su chi sarà il prossimo a conquistare la vittoria?

Squadre partecipanti Serie B 2024/2025

Ecco un riepilogo delle 20 squadre che partecipano al campionato di Serie B valido per la stagione 2024/25 di campionato: Bari, Brescia, Carrarese, Catanzaro, Cesena, Cittadella, Cosenza, Cremonese, Frosinone, Juve Stabia, Mantova, Modena, Palermo, Pisa, Reggiana, Salernitana, Sampdoria, Sassuolo, Spezia e Südtirol.

Calendario Serie B stagione 2023/2024

La nuova stagione 2023/2024 della Serie B inizierà il 18 agosto 2024, e finirà il 19 maggio 2024. Tra le novità di questa Serie B troviamo il Lecco di Luciano Foschi, grazie al pareggio con l'Ancona sia all'andata che al ritorno nella scorsa stagione della Serie C. Si è conquistato il posto in Serie B per il suo punteggio e posizionamento generico della stagione.

Lo scorso anno abbiamo assistito a ben 4 retrocessioni dopo i play-off della Serie B. Stiamo parlando del Brescia, Benevento, Spal e Perugia, che non accettando questa conclusione drastica hanno deciso di chiedere una riammissione. A loro si aggiunge anche il Foggia, finalista in Serie C nella scorsa stagione, che ha presentato come le altre una domanda di ripescaggio. Dobbiamo quindi avere pazienza ed aspettare un verdetto finale.

Squadre partecipanti Serie B 2023/2024

Di seguito riportiamo le 20 squadre partecipanti della Serie B 2023/2024 ricordando però per i motivi sopra riportati, per i quali potrebbero esserci dei cambiamenti in breve tempo: Ascoli, Bari, Catanzaro, Cittadella, Como, Cosenza, Cremonese, Feralpisalò, Lecco, Modena, Palermo, Parma, Pisa, Reggiana, Reggina, Sampdoria, Spezia, Sudtirol, Ternana e Venezia. Sei pronto a scommettere su chi sarà il prossimo a conquistare la vittoria?

Calendario Serie B stagione 2022/23

La cerimonia del sorteggio del calendario di Serie B 2022/23 si è tenuta il 15 luglio 2022 all'Arena dello Stretto "Ciccio Franco" di Reggio Calabria. Tante le novità di questa stagione sportiva in cui saranno rappresentate ben 14 regioni. Rispetto allo scorso anno, non vedremo più Cremonese, Lecce e Monza, promosse in prima categoria, mentre ci saranno Cagliari, Genoa e Venezia arrivate direttamente dalla massima serie. I I nuovi ingressi dalla Lega Pro sono invece Bari, Palermo, Modena e Südtirol, quest'ultima al suo esordio in Serie B.

La Serie B avrà inizio nel weekend tra il 12 e il 14 agosto, la stessa data d'esordio prevista per la Serie A. Diversamente dalla massima serie, che si interromperà contestualmente ai Mondiali in Qatar previsti dal 21 novembre al 18 dicembre 2022, per la Serie B non sono previste interruzioni. La stagione regolare terminerà il 19 maggio 2023, data in cui è prevista l'ultima giornata; come di consueto play-off e play-out si disputeranno fino a giugno inoltrato.

Squadre partecipanti Serie B 2022/23

Ecco riportate in ordine alfabetico le venti squadre che si affronteranno nell'edizione 2022/23 di Serie B: Ascoli, Bari, Benevento, Brescia, Cagliari, Cittadella, Como, Cosenza, Frosinone, Genoa, Modena, Palermo, Parma, Perugia, Pisa, Reggina, SPAL, Südtirol, Ternana, Venezia. Vuoi scommettere su chi sarà a conquistare la promozione 2021/22?

Calendario Serie B stagione 2021/22

In piazza Trieste e Trento della città di Ferrara è andata in scena a fine luglio la cerimonia di estrazione dei calendari della Serie B 2021/22. La prima gara comincerà il venerdì 20 agosto, l’opening day, e si chiuderà venerdì 6 maggio 2022. Ci saranno ben 6 turni infrasettimanali e l’ormai famoso boxing day versione italiana, ovvero la partita del 26 dicembre. Da quella data comincerà anche la pausa invernale che andrà avanti fino al 14 gennaio 2022.

A complicare il calendario di quest’anno è stata l’estromissione del Chievo Verona dalla competizione a causa di una situazione finanziaria non in regola. Questa uscita di scena è sicuramente destinata a influenzare tutto il torneo, a cominciare dal calendario. Le opzioni sono due: o sarà ripescato al posto del Chievo il Cosenza, che è retrocesso al termine dello scorso anno, oppure per ogni giornata ci sarà una formazione (quella che avrebbe dovuto giocare contro il Chievo) a riposare e ricevere la vittoria a tavolino.

Squadre partecipanti Serie B 2021/22

Riportate in ordine alfabetico, qui di seguito le venti squadre che popolano il calendario di Serie B 2021/22: Alessandria (neopromossa), Ascoli, Benvento (retrocessa), Brescia, Cittadella, Como (neopromossa), Cosenza (da valutare il ripescaggio), Cremonese, Crotone (retrocessa), Frosinone, Lecce, Vicenza, Monza, Parma (retrocessa), Perugia (neopromossa), Pisa, Pordenone, Reggina, SPAL, Ternana (neopromossa).

In termini di regolamento potremmo parlare di Serie B e Serie A allo stesso modo: un campionato a formula italiana con girone di andata e ritorno, le ultime finiscono per retrocedere verso la lega inferiore, le prime della classe invece finiscono per giocarsi la promozione, che nel caso della Serie B significa tentare di salire ai piani alti della A. La storia delle due leghe però è curiosamente diversa rispetto alle similitudini odierne.

Mentre il campionato di Serie A si contendeva ancora nello spazio di un breve calendario di scontri tra poche squadre, nel 1904 si tenne la prima edizione della “Seconda Categoria”, una competizione che mixava squadre composte dalle riserve delle suadre di A (allora chiamata Prima Categoria) e società provinciali che muovevano i primi passi della propria storia calcistica. Il processo di promozione era assai diverso da quello odierno, le squadre infatti non solo dovevano vincere il campionato dimostrandosi più forti delle riserve, bensì dovevano battere in un ultimo match una squadra dei piani alti, di modo da provare l'avvenuto salto di livello.

É facile da intuire che questo spareggio a chiusura del calendario vanificasse spesso lavoro e sogni di un intero anno, una formula criticata soprattutto per il poco ricambio tra categorie che generava. Dopo una serie di editoriali sui grandi quotidiani sportivi inneggianti al cambiamento cominciò un effettiva mutazione di quella che oggi chiamiamo Serie B, ma che all'epoca cambiò spesso nome e formula di composizione del calendario, passando dalle 16 partecipanti dell'edizione 1936-1937 alle 60 squadre spalmate su tre gironi dell'edizione 1946-1947, arrivando al più moderno girone unico di 22 squadre introdotto nel 2004.

La Serie B può essere anche vista come una sorta di campionato di transizione, la sliding doors dei campioni in erba e delle società in cerca del giro giusto per arrivare tra i campioni, entrambi impegnati nell'arduo compito di affermarsi come certezze ed evitare la parabola di semplici meteore del nostro calcio. Molti campioni, italiani e stranieri, che hanno fatto divertire e sognare i tifosi dei campi di A hanno cominciato proprio dalla Serie B, talvolta anche da categorie inferiori. Lo stesso campionato cadetto vanta una sua storia, suoi record, insomma, una sua dignità calcistica ben strutturata. Vincere un campionato di Serie B è un'impresa sportiva che non ha niente da invidiare al successo nelle prime categorie, provate a chiederlo a un esperto: Luigi Simoni, ex-calciatore ma soprattutto l'allenatore ad aver conquistato più promozioni in A, ben 7, una sorta di garanzia.

Come non ricordare l'edizione più “pazza” della Serie B, quella 2006-2007. Lo scenario era questo: il giuoco del pallone italiano era appena stato scosso dallo scandalo Calciopoli. La nazionale di calcio si era presentata ai Mondiali di Germania 2006 con un'atmosfera gravata dalle cronache, uno di quei motivi che alla fine daranno maggiore carica e spinta alla nazionale per vincere la kermesse iridata. In quella nazionale c'era un importante blocco Juventus che prima si laureerà campione del mondo, e l'anno dopo si troverà ad affrontare la Serie B a causa della retrocessione punitiva imposta alla squadra torinese. Il risultato sarà che, nonostante gli addii di alcune pedine fondamentali per i bianconeri, quella edizione del campionato cadetto verrà disputata da campioni del carico di Buffon e Del Piero, che avranno tra l'altro modo di vedersela con altre storiche e blasonate compagini come Napoli e Genoa. Sarà ricordata come l'edizione degli scudetti, mai avevano disputato la Serie B squadre il cui numero di scudetti sommato era quasi superiore a quello della Serie A, ma anche come quella totalmente dominata dalle tre squadre sopracitate.