Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Scommesse Juventus - Barcellona

Juventus e Barcellona: due dei più blasonati e celebri club calcistici europei, nonché tra le squadre protagoniste indiscusse dei rispettivi campionati nazionali. Forti di una tradizione sportiva e di una storia tra le più ricche e affascinanti dell’intero panorama calcistico mondiale, entrambe le squadre rappresentano delle vere e proprie istituzioni, realtà sportive con un’influenza sulla cultura di massa tale da oltrepassare i confini dei campi da gioco, trasformandosi in veri e propri simboli dei rispettivi paesi.

Fucine di grandi talenti, entrati in più di un’occasione nella storia del calcio, la Juve e il Barça condividono lo status di formazioni costantemente al top delle classifiche internazionali per competitività, livello tecnico, qualità del gioco e spettacolo offerto in campo.

I destini delle due squadre si incrociano a più riprese sin dai primi anni Settanta, quando i bianconeri e i blaugrana si fronteggiano nell’ambito dell’edizione 1970/71 della Coppa delle Fiere, l’ultima prima dell’istituzione della Coppa UEFA. Tuttavia, solo in tempi recenti Juventus e Barcellona tornano a sfidarsi con frequenza, scendendo in campo per disputare avvincenti gare di Champions League.

Entrambe le squadre vantano palmarès di prim’ordine, che annoverano la conquista di decine di titoli e di coppe nazionali. In campo europeo, è tuttavia il Barça ad essersi maggiormente distinto, specie nel periodo successivo alla stagione 2008/09, che per i catalani fa da spartiacque e segna l’inizio di un’era d’oro caratterizzata da successi senza precedenti.

Tanti i primati conquistati dal club bianconero e da quello blaugrana. A cavallo degli anni Settanta e Ottanta, la Juventus diventa la prima formazione a vantare la conquista delle tre competizioni europee più importanti, grazie alla vittoria della Coppa UEFA nella stagione 1976/77, della Coppa delle Coppe 1983/84 e, infine, della Coppa dei Campioni 1985/86. Il Barcellona, dal canto suo, è l’unico club d’Europa ad aver centrato per ben due volte (stagioni 2008/09 e 2014/15) lo straordinario risultato del treble, trionfando nel corso della stessa annata nel campionato nazionale, nella Coppa nazionale e in Champions League. Nell’indimenticabile stagione 2008/09, in particolare, il Barça si aggiudica anche la Supercoppa spagnola, la Supercoppa UEFA e la Coppa del mondo per club FIFA, ottenendo così un inedito sextuple, ancora ad oggi un unicum nella storia del calcio europeo.

Nelle sfide dirette disputate sino ad oggi, forza e abilità tecnica della Juventus e del Barcellona si sono spesso rivelate paragonabili, nonostante l’ago della bilancia tenda a favore dei catalani quando si considerano le vittorie riportate nelle annate più recenti.

Le sfide tra la corazzata bianconera e quella blaugrana rappresentano appuntamenti imperdibili per tutti gli amanti del grande calcio: per rendere ancora più emozionanti le spettacolari gare tra le Juventus e il Barcellona, SNAI mette a tua disposizione un ampio ventaglio di scommesse sulla Champions League, con quote sempre aggiornate per tutti gli esiti previsti.

Con SNAI, non solo giochi sempre in modo semplice, veloce e sicuro, ma puoi confrontare le quote, controllare i risultati e mettere a segno le tue giocate anche da smartphone e tablet, grazie alla versione mobile di SNAI.it e alle pratiche app.

Blaugrana e bianconeri sono tra le formazioni protagoniste della fase a gironi della Champions League 2020/21: le due squadre si incontrano nell’ambito del Gruppo G, al quale prendono parte anche Dinamo Kiev e Ferencvaros.

Barcellona - Juventus 0 - 3
8 dicembre 2020

Al Camp Nou Barcellona e Juventus si giocano il primo posto nel girone dopo aver avuto vita facile con Dinamo Kiev e Ferencvaros rispetto al discorso qualificazione. All’andata era finita 2 a 0 per i blaugrana che non avevano fatto sconti ai bianconeri. Ciò detto entrambe le squadre stanno attraversando momenti difficili nei rispettivi campionati, per tanto la sfida si preannunciava come piuttosto equilibrata. A dominarla però fin dal principio è stata la Juventus che ha sfoderato una prestazione autorevole cominciata fin dai primi minuti. Al 12’ Ronaldo entra in area e viene frenato da Araujo che stende il portoghese. Per l’arbitro è un chiaro fallo da rigore e sul dischetto, ovviamente, va lo stesso CR7 che spiazza con un destro centrale ter Stegen che si lancia a destra troppo presto. Passata in vantaggio la squadra di Pirlo acquista sicurezza e comincia a fraseggiare con precisione nella metà campo avversaria. Al 20’ Cuadrado riceve e tocca in mezzo, con estrema dolcezza, per McKennie che in girata volante mette di nuovo alle spalle del portiere catalano. Il centrocampista americano si conferma così come uno dei calciatori più in forma e funzionali al gioco del suo tecnico. Il Barcellona lascia Messi in posizione di trequartista ed è soprattutto l’argentino a provarci con delle buone conclusioni da fuori, che però Buffon neutralizza abilmente. La Juventus riesce comunque a conservare il doppio vantaggio per tutto il primo tempo, poi nella ripresa piazza la zampata decisiva. Intorno al 50’ Ramsey si ritrova il pallone sul sinistro, calcia sul secondo palo ma il portiere ci mette la manona. L’arbitro però va a rivedere l’azione alla var e nota che nello sviluppo Lenglet tocca nettamente il pallone con una mano. Quindi Stieler fischia il secondo rigore per la Juventus e così Ronaldo torna sul dischetto. Anche stavolta pallone da una parte e portiere dall’altra, così i bianconeri calano il tris e stendono il Barcellona. Con 40 minuti ancora da giocare il Barca prova quantomeno a rendere il passivo meno pesante ma Buffon abbassa la saracinesca. I tentativi degli spagnoli, mai così incisivi, si infrangono sulla difesa bianconera. La Juve metterebbe anche il quarto gol con Bonucci al 75’, ma la var annulla per fuorigioco. Termina così una partita che la Juventus ha dominato nettamente contro un Barcellona molto tecnico ma privo di idee. Una vittoria convincente che lancia le quotazioni della squadra bianconera in chiave Champions.

Juventus – Barcellona 0 - 2
28 ottobre 2020

L’attesissimo match di andata del Gruppo G tra Juventus e Barcellona si tiene il 28 ottobre 2020 nella cornice dell’Allianz Stadium. Salta tuttavia il confronto diretto tra Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, dal momento che il campione portoghese è costretto allo stop dalla positività al Coronavirus. Le due formazioni scendono in campo forti di una sostanziale situazione di equilibrio se si considera gli ultimi precedenti tra bianconeri e blaugrana: una vittoria a testa e due pareggi. Il Barca parte con un gioco molto aggressivo, sfiorano la rete dell’1 a 0 dopo appena 2 minuti di gioco, con il palo centrato da Griezmann; la Juve cerca di rispondere, ma sono molti gli errori commessi in questa prima fase di match. Gli ospiti non tardano ad approfittarne: al 14' il Barcellona passa in vantaggio con Dembele che, servito da Messi, si porta a centro area e calcia, superando Szczesny anche grazie alla deviazione di Chiesa. Di lì a poco, i padroni di casa ripartono e mettono subito a segno il gol del pareggio con Morata, che tuttavia viene rapidamente annullato per fuorigioco dopo il controllo VAR. Il copione si ripete al 30', con un’altra rete di Morata realizzata da posizione irregolare. Nella parte finale del primo tempo, il Barca si rende pericoloso a più riprese dalle parti del portiere bianconero, complice un centrocampo della Juventus tutto fuorché serrato. Il gioco prosegue con un ritmo vivace anche nella ripresa e il nervosismo nella formazione di Andrea Pirlo inizia ad apparire evidente: i cartellini gialli di Demiral, Cuadrado e Rabiot si susseguono, culminando con l’ingresso in ritardo di Demiral su Pjanic, che si traduce nel secondo cartellino giallo e nell’espulsione del giocatore. Ultimi minuti di gioco in 10 per la Juve, che al 90' vede tramontare definitivamente le speranze di centrare il pareggio: Bernardeschi travolge Ansu Fati in area, regalando così un tiro dal dischetto agli avversari. A battere è Messi, che beffa senza troppe difficoltà Szczesny, consegnando ai suoi il gol del 2 a 0.

Il Barcellona e la Juventus sono tra le formazioni protagoniste della Champions League 2019/20.

Nella fase a gironi della competizione, i bianconeri sono inclusi all’interno del Gruppo D, assieme ad Atletico Madrid, Bayern Leverkusen e Lokomotiv Mosca. La Juventus riesce a conquistare la vetta della classifica totalizzando ben 16 punti: al pareggio contro il club spagnolo per a 2 a 2 nella prima giornata, seguono esclusivamente vittorie nei successivi incontri di andata e di ritorno, che consegnano così alla Vecchia Signora l’accesso agli ottavi di finale.

Destino simile per il Barcellona nel Girone F, dove la squadra fronteggia Borussia Dortmund, Inter e Slavia Praga. Anche i blaugrana si aggiudicano la prima posizione nel proprio gruppo, passando così alla fase successiva del torneo.

Nel primo step della fase ad eliminazione diretta, la Juventus perde per 1 a 0 nell’incontro di andata contro l’Olympique Lione, mentre il Barcellona pareggia per 1 a 1 contro il Napoli.

Il regolare svolgimento degli ottavi di finale della Champions League 2019/20 subisce uno stop a causa dell’emergenza COVID-19, che costringe alla sospensione di tutte le competizioni calcistiche nazionali e internazionali.

Storicamente, la prima sfida tra la compagine bianconera e quella blaugrana viene disputata nel 1952, in occasione della quarta edizione della Coppa Latina, manifestazione cui partecipano le 4 formazioni vincitrici dei campionati italiano, francese, spagnolo e portoghese. Nel match Barcellona - Juventus disputato il 26 giugno 1952 a Parigi, presso lo Stadio Parco dei Principi, ad imporsi sono gli spagnoli, che vincono per 4 a 2.

Nonostante il precedente della Coppa Latina, le prime vere sfide di rilievo tra la Juventus e il Barcellona sono quelle che vedono le due squadre incontrarsi nei sedicesimi di finale della Coppa delle Fiere 1970/71. La Juve di Armando Picchi si aggiudica la vittoria sia nell’incontro di andata che in quello di ritorno, sempre per 2 a 1 (con reti di Bettega e Capello e, successivamente, di Haller e Bettega). L’ultima, storica edizione della Coppa delle Fiere vede i bianconeri raggiungere la finale senza aver subito nemmeno una sconfitta: nel doppio match valido per la conquista del trofeo, tuttavia, la squadra viene superata dagli avversari del Leeds, che si aggiudicano la vittoria per la regola dei gol fuori casa.

In tempi più recenti, la Juventus e il Barcellona si impongono tra le grandi protagoniste della Champions League. Nell’edizione 2014/15 della prestigiosa competizione europea, al culmine di un brillante cammino, i bianconeri e i blaugrana si incontrano nella finalissima disputata presso l’Olympiastadion di Berlino. L’avvincente gara vede sfidarsi sul campo da gioco due formazioni composte da talenti del calibro di Buffon, Barzagli, Bonucci, Pogba, Marchisio e Pirlo per la Juventus e di Piquè, Alves, Iniesta, Suarez, Messi e Neymar per il Barcellona. La travolgente finale si conclude con la vittoria dei blaugrana per 3 a 1, con reti di Rakitic (4'), Suarez (68') e Neymar (90'): per il club catalano, arriva così la quinta vittoria in Champions League.

Juve e Barca tornano a sfidarsi nei quarti di finale dell’edizione 2016/17 della Champions League: questa volta, a superare il turno è la formazione di Massimiliano Allegri, che nell’incontro di andata sconfigge gli avversari per 3 a 0, su doppietta di Dybala (7' e 22') e gol su colpo di testa di Chiellini (55'), per poi pareggiare in quello di ritorno. Ancora una volta, tuttavia, per i bianconeri il sogno della conquista della Champions si infrange nella finale, dove la squadra viene travolta per 4 a 1 dal Real Madrid.

Nella successiva edizione 2017/18 della Champions League, ancora una volta blaugrana e bianconeri si fronteggiano sul campo da gioco, questa volta nel corso della fase a gironi. Ad imporsi è il Barcellona di Valverde, grazie al 3 a 0 dell’andata, con gol messi a segno da Messi (45' e 69') e da Rakitic (56'). Nonostante il pareggio nella sfida di ritorno, entrambe le squadre accedono agli ottavi di finale. Curiosamente, sia per la Juventus che per il Barcellona la stagione si conclude ai quarti, dove i bianconeri ancora una volta vengono battuti dal Real Madrid, mentre i blaugrana subiscono la sconfitta per mano della Roma.