Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Scommesse Napoli - Monaco

Napoli e Monaco si sono incontrate sul rettangolo verde solo in rare occasioni, di recente solo in occasione di un’amichevole estiva in preparazione della stagione agonistica. Le due squadre sintetizzano stili di giochi molto diversi, e anche a livello storico non hanno molti punti di incontro. Innanzitutto provengono da due campionati molto diversi tra loro, la Serie A e la Ligue 1. Se il campionato italiano è ancora abbastanza lontano dal fascino che è riuscito ad avere nel corso degli anni 90’, di certo quello francese non ha mai raggiunto quei fasti. Ancora oggi il campionato transalpino vede la presenza di una grande formazione vincente, che è il Paris Saint Germain, e di altre contendenti meno quotate. Qui forse riscontriamo la prima similitudine tra Napoli e Monaco: anche i partenopei sono da tempo legati alla grande rivalità con la storica dominatrice del nostro campionato, la Juventus.

In tempi recenti le due realtà hanno alternato a stagioni particolarmente brillanti altre che lo sono state molto meno. Nonostante l’altalena di risultati siamo certi che dallo scontro tra queste due formazioni non potrà che nascere un grande spettacolo.

Come per tutti i grandi match di ambito internazionale SNAI mette a disposizione il suo pacchetto di quote al completo. Innanzitutto ci sono le scommesse classiche legate al risultato finale. A queste si aggiungono tutti i pronostici legati alle statistiche del match, dal risultato di ogni tempo di gioco fino al numero di cartellini assegnati a entrambe le squadre.

Le possibilità di scommesse, inoltre, non si esauriscono al fischio di inizio di questo Napoli - Monaco. Infatti potrai continuare a postare le tue scommesse usufruendo delle quote live in continua evoluzione, a seconda dell’andamento del match. Non perdere questa occasione, che aspetti? Hai solo bisogno di iscrivere un regolare account sul sito SNAI.it.

La stagione 2018/19 della Ligue 1 francese è stata particolarmente deludente per il Monaco, ai limiti del pericoloso. La squadra del principato infatti ha seriamente rischiato di retrocedere, costretta a lottare per la salvezza fino alla fine del campionato. Il risultato finale è stato un diciassettesimo posto con soli 36 punti messi a referto, giusto due in più rispetto alla prima squadra che è retrocessa in Ligue 2. In virtù di questo risultato il Monaco non ha avuto accesso a nessuna competizione europea relativa alla stagione in corso.

Il Napoli invece, giunto secondo alla spalle della Juventus nella stagione 18/19, ha preso parte ai gironi di Champions League. I partenopei si sono trovati ad affrontare uno dei gironi più duri che li ha visti opposti a: Liverpool (detentrice del titolo), Genk e Salisburgo. Gli inglesi sono stati l’avversario più temibile, forti di una delle rose più vincenti della loro storia. Ciò nonostante contro i reds il Napoli ha totalizzato ben 4 punti. La squadra belga invece è stata la Cenerentola del girone, che ha chiuso senza mai vincere ma strappando un pareggio sia al Liverpool che al Napoli. La vera sorpresa può dirsi il Salisburgo che ha schierato una squadra giovane e sfrontata, qualità incarnate particolarmente nella figura di Haaland, giovanissimo bomber norvegese. Il Napoli ha faticato molto per superare gli austriaci, ma alla fine è riuscito a strappare il pass per gli ottavi.

Nella fase a eliminazione diretta purtroppo è toccato affrontare subito una delle formazioni più temibili: il Barcellona di Lionel Messi. L’andata si è tenuta al San Paolo, in questa occasione i partenopei hanno disputato una partita quasi perfetta. Il quasi è d’obbligo perché proprio un errore difensivo ha concesso al Barcellona di chiudere il match sul risultato di 1 a 1. Uno score particolarmente favorevole ai blaugrana in vista del ritorno al Camp Nou, partita che entrambe le formazioni ancora attendono di poter disputare.

Nel periodo recente l’unico incontro tra queste due squadre è un’amichevole estiva giocata il 7 luglio 2016. Il match, per quanto si possa commentare una partita di questo tipo, diede delle ottime indicazioni al Napoli che riusci a dominare i francesi con un rotondo risultato di 5 a 0. A segnare ben 4 reti fu l’ex punta partenopea Manolo Gabbiadini, che però non ha fatto altrettanto bene nell’arco della sua carriera a Napoli. Nel 2017 infatti sarà ceduto al Southampton.

Tra i giocatori che hanno vestito entrambe le casacche ricordiamo Carlos Vinicius, attaccante brasiliano che fu acquistato dagli azzurri nel 2018. Con il Napoli non giocherà praticamente mai visto che andrà prima in prestito al Rio Ave e poi al Monaco. Nel 2019 sarà ceduto al Benfica.

Prima al Monaco e poi a Napoli invece è stato il percorso di Kevin Malcuit, terzino francese formatosi nelle giovanili monegasche, che ha giocato nella prima squadra del principato dal 2010 al 2012. Si è trasferito al Napoli a partire dalla stagione 2018, acquistato a titolo definitivo dal Lille per circa 13 milioni di euro.