Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Pronostici 27 giornata Serie A

In questa pagina di SNAI.it trovi i pronostici sulle sfide della 27esima giornata del campionato di Serie A: resta aggiornato sulle sfide più calde in programma per questo turno, scopri quali formazioni potrebbero aggiudicarsi la vittoria e raccogli tutte le informazioni di cui hai bisogno per elaborare le tue previsioni sull’esito dei vari match in calendario.

Con SNAI, hai a tua disposizione un ricco ventaglio di formule di giocata per dire la tua su tutte le sfide della 27esima giornata di campionato. Visita la sezione dedicata alle scommesse sulla Serie A, scopri le modalità di puntata e le quote proposte per ciascun esito, quindi conferma le tue giocate in modo veloce, semplice e sicuro.

Sembra già scritto l’esito di Lazio-Crotone, con la Lazio che punta a restare in Champions, mentre il Crotone lotta per la salvezza. In questo caso, l’esperienza dei padroni di casa potrebbe fare la differenza e regalare ai biancocelesti una facile vittoria.

Anche l’Atalanta coltiva il sogno di restare sul treno Champions League, e non meno allettante è la prospettiva di riacciuffare la Roma al quarto posto, distante un solo punto. Basterà questo a motivare la banda di Gasperini contro uno Spezia a rischio retrocessione? O piuttosto sarà proprio la fame di punti a spronare la squadra di Italiano a fare meglio rispetto all’ultimo match contro il Benevento?

Sabato alle 15,00 il Sassuolo e il Verona si affronteranno mostrando quante emozioni possa regalare il calcio di provincia più propositivo in Italia. Il Sassuolo conterà sugli assi Berardi e Caputo per provare a scardinare la difesa veronese, ma il Verona farà affidamento sulle letali azioni di contropiede di Zaccagni, Barak e Lasagna.

Al Vigorito il Benevento ospiterà la Fiorentina in una battaglia che si preannuncia furiosa e non scontata, anche se la Fiorentina potrà avvalersi del ritorno di Frank Ribery.

Il Genoa, chiamato in campo contro l’Udinese, punterà come sempre sull’organizzazione difensiva e sulla potenza del suo collettivo, tuttavia potrebbe soffrire per l’assenza di Mattia Destro. L’Udinese manderà avanti come di consueto il capitano Rodrigo De Paul, chiamato a facilitare gli inserimenti di Pereyra e dell’ariete Llorente.

Bologna e Sampdoria, formazioni appaiate in classifica a 26 punti, si scontreranno domenica al Dall’Ara di Bologna. I felsinei potranno di nuovo contare su Soriano e Barrow, che sarà il terminale offensivo. Mister Ranieri potrebbe far giocare a sorpresa Manolo Gabbiadini, appena rientrato ma già autore di gol nella scorsa gara.

Torino-Inter vedrà la capolista sfidare un Toro ancora privo di alcuni dei suoi giocatori. Obiettivo dei nerazzurri sarà chiudere la gara in fretta per mantenere distanti le squadre inseguitrici; Mister Conte schiererà come al solito in attacco la coppia Lukaku-Lautaro Martinez. Vidal invece rimarrà fuori per un mese a causa dell’operazione al ginocchio.

La Roma, reduce dalla vittoria in Europa League per 3 a 0 sullo Shackhtar, cerca la conferma del quarto posto ed è facilitata da questo match da un Parma coinvolto nella dura lotta per la salvezza. L’esito sembra scontato, anche se la Roma potrebbe pagare sul piano fisico l’impegno ravvicinato.

In Sardegna va in scena Cagliari-Juventus, partita che vedrà un CR7 desideroso di riscatto e in generale una formazione bianconera alle prese con le ferite dell’eliminazione dalla Champions League agli Ottavi. Il Cagliari punterà sul solito schieramento 3-5-2, mentre Pirlo, alle prese con giocatori provati, sarà costretto ad un maggiore turn over.

Chiude il turno il posticipo Milan-Napoli. Un Milan reduce da un’ottima performance ad Old Trafford cercherà, nonostante l’assenza di Ibra, di tenere il passo dell’Inter. La squadra di Gattuso insegue invece il quarto posto, e il capitano Insigne guiderà l’attacco che dovrebbe vedere la presenza di Osimhen. Quest’ultimo dovrebbe giocare dal primo minuto pur facendo staffetta con Mertens.

  • Lazio-Crotone
  • Atalanta-Spezia
  • Sassuolo-Verona
  • Benevento-Fiorentina
  • Genoa-Udinese
  • Bologna-Sampdoria
  • Torino-Inter
  • Parma-Roma
  • Cagliari-Juventus
  • Milan-Napoli

Nella 27esima giornata di campionato 2019/2020, l’Atalanta torna a scendere in campo contro la Lazio: nell’acceso incontro di andata disputato nel corso dell’8a di campionato, il 19 ottobre 2019, le aquile di Simone Inzaghi e gli orobici di Gian Piero Gasperini si erano resi protagonisti di una gara concitata, con una formazione bergamasca grande mattatrice del primo tempo, grazie alla doppietta di Muriel e poi alla rete di Gomez, ed una compagine biancoceleste capace non solo di accorciare il vantaggio, ma di riportare il risultato sul pareggio per 3 a 3 a pochi secondi dalla fine della sfida.

Le due squadre tornano così a promettere grande spettacolo, per una gara dall’esito non semplice da pronosticare nonostante il lieve vantaggio delle aquile, ma che potrebbe, con ogni probabilità, essere caratterizzata da un numero importante di reti. Quel che è certo è che la vittoria garantirebbe ad entrambe le squadre punti classifica preziosissimi giunti in questa fase del campionato.

Tra le altre sfide di rilievo della giornata, spicca Bologna – Juventus: dopo la buona prova dell’andata, terminata comunque con una sconfitta per 2 a 1, i felsinei proveranno a sfruttare il vantaggio del match in casa per tentare il tutto per tutto contro la corazzata bianconera, che naturalmente resta la favorita per la vittoria.

Riflettori puntati anche su Sassuolo – Inter, sfida solo in apparenza scontata, dato il sorprendente exploit dei neroverdi nell’ultima prova contro la formazione meneghina: lo scorso autunno, il Sasol chiudeva l’incontro in casa contro i nerazzurri sul 3 a 4, recuperando con le reti di Duricic e Boga negli ultimi 20 minuti di gioco, dopo aver subito ben 2 gol su calcio di rigore.

Per la Roma, sfida che non dovrebbe riservare sorprese particolari contro la Sampdoria, formazione protagonista di una stagione povera di soddisfazioni, ma comunque capace di dare filo da torcere ai giallorossi nel corso della gara di andata (che si era conclusa con un pareggio a reti inviolate).