Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Risultati Serie B 33 giornata

Su SNAI.it puoi rimanere sempre aggiornato sugli esiti dei match disputati durante la 33esima giornata di Serie B. Con la stagione che sta volgendo al termine, la situazione in classifica va a delinearsi sempre di più, così come i nomi delle squadre candidate alla promozione in massima serie e quelli che, invece, rischiano la retrocessione.

Non perderti gli appuntamenti calcistici di fine stagione, accedi al sito di SNAI e consulta i risultati esatti del 14esimo turno del girone di ritorno del campionato di Serie B 2020/21. Vivi l’emozione delle ultime sfide della stagione e allena il tuo intuito realizzando un pronostico delle prossime partite in programma. Consulta l’apposita sezione dedicata alle scommesse sulla Serie B, sfrutta le quote migliori del mercato e divertiti a piazzare le tue giocate con le tante formule di gioco proposte dal gestore.

Nella 33esima giornata di Serie B, il Parma ha battuto lo Spezia ed è rimasto primo a +5 sul Como, che ha sconfitto 2-1 il Bari e si è affermato al secondo posto in classifica, complice la sconfitta interna della Cremonese contro la Ternana. L’anticipo aveva visto il successo del Catanzaro sul campo del Modena. Cittadella e Ascoli hanno pareggiato senza reti, Palermo e Cosenza non sono andati oltre l’1-1. La Sampdoria ha ceduto in casa contro il Sudtirol, il Pisa si è imposto sulla Feralpi. Il Lecco ha battuto la Reggiana 1-0, mentre il Venezia si è imposto 2-0 sul Brescia.

Un punto a testa per Cittadella e Ascoli, con i granata che conquistano la prima grande chance del match dopo due minuti, con Carissoni che serve di tacco Pandolfi, tiro deviato da Tessiore. Ancora Pandolfi pericoloso, ma il diagonale termina fuori di un soffio, poi un altro suo tiro rasoterra non viene raccolto da nessuno in area. Ascoli crea pericoli con Falzerano, che calcia sul fondo da buona posizione. Alla mezzora, Masini centra la traversa. Nella ripresa, stesso copione, poche occasioni, i ritmi calano, i tecnici provano con qualche cambio, ma la gara non si sblocca. Finisce senza reti, con le opportunità che sfumano, i granata per rientrare nei playoff e bianconeri in ottica salvezza. Il Como ha battuto 2-1 il Bari con un gol per tempo, entrambi su assist di Cutrone. Gabrielloni sblocca di testa al 38', poi Da Cunha raddoppia al 60' da distanza ravvicinata. I lariani gestiscono il doppio vantaggio senza problemi, poi Puscas accorcia al 90' ma non basta e non succede più nulla. Sesto successo nelle ultime sette per il Como, che consolida il secondo posto in classifica, mentre i pugliesi non vincono da metà febbraio e hanno conquistato appena 2 punti nelle ultime otto partite. Secondo ko di fila in casa per la Cremonese, che viene sconfitta 1-2 dalla Ternana. La rete decisiva è di Distefano, che in extremis segna il gol vittoria. Dopo aver pareggiato la rete iniziale di Tsadjout grazie al gol di Favilli al 17’, la Ternana ha è riuscita a sfruttare l’ultimo rimpallo propizio per chiudere il match ottenendo punti preziosi in chiave salvezza. Male anche la Sampdoria, che al Ferraris cede al Sudtirol per 1-0. Prima frazione senza grandi emozioni, con Stojanovic che salva sulla linea una conclusione di Odogwu. Per la Samp solamente un tiro di Kasami, poi, nella ripresa, dopo 4 minuti, il Sudtirol passa in vantaggio: Casiraghi per Odogwu che innesca Tait il cui diagonale fulmina Stankovic. La Samp risponde su un errore in uscita di Poluzzi, ma Borini centra Tait sulla linea di porta. Vince il Sudtirol.

Il Pisa batte 3-1 la FeralpiSalò e sale al nono posto con 43 punti, a -1 dalla zona play-off. I nerazzurri sbloccano la gara al 16’ grazie a un assist perfetto di Calabresi per Valoti, abile a girare in rete di destro. La FeralpiSalò risponde creando occasioni interessanti, tuttavia è il Pisa a trovare il gol del raddoppio al 38’ con Arena, bravo a sfruttare una sponda di testa di Bonfanti. Nella ripresa, dopo una rete annullata ai nerazzurri per fuorigioco di Barbieri, la FeralpiSalò accorcia e distanze grazie a un gol del neoentrato Dubickas su cross di Manzari. Poco dopo, il lituano sfiora anche il pareggio di testa su angolo di Felici, poi il Pisa chiude i giochi con Valoti, la cui doppietta vale quota dieci gol nella classifica marcatori. La prima della classe Parma ha battuto 2-0 al Tardini lo Spezia, che ha perso la sua imbattibilità che durava da cinque giornate. Dopo un’uscita azzardata di Chichizola sui piedi di Kouda, i crociati prendono le redini del gioco in mano: Zoet nega il gol a Mihaila e Bonny, ma non può nulla allo scadere del primo tempo sul destro in controbalzo di Hernani con deviazione di Mateju. Nella ripresa, Falcinelli sfiora il pareggio di testa, poi Circati rischia l’autogol nel finale anticipando Chichizola. A blindare il risultato ci pensa il neoentrato Charpentier, abile a sfruttare la dormita di Zoet per depositare in rete a porta vuota. La partita tra Modena e Catanzaro si trasforma in un Iemmello show, che nel primo tempo sblocca al 16’ con una zampata vincente che batte Seculin. Gli omini di Vivarini non mollano e raddoppiano con Vendeputte al 25’. Al 34’, Tremolada riapre la contesa, sfruttando una mischia in area avversaria per l’1-2. Gara aperta nella ripresa, con il Modena che sfiora il gol al 58’ con Duca. Un minuto più tardi, sul ribaltamento di fronte, il Catanzaro segna con Ambrosino a porta vuota, ma il Var annulla per fuorigioco. Il tris arriva però 10 minuti dopo, con il solito Iemmello che la chiude al 68’. Il Lecco ritrova la vittoria battendo 1-0 la Reggiana. Capone ci prova dopo appena 120 secondi, ma non inquadra il bersaglio. Succede poco nella prima frazione, poi, nella ripresa, i granata hanno una grande occasione, ma Blanco calcia altro dall’area piccola. Cigarini commette fallo al limite dell’area e ottiene un giallo, calcio di punizione con Lepore che serve Ionita, rasoterra che trova in controtempo Satalino e i padroni di casa passano in vantaggio. La Reggiana risponde solo dopo la mezzora, con Melegoni per Pettinari che, in spaccata, manda fuori. Il Venezia ha battuto 2-0 il Brescia, passando avanti al 20’ con il destro di collo di Tessmann. Lo stesso centrocampista sigla anche il raddoppio al 90’, con un piattone sotto porta. Il Venezia scavalca in classifica la Cremonese: lagunari terzi a -3 dal Como, Brescia settimo a quota 45 punti.

Serie B 2023/2024 33a giornata: risultati esatti

  • Modena – Catanzaro 1 – 3
  • Cittadella – Ascoli 0 – 0
  • Cremonese – Ternana 1 – 2
  • Pisa – FeralpiSalò 3 – 1
  • Como – Bari 2 – 1
  • Sampdoria – Sudtirol 0 – 1
  • Cosenza – Palermo 1 – 1
  • Parma – Spezia 2 – 0
  • Lecco – Reggiana 1 – 0
  • Venezia – Brescia 2 – 0

La 33esima giornata di Serie B valida per la stagione 2022/23 si gioca tra il 14 e il 16 aprile 2023. Ad aprire i match del turno ci sono Modena e Parma. A passare per primi in vantaggio sono i canarini che mettono dentro una rete con Diaw al 14’ ma poi i ducali vanno a segno al 16’ recuperando subito il risultato. A segnare per il Parma è Benedyczak. Non ci saranno altre reti prima della fine del match e le due formazioni chiudono l’incontro 1 a 1. Si continua poi con Venezia – Palermo. I rosanero partono subito incisivi e infatti mettono dentro la palla al 5’ con Brunori. Gli arancioneroverdi però rispondono al 19’ con Johnsen e si portano al pareggio. Il Venezia però non si ferma qui e mette di nuovo dentro la palla con Pohjanpalo su rigore al 61’. La squadra poi consolida ancora con Tessmann al 63’ portandosi sul 3 a 1 ma il Palermo mette ancora dentro la palla con Tutino all’86’ anche lui su rigore. Terminano qui le reti della giornata e il Venezia si porta a casa la vittoria per 3 a 2. Si continua poi con Ascoli – Sudtirol. I marchigiani si aggiudicano la vittoria con una sola rete che arriva su rigore all’89’ con Gondo. Ascoli – Sudtirol quindi si chiude 1 a 0.

Il prossimo match è quello tra Cosenza e Cittadella. I Lupi della Sila vanno a segno con D’Urso al 12’ mentre i veneti rispondono con Antonucci al 27’. Le due formazioni però non riescono a mettere dentro altri gol e chiudono l’incontro 1 a 1. Si continua poi con Spal – Brescia. Gli estensi passano in vantaggio al 1’ con Maistro ma poi le rondinelle si portano al pareggio con Ayé all’11’. La Spal però si riprende il pareggio ancora con Maistro al 74’. Ancora poi a mettere dentro la palla è Olzer all’80’ per il Brescia. L’incontro si chiude quindi con un pareggio di 2 a 2. Ancora si va avanti con Benevento – Reggina. I calabresi passano in vantaggio al 25’ con Pierozzi ma poi gli stregoni pareggiano con Ciano all’84’. Benevento – Reggina quindi si chiude con un pareggio di 1 a 1. Finisce al pareggio anche Bari – Como. I Lariani mettono dentro per primi la palla con Ioannou al 18’ e poi a consolidare ci pensa Cutrone al 26’. Il Bari però arriva al pareggio grazie alle reti di Cheddira al 48’ e poi ci Di Cesare sul finale di partita. L’incontro quindi termina sul 2 a 2.

Ancora c’è l’incontro tra Genoa e Perugia. I liguri vanno a segno con Frendrup al 41’ e poi a portarli sul 2 a 0 c’è Dragusin. Il Perugia non riesce a recuperare e il match si chiude sul 2 a 0 per il Genoa. Cagliari – Frosinone invece si chiude a reti ancora inviolate mentre tra Ternana e Pisa ad avere la meglio sono gli umbri. Il primo gol della giornata però lo mettono dentro i toscani al 6’ con Moreo ma la Ternana risponde poi al 72’ con Favilli che mette dentro la palla su rigore seguito poi dalla rete di Falletti al 75’. La squadra così si prende la vittoria per 2 a 1 e chiude i match della 33esima giornata.

Serie B 2022/2023 33a giornata: risultati esatti

  • Modena – Parma 1 – 1
  • Venezia – Palermo 3 – 2
  • Ascoli – Sudtirol 1 – 0
  • Cosenza – cittadella 1 – 1
  • Spal – Brescia 2 – 2
  • Benevento – Reggina 1 – 1
  • Bari – Como 2 – 2
  • Genoa – Perugia 2 – 0
  • Cagliari – Frosinone 0 – 0
  • Ternana – Pisa 2 – 1

La fine della stagione è ormai alle porte e quest'anno la Serie B sta regalando grandi emozioni: è ancora del tutto aperta, infatti, la sfida verso la promozione in massima categoria, e tutto può cambiare anche per quanto riguarda la questione retrocessioni. In questo turno infrasettimanale la Spal accoglie il Cosenza nel proprio stadio, le due squadre danno vita a una partita decisamente appassionante che tiene con il fiato sospeso fino all'ultimo. Matosevic si rende subito protagonista parando un rigore fischiato dopo soli 42 secondi di gioco, poi le due formazioni iniziano a prendersi le misure fin quando Camporese non la sblocca poco prima dell'intervallo. Nel secondo tempo la Spal trova il pareggio con Dickmann, subito dopo risponde Caso con un bel gol. Quando la partita sembra ormai destinata a concludersi sul 2-1, al 93' arriva la rete di Esposito su punizione che decide il pareggio. Il Pordenone torna a vincere, la vittoria contro il Frosinone è uno sprazzo di luce nella situazione complicata degli ultimi in classifica. Gli autori dei gol sono Deli e Cambiaghi, che mettono a segno una rete per tempo.

Per quanto riguarda il fronte promozione diretta, sia Cremonese che Lecce hanno vinto, rispettivamente contro Alessandria e Ternana. La Cremonese si è imposta in casa propria con il punteggio di 2-1, nonostante abbia giocato con un uomo in meno per l'intero secondo tempo. Trovano il gol Strizzolo e Gaetano, poi Palombi accorcia le distanze, ma non si concretizza alcuna rimonta. Più netta la vittoria del Lecce, che cala il poker in trasferta contro la Ternana con Coda, Strefezza, Di Mariano e Ragusa. Per i padroni di casa non è bastata la timida risposta di Bogdan, e devono rassegnarsi a perdere punti preziosi in ottica playoff.

Blitz del Benevento contro la Reggina, sconfitta in casa per 0-3. I campani confermano il momento positivo e passano grazie alle reti di Insigne, Forte e Moncini, salendo così a quota 57 punti, a -1 dal Brescia e -2 dal Pisa. Proprio Brescia e Pisa si sono affrontate in uno scontro diretto significativo per le sorti dell'alta classifica, ma nessuna delle due squadre è riuscita a segnare nemmeno un gol e il match si è concluso a porte inviolate. Ne approfitta il Monza per allungare sul Pisa a 60 punti grazie al successo contro l'Ascoli: 2-0 l'esito finale, segnano Valoti al 16' e Gytkjær al 28' su rigore. L'Ascoli rimane al settimo posto con 52 punti, limita in parte il danno il pareggio del Perugia contro il Cittadella. Al Tombolato le due squadre non sono andate oltre lo 0-0, un risultato amaro per entrambe.

Il Parma batte il Como per 4-3, in una partita rocambolesca e ricca di colpi di scena. Apre le danze Vázquez al 31' e il primo tempo si chiude sul punteggio di 1-0. Nella ripresa succede di tutto e la gara diventa un testa a testa fra Bernabé e Gliozzi: l'italiano pareggia i conti al 61', lo spagnolo risponde al 77', ancora Gliozzi firma il gol del 2-2 e Bernabé replica all'81'. Tutino arrotonda il vantaggio dei ducali all'85', Gliozzi trova la tripletta su rigore al 91', ma non c'è più tempo per rimontare. Il Crotone pareggia a Vicenza in una partita molto intensa e combattuta, che vede anche l'espulsione di Schnegg. Nella prima frazione il Vicenza passa avanti con un'autogol di Schnegg, poi il Crotone pareggia con Marras. Il Vicenza sale a quota 25 punti, il Crotone arriva a 21.

Serie B 2021/2022 33a giornata: risultati esatti

  • Spal - Cosenza 2 - 2
  • Pordenone - Frosinone 2 - 0
  • Ternana - Lecce 1 - 4
  • Reggina - Benevento 0 - 3
  • Cremonese - Alessandria 2 - 1
  • Parma - Como 4 - 3
  • Pisa - Brescia 0 - 0
  • Monza - Ascoli 2 - 0
  • Vicenza - Crotone 1 - 1
  • Cittadella - Perugia 0 - 0

Prosegue la Serie B e cala il sipario sulla 33esima giornata, che ha visto la capolista Empoli battere la Reggiana per 1-0 e consolidare il primo posto in classifica, avviandosi verso la Serie A. Faticano a stare al passo dei toscani le inseguitrici: il Monza affonda ad Ascoli, mentre il Lecce perde in casa contro la Spal. In zona playoff, Salernitana e Venezia fanno un bel passo avanti, battendo rispettivamente Entella e Cosenza con lo stesso risultato (3-0). In coda troviamo il pareggio tra Pescara e Brescia (1-1). Pari anche per Frosinone e Cittadella (1-1).

L’anticipo della 33esima del torneo cadetto si è giocato nella giornata di venerdì tra Reggiana ed Empoli, un match terminato 0-1 per i toscani. A determinare la vittoria dell’Empoli è il gol di Matos all’11’ del primo tempo. La squadra di Dionisi è adesso a +4 dal Lecce secondo. La capolista è al terzo 1-0 nelle ultime quattro e al quinto clean sheet di fila. Al contrario, il Monza fatica a trovare la vittoria contro l’Ascoli. Una rete di Saric al 63’ decide la vittoria del Picchio, condannando i brianzoli alla quarta gara consecutiva senza successi. Un’altra formazione lombarda a non aver trovato la vittoria in questo turno è il Brescia, che pareggia per 1-1 contro il Pescara penultimo. I bresciani si portano avanti nel punteggio con Jagiello (16’), poi, al 71’, l’ex Dessena pareggia condannando le Rondinelle al secondo pari di fila che vale il nono posto in classifica. Vittoria importante per la Cremonese, che si impone sul Pordenone per 2 a 1, si allontana dalle zone pericolose della graduatoria e vede i playoff più vicini (-3). Al Giovanni Zini, le marcature sono di Valeri e Strizzolo, mentre si rivela inutile la rete ospite siglata da Zammarini dopo quattro giri di orologio dal fischio di inizio gara.

La Salernitana è corsara sul campo dell’Entella per 3-0. Veseli sblocca al 13’, Bogdan raddoppia tre minuti dopo, poi Tutino mette il sigillo sul tris campano. La Salernitana si conferma terza in classifica a -1 dal Lecce secondo. L’Entella, ultima in graduatoria, vede invece concretizzarsi l’incubo retrocessione. Clamoroso ko interno per il Lecce, che cade per 1-2 tra le mura del Via Del Mare contro la Spal. La formazione di Ferrara apre le danze con Valoti, poi i salentini pareggiano con Majer quattro minuti dopo, ma, alla fine, Okoli conquista i tre punti per la formazione ospite. La squadra di Rastelli è sesta in classifica a quota 50 punti. Il Frosinone non va oltre l’1-1 nel match contro il Cittadella. Sul campo dello Stirpe, Beretta apre l emacrature portando avanti il cittadella, poi Brighenti pareggia i conti. In mezzo anche un calcio di rigore sbagliato da Iemmello. I veneti sono in zona playoff con 47 punti, mentre i ciociari sono a quota 40.

3-0 anche per la Reggina, che asfalta il Vicenza grazie alle reti di Denis, Edera e allo sfortunato autogol di Valentini che apre le danze. Da segnalare per il Vicenza l'errore dal dischetto di Giacomelli (74’). I calabresi si ricandidano per un posto ai playoff, con ben 44 punti raccolti. L’ultimo appuntamento della domenica di Serie B ha interessato Venezia e Cosenza. Vincono i padroni di casa con un netto 3-0 che porta la firma di Ceccaroni, Crnigoj e di Esposito. Il Venezia di Paolo Zanetti punta alla Serie A con il quarto posto il classifica, a -5 dal secondo posto occupato dal Lecce. Chiudono il 33esimo turno di B Chievo e Pisa. I veneti si aggiudicano la vittoria realizzando un gol per tempo: Garritano e De Luca decidono il 2 a 0 finale.

Serie B 2020/2021 33a giornata: risultati esatti

  • Reggiana – Empoli 0-1
  • Lecce – Spal 1-2
  • Entella – Salernitana 0-3
  • Cremonese – Pordenone 2-1
  • Brescia – Pescara 1-1
  • Ascoli – Monza 1-0
  • Frosinone – Cittadella 1-1
  • Reggina – Vicenza 3-0
  • Venezia – Cosenza 3-0
  • Chievo – Pisa 2-0

La 33esima giornata del campionato di Serie B 2019/2020 si apre con il colpaccio in esterna del Crotone, che espugna il Tombolato e vince lo scontro diretto imponendosi per 3 a 1 sul Cittadella e facendo un passo importante verso la massima serie. Con la doppietta di Junior Messias e la rete di Simy, i calabresi passano e difendono il secondo posto dai successi di Pordenone e Spezia. Inutile la rete di Panico per i granata, a -6 punti dal secondo posto dei pitagorici.

Il Pordedone ha avuto la meglio sul Pisa, che incappa nel primo insuccesso dopo tre vittorie di fila. Firma la rete della vittoria Ciurria nella ripresa, dopo il rigore di Burrai abilmente parato da Gori. I nerazzurri protestano per due rigori non assegnati e un paio di occasioni fallite, ma il match termina 1-0 per i ramarri.

Sfida ricca di gol quella tra Spezia e Cosenza, in occasione della 14esima giornat di Serie B. Gli aquilotti asfaltano il Cosenza riscattandosi dopo gli insuccessi precedenti con Frosinone e Pisa. I rossoblu perdono per 5 a 1 dopo una gara imbarazzante che fa infuriare i tifosi. Il 2-0 arriva nei primi 20 minuti, prima con Galabinov poi con Giasy. Nella ripresa arriva la doppietta di Mastinu, poi Nzola sigla la quinta rete per gli spezzini. Il gol della bandiera rossoblu lo firma Bruccini. Troppi errori e poca qualità per una squadra penultima in classifica che spera di salvarsi in extremis.

Colpaccio per l'Empoli di Marino che si impone sul Frosinone per 2-0 al Castellani conquistando il settimo posto in classifica. Il protagonista è Ciciretti, che firma una doppietta. Nella fase finale della gara, la formazione ciociara rimane in 10 per l'espulsione di Haas per doppia ammonizione.

1 a 1 in zona play-off nel match tra Chievo e Trapani. Giaccherini conquista il vantaggio per i clivensi, poi, nella seconda frazione di gioco, Piszczek acciuffa il definitivo pareggio per i siciliani.

Punto prezioso in ottica salvezza per il Venezia, che pareggia 1 a 1 con il Benevento capolista. La sfida si rivela piuttosto bilanciata, con Montalto che porta in vantaggio i lagunari al 52' e Sau che risponde di testa poco dopo per i campani. L'incontro conferma la tendenza tra le due squadre che si sono divise la posta in palio.

Sul campo dell'Armando Picchi di Livorno, la Cremonese vince in trasferta per 1-2 e acciuffa un punto di vantaggio sulla zona play-out. Una stagione disastrosa per gli amaranto, condannati matematicamente alla retrocessione in C con cinque giornate di anticipo.

Finisce 2-2 il match tra Pescara e Perugia, con due gol per fazione. Gli abruzzesi conquistano il doppio vantaggio con Galano e Maniero, poi i biancorossi rispondono pareggiando con Iemmello e Buonaiuto.

La Salernitana si fa battere dall'Ascoli per 3 a 2. I marchigiani, che non vincevano tra le mura amiche dallo scorso mese di dicembre, rimangono in corsa per la salvezza al quindicesimo posto, distante appena un punto. I bianconeri di Dionigi conquistano la seconda vittoria di fila grazie alla doppietta di Trotta e alla rete di Ninkovic e portano a casa tre punti preziosi per la lotta salvezza.

Un altro pareggio tra Juve Stabia e Virtus Entella: la formazione gialloblu agguanta il pareggio grazie al rigore di Forte nella ripresa, mentre il momentaneo vantaggio ligure porta la firma di Mazzitelli. Con questo punto, le vespe si confermano in zona play-out a una distanza di 5 punti dal terzultimo posto.

Serie B 2019/2020 33a giornata: risultati esatti

  • Juve Stabia – Virtus Entella 1-1
  • Ascoli – Salernitana 3-2
  • Benevento – Venezia 1-1
  • Chievo – Trapani 1-1
  • Cittadella – Crotone 1-3
  • Empoli – Frosinone 2-0
  • Livorno – Cremonese 1-2
  • Pescara – Perugia 2-2
  • Pordenone – Pisa 1-0
  • Spezia – Cosenza 5-1