Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Ultime calciomercato Juventus

In questa sezione di SNAI.it trovi notizie, informazioni e aggiornamenti sulle ultime novità del calciomercato della Juventus: scopri i nomi dei giocatori che si sono uniti alle fila del blasonato club bianconero e quello dei talenti pronti invece a svestire la maglia della squadra e a cercare fortuna in altre società.

Con SNAI, sei sempre aggiornato su tutti gli acquisti più illustri e le cessioni più significative stabilite dalla dirigenza juventina nel corso delle ultime sessioni del calciomercato estivo e invernale. In più, resti al passo anche con le indiscrezioni e con tutte le novità che si profilano all’orizzonte nel corso della stagione e che, naturalmente, potrebbero incidere sulle performance della squadra in campionato, ma anche nella coppa nazionale e in quelle europee.

Se vuoi vivere da protagonista tutte le travolgenti emozioni del grande calcio, non ti resta che scoprire il ricco ventaglio di modalità di giocata che SNAI mette a tua disposizione: segui da vicino l’evoluzione della stagione della Juventus, confronta le quote scommessa – sempre aggiornate – proposte per i match che coinvolgono il team torinese e realizza le tue puntate dove e quando vuoi, grazie alla versione mobile del portale e alle pratiche app per smartphone e tablet. Per mettere alla prova le tue conoscenze delle dinamiche del mercato calcistico, scopri anche le quote scommessa sul calciomercato.

Strategia di mercato molto interessante per la Juventus. I bianconeri portano molti giocatori in squadra rafforzando la parte centrale del campo con molti difensori centrali e centrocampisti centrali. L'acquisto più oneroso è quello di Tiago Djalò per 5,1 milioni di euro da Lille, il difensore centrale si aggiunge alla lista di Allegri. Carlos Alcaraz arriva in prestito oneroso per 3,9 milioni dal Southampton. Vengono inoltre promossi in prima squadra Kenan Yildiz e Dean Huijsen, quest'ultimo spedito in prestito alla Roma per 650mila euro. Tornano dai prestiti Filippo Ranocchia, Marley Aké e Gianluca Frabotta.

Ranocchia viene ceduto a titolo definitivo al Palermo per 4 milioni, Aké e Frabotta ripartono nuovamente in prestito, il primo verso l'Yverdon Sport, il secondo verso il Cosenza.

Finestra di mercato molto interessante per i piemontesi. Complessivamente il bilancio è negativo di circa 29 milioni di euro, una cifra di tutto rispetto considerando che siamo solo a metà della stagione. Di seguito puoi trovare tutti movimenti di mercato di gennaio della Juventus di Allegri per la stagione 2023/24.

Cessioni più importanti Juventus

  • Tiago Djalò
  • Carlos Alcaraz
  • Kenan Yildiz
  • Dean Huijsen
  • Filippo Ranocchia
  • Marley Aké
  • Gianluca Frabotta

Acquisti più importanti Juventus

  • Filippo Ranocchia
  • Dean Huijsen
  • Marley Aké
  • Gianluca Frabotta

Non molto movimento per il mercato bianconero in questa finestra di mercato estiva 2023/24. La formazione di Allegri, dopo l'esclusione dalle coppe, si ritrova a dover confermare degli acquisti fatti nelle passate stagioni e a dover rimediare con le cessioni di alcune pedine. Il primo giocatore confermato è Moise Kean con 30 milioni, il giocatore arriva dall'Everton a titolo definitivo. Altra spesa importante quella di Manuel Locatelli, anche lui riscattato in linea definitiva dal Sassuolo per 30 milioni. Timothy Weah viene acquistato dal Lipsia per 11 milioni di euro, un acquisto volto a ringiovanire la squadra, il francese ha solo 23 anni e sembra essere una delle promesse del calcio europeo. Arrivano poi anche le conferme di Milik dal Marsiglia per 6 milioni e Facundo Gonzalez per altri 2 milioni. Un mercato in entrata povero, che lascia insoddisfatti molti tifosi che speravano in una reazione della società dopo la terribile stagione dello scorso anno.

Il mercato in uscita tira in ballo molti più nomi rispetto a quelli visti. Le cessioni più importanti per le casse bianconere sono quelle di Dejan Kulusevski, che porta 30 milioni dal Tottenham, e Denis Zakaria, che viene pagato 20 milioni dal Monaco. A queste due cessioni principali si aggiungono i prestiti onerosi di Arthur Melo, per 2 milioni alla Fiorentina, e Filippo Ranocchia, per 500 mila euro all'Empoli. Ai nomi appena fatti si sommano le scadenze di contratto di Cuadrado, Bonucci e Angel Di Maria che vanno ad alleggerire di molto il monte ingaggi della Juventus. Stesso discorso vale per i prestiti secchi di Rovella, Pellegrini, De Winter, Pjaca, Aké, Gori, Soulé, Barrenechea, Kaio Jorge, Facundo Gonzalez, Frabotta e Ihattaren.

Cessioni più importanti Juventus

  • Dejan Kulusevski
  • Denis Zakaria
  • Radu Dragusin

Acquisti più importanti Juventus

  • Timothy Weah

Secondo quanto indicato, le entrate dovute alle cessioni della Juventus hanno portato un totale di 58 milioni di euro a cui si aggiunge un importante riduzione del monte ingaggi. Le uscite ammontano invece a 79 milioni di euro, una cifra sostanziosa che manifesta la volontà del club di preservare almeno gli elementi che hanno soddisfatto le aspettative nel corso dell'anno passato.

Non si è quasi mossa la Juventus in questa sessione invernale di calciomercato, che si è chiusa con l’ufficialità della cessione di Pellegrini alla Lazio con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro. Luca Pellegrini vestirà quindi la maglia biancoceleste. Tra la società torinese e quella capitolina è stato raggiunto un accordo perfetto: il difensore rientra in Italia dopo un’esperienza di qualche mese all’Eintracht.

Per quanto riguarda il caso Andrea Cambiaso, non ci sarà alcun ritorno alla Juve per il giovane terzino, che resterà a Bologna e terminerà la stagione in rossoblù nonostante l’arrivo di Kyriakopoulos dal Sassuolo.

La Juventus saluta anche Weston McKennie. Il centrocampista americano giocherò per il club inglese del Leeds United nel campionato di Premier League: la formula del trasferimento prevede un prestito fissato a 1.2 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 33 milioni, al verificarsi, però, di determinate condizioni.

Dopo aver rifiutato il trasferimento a Benevento e Bari, Marley Aké, che era stato assente per la prima parte della stagione in corso a causa di una frattura al perone, ha sciolto le riserve e ha dichiarato che chiuderà l’annata calcistica in prestito al Digione. Con la Juventus, il giovane esterno francese ha collezionato sei presenze con la prima squadra nella stagione passata, mentre in questa annata è sceso in campo in appena cinque occasioni con la Next Gen.

Cessioni più importanti Juventus

  • McKennie
  • Pellegrini
  • Aké

Il mercato estivo 2022/23 della Juventus si è rivelato piuttosto movimentato, prolungandosi fino all'ultima giornata in cui la società bianconera ha stupito tutti con più di una sorpresa. Proprio nell'ultimo giorno di mercato, infatti, Arthur è stato ceduto in prestito secco al Liverpool, Zakaria invece va al Chelsea. Il che significa che, dopo l'acquisto di Paredes dal Paris Saint Germain, cambia quasi interamente l'assetto dei bianconeri a centrocampo. Proprio dal PSG arriva Di Maria, calciatore argentino che sarà un protagonista indiscusso della stagione 2022/23 della Juventus. Tra gli acquisti della Vecchia Signora spicca quello di Pogba, vecchio conoscente della Juve che torna dal Manchester United. Un accordo con il Marsiglia ha portato all'acquisizione di Milik a titolo temporaneo fino a giugno 2023; interessante anche l'acquisto del centrale brasiliano del Torino Bremer, che firma un contratto quinquennale. Diversi movimenti anche sul fronte delle uscite, ha fatto particolarmente parlare l'addio di Dybala, che va alla Roma. De Ligt passa al Bayern Monaco, Ramsey al Nizza e Morata, scaduto il prestito, fa ritorno all'Atletico Madrid.

Acquisti più importanti:

  • Pogba
  • Di Maria
  • Bremer
  • Milik

Cessioni più importanti:

  • Dybala
  • Bernardeschi
  • De Ligt
  • Ramsey

Nelle righe successive trovi tutti i movimenti e le operazioni più importanti della sessione di mercato invernale dei bianconeri per la stagione 2021/22.

Acquisti più importanti:

  • Vlahovic
  • Zakaria
  • Gatti

Cessioni più importanti:

  • Ihattaren
  • Kulusevski
  • Bentancur
  • Ramsey

Pochi movimento per la Juventus, ma tutti molto importanti. In entrata c'è il nome più grosso del calciomercato italiano: Dusan Vlahovic. Il bomber ex-viola arriva alla corte di Allegri per la cifra mostruosa di 75 milioni di euro, acquisto fondamentale per ridare linfa vitale all'attacco bianconero. A raggiungerlo a Torino ci sono Zakaria e Gatti. Lo svizzero arriva dal Gladbach per 5 milioni più bonus, si tratta di un centrocampista universale, in grado di sostenere sia la fase difensiva che la fase di costruzione a centrocampo, proprio quello che ci voleva per il centrocampo fino ad ora poco convincente della Juventus. Ultimo innesto, quello di Gatti. Il difensore è stato prelevato per la cifra di 7,5 milioni più 2,5 di bonus, rimarrà però in prestito al Frosinone fino a fine stagione. A lasciare il club sono invece dei volti noti: Kulusevski e Bentancur volano verso il Tottenham di Conte per un complessivo di 60 milioni, un'operazione che ha del clamoroso viste le valutazioni per i due giocatori. Ramsey torna invece in Scozia, dove giocherà per i Glasgow Rangers. In conclusione, Ihattaren è stato lasciato in prestito all'Ajax.

Il calciomercato estivo della Juventus è stato piuttosto deludente per ammissione anche di chi ci ha lavorato. Servivano dei rinforzi, soprattutto a centrocampo. L’unico calciatore che è arrivato in questo reparto è stato Manuel Locatelli, che però ha fermato tutto il mercato della Juventus per giorni e giorni. In realtà il centrocampista della nazionale è arrivato a Torino con un prestito con obbligo di riscatto, una cifra che quando sarà pagata tutta oscillerà tra i 40 e i 45 milioni di euro. Non si può certo dire che questo non sia stato un rinforzo di lusso, ma l’impressione e che proprio al centro del campo manchi qualcosa e che quello che c’è non si amalgama bene. Un nome su tutti: Arthur. Brasiliano ex Barcellona, è arrivato alla Juventus un paio di anni fa e per il momento ha giocato molto poco apparendo sempre fuori contesto. Altro acquisto è il trequartista Ihattaren dalla Sampdoria, giocatore però giovanissimo che non troverà molto spazio in questa stagione.

La notizia che però più di tutte ha colpito l’ambiente bianconero è stato il passaggio di Cristiano Ronaldo al Manchester United. Non è apparso del tutto chiaro il perché di questa decisione che è stata presa dal calciatore stesso e comunicata dal tecnico Massimiliano Allegri nell’ambito di una conferenza stampa. Nella prima giornata di campionato il tecnico toscano aveva fatto partire dalla panchina Ronaldo, ma non può essere stato solo quello ad aver fatto riflette l’asso portoghese. Una volta chiesto al suo procuratore di metterlo sul mercato il difficile è stato trovare una squadra che gli elargisse lo stipendio richiesto. Alla fine è arrivata l’offerta del Manchester United che pagando 15 milioni alla Juventus si è assicurato il calciatore. Al posto di CR7 a Torino è arrivato Moise Kean per un anno di prestito dall’Everton. Va detto che questa sarà la terza esperienza in bianconero. Insomma, non proprio la ciliegina sulla torta di un mercato apparso piuttosto deludente.

In questa sessione estiva di calciomercato, la Juventus lavora per piazzare tanti colpi soprattutto in difesa. Conferme sul fronte acquisti, con il centrale Weston McKennie in arrivo a Torino dalla Bundesliga, precisamente dallo Schalke 04. Il club bianconero ha esercitato l’opzione di riscatto per 20,5 milioni di euro dal club tedesco che deteneva la proprietà del cartellino del giovane centrocampista statunitense.

In termini di addii, Gianluigi Buffon ripartirà dal Parma. Dopo la scelta di non rinnovare il contratto in scadenza con la Juventus, nel mese di giugno 2021, il noto portiere ha ufficializzato il suo ritorno al Parma, a 20 anni dalla sua prima esperienza con la squadra emiliana.

Questa sessione estiva di calciomercato si sta rivelando molto complessa per la Juventus sul fronte delle trattative in entrata, la Juve ha necessità di ringiovanire la rosa a disposizione di mister Allegri: tra gli obiettivi principali di questo calciomercato c’è sicuramente Manuel Locatelli, ma il Sassuolo non concede sconti e la trattativa sembrerebbe bloccata al momento. Tra le mire della società bianconera rientra anche Miralem Pjanic: il bosniaco ha già disputato quattro stagioni in bianconero, poi è passato al Barcellona un anno fa, ma potrebbe essere svincolato dal club catalano, si parla di un’offerta per il prestito che la Juventus potrebbe formulare nelle prossime ore. Si esclude però la possibilità che la Vecchia Signora porti a casa sia Locatelli che Pjanic, anche in virtù del fatto che non sono previste uscite importanti a centrocampo, almeno per il momento.

Trasferimenti e cessioni Juventus 2021/22

Acquisti più importanti:

  • Weston McKennie: 20,5 milioni €
  • Moise Kean: prestito 7 milioni €
  • Mohamed Ihatteren: 5,5 milioni €

Cessioni più importanti:

  • Cristian Romero: 16 milioni €
  • Cristiano Ronaldo: 15 milioni €
  • Merih Demiral: prestito 3 milioni €
  • Gianluigi Buffon: svincolato

In basso, tutti i movimenti e le operazioni più importanti del calciomercato invernale della Juventus, per la stagione 2020/21 del campionato di Serie A.

Acquisti più importanti:

  • Daniele Rugani: prestito concluso
  • Rolando Mandragora: prestito concluso
  • Marley Aké: acquisto definitivo (8 milioni €)
  • Nicolò Rovella: acquisto definitivo (18 milioni € + 20 milioni € di bonus)
  • Christopher Lungoyi: acquisto definitivo

Cessioni più importanti:

  • Daniele Rugani: prestito
  • Sami Khedira: risoluzione del contratto
  • Rolando Mandragora: prestito con diritto di opzione (16 milioni €)
  • Nicolò Rovella: prestito
  • Christopher Lungoyi: prestito

Sessione invernale del calciomercato intensa per il club bianconero, protagonisti di diversi acquisti e di una lunga serie di accordi per l’arrivo in rosa di nuovi nomi e, al contempo, per la cessione come prestito di alcuni dei giocatori appena messi sotto contratto. Cambio repentino di formazione per il difensore classe 1994 Daniele Rugani, che dismessa la maglia rossonera del Rennais, squadra presso la quale il giocatore era in prestito da inizio stagione, viene subito ceduto nuovamente dalla Juve, questa volta al Cagliari. Destino simile per Rolando Mandragora: dopo una lunga parentesi nelle fila dei friulani, il centrocampista torna a disposizione della rosa bianconera, per subito nuovamente ceduto al Torino, con la formula del prestito con diritto di opzione (per la somma di 16 milioni di euro). Siglato anche l’accordo per l’acquisto definitivo del giovane Nicolò Rovella, che al momento continua tuttavia a vestire la maglia del Genoa come prestito. Contratto definitivo anche per Marley Aké: il centrocampista classe 2001 è stato acquistato dall’Olympique Marsiglia, ma inserito, per il momento, nella rosa della seconda squadra del club bianconero. Tra gli addii più importanti, spicca senza dubbio quello di Sami Khedira: il centrocampista tedesco, campione del mondo nel 2014, concluda la sua esperienza nelle fila della Juventus dopo un quinquennio, con quasi 100 presenze all’attivo, firmando un nuovo contratto con l’Hertha Berlino.

In vista della stagione 2020/2021, per la Juventus si rinnovano gli importanti appuntamenti con le competizioni nazionali e con la Champions League, che ancora una volta vedrà il club torinese tentare di tornare a sollevare il più prestigioso dei trofei europei. Nonostante la vittoria del campionato di Serie A 2019/2020 e la conquista del trentaseiesimo Scudetto della sua storia (nonché del nono titolo consecutivo), la Juve ha vissuto una fase di flessione importante al termine del lockdown, con performance altalenanti nei match della massima serie, ma anche con la sconfitta contro il Napoli nella finale di Coppa Italia e con la prova insufficiente contro il Lione negli ottavi di Champions League. La sequela di performance sottotono ha inevitabilmente portato all’esonero del tecnico Maurizio Sarri, prontamente sostituito con il nuovo CT Andrea Pirlo, passato dalla panchina della formazione U23 dei bianconeri alla prima squadra.

Calciomercato Juventus 11 settembre 2020

Il calciomercato juventino prosegue a rilento, con un’unica certezza al momento: la volontà della dirigenza bianconera di venire incontro alle richieste del nuovo commissario tecnico Andrea Pirlo portando in squadra un nuovo attaccante. Mentre prosegue lo stallo sulle sorti di Suarez e il tira e molla con il club giallorosso per il trasferimento di Edin Dzeko, più volte paventato e poi sconfessato nelle scorse settimane, le voci circolate nel corso della giornata odierna vorrebbero il club di Torino interessato ad un nuovo nome, quello di Olivier Giroud. L’attaccante francese, attualmente al Chelsea, potrebbe essere ceduto dagli inglesi per una somma pari a circa 5 milioni di euro, mentre non si profilerebbero difficoltà particolari all’orizzonte per il costo dell’ingaggio del giocatore, fissato attorno ai 4,5 milioni di euro. In attesa di ulteriori sviluppi, tutte le opzioni viste nelle scorse giornate restano sul tavolo: in arrivo in maglia bianconera, infatti, potrebbero esserci anche Alvaro Morata, il cui destino dipende dall’esito delle contrattazione del Real Madrid per l’arrivo di un nuovo attaccante in squadra, o Edinson Cavani, meno propenso tuttavia al trasferimento a Torino, almeno stando alle indiscrezioni.

Calciomercato Juventus 10 settembre 2020

Giornata priva di novità di rilievo per il calciomercato bianconero, con una dirigenza juventina intenzionata a procedere con grande cautela in questa prima fase della sessione estiva. La notizia del giorno sarebbe la conferma dell’addio di Gonzalo Higuain alla Juve: il giocatore argentino avrebbe già ultimato i saluti ai compagni di squadra e sarebbe ormai ad un passo dalla firma con il suo nuovo club, con ogni probabilità quello dell’Inter Miami (che nelle scorse settimana ha già Blaise Matuidi dai bianconeri). Stando alle indiscrezioni trapelate in queste ore, Higuain, ufficialmente considerato “fuori” dal progetto di Pirlo per la formazione juventina, avrebbe accettato un accordo per la risoluzione del contratto con pagamento di una buonuscita pari circa alla metà dello stipendio percepito nella scorsa stagione (7,5 milioni di euro). Ancora nessun annuncio ufficiale, invece, circa le sorti di Luis Suarez: nonostante la separazione consensuale dal Barcellona andata a buona fine, il giocatore starebbe ancora prendendo tempo, forse con l’intenzione di valutare attentamente tutte le possibilità e le offerte ricevute in questi giorni.

Calciomercato Juventus 9 settembre 2020

Mentre si avvicina la fumata bianca per l’affare Luis Suarez, ormai nettamente in vantaggio rispetto agli nomi considerati dalla dirigenza bianconera (vale a dire Dzeko, Cavani e Morata), prosegue la ricerca di un secondo rinforzo per l’attacco. Il nome in pole position è quello di Moise Kean: il giocatore sarebbe pronto all’addio all’Everton e al ritorno al Torino, nonostante al momento sia anche nel mirino del Borussia Dortmund. Dietro l’angolo, invece, la partenza definitiva di Gonzalo Higuain, che stando alle ultime indiscrezioni sarebbe pronto alla rescissione del contratto con la Juventus e al trasferimento all’Inter Miami (il club di David Beckham). La società bianconera, in tutto, dovrebbe al Pipita una somma pari a 9 milioni di euro, ricca buonuscita su cui naturalmente il club è al lavoro, nel tentativo di trovare un accordo con il giocatore argentino.

Conferme anche per l’addio di Alvaro morata ai colchoneros e per il passaggio alla maglia bianconera, con la quale, come promesso dal nuovo CT Pirlo, il giocatore tornerebbe ad avere un ruolo da protagonista in campo. Interesse anche per Manuel Locatelli del Sassuolo: il brillante centrocampista vale 30 milioni di euro per il club neroverde, ma la Juve cercherà di puntare sul desiderio del giocatore di vestire la maglia bianconera, tendendo di spuntarla con un’offerta pari invece a 20 milioni di euro.

Calciomercato Juventus 7 settembre 2020

Con l'arrivo di Luis Suarez a Torino come rinforzo per il comparto offensivo subordinato alla buona riuscita della richiesta di passaporto comunitario da parte del giocatore, la dirigenza bianconera continua a sondare il territorio, in cerca di potenziali piani B. Balza così alle cronache la possibilità di un accordo con il Real Madrid per il trasferimento di Alvaro Morata che, tuttavia, stando alle indiscrezioni, sarebbe subordinata allo scambio con Douglas Costa. Al momento appare in realtà difficile che l'affare vada in porto, soprattutto per via delle perplessità del club iberico.

Altro capitolo senza dubbio rilevante riguarda le sorti di Gianluigi Donnarumma: il portiere è alle prese con un difficile rinnovo del contratto con il Milan, in scadenza nel 2021, e, se le trattative dovessero interrompersi con un nulla di fatto, la Juventus avrebbe l'occasione di accaparrarsi il giocatore svincolato e, dunque, a costo zero.

Tra le novità del giorno, infine, ci sarebbe anche l'interesse verso un ulteriore, interessante nome per l'attacco: quello dell'uruguaiano Edinson Cavani. Il giocatore, giunto alla naturale conclusione del suo contratto con il Paris Saint-Germain, è al momento in cerca di un nuovo ingaggio. Tuttavia, la possibilità di vedere Cavani in bianconero si scontra con un ostacolo difficilmente aggirabile: il costo dell'ingaggio dell'attaccante, pari a ben 12 milioni di euro a stagione.

Calciomercato Juventus 6 settembre 2020

Sessione estiva del calciomercato bianconero che procede, ma ancora a rilento. Nonostante le numerose trattative in essere e le intenzioni dichiarate più volte dalla dirigenza del club torinese, i nuovi nomi confermati ufficialmente continuano ad essere ben pochi. Quel che è certo è che, anche su consiglio del nuovo commissario tecnico Andrea Pirlo, la direzione tecnica spinge per l’acquisto di nuovi rinforzi in attacco, da affiancare ai confermatissimi Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala. Il ruolo di prima punta, come visto nelle precedenti giornate, continuerebbe ad essere in bilico tra Luis Suarez, pronto all’addio con il Barcellona ma alle prese con una non facile trattativa per la sua buonuscita, e Edin Dzeko, al centro di un tira e molla con la Roma che a questo punto, molto probabilmente, si concluderà con un nulla di fatto. Sebbene più distanziati nella classifica delle preferenze bianconere, tra i possibili candidati al ruolo di prima punta ci sono poi anche Edinson Cavani e Alvaro Morata.

Discorso diverso, al contrario, per il secondo nuovo nome da schierare in attacco. Per questo ruolo, la Juve sarebbe alla ricerca di un giovane talentuoso, pronto ad accettare con umiltà la partenza in panchina e a crescere all’interno della squadra. Se Andrea Pinamonti, già adocchiato dalla Vecchia Signora nel corso dell’estate, sembrerebbe ora ad un passo dal passaggio all’Inter, Moise Kean, oggi all’Everton, potrebbe essere pronto a tornare in Italia e a vestire ancora una volta la maglia bianconera.

Calciomercato Juventus 3 settembre 2020

Proseguono incessanti le voci su un accordo prossimo alla conclusione tra la Juventus e Luis Suarez. Stando a quanto dichiarato dal giornalista spagnolo Guillarme Balague (già biografo di Cristiano Ronaldo), l’argentino sarebbe pronto al passaggio in maglia bianconera e a giocare fianco a fianco proprio con Ronaldo, acerrimo rivale del suo – a breve – ex compagno di squadra Leo Messi. Il nodo da sciogliere resta quello della risoluzione del contratto del giocatore con il Barcellona, questione alla quale si somma la necessità per Suarez di ottenere il passaporto europeo prima di poter siglare il contratto con il club torinese.

Fortemente contrastanti, d’altro canto, le notizie relative alle trattative in corso per l’altro attaccante nel mirino della dirigenza bianconera nelle ultime settimane: se alcuni voci indicherebbero il crescere delle difficoltà per la cessione da parte della Roma di Edin Dzeko, nelle ultime ore l’avvicinarsi di un accordo per lo scambio Under-Milik tra i capitolini e i partenopei sembrerebbe aver riaperto i giochi, con una dirigenza giallorossa già soddisfatta del suo comparto offensivo e dunque pronta a venire incontro alle richieste della Juve.

Calciomercato Juventus 2 settembre 2020

Sviluppi molto interessanti per il calciomercato estivo bianconero in questa seconda giornata ufficiale della sessione. Se fino a pochi giorni fa la dirigenza juventina sembrava concentrata sull’acquisto di Dzeko come rinforzo per l’attacco, il nome circolato con estrema insistenza nelle ultime ore sarebbe quello di Luis Suarez. L’attaccante uruguaiano, al momento in forze nelle fila del Barcellona, sarebbe pronto all’accordo per spostarsi in Italia. Per la Vecchia Signora si tratterebbe di una mossa molto importante, ma i nodi da sciogliere rimangono ancora parecchi. In primis, Suarez al momento non risulta svincolato dai blaugrana, con la cui dirigenza la Juve dovrebbe dunque avviare una trattativa. In più, l’altra incognita riguarda la mancanza del passaporto comunitario per il giocatore: con McKennie e Arthur già tesserati, i bianconeri si trovano nell’impossibilità di legare a sé un ulteriore giocatore extracomunitario. Non resta dunque che attendere e seguire da vicino gli sviluppi di questa vicenda, che, stando ai rumor, vedrebbe il club torinese piuttosto determinato nel concludere l’affare.

Calciomercato Juventus 1 settembre 2020

La sessione estiva del calciomercato 2020/2021 si apre con diversi passaggi già ufficializzati per la Juventus, a dimostrazione di una campagna acquisti che si preannuncia particolarmente ricca. Tra i nomi già certi, spicca quello del centrocampista brasiliano Arthur Melo: il giocatore classe ‘96 è stato ceduto dal Barcellona in via definitiva, per la cospicua somma di 72 milioni di euro, cui si aggiungono altri 10 milioni di euro di bonus. Viceversa, passa ufficialmente nelle fila dei blaugrana il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic, che saluta così la formazione torinese dopo ben 4 anni di presenze in maglia bianconera. Prestito (per 4,5 milioni di euro) con obbligo di riscatto dai tedeschi dello Schalke 04, invece, per il centrocampista statunitense Weston McKennie, che la dirigenza bianconera si impegna ad acquistare per 18,5 milioni di euro più 7 milioni di bonus. Tornano nella rosa della Juventus al termine dei rispettivi prestiti Mattia Perin, Luca Pellegrini, Dejan Kulusevski e Marko Pjaca.

Ottimi risultati per la Juventus nella prima parte della stagione: molte le soddisfazioni per il nuovo tecnico Maurizio Sarri, subentrato ad inizio annata a Massimiliano Allegri, che guida la formazione alla conquista della vetta della classifica di Serie A, dove la squadra staziona stabilmente all’indomani della vittoria del Derby d’Italia contro l’Inter. Percorso brillante anche in Coppa Italia, dove la Juve supera Udinese e Roma approdando alle semifinali, e in Champions League, dove, anche grazie alle buone prove contro l’Atletico Madrid, i bianconeri conquistano la testa del girone e l’accesso agli ottavi.

Sul fronte dei possibili movimenti di calciomercato in programma al termine della stagione, sono molte, come di consueto, le voci e le indiscrezioni che si rincorrono. Tra i nomi nel mirino della società bianconera ci sarebbe quello dell’esterno sinistro italo-brasiliano Emerson Palmieri, una vecchia conoscenza di Sarri, al momento in forze nelle fila del Chelsea. Tra gli altri giocatori che potrebbero trovarsi al centro delle trattative nei mesi a venire c’è il centrocampista Thomas Teye Partney dell’Atletico Madrid, ma anche una lunga serie di nomi, tra cui spiccano quello di Jorginho, Ferran Torres, Sandro Tonali, Nelson Semedo, Mauro Icardi e Milik, solo per citare alcuni di quelli circolati nelle ultime settimane.

Poche le novità davvero di rilievo per la formazione juventina nel corso della sessione invernale del calciomercato 2019/2020, come d’altra parte atteso viste le performance perfettamente in linea con le aspettative della rosa attuale, confermatasi una delle più competitive non solo nell’ambito del panorama calcistico italiano, ma anche di quello europeo.

Tra le operazioni più importanti effettuate dalla dirigenza bianconera, c’è quella relativa all’acquisto del giovane centrocampista svedese Dejan Kulusevski, ceduto dall’Atalanta per 32,5 milioni di euro. Il giocatore, distintosi per le ottime performance nel girone di andata del campionato, continua tuttavia a vestire la maglia del Parma, squadra presso la quale è in prestito, fino al termine della stagione.

Prestito con il Digione concluso per il brasiliano Matheus Pereira, che viene tuttavia nuovamente ceduto al Barcellona, come prestito con obbligo di riscatto, per la somma di 8 milioni di euro. Contestualmente, i bianconeri acquistano dal club catalano Alejandro Marques per 8,2 milioni di euro.

Tra le cessioni principali, ci sono quelle dell’attaccante croato Mario Mandzukic, ceduto all’Al-Duhail, di Emre Can, che passa al Borussia Dortmund come prestito con obbligo di riscatto (per la cifra di 25 milioni di euro) e Mattia Perin, in prestito al Genoa.

Operazioni di calciomercato estivo importanti per la Juventus in vista della prossima stagione calcistica, con alcuni addii significativi, ma anche con l’arrivo di ulteriori rinforzi che vanno a cementare ulteriormente lo status di grande favorita per la formazione bianconera per la nuova annata che si profila all’orizzonte.

Tra i primi movimenti dell’estate, spicca il ritorno di Gianluigi Buffon, ceduto a titolo gratuito dal Paris Saint-Germain dopo una sola stagione trascorsa nelle fila del club francese. Tra gli acquisti più onerosi c’è invece quello del giovane difensore olandese Matthijs de Ligt, acquistato dall’Ajax per somma di 75 milioni di euro, a cui si aggiungono altri 10,5 milioni di oneri ulteriori.

Nell’ambito di un accordo con la Roma, la Juventus acquista il difensore Luca Pellegrini per 22 milioni di euro, cedendo, al contempo, Leonardo Spinazzola per 29,5 milioni. Sempre nel corso dell’estate, Pellegrini passa nelle fila del Cagliari come prestito.

Dal Manchester City, invece, arriva il brasiliano Danilo: valutato 37 milioni di euro e accompagnato da un conguaglio pari a 28 milioni, il giocatore viene acquisito in cambio di Joao Cancelo, ceduto dalla Juventus per una somma complessiva pari a 65 milioni di euro.

Acquisti definitivi anche per Cristian Romero dal Genoa (che tuttavia resta nelle fila dei rossoblu come prestito) e per Merih Demiral dal Sassuolo, nonché per gli svincolati Adrien Rabiot e Aaron Ramsey. Infine, prestiti giunti al termine per Marko Pjaca e per Gonzalo Higuian, di ritorno quindi nelle fila della Juve.

Tra gli addii più importanti, spiccano quello di Andrea Barzagli, giunto a fine carriera dopo quasi una decade trascorsa vestendo la maglia bianconera, e di Moise Kean, ceduto all’Everton.