Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Ultime calciomercato Udinese

Questa pagina del sito SNAI.it è dedicata alle ultime mosse di mercato della società calcistica Udinese. I friulani sono famosi tra il pubblico della massima serie come una società modello che non investe mai più di quello che incassa. Il business model Udinese si potrebbe definire il marchio di fabbrica della famiglia Pozzo: competenti talent scout in giro per il mondo che portano a Udine giovani di brillanti prospettive, ma semi sconosciuti. Quando questi esplodono mostrando le proprie capacità sul campo da gioco, vengono venduti dall’Udinese che realizza una cospicua plusvalenza.

È un modello che molti criticano, che costringe i tifosi a un’altalena che bascula tra stagioni esaltanti e altre in cui si è appesi a un filo. D’altronde non sempre i giocatori in campo si rivelano dei campionissimi, non sempre l’amalgama è quello ottimale. Ma in un calcio dominato dalle superpotenze, il modello di business dei Pozzo sembra l’unico valido per restare saldi in Serie A.

Va da sé che il calciomercato dell’Udinese abbia un’unica certezza: cifre basse in entrata, cifre altissime in uscita. Oltre a ciò è tutta un’incognita sulla quale potrai scommettere con SNAI e le quote del calciomercato per dimostrare la tua competenza su acquisti e cessioni delle squadre di Serie A.

Durante il calciomercato invernale 2023/2024, l'Udinese ha adottato una strategia mirata a rafforzare la squadra in vista della seconda metà della stagione. Gli arrivi più rilevanti includono Lautaro Giannetti, difensore centrale argentino proveniente dal CA Vélez Sarsfield, James Abankwah, giovane difensore centrale irlandese proveniente dal Charlton Athletic, e Edoardo Piana, portiere italiano rientrato dal prestito all'US Alessandria Calcio 1912. Questi nuovi innesti, caratterizzati da un'età media di 23,3 anni, sono stati scelti per contribuire alla crescita e alla solidità della squadra. Parallelamente agli arrivi, l'Udinese ha effettuato diverse cessioni nel corso del mercato invernale. Nomi noti come Michaël Cuisance, Mattia Aramu e Pietro Ceccaroni hanno lasciato la squadra, contribuendo complessivamente a un valore di 15,55 milioni di euro nelle transazioni. Queste cessioni, sebbene abbiano generato un introito significativo, potrebbero comportare una ridefinizione della rosa per affrontare le sfide della seconda parte della stagione.

Acquisti più importanti dell'Udinese:

  • Lautaro Giannetti
  • James Abankwah
  • Edoardo Piana

Cessioni più importanti dell'Udinese:

  • Michaël Cuisance
  • Mattia Aramu
  • Pietro Ceccaroni
  • Domen Crnigoj
  • Luca Fiordilino
  • Maximilian Ullmann
  • Óttar Magnús Karlsson
  • Jack de Vries
  • Bjarki Bjarkason
  • Riccardo Pigozzo
  • Aaron Kacinari
  • Domenico Rossi
  • Jay Enem

Con un investimento totale di 3,13 milioni di euro negli acquisti e un valore complessivo delle cessioni pari a 15,55 milioni di euro, l'Udinese ha cercato di mantenere un equilibrio tra rafforzamento della squadra e gestione delle risorse finanziarie. L'età media dei nuovi acquisti riflette una scelta volta a mantenere un mix di esperienza e giovani talenti. Sarà interessante osservare come questi movimenti influenzeranno il rendimento dell'Udinese nella seconda metà della stagione.

Il calciomercato dell'Udinese per l'estate 2023/24 porta in squadra molti acquisti di primissima qualità che potrebbero dare un aiuto importante alla formazione bianconera. Il primo della lista, il più oneroso è Brenner arriva dal Cincinnati per 10 milioni di euro. Il brasiliano ringiovanisce la squadra e arriva come alternativa in attacco. Il secondo giocatore più costoso è Kristensen per 3 milioni di euro dall'Aarhus. Gli altri nomi sono Davis e Etienne Camara. A seguire ci sono altri club come Lorenzo Lucca e Antonio Tikvic. Entrano in squadra anche giocatori a titolo gratuito come Jordan Zemura e Oier Zarraga rispettivamente dal Bayern II e dal Bournemouth. I friulani ottengono anche il prestito di Marley Aké dalla Juventus e Joao Ferreira dal Watford.

Acquisti più importanti dell'Udinese

  • Brenner
  • Thomas Kristensen
  • Keinan Davis
  • Etienne Camara
  • Lorenzo Lucca
  • Antonio Tikvic
  • Jordan Zemura
  • Oier Zarraga
  • Marley Aké
  • João Ferreira

Cessioni più importanti dell'Udinese:

  • Beto
  • Rodrigo Becão
  • Filip Benkovic
  • Martin Palumbo
  • Ilija Nestorovski
  • Roberto Pereyra

Pochi i giocatori di primissimo livello ad aver lasciato il club. Il più importante, che è andato ad alimentare il mercato dell'Udinese, è stato Beto. Il calciatore vola in Inghilterra, all'Everton, per 25 milioni di euro. Rodrigo Becao è la seconda cessione più onerosa con i suoi 8,31 milioni di euro. Viene ceduto in prestito oneroso, per 500mila euro, anche Filip Benkovic. Lasciano il club a titolo gratuito Palumbo, Nestorovski, Ianesi, Damiani, Cristo e Tolgay Arslan. Partono in prestito Leonardo Buta, James Abankwah e Edoardo Piana. Complessivamente il bilancio di mercato dell'Udinese è positivo con un +15 milioni tra acquisti e cessioni.

Sessione di calciomercato molto particolare per l'Udinese. I friulani sono a poche misure di distanza dalla zona coppe europee, non vogliono rompere i buoni equilibri interni creati nel corso dell'anno. C'è solo una cessione veramente importante per i bianconeri e riguarda Makengo, centrocampista centrale che finisce al Lorient per una cifra di 11 milioni di euro. Rimediano facendo firmare a Matheus Martins, brasiliano di 19 anni in arrivo dalla Fluminense per 6 milioni di euro. Fatto curioso l'acquisto di Martins: dopo essere arrivato all'Udinese la società ha ritenuto meglio far fare esperienza al giocatore spedendolo in prestito al Watford. Acquisto molto interessante quello di Florian Thauvin, giocatore che aveva fatto benissimo nel campionato francese e che torna in Europa per vestire la maglia bianconera. L'esterno d'attacco arriva a titolo gratuito.

Acquisti più importanti dell'Udinese

  • Matheus Martins
  • Florian Thauvin

Cessioni più importanti dell'Udinese:

  • Jean-Victor Makengo
  • Simone Ianesi
  • Bram Nuytinck
  • Mato Jajalo
  • Matheus Martins

Le cessioni riguardano cinque giocatori. Il primo è Makengo, francese che finisce al Lorient per 11 milioni di euro. I casi di prestito riguardano Simone Ianesi, diretto al Pontedera, e Matheus Martins in direzione Watford. Lasciano la squadra anche Nuytinck e Jajalo per andare a giocare rispettivamente alla Sampdoria e al Venezia. La squadra sembra essersi rinforzata rispetto all'Udinese vista nella prima metà di stagione, vedremo se il tempo darà ragione alle scelte prese dalla dirigenza.

Trovi nelle righe successive tutti i dati riguardanti gli acquisti e le cessioni effettuati dall'Udinese nel corso del calciomercato estivo 2022/23. Vediamo come si sono mossi i friulani.

Acquisti più importanti dell'Udinese

  • Hassane Kamara
  • Beto
  • Adam Masina
  • Destiny Udogie
  • Jaka Bijol

Cessioni più importanti dell'Udinese:

  • Nahuel Molina
  • Brandon Soppy
  • Mamadou Coulibaly
  • Jens Stryger Larsen

Non molto il movimento in casa Udinese per questa sessione di calciomercato. I nomi in uscita non sono sicuramente degli inostituibili, abbandonano il club Nahuel Molina, il giocatore per 20 milioni finisce all'Atletico Madrid. Stessa sorte per Soppy che va all'Atalanta per 9 milioni, Coulibaly finisce invece alla Salernitana a titolo definitivo per 3 milioni. Va via a parametro zero Jens Stryger Larsen, che decide di accasarsi in Turchia, gioca per i campioni in carica Jens Stryger Larsen che chiude la sua avventura all'età di 31 anni dopo svariate stagione in bianconero. Molto interessante il mercato in entrata che porta i nomi di Hassane Kamara dal Watford per 19 milioni, Beto dalla Portimonense per 7 milioni, Masina dal Watford per 5 milioni, Destiny Udogie dal Verona per 4 milioni e Bijol dal CSKA Mosca per 4 milioni.

Di seguito trovi tutti gli aggiornamenti su giocatori acquistati e venduti dall'Udinese nel corso del mercato invernale 2021/2022.

Acquisti più importanti dell'Udinese

  • Benkovic
  • Pablo Marì
  • Abankwah

Cessioni più importanti dell'Udinese:

  • Samir
  • Forestieri
  • De Maio

Mercato non entusiasmante quello dei friulani che tengono in paro il numero di giocatori a disposizione dell'allenatore. Tre giocatori lasciano l'Udinese e tre ne arrivano. Le tre cessioni sono di Samir, destinato al Watford a titolo definitivo, Forestieri, svincolato, e De Maio, ceduto a titolo definito al Vicenza. A prendere il loro posto ci sono le new-entry Benkovic, ex giocatore del Leicester svincolatosi dal club inglese, Pablo Marì, in prestito dall'Arsenale Abankwah, difensore in prestito dal St. Pat's. Tutti e tre gli acquisti dei bianconeri riguardano la retroguardia. La fase difensiva dell'Udinese non ha convinto nella prima metà di stagione, motivo per cui la società ha deciso di concentrare i propri sforzi nel risolvere i problemi in quelle zona del campo. I friulani sono ancora a distanza di sicurezza dalla zona retrocessione, tuttavia, dovranno dimostrare ti aver messo in fila dei buoni colpi per assicurarsi l'ultimo strappo verso la salvezza.

In seguito agli arrivi in squadra di Success e Beto, lo spazio tra le fila bianconere per Okaka si è notevolmente ridotto. Ed è così che, nelle ultime ore, l’Udinese e il Basaksehir hanno intensificato i contatti per definire il passaggio in Turchia del giocatore umbro. Stando alle ultime news, l’attaccante sarebbe in volo verso la Turchia dove si sottoporrà alle visite mediche di rito nelle prossime ore. Dopo tre anni con la maglia bianconera, Okaka si accinge a lasciare l’Udinese e cominciare la nuova esperienza nel Basaksehir con un contratto biennale con opzione per un terzo anno.

Secondo quanto pubblicato da Tuttomercatoweb.com, l’Udinese potrebbe concludere a breve l’affare relativo all’acquisto del portiere, classe 1992, Antonio Santurro. L’estremo difensore è attualmente svincolato e potrebbe diventare il terzo portiere alle spalle di Silvestri e Padelli.

Confermato anche l’ingaggio di Nehuen Perez, classe 2000, con cui l’Udinese chiude la retroguardia. Per il capitano della nazionale under 20 argentina, l’eredità designata è quella dell’uruguaiano Godin. Il giovanissimo ha firmato il contratto con i friulani e ha iniziato la sua prima esperienza in Serie A.

Sessione estiva del calciomercato 2021/22 intensa per l’Udinese, soprattutto sul fronte delle cessioni. Tra gli altri nomi che si uniscono alla formazione bianconera spicca quello del portiere Marco Silvestri: al Verona dal 2017, il giocatore italiano classe 1991 saluta la squadra degli scaligeri (con la quale ha totalizzato ben 106 presenze in campo e 138 gol parati), acquistato in via definitiva per la somma di 2,5 milioni di euro. Tra gli altri nuovi arrivi, è possibile citare anche il portiere Daniele Padelli, ceduto a titolo gratuito dall’Inter, e il terzino sinistro Destiny Udogle, pure in arrivo dal Verona, sempre come parte dell’accordo relativo alla cessione di Silvestri.

Nomi importanti e accordi molto ricchi per quanto riguarda gli addii. L’attaccante argentino Rodrigo De Paul saluta i compagni di squadra dopo 5 importanti stagioni all’Udinese (con 177 presenze in maglia bianconera e 33 reti all’attivo), passando nelle fila dell’Atletico Madrid per ben 35 milioni di euro. L’altro trasferimento di rilievo riguarda il portiere Juan Musso, protagonista anche in questa stagione del campionato di molte performance positive e ufficialmente ceduto al club degli orobici per la somma di 20 milioni di euro. Passa invece in via definitiva al Verona il centrocampista di origini ceche Antonin Barak, già in prestito al Lecce nel corso della precedente annata.

Trasferimenti e cessioni Udinese 2021/22

In basso, il resoconto delle principali operazioni del club friulano nel corso della sessione estiva del calciomercato 2021/22.

Acquisti più importanti:

  • Marco Silvestri: 2,5 milioni €
  • Daniele Padelli: gratuito
  • Destiny Udogle: prestito

Cessioni più importanti:

  • Rodrigo De Paul: 35 milioni €
  • Juan Musso: 20 milioni €
  • Antonin Barak: 6 milioni €

Di seguito, tutte le principali operazioni del club friulano nel corso della sessione invernale del calciomercato 2020/21.

Acquisti più importanti:

  • Gerard Deulofeu: riscatto del cartellino
  • Ewandro: fine prestito
  • Fernando Llorente: acquisto definitivo

Cessioni più importanti:

  • Nicolas: cessione definitiva
  • Hidde Ter Aveest: cessione definitiva
  • Mamadou Coulibaly: prestito
  • Rolando Mandragora: fine prestito
  • Kevin Lasagna: prestito con obbligo di riscatto

Sessione del calciomercato invernale sottotono per l’Udinese, che non sfrutta la finestra delle operazioni prevista tra il 4 gennaio e il 1 febbraio 2021 per rinnovare in modo importante la sua rosa: pochi i nuovi arrivi davvero in grado di rivoluzionare la formazione bianconera e importanti le cessioni viste. La dirigenza del club friulano sceglie di rinforzare esclusivamente il comparto offensivo, dove torna Ewandro, precedente in prestito allo Sport Recife, e dove fa il suo debutto Fernando Llorente: il campione spagnolo, ormai prossimo ai 36 anni, viene ceduto in via definitiva dal Napoli, formazione nella quale il giocatore ha totalizzato 20 presenze in campo e 3 gol a partire dal 2019. Conferma per Gerard Deulofeu, il cui cartellino viene ufficialmente riscattato dal Watford. Sul fronte delle cessioni, salutano la formazione bianconera Hiddle Ter Avest, acquistato in via definitiva dall’Utrecht, ma anche Mamadou Coulibaly, in prestito alla Salernitana, e Rolando Mandragora, che torna nelle file della Juventus (per essere nuovamente ceduto in prestito al Toro). Prestito con obbligo di riscatto condizionato, invece, per la punta Kevis Lasagna, che passa nelle fila del Verona.

Dopo lo stop al Campionato a causa dell’emergenza Covid-19 e la ripresa con il cosiddetto “calcio spezzatino”, le Società hanno avuto appena il tempo di riprendere fiato prima dell’apertura della nuova sessione di calciomercato estivo. Con SNAI scopri cosa sta accadendo nel backstage dell’Udinese e quali talenti entreranno a far parte stabilmente della rosa delle zebre.

Cessioni più importanti:

  • Fofana: 8,5 milioni €
  • Giuseppe Pezzella: 6,45 milioni €
  • Emmanuel Badu: 800 mila €

Calciomercato Udinese 11 settembre 2020

Prosegue il caso Rodrigo De Paul, senza dubbio uno dei nomi più interessanti della formazione friulana e, di conseguenza, giocatore inevitabilmente al centro delle mire di molte formazioni nazionali e internazionali. Il talentuoso argentino, pronto alla partenza di comune accordo con la dirigenza bianconera, avrebbe visto sfumare l’interesse degli inglesi del Leeds e, considerando il prezzo del cartellino fissato dalla società (ben 40 milioni di euro), potrebbe vedere questa sessione di calciomercato chiudersi con un nulla di fatto. La speranza migliore per la’bile giocatore è rappresentata in questo momento dalla Juventus che, complici i buoni rapporti con i vertici dell’Udinese, potrebbe riuscire a spuntare un accordo per la cessione di De Paul basato sul pagamento di 35 milioni di euro, cui si sommerebbe il cartellino di Nicolussi Caviglia.

Tra le indiscrezioni del giorno, poi, spiccano quelle che vorrebbero il Pordenone, attualmente militante in Serie B, fortemente interessato all’acquisto del portiere Samuele Perisan, giocatore cresciuto nella fila della formazione friulana, ma anche tra le cessioni più probabili nelle prossime settimane.

Calciomercato Udinese 10 settembre 2020

Francisco Sierralta passerà dall’Udinese al Watford, ne danno notizia i social delle due squadre che, ricordiamolo, appartengono entrambe alla famiglia pozzo. I dettagli dell’operazione non sono stati ancora svelati, ma possiamo dire con certezza che prosegue l’alleggerimento della rosa friulana. Il problema restano sempre i nuovi acquisti, in tal senso l’Udinese non ha fatto registrare ancora una mossa di un certo livello.

Per il momento sono approdati a Udine l’olandese Thomas Ouwejan, l’argentino ex Shaffield Wednesday Fernando Forestieri, di cui davamo notizia ieri. A parte questo l’unico aggiornamento rilevante sembra riguardare la situazione di Rodrigo De Paul. Il dieci interessa a molte squadre, su tutte gli inglesi del Leeds, ma la richiesta di 40 milioni sta scoraggiando le offerte e di fatto non è pervenuta ancora nessuna proposta concreta per l’attaccante. Di fatti il trequartista argentino ha ripreso oggi gli allenamenti con la squadra, ci sono anche i nazionali Lasagna e Nestorovski, altri due giocatori che hanno un notevole mercato ma di cui ancora non si intravede la partenza.

Calciomercato Udinese 9 settembre 2020

Il ritorno di Fernando Forestieri all'Udinese è ufficiale: l'attaccante fa il suo ritorno in massima serie dopo circa 8 anni dalla sua ultima esperienza in Italia. Forestieri ha vestito le maglie del Watford e dello Sheffield Wednesday, poi, rimasto senza contratto, è stato riportato in Italia dall'Udinese con un contratto biennale. Tra Watford e Sheffield Wednesday, Forestieri ha collezionato tra Premier e Championship più di 200 presenze e 60 gol.

La situazione del possibile passaggio di De Paul al Leeds si complica. L'Udinese non intende fare sconti sul prezzo della cessione dell'argentino, valutato 40 milioni di euro, ma di fronte a una tale quotazione il clun inglese ha rivolto le sue attenzioni verso un altro centrocampista: Julian Draxler del Paris Saint Germain che forse non verrà rinnovato dal PSG a causa del suo stipendio molto alto.

Calciomercato Udinese 8 settembre 2020

Come avevamo già affermato nell’ultimo aggiornamento il mercato in entrata dell’Udine è piuttosto statico. Il problema è che i fondi per gli acquisti dell’Udinese derivano direttamente dalle cessioni e finora non ci sono state delle offerte valide per i veri gioielli bianconeri (eccetto che per Fofana). In altre parole tutti vogliono De Paul e Lasagna, l’Udinese non farebbe particolari resistenze a farli partire, ma nessuno fa un’offerta concreta.

Ciò nonostante Marino non sta certo alla finestra ad aspettare e continua a fare i suoi sondaggi. Un giocatore che ha discrete possibilità di arrivare in Friuli è Dorukhan Tokoz, centrocampista del Besiktas su cui grava l’incognita di un infortunio subito di recente. Sempre in entrata c’è interesse per Oulam Ayoub Abou del Real Madrid e per Andi Zaqiri del Losanna, ‘99 che ha attirato anche Verona e Marsiglia. Infine segnaliamo il passaggio di Stipe Perica al Watford e la sempre più remota possibilità che Scuffet l’anno prossimo resti allo Spezia.

Calciomercato Udinese 7 settembre 2020

Da circa una settimana le operazioni in entrata e in uscita dei friulani sono praticamente ferme. Finora sono arrivati circa 15 milioni di euro dalle cessioni, considerato che il solo Fofana è stato venduto al Lens per 8,5 milioni di euro. Quindi al momento ci sono molte voci riguardo a vari possibili colpi in entrata, ma resta da svelare la soluzione del caso Rodrigo De Paul in uscita. Sul calciatore c’è la Fiorentina che lo vorrebbe come sostituto di Lucas Torreira dell’Arsenal, qualora i viola dovessero fallire il colpo. Nel frattempo in città c’è entusiasmo e attesa per vedere all’opera Nahuel Molina e Thomas Ouwejan, nel frattempo si attende il futuro di Kevin Lasagna corteggiato da Atalanta e Napoli.

Sull’attaccante bianconera ci sarebbe anche la Roma che avrebbe fatto anche il nome del portiere Musso, reduce da una stagione eccellente. Si lavora al nuovo prestito di Scuffet, destinazione Spezia, mentre si guarda alla Turchia per un papabile attaccante classe 93’: Anastosios Bakasetas del Alanyaspor. I tifosi infine sperano di poter ammirare in campo nella prossima stagione Pereyra del Watford, giocatore che porterebbe tanta classe ed esperienza all’Udinese. Trattativa fattibile, ma c’è di mezzo il Torino.

Calciomercato Udinese 3 settembre 2020

In casa Udinese continua la forte necessità di sostituire le cessioni più importanti, proseguendo nell'ottica della scoperta di nuovi giocatori e della loro valorizzazione. La stagione passata è stata abbastanza positiva e i friulani hanno centrato l'obiettivo salvezza senza troppi problemi. Unico nome in entrata per il momento è quello di Nahuel Molina, un giovane argentino cresciuto nel vivaio del Boca Juniors, arrivato dietro indennizzo a parametro 0 per la sua formazione nella società argentina. Il giocatore ha sottoscritto un contratto pluriennale già depositato in Lega.

Un altro nome vicino all'Udinese è quello di Ouwejan, terzino olandese classe 1996, che attualmente milita nell'AZ Alkmaar, una squadra olandese, ma il calciatore ha sostenuto le visite mediche di rito, si attendono solamente l'ufficialità e la firma. A centrocampo sono calde le trattative per un ritorno di Pereyra, militante nel Watford, proprietà dello stesso Giampaolo Pozzo.

Stando ai rumors, l'Udinese avrebbe messo gli occhi sullo svizzero Andi Zeqiri, che nella squadra della sua città ha centrato ben 17 gol in 33 partite nella Challenge League. L'Udinese dovrà superare la concorrenza dell'Hellas Verona, anch'essa interessata al giovane svizzero.

Si conferma il trasferimento di Fofana in Francia, mentre Rodrigo De Paul, corteggiato su più fronti, sia in Italia sia all'estero, ha dichiarato di non disdegnare l'idea di cambiare aria. Staremo a vedere, ma è certo che la società bianconera si muoverà per venderlo al meglio delle possibilità. Il centrocampista svedese Ken Sema ha fatto il suo ritorno al Watford, ma si vocifera che potrebbe fare ritorno in Italia indossando una maglia diversa.

Calciomercato Udinese 2 settembre 2020

Come sempre l’Udinese punta a rinforzare la propria rosa cominciando dalle trattative in uscita, quelle che servono a poter disporre di un budget per i nuovi investimenti. In pratica c’è bisogno di plusvalenze. Tra queste vediamo le cessioni di Fofana, Pezzella e Badu. In particolare Seko Fofana fu acquistato circa 4 anni fa e pagato 1,5 milioni di €. La piazza però vuol cominciare a vedere ridisegnata la rosa, con qualche acquisto importante. Nei prossimi giorni sarà ufficializzato Ouejan, difensore ormai ex AZ Alkmarr. Per rinforzare l’attacco si pensa al rientro da Londra di Pussetto con uno tra Diaw, Donnarumma, Torregrossa, Destro oppure, indiscrezione recentissima, il giovane attaccante del Genoa Favilli.

Intanto però non dimentichiamo che in uscita stanno arrivando delle offerte molto importanti per Rodrigo De Paul, probabilmente il migliore della scorsa stagione bianconera. Per lui le sirene pià adulanti sono quelle della Roma e del Leeds. Infine se dovesse concretizzarsi l’interesse dell’Atalanta per Kevin Lasagna allora pare che l’Udinese punterebbe dritta su Inglese del Parma.

Calciomercato Udinese 1 settembre 2020

Tra le novità più importanti all’apertura della finestra estiva di calciomercato dell’Udinese c’è la firma per l’acquisto del terzino sinistro olandese Thomas Ouwejan, in arrivo dall’Az Alkmaar. Il giocatore dovrà rimpiazzare Ken Sema, tornato al Watford per fine prestito. Classe 1996, il giocatore è nato e cresciuto anche dal punto di vista calcistico ad Alkmaar. La squadra della sua città lo ha accolto prima nel vivaio giovanile e poi nella prima squadra, con cui ha esordito nel 2015. Si tratta di un terzino versatile (caratteristica che a inizio carriera gli ha permesso di giocare anche a centro campo), con una buona corsa e un ottimo sinistro. Bravo negli assist, ma molto valido anche per tirare punizioni e calci d’angolo.

Messo a segno il primo colpo di calciomercato, a Udine si inizia a pensare a una possibile cessione di Kevin Lasagna, ex del Carpi che in maglia bianconera ha realizzato ottimi risultati. Viste le sue prestazioni, la vendita dell’attaccante non era in cima alla lista delle priorità dei friulani, tuttavia il mercato attorno al calciatore fa gola, con l’Atalanta che ha già formalizzato un’offerta pari a 20 milioni di Euro e il Napoli di Cristiano Giuntoli che considera Lasagna un suo pupillo, tenendolo costantemente d’occhio.

Sono giorni decisivi anche per il centrocampista Rolando Mandragora, che dopo aver passato un anno in prestito alla Juve, potrebbe entrare a far parte stabilmente dell’organico piemontese. Si vocifera però che la dirigenza juventina abbia intenzione sì di pagare il riscatto, ma per lasciarlo giocare un altro anno in Friuli, così da consentirgli una ripresa ottimale dopo l’infortunio di fine stagione. Forse l’intesa tra le due società arriverà già nel fine settimana.

Quella dell’Udinese (2019-20) non si può proprio definire una stagione esaltante, considerato che la squadra non ha mai ancora toccato la coda della classifica, ma nemmeno è riuscita ad affacciarsi in avanti. La squadra sembra mancare soprattutto in avanti, forte di un centrocampo davvero completo ma con l’assenza di una punta che garantisca segnature a doppia cifra.

Al momento le trattative in entrata riguardano la punta Luis Suarez del Real Saragozza e Daniil Fomin dell’Fk Ufa. In uscita invece potrebbe arrivare la partenza di Rolando Mandragora, valutato circa 12 milioni di €, che interessa a molte squadre tra cui Juventus e Fiorentina.

Il mercato invernale dell’Udinese è stato connotato da un solo acquisto e un’unica cessione (di Pussetto al Watford, che è un’altra squadra di proprietà di Gino Pozzo). Per il resto solo giocatori tornati e girati in prestito nuovamente.

Acquisti più importanti:

  • Marvin Zeegelaar: 2 milioni €

Cessioni più importanti:

  • Ignacio Pussetto: 8 milioni €

È stata un’altra estate all’insegna delle plusvalenze quella che ha portato lontano da Udine il portiere Alex Meret e il centrale Jankto, mentre l’acquisto più oneroso è stato quello del mediano brasiliano0 Walace.

Acquisti più importanti:

  • Walace: 6 milioni €
  • Rodrigo Becao: 1,6 milioni €
  • Sebastiaen De Maio: 1,5 milioni €
  • Cristo: 1,5 milioni €
  • Ilija Nestorovski: parametro 0

Cessioni più importanti:

  • Alex Meret: 22 milioni €
  • Jakub Jankto: 14,5 milioni €
  • darwin Machis: 3 milioni €