Sono molte le varianti della Briscola che prendono spunto dalla Briscola classica, di seguito le più comuni ed interessanti:

La Briscola chiamata

Una prima variante della Briscola è la Briscola Chiamata: Si gioca in 5 e dopo la distribuzione di 8 carte a ciascun giocatore si procede con la prima fase detta "asta". Non essendoci sul tavolo nessuna carta scoperta il valore e il seme di Briscola non è ancora determinato. Il primo giocatore di mano sarà il primo a parlare durante l'asta, seguiranno poi gli altri giocatori in senso antiorario. In base alle carte in proprio possesso il giocatore può pensare di vincere il round se ha carte forti su uno stesso seme; chiamerà allora la carta più alta mancante di quel seme dichiarando a voce alta "Chiamo..." e specificando il valore della carta in questione (il seme non deve essere specificato). Dopo aver chiamato il turno passa al secondo giocatore di mano che avrà a sua volta la facoltà di effettuare una chiamata, che però potrà essere fatta solo per una carta di valore inferiore rispetto alla precedente. Tutti i giocatori a turno hanno facoltà di chiamare o passare.

Quando rimane solamente un chiamante questi avrà la possibilità di dichiarare il seme di Briscola per quel round. Il giocatore che possiede la carta chiamata non deve rivelarlo agli altri giocatori e sarà il complice, per quel round, del giocatore che ha effettuato la chiamata. In tal modo verranno create virtualmente due squadre composte da 2 e 3 giocatori senza che nessuno sappia chi gioca con chi, tranne il giocatore che possiede la carta chiamata. A volte quando un giocatore, durante la fase di asta, pensa di avere carte particolarmente forti può chiamare una carta in suo possesso, cioè si "chiama in mano"; giocherà quindi il round in solitudine contro gli altri 4 giocatori.

Il Briscolone

Altra variante della Briscola è il Briscolone: Si gioca in 2 giocatori e sostanzialmente non viene posta sul tavolo la carta che determina la carta di Briscola; il seme di mano diventa di fatto il seme di Briscola per quella mano. Il round si inizia con 5 carte a testa anziché 3 come avviene di solito e le altre verranno pescate pian piano dal mazzo come avviene di solito.

La Briscola scoperta

Ulteriore variante della Briscola è la Briscola scoperta: Essenzialmente le regole del gioco sono identiche a quelle della Briscola classica ma le carte in possesso dei giocatori devono essere scoperte sul tavolo. Questo rende il gioco molto più matematico e complesso.

La briscola Cinquecento

Interessante è anche la variante della Briscola detta "Cinquecento": Solitamente si gioca in 4 giocatori e si formano 2 squadre. Le carte in possesso di ogni giocatore sono 5 anziché 3 ed il seme di Briscola può essere dichiarato soltanto da un giocatore che abbia nella sua mano un Re ed un Cavallo dello stesso seme. Il primo giocatore che dichiara il seme di Briscola ottiene un bonus di 40 punti. I giocatori che successivamente dichiareranno di avere un Re ed un Cavallo dello stesso seme potranno cambiare il seme di Briscola e otterranno un bonus di 20 punti. Finché il seme di Briscola non viene dichiarato questo verrà determinato dal seme di mano di volta in volta. Vince la squadra che per prima totalizza 500 punti. Il conteggio dei punti, bonus a parte, è del tutto identico a quello della Briscola classica.