Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Risultati Salernitana

Con SNAI segui tutti i risultati delle partite della squadra granata. Attraverso le sintesi redatte dal bookmaker italiano potrai rivivere le emozioni dei match giocati dalla Salernitana. Risultati, gol e azioni più importanti che hanno caratterizzato le sfide più recenti giocati dai cavallucci. Che tu sia un tifoso della Salernitana o un semplice appassionato della massima serie su SNAI puoi trovare tutte le informazioni utili per seguire lo svolgimento del campionato della squadra campana.

Trova tutte le informazioni utili per scommettere sulle partite dei granata nella massima Serie del campionato di calcio. Grazie a SNAI non perderai nemmeno un highlight della squadra granata e resterai sempre aggiornato e informato per poter scommettere consapevolmente sui prossimi match.

25 maggio 2024
Milan - Salernitana 3 - 3

Nell'ultima giornata di Serie A, la Salernitana strappa un 3-3 al Milan in una partita dalle due facce. Al San Siro, il primo tempo è interamente dominato dai rossoneri, con Leao che apre le marcature approfittando di un'uscita sbagliata del portiere granata, e poi Giroud che raddoppia trasformando un calcio d'angolo battuto da Florenzi. Questo uno-due indirizza decisamente la partita a favore della formazione di Pioli. Fiorillo si distingue per i suoi interventi efficaci nel disinnescare un colpo di testa di Tomori, ma insufficienti con Theo Hernandez che sigla il terzo gol su assist di Leao. Passano pochi secondi e Di Marco annulla la rete casalinga per posizione di fuorigioco del portoghese. I primi 45 minuti si chiudono con altre due belle parate di Fiorillo su Hernandez e Gabbia. Nella seconda frazione, il neoentrato Simy accorcia le distanze con un colpo di testa su corner, e poco dopo Mirante evita il pareggio deviando sulla traversa l'ennesimo tentativo del nigeriano. Il Milan risponde con una sgroppata di Theo conclusa debolmente in porta da Giroud e con un colpo di testa di Calabria, che supera il portiere granata grazie al passaggio chirurgico di Pulisic. La terza rete rossonera sembrava mettere il risultato al sicuro per il Milan, ma invece finisce per innescare la reazione ospite. Nel finale, infatti, Sambia accorcia nuovamente con un bel sinistro dal limite dell'area e poi Simy pareggia sul 3-3, approfittando di una distrazione difensiva dei padroni di casa. Squadre in spogliatoio con un punto a testa.

20 maggio 2024
Salernitana - Verona 1 - 2

La formazione campana è ormai destinata alla retrocessione in seconda serie, ma nella penultima giornata di campionato, e l'ultima in casa, prova ad incassare una vittoria per terminare la stagione a testa alta. Dall'altra parte, però, ha trovato un Verona determinato a garantirsi la salvezza certa per rinnovare la presenza in massima serie. Nel primo tempo i granata sono totalmente assenti, con zero tiri in porta effettuati. L'Hellas, invece, si porta avanti al 22' grazie alla rete di Suslov: il gialloblu recupera palla, supera la difesa con un sombrero e buca di mancino l'angolo scoperto di Fiorillo. A pochi istanti dall'intervallo, Folorunsho raddoppia il vantaggio con un'azione individuale che lo porta solo davanti alla porta. La ripresa continua a vedere gli ospiti premere nella metà campo casalinga, con i padroni di casa che non riescono a riaprire il match. Un palo colpito da Folorunsho al 80' non fa altro che agitare gli animi, ma dieci minuti dopo ci pensa Maggiore a diminuire il distacco, seppur inutilmente visto il poco tempo rimasto a disposizione. Con il risultato finale di 1-2 per l'Hellas, i gialloblu si assicurano la salvezza per questa stagione, mentre i granata continuano a precipitare in classifica.

12 maggio 2024
Juventus - Salernitana 1 - 1

Dopo una serie di sconfitte consecutive, la Salernitana ritrova cattiveria agonistica, bel gioco e fa una gran figura in casa di una Juventus irriconoscibile nel primo tempo e graziata a tempo scaduto da Basic. La Juventus sembra macchinosa a centrocampo e poco lucida nella manovra in ampiezza, va al trotto in impostazione, pasticcia in fase di possesso e concede troppo spazio ai granata quando deve difendersi. Così, sugli sviluppi di un corner, Pierozzi salta da solo in area e batte Szczesny di testa, sbloccando il match. Questo colpo di testa gela lo Stadium, allunga le squadre e accende la gara. Il primo tempo è caratterizzato da ritmi non troppo elevati, ma vanno segnalati anche due legni colpiti dai bianconeri: una traversa di Vlahovic nei primi minuti di gioco e un palo di Cambiaso nel finale, entrambi con conclusioni da fuori. Nella ripresa, la Juventus prova la rimonta e trova il pareggio in pieno recupero. Da un corner di Iling-Junior verso il primo palo, dove Locatelli allunga con il tacco, e sbuca Rabiot che mette in rete con l'esterno mancino.

6 maggio 2024
Salernitana - Atalanta 1 - 2

I granata della Salernitana ospitano i bergamaschi dell'Atalanta nel suo Arechi, per disputare la gara di ritorno valevole per il turno numero 35 di campionato. Dopo aver subito tre sconfitte consecutive nelle ultime giornate, i campani casalinghi sono già matematicamente retrocessi in Serie B, mentre la Dea è ancora a caccia di punti extra per raggiungere una qualificazione per la prossima Champions League. Il primo tempo si conclude con il risultato parziale di 1-0 a favore dei padroni di casa che, al minuto 18, passano in vantaggio grazie alla cannonata di Tchaouna dritta nell'angolino dove Carnesecchi non riesce ad arrivare. Nella ripresa arriva la risposta bergamasca, con il pareggio conquistato dalla deviazione di Scamacca su sponda servita da Pasalic, che azzera le distanze con i granata e rimescola le carte del match. I campani non fanno in tempo a reagire che, al minuto 63', Koopmeiners realizza la rete del sorpasso ospite: un lancio dalla distanza di 20 metri che, grazie alla sua potenza, finisce per bucare l'angolino scoperto della porta avversaria. Dieci minuti dopo, Coulibaly si fa vedere con una conclusione velenosa in movimento dalla distanza del dischetto, ma il tentativo viene respinto dal petto di Hateboer. L'esito finale di 1-2 premia gli uomini di Gasperini, assegnando loro 3 punti fondamentali per la corsa alla Champions, mentre la Salernitana rimane sul fondo della classifica.

26 aprile 2024
Frosinone - Salernitana 3 - 0

Il Benito Stirpe accoglie Frosinone e Salernitana nello scontro di ritorno valido per la 34esima giornata di massima serie. I ciociari arrivano da tre risultati utili, ma con una sola vittoria nelle ultime 19 gare disputate. Dall'altra parte, la situazione dei granata è ancora più grave: in caso di sconfitta la Salernitana verrebbe matematicamente retrocessa in Serie B. Il primo squillo arriva al decimo minuto per i padroni di casa, con la rete di Soule su calcio di rigore, ottenuto per un atterraggio violento di Sambia su Valeri. Passano 15 minuti e i gialloblu raddoppiano il punteggio con un contropiede incredibile partito da Cheddira, che lancia Valeri sulla fascia sinistra, appoggia il pallone per Brescianini in area che senza troppe fatiche supera Costil davanti alla porta. Il primo tempo si chiude quindi con un risultato parziale di 2-0 per la formazione casalinga. Nella ripresa viene annullato un gol per la Salernitana, realizzato da Ikwuemesi su corner, ma caratterizzato da un intervento falloso di Fazio. Altra occasione granata al 76', dove il neo entrato Gomis tenta di sfondare la rete casalinga ma finisce per colpire solo il secondo palo. A cinque minuti dalla fine, Zortea firma il tris ciociaro con un tiro dal limite che termina nell'angolino basso di Costil. Niente da fare per la Salernitana che ormai si ritrova retrocessa in seconda serie.

24 febbraio 2024
Salernitana - Monza 0 - 2

La Salernitana si trova di fronte a un'ultima occasione per tentare la salvezza, avendo bisogno di ottenere i tre punti oggi per mantenere viva la speranza in una situazione di classifica oggettivamente difficile. Attualmente, infatti, ci sono sette punti di distacco tra i granata e il Sassuolo, che occupa la posizione quart'ultima in classifica. Nel frattempo, il Monza sta attraversando un periodo positivo, con quattro risultati utili consecutivi, di cui due pareggi e due vittorie, l'ultima delle quali è stata una vittoria per 4-2 contro il Milan. Con una vittoria oggi, i brianzoli potrebbero raggiungere il decimo posto in classifica, agganciando il Torino e avvicinandosi sempre di più alla salvezza. La prima metà del match tra la squadra di Liverani e quella di Palladino è stata caratterizzata da poche emozioni, concentrate soprattutto nei primi minuti. Già al 2', l'ex giocatore Djuric ha colpito un palo su cross di Birindelli. Quattro minuti più tardi, il Monza ha avuto un'altra occasione pericolosa quando Gagliardini ha deviato un calcio d'angolo di Mota verso Izzo, il cui tiro è stato però respinto da un grande intervento di Ochoa. La Salernitana ha fatto capolino con un tiro da lontano di Kastanos, che è finito di poco a lato, e con una punizione di Candreva, deviata pericolosamente da Gagliardini. Tuttavia, i padroni di casa sembravano un po' disorganizzati in attacco, con i loro attaccanti spesso isolati rispetto al resto della squadra. Il Monza, d'altra parte, ha avuto difficoltà a trovare spazio per Carboni e Colpani tra le linee e ha preferito puntare sulle giocate aeree di Djuric, il quale però ha perso diversi duelli con Manolas. Il portiere messicano è stato determinante anche nella ripresa, parando un tiro ravvicinato di Gagliardini al 56'. La Salernitana ha creato una situazione pericolosa solo al 77' con Tchaouna, il quale ha visto respingere due volte i suoi tentativi da Di Gregorio. Un minuto più tardi, Maldini ha ricevuto un assist da Gagliardini, ha concluso con precisione di destro e ha battuto Ochoa per il vantaggio. All'83' è arrivato anche il secondo gol, segnato da Pessina, che ha capitalizzato su un rinvio sbagliato di Di Gregorio e un assist di Djuric, siglando così il definitivo 0-2.

16 febbraio 2024
Inter - Salernitana 4 - 0

Ci si prepara al grande match tra Inter e Salernitana al Giuseppe Meazza, valido per la venticinquesima giornata di Serie A. Si tratta di un confronto tra la capolista nerazzurra, imbattuta fino ad ora nel 2024, e i granata, ultimi in classifica e ancora alla ricerca della loro prima vittoria nel nuovo anno solare. La partita è stata praticamente a senso unico, con i nerazzurri che avrebbero potuto ottenere un punteggio da tennis: Thuram ha sprecato un'occasione facile colpendo il palo, Barella ha colpito la traversa, e poi Thuram e Lautaro hanno portato il punteggio sul 2-0 in soli 86 secondi, entrambi grazie agli assist di Carlos Augusto. Dumfries ha poi siglato il terzo gol nel finale. I giocatori del Salernitana sono stati sopraffatti in ogni reparto, con Boateng costretto ad abbandonare il campo per infortunio. Inzaghi può essere soddisfatto della prestazione e del risultato, anche se dovrà fare attenzione a gestire le energie della squadra. Dall'altra parte, Liverani ha bisogno di trovare soluzioni alternative per evitare ulteriori brutte figure al suo debutto. Nella ripresa, i padroni di casa hanno completato la goleada con il quarto gol, realizzato da Arnautovic: Sanchez ha servito Dumfries sulla fascia, che ha poi trovato Arnautovic per il facile tap-in. È stata davvero una giornata da dimenticare per Liverani e la sua Salernitana, che sono riusciti a tirare solo una volta in 90 minuti - su calcio di punizione, ma fuori bersaglio - rimanendo ancorati all'ultimo posto in classifica.

9 febbraio 2024
Salernitana – Empoli 1 – 3

Nella partita valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A, si sono scontrate Salernitana ed Empoli in un incontro cruciale per la lotta alla salvezza. Le due squadre, guidate rispettivamente da Inzaghi e Nicola, hanno schierato le proprie formazioni con strategie mirate a ottenere i preziosi punti in palio. In campo per la Salernitana, Inzaghi ha optato per una formazione con Dia unica punta, supportato da Candreva e Kastanos. Sulle fasce sono stati schierati Bradaric e Zanoli, mentre Maggiore e Basic si sono collocati a centrocampo. Boateng ha assunto il compito di guidare la difesa. Dall'altra parte, Nicola ha scelto Cerri come terminale offensivo, con Cambiaghi e Zurkowski a fornirgli supporto. Gyasi e Cacace hanno occupato le fasce, mentre Maleh e Grassi hanno governato il centrocampo. In panchina, tra gli altri, c'era anche Niang. Dopo un primo tempo equilibrato, è stata l'Empoli a passare in vantaggio grazie a un tiro-cross di Cambiaghi deviato in porta da Zanoli al 23'. La Salernitana ha tentato di reagire, con Dia e Kastanos pericolosi, ma senza fortuna. È stato Weissman, al 69', a trovare il gol del pareggio per la squadra di Inzaghi con un preciso colpo di testa. Tuttavia, è stato l'Empoli a ristabilire la propria leadership nel finale di gara: Fazzini ha conquistato un calcio di rigore al 88', trasformato con precisione da Niang. Per chiudere i conti, è stato Cancellieri a segnare in contropiede al 94', su assist di Niang. Con questo risultato, l'Empoli ha ottenuto una vittoria importante fuori casa, mentre la Salernitana è stata sconfitta sul proprio terreno di gioco.

4 febbraio 2024
Torino - Salernitana 0 - 0

La partita del lunch match tra Torino e Salernitana, valida per la 23esima giornata di Serie A, si è conclusa con un deludente 0-0, regalando più noia che occasioni. Per il Torino, si tratta del quarto risultato utile consecutivo, ma una vittoria avrebbe permesso loro di agganciare la Fiorentina nelle posizioni di alta classifica. D'altra parte, la Salernitana guidata da Inzaghi ha ottenuto un risultato che ha frenato la striscia negativa di quattro sconfitte di fila, seppur rimanendo a -5 dalla quartultima posizione. Il primo tempo è stato caratterizzato da una serie di azioni inconcludenti, con tentativi da parte di Lazaro, Zapata, Ricci e Candreva, ma nessuno è riuscito a centrare la porta. Va segnalato l'esordio con le nuove maglie di Boateng, Pellegrino e Masina. Nel secondo tempo, la partita ha registrato un aumento di ritmo, e l'ex Udinese Masina ha avuto una buona occasione. Tuttavia, il subentrato Dia ha avuto la migliore opportunità della partita, ma Milinkovic-Savic si è dimostrato abile nel respingere il suo tentativo. A parte un colpo di testa che è terminato a lato, la partita ha offerto poco in termini di emozioni. In definitiva, lo 0-0 finale è stato l'unico esito possibile, riflettendo la mancanza di incisività da parte di entrambe le squadre durante l'incontro. Il Torino avrà forse un rimpianto per non aver sfruttato l'opportunità di salire ulteriormente in classifica, mentre la Salernitana può trovare qualche conforto nel fermare la serie negativa.

29 gennaio 2024
Salernitana - Roma 1 - 2

La 22esima giornata di Serie A si conclude con la partita tra Salernitana e Roma, che vede i giallorossi in vantaggio per 2-1. I marcatori sono Dybala su rigore, Pellegrini e Kastanos. Questa è la seconda partita in cui De Rossi guida la Roma dalla panchina, confermando la buona prestazione dell'Olimpico contro il Verona e cercando il secondo successo consecutivo, con la prima vittoria in trasferta dal mese di dicembre. La Salernitana, attualmente ultima in classifica con 12 punti, a -6 dal quart'ultimo posto, non riesce a migliorare le sue possibilità di salvezza. La Roma cerca fin da subito di prendere in mano la partita, costringendo la Salernitana a difendersi nella propria metà campo, anche se i giallorossi faticano a costruire azioni pericolose. Il primo vero tentativo verso la porta arriva al 17' con Lukaku, ma il suo tiro è bloccato da Gyomber. La Salernitana, d'altra parte, sembra più pericolosa: Candreva sfiora il gol al 24' con un tiro alto, Bradaric costringe Rui Patricio al tuffo al 30', e Tchaouna spreca una buona opportunità al 32', prima che Candreva cerchi il gol con un tiro da fuori. Al 39', Simy tenta con un colpo di testa respinto in corner. Nella ripresa, c'è un netto fallo di mano di Maggiore in area, con Dybala che trasforma il penalty al 49'. La Salernitana cerca di reagire con Candreva, ma Simy manca il colpo di testa. La Roma allunga con Pellegrini, sfruttando un assist di Karsdorp. Tuttavia, la Salernitana riapre la partita con il colpo di testa di Kastanos pochi secondi dopo, su cross di Tchaouna. Nel finale, Ikwuemesi cerca la girata in area, ma Rui Patricio è attento.

21 gennaio 2023
Salernitana - Genoa 1 - 2

Si gioca la partita tra Salernitana e Genoa, un confronto cruciale valido per la ventunesima giornata della Serie A. La Salernitana arriva a questa sfida dopo aver subito due sconfitte consecutive, entrambe di misura, contro avversari come Napoli e Juventus. Il Genoa, sotto la guida di Gilardino, arriva a questa partita con una serie positiva di cinque risultati utili consecutivi. L'ultima sconfitta risale al 10 dicembre nella trasferta a Monza, un periodo che ha consentito al Grifone di tener d'occhio la zona pericolante della classifica. L'incontro all'Arechi si anima fin da subito, con la Salernitana che sblocca il punteggio dopo solo un minuto e mezzo grazie al gol di Martegani, su assist di Bradaric. Tuttavia, il Genoa risponde prontamente con il gol di Retegui che batte Ochoa sul primo palo, pareggiando il conto. Nel complesso, la Salernitana sembra più determinata, mentre il Genoa cerca di colpire soprattutto in contropiede. Al minuto 56, i liguri ottengono un rigore per una mano di Lovato, e Gudmundsson non sbaglia dal dischetto, segnando al centro e ribaltando il risultato. Il Genoa completa così la rimonta. Negli ultimi minuti, la formazione granata cerca disperatamente il pareggio, ma il portiere Martinez respinge un cross di Candreva con i pugni. Gli ospiti conquistano così tre punti fondamentali, ribaltando una Salernitana che, nonostante una buona prestazione soprattutto nel primo tempo, deve arrendersi alla forza del Grifone.

13 gennaio 2024
Napoli – Salernitana 2 – 1

Nel suggestivo scenario dello stadio Maradona, Napoli e Salernitana si sono affrontate in un derby che giungeva in un momento delicato per entrambe le squadre. Il Napoli, reduce dalla sconfitta per 3-0 contro il Torino, ha vissuto un periodo difficile che ha portato De Laurentis a optare per un ritiro punitivo. Dall'altro lato, la Salernitana si è presentata al match come fanalino di coda dopo la recente sconfitta contro la Juventus al 90esimo minuto, nonostante una prestazione di spessore della squadra di Inzaghi. Per la formazione granata, ottenere punti in questa partita avrebbe rappresentato un passo importante nella lotta per la salvezza, sia dal punto di vista pratico che morale. La gara ha faticato a trovare un ritmo costante fino al 29esimo minuto, quando Candreva ha segnato il gol del vantaggio per la Salernitana. Il Napoli sembrava avere difficoltà a trovare spazi, ma al 46' è arrivato l'episodio chiave: un cross di Kvaratskhelia, Politano ha fatto sponda di testa per Simeone, che è stato colpito da Fazio. Inizialmente, l'arbitro Marinelli non ha assegnato il rigore, ma dopo l'intervento del VAR ha cambiato decisione, concedendo la punizione dal dischetto. Politano ha eseguito il rigore con precisione, colpendo il palo sinistro e superando Ochoa. Questo gol nel finale ha trasmesso grande fiducia al Napoli, che ha avuto poi 45 minuti per cercare la vittoria che mancava da un mese. Il Napoli è riuscito a ribaltare la partita da 0-1 a 2-1 grazie al gol di Politano su rigore e a quello di Rrhamani nel recupero. In questa occasione, un cross al centro di Raspadori ha creato un'azione confusa tra Ochoa e Fazio, e la palla deviata da Demme ha trovato Rrahmani che ha concluso con il destro, siglando il gol verso il palo di destra. Con questa vittoria, il Napoli ha raggiunto i 31 punti, superando temporaneamente Atalanta, Lazio e Roma, avvicinandosi alla zona Champions League. La Salernitana rimane ancorata all'ultimo posto con 12 punti.

7 gennaio 2024
Salernitana - Juventus 1 - 2

Lo Stadio Arechi si prepara ad ospitare Salernitana e Juventus, nel match valido per la 19esima giornata di campionato. I granata si presentano reduci dalla vittoria esterna contro il Verona, e i bianconeri dal successo casalingo maturato contro la Roma di Mourinho. Abbiamo assistito ad una prima frazione caratterizzata dall'intensità e dai numerosi falli in un contesto di gioco frammentato e sotto una pioggia battente. Nonostante lo stadio gremito e caloroso, le occasioni particolarmente significative sono state limitate, con solo Sambia e Bremer tra i più pericolosi. È stata proprio un'iniziativa di Sambia a sbloccare il risultato: una sovrapposizione laterale, un cross per Tchaouna e un preciso suggerimento per Maggiore, che ha realizzato un gol splendido. Così si è concluso il primo tempo, con la Salernitana in vantaggio. Nella seconda metà del match, ci si attendeva la reazione della Juventus, che poteva contare su Milik e Iling Junior in panchina. I bianconeri tornano in campo con un atteggiamento radicalmente diverso, attaccando con continuità. Dopo appena 5 minuti, arriva l'episodio chiave: un fallo di Maggiore in fase di ripartenza, con conseguente doppia ammonizione e la Salernitana ridotta a 10 uomini. La Juventus ha sfruttato la superiorità numerica e ha realizzato i gol del sorpasso: prima con Iling-Junior al 65', poi con la rete decisiva di Vlahovic al 90', regalando così ai bianconeri una vittoria fondamentale.

30 dicembre 2023
Verona - Salernitana 0 - 1

Una vittoria di cruciale importanza rianima la Salernitana, che si impone a Verona grazie a un colpo di testa di Tchaouna, conquistando così la sua seconda vittoria in questo complesso campionato, dopo quella ottenuta in casa contro la Lazio. Questo successo, carico d'oro, rimette completamente in gioco la squadra, che ora, galvanizzata dalla fiducia ritrovata, potrebbe prendere una nuova direzione. Dopo la promettente prova contro il Milan, la conferma: la formazione guidata da Pippo Inzaghi è presente e il quartultimo posto occupato da Verona e Cagliari è a soli due punti di distanza. La Salernitana detiene il controllo del possesso palla, mentre il Verona cerca di replicare in contropiede. Tuttavia, nella prima mezz'ora, si registra poco o nulla, a parte un colpo di testa di Tchaouna e una risposta di Dawidowicz dall'altra parte. Nel finale del primo tempo, la Salernitana crea qualche brivido, soprattutto con un tiro di Simy parato in angolo da Montipò, che si ripete poco dopo su Kastanos, il quale da due passi ha una chiara occasione di testa. Dall'altra parte, una bella sponda di Djuric non viene sfruttata adeguatamente da Suslov. Nel secondo tempo, la Salernitana trova subito il gol del vantaggio con un gran diagonale di Tchaouna dopo un'azione in contropiede. L'Hellas subisce il colpo e non riesce a organizzare una reazione. I cambi operati da Baroni (con l'ingresso di Bonazzoli e Terracciano per Lazovic e Tchatchoua) offrono all'Hellas una grande occasione, ma al 65' Ngonge manda incredibilmente la palla fuori da due passi dopo una solita sponda di Djuric. Nonostante la squadra casalinga si getti in avanti, la Salernitana non rinuncia a giocare e cerca di mantenere il possesso palla. Nel finale, dopo uno spreco da parte di Coulibaly in contropiede, la Salernitana si guadagna meritatamente i tre punti.

22 dicembre 2023
Salernitana - Milan 2 - 2

Il palcoscenico dell'Arechi di Salerno si illumina per l'atteso confronto tra Salernitana e Milan! In questo anticipo della Serie A, i padroni di casa hanno l'onore di accogliere i prestigiosi rossoneri di Stefano Pioli. L'ultimo scontro tra i Granata e i Diavoli risale a marzo scorso, quando la partita al San Siro si concluse con un pareggio 1-1. Oggi, la situazione in classifica mostra un netto divario tra le due squadre: la Salernitana occupa la ventesima posizione, mentre il Milan è saldato al terzo posto. La prima metà della partita allo Stadio Arechi si conclude dopo due minuti di recupero, con il punteggio parziale fissato a 1-1. I primi 45 minuti hanno offerto uno spettacolo di grande equilibrio, con entrambe le squadre che hanno giocato a viso aperto, come dimostrato dalla quantità considerevole di occasioni create. Le palle inattive sono state decisive in questo primo tempo, da cui sono scaturiti i due gol. Tomori ha aperto le marcature al 17', sfruttando l'assist preciso di Reijnders per Leao, che ha poi ricambiato al portoghese per il 0-1. Dopo il vantaggio del Milan, la Salernitana ha risposto con tre azioni pericolose, tutte respinte dai riflessi straordinari di un Maignan decisivo. Tuttavia, al minuto 42', l'estremo difensore non ha potuto nulla contro la potente incornata di Federico Fazio, che ha pareggiato i conti sfruttando il cross di Candreva. La ripresa ha presentato una partita apparentemente più statica, ma al minuto 63' Candreva ha scosso il secondo tempo con una progressione veloce e un tiro rasoterra che ha battuto Maignan, il suo unico errore in questa equilibrata sfida. Il Milan non si è arreso, e la possibilità del nuovo pareggio è giunta dalla panchina, con Jovic che, allo scadere del minuto 90', ha segnato su assist preciso di Olivier Giroud. Negli istanti finali, una serie di tumultuosi eventi ha costretto l'arbitro Doveri a prolungare di un minuto il recupero, ma ciò non ha influenzato ulteriormente il risultato. La partita si è conclusa sul 2-2, un pareggio che ha giovato più alla Salernitana che al Milan. Con questo esito, entrambe le squadre guadagnano un punto in classifica.

18 dicembre 2023
Atalanta - Salernitana 4 - 1

La sedicesima giornata di Serie A si conclude con l'Atalanta che trionfa 4-1 contro la Salernitana, realizzando una rimonta notevole. La Salernitana si porta in vantaggio al 10' con un colpo di testa di Pirola su calcio di punizione di Candreva. Tuttavia, la Dea si scatena nella ripresa, pareggiando con Muriel al 47' e poi prendendo il controllo del match con le reti di Pasalic (52'), De Ketelaere (83') e Miranchuk (89'). Gasperini e la sua squadra si piazzano al settimo posto con 26 punti, mentre la Salernitana rimane fanalino di coda a quota 8. Con un secondo tempo straordinario, l'Atalanta supera la Salernitana 4-1, mantenendo una distanza di soli due punti dalla zona Champions League. La Dea attacca subito, ma è la Salernitana a sorprendere con il gol di Pirola su calcio di punizione. Nonostante le parate di Costil su Lookman e Muriel, l'Atalanta ribalta il risultato nella ripresa. Muriel segna un gol spettacolare al 47', e Pasalic completa la rimonta con un destro all'angolino basso. La formazione granata sfiora il secondo gol con Dia, ma la partita prende una svolta decisiva. Muriel, Costil protagonista su un suo tiro, e un errore di Ikwuemesi contribuiscono al trionfo dell'Atalanta. Le entrate di De Ketelaere e Miranchuk negli ultimi minuti consolidano il 4-1 finale, segnando la seconda vittoria consecutiva in campionato per l'Atalanta. Un risultato difficile per la Salernitana, che rimane ancorata all'ultimo posto con soli 8 punti.

10 dicembre 2023
Salernitana - Bologna 1 - 2

Il Bologna continua a consolidare l'idea che questa stagione possa riservare qualcosa di più di una semplice collocazione tra le prime 10 squadre. Il confronto all'Arechi contro la Salernitana si conclude con un netto 2-1 che affonda i campani, sempre più ancorati all'ultima posizione. La squadra di Thiago Motta approfitta della sconfitta del Napoli contro la Juventus e si posiziona saldamente in zona Champions, occupando il 4° posto a pari merito con la Roma. La partita si sviluppa subito a favore del Bologna. I felsinei prendono il controllo del gioco e non concedono spazio ai padroni di casa. Dopo soli 9 minuti, Zirkzee sfrutta un respinta di Costil su un tiro di Posch e segna il gol del vantaggio. Passano appena 10 minuti e arriva il bis: Lovato commette un errore disastroso in un passaggio all'indietro, regalando letteralmente un assist a Zirkzee. La classe dell'olandese fa il resto: superato Costil, deposita elegantemente il pallone in rete (la sua prima doppietta in Serie A). Da quel momento in poi, è un dominio totale del Bologna fino alla fine del primo tempo, con Saelemaekers in grande evidenza e la Salernitana in difficoltà. I ragazzi di Inzaghi collezionano 4 cartellini gialli nei primi 45 minuti. Nella ripresa, la Salernitana sembra tentare un risveglio offensivo con un'occasione sprecata da Ikwuemesi, che, trovandosi faccia a faccia con Skorupski, calcia male. Ferguson sfiora il gol successivamente, quasi a porta vuota, ma viene ipnotizzato da Costil e colpisce il palo. Poco dopo, Moro ci prova anche su un assist di Ferguson, ma calcia alto dal limite dell'area. La reazione della Salernitana arriva al 75', quando il subentrato Simy sfrutta un assist di Candreva e batte Skorupski. Nel finale, la Salernitana si butta in avanti, ma prevalgono nervosismo e aggressività, facendo aumentare la tensione della partita. Gli animi si accendono, e il risultato è un totale di 10 ammonizioni (di cui 7 nella squadra di Inzaghi). Il Bologna porta a casa i tre punti, confermandosi in lizza per la competizione europea grazie al suo primo successo stagionale in trasferta. La Salernitana è contestata dai tifosi alla fine della partita, così come il presidente Iervolino.

3 dicembre 2023
Fiorentina - Salernitana 3 - 0

Dopo la recente vittoria nella Conference League, che ha garantito alla Fiorentina la qualificazione al turno successivo, i Viola rientrano sul campo di Serie A consapevoli della necessità di riscattarsi dopo la sconfitta contro il Milan nell'ultima giornata. Nel contesto del campionato, la squadra di Italiano ha subito ben cinque sconfitte nelle ultime sei partite, un rendimento che attualmente l'ha relegata fuori dalla zona Europa, con un solo punto in meno rispetto al sesto posto occupato dal Bologna. Dall'altra parte, dopo 12 partite con risultati negativi, i campani hanno sconfitto la Lazio in casa e ora cercano di replicare l'impresa al Franchi. La squadra è attualmente in ultima posizione, ferma a quota 8 punti, e una vittoria le consentirebbe di uscire dalla zona retrocessione. Il primo tempo è stato dominato dalla Fiorentina, che ha minacciato la porta avversaria fin dai primi minuti. Dopo soli 5 minuti, un calcio di rigore ha sbloccato la partita, con Beltran che ha segnato la sua prima rete stagionale in Serie A. Nel corso del match, i Viola hanno costretto la Salernitana a recedere e ad arretrare, creando numerose occasioni che sono state però respinte da un reattivo Costil. Successivamente, Sottil ha raddoppiato il risultato, segnando per la prima volta in Serie A dal gennaio 2022. La Salernitana ha bisogno di cambiare il ritmo della partita nel secondo tempo per cercare di reagire. Inzaghi potrebbe fare ricorso a Dia, Botheim, Simy e Tchaouna per ristrutturare l'assetto offensivo, tutti partiti dalla panchina. La Fiorentina ha un ampio pannello di opzioni in panchina, con Nico Gonzalez, Nzola, Brekalo e Koumé che potrebbero entrare in campo nel corso della partita. Nella ripresa, la Viola ha mantenuto il controllo del gioco e ha allungato il vantaggio con una bella azione culminata nel gol di Bonaventura. La formazione granata invece ha cercato di reagire, ma ha ottenuto una sola occasione da rete durante i 90 minuti, con Ikwuemesi che ha colpito la traversa da posizione favorevole. La Fiorentina risale così in classifica, tornando al quinto posto in zona Europa e superando Bologna e Roma. La Salernitana, invece, rimane ancorata all'ultima posizione in classifica, con 8 punti.

25 novembre 2023
Salernitana - Lazio 2 - 1

L'Arechi è pronto ad ospitare Salernitana e Lazio nel primo anticipo valido per la tredicesima giornata di Serie A. La formazione casalinga ha attraversato una serie di 13 partite di campionato senza ottenere una vittoria, registrando cinque pareggi e otto sconfitte. Questo andamento rappresenta il periodo negativo più lungo nella storia della squadra granata. Nel frattempo, la Lazio arriva reduce dal derby a reti inviolate disputato lo scorso turno, accumulando 17 punti nelle prime 12 giornate. Anche per la formazione biancoceleste, questa è la sua partenza più negativa svolta in Serie A dalla stagione 2013/14, quando aveva totalizzato 16 punti e concluso al nono posto. La partita ha subito una svolta dopo i primi 20 minuti di equilibrio totale. La Salernitana è stata molto vicina al gol con Bohinen e Candreva, mentre la squadra di Sarri ha continuato a rappresentare una minaccia costante con la sua catena di destra composta da Lazzari, F. Anderson e Guendouzi. Tuttavia, la svolta decisiva è arrivata con il rigore trasformato da Immobile, convalidato dopo un lungo consulto tra la sala VAR e l'arbitro Prontera. Considerando anche la situazione di "emergenza" dovuta agli infortuni, il piano di gioco del mister Inzaghi non sembra destinato a subire cambiamenti significativi. Certo, l'ex attaccante del Milan potrebbe riflettere sulla possibilità di sostituire Gyomber, che è apparso molto nervoso dopo il rigore causato. Inoltre, potrebbe valutare modifiche in attacco, dato che Ikwuemesi ha avuto poche occasioni di entrare in gioco. Se nel primo tempo i biancocelesti possono vantare un prezioso vantaggio, nella ripresa la partita viene ribaltata dai padroni di casa, che pareggiano con Kastanos al minuto 55, e poi raddoppiano con Candreva al 66esimo. La Salernitana conquista così la prima vittoria in questo campionato, salendo a otto punti in classifica.

10 novembre 2023
Sassuolo - Salernitana 2 - 2

Il Mapei Stadium è il terreno di battaglia per lo scontro tra i neroverdi di Dionisi e i granata di Inzaghi, valido per il dodicesimo turno di Serie A. Dopo le vittorie contro la Juventus e l'Inter a fine settembre, il Sassuolo ha faticato a trovare la vittoria, registrando due pareggi e tre sconfitte in campionato, l'ultima delle quali contro il Torino. La Salernitana, d'altra parte, non ha ancora ottenuto una vittoria in questo inizio di stagione, con quattro pareggi, sette sconfitte e un cambio di allenatore nelle prime 11 giornate di Serie A. Il primo tempo al Mapei Stadium è stato emozionante, con la Salernitana che ha sfruttato un inizio fulmineo segnando il primo gol dopo soli 5 minuti e raddoppiando con Dia al 17'. Il Sassuolo ha reagito riducendo le distanze con Thorstvedt e ha creato numerose azioni pericolose con Berardi, Boloca e Pinamonti. Durante la partita, la squadra di Dionisi è cresciuta, con Thorstvedt che ha segnato la sua prima doppietta in Serie A. Nel secondo tempo, nonostante le numerose occasioni per il Sassuolo, l'imprescindibile forma di Ochoa ha impedito il gol più volte, garantendo il pareggio di 2-2 e un punto a testa a Reggio Emilia. Con questo punto conquistato, la Salernitana rimane in ultima posizione ma si aggiudica una prestazione di rilievo. Il Sassuolo si trova ora in 14esima posizione, con un punto in più rispetto al Genoa e uno in meno rispetto al Lecce.

4 novembre 2023
Salernitana - Napoli 0 - 2

Nel suggestivo scenario dello Stadio Arechi di Salerno, si è svolto un emozionante derby campano tra la Salernitana guidata da Filippo Inzaghi e il Napoli allenato da Rudi Garcia. Entrambe le squadre avevano un urgente bisogno di vittoria: la Salernitana cercava il suo primo successo dopo la sconfitta di misura contro il Genoa nella partita precedente. Inzaghi ha riposto le sue speranze in Dia, che sembra essere tornato in forma, affidandogli un ruolo chiave nella stagione della squadra granata. D'altra parte, il Napoli aveva bisogno di una vittoria per restare in corsa non solo per lo Scudetto, ma anche per un posto nella Champions League. La squadra di Garcia si trovava al quinto posto in classifica, dietro all'Atalanta. Il primo tempo è stato giocato a ritmo serrato, con poche interruzioni, permettendo all'arbitro di non concedere minuti di recupero nonostante il gol del Napoli. Il vantaggio degli azzurri è arrivato al 13esimo minuto, grazie a un'azione di pressing in fase offensiva che ha visto Lobotka recuperare palla centralmente al limite dell'area. Lobotka ha poi servito un assist perfetto a Raspadori, posizionato sulla sua destra in area, e l'attaccante del Napoli ha concluso con precisione, mettendo la palla nell'angolo sinistro della rete avversaria. Il secondo gol partenopeo è arrivato all'82esimo minuto con Elmas, che è stato servito sul lato sinistro del campo. Con una finta si è spostato il pallone sul destro e ha superato il portiere avversario facendo passare la palla sotto le mani di quest'ultimo. Questa vittoria ha permesso al Napoli di salire al quarto posto in classifica, superando l'Atalanta, che avrebbe giocato presto contro l'Inter. Nel frattempo, la Salernitana rimane ancorata all'ultimo posto in classifica con soli 4 punti.

28 ottobre 2023
Genoa - Salernitana 1 -0

La Salernitana sta attraversando un momento sempre più difficile, subendo la sesta sconfitta della stagione nell'anticipo della decima giornata contro il Genoa, sotto la gestione di Pippo Inzaghi. La partita al Ferraris è stata decisa da un gol di Gudmundsson al 35esimo minuto del primo tempo. Tuttavia, il risultato avrebbe potuto essere ancor più pesante per la Salernitana. Subito all'inizio, Ochoa effettua un salvataggio cruciale su un tentativo di Dragusin, e successivamente, su un calcio d'angolo, il palo ha tenuto a galla la squadra campana. Il portiere messicano compie almeno altre due parate fondamentali, ma non riesce a fermare il diagonale vincente dell'islandese al 35'. Nella seconda metà del gioco, Inzaghi cerca di apportare dei cambiamenti, lasciando in panchina Candreva e Bradaric. La Salernitana aumenta l'intensità, creando qualche opportunità in più, ma raramente riesce a minacciare la porta difesa da Martinez. Le occasioni migliori arrivano verso la fine del match: Mazzocchi colpisce la traversa con un colpo di testa, mentre Dia, in un'ottima posizione, spreca una chiara opportunità di pareggio. Questi tentativi sono stati troppo sporadici per cercare di cambiare le sorti di una stagione che sembra destinata a essere dimenticata per la Salernitana.

22 ottobre 2023
Salernitana - Cagliari 2 - 2

È tutto pronto allo Stadio Arechi di Salerno, dove sta per iniziare l'attesissima partita tra Salernitana e Cagliari! È la nona giornata di Serie A e granata e rossoblù si ritrovano sul campo dopo quasi un anno e mezzo dall'ultima volta. Questa è solo la quinta volta che si affrontano nel massimo campionato italiano, e finora il Cagliari ha avuto la meglio, con due vittorie a suo favore e altrettanti pareggi. Il team di Claudio Ranieri è arrivato qui dopo due pareggi nelle prime 8 partite, mentre la squadra di Filippo Inzaghi ha raccolto 3 punti finora. Questa è anche un'occasione speciale per Inzaghi, che fa il suo debutto sulla panchina dei Cavallucci in questo importante match. I primi 45 minuti sono stati dominati dalla Salernitana, che ha cercato incessantemente di segnare con una serie di calci d'angolo, anche se nessuna occasione concreta è nata da questi. L'unica vera opportunità del match si è presentata al minuto 27, quando Luvumbo Zito ha sfruttato un passaggio filtrante di Mancosu per sfidare Costil, ma Chiffi ha fermato il gioco perché l'angolano era in posizione di fuorigioco. Cagliari ha risposto con Boulaye Dia, che con una rapida azione ha superato la marcatura di Dossena, ma il suo tiro basso non ha messo in difficoltà Scuffet.

La svolta decisiva, che ha aperto le porte a numerose reti, è arrivata al minuto 79, quando Luvumbo Zito è stato lasciato libero sulla sinistra dell'area di rigore della Salernitana. Sfruttando un passaggio preciso di Jankto, Zito ha superato Costil e ha segnato per il Cagliari. Tuttavia, il vantaggio degli ospiti è stato di breve durata. All'86', Boulaye Dia ha ricevuto un assist perfetto da Ikwuemesi e ha calciato un potente rasoterra che si è infilato alle spalle di Scuffet. Ma le sorprese non finiscono qui: nel caos generale della partita, il sostituto Nicolas Viola è riuscito a colpire di testa un cross preciso di Shomurodov, segnando il gol che ha portato il Cagliari in vantaggio. Tuttavia, la squadra di casa ha continuato a lottare e Legowski, nell'area di rigore del Cagliari, ha difeso la palla con il petto sotto la pressione di Viola. Quest'ultimo è stato protagonista di un intervento con la mano, decisivo ai fini del risultato finale. La Salernitana ha avuto l'opportunità di pareggiare su rigore, sfruttata brillantemente da un Boulaye Dia ispirato, che ha riportato l'equilibrio per la seconda volta consecutiva in questa partita.

8 ottobre 2023
Monza - Salernitana 3 - 0

Ennesima sconfitta per la Salernitana, che non riesce a dare una svolta al suo avvio stagionale di campionato. L'U-Power Stadium ha infatti assistito ad un tris glaciale del Monza sui granata di De Sousa, che continuano a confermare la loro posizione sul fondo della classifica di Serie A. I brianzoli per ora stanno vivendo un ottimo avvio equilibrato, con due vittorie, tre pareggi e due sconfitte alle spalle. La Salernitana, al contrario, si trova in un momento molto delicato viste le quattro sconfitte e i tre pareggi collezionati fino ad ora. Entrambe le squadre concentrano le loro tattiche su due uniche punte offensive: Colombo per i padroni di casa e Dia per i granata. Il primo tempo viene giocato a senso unico, con una dominanza assoluta dei biancorossi e un doppio vantaggio raggiunto nei primi 20 minuti. I brianzoli riescono a sbloccare il risultato già al nono minuto, grazie ad un'azione incredibile di Colpani, che termina con un pallone rasoterra dirtto nel palo sinistro di Ochoa. Altri nove minuti dopo, è Vignato a conquistare il raddoppio con un'intenzione di mancino conclusa sotto le gambe del portiere. Per ora i granata sono in grande difficoltà, con scarse occasioni interessanti e molti errori tecnici commessi. La difesa non riesce a chiudere gli spazi, permettendo più volte di far entrare la formazione di Palladino con tranquillità. Nella seconda frazione i ritmi di gioco rallentano fino al settantesimo minuto, quando Pessina firma il tris biancorosso sugli avversari: una grandissima azione individuale che permette al brianzolo di segnare verso il centrodestra, con Ochoa confuso e nella parte opposta della porta. La partita si conclude quindi con un secco 3-0 del Monza sulla Salernitana, che porta la squadra di Palladino in settima posizione e quella di Sousa in diciannovesima.

30 settembre 2023
Salernitana - Inter 0 - 4

All'Arechi si scontrano Salernitana e Inter nel match valido per la settima giornata di campionato. Niente da fare per i campani di De Sousa, che collezionano un'altra sconfitta sul campo della Serie A. L'Inter, dall'altra parte, arriva a punteggio pieno e ne esce allo stesso modo, confermando la sua posizione in vetta alla classifica. In termini di strategia offensiva, i granata schierano la loro punta d'attacco Dia, mentre Inzaghi opta per il suo fedele tandem composto da Sanchez e Thuram. I primi 45 minuti di gioco traspirano una grande dominanza dei neroazzurri che contano maggiori tentativi di rete realizzati dalle due punte. I padroni di casa invece crescono gradualmente, rendendosi pericolosi con Cabral e Kastanos, ma il risultato rimane congelato sullo 0-0. È nella ripresa che gli animi si fanno più movimentati: al 62esimo gli ospiti passano in vantaggio con una ripartenza letale e un delizioso tocco di Martinez, che accompagna il pallone alle spalle di Ochoa. Quindici minuti più tardi arriva la doppietta dell'argentino neroazzuro, su cross di Barella, che sgancia un destro al volo firmando il 2-0 sui granata. Martinez non si ferma qui e al minuto 85 mette a segno la sua tripletta giornaliera, con un tiro dagli undici metri dove Ochoa non può fare niente. Il numero 10 di Inzaghi si conferma l'uomo partita di questo incontro, segnando il clamoroso poker su cross rasoterra di Augusto. Una prestazione incredibile e senza precedenti quella di Lautaro Martinez, che ha fatto conquistare la vittoria della partita alla sua squadra, già dai primi minuti del secondo tempo. Se nel primo tempo abbiamo visto qualche cenno offensivo da parte dei padroni di casa, nella seconda frazione i granata si sono mostrati quasi del tutto assenti, confermando la loro posizione in fondo alla classifica.

27 settembre 2023
Empoli - Salernitana 1 - 0

Ancora a bocca asciutta la Salernitana, che non riesce a dare una svolta al suo avvio di campionato. Dopo questo match con l'Empoli, i campani totalizzano 3 pareggi e 3 sconfitte nelle prime 6 giornate di Serie A. Un brutto colpo per la squadra di De Sousa, sconfitta anche contro l'ultimo classificato del torneo. È il Carlo Castellani ad ospitare i granata nel match contro i toscani dell'Empoli, dove gli spettatori non hanno assistito a vere e proprie azioni da gol. L'avvio è caratterizzato dal primo e unico gol dell'incontro, realizzato al minuto 34: Cancellieri chiude il triangolo dal fondo, servendo un ottimo pallone per la star dell'Under 21 Baldanzi, pronto a scavalcare Ochoa davanti alla porta. La prima rete toscana dopo un'astinenza durata per cinque partite di campionato. Verso la fine della prima frazione, i campani puntano su una chiusura in attacco e costringono i padroni di casa a chiudersi nel loro muro difensivo. La Salernitana sta faticando a rendersi pericolosa nella metà campo avversaria, con una sola rete di Cabral annullata dal direttore di gara per fuorigioco. La stessa situazione si ripete dopo la fine dell'intervallo ma questa volta per l'Empoli, che vede un annullamento del gol di Shpendi di nuovo per fuorigioco. Al minuto 77, Cabral si fa sfuggire il prezioso pareggio, con una conclusione troppo potente che non trova la porta di Berisha. Cala il sipario al Castellani, dopo un match che ha portato i festeggiamenti toscani e troppe ferite per la formazione di De Sousa, ad un soffio dalla zona rossa di retrocessione.

22 settembre 2023
Salernitana - Frosinone 1 - 1

È tutto pronto all'Arechi per la quinta giornata di campionato, nel match che vede Salernitana e Frosinone rivali. I padroni di casa sono recudi da una dura sconfitta contro il Torino, mentre i ciociari ospiti arrivano dal successone della rimonta contro il Sassuolo. Proprio la squadra di Di Francesco si presenta dopo tre vittorie nelle ultime tre partite disputate; al contrario, i campani per ora contano zero reti negli ultimi due turni affrontati e una media di due gol incassati per ogni match. Al dodicesimo minuto assistiamo al primo vantaggio ciociaro, grazie ad un traversone molto preciso di Marchizza, indirizzato al centrale del Frosinone che riesce a staccarsi dagli avversari e a firmare il prezioso sorpasso gialloblu. La formazione campana manca di concretezza e necessita di un cambio di rotta se vuole riprendere in mano le redini del suo campo. Nella seconda frazione di gara, è la Salernitana a conquistare la rete del pareggio grazie ad un pallone vagante ben sfruttato da Cabral, pronto a rifilare un rasoterra a Turati. Altre numerose occasioni da entrambe le squadre non vengono concretizzate a dovere e il risultato rimane di 1-1 fino al triplice fischio dell'arbitro. Un match sicuramente interessante e combattuto sotto ogni punto di vista, ma che non da né toglie niente alle squadre. La Salernitana si posiziona ancora diciassettesima ad un passo dalla zona rossa, mentre i ciociari continuano nella prima metà della classifica a quota 8, insieme a Napoli e Torino.

18 settembre 2023
Salernitana - Torino 0 - 3

All'Arechi è la Salernitana ad uscire sconfitta dal match valido per la quarta giornata di Serie A. I campani escono da questo turno ancora a digiuno di punti prezioni per la classifica, collezionando solo una sfilza di ko consecutivi. Nel primo tempo è stato Buongiorno a conquistare il primo vantaggio ospite già al quindicesimo minuto: corner di Lazaro che indirizza il pallone verso il centro, sventato da Zapata ma che finisce sui piedi di Buongiorno, pronto ad insaccare di sinistro a due passi dalla porta. Sono tanti gli errori della Salernitana in questa prima frazione che, dopo la prima rete subita inizia a faticare nel tentativo di una ripresa. Il Toro invece si mostra in totale controllo del match, realizzando il doppio vantaggio al minuto 41: ottima azione di Bellanova sulla fascia destra, che si allarga per Radonjic e dopo un controllo sbagliato di Mazzocchi, il numero 10 riesce a piazzare la sfera nell'angolino casalingo. Niente da fare per Ochoa che non riesce a deviare nemmeno questo tentativo. La ripresa è di nuovo in mano alla squadra di Juric, con la doppietta di Radonjic al cinquantesimo: pallone al centro dell'area inviato da Bellanova, che raggiunge l'attaccante granata pronto a sferrare un sinistro imprendibile per il portiere campano. Il match si poteva concludere con un poker lombardo, ma il VAR ha annullato la tripletta di Radonjic al 58' per fuorigioco. L'incontro termina con un secondo ko consecutivo per i campani, che rimangono in penultima posizione con soli due punti in classifica.

3 settembre 2023
Lecce - Salernitana 2 - 0

Dopo i due pareggi nelle scorse giornate di campionato, la Salernitana aggiunge una sconfitta nella sua classifica generale. Il match al Via del Mare contro il Lecce ha privato la squadra di De Sousa di tre punti preziosi, visto il posizionamento e il punteggio della squadra campana. La partita prende il via e solo a sei minuti dal fischio iniziale, i padroni di casa si ritrovano già in vantaggio grazie ad una rete segnata da Krstovic nell'angolino basso di sinistra. Il primo squillo della Salernitana arriva all'undicesimo minuto, con un tentativo fallito di Coulibaly per il suo colpo di testa fuori di molto. Al minuto 28, altra occasione sprecata da Kastanos per un tiro troppo debole, parato con facilità da Falcone. I minuti restanti prima dell'intervallo vedono principalmente azioni giallorosse inconcluse e una chiusura difensiva campana. Nella ripresa, la Salernitana continua a conquistare molte punizioni anche nella metà campo avversaria, senza riuscire mai a sfruttarle come si deve. Altro tentativo sprecato da Cabral al minuto 58, per un tiro destro che esce parecchio fuori sulla destra. Al minuto 74 ci prova Mazzocchi con un pallone calciato da fuori area, ma nemmeno lui riesce a raggiungere il pareggio che tanto rincorrono. Duplice tiro di Cabral parato dal portiere salentino, due palloni troppo deboli per sorpassare Falcone. Il match sembra trovarsi in uno stallo momentaneo, fino al 90+8' quando un calcio di rigore assegnato al Lecce fa scattare il raddoppio salentino. La partita termina con il risultato di 2-0 a favore dei padroni di casa, e un ritorno in patria a testa bassa per la Salernitana.

28 agosto 2023
Salernitana - Udinese 1 - 1

Secondo pareggio consecutivo per la Salernitata di De Sousa, che in questa nuova stagione di Serie A si sta mostrando pericolosa ma mai decisiva. L'Arechi ha ospitato i bianconeri dell'Udinese nella gara valida per la seconda giornata di campionato, caratterizzata da un gioco spezzettato e numerose occasioni sprecate da parte di entrambe le squadre. Un primo tempo abbastanza equilibrato che vede più tentativi concreti eseguiti dai padroni di casa, come il palo sfiorato da Pirola al diciottesimo minuto di gioco. Un grande applauso va sicuramente ad Ochoa per il salvataggio sul probabile autogol di Pirola al minuto 47, che dopo vari tocchi in area ha fatto rimbalzare il pallone sulla testa del difensore. Nella seconda frazione il match finalmente si sblocca con il primo gol stagionale della squadra bianconera: cross di Kamara dalla sinistra verso Lucca che serve Samardzic in area e gli permette di trafiggere la porta del portiere messicano. I campani non mollano la presa e al minuto 72 riescono a raggiungere il pareggio conclusivo della gara: finta di Martegani, servizio per Candreva e appoggio su Dia che sconfigge Silvestri sul suo palo. Ultima chance di sorpasso per Candreva all'89', ma Silvestri respinge bene in corner. Niente da fare per la Salernitana che deve conservare di nuovo la sua fame di rivalsa per la prossima giornata di campionato.

20 agosto 2023
Roma - Salernitana 2 - 2

Una prima giornata di campionato che replica quella della scorsa stagione, con un faccia a faccia tra Roma e Salernitana. Un'uscita campana ricca di emozioni e colpi di scena, che ha fatto tremare i giallorossi per la maggior parte del tempo trascorso in campo. Al minuto 12, la Salernitana passa subito in vantaggio con un esterno di Candreva che spiazza il portiere e buca la rete avversaria. La strategia dei padroni di casa si mostra molto confusionaria, e si aggrava quando viene annullato il pareggio di Ibanez per un tocco di mano di Belotti. All'inizio del secondo tempo Mourinho prova a ribaltare il risultato con l'entrata in campo di Llorete, Pellegrini e Matic. La scelta frutta subito i risultati sperati e al 47' arriva il pareggio di El Shaarawy. Un'esultanza che ha vita breve perché, al minuto 54, i campani riescono a conquistare nuovamente il vantaggio sui giallorossi: stop maestrale di Piatek in area di rigore, seguito da un assist per Dia che riesce a raggirare Rui Patricio con un colpo di tacco. Un colpo di testa di Abraham fa tremare gli ospiti, ma il tuffo di Ochoa riesce ad impedire il secondo recupero giallorosso. Ulteriori occasioni sprecate della Roma rendono sempre più reale la possibile vittoria dei campani, fino a quando una respinta corta raccolta da Matic riporta il punteggio in parità. Il match all'Olimpico ha visto una Salernitana agguerrita in grado di tener testa a una delle squadre più importanti di questa competizione. La Roma, invece, termina la partita con due punti in meno e un pareggio inaspettato con un club già salvo.

3 giugno 2023
Cremonese - Salernitana 2 - 0

Cremonese e Salernitana si incontrano allo Zini di Cremona per giocarsi gli ultimi punti del campionato. Da una parte c'è la Cremonese penultima in classifica, già retrocessa da varie giornate, dall'altra la Salernitana che può dirsi soddisfatta della salvezza raggiunta e si colloca al 15esimo posto in classifica. La partita non comincia bene per Ballardini, subito obbligato a due cambi per i problemi di Chiriches e Galdames. Poco male, perchè al 26' la Cremonese trova la chiave per sbloccarla: l'arbitro assegna un penalty per un fallo in area di Bohinen su Buonaiuto, sul dischetto si posiziona lo stesso Buonaiuto che mette la firma sulla rete dell'1-0. Poco più tardi, Sarr protegge il vantaggio intervenendo prontamente sul tiro dalla distanza di Candreva. Altra chance per gli ospiti al 33', Coulibaly sfrutta una respinta sbagliata della difesa avversaria e cerca il gol dalla distanza, palla fuori di poco. Nel secondo tempo la Salernitana prova a reagire, soprattutto dopo l'ingresso di Sambia, che subito si inventa un buon assist verso l'area avversaria che però Piatek non riesce a sfruttare. Nulla da fare, all'88' arriva il 2-0 che chiude i giochi, Tsadjout infila Ochoa con un sinistro a giro. Nel recupero viene assegnato un rigore per un fallo di Aiwu su Sambia, ma l'arbitro cambia idea dopo il check del Var.

27 maggio 2023
Salernitana - Udinese 3 - 2

La Salernitana compie un'autentica impresa in questa 37esima nonchè penultima giornata di Serie A: dopo essere andata sotto di due gol, mette in scena una splendida rimonta e regala al suo pubblico il 3-2. Dopo mezz'ora di gioco i granata sono nei guai dopo aver subìto già due reti. La prima è al minuto 25 e nasce da un'iniziativa di Pereyra, un rimpallo favorisce Samardzic che cerca la porta, sulla respinta Lovric appoggia per Zeegelaar, bravo a fulminare Fiorillo. Pochi minuti più tardi i bianconeri raddoppiano, Thauvin trova l'uno-due con Pereyra e mette in mezzo per Nestorovski, che non può sbagliare sottoporta. Ma la Salernitana ci crede e mette il primo tassello della rimonta al minuto 43. Buon recupero di Coulibaly, palla per Candreva che a sua volta serve Kastanos, che dal limite carica il tiro e piazza il pallone sotto il sette. I granata pareggiano al 57' grazie a un'iniziativa del solito Candreva, che sfrutta il tocco di Mazzocchi sulla punizione dai 20 metri e mette fuori gioco Silvestri. Al 78' Beto serve un cioccolatino ad Arslan, che però solo davanti alla porta spara alto. Al minuto 87 Zeegelaar che era già ammonito riceve il secondo giallo per una trattenuta su Iervolino, cartellino rosso e il giocatore lascia il campo. Siamo al minuto 96 quando Troost-Ekong raccoglie il cross dalla sinistra di Sambia e devia in rete il pallone del 3-2 che fa esplodere lo stadio.

22 maggio 2023
Roma - Salernitana 2 - 2

La Roma affronta la Salernitana per una gara decisiva in chiave qualificazione alle coppe europee. I giallorossi hanno ancora delle speranze di finire in Champions League, ma devono portare a casa i tre punti per tenere il ritmo delle contendenti. La partita per loro inizia nel peggiore dei modi: oltre ai numerosi assenti per via delle competizioni europee, i capitolini si trovano a giocare una partita durissima contro la Salernitana: Candreva sblocca il risultato dopo solo dodici minuti di gioco con una bella conclusione dell'attaccante che, dopo essersi inserito con il giusto tempismo, tocca al volo battendo Rui Patricio. Nel primo tempo la Roma non riesce a trovare il gol, bisogna attendere il secondo tempo, quando, dopo pochi minuti dal rientro, El Shaarawy si fa trovare pronto alla ribattuta in porta sul calcio di punizione di Pellegrini. Il risultato di 1 a 1 dà speranza ai giallorossi. I ragazzi di Mourinho si vedono passare avanti la Salernitana per la seconda volta con il gol di Dia: fortunosa palla in mezzo servita da Piatek, l'attaccante dei granata tocca di tacco la sfera sorprendendo per la seconda volta il portiere avversario. L'1 a 2 obbliga i giallorossi a spingersi in fase offensiva, riescono a pareggiare nuovamente al minuto 83 con il gol di Matic: calcio d'angolo deviato da Llorente che involontariamente spinge la palla verso l'esterno dell'area, il centrocampista serbo raccoglie la sfera e calcia di potenza in rete fissando il risultato sul 2 a 2. Un pareggio ce rallenta ancora la Roma ma che le consente di sperare ancora in un piazzamento nelle coppe europee.

13 maggio 2023
Salernitana - Atalanta 1 - 0

La Salernitana supera di misura l'Atalanta e mette il sigillo sulla salvezza, rispetto alla quale manca soltanto la certezza aritmetica. Guai per l'Atalanta, invece, che perde ancora dopo la sconfitta dopo la Juventus e vede complicarsi la lotta per un posto in Champions League. La prima occasione da gol è al sesto minuto con Pasalic, che impatta di testa sugli sviluppi di un corner ma Ochoa blocca a terra. Poco dopo si fa vedere Zapata, che si tuffa di testa sul cross di Soppy, pallone alto. Al 27' Ederson prova la conclusione dalla distanza, Ochoa si immola e respinge. Nel frattempo pioggia e vento non danno tregua ai giocatori, costretti in un campo ai limiti del praticabile. Poco prima dell'intervallo ci riprova Zapata, che stacca sul cross di De Roon dalla sinistra ma spedisce la sfera a lato. Il primo tempo si conclude a porte inviolate, ma è l'Atalanta a tenere il pallino del gioco e così è anche nella seconda frazione. Al 55' Zapata regala la palla a Daniliuc, che a sua volta appoggia per Dia che da ottima posizione calcia alto. Al minuto 85 Muriel si propone con un tiro da fuori area, palla alta. Siamo al 93' quando la Salernitana passa avanti con il gol dai 20 metri di Candreva, che decide la partita.

8 maggio 2023
Empoli - Salernitana 2 - 1

Empoli e Salernitana si sfidano in una partita cruciale per evitare la retrocessione. Nonostante entrambe le squadre abbiano un vantaggio di circa 8 punti sulla zona rossa della classifica, vincere questa partita significherebbe garantirsi la permanenza nella massima serie salendo a ben 11 punti di vantaggio sulle squadre a rischio retrocessione. In questo modo, potrebbero giocare in modo tranquillo e rilassato le ultime partite di calendario rimaste. Al 11° minuto, gli azzurri trovano la prima occasione da gol grazie a un cross di Ebuehi deviato di testa da Cambiaghi, la traiettoria sorprende Ochoa e segna il vantaggio per 1 a 0 dell'Empoli. Nonostante la Salernitana trovi l'occasione per reagire al minuto 37, il primo tempo termina con il vantaggio dei padroni di casa. La stagione ora sembra in discesa per gli uomini di Toscana, ma la partita nasconde ancora delle insidie che potrebbero emergere nel secondo tempo, la frazione di gioco, come vedremo a breve, è molto più accesa della prima. La squadra vincitrice può dirsi al sicuro nella massima serie.

Il secondo tempo ricomincia all'insegna del gol. Le due società offrono uno spettacolo appassionante ai tifosi presenti. Il secondo gol della giornata arriva al 63° minuto grazie a un calcio d'angolo di Rossi che rimbalza su Vitiello e serve l'attaccante italiano Caputo, il giocatore finalizza facilmente il 2 a 0 per l'Empoli. A questo punto, la Salernitana non ha altra scelta che attaccare per recuperare lo svantaggio, riesce a ridurre il gap solo al minuto 85 con un tap-in vincente di Piatek che non lascia scampo a Vicario. Nonostante ci siano ancora speranze di pareggio per la squadra campana, non riescono nell'impresa e i padroni di casa conquistano i tre punti. La partita si conclude sul 2 a 1 e permette all'Empoli di raggiungere i 38 punti, distanziandosi di 11 lunghezze dalla zona retrocessione.

3 maggio 2023
Salernitana - Fiorentina 3 - 3

33esima giornata di Serie A, in questo turno infrasettimanale Salernitana e Fiorentina si affrontano all'Arechi. Da un lato gli uomini di Paulo Sousa cercano punti per distanziare la zona pericolosa della classifica, dall'altra il club viola non nutre particolari ambizioni, mira piuttosto a migliorare l'ottavo posto in classifica. Le due squadre hanno dato spettacolo, come testimoniano i sei gol totali, tre per parte. In avvio di gara è la Fiorentina a gestire il possesso palla, ma cade al suo primo errore. Minuto 10, ripartenza granata, Dia punta la porta, scarta Igor e mette il pallone alle spalle di Terracciano. È il tredicesimo gol in Serie A di Dia, traguardo che lo consacra come miglior attaccante della storia in Serie A della Salernitana. La risposta della Fiorentina non tarda ad arrivare, buon assist di Dodò per Gonzalez, che con un'inzuccata precisa mette la sfera dove Ochoa non può arrivare. Nella ripresa Dia porta di nuovo avanti la sua squadra, bravo a sfruttare un contropiede per mettere fuori gioco Terracciano e Biraghi. Le sostituzioni vengono in soccorso alla Fiorentina, fa il suo ingresso in campo Bonaventura che poco dopo dà origine a una bella azione che porta al gol di Ikonè. Gli ospiti cercano il sorpasso con il colpo di testa ravvicinato di Igor, ma Ochoa respinge. I granata ne approfittano per passare di nuovo avanti poco prima della fine della partita, grazie a un calcio di rigore trasformato da Dia. La Fiorentina non si scoraggia e a cinque minuti dalla fine ripristina il pari con il calcio di punizione vincente di Biraghi.

30 aprile 2023
Napoli - Salernitana 1 - 1

Ritorno al pareggio per la Salernitana, questa volta in trasferta al Maradona del Napoli. Un risultato di 1-1 che ha impedito i festeggiamenti partenopei per la vittoria matematica dello scudetto, e che ha regalato una grande soddisfazione agli uomini di De Sousa. Nella prima parte di gara Spalletti opta per un grande pressing sugli ospiti, ma i campani rispondono con una totale chiusura nella propria metà campo. Al minuto 23, i casalinghi sfiorano il vantaggio con una testa di Osimhen sugli sviluppi di un corner, ma il portiere messicano non si lascia di certo intimorire e rispedisce la palla in calcio d'angolo. Al 42' gli azzurri ci riprovano con un tentativo lungo da oltre 20 metri, ed è di nuovo Ochoa a farsi trovare pronto davanti ai pali. Nel secondo tempo il Napoli continua con la sua strategia aggressiva e al 51' Kvaratskhelia tenta dalla distanza, la sua scarsa mira fa tirare un respiro di sollievo ai tifosi granata. Al 62' il vantaggio partenopeo irrompe sul campo del Maradona, con un colpo di testa dell'attaccante uruguaiano che non lascia alternative al portiere campano. Durante i seguenti 15 minuti, entrambe le squadre tentano di irrompere nella difesa avversaria ma senza successo. È al minuto 84 che finalmente arriva il pareggio granata tanto atteso: azione individuale di Dia che riesce a saltare facimente Kvaratskhelia, fino a far partire un razzo che non lascia scampo a Meret. Una grande occasione sfruttata alla perfezione dai ragazzi di De Sousa, che gli permette di salire a quota 34 nella classifica generale di Serie A.

22 aprile 2023
Salernitana - Sassuolo 3 - 0

Prima smossa nel campionato campano dopo sei pareggi consecutivi, grazie alla schiacciante vittoria granata sui neroverdi del Sassuolo. Lo spirito aggressivo della Salernitana le ha permesso di segnare un clamoroso tris sui giocatori ospitati all'Arechi. La prima frazione di gara vede subito un'accellerazione dei campani, che riescono ad intascarsi il primo vantaggio grazie al colpo di testa di Pirola. I neroverdi di Dionisi provano a riorganizzare il loro mirino, ma per loro sfortuna i padroni di casa sono più determinati che mai. Al ventesimo arriva il micidiale raddoppio di Dia, che penetra anche la respinta di Consigli. Gli emiliani si fanno sfuggire una ghiotta occasione al 27', con un calcio diagonale di Frattesi che Ochoa respinge facilmente. Nella ripresa i ritmi dei granata calano leggermente, mentre gli uomini di Dionisi puntano su un assetto più agguerrito. Niente da fare per gli ospiti, al 65' arriva il tris granata con un perfetto rasoterra sinistro di Coulibaly, imprendibile anche per il tuffo di Consigli. Il Sassuolo tenta un recupero portandosi più avanti con il suo baricentro, ma la difesa casalinga si erge come un muro insuperabile. Il direttore di gara mette fine all'incontro tra Salernitana e Sassuolo, permettendo ai granata di De Sousa di allungare le distanze con la zona retrocessione.

16 aprile 2023
Torino - Salernitana 1 - 1

All'Olimpico di Torino i campani riescono ad intascarsi un altro punto fondamentale in termini di salvezza. Il match ha visto un gol per tempo da parte di entrambe le squadre, determinando il pareggio per 1-1. La Salernitana riesce a dominare per buona parte del primo tempo, con un primo vantaggio conquistato al nono minuto: grande recupero palla di Caviglia su un pressing avanzato, poi serve Bradaric sulla fascia che a sua volta pesca Candreva di tacco fino a scaricare il pallone su Vilhena al limite dell'area, che termina l'azione sotto l'incrocio destro. Un sorpasso molto importante per i campani, che nel resto del tempo impiegano tutte le loro forze per proteggerlo. Al 36' gli ospiti rischiano la parità con una traversa fortunata di Gyomber, nella deviazione di un tentativo pericoloso da parte di Radonjic. Nei primi 45 minuti abbiamo assistito ad una partita per molti versi equilibrata, ma anche ricca di occasioni sprecate da entrambi i club. Nella ripresa, non tarda molto ad arrivare il gol del pareggio dei granata: al 57' Miranchuk si impossessa del pallone al limite dell'area e serve Sanabria che, da solo davanti alla porta, batte Ochoa e insacca il tiro in rete. La pressione della squadra di Juric si fa sempre più alta ma i campani stringono i denti cercando di mantenere il possesso. Al 64' la Salernitana tenta un attacco con un lancio lungo di Bohinen diretto verso Bonazzoli, ma Milinkovic-Savic non attende e sceglie di schiaffeggiare la palla in fallo laterale. Ultime occasioni per entrambe le parti che si rivelano insufficienti a smuovere il risultato attule. Termina così l'incontro tra i granata piemontesi e quelli campani, con un 1-1 vantaggioso per la Salernitana ma penalizzante per l'Inter.

7 aprile 2023
Salernitana - Inter 1 - 1

Continua la scia di pareggi della Salernitana anche nella gara contro l'Inter, valida per la 29esima giornata di campionato 2022/2023. Le due squadre rivali contano sette precedenti in Serie A che favoreggiano i neroazzurri alla vittoria. Questo match, invece, ha rappresentato un piccolo vantaggio per i padroni di casa e sicuramente un colpo pesante per l'Inter di Inzaghi, reduce dalle ultime tre sconfitte nel torneo in corso. Il primo squillo dell'incontro è per i neroazzurri, che riescono a conquistare un vantaggio solo al sesto minuto di gioco: sponda di Lukaku verso Gosens, che riesce ad inserirsi bene al centro dell'area e a superare Ochoa con il suo potente mancino. Al 13' gli uomini di Inzaghi sfiorano il raddoppio, negato dalle ottime capacità reattive di Ochoa. L'Inter continua ad avanzare nella metà campo dei campani, ma ogni occasione viene prontamente sventata dal portiere messicano, che in questo match sta facendo vivere grandi emozioni ai tifosi casalinghi. Il primo tempo si conclude con un vantaggio ospite di piccola taglia, senza dubbio recuperabile per la squadra di De Sousa.

Riprende la partita e la Salernitana sembra aver optato per una coppia d'attacco composta da Dia e Piatek, ma la sua vera forza la dimostra nella formazione difensiva, che riesce a bloccare ottime occasioni create dai neroazzurri. Al minuto 64, un altro miracolo del portiere campano riesce a far sfumare le intenzioni di Dia, che sembravano concludersi a botta sicura. Sette minuti più tardi, una traversa di Dia su cross di Candreva fa tremare gli spalti dell'Arechi e nega i festeggiamenti dei tifosi campani. Al novantesimo il match sembra ormai concluso, quando una rete spettacolare di Candreva beffa Onana e porta la Salernitana dritta al pareggio. Una grande ripresa finale per i campani, che ora si allontanano di un punto dalla zona retrocessione.

2 aprile 2023
Spezia - Salernitana 1 - 1

La Salernitana non riesce a conquistare una vittoria nemmeno nello scontro con lo Spezia al Picco, però il risultato di 1-1 permette ad entrambe le squadre di aggiungere un punto salvezza alla classifica. La partita si mostra subito molto movimentata, con una clamorosa occasione per i padroni di casa al decimo minuto: sorpasso di Dia su Dragowski che serve Candreva al centro dell'area, ma il suo tiro finisce contro il palo. Al minuto 32, Ochoa dà dimostrazione dei suoi grandi riflessi respingendo in extremis una cannonata di Verde. A pochi minuti dall'intervallo, la Salernitana riesce a passare in vantaggio grazie ad un autogol di Caldara, nel tentativo di respingere un tiro di Coulibaly. Grande brivido per i campani su un corner di Candreva, deciso a servire un ottimo pallone a Piatek che salta bene ma mira sulla traversa avversaria.

Nella seconda frazione di match, Maldini fa tremare i tifosi campani con una pericolosa battuta dritta in porta, ma ci pensa Ochoa a difendere la rete per un soffio. Lo Spezia inizia a reagire verso la seconda metà della ripresa, approfittando di un lancio lungo dalle retrovie e di un tentativo dell'attaccante uzbeko, che finisce dritto in porta. I padroni di casa riescono ad annullare il vantaggio dei campani cambiando il risultato in 1-1. Grande rischio per la Salernitana all'83' per un pericoloso palo di Ekdal davanti ad Ochoa. La girandola di cambi precede il fischio finale dell'arbitro, che firma la conclusione di questo match così combattuto. Il punto assegnato ai campani li porta dritti a nove punti di vantaggio sul Verona terzultimo.

18 marzo 2023
Salernitana - Bologna 2 - 2

Lo scontro della Salernitana all'Arechi contro il Bologna sancisce il terzo pareggio consecutivo per i campani in massima serie. I rossoblù interrompono la corsa alla salvezza dei padroni di casa, distaccandosi di ben 10 punti dagli stessi. All'avvio il Bologna parte più attivo alla ricerca di spazi liberi per penetrare la difesa casalinga. La Salernitana, però, al quinto minuto gioca in contropiede con Bradaric che serve Dia sul limite. Peccato per il muro incontrato nella metà campo rossoblù. Al settimo minuto, i campani raggiungono il primo vantaggio della partita, grazie ad un corner di Candreva che permette a Pirola di battere il portiere con una potente testata. Passano solo sei minuti e il Bologna riesce a raggiungere il suo rivale pareggiando con la spizzata di Ferguson che supera Ochoa tra i due pali. Il primo tempo termina in modo molto equilibrato, in un match che rimane combattuto da parte di entrambe le squadre. La ripresa vede il secondo vantaggio dei padroni di casa con un destro di Dia dritto nell'angolo della porta rossoblù. Un secondo sorpasso che ha vita breve perché al 73' il Bologna riesce di nuovo ad azzerare il distacco: corner di Kiriakopoulos verso Lykogiannis, che dopo aver anticipato Piatek manda la palla in rete di testa. Entrambe le squadre combattono duramente negli ultimi istanti di gioco, ma il risultato della partita sembra ormai deciso. Il triplice fischio del direttore di gara determina la fine di questo match ricco di occasioni, con una minima salita della Salernitana in classifica a 27 punti.

13 marzo 2023
Milan - Salernitana 1 - 1

Un pareggio al San Siro che non rappresenta una sconfitta per i campani della Salernitana, anzi dimostra il loro coraggio nell'aver giocato a viso aperto contro una grande squadra come il Milan. I rossoneri infatti si sono trovati spesso in difficoltà per l'alto pressing campano, specialmente nella seconda parte del match quando i granata sfiorano il vantaggio. Nel primo tempo sono due le occasioni degne di nota: al 29' tentativo in rovesciata di Giroud che termina alto per un soffio, e quattro minuti dopo un'opportunità sprecata da Kastanos per un tiro deviato in corner. Il Milan trova il vantaggio solo al minuto 46, grazie ad una testata dell'attaccante francese sugli sviluppi di un angolo. Gli spalti del San Siro esplodo per festeggiare la chiusura di 1-0 della prima frazione di match. Durante la ripresa, al 52', la Salernitana conquista il pareggio tanto atteso grazie ad un contropiede letale di Bradaric, che serve Dia in mezzo all'area e deposita il pallone in porta. Momento di tensione per i campani a causa di un rigore per il Milan, dovuto ad un fallo di Bradaric su Bennacer. Fortunatamente per gli ospiti, il check VAR non conferma la decisione iniziale e nega il penalty al Diavolo. Al 76', Ochoa dimostra i suoi grandi riflessi con una parata su tiro sicuro di Origi, negando il sorpasso alla squadra di Pioli. Sei minuti più tardi è la Salernitana a reagire con un'azione pericolosa di Piatek che sferra un destro micidiale da fuori area, prontamente respinto a terra da Maignan.. Finale movimentato all'87', che ha visto un miracolo del portiere messicano su un tentativo di Florenzi. Termina così l'incontro tra il Diavolo e i campani della Salernitana, in un pareggio che porta la seconda a quota 26, +7 punti rispetto al Verona terzultimo.

5 marzo 2023
Sampdoria - Salernitana 0 - 0

Gara molto equilibrata, forse anche troppo, quella tra Sampdoria e Salernitana. Le due formazioni sono in lotta per la salvezza, intendono lanciarsi quanto prima possibile alla conquista di un piazzamento a metà classifica, ma stanno facendo più fatica del previsto. La Salernitana ha una posizione rassicurante, è in quintultima posizione con qualche punto di vantaggio sulla zona rossa del ranking. La Sampdoria ha bisogno di vincere, ma non riesce a creare occasioni da reti molto importanti nel corso del primo tempo. La Salernitana invece sembra accontentarsi del pareggio per difendere il proprio piazzamento. L'unica occasione della prima frazione di gioco vede Zanoli in discesa verso l'area di rigore avversaria, crossa in mezzo per il tiro al volo di Augello, ma la palla termina in alta sopra la traversa

Nella seconda frazione di gioco è sempre la Sampdoria a cercare il gol del vantaggio. La chance più importante è quella di Quagliarella che viene servito in area di rigore, riesce a controllare la sfera, girarsi e calciare, ma la palla termina sulla parte esterna della rete. Nessuno trova la rete in grado di sbloccare lo score, la partita termina 0 a 0 e consegna un punto a testa. La Sampdoria sale a 12 punti e rimane in penultima posizione a pari merito con la Cremonese. La Salernitana invece sale a 25 punti in quintultima posizione.

26 febbraio 2023
Salernitana - Monza 3 - 0

Paulo Sousa conquista la sua prima vittoria al comando della Salernitana, in questo modo il club granata torna a vincere tra le mura dell'Arechi dopo oltre 4 mesi. Salernitana e Monza hanno dato vita a una gara avvincente nella quale, sebbene i brianzoli siano stati in controllo per parecchio tempo, i granata hanno saputo aspettare per poi affondare il colpo al momento giusto. In avvio di gara il Monza spinge per assumere il controllo del match, i tiri verso la porta non mancano ma c'è poca precisione. La Salernitana, invece, raccoglie due buone palle gol tra il 15' e il 17'. La prima è di Piatek, che viene pescato davanti alla porta dal cross di Crnigoj, ma calcia fuori. La seconda è ancora di Piatek, che si presenta solo davanti a Cragno dopo un cross impeccabile di Sambia, ma il numero 99 sbaglia clamorosamente la traiettoria del colpo di testa. La terza occasione da gol arriva al 22', questa volta ci prova Candreva ma la deviazione di Marì salva la situazione. Il Monza sfiora il vantaggio al 40', si propone Ciurria sul cross di Caldirola, ma Ochoa riesce a opporsi coi piedi. Nel secondo tempo è la Salernitana ad alzare il ritmo e ad essere premiata. Il gol del vantaggio arriva al 52', ci pensa Coulibaly con un destro a giro che mette la sfera lì dove Cragno non può arrivare. Al 56' Ochoa si rende autore di un salvataggio miracoloso su Mota Carvalho, lasciato solo davanti al portiere. Al 65' ecco il raddoppio granata, Kastanos mette il pallone dentro con un sinistro al volo su assist di Bradaric. Il gol che archivia la partita viene realizzato al 71', la chiude Candreva con un tap-in su una respinta di Cragno. Nel finale c'è spazio per una clamorosa chance per Piatek a porta vuota e per l'espulsione di Donati, che riceve la seconda ammonizione per fallo di mano.

19 febbraio 2023
Salernitana - Lazio 0 - 2

La Salernitana ospita in casa la Lazio per una sfida molto complessa per i campani. La formazione granata riesce a neutralizzare tutte le occasioni dei biancocelesti nella prima metà di gara. La partita non regala grandi emozioni nella prima frazione, ma mostra le sue potenzialità. La Salernitana riesce a rendersi pericolosa solo con Bradaric e Bonazzoli, nessuno dei due però riesce a mettere a segno alcun gol per tutto il primo tempo. I 45 minuti di gioco terminano sullo 0 a 0, un pareggio che lascia l'amaro in bocca ai tifosi presenti. La partita si sblocca solo nel secondo tempo, la Lazio trova la rete con l'appena tornato Ciro Immobile: siamo al minuto 60 quando la Lazio si infila in un buco difensivo lasciato dalla Salernitana, Marusic arriva in area granata e serve Immobile che deve solo appoggiare in rete di sinistro per portare in vantaggio la propria squadra. Sul risultato di 0 a 1 la Lazio trova fiducia e si spinge in fase offensiva alla ricerca del raddoppio. Riesce a trovarlo al minuto 69 con Immobile che raddoppia il risultato trasformando il calcio di rigore guadagnato, spedisce la palla in basso a destra. L'arbitro decide di concedere l'occasione dagli 11 metri per il fallo di Sepe sullo stesso bomber biancoceleste. La partita termina quindi sullo 0 a 2, risultato netto che consegna i tre punti ai capitolini. Tanto basta alla Lazio per salire a quota 42 punti e puntare alla zona Champions League.

13 febbraio 2023
Verona - Salernitana 1 - 0

Occasione importante gettata alle ortiche dalla Salernitana che non riesce a conquistare punti contro il Verona, squadra diretta rivale in ottica salvezza. Vincere per i campani significherebbe poter avvicinarsi a quota 30, quanto basta per rimanere in Serie A. La partita però prende subito una brutta piega per loro: il Verona sfiora il gol al minuto 22 con Duda, poi lo trova al minuto 31 con Ngonge che raccoglie la palla servita da Lazovic e calcia di prima in porta battendo Sepe. Il primo tempo del match termina sullo score di 1 a 0 per i mastini, ora sono in vantaggio e lanciati verso la permanenza in Serie A. Nel secondo tempo rischiano anche di raddoppiare il proprio score quando l'arbitro Valeri decide di assegnare un calcio di rigore a loro favore per un fallo di Pironi su Doig in area di rigore. Il VAR richiama il direttore di gara che annulla il penalty sottolineando come il giocatore sia entrato sul pallone. Nella seconda frazione di gioco Duda va di nuovo vicino al gol al minuto 82, ottimo il lancio di Lasagna a servirlo, ma Sepe riesce ad allontanare il pericolo. La partita termina sul risultato di 1 a 0 e assegna i tre punti al Verona. I mastini ora sono a quota 17, a sole due misure dalla salvezza. La Salernitana invece resta ferma a 21 poche posizioni sopra.

7 febbraio 2023
Salernitana - Juventus 0 - 3

La gara tra Salernitana e Juventus regala una brutta giornata di granata. La sconfitta arriva con uno 0 a 3 che non lascia molte speranze ai granata. Ad aprire le marcature per questa 21esima giornata di Serie A è Vlahovic, il serbo batte un calcio di rigore trasformato con un tiro molto angolato che colpisce il palo e termina in rete. Importante il contatto in area di rigore tra Miretti e Caviglia per spingere l'arbitro ad assegnare il penalty. Poco prima del fischio finale del primo tempo, un altro serbo consente alla Juventus di aumentare il proprio vantaggio. Si tratta di Kostic, il giocatore si fa trovare pronto sul pessimo tiro di Vlahovic, raccoglie la sfera e batte Ochoa a pochi metri dalla porta. Il primo tempo termina sullo 0 a 2 lasciando buone speranze ai piemontesi. Nel corso del secondo tempo la gara non cambia di molto, continua l'avanzata della Juventus che riesce a portarsi sullo 0 a 3, l'autore del gol è ancora una volta Dusan Vlahovic: Fagioli recupera palla e serve il bomber bianconeri che non sbaglia a tu per tu con Ochoa. La partita termina sullo 0 a 3, una Salernitana spenta, non in grado di mettere in difficoltà la retroguardia bianconera. Allegri porta a casa tre punti salendo a quota 26, la Salernitana resta ferma a 21 punti in sedicesima posizione.

27 gennaio 2023
Lecce - Salernitana 1 - 2

Dopo otto giornate di digiuno, la Salernitana ritrova il successo e questo avviene contro una diretta concorrente per la lotta salvezza. Lecce e Salernitana viaggiano infatti su una lunghezza d'onda simile e, con questa vittoria, i granata sorpassano in classifica proprio i rivali giallorossi. Subito la gara sorride agli ospiti, che alla loro prima azione offensiva firmano l'1-0: al quinto minuto Dia carica il tiro dal limite dell'area e infligge una doccia fredda a Falcone. Colto alla sprovvista, il Lecce va in affanno e la Salernitana non si lascia sfuggire l'occasione di confezionare il raddoppio in breve tempo. Siamo al ventesimo minuto quando una disattenzione della difesa salentina favorisce Dia, che con un filtrante serve a Vilhena l'assist per il 2-0. Passano soltanto tre minuti e il Lecce reagisce, Strefezza controlla un buon pallone, calcia in porta e accorcia le distanze. Nel secondo tempo i ritmi del match si fanno più contenuti, le palle gol sono decisamente meno. Tra le occasioni migliori si registrano un palo per gli ospiti, un grande intervento di Falcone su Sambia e una rasoiata dal limite di Di Francesco di poco imprecisa. Nonostante qualche brivido, la Salernitana conquista la vittoria.

21 gennaio 2023
Salernitana - Napoli 0 - 2

La Salernitana è abbattuta dopo la dolorosa sconfitta dello scorso turno per mano dell'Atalanta, e in questa giornata numero 19 non riesce a risollevarsi: all'Arechi arriva il Napoli capolista e il divario tecnico e tattico fra le due squadre è evidente, anche stavolta i granata rimangono a bocca asciutta e senza punti. Ciò nonostante, nel primo tempo la Salernitana gioca con coraggio e in alcuni momenti è anche sul punto di imporre il proprio gioco: pensiamo ad esempio alla buona chance arrivata intorno al ventesimo minuto, una conclusione di Piatek da posizione defilata che scomoda Meret. Il Napoli non può correre rischi e allora aumenta il pressing offensivo, infatti trova il vantaggio con Osimhen poco dopo la mezz'ora, ma l'attaccante è in fuorigioco, tutto da rifare. Nel recupero della prima frazione, però, viene segnato il gol dell'effettivo 1-0: cross rasoterra di Anguissa, conclusione di Di Lorenzo, traversa-gol. I partenopei firmano il raddoppio all'inizio della ripresa, prima ci prova Elmas con una conclusione a giro che stampa il pallone sul palo, ma la sfera giunge a Osimhen che si ritrova la porta spalancata e deve solo appoggiare in rete. Ora è dominio Napoli, l'unica occasione per la Salernitana è nel finale per via di una disattenzione degli azzurri: Piatek conclude a botta sicura dopo aver avuto la meglio su un rimpallo, Meret si tuffa e devia sul palo. 2-0 l'esito finale, la Salernitana perde ma rimane comunque a +6 dalla zona pericolosa della classifica.

15 gennaio 2023
Atalanta - Salernitana 8 - 2

La Salernitana si trova ad affrontare uno dei club più ostici del campionato, l'Atalanta di Gasperini. La sfida ha inizio con una Dea imperante, la prima rete della sfida arriva al minuto 5 con Boga: bella azione di Boga, il gioiellino ex-Sassuolo salta un paio di avversari e trova lo spazio per calciare da fuori area e sorprendere il portiere avversario. I granata rispondono con l'iniziativa di Dia: bel rilancio di Ochoa, Piatek devia di testa verso il compagno che batte Musso nell'uno contro uno. L'Atalanta sembra inarrestabile, Lookman va in rete al minuto 20 riportando in vantaggio i nerazzurri: penalty che consente ai bergamaschi di riportarsi avanti sul 2 a 1. Al minuto 23 Scalvini riesce ad allungare la distanza sfruttando il cross da calcio d'angolo di Koopmeiners. Prendono il largo con Koopmeiners al minuto 38: Ochoa intercetta il penalty di Koopmeiners ma non può fare nulla sul tap-in a porta vuota. Prima della fine del primo tempo i padroni di casa calano il poker con Hojlund: lancio di De Roon, lui controlla e buca la porta avversaria con un sinistro irraggiungibile. Al termine del primo tempo lo score è di 5 a 1. Nel secondo tempo ricomincia il dominio dei ragazzi di Gasperini ancora una volta con Lookman al minuto 54. La Salernitana prova a evitare l'umiliazione con la rete di Caviglia al minuto 56, ma la situazione degenera in via definitiva con Ederson al minuto 61 e Zortea al minuto 85. La sfida termina con un 8 a 2 che lascia il segno sull'umore dei granata, restano fermi a 18 punti in quindicesima posizione.

8 gennaio 2023
Salernitana - Torino 1 - 1

Dopo la sconfitta contro il Milan, la Salernitana raccoglie il primo risultato utile del 2023 grazie al pareggio casalingo contro il Torino. Un risultato che va benissimo alla Salernitana, soprattutto se si considera che nel primo tempo il Torino ha creato tantissime palle gol. Tuttavia, riuscendone a finalizzare soltanto una, ha spianato la strada al recupero dell'avversario. Gli ospiti avviano la gara a ritmi alti e sono pericolosi soprattutto sui calci d'angolo, prima Sanabria tira alto, poi Zima trova l'opposizione di Ochoa, uno dei migliori in campo. Il portiere riesce infatti a neutralizzare svariati tentativi degli avversari, come il grande salvataggio in uscita su Vlasic al 20'. Buongiorno sfiora il gol del vantaggio svettando su un corner battuto da Lazaro, ma la palla accarezza il palo e si deposita fuori. Dopo tante occasioni andate a vuoto, al 36' il Torino passa meritatamente avanti grazie a una conclusione decisa di Sanabria sul cross di Lazaro. Nell'intervallo Juric fa una sfuriata ai suoi rimproverando loro la poca precisione sottoporta, nel frattempo la Salernitana si riorganizza. Nella ripresa i giocatori del Torino sono ormai stanchi e non ritrovano più la creatività mostrata nel primo tempo, i campani lo percepiscono e pochi minuti dopo l'inizio della seconda frazione pareggiano con un gran contropiede finalizzato da Vilhena. Il Toro effettua qualche tentativo, ma ha poca fantasia, Miranchuk impegna Ochoa con un sinistro rasoterra e ancora il portiere è chiamato a intervenire su una conclusione velenosa di Rodriguez. Finisce 1-1, è un punto prezioso per la Salernitana che sale a quota 18 punti in classifica.

4 gennaio 2023
Salernitana - Milan 1 - 2

Nella prima gara del 2023 la Salernitana si trova ad affrontare un osso duro come il Milan ed esce sconfitta. Sebbene in avvio di gara il club granata mostri grande vivacità, i rossoneri impiegano poco a prendere le redini del gioco. Al sesto minuto Leao ha una buona occasione, dopo essersi liberato di Lovato e Fazio si ritrova a un passo da Ochoa ma fallisce la conclusione. Il gol del vantaggio ospite arriva tuttavia pochi minuti dopo, quando di nuovo Leao riceve un assist da Tonali, supera il portiere e deposita in rete a porta sguarnita. Ora la partita è di marca rossonera e nel giro di una manciata di minuti arriva il raddoppio: siamo al 15' quando Coulibaly fallisce un rinvio concedendo la sfera a Tonali, che prima prova una conclusione che viene respinta da Ochoa, poi il pallone gli ritorna fra i piedi e questa volta il suo tiro incrociato è fatale per il portiere. Al 28' si assiste a una doppia occasione per Brahim Diaz, che prima prova a sfruttare il colpo di tacco di Giroud per insaccare in rete ma trova la respinta di Fazio, poi Tonali lo serve nuovamente ma questa volta la conclusione dello spagnolo è imprecisa. Al 32' Ochoa effettua un grande salvataggio su Giroud, ottimi i riflessi del portiere. Nel secondo tempo non si assiste a una reazione da parte della Salernitana, che continua a subire; dall'altra parte il Milan sfiora ancora il gol. Una rete di Brahim Diaz viene annullata per posizione di fuorigioco. Nel finale i granata riaprono la partita con un bel gol in girata di Bonazzoli, che ha il solo effetto di rendere meno pesante il passivo: al triplice fischio dell'arbitro i tre punti vanno al Milan.

13 novembre 2022
Monza - Salernitana 3 - 0

La Salernitana non porta a casa punti in questa quindicesima giornata di Serie A. Il Monza riesce ad imporsi in lungo ed in largo per tutta la partita, una gara a senso unico che consegna la vittoria alla squadra lombarda in modo molto meritato. La prima rete della partita arriva al minuto 24 con il gol di Carlos Augusto che trova la rete del vantaggio con una ripartenza guidata dall'uno-due tra Carlos Augusto e Dany Mota, il giocatore controlla il pallone e beffa Sepe portando avanti i padroni di casa. Prima della fine del primo tempo, arriva anche la rete del raddoppio per il Monza che segna con Dany Mota Carvalho: raddoppio targato al minuto 35 dalla squadra biancorossa con Mota che trasforma l'assist di Carlos Augusto con un doppio passo e conclusione a rete che non lascia scampo all'estremo difensore della Salernitana. La sfida viene chiusa definitivamente dal gol realizzato da Pessina nel secondo tempo, esattamente al minuto 75: il centrocampista della nazionale trasforma il penalty conquistato da Dany Mota, giocatore atterrato in area di rigore da Candreva. La sfida si conclude così sul 3 a 0 e mette i tre punti nelle mani dei lombardi ora a quota 16 punti in quattordicesima posizione. La Salernitana invece non si muove dai suoi 17 punti in dodicesima posizione.

9 novembre 2022
Fiorentina - Salernitana 2 - 1

Scivola la Salernitana in questa 14a giornata di Serie A. I campani partono bene nel faccia a faccia con la Fiorentina ma si perdono in un bicchiere d'acqua lasciando spazi enormi agli avversari. La prima rete la subiscono già al minuto 15 da Bonaventura: il centrocampista viola riceve palla da rimessa laterale, controlla e fraseggia con Ikonè che lo serve in area di rigore, dove non gli resta altro da fare che concludere a rete di destro. Tanto basta ai padroni di casa per chiudere il primo tempo in vantaggio sul risultato di 1 a 0. Le due formazioni tentato di creare nuove occasioni di rete prima della fine della frazione di gioco, ma nessuno riesce a trovare il gol. Tornano quindi negli spogliatoi con la Fiorentina favorita per la vittoria. Nel secondo tempo la musica cambia già nei primi minuti, i granata trovano il gol del pareggio al minuto 55 con Dia, uno-due importante con Piatek che, servito da Maggiore, riesce a liberare Dia, il giocatore non deve fare altro che prendere la mira e scagliare la palla in rete con un bel sinistro a battere Terracciano. Nel finale di partita, proprio quando tutto sembrava ormai destinato a terminare con un pareggio, la Fiorentina riesce a conquistare i tre punti andando in rete con Jovic: il bomber serbo, sul filo del fuorigioco, conclude con un bel tiro a rete di destro mettendo la palla alla sinistra di Sepe. L'arbitro, in un primo momento, decide di annullare il gol per sospetta posizione di fuorigioco dello stesso giocatore ex-Real Madrid, ma dopo il richiamo del VAR convalida la rete. La sfida termina quindi per 2 a 1 con la risalita in classifica dei toscani ora in 10a posizione con 19 punti. La Salernitana resta invece ferma a 17 punti in undicesima posizione.

5 novembre 2022
Salernitana - Cremonese 2 - 2

Partita ricca di emozioni ed episodi quella fra Salernitana e Cremonese, valida per la 13esima giornata di Serie A. Sotto la pioggia battente che affligge l'Arechi, le due squadre si affrontano in una sfida all'ultimo respiro. Il primo episodio è dopo soli due minuti di gioco, i granata passano in vantaggio con Piatek che approfitta di un momento di confusione nella retroguardia avversaria e deposita in rete a due passi. La risposta dei grigiorossi arriva dieci minuti dopo, Okereke calcia al volo in porta su assist di Tsadjout e mette la firma sull'1-1. Al 19' Okereke raddoppia, ma è in posizione di fuorigioco e la rete viene annullata. La Salernitana rimette la testa in avanti con un gol di Coulibaly da posizione defilata, il pallone passa sotto le gambe del portiere e finisce in rete. La Cremonese ha una buona occasione poco prima dell'intervallo con Buonaiuto, la cui conclusione è vanificata dall'intervento di Sepe in uscita. Nel secondo tempo la gara si fa più frammentata e fallosa. Un tiro di Quagliata da posizione decentrata dà alla Cremonese l'illusione del gol, il pallone schiaccia invece la parte esterna della rete. Cinque minuti prima del novantesimo viene assegnato un calcio di rigore agli ospiti per un fallo di Fazio su Zanimacchia, Castagnetti segna sulla ribattuta del portiere sul tiro di Ciofani ma bisogna ribattere, perchè l'attaccante è entrato in area troppo presto. Si ripete il rigore, batte Ciofani e Sepe para ma non può nulla sul tap-in vincente del numero 9. L'esito finale è un 2-2 che consegna un punto a testa alle due formazioni, è la terza vittoria consecutiva per i granata.

30 ottobre 2022
Lazio - Salernitana 1 - 3

La Salernitana gioca contro una Lazio in grande spolvero in questa 12a giornata di campionato, portare a casa punti non è certamente una sfida semplice per i campani. La gara non si mette bene per loro nei primi minuti: la Lazio trova spunti interessanti in fase offensiva con Marusic e Zaccagni. Tuttavia, per il primo gol bisogna attendere il minuto 81, quando Luis Alberto inventa un ottimo lancio lungo per Zaccagni che affronta il portiere e lo batte nell'uno contro uno. Il primo tempo termina con il vantaggio dei padroni di casa. La prima rete della Salernitana arriva ad inizio secondo tempo: Candreva si fa trovare pronto al minuto 51 su un bel lancio di Mazzocchi, controlla e trova il pallonetto con parabola giusta per sorpassare il portiere, una giocata che sorprende la retroguardia avversaria. Al minuto 68 Fazio regala anche il gol del vantaggio ai suoi: Candreva mette in area di rigore una bella palla che viene deviata in rete dall'ex-Roma, la Salernitana impazzisce all'Olimpico. Come se non bastasse, i granata riescono a chiudere definitivamente i conti con un gol di Dia al minuto 76: Coulibaly serve Bradarci che crossa in mezzo per Dia, il giocatore deve solo spingere in porta per il definitivo 1 a 3. Vittoria importante che gli consente di salire decima posizione con 16 punti. La Lazio invece resta ferma a 24 punti scivolando in quinta posizione.

22 ottobre 2022
Salernitana - Spezia 1 - 0

Buona prova della Salernitana, che si rialza dopo il ko contro l'Inter e ha la meglio sullo Spezia in una sfida che sa di salvezza. Sono gli ospiti a mostrare maggiore aggressività nella fase iniziale della partita, anche se bisogna attendere più di venti minuti per la prima vera occasione dell'incontro: tiro dal limite di Agudelo, Sepe respinge, la sfera torna al colombiano che però non trova l'impatto vincente, il suo destro è troppo debole. Per i padroni di casa, invece, si propone Mazzocchi al 26' con un destro a giro che spedisce il pallone alto sopra la traversa. Poco prima dell'intervallo ci prova Candreva dal limite dell'area, la sfera accarezza il legno e termina fuori. All'inizio del secondo arriva la rete che sblocca il risultato: cross di Candreva, fallisce il tentativo di Ampadu di allontanare e Mazzocchi dal limite scarica in porta con un bel tiro a giro. Al 59' Nzola va vicino al pareggio con una conclusione dalla distanza che esce di poco fuori alla destra di Sepe. Ancora dal limite dell'area ci prova Gyomber sulla sponda di Piatek, il pallone però si stampa sulla traversa e nega il gol. Due minuti prima della fine Gyomber compie un gran salvataggio deviando un pallone insidioso di Nzola, che si era ritrovato a un passo dalla porta. Nel recupero si registrano ben due miracoli di Dragowski, prima sulla conclusione ravvicinata di Piatek e poi sul colpo di testa di Daniliuc. La partita termina dopo dieci minuti di recupero con la vittoria dei padroni di casa, che salgono così a quota 13 punti.

16 ottobre 2022
Inter - Salernitana 2 - 0

Ko esterno della Salernitana, che cade contro un'avversaria di tutto rispetto, l'Inter di Inzaghi. Dopo la preziosa vittoria contro il Verona, Nicola fallisce nel tentativo di dare continuità al momento positivo. L'Inter domina la gara fin dai primi minuti di gioco, il meritato vantaggio arriva poco prima del quarto d'ora. Tutto ha inizio da una manovra sulla destra dei padroni di casa, Barella viene servito da Dumfries e scarica per Lautaro Martinez, che si sistema il pallone sui piedi e calcia un bolide dai 25 metri al quale Sepe non può opporsi. La Salernitana ha una grande occasione per pareggiare al 20', Kastanos spiazza tutti con un tiro fortissimo che sfiora l'incrocio e termina fuori per un soffio. Al 33' ci prova anche Dzeko di testa su un corner battuto da Calhanoglu, palla fuori di poco. Nel finale di tempo Lautaro prova a sfruttare un rinvio maldestro di Candreva, il portiere riesce a mettere una pezza sul colpo di testa dell'argentino. Nel secondo tempo l'Inter arrotonda il vantaggio al 58', l'autore del gol è Barella che scarica un mancino letale per Sepe. I nerazzurri chiudono ogni spazio agli avversari e difendono il risultato fino al triplice fischio che consegna loro la vittoria e l'ascesa a quota 18 punti, la Salernitana rimane dodicesima con 10 lunghezze.

9 ottobre 2022
Salernitana - Verona 2 - 1

Nella sfida tra Salernitana e Verona del 9 ottobre 2022, i campani hanno una buona occasione per guadagnare punti sulla zona rossa del campionato. La sfida ha inizio con un buon equilibrio tra le due parti. Tuttavia, la Salernitana riesce a portare la sfida dalla sua parte già al minuto 18 con il gol di Piatek: l'azione parte da Sepe che con un lancio lungo serve Bonazzoli, il giocatore fraseggia con il polacco mettendolo davanti al portiere avversario, l'attaccante punisce Montipò portando lo score finale sull'1 a 0. Nella parte restante della frazione di gioco il Verona prova a tornare in gara sfornando occasioni molto interessanti. Nel secondo tempo, al minuto 56, Depaoli riesce a trovare il gol del vantaggio con una bella azione partita da Doig, il giocatore salta Gyomber e serve l'assist per il compagno che riesce a riportare in parità il risultato. Per quanto la gara sembri ormai decisa, in extremis, arriva il gol del nuovo vantaggio della Salernitana con il gol di Dia in pieno recupero del secondo tempo: al minuto 94 il giocatore raccoglie l'assist di sponda di Botheim e si insidia in area di rigore dove può battere per l'ultima volta Montipò. La sfida termina così sul 2 a 1 a favore dei granata, tre punti che gli consentono di arrivare a 10 in undicesima posizione.

2 ottobre 2022
Sassuolo - Salernitana 5 - 0

Trasferta difficile per la Salernitana, che arriva in casa Sassuolo e torna indietro con zero punti in tasca e cinque gol subiti. La partita è senza storia, i neroverdi hanno meritato e il club di Nicola deve accontentarsi di rimanere a quota 7 lunghezze. Nella fase iniziale della gara (peraltro storica, perchè è la prima di Serie A a essere arbitrata da una donna) i padroni di casa mettono subito le cose in chiaro e amministrano il gioco senza troppa difficoltà. Sono loro a passare in vantaggio poco prima del quarto d'ora, segna Laurientiè su assist di Thorstvedt, palo-gol e Sepe non può nulla. Thorstvedt ha l'occasione di raddoppiare dopo un buon inserimento in area che lo mette a tu per tu con il portiere, ma Sepe non si lascia beffare e respinge. Poche le manovre pericolose della Salernitana, ci prova Dia con un destro di prima su assist di Mazzocchi, ma la traiettoria non è vincente. Il Sassuolo torna al gol grazie a un calcio di rigore trasformato prontamente in rete da Pinamonti con un tiro potente. Nel secondo tempo i neroverdi non si accontentano e vanno ancora alla ricerca del gol. Il 3-0 arriva al minuto 53, Thorstvedt in corsa coglie al volo l'assist di Alvarez e mette a segno il 3-0. Il poker viene calato da Harroui con un destro sotto l'incrocio, infine Antiste chiude le marcature con il tap-in vincente su una palla ribattuta da Sepe.

16 settembre 2022
Salernitana - Lecce 1 - 2

Dopo l'inaspettato pareggio contro la Juventus, la Salernitana si blocca contro il Lecce al quale concede la prima vittoria stagionale, interrotta così la serie positiva dei granata che durava da cinque giornate. Il match si apre con uno scatto pericoloso di Coulibaly che avanza e supera Falcone con una conclusione vincente, ma è in fuorigioco come conferma il Var. A dispetto del guizzo iniziale, la Salernitana va in affanno e da questo momento crea poco, Coulibaly e Vilhena non sono abbastanza incisivi, c'è più movimento sulle corsie laterali ma è il Lecce a tenere il pallino del gioco. E infatti i salentini trovano il vantaggio al minuto 42 grazie all'accelerazione vincente di Ceesay servito da Hjulmand, l'attaccante batte in velocità Daniliuc e infine Sepe. Nel secondo tempo i padroni di casa provano ad alzare il ritmo e subito vanno vicini al pareggio con una conclusione di Piatek, ma Falcone in allungamento tocca il pallone oltre il palo. Passa un minuto ed ecco il gol del pari, su un calcio d'angolo Gonzalez interviene malamente e devia la sfera nella propria porta. Ma a decidere le sorti del match è il neoentrato Strefezza, che mette la firma sull'incontro al minuto 83' con un bel destro a giro che spedisce il pallone alle spalle di Sepe per il 2-1 definitivo.

11 settembre 2022
Juventus - Salernitana 2 - 2

Giornata memorabile per la Salernitana che riesce a portare a casa un risultato storico, i granata strappano un pareggio a Torino contro la Juventus. La gara va dalla loro parte già al minuto 18, quando Candreva si fa trovare pronto sullo spunto di Mazzocchi e insacca a breve distanza dalla porta. I bianconeri tentano di rimettersi in carreggiata, sfiorano il pareggio al minuto 39, quando Vlahovic insacca superando Sepe, l'arbitro però annulla per la segnalazione di fuorigioco. Proprio quando tutto sembra finito, durante i minuti di recupero del primo tempo, al 45'+5', Piatek trasforma il calcio di rigore assegnato dall'arbitro per il fallo di mano di Bremer in area di rigore. Le squadre tornano negli spogliatoi sul clamoroso risultato di 0 a 2 a favore della Salernitana. Nel secondo tempo i bianconeri rientrano in campo agguerriti e riescono a ridurre lo svantaggio con un gol di Bremer al minuto 51: bel traversone di Kostic seguito dal colpo di testa del difensore. La retroguardia granata resiste agli avversari per gran parte del match, crolla però nei minuti di recupero del secondo tempo quando subisce un gol da Bonucci che riaddrizza la partita in extremis. Non c'è più tempo per ulteriori cambiamenti, la gara finisce sul 2 a 2, pareggio importante che regala un punto alle due parti.

5 settembre 2022
Salernitana - Empoli 2 - 2

La Salernitana ospita tra le mura amiche l'Empoli, squadra toscana che in questo avvio di campionato non sta certamente brillando rispetto agli standard della scorsa stagione. In avvio partono meglio gli azzurri che riescono a sbloccare per primi la partita con il gol di Martìn Satriano al minuto 31: il giocatore segna di testa facendosi trovare pronto sul bel cross servito da Henderson, grande azione in costruzione dell'Empoli che non lascia scampo alla retroguardia campana. Nonostante l'avvio shock, i granata non si lasciano abbattere e rispondono subito con Pasquale Mazzocchi al minuto 39: il giocatore dribbla tre avversari e a tu per tu con il portiere non sbaglia, il risultato torna in parità sull'1 a 1. Stupenda azione personale del giocatore della Salernitana. Negli ultimi minuti del primo tempo non cambia nulla, la frazione di gioco termina in equilibrio.

Nel secondo tempo continuano le belle incursioni della Salernitana che sembra aver trovato il giusto piglio per affrontare il match. Non a caso riescono a portarsi avanti con il gol di Boulaye Dia al minuto 61: il giocatore riesce a spingere in porta con un fortuito tocco di coscia il corner battuto da Vilhena. I campani riescono anche a difendere il vantaggio per gran parte del secondo tempo, la situazione cambia solo nei minuti finali di gara, quando, al minuto 81, Sam Lammers trova lo spazio per calciare dopo aver vinto un rimpallo, la sfera colpisce Fazio e inganna Sepe. Proprio quando la gara sembrava essersi conclusa con una vittoria dei padroni di casa tutto torna in equilibrio sullo score di 2 a 2. Niente da fare, le due squadre non trovano il quinto gol della partita, devono accontentarsi di un pareggio nonostante le buone prestazioni mostrate. La Salernitana sale così a quota 6 punti distaccando la zona retrocessione, storia simile per l'Empoli che sale a 4 rimananendo comunque a rischio zona rossa.

1 settembre 2022
Bologna - Salernitana 1 - 1

Quarta giornata di campionato, la Salernitana guadagna un punto in extremis nella trasferta a Bologna. Dopo essere stata sotto di un gol fino all'88', infatti, la compagine granata riesce a rimediare con la rete che vale l'1-1. Il primo tempo al Dall'Ara si svolge in pieno equilibrio. Si comincia con un destro di Sansone dalla trequarti, Sepe risponde presente, subito dopo è chiamato all'intervento anche Skorupski che salva la situazione su un colpo di testa di Dia. Gli ospiti hanno l'occasione di passare avanti al 22' su concessione di Medel, che si fa recuperare palla di Coulibaly il quale mette in area, Soumaoro è sulla palla ma manca l'impatto e confonde Dia, che non riesce a bucare la porta da ottima posizione. Poco dopo Sansone tenta l'azione personale, salta Fazio e si dirige al limite dell'area, il suo tiro termina largo di poco. Ancora Sansone ci riprova al 36' con un tiro-cross destinato ad Arnautovic, che non ci arriva, ma la sua maggiore occasione arriva quando Dia sbaglia il retropassaggio, l'attaccante si ritrova a tu per tu con Sepe ma gli tira addosso.

Grande occasione per Soriano a inizio ripresa, colpo di testa sicuro ma il pallone finisce di poco a lato della porta. La gara si sblocca al 50', un fallo di Gyomber su Sansone decreta il calcio di rigore per il Bologna che Arnautovic trasforma prontamente in gol. I rossoblù mancano il raddoppio al 72', sbaglia tutto Arnautovic che a tu per tu con Sepe non calcia e scarica male per Sansone, che non riesce a trovare la rete. Il Bologna non riesce a chiuderla e viene punito a ridosso del 90': conclusione di Candreva, Skorupski si oppone ma Dia si avventa sulla respinta e scarica in rete il pallone dell'1-1 defintivo.

28 agosto 2022
Salernitana - Sampdoria 4 - 0

Dopo un solo punto raccolto in due partite, la Salernitana trova finalmente la prima vittoria stagionale che aiuta la classifica e il morale. Non tutti si sarebbero aspettati un punteggio tanto netto, la Sampdoria è stata infatti superata con un 4-0 che lascia poco spazio a considerazioni. La formazione granata parte con il piede giusto e va a segno dopo solo sei minuti: Bonazzoli scatta in avanti sul filo del fuorigioco, appoggia al centro per Dia che si trova a due passi dalla porta e non sbaglia, l'arbitro rivede l'azione al Var per verificarne la regolarità e convalida il gol. Otto minuti dopo si ripete un'azione simile ma al contrario, questa volta è Dia a spianare la strada a Bonazzoli che dall'altezza del dischetto spara il pallone in rete. La Sampdoria fatica a entrare in partita e crea la prima vera occasione al minuto 38: Sepe è chiamato all'intervento ben tre volte consecutive su Djuricic, Caputo e Leris, riesce a difendere la porta in maniera magistrale. All'inizio del secondo tempo i padroni di casa calano il tris a seguito di uno scambio vincente tra Vilhena e Coulibaly, l'olandese si inserisce in area e batte Audero. La rete che chiude definitivamente i conti arriva al 76' su una ripartenza, ci pensa il neo entrato Botheim ad archiviare la pratica con un bel destro incrociato che vale il palo-gol.

20 agosto 2022
Udinese - Salernitana 0 - 0

Trasferta alla Dacia Arena per la Salernitana, a caccia dei primi punti stagionali dopo la sconfitta casalinga contro la Roma nel primo turno di campionato. Ne arriva uno, che tutto sommato può accontentare il club granata. Zero gol e le due squadre si spartiscono la posta in palio, qualche rimpianto per gli ospiti che per una buona parte del match hanno avuto dalla loro parte la superiorità numerica. Dopo cinque minuti sembrerebbe che la gara possa sbloccarsi, l'arbitro assegna infatti un calcio di rigore per un fallo di mano di Bronn sul cross di Pereyra. Tuttavia, dopo aver rivisto l'azione al Var Aureliano torna sui suoi passi. Poco dopo Silvestri compie un grandissimo salvataggio intervenendo su una conclusione velenosa di Bonazzoli. I granata spaventano la retroguardia bianconera al 16' su calcio di punizione, un attento Silvestri sventa ogni pericolo chiudendo a Fazio lo specchio. Intorno alla mezz'ora viene chiamato alla parata anche Sepe, costretto a respingere un tiro morbido di Deulofeu; poco dopo ancora Deulofeu va vicino al gol ma la sfera scheggia il palo. Nuovo tentativo granata al 41' con un destro potente di Mazzocchi dai 25 metri, Silvestri tocca e spedisce la palla sopra la traversa. Alla fine del primo tempo Perez entra in maniera irregolare su Mazzocchi, l'arbitro estrae il cartellino rosso condannando i bianconeri a una seconda frazione in inferiorità numerica. Ad ogni modo, nel secondo tempo la Salernitana non riesce ad approfittarne e ad affondare il colpo. Silvestri si immola ancora su un tiro potente di Candreva dai 25 metri, poi ancora si oppone a Bonazzoli con la punta delle dita. Il match termina a reti inviolate, un punto a testa per le due compagini.

14 agosto 2022
Salernitana - Roma 0 - 1

L'esordio nel campionato di Serie A 2022/23 non è dei migliori per la Salernitana, squadra che nella scorsa stagione si è resa protagonista di una straordinaria cavalcata verso una salvezza che sembrava quasi impossibile. Bisogna riconoscere, però, che a contrastare la formazione di Nicola c'è stata una squadra tutt'altro che semplice da affrontare: all'Arechi si è presentata la Roma di Mourinho, con una rosa rinnovata e forte del neo acquisto Paulo Dybala, il vero colpaccio del mercato giallorosso di quest'anno. La Roma parte forte e in avvio di gara trova subito un paio di buone occasioni, Zaniolo si spinge in avanti ma una volta c'è Sepe a contrastarlo, un'altra la sua conclusione termina fuori. Ci pensa Cristante a sbloccare la partita con un buon tiro da fuori area che mette a sedere Sepe. Dybala va alla ricerca del suo primo gol in casacca giallorossa per arrotondare il risultato, ma poco prima dell'intervallo colpisce un palo e anche nella ripresa non trova la strada della porta, con una conclusione pericolosa al minuto 57 che termina fuori di pochissimo. Impreciso anche Zaniolo, che al 67' calcia di poco a lato dalla porta di Sepe, nel finale ci prova anche Karsdorp con una conclusione a incrociare che sfiora il palo. I tre punti vanno a Mourinho, la Salernitana subisce la prima sconfitta stagionale.

22 maggio 2022
Salernitana - Udinese 0 - 4

La sfida tra Salernitana e Udinese, per i granata, rappresenta indubbiamente una gara vitale da vincere per preservare il posto in zona salvezza. In caso di vittoria riuscirebbero ad ottenere quello di cui hanno bisogno per potersi ripetere in Serie A anche nella prossima stagione. Dall'altra parte del campo c'è però l'Udinese, squadra che va alla ricerca di una vittoria per chiudere in modo positivo il campionato e dare una soddisfazione ai propri tifosi. La gara dei friulani inizia in modo perfetto, arriva subito il gol di Deulofeu dopo soli sei minuti di gioco: Udogie lo serve e lo spagnolo calcia dal limite dell'area di rigore non lasciando scampo a Belec. Al minuto 34 i bianconeri riescono anche a raddoppiare con il colpo di testa di Nestorovski che si fa trovare pronto sul cross di Molina, la gara sembra già segnata. Prima della fine del primo tempo per loro arriva anche il terzo gol, l'artifice è Udogie che arriva al limite dell'area e scarica un gran tiro sotto la traversa, discorso chiuso già al minuto 42. Nei minuti di recupero, precisamente al 45'+5' Pereyra non riesce a trasformare il calcio di rigore assegnato dall'arbitro per un fallo di Belec su Nestorovski.

Nel secondo tempo lo stesso giocatore argentino si fa perdonare con un gol al minuto 57: anche questa volta si tratta di una ripartenza, il giocatore salta Radovanovic e Bohinen e con un tocco di destro spedisce in rete. Sul risultato di 0 a 4 la partita si ferma, poche occasioni da entrambe le parti. Da segnalare c'è soltanto l'incrocio dei pali colpito da Samardzic al minuto 71, solo il legno per lui. I campani escono sconfitti pesantemente ma riescono ad ottenere comunque la salvezza grazie al pareggio del Cagliari che non approfitta della situazione.

14 maggio 2022
Empoli - Salernitana 1 - 1

La Salernitana è una delle squadre protagoniste di questa fase finale di campionato. Ultima in classifica per svariato tempo, negli ultimi turni sta dando il tutto per tutto ed è riuscita a piazzarsi quartultima, in zona salvezza. A guastare questo trend positivo c'è però il secondo pareggio di fila: dopo il Cagliari, anche l'Empoli ferma la corsa dei granata. Non si va oltre l'1-1 al Castellani, dove comunque si gioca una gara molto avvincente e ricca di spunti. Subito la Salernitana cerca di sorprendere l'avversario lanciandosi in avanti, al settimo minuto ci prova Djuric di testa ma c'è Parisi a salvare sulla linea, poco dopo si fa vedere anche Gyomber ma la sua conclusione viene deviata sulla traversa da Vicario. Ma nonostante la grinta dei granata, l'Empoli può contare su una maggiore solidità a livello tattico e al 31' il vantaggio è suo: Cutrone raccoglie un suggerimento di Asslani e schiaccia la sfera in rete alle spalle di Sepe. Nel finale di primo tempo la Salernitana prova ad avanzare, ma le sue manovre sono poco ragionate e le conclusioni imprecise. Nella ripresa la gara si accende, protagonista indiscusso è Vicario che si immola a parare qualunque cosa. La Salernitana ci crede e va a caccia del pari, fino a trovarlo con un gran gol di Bonazzoli in rovesciata sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Negli ultimi dieci minuti si assiste anche a un calcio di rigore di Perotti deviato in angolo da Vicario. L'esito finale è un 1-1 che non rispecchia appieno l'andamento del match, ricco di occasioni da gol.

8 maggio 2022
Salernitana - Cagliari 1 - 1

Gara fondamentale per la Salernitana. I granata si ritrovano a giocare una gara importantissima, uno scontro diretto per la salvezza contro il Cagliari. Gara che vede i sardi più dotati tecnicamente ma i campani più positivi visti gli ultimi risultati ottenuti in campionato. La gara come da aspettativa si rivela molto equilibrata. Il primo tempo offre spunti interessanti con la doppia occasione per Pavoletti che sfiora il gol, la prima volta tenta il pallonetto sul portiere avversario ma manca il gol, la seconda volta trova invece lo spazio per tentare l'incornata di testa, la palla però esce di poco oltre l'incrocio dei pali. Il primo tempo si conclude così sullo 0 a 0.

Nel secondo tempo la sfida si sblocca al minuto 68 con il calcio di rigore trasformato da Verdi per il fallo di Lovato su Kastanos. Pochi minuti più tardi però tutto cambia, doppia espulsione di Ribery e Radunovic che lascia molto spazio in campo. Il Cagliari riesce così a farsi più pericoloso in fase offensiva, per loro la rete arriva nei minuti di recupero del secondo tempo. I sardi impiegano ben 99 minuti per agganciare la parità. Dopo il calcio di rigore negato dall'arbitro per un possibile fallo di Sepe, Altare si fa trovare pronto sul calcio d'angolo battuto da Baselli per colpire di testa e fissare lo score sull'1 a 1. La gara si conclude così con un punto a testa che non smuove molto la classifica ma che da la speranza al Venezia per reinserirsi in chiave salvezza.

5 maggio 2022
Salernitana - Venezia 2 - 1

Gara fondamentale per il percorso in campionato di Salernitana e Venezia, entrambe sono in piena lotta salvezza. La Salernitana è attualmente a 26 punti e, in caso di vittoria, riuscirebbe a guadagnarsi momentaneamente la zona salvezza superando il Cagliari a quota 28. Il Venezia invece è in una situazione più critica, è attualmente a 22 punti e ha bisogno di vincere se vuole tenere aperta la porta salvezza. La gara parte con una Salernitana subito molto decisa, la squadra campana si spinge in fase offensiva alla ricerca del varco giustoo, la prima occasione da gol viene subito trasformata: Ceccaroni tocca la sfera di mano in area di rigore e Bonazzoli trasforma il penalty al minuto 7 trovando il vantaggio granata. Il primo tempo vede i padroni di casa molto più in palla, la frazione di conclude sul risultato di 1 a 0.

Nel secondo tempo la gara si accende con il Venezia che riesce a rispondere ai campani, gli arancioneroverdi riescono ad agganciare il pareggio con Henry al minuto 58: Aramu calibra bene il passaggio dalla destra, Spe riesce rispondere al primo colpo di testa di Caldara ma non può nulla sulla ribattuta in porta di Henry. I padroni di casa sono costretti a spingersi nuovamente in fase offensiva alla ricerca del vantaggio, riescono ad ottenerlo al minuto 67 con il solito Verdi che ristabilisce la vittoria della sua squadra: bravo l'attaccante ad approfittare del rimpallo tra Svoboda e Kastanos e a trafiggere Maenpaa con un bel sinistro. La gara si conclude così sul 2 a 1, vittoria importante che consente ai campani di portarsi a 29 punti e di arrivare in quartultima posizione in zona salvezza. Si decide tutto nel prossimo incontro con il Cagliari.

2 maggio 2022
Atalanta - Salernitana 1 - 1

Giornata importante per la Salernitana che si ritrova a dover affrontare una grande del campionato per accoricare le distanze sulla zona salvezza. I granata sono attualmente a tre punti dal Cagliari, vincere gli permetterebbe di azzerare la distanza. Dall'altra parte del campo però c'è l'Atalanta squadra ancora in corso per un posto in zona coppe europee. Non una sfida semplice per i campani. Come da aspettative i padroni di casa partono con il piede giusto e si spingono in fase offensiva con la combinazione di Muriel - Zapata - Scalvini, ne esce un gran tiro ma troppo centrale per sorprendere Sepe. I nerazzurri trovano anche delle occasioni importanti con Zapata e Freuler, a trovare il primo gol della partita però è la Salernitana che riesce a segnare alla prima vera occasione: Ederson colpisce di testa la palla e buca la porta difesa da Musso. A sorpresa i granata chiudono in vantaggio sullo 0 a 1.

Nel secondo tempo i ragazzi di Gasperini continuano a fare la partita e a mettere in crisi la difesa della Salernitana, tra i principali protagonisti ci sono Zapata e Pasalic, il primo sfiora il gol in un paio di occasioni, il secondo invece trova la rete del pareggio al minuto 88: Malinovskyi trova lo spiraglio per servire il compagno, il croato non sbaglia a tu per tu con Sepe. L'Atalanta deve quindi accontentarsi del pareggio, risultato che non cambia nulla in classifica, rimandato l'aggancio alla zona coppe europee.

20 aprile 2022
Udinese - Salernitana

Giornata decisiva per la Salernitana che si ritrova a giocarsi grossa parte della propria stagione nello scontro diretto per la salvezza con l'Udinese, squadra in posizione nettamente favorevole ma con molto ancora da fare per avere la permanenza matematica. I bianconeri come da previsioni gestiscono il gioco sia nel primo che nel secondo tempo, la prima chance di andare a rete della gara è proprio la loro con Jajalo che serve Pussetto, bravo Sepe a chiudere lo specchio e a salvare il risultato. Nel primo tempo nessuna delle due formazioni trova il gol del vantaggio, le due squadre vanno negli spogliatoi sullo score di parità di 0 a 0.

Nel secondo tempo invece la situazione si fa più interessante grazie alle azioni create dalla stessa Salernitana, i granata si dimostrano pericolosi in varie occasioni, in particolare in quella di Mikael che calcia dai 20 metri e colpisce il palo. Nei minuti di recupero del secondo tempo la squadra ospite riesce anche a trovare la rete del vantaggio, siamo precisamente al 90'+3' quando Verdi raccoglie l'ottimo assist di Ederson e il pessimo posizionamento in campo della squadra avversaria per infilare Silvestri. Il portiere non può nulla, il risultato è di 0 a 1 allo scadere del tempo, la Salernitana vince e riapre ad una permanenza in Serie A, ora è a 22 punti e vede la luce in fondo al tunnel.

24 aprile 2022
Salernitana - Fiorentina 2 - 1

Altro colpo della Salernitana, che turno dopo turno continua ad alimentare le speranze per una salvezza che comunque appare ancora difficilissima. In occasione della 34esima giornata di Serie A, all'Arechi arriva la Fiorentina, forte delle vittorie ottenute nelle ultime tre giornate. Ma la Salernitana ha un obiettivo più urgente e alla fine, con il fisico e il carattere, conquista i tre punti. Il primo squillo è al minuto 3, con Verdi a tentare la conclusione che però colpisce l'esterno della rete. È il preludio di quanto accade poco dopo, perchè al nono minuto i padroni di casa guadagnano il vantaggio: calcio d'angolo battuto da Bohinen, Djuric anticipa tutti e con un colpo di testa deposita il pallone alle spalle di Terracciano. I viola rispondono con un traversone di Biraghi sul quale si tuffa Nico Gonzalez, che però non inquadra la porta. Nel secondo tempo la Fiorentina si riorganizza e, dopo qualche tentativo a vuoto, trova il pareggio: minuto 64, Saponara riceve da Odriozola, controlla il pallone e scarica in porta il destro vincente. Ma i padroni di casa non demordono, e dopo un'azione insistita trovano il gol dieci minuti prima della fine, l'autore è Bonazzoli che insacca in rete su cross di Ruggeri. Nel finale la Salernitana si comprime nella propria metà campo, impedendo agli avversari qualsiasi tentativo di avanzata, e al triplice fischio la vittoria è sua.

16 aprile 2022
Sampdoria - Salernitana 1 - 2

La salvezza appare ancora un miraggio per la Salernitana, ma al termine della 33esima giornata il sogno appare almeno un poco più concreto. L'avversario di questo turno è la Sampdoria, una squadra certamente ostica ma non impossibile da battere. Che si tratti di una giornata positiva per il club granata lo si intuisce fin dai primissimi minuti di gioco. La partita è cominciata da soli quattro minuti quando Mazzocchi batte un corner, Fazio svetta in area e spinge la palla in rete con un'incornata. Il Var conferma, è tutto valido: 0-1. Immediatamente arriva il raddoppio, questa volta il protagonista è Éderson che sfrutta al meglio il suggerimento di Djuric, si libera di due difensori e spinge in rete il pallone del 2-0. Quagliarella prova a pareggiare i conti al 31', deviando vicino al palo un tiro di Bereszynski, ad ogni modo la posizione era irregolare. Ma un minuto dopo Caputo approfitta di un rimpallo a suo favore e gonfia la porta di Sepe. Nel finale di primo tempo Mazzocchi va vicino al gol con un colpo di testa, poi ci si riversa dall'altra parte e Quagliarella manca il tap-in sulla conclusione respinta di Candreva. Nel secondo tempo la partita procede a ritmi più bassi, la Salernitana custodisce gelosamente il vantaggio e cerca il raddoppio, creando diverse palle gol: Kastanos, ad esempio, sfiora il raddoppio appena entrato in campo, con un tiro dai 30 metri, ma il pallone rotola fuori per questione di centimetri. Al termine della partita, il risultato è un 1-2 che consegna la vittoria alla squadra ospite. Sarà difficile salvarsi, ma dopo questo match la Salernitana ci crede un po' di più.

10 aprile 2022
Roma - Salernitana 2 - 1

Partita importante per la Salernitana. I granata incrociano una delle formazioni più ostiche dell'intero campionato, si tratta della Roma di Mourinho, squadra che arriva da 10 risultati utili consecutivi. La gara parte in modo molto lento, con i giallorossi che conducono la partita e con poche occasioni per entrambe le parti. Da una parte arrivano buoni spunti con Mkhitaryan e Zaniolo, dall'altra arriva invece il gol di Radovanovic al minuto 22: il giocatore scaglia in rete la palla su calcio di punizione toccato lateralmente da Ribery. Il primo tempo si chiude quindi clamorosamente sul risultato di 0 a 1 per i granata.

Nella seconda frazione di gioco la gara sembra non voler cambiare inizialmente, ma negli ultimi minuti di gioco la storia cambia radicalmente con l'ingresso in campo di diversi attaccanti inseriti da Mourinho per cambiare la partita. Il tecnico portoghese riesce perfettamente nel suo intento, proprio uno dei suoi innesti trova il gol e sblocca il risultato: si tratta di Carles Perez, il giovane spagnolo trova la conclusione dalla trequarti e infila la sfera sotto l'incrocio dove Sepe non può arrivare. Poco dopo per la Salernitana arriva anche la beffa con il gol di Smalling al minuto 85: Veretout batte il calcio di punizione e con un traversone serve l'inglese che deve solo poggiare in rete. La Roma porta a casa tre punti importantissimi che mettono l'Atalanta a distanza di sicurezza, i giallorossi ora sono a 57 punti, resta ferma invece la Salernitana a quota 16.

2 aprile 2022
Salernitana - Torino 0 - 1

Ci si avvicina alla fine del campionato e ormai la Salernitana appare condannata. Neanche in questa 31esima giornata, infatti, è riuscita a rimediare punti, e si conferma ultima in classifica con sole 16 lunghezze. La Salernitana accoglie in casa il Torino e comincia a giocare con grinta: bisogna dare il tutto per tutto per riuscire a invertire la rotta e provare a mantenere la categoria. Dopo 8 minuti Verdi sfiora il gol con una girata al volo, salva Berisha con un buon riflesso deviando sul palo. A sbloccare il match è un episodio: Fazio interviene fallosamente su Belotti in area piccola, l'arbitro Piccinini assegna il calcio di rigore. Il primo tentativo di Belotti non va a buon fine, ma l'arbitro fa ripetere a causa dell'ingresso anticipato in area di Gyomber. La seconda volta il Gallo non sbaglia e dalla lunetta porta in vantaggio i suoi. Dall'altra parte, l'occasione più significativa per i padroni di casa è una conclusione di Radovanovic a fil di palo. Nel secondo tempo gli ospiti trovano il raddoppio sugli sviluppi di un corner, ma il gol di Singo viene annullato dall'arbitro per una posizione di fuorigioco. Nel finale la partita procede in modo falloso, tanta la frustrazione, complici anche le condizioni meteo che precipitano. Fazio rimedia il secondo giallo, Belotti prende un palo, ma il risultato rimane quello stabilito nel primo tempo: 1-0 a favore dei granata piemontesi.

20 marzo 2022
Juventus - Salernitana 2 - 0

Gara dura per la Salernitana, i campani in questa 30a giornata di Serie A hanno una delle loro ultime possibilità per tentare di tornare in lotta per la salvezza ma hanno bisogno di mettersi in tasca punti. Dall'altra parte, per loro sfortuna, c'è una delle formazioni più ostiche del campionato, la Juventus di Allegri. I bianconeri dalla loro sono molto motivati dal pareggio dell'Inter, una vittoria per loro rappresenterebbe la possibilità di tornare in lotta per per il titolo. La gara parte nel peggiore dei modi per la Salernitana, il primo gol per i padroni di casa arriva solo dopo 5 minuti, a segnare è Dybala: l'argentino raccoglie il passaggio di Dusan Vlahovic, supera un avversario e segna. Sul risultato di 1 a 0 i granata sono costretti ad esporsi in fase offensiva, nel farlo lasciano varchi enormi per le incursioni bianconere, ad approfittarne è il bomber serbo che si fa trovare pronto per il colpo di testa sul cross di De Sciglio. La prima metà della gara termina sul 2 a 0. Nel secondo tempo la Juventus continua a fare gioco e a cercare il terzo gol, non lo trovano e, anzi, trovano la risposta della Salernitana. I granata si fanno avanti con Bonazzoli e Verdi, nessuno riesce però a trovare la rete. La partita termina quindi con lo stesso score del primo tempo, il 2 a 0 permette ai padroni di casa di portarsi a 59 punti ad un solo punto di distanza dall'Inter. La Salernitana invece resta ferma in ultima posizione a 16 punti.

12 marzo 2022
Salernitana - Sassuolo 2 - 2

Nessuna delle due squadre esce soddisfatta da questo incontro, per motivi diversi. La Salernitana non può accontentarsi di un punto: la fine del campionato si avvicina, l'ultimo posto in classifica pesa ed è necessario fare miracoli per mantenere la categoria. Dall'altra parte, il Sassuolo non rischia la retrocessione ma a inizio stagione sognava in grande, con gli occhi puntati sulla zona europea: un obiettivo ad oggi sempre più lontano. E così questo 2-2 lascia l'amaro in bocca a entrambe le formazioni. Ad ogni modo, la partita è stata intensa e divertente. La Salernitana può sperare dopo otto minuti, quando trova il gol: dopo un gran recupero di Ruggeri, Djuric colpisce troppo centralmente, ma sulla ribattuta di Consigli arriva Bonazzoli e ribadisce in rete. Si scatena la squadra granata, che poco dopo trova anche il raddoppio, ma il Var annulla tutto per fuorigioco. Ma il Sassuolo entra in partita e al ventesimo minuto pareggia, con Scamacca lasciato solo che raccoglie un cross di Kiriakopoulos e a un passo dalla porta mette a segno il gol dell'1-1. Dieci minuti dopo, i neroverdi raddoppiano con una bellissima azione di Traoré che salta due avversari, si insinua al centro e spara un destro sul secondo palo sul quale Sepe non può nulla. A questo punto la Salernitana sparisce completamente dal campo e le occasioni sono tutte degli ospiti. Nel secondo tempo, però, il Sassuolo rimane in dieci per l'ultima mezz'ora a causa dell'espulsione di Raspadori per doppia ammonizione. Si apre qualche spazio per i granata, che all'81' trovano il gol con un colpo di testa di Djuric. Nonostante l'assedio finale, non c'è nulla da fare e all'Arechi termina 2-2.

4 marzo 2022
Inter - Salernitana 5 - 0

Che contro l'Inter non sarebbe stato facile, la società granata lo sapeva. Di certo però ci si aspettava un risultato migliore rispetto a quello dell'andata, invece è finita esattamente allo stesso modo: 5-0. Eppure, la squadra ospite scende in campo con dignità e nella prima fase di gioco mostra anche una compattezza notevole. La prima occasione del match, infatti, è di Verdi, che dopo aver ricevuto palla da Djuric spara alto sulla traversa. Ma l'Inter non ha intenzione di commettere ingenuità contro l'ultima in classifica e allora alza l'intensità del proprio gioco. Dopo un possesso palla prolungato, al minuto 19 l'Inter va vicinissima al gol con Lautaro, ma la sua conclusione colpisce la traversa. Ma è solo questione di tempo, dopo pochi minuti infatti la rete dell'1-0 arriva, e la realizza proprio Lautaro. Filtrante perfetto di Barella per l'argentino, che incrocia il tiro e mette fuori gioco Sepe. Prende fiducia l'Inter, la coppia Barella-Lautaro funziona e prima dell'intervallo innesca il secondo gol, ancora una volta l'argentino riceve palla, si coordina e dal limite esplode il sinistro vincente. Nella ripresa continua il monologo nerazzurro, la Salernitana non riesce più a rientrare in partita. Lautaro non si lascia sfuggire l'occasione di mettere a segno la tripletta personale e su un cross basso di Dzeko si gira e spinge la sfera in rete. Poi è il momento di Dzeko, che prosegue il lavoro del compagno. Il bosniaco sigla il gol del 4-0 al minuto 64 su suggerimento di Gosens, tre minuti dopo appoggia in rete un pallone comodo di Dumfries e mette il sigillo alla partita.

26 febbraio 2022
Salernitana - Bologna 1 - 1

Anche in questo 27esimo turno di Serie A la Salernitana non rimane a secco di punti. L'avversario di oggi è il Bologna, squadra che alberga a metà classifica e che non è riuscita ad andare oltre l'1-1 con i campani chiudifila della Serie A. Nel primo tempo non succede moltissimo, ma i padroni di casa amministrano il gioco e fanno girare palla con calma. Al minuto 27 Ayroldi assegna un penalty per uno sgambetto di troppo di Orsolini in area di rigore, ma l'arbitro viene richiamato al Var per rivedere le immagini e alla fine modifica la propria decisione, assegnando la rimessa dal fondo. Nonostante siano i granata a mostrarsi più aggressivi, due minuti prima dell'intervallo il vantaggio è dei rossoblù, con un colpo di testa di Arnautovic su cross di Hickey dalla sinistra. Il primo tempo si chiude con un risultato che non rispecchia appieno l'andamento della gara, ma la Salernitana ha pagato una grande ingenuità difensiva in occasione del gol, quando Arnautovic è stato lasciato completamente libero. Nella ripresa i padroni di casa cercano subito di rimediare, al 50' si fa avanti Djuric con una zampata sottoporta sulla quale è reattivo Skorupski. Il pareggio si concretizza al 72': Mousset libera Zortea, che calcia rasoterra e sconfigge Skorupski. Si lotta negli ultimi minuti, c'è spazio per una traversa del Bologna e una punizione pericolosissima di Mazzocchi su cui è provvidenziale Skorupski. All'Arechi finisce 1-1: la Salernitana dimostra di aver invertito la rotta, ma la strada per la salvezza è ancora lunga.

19 febbraio 2022
Salernitana - Milan 2 - 2

Nicola non può che essere soddisfatto del suo esordio sulla panchina della Salernitana. La 26esima giornata di Serie A si è conclusa con un emozionante 2-2 all'Arechi, dove Salernitana e Milan si sono sfidate in un match dalle mille emozioni. Eppure, la partita sembrava in salita per i campani, che dopo soli cinque minuti passano in svantaggio al primo affondo del Milan: l'azione vede la percussione centrale di Theo Hernandez e l'inserimento di Messias che batte Sepe con il mancino. Non si perde d'animo la squadra di Nicola, che al 29' riesce a riagganciare l'avversario: su un contropiede granata l'uscita di Maignan è approssimativa, Djuric fa da sponda per Bonazzoli che a porta vuota può segnare in rovesciata. Il Milan gestisce la palla, ma davanti alla porta fatica a concretizzare. Il secondo tempo riserva grandi emozioni: Leao mette i brividi con una rovesciata che mette un pallone fuori di pochissimo e Giroud conclude a tu per tu con Sepe, ma il portiere granata salva tutto con una smanacciata. Ma al 72' i padroni di casa passano avanti, con Djuric che colpisce di testa su cross di Mazzocchi e spedisce la sfera alle spalle di Maignan. Poco dopo, però, è di nuovo parità grazie al tiro di Rebic da quasi 25 metri che sorprende Sepe. Finisce 2-2, la Salernitana sale a 14 punti e avvicina il Genoa.

13 febbraio 2022
Genoa - Salernitana 1 - 1

Per la Salernitana si tratta di una partita che vale l'intera stagione. Sia i granata che i grifoni sono in fondo alla classifica, i granata ultimi con 11 punti, i grifoni penultimi con 14 punti. Il Genoa parte meglio, ha subito l'impressione del vantaggio con il gol annullato a Destro al minuto 11: Fazio commette un enorme errore in difesa e gli serve la palla del vantaggio, Portanova è però in fuorigioco, nulla da fare per il momento. Il gol per i liguri arriva al minuto 32 con Destro: Ekuban si libera con un dribbling e gli serve un assist a pochi passi dalla porta, la punta deve solo spingerla in porta, 1 a 0 per il Genoa. Nei minuti di recupero del primo tempo Bonazzoli rimette il risultato in pareggio calciando al volo sulla sponda di Djuric, Sirigu non può nulla. Durante la ripresa sembra fare meglio il Genoa che, stimolato dal risultato di 1 a 1, cerca di riportarsi in vantaggio. Il pressing dei liguri schiaccia gli avversari e li porta a sfiorare il vantaggio con le occasioni di Destro e Badelj, nessuno però riesce a cambiare le sorti del match. La partita termina quindi in parità sull'1 a 1, un pareggio che non cambia la classifica delle due squadre e che non permette a nessuno di uscire dalla zona rossa. Amaro in bocca per l'occasione mancata dai due schieramenti.

7 febbraio 2022
Salernitana - Spezia 2 - 2

Partita dirompente quella tra Salernitana e Spezia, le due squadre sono impegnate nella lotta salvezza, la Salernitana ha più fretta di mettere da parte punti, sono ultimi con 10 punti. Lo Spezia invece è a 15 punti con 26 punti, ha quindi bisogno degli ultimi punti per avere la certezza matematica della permanenza in A. Partono in quinta entrambe le squadre, il primo gol arriva subito dopo 3 minuti di gioco, a segnare è Verdi su calcio di punizione, i granata partono con il piede giusto, 1 a 0. Lo Spezia non è da meno, trova il gol del pareggio con Manaj al minuto 12 su calcio di rigore. Valeri assegna il penalty per il fallo di Fazio su Erlic, inevitabile la decisione dell'arbitro. La grinta dei padroni di casa però non si ferma quì e trovano il terzo gol del match sempre su calcio di punizione e sempre con Simone Verdi. L'attaccante della Salernitana trova una parabola perfetta dalla lunga distanza che finisce sotto l'incrocio, imparabile per il portiere avversario. Prima della fine della frazione di gioco, lo Spezia riesce a rimettere sui giusti binari la partita, lo fa con il secondo calcio di rigore, questa volta per un fallo di mano di Mousset in area di rigore, bravo Daniele Verde a trasformare l'occasione. Nel secondo tempo nessuna delle due formazioni riesce a scardinare gli equilibri del match. La partita termina quindi sul 2 a 2, un pareggio che non sposta la classifica delle due formazioni.

23 gennaio 2022
Napoli - Salernitana 4 - 1

Non una buona giornata per i granata che si perdono nel derby campano contro il Napoli. Un risultato pesantissimo, match terminato per 4 a 1 a favore della squadra di Spalletti. A fare la differenza è il divario tecnico tra le due squadre. Come da previsione, il match lo fa il Napoli, gli azzurri trovano il primo gol della gara al 17' con Juan Jesus, il difensore brasiliano si fa trovare pronto sull'assist di Elmas e scaglia la palla in rete. All'1 a 0 del Napoli risponde Bonazzoli pochi minuti dopo, l'attaccante granata colpisce al volo una palla arrivata su cross e non lascia scampo a Meret. Al quarto di partita il risultato è di 1 a 1. Il Napoli ritrova il vantaggio nei minuti di recupero del primo tempo, quando Pairetto assegna un calcio di rigore per un fallo di Veseli su Elmas, Mertens si presenta dagli 11 metri e segna, il primo tempo si chiude sul 2 a 1.

Nella seconda frazione di gioco i ragazzi di Spalletti dilagano con altri due gol, il primo è di Rrahmani che si fa trovare pronto a deviare un tiro di Mertens in area di rigore, il secondo arriva invece a fine partita ed è di Insigne. Il giocatore napoletano concretizza la seconda occasione su calcio di rigore per il Napoli e fissa il risultato sul 4 a 1. Un vero incubo per gli uomini di Colantuono che frenano ancora una volta in campionato.

15 gennaio 2022
Salernitana - Lazio 0 - 3

Dopo la vittoria della precedente giornata contro il Verona, la Salernitana sperava di poter replicare il successo, ma era ben consapevole delle difficoltà che avrebbe incontrato: l'avversario di questa 22esima giornata di Serie A era la Lazio, e i campani sono stati battuti dalla formazione di Sarri in maniera netta. C'è da dire che il Covid ha messo in ginocchio la Salernitana, e questo ha sicuramente contribuito alla disfatta: i padroni di casa non sono riusciti a opporre resistenza all'assalto dei biancocelesti e hanno dovuto arrendersi. La Lazio trova il vantaggio al termine della prima azione pericolosa: sugli sviluppi di una punizione di Cataldi, Milinkovic-Savic si inserisce e appoggia di tacco per Immobile, che con il mancino punisce il portiere avversario. Immobile è il protagonista dell'incontro e trova la doppietta poco dopo, in seguito a una verticalizzazione sfruttata in velocità da Pedro, che lo mette in condizione di spingere comodamente la palla in rete. Dopo questa partita, Immobile supera Vlahovic e si qualifica capocannoniere di Serie A. La Salernitana non riesce a trovare varchi per spingersi in avanti e nel secondo tempo viene affondata definitivamente dalla terza rete biancoceleste, questa volta è opera di Lazzari dopo una ripartenza orchestrata da Felipe Anderson. Al triplice fischio dell'arbitro l'esito è 0-3 all'Arechi, la Salernitana sogna la salvezza e spera nella nuova proprietà, ma la strada è ancora lunga e in salita.

9 gennaio 2022
Verona - Salernitana 1 - 2

Gara che ha rischiato di saltare come le due partite scorse della Salernitana, la causa è l'alto numero di giocatori indisponibili per via del Covid. La decisione della federazione è stata quella di non far disputare le partite nonostante il rischio Coronavirus. Il Verona si presenta reduce da una importante vittoria contro lo Spezia per 2 a 1, la Salernitana può contare invece su un ottimo stato di forma dovuto al positicipo delle sue ultime due partite di Serie A. Si conclude bene per loro la giornata, i campani vincono e si portano a quota 11 punti in classifica, la salvezza è ancora lontana ma si sono rimessi in carreggiata per potersi giocare la salvezza fino all'ultimo. Il match termina per 1 a 2, a segnare il primo gol è Djuric, bravo a concretizzare l'occasione sul dischetto dell'area di rigore, Dionisi decide infatti di assegnare il penalty per il fallo di Gunter su Gondo, lo Spezia si porta quindi avanti per 1 a 0. Il Verona non si da per vinto, impiega molto tempo, ma alla fine trova il pareggio grazie a Lazovic, il giocatore raccoglie il lancio di Veloso e spinge la palla nella porta di Belec, 1 a 1 tanto desiderato quanto beffardo. L'equilibrio dura infatti solo pochi minuti, Kastanos mette a segno nuovamente il gol del vantaggio per i granata con un calcio di punizione che beffa il portiere avversario. Il risultato ora è di 2 a 1. A rendere ancora più nera la giornata dei padroni di casa c'è anche l'espulsione di Ilic, il calciatore viene mandato fuori dall'arbitro per proteste, i gialloblu terminano quindi la gara in inferiorità numerica. Resta fermo in classifica il Verona che è comunque ben lontano dalla zona retrocessione.

17 dicembre 2021
Salernitana - Inter 0 - 5

Si gioca all'Arechi l'anticipo della 18esima giornata di Serie A, la Salernitana ospita l'Inter e subisce un pesante ko: cinque le reti subite, zero quelle segnate. Si è potuto fare ben poco per contrastare un avversario decisamente in forma, che oltre alla sesta vittoria consecutiva porta a casa anche qualche record: proprio all'Arechi l'Inter arriva a quota 103 gol nel 2021, superando il precedente primato del 1950. L'1-0 arriva su un calcio d'angolo battuto da Calhanoglu, Perisic impatta di testa e spedisce la palla in rete. Al 30' c'è forse l'unica vera occasione per i padroni di casa, ma Obi viene chiuso da Handanovic in uscita. Bisogna attendere il minuto 33 per assistere al raddoppio nerazzurro, con un'azione avviata da Brozovic a servire Dzeko, che a sua volta appoggia per Dumfries che da centro area può battere Fiorillo. Nel secondo tempo un'azione corale dei nerazzurri conduce alla terza rete dell'incontro, buono scambio tra Calhanoglu e Sanchez, è quest'ultimo ad arrivare davanti al portiere e siglare il gol del 3-0. Ma non è ancora finita, perchè al 77' Lautaro sconfigge ancora una volta un impotente Fiorillo e all'87' Gagliardini mette il sigillo alla gara: è 5-0 Inter. Nulla da fare per la squadra di Colantuono, sempre più in affanno nella zona rossa della classifica.

10 dicembre 2021
Fiorentina - Salernitana 4 - 0

Terza sconfitta consecutiva per la squadra di Colantuono, che deve assolutamente invertire la tendenza se non intende gettare le speranze della salvezza. Anche questa volta l'avversario era certamente difficile da fronteggiare: i campani hanno affrontato una trasferta al Franchi, dove ad accoglierli c'è stata una Fiorentina affamata di punti per consolidare il quinto posto in classifica e rimanere pericolosamente vicina all'Atalanta. Dopo un avvio di gara sostanzialmente equilibrato, nel quale i campani si sono mossi bene senza subire, il match si sblocca a favore dei viola al minuto 31: un cross respinto dalla difesa della Salernitana giunge a Bonaventura, che da fuori area si coordina e abbatte Belec con un destro di potenza. La Salernitana prova a non scoraggiarsi, ma a pochi minuti dall'inizio del secondo tempo subisce il secondo gol: Duncan da centrocampo serve Vlahovic, che può avanzare indisturbato e segnare il raddoppio. A questo punto la squadra di Colantuono va in sofferenza e perde la lucidità manifestata nel primo tempo, fino a concedere altri due gol agli avversari. Il primo arriva al minuto 84 in seguito a una grande giocata di Sottil a servire la doppietta a Vlahovic, il secondo viene siglato al 90esimo su una respinta di Belec su cui arriva Maleh a segnare il gol del poker. Nulla da fare per i campani, che incassano il colpo e guardano preoccupati al futuro.

4 dicembre 2021
Milan - Salernitana 2 - 0

Si conferma problematica la situazione degli amaranto in chiave retrocessione: dopo la Juve, anche il Milan ha impedito a Colantuono di fare scorta di punti. C'è da dire che i rossoneri sono un avversario molto ostico (d'altronde, con questa vittoria prendono il comando della classifica), ma la Salernitana ha bisogno di risultati diversi per guadagnare terreno sugli altri club in zona retrocessione. La gara parte con il piede sbagliato per la squadra di Colantuono, che dopo solo cinque minuti subisce il primo gol a freddo: Kessie sfrutta un assist di Leao per infilare la palla all'angolino e realizzare l'1-0. Il Milan non ha Ibrahimovic e al 16' deve rinunciare anche a Pellegri per infortunio, ma non manifesta alcuna difficoltà nella gestione della gara e schiaccia la Salernitana, che gioca una partita anonima in cui fa più attenzione a evitare altri gol che a cercarne uno per sè. Ma la seconda rete rossonera arriva comunque: al 18' Diaz avvia la giocata e allarga a destra su Saelemaekers che calcia di potenza in porta. Da quel momento il Milan tiene il piede piantato sull'acceleratore, sono moltissime le occasioni sprecate dai rossoneri per bucare la porta di Belec per la terza volta, ma il tris non arriva. Kessie non trova la doppietta per un soffio, Diaz si divora due gol davanti al portiere e la gara si svolge a senso unico. La Salernitana risponde presente soltanto con qualche intervento difensivo di Belec e Florenzi e con un tiro in porta (deviato) di Jaroszynski allo scadere del secondo tempo. L'esito finale a San Siro è un 2-0 che abbatte ulteriormente gli amaranto, per i quali c'è bisogno di un immediato cambio di rotta per provare a mantenere la categoria.

30 novembre 2021
Salernitana - Juventus 0 - 2

Dura sconfitta per la squadra di Colantuono, che si conferma fanalino di coda della classifica di Serie A. C'è da dire che ha incontrato un avversario impegnativo: nonostante non sia nel suo periodo migliore, la Juventus di Allegri è una squadra solida che aveva urgentemente bisogno di una vittoria, per tornare a respirare dopo gli ultimi risultati poco convincenti. Come da pronostico, sono i bianconeri ad amministrare la partita, sia gestendo il possesso palla che sfruttando le ripartenze. Ed è proprio su un'accelerazione che prende vita l'azione che porta al primo gol: ci pensa Dybala, che trova l'uno-due con Kulusevski e calcia di potenza dal limite dell'area, non può fare nulla per rimediare Belec. La Juve arriva a un passo dal raddoppio pochi minuti dopo: calcio di punizione sul quale va Cuadrado, che mette sul palo una palla poi recuperata e messa in porta da Chiellini. Tuttavia, l'arbitro va al Var e verifica un tocco di Kean, che era partito in posizione irregolare sul calcio di punizione.

Anche nel secondo tempo i padroni di casa faticano a uscire dalla propria metà campo, notevole che sia proprio in una delle poche occasioni in cui riescono a farlo che sfiorano il pareggio. Al 58', infatti, Ranieri si divora un gol fatto: non riesce a inserire la palla in porta da posizione molto ravvicinata, la sfera prende il palo e nega una rete che sarebbe servita come il pane ai campani. La Juve chiude i giochi al 70', quando pochi minuti dopo il suo ingresso in campo Morata sigla il secondo gol bianconero, su passaggio di Bernardeschi. I bianconeri possono gestire serenamente il vantaggio, il quale non viene arrotondato solo a causa dello sbaglio di Dybala su un calcio di rigore all'ultimo minuto, che era stato assegnato dall'arbitro per un fallo di Gyomber su Morata.

26 novembre 2021
Cagliari - Salernitana 1 -1

Il Cagliari e la Salernitana non avevano bisogno di un pareggio, che è comunque arrivato e ha confermato le ultime due posizioni in classifica delle squadre. Si gioca all'Unipol Domus e fin dall'inizio la partita è scandita da un ritmo rallentato, nessuno dei due club si distingue per particolari palle gol. Il Cagliari gestisce maggiormente la palla e fa qualche tentativo: al 25' ci prova Keita in rovesciata e non trova la porta per poco, al 45'+2 sfiora la rete Joao Pedro con un colpo di testa in area, al quale Belec si oppone in tuffo. Il secondo tempo procede secondo le stesse dinamiche del primo, la Salernitana lascia agli avversari l'amministrazione del gioco e tenta di sfruttare le ripartenze. Arriva finalmente una rete a sbloccare la gara, al minuto 73: Joao Pedro serve Pavoletti, che sigla il vantaggio rossoblù. Il match sembra perso per la squadra ospite, ma al 90' arriva un pareggio inaspettato: un calcio d'angolo per la Salernitana mette un buon pallone tra i piedi di Zortea, che crossa sul secondo palo e permette a Bonazzoli di agganciare e inserire la sfera in porta. L'esito finale dice un punto a testa per entrambe le squadre, che puntavano a qualcosa di più.

21 novembre 2021
Salernitana - Sampdoria 0 - 2

Terza sconfitta di fila per la Salernitana, che a tratti ha cercato una timida reazione di fronte alla solidità degli avversari, ma senza successo. A decidere la partita è stata l'esperienza di alcuni giocatori blucerchiati, Candreva e Quagliarella su tutti, e le grandi parate di Audero. La squadra di Colantuono scende in campo in casa e nei primi dieci minuti sembra riuscire a sostenere il gioco, ma poco dopo vengono sapientemente chiuse le linee di passaggio dalla squadra ospite, che inizia a far sentire la propria forza. Il gol arriva allo scoccare del quarantesimo, in seguito a un'ingenuità dei padroni di casa: corner per la Sampdoria, Candreva batte corto e serve Verre che butta in mezzo il pallone, il quale finisce sulla schiena di Di Tacchio che devia accidentalmente in porta, rendendosi responsabile di un pesante autogol. Momento di sbandamento per la Salernitana, che dopo solo due minuti subisce un altro gol in seguito a un contropiede dei blucerchiati in cui si spinge in avanti Quagliarella sostenuto da Candreva, sul quale viene scaricata la palla: l'ex nerazzurro si coordina ed è gol. Nel secondo tempo si assiste a qualche timido segnale da parte della Salernitana, ma in più di una circostanza Audero compie delle parate straordinarie e dice no agli avversari, per i quali il cammino verso la salvezza appare sempre più complicato.

7 novembre 2021
Lazio – Salernitana 3 - 0

Dura sconfitta per i granata di Stefano Colantuono nel match andato in scena all’Olimpico di Roma contro i padroni di casa della Lazio: nella sfida della 12a di campionato disputata nel pomeriggio di domenica 7 novembre le aquile si impongono senza troppe difficoltà sugli avversari, chiudendo l’incontro con un netto 3 a 0. Nel primo tempo, i biancocelesti si portano in vantaggio al 31' con Immobile, che intercetta il cross di Milinkovic-Savic deviato da Pedro infilando la palla alle spalle di Belec con un colpo di testa angolato. Non passano nemmeno 5 minuti e i padroni di casa tornano a dire la loro, questa volta con Pedro che ruba la palla a Gyomber e segna con un tiro di destro sul palo lontano che non lascia scampo al portiere granata. Niente da fare anche nella ripresa per la Bersagliera: al 69' le aquile trovano anche il punto del 3 a 0, con Luis Alberto che intercetta l’assist da metà campo di Felipe Anderson, supera la difesa di Gyomber e realizza infilando la palla all’angolo. Al triplice fischio, la Salernitana deve così arrendersi alla sconfitta netta, nonostante una prova nel complesso positiva, anche considerando il livello tecnico e la caratura degli avversari.

31 ottobre 2021
Salernitana – Napoli 0 - 1

Derby campano nell’11a di campionato per i partenopei, impegnati in casa della Bersagliera: nel primo tempo le due squadre danno vita ad una sfida molto tattica e segnata da un gioco frammentario, con continue interruzioni e un limito molto limitato di occasioni. Nei primi minuti, Zielinski spreca una perfetta occasione gol e, nonostante alcune azioni interessanti, anche la restante parte della prima frazione scorre senza grandi colpi di scena. Nella ripresa, i ritmi della partita crescono: al 61', finalmente, gli azzurri sbloccano la situazione con Zielinski, che trafigge Belec con un sinistro potente su palla servita da Mario Rui. Nei minuti a seguire arriva i cartellini rossi e le espulsioni di Kastanos per i padroni di casa, autore di un brutto intervento con piede a martello sulla caviglia di Anguissa, e poi di di Koulibaly per il Napoli. Nonostante i concitati minuti finali del match, con occasioni importanti da ambo le parti, Salernitana – Napoli termina con la vittoria degli ospiti per 0 a 1. A fine turno, così, il club partenopeo cementa ancora una volta la sua prima posizione in classifica portandosi a quota 31 punti.

26 ottobre 2021
Venezia - Salernitana 1 – 2

Partita ricca di sorprese quella tra Venezia e Salernitana. Tanti gol, tanti colpi di scena e tante sorprese dell’ultimo minuto. Ad aprire le danze è il Venezia al minuto 14 con il gol di Aramu: Molinaro corre sulla fascia e crossa verso Okereke che raffina il pallone per Aramu, l’attaccante non può fare altro che piazzarla in rete. La Salernitana non si da per vinta e risponde in breve tempo con un colpo di testa di Djuric su traversone di Zortea, Romero si fa trovare pronto e blocca. Il Secondo tempo si scaldano gli animi e si parte subito con tre ammonizioni nell’arco di 15 minuti di gioco, l’arbitro Di Bello segna nella lista dei cattivi: Bonazzoli, Mazzocchi e Ampadu. Ci vogliono 61’ alla Salernitana per trovare il gol del pareggio: Ribery serve per Bonazzoli in area che libera un gran sinistro e infila Romero sul suo palo. Gli incubi per il Venezia non finiscono qui, dopo solo sei minuti dal gol subito arriva anche il rosso per Ampadu. Il difensore gallese fa fallo da ultimo uomo su Ribery obbligando l’arbitro a mandarlo negli spogliatoi, la superiorità numerica si rivela un fattore decisivo per il definitivo sorpasso della Salernitana. È proprio nei minuti di recupero, al minuto 95, che Schiavone mette a segno il gol dell’1 a 2: lo fa sfruttando una pessima uscita del portiere argentino e l’assenza dell’uomo a marcarlo. Finisce così 1 a 2 la partita, il Venezia continua a scivolare verso la zona retrocessione mentre la Salernitana inizia ad intravedere la luce per la salvezza, ora c’è solo un punto a dividere le due squadre.

23 ottobre 2021
Salernitana – Empoli 2 - 4

Turno di campionato numero 9 della Serie A 2021/22 segnato da una pessima prova per la Bersagliera. Il ritorno sulla panchina granata del tecnico Stefano Colantuono non sembra portare fortuna ai padroni di casa, superati dagli avversari dell’Empoli per 2 a 4 nell’incontro disputato all’Arechi di Salerno. Nei primissimi minuti di gara, infatti, gli azzurri non solo passano in vantaggio con il fulmineo gol messo a segno da Pinamonti, ma tornano ad imporsi con decisione con Cutrone, autore della rete del raddoppio all’11'. Avvio di partita davvero nero per la Salernitana, che appena un paio di minuti più tardi assiste anche all’autogol di Strandberg, che devia per errore un cross poco pericoloso di Cutrone. Nei minuti finali del primo tempo, quindi, la difesa granata atterra in area di rigore Pinamonti, consegnando agli avversari anche un calcio di rigore. A battere il tiro dal dischetto è proprio la punta dell’Empoli, che non spreca l’occasione portando il risultato parziale sullo 0 a 4 alla fine del primo tempo. Nella ripresa, i granata tentano di reagire e con Ranieri realizzano il primo punto del giorno, con un bel sinistro a incrociare l’assist di Ribery. L’ultima rete del giorno arriva con l’autogol di Ismajli: la palla calciata da Kastanos rimbalza sul petto del giocatore finendo in rete e consegnando ai padroni di casa un ulteriore punto. Niente da fare per la Salernitana, che al triplice fischio deve arrendersi ad un nuova pesante sconfitta per 2 a 4. La Bersagliera resta di conseguenza ferma in fondo alla classifica con soli 4 punti.

16 ottobre 2021
Spezia – Salernitana 2 - 1

Appuntamento all’Alberto Picco in casa della formazione degli aquilotti per i ragazzi di Fabrizio Castori, che aprono l’8a giornata della Serie A 2021/22 con la prima delle sfide dell’anticipo disputate al sabato. In avvio di gara, la formazione granata è protagonista di una performance più che positiva, con diverse occasioni pericolose create dalle parti di Provedel; al 39', quindi, Simy porta in vantaggio i suoi mettendo a segno la prima rete con la Salernitana, sfruttando a dovere un bel cross al volo di Obi. La formazione ospite chiude la prima frazione di gioco in vantaggio per 0 a 1, ma nella ripresa i padroni di casa pareggiano subito i conti con Strelec, autore della rete dell’1 a 1 al 51': su cross di Kovalenko, il giocatore batte il portiere granata con un sinistro velenoso. Il gioco dello Spezia si fa incalzante e nei minuti a seguire la formazione bianconera continua a dar vita ad azioni molto incisive, sfiorando a più riprese il punto del raddoppio. Al 76', gli aquilotti completano il sorpasso con Kovalenko, che con un destro potente e preciso da fuori area batte Belec consegnando ai suoi il gol del 2 a 1. Niente da fare per i granata negli ultimi minuti di gara: nonostante la prova nel complesso positiva, la Salernitana deve arrendersi all’ennesima sconfitta. A fine giornata, il club campano è ancora una volta fermo in fondo alla classifica, con soli 4 punti a 8 giornata dalla partenza della stagione.

2 ottobre 2021
Salernitana – Genoa 1 - 0

Appuntamento all’Arechi alle ore 15:00 di sabato 2 ottobre 2021 per la sfida Salernitana – Genoa della 7a giornata: match meno intenso e vivace del previsto a Salerno, con entrambe le formazioni impegnate nello studiarsi a vicenda nel primo tempo e protagoniste di un numero limitato di azioni davvero incisive. Il copione non cambia nella ripresa: entrambe le squadre danno vita riescono a rendersi pericolose dalle parti dei portieri avversari, senza tuttavia riuscire a spostare il risultato dallo 0 a 0. Il colpo di scena arriva solamente a metà della ripresa: al 66', il granata Duric intercetta con un colpo di testa deciso il cross di Kastanos, piazzando il pallone alle spalle di Sirigu. La Bersagliera trova così la rete del vantaggio che, allo scoccare del 90', consegna alla squadra il suo primo successo stagionale in Serie A. Al termine del turno di campionato, il club granata si affranca dall’ultimo posizione in classifica portandosi al 18o posto, con un totale di 4 punti.

26 settembre 2021
Sassuolo – Salernitana 1 - 0

La 6a giornata di campionato si chiude ancora una volta con una sconfitta per la Bersagliera, a secco di vittorie in questo inizio di campionato e ancora ferma in fondo alla classifica con un solo punto. Nella gara andata in scena al Mapei Stadium contro i padroni di casa del Sassuolo, i granata di Fabrizio Castori tornano ad offrire una performance nel complesso positiva, segnata da un buon gioco difensivo, specie nel corso del primo tempo, ma un numero troppo scarso di occasioni create in attacco. I padroni di casa non tardano ad approfittarne: se la prima frazione di gioco si conclude con il risultato stabile sul pareggio a reti inviolate, nella ripresa il Sassuolo si porta in vantaggio con Berardi, che realizza con un colpo di testa su cross di Boga che non lascia scampo a Belec. I granata tentano di pareggiare i conti, ma senza successo: la partita si conclude con una vittoria di misura dei neroverdi; a sole 6 giornata dalla partenza della stagione, il destino della neopromossa Salernitana appare per molti versi già segnato.

22 settembre 2021
Salernitana – Verona 2 - 2

Sfida ricca di gol e di emozioni all’Arechi di Salerno, dove nel corso del 5o turno di campionato i padroni di casa della Salernitana scendono in campo contro i mastini del Verona. Partenza in salita per i ragazzi di Fabrizio Castori, che ad appena 7 minuti di distanza dal fischio d’inizio vedono gli avversari portarsi in vantaggio con il gol siglato da Kalinic, impeccabile nello sfruttare la palla servita da Caprari. Ed è ancora una volta la punta gialloblu, a metà del primo tempo, a tornare a dire la sua: con un destro preciso su assist di Ilicic, Kalinic trova il punto del raddoppio. Quando manca ormai una manciata di secondi all’intervallo, i padroni di casa riescono però ad accorciare il vantaggio della formazione guidata da Igor Tudor, realizzando il gol dell’1 a 2 con Gondo. Nella ripresa, i granata continua a crescere e, a sorpresa, al 76' riportano completano la rimonta riportando il risultato sulla parità con Coulibaly, che trafigge Montipò con un tiro mancino ad incrociare il passaggio di Gagliolo. Salernitana – Verona si conclude con il risultato fermo sul 2 a 2, consegnando ad entrambe le squadre un solo punto classifica.

18 settembre 2021
Salernitana – Atalanta 0 - 1

Sfida complessa nel 4o turno di campionato per la formazione granata, ancora ferma in fondo alla classifica con 0 e alle prese con un ritorno in massima serie per ora povero di soddisfazioni. Nel primo tempo del match contro gli orobici, la Bersagliera si rende protagonista di una buona prova: nonostante l’atteggiamento propositivo, però, i padroni di casa non riesco mai ad impensierire davvero la difesa nerazzurra, né a creare occasioni davvero pericolose dalle parti di Musso, fatta eccezione per il tiro di Coulibaly al 21', che centra in pieno la traversa avversaria. Prova d’altra canto debole per gli ospiti, che nel corso del primo tempo vanno vicini al gol solamente in un’occasione, ovvero con il tiro da fuori area di Gosens al 17'. Se nella ripresa le due formazioni tornano a sfiorare il punto del vantaggio almeno un paio di volte a testa, è solamente al 75' che la situazione si sblocca: Ilicic trova spazio nell’area granata e serve con una perfetta palla gol Zapata; il colombiano insacca con un tiro a giro, portando finalmente i suoi in vantaggio. A fine gara, i padroni di casa sono costretti ad arrendersi ad un’ulteriore sconfitta per 0 a 1. A 4 giornate di distanza dall’avvio ufficiale della stagione, la Bersagliera resta ferma all’ultimo posto in classifica con 0 punti e con ben 10 gol subiti nel corso di soli 4 match.

12 settembre 2021
Torino – Salernitana 4 - 0

Giornata numero 3 del campionato di Serie A 2021/22 e terza sconfitta consecutiva per la Bersagliera, protagonista di un avvio di stagione davvero povero di soddisfazioni al momento. Crollo totale per i ragazzi di Fabrizio Castori nel match che li vede sfidare in casa il Torino: dopo un primo tempo segnato da un parziale equilibrio tra le due formazioni e da un gioco incentrato soprattutto sulla difesa, pochi secondi prima dell’intervallo lo schieramento granata sblocca la situazione con Sanabria, che realizza con un colpo di testa su assist di Ansaldi. Nella ripresa, quindi, il Toro travolge letteralmente gli avversari, tornando ad imporsi con Bremer, autore del secondo gol su colpo di testa del giorno al 65', con Pobega e, infine, con Lukic, che trova la rete del 4 a 0 in pieno recupero. A fine turno, il club granata è ancora fermo all’ultimo posto in classifica, con 0 punti.

29 agosto 2021
Salernitana – Roma 0 - 4

Nuova pesante sconfitta per i granata di Fabrizio Castori, alle prese con un ritorno in Serie A tutto in salita, almeno in queste prime due giornate di campionato. Nella sfida all’Arechi che vede i padroni di casa scendere in campo contro la formazione giallorossa, gli ospiti dominano il match quasi per la sua intera durata, costringendo gli avversari nella loro metà campo e dando vita ad una travolgente goleada. Se nel primo tempo la superiorità fisica e tecnica della Roma non si traduce in alcun gol, complice il buon gioco difensivo della Salernitana, nella ripresa la situazione cambia: Pellegrini apre le danze mettendo a segno il punto del vantaggio per i suoi dopo pochi minuti dal fischio d’inizio, con un sinistro velenoso che trafigge Belec; a stretto giro dice la sua anche Veretout, che trova la rete del raddoppio concludendo una splendido triangolo con i compagni di squadra Abraham e Mkhitaryan. La Bersagliera tenta invano la rimonta, ma la Roma torna a creare occasioni pericolose, trovando il punto dello 0 a 3 con Abraham, al 63'. A chiudere definitivamente i giochi, al 79', è quindi Pellegrini: con un tiro sotto all’incrocio dei pali intercettando il tocco dietro di Veretout l’attaccante mette a segno la marcatura dello 0 a 4, consegnando ai suoi una vittoria netta. Al termine della seconda giornata della Serie A 2020/21, la Salernitana è ancora ferma a quota 0 punti.

22 agosto 2021
Bologna – Salernitana 3 - 2

I tifosi della Salernitana speravano di festeggiare il tanto sospirato ritorno in Serie A, atteso per vent’anni, con una vittoria. Per giunta questa stava per arrivare contro una temibile avversaria quale il Bologna, infatti i granata erano avanti di un gol a venti minuti dalla fine. L’inesperienza della maggior parte degli uomini a disposizione di mister Castori, e le grandi lacune difensive palesate dalla squadra, hanno però fatto sì che i felsinei riuscissero a ribaltare il risultato proprio sul finale di gare. Mastica amaro la Salernitana che si è comunque resa protagonista di una buona partita. L’approccio alla gara non è stato dei migliori: dopo mezz’ora il centrocampista Strandberg si è fatto buttare fuori buscando due gialli in poco più di 60 secondi. L’episodio ha sbilanciato il match ma il Bologna non ha saputo approfittarne con immediatezza. Al 50’ si è tornati in parità numerica a causa del fallo da ammonizione di Soriano, che ha causato anche il calcio di rigore realizzato poco dopo da Bonazzoli. Al 59’ De Silvestri si è reso protagonista del pareggio rossoblu. Dieci minuti dopo però la Salernitana ha rimesso il muso avanti grazie al delizioso gol di Coulibaly. A questo punto i granata avrebbero dovuto cercare di controllare il match, ma non ci sono riusciti. Così hanno finito per subire sia il pari di Arnautovic al 75’ che il sorpasso di De Silvestri, per lui doppietta, al 77’. un uno-due mortifero che ha sbaragliato le resistenze granata e consegnato alla Salernitana la prima sconfitta nella prima gara di campionato.