Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Risultati Sassuolo

I risultati del Sassuolo in massima serie, catalogati giornata per giornata, completi di sintesi delle ultime gare e di resoconto degli eventi salienti avvenuti in campo: con SNAI.it, rimani sempre aggiornato sull’andamento dei neroverdi in campionato, sull’esito delle ultime sfide, sui punteggi finali, gli autori delle reti, i punti conquistati e i movimenti in classifica.

26 maggio 2024
Lazio - Sassuolo 1 - 1

Il Sassuolo rovina la festa della Lazio e porta via un punto dall'Olimpico, prima di dire ufficialmente addio alla Serie A. L'inizio dell'incontro è piuttosto tranquillo, con i biancocelesti che gestiscono il possesso palla senza però spingere troppo. La squadra di Tudor si rende pericolosa verso la mezz'ora con una combinazione tra Kamada e Pellegrini, ma Cragno neutralizza l'assalto del giapponese. I padroni di casa cercano di aumentare il ritmo verso la fine del primo tempo, ma le squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0. Nella ripresa, Tudor manda in campo Felipe Anderson (alla sua ultima partita con la maglia biancoceleste), aumentando il peso offensivo. La Lazio sblocca il risultato al 60', grazie a una punizione di Zaccagni da lunga distanza che si infila all'angolino, con Cragno colpevole di un errore sul suo palo. La risposta del Sassuolo non si fa attendere e sei minuti dopo arriva il pareggio: Thorsvedt mette in area un cross su punizione, Romagnoli devia sfortunatamente di testa e Viti insacca da distanza ravvicinata. Nel finale, Tudor concede minuti a Immobile, ma Luis Alberto resta in panchina fino al triplice fischio. La Lazio chiude la stagione con 61 punti, piazzandosi in settima posizione, mentre il Sassuolo si proietta già per la prossima annata in Serie B.

19 maggio 2024
Sassuolo - Cagliari 0 - 2

Nel match valido per la penultima giornata di massima serie, il Sassuolo subisce una dura sconfitta tra le porte del suo Mapei, da parte della formazione sarda del Cagliari. Con questo risultato, i neroverdi vanno incontro alla retrocessione matematica in seconda serie, mentre i rossoblu continuano il loro percorso nella metà salva della classifica. La prima frazione di gioco è tutt'altro che emozionante, caratterizzata da ritmi bassi e poche occasioni da gol. Le chance più rilevanti sono arrivate da Pinamonti e Lapadula, entrambi vicini a segnare in rete. Questi sono stati gli unici momenti da segnalare in un primo tempo segnato dalla paura e dalla posta in palio molto alta. Tutto cambia nella ripresa, quando al 71' i padroni di casa subiscono il primo gol: Matteo Prati, su assist di Dossena, fulmina Consigli con un potente sinistro, portando il Cagliari in vantaggio. Al novantesimo, gli ospiti ottengono un calcio di rigore per un fallo su Lapadula in area e, un minuto dopo, è proprio quest'ultimo a trasformare il penalty con freddezza, siglando il raddoppio per i sardi. Nel recupero finale, Henrique della formazione neroverde viene espulso per doppia ammonizione a causa di proteste reiterate. Al triplice fischio, il Cagliari esce vittorioso dal Mapei con un esito di 2-0 sul Sassuolo, che è ormai destinato a tornare in Serie B.

12 maggio 2024
Genoa - Sassuolo 2 - 1

Il Ferraris ospita l'incontro tra Genoa e Sassuolo valido per la 36esima giornata di Serie A, che rappresenta una delle ultimissime chance di salvezza per i neroverdi. I primi a passare in vantaggio sono proprio gli ospiti, con una rete clamorosa di Pinamonti al 31', bravo a confondere Martinez tra i pali e a depositare il pallone in porta, su calcio di rigore ottenuto per una spinta di De Winter su Laurentié confermato dal check VAR. I padroni di casa, invece, trovano il pareggio con Thorsby ma viene subito annullato per un evidente tocco di mano durante l'azione. In questo primo tempo abbiamo assistito a numerosi spunti da parte di entrambe le parti, in particolare con azioni offensive pericolose firmate dagli emiliani. Nella ripresa, i rossoblu conquistano l'1-1 che tanto cercavano, grazie alla testata di Badelj sul secondo palo. Gli equilibri che si erano ormai stabiliti, vengono rotti dall'autorete di Kumbulla al minuto 63: accelerazione di Gudmundsson e passaggio per Ekuban, il quale serve un cross teso in area che viene sfortunatamente deviato in porta dal difensore ospite. Quella che poteva concludersi con un pareggio innocuo, alla fine si è rivelata una dura sconfitta per il Sassuolo che ora deve rimboccarsi ancora di più le maniche.

4 maggio 2024
Sassuolo - Inter 1 - 0

Vittoria inaspettata ma meritata quella del Sassuolo, che al Mapei è riuscito a sconfiggere il vincitore dello Scudetto di questa stagione. La partita si apre subito con un'occasione a testa per le parti: prima ci prova Lipani dal limite ma Audero difende in tuffo, poi tenta Lautaro Martinez su cross di Dumfries, senza trovare lo specchio della porta. Al ventesimo minuto di gioco arriva il vantaggio neroverde, grazie al passaggio chirurgico di Doig verso Dumfries, che a sua volta la mette al centro per Laurentié, pronto a sconfiggere il portiere sotto la sua traversa. I neroazzurri cercano di reagire alcuni secondi dopo, ma l'olandese non riesce ad inquadrare il bersaglio perché distratto dall'uscita di Consigli. La ripresa non si mostra molto emozionante, vista la chiusura della squadra casalinga in difesa. L'Inter continua a premere, vantando un possesso palla del 71%, ma non riesce comunque a bucare l'area piccola avversaria. Inzaghi prova con una girandola di cambi, nel tentativo di movimentare il gioco, ma nemmeno questa sembra fruttare i risultati sperati. Con questo successo, il Sassuolo si intasca 3 punti fondamentali per la sua corsa alla salvezza, mentre l'Inter rimane a mani vuote, ma con la consapevolezza di aver già raggiunto il suo traguardo stagionale.

28 aprile 2024
Fiorentina - Sassuolo 5 - 1

L'Artemio Franchi è il palcoscenico dello scontro tra Fiorentina e Sassuolo, valido per la 34esima giornata di Serie A. Dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia, i viola hanno il desiderio di riscattarsi in campionato anche in vista della semifinale di Champions League. Dall'altra parte i neroverdi si presentano in penultima posizione e quindi ad alto rischio retrocessione; proprio per questo scendono in campo con grande determinazione. Al termine dei primi 45 minuti, i padroni di casa sono in vantaggio di una sola rete, realizzata da Sottil al 17' grazie al suo destro chirurgico dopo un cross alto di Arthur. Se fino a qui, il Sassuolo aveva ancora speranze in un recupero, nella ripresa diventa ben chiaro il vincitore di questo match. Al 54' arriva il raddoppio casalingo con l'incornata di Martinez Quarta a pochi passi dalla porta ospite. Tre minuti dopo, gli ospiti riescono a diminuire il distacco con il sinistro di Thorstvedt che si deposita in rete sotto la traversa. La Fiorentina però non vuole permettere alcun recupero avversario e, al 58', firma il tris viola grazie all'imbucata di Nico Gonzalez sul secondo palo. Poi tra il 62' e 64' viene siglato il 5-1: prima un destro basso di Barak che sorprende Consigli, e poi è il missile di Nico Gonzalez a mettere fine alla gara. Con questo risultato, i tre punti vengono assegnati alla squadra di Italiano che continua la sua scalata verso le posizioni europee, mentre il Sassuolo rimane bloccato nella zona calda della classifica.

17 marzo 2024
Roma - Sassuolo 1 - 0

L'Olimpico di Roma ospita la gara di ritorno tra giallorossi e neroverdi, fissata nel programma della 29esima giornata di massima serie. Si tratta di due squadre che presentano obiettivi diversi in questo momento del campionato: i capitolini ambiscono alla zona Champions, mentre gli emiliani puntano ad uscire dalla zona retrocessione il prima possibile. Il primo tempo non si presenta molto movimentato, con le squadre che sfruttano i primi minuti per studiarsi a vicenda. Al quinto minuto, si fanno avanti i padroni di casa con una testa pericolosa di Lukaku su cross di Spinazzola, ma la traiettoria finisce per mandare il pallone fuori a lato. Al 31esimo Consigli stava per regalare un vantaggio alla formazione avversaria, cercando di bloccare un tentativo di Spinazzola ma perdendo il pallone dalle mani; fortunatamente la sua reattività gli ha permesso di riacquisire possesso palla prima dell'intervento di Mancini. La prima frazione si conclude a reti inviolate, ed è a inizio ripresa che il risultato si blocca. Al minuto 50, un'azione individuale del capitano giallorosso si estende fino a dentro l'area piccola dove, dal limite, Pellegrini riesce a sconfiggere Consigli con un tiro a giro. Al 67' assistiamo ad un ottimo spunto di Racic che trova un passaggio libero a sgancia un missile con molta potenza, ma Svilar difende bene la porta tuffandosi a lato. Dopo un legno colpito da Viti a pochi passi dalla porta, il direttore di gara mette fine a questo match, fermo sul risultato di 1-0 che assegna i 3 punti alla Roma, mentre il Sassuolo torna a casa a mani vuote.

24 febbraio 2024
Sassuolo - Empoli 2 - 3

Al Mapei Stadium si scontrano due squadre in situazioni diametralmente opposte, entrambe però in lotta serrata per evitare la retrocessione in Serie B. I padroni di casa sono in picchiata in classifica, avendo ottenuto solo una vittoria nelle ultime 11 partite di campionato. D'altra parte, i toscani, grazie alla gestione di Nicola, hanno vinto due delle ultime cinque partite, rimanendo imbattuti in questo periodo. Sebbene l'incontro d'andata si sia concluso con un 4-3 a favore dei neroverdi, date le circostanze attuali per entrambe le squadre, ci si potrebbe aspettare una partita più tesa e con meno gol oggi. Il Sassuolo domina il gioco, ma sono gli ospiti dell'Empoli a creare le migliori occasioni. Oltre al gol di Luperto su calcio d'angolo servito da Marin, i toscani colpiscono anche un palo con Cancellieri e sembrano sempre pericolosi in contropiede. Per i padroni di casa, invece, c'è molta azione ma poca sostanza; l'unica vera occasione arriva al 47' con un debole colpo di testa di Pinamonti su assist di Doig. Dionisi dovrà cercare di rendere più incisiva la manovra offensiva della sua squadra, poiché il Sassuolo sembra mancare di creatività nell'ultimo terzo campo. La partita finora è stata prudente e molto concreta per i ragazzi di Nicola, che hanno segnato al primo tiro in porta e rischiato di segnare di nuovo al secondo tentativo offensivo. Simone Bastoni decide la partita con un perfetto colpo di testa nei minuti di recupero di un secondo tempo pieno di emozioni. Dopo che Luperto aveva portato in vantaggio gli ospiti, Pinamonti pareggia su rigore, poi Niang riporta avanti l'Empoli sempre dal dischetto, ma Ferrari pareggia nuovamente al 77' prima che gli uomini di Nicola trovino la vittoria. Il momento negativo del Sassuolo continua, non vincendo in campionato dal 6 gennaio contro la Fiorentina e trovandosi ora al Verona con 20 punti, a rischio sorpasso anche da parte del Cagliari.

17 febbraio 2024
Atalanta - Sassuolo 3 - 0

L'Atalanta è determinata a conquistare tre punti cruciali per consolidare la sua posizione al quarto posto e continuare l'impressionante serie di otto partite senza sconfitte. D'altra parte, il Sassuolo, che non ha vinto nelle ultime cinque partite e si trova ora in zona retrocessione, cerca disperatamente una svolta positiva per invertire il proprio destino. Analizzando le statistiche del confronto, emerge un quadro interessante: solo un pareggio nelle ultime 13 sfide tra Atalanta e Sassuolo in Serie A, con i padroni di casa che hanno vinto le ultime sei partite casalinghe contro gli emiliani. La partita inizia con un buon ritmo, con il Sassuolo che parte con determinazione, ma è l'Atalanta a prendere progressivamente il controllo del gioco. I bergamaschi trovano il vantaggio grazie a Pasalic, ma il finale del primo tempo è caratterizzato da un'azione travagliata. Il Sassuolo ha l'opportunità di pareggiare su calcio di rigore per un fallo di mano di Scalvini, ma Pinamonti non riesce a battere Carnesecchi dalla dischetto. Nonostante ciò, deve ripetere il rigore per un'infrazione in area di Kolasinac, ma ancora una volta il portiere dell'Atalanta gli nega la gioia del gol. Nel secondo tempo, i padroni di casa raddoppiano il vantaggio con Koopmeiners, mentre Bakker sigla il terzo gol per l'Atalanta. La squadra di casa consolida così il proprio quarto posto in classifica, portandosi a 45 punti, mentre il Sassuolo, ora al terz'ultimo posto insieme al Verona dopo il pareggio di quest'ultimo contro la Juventus, rimane bloccato a 20 punti.

10 febbraio 2024
Sassuolo – Torino 1 – 1

Il Sassuolo, reduce da tre sconfitte consecutive, si è trovato in una situazione disperata alla ricerca di punti cruciali per la salvezza. Gli emiliani si sono trovati a rischio retrocessione, con il terz'ultimo posto a solo un punto di distanza. Dall'altra parte, il clima era più positivo per il Torino, che mirava a guadagnare punti per inserirsi nella zona Europa League, con due vittorie e due pareggi nelle ultime quattro partite. La partita è iniziata intensamente, con entrambe le squadre che hanno mostrato un buon ritmo. Il Sassuolo ha subito preso il comando del gioco segnando con un colpo di testa di Pinamonti. Tuttavia, il Torino ha risposto prontamente con Zapata, che ha pareggiato i conti: Bellanova ha lanciato un pallone morbido in area, dove Zapata è stato il più lesto nel piazzare il pallone in rete. Nonostante entrambe le squadre abbiano provato a segnare il gol del vantaggio, le difese hanno retto bene. Anche se con un bel gioco vivace, le conclusioni verso la porta sono state limitate e nel corso della ripresa il ritmo della partita è gradualmente calato, fino all'ultima azione, in cui Zapata ha nuovamente sfiorato la rete con un colpo di testa. Il pareggio non è stato molto utile per gli obiettivi delle due squadre: il Sassuolo si è portato a 20 punti, mantenendosi a +2 dalla zona retrocessione, mentre il Torino si è fermato a 33 punti, a -1 dalla Fiorentina, ora nona in classifica.

3 febbraio 2024
Bologna - Sassuolo 4 - 2

Il Derby emiliano tra Bologna e Sassuolo ha concluso in modo spettacolare questo sabato di Serie A, con il Bologna desideroso di mantenere viva la speranza europea, distante solamente un punto. La squadra allenata da Thiago Motta ha ritrovato il sorriso nella 23esima giornata di Serie A, superando il Sassuolo con un entusiasmante 4-2, conquistando così la sua prima vittoria nel 2024 e agganciando temporaneamente l'Atalanta a quota 36 punti in zona Champions League. L'atmosfera al Dall'Ara è stata arricchita da gol e spettacolo, offrendo agli spettatori un'esperienza appassionante. Il Sassuolo ha iniziato bene, prendendo il controllo del possesso e del palleggio. Dopo un quarto d'ora di pressing aggressivo, il forcing degli ospiti ha portato Thorstvedt al gol, sfruttando un errore di Skorupski. Tuttavia, il Bologna ha reagito prontamente, accelerando tra le linee e affidandosi alla tecnica e alla fisicità di Zirkzee. L'olandese è stato protagonista: ha sfiorato il pareggio due volte prima di centrare il bersaglio con un destro sugli sviluppi di un corner, riportando la partita in equilibrio. La battaglia è continuata con il Sassuolo nuovamente in avanti, ma sta volta è stato Volpato a ripristinare il vantaggio neroverde con un magico sinistro alla Berardi. La prima frazione si è chiusa con le squadre che lottavano a centrocampo. La ripresa ha visto il Bologna alzare il baricentro e intensificare il ritmo. Diverse occasioni si sono presentate, con Urbanski e Zirkzee che hanno messo alla prova Consigli. Thiago Motta ha apportato cambi, inserendo Orsolini e Saelemaekers, mentre Dionisi ha rinforzato la mediana con Boloca e Ceide. Il Bologna ha cercato idee nella trequarti e ha ottenuto risultati con un destro deviato di Urbanski e un sinistro di Pedersen, ma il Sassuolo ha risposto con solide difese. Con il Bologna alla carica, Fabbian è entrato in campo segnando il gol del pareggio con una testata su assist di Kristiansen. Questo ha acceso il Dall'Ara, e nel finale il Bologna ha completato la rimonta con un uno-due devastante di Ferguson e Saelemaekers, siglando una vittoria spettacolare che le ha permesso di agganciare l'Atalanta nella corsa alla Champions League. Un poker show emozionante che ha mostrato la determinazione e la forza di volontà del Bologna.

28 gennaio 2024
Monza - Sassuolo 1 - 0

L'U-Power Stadium accoglie brianzoli e neroverdi nella gara valida per la 22esima giornata di campionato. Il Monza, reduce da una pesante sconfitta contro l'Empoli per 3-0, si trova di fronte al Sassuolo in una partita che arriva dopo la pausa causata dall'impegno del Napoli in Supercoppa. Sin dalle prime battute, la partita si mostra vivace, con Birindelli del Monza che, dopo un guizzo di Colpani, colpisce l'esterno della rete da una posizione defilata. Il Sassuolo risponde con un tentativo di Thorstvedt, il cui sinistro, a seguito di un rimpallo, non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Il primo tempo all'U-Power è ricco di emozioni, con Monza e Sassuolo che si sfidano apertamente, sfiorando il gol in più occasioni: Thorstvedt colpisce il palo da un lato, mentre Mota vede la sua rete annullata dall'altro. Laurientè si avvicina al gol, ma è Colpani a trovare l'angolo giusto per sbloccare la partita in favore dei padroni di casa. Così termina il primo tempo, con il Monza in vantaggio per 1-0. Nella ripresa, entrano in campo i nuovi arrivati Zerbin e Djuric per il Monza, mentre Bajrami, Ceide e Mulattieri cercano di cambiare le sorti della partita per il Sassuolo. La squadra casalinga ha un'occasione d'oro con Valentin Carboni, che supera Tressoldi ma non riesce a trovare lo specchio della porta con un tiro mancino incrociato. Il Sassuolo tenta di rispondere con Volpato, ma la sua conclusione da fuori area termina abbondantemente oltre, a destra della porta difesa da Di Gregorio. Il Monza ritrova la vittoria dopo due sconfitte consecutive, mostrando una difesa solida e un Colpani autore del gol decisivo. Nonostante il Sassuolo abbia cercato di reagire nella seconda frazione, si è rivelato sterile in attacco, soprattutto senza Berardi e con Pinamonti e Laurientè poco incisivi. La porta di casa rimane inviolata e Colpani regala tre punti cruciali alla squadra brianzola. Per il Sassuolo, invece, è un nuovo passo indietro, senza la presenza di Berardi e con Pinamonti e Laurientè che faticano a incidere.

28 febbraio 2024 (recupero)
Sassuolo - Napoli 1 - 6

Francesco Calzona conquista la sua prima vittoria alla guida del Napoli, con una prestazione straordinaria contro il Sassuolo nel recupero della 21a giornata. Gli azzurri vincono con un netto 6-1, interrompendo una serie di tre partite senza vittorie e raggiungendo l'ottavo posto in classifica, a un solo punto di distanza dalla Fiorentina e dalla Lazio. Al Mapei Stadium, il Napoli prende subito in mano il controllo del gioco, creando quattro occasioni nel primo quarto d'ora. Tuttavia, a sorpresa, è il Sassuolo a passare in vantaggio con un bellissimo gol di Racic dopo 17 minuti. Nonostante il vantaggio degli avversari, il Napoli rimane concentrato e, tra il 29' e il 31', ribalta la situazione: Ngussa serve Rrahmani con un magnifico colpo di tacco, poi Osimhen segna due gol in rapida successione, portando gli azzurri sul 3-1 prima della fine del primo tempo. Nella ripresa, il Napoli continua a dominare e Osimhen completa la sua tripletta dopo soli due minuti, capitalizzando un errore difensivo del Sassuolo. È poi il turno di Kvaratskhelia che si aggiudica una doppietta, siglando il quinto e il sesto gol della partita. La differenza di qualità tra le due squadre diventa evidente, con i neroverdi che sembrano completamente sopraffatti e incapaci di reagire. Anche i cambi effettuati dal tecnico di casa non riescono a cambiare l'inerzia della partita.

16 gennaio 2023
Juventus - Sassuolo 3 - 0

La ventesima giornata di Serie A si chiude con lo scontro tra Juventus e Sassuolo sul campo dell'Allianz Stadium. La squadra guidata da Allegri è determinata a conquistare la vittoria per ridurre il distacco dalla capolista Inter a soli due punti, considerando che quest'ultima ha trionfato con un convincente 5-1 in trasferta contro il Monza. Tuttavia, il cammino verso il successo non è privo di sfide, poiché si trova di fronte al Sassuolo di Dionisi, l'unico avversario che ha inflitto una sconfitta alla Juventus nel girone di andata, rendendo questo incontro uno dei momenti cruciali della stagione. Il primo tempo si conclude con la Juventus in vantaggio grazie alla prestazione straordinaria di Vlahovic, autore di una doppietta. Il primo gol arriva al 15esimo minuto, quando il numero 9 riceve palla al limite dell'area, si posiziona sul sinistro e calcia con effetto sotto la traversa, superando un Consigli non impeccabile nel respingere il tiro. Il raddoppio avviene al 37esimo minuto, con l'attaccante serbo che realizza una magistrale punizione, collocando la palla all'incrocio dei pali. Vlahovic si dimostra instancabile durante la partita, cercando più volte la conclusione a rete, difendendo con efficacia il pallone e contribuendo a innescare contropiedi per la sua squadra. Ottima anche la prestazione di Yildiz nel primo tempo, che crea non pochi problemi alla difesa avversaria. Al contrario, il Sassuolo fatica a trovare spazi in fase offensiva, anche grazie alla retroguardia impeccabile della Juventus. Nella ripresa, nonostante il Sassuolo cerchi di rimettersi in gioco, non riesce a trovare la via del gol. Chiesa, all'89esimo minuto, chiude definitivamente la partita: approfittando di un errore nella costruzione del gioco da parte del Sassuolo, Locatelli entra in area e serve il numero 7 bianconero, il cui tiro deviato si trasforma in rete.

6 gennaio 2024
Sassuolo - Fiorentina 1 - 0

Al Mapei Stadium si è svolta la diciannovesima giornata di Serie A, con il Sassuolo che, vicino alla zona di pericolo e con solo un punto raccolto nelle ultime cinque partite di campionato, ha sfidato la Fiorentina, in cerca di consolidamento nella zona Champions dopo tre vittorie consecutive. Dionisi ha schierato Berardi, Thorstvedt e Lauriente a supporto di Pinamonti, con Boloca che torna titolare a centrocampo. Italiano ha optato per Ikone, Bonaventura e Brekalo alle spalle di Nzola, con Mandragora preferito a Duncan in mediana e Quarta al posto di Ranieri in difesa. I neroverdi hanno preso subito il comando grazie a Pinamonti, che ha capitalizzato una bella azione orchestrata da Henrique e Pedersen. Henrique ha creato per Pedersen, il quale ha centrato basso dalla sinistra, e Pinamonti ha colpito con precisione alle spalle di Terracciano. Il raddoppio di Berardi è stato annullato a causa di un fuorigioco dopo un fallo laterale che ha visto Thorstvedt aprire per Toljan, e il destro deviato in porta da Berardi è stato dichiarato illegale. Nonostante il dominio del possesso palla da parte della Fiorentina, la squadra è risultata sterile in attacco. Dionisi si è potuto ritenere soddisfatto per il risultato, ma ha sottolineato la necessità di evitare cali di ritmo e mantenere alta la concentrazione. Dall'altra parte, Italiano cercava di migliorare la qualità delle azioni offensive. La Fiorentina ha reagito nella ripresa, ma ha sprecato numerose occasioni: Bonaventura ha visto respingere un rigore, Duncan ha colpito il legno, mentre Beltran e Nzola hanno mancato la zampata vincente. Entrambi i team hanno avuto un gol annullato dal VAR, con Thorstvedt per il Sassuolo e Quarta per la Fiorentina. I neroverdi hanno finalmente ritrovato il successo dopo sei turni casalinghi, ottenendo tre punti vitali nella lotta per la salvezza. La chiave della vittoria è stata la prestazione di Pinamonti, autore di un gol all'inizio della partita.

30 dicembre 2023
Milan - Sassuolo 1 - 0

Si accendono le luci allo Stadio San Siro di Milano, pronto a ospitare l'atteso confronto tra Milan e Sassuolo! Nella fine del 2023, Rossoneri e Neroverdi si scontrano di nuovo dopo quasi un anno esatto dall'ultima volta, datata 29 gennaio, quando gli emiliani si imposero con un netto 5-2. Oggi, la squadra di Dionisi giunge al Meazza con una 16esima posizione e 16 punti totali, mentre i Diavoli, i padroni di casa, occupano saldamente il terzo posto con un bottino di 33 punti. Il primo tempo si conclude dopo soli 60 secondi di recupero, con un punteggio fisso di 0-0. I primi 45 minuti hanno mostrato una partita pressoché equilibrata, con una leggera predominanza rossonera rispetto agli emiliani. Nel corso della prima metà della gara, il Sassuolo ha effettuato un solo tiro in porta, un tentativo di Domenico Berardi per mettere alla prova Mike Maignan. Il Milan ha subito due gol annullati, entrambi a causa di un fuorigioco di Rafael Leao, sempre pericoloso. La difesa di Dionisi ha limitato efficacemente le incursioni veloci del portoghese di Pioli. La partita si è mantenuta abbastanza pulita dal punto di vista agonistico, senza sanzioni nonostante la frequenza e la veemenza dei contrasti. La seconda metà della gara non è stata particolarmente entusiasmante, con il Milan che ha continuato a dettare il proprio dominio, interrotto occasionalmente da qualche spunto di Volpato e Pinamonti che hanno messo a dura prova la retroguardia rossonera. Il risultato viene sbloccato dai padroni di casa al 59esimo minuto di gioco: Reijnders consegna il pallone a Bennacer appena fuori dall'area, il quale, con un rapido colpo di piede, alza lo sguardo e invia un preciso passaggio filtrante per Pulisic. Quest'ultimo, senza esitazione, spinge la palla in rete. Con questa azione, l'ex giocatore del Chelsea segna il suo sesto gol in campionato, grazie all'assist magistrale di Ismael Bennacer. La sfida si è conclusa dopo 4 minuti di recupero, estesi a 5, con il risultato finale di 1-0 a favore dei Diavoli. Con questa vittoria, i Rossoneri consolidano la loro posizione al terzo posto, portando il loro punteggio a 36; la situazione del Sassuolo rimane invece invariata.

22 dicembre 2023
Sassuolo - Genoa 1 - 2

Il Mapei è pronto ad assistere allo scontro tra Sassuolo e Genoa, valido per la diciassettesima giornata di massima serie. Il Sassuolo guidato dal tecnico Alessio Dionisi non riesce a ottenere una vittoria in campionato da quasi quattro settimane, dato che l'ultima affermazione (4-3 contro l'Empoli) risale al 26 novembre scorso. Il Genoa, sotto la guida di Alberto Gilardino, non ha conquistato i tre punti dal 10 novembre 2023 (1-0 contro il Verona) ed è reduce da un positivo pareggio (1-1) contro la Juventus. In trasferta, tuttavia, il Grifone ha subito quattro sconfitte consecutive e ha raccolto solo quattro punti in otto partite disputate lontano dal Ferraris. La prima metà del match ha registrato solo due occasioni significative, entrambe con il protagonista Laurentié. Oltre al già menzionato gol di Pinamonti, notevole è stata anche la parata di Martinez su Henrique, quest'ultimo lanciato proprio da Laurentié. Il Sassuolo ha meritato la vittoria al termine della prima metà, nonostante la partita resti completamente aperta a qualsiasi risultato. Nel finale del primo tempo, Castillejo ha accusato alcuni problemi muscolari e potrebbe essere sostituito prima dell'inizio della ripresa. Si stanno valutando anche le condizioni fisiche di Boloca, che ha perso un dente nello scontro aereo con Badelj al 14'. Il Genoa, privo delle opzioni offensive di Messias e Retegui, deve fare i conti con le assenze in attacco. Nella seconda metà del gioco, i liguri hanno dimostrato una notevole capacità di rimonta, ribaltando il risultato a loro favore. Al minuto 64, Albert Gudmundsson ha segnato su rigore, calciando con precisione all'angolo destro, eludendo Consigli. Tutto da rifare per i padroni di casa, inizia una nuova partita. All'87', Ekuban ha siglato il raddoppio con una superba azione personale, raccogliendo uno splendido assist di tacco da Gudmundsson, superando Erlic e infilando Consigli con un preciso tiro a incrociare sul secondo palo. Il Genoa ritorna alla vittoria in trasferta dopo quattro mesi e sorpassa il Sassuolo in classifica, accumulando 19 punti contro i 16 dei neroverdi.

17 dicembre 2023
Udinese - Sassuolo 2 - 2

Nel confronto odierno tra l’Udinese di Gabriele Cioffi e il Sassuolo di Alessio Dionisi, le due squadre si stanno attualmente giocando un pareggio 2-2. Dopo la recente sconfitta contro l’Inter, l'Udinese cerca di guadagnare un punto prezioso per allontanarsi dalla zona pericolosa della classifica, attualmente a solo un punto sopra l’Empoli, terzultimo con 12 punti. Tuttavia, nonostante il doppio vantaggio ottenuto grazie ai gol di Lucca e Pereyra, l'Udinese non riesce a sfruttare appieno l'occasione d'oro di distanziare i neroverdi. Il primo tempo vede un'unica occasione che si traduce in un vantaggio per i friulani. Lucca segna con una deviazione aerea al 36', sfruttando un preciso cross di Pereyra in un'azione avviata da Payero. All'intervallo, l'Udinese è in vantaggio di una rete. Nella ripresa, la squadra raddoppia con Pereyra, che, dopo aver assistito per il gol di Lucca, segna il 2-0 al 54', sfruttando una palla rimasta in area. Tuttavia, a causa di un pestone di Payero su Erlic, l'Udinese resta in dieci uomini dal 59', dopo il cartellino rosso assegnato dal VAR. Con un uomo in più, il Sassuolo riesce a ridurre le distanze grazie a un calcio di rigore trasformato da Berardi e ottenuto da Pinamonti. Ma la partita non finisce qui, poiché un altro calcio di rigore, causato da una spinta di Kabasele su Mulattieri, viene trasformato da Berardi, che cambia lato e spiazza Silvestri. È proprio con questo esito di 2-2 che si conclude il match tra Udinese e Sassuolo, con un punto a testa per entrambe le formazioni.

11 dicembre 2023
Cagliari - Sassuolo 2 - 1

La quindicesima giornata di campionato si chiude con lo scontro diretto tra Cagliari e Sassuolo, sul campo dell'Unipol Domus. Il Sassuolo inizia la partita con determinazione, e dopo una brillante parata di Scuffet su un tentativo di Vina, è Erlic a sbloccare il punteggio, svettando di testa su un calcio d'angolo battuto da Lauriente. Nella seconda metà del gioco, gli ospiti si ritrovano in inferiorità numerica a causa dell'espulsione di Tressoldi, che riceve il secondo cartellino giallo. Ranieri risponde inserendo tutte le punte a disposizione, tra cui Pavoletti, Luvumbo e Shomurodov, mantenendo anche Lapadula e Viola in campo, cercando così l'assalto finale. A due minuti dal fischio finale, Matheus Enrique salva sulla linea su un colpo di testa ravvicinato di Pavoletti. Al minuto 90, in contropiede, il Sassuolo sembra segnare il secondo gol con Bajrami, su assist di Volpato, ma la rete viene annullata per fuorigioco. L'arbitro concede sette minuti di recupero, durante i quali Ranieri inserisce anche Petagna e Mancosu per intensificare l'assalto finale. Al minuto 94, il Cagliari trova il pareggio grazie a Lapadula, che sfrutta un assist di Luvumbo e, dal dischetto del rigore, mette a segno il gol con l'aiuto di una deviazione. Il Cagliari cresce nell'entusiasmo, attacca con determinazione, e al minuto 99 arriva il gol del sorpasso. La rete è confezionata dai tre attaccanti entrati nel finale: Luvumbo crossa, Shomurodov fa da sponda, e Pavoletti realizza una rovesciata spettacolare, portando l'Unipol Domus in delirio e regalando a Ranieri tre punti cruciali nella lotta per la salvezza.

3 dicembre 2023
Sassuolo - Roma 1 - 2

La Roma conquista una vittoria in rimonta al Mapei Stadium, superando il Sassuolo. Dopo il gol di Matheus Henrique nel primo tempo, la Roma risponde con Dybala, che trasforma un calcio di rigore, e Kristensen, con una deviazione decisiva di Ruan Tressoldi. Con questa vittoria, Mourinho e la sua squadra salgono al quinto posto, a pari punti con il Napoli, che sarà impegnato contro l'Inter. Quattro momenti salienti caratterizzano il primo tempo: per il Sassuolo, il gol di Matheus Henrique che sfrutta un tiro respinto di Berardi per superare Rui Patricio da posizione ravvicinata, e l'occasione mancata da Thorstvedt che calcia centralmente in area. Per la Roma, Dybala tira due volte dalla distanza, con la prima parata agevolmente da Consigli e la seconda che costringe il portiere avversario a un autentico miracolo per deviarla dall'incrocio alla sua destra. Mancini protesta per un presunto fallo di mano in area di Boloca, ma il contatto è involontario col volto. Mourinho, alla ripresa, cambia subito l'assetto con l'ingresso di Azmoun al posto di Dybala e Lukaku. Il neo entrato però non riesce a piazzare il tiro angolato perfettamente, trovando ancora una volta la parata di Consigli. Successivamente, Azmoun fallisce un difficile controllo e tiro dentro l'area su un cross dalla destra. La partita diventa un vero assedio quando Boloca viene espulso dopo l'analisi del VAR per un brutto intervento in ritardo su Paredes. Tra i giallorossi entrano anche Pellegrini ed El Shaarawy. La rimonta si materializza in pochi minuti grazie alla connessione tra Dybala e Kristensen, quest'ultimo uno dei nuovi entrati: prima l'esterno guadagna il rigore che Dybala trasforma per il pareggio (Consigli tocca ma non basta), poi Dybala ricambia il favore e Kristensen segna con una deviazione decisiva di Ruan Tressoldi che sorprende Consigli. Il Sassuolo reagisce con un tentativo di Racic che sfiora il bersaglio, ma Consigli tiene ancora alta la sua prestazione negando l'1-3 a Pellegrini. Alla fine, è la Roma a prevalere, risalendo al quinto posto e superando Bologna e Fiorentina in classifica.

26 novembre 2023
Empoli - Sassuolo 3 - 4

Il Sassuolo riesce a vincere in una partita estenuante contro l'Empoli al Castellani, prevalendo per 4-3 grazie alla doppietta di Berardi, che sigla il gol decisivo allo scadere del tempo regolamentare. In un confronto ricco di ex giocatori, si distinguono anche Caputo e Pinamonti con i loro gol. Dionisi può finalmente tirare un sospiro di sollievo, ritrovando la vittoria dopo sei partite perse. La formazione ospite inizia il match con un passo falso, subendo un rigore dopo soli 2 minuti, trasformato da Ciccio Caputo, notevole ex della sfida, che porta in vantaggio l'Empoli superando Consigli. Poco dopo, un altro ex, Pinamonti, segna di testa il gol del pareggio su calcio d'angolo di Laurienté. Matheus Henrique, su cross di Toljan, aumenta il vantaggio del Sassuolo ancora di testa. La festa dei gol nel primo tempo continua con Fazzini, che segna il 2-2 con un rasoterra al limite dell'area al trentesimo minuto. Nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo, è l'Empoli a spingere e crea due opportunità con Ranocchia e Cambiaghi, ma entrambe vengono respinte dalla difesa neroverde. Nel finale, c'è un nuovo tentativo di Matheus Henrique da fuori area, deviato in tuffo da Berisha. Il secondo tempo riprende con lo stesso ritmo del primo. Cancellieri, servito quasi a porta vuota da Caputo, viene rimontato da Toljan che intercetta e salva il Sassuolo. La squadra di Dionisi prende il comando delle operazioni e sfiora il gol con Ruan Tressoldi che, a due passi dal palo, spara di testa sul fondo. Toljan guida ancora la svolta della partita guadagnando un calcio di rigore, che viene trasformato da Domenico Berardi. Kovalenko, eroe già nella vittoria contro il Napoli, entra in campo e provoca l'autogol di Vina, portando il punteggio sul 3-3. Nel finale, da una punizione di Bajrami, si crea una carambola, con la palla rimessa in mezzo e Berardi che con un tiro al volo sigla il gol decisivo, portando il Sassuolo alla vittoria per 4-3 al 92'. La squadra neroverde allontana la zona retrocessione, segnando un'altra pagina di successo con il suo eterno capitano Mimmo Berardi.

10 novembre 2023
Sassuolo - Salernitana 2 - 2

Partita da togliere il fiato quella tra Sassuolo e Salernitana tra le porte del Mapei Stadium, valida per la dodicesima giornata di campionato in corso. I neroverdi sono alla ricerca del primo risultato positivo dopo 2 pareggi e 3 sconfitte, tra cui l'ultima contro il Torino. Lo stesso discorso vale anche per la Salernitana, che aspetta ancora la prima vittoria stagionale dopo 4 pareggi e 7 sconfitte, alle quali si aggiunge un cambio allenatore durante le prime giornate di Serie A, che sicuramente non ha reso le cose facili alla formazione granata. Il match si apre subito in modo molto movimentato, con un sorpasso ospite ottenuto al quinto minuto di gioco: ripartenza in contropiede di Ikwuemesi che, sotto porta, sconfigge Consigli in mezzo ai pali e segna l'1-0 per la sua squadra. Solo dodici minuti più tardi è Dia a raddoppiare il vantaggio precedente, con un pallone che incrocia sotto la traversa, imprendibile per il portiere casalingo. Il primo tempo continua a farsi elettrizzante con la ripresa dei padroni di casa che, al minuto 36, riescono a diminuire le distanze grazie al sorprendente tiro di Thorstvedt. Nella ripresa il Sassuolo continua a spingere, riuscendo a portare il risultato in parità: Thorstvedt supera Pinamonti e confonde la difesa granata, riuscendo ad arrivare davanti alla porta e a bucarla con la sua prima doppietta in Serie A. Termina con questo esito di 2-2 la gara tra Sassuolo e Salernitana, che assegna un punto a testa alle squadre.

6 novembre 2023
Torino - Sassuolo 2 - 1

L'Olimpico di Torino è pronto ad ospitare i neroverdi del Sassuolo in questo allettante match, valido per l'undicesima giornata di campionato. La vittoria in casa del Sassuolo manca ormai da molto, precisamente dal 2-1 sferrato sull'Inter, per poi perdere contro la Lazio e pareggiare amaramente con il Bologna. Il risultato viene sbloccato già al quinto minuto di gioco, quando Sanabria impatta sul cross di Tameze e riesce a sconfiggere Consigli in mezzo ai pali. I granata si conquistano così un vantaggio iniziale molto prezioso. Al minuto 18, ci pensa Thorstvedt a riportare il match in pareggio: supportato dal cross preciso di Berardi da destra, l'attaccante neroverde conclude la sua azione nella rete di Milinkovic. All'intervallo le due squadre vanno in spogliatoio con un esito parziale di 1-1, che esprime pienamente l'equilibrio che lega queste formazioni. Nella ripresa, un recupero alto di Tameze finisce sui piedi di Vlasic che, a tu per tu con Consigli, sferra un tiro diagonale di destro imparabile per il portiere neroverde. Enorme occasione sprecata da Zapata al 75esimo minuto, quando un cross basso di Illic consente al colombiano di calciare a porta vuota con Consigli per terra, ma il granata spedisce il pallone clamorosamente a lato. Il triplice fischio mette fine ad una partita ricca di azione, nella quale si sono scontrate due formazioni quasi alla pari. Il risultato finale fa esplodere i festeggiamenti dei padroni di casa, mentre il Sassuolo esce con l'amaro in bocca e a mani vuote.

28 ottobre 2023
Sassuolo - Bologna 1 - 1

In un emozionante confronto tra due squadre di punta del nostro campionato, Sassuolo e Bologna si sono scontrate in una partita carica di azioni intriganti. La gara ha visto numerose sfide individuali, tra cui quella tra i talentuosi giocatori azzurri Berardi e Orsolini. Il match è iniziato con una rapida mossa del Sassuolo, che è riuscito a sbloccare il punteggio già dopo soli 3 minuti. Joshua Zirkzee ha realizzato un gol di alta classe, sfruttando un lancio preciso di Aebischer: controlla la palla al volo con l'esterno del piede, eludendo Consigli con una finta e infine deposita la palla in rete. Il Bologna risponde prontamente, con Boloca che pareggia i conti poco prima dei minuti di recupero, grazie a un potente tiro incrociato da fuori area su assist di Toljan. Nella ripresa, entrambe le squadre cercano occasioni per segnare. Pinamonti del Sassuolo spreca una grande opportunità, fermato da un eccellente intervento di Bonifazi. Erlic cerca il gol con una punizione, ma la sua conclusione colpisce appena la traversa. Skorupski, il portiere del Bologna, viene impegnato in diverse occasioni, tra cui un miracoloso salvataggio su Berardi. Il Bologna cerca di ribaltare il risultato, con Ferguson che manca di poco il bersaglio con un tiro, mentre Toljan sirivela decisivo, respingendo un pallonetto di Orsolini sulla linea di porta. Skorupski dimostra nuovamente la sua bravura, parando un tentativo di Volpato, e un gol di Zirkzee viene annullato per un fuorigioco di Orsolini durante l'azione. Nel finale, Consigli del Sassuolo effettua una parata decisiva su un tiro di Zirkzee, preservando il pareggio per entrambe le squadre.

21 ottobre 2023
Sassuolo - Lazio 0 - 2

Una sconfitta che fa scendere di nuovo la posizione del Sassuolo in classifica. È proprio tra le porte del suo Mapei Stadium che i neroverdi sono stati colpiti ben due volte dai biancocelesti di Sarri, nel match valido per la nona giornata di massimo campionato italiano. Al minuto 18, un errore di Tressoldi dà alla Lazio l'opportunità di recuperare il pallone. Luis Alberto serve Felipe Anderson, il cui tiro è respinto in angolo da Consigli. Dal corner successivo, Luis Alberto mette un passaggio per Romagnoli, ma il portiere del Sassuolo respinge ancora una volta. Al 28esimo, un'altra perdita di palla da parte di Tressoldi consente a Castellanos di recuperare e fornire un assist a Felipe Anderson, che segna con un sinistro preciso. Al minuto 35, un cross rasoterra di Anderson dalla destra è intercettato da Boloca, ma Luis Alberto sfrutta l'occasione, supera Consigli e sigla il gol. Il primo tempo si conclude con il punteggio di 2-0 a favore della Lazio. Nella ripresa, il Sassuolo apporta tre sostituzioni nel tentativo di cambiare il corso della partita. Al 58', la Lazio si avvicina ancora al gol: Lazzari mette un assist per Luis Alberto dentro l'area, ma il tentativo dello spagnolo viene bloccato dal rimpallo. Cataldi prova un tiro da fuori area, ma Consigli è pronto a respingere, e la palla colpisce il palo. Al 62esimo, una lunga palla dalla difesa del Sassuolo è intercettata da Provedel, il portiere della Lazio, che però tocca il pallone con le mani fuori dall'area. L'arbitro lo espelle e ammonisce Immobile per le proteste dalla panchina. Dopo una verifica al VAR, l'espulsione di Provedel viene annullata poiché il portiere aveva i piedi fuori dall'area ma le mani dentro, quindi non è stato commesso un fallo. All'89', un deviazione involontaria di Thorstvedt a pochi metri dalla porta viene parata da Consigli con riflessi pronti. La Lazio vince 2-0 contro il Sassuolo, ottenendo la seconda vittoria consecutiva in campionato, mentre i neroverdi continuano a faticare e si fermano al 13° posto in classifica.

6 ottobre 2023
Lecce - Sassuolo 1 - 1

Un pareggio comodo per il Sassuolo, ma che non gli permette di dare una svolta al suo avvio di campionato. I neroverdi non sono riusciti ad imporsi sui salentini del Lecce, nel match valido per l'ottava giornata di Serie A. D'Aversa punta sul suo tridente composto da Almqvist, Krstovic e Strefezza. Dall'altra parte, Dionisi sceglie di schierare Pinamonti come punta d'attacco, con Berardi e Laurienté a supporto. L'avvio di partita si fa subito movimentato, con varie occasioni da rete realizzate da entrambe le parti. Al minuto 19 viene assegnato un calcio di rigore al Sassuolo, per un tocco di braccio di Baschirotto in area, trasformato poi da Berardi in un tiro centrale che ha bucato la porta giallorossa. Al 41esimo è Gendrey a tentare un recupero casalingo con un calcio da posizione defilata, ma per sua sfortuna trova solo i riflessi di Consigli tra i pali. Il primo tempo si conclude con un vantaggio neroverde e varie occasioni sprecate da parte di Strefezza, Gendrey, Almqvist e Baschirotto. Tre minuti dopo la ripresa, i salentini conquistano il pareggio tanto atteso grazie ad un corner di Strefezza, che raggiunge Krstovic a pochi passi dalla porta, pronto a sferrare un potente sinistro nella rete neroverde. Al minuto 78 ci prova Strefezza a sbloccare il risultato attuale, con un mancino dal limite dell'area che però termina di poco fuori dal palo. Dopo pochi minuti altro tentativo, sta volta con un calcio piazzato da Oudin e prolungato con testata di Pongracic, ma finito sul fondo. Niente da fare per Lecce e Sassuolo che terminano l'incontro con un esito di 1-1. Il punto a testa assegnato alle due squadre spedisce i salentini di D'Aversa al nono posto e i neroverdi di Dionisi al dodicesimo.

2 ottobre 2023
Sassuolo - Monza 0 - 1

Al Mapei si assiste allo scontro tra Sassuolo e Monza, valido come primo posticipo della settima giornata di campionato. Il Sassuolo si presenta determinato a portare avanti la sua scia di risultati positivi, dopo le vittorie contro Juventus e Inter. I neroverdi però non si aspettavano di trovare un Monza carico d'energia, che si è aggiudicato il successo emiliano per un gol al secondo tempo. Dal punto di vista offensivo, Dionisi dà fiducia alla sua punta d'attacco occupata da Pinamonti, mentre Palladino si affida al tridente composto da Mota, Colombo e Colpani. La prima frazione è caratterizzata da un buon ritmo di gioco e numerose occasioni pericolose da entrambe le parti. I giocatori però non riescono a concretizzarne nessuna in rete e vanno in spogliatoio con un risultato ancora sullo 0-0. Partono meglio i padroni di casa che sfiorano il gol con Lauriente, ma i brianzoli crescono con il passare dei minuti. Berardi riesce ad impensierire Di Gregorio sul finale, appoggiando un assist a Lauriente che però se lo fa scappare. Nella ripresa, è Colombo a sbloccare il match con un servizio dalla profondità di Caldarola, punta Erlic e lo sconfigge con una cannonata dritta tra i pali. Al minuto 86, i neroverdi hanno sfiorato un doppio svantaggio con un gol annullato per Colombo, dovuto ad una posizione irregolare del giocatore. I casalinghi continuano a tentare azioni offensive nella metà campo ospite, ma non hanno più tempo a disposizione. Termina la partita e i tre preziosi punti vengono assegnati alla squadra brianzola di Palladino, che aggancia gli uomini di Dionisi a quota nove punti.

27 settembre 2023
Inter - Sassuolo 1 - 2

Seconda vittoria consecutiva del Sassuolo, contro due tra le squadre più forti di tutto il campionato. Questa volta è stata l'Inter a subire la clamorosa ripresa neroverde, che ha tardato un po' ad arrivare. Inzaghi continua con le sue minime rotazioni all'interno della formazione, sostituendo solo due giocatori rispetto al match contro l'Empoli. Dionisi riprende Consigli in porta e dà fiducia a Viti al centro della difesa. Nella prima frazione i padroni di casa si portano in vantaggio con una rete al primo minuto di recupero: Dumfries riceve da Thuram, si libera da Viti e supera Consigli tra i pali con un potente sinistro. I neroazzurri sfiorano il raddoppio con un tiro di Thuram al 33esimo, che incontra solo le mani di Sommer. Il portiere casalingo si fa notare anche al minuto 49, quando riesce a chiudere lo specchio della porta per Bajrami. Nella ripresa, il Sassuolo non ci mette troppo a trovare il tanto atteso pareggio: al 54' una finta di Berardi serve il pallone all'albanese, che finisce inizialmente sul primo palo, ma poi sfrutta benissimo l'errore di Sommer e sul rimbalzo trova la rete del pareggio. Nove minuti più tardi è Berardi a realizzare il gol del preziosissimo sorpasso: il capitano neroverde punta Mkhitaryan, poi rientra sul sinistro e sgancia una cannonata dai 25 metri, diretta nell'angolino della porta casalinga. Sono bastati pochi minuti al Sassuolo per ribaltare le sorti della partita, iniziata con l'Inter in vantaggio e conclusa con un 2-1 per la formazione di Dionisi. I neroverdi ora si portano a quota nove punti in ottava posizione, mentre gli uomini di Inzaghi rimangono comunque in vetta a 15.

23 settembre 2023
Sassuolo - Juventus 4 - 2

Un avvio rallentato quello del Sassuolo di Dionisi, che in quattro giornate ha collezionato tre sconfitte e una vittoria. Dopo il match contro la Juventus al Mapei, però, si aggiunge un secondo successo al suo palmarès stagionale: un clamoroso poker incassato dagli uomini di Allegri per 4-2. Ad inizio incontro, dopo un buon inizio dei bianconeri, i padroni di casa passano in vantaggio al dodicesimo grazie ad un pallone a giro che riesce ad ingannare Szczesny e a depositarsi in porta. Pochi minuti dopo gli ospiti raggiungono il primo pareggio della partita per un'autorete di Vina che, anticipando McKennie, insacca la sfera nella sua rete. Al minuto 41, è Berardi a riconquistare il sorpasso casalingo, con un sinistro imprevedibile per il portiere bianconero. Nella ripresa continuano le montagne russe sul campo del Sassuolo, con un secondo pareggio questa volta trovato da Chiesa, sull'appoggio servito da Fagioli. Al minuto 82, ancora in vantaggio la squadra di Dionisi, grazie ad una testata di Pinamonti su respinta di Szczesny. Dopo una clamorosa traversa di Defrel al quarto minuto di recupero finale, è Gatti a realizzare l'autogol che firma il poker neroverde su una squadra tra le prime della classifica di massima serie. Con il triplice fischio del direttore di gara, si chiude una partita incredibile e giocata ad alti livelli. Il Sassuolo si porta a quota 6 punti in dodicesima posizione, mentre gli uomini di Allegri rimangono fermi a quota 10 al quarto posto.

17 settembre 2023
Frosinone - Sassuolo 4 - 2

È lo Stirpe ad ospitare il match tra Frosinone e Sassuolo valido per la quarta giornata di campionato. Di Francesco schiera Baez tra i trequartisti, costretto a fare a meno di Harroui. Dionisi, invece, mette in campo Cragno tra i pali al posto di Consigli infortunato e Bajrami che vince il ballottaggio con Thorstvedt. Ad inizio partita gli ospiti si mostrano subito pericolosi con un'azione di Pinamonti su assist di Boloca, murato immediatamente da Romagnoli. Al settimo minuto è proprio l'attaccante neroverde a segnare la rete del primo vantaggio, battendo Turati con un piattone destro. In termini di tattica, i padroni di casa passano ad una formazione 4-4-2, con Baez largo sulla sinistra, Soulé a destra e Cheddira affiancato da Gelli. Pinamonti però non consente nessuna reazione avversaria e, al minuto 24, firma il raddoppio ospite con un destro di mezza girata su cui Turati non può fare niente. Al primo minuto di recupero del primo tempo, i ciociari sfruttano benissimo un penalty molto prezioso e accorciano le distanze con un 1-2. Nella ripresa le emozioni non sono da meno: al settantesimo è Mazzitelli a trovare il pareggio ciociaro sugli sviluppi di un corner di Soulé che permette al centrocampista di sferrare un destro al volo imparabile per Cragno. Sei minuti più tardi, una doppietta di Mazzitelli ribalta completamente le sorti della partita che nei primi minuti favoriva i neroverdi. Il Frosinone non si accontenta di un solo punto di vantaggio e, al sesto minuto di recupero finale, Lirola segna il poker ciociaro con un'insaccata a porta vuota. Il match si dichiara concluso con un esito di 4-2 a favore dei casalinghi: il Frosinone sale a quota 7 in zona Europa e il Sassuolo rimane bloccato a 3 punti in classifica.

1 settembre 2023
Sassuolo - Verona 3 - 1

Gli emiliani conquistano la vittoria nel primo anticipo della terza giornata di massima serie, grazie ad un tris micidiale che ha messo l'Hellas Verona in ginocchio. Un risultato meritato per i neroverdi di Dionisi, che durante il match si sono mostrati molto determinati nel conquistare i primi tre punti stagionali. Il primo vantaggio casalingo arriva all'undicesimo minuto con un colpo di testa di Pinamonti su cross di Toljan. Il Sassuolo insiste con il suo pressing offensivo e sfiora il raddoppio con Lauriente, fermato in corner dalla difesa avversaria. Il Verona tenta una ripresa, ma nessun tentativo sembra sconfiggere la difesa dei padroni di casa. Nella seconda frazione di gioco la squadra di Baroni torna in campo più concentrata di prima, riuscendo a trovare il pareggio al 56': un tiro-cross di Ngonge acquisisce una traiettoria pericolosa che, senza essere sfiorata da nessuno, supera Consigli e finisce dritta in rete. I neroverdi non ci mettono molto per ritrovare il vantaggio perso e, al 64', è il mancino di Berardi a riportare la squadra in vantaggio. Il Verona ora è nettamente in difficoltà, contro un Sassuolo bravo a gestire il palleggio e l'attacco. Al minuto 72, arriva il clamoroso tris casalingo grazie ad un rigore concesso a Berardi per un'entrata brutale di Doig. Sfiorato il quarto gol dopo soli quattro minuti per uno scatto di Bajrami in profondità, prontamente bloccato dalle mani di Consigli. Gli uomini di Baroni tentano il tutto per tutto negli ultimi minuti dell'incontro, ma ormai il loro destino è segnato. La partita si conclude con un 3-1 in favore del Sassuolo, attualmente con 3 punti in classifica.

27 agosto 2023
Napoli - Sassuolo 2 - 0

È il Maradona a ospitare la squadra di Dionisi per questa seconda giornata di Serie A, dalla quale i neroverdi sono usciti a testa bassa contro i campioni in carica. Una partita priva di sbilanciamenti o incertezze, con una dominanza azzurra assoluta sia in termini di controllo del campo che di azioni concluse. Garcia punta sul suo invincibile tridente d'attacco formato da Osimhen, Raspadori e Politano; mentre nel lato opposto, Dionisi sferra Pinamonti come punta e Bajrami e Laurienté a supporto. Il primo brivido arriva con un palo di Raspadori su cross di Di Lorenzo dopo pochi secondi dall'inizio. Il Napoli prende subito piede con il suo tartassamento offensivo che rappresenta una bella rogna per il Sassuolo. Al minuto 15, il rigore assegnato ai casalinghi per un contrasto tra Politano e Boloca determina il primo vantaggio azzurro firmato da Osimhen. Tre minuti più tardi, i neroverdi rispondono con un tentativo di Boloca ma il tiro risulta troppo debole per bucare la rete. I restanti 30 minuti prima dell'intervallo sono caratterizzati da molteplici occasioni partenopee, con il Sassuolo ormai invisibile sul campo del Maradona. La seconda frazione del match continua a vedere una dominanza territoriale dei padroni di casa e un approccio troppo debole del Sassuolo, che con l'espulsione di Lopez al 51' sembra essersi ammorbidito ancora di più. Il Napoli torna ad essere pericoloso con un tiro centrale di Politano che rende facile la parata per Consigli. Al sessantesimo minuto, secondo rigore assegnato agli azzurri, questa volta battuto da Raspadori che si lascia sopraffare dalla tensione e tira alto sopra la traversa. Cinque minuti più tardi, però, arriva il raddoppio dei campioni d'Italia con un tiro diagonale rasoterra di Di Lorenzo, difficile da prevedere per Consigli. Una rete che segna un duro colpo per il Sassuolo, ormai anche in minoranza numerica. Le due squadre proseguono fino alla fine, alla ricerca di conclusioni, ma il match termina 2-0 per gli uomini di Garcia e un ritorno a casa amaro per il Sassuolo di Dionisi.

20 agosto 2023
Sassuolo - Atalanta 0 - 2

Un inizio di campionato difficile per il Sassuolo, uscito sconfitto dal Mapei Stadium dopo il match contro la Dea. Sicuramente la situazione con Berardi non ha aiutato i padroni di casa, ma a quanto dichiarato da Carnevali l'attaccante non lascerà la squadra neroverde. Nei primi minuti del match, il Sassuolo sembra essere travolto dal pressing avversario, ma non cede ai tentativi di Koopmeiners e Zappacosta. Al minuto 22, i neroverdi provano la ripartenza con Lauriente che scatta in velocità, ma viene atterrato da Zappacosta; l'arbitro provvede solo con un richiamo verbale. Prima dell'intervallo, continuiamo a vedere l'Atalanta tartassare il Sassuolo con molteplici occasioni sprecate da Zapata, ma la difesa neroverde si fa trovare preparata.

Il secondo tempo riprende con una chance per i padroni di casa, ma Lauriente sfiora la traversa con un missile dalla distanza. Verso il minuto 60, la Dea inizia a velocizzare il suo ritmo di gioco per sbloccare il risultato della partita. Quattro minuti dopo, una combinazione tra Scamacca e De Ketelaere fa tremare i neroverdi, ma il belga finisce per colpire la traversa. Il Sassuolo sembra reggere bene il confronto con l'Atalanta fino agli ultimi minuti di gioco. All'84', però, l'attaccante belga De Ketelaere riesce a mettere la palla in rete grazie ad un ottimo cross di Ruggeri. Solo 9 minuti dopo, al 93', la Dea raddoppia il vantaggio con gol da fuori area di Zortea, che si rivela imprendibile per Consigli. Niente da fare per il Sassuolo che esce sconfitto da questa prima partita di campionato, pur avendo dimostrato una grande tenacia e resistenza in campo.

2 giugno 2023
Sassuolo - Fiorentina 1 - 3

Il Sassuolo si presenta a questo ultimo appuntamento con l'edizione 2022/23 di Serie A senza particolari obiettivi da raggiungere, ma con la volontà di chiudere il campionato a testa alta. La Fiorentina, invece, vuole conquistare l'ottavo posto e ha bisogno di un incoraggiamento in vista della finale di Conference League del 7 maggio. La giornata sorride alla compagine viola, che chiude l'incontro con una vittoria per 2-1. Il primo squillo è dopo dieci minuti di gioco sul cross di Duncan dalla sinistra, Cabral devia di testa ma trova il palo esterno a negargli il gol. Di nuovo Cabral si propone poco dopo con un tiro improvviso dai 25 metri, ma c'è Russo a deviare in corner con un gran riflesso. Prima dell'intervallo Sassuolo pericoloso con una conclusione di prima di Pinamonti su suggerimento di Ferrari, palla sul palo. All'inizio della seconda frazione i viola passano avanti grazie a Cabral, che si avventa su una respinta errata del portiere avversario. La squadra di casa pareggia i conti al minuto 71 con un calcio di rigore assegnato per un fallo di mano di Cabral e trasformato da Berardi. Otto minuti dopo, però, il neoentrato Saponara va a segno dal limite dopo una bella azione personale. Il Sassuolo rimane in inferiorità numerica a causa del doppio cartellino giallo a Ruan, allora gli ospiti dilagano e possono mettere il sigillo sulla partita con il terzo gol firmato da Nico Gonzalez su assist di Saponara. Tre minuti prima della fine il Sassuolo resta addirittura in nove a causa del rosso diretto a Rogerio, aggressivo nei confronti dell'arbitro.

26 maggio 2023
Sampdoria - Sassuolo 2 - 2

Sampdoria e Sassuolo si incontrano al Marassi di Genova nella penultima giornata di questo avvincente campionato di Serie A. Al momento dell'incontro, i neroverdi si trovano in 13esima posizione con 44 punti, se vincessero potrebbero proiettarsi verso il 12esimo posto, se anche il risultato dell'Udinese fosse utile. La gara contro la Samp già retrocessa, però, si conclude con un pareggio con due gol per parte. La prima rete è dei padroni di casa all'ottavo minuto, Gabbiadini ruba il pallone a Ferrari e a pochi passi da Consigli deposita in rete il pallone dell'1-0. Ma subito i doriani calano l'attenzione e concedono agli ospiti il pareggio: Ceide viaggia lungo l'out di destra, vede Berardi e lo serve, il capitano mette il pallone alle spalle di Turk. Altri due minuti e il Sassuolo firma il sorpasso sul traversone di Zortea capitalizzato da Matheus Henrique. Il finale del primo tempo è ancora rocambolesco e vede ben due legni. Al 40' Gabbiadini trova il palo a negargli il gol dalla trequarti, al 45' ci prova Berardi con un mancino potente ma colpisce la traversa. Nel secondo tempo i blucerchiati ripristinano la parità al minuto 78: Gabbiadini si fa trovare al centro sul traversone di Quagliarella, cerca la porta e viene aiutato dalla deviazione decisiva di Erlic. Al minuto 84' Turk è autore di un doppio miracolo, prima salva sulla linea su Lopez, poi dice no anche a Berardi con un gran gesto tecnico. 2-2 l'esito finale.

19 maggio 2023
Sassuolo - Monza 1 - 2

Tanta amarezza per il Sassuolo al termine di questa 36esima giornata di Serie A. La formazione di Dionisi, infatti, perde in extremis fra le mura amiche per mano del Monza. All'inizio della partita i biancorossi si vedono chiudere le linee di passaggio dagli avversari e faticano a farsi largo tra gli spazi. I padroni di casa hanno qualche buona chance con Bajrami, Berardi ma soprattutto con il potenziale calcio di rigore alla metà del primo tempo: Sensi tocca con la mano in area, l'arbitro assegna il penalty, ma il Var rileva un fuorigioco precedente, tutto da rifare. La svolta della gara arriva pochi minuti prima del duplice fischio: Izzo tocca con la mano un pallone in area e dopo il check del Var viene assegnato il rigore al Sassuolo, che passa in vantaggio con Berardi. I neroverdi aprono il secondo tempo con lo stesso piglio combattivo, lanciandosi alla ricerca del raddoppio. Dall'altra parte, però, il Monza riesce ad andare a segno alla prima occasione utile: cross di Birindelli, si fa trovare Ciurria a centro area pronto a insaccare sotto la traversa. Al minuto 68 si registra l'espulsione di Tressoldi, che rimedia il secondo giallo per aver travolto Mota lanciato in contropiede. Ciurria si propone di nuovo al 70' con una girata in area neutralizzata dal pronto intervento di Consigli, che mette il pallone in angolo. Il Monza, però, approfitta dell'uomo in più per siglare il pareggio allo scadere con il gran diagonale di Pessina. 1-2 l'esito finale, il Sassuolo resta bloccato a quota 44 punti.

13 maggio 2023
Inter - Sassuolo 4 - 2

Il Sassuolo perde a testa alta dopo aver dato battaglia all'Inter, senza mai arrendersi, nemmeno quando è andato sotto di tre gol. I neroverdi fanno una buona prestazione e sfiorano l'impresa della rimonta, ma alla fine sono i padroni di casa ad avere la meglio. Si comincia con un gol annullato per parte. Prima un corner per il Sassuolo porta al gol di Berardi, non valido per via del precedente fuorigioco di Lauriente, poi Correa sconfigge Consigli sul primo palo ma anche qui c'era prima una posizione di offside di Dimarco. Al 19' il Sassuolo va vicino al gol con Berardi che raccoglie il suggerimento di Henrique in area ma di testa manda a lato. L'Inter si propone invece con Correa al 36', che svetta in area a cercare il traversone di Dimarco ma spedisce il pallone fuori di poco. L'Inter riesce a sbloccarla poco prima dell'intervallo grazie a Lukaku, che esplode il sinistro da fuori area e deposita la sfera all'incrocio per l'1-0. Nel secondo tempo un autogol di Tressoldi concede il raddoppio all'Inter, il giocatore svirgola un pallone in area deviandolo involontariamente nella propria porta. Qualche minuto tardi Lautaro archivia la pratica con un sinistro dai 20 metri che mette il pallone lì dove Consigli non può arrivare. L'Inter commette però l'errore di adagiarsi sul vantaggio e concede spazi agli avversari, che prendono coraggio. Fra il 62' e il 76' il Sassuolo accorcia con i due gol di testa di Henrique e Frattesi. Addirittura Bajrami fallisce la chance del pareggio al 78', non riuscendo ad approfittare dell'uscita sbagliata da Handanovic sul cross di Zortea. L'Inter, scossa dal pericolo, spinge per chiudere il match e ci riesce all'89' con il gol di Lukaku, che entra in area dopo aver ricevuto palla da Brozovic e fulmina Consigli con il sinistro.

8 maggio 2023
Sassuolo - Bologna 1 - 1

Il match tra Sassuolo e Bologna si gioca l'8 maggio 2023 e rappresenta un appuntamento cruciale per la posizione di entrambe le società a metà della classifica di Serie A. Il Bologna è andato vicino al vantaggio al quarto minuto con un cross di Cambiaso che ha creato qualche grattacapo alla difesa avversaria, veramente macchinosa la fase di rinvio del pallone. Nonostante il buon inizio dei ragazzi di Thiago Motta, il Sassuolo è riuscito a passare in vantaggio con Berardi, il quale ha finalizzato una ripartenza lanciata da Defrel andando a segno con un preciso tiro sul primo palo che ha battuto Skorupski. Il vantaggio del Sassuolo è stato di breve durata, Dominguez ha pareggiato i conti poco prima della fine del primo tempo con un gol superbo sotto l'incrocio dei pali, fondamentale l'assist sfornato da Cambiaso. Il risultato di parità ha portato entrambe le squadre a mantenere la stessa posizione in classifica: il Bologna al decimo posto con 46 punti, il Sassuolo poco sotto al tredicesimo posto con 44 punti. Nessuna delle due squadre rischia la retrocessione, avendo accumulato un vantaggio ampio sulla zona rossa, ma non hanno neanche possibilità di migliorare la propria posizione in classifica per cercare di qualificarsi per le coppe europee nelle ultime giornate di campionato. Per questo motivo, la stagione per entrambe le squadre può essere considerata conclusa, da ora in poi non gli resta che concentrarsi solo sul chiudere il calendario nel modo migliore per prepararsi al meglio per la prossima stagione.

3 maggio 2023
Lazio - Sassuolo 2 - 0

Il 3 maggio 2023, Lazio contro Sassuolo. Gli uomini di Sarri mirano a staccare gli inseguitori in classifica e assicurarsi un posto nella massima competizione europea per la stagione a venire, determinati a riscattare gli ultimi anni dai risultati insignificanti. Nonostante ciò, l’avvio non è esaltante per i biancocelesti: Immobile vede annullarsi la rete del vantaggio, posizione irregolare secondo il VAR, tutto vano. Il gol del vantaggio porta la firma di Felipe Anderson, al 14’: il brasiliano raccoglie la sfera fornitagli da Marcos Antonio in area e spinge la palla alle spalle di Consigli, bruciando i propositi di riscatto della sua compagine. Il primo tempo finisce con il successo della Lazio per 1 a 0, nonostante le ambizioni di rimonta del Sassuolo.

Nella ripresa la situazione appare del tutto diversa coi neroverdi ben più protesi in avanti, decisi ad agganciare i propri avversari in classifica per non lasciarsi sfuggire l’opportunità di tornare in Europa dopo un’assenza troppo breve. Colpiscono una traversa con Defrel, senza però approfittarne per agganciare il pari nonostante i maggiori sforzi offensivi. Nella parte residua di tempo, è ancora la Lazio a trovare la via della rete, determinata a non lasciarsi sfuggire l’occasione di assicurarsi un posto nella massima competizione continentale ad ogni costo. Questa volta, il gol è di Basic: contropiede dei padroni di casa con Felipe Anderson che serve Zaccagni, capace di fornire palla al centro al croato, implacabile davanti alla porta nel voler garantire ai suoi la qualificazione alla Champions. La contesa si chiude quindi 2 a 0 a favore dei biancocelesti. La compagine di Sarri viaggia in solitudine verso la qualificazione alla massima rassegna continentale, seconda piazza ora a +6 dal rischio di partecipazione all’Europa League, 64 punti, mentre il Sassuolo resta dodicesimo, fermo a 43, al sicuro da pericoli di retrocessione nonostante i più accesi propositi di rimonta.

30 aprile 2023
Sassuolo - Empoli 2 - 1

Il Mapei Stadium è pronto ad ospitare il match di ritorno tra Sassuolo ed Empoli, valido per la 32esima giornata di massima serie. Lo scontro dell'andata ha visto il club toscano uscire vittorioso, ma questa volta i neroverdi si sono presi la loro rivincita concludendo con un risultato di 2-1. All'avvio, i toscani passano subito in vantaggio grazie ad un piattone di Cambiaghi verso il secondo palo di Consigli. Il primo squillo neroverde arriva al minuto 14, quando un possesso stravolgente di Frattesi finisce in direzione di Bajrami sulla destra, pronto a servire Lauriente in area. L'attaccante però non riesce a gestire i movimenti durante l'azione e la sfera finisce fuori dal campo. Al 27' si ripresenta una ghiotta occasione per i padroni di casa, ma anche questa volta la coordinazione tra i compagni neroverdi non sembra essere in grado di portarli al pareggio. È nel secondo tempo che la squadra di Dionisi riesce a reagire e ad intascarsi la vittoria. Al 72, un gol annullato all'Empoli per fuorigioco precede il cartellino rosso diretto a Pinamonti, per le numerose proteste verso il direttore di gara. La minoranza numerica non sembra penalizzare i casalinghi, perché al minuto 82 riescono finalmente a trovare il pareggio: un volée di Berardi spedisce la palla nell'angolo della porta, su assist di Henrique. I neroverdi non accettano un semplice pareggio dopo la brutale sconfitta contro i granata e, al settimo minuto di recupero finale, trovano la vittoria con una clamorosa rete di Berardi. Cala il sipario al Mapei e il Sassuolo da il via ai festeggiamenti con 43 punti in classifica.

22 aprile 2023
Salernitana - Sassuolo 3 - 0

Dopo la clamorosa vittoria neroverde contro i bianconeri di Allegri, nessuno si sarebbe aspettato la sconfitta del Sassuolo per un tris di reti dai granata salernitani. Una partita ricca di emozioni e occasioni preziose, spesso non sfruttate nel modo giusto. Al nono minuto di gioco, i padroni di casa conquistano subito il primo vantaggio sugli ospiti: una cannonata di Pirola su corner di Gyomber, rende impossibile la parata per Consigli. Il Sassuolo non fa in tempo a riprendere fiato e a reagire che, al ventesimo minuto, gli avversari raddoppiano: sponda di testa di Bothiem, accolta con precisione da Dia, che sgancia un potentissimo destro nella rete del portiere neroverde. Il match si fa sempre più accellerato, ma anche molto confusionario. Sette minuti più tardi, una ghiotta occasione per gli ospiti non riesce a superare Ochoa e Gyomber, decisi a respingere ogni tentativo avversario presente nella loro metà campo. Nel secondo tempo, il Sassuolo sembra aver ripreso le energie necessarie, ma al 65' la Salernitana continua ad aggiungere punti nel punteggio attuale: un rasoterra di Coulibaly che si infila nella porta di Consigli. I neroverdi puntano su varie sostituzioni per cambiare le sorti della partita, ma ormai la fine è sempre più vicina e il distacco si fa sempre più grande. Il triplice fischio del direttore di gara mette fine all'incontro, con la squadra di Dionisi amareggiata per la sconfitta e i granata pronti per i festeggiamenti.

16 aprile 2023
Sassuolo - Juventus 1 - 0

Un periodo vittorioso per il Sassuolo che, tralasciando la sconfitta nella scorsa partita con il Verona, era ormai imbattuto da cinque incontri. Anche nello scontro con la grande Juventus, Dionisi è riuscito conquistare i tre punti preziosi. Per questa giornata i neroverdi sono costretti a giocare senza la loro punta d'attacco Berardi, a causa di un fastidio rimediato nell'ultimo incontro. Primo brivido per i padroni di casa al ventesimo minuto, con un tiro destro di Bajrami che finisce sopra la traversa. Ottimo invece l'intervento di Erlic, che riesce ad anticipare le mosse di Vlahovic e a respingere un pallone pericolosissimo. Il primo tempo termina a reti inviolate, ma con tanta voglia di prevalere nei prossimi minuti di gioco. La partita riprende e si vedono subito le prime scintille tra Gatti ed Henrique: l'arbitro interviene sul campo cercando di riportare la calma tra i giocatori. Un autopalo di Gatti, nel tentativo di respingere un pallone in area, precede il primo e unico gol del match: Defrel sfrutta un rimpallo sbagliato di Fagioli e sorprende Perin con un missile nell'angolo della porta. Il Sassuolo conquista finalmente il vantaggio meritato, che cercherà di proteggere per tutto il tempo restante. Al 73' un miracolo di Consigli su testata di Rabiot fa esplodere gli spalti neroverdi. La gara termina con il risultato di 1-0 a favore della squadra casalinga, che esce a testa alta dall'incontro per aver sconfitto uno tra i club più forti in Serie A.

8 aprile 2023
Verona - Sassuolo 2 - 1

Nel match valido per la 29esima giornata di Serie A, il Sassuolo esce sconfitto contro il Verona per un risultato di 2-1. Dionisi sceglie di schierare in campo il suo tridente d'attacco preferito: Berardi-Pinamonti-Lauriente, che ultimamente sta dando i suoi frutti. Zaffaroni, dalla sua parte, affida le redini del campo a Duda e Verdi alle spalle di Lasagna. Nella prima frazione di gioco, la gara stenta a decollare e i gialloblù provano ad alzare il baricentro. Al minuto 34, il Sassuolo conquista il primo vantaggio della partita: giocata di Berardi sulla fascia destra, che si traduce in un colpo di testa di Harroui dritto in porta. I primi 45 minuti sono stati un po' avari di emozioni e colpi di scena, con i neroverdi che riducono i ritmi dopo il vantaggio conquistato. Nella ripresa, Pinamonti sfiora il raddoppio ma Montipò non glielo permette. Al minuto 75, altra ghiotta occasione neroverde che non viene sfruttata a dovere: rasoterra velenoso di Henrique ma troppo centrale per evitare il portiere gialloblù. La girandola di sostituzioni precede il pareggio dei padroni di casa all'84', con un'insaccata di Ceccherini sul primo palo. La partita sembra terminare in pareggio fino all'ultimo minuto di recupero. È proprio qui che Gaich segna la rete del sorpasso casalingo, beffando Consigli con un pallonetto micidiale. Il match si conclude con il risultato di 2-1: il Verona vittorioso con tre punti in tasca e il Sassuolo di ritorno a casa a mani vuote.

3 aprile 2023
Torino - Sassuolo 1 - 1

L'Olimpico di Torino è pronto ad ospitare gli uomini di Dionisi nel match valido per la 28esima giornata di campionato. Le due squadre rivali presentano una differenza di soli tre punti nella classifica generale, e sono pronte a diminuire il distacco dalla zona Europa. A inizio match, il Toro parte subito con un pressing alto, mentre il Sassuolo imposta il suo gioco dal basso. Al sedicesimo minuto i granata passano già in vantaggio grazie ad un cross di Brekalo sul secondo palo diretto a Sanabria, che trafigge Consigli con il suo potente colpo di testa. La prima metà dell'incontro termina con un piccolo soprasso dei padroni di casa, facilmente recuperabile per gli ospiti neroverdi. Nella ripresa, un traversone di Sanabria su punizione di Mandragora fa sperare Dionisi, ma la partita ora sembra aver raggiunto un buon equilibrio. Il Sassuolo prova ad avanzare, mentre i casalinghi si mostrano abili nelle ripartenze. Ottima la deviazione di Consigli al 73', che con il suo tocco di mano riesce ad indirizzare il tiro di Bremer verso la traversa. Al minuto 88, arriva finalmente il pareggio tanto cercato: ripartenza di Berardi in velocità, servizio del pallone in mezzo per Raspadori che a porta spalancata insacca facilmente il gol del recupero. Termina con questo risultato la partita tra Torino e Sassuolo: niente di emozionante, ma nemmeno grandi batoste per le due squadre.

17 marzo 2023
Sassuolo - Spezia 1 - 0

Tra le mura del suo Mapei, il Sassuolo conquista la quarta vittoria consecutiva nel match contro lo Spezia. Un ottimo risultato per una squadra in cerca di punti salvezza. Dopo la squalifica di Tressoldi, Dionisi sceglie di schierare in campo Erlic al suo posto e il solito tridente Berardi-Pinamonti-Lauriente, che nella scorsa partita contro i giallorossi è stato fondamentale. Semplici, invece, mette in campo il tridente Gyasi-Nzola-Maldini, con Ekdal sulla mediana di nuovo titolare. Nei primi minuti di gioco i neroverdi mostrano ritmi lenti e morbidi, faticando nel costruire azioni offensive ben mirate. Al minuto 34 arriva il primo squillo per il Sassuolo: sugli sviluppi di una punizione Lauriente serve Berardi, che con il suo sinistro a giro lancia una legnata dritta sulla traversa. Al 45' si presenta una ghiotta occasione per la squadra di Dionisi, con un colpo di testa di Henrique intercettato da Dragowski. Il primo tempo si conclude a reti inviolate, ma con tanta voglia di prevalere che traspira da entrambi i lati del campo. Al minuto 68, un cross morbido di Rogerio e un'uscita errata di Dragowski fanno sperare gli spalti neroverdi, ma Berardi e Henrique non riescono a sfruttare l'occasione. Al settantesimo viene concesso un prezioso rigore ai padroni di casa, per un fallo di mano di Amian. A calciare il penalty è Berardi, che riesce a far passare il pallone sotto il corpo di Dragowski. La sfilza di cambi precede il triplice fischio finale dell'incontro, con un risultato di 1-0 per il Sassuolo.

12 marzo 2023
Roma - Sassuolo 3 - 4

Una trasferta molto difficile per il Sassuolo, che nella 26esima giornata viene ospitata all'Olimpico dalla Roma. Mourinho punta su un turnover nel centrocampo con la coppia Bove-Matic, Wijnaldum in mediana con El Shaarawy e Abraham come unica punta. Dionisi invece opta per un tridente formato da Berardi, Pinamonti e Lauriente, in centrocampo Frattesi e Hanrique, Tressoldi e Ferrari in difesa. La partita prende il via e già al tredicesimo minuto gli ospiti riescono a passare in vantaggio, grazie ad un pallone di Lauriente che il portiere non riesce a trattenere. Cinque minuti più tardi, l'attaccante neroverde firma una doppietta con un cross preciso di Berardi, che consente al compagno di insaccare la rete con grande precisione. La Roma riesce a diminuire il distacco solo al 26', dove un cross di Spinazzola rende semplice il tiro nella porta di Zalewski. Il possesso palla è del Sassuolo in questi primi minuti di gioco, mentre i giallorossi cercano di rifiatare dopo gli sforzi iniziali. Poco prima dell'intervallo, gli uomini di Dionisi sfruttano il prezioso rigore concessogli per un colpo di Wijnaldum su Ferrari, conquistando il doppio sorpasso sui padroni di casa. Al secondo minuto di recupero del primo tempo, l'espulsione di Kumbulla per un calcio volontario su Berardi rende semplice il terzo gol dei neroverdi. Il penalty viene battuto da Di Domenico, che riesce a spiazzare Rui Patricio ad una distanza di undici metri. Nella ripresa, la Roma continua a ridurre il distacco grazie al sinistro a giro di Dybala sotto il sette di Consigli. Il Sassuolo però non ha intenzione di farsi raggiungere dai capitolini e, al 75', firma il poker sui giallorossi: verticalizzazione di Lauriente che permette a Pinamonti di superare Rui Patricio con un fantastico pallonetto. La rete di Wijnaldum quarto minuto di recupero finale non da più possibilità alla squadra di Mourinho. Il match si conclude con un risultato di 4-3 in favore dei neroverdi, che raggiungono il Monza a quota 33 punti.

6 marzo 2023
Sassuolo - Cremonese 3 - 2

Il Sassuolo per la 25a giornata di campionato ospita in casa la Cremonese, squadra in lotta per la salvezza che attualmente occupa la penultima posizione in classifica, non una partita impossibile per i ragazzi di Dionisi. La sfida regala molte emozioni e gol, ben cinque reti messe a segno nel corso dei 90 minuti di gioco. La prima arriva al minuto 26 con lo splendido calcio di punizione di Laurienté, il giocatore spedisce la palla sulla traversa, poi la sfera si infila in porta sorprendendo Carnesecchi. Importantissimo il calcio di punizione guadagnato da Pinamonti. Prima della fine della seconda frazione di gioco, i neroverdi trovano il gol del raddoppio con Frattesi: il giocatore si fa trovare pronto a raccogliere la sfera servita di tacco dal sempre presente Laurienté e spedisce alle spalle del portiere avversario. La frazione di gioco termina sul 2 a 0.

Nel secondo tempo la gara cambia completamente direzione con il gol di Dessers. Il belga subentra e, al minuto 62, si fa trovare pronto sulla palla gestita male da Erlic per avventarsi sulla sfera e sorprendere Consigli. Il Belga riesce anche a pareggiare al minuto 83 spingendo in rete una palla semplicissima, non ci sono ostacoli a fermarlo. Sul risultato di 2 a 2 il Sassuolo è costretto a spingersi nuovamente in fase offensiva. Riesce a mettere a segno la rete del 3 a 2 con Bajrami: il calciatore raccoglie la palla di Laurienté calciando in porta di prima. La vittoria del Sassuolo li porta a 30 punti in tredicesima posizione, la Cremonese resta ferma a 12 punti in penultima posizione.

25 febbraio 2023
Lecce - Sassuolo 0 - 1

Il Sassuolo vince la partita contro il Lecce valida per la 24esima giornata di Serie A e raggiunge in classifica proprio i rivali salentini. Il gioco è reso complicato dal vento intenso che modifica in maniera imprevedibile le traiettorie del pallone, ma se il Sassuolo non rinuncia a proporsi nel fraseggio, il Lecce ha un atteggiamento più cauto e cerca di rendersi pericoloso soprattutto sulle ripartenze. È la squadra ospite a raccogliere le migliori occasioni nel primo tempo, sfiorando il vantaggio prima con Bajrami, che fallisce a tu per tu con il portiere, e poi con Tressoldi, il cui colpo di testa sfiora il palo. Nella seconda frazione entrambe le squadre provano a cambiare qualcosa per dare una scossa al match; il Lecce inserisce Oudin e Colombo al posto di Banda e Ceesay, mentre Dionisi aspetta il 60' per effettuare una tripla sostituzione e far entrare in campo Lopez, Pinamonti e Thorstvedt. Ci ha visto lungo il tecnico neroverde, perchè è proprio Thorstvedt a segnare il gol vittoria 4 minuti dopo essere entrato in campo, un'inzuccata precisa sul corner battuto da Berardi. Il Lecce va in difficoltà, cerca la rete del pari ma in maniera disordinata e non riesce a trovare la chiave per riaprire la partita. 1-0 l'esito finale, per il Sassuolo è il terzo successo nelle ultime cinque partite.

17 febbraio 2023
Sassuolo - Napoli 0 - 2

Il Sassuolo cade in casa contro il Napoli e rimane a quota 24 punti, a +7 dalla zona retrocessione. Del resto era difficile spuntarla contro una squadra che sta dominando il campionato, al punto che con questo successo sale a +18 sulla seconda in classifica. Il Sassuolo va in difficoltà fin dai primi minuti, rimanendo schiacciato nella propria metà campo. Al minuto 12 il Napoli passa meritatamente in vantaggio grazie a un'ottima iniziativa di Kvaratskhelia, che dal limite dell'area scarica il tiro alle spalle di Erlic. Subito dopo il Sassuolo è sul punto di pareggiare i conti con il tiro a incrociare di Laurienté, il palo salva gli azzurri. Si registra un legno anche per il Napoli, Osimhen si lancia sulla trequarti in velocità, entra in area ma la sua conclusione viene neutralizzata dal palo. Prima dell'intervallo il Sassuolo pareggia ma il gol di Laurienté viene annullato a causa del fuorigioco di Defrel. Nel secondo tempo Osimhen trascina i suoi da vero leader e sfiora il gol in più di un'occasione, dall'altra parte il Sassuolo non riesce a scuotersi nonostante i cambi. E così sono i gol del primo tempo a decidere le sorti del match, il Sassuolo si arrende alla sconfitta.

13 febbraio 2023
Udinese - Sassuolo 2 - 2

Il Sassuolo esce con un punto in tasca dalla trasferta sul campo dell'Udinese, valida per la 22esima giornata di Serie A. Un risultato che consente di agganciare il Torino a quota 30 punti, ma tiene comunque troppo distante la zona Europa. Il punteggio si sblocca in tempo record, sono passati poco più di 20 secondi quando l'Udinese passa in vantaggio con un gran destro di Udogie che beffa Consigli. Il Sassuolo impiega poco a reagire, al sesto minuto è già di nuovo parità grazie al piattone di Henrique, che trova la porta favorito da una deviazione di Bijol. Festeggia il pareggio il club neroverde, ma c'è preoccupazione per Berardi costretto a lasciare il campo per infortunio, entra a sostituirlo Bajrami. Al 26' Frattesi si inserisce su un cross di Marchizza, calcia e centra in pieno il palo. Poco dopo è 2-1 Udinese, Samardzic pesca Bijol che appoggia in rete in mezza spaccata. Nel recupero della prima frazione Defrel si fa trovare dall'assist di Bajrami e scarica in rete il gol che vale il 2-2. Nel secondo tempo i ritmi di gioco calano, anche se non manca qualche buona chance come quella di Lovric che cerca la rete da dentro l'area ma si vede ribattere da Consigli. Nulla da fare, decidono tutto i gol nel primo tempo e il match termina con il punteggio di 2-2.

4 febbraio 2023
Sassuolo - Atalanta 1 - 0

Dopo l'incoraggiante vittoria contro il Milan, il Sassuolo replica il successo contro l'Atalanta e consolida la propria posizione in classifica, sorpassando Spezia e Salernitana per piazzarsi a quota 23 punti. Il primo tempo è ricco di episodi, l'Atalanta parte bene ma è il Sassuolo a cercare la porta con maggiore convinzione. Tra il settimo e il nono minuto Musso è chiamato prima al tuffo sulla conclusione di Defren, poi a respingere in corner il tiro di M. Henrique. Intorno alla mezz'ora si verifica l'episodio che di fatto influenza di più l'intera gara, ovvero l'espulsione di Maehle: prima soltanto ammonito per un fallo su Berardi, viene poi allontanato dal campo dopo la revisione delle immagini al Var da parte dell'arbitro. Ora i neroverdi spingono, complice la superiorità numerica. Nel secondo tempo arriva il prevedibile gol della formazione di Dionisi, siamo al 55' quando Laurientè prende in mano la situazione, va all'uno contro uno e batte Musso con una conclusione angolata. Nel finale è il Sassuolo a sfiorare il secondo gol, dall'altra parte c'è tanto nervosismo che culmina con l'espulsione di Muriel per proteste.

29 gennaio 2023
Milan - Sassuolo 2 - 5

In questa 20a giornata di campionato il Milan ospita in casa il Sassuolo, formazione che va alla ricerca di punti per scongiurare la retrocessione e chiudere quanto prima possibile il discorso salvezza. La partita per i ragazzi di Dionisi non è delle più semplici, ma riuscire a strappare punti ad una big del campionato potrebbe cambiare in positivo il loro percorso fatto fino a questo momento. Nel corso del primo tempo la partita prende subito una piega positiva per il Sassuolo, la prima rete arriva dopo soli 19 minuti di gioco con Defrel: il Milan lascia degli spazi enormi sulla sinistra, Berardi entra in area di rigore e calcia di destro. La conclusione dell'attaccante viene strozzata, ma la sfera arriva a Defrel che calcia a porta vuota e ottiene lo 0 a 1. I neroverdi raddoppiano il vantaggio con Frattesi poco dopo, al minuto 21: Berardi riceve palla e serve il centrocampista che sorprende Tatarusanu con un tiro sul primo palo. Il Milan cerca di tornare subito in partita andando in gol con Giroud al minuto 24: Calabria mette in mezzo e il francese colpisce di testa ottenendo l'1 a 2. Prima della fine dei 45 minuti di gioco, Berardi va in gol girando in rete il cross da calcio d'angolo di Traoré. Il risultato è di 1 a 3. Nel secondo tempo i neroverdi riescono a prendere il largo con il penalty trasformato da Laurienté al minuto 47 e con il gol di Matheus Henrique al minuto 79. Inutile la risposta del Milan con Origi al minuto 81, la vittoria ormai è nelle mani del Sassuolo. Lo score finale è di 2 a 5, un successo clamoroso che spinge il Sassuolo a quota 20 punti in sedicesima posizione.

22 gennaio 2023
Monza - Sassuolo 1 - 1

Il Sassuolo manca ancora l'appuntamento con la vittoria, in questa 19esima giornata di Serie A pareggia contro il Monza e non è sufficiente per soddisfare i tifosi. È il primo incontro in Serie A fra Monza e Sassuolo e l'esito finale riflette il sostanziale equilibrio che ha caratterizzato la partita. Ad avviare la gara nella maniera più propositiva è il Monza, che nei primi minuti di gioco si riversa in avanti. Al nono minuto Petagna stoppa un cross e serve Caprari con il tacco, che calcia a botta sicura ma gli viene negato il gol da un intervento di Erlic in scivolata. Alla prima occasione utile è il club neroverde a passare in vantaggio, su un calcio d'angolo di Laurientè Ferrari devia in porta con il ginocchio dopo che Frattesi aveva mancato l'impatto con il pallone. Incoraggiato dal vantaggio, il Sassuolo spinge per trovare il raddoppio e ci va vicino con un gran destro a giro di Laurientè che esce fuori di pochissimo. Ancora Laurientè si propone poco prima dell'intervallo con un destro dall'altezza del dischetto, il pallone si schianta sulla traversa. Nel secondo tempo il Monza, complici i cambi indovinati, si rende più pericoloso e trova il gol del pareggio al minuto 60, quando Caprari riesce a sfruttare al meglio una palla vagante in area di rigore per gonfiare la rete con un destro a giro. Nel finale c'è spazio per qualche altra buona occasione da gol, come il destro a incrociare di Gytkjaer neutralizzato da Pegolo e la conclusione di Berardi che si spegne a pochi centimetri dal palo, ma non si registrano altri gol e il match si chiude in parità.

15 gennaio 2023
Sassuolo - Lazio 0 - 2

Il Sassuolo incontra la Lazio in occasione del 18esimo turno di Serie A. È un momento tutt'altro che positivo, i neroverdi non vincono da ottobre e anche questa volta rimangono a bocca asciutta, la Lazio si impone con il punteggio di 2-0. Il primo tempo non regala grandi emozioni, il Sassuolo mostra poca fantasia mentre la Lazio appare penalizzata dall'uscita di Immobile per infortunio. Per i neroverdi sono da segnalare un paio di opportunità per Lauriente e Frattesi poco prima dell'intervallo e poco altro. La Lazio invece riesce a sbloccare la partita grazie a un episodio: siamo nel recupero del primo tempo quando Toljan commette un fallo di mano in area di rigore e l'arbitro, dopo il check del Var, assegna il penalty ai biancocelesti. Pegolo riesce appena a sfiorare la sassata di Zaccagni, è gol. Nel secondo tempo il Sassuolo cerca di alzare il ritmo, ma l'unica vera palla gol è un'incornata di Frattesi sul corner battuto da Berardi, il pallone si spegne alto sopra la traversa. La Lazio è più lucida e costruisce qualcosa in più, viene infine premiata in pieno recupero quando Felipe Anderson si dirige a grandi falcate verso la porta, supera Pegolo e scarica il pallone in fondo al sacco. 2-0 per la Lazio al fischio finale, per il Sassuolo è crisi nera.

07 gennaio 2023
Fiorentina - Sassuolo 2 - 1

Fiorentina e Sassuolo si scontrano in occasione della 17esima giornata. I neroverdi risultano da subito più incisivi e realizzano più occasioni per conquistare la porta avversaria. I tentativi però non vanno a buon fine. La Fiorentina nel frattempo sta ancora cercando il momento giusto per farsi avanti. La prima frazione di gioco vede le due squadre ancora bloccate sullo 0 a 0. Cambiano i ritmi invece durante la seconda frazione di gioco. Al 48’ infatti arriva il gol. Per la Fiorentina va a segno Saponara: al giocatore basta girarsi per realizzare il tiro vincente. Il Sassuolo però non fa passare molto prima di conquistare il pareggio. Al 57’ infatti quale migliore occasione di un rigore per conquistare il gol. Berardi infatti prontamente trasforma il tiro e porta i neroverdi sull’1 a 1. A decidere la vittoria del match però è Gonzalez che al 90’+1’ va a segno chiudendo il risultato del match sul 2 a 1 per la Fiorentina.

4 gennaio 2023
Sassuolo - Sampdoria 1 - 2

Dopo quasi due mesi di stop per i Mondiali, riparte la Serie A e fra le partite in programma per il turno numero 16 troviamo Sassuolo - Sampdoria. L'esito è negativo per il club neroverde, che viene sconfitto da un avversario che ha dimostrato maggiore qualità di gioco per tutto l'arco della partita. Nonostante la prima parte della gara non regali grandi emozioni, i blucerchiati assumono il controllo del gioco con un pressing serrato. Bisogna aspettare il minuto 25 per assistere al primo gol, che arriva sugli sviluppi di un corner battuto da Verre: il cross viene raccolto da Amione, che a sua volta scarica per Gabbiadini che trova la porta con un bel gol in rovesciata, spiazzato Consigli. Dopo una manciata di minuti un pallone perso da Thorstvedt sulla trequarti innesca il raddoppio, firmato da Augello che con l'esterno deposita il pallone alle spalle del portiere. La Samp va vicina al tris al 36', per poco Gabbiadini non arriva su una palla perfetta servitagli da Augello. Nel secondo tempo si fa vedere anche Berardi che si dirige verso la porta avanzando per 50 metri palla al piede ma viene murato da Bereszynski. Al 60' il Sassuolo ha l'occasione per riaprire il match grazie a un episodio: sugli sviluppi di una ripartenza Pinamonti viene fermato irregolarmente in area da Nuytinck, per l'arbitro è fallo da rigore. Sul dischetto si posiziona Berardi, che non sbaglia e gonfia la rete per accorciare le distanze. Nel finale, però, il Sassuolo non riesce a trovare il gol del pareggio e si arrende alla sconfitta, condannandosi a rimanere a quota 16 punti.

12 novembre 2022
Bologna - Sassuolo 3 - 0

Giornata amara per il Sassuolo, che non riesce a dire la propria nella trasferta a Bologna e cade al Dall'Ara. Con questa sconfitta, Dionisi viene superato in classifica proprio da Thiago Motta: 19 i punti in classifica per i rossoblù, 16 per i neroverdi. Nel primo tempo si registrano poche occasioni da gol, le due squadre appaiono più impegnate a studiarsi a vicenda. Al 17' Traorè ha una buona chance da ottima posizione ma spreca. Alla mezz'ora il Bologna realizza il vantaggio grazie a un cross di Lucumì indirizzato a Aebischer, che aggancia e con un tocco morbido spinge il pallone all'angolino. Nel finale di tempo Dominguez chiama Consigli alla parata dal limite dell'area, l'estremo difensore si fa trovare pronto. Poco dopo l'inizio della ripresa il Bologna centra il raddoppio, Arnautovic viene servito da un ottimo passaggio filtrante di Satriano, supera Consigli e infila in rete. La reazione del Sassuolo si fa vedere con il neoentrato Berardi, che su suggerimento di Laurientè prende palla e incrocia il sinistro, la sfera termina fuori di poco. Passano cinque minuti e Kyriakopoulos rischia tantissimo con un retropassaggio disattento, serve un provvidenziale salvataggio di Consigli per deviare in fallo laterale. Il Bologna chiude definitivamente il match al 78' con un destro a giro impeccabile di Ferguson, è 3-0 per la squadra di casa.

9 novembre 2022
Sassuolo - Roma 1 - 1

Il Sassuolo può dirsi soddisfatto di questo pareggio contro una squadra ostica come la Roma, considerando che proviene da 4 sconfitte nelle ultime 5 partite. Nel primo tempo la partita è abbastanza statica e le due squadre sembrano più preoccupate di studiarsi a vicenda individuando i rispettivi punti deboli. Il primo squillo è al 16' con il tiro potente di D'Andrea sul primo palo, la sfera rotola a lato, subito dopo Rui Patricio è chiamato all'intervento da una conclusione insidiosa di Frattesi, l'estremo difensore giallorosso spedisce il pallone sopra la traversa. Un contropiede dei capitolini al 33' mette Shomurodov davanti a Consigli, il giocatore però calcia addosso al portiere. La risposta del Sassuolo viene da D'Andrea che calcia verso la porta e costringe Rui Patricio alla parata in due tempi, un minuto dopo Laurientè sfiora il palo con una conclusione da posizione defilata. Anche nella ripresa si ha la sensazione che la partita non riesca a decollare del tutto, ecco allora che i due tecnici puntano sulle sostituzioni per cercare di dare una scossa al gioco. Una buona opportunità per il Sassuolo arriva al 77' su contropiede, Traorè è solo davanti a Rui Patricio ma gli tira addosso. La sfida sembra destinata a concludersi sullo score di 0-0, ma negli ultimi dieci minuti entrambe le squadre vanno a segno. Prima la Roma, con il colpo di testa di Abraham su cross di Mancini, poi il Sassuolo con una conclusione di esterno di Pinamonti sul cross di Laurientè. Proteste nel finale verso l'arbitro che per dare l'ammonizione a Mancini non concede il vantaggio a Pinamonti, che si stava involando verso la porta avversaria. Nulla da fare, la sfida tra Sassuolo e Roma valida per la 14esima giornata termina in parità.

5 novembre 2022
Empoli - Sassuolo 1 - 0

Il Sassuolo cade sul campo dell'Empoli e proprio dai toscani si fa avvicinare in classifica, ora c'è un solo punto a dividere le due squadre. All'inizio le cose non si mettono bene per l'Empoli, che perde Destro a causa di un infortunio al polpaccio. Al suo posto fa il suo ingresso in campo Lammers ed è sua una delle prime occasioni dell'incontro, Satriano mette un buon pallone in area ma il numero 7 manca l'aggancio al volo. Ancora Lammers va vicino al gol al 29' scagliando il sinistro su assist di Baldanzi, palla fuori di poco. Al 35' un buon recupero di Satriano si conclude con un tiro alto sopra la traversa. Primo tempo abbastanza spento, servirà modificare qualcosa nel secondo se le due squadre intendono provare a vincerla. Così è, nella ripresa le due compagini impostano il gioco con un piglio diverso, decisamente più aggressivo. Al 64' arriva la rete decisiva, Satriano viene lanciato in profondità, arriva vicino l'area di rigore e serve Baldanzi, che riceve e deposita il pallone nella porta di Consigli. Il Sassuolo cerca ora di aumentare il pressing, ma è difficile penetrare lo schieramento difensivo avversario. Al 90' l'Empoli mette i brividi su contropiede, ma al momento decisivo Lammers manca il pallone servitogli da Bajrami e fallisce il tentativo a porta vuota. Al 93' un mancino rasoterra di Lammers esce di poco, dopo un minuto Vicario sbaglia un'uscita favorendo il colpo di testa di Alvarez che però termina fuori; la partita rimane impantanata sull'1-0 definitivo.

29 ottobre 2022
Napoli - Sassuolo 4 - 0

Il Sassuolo frena contro il Napoli e incassa un sonoro 4-0 in questa dodicesima giornata di Serie A. D'altronde, il club di Spalletti è difficile da fermare in questa fase, basti pensare che è alla sua tredicesima vittoria consecutiva tra campionato e Champions League ed è attualmente una delle principali candidate allo scudetto. Al Maradona non c'è storia, i padroni di casa trovano il vantaggio dopo soli quattro minuti dal fischio iniziale con Osimhen, bravo a controllare il pallone nato da un cross di Di Lorenzo e spizzato da Kvaratskhelia per poi insaccare in rete a due passi. Poco dopo la conclusione di Mario Rui dalla distanza viene neutralizzata dal portiere, che devia in angolo aiutandosi con la traversa. Il Sassuolo si fa vedere al 16' con una conclusione rasoterra di Pinamonti dal limite dell'area, la sfera rotola alla sinistra di Meret, fuori di poco. Al 19' è raddoppio Napoli e i protagonisti sono ancora Kvaratskhelia e Osimhen, il primo crea l'assist e il secondo deposita in rete a un passo dalla porta. Kvaratskhelia è in giornata e al 36' trova anche la soddisfazione personale mettendo a segno il gol del 3-0, una bella conclusione su assist di Mario Rui. A inizio ripresa il Sassuolo fallisce l'occasione di accorciare, Meret respinge una conclusione di Pinamonti e Thorstvedt manca la ribattuta a due passi. Il Napoli cala il poker al 77' con la tripletta personale di Osimhen, lanciato in profondità da Ndombele e pronto a fulminare ancora una volta Consigli. I neroverdi terminano la partita in dieci per via dell'espulsione di Laurientè.

24 ottobre 2022
Sassuolo - Verona 2 - 1

Il Sassuolo torna ad ospitare il Verona per una sfida tra due club di metà classifica che hanno intenzione di chiudere il discorso salvezza il prima possibile. Il Verona riesce a portare la partita dalla sua parte già al minuto 2, quando Ceccherini sblocca il risultato con un cross che viene sfiorato da Henry sorprendendo Consigli, i mastini sono in vantaggio sin da subito. Il Sassuolo riesce a tornare in partita la minuto 32, quando Laurientè inventa un gol pazzesco che lo vede superare in velocità Hien e piazzare un bel destro dove il portiere non può arrivare. La sfida rimane equilibrata per molto tempo. Nessuna delle due parti riesce a porsi in vantaggio. Al minuto 40 il Verona si vede annullare un gol di Veloso per fuorigioco, la beffa definitiva per loro arriva al minuto 74, quando il Sassuolo riesce nel sorpasso definitivo che vale i tre punti: Traoré semina il panico nell'area di rigore avversaria e serve Frattesi che deve solo spingere la sfera in rete, Montipò non può nulla. Al completamento della rimonta, la partita non ha altro da dare. Vince il Sassuolo per 2 a 1 portando a casa tre punti importantissimi. I neroverdi salgono in nona posizione con un complessivo di 15 punti, il Verona resta fermo a 5 in penultima posizione.

15 ottobre 2022
Atalanta - Sassuolo 2 - 1

Seconda sconfitta consecutiva per il Sassuolo, che si arrende all'Atalanta alla quale concede il privilegio di agganciare il primo posto della classifica, dove può restare in solitaria almeno per una notte. L'Atalanta sta vivendo un ottimo momento di forma e allo stato attuale è un'avversaria tutt'altro che facile da affrontare, sebbene i neroverdi fossero riusciti nell'intento di passare in vantaggio per primi. La prima fase del gioco viene impostata per lo più sull'intensità fisica. La prima occasione è di Kyriakopoulos, che spedisce a lato da buona posizione, poi Consigli si immola prima su Muriel e poi su Pasalic. L'Atalanta cerca di prendere il controllo del gioco, ma dall'altra parte trova un Sassuolo lucido e attento sotto il profilo difensivo. Ed è il club neroverde a trovare il vantaggio poco prima dell'intervallo, una ripartenza si conclude con il cross di D'Andrea sul primo palo che favorisce il tiro al volo di Kyriakopoulos, è gol. La reazione della Dea è immediata, prima ci prova Maehle con un tiro a giro che finisce di poco alto sopra la traversa, poi nel recupero Soppy pesca Pasalic solo davanti alla porta che può insaccare la rete dell'1-1. Nella ripresa il raddoppio dell'Atalanta arriva subito, Lookman raccoglie palla da Soppy, entra in area, batte Erlic e scarica il pallone sotto la traversa. Il Sassuolo va vicinissimo al gol del pareggio al 64', una conclusione a giro di Berardi stampa il pallone sulla traversa. Nulla da fare per i neroverdi, che devono rassegnarsi alla sconfitta che li lascia fermi a quota 12 punti.

8 ottobre 2022
Sassuolo - Inter 1 - 2

Il Sassuolo fallisce il terzo successo consecutivo e cade in casa contro l'Inter, che si rimette in carreggiata dopo gli ultimi risultati poco convincenti. Inizialmente i neroverdi entrano bene in partita, è loro la prima occasione dell'incontro con la conclusione di Frattesi, Onana si oppone e sulla respinta Lauriente va di prima, trovando però il viso di Barella. Ma l'Inter non ha intenzione di subire e gradualmente prende campo: buona occasione per Lautaro al 14', l'argentino cerca di agganciare in spaccata un pallone teso di Dumfries in area ma manda fuori di poco. Poco prima dell'intervallo il match si sblocca a favore degli ospiti sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Dumfries spizza in area e il pallone è buono per Dzeko che insacca in rete. Nel secondo tempo Ferrari va vicino al gol al 56', colpisce di testa un pallone servitogli da Lauriente ma non trova la porta. Poco dopo arriva il pareggio, cross di Rogerio e inserimento vincente di Frattesi che va facilmente al gol. Miracolo di Consigli al 74', il portiere smanaccia sotto la traversa l'incornata di Lautaro Martinez. Subito dopo Dzeko firma il gol del vantaggio nerazzurro con un colpo di testa su assist di Mkhitaryan. Da qui in poi per il Sassuolo si chiudono gli spazi e il tempo scorre fino al triplice fischio dell'arbitro che sancisce la vittoria dell'Inter.

2 ottobre 2022
Sassuolo - Salernitana 5 - 0

Ottava giornata di Serie A, quella fra Sassuolo e Salernitana è anche una partita storica perché è la prima ad essere arbitrata da una donna, Maria Sole Ferrieri Caputi. Va decisamente meglio ai padroni di casa, che vincono in maniera più che netta e portano a casa i tre punti. Si comincia al minuto 12, Laurientiè raccoglie l'assist di Thorstvedt e con il destro mette fuori gioco Sepe. L'occasione d'oro per il raddoppio è proprio di Thorstvedt, che si inserisce in area, si libera di Bronn e scarica in porta, ma Sepe d'istinto respinge. La Salernitana fatica a uscire dalla propria metà campo, i varchi sono pochi, si propone Dia con un destro di prima su suggerimento di Mazzocchi, ma senza successo. Al 37' viene assegnato un calcio di rigore al Sassuolo, Pinamonti non sbaglia dagli undici metri e va a segno. Nel secondo tempo il Sassuolo continua a proporsi in avanti, siamo al 53' quando Lopez recupera un buon pallone servito poi ad Alvarez, che a sua volta scarica per l'accorrente Thorstvedt, lesto a depositare in rete. I padroni di casa sono imprendibili e continuano a divertirsi, prima Harroui firma il 4-0 con un destro sotto l'incrocio, poi nel recupero il tap-in di Antiste su una respinta di Sepe archivia la partita.

17 settembre 2022
Torino - Sassuolo 0 - 1

Ottimo risultato per il Sassuolo, che si rialza dopo il ko contro l'Udinese e batte il Torino in extremis, merito di un gol che arriva in pieno recupero. Sebbene sia stata una partita all'insegna dell'equilibrio, gli ospiti hanno mostrato maggiore qualità di gioco e in più di un'occasione hanno avuto l'opportunità di sbloccare il match, fino al gol che ha deciso la partita. Nella prima fase della gara si vede di più la squadra di casa, specialmente grazie alle incursioni di Radonjic e Seck, ma il Toro non riesce a essere incisivo in fase finalizzativa. Anche il Sassuolo gradualmente prende campo e sfiora il gol con tre ottime occasioni. Al minuto 28' il tiro di Pinamonti da buona posizione viene neutralizzato da Schuurs, poco dopo Milinkovic-Savic interviene per salvare la situazione sul sinistro di D'Andrea, poi i granata trovano il vantaggio poco prima dell'intervallo: tiro di Vlasic, palo, Lazaro si avventa sulla palla per segnare il tap-in, insacca in rete ma è in fuorigioco e l'arbitro annulla il gol. Nel secondo tempo la gara si blocca e si impantana sullo 0-0, il guizzo vincente sembra destinato a non arrivare. Ma proprio al termine della partita, precisamente al minuto 93, il Sassuolo trova la chiave per sbloccarla: l'autore del gol vittoria è Alvarez, che gira di testa un buon pallone su cross di Rogerio e firma l'1-0.

11 settembre 2022
Sassuolo - Udinese 1 - 3

Brutta giornata per il Sassuolo che esce con le ossa rotte da questa 6a giornata di campionato. I neroverdi ospitano l'Udinese per una gara tutt'altro che semplice, i bianconeri sono in un ottimo momento di forma. Tuttavia, la gara inizia nel migliore dei modi per i padroni di casa che riescono a portarsi in vantaggio al minuto 33 con Davide Frattesi: Lauriente in area, con un bel tocco morbido libera il centrocampista che calcia sul primo palo e segna il vantaggio. La sfida cambia totalmente al minuto 43 quando viene espulso Ruan per un brutto fallo da ultimo uomo su Success, nel secondo tempo infatti, complice l'inferiorità numerica, l'Udinese domina in lungo ed in largo andando in rete con Beto al minuto 75: Deulofeu server Pereyra che crossa in mezzo e trova Beto libero davanti al portiere per la finalizzazione. L'ascesa bianconera è segnata anche dal sorpasso con la rete di Samardzic al minuto 90'+1' e dal secondo gol di Beto al minuto 90'+3'. Samardzic riceve il pallone servito da Pereyra e dal limite calcia un tiro rasoterra irraggiungibile per Consigli, Beto invece raccoglie la palla in profondità di Lovric e batte nuovamente il portiere avversario nell'uno contro uno. La sfida termina quindi sullo score di 1 a 3 e consegna la vittoria nelle mani dell'Udinese, squadre che sale a quota 13 punti e si piazza tra le migliori del campionato.

4 settembre 2022
Cremonese - Sassuolo 0 - 0

Un pareggio deludente per il Sassuolo, che affronta la trasferta allo Zini e ne esce con un solo punto in tasca. La Cremonese, che finora non era ancora riuscita a rimediare punti in Serie A, oggi riesce nell'impresa. Il Sassuolo ha senza dubbio collezionato il maggior numero di occasioni per andare a segno, ma ha peccato di imprecisione in fase finalizzativa e lascia il campo tra i rimpianti. Nel primo tempo si contano poche occasioni da entrambe le parti, al quarto d'ora ci prova Zanimacchia con un destro rasoterra, la palla rotola a lato del palo alla destra del portiere. La Cremonese ha l'illusione del gol al 34', Dessers scarica in porta dopo aver ricevuto una palla al volo da Escalante ma è in posizione di off-side, come poi conferma il Var. Poco prima dell'intervallo Maxime Lopez si mangia le mani per una grandissima occasione mancata, il centrocampista neroverde colpisce male il pallone a due passi da Radu e concede all'estremo difensore grigiorosso di bloccare. La seconda frazione di gioco si apre con un'opportunità per Kyriakopoulos a un passo dalla porta, anche lui calcia malissimo e spreca un gol già fatto. Ritmi bassi nel finale, le due squadre trascinano la partita fino al triplice fischio senza che nessuno riesca a trovare il guizzo vincente.

30 agosto 2022
Sassuolo - Milan 0 - 0

Gara casalinga difficile per il Sassuolo, che questa volta affronta i campioni d'Italia del Milan, che proprio al Mapei hanno conquistato il titolo a maggio della scorsa stagione. Le cose però vanno diversamente dall'ultima volta, il Sassuolo riesce a frenare il Milan e guadagna un punto utile per muovere la classifica. La prima azione di rilievo è un calcio di punizione per i rossoneri, il pallone è indirizzato a Leao ma Ferrari riesce ad allontanare. Leao si scatena in questo avvio di gara, sbaglia di poco una conclusione su cross di Pobega e poco dopo va nuovamente vicino al gol con un destro che accarezza la porta. Tuttavia, è il Sassuolo che ha la prima vera opportunità per sbloccare il match: Kyriakopoulos viene steso in area di rigore e Ayroldi assegna il tiro dagli undici metri. Sul dischetto va Berardi, che tira di potenza ma si vede respingere il pallone da Maignan. Il Sassuolo non si perde d'animo e continua a proporsi con Frattesi, che inventa una conclusione che però termina alta sopra la traversa, e poi con un tiro al volo di Kyriakopoulos, impreciso anche questo. Il Milan si rende pericoloso su contropiede al 40', Florenzi crossa, palla respinta e Giroud manca il tap-in, la sfera rotola a lato di poco. Nel secondo tempo Maignan deve scomodarsi a salvare la situazione su una diagonale di Thorstvedt. I rossoneri vanno all'assalto per cercare il gol del vantaggio, Leao sbaglia clamorosamente l'aggancio sul cross di Messias al 70', Erlic spazza in angolo. Nulla da fare, il Sassuolo resiste all'assedio e abbandona il campo con un pareggio che tutto sommato soddisfa le aspettative.

27 agosto 2022
Spezia - Sassuolo 2 - 2

Il Sassuolo di Dionisi muove ancora la classifica ma solo di una lunghezza, termina infatti in parità il match contro lo Spezia. La prima occasione pericolosa della partita è di Nzola, che potrebbe sfruttare un ottimo cross di Reca sul quale Bastoni fa da sponda, ma non riesce a inquadrare la porta. I neroverdi impiegano diversi minuti a entrare in partita, si affacciano nella metà campo avversaria intorno al 25' con una conclusione velenosa di Kyriakopoulos, tentativo fallito. Pochi minuti dopo, però, il vantaggio arriva: assist dello stesso Kyriakopoulos, Frattesi impatta bene di testa e buca la porta di Consigli. La reazione degli aquilotti non si fa attendere: tre minuti dopo Bastoni si avventa in area per agganciare un cross di Reca sporcato da Erlic e spara un sinistro che mette fuori gioco Consigli. Il primo tempo regala ancora emozioni, siamo al secondo minuto di recupero quando un fallo di Ferrari su Hristov in area piccola costa il calcio di rigore assegnato allo Spezia, confermato dopo il check dell'arbitro al Var. Sul dischetto si posiziona Nzola, che non sbaglia e sigla il 2-1.

È da poco iniziato il secondo tempo quando il Sassuolo ritrova la parità per un gol clamorosamente regalato dalla difesa avversaria: Dragowski in uscita e Caldara non si capiscono, la palla arriva a Pinamonti che non si lascia sfuggire l'occasione di insaccare in rete a porta sguarnita, il giocatore firma così la sua prima rete in maglia neroverde. Una doccia fredda per lo Spezia, a complicare le cose arriva anche l'espulsione di Ekdal all'80' per somma di ammonizioni. Tuttavia, negli ultimi dieci minuti gli ospiti non riescono ad approfittare della superiorità numerica; ci provano con Thorstvedt, Henrique e Defrel, ma nel finale Dragowski si rende protagonista di più di una parata provvidenziale. 2-2 l'esito finale, Spezia e Sassuolo si spartiscono la posta in palio e salgono a quota 4 punti in classifica.

20 agosto 2022
Sassuolo - Lecce 1 - 0

Primi tre punti stagionali per il Sassuolo, che dopo il ko della scorsa giornata contro la Juventus riesce a imporsi sul Lecce neopromosso in occasione del secondo turno di campionato. Dopo una prima fase in cui le due squadre si studiano a vicenda, arriva il primo tiro nello specchio della porta al 16' con Ceesay, abile Consigli a deviare in corner. A trascinare gli emiliani c'è come sempre Berardi, che è il vero protagonista della gara: dopo aver fallito un tiro da fuori terminato a lato per un soffio, mette la firma sullo straordinario gol del vantaggio, un bel sinistro al volo dai 20 metri. Nel secondo tempo il Lecce prova ad alzare il proprio baricentro per andare alla ricerca del pareggio, ma non riesce ad affacciarsi troppo spesso dalle parti di Consigli che non viene costretto a molti interventi. Ci prova il neo entrato Helgason al minuto 78 su calcio di punizione, ma il pallone si alza di poco sopra la traversa. Nel finale la gara si addormenta, il Sassuolo difende il risultato e riesce a trascinare il match fino al triplice fischio, per festeggiare insieme al pubblico del Mapei la prima vittoria dell'anno.

15 agosto 2022
Juventus - Sassuolo 3 - 0

La Juventus non poteva sperare in un esordio migliore, un netto 3-0 nel proprio stadio, il Sassuolo ha fatto quanto poteva ma non è riuscito a lasciare l'Allianz Stadium con un bottino soddisfacente. Partono forte i bianconeri, subito Vlahovic tenta il colpo di testa vincente, Di Maria gli fa eco provandogli a servire un buon pallone sul quale il serbo non arriva. Dall'altra parte ci prova Berardi con un destro secco dal limite, il pallone finisce alto di poco ma Perin era in posizione. Spinge anche Defrel, che tra il 21' e il 22' ha due buone occasioni, contrastato da un attento Perin. Il match si sblocca al minuto 26, pallone perfetto di El Fideo su cross di Alex Sandro, battuto Consigli. Vicina al raddoppio la Juve al 28', contropiede pericoloso ma Vlahovic conclude a lato. Al 40' è rigore per la Juventus a causa di una trattenuta di Ferrari su Vlahovic, sul dischetto va proprio il serbo che sfonda la porta di Consigli con una conclusione potente. Momento positivo per la Vecchia Signora, che rientra in campo nella ripresa con la sicurezza del doppio vantaggio che presto si arrotonda: al 51' Vlahovic trova la doppietta con un gol facile a pochi metri dalla porta, servito da Di Maria. Il Sassuolo tenta la reazione, Frattesi ci prova in due occasioni tra il 56' e il 58' ma prima Danilo mette in angolo, poi Perin è attento a difendere. Al 75' è pericoloso anche Pinamonti, ma un ottimo riflesso di Perin sventa ogni pericolo. Finisce 3-0 per i padroni di casa, che comunque chiudono con qualche preoccupazione per le condizioni di Di Maria che ha dovuto abbandonare il campo per un problema muscolare.

22 maggio 2022
Sassuolo - Milan 0 - 3

Sfida importante che vede il Sassuolo come ultimo freno alla corsa del Milan. I neroverdi hanno già ottenuto il loro obiettivo stagionale ma vogliono dimostrarsi in grado di fare la differenza anche per le sfere alte della classifica. Non sarà certamente facile rallentare il Milan capolista, ai rossoneri basta un pareggio per laurearsi campioni d'Italia. La gara inizia nel peggiore dei modi per i padroni di casa, dopo soli 17 minuti arriva il primo gol dei rossoneri con Olivier Giroud, il francese si fa trovare pronto sul tap-in sul cross basso di Leao, il portoghese di dimostrerà protagonista della partita. Il Milan al minuto 32 del primo tempo riesce anche a raddoppiare con la doppietta dello stesso bomber francese: ancora una volta a servirlo con un cross è Leao, la gara è già in ghiaccio a metà primo tempo. La firma definitiva sulla gara arriva al minuto 36 con la rete di Franck Kessié ce colpisce la palla servita da Leao. Il primo tempo termina così sullo 0 a 3, le sorti della gara e della stagione sembrano già essere decise dopo soli 45 minuti di gioco.

Nel secondo tempo il Milan prova e riesce ad addormentare la gara spingendosi meno in fase offensiva, gestendo il pallone e riducendo i rischi di un eventuale rimonta. Al minuto 78 il popolo rossonero ha anche l'impressione del poker con il gol di Ibrahimovic sull'ennesimo assist di Leao, l'arbitro Doveri però annulla per un fuorigioco del portoghese. Non basta lo scatto offensivo del Sassuolo negli ultimi minuti di gara. La partita termina con la vittoria netta dei capolisti che conquistano così il loro 19esimo titolo di campioni d'Italia.

15 maggio 2022
Bologna - Sassuolo 1 - 3

Giornata numero 37 di Serie A, il Sassuolo affronta la trasferta a Bologna e porta a casa una vittoria meritata, che lo porta a quota 50 punti. Un buon riscatto per il club neroverde, che arriva a questo incontro dopo aver rimediato solo un punto nelle ultime quattro partite. La prima parte della partita non è entusiasmante, le due squadre si prendono le misure a vicenda e avanzano poco. Al 35' il Sassuolo passa in vantaggio grazie a Scamacca, che sugli sviluppi di un angolo viene pescato in una buona posizione e di testa gonfia la rete di Skorupski. Poco dopo Frattesi sfiora il raddoppio con un gran destro al quale però il portiere si oppone; buon intervento di Skorupski anche durante il recupero, a salvare in uscita bassa una conclusione di Berardi. Al termine del primo tempo il Sassuolo si trova meritatamente in vantaggio, il Bologna è in difficoltà e non ha mai trovato la strada per avvicinarsi alla porta. Nella ripresa i rossoblù provano a mostrare maggiore coraggio, ma sono ancora gli ospiti ad andare a segno con Chiriches, che trova il tap-in vincente sulla conclusione di Ferrari respinta dalla traversa. L'arbitro inizialmente convalida, ma dopo il check del Var il gol viene annullato per un fallo di mano. Al 75', però, Berardi stupisce tutti con un eurogol in rovesciata che arrotonda il vantaggio; al 79' Frattesi serve a Scamacca l'assist vincente per il gol del 3-0. La rimonta appare difficilissima per il Bologna, che al 91' accorcia le distanze con il calcio di rigore trasformato in gol da Orsolini, il penalty scaturisce da un fallo di mano di Ruan in area. Il match finisce 1-3, un risultato che premia il Sassuolo, la squadra che ha realizzato di più nel corso dei novanta minuti.

7 maggio 2022
Sassuolo - Udinese 1 - 1

Separate da soli tre punti in classifica, Sassuolo e Udinese si trovano in una situazione tranquilla in questo finale di stagione e non hanno particolari obiettivi da raggiungere, essendo ormai tagliate fuori dalla corsa alle coppe europee. Si incontrano al Mapei in occasione della 36esima giornata di Serie A. La prima occasione dell'incontro è a favore della squadra ospite, che sfrutta una verticalizzazione per lanciare Deulofeu, la cui conclusione è respinta da Consigli in tuffo. Al primo affondo offensivo è però il Sassuolo a mettere la testa in avanti: azione personale di Raspadori, il pallone arriva in mezzo a Scamacca che è libero e deposita in rete il pallone che vale l'1-0. Pareggio sfiorato al 19': imbucata di Makengo per Pereyra, che avanza e scarica il tiro che spedisce la palla fuori di poco. L'occasione per il raddoppio neroverde c'è invece al 24', con il tiro potente di Frattesi di piatto, ma la traiettoria non è vincente. Ritmi alti anche nel secondo tempo, l'Udinese ci crede e alla fine trova la rete del pareggio: Nuytinck fa suo un pallone ribattuto da Consigli e ribadisce in rete, inizialmente l'arbitro non convalida la rete, ma torna sui suoi passi dopo aver rivisto le immagini al Var. Nel finale di gara Silvestri si rende protagonista di due grandi interventi difensivi, uno su Berardi e l'altro, in pieno recupero, su Traoré. Al Mapei il match termina 1-1, un punto a testa per Sassuolo e Udinese che salgono rispettivamente a 47 e 44 punti.

30 aprile 2022
Napoli - Sassuolo 6 - 1

Una giornata da dimenticare per il Sassuolo, che cade rovinosamente contro il Napoli: 6-1 l'esito finale al Maradona, al termine di una gara in cui i neroverdi non sono mai davvero entrati. I padroni di casa hanno voglia di riscattarsi dopo la battuta d'arresto contro l'Empoli, per rimanere saldi al terzo posto senza lasciarsi sorpassare dalla Juventus. Lo dimostrano giocando un match brillante, divertente, in cui piovono gol a non finire. Il primo avvertimento è un tiro di Osimhen dopo pochi minuti che colpisce il palo, poi è Koulibaly ad aprire le marcature con un colpo di testa vincente sul cross di Insigne da calcio d'angolo. La dinamica del gol del raddoppio è simile, questa volta è Osimhen a trovare la traversa-gol. La terza rete ha origine da una ripartenza orchestrata da Mertens, Lozano riceve da Osimhen e sigla il 3-0 che sarebbe già sufficiente a considerare la partita praticamente archiviata. Ma il Napoli è scatenato e non si accontenta, sull'incontro mette la firma anche Mertens con un bel destro che non lascia scampo a Consigli: è 4-0 il punteggio con il quale le due squadre vanno negli spogliatoi. Nella ripresa il Sassuolo non riesce a porre le basi per la rimonta, e così è sempre il Napoli a proporsi in avanti e andare a caccia del gol. Il 5-0 è messo a segno da Mertens, che trova la doppietta personale con una conclusione favorita dal suggerimento di Fabian Ruiz. Uno dei pochi cenni di ripresa del Sassuolo arriva da Frattesi, che prova a sfruttare il cross di Muldur per impegnare Ospina, ma senza successo. Chiude lo show azzurro Rrahmani, che scarica in rete un pallone deviato da Di Lorenzo su cross di Politano. Il club neroverde non ottiene altro che il gol della bandiera siglato da Lopez al minuto 87, inutile per riaprire i giochi. La gara termina con un nettissimo 6-1, un risultato che vale al Napoli il traguardo dei 70 punti, mentre il Sassuolo rimane bloccato in undicesima posizione con 46 lunghezze.

25 aprile 2022
Sassuolo - Juventus 1 - 2

Sfida importante per il Sassuolo, i neroverdi si trovano ad affrontare una delle formazioni più ostiche del campionato in questa 34a giornata di Serie A. Dall'altra parte del campo infatti c'è la Juventus, squadra che deve difendere il posizionamento Champions dalle incursioni di Lazio, Fiorentina, Atalanta e Roma e che vuole tentare l'assalto al Napoli in terza posizione. La squadra di Dionisi parte in modo più deciso con un bel tentativo di Raspadori che mette subito sulla difensiva la Juventus. Il Sassuolo spinge in avanti anche con Muldur e Scamacca, tuttavia, la prima rete della gara arriva con Raspadori al minuto 38: bella azione del Sassuolo che mette Berardi nella condizioni di poter servire di tacco Raspadori, bravo a concludere con una rasoiata sul primo palo. Le sorprese regalato nel primo tempo non finiscono quì, la Juventus trova il pareggio proprio quando tutto sembrava ormai finito: Morata recupera una buona palla sulla linea di fondo e Zakaria riesce a servire Dybala, l'argentino non si lascia sfuggire l'occasione e scarica un tiro imparabile proprio sotto la traversa.

Nel secondo tempo entrambe le formazioni sono molto attendiste e sembrano volersi esporre meno in attacco, si temono e non vogliono rischiare di subire il secondo gol. Per grossa parte del secondo tempo il gioco lo fa il Sassuolo che si rende pericoloso con le giocate di Scamacca e Berardi. La partita però se la porta a casa la Juventus proprio quando il risultato finale sembrava destinato al pareggio. Kean riesce infatti a bucare la porta neroverde al minuto 88: si gira in area sull'assist di Alex Sandro libera un tiro che passa sotto le gambe di Consigli e si deposita in rete. Dopo il danno per i padroni di casa arriva anche la beffa: Kiriakopoulos viene espulso nei minuti di recupero e lascia la propria squadra in 10. La Juventus porta a casa i tre punti e sale a -1 dal Napoli.

16 aprile 2022
Cagliari - Sassuolo 1 - 0

Battuta d'arresto per il Sassuolo, che comunque si trova in una zona tranquilla della classifica e non deve preoccuparsi troppo dei punti. Sicuramente, però, si sarebbe potuto fare qualcosa di più contro il Cagliari, una squadra che alberga nei piani bassi della classifica. Ma forse è stato proprio questo a decidere la partita: il Cagliari aveva decisamente bisogno di punti per aumentare il distacco dal terzultimo posto, ed è entrato in campo con maggiore determinazione. Pur lasciando l'amministrazione del gioco agli avversari, i padroni di casa si dispongono ordinatamente in campo e da subito cercano di affondare nelle ripartenze. La gara sembra bloccata per un po', ma al 42' la risolve Deiola con una deviazione vincente sul cross di Marin, spiazzato Consigli che può solo restare a guardare. Il primo intervento di Cragno si registra solo nella seconda frazione, su un tiro velenoso di Traorè. Ma il Cagliari continua a spingere e a cercare insistentemente il raddoppio. Il secondo gol non arriva, ma anche dall'altra parte i tentativi sono pochi e non vanno a buon fine. Si registra qualche scintilla nel finale: prima il Cagliari prende un palo, poi il Sassuolo va vicino al pareggio con una mezza rovesciata di Raspadori. Al triplice fischio, il risultato è quello stabilito nel primo tempo: Cagliari 1, Sassuolo 0.

10 aprile 2022
Sassuolo - Atalanta 2 - 1

Partita accesa, piena di occasioni da entrambe le parti. Ad affrontarsi in questa 32a giornata di Serie A ci sono Atalanta e Sassuolo, due formazioni che vanno alla rincorso dell'Europa e tra le squadre più propositive in fase offensiva dell'intero campionato. La gara parte subito bene per il Sassuolo che sfiora il vantaggio con Maxime Lopez già al secondo minuto di gioco. L'Atalanta colpisce invece la traversa al minuto 11, facendo tremare le speranze avversarie oltre che al legno. Nonostante ciò, il primo gol arriva con Traorè che riparte con un contropiede clamoroso e spinge in porta la palla servita da Kyriakopoulos. Il giocatore neroverde si rende protagonista di questa giornata e nel secondo tempo mette la firma anche sul raddoppio dei padroni di casa: altro contropiede del Sassuolo con Traorè che riceve la palla Maxime Lopez, il giocatore punta Demiral e conclude alle spalle di Sportiello. La squadra di Dionisi colpisce anche un palo al minuto 82, un vero incubo per Gasperini. La Dea trova una debole reazione al minuto 90'+3' accorciando le distanze con Muriel: il colombiano raccoglie il lancio lungo di Malinovksiy e conclude in porta nel faccia a faccia con Consigli. Troppo tardi per poter acciuffare almeno il pareggio, vittoria importante per il Sassuolo che sale a 46 punti, resta invece a 51 punti l'Atalanta che perde misure importanti in ottica qualificazione in Europa League.

2 aprile 2022
Lazio - Sassuolo 2 - 1

Si interrompe la striscia di risultati utili per il Sassuolo di Dionisi: nessun punto guadagnato in occasione della 31esima giornata di Serie A. La trasferta all'Olimpico si è conclusa con una sconfitta contro un'ottima Lazio. Partono forte i biancocelesti, che hanno voglia di riscattarsi dopo il ko nel derby contro la Roma. Subito ci prova Lazzari, ma trova l'opposizione di Consigli. Dopo una prima fase di studio da parte delle due squadre, al 17' Lazzari recupera palla a centrocampo, si dirige verso la porta e angola il tiro con il sinistro per gonfiare la rete avversaria: è 1-0. Il Sassuolo sfiora il pareggio al 42' con Frattesi, la cui conclusione trova il legno del palo. All'inizio del secondo tempo Immobile spreca una grande occasione, sbagliando un gol calciando vicino la lunetta del rigore. Ma il raddoppio arriva comunque sugli sviluppi di una punizione di Luis Alberto, tocca per ultimo Milinkovic che firma così la rete del 2-0. Luis Alberto va vicino al tris cercando la porta direttamente da calcio d'angolo, ma il pallone colpisce la parte superiore della traversa. In pieno recupero il Sassuolo accorcia con Traorè, ma non è sufficiente per rimontare: finisce 2-1 all'Olimpico.

18 marzo 2022
Sassuolo - Spezia 4 - 1

Il Sassuolo mette a segno il sesto risultato utile consecutivo e chiude la 30esima giornata di Serie A con un successo di cui aveva decisamente bisogno. Il risultato è lo stesso della partita contro il Venezia, un 4-1 che sancisce la buona forma dei neroverdi in questa fase. L'avversario di oggi è lo Spezia, che cade rovinosamente dopo aver retto l'urto nel primo tempo. La prima frazione, infatti, risulta abbastanza equilibrata. Allo scoccare del quarto d'ora ci pensa il solito Berardi a smuovere le acque, l'occasione è il calcio di rigore concesso dall'arbitro per un intervento irregolare di Kovalenko su Frattesi. Dagli undici metri si posiziona Berardi, che calcia e spiazza Provedel che pure intuisce la direzione. Frattesi ha l'occasione di arrotondare poco dopo, ma si fa ipnotizzare da Provedel e da buona posizione gli calcia addosso. Gli ospiti tirano fuori le unghie e Verde sforna un bellissimo gol con un tiro a giro vincente che riporta la gara in parità. Dall'intervallo il Sassuolo torna rinfrancato e segna dopo tre minuti, il protagonista è ancora Berardi, al suo 100esimo gol in Serie A: assist di Defrel, l'attaccante stoppa e batte il portiere in uscita. Partita intensa, al 78' c'è spazio per il primo gol in Serie A di Ayhan sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il difensore stoppa il pallone e gonfia la rete avversaria. Poco dopo, timbra il cartellino anche Scamacca con un bel calcio di punizione sul primo palo che si inserisce in rete e chiude la partita.

12 marzo 2022
Salernitana - Sassuolo 2 - 2

La trasferta a Salerno si risolve in una delusione per il Sassuolo. La squadra sperava di ottenere tre punti contro l'ultima in classifica della Serie A, ma non si è andati oltre il pareggio: un punto che serve a poco, considerate le ambizioni del club neroverde. I primi a passare in avanti sono i padroni di casa dopo soli otto minuti, in seguito a una mischia: Ruggeri recupera un pallone e crossa per Djuric, che incorna ma la mette troppo centrale, Consigli non riesce a trattenere e sulla ribattuta si fionda Bonazzoli a firmare la rete dell'1-0. Per un soffio non arriva il raddoppio poco dopo, ad annullare la rete granata e graziare i neroverdi ci pensa una posizione di off-side. Ma il Sassuolo c'è e comincia a rispondere colpo su colpo, fin quando non arriva il pareggio al minuto 20: apertura di Berardi per Traoré, cross di Kiriakopoulos, Scamacca è libero e da posizione favorevole sigla il gol del pari. Dieci minuti dopo, una splendida azione di Traoré porta al sorpasso: il giocatore beffa due avversari, va al centro ed esplode un tiro che lascia impietrito Sepe. La formazione granata appare del tutto abbattuta e perde il controllo del gioco. Nel secondo tempo, però, Raspadori viene espulso per doppia ammonizione e la gara ritrova per forza di cose una sorta di equilibrio. E alla fine all'81' i padroni di casa strappano il pareggio con un colpo di testa vincente di Djuric. Non è sufficiente per festeggiare, al triplice fischio l'esito è un 2-2 che manda entrambe le squadre scontente negli spogliatoi.

06 marzo 2022
Venezia - Sassuolo 1 - 4

>Il Sassuolo ha ormai la salvezza in tasca, non gli resta altro da fare che puntare alla zona delle coppe europee. Per raggiungere il suo obiettivo deve però racimulare moltissimi punti, in primis da questa partita contro il Venezia, squadra in lotta per la salvezza. Il grandi divario tra le due squadre si fa sentire sin da subito, Raspadori riesce a sbloccare il risultato dopo solo due minuti: l'attaccante approfitta dell'errore di Svoboda per concludere centralmente e segnare lo 0 a 1. Il Sassuolo continua con il suo gioco da subito molto efficace e riesce a siglare nel corso di pochi minuti sia il secondo che il terzo gol. Il secondo gol della gara arriva da Berardi che si fa trovare pronto sul lancio di Romero per calciare e sorprendere il portiere. Il terzo gol invece arriva dal calcio di rigore concretizzato da Scamacca per un fallo assegnato da Pairetto per lo scontro tra Romero e Berardi in area di rigore. In un batter d'occhio i padroni di casa sono già sullo 0 a 3. Nonostante il terribile momento, gli arancioneroverde riescono a trovare le forze per riscattarsi prima della fine della frazione di gioco: al minuto 34 Henry spinge in porta di testa la palla derivante dallo scambio tra Okereke e Mateju.

Nella seconda frazione, nonostante entrambe le squadre sembri aver abbassato i ritmi di gioco, i neroverdi riescono anche a mettere a segno il quarto gol della partita, a segnare è ancora lui: Berardi. L'esterno della nazionale italiana tresforma il secondo penalty assegnato dall'arbitro, questa volta per una entrataccia di Svoboda su Raspadori. Sullo score di 1 a 4 non restano speranze al Venezia, la gara termina così con una schiacciante vittoria degli ospiti che raggiungono i 39 punti e si involano per la lotta in zona europa.

26 febbraio 2022
Sassuolo - Fiorentina 2 - 1

Con un guizzo dell'ultimo minuto il Sassuolo strappa la vittoria alla Fiorentina e si porta a quota 36 punti. La partita si accende fin dall'inizio, con le due squadre che si propongono in avanti e danno vita a un match tutto sommato bilanciato. Al 17' il tiro incrociato di Castrovilli da fuori area manca la porta per poco. La sblocca Traore: il giocatore raccoglie una buona palla sulla fascia, dribbla Odriozola e con il piatto scarica in rete il pallone che vale il gol dell'1-0. Prova a ripetersi poco dopo, ma non ha fortuna e il suo colpo di testa impatta sulla traversa. Per i viola, invece, ci prova Ikone poco prima dell'intervallo, ma lo schieramento difensivo neroverde è piazzato e respinge. Occasione per Piatek al minuto 51, che viene lanciato in profondità, il polacco salta Consigli ma alla fine non riesce a concludere in rete. Trascorrono i minuti e per i viola si fa sempre più difficile, ma poco prima dello scadere del secondo tempo il pareggio arriva: cross di Saponara, Cabral è al centro dell'area e in scivolata trova il modo di appoggiare la sfera in rete. Ma durante il recupero i neroverdi ritrovano il vantaggio, con Defrel in imbucata sul passaggio di Berardi: il colpo di testa del francese si stampa in porta e consegna la vittoria al Sassuolo.

20 febbraio 2022
Inter - Sassuolo 0 - 2

Il Sassuolo si trova tra le mani la possibilità spingersi in avanti alla ricerca di un posto per le coppe europee, la salvezza è ormai cosa certa. Si trova a 30 punti, solo un incubo potrebbe farli precipitare in Serie B. Davanti a loro c'è però l'Inter di Inzaghi, squadra in corsa per la difesa del titolo di campioni d'Italia. La partita dei neroverdi parte nei migliori dei modi con Raspadori che trova la rete dopo solo 8 minuti, la giovane punta della nazionale italiana supera Handanovic a seguito di una ripartenza del Sassuolo con Berardi, bravo a recuperare la palla su Chalanoglu. Il momento per l'Inter è uno dei peggiori, Dionisi lo capisce e dice ai suoi di spingersi in avanti. La sua scelta ha successo, arriva anche il gol di Scamacca al minuto 26: Traore sfrutta una ripartenza e mette la palla in mezzo, sul secondo palo per Scamacca, la punta spinge la palla in rete di testa.

Il secondo tempo si riapre con una prestazione molto più equilibrato delle due squadre. Le occasioni arrivano sia dall'Inter che dal Sassuolo. Per i nerazzurri sfiorano il gol Dzeko e Chalanoglu, per i neroverdi invece si fanno avanti Traorè e ancora una volta Scamacca. Nessuno riesce però a mettere a segno il terzo gol del match. La gara si conclude quindi sullo score di 0 a 2, risultato convincente che mette gli ospiti nelle condizioni di inserirsi nella corsa per un posto in europa, ora sono a 33 punti. Resta invece fermo l'Inter con i suoi 54 punti in seconda posizione. L'occasione di recuperare il Milan capolista sfuma, ora il rischio è quello di essere superati anche dal Napoli di Spalletti.

13 febbraio 2022
Sassuolo - Roma 2 - 2

Partita molto particolare per il Sassuolo per riaprire il discorso qualificazione in Conference League. I neroverdi infatti si trovano davanti proprio la squadra che occupa la posizione per la Conference, vincere significherebbe guadagnare terreno sul proprio obiettivo stagionale. I padroni di casa partono decisamente bene, hanno l'illusione del gol dopo soli 7 minuti di gioco, quando Traorè sfrutta un rimpallo favorevole per calciare verso la porta avversaria e segnare il vantaggio. L'arbitro Guida però annulla la rete per un tocco di mano dello stesso giocatore. Alla Roma tocca la stessa sorte, a segnare per i giallorossi è Abraham al minuto 33, bravo l'inglese a spingere in rete la palla di Oliveira. Guida però segnala il fuorigioco di Mancini, nulla da fare. Il primo gol, questa volta valido, è della Roma: Abraham nei minuti di recupero del primo tempo trasforma il calcio di rigore arrivato per il tocco di mano di Chiriches sul cross di Vina. Nel secondo tempo i neroverdi riescono a ribaltare la situazione. Dopo soli due minuti, Smalling, nel tentativo di deviare un cross di Traorè mette in difficoltà Rui Patricio realizzando un clamoroso autogol, la partita torna sull'1 a 1. Questo è un momento di difficoltà per la squadra ospite, il Sassuolo ne approfitta e realizza il gol del vantaggio con Traorè che mette a terra il lancio di Berardi e batte Rui Patricio nell'uno contro uno. La Roma si ritrova ad inseguire, la partita è molto equilibrata, ma la situazione stazionaria è destinata a cambiare con l'espulsione di Ferrari per fallo da ultimo uomo su Abraham. Con la superiorità numerica la Roma si spinge in attacco e riesce a rimettere la partita in equilibrio pareggiando con Cristante. Il risultato finale di 2 a 2 non fa contento nessuno, un punto a testa che rallenta entrambi gli schieramenti.

6 febbraio 2022
Sampdoria - Sassuolo 4 - 0

Il Sassuolo manca ancora la vittoria, e questa volta la sconfitta è abbastanza schiacciante: i neroverdi hanno perso per 0-4 sul campo della Sampdoria, senza riuscire a rispondere all'assalto dei blucerchiati. Un risultato che impedisce a Dionisi di staccarsi dai 29 punti, mentre la Samp con questa vittoria sale a quota 23 lunghezze in classifica. C'è da dire che per il Sassuolo la gara prende una piega sbagliata fin dall'inizio: dopo solo cinque minuti si lascia sorprendere da un pallonetto al volo di Caputo, che sfrutta al meglio il cross di Candreva e spedisce la palla sotto la traversa. Due minuti dopo Gabbiadini impegna Consigli con un tiro di potenza, il portiere respinge ma arriva Sensi a ribadire in rete il gol del 2-0. Confusione per il Sassuolo, che prova a riorganizzarsi e a riprendere il controllo del gioco. Nel finale del primo tempo Raspadori tenta la conclusione, ma Falcone spedisce in angolo e sventa il pericolo. Nella ripresa la reazione dei neroverdi non è sufficiente per impedire il dominio della Samp, che al 63' trova il 3-0 grazie a Conti che sfrutta la punizione dalla trequarti di Candreva e spinge la sfera in rete con un tiro di piatto. I blucerchiati incorniciano la vittoria con un quarto gol al 91', questa volta su un calcio di rigore, che Candreva trasforma in gol con un cucchiaio vincente.

23 gennaio 2022
Torino - Sassuolo 1 - 1

Giornata che si mette male sin dall'inizio per i ragazzi di Dionisi. Il Sassuolo si trova ad affrontare un ottimo Torino per le gerarchie di metà classifica. Entrambe infatti sono ben lontane dalla zona retrocessione e ora vogliono tentare il tutto per tutto per acciuffare anche la zona Conference League. I padroni di casa partono sicuramente più convinti con delle buone azioni in fase offensiva, nel primo tempo trovano anche il gol con Sanabria al minuto 16: Singo fa da sponda sul cross di Brekalo, la punta devia in porta e mette la firma sull'1 a 0 della gara. Dopo l'avvio dirompente del Torino, il Sassuolo non sembra riuscire a trovare i giusti spazi per cercare la risposta. A rendere la situazione ancora più tragica per loro ci sono i due pali colpiti dai padroni di casa nel corso del secondo tempo, il primo al minuto 53 con Sanabria, il secondo la minuto 73 con Bremer. A mettere il bastone tra le ruote del Torino c'è solo la sfortuna, nel finale di gara arriva però, per giunta, anche la beffa. Il Sassuolo riesce, negli ultimi minuti di gioco, più precisamente al 88', a trovare il pareggio. L'eroe neroverde è Raspadori che si trova a tu per tu con il portiere avversario e non sbaglia. Il pareggio raggiunto in extremis è un risultato importantissimo per la squadra, evitano così che una diretta concorrente prenda terreno prezioso in classifica. Le due squadre chiudono quindi con un punto ciascuno che non cambia la loro classifica, esce comunque soddisfatto il Sassuolo visti i 90 minuti di sofferenza, amareggiato invece il Torino che si è visto sfuggire la vittoria dalle mani solo negli ultimi minuti.

16 gennaio 2022
Sassuolo - Verona 2 - 4

Anche in questa 22esima giornata di Serie A la partita che vede protagonista il Sassuolo è ricca di gol, ma con un esito meno fortunato rispetto a quello con l'Empoli: i neroverdi perdono in casa per 2-4 contro il Verona e vengono scavalcati in classifica proprio dagli scaligeri. Un risultato tutto sommato meritato, perchè il Verona ha gestito meglio il pallone e soprattutto è riuscito a concretizzare diverse occasioni, mentre la reazione del Sassuolo è stata più incerta e tardiva. Il primo squillo in avvio di gara è costituito dalla rete di Gunter su colpo di testa, ma l'intervento del Var annulla tutto e nega il vantaggio ai gialloblù. Il Verona attacca di più, i tentativi del Sassuolo ammontano a un paio di conclusioni di Raspadori e Ferrari, entrambi imprecisi. Al 37' è vantaggio ospite grazie al gol di Caprari, che sfrutta l'assist di Barak e punisce Consigli con il mancino. Poco prima dell'intervallo il Verona raddoppia in maniera fortuita, l'autore del gol è Barak sul quale la palla rimbalza addosso in seguito a un tentativo di rinvio della difesa neroverde. Nel secondo tempo il Sassuolo prende coraggio e al 53' Scamacca riapre il match con un gol in mezza rovesciata; poco dopo, però, il Verona conquista un calcio di rigore a causa di un tocco di mano di Chiriches in area. Sul dischetto si posiziona Barak, che non sbaglia e mette a segno il gol della doppietta personale. Non demordono i padroni di casa e al 67' accorciano di nuovo con il gol di testa di Defrel, ma poi non riescono più a concretizzare e sono invece i gialloblù a chiudere la gara con un'altra rete, sempre a opera di Barak. Finisce 2-4, ottimo risultato per il Verona che si riscatta dal ko interno con la Salernitana e lo fa contro una squadra ostica come il Sassuolo di Dionisi, che per il momento si ferma a quota 28 punti.

9 gennaio 2022
Empoli - Sassuolo 1 - 5

I neroverdi riescono finalmente a riprendere la corsa verso la zona coppe europee, per farlo hanno bisogno di una vittimi, si tratta dell'Empoli di Andreazzoli che, nonstante l'ottimo avvio di campionato, si ritrovano davanti un mostro insuperabile per questa 21esima giornata di Serie A. Il Sassuolo si impone infatti con un pesantissimo 1 a 5. I ragazzi di Dionisi sbloccano subito il match con Domenico Berardi, l'attaccante trova il primo gol sul penalty assegnato da Volpi per un fallo di Henderson sullo stesso giocatore della nazionale italiana. L'Empoli non molla e dopo soli tre minuti pareggia con lo stesso Henderson, la mezzala tenta il siluro in area, la palla colpisce Lopez e si infila in rete, il risultato è già sull'1 a 1. A mettere a segno il terzo gol della partita è Raspadori, l'attaccante inventa un tiro a giro che accarezza il palo interno ed entra in rete, impossibile da raggiungere per Vicario. Se nel primo tempo i neroverdi hanno già dimostrato di avere in mano la partita, è nel secondo tempo che l'incontro si trasforma in una vera e propria goleada. Al 67' Scamacca trova l'1 a 3 spingendo in rete una palla sempicissima messa da Raspadori. Il Sassuolo cala anche il poker con Raspadori, il giocatore spinge la palla in porta per il tap-in vincente a seguito della respinta di Vicario su Scamacca, pesante risultato di 1 a 4. Non è finita quì, Gianluca Scamacca riesce a chiudere con una doppietta, Frattesi lo libera con un ottimo assist e la punta buca ancora la porta degli azzurri. La gara termina quindi per 1 a 5, vittoria fondamentale per il Sassuolo che riprende la corsa verso la zona coppe europee.

6 gennaio 2022
Sassuolo - Genoa 1 - 1

Rallenta ancora una volta il Sassuolo che pareggia in casa contro un buon Genoa. Alle incursioni dei ragazzi di Dionisi nell'area di rigore avversaria c'è l'ottima risposta difensiva dei grifoni. A siglare il primo gol della gara in questa 20esima giornata di Serie A è Destro, l'attaccante italiano si fa trovare pronto sull'assist di Ekuban e spinge la palla in rete di tacco. Un grande gol, probabilmente il più bello della giornata, che sorprende Consigli e porta il risultato sul momentaneo 0 a 1. I neroverdi impiegano diversi minuti per ricomporsi e trovare la risposta agli avversari. Il Sassuolo entra in partita tra la fine del primo tempo e l'inizio del secondo, è infatti proprio al minuto 55 che la gara torna in equilibrio. A segnare è ancora una volta Domenico Berardi, l'ex Juve si fa trovare pronto sul rimpallo tra Raspadori ed il difensore genoano, raccoglie la sfera e fredda il portiere rossoblu con un mancino irraggiungibile. Il risultato torna sull'1 a 1, score che non cambierà fino a fine gara. Nonostante l'ottimo secondo tempo dei padroni di casa, e le numerose occasioni da rete create dallo stesso Berardi e da Kyriakopoulos, il gol del vantaggio non arriva. Allo stesso tempo il Genoa sembra adagiarsi e non si spinge ulteriormente in fase offensiva. La gara termina quindi in pareggio, un punto che sblocca la classifica del Sassuolo ma che non gli permette di riprendere direttamente la corsa verso la Conference League.

22 dicembre 2021
Sassuolo - Bologna 0 - 3

Prima o poi avrebbe dovuto fermarsi anche il Sassuolo, che arriva alla 19esima giornata dopo sei risultati utili consecutivi. Il girone d'andata decisamente positivo dei neroverdi si chiude con una sconfitta, sulla quale ha senz'altro influito anche la stanchezza. A sbaragliare il Mapei è stato il Bologna di Mihajlović, che dopo tre ko di fila ha finalmente ritrovato la strada per la vittoria, e deve continuare ad accelerare se intende lottare per il sogno europeo. Nei primi minuti di gioco la maggior parte delle occasioni sono a favore del Sassuolo, Scamacca colpisce un palo e Frattesi impegna Skorupski con un tiro potente dal limite. Ma al 36' sono i felsinei a trovare il vantaggio su un lancio di Dominguez che è buono per Orsolini, l'attaccante aggancia e punisce Pegolo con il mancino. Black-out per i neroverdi, che rischiano anche l'autogol nei minuti successivi con Rogerio, e subito prima dell'intervallo si lasciano sorprendere dalla seconda rete degli ospiti: è vincente lo schema da calcio d'angolo a servire Hickey, che dal limite spedisce il pallone sotto la traversa. Nel secondo tempo il Sassuolo prova a farsi avanti, ma appare privo di idee e a corto di energie. Il Bologna resiste e custodisce il vantaggio, per poi arrotondarlo allo scadere: una palla persa dal Sassuolo lancia la ripartenza degli avversari, che si conclude con il tiro vincente di Santander solo davanti a Pegolo. Finisce 0-3 al Mapei, Bologna e Sassuolo chiudono il 2021 rispettivamente a quota 27 e 24 punti in classifica.

19 dicembre 2021
Fiorentina - Sassuolo 2 - 2

I neroverdi devono vincere se vogliono tornare tra le possibili candidate per un posto in zona coppe europee, si trovano però davanti una squadra in un ottimo momento di forma, la Fiorentina di Italiano. Nonostante le preoccupazioni pre-match, la partenza degli ospiti è eccezionale. Il Sassuolo mette da subito in crisi l'avversario con due gol nella prima frazione di gioco. Il primo a segnare è Scamacca che trova la rete del vantaggio al minuto 32 con un grande tiro dal limite dell'area di rigore, Frattesi lo serve e lui fulmina Terracciano in un batter d'occhio. La corsa dei neroverdi continua nei minuti successivi, quando arriva il secondo gol della partita con Frattesi. Il centrocampista si fa trovare pronto sull'assist di Raspadori e supera il portiere avversario per la seconda volta. Le due squadre vanno a riposarsi negli spogliatoi sul risultato di 0 a 2.

Nel secondo tempo arriva la risposta dei padroni di casa. I viola riescono ad accorciare le distanze con il gol del solito Vlahovic, il serbo si infila in uno spazio lasciato dalla difesa avversaria e raccoglie il passaggio filtrante di Torreira spedendo la sfera sotto la traversa, Consigli non può nulla. Pochi minuti più tardi i ragazzi di Italiano riescono anche ad acciuffare il pareggio con il gol di Torreira: un tap-in sulla respinta di Toljan che consegna alla Fiorentina il pareggio. La gara termina sul 2 a 2, score che va bene ai padroni di casa visto il terribile andazzo di inizio partita ma che non gli evita il recupero di Roma, Juventus e Lazio. Il Sassuolo raggiunge invece i 24 punti e vede sempre più lontana la zona coppe europee.

12 dicembre 2021
Sassuolo - Lazio 2 - 1

Giornata fantastica per i ragazzi di Dionisi che si portano a casa tre punti contro una buona Lazio. Entrambe le squadre vivono la stessa situazione di classifica, vogliono conquistarsi un posto in Europa per la prossima stagione. La partita non si mette bene per i neroverdi che si vedono subito infliggere un gol al minuto 6 da Zaccagni: l'attaccante calcia in rete un pallone servito da Pedro dopo una bella galoppata con tanto di incursione sulla fascia destra. Il risultato di 0 a 1 non squote però i padroni di casa che si dimostrano in partita. Sfiorano il gol in più di un'occasione prima con il tiro di Scamacca ad impegnare Strakosha, poi con il palo colpito da Frattesi al minuto 25, poi con Raspadori che controlla e calcia spedendo la palla sull'esterno della rete

Il buon andamento del Sassuolo si protrae anche nel secondo tempo, questa volta però hanno meno sfortuna. Trovano il gol con Berardi al minuto 63: Raspadori lo libera con un buon passaggio, l'attaccante calcia a giro e accarezza il palo interno, il risultato è quindi di 1 a 1. I biancocelesti cadono in confusione totale, gli avversari ne approfittano per trovare il vantaggio. Dopo l'assist per Raspadori arriva anche il gol: Berardi con uno scatto bruciante arriva al limite dell'area, tocca per il giovane attaccante neroverde che calcia di prima e infila Strakosha. Nell arco di pochi minuti la squadra di Dionisi firma un 1-2 impressionante. A portarsi a casa i tre punti è proprio il Sassuolo che in questo modo si porta a 23 punti in dodicesima posizione, ora sono a soli 2 punti dai diretti rivali, posizionamento che gli consente di puntare alla zona europea.

5 dicembre 2021
Spezia - Sassuolo 2 - 2

Si conclude 2-2 il match fra Spezia e Sassuolo valido per la 16esima giornata di Serie A, un risultato che significa un punto insufficiente per soddisfare le due squadre: lo Spezia perchè si è fatto recuperare dopo aver siglato il 2-0, il Sassuolo perchè ha effettuato una grande rimonta e sul finale ha sfiorato più volte il 3-2. A inizio gara è il Sassuolo a prendere il controllo del gioco, con Berardi che al 3' colpisce la traversa su punizione, dopo la deviazione di Provedel. Ma il vantaggio ligure si concretizza durante il primo avvicinamento alla metà campo avversaria: al 35' un rinvio sbagliato di Ayhan viene sfruttato da Reca, che mette in mezzo un buon pallone per Manaj, l'albanese al volo calcia in rete e insacca l'1-0. Appena rientrati in campo dopo l'intervallo, gli uomini di Thiago Motta siglano il raddoppio: su un fallo laterale Nzola sfugge a Ayhan, vince un rimpallo con Frattesi e appoggia al centro per Gyasi, che sfonda la porta. Ma il Sassuolo alza la testa e si porta avanti, fin quando non arriva il gol del 2-1 al 66', firmato da Raspadori su rinvio di Amian. A questo punto la squadra di Dionisi prosegue la gara con il piede piantato sull'acceleratore, i liguri faticano a contenere l'aggressività neroverde e al 79' vengono raggiunti: il protagonista della rimonta è ancora Raspadori, che su suggerimento di Berardi aggira la difesa avversaria e calcia dal limite, non può nulla Provedel. In finale di gara lo Spezia soffre e il Sassuolo cerca disperatamente il gol del sorpasso, ma niente da fare: l'esito è un pareggio con cui la squadra di casa si porta a quota 12 punti e gli ospiti a 20.

1 dicembre 2021
Sassuolo - Napoli 2 - 2

Dopo la vittoria contro il Milan della settimana precedente, il Sassuolo affronta un'altra big e conferma la propria capacità di mettere in crisi le grandi della Serie A. Questa volta è il Napoli capolista ad affrontare la squadra di Dionisi, e il verdetto finale è un pareggio che però, considerando lo svolgimento della partita, ha il sapore di una vittoria per i neroverdi. Il Sassuolo è infatti riuscito a recuperare due gol, l'ultimo dei quali è arrivato all'ultimo minuto e ha sollevato accesissime proteste nella panchina napoletana, inutili per vanificare la sorprendente rimonta messa in scena dai neroverdi.

All'inizio tutto sembra volgere a favore del Napoli, che viene da un bellissimo successo al Maradona. I partenopei gestiscono la palla e il Sassuolo fatica a entrare in partita, pur causando qualche preoccupazione al reparto difensivo avversario sulle ripartenze. Il primo tempo scorre fra giocate rapide e intense, le due squadre si prendono le misure ma nessuna delle due riesce a concretizzare sottoporta. La gara si fa interessante nella ripresa, quando l'insistenza del Napoli viene premiata: il primo gol giunge al minuto 51' ed è innescato da un tocco di Zielinski per Fabian Ruiz, che va di sinitro e infila la palla nell'angolino basso, spiazzato Consigli. Nuova manovra offensiva da parte dei napoletani, che aumentano il pressing e cercano il secondo gol. Ci pensa Mertens al 59': dopo aver ricevuto palla da Lozano al limite, l'attaccante belga apre per Zielinski dal quale riceve di nuovo il pallone, agganciato con il petto e spedito in porta con il destro. 2-0 Napoli, e potrebbero sfumare le speranze del Sassuolo se solo non fosse una squadra che, come ha dimostrato in varie circostanze in questo campionato, è in grado di dare una svolta decisiva e inaspettata ai match. Al 71' Scamacca riapre i giochi con un pallone fulmineo alle spalle di Consigli, l'egemonia dei napoletani è spezzata e i ragazzi di Dionisi continuano a spingersi in avanti. Il finale di gara è molto combattuto, all'88' arriva l'episodio decisivo: Pezzuto assegna un calcio di punizione ai neroverdi in seguito a un fallo di Demme su Kyriakopoulos, calcia Berardi e riceve Gianmarco Ferrari che svetta in area e insacca in rete. La gara si conclude con un 2-2 che fa molto discutere, ma che rappresenta sicuramente un ottimo bottino per la squadra di Dionisi.

28 novembre 2021
Milan - Sassuolo 1 - 3

Grandi soddisfazioni per la squadra di Dionisi, che esce vittoriosa da una trasferta difficile contro il Milan e ancora una volta sorprende tutti imponendosi nei match che contano, come aveva già fatto battendo la Juventus. Eppure, all'inizio la gara aveva preso una direzione diversa: i neroverdi passano in svantaggio al minuto 21, quando Consigli si trova spiazzato da una palla di Romagnoli che si insinua alle sue spalle. Reazione di carattere da parte del Sassuolo, che da questo episodio trae la grinta giusta per approfittare del sospiro di sollievo dei rossoneri e sorprenderli dopo soltanto due minuti: ingenuità della squadra di casa, che si fa trovare scoperta e lascia troppa libertà agli avversari, coglie l'occasione Scamacca con un eurogol da fuori area all'incrocio dei pali. Le cose si mettono male per il Milan, al 33' arriva anche l'autorete: Maignan respinge con il piede una palla che va a finire sul tacco di Kjaer, che senza neanche accorgersene manda la palla nella propria porta. Si chiudono i giochi al 66' a partire da un contropiede neroverde, la palla finisce a Berardi che ha spazio e infila la palla sotto le gambe del portiere avversario. Esulta Dionisi, che si è detto fiero della sua squadra perchè è riuscita a recuperare dopo lo svantaggio. "Dobbiamo essere più equilibrati", ha aggiunto il tecnico neroverde, "il Sassuolo è un ambiente ottimo per far calcio, ma vive di alti e bassi".

21 novembre 2021
Sassuolo - Cagliari 2 - 2

Dopo quattro sconfitte di fila, il Sassuolo porta a casa un punto nella sfida giocata in casa contro il Cagliari in occasione della 13a giornata di campionato. Una gara avvincente, che tenuto i tifosi con il fiato sospeso e ha fatto anche discutere in relazione a diversi episodi. I padroni in casa scendono in campo mostrando da subito una forte personalità, che si manifesta al 7' con un gol sfiorato: improvvisa verticalizzazione di Traoré, tiro di sinistro di Frattesi che non trova la rete solo per la prontezza di Cragno. Altre palle gol per il Sassuolo, ma anche il Cagliari si avvicina al vantaggio, come testimonia la sfortunata traversa al 31'. La prima rete arriva al 37', con Berardi che intuisce un corridoio favorevole per Scamacca, che si lancia in avanti verso il portiere e non sbaglia. Ma dopo soli tre minuti si ripristina la parità grazie a un capolavoro di Keita, che con una sforbiciata in acrobazia mette la palla all'incrocio. Nuove emozioni nella ripresa, quando a pochi minuti di distanza vengono assegnati due rigori: al 50' un fallo di Lykogiannis mette Berardi sul dischetto, che spiazza Cragno e sigla il 2-1 per il Sassuolo, mentre al 55' Frattesi interviene fallosamente su Joao Pedro in area piccola, ed è quest'ultimo a calciare con successo il rigore del 2-2. Entrambe le squadre ci credono e cercano il terzo gol, combattendo fino all'ultimo anche con qualche nervosismo di troppo, ma la gara si conclude con un punto a testa per le due formazioni.

7 novembre 2021
Udinese – Sassuolo 3 - 2

Match appassionante alla Dacia Arena nel corso della 12a giornata della Serie A 2021/22: i padroni di casa dell’Udinese scendono in campo contro il Sassuolo, per un match segnato da un testa a testa senza esclusioni di colpi. Il primo tempo si apre con un’ottima prova di Deulofeu: la punta dei bianconeri è autore del gol del vantaggio per i suoi all’8', con un sinistro potente a incrociare la palla servita da Becao. Gli uomini di Alessio Dionisi però passano subito al contrattacco: al 15', è Berardi a dire la sua, sorprendendo Silvestri con un sinistro preciso che riporta il risultato sulla parità. A metà primo tempo, quindi, i neroverdi completano il sorpasso: con un tiro mancino su assist di Rogerio, Frattesi sigla la rete dell’1 a 2, portando gli ospiti in vantaggio. A pochi minuti dalla conclusione della prima frazione di gioco, però, nel tentativo di allontanare la palla dalla sua area Frattesi finisce per commettere autogol, regalando all’Udinese il gol del 2 a 2. A decidere il match, nei primi minuti della ripresa, è quindi Beto, che trafigge con un destro su passaggio di Pereyra il portiere neroverde Consigli, portando il risultato sul 3 a 2 finale. Nel concitato finale di gara, fioccano le ammonizioni, con i cartellini gialli per Consigli e per Makengo, che sanzionato per 2 volte a pochi minuti di distanza finisce con l’essere espulso all’89'.

31 ottobre 2021
Sassuolo – Empoli 1 - 2

Match domestico contro la formazione azzurra dell’Empoli per gli uomini di Alessio Dionisi, che dopo l’ottima prova nella sfida contro la Juventus del turno di campionato precedente sono protagonisti di un brutto inciampo in questa 11a giornata della Serie A 2021/22. Dopo un avvio leggermente al rallentatore, i padroni di casa vanno vicini al gol del vantaggio con Traorè al 36': a salvare la situazione è Vicario, che con un guizzo rapidissimo blocca la palla dell’attaccante avversario. A pochi minuti dalla conclusione della prima frazione di gioco quindi, Traorè torna a cercare il gol con un tiro di sinistro da posizione defilata; nel tentativo di bloccare la palla, però, è Tonelli a deviarla nella sua porta, segnando un autogol e regalando ai padroni di casa un punto. Il risultato si mantiene stabile per tutta la ripresa, poi, giunti all’83', arriva il colpo di scena: Chiriches atterra Cutrone in area e l’arbitro assegna un calcio di rigore agli azzurri; Pinamonti batte e trasforma, pareggiando così i conti. In pieno recupero, infine, arriva la grande sorpresa della partita: intercettando la palla in messo di Henderson, Zurkoswski piazza un tiro sotto la traversa, chiudendo la sfida con la rete dell’1 a 2 per i suoi. A fine turno, il Sassuolo resta inevitabilmente fermo a quota 9 punti, scivolando dal 9o al 14o posto.

27 ottobre 2021
Juventus – Sassuolo 1 – 2

Grande giornata per i tifosi neroverdi che inaspettatamente si portano a casa i tre punti all’Allianz Stadium di Torino. La partita è meravigliosa e offre spettacolo da entrambe le parti. Ad aprire le danze è la Juventus con Chiesa: il pressing juventino obbliga Ferrari a perdere palla, McKennie intercetta, raccoglie e consegna a Chiesa che però non concretizza. Brutto infortunio per De Sciglio che è obbligato ad abbandonare il campo al minuto 13. Il terzino bianconero dovrà affrontare un lungo periodo di recupero dovuto ad un infortunio al ginocchio. Nonostante la buona prestanza bianconera è il Sassuolo a trovare il gol del vantaggio alla fine del primo tempo. Lo fa con Frattesi, il centrocampista sfrutta la verticalizzazione offerta da Defrel per liberarsi davanti a Perin e insaccare il pallone. Ancora una bella prestazione per il classe 1999. Nel secondo tempo Allegri cerca di cambiare strada inserendo Cuadrado e Kaio Jorge. Il gol arriva al minuto 76 con McKennie. Il centrocampista americano si fa trovare pronto sul secondo palo sulla punizione di Dybala e colpisce di testa. Consigli non può nulla, la Juventus si porta sull’1 a 1. Entrambe le squadre vogliono vincere e le occasioni da gol si alternano su entrambi i fronti. A spuntarla è però il Sassuolo al minuto 95 con Maxime Lopez. Berardi sfrutta il contropiede per mettere l’attaccante da solo davanti a Perin, la conclusione è splendida, pallonetto che va ad infilarsi in porta. Gli uomini di Dionisi vanno a piazzarsi a quota 14 punti in classifica, i bianconeri devono invece fermare ancora una volta la loro corsa al titolo.

23 ottobre 2021
Sassuolo – Venezia 3 - 1

Il Sassuolo torna finalmente a festeggiare una vittoria imponendosi per 3 a 1 nel match domestico contro la formazione arancioneroverde. Nell’incontro andata in scena al Mapei Stadium nel corso della 9a della Serie A 2021/22, i lagunari si rendono protagonisti di un buon avvio di gara, creando occasioni interessanti e trovando la rete del vantaggio al 32', con un destro potente di Okereke a incrociare la palla servita da Ampadu. Nei minuti immediatamente successivi, però, i padroni di casa riportano il punteggio sulla parità con Berardi, che trafigge Romero con un sinistro velenoso. Se il primo tempo si conclude con il risultato fermo sull’1 a 1, a smuovere ulteriormente la situazione al 50' è Henry, che regala al Sassuolo un punto con il suo sfortunato autogol. Ad archiviare definitivamente la pratica, dunque, giunti al 66' ci pensa Frattesi: il centravanti neroverde buca la difesa di Romero con un tiro mancino su assist di Raspadori, portando il risultato finale sul 3 a 1. A fine turno i ragazzi di Alessio Dionisi si portano al 13o posto in classifica con 11 punti.

17 ottobre 2021
Genoa – Sassuolo 2 - 2

Grande prova dei neroverdi nella sfida disputata al Luigi Ferraris contro la formazione rossoblu nel corso della giornata numero 8 della Serie A 2021/22: gli uomini di Alessio Dionisi sono protagonista di una partenza eccellente, che li vede portarsi in vantaggio per 0 a 2 con una grande doppietta di Scamacca, capace di imporsi a distanza di pochissimi minuti ad inizio gara. Il primo gol neroverde arriva al 17', con Scamacca abile nel battere il portiere avversario con un esterno destro a intercettare l’assist di Badelj. Al 20', quindi, l’attaccante torna a dire la sua, questa volta sfruttando il passaggio di Toljan e la fortuita deviazione di Criscito. I padroni di casa, però, non si danno per vinti: al 27' è Destro a dire la sua, insaccando con un colpo di testa preciso in direzione dell’angolino su cross di Fares contro il quale Consigli non può nulla. L’intenso testa a testa tra le due formazioni prosegue anche nella ripresa, con gli ospiti vicini al terzo gol con il palo centrato da Djuricic e con l’errore a porta vuota di Scamacca, ma anche con il Grifone protagonista di diverse occasioni sprecate con Ekuban, vera molla della partita nella seconda frazione di gara. Giunti ormai agli ultimissimi minuti di gara, quindi, arriva il colpo di scena: Vasquez insacca di testa su cross di Rovella all’89', portando il risultato sul 2 a 2 e chiudendo Genoa – Sassuolo con un pareggio. A fine turno, nonostante l’eccellente prova offerta, i neroverdi devono accontentarsi di un singolo punto classifica, che porta il club a quota 8.

2 ottobre 2021
Sassuolo – Inter 1 - 2

Sfida importante per i neroverdi di Alessio Dionisi in questo turno numero 7 della Serie A 2021/22: il Sassuolo scende in campo al Mapei Stadium contro l’Inter, in una sfida che vede gli ospiti favoriti per la vittoria, ma che promette anche di regalare grande spettacolo. L’incontro Sassuolo – Inter della serata di sabato 2 ottobre 2021 non delude le aspettative: dopo un avvio equilibrato, a sbloccare il risultato, al 22', è il calcio di rigore battuto e trasformato senza esitazioni da Berardi, con trafigge Handanovic consegnando ai suoi la rete dell’1 a 0. Grazie ad un’ottima prova del comparto difensivo, i padroni di casa proteggono il risultato per tutta la durata del primo tempo, opponendo una strenua resistenza agli attacchi dei nerazzurri. Nel corso della ripresa, però, i ragazzi di Simone Inzaghi (ammonito nel primo tempo per la sua condotta polemica) trovano il gol del pareggio con Dzeko, che sigla l’1 a 1 con un colpo di testa a incrociare il cross di Perisic. Il colpo di scena arriva al 78': il direttore di gara torna ad assegnare un tiro dal dischetto, questa volta all’Inter; a battere è Lautaro, che con fredda precisione ipnotizza Consigli, portando i suoi in vantaggio. Al triplice fischio, la vittoria del match va così ai meneghini. Niente da fare per i neroverdi, nonostante la prova nel complesso positiva offerta sul campo da gioco: con la sconfitta di questo turno di campionato la squadra resta ferma a quota 7 punti scendendo al 14o posto.

26 settembre 2021
Sassuolo – Salernitana 1 - 0

All’indomani della sconfitta subita in casa dell’Atalanta, i neroverdi tornano a scendere in campo al Mapei Stadium nel corso della giornata numero 6 della Serie A 2021/22, per sfidare la formazione granata della Salernitana. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, segnato da qualche guizzo dei padroni di casa in attacco e da un buon gioco difensivo della Bersagliera, ma anche da un buon numero di ammonizioni distribuite dal direttore di gara (con i gialli per Lopez, Ferrari, Ranieri e Gondo), nella ripresa i ragazzi di Alessio Dionisi riescono finalmente a sbloccare il risultato: al 54' Boga serve una perfetta palla gol con un cross a centro area prontamente intercetta da Berardi, che di testa buca la difesa del portiere avversario Belec. La Salernitana tenta di rispondere al punto trovato dai padroni di casa e di riportare il risultato sulla parità, ma invano: al triplice fischio, il match si conclude con una vittoria di misura dei neroverdi. Il Sassuolo può quindi festeggiare il sue secondo successo stagionale, portandosi a quota 7 punti e raggiungendo la 12a posizione in classifica.

21 settembre 2021
Atalanta – Sassuolo 2 - 1

Sfida non semplice per i neroverdi nella 5a giornata della Serie A 2020/21: i ragazzi di Alessio Dionisi scendono in campo al Gewiss Stadium per affrontare i padroni di casa dell’Atalanta, con una formazione che vede l’assenza di Romagna e Obiang. Il match si rivela in salita sin dalle battute iniziali per il Sassuolo: ad appena 3 minuti dal fischio d’inizio, i padroni di casa trovano la rete del vantaggio con Gosens, che con un tiro sul secondo palo su assist di Malinovksiy trafigge Consigli. L’Atalanta continua a sferrare attacchi con un ritmo serrato, mettendo alle strette la difesa neroverde a più riprese. Al 37', quindi, per la Dea arriva anche il gol del raddoppio: Zappacosta intercetta la palla servita da Zapata e con un diagonale preciso trova la rete del 2 a 0. Gli ospiti non si danno però per vinti e a pochi minuti dalla conclusione del primo tempo arriva il momento del riscatto: con un sinistro sul primo palo Berardi batte Musso, accorciando il vantaggio dei nerazzurri. Nella ripresa il testa a testa tra le due formazioni prosegue: nonostante i numerosi cambi da ambo le parti, però, il punteggio resta stabile sul 2 a 1 a favore dei padroni di casa per tutta la durata del secondo tempo. Il Sassuolo è così costretto ad arrendersi alla terza sconfitta consecutiva, rimanendo fermo a quota 4 punti.

17 settembre 2021
Sassuolo – Torino 0 - 1

Appuntamento in casa contro il Torino per i ragazzi di Alessio Dionisi, che, recuperato Raspadori, torna a schierare in campo lo steso 11 già visto contro la Roma nello scorso turno. Buon avvio di gioco per i neroverdi, che a 7 minuti dal fischio d’inizio centrano un palo con la conclusione di Frattesi. Con il passare dei minuti, però, i granata crescono in campo, sfiorando a loro volta il gol con Brekalo e con Praet, entrambi bloccati dal legno. I padroni di casa soffrono molto il palleggio degli avversari nel corso del primo tempo, arrancando sia in difesa che in attacco. La prima frazione di gioco si conclude così con il risultato fermo sulla parità per 0 a 0. Nella ripresa, i padroni di casa tornano a provarsi con Berardi e con Ferrari, sprecando però entrambe le occasioni. Il momento della svolta arriva solamente nei minuti finali del match: all’83', Pjaca riceve da Mandragora e con un destro a giro sul palo lontano beffa Consigli, trovando il punto del vantaggio per i suoi. L’ultima chance per il Sassuolo arriva nel corso del recupero: Ferrari colpisce di testa su corner, ma Milinkovic-Savic si tuffa e para, deviando la palla. La partita termina così con una sconfitta per 0 a 1 per i neroverdi, che concludono il turno al 12o posto con 4 punti.

11 settembre 2021
Roma – Sassuolo 2 - 1

Sfida divertente e ricca di emozioni per il match Roma – Sassuolo della 3a giornata di campionato: se in avvio di partita i giallorossi si rendono subito pericolosi con un colpo di testa di Mancini su corner di Pellegrini che vola alto oltre la traversa, al 13' a cercare il gol per i suoi è Berardi, che intercetta l’assist di tacco di Raspadori impegnando Rui Patricio. Nonostante il buon ritmo di gioco dei neroverdi, al 37' la Roma si porta in vantaggio con Cristante, che realizza sfruttando a dovere la palla bassa servita da Pellegrini su calcio di punizione. A riportare il risultato sulla parità, al 57' della ripresa, ci pensa Duricic: con la consueta abilità il fantasista intercetta il pallone servito da Berardi, depositandolo alle spalle del portiere giallorosso. Il testa a testa tra le due formazioni prosegue deciso: giunti agli ultimi minuti di gioco, quando il match sembra ormai destinato a concludersi con un pareggio, El Shaarawy trova il punto della vittoria per i suoi, superando Consigli con un tiro sul palo lontano su respinta di Ferrari. Nei concitati minuti finali di gioco, il Sassuolo sfiora nuovamente il pareggio con Scamacca, il cui gol viene però annullato per posizione di fuorigioco. Al triplice fischio, quindi, i ragazzi di Alessio Dionisi sono costretti ad arrendersi alla sconfitta.

29 agosto 2021
Sassuolo – Sampdoria 0 - 0

Sfida interessante al Mapei Stadium per il turno numero 2 della Serie A 2020/21: i padroni di casa del Sassuolo scendono in campo contro la formazione della Samp, per una sfida dal ritmo di gioco serrato, ma anche segnata da un equilibrio a tratti netto tra le due squadre. I neroverdi di Alessio Dionisi sono protagonisti di un’ottima partenza, con Djuricic che parte da metà campo in contropiede portandosi fino di fronte ad Audero, abile nel parere in tiro in porto. Pochi minuti più tardi, è ancora una volta il portiere blucerchiato a salvare la situazione, allontanando il tiro in porta di Caputo. Gli ospiti cercano di rispondere con i tiri in porta di Candreva e di Verre, senza tuttavia riuscire a smuovere il risultato, che al termine del primo tempo è ancora fermo sullo 0 a 0. Nei primi minuti della ripresa, Caputo spreca un’occasione perfetta: il giocatore intercetta il passaggio dietro sbagliato da Colley, spedendo però la palla oltre la porta avversaria con un pallonetto. Nonostante il gioco aggressivo dei neroverdi, la buona strategia difensiva della Samp permette ai blucerchiati di rispondere colpo su colpo, lasciando ben poco margine di manovra ai padroni di casa. Al triplice fischio Sassuolo – Sampdoria si conclude sullo 0 a 0, consegnando così a ciascuna squadra un solo punto classifica.

21 agosto 2021
Verona - Sassuolo 2 - 3

La prima partita del campionato 21/22 mette il Sassuolo di fronte a un suo storico ex ovvero l’allenatore Eusebio Di Francesco, che ora siede sulla panchina dell’Hellas Verona. Su quella neroverde invece c’è mister Dionisi, arrivato dall’Empoli per sostituire De Zerbi. Di sicuro ciò che si è visto in campo è più merito dei predecessori che degli attuali allenatori, considerata la brevità del loro operato, tuttavia il bel gioco espresso lascia ben sperare per entrambe le squadre. Il Sassuolo però si porta a casa i tre punti e lo fa in modo piuttosto convincente. Le reti realizzate sono tutte pregevoli e hanno messo in risalto sia la coralità del gioco degli emiliani, sia le capacità individuali che certo non mancano a questa squadra. La rete che sblocca la partita è di Raspadori al 32’ che si invola verso la porta servito ottimamente da Djuric. È proprio quest’ultimo l’autore della rete del due a zero che sembra mettere la parola fine sul match. Venti minuti dopo però, siamo al 71’, capitan Zaccagni galoppa sulla sinistra e conquista un calcio di rigore. Lui stesso se ne incarica e realizza. Poco dopo, purtroppo per gli scaligeri, il Sassuolo ripristina il vantaggio di due reti grazie allo splendido destro a giro realizzato da Traore, altro talento fulgido nella rosa dei neroverdi. La partita si chiude con la rete al 90’ di Zaccagni, che dimostra almeno di essere perfettamente in forma e che il Verona è restato mentalmente in partita fino alla fine. Per il Sassuolo la buona notizia invece è che al netto delle partenze pare che il ricambio generazionale sia molto promettente.

23 maggio 2021
Sassuolo – Lazio 2 - 0

Colpo di scena al Mapei Stadium, dove i ragazzi di Roberto De Zerbi sono protagonisti di una grande prova contro la formazione delle aquile. Sconfessando i pronostici che vedevano gli avversari partire in vantaggio, i neroverdi centrano una vittoria netta per 2 a 0, chiudendo così la stagione con un totale di 17 vittorie, 11 pareggi e 10 sconfitte, equivalenti a 62 punti in classifica. É solo in virtù della migliore differenza reti della Roma che il Sassuolo deve accontentarsi dell’8a posizione in classifica, rinunciando così alla possibilità di accedere ai play-off per la qualificazione all’Europa League. Nell’incontro con la Lazio, i padroni di casa trovano il gol del vantaggio dopo 10 minuti dal fischio d’inizio, con Kyriakopoulos impeccabile nel raccogliere la palla servita da Berardi e nel sorprendere Strakosha con un sinistro velenoso. Nei primi minuti della ripresa il doppio cartellino giallo del centrocampista neroverde autore del punto dell’1 a 0 si traduce nell’espulsione del giocatore, che costringe i suoi a proseguire il match in 10. A metà del secondo tempo, però, per il Sassuolo arriva anche un calcio di rigore: Berardi batte dal dischetto e supera senza difficoltà Strakosha, consolidando il vantaggio dei neroverdi. Al triplice fischio, la gara si conclude con la vittoria dei padroni di casa per 2 a 0.

16 maggio 2021
Parma – Sassuolo 1 - 3

Il Sassuolo di De Zerbi vince a Parma e continua a sognare l’Europa. I neroverdi si impongono al tardini per 3-1 e continua la sua lotta con la Roma per un posto in Conference League. In avvio di gara ci provano Brunetta e Sohm per i padroni di casa, Berardi per gli ospiti. Al 23’, su un tiro di Berardi, il portiere del Parma deve intervenire in modo difficile, Raspadori si avventa sul pallone, ma viene atterrato da Busi ed è calcio di rigore: dal dischetto Locatelli trasforma al 25’. Il Parma reagisce di orgoglio e pareggia al 32’ con Bruno Alves che la infila con una parabola beffarda. Dopo l’intervallo, il Sassuolo va a segno altre due volte, al 62’ con una prodezza di Defrel in acrobazia su cross di Berardi, poi triplica al 70’ con il mancino di Boga su assist di Ferrari. Berardi va vicino al gol poco dopo, ma centra il palo. Il Parma assedia la metà campo neroverde nel finale, ma il risultato non cambia e il Sassuolo conquista la vittoria nella penultima giornata di campionato.

12 maggio 2021
Sassuolo – Juventus 1 - 3

Match combattuto, esattamente come da pronostici, per la sfida di ritorno Sassuolo – Juventus della 36a giornata di campionato, che si tiene nella cornice del Mapei Stadium. Le due squadre sono protagoniste di una sfida giocata sin da subito su ritmi intensi e caratterizzata da molte occasioni importanti da entrambe le parti. La prima occasione gol per i neroverdi arriva con il calcio di rigore assegnato dal direttore di gara al 16': a battere il tiro dal dischetto è il capitano Berardi, che tuttavia non riesce a battere Buffon, bruciando così una chance preziosissima. Dopo un avvio piuttosto equilibrato, al 28' i bianconeri si portano in vantaggio con il gol di sinistro di Rabiot, che scaglia la palla servita da Chiesa alle spalle di Consigli. A pochi secondi dalla conclusione del primo tempo, quindi, è il turno di Ronaldo, che con un sinistro di prima intenzione sigla il punto del raddoppio per i suoi. I neroverdi non si arrendono e nel corso della ripresa riaprono i giochi con Raspadori, che buca la difesa di Buffon sfruttando a dovere l’assist di Locatelli. Al 66', però, la Juve torna ad imporsi con la rete siglata da Dybala su passaggio di Kulusevski, archiviando di fatto la pratica con una vittoria per 3 a 1. Nulla di fatto, dunque, per il Sassuolo, che a fine turno resta stabile a quota 56 punti, consapevole della salvezza centrata ormai da diverse settimane e di una stagione vissuta tra grandi alti e qualche basso.

9 maggio 2021
Genoa – Sassuolo 1 - 2

+ 3 punti per il Sassuolo al termine del turno di campionato numero 35: i ragazzi di Roberto De Zerbi si impongono senza troppe difficoltà in casa del Genoa, chiudendo il match di ritorno contro la formazione ligure sul 2 a 1. Nel primo tempo, i neroverdi trovano la rete del vantaggio al 16', con un bel gol messo a segno da Raspadori, preciso nell’intercettare il prezioso assist di Traorè e nell’insaccare il pallone alle spalle di Perin. Dopo aver protetto il proprio vantaggio per tutti il primo tempo, al 66' il Sassuolo trova anche il punto del raddoppio, con il capitano Berardi a siglare il gol del 2 a 0 con un sinistro preciso che non lascia scampo al portiere avversario. All’85', il Genoa accorcia il vantaggio degli ospiti trovando il gol con Zappacosta, che si impone su palla servita da Pjaca. Nonostante la dimostrazione di tenacia dei padroni di casa negli ultimi minuti di gara, però, la vittoria del match va al Sassuolo, che prosegue così nell’inseguimento della Roma.

2 maggio 2021
Sassuolo – Atalanta 1 - 1

Gara determinante per le sorti del campionato di Serie A 2020/21 al Mapei Stadium: il Sassuolo scende in campo contro la formazione degli orobici, l’unica squadra ancora matematicamente in corsa per la conquista dello Scudetto contro l’Inter. La gara è caratterizzata da un forte agonismo tra le due formazioni: nel primo tempo, il portiere nerazzurro Gollini viene espulso con cartellino rosso, dopo la brutta uscita di cui si rende autore nel tentativo di ostacolare Boga. Gasperini è così costretto a rinunciare a Pessina per inserire in squadra Sportiello e a proseguire il match in 10. Se al 30' sono i neroverdi a sfiorare il punto con Locatelli, pochi minuti più tardi la Dea passa in vantaggio con il punto siglato da Gosens, che sfrutta dovere il passaggio filtrante di Malinovskiy. Il vivace testa a testa tra le due formazioni formazioni prosegue con il tentativo di Berardi e con la rete di Zapata annullata per fuorigioco di Hateboer e Djimsiti. Al 52', i padroni di casa pareggione i conti con il calcio di rigore arrivato dopo la spallata di Toloi su Traore in area di rigore, prontamente trasformato dal capitano Berardi. L’ultimo brivido arriva al 75': lo strattone in area di Marlon ai datti di Muriel costa l’espulsione al giocatore e regala un calcio di rigore agli ospiti. A Battere è Muriel, che si lascia però ipnotizzare da Consigli, sprecando così la preziosa occasione. Al triplice fischio del direttore di gara, Sassuolo – Atalanta si conclude con un pareggio per 1 a 1, che si traduce automaticamente nella vittoria matematica dello Scudetto 2020/21 da parte dell’Inter.

24 aprile 2021
Sassuolo – Sampdoria 1 - 0

Gara domestica contro la formazione biancoblucerchiata per i ragazzi di Roberto De Zerbi, nel corso della giornata numero 33 della Serie A 2020/21. La Samp è protagonista di un avvio positivo, con gli attacchi sferrati da Jankto e da Chiriches che per poco non si trasformano nel gol del vantaggio. Nei minuti successivi è però il Sassuolo a dominare la gara: al 26', i neroverdi trovano la rete del vantaggio con Traorè, salvo poi vedere annullato il gol per fuorigioco. Il primo tempo trascorre senza scossoni particolari e giunti all’intervallo il risultato è ancora fermo sul pareggio a reti inviolate. A sbloccare il risultato e a trovare il gol che consegna ai suoi la vittoria, al 69', è Berardi: il capitano del Sassuolo si rende autore di un grande gol in rovesciata a pochi passi dalla porta, bucando la difesa di Audero anche grazie al prezioso cross di Locatelli. I biancoblucerchiati cercando il pareggio per tutta la restante parte della gara, senza tuttavia riuscire ad avere la meglio sulla difesa del Sassuolo. La partita si conclude così con una vittoria di misura per i padroni di casa: grazie all’1 a 0 sulla Samp, i neroverdi si portano a quota 52 e a sole 3 lunghezze di distanza dalla Roma.

21 aprile 2021
Milan – Sassuolo 1 - 2

Appuntamento importante per la formazione neroverde, impegnata in casa del Milan per la sfida di ritorno della 32a giornata della Serie A 2020/21. I ragazzi di Roberto De Zerbi si rendono pericolosi già al 13', con il tiro in porta di Boga su colpo di tacco di Djuricic prontamente bloccato dall’intervento di Donnarumma. Al 30', i padroni di casa trovano il gol del vantaggio con un grande destro a giro di Calhanoglu, impeccabile nel battere Consigli con il pallone servito da Saelemaekers. Negli ultimi minuti del primo tempo, i neroverdi tornano a provarci con Berardi, che viene però bloccato da Dalot. Nella ripresa, gli ospiti tornano all’attacco con Saelemaekers e, poi, nuovamente con Calhanoglu, senza tuttavia riuscire a trovare il punto del raddoppio. La formazione neroverde non si dà per vinta: al 66', Traorè trova la conclusione da posizione defilata, mancando però lo specchio della porta avversaria; a pareggiare i conti, al 76', ci pensa Raspadori, che si impone da distanza ravvicinata su cross di Toljan. Ed è sempre Raspadori, poco più tardi, a regalare il colpo di scena più importante del match, tornando ad imporsi con un diagonale che non lascia scampo a Donnarumma e ribaltando il risultato. Al triplice fischio, il Sassuolo festeggia una vittoria insperata per 2 a 1 in casa del Milan.

17 aprile 2021
Sassuolo – Fiorentina 3 - 1

Match interessante al Mapei Stadium per il terzo appuntamento dell’anticipo della giornata numero 31 di questa edizione 2020/21 della Serie A. Nel primo tempo, è la formazione neroverde a dominare sul campo da gioco; ciononostante, al 31' i viola trovano la rete del vantaggio con Bonaventura, che dal limite piazza la palla servita da Ribery sotto all’incrocio dei pali con un tiro potente, rendendo impossibile la parata per Consigli. Nella ripresa, Dragowski si rende protagonista di un’uscita violenta su Berardi, che viene letteralmente travolto mentre cerca di intercettare il passaggio verticale di Obiang. A battere il tiro dal dischetto assegnato dal direttore di gara è proprio l’esterno sinistro, che con una conclusione perfetta sotto al sette beffa il portiere viola, riportando il risultato sulla parità. Trascorrono solamente pochi minuti e, per il Sassuolo, arriva il secondo calcio di rigore della partita, con il fallo di Pezzella ai danni di Raspadori. Berardi batte ancora una volta dagli 11 metri e, ancora una volta, si impone su Dragowski, puntando sempre allo stesso angolo della porta avversaria, ma questa volta con un tiro rasoterra. In vantaggio per 2 a 1 sugli ospiti a metà del secondo tempo, i neroverdi archiviano definitivamente la pratica al 75', con il diagonale preciso di Maxime Lopex, che infila la palla sul secondo palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Centra così una nuova vittoria il Sassuolo, vincente in casa per 3 a 1 e ora a quota 46 punti in classifica.

12 aprile 2021
Benevento – Sassuolo 0 - 1

Vittoria relativamente semplice per i ragazzi di Roberto De Zerbi nel match del posticipo contro il Benevento disputato nella serata di lunedì 12 aprile 2021 al Ciro Vigorito. La formazione neroverde domina tutto il primo tempo, distinguendosi per possesso palla e per numero di occasioni create, contro una schieramento degli stregoni troppo rinunciatario e mai capace di dar vita ad azioni davvero incisive. Dopo aver sfiorato il punto del vantaggio con Maxi Lopez, Locatelli e Boga, negli ultimi secondi del primo tempo, nel tentativo di intercettare una palla e di bloccare l’azione di Raspadori, Barba mette a segno un autogol, regalando al Sassuolo il punto del vantaggio. La ripresa si apre con i neroverdi ancora pericolosi: Boga tira in porta, Montipò risponde ma si lascia scappare la palla e, a salvare la situazione è Depaoli, che impedisce a Locatelli di tirare nuovamente in rete. I padroni di casa ci provano con un lancio lungo di Lapadula, che però non riesce a cogliere impreparato Consigli, e con un sinistro teso di Gaich. In pieno recupero, quindi, a sfiorare il punto del pareggio è Glik, che cerca la porta avversaria con un colpo di testa su cross di Ionita, seguito da Iago Falque. Nonostante gli sforzi dei ragazzi di Filippo Inzaghi, ad aggiudicarsi la vittoria della gara per 1 a 0 è il Sassuolo: grazie ai 3 punti conquistati, il club neroverde si porta a quota 43, superando in classifica il Verona e raggiungendo l’ottavo posto.

3 aprile 2021
Sassuolo – Roma 2 - 2

Ritmo e grande spettacolo al Mapei Stadium, dove la 29a giornata della Serie A 2020/21 vede i padroni di casa del Sassuolo impegnati contro il club giallorosso: le due formazioni danno vita ad un gioco molto fisico sin dalle prime battute; al 24', Marlon atterra Perez in area, regalando così un calcio di rigore alla Roma. A battere il tiro dagli 11 metri è Pellegrini, che spiazza Consigli battendo in modo impeccabile e trovando quindi la rete del vantaggio per i suoi. Il match prosegue con un ritmo incalzante e vede entrambe le squadre tornare a rendersi pericolose, con Borja Majoral e con Raspadori. Nei primi 10 minuti della ripresa, i neroverdi sfiorano la rete in un paio di occasioni e, a stretto giro, trovano il pareggio con Traorè, che realizza di petto su assist di testa di Djuricic. La Roma non resta a guardare e torna all’attacco, prima sfiorando il punto con la punizione battuta da Pellegrini e, poi, al 69', imponendosi con Bruno Peres, abile nell’intercettare il cross di El Shaarawy. Quando i ragazzi di Paulo Fonseca sembrano ormai avere la vittoria in pugno, i neroverdi ancora una volta pareggiano i conti con Raspadori: con rapido destro a giro, il giocatore sfrutta il cross di Oddei, chiudendo la vivace sfida sull’1 a 1. Il Sassuolo conquista così un singolo punto classifica, portandosi a quota 40 e mantenendosi stabile in nona posizione.

13 marzo 2021
Sassuolo – Verona 3 – 2

Torna alla vittoria il Sassuolo di De Zerbi nella 27esima di Serie A contro il Verona di Juric. Dopo un mese a secco di vittorie, i neroverdi battono il Verona e si portano all'ottavo posto sorpassando in classifica proprio il Verona. Cinque le reti complessive, ma è il Sassuolo a festeggiare il 3-2 finale. Eppure, l'Hellas è abile, rimonta due volte lo svantaggio, poi viene atterrato dalla rete di Traoré nel finale. I padroni di casa passano in vantaggio dopo 4 minuti: Berardi per Defrel che, a sua volta, serve Locatelli che fa l'1-0. L'Hellas reagisce con Barak, ma Consigli nega, poi è Berardi a sfiorare il raddoppio, ma la palla esce. L'Hellas pareggia al 43': Lazovic segna con un destro bellissimo sul primo palo. Alla prima azione offensiva della ripresa, il Sassuolo punge: Kyriakopoulos crossa, la difesa respinge, ma Djuricic è in agguato e la butta dentro. La formazione di De Zerbi manca le chance per chiuderla e il Verona accorcia di nuovo: mancino volante di Dimarco su cross di Lazovic. L'Hellas vuole strafare, ma invece concede una palla gol a Berardi, che viene deviato in angolo da Dawidowicz. Sugli sviluppi del corner, Traoré si inserisce e chiude i giochi realizzando il tris neroverde. Il Sassuolo esulta e continua a sognare l'Europa.

06 marzo 2021
Udinese – Sassuolo 2 – 0

Disfatta in esterna per il Sassuolo, che perde in casa dell’Udinese la sfida della 26esima di Serie A. 2-0 alla Dacia Arena con un gol di Llorente e uno di Pereyra nel recupero finale. Il primo guizzo è di Kyriakopoulos al 16’; sul fronte opposto si registrano i tentativi di Llorente (parato) e Walace (alto). Il gol arriva al 42’, con Llorente ch edevi ain rete il cross di Molina. Al rientro in campo, Caputo e Djuricic prendono il posto di Traoré e Raspadori. Sono sempre i friulani a rendersi pericolosi con De Paul che centra in pieno la traversa. La partita si accende nel finale, quando un fallo di mano di Locatelli concede un rigore ai padroni di casa, ma il penalty viene annullato per fuorigioco durante lo sviluppo. Stryger Larsen sfiora il doppio vantaggio, poi Musso mette i guantoni su una conclusione troppo centrale di Djuricic. In pieno recupero, Pereyra sigla il raddoppio definitivo (93’). Al fischio finale sorride l'Udinese.

03 marzo 2021
Sassuolo – Napoli 3 – 3

Sassuolo e Napoli si dividono la posta nella partita valida per la 25esima giornata di campionato. Termina 3-3 il match del mercoledì al Mapei Stadium, con tanto agonismo e colpi di scena. Il Sassuolo acciuffa il vantaggio due volte, ma il Napoli accorcia e pareggia, poi regala a Caputo il rigore del pari definitivo. Gli azzurri sbloccano in avvio, ma Insigne viene colto dal Var in fuorigioco millimetrico, gol annullato. Il vantaggio lo sigla invece Berardi su punizione, con deviazione di Maksimovic che spiazza Meret. Il Napoli reagisce nell’immediato e pareggia con un tiro di Zielinski da fuori, ma prima dell’intervallo De Zerbi torna in vantaggio con un rigore di Berardi concesso per un contatto fra Hysaj e Caputo. Il Sassuolo si galvanizza e sfiora anche il tris I più occasioni: Mereti salva su Defrel, poi Berardi e Caputo fanno il pieno di legni. Il Napoli torna a respirare quando il capitano costruisce l’azione del pareggio firmato da Di Lorenzo, poi è lo stesso esterno a ottenere il rigore che Insigne trasforma battendo Consigli (90’). A recupero praticamente scaduto, l’ingenuità di Manolas punisce gli azzurri: il difensore greco del Napoli frana su Haraslin in area, calcio di rigore che Caputo non sbaglia (95’).

17 marzo 2021
Torino – Sassuolo 3 – 2

Il Torino rimonta il Sassuolo e vince 3-2 aggiudicandosi l'intera posta in palio. Amaro in bocca per il Sassuolo, per una partita che sembrava già vinta. Dopo sei giri di orologio, Berardi indirizza la partita a favore dei neroverdi con una rete lampo, poi lo stesso attaccante fa il bis al 36': cross sul secondo palo di Toljan e sinistro al volo che finisce sul primo palo tra le gambe di Sirigu. La partita sembra già decisa, poi Nicola stravolge il Toro con l'obiettivo di scuoterlo e renderlo offensivo. Il Sassuolo fatica a tenere la palla, concede troppo spazio al Torino, che insiste e alla fine afonda. Prima Zaza la riapre al 77' con un gol che spegne definitivamente il Sassuolo, poi Mandragora raddoppia con un tap-in su una respinta di Consigli (87'). Clamorosa parata di Sirigu su Obiang all'88', poi, in pieno recupero, il Toro la ribalta grazie a un cross di Ansaldi per la testa di Zaza, marcato malissimo dalla difesa insesistente del Sassuolo. Il Torino di Nicola vince per la prima volta in casa in questa stagione e si porta fuori dalla zona retrocessione, mentre il Sassuolo rimane all'ottavo posto in classifica.

20 febbraio 2021
Sassuolo – Bologna 1 – 1

Il Sassuolo non riesce a superare il muro felsineo e non va oltre il pareggio nel match al Mapei valido per la 23esima di Serie A. Termina 1-1 il derby dell'Emilia, un pareggio che premia il Bologna per la sua resistenza, mentre il Sassuolo, nonostante la foga, non riesce a produrre più di un gol. Caputo apre le ostilità con un diagonale pericoloso, ma è il Bologna a portarsi in vantaggio al minuto 17 grazie a un assist di Barrow per Soriano che non sbaglia e firma l'1-0 con un fendente che batte Consigli. Il Sassuolo risponde con una manovra offensiva, ma i giocatori di De Zerbi non trovano il guizzo giusto per impensierire Skorupski. A poco più della mezz'ora, Hickey entra col piede sulla caviglia destra di Muldur, l’arbitro sventola il cartellino rosso e il Bologna si ritrova in 10. Il secondo tempo vede l'assalto del Sassuolo con Traorè, poi arriva il pareggio: Djuricic cerca di sfondare, Danilo trova un rimpallo che diventa un assist per Caputo che, col mancino, batte Skorupski (52'). Soumaoro salva subito dopo su un pallone messo in mezzo da Caputo per l'accorrente Traorè. Il Sassuolo tenta di schiacciare il Bologna che può solo difendersi. Mihajlovic opera un triplice cambio, il Bologna riprende fiato e riesce a respingere il forcing neroverde, ma il Sassuolo non demorde, Skorupski si allunga su un'incornata di Marlon, poi il tempo si esaurisce. Un punto a testa, il Sassuolo poteva fare meglio, ma non riesce a sfondare il muro difensivo rossoblù.

14 febbraio 2021
Crotone – Sassuolo 1 – 2

Il Sassuolo di De Zerbi torna alla vittoria e accorcia a -6 lunghezze dalla zona Europa. Nel match giocato allo Scida tra Sassuolo e Crotone, i neroverdi di De Zerbi si impongono per 2-1 sui padroni di casa. Il Sassuolo si porta avanti dopo un quarto d'ora, con Berardi che, di sinistro, spiazza il portiere sul primo palo. Secondo tentativo di Berardi tre giri d'orologio più tardi, ma stavolta il tiro termina fuori. Il Crotone accorcia con Ounas al 26', poi Djuricic manca di un soffio lo specchio. A fine tempo, Di Carmine segna il secondo gol dei neroverdi da distanza ravvicinata, ma il Var annulla per fallo di Djidji su Consigli. Tornati in campo, il Sassuolo si guadagna un calcio di rigore che Caputo dal dischetto trasforma per il doppio vantaggio. Nel tentativo di reagire, il Crotone rischia di propiziare il tris degli avversari, poi Messias salva in corner su Maxime Lopez. Ounas ci prova ad accorciare, poi Cordaz nega il tris a Berardi nel finale. Il forcing dei calabresi non serve a riaprire i giochi, il Sassuolo vince e si porta a 34 punti in ottava posizione, mentre il Crotone è all'ultimo posto, a -5 dalla quota salvezza.

06 febbraio 2021
Sassuolo – Spezia 1 – 2

Nella 21esima di Serie A, il Sassuolo si fa beffare in rimonta dallo Spezia e perde per 2-1 tra e mura amiche. Gli uomini di De Zerbi passano al 25', con Caputo che segna in contropiede ispirato da Obiang. Boga si infortuna al 37', poi lo Spezia pareggia poco dopo: angolo di Bastoni e incornata di Erlic per l'1-1. Djuricic segna nel recupero, poi il Var annulla per posizione irregolare. A pochi minuti dall'intervallo, Provedel salva su Traoré, poi Maggiore sfiora l'incrocio di testa a inizio ripresa. Al 19', il capitano dei neroverdi lancia Muldur, il turco chiude male, poi Defrel conclude alto. Al 78', angolo di Bastoni, colpo di testa di Ismajili e tocco di Gyasi che vale il 2-1. Assedio neroverde ai danni dello Spezia nel finale, poi un contrasto Erlic-Ferrari viene giudicato non falloso. Vittoria di misura dello Spezia in casa del Sassuolo, che incassa la sua quarta sconfitta nelle ultime sei partite tra campionato e Coppa e rimane a quota 31 punti.

31 gennaio 2021
Cagliari – Sassuolo 1 – 1

I rossoblù tornano a muovere la classifica dopo 6 sconfitte consecutive. Joao Pedro porta in vantaggio la formazione di Di Francesco a un quarto d'ora dalla fine, poi nel recupero la beffa del numero 7 neroverde, che acciuffa il pareggio all'ultimo minuto del match. Grande delusione per il Cagliari alla Sardegna Arena, per un successo appena accarezzato fino alla zampata finale di Boga che, al 94', fissa il risultato sull'1-1. Il Sassuolo di De Zerbi non si dimostra più la macchina macinatrice di gol di inizio stagione, ma è comunque una squadra che si fa sentire nonostante l'assenza di Berardi. Nel primo tempo le due squadre hanno un paio di occasioni per parte, ma Consigli e Cragno respingono senza troppi problemi. Marin si vede annullare un gol per netto fuorigioco, poi, nel secondo tempo della gara, nel momento di maggiore difficoltà, il Cagliari trova il vantaggio con un colpo di testa di Joao Pedro. Quando la vittoria sembra decisa, il Sassuolo trova il pareggio con Boga al 94' che appoggia in rete il cross di Oddei.

24 gennaio 2021
Lazio – Sassuolo 2 – 1

Niente da fare per i ragazzi di Roberto De Zerbi nella sfida all’Olimpico contro le aquile di Simone Inzaghi: gli emiliani sono protagonisti di un’ottima prova e di una gara molto combattuta ma, specie nella ripresa, la formazione neroverde fatica molto a contenere gli attacchi degli avversari e, infine, deve arrendersi alla sconfitta. La gara si apre in maniera molto positiva per i neroverdi, con Caputo che sigla la rete dell’1 a 0 dopo soli 6 minuti di gioco, concludendo un tiro rasoterra precisissimo l’azione iniziata da Traorè e proseguita con il passaggio a centro area di Djuricic. I padroni di casa rispondono però al 25', trovando il punto del pareggio con un bel gol di testa di Milinkovic-Savic, abile nel sorprendere Consigli su calcio d’angolo di Correa. A chiudere definitivamente i giochi, nel secondo tempo, ci pensa il capitano dei biancocelesti Immobile, che realizza con un tiro di sinistro su passaggio di Marusic, trovando il suo 148o gol in Serie A e il punto della vittoria per i suoi. A fine turno, 9a posizione e punteggio stabile a quota 30 per il Sassuolo, alle prese con una fase di stasi che non accenna a interrompersi.

17 gennaio 2021
Sassuolo – Parma 1 – 1

Tira un sospiro di sollievo il Sassuolo, che ottiene un punto contro il Parma nella sfida valida per la diciottesima giornata di Serie A. I neroverdi recuperano la partita, che sembrava persa, con un calcio di rigore di Djuricic al quinto minuto di recupero. Amaro il pareggio per il Parma, che già gustava i tre punti in trasferta. Gli undici di De Zerbi vanno vicini al gol in due occasioni, prima con Kyriakopoulos, ma il tiro si infrange sulla traversa, poi con il gol annullato a Caputo per fuorigioco. Il gol del vantaggio degli ospiti arriva al 37', quando Kucka anticipa Chiriches per l'1-0. Nella ripresa, i tentativi del Sassuolo vengono neutralizzati dalla difesa del Parma, sempre attenta e ben piazzata: la conclusione a giro di Defrel non sorprende Sepe. È il Parma a ripartire con le giocate di Gervinho che però non trovano la conclusione. Il Sassuolo cerca disperatamente il pareggio, poi l'entrataccia di Busi in area su Ferrari accontenta i desideri neroverdi: Djuricic dal dischetto consegna un punto a testa (95').

10 gennaio 2021
Juventus – Sassuolo 3 – 1

Sfida all’Allianz Stadium per il Sassuolo, che scende in campo contro la Juventus per il match della domenica sera nella giornata numero 17 della Serie A 2020/21. Nel primo tempo, la formazione neroverde tiene testa ai padroni di casa, dando vita ad un match molto tattico e relativamente povero di azioni sorprendenti ed emozioni. Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco, però, arriva l’espulsione di Obiang, che colpevole di un brutto fallo ai danni di Chiesa, viene punito con il cartellino rosso. I bianconeri approfittano della superiorità numerica portandosi in vantaggio ad inizio ripresa, con un bel gol di destro firmato da Danilo. Al 58', arriva la risposta dei ragazzi di Roberto De Zerbi, che pareggiano con il punto siglato da Defrel su assist di Traorè. Nonostante gli sforzi, il Sassuolo non riesce a tenere testa alla Juve, che negli ultimi 10 minuti di gioco torna ad imporsi con le marcature di Ramsey e poi di Ronaldo. I bianconeri si aggiudicano così la vittoria per 3 a 1, mentre i neroverdi, sconfitti, restano fermi a quota 31 punti e vengono superati in classifica dal Napoli, in virtù della migliore differenza reti della formazione partenopea.

6 gennaio 2021
Sassuolo – Genoa 2 – 1

Nella sfida della sedicesima giornata di Serie A, il Sassuolo vince sul Genoa per 2-1. Il primo tempo è equilibrato, Sassuolo e Genoa non rischiano, creano poche chance, ma si rendono insidiosi. Al 18', Scamacca centra il palo, rispondo poi Ayhan e Muldur, ma entrambi i tentativi vengono deviati in corner. A pochi istanti dall'intervallo, il tentativo di Djuricic viene neutralizzato dalla difesa ospite. Nella ripresa, con un brillante numero, Boga salta Masiello, calcia in rete e non sbaglia. Girandola di cambi, entra anche Ghiglione che, al 62', trova un cross per Shomurodov che di testa la mette dentro. Bella giocata di Traorè, che serve in verticale Defrel che, però, colpisce il palo. All'83', il Sassuolo torna in vantaggio: cross di Boga dalla sinistra dove il neo entrato Raspadori la insacca in rete battendo Perin di testa. All'ultimo minuto, Destro segna ma la posizione di fuorigioco annulla. Il Sassuolo vince e ritrova lo sprint dopo la sconfitta subita contro l'Atalanta.

3 gennaio 2021
Atalanta – Sassuolo 5 – 1

Nella partita valida per la quindicesima giornata di Serie A, il Sassuolo affonda sotto un pesante 5-1 inflittogli dall'Atalanta di Gasperini. I nerazzurri passano dopo 11 minuti di gioco, con Zapata che la infila in rete dopo aver sfruttato la verticalizzazione di De Roon. Ci prova subito anche Pessina, ma Locatelli si oppone. Da segnalare due occasioni sprecate da Hateboer e Palomino, poi, allo scadere del primo tempo, il raddoppio bergamasco lo firma Pessina in acrobazia su assist di Ilicic. Il tris arriva nei primi minuti della ripresa, sempre con Zapata protagonista: colpo di tacco di Freuler e rete del 3-0 a inizio ripresa. La reazione dei neroverdi non arriva, mentre la Dea è in modalità schiacciasassi: al 57', Gosens fa il 4-0 con il destro, leggermente deviato. Gasp concede minuti anche a Muriel e Malinovskyi. È proprio il colombiano ad andare a segno appena entrato, in seguito a un'altra pregevole azione di Freuler (67'). Il Sassuolo ha un guizzo al 75', quando, nella mischia, Chiriches centra il gol della bandiera. Con questa netta vittoria, l'Atalanta si porta a 25 punti in classifica, ad appena una lunghezza dallo stesso Sassuolo.

23 dicembre 2020
Sampdoria – Sassuolo 2 – 3

Dopo il ko interno con il Milan, gli emiliani di De Zerbi sbancano il Ferraris e scavalcano Napoli e Juventus in classifica grazie alle reti di Traoré, Caputo e Berardi. Quagliarella firma il momentaneo 1-1, Keita accorcia nel finale e poi viene espulso. In avvio di gara il Sassuolo passa subito: errore di Tonelli in disimpegno, Caputo serve Traore in area per il gol dell'1-0. La Samp accusa, prova a riorganizzarsi, ma concretizza poco sotto porta. Annullato un gol a Caputo, che si aiuta con un evidente tocco di braccio per infilarla in rete, Boga spreca una ghiotta opportunità ritardando troppo il tiro. Nella ripresa, la sfida si fa molto intensa, al punto che arrivano tre gol nel giro di circa 180 secondi. Quagliarella batte Consigli al 55', poi i blucerchiati subiscono l'uno-due del Sassuolo, con Caputo e Berardi, i quali deviano in rete due tiri neutralizzati da Audero. 3-1 tra il 56' e il 58'. La Samp non sembra volersi arrendere, Consigli fa miracoli su Ekdal e sul neo entrato Keita, che al terzo tentativo segna sugli sviluppi di un corner di Candreva. La squadra di Ranieri si infiamma, poi il rosso diretto nel recupero di Keita spazza via le restanti speranze doriane.

20 dicembre 2020
Sassuolo – Milan 1 – 2

Niente da fare per il Sassuolo, che dopo una partenza eccezionale in questa stagione 2020/21, continua a collezionare performance ben poco convincenti, coronate dalla sconfitta subita in casa per mano del Milan nella 13a giornata. La partita si apre decisamente in salita per i neroverdi: subito dopo il fischio d’inizio, Calhanoglu si lancia palla al piede verso l’area avversaria, servendo un assist perfetto per Leao, che sigla il punto dell’1 a 0 battendo anche il precedente record del gol più veloce di sempre in Serie A (ad appena 6 secondi dal fischio d’inizio, contro il precedente primato di 8 secondi detenuto da Poggi). La sfida prosegue con un Sassuolo praticamente assente dal campo, che offre agli avversari fin troppe occasioni: al 26', Saelemaekers sigla il gol del raddoppio su assist di Hernandez, praticamente già certificando la vittoria dei rossoneri. Il secondo tempo trascorre senza grandi scossoni, almeno fino a quando, all’89', Berardi segna su calcio di punizione: nonostante la buona prova del capitano neroverde, è ormai troppo tardi per riaprire una gara decisa già dai primi istanti.

16 dicembre 2020
Fiorentina – Sassuolo 1 – 1

Il Sassuolo scende in campo all’Artemio Franchi di Firenze per il match di andata della 12a giornata contro il club viola: i neroverdi partono avvantaggiati, forti di un’eccezionale prima parte della stagione e della vittoria conquistata nella sfida contro il Benevento del turno precedente, dopo i passi falsi contro Inter e Roma. La Fiorentina, di contro, è a sole 3 lunghezze di distanza dalla zona retrocessione, ancora a secco di vittorie dall’arrivo del nuovo tecnico Cesare Prandelli sulla panchina. Ciononostante, la gara si apre positivamente per i viola, con Biraghi che sfiora il gol dell’1 a 0 dopo appena 6 minuti dal fischio d’inizio. Trascorrono pochi minuti e, al 13', è Traoré a intercettare il passaggio verticale di Berardi e a battere Dragowski, consegnando così ai neroverdi il punto del vantaggio. Al 23', Berardi sfiora il gol del raddoppio, sprecando un’occasione perfetta e spedendo la palla sopra la traversa. Il primo tempo prosegue vivace e, al 33', arriva il calcio di rigore per i viola, con Locatelli che atterra in area Ribery. Vlahovic batte e trasforma il tiro dal dischetto superando Consigli, riportando così il risultato sulla parità. Nella ripresa, l’equilibrata gara prosegue, continuando a regalare emozioni, prima con la traversa centrata da Obiang e, poi, con quella di Ribery all’83', al termine di un’azione spettacolare del giocatore. Il match si conclude così con una prestazione positiva sia per la Fiorentina che per il Sassuolo e con un equilibrato 1 a 1.

11 dicembre 2020
Sassuolo – Benevento 1 – 0

Il Sassuolo vince il match dell'undicesima giornata di Serie A contro il Benevento grazie al rigore trasformato da Berardi. I neroverdi giocano con un uomo in meno per tutta la seconda frazione di gioco, per via dell'espulsione di Haraslin al 48'. La partita si sblocca nei primi dieci minuti, con il penalty di Berardi concesso per fallo di mano di Tuia. Con l'uomo in più, i giallorossi provano a rendersi pericolosi, ma la superiorità numerica in campo non basta a recuperare lo svantaggio, complici anche le provvidenziali parate del portiere neroverde. Iago Falque colpisce la traversa, poi l'incornata di Dabo viene respinta da Marlon sulla linea. La squadra di De Zerbi ritrova la vittoria.

6 dicembre 2020
Roma – Sassuolo 0 – 0

Si conclude a reti inviolate l'incontro tra Roma e Sassuolo all'Olimpico, in occasione della decima giornata di campionato. I padroni di casa rimangono in dieci per l'espulsione di Pedro al 40' per doppio giallo. Rosso anche per mister Fonseca, che protesta dopo l'annullamento di un gol di Mkhitaryan a un minuto dall'intervallo. Nella ripresa, Haraslin che si vede cancellare un gol per fuorigioco. Polemiche sul finale della gara per un penalty reclamato dalla Roma, non rivisto dal direttore di gara al Var. Roma a 18 punti, Sassuolo a quota 19. Lo 0-0 finale tra Roma e Sassuolo è un risultato corretto, la partita si è mostrata bilanciata, con i neroverdi che fanno meglio nel primo tempo e la Roma che mette in atto una buona ripresa nel secondo tempo nonostante l'inferiorità numerica. Un match comunque insolito per essere un Roma-Sassuolo, solo due i tiri in porta per entrambe le formazioni, una performance strana per chi è abituato ad aspettarsi la tradizionale pioggia di gol da queste due squadre.

28 novembre 2020
Sassuolo – Inter 0 – 3

I neroverdi di Roberto De Zerbi affrontano in caso la formazione nerazzurra, alla ricerca di un’ulteriore importante vittoria che potrebbe portare, almeno momentaneamente, la squadra in vetta alla classifica della Serie A. Il Sassuolo ha buone chance di uscire vincente dal match, dal momento che, dal 2015 in poi, è a tutti gli effetti la formazione ad aver inflitto il maggior numero di sconfitte all’Inter. I padroni di casa sono protagonisti di un avvio di match positivo, ma ad appena 4 minuti dal fischio d’inizio il vento cambia e gli ospiti sbloccano il risultato: Sanchez buca la difesa di Consiglio su assist di Lautaro, segnando da pochi metri di distanza. Appena 10 minuti più tardi, i nerazzurri allungano il loro vantaggio, questa volta per un sfortunato rimpallo su calcio d’angolo battuto da Vidal che vede il neroverde Chiriches infilare la palla nella sua porta. Nei minuti successivi i padroni di casa tentano la rimonta, sfiorando il gol dell’1 a 2 a più riprese, con Djuricic, Rogerio, Toljan e Locatelli. Nella ripresa, però, è ancora una volta l’Inter a segnare, con Gagliardini autore di un brillante gol dal limite dell’area. La restante parte della gara vede il club meneghino resistere alle offensive del Sassuolo, per chiudere il match con una schiacciante vittoria per 3 a 0. Per i neroverdi, si tratta della prima sconfitta subita in questa stagione.

6 novembre 2020
Verona – Sassuolo 0 – 2

Dopo la delusione del pareggio contro l’Udinese nel turno precedente, il Sassuolo torna a rendersi protagonista di una prova esaltante al Marcantonio Bentegodi, superando gli avversari del Verona con un netto 2 a 0. In neroverdi di Roberto De Zerbi conducono il gioco danno vita ad azioni e occasioni molto pericolose per gli scaligeri già nella prima frazione di gioco: il gol del vantaggio arriva finalmente al 42', siglato da Boga, con un destro potente su assist di Berardi, contro il quale Silvestri non può nulla. Il match prosegue con lo stesso copione nella ripresa: i mastini faticano a far fronte agli attacchi degli ospiti e raramente riescono ad impensierire Consigli. Poi, al 75', il Sasol chiude definitivamente la gara, realizzando la rete del raddoppio, questa volta con Berardi e su passaggio di Boga. Grazie al successo riportato in casa del Verona, il Sassuolo vola momentaneamente in testa alla classifica della Serie A (poi nuovamente superato dal Milan uscito vincente dal match al San Paolo contro il Napoli), dimostrando ancora una volta quanto straordinario sia stato il percorso del club neroverde in questa prima parte della stagione 2020/2021.

6 novembre 2020
Sassuolo – Udinese 0 – 0

Disfatta per il Sassuolo al Mapei Stadium contro l'Udinese, nel match di anticipo valido per la settima giornata di Serie A, terminato senza gol. La formazione di De Zerbi fallisce l'assalto alla vetta della classifica, mentre i friulani dimostrano una grande abilità nel sapersi difendere e portano a casa un punto dopo tre sconfitte consecutive. L'incontro tra le due compagini non regala particolari emozioni, il Sassuolo non riesce a rendersi pericoloso, l'Udinese è abile a difendersi senza concedere spazio agli avversari. Nonostante il possesso palla in favore dei neroverdi, la partita non decolla: alla mezz'ora, De Paul ci prova, ma trova il muro di Rogerio; dall'altro lato, Berardi e Ferrari non hanno successo nelle rispettive conclusioni. Nella ripresa, De Zerbi schiera in campo Muldur, ma l'andamento del match non cambia. Il Sassuolo conquista un punto e si porta a -2 dal Milan in classifica.

1° novembre 2020
Napoli – Sassuolo 0 – 2

Colpaccio del Sassuolo in casa del Napoli nella sfida valida per il sesto turno di Serie A. I neroverdi vincono di misura per 2-0 e sono secondi in classifica a -2 dal Milan capolista. Il Napoli spreca, fatica a costruire e incassa la sconfitta restando a quota 11 punti. La formazione ospite scende in campo senza Caputo, Berardi e Djuricic, mentre nel Napoli manca Lorenzo Insigne, fermato da un infortunio muscolare. Il primo guizzo della serata è dei padroni di casa, quando Consigli consegna il pallone a Osimhen nell'avvio dell'azione nella propria area. L'attaccante tarda a finalizzare, Consigli ha il tempo di rialzarsi e respingere la conclusione a porta vuota. Al 33', è sempre Osimhen a involarsi verso Consigli, ma la conclusione è sterile, poi è la volta di Fabian Ruiz, ma il portiere neroverde respinge. Il primo tempo si chiude con una botta di Boga che viene deviata in angolo da Ospina. Nella ripresa, il Sassuolo trova il vantaggio grazie agli sviluppi di un'azione precedente, quando Di Lorenzo molla un pestone a Raspadori in area di rigore. Alla battuta va Locatelli che beffa Ospina. La pressione del Napoli aumenta, il Sassuolo si difende abilmente, poi, nei minuti di recupero, accade di tutto: i padroni di casa acciuffano il pareggio con Manolas, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Osimhen protesta per una trattenuta in area, il gioco prosegue, Lopez fugge dalla difesa partenopea e segna la seconda rete del Sassuolo. I neroverdi vincono al San Paolo e volano al secondo posto in classifica.

24 ottobre 2020
Sassuolo – Torino 3 – 3

il Sassuolo si rende protagonista dell’ennesima partita emozionante e di un altro recupero straordinario. Nella nebbia emiliana si fa fatica a seguire il match, ciò nonostante il Torino parte decisamente meglio e al 33’ la sblocca con Linetty che realizza da pochi passi. Più tardi arriva il pareggio di Djuricic al 71’ che mette dentro di tacco per uno dei gol più belli della quinta giornata di A. 5 minuti dopo però arriva lo squillo del solito Belotti che dimostra di essere l’attaccante più in forma di questa serie A: si libera della marcatura di Chiriches e mette in rete di destro. Per contenere il gallo attualmente servono solo marcature davvero perfette. Poi il Torino fa anche 3 a 1 con Belotti nelle vesti di assist man, servito Lukic che realizza al 79’. Sembra che per il Sassuolo sia pronta la prima sconfitta del campionato, ma la squadra di De Zerbi pesca il jolly: Chiriches si inventa un destro da distanza siderale, imprendibile per Sirigu che può solo guardare la palla entrare all’84’. Un minuto dopo Ciccio Caputo mette dentro di testa su assist di Berardi firmando così il definitivo pareggio.

18 ottobre 2020
Bologna - Sassuolo 3 – 4

Dove vuole arrivare questo Sassuolo? Difficile dirlo considerato il potenziale d’attacco che possiede la squadra di De Zerbi. Per la quarta partita consecutiva i neroverdi rifilano 4 gol agli avversari, ma stavolta lo fanno addirittura mentre sono in ampio svantaggio. Infatti il Bologna è ben organizzato e con il piglio giusto. La sblocca al 9’ con Soriano, pareggia Berardi al 18’, Svanberg riporta avanti i suoi al 39’ con una grande azione corale. Al 60’ il Bologna va addirittura sul 3 a 1 grazie a Orsolini e una sanguinosa parla persa di Locatelli, non da lui. Da qui in poi però esce fuori tutta la fcilità con cui il Sassuolo riesce a costruire azioni d’attacco in ogni parte della partita. Quindi segna Djuricic al 64’ su cross di Ciccio Caputo, che a sua volta pareggia al 70’ da vero rapace d’area. Infine la chiude l’autogol di Tomiyasu che al 77’ spinge, con sfortuna, la palla nella sua porta. E in realtà le azioni per dilagare ci sarebbero, ma il Sassuolo pecca addirittura d’imprecisione. Dove può arrivare questa squadra dal gioco così ben organizzato?

3 ottobre 2020
Sassuolo – Crotone 4 – 1

Prova brillante e grande soddisfazione per il Sassuolo, che non solo archivia la sfida di sabato 3 ottobre contro il Crotone con un poker vincente, ma festeggia anche un momentaneo primo posto in classifica portandosi a quota 7 punti. La vittoria dei ragazzi di De Zerbi al Mapei Stadium arriva al termine di un match vivace e combattuto almeno fino all’85' di gioco, quando il secondo gol di Caputo mette fine alle chance del Crotone di portare a casa un pareggio. Nella prima frazione di gioco, gli squali danno prova di tutta la loro determinazione, costruendo occasioni interessanti e conclusioni pericolose. Al 19', è però Berardi a siglare il gol dell’1 a 0, con un potente tiro di sinistro su palla servita da Defrel che non lascia scampo a Cordaz. Nei primi minuti del secondo tempo, l’ingenuo fallo di Bourabia su Cigarini consegna ai pitagorici un calcio di rigore, prontamente trasformato da Kwankwo, che riporta il risultato nella parità. Pochi minuti più tardi, sono i padroni di casa a battere un tiro dal dischetto, questa volta per tocco di mano di Pereira. Caputo fredda Cordaz portando nuovamente in vantaggio i suoi. A decidere la partita è proprio Caputo, che torna a bucare la difesa rossoblu a pochi minuti dalla conclusione della gara, seguito poi dal compagno di squadra Locatelli. Il Sassuolo si aggiudica così l’incontro con il club calabrese per 4 a 1.

27 settembre 2020
Spezia – Sassuolo 1 – 4

Avevamo detto che il Sassuolo aveva raccolto troppo poco rispetto a quanto creato nell’ultima partita col Cagliari. Ebbene con lo Spezia non è stato così: con il risultato di 4 a 1 gli uomini di De Zerbi hanno dato il loro benvenuto ai liguri in serie A. Un paio di gol che passeranno alla storia: quello di Djuric al 12’, tunnel su Sala e tiro a giro sul secondo palo; quello di Galabinov al 30’ che segna il pareggio e la prima rete dello Spezia in serie A. Da quel punto in poi è solo Sassuolo che si riporta avanti al 64’ con Berardi su rigore, fa 3 a 1 con Defrel servito al bacio da Caputo e infine la chiude 4 a 1 proprio col suo bomber al 76’. De Zerbi dovrà rivedere qualcosa in fase arretrata dove il gioco aereo risulta quasi sempre pericoloso per i neroverdi. In attacco invece il Sassuolo produce a iosa e l’impressione è che possa fare ancora meglio di così.

20 settembre 2020
Sassuolo – Cagliari 1 – 1

In questa prima partita di campionato il Sassuolo ha messo in evidenza subito quello che sarà un tema del proprio campionato: la necessità di un vice Caputo. L’attaccante lo scorso anno ha segnato a raffica, supportato da Berardi e dal quasi sicuramente partente Boga. Risulterebbe sicuramente utile però un altro uomo che possa arricchire il reparto di attacco, un 9 in piena regola. Questo se il Sassuolo vorrà sfruttare l’enorme potenziale che mister De Zerbi ha creato. La sua squadra ha dominato il Cagliari, ha mantenuto possesso palla e avuto almeno 5 occasioni da gol limpide. Poteva finire 3 a 0 per i neroverdi che invece si sono ritrovati sotto di un gol al 77’, quando Simeone ha sbloccato la partita sfruttando un buon cross di Joao Pedro. Loro sì che sono stati davvero cinici, il Sassuolo invece si è dovuto accontentare del gol su punizione di Bourabia al 87’ che ha pareggiato i conti. In generale gli emiliani sembrano ancora quella squadra brillante di un mese e mezzo fa, con un Locatelli in mezzo al campo davvero talentuoso, l’obiettivo può essere solo non smarrire tutto questo potenziale.

2 agosto 2020
Sassuolo – Udinese 0 – 1

Sassuolo per chiudere un ottimo campionato, Udinese per migliorare la propria classifica. Le motivazioni non sono alle stelle ma entrambe le squadre ci tengono a fare una buona figura. I neroverdi cominciano a costruire gioco come sanno e dopo i primi minuti vanno già vicino al gol con Toljan parato dall’ottimo Musso. Il portierone si ripete poco dopo sul solito Caputo. Molto peggio Consigli che alla mezz’ora regala letteralmente un’ottima occasione ai bianconeri, sprecata malamente da Lasagna. L’Udinese però continua a crescere e chiude il primo tempo mettendo alle corde il Sassuolo. Nella ripresa ci prova Berardi su punizione, ma Musso è insuperabile. Poi al 51’ spunto di Lasagna sulla fascia che arriva fino in fondo, serve un cioccolatino a Okaka che scarta e ringrazia. È il gol che vale la vittoria, anche perché da lì in poi si vede solo il Sassuolo, nonostante questo Musso si fa trovare sempre pronto. Lì dove non arriva il portiere ci pensa la traversa. È così che si concretizza la vittoria dei friulani che chiudono al 13esimo posto. Il Sassuolo invece chiude ottavo, prima squadra alle spalle delle big.

29 luglio 2020
Sassuolo – Genoa 5 – 0

Il Sassuolo travolge il Genoa con un sonoro 5-0 nella penultima giornata di campionato. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, il Genoa incassa cinque gol e si ritrova con la permanenza in categoria a rischio, da decidere nell’ultima giornata del torneo. Un Sassuolo che non concede nulla ai suoi avversari e passa nel primo tempo con Traorè e Berardi, poi Traorè e Caputo sprecano la chance per il tris. Nella ripresa, Pandev prova ad accorciare le distanze ma Consigli gli nega la gioia del gol. Da gol mancato a gol subito: Caputo si scatena e sigla la sua doppietta (66’ e 77’) intervallata dalla rete di Raspadori (74’). Cinque a zero il risultato finale, il Lecce è a -1 dai liguri, il discorso salvezza è rimandato all’ultimo atto.

25 luglio 2020
Napoli – Sassuolo 2 – 0

Il Sassuolo buca la rete avversaria quattro volte, ma perde il match al San Paolo contro il Napoli, con il Var che annulla tutte e 4 le marcature neroverdi: due reti di Djuricic, una di Caputo e l'altra di Berardi. Vincnono i padroni di casa con le reti di Hysaj ed Allan. Una grande prestazione quella del Sassuolo nel match valido per la 36esima di Serie A, con quattro sonore scosse alla rete partenopea che però non son servite perché sempre in fuorigioco. Il Napoli fa il suo, ma rischia anche grosso con una difesa spesso non in posizione. Gli azzurri vanno in vantaggio all'8', con Hysaj dal limite che si inventa un rasoterra sul secondo palo che spiazza Consigli. Al 32', Caputo serve Djuricic che penetra in area e batte Ospina, ma il gol è giudicato irregolare per fuorigioco dello stesso Djuricic. Cinque minuti dopo, Djuricic si vede annullare un altro gol per fuorigioco millimetrico di Traorè. Altri due episodi analoghi nella ripresa, con Caputo e Berardi che si vedono annullare due gol per pochissimi centimetri, quando il pareggio sarebbe stato meritatissimo. Il definitivo 2-0 arriva con Allan in pieno recupero. Una partita strana, in cui a vincere è anche il Var, ma rimane l'amaro in bocca ai neroverdi, ai quali anche un pareggio sarebbe stato stretto.

21 luglio 2020
Sassuolo – Milan 1 – 2

Match importante per il Sassuolo, che nella 35a giornata della Serie A 2019/2020 scende in campo contro l'altra formazione protagonista di una brillante ripresa del campionato post-lockdown, ovvero il Milan. De Zerbi deve fare i conti con le assenze di Defrel, Obiang e Ferrari e sceglie di schierare in campo Marlon al posto di Magnani e Rogerio in sostituzione di Kyriakopoulos. In avvio di partita, i neroverdi mostrano tutta la loro determinazione, ma già al 19' i rossoneri trovano il gol del vantaggio con Ibrahimovic, che segna di testa sfruttando a dovere la palla servita da Calhanoglu con un cross al centro. Il Sassuolo non si dà per vinto e continua a creare occasioni interessanti, senza tuttavia riuscire a riportare il risultato sulla parità. Poi, al 42', arriva il fallo di mano di Calhanoglu, che consegna ai padroni di casa un calcio di rigore: Caputo calcia e segna, con un tiro preciso all'incrocio dei pali che non lascia scampo a Donnarumma. Quando il primo tempo sembra destinato a chiudersi sull'1 a 1, nel recupero Ibra torna a realizzare per i suoi, con abile dribbling di Consigli e un gol facile, che riporta il Milan in vantaggio. Le emozioni proseguono anche nel corso della ripresa, nonostante i ritmi del match vadano via via calando. Sassuolo – Milan si conclude infine con la vittoria dei diavoli per 2 a 1: il club emiliano vede così sfumare definitivamente il sogno di raggiungere la zona Europa League della classifica.

18 luglio 2020
Cagliari – Sassuolo 1 – 1

Uno a uno termina il match tra Cagliari e Sassuolo, con i rossoblu che deludono non poco, mentre i neroverdi affermano il loro dominio in termini di gioco per l'intero incontro. Grazie al gol di Caputo al 12', il Sassuolo si porta in vantaggio per tutto il primo tempo della gara. Il Cagliari, che rimane in inferiorità numerica per tutta la ripresa dopo il doppio giallo di Carboni, sembra tirare fuori la testa solamente nel finale, trovando la rete del pareggio con Joao Pedro, al suo primo tiro. I neroverdi di De Zerbi vengono beffati da un Cagliari che inizialmente sembra sottotono, ma viene improvvisamente risvegliato dall'ingresso in campo di Simenone e dal successivo gol del pareggio. Il Sassuolo deve quindi rallentare la corsa verso il posto in Europa League.

15 luglio 2020
Sassuolo – Juventus 3 – 3

Il Sassuolo mette alle strette la Juventus al Mapei Stadium, con una partita carica di emozioni e di gol: termina 3-3 con una rimonta eccezionale di un Sassuolo che era andato sotto di due. La regina centra il secondo pari di fila ma senza minacce sul fronte scudetto. Dopo appena 12 minuti la Juve è già sopra di due: Danilo e Higuain in contropiede illudono la regina di aver aperto e chiuso il match, poi si scatena l’inferno. La squadra di De Zerbi mette in crisi gli ospiti segnando tre gol tra i trenta del primo tempo e i primi dieci della ripresa. Da 0-2 a 3-2: prima rete di Djuricic che conclude un’azione tambureggiante. Szczesny si dimostra il migliore in campo della capolista, salvando ancora su Berardi. Il Sassuolo pareggia a inizio ripresa con Berardi su punizione. Alex Sandro segna di testa il 3 a 3 che salva l’onore dei bianconeri. Considerando le prestazioni dei due portieri, il pareggio sembra il risultato più giusto. La Juve è a +7 sull’Atalanta.

12 luglio 2020
Lazio – Sassuolo 1 – 2

Grande prova per per i neroverdi, che confermano la serie di entusiasmanti prove sul campo da gioco inaugurata con la ripresa del campionato, dimostrando ancora una volta tutta la competitività di una formazione forte tecnicamente e animata da una grande determinazione sul campo da gioco. Nel match all’Olimpico contro le aquile di Inzaghi, i padroni di casa, alla ricerca del riscatto dopo le cocenti sconfitte degli ultimi turni, danno vita ad un avvio di gara dal piglio aggressivo, portandosi in vantaggio al 33' con il gol siglato da Luis Alberto. Il primo tempo si chiude con i biancocelesti avanti di un gol, ma nella ripresa i neroverdi si dimostrano combattivi e propositivi: al 52', Caputo serve una perfetta palla gol per Raspadori, che segna di sinistro beffando Strakosha. Il vero colpo di scena arriva nel corso del recupero: a pochi secondi dalla conclusione della gara, gli ospiti trovano anche la rete del vantaggio, questa volta con Caputo, che segna di testa intercettando la palla di Ferrari. La formazione di De Zerbi festeggia così il quarto risultato utile consecutivo, portandosi a quota 46 punti.

8 luglio 2020
Bologna – Sassuolo 1 – 2

Appuntamento allo Stadio Dall'Ara per il Sassuolo, impegnato del Derby dell'Emilia contro la formazione dei felsinei in questa 31a giornata della Seria A 2019/2020. Entrambe le squadre sono forti di una stagione positiva e di performance brillanti nel corso delle ultime giornate, nonché alla ricerca di punti preziosi per mantenere aperta la corsa all'Europa League. Lo schieramento del Sassuolo non può contare sulla presenza di Djuricic, fermo per squalifica, e nemmeno su quelle di Obiang e di Romagna, entrambi costretti allo stop per infortuni. Il Bologna è protagonista di una buona partenza, con Palacio che sfiora il gol già nel corso del secondo minuto di gioco, centrando la traversa neroverde con un potente tiro di destro. La risposta del Sasol arriva però a stretto giro, con Rogerio a sua volta protagonista di una conclusione pericolosa per i rossoblu. Il primo tempo, caratterizzato dal pressing crescente della squadra ospite, culmina al 41', quando il Sassuolo trova la rete del vantaggio grazie a Berardi, che piazza la palla all'incrocio dei pali con un destro potente e preciso. La superiorità dallo schieramento neroverde emerge con forza durante la ripresa, con la squadra di De Zerbi che raddoppia il suo vantaggio, questa volta con Haraslin. A poco vale il punto realizzato da Barrow nel corso del primo minuto di recupero: il match Bologna – Sassuolo si conclude con la vittoria degli ospiti per 2 a 1.

4 luglio 2020
Sassuolo – Lecce 4 – 2

Con quest’ultima vittoria il Sassuolo sale a 40 punti in classifica confermandosi una squadra che meriterebbe di stare tra le prime 10, anche se questo risultato è ancora da acquisire. Di fronte stavolta si pone un Lecce non certo irresistibile, che non riesce a fare più risultato ma che proprio per questo ha un gran bisogno di punti. I neroverdi però non lasciano troppo spazio alle ambizioni giallorosse e puntano a cannibalizzare il match. Il primo gol arriva con un bel pallonetto di Caputo al 5’. Pareggia Lucioni al 27’. Nella ripresa Berardi porta di nuovo in vantaggio i suoi su rigore al 63’, ma il Lecce ancora tenacemente si attacca al match pareggiando su rigore al 67’. A chiuderla però ci pensano Boga al 78’ e Muldur 83’, quest’ultimo in gol per la seconda partita consecutiva.

1 luglio 2020
Fiorentina – Sassuolo 1 – 3

Un vero colpaccio quello del Sassuolo al Franchi, con Defrel e Muldur che affondano la Fiorentina. La doppietta del francese e il primo gol in massima serie del difensore turco regalano 3 punti a De Zerbi e la quota salvezza. Unico gol per i viola, adesso a +6 dalla terzultima, porta la firma di Cutrone.

Solo Sassuolo: la partita inizia con problemi tecnologici che mettono fuori uso il Var. La Fiorentina si fa subito pericolosa con Chiesa, ma Pegolo respinge abilmente. Al 22', passa il Sassuolo: Castrovilli entra male in scivolata e atterra Djuricic. Rigore netto che Defrel trasforma con precisione chirurgica. Gli undici di De Zerbi non arrestano la loro corsa e raddoppiano. Scatta il contropiede finalizzato sempre dal protagonista Defrel in seguito al prezioso assist di Djuricic, mentre la Fiorentina si mostra in campo solamente tramite Ribery, che serve prima Ceccherini, poi Castrovilli ed infine Chiesa mettendoli davanti alla porta, ma tutti sprecano.

Prosegue la sua corsa il Sassuolo, che questa volta riesce a portare a casa tre punti importanti dando prova della sua solidità.

28 giugno 2020
Sassuolo – Verona 3 – 3

Ancora un risultato pirotecnico per il Sassuolo che continua a essere prolifico in attacco ma davvero troppo scalfibile in difesa. È un peccato per gli uomini di De Zerbi che raccolgono molto meno rispetto a quanto creato. Dopo un primo tempo praticamente nullo e oltremodo sonnacchioso le squadre rientrano dagli spogliatoi con la volontà di fare propria la partita. Il match è sbloccato da Lazovic con un destro secco sotto la traversa, tutto questo al 51’. Boga, entrato in campo nella ripresa , segna il gol del pari due minuti dopo. Le squadre sono molto meno compatte rispetto al primo tempo, e così prosegue la girandola di emozioni: Lazovic serve Stepinski per il 2 a 1 al 57’. Poi ancora al 68’ un’incomprensione tra i centrali neroverdi mette Pessina di fronte alla porta, occasione che il veronese non sbaglia. Quando il match sembra concluso Boga torna a riaprirlo con un ottimo destro a giro, è il 77’. La partita riserva ancora colpi di scena, infatti il Sassuolo mette in atto un vero e proprio assedio, ma è nel modo più rocambolesco che arriva il pari: Rogerio al 97’ scarica in porta un destro chirurgico dalla distanza, è il suo primo gol in A.

24 giugno 2020
Inter – Sassuolo 3 – 3

Prova entusiasmante per il Sassuolo in Casa dell’Inter: la formazione di De Zerbi torna a scendere in campo dopo il lungo stop causato dell’emergenza sanitaria con una rinnovata determinazione, rivelandosi un avversario ostico persino per i nerazzurri, attualmente terzi in classifica. I neroverdi trovano il gol del vantaggio ad appena 4 minuti dal fischio di inizio della partita, con un tiro di destro di Caputo, che intercetta la palla servita da Duricic lasciando di stucco Handanovic. Il Sassuolo protegge il risultato per buona parte del primo tempo; poi, al 41', arriva il calcio di rigore per l’Inter: a battere è Lukaku, che sfrutta a dovere l’occasione riportando il punteggio sulla parità per 1 a 1. I padroni di casa sembrano ritrovare la necessaria convinzione e di lì a poco tornano ad imporsi, questa volta con Biraghi. La ripresa ha inizio con l’Inter in vantaggio per 2 a 1: mentre i minuti scorrono, entrambe le squadre creano buone occasioni, senza tuttavia riuscire a concludere. Negli ultimi 10 minuti di gioco la gara si infiamma: in rapida successione, Berardi segna per il Sassuolo su calcio di rigore, Valero supera la difesa di consigli consegnando ancora una volta ai suoi il vantaggio e, a pochi secondi dalla conclusione della partita, Magnani realizza di sinistro, chiudendo l’incontro sul 3 a 3.

9 marzo 2020
Sassuolo – Brescia 3 – 0

Sassuolo in grande spolvero nel match contro il Brescia ultimo classificato: la sfida giocata in casa dei neroverdi si rivela un facile successo per la squadra guidata dal commissario tecnico Roberto De Zerbi, che al 45’ mette a segno la prima rete della giornata con Caputo. Ed è sempre Caputo, nella difesa, che torna a violare la rete avversaria al 61’, regalando ai suoi il gol del 2 a 0. Niente da fare per il Brescia che non riesce a sbloccarsi neppure nell’ultima fase di gioco: i neroverdi tornano a travolgere la difesa avversaria al 74’, siglando il punto del 3 a 0 con Boga.

26esima giornata terminata con la conquista di 3 punti facili per il Sassuolo, che continua a stazionare a metà classifica con 32 punti, a pari merito con il Cagliari.