Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Risultati Cagliari

In questa sezione di SNAI.it hai accesso a tutti i risultati del Cagliari in campionato: oltre ai dati aggiornati relativi all’esito delle ultime sfide che hanno visto protagonisti i casteddu, trovi la ricostruzione dell’intero campionato disputato dai rossoblu, giornata per giornata, con dati dettagliati relativi a punteggio finale, autori dei gol delle singole partite ed evoluzione della posizione in classifica del Cagliari.

Con SNAI, segui da vicino le imprese della compagine sarda nella massima serie del calcio tricolore, rimani sempre aggiornato sugli sviluppi del campionato e sei libero di mettere alla prova il tuo intuito e la tua fortuna piazzando con semplicità – e in modo del tutto sicuro – le tue giocate online.

23 maggio 2024
Cagliari - Fiorentina 2 - 3

Per l'ultima giornata di campionato, l'Unipol Domus di Cagliari ospita i viola della Fiorentina con l'obiettivo di guadagnare un risultato utile, pur avendo già in mano la salvezza matematica. Nel primo tempo partono meglio gli uomini di Italiano, con una ghiotta occasione per Belotti che però viene bloccata da Scuffet in mezzo ai pali. Sulla mezz'ora arriva la risposta dei padroni di casa, che in pochi minuti riescono a creare cinque ottimi spunti degni di nota: Terracciano realizza tre grandi parate difendendo con onore la propria porta. Tuttavia, al 39' sono i viola a passare in vantaggio con un servizio di Castrovilli per Bonaventura, che supera Augello e con un missile mancino sconfigge Scuffet. Al terzo minuto di recupero prima della pausa, Lapadula trova il pareggio su assist chirurgico di Nandez, ma la rete viene annullata per posizione offside dell'attaccante isolano. Nella seconda frazione c'è molto più movimento sul prato verde, con i rossoblu che finalmente azzerano le distanze grazie ad una rete di Deiola, bravo ad inserirsi sul cross di Prati e a sfruttare quel pallone per bucare la porta. Al minuto 85, arriva il sorpasso casalingo con Mutandwa che accoglie un passaggio di Nandez e sgancia un destro potente sul secondo palo. La gioia dei sardi, però, ha vita breve perché all'89' Gonzalez pareggia i conti su assist di Biraghi, e poi ci pensa il penalty trasformato da Arthur ad assegnare la vittoria alla formazione toscana. Un risultato di 2-3 molto combattuto che finisce per assegnare i 3 punti alla Fiorentina.

19 maggio 2024
Sassuolo - Cagliari 0 - 2

Il Cagliari non sbaglia e si assicura la permanenza in Serie A. Nella 37a giornata, la squadra di Ranieri batte 2-0 il Sassuolo, garantendosi matematicamente la salvezza con un turno di anticipo. I neroverdi di Ballardini, invece, retrocedono in Serie B a causa dei risultati favorevoli a Frosinone, Udinese ed Empoli. Al Mapei Stadium si disputa una partita nervosa, caratterizzata da ritmi bassi e numerosi errori, data l'importanza dei punti in palio. Il primo tempo è privo di spunti decisivi, con le difese ben organizzate e poche occasioni da gol. Pinamonti, per il Sassuolo, non riesce a trovare la porta di testa su un cross di Missori, mentre Lapadula spaventa Consigli con un bel diagonale. Un destro fuori bersaglio di Shomurodov chiude il primo tempo. Nella ripresa il ritmo cambia: dopo un tentativo di Lapadula bloccato da Obiang, è Prati a sbloccare la partita con un sinistro preciso. Questo gol taglia le gambe ai neroverdi, che non riescono a reagire e si arrendono lentamente. Soulemana sfiora il raddoppio, poi Lapadula sigilla il risultato su rigore nel recupero, dopo un fallo di Kumbulla in area. Il Cagliari festeggia la salvezza e la permanenza in Serie A, mentre il Sassuolo saluta la massima serie e retrocede in Serie B.

11 maggio 2024
Milan - Cagliari 5 - 1

Quinta giornata priva di vittorie per i sardi del Cagliari, che sta volta subiscono una dura sconfitta al San Siro del Milan. Un risultato di 5-1 che non concede dubbi e che mantiene saldo il Diavolo al secondo posto, mentre il Cagliari rimane ancorato in zona retrocessione a 33 punti. Il punteggio viene scongelato al minuto 35, quando una conclusione ravvicinata di Chukwueze si trasforma in un tap in clamoroso di Bennacer, che Scuffet non riesce a prevedere. In questi primi 45 minuti, la formazione isolana si è mostrata poco precisa in campo, sprecando qualche contropiede che poteva rivelarsi vincente. Nella ripresa, la partita diventa interamente di marca rossonera. Al 59', Pulisic raddoppia il punteggio con un'insaccata sul primo palo, grazie ad un'ottima ripartenza orchestrata da Leao. Al 63', un cross sganciato da Zappa permette a Nandez si inserirsi in area, sorpassando la difesa casalinga e battendo Sportiello tra i pali. Le distanze si accorciano ma solo per un brevissimo lasso di tempo, perché al 74' ci pensa la cannonata di Reijnders dai 25 metri a riportare il Diavolo a due punti di vantaggio. Negli ultimi minuti di gioco, Leao firma il poker rossonero con una verticalizzazione perfetta di Bennacer, che permette al portoghese di sfondare la porta rossoblu. A chiudere il match con l'esito di 5-1, c'è la doppietta dell'attaccante americano Pulisic, bravo ad intercettare il cross di Okafor e a concludere sul secondo palo.

5 maggio 2024
Cagliari - Lecce 1 - 1

Durante la 35esima giornata di massima serie, si disputa il lunch match tra Cagliari e Lecce sul campo dell'Unipol Domus. Entrambe le squadre sono a caccia di punti importanti per mantenere la loro posizione nella zona salvezza. In particolare, i sardi si trovano in una situazione più rischiosa perché a sole 3 lunghezze dal diciottesimo posto. Sono proprio i padroni di casa a partire con più aggressività, limitando i salentini nella loro metà campo e tentando una serie di conclusioni. Una tra queste si è rivelata vincente: recupero alto di Deiola che conclude dalla distanza e trova una deviazione sfortunata di Nandez che sorprende Falcone. Qui entra in gioco il check VAR che rileva un tocco di mano del numero 14 e annulla la rete. Al minuto 26, il risultato viene sbloccato dalla formazione casalinga sugli sviluppi di un corner battuto da Augello: Gaetano aggancia il pallone e fa partite un tiro dalla traiettoria diagonale, che finisce sui piedi di Mina per poi essere depositato in porta. A pochi istanti dalla pausa, un intervento pericoloso su Ramadani, costringe il direttore di gara ad assegnare un cartellino rosso a Gaetano e a lasciare i sardi in dieci. Nella seconda frazione sono poche le occasioni rispetto ai primi 45 minuti. Le formazioni cercano di infiltrarsi in qualche spazio per tentare azioni offensive, ma allo stesso tempo rimangono molto coperte nelle rispettive aree piccole. È all'84' che il match subisce la seconda svolta definitiva, con il pareggio firmato da Krstovic dopo un pallone diagonale sotto la traversa ospite. Il Cagliari si porta così a +4 misure dalla zona rossa, mentre il Lecce si allunga fino a +8.

29 aprile 2024
Genoa - Cagliari 3 - 0

Durante la 34esima giornata di Serie A, il Cagliari va in trasferta al Ferraris per affrontare il Genoa nel loro scontro di ritorno. Queste due squadre presentano situazioni molto diverse tra loro: da una parte i liguri che hanno già la salvezza matematica tra le mani, e dall'altra gli isolani che invece devono continuare a lottare per rimanere in massima serie anche la prossima stagione. Il primo tempo si mostra movimentato ma di marca prettamente rossoblu. Al 17', infatti, sono i padroni di casa a passare in vantaggio grazie alla testata di Thorsby nell'angolino della porta ospite. Passano dieci minuti e la formazione rossoblu raddoppia con Frendrup: un piattone destro micidiale, infilato nell'incrocio dei pali di Martinez. Pochi istanti prima della pausa, il Cagliari si fa vedere con un calcio d'angolo spizzato da Deiola verso la porta casalinga, ma la traiettoria della sfera non trova nessun compagno in area. Le squadre vanno in spogliatoio con un risultato momentaneo di 2-0 che premia il Genoa; per Ranieri è fondamentale aumentare il ritmo di gioco in campo, se non vuole uscire sconfitto anche da questo incontro. La seconda frazione di gara non cambia molto: il Genoa continua a premere molto nella metà campo avversaria, firmando il tris netto con Gudmundsson al 63': un ottimo inserimento dell'irlandese in area che, sfruttando anche un rimpallo sfortunato di Obert, riesce a piazzare il pallone a porta sguarnita. Con questo esito, gli uomini di Gilardino si portano a 32 punti, confermando ulteriormente la loro salvezza, mentre la formazione di Ranieri dovrà continuare a lottare per rimanere in massima serie un'altra stagione.

19 aprile 2024
Cagliari - Juventus 2 - 2

All’Unipol Arena, il match della 33esima Cagliari-Juventus termina 2-2. Un’autorete salva i bianconeri e permette un pareggio in extremis. Il Cagliari parte fortissimo, impegna subito il reparto difensivo bianconero con i pericoli creati da Shomurodov e Luvumbo, il quale propizia l’azione che porta al primo penalty per il Cagliari alla mezzora per fallo di braccio di Bremer: dal dischetto trasforma Gaetano. Gli uomini di Ranieri trovano il raddoppio al 36’ ancora su calcio di rigore concesso questa volta per fallo di Szczęsny su Luvumbo. Rigore trasformato da Mina. Al 43’ gol annullato alla Juventus per offside di Vlahovic. Nella ripresa la Juve cambia atteggiamento e accorcia le distanze al 62’ con un gioiello di Vlahovic su punizione. Il pareggio bianconero arriva al minuto 87 per via dello sfortunato autogol di Dossena. Egli ultimi minuti, la Juve assedia il Cagliari ma il risultato rimane 2-2.

14 aprile 2024
Inter - Cagliari 2 - 2

Colpaccio del Cagliari, che nel match di San Siro valido per la 32esima giornata di campionato blocca l’Inter sul 2-2 e certifica l’ottimo stato di forma. Eppure, il match inizia con il gol di Thuram che apre le danze al 12’. Il Cagliari rimane lucido e in partita, concedendo poco e niente al miglior attacco del campionato. Nella ripresa, Shomurodov trova il gol del pari dal limite dell'area, dopo una sponda di Luvumbo (65’). Nemmeno dieci minuti dopo, però, l’Inter si riporta avanti grazie al rigore di Calhanoglu (fallo di mano di Mina). 2-1. Tuttavia, con i cambi di Ranieri nel finale, Lapadula e Viola confezionano il pareggio, contestato, per via di una sponda dubbia (83’). Nel finale, i sardi vanno addirittura vicini al colpaccio in contropiede, ma l’assalto non si concretizza e il match termina 2-2.

07 aprile 2024
Cagliari - Atalanta 2 - 1

Nella 31esima giornata della Serie A, il Cagliari rimonta l’Atalanta grazie ai gol di Augello e Viola. I ritmi sono elevati sin dall’inizio all'Unipol Domus, Ederson sfiora subito il gol per la Dea, che passa al quarto d’ora sfruttando un errore nella difesa sarda: Lookman pesca Scamacca che fulmina Scuffet con un vincente pallonetto. Il nigeriano sfiora il bis, poi il Cagliari inizia a emergere dalle parti di Carnesecchi: al 42’, Augello si inserisce sull'assist di Shomurodov e di sinistro segna l’1-1 e la sua prima rete in maglia rossoblù. Nella ripresa i ritmi calano e sale il nervosismo, con cinque cartellini gialli in mezz'ora. Al minuto 88 il Cagliari chiude la pratica: Luvumbo pesca Viola, cross perfetto per il gol di testa del centrocampista rossoblu. Nel finale, i bergamaschi tentano l’assalto, ma il Cagliari si difende e porta a casa tre punti preziosi che valgono 30 punti in classifica e il sorpasso alle concorrenti per la salvezza.

01 aprile 2024
Cagliari - Verona 1 - 1

Il match salvezza tra Cagliari e Verona termina 1-1 all’Unipol Domus. Una sfida giocata anche sul piano fisico, che finisce in parità grazie a una rete dell’ex Sulemana. Dopo dieci minuti di gioco, Shomurodov calcia a lato e Mitrovic alto. Al 30’, Duda ispira Noslin, che mette in mezzo e pesca Bonazzoli: gol di tacco per il suo secondo centro stagionale. Lazovic si vede annullare il raddoppio nella ripresa, poi l'Hellas subisce il pareggio dei sardi: il gol è dell’ex Sulemana, che pareggia i conti con un bellissimo tiro dal limite che non lascia scampo a Montipò, complice una deviazione. Al 91’, Montipò evita il gol di Luvumbo di punta e finisce 1-1: Cagliari e Verona proseguono appaiati in classifica con 27 punti.

16 marzo 2024
Monza - Cagliari 1 - 0

Il Monza batte 1-0 il Cagliari nel match valevole per la giornata numero 29 di Serie A. I brianzoli di Palladino pressano i sardi sin dalle battute iniziali, ma la prima chance della gara è per Lapadula, che però non riesce a sorprendere Di Gregorio sul primo palo. I brianzoli si scuotono e, al 40’, passano in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio piazzato, un bolide di Maldini colpisce la traversa e si insacca per l’1-0. Dany Mota sfiora il bis, poi, nella ripresa, Daniel Maldini va vicino alla doppietta. Il Cagliari sfiora il pari, ma Lapadula si vede annullare una rete per fuorigioco. Finisce 1-0 per il Monza, che scavalca la Lazio in classifica, mentre il Cagliari è a +3 sulla zona-retrocessione.

09 marzo 2024
Cagliari - Salernitana 4 - 2

Nella gara valida per la 28esima giornata di Serie A, il Cagliari si aggiudica i tre punti battendo 4-2 la Salernitana. I sardi rischiano grosso, portandosi sul 3-0, ma rischiando di farsi riprendere. Nella prima frazione, il Cagliari è incontenibile e apre le danze al 12’, quando Zappa innesca Lapadula che salta Ochoa e insacca. Jankto si divora il bis subito dopo, ma al 40’ è Gaetano a raddoppiare in contropiede dopo un calcio d’angolo in favore degli ospiti. A inizio ripresa, entra Shomurodov al posto dell’infortunato Gaetano e cala il tris al 51’. Nel giro di due minuti, i granata accorciano le distanze: segna prima Kastanos con un tap-in su cross di Zanoli, poi Maggiore raddoppia con un’incornata sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Candreva. A mettere in cassaforte la vittoria rossoblu ci pensa al 76’ Shomurodov, approfittando di un errore di Fazio per battere Ochoa. Finisce 4-2.

03 marzo 2024
Empoli - Cagliari 0 - 1

Nel match valido per la 27esima giornata di Serie A, il Cagliari espugna il Castellani battendo 1-0 l’Empoli e conquistando la prima vittoria in trasferta di questa stagione. A decidere a vittoria della squadra di Ranieri è Jankto, gol decisivo nella ripresa. Con questi tre punti, i sardi si rilanciano in ottica salvezza. In avvio di gara fa meglio l’Empoli, poi il Cagliari si risveglia nel finale di frazione, ma Caprile si supera sul colpo di testa a botta sicura di Lapadula. Nella ripresa, Scuffet salva su Cancellieri in un paio di occasioni, poi l’Empoli va in vantaggio con la prima rete in Serie A per Cacace, annullata però per un offside a inizio azione di Walukiewicz. Poco dopo arriva il vantaggio di Jankto, abile a inserirsi sul di Nandez respinto da Caprile. I toscani provano ad acciuffare il pari, che però non arriva. Dopo 8 minuti di recupero vince il Cagliari 1-0.

25 febbraio 2024
Cagliari - Napoli 1 - 1

All'Unipol Domus di Cagliari si scontrano due squadre in cerca di punti cruciali. Il Cagliari, guidato da Claudio Ranieri, si trova in zona retrocessione e deve sfruttare l'occasione per guadagnare terreno, considerando le recenti difficoltà delle squadre che lo precedono in classifica. Il Napoli, invece, vede il debutto in campionato del nuovo allenatore, Francesco Calzona, il quale deve affrontare la sfida di risollevare la posizione dei partenopei in classifica. Il Cagliari ha ottenuto un importante pareggio nell'ultima giornata contro l'Udinese, interrompendo una serie di quattro sconfitte consecutive. È stato Gianluca Gaetano, centrocampista in prestito proprio dal Napoli, a segnare il gol del pareggio contro i friulani. Il primo tempo è stato piuttosto scialbo, con il Cagliari ben organizzato in difesa e il Napoli che ha cercato di far girare il pallone per trovare spazi. Le occasioni più pericolose sono state però create dalla squadra di casa, che ha segnato un gol annullato dall'arbitro Pairetto, dopo un intervento del VAR, a causa di un offside di Lapadula. Nel finale del primo tempo, Meret è stato coinvolto in uno scontro con Juan Jesus, ma il Cagliari non è riuscito a sfruttare la situazione, con Luvumbo che ha mandato fuori di testa a porta vuota. Il Napoli ha continuato a lottare nel secondo tempo, pur avendo il controllo del possesso palla, ha comunque faticato a creare occasioni contro la difesa del Cagliari. Va segnalata la stretta marcatura di Nandez su Kvaratskhelia e il duello tra Mina e Osimhen, con il difensore che ha prevalso sulla punta nigeriana fino a quel momento. I gol sono arrivati nella ripresa: al 65esimo minuto, Raspadori ha recuperato palla sulla destra e ha servito un cross per Osimhen, che ha segnato di testa. Sembrava che il Napoli avesse conquistato la vittoria, ma nel recupero Luvumbo ha trasformato un lungo lancio di Dossena, segnando il gol del pareggio del Cagliari al 96esimo minuto. Una beffa per il Napoli e per Calzona, che ha fatto il suo esordio in campionato oggi.

18 febbraio 2024
Udinese - Cagliari 1 - 1

Udinese e Cagliari si dividono un punto ciascuno in un pareggio 1-1 che influisce sulla classifica e rafforza il morale di entrambe le squadre. È una partita intensa, arricchita da due gol di pregevole fattura: il primo firmato da Zemura, il secondo da Gaetano, che portano rispettivamente gioia a Cioffi e Ranieri. L'Udinese sale a quota 23 punti, continuando sulla scia del successo contro la Juventus, mentre il Cagliari raggiunge i 19 punti, lasciando il penultimo posto e interrompendo una serie di quattro sconfitte consecutive. Il Sassuolo, quartultimo, è ora a solo un punto di distanza. La formazione bianconera inizia la partita con il piede giusto, trovando il vantaggio già al quarto d'ora con un gol eccezionale di Zemura. Il momento migliore della squadra di Cioffi non si traduce in un raddoppio a causa di una scarsa precisione di Lucca su un'ottima occasione da testa. Il Cagliari reagisce, provando a pareggiare con un calcio di punizione di Lapadula. È solo l'inizio del cammino verso la parità, siglata da Gaetano che, come al solito, si alza in cielo per colpire di testa su cross di Augello. Nella ripresa, Lapadula sfiora nuovamente il gol con un potente tiro che colpisce la traversa. Di Lucca e Samardzic sono autori delle occasioni più pericolose per l'Udinese, ma la partita si conclude con un pareggio, regalando un punto prezioso a entrambe le squadre.

10 febbraio 2024
Cagliari – Lazio 1 – 3

La partita presso lo stadio Unipol Domus ha visto di fronte due squadre con obiettivi diversi: i padroni di casa, Cagliari, intenti nella lotta per la salvezza con 18 punti all'attivo, e gli ospiti, la Lazio, che inseguono un posto in zona europea con 34 punti e una partita da recuperare. Il Cagliari arrivava alla sfida dopo tre sconfitte consecutive, l'ultima delle quali contro la Roma, mentre la Lazio veniva da una battuta d'arresto con l'Atalanta. Nel primo tempo, la Lazio è riuscita a portarsi in vantaggio grazie a un autogol di Deiola, favorito da Isaksen, mentre gli ospiti hanno continuato a rendersi pericolosi con Immobile e Luis Alberto. Il Cagliari ha cercato di reagire, impegnando Provedel nel recupero con un tentativo di Lapadula. Nella ripresa, la Lazio ha raddoppiato al 49' con un sinistro di Isaksen deviato da Scuffet e poi insaccato da Immobile in posizione molto angolata. Tuttavia, i padroni di casa hanno accorciato le distanze appena due minuti dopo, con un magnifico destro a giro di Gaetano, servito da un lancio di Luvumbo. Il destino della partita è stato segnato al 65esimo minuto, quando Felipe Anderson, su assist di Vecino, è entrato in area e ha battuto Scuffet, con un tocco che ha trovato la deviazione di Zappa. La Lazio ha quindi ritrovato la vittoria, portandosi a quota 37 punti e avvicinandosi alla zona Champions, mentre il Cagliari è rimasto penultimo in classifica con 18 punti.

5 febbraio 2024
Roma - Cagliari 4 - 0

Nel posticipo della 23esima giornata di massima serie, Roma e Cagliari si sfidano tra le porte dell'Olimpico: due squadre con obiettivi e situazioni completamente diverse. I giallorossi cercano di conquistare la terza vittoria consecutiva con De Rossi a capo della squadra, mentre i sardi hanno bisogno di incassare punti preziosi in ottica salvezza. Il primo tempo si conclude con un vantaggio dei padroni di casa, raggiunto dopo soli due minuti di gioco: calcio d'angolo di Dybala sul primo palo, dove Paredes spizza in direzione della porta e, dopo la respinta di Petagna, interviene Pellegrini per imbucare la sfera in porta. Il risultato però non si ferma qui, perché al 23' arriva il raddoppio capitolino firmato da Dybala: scambio con El Shaarawy e cross per Pellegrini, che sfiora Lukaku ma raggiunge Dybala davanti alla porta, pronto a battere Scuffet tra i pali. A pochi minuti dall'intervallo, il Cagliari prova a creare qualche occasione in più, ottenendo anche un penalty, poi annullato dal Var. Nella ripresa, al minuto 51, assistiamo alla doppietta di Dybala che mette ancora più in difficolta i rossoblu e allunga le distanze in termini di risultato. Per la formazione romana non è sufficiente e, al 59esimo, arriva il primo gol di Huijsen in Serie A: colpo di testa sugli sviluppi di un corner perfetto calciato da Paredes. Niente da fare per il Cagliari che subisce l'ennesima sconfitta e rimane sul fondo della classifica. La Roma, invece, aggancia la zona Champions in quinta posizione.

26 gennaio 2024
Cagliari - Torino 1 - 2

Nella cornice dell'Unipol Domus, tutto è pronto per l'anticipo della ventiduesima giornata di Serie A tra Cagliari e Torino. La squadra rossoblu è determinata a prolungare la positiva striscia casalinga, avendo ottenuto 4 vittorie e 2 pareggi nelle ultime sei gare in casa, al fine di costruire la propria salvezza. Dall'altra parte, i granata cercano disperatamente una vittoria dopo una serie di cinque trasferte senza successi, sperando di inserirsi nella lotta per un posto nelle competizioni europee. Il tecnico Ranieri ha fatto alcune scelte tattiche, optando per Jankto a supporto di Petagna, con Zappa e Azzi sulle fasce. Hatzidiakos ritorna titolare in difesa. Nel frattempo, Juric conferma Vlasic dietro al duo Sanabria-Zapata, con Djidji e Ilic fuori per infortunio, e Tameze e Linetty in campo. La partita inizia con un avvio tattico, ma si apre presto: Zapata sblocca il risultato dopo una corsa di Bellanova, mentre Scuffet salva il Cagliari da un raddoppio su un colpo di testa di Sanabria e un rischioso autogol di Wieteska. Il Torino spreca tre chiare occasioni con Jankto, che non riesce a sfruttare nemmeno un'uscita a vuoto di Milinkovic-Savic, ma Ricci firma lo 0-2 in pieno recupero. Ranieri si trova ora nella necessità di trovare maggiore concretezza in attacco, considerando Lapadula e Pavoletti come possibili opzioni. Nel frattempo, Juric deve lavorare per evitare cali di baricentro e di concentrazione nella sua squadra. All'63', il Cagliari ha un'occasione con Nandez, ma il suo destro da posizione angolata non sorprende Milinkovic-Savic. Al 77', il Torino sigla il terzo gol con Viola, che, da un calcio laterale, confeziona un preciso sinistro a giro, al quale Milinkovic-Savic non può opporsi. Nonostante gli sforzi finali del Cagliari e le giocate di Viola, i granata ritrovano il successo esterno grazie alle reti di Zapata e Ricci nel primo tempo. Tuttavia, va notato che il VAR ha annullato un gol a Pellegri nel recupero.

21 gennaio 2023
Frosinone - Cagliari 3 - 1

Gli anticipi della 21esima giornata di campionato si concludono con il match tra Frosinone e Cagliari, con i padroni di casa che emergono vittoriosi grazie a una rimonta avvenuta completamente nel secondo tempo. Dopo il gol iniziale di Sulemana nella prima frazione, la squadra di Di Francesco ribalta la situazione con le reti di Soulé, Mazzitelli e Kaio Jorge, cancellando così la serie negativa di cinque sconfitte. Il Frosinone parte con grande intensità, con Cheddira che colpisce con un diagonale l'incrocio sul secondo palo, ma Scuffet compie un miracolo in porta. Dopo un quarto d'ora, Cheddira trova il gol, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Scuffet si dimostra nuovamente decisivo, respingendo un altro tentativo di Cheddira che si trova solo di fronte all'ex portiere dell'Udinese. Al 26', Sulemana segna il gol del Cagliari su un rimpallo, mettendo a segno un tiro potente che supera Turati. È praticamente un rigore in movimento e ora, anche se per poco, il Frosinone è in svantaggio. Nel finale del primo tempo, la formazione casalinga sembra pareggiare con la rete di Barrenechea, ma il Var annulla il gol per un fallo in attacco. Tuttavia, la squadra ciociara non si arrende e passa all'azione nel secondo tempo. All'ora di gioco, Mazzitelli segna di testa su cross di Harroui, cogliendo Scuffet impreparato e pareggiando con un punteggio di 1-1. Passano esattamente 10 minuti, e Soulé, con un calcio da fuori, realizza una rete magnifica portando il Frosinone in vantaggio. Nel finale, Turati salva il risultato con parate decisive su Dossena e Pavoletti. Allo scadere del tempo, durante gli sviluppi di un contropiede, Zortea serve Kaio Jorge in area, il quale con un tocco di piatto chiude la gara sul 3-1. Il Frosinone ritorna alla vittoria dopo cinque sconfitte consecutive, dimostrando grinta e determinazione nella rimonta, mentre il Cagliari si abbandona di nuovo al fondo della classifica.

14 gennaio 2024
Cagliari – Bologna 2 – 1

Cagliari-Bologna è stata una partita cruciale per la 20esima giornata della Serie A! Il Cagliari di Claudio Ranieri sta attraversando un periodo difficile, cercando disperatamente una vittoria che manca dallo scorso 11 dicembre, quando hanno rimontato nel recupero contro il Sassuolo all'Unipol Domus. Tuttavia, con tre sconfitte e due pareggi nel mezzo, la squadra sarda ha ottenuto un bottino insufficiente, riuscendo a prendere solo un punto negli scontri diretti con Verona ed Empoli. Dopo un inizio promettente, il Bologna ha rallentato recentemente, subendo una pesante sconfitta contro l'Udinese e strappando un solo punto contro il Genoa all'ultimo minuto. Il primo tempo all'Unipol Domus è stato interessante, con il Bologna che ha affrontato la partita con più determinazione e ha aperto le marcature a metà frazione grazie al tocco sotto di Orsolini. Posch ha lanciato il numero 7 del Bologna, che ha vinto il duello con Augello e con un elegante tocco ha superato Scuffet. Pochi minuti dopo, Petagna ha segnato il suo primo gol stagionale, approfittando di un lancio di Dossena dalla retroguardia e vincendo il duello con Calafiori, saltando Skorupski e pareggiando il punteggio! Nella ripresa, i ritmi si sono abbassati e la squadra di Thiago Motta non è riuscita a creare pericoli. Sono stati invece i rossoblù di Ranieri a trovare l'ispirazione per ribaltare la situazione grazie alla brillante azione di Wieteska, che ha causato l'autorete sfortunata di Calafiori: durante una carambola su un corner, Wieteska ha effettuato un controllo straordinario e ha messo il pallone in mezzo, con Calafiori che ha deviato nella propria porta, battendo il proprio portiere Skorupski. Nonostante l'assalto finale degli ospiti, il risultato è stato un colpo di vitale importanza per il Cagliari.

6 gennaio 2024
Lecce - Cagliari 1 - 1

L'ultima giornata del girone di andata ha visto il Lecce affrontare il Cagliari in uno scontro salvezza cruciale. I salentini, dopo una buona prima parte di stagione, si trovano ora a +6 sulla zona pericolante, stessa posizione proprio del Cagliari, in cerca di avvicinamento ai padroni di casa e in condivisione della posizione con il Verona. Il Lecce, reduce da due sconfitte contro Atalanta e Inter, aveva ottenuto l'ultima vittoria contro il Frosinone con un risultato di 2-1. Il Cagliari, anch'esso alla ricerca dei tre punti dopo quattro giornate senza vittorie, aveva ottenuto un rocambolesco successo casalingo per 2-1 contro il Sassuolo. La partita è stata equilibrata e ricca di capovolgimenti di fronte. Nonostante un inizio migliore degli ospiti, è stata la squadra di casa a prendere il comando grazie alla prima rete in Serie A di Gendrey: su calcio d'angolo ben battuto da Oudin, Gendrey ha anticipato Augello di testa mandando la palla in rete. Nella ripresa, Orsitanio ha pareggiato le sorti con un colpo di testa, con il pallone che ha superato la linea dopo un ottimo intervento di Falcone. Nel finale, nonostante gli sforzi di entrambe le squadre, non sono riuscite a superarsi, e la sfida al Via del Mare si è conclusa in pareggio. Un punto ciascuno accontenta di più il Lecce, che raggiunge quota 21 in classifica, agganciando il Genoa. Il Cagliari esce momentaneamente dalla zona calda, accumulando 15 punti e posizionandosi a +1 dal Verona.

30 dicembre 2023
Cagliari - Empoli 0 - 0

La diciottesima giornata di Serie A viene caratterizzata dallo scontro diretto tra Cagliari e Empoli sul campo dell'Unipol Domus. Guardando i confronti precedenti, il Cagliari ha vinto quattro delle prime nove sfide contro l'Empoli in Serie A, ma successivamente ha ottenuto solo una vittoria nelle sette successive contro i toscani, sempre nel massimo campionato. Riguardo alle formazioni, Nandez è l'assente dell'ultimo momento per il Cagliari, con una lesione di basso grado alla coscia sinistra. Makoumbou è squalificato, mentre Capradossi, Rog e Shomurodov sono indisponibili. La prima metà di gioco tra Empoli e Cagliari è molto combattuta ma non si registrano gol da nessuna delle due squadre, entrambe desiderose di conquistare i tre punti per raggiungere l'obiettivo "salvezza". Cambiaghi è molto attivo per i toscani, e nel primo tempo vengono assegnati due cartellini gialli, uno a Maleh (Empoli) e l'altro a Lapadula (Cagliari). Dopo un primo tempo combattuto con poche occasioni da gol, nella ripresa il Cagliari prende in mano la partita e si avvicina al vantaggio due volte. Al 67', il VAR annulla un gol di Viola per un fallo in attacco di Pavoletti, mentre all'82' il 10 di casa vede neutralizzato un calcio di rigore. Nel finale, Caprile dell'Empoli si distingue con una prestazione decisiva, parando anche un sinistro ravvicinato di Petagna. Cagliari ed Empoli rimangono rispettivamente terzultima e penultima in classifica, con i sardi a 14 punti e gli azzurri a 13.

23 dicembre 2023
Verona - Cagliari 2 - 0

Il Verona conquista la vittoria in Serie A dopo quattro mesi, superando il Cagliari per 2-0 nella diciassettesima giornata. Ngonge sblocca la partita al 53', subito dopo l'espulsione di Makoumbou per doppia ammonizione, e Djuric chiude i conti al 90' su assist di Mboula. Con questa vittoria, la squadra di Baroni raggiunge quota quattordici punti in classifica, superando di uno il Cagliari, che viene sorpassato. La partita inizia in modo equilibrato, con Prati che prova a mettere alla prova Montipò con un tiro dalla distanza. Verso la mezz'ora, Dossena colpisce appena fuori su un corner, e poco dopo Suslov costringe Scuffet a un ottimo intervento con un tiro forte dal limite dell'area. Al 38', Viola trova con un calcio di punizione il colpo di testa vincente di Goldaniga, ma il difensore è in fuorigioco. La svolta arriva al 51' con l'espulsione di Makoumbou, seguita dal gol di Ngonge che sfrutta la momentanea disorganizzazione dei sardi. Nonostante l'inferiorità numerica, il Cagliari cerca di reagire, ma non riesce a creare occasioni significative. Il Verona cerca di chiudere la partita, con Duda che prova un tiro dalla distanza al 60', ma il Cagliari non riesce a riportare l'equilibrio desiderato. Scuffet si supera ancora all'86' su un colpo di testa di Djuric e poco dopo su un destro ravvicinato di Mboula. Proprio Djuric e Mboula sono i protagonisti del secondo gol al 90', con il bomber ex Salernitana che segna con un destro in area su un'azione ben costruita dallo spagnolo. Il Verona ottiene tre punti cruciali per la salvezza, ritornando alla vittoria in campionato dopo quattro mesi e superando in classifica il Cagliari, che si trova ora al terzultimo posto con tredici punti.

16 dicembre 2023
Napoli - Cagliari 2 - 1

La partita è stata posticipata di mezz'ora a causa dei danni causati allo stadio Maradona dal forte vento che si è abbattuto su Napoli. Dopo i sopralluoghi dei Vigili del Fuoco, si è deciso di iniziare alle 18:30. Prima del fischio d'inizio, si osserva un minuto di raccoglimento in memoria della leggenda partenopea Antonio Juliano, scomparso all'età di 80 anni. Il Cagliari si presenta con una formazione robusta, schierando contemporaneamente Pavoletti e Petagna dall'inizio, con il supporto di Oristanio. Nel primo tempo, i rossoblù optano per una difesa a quattro, con Nandez come terzino destro in marcatura stretta su Kvaratskhelia. Nonostante il pericolo rappresentato da Kvaratskhelia e Politano, il Cagliari tiene bene il campo, sfiorando addirittura il vantaggio con Nandez, che però manca davanti a Meret. Nella ripresa, Ranieri apporta subito cambiamenti, inserendo Obert e Deiola al posto di Petagna e Jankto, ma le sostituzioni non sortiscono l'effetto sperato. Il Napoli preme, e il Cagliari si difende abbassandosi ulteriormente. Il vantaggio azzurro arriva con Osimhen di testa, ma il Cagliari risponde prontamente con il pareggio di Pavoletti, grazie a un'azione personale di Luvumbo. Tuttavia, è ancora Osimhen a mettere in crisi la difesa avversaria, servendo Kvaratskhelia per il 2-1 finale. Nonostante due errori difensivi su Osimhen negli ultimi istanti, la squadra di Ranieri dimostra una solida difesa per 70 minuti, confermando un buon momento di forma. Il giudizio complessivo per il Cagliari è sicuramente positivo.

11 dicembre 2023
Cagliari - Sassuolo 2 - 1

Il Cagliari firma un'altra impresa straordinaria nel match che conclude la quindicesima giornata di Serie A, vincendo 2-1 contro il Sassuolo. La partita conferma una delle costanti di questo campionato: con il Cagliari, nulla è mai scontato. Nonostante fosse in svantaggio 1-0 al 93', la squadra di Ranieri ha compiuto una straordinaria rimonta. L'inizio è carico di emozioni: Scuffet compie un autentico miracolo sul colpo di testa di Matheus Henrique, ma l'1-0 arriva al 7' grazie a un'altra incornata, questa volta da parte di Erlic. Al 20', il Cagliari sfiora il pareggio, ma il colpo di testa di Prati viene incredibilmente salvato sulla linea da Castillejo. Il Sassuolo risponde con un destro dal limite di Pinamonti, che sfiora il palo alla destra di Scuffet. I padroni di casa tentano ancora con il colpo di testa di Goldaniga, bloccato da Consigli, e poi è Lapadula a sfiorare l'1-1. Nel secondo tempo, Ranieri apre le danze al 59' inserendo Pavoletti e Luvumbo, e poco dopo la situazione si complica ulteriormente per il Sassuolo: Tressoldi, già ammonito, riceve il secondo giallo per un intervento su Lapadula, lasciando la sua squadra in inferiorità numerica. Dionisi reagisce immediatamente con le sostituzioni di Ferrari e Pedersen al posto di Castillejo e Laurienté. Il Cagliari cerca di sfruttare la superiorità numerica, ma la conclusione di Prati viene smorzata e finisce tra le mani di Consigli. Nel finale, Pavoletti prova di testa, ma Matheus Henrique salva sulla linea per due volte. Il Sassuolo sembra trovare il 2-0 con Bahrami, ma il gol viene annullato per fuorigioco millimetrico. Il rimpianto più grande per la squadra di Dionisi arriva quando, nel giro di cinque minuti, il Cagliari ribalta la situazione: al 94', Lapadula trova una deviazione in area e pareggia, mentre al 99', praticamente al termine del tempo regolamentare, Pavoletti segna con una rovesciata spettacolare, fissando il punteggio sul 2-1. È un altro incredibile capovolgimento di fronte orchestrato da Ranieri, che ora si trova al di fuori della zona retrocessione con 13 punti, a -2 dal Sassuolo che può solo rimanere sconfitto e beffato.

2 dicembre 2023
Lazio - Cagliari 1 - 0

All'Olimpico, il Cagliari si presenta dopo il pareggio casalingo contro il Monza, attraversando un periodo positivo con due vittorie e due pareggi nelle ultime cinque partite. La Lazio, attualmente all'undicesimo posto nonostante la qualificazione anticipata agli ottavi di Champions League, è alla ricerca di una svolta in campionato. Nella formazione biancoceleste a tre attaccanti, Immobile torna titolare, Pedro sostituisce l'infortunato Zaccagni e Isaksen viene confermato, mentre Felipe Anderson inizia dalla panchina. Luis Alberto rientra dalla squalifica e, in difesa, il duo centrale è formato da Gila e Patric. Nel Cagliari, la sorpresa è Azzi sulla corsia di sinistra, con Viola ad agire come trequartista dietro alla coppia Lapadula-Petagna. Nandez inizia dalla panchina. Il primo tempo è combattuto e vede la Lazio prendere il comando con Pedro, abile a sfruttare un guizzo sulla destra di Lazzari. Poco prima della mezz'ora, la partita cambia con gli isolani che restano in inferiorità numerica a causa del rosso diretto a Makoumbou. Nonostante il controllo della Lazio, il raddoppio non arriva. Con un'ora di gioco, i padroni di casa mantengono il vantaggio e il controllo numerico. Nonostante il possesso palla, la squadra di casa fatica a trovare il secondo gol. Isaksen lancia Castellanos in velocità, ma Sulemana lo recupera prima del tiro in area. Il Cagliari cerca di avanzare, ma la Lazio difende bene e sembra non concedere nulla. Alla fine, la squadra di Sarri conquista una vittoria importante, soffrendo nel finale quando Provedel, con un grande intervento, salva il risultato su un tentativo di Pavoletti.

26 novembre 2023
Cagliari - Monza 1 - 1

Dopo la recente sconfitta all'Allianz Stadium contro la Juventus, il Cagliari è determinato a recuperare punti per allontanarsi, almeno temporaneamente, dalla zona di retrocessione. Nel frattempo, il Monza cerca di estendere la sua serie positiva a quattro risultati utili consecutivi. Non conosce la sconfitta da oltre un mese e, con una vittoria oggi, si garantirebbe il posizionamento in zona Europa per la giornata. Ciò avverrebbe grazie al raggiungimento di Atalanta e Fiorentina a quota 20 punti in classifica. Il primo tempo all'Unipol Domus è stato vibrante e carico di emozioni, con il Cagliari che ha guidato le azioni e ha ottenuto il vantaggio, dopo soli 10 minuti, da un calcio d'angolo. Dossena è stato abile nel mettere in rete il pallone respinto da Di Gregorio, dopo un colpo di testa di Goldaniga. La squadra di Ranieri ha continuato a minacciare con calci piazzati di Viola, mentre il Monza ha avuto una sola occasione chiara con un tiro da fuori area di Birindelli, parato da Scuffet. Ranieri può essere contento della prestazione dei suoi nei primi 45 minuti, mentre Palladino potrebbe valutare l'inserimento di Ciurria per aumentare la pericolosità offensiva del Monza, che ha avuto difficoltà a superare Colpani tra le linee. Nella seconda metà, la formazione brianzola ha preso in mano il controllo della partita, colpendo la traversa con Mota e pareggiando il punteggio, ancora una volta da un calcio d'angolo, con un colpo di testa di Maric. Nel finale, i biancorossi hanno tentato di portarsi in vantaggio, ma la traversa colpita da Ciurria ha fissato il risultato finale sull'1-1. Con questo pareggio, la squadra di Ranieri recupera terreno dopo la sconfitta con la Juventus e si aggancia all'Empoli al quartultimo posto, posizione che potrebbe significare la salvezza.

11 novembre 2023
Juventus - Cagliari 2 - 1

In questo sabato autunnale, si scontrano la Juventus di Massimiliano Allegri e il Cagliari di Claudio Ranieri, entrambe in un momento positivo. La Juventus arriva alla sfida con una forma in crescita, avendo registrato quattro vittorie consecutive dopo l'0-0 contro l'Atalanta. Un elemento incoraggiante per Allegri è il miglioramento della difesa: dalla pesante sconfitta per 4-2 contro il Sassuolo il 23 settembre, i bianconeri non hanno più subito gol. Anche il Cagliari porta un vento di positività, con vittorie contro Frosinone e Genoa in campionato, oltre a quella in Coppa Italia contro l'Udinese. La squadra di Ranieri, dopo un inizio complicato, sta recuperando fiducia e ha lasciato la zona retrocessione grazie a questo periodo favorevole. Il primo tempo si chiude senza reti, con entrambe le squadre che cercano di colpire in contropiede, mantenendo un buon ritmo di gioco. La svolta avviene nella seconda metà del match, con i difensori che si fanno protagonisti. Al 60esimo minuto, Kostic crossa una punizione verso il secondo palo, dove Bremer colpisce bene di testa, portando la Juventus in vantaggio. Il raddoppio arriva al 70esimo minuto con Kostic che, da calcio d'angolo, serve Rugani, il quale colpisce la traversa prima di mettere a segno il gol con il petto. Il Cagliari accorcia le distanze al minuto 75 con Dossena, che sfrutta un corner di Jankto e insacca di testa sul secondo palo. Nel finale, un tiro di Dossena colpisce il palo, mettendo a dura prova la Juventus. Nonostante le difficoltà nel finale, la Juve riesce a conquistare i tre punti grazie ai gol di Bremer e Rugani, consolidando temporaneamente la leadership in attesa della partita Inter-Frosinone di domani. Il Cagliari si mantiene al quartultimo posto con 9 punti.

5 novembre 2023
Cagliari - Genoa 2 - 1

Il Cagliari prosegue la sua serie di vittorie casalinghe, stavolta superando il Genoa per 2-1 e raggiungendo quota 9 punti, riducendo il distacco a soli due punti dagli avversari di giornata. Grazie a un cambio illuminato di Ranieri durante l'intervallo, con l'ingresso di Viola e Zappa, i padroni di casa sono riusciti a ribaltare la situazione dopo il vantaggio iniziale del Genoa con Gudmundsson. Nella prima metà del match, il Cagliari ha iniziato con un tiro sbilenco di Luvumbo al 6', ma le occasioni da rete sono state rare. I liguri hanno avuto l'opportunità più pericolosa con Vasquez, il cui tiro su punizione ha colpito la traversa. La prima metà si è conclusa senza tiri nello specchio e senza emozioni significative. Il secondo tempo ha visto l'ingresso di Zappa e Viola per il Cagliari, e sono stati loro a cambiare le sorti della partita. Viola ha aperto le marcature al 48', capitalizzando un contropiede con un preciso tiro mancino. Il Genoa ha risposto prontamente con il gol acrobatico di Gudmundsson al 51', sfruttando un errore difensivo degli avversari. Ma i padroni di casa non hanno abbassato la guardia e hanno continuato a premere sull'acceleratore. Dopo tre minuti dal pareggio, è stato Zappa a siglare il gol del vantaggio con un potente destro dopo un'azione corale che ha coinvolto Petagna. Il Genoa ha cercato disperatamente il pareggio, con Puscas che ha avuto un'opportunità chiara, ma Scuffet ha compiuto un intervento decisivo. Nonostante l'assalto finale del Genoa, il Cagliari ha difeso il risultato con successo e ha conquistato altri tre punti preziosi che lo fanno risalire in classifica.

29 ottobre 2023
Cagliari - Frosinone 4 - 2

È l'Unipol Domus ad ospitare l'incontro tra Cagliari e Frosinone, valido per la decima giornata di massima serie. Il Cagliari, guidato da mister Ranieri, è reduce da un pareggio contro la Salernitana e continua a cercare la sua prima vittoria in campionato. Attualmente occupa l'ultima posizione in classifica, avendo ottenuto solo tre pareggi e subito sei sconfitte finora. In casa, la squadra rossoblu ha raccolto solo un punto, ottenendo un pareggio contro l'Udinese nella quarta giornata, ma subendo tre sconfitte con soli due gol segnati e ben nove subiti. Nel corso del primo tempo dell'incontro tra Cagliari e Frosinone, quest'ultimo si dimostra cinico e trascinato dalle magie della coppia Reinier-Soulé. Il Cagliari ha sperimentato sfortuna ma è stato anche frenato da numerosi errori tecnici. Soulé firma una doppietta personale nel giro di 14 minuti, mentre il Cagliari manca un rigore con Mancosu al 30esimo minuto e colpisce il palo con lo stesso numero 5 rossoblu al 44esimo minuto. Inoltre, Nandez subisce un infortunio muscolare e viene sostituito da Zappa nel finale del primo tempo. Nella ripresa, il Cagliari subisce un terzo gol segnato da Brescianini, ma riesce poi a ribaltare la situazione, entusiasmando i tifosi presenti allo stadio. La doppietta di Pavoletti è stata decisiva, il suo primo bis in una partita di Serie A dal 2019, ma l'ingresso di Oristanio è stato altrettanto determinante. Questa vittoria segna il primo successo in campionato per il Cagliari, portandoli a sei punti e facendoli agganciare all'Udinese all'18esimo posto. Il Frosinone, d'altro canto, rimane al 12esimo con altrettanti punti.

22 ottobre 2023
Salernitana - Cagliari 2 - 2

Un epilogo da cardiopalma e mille rimpianti: il Cagliari si trova in vantaggio due volte ma viene raggiunto dalla Salernitana, terminando sul 2-2 e rimandando il loro appuntamento con la vittoria. Questo risultato lascia i rossoblù ancorati all'ultima posizione in classifica. Ranieri sorprende tutti con le sue scelte, schierando Nandez come quarto difensore a destra, Deiola a centrocampo e il ritrovato Mancosu alle spalle della particolare coppia Luvumbo-Oristanio. Questo modulo, il 4-3-1-2, è da sempre il marchio distintivo del Cagliari. La Salernitana inizia con determinazione ma non riesce mai a minacciare seriamente la porta difesa da Scuffet. D'altra parte, è Luvumbo a creare pericolo, impegnando Costil con un tiro ravvicinato al 17esimo minuto e segnando dieci minuti dopo su un assist di Mancosu, anche se partiva in fuorigioco. La squadra di Inzaghi si avvicina al gol con un tocco di Dia che finisce sul lato esterno della rete, mentre Prati ci prova da fuori due minuti dopo, ma Costil salva ancora deviando in angolo. All'intervallo si arriva sullo 0-0. Al 79esimo minuto, Viola recupera palla sulla trequarti, serve Jankto che mette in movimento Luvumbo, e Zito non perdona. La Salernitana pareggia all'86' con una brillante azione di Dia, quando sembrava che il Cagliari avesse il controllo del match. Ma nel folle finale, Shomurodov, subentrato a Luvumbo, offre a Viola l'assist per il 2-1. Poi, al minuto 90+5, il Var assegna un rigore per un tocco di mano di Viola. Dopo lunghi controlli, Dia dal dischetto non sbaglia. La partita sembra non finire mai, con un colpo di testa di Jankto parato all'ottavo minuto di recupero finale. Il fischio finale, dopo 101 minuti, certifica il 2-2 che lascia tutti insoddisfatti.

8 ottobre 2023
Cagliari - Roma 1 - 4

Quarta sconfitta consecutiva per il Cagliari che non è riuscito a sovrastare la Roma, nel match valido per l'ottava giornata di campionato in corso. Da una parte troviamo i giallorossi determinati a portare avanti la loro ripresa stagionale dopo un avvio molto complicato, mentre dall'altra vediamo i sardi ancora a quota zero sconfitte e in fondo alla classifica generale. Ranieri decide di affidare la sua strategia offensiva al tandem formato da Oristanio e Petagna, e Mourinho sceglie di puntare sulla sua coppia d'attacco Dybala e Lukaku. Nei primi 45 minuti assistiamo ad un uno-due micidiale dei capitolini, che conquistano un doppio vantaggio al 19' e 20' minuto di gioco. Prima un sinistro chirurgico di Aouar che sconfigge il portiere con facilità, e poi un raddoppio immediato con cross di Karsdorp e una battuta di petto del belga da posizione ravvicinata. La Roma si conferma meritatamente in vantaggio mentre il Cagliari deve riprendere la giusta concentrazione per affrontare il secondo tempo. Nella ripresa, però, i giallorossi continuano a dominare il campo sardo con una clamorosa rete di Belotti, poi convalidata dal check VAR. Al minuto 59, arriva il poker capitolino che coincide con la doppietta giornaliera del nuovo acquisto Lukaku. Al 77esimo, il giovanissimo Prati raccoglie un pallone vagante al limite dell'area e segna il primo gol rossoblu della partita; peccato per l'annullamento del VAR dovuto al fuorigioco di Pavoletti. Al minuto 87, i padroni di casa riescono finalmente a rendersi pericolosi e a bucare la porta giallorossa grazie al potente rigore calciato da Nandez, concesso per un tocco di mano di Cristante. Cala il sipario all'Unipol Domus, con una seconda vittoria consecutiva per la formazione di Mourinho e l'ennesima sconfitta per gli uomini di Ranieri.

2 ottobre 2023
Fiorentina - Cagliari 3 - 0

Un'altra battuta d'arresto per il Cagliari di Ranieri che nemmeno questa volta riesce a collezionare una vittoria, dopo due pareggi e quattro sconfitte dal suo inizio di campionato. Si tratta di due squadre con situazioni completamente diverse: la Fiorentina al momento occupa la sesta posizione con 11 punti totali, mentre il Cagliari rimane sul fondo della classifica a rischio retrocessione. Dal punto di vista offensivo, i viola schierano la loro punta d'attacco Beltran e i sardi puntano sul fedele tandem composto da Petagna e Shomurodov. È già al terzo minuto di gioco che i padroni di casa passano in vantaggio con la rete di Nico Gonzalez: una punizione calciata dalla destra posiziona il pallone al centro dell'area, dove incontra il numero 10 viola pronto a trafiggere Radunovic con un tiro rasoterra. Non finisce qui il primo tempo, perché al minuto 21 ci pensa Dossena a raddoppiare il sorpasso con un autogol nel tentativo di deviare il pallone calciato da Kayode dalla fascia destra. Il Cagliari si trova ormai in completo controllo degli uomini di Italiano, senza riuscire a costruire trame pericolose nella metà campo casalinga. Nella seconda frazione i sardi tentano una ripresa con un'occasione per Dossena, che però non è abile a trovare lo specchio della porta. Al quarto minuto di recupero finale, M'Bala Nzola mette fine al match segnando il tris viola su Radunovic, immobile davanti al pallonetto chirurgico dell'angolano. Cala il sipario all'Artemio Franchi con un risultato di 3-0 a favore dei padroni di casa, che salgono in piena zona Europa mentre i sardi di Ranieri scendono in ultima posizione con ancora zero vittorie stagionali.

27 settembre 2023
Cagliari - Milan 1 - 3

L'Unipol Domus è pronto per il match tra Cagliari e Milan, valido per la sesta giornata di Serie A. I padroni di casa si presentano con soli punti ottenuti dai pareggi con Torino e Udinese e ancora zero successi conquistati in questo avvio di campionato. Dall'altra parte, il Diavolo è determinato a rimanere nella scia dell'Inter. Pioli sceglie di schierare il tridente offensivo composto da Pulisic-Okafor-Chukwueze. Ranieri, invece, si affida a Petagna come unica punta d'attacco. A metà del primo tempo, sono i sardi a passare in vantaggio con la rete di Luvumbo sugli sviluppi di un fallo laterale. Il suo sinistro esplode sotto la traversa e lascia Sportiello immobile davanti alla porta. La reazione dei rossoneri non tarda ad arrivare e, al minuto 40, riescono a trovare il prezioso pareggio: cross rasoterra di Pulisic, bloccato con poca fermezza da Radunovic che si fa scappare la sfera e permette a Okafor di insaccarla nella rete casalinga. Le emozioni della prima frazione non finiscono qui: al 45' un corner preciso di Rejiners su Tomori, permette al rossonero di sganciare una cannonata imprendibile per il portiere. Le squadre tornano in spogliatoio con il risultato di 2-1 in favore della formazione di Pioli. Nella ripresa, il Cagliari tenta un recupero ma continua a subire la dominanza del Milan nella sua metà campo. Al sessantesimo Loftus-Cheek firma il tris rossonero sui padroni di casa, con un potentissimo destro indirizzato nell'angolino basso della porta. La girandola di cambi di Ranieri non fa sbloccare la situazione dei sardi, che all'88' perdono una grande occasione di ridurre le distanze con gli avversari. Al termine del match, l'esito di 3-1 porta i rossoneri momentaneamente in vetta alla classifica, mentre i rossoblu vengono sorpassati dall'Empoli e si posizionano come ultimi.

24 settembre 2023
Atalanta - Cagliari 2 - 0

Ennesima sconfitta per gli uomini di Ranieri, questa volta al Gewiss Stadium, nel match contro l'Atalanta valido per la quinta giornata di campionato. Gli uomini di Gasperini cercano la terza vittoria stagionale, dopo due successi e due sconfitte, reduci anche dal trionfo in Europa League contro il Rakow. Al contrario, la squadra di Ranieri si presenta ancora senza vittorie e con un solo gol segnato fino ad ora. I rossoblù devono sicuramente rivedere la loro tattica offensiva se vogliono lasciarsi la zona di retrocessione alle spalle. La formazione sarda non si trova in una situazione molto favorevole: sono sette le assenze che Ranieri deve colmare, una di Wieteska squalificato e le restanti dovute ad infortuni. Il primo tempo è firmato neroazzurro per la grande dominanza dei casalinghi sul campo. Primo tentativo della Dea al minuto 14 con il sinistro di De Ketelaere, che ci riprova a metà della frazione ma vede solo un annullamento del gol per fuorigioco di Lookman. Il vantaggio dei padroni di casa arriva al minuto 33, quando l'attaccante belga sfugge da Dossena e serve un ottimo pallone a Lookman, pronto a depositare la sfera in porta. Nella ripresa, il Cagliari tenta molte reazioni ma tutte concluse fuori dai pali o bloccate dal muro difensivo casalingo. Al minuto 76, Ranieri vede il recupero sempre più lontano dopo il raddoppio firmato da Pasalic: il numero 88 si fa strada fino al limite dell'area, dove sferra un colpo micidiale nell'incrocio di Radunovic. La partita termina con un gol per tempo della Dea, che si porta al sesto posto con 9 punti in tasca. Il Cagliari, invece, continua la sua discesa in fondo alla classifica, fermo a quota 2.

17 settembre 2023
Cagliari - Udinese 0 - 0

Durante questa quarta partita di Serie A, il Cagliari ha avuto l'opportunità di trovare la sua rivalsa dopo un pareggio e due sconfitte, riuscendo a creare molte occasioni in campo ma nessuna finita in porta. Ranieri decide di mettersi a specchio con i bianconeri adottando il 3-5-2: della vecchia formazione rimane solo Dossena al centro, mentre le novità vedono Witieska a destra, Hatzidiajos a sinistra, e Zappa e Augello sulle corsie laterali. L'incontro inizia con ritmi molto blandi e tanti errori da entrambe le parti. Si percepisce un buon equilibrio in campo ma le occasioni più pericolose sono a favore dei casalinghi. Nella prima frazione solo il palo di Luvumbo al minuto 42 riesce a catturare l'attenzione degli spettatori, mentre per il resto del tempo la partita si mostra molto sottotono e con pochissime iniziative offensive. Bravo Deiola a tentare una reazione verso gli ultimi minuti prima dell'intervallo, ma il suo errore di testa ha negato il sorpasso rossoblu. Anche nella ripresa il Cagliari si presenta sempre un gradino più in alto rispetto all'Udinese, completamente assente dall'inizio alla fine del match. Al minuto 67 Deiola sfiora per l'ennesima volta il gol del vantaggio, non riuscendo a sfruttare una perfetta transizione sarda nella difesa avversaria. L'incontro si conclude nello stesso modo con cui è iniziato: a reti inviolate. La squadra di Ranieri va a quota 2 punti e gli uomini di Sottil a quota 3.

2 settembre 2023
Bologna - Cagliari 2 - 1

Una sconfitta molto dura per il Cagliari che, dopo un pareggio con il Toro e un ko contro l'Inter, non riesce a recuperare terreno in classifica. È il Dall'Ara del Bologna ad ospitare gli isolani di Ranieri in questo match valido per la terza giornata di campionato. Il primo brivido è per i padroni di casa al settimo minuto, con un destro di Karlsson dritto nell'incrocio dei pali. Al minuto 17, assistiamo ad uno dei primi tentativi degli ospiti: grande difesa del pallone da parte di Petagna, poi servito ad Augello e concluso in un traversone centrale molto facile per Skorupski. Cinque minuti dopo, gli isolani passano in vantaggio grazie ad un sinistro angolato di Luvumbo su assist di Wieteska. Il primo tempo termina con un buon avvio del Bologna e un sorpasso inaspettato del Cagliari. Nella ripresa inizia il recupero della squadra di Motta, che trova il pareggio al 59': pallone servito da Kristiansen per Zirkzee, che con il suo sinistro batte Radunovic sul primo palo. Al minuto 73 una grande occasione sprecata dal Bologna su rigore di Orsolini, può rappresentare una chance fondamentale per un sorpasso degli isolani. Ci prova Sulemana a riportare la squadra in vantaggio, ma il suo missile finisce per colpire il secondo palo. Il risultato sembra essersi bloccato sul pareggio, ma al minuto 89 la rete di Fabbian firma la vittoria casalinga di questo incontro: tiro di Kristiansen respinto da Radunovic e insaccato da Fabbian in rete. La partita si conclude con un esito di 2-1 a favore del Bologna di Motta, lasciando i sardi fermi a quota 1 punto in classifica.

28 agosto 2023
Cagliari - Inter 0 - 2

Una partita già conclusa nel primo tempo, con una doppietta neroazzurra al 21' e al 30', che determina la prima sconfitta stagionale per gli isolani di Ranieri. Match aggressivo già dal fischio iniziale, con un tentativo di Lautaro al 14' che termina sul palo ed una risposta casalinga al 16' di Nandez che esce fuori misura. Il vantaggio ospite arriva al minuto 21 con la rete di Dumfries, grazie al suo potente destro imprendibile per Radunovic. I neroazzurri raddoppiano solo nove minuti più tardi: al 30' l'azione collettiva di Dimarco, Thuram e Laurato permette all'argentino di bucare la rete avversaria. Gli isolani appaiono confusi e disorientati dopo questa doppietta, ma per loro i problemi non finiscono qui. Al minuto 34, Pavoletti è costretto ad abbandonare il campo per un problema muscolare, costringendo Ranieri a dover riorganizzare la sua strategia. I primi 45 minuti terminano con un doppio vantaggio ospite di 2-0, una situazione sicuramente difficile da recuperare per il Cagliari.

Nel secondo tempo Inzaghi sceglie di proteggere il vantaggio, mentre Ranieri opta per una mossa più strategica con Nandez come mezzala destra. Al 55', gli spalti dell'Unipol Domus applaudono Luvumbo per aver creato una ghiotta occasione nella metà campo avversaria, sfortunatamente respinta dalla difesa neroazzurra. Proteste dei rossoblù al 72' per un atterraggio su Luvumbo, che il direttore di gara non ritiene rilevante. Durante gli ultimi minuti di match, gli isolani sfruttano una ghiotta occasione per accorciare le distanze, ma incontrano solo le mani del portiere neroazzurro. Il triplice fischio finale dichiara questa partita conclusa, con l'Inter a punteggio pieno e il Cagliari di nuovo a bocca asciutta.

21 agosto 2023
Torino - Cagliari 0 - 0

Gli uomini di Ranieri vengono ospitati tra le porte dell'Olimpico di Torino, in questa prima giornata di Serie A. Una partita avara di colpi di scena e reali occasioni da gol, affrontata dai casalinghi con poca determinazione e dagli ospiti con un'attenzione limitata alla strategia difensiva. La prima opportunità è per Sanabria, che con un ottimo destro al volo costringe Radunovic a parare il tiro in corner. Il Cagliari ribatte con Azzi che, però, finisce per spedire la palla in alto fuori dal campo. Al minuto 16, gli isolani si avvicinano molto al vantaggio ma fanno sfumare anche questa chance: ottima intenzione di Nandez che incontra i riflessi di Milinkovic-Savic, determinato a togliere quel pallone dall'angolo sotto la traversa. Il Toro replica con una testata di Schuurs e un destro di Ricci, entrambi conclusi senza festeggiamenti. Le squadre tornano in spogliatoio con entrambe le reti ancora inviolate e la necessità di sbloccare l'esito della partita.

La ripresa si apre con uno scatto in contropiede di Radonjic, che conclude l'azione con un calcio d'angolo. Al minuto 59, i casalinghi ritentano con un destro ben calibrato di Vojvoda, ma anche questa volta finisce per uscire dal campo. Gli ospiti si mostrano pericolosi quando Jankto calcia da una posizione molto buona, peccato che il tiro si rivela troppo debole e finisce tra le mani di Milinkovic. Dopo una girandola di sostituzioni, anche Pavoletti cerca il confronto con il portiere torinese, ma Milinkovic non ha intenzione di far varcare la propria porta. L'arbitro fischia la fine del match e il risultato rimane quello iniziale: il campionato degli isolani inizia con un pareggio in trasferta che non reca nessun danno grave alla squadra, ma che sicuramente dovrà mostrare più coraggio nella prossima sfida contro l'Inter.

19 maggio 2023
Cosenza - Cagliari 0 - 1

Sono molte le occasioni per andare al gol create da Cosenza e Cagliari in questa 38esima giornata di Serie B. Le squadre infatti giocano con la voglia di fare bene in questa ultima giornata di campionato che potrebbe essere utile a migliorare o a consolidare la propria posizione in classifica. Ai sardi però basta un solo gol per portarsi a casa la vittoria. La rete arriva al 24’ con Lapadula che mette dentro la palla da posizione ravvicinata. Il Cosenza ci prova almeno ad eguagliare il risultato ma i Lupi della Sila non ce la fanno. Il Cagliari quindi si porta a casa la vittoria con un risultato finale di 1 a 0 con Lapadula che decide le sorti delle due squadre.

13 maggio 2023
Cagliari - Palermo 2 - 1

Cagliari e Palermo, sono altre due delle protagoniste della 37esima giornata di Serie B. I rosanero non fanno passare molto dall’inizio del match per realizzare il primo gol. Al 16’ infatti va a segno Segre siglando il vantaggio per 1 a 0 dei siciliani. I sardi però non restano a guardare e al 25’ ripristinano subito il risultato grazie al gol di Deiola al 25’. La prima frazione di gioco quindi si chiude con un risultato parziale di 1 a 1. La rete decisiva però arriva al 64’ di nuovo per il Cagliari grazie a Lapadula. Il giocatore porta alla vittoria la squadra chiudendo il match con un risultato di 2 a 1.

05 maggio 2023
Perugia - Cagliari 0 - 5

Una vittoria schiacciante quella del Cagliari che gioca in casa del Perugia per la 36esima giornata di campionato. I sardi realizzano ben 5 gol sotto gli occhi degli umbri che non riescono a tenere testa alla squadra avversaria. Lapadula infatti va a segno da posizione ravvicinata già al 5’ siglando il vantaggio dei rossoblu. Il secondo gol invece arriva al 30’ grazie a Azzi che prima colpisce il palo ma poi la palla entra in porta. Sulla fine del primo tempo poi, al 45’, Mancosu segna di pallonetto e porta il Cagliari sul 3 a 0. Il primo tempo quindi si conclude proprio con il vantaggio netto dei sardi a discapito dell’avversaria. Il Perugia non sta riuscendo a contenere il gioco dei rossoblu. Ad infierire poi arriva subito la rete di Kourfalidis ancora per il Cagliari al 49’ ma poi a chiudere il match c’è di nuovo Lapadula che all’87’ firma la doppietta nonché il quinto gol della giornata. Termina infatti 5 a 0 per i sardi il match di ritorno contro il Perugia.

30 aprile 2023
Cagliari – Ternana 2 – 1

Partita combattuta quella che si gioca tra Cagliari e Ternana per il match di ritorno della stagione 2022/23. I sardi segnano a distanza di pochi minuti dal fischio di inizio del match. Al 4’ infatti Deiola prende palla e la mette dentro portando così in vantaggio il Cagliari. Gli umbri però non fanno passare molto prima di arrivare al pareggio. È il 12’ quando Partipilo mette dentro la palla per la Ternana. Il primo tempo quindi si chiude con un pareggio provvisorio di 1 a 1. A decidere il risultato del match quindi è il gol di Zappa al 60’ che porta alla vittoria il Cagliari per 2 a 1.

22 aprile 2023
Parma - Cagliari 2 - 1

È il momento del match di ritorno anche per Parma e Cagliari che si scontrano in 34esima giornata di Serie B. A conquistare la giornata sono i padroni di casa ma a realizzare la prima rete dell’incontro è il Cagliari. Al 32’ infatti conquista la porta avversaria Lapadula facendo passare in vantaggio la squadra. I ducali però non si lasciano abbattere e al 62’ non falliscono l’opportunità di un rigore ottenuto che a trasformare è Vazquez. Pareggio raggiunto ma il Parma non si ferma qui. A consolidare il risultato è Man al 77’ che decide il risultato finale dell’incontro. I ducali infatti conquistano la vittoria per 2 a 1.

15 aprile 2023
Cagliari – Frosinone 0 – 0

Il ritorno tra Cagliari e Frosinone si gioca in 33esima giornata di Serie B. Le due squadre ci provano ad arrivare al gol ma non riescono ad andare a segno entro la fine del primo tempo. I sardi giocano in maniera incisiva costringendo i ciociari a concentrarsi più sulla difesa piuttosto che sull’attacco. Il gol però non arriva e la prima frazione di gioco si chiude a reti inviolate. Durante la seconda metà dell’incontro però il gioco si fa più agitato. Attimi di tensione durante i primi minuti della ripresa quando al Cagliari viene assegnato un rigore per fallo su Lapadula poi revocato dall’arbitro dopo un check del VAR. Non arrivano altre reti però per i minuti restanti e l’incontro si chiude sullo 0 a 0.

10 aprile 2023
Pisa - Cagliari 0 – 0

Un match in equilibrio quello di ritorno tra Pisa e Cagliari che scendono in campo durante la 32esima giornata di Serie B. Non mancano però le azioni intraprendenti durante la prima frazione di gioco sia da una parte che dall’altra. I ritmi infatti sono piuttosto alti. Il Cagliari si fa avanti con Lapadula e Lella ma entrambi i giocatori non riescono a trovare la conclusione. I toscani invece si fanno notare con Torregrossa e Moreo ma anche i due giocatori del Pisa non cambiano il risultato del match. La prima frazione di gioco quindi termina ancora sullo 0 a 0. L’intensità del match è la stessa anche durante la seconda metà di gioco. Sia Pisa che Cagliari non si arrendono al pareggio e ce la mettono tutta per avvicinarsi al gol. Incalzanti soprattutto gli ultimi minuti del match con i tentativi di Azzi e Lapadula per i sardi mentre per i toscani ci prova Sibilli. Nessuno però riesce ad andare a segno. L’incontro quindi termina con il pareggio di 0 a 0.

01 aprile 2023
Cagliari - Sudtirol 1 – 1

È pareggio di 1 a 1 tra Cagliari e Sudtirol che si affrontano in 31esima giornata di campionato. Manca una manciata di giornate prima della fine della stagione e le squadre dovranno mettercela tutta per migliorare la loro posizione in classifica. Durante la prima frazione di gioco il Cagliari si fa avanti più volte e alla fine al 30’ riesce a conquistare la palla avversaria con Lapadula. Il giocatore regala il vantaggio alla squadra e la prima metà di gioco si chiude sull’1 a 0 dei sardi. Gli altoatesini però non si lasciano intimidire e in più hanno un’occasione d’oro per riequilibrare il risultato. All’87’ infatti al Sudtirol viene assegnato un rigore che Larrivey mette dentro. Non manca molto alla fine dell’incontro. Le due squadre però non riescono ad andare a segno di nuovo e la gara si chiude proprio sull’1 a 1.

18 marzo 2023
Reggina – Cagliari 0 – 4

Il match di ritorno tra Reggina e Cagliari si gioca in 30esima giornata di Serie B. I sardi non danno modo ai calabresi di farsi avanti. All’11’ infatti arriva il primo gol della squadra con Lapadula. Al 44’ invece è ancora il Cagliari ad andare a segno stavolta su rigore. A seguito del fallo di mano di Camporese, è ancora Lapadula a trasformare il tiro e a mettere dentro la palla. Sul finale del primo tempo quindi il risultato parziale è di 2 a 0 per i sardi. Una situazione difficile per la Reggina da recuperare ma rimane ancora la seconda metà del match da giocare. Al Cagliari però viene assegnato un altro rigore. Stavolta il fallo di mano è di Pierozzi. A tirare il penalty è Mancosu che al 63’ quindi sancisce il 3 a 0 dei sardi. Come se non bastasse poi, sul finale di partita, arriva anche il quarto gol. Zappa, al 90’+3’, riceve palla da Lapadula e la mette in porta da posizione ravvicinata. Niente da fare per la Reggina: i calabresi devono accettare la sconfitta per 4 a 0.

10 marzo 2023
Cagliari – Ascoli 4 – 1

Ottiene una vittoria netta il Cagliari, che in 29esima giornata si scontra con l’Ascoli. A passare per primi in vantaggio però sono i marchigiani. Al 19’ infatti a prendere palla è Forte che anticipa il portiere avversario e riesce a mettere dentro la palla. Non ci saranno altre reti durante la prima frazione di gioco: il risultato parziale del match quindi è di 1 a 0 per l’Ascoli. Il Cagliari però è inarrestabile al secondo tempo. La squadra realizza ben 4 reti. La prima è di Lapadula al 56’ seguito poi da Mancosu al 61’. Lapadula però poi si ripete all’84’ mentre a chiudere i gol della giornata c’è Zappa. L’Ascoli quindi parte bene ma nella seconda parte della partita non contiene l’impeto della formazione avversaria. L’incontro quindi si chiude con un punteggio di 4 a 1 per il Cagliari.

05 marzo 2023
Brescia - Cagliari 1 - 1

Uno dei match di 28esima giornata ha come protagoniste Brescia e Cagliari. Il risultato si decide tutto durante la seconda frazione di gioco. Le due squadre però provano a conquistare la palla avversaria anche durante il primo tempo. Sono molti infatti i tentativi da parte delle due formazioni ma i giocatori faticano a far arrivare la conclusione. Il primo tempo quindi si chiude a reti ancora inviolate. Al ritorno in campo per la ripresa il Cagliari ottiene un rigore e quindi la possibilità di poter passare in vantaggio. Il fallo è di Huard su Luvumbo ma a tirare è Lapadula. Il portiere avversario non riesce a capire la direzione della palla e non intercetta il tiro. Il risultato parziale al 67’ passa quindi sull’1 a 0. Il Brescia però non fa passare molto prima di recuperare. Al 77’ infatti Bisoli mette la palla nell’angolo della porta. Il risultato del match torna ora in equilibrio. Prima della fine dell’incontro però non arrivano altre reti. Il match quindi si chiude proprio con il pareggio di 1 a 1.

01 marzo 2023
Cagliari - Genoa 0 - 0

Un match dai ritmi movimentati quello che si gioca tra Cagliari e Genoa valido per la 27esima giornata di Serie B. Durante la prima frazione di gioco le due squadre si fanno avanti più di una volta ma la conclusione non riesce ad arrivare. Per il Genoa ci prova Puscas più di una volta mentre il Cagliari avrebbe potuto sfruttare meglio l’errore di Martinez che passa la palla a Luvumbo ma il giocatore non si fa trovare pronto per metterla in porta. Il risultato parziale alla fine del primo tempo quindi è ancora di 0 a 0. All’inizio della ripresa invece sembrava essere arrivata per il Cagliari l’occasione d’oro per conquistare il vantaggio. Al 47’ Sabelli fa fallo su Luvumbo. L’arbitro quindi decide di assegnare un rigore ma dopo la revisione del Var decide per un calcio di punizione. Niente da fare quindi per i sardi. Ulteriore delusione per la squadra è poi quella del gol annullato. Al 55’ Nandez va a segno ma l’arbitro rileva un fuorigioco del giocatore e quindi il risultato torna sullo 0 a 0. Si chiuderà proprio così il match. Le due squadre si portano a casa 1 punto a testa terminando l’incontro a reti inviolate.

25 febbraio 2023
Venezia - Cagliari 0 - 0

Un match equilibrato quello che si gioca in 26esima giornata tra Venezia e Cagliari. Ci sono alcuni tentativi di andare al gol da parte di entrambe le squadre ma le due formazioni faticano a veder arrivare la conclusione. Al 6’ ci prova Ellertsson ma il suo tiro dai 25 metri non va a buon fine e al 41’ sono poi i sardi a provarci con Luvumbo che però colpisce la traversa. Sulla chiusura del primo tempo le due squadre sono ancora 0 a 0. Nella seconda frazione di gioco le dinamiche in campo non sono molto diverse. I sardi fanno un altro tentativo, stavolta con Prelec, che però non riesce a mettere dentro la palla di testa. Sul finale di partita poi i lagunari realizzano un’azione che non va in porto di pochissimo. Johnsen riceve palla da Novakovich e realizza un tiro che sembrava stesse per entrare ma poi il portiere avversario lo blocca all’ultimo. Niente da fare, le due squadre non riescono a sbloccare il risultato finale del match che termina quindi sullo 0 a 0.

18 febbraio 2023
Bari - Cagliari 1 - 1

Si chiude con un pareggio all’ultimo secondo, il match tra Bari e Cagliari valido per la 25esima giornata di Serie B. I sardi si fanno avanti da subito e infatti passano in vantaggio dopo 2 minuti dall’inizio della partita. Ad andare a segno è Lapadula che mette dentro la palla vicinissimo alla porta. Questa sarà però l’unica buona occasione per entrambe le squadre di andare al gol. Buona comunque la difesa del Cagliari che riesce a mantenere il vantaggio e a non farsi mettere sotto assedio dal Bari. Alla fine della prima frazione di gioco il punteggio è quindi ancora di 1 a 0 per i sardi. I pugliesi cercano di recuperare durante il secondo tempo ma i tentativi non vanno a buon fine. L’occasione da non perdere però arriva sul finale di partita quando al Bari viene assegnato un rigore. È fallo di Makoumbou su Maiello: Antenucci trasforma il tiro al 90’+5’ e regala il pareggio alla squadra sul finale di partita. 1 a 1 è il risultato finale del match.

11 febbraio 2023
Cagliari – Benevento 1 - 0

Si porta a casa la giornata il Cagliari che gioca in casa contro il Benevento. Partita dai ritmi piuttosto lenti che al primo tempo vede arrivare qualche tentativo di andare a rete per entrambe le squadre. Il gol però non c’è ancora e infatti il primo tempo si chiude a reti inviolate. AL 76’ invece passano in vantaggio i sardi con Lapadula: il giocatore regala il vantaggio al Cagliari andando dritto in porta. Il Benevento però cerca di rispondere e infatti mette la palla a rete all’86’ ma il gol viene annullato per fallo di mano. Niente da fare per i campani quindi. Il Cagliari si porta a casa l’incontro con un risultato finale di 1 a 0.

3 febbraio 2023
Modena - Cagliari 2 - 0

Il Cagliari si arrende al Braglia di Modena, un insuccesso meritato considerando la prestazione poco convincente del club rossoblù. Fin dai primi minuti di gioco i canarini hanno mostrato maggiore aggressività, con un primo avvertimento al settimo minuto con il colpo di testa di Diaw sugli sviluppi di un corner, il pallone non trova la porta. Al 17' si propone Giovannini su punizione, ma Radunovic risponde presente. Serve un episodio per sbloccare il punteggio e arriva poco dopo il ventesimo minuto, l'arbitro rivede al Var un contatto fra Makoumbou e Falcinelli e assegna il calcio di rigore al Modena. Sul dischetto si posiziona Diaw, che con una trasformazione perfetta regala l'1-0 ai suoi. Poco dopo il Cagliari si divora il gol del pareggio durante una mischia in area che alla fine viene salvata da Gagno. I sardi rimangono poi in dieci per l'espulsione di Rog, punito per un intervento duro su Peregreffi. Nel secondo tempo il Modena continua ad attaccare fin quando non chiude la partita all'83', ci pensa Bonfanti con un gran sinistro sotto al sette su assist di Magnino, lo stesso Bonfanti sfiora il tris nel recupero con una conclusione alta dall'altezza del dischetto. Finisce 2-0, il Cagliari rimane al sesto posto in classifica.

27 gennaio 2023
Cagliari - Spal 2 – 1

Si tengono testa Cagliari e Spal che si scontrano in occasione della 22esima giornata di Serie B. I sardi passano in vantaggio per primi grazie alla rete di Altare al 15’ ma gli estensi ce la mettono tutta per recuperare. La rete che sancisce il pareggio arriva a pochi minuti dalla fine della prima frazione di gioco. Al 42’ segna Celia che sfrutta benissimo il cross di Prati. Si chiude sull’1 a 1 quindi il primo tempo. Entrambe le squadre sanno che potrebbe bastare una sola rete per portare a casa la vittoria. Il Cagliari però attua un gioco più attivo nei confronti della Spal e infatti al 70’ va al gol di nuovo con Altare ma l’arbitro si rimette al VAR che segnala un’irregolarità di Lapadula. Sarà però poi lo stesso Lapadula a segnare al 76’ firmando così la vittoria dei sardi sugli estensi. Il match termina quindi con la vittoria del Cagliari per 2 a 1.

21 gennaio 2023
Cittadella - Cagliari 0 – 0

Uno scontro nel quale nessuna delle due formazioni, tra Cittadella e Cagliari, riesce ad avere la meglio. È chiara la superiorità dei sardi durante il match ma il Cittadella si difende alla grande. Il Cagliari infatti ci prova a farsi avanti ma viene sempre bloccato dalla difesa e dal portiere avversario. Questo testa a testa tra le due squadre quindi si chiude con un risultato ancora bloccato alla fine del primo tempo. Durante la seconda frazione di gioco le dinamiche non sono molto diverse: al 52’ c’è anche l’espulsione di Salvi e il Cittadella rimane con un giocatore in meno. Poteva essere un’ottima occasione per il Cagliari per cercare di sovrastare l’avversaria ma di fatto i sardi non riescono ad arrivare alla conclusione. Il match termina quindi con un pareggio bloccato sullo 0 a 0.

14 gennaio 2023
Cagliari - Como 2 – 0

Superiorità del Cagliari in 20esima giornata che affrontano il match di andata contro il Como. I sardi infatti conquistano il primo gol al 16’ con Pavoletti che mette dentro la palla al volo portando in vantaggio la squadra. I sardi arrivano quindi alla conclusione e sarà l’unica rete prima della fine del primo tempo. Durante la ripresa i sardi si ripetono: a segnare stavolta è Azzi che al 49’ va a segno con un tiro potente che il portiere avversario non riesce a intercettare. Il risultato è ora di 2 a 0 a sfavore del Como. I lombardi invece al 57’ fanno sfumare un’ottima occasione con Cerri che fa un tentativo dalla distanza ma la palla non entra. I biancoblu a questo punto non possono fare altro che accettare la sconfitta da parte dei sardi. La vittoria è del Cagliari che si porta a casa la giornata con un risultato di 2 a 0.

26 dicembre 2022
Cagliari - Cosenza 2 – 0

Si portano a casa una vittoria netta i sardi del Cagliari che in 19esima giornata si scontrano con il Cosenza. Entrambe le squadre però peccano di incisività e non portano a casa nessun gol entro la fine del primo tempo. Termina sullo 0 a 0 quindi la prima frazione di gioco. La ripresa invece è il momento di fioritura del Cagliari. La prima rete arriva al 65’ grazie a Lapadula con un tiro di testa. All’86’ poi la squadra si ripete e Lella va a segno piazzando la palla all’angolo della porta. Il Cosenza risulta piuttosto assente e non riesce a contrastare la superiorità del match del Cagliari. L’incontro si chiude quindi con un punteggio di 2 a 0 per i sardi.

11 dicembre 2022
Palermo - Cagliari 2 – 1

Sfida difficile e molto importante per il Cagliari che si trova ad affrontare il Palermo per la 18a giornata di campionato. La gara ha inizio con i rosanero nettamente più in forma. Le due società si possono dire avversarie poiché impegnate nella stessa porzione di classifica. Il loro scopo è quello di avvicinare il più possibile la zona play-off chiudendo il discorso salvezza al più presto. A portarsi avanti per primo è il Palermo che trova il gol del vantaggio con Matteo Brunori: bel gol al minuto 37, un calcio di rigore trasformato magistralmente spiazzando il portiere avversaria. Importante il fallo di Nandez su Stulac in area di rigore che consente ai siciliani di ottenere il tiro dagli undici metri. Nel corso del secondo tempo il Cagliari riesce a trovare la rete del raddoppio contro i rosanero con Jacopo Segre al minuto 53: Stulac batte il corner, la palla termina sulla testa di Segre che schiaccia in rete battendo per la seconda volta il portiere avversario. Inutili i tentativi del Cagliari, non riesce a trovare la rete decisiva per la conquista dei tre punti, ma riesce a ridurre la distanza con il gol al minuto 90'+5' di Pavoletti: Luvumbo crossa in mezzo e trova il compagno di squadra che devia in porta di testa. La partita termina 2 a 1 e consegna i tre punti al Palermo.

11 dicembre 2022
Cagliari - Perugia 3 – 2

Il Cagliari batte 3-2 il Perugia. In avvio di gara, Perugia pericoloso con Strizzolo che, tutto solo davanti al portiere Radunovic, colpisce male. Al minuto 11, Falco serve Lapadula il cui tentativo viene sventato da un attento Gori. Il Cagliari passa al 20’, quando Nandez serve Pavoletti che, di testa, fa l’1-0. Sette minuti dopo il Cagliari raddoppia: Lapadula controlla il pallone dopo un rimpallo e lo infila in rete per il 2-0. Il Perugia risponde due minuti dopo con Strizzolo, che batte Radunovic e accorcia le distanze. Nella ripresa, Gori sventa il tentativo in tap-in di Lapadula, poi Zappa commette fallo in area su Strizzolo ed è penalty per il Perugia: dal dischetto Casasola fa il 2-2. Poco dopo la mezzora, il Cagliari torna in vantaggio grazie al colpo di testa di Lapadula (deviazione di Gori, palo e 3-2). In pieno recupero, chance per il Perugia, ma Luperini colpisce male la palla a tu per tu con Radunovic. Il Cagliari vola a quota 22 punti in classifica, il Perugia rimane ultimo a 13.

07 dicembre 2022
Ternana - Cagliari 1 – 0

Nel match di anticipo della 16esima giornata del campionato di Serie B, la Ternana ottiene una preziosa vittoria contro il Cagliari. Finisce 1-0 al Liberati, i rossoverdi si impongono sul Cagliari e salgono a quota 26 punti in classifica. I padroni di casa partono forte e si procurano subito un calcio di rigore che Falletti trasforma dagli 11 metri. I sardi faticano a rispondere, la sfida sembra un monologo rossoverde, poi Viola sfiora il pari, ma la conclusione è alta. Dall’altra parte, Partipilo sfiora il raddoppio di testa, poi, nella ripresa, il Cagliari ottiene un penalty per fallo di mano in area di Di Tacchio: dal dischetto, Pavoletti si fa ipnotizzare da Iannarilli. La Ternana difende il vantaggio e conquista i tre punti.

03 dicembre 2022
Cagliari - Parma 1 - 1

Cagliari e Parma si scontrano in quindicesima giornata e si portano a casa un pareggio. Il primo gol arriva dai Ducali che vanno a segno con Camara e terminano la prima frazione di gioco con un vantaggio di 1 a 0. Al secondo tempo il Cagliari fa meglio. I sardi giocano con la voglia di prendere in mano la partita e ci riescono. Seguono infatti molti tentativi di conquistare la porta avversaria ma solo uno va a buon fine. È Pavoletti a siglare il pareggio al 54’ e non ci saranno altri gol prima della fine del match. Il risultato finale dell’incontro è quindi di 1 a 1.

27 novembre 2022
Frosinone - Cagliari 2 - 2

Termina in pareggio il match di 14esima giornata tra Frosinone e Cagliari. Luvumbo al 14’ fa passare in vantaggio i sardi ma il Frosinone risponde prontamente al 32’ con la rete di Rohdén. Il primo tempo finisce quindi con un pareggio di 1 a 1 ma dopo poco l’inizio della ripresa il Frosinone conquista un altro gol che gli vale il 2 a 1. Al 67’ infatti ad andare a segno è Insigne. L’occasione d’oro per il Cagliari però arriva sul termine del match. Al 90’+7’ alla squadra viene assegnato un rigore che trasforma Lapadula. Il Cagliari quindi recupera e nessuna delle due formazioni riesce a portarsi alla vittoria. La partita termina con un risultato di 2 a 2.

12 novembre 2022
Cagliari - Pisa 1 - 1

Pareggiano 1 a 1 Cagliari e Pisa che si scontrano in casa dei sardi. I toscani si affermano al 13’ conquistando la porta avversaria ma la rete di Torregrossa viene annullato. Cercano ancora di arrivare al gol le due squadre ma non riescono prima della fine del primo tempo. Durante la ripresa però entrambe le formazioni si fanno avanti e vanno a segno. Al 50’ c’è la rete di Morutan per il Pisa: il giocatore riesce a sorpassare il portiere avversario e a mettere subito dentro la palla. Risponde prontamente però il Cagliari al 67’ grazie a Lapadula che regala il pareggio agli Stregoni. Finisce sull’1 a 1 lo scontro tra la formazione del Cagliari e quella del Pisa.

05 novembre 2022
Sudtirol - Cagliari 2 - 2

Una partita dal botta e risposta quella che si gioca tra Sudtirol e Cagliari. A passare per primi in vantaggio sono gli altoatesini. Al 7’ segna Odogwu che punta in direzione del primo palo e batte il portiere avversario. Il Cagliari però risponde al 39’ con Lapadula e riporta il punteggio in equilibrio. I gol della giornata non sono finiti però. Al 74’ segnano ancora i sardi con Viola e passano in vantaggio. Il Sudtirol però non molla e si riprende il pareggio al 90’+4’ di nuovo grazie a Odogwu. Il risultato finale del match tra altoatesini e sardi è quindi di 2 a 2.

29 ottobre 2022
Cagliari - Reggina 1 - 1

Un primo tempo decisivo per le sorti di Cagliari e Reggina che si scontrano in 11esima giornata. Il primo gol della partita arriva al 3’ con Lapadula che porta in vantaggio i sardi grazie al tiro di testa vincente a seguito di una punizione di Millico. Non ce la fa ad intercettare la palla il portiere avversario. Al 24’ invece è la Reggina a farsi avanti: anche Gagliolo va a segno con un colpo di testa che il portiere dei sardi non blocca. Non arrivano altre reti prima della fine del primo tempo. Il risultato è quindi di 1 a 1. Le squadre ripartono cariche anche durante il secondo tempo. Nonostante i tentativi però il risultato non si smuove e nessuna delle due squadre riesce a portarsi a casa la vittoria. Finisce infatti proprio sull’1 a 1 lo scontro tra Cagliari e Reggina.

24 ottobre 2022
Ascoli - Cagliari 2 - 1

Si chiude con la vittoria dei marchigiani il match tra Ascoli e Cagliari. A passare per primo in vantaggio è proprio l’Ascoli grazie a Dionisi che trasforma un rigore tirato due volte. La prima la palla viene bloccata dal portiere avversario che però si muove troppo presto e l’arbitro annulla il tiro. Al 33’ invece arriva il tentativo vincente e i marchigiani conquistano l’1 a 0. sarà l’unico gol della prima frazione di gioco. Le altre reti arrivano sul finale di partita. All’81’ si riprete l’Ascoli conquistando un altro gol. Stavolta a segnare è Mendes su assist di Collocolo. Pochi minuti dopo però i sardi rispondono. All’85’ ci pensa Pavoletti ad andare a segno recuperando il vantaggio. Termina quindi con la vittoria dell’Ascoli per 2 a 1 il match contro il Cagliari.

15 ottobre 2022
Cagliari - Brescia 2 - 1

Ad avere la meglio tra Cagliari e Brescia sono i sardi che si portano a casa la nona giornata con un vantaggio di 2 a 1. La squadra segna subito al 10’ grazie a Luvumbo che ormai libero dall’opposizione avversaria, mette dentro la palla. Il raddoppio arriva poi non molto più tardi. Al 33’ Deiola mette di nuovo la palla dentro e consolida così il vantaggio del Cagliari. È 2 a 0 per i sardi alla fine della prima frazione di gioco. Si torna in campo per la ripresa. Il Brescia riesce a realizzare un gol ma al 90’. È Olzer a mettere a segno il pallone ma non è abbastanza per raggiungere gli avversari. Termina con un 2 a 1 per il Cagliari quindi il match contro il Brescia.

07 ottobre 2022
Genoa - Cagliari 0 - 0

Un match che parte con dei ritmi alti quello tra Genoa e Cagliari. Le azioni che avrebbero potuto portare al gol sono infatti molte da parte di entrambe le squadre. Al 18’ per il Genoa ci prova Gudmundsson ma il giocatore colpisce il palo. È la volta poi del Cagliari che al 26’ ci prova con Lapadula ma la palla esce di poco e poi con Nandez al 34’ ma anche il suo tentativo non va a segno. Risultato ancora bloccato quindi alla fine della prima frazione di gioco. Le due formazioni ci riprovano durante la ripresa a portare a casa la vittoria. Coda prova due azioni al 70 e al 72: alla prima colpisce il compagno di squadra Aramu che blocca quindi il tiro mentre alla seconda prende il palo. Niente da fare quindi per le due formazioni. La partita si chiude con il pareggio di 0 a 0.

01 ottobre 2022
Cagliari - Venezia 1 - 4

Buoni i ritmi del match tra Cagliari e Venezia. Le due squadre regalano ai tifosi un primo tempo divertente che vede però arrivare solo uno dei 5 gol realizzati durante la partita. A passare per primo in vantaggio è il Cagliari con una rete di Mancosu al 38’. La prima frazione di gioco termina infatti con il vantaggio dei sardi. Il Venezia ha ancora altri 45 minuti di gioco per riprendere in mano la partita. I Lagunari affrontano la ripresa con il giusto spirito. Al 50’ va a segno Pohjanpalo, il primo dei 4 gol segnati dal Venezia. In questo momento le squadre sono al pareggio ma poi arriva la doppietta di Cheryshev. Il primo gol del giocatore è al 64’ ma poi si ripete subito, a due minuti di distanza, portando al 66’ il Venezia a quota 3 reti. Non finisce qui per i Lagunari però. All’82’ Haps consolida ulteriormente il punteggio degli arancioneroverdi con un altro gol. Il Cagliari non ce la fa a tenere testa all’avversaria che gioca una ripresa infallibile. Termina quindi con un risultato di 4 a 1 per il Venezia la sfida in casa del Cagliari.

17 settembre 2022
Cagliari - Bari 0 - 1

Poche le emozioni che ha regalato il match tra Cagliari e Bari. La sesta giornata inizia con un primo tempo poco avvincente. Le azioni che potevano rendere pericolose le squadre, l’una per l’altra, non arrivano quindi la prima frazione di gioco si chiude a punteggio ancora bloccato. I giocatori scendono in campo per la ripresa. Il gol però finalmente arriva. Al 77’ Cheddira riceve un ottimo assist da Maita. Il giocatore controlla la palla e poi entra in porta. Sarà l’unica rete della giornata per le due squadre. Cagliari – Bari termina con un risultato di 1 a 0 per i sardi.

10 settembre 2022
Benevento - Cagliari 0 - 2

Un match sottotono Benevento – Cagliari che si evolve solo a partire dal secondo tempo. Durante la prima frazione di gioco sono due i tentativi rilevanti che avrebbero potuto portare le squadre al gol. Al 2’ Acampora ci prova per il Benevento ma colpisce il palo lungo. Al 5’ invece Lapadula si fa avanti per il Cagliari ma senza successo. Il gioco rimane bloccato, nessuna delle due squadre porta a casa la rete della vittoria. Si decide tutto durante la ripresa. Quasi neanche il tempo di tornare in campo poi che il Cagliari conquista la porta avversaria. Lapadula, agevolato dall’assist di Mancosu, si trova davanti la porta e va a segno da distanza ravvicinata. È 1 a 0 per i sardi. Il Benevento, dopo il gol avversario, ci prova a rendersi più pericoloso ma il Cagliari prevale di nuovo e va ancora a rete. Stavolta è Luvumbo a regalare un punto alla squadra. Il gol, inizialmente annullato dall’arbitro, viene poi reputato regolare dal VAR. Il Benevento non riesce a recuperare il match. La partita termina quindi con la vittoria del Cagliari di 2 a 0.

02 settembre 2022
Cagliari - Modena 1 - 0

La gara tra Cagliari e Modena vede i sardi passare in vantaggio al primo tempo. Un vantaggio meritato per qualità di gioco rispetto alla squadra avversaria. È Rog al 28’ a segnare con un tiro vicinissimo alla rete. La squadra crea più occasioni di gol anche durante la ripresa mentre il Modena reagisce ma non è abbastanza per trovare il gol. La vittoria è quindi del Cagliari che si aggiudica la quarta giornata con un risultato di 1 a 0.

27 agosto 2022
SPAL - Cagliari 1 - 0

Terza giornata di Serie B, il Cagliari vuole confermare il trend positivo dopo il successo contro il Cittadella ma a fermarlo c'è la Spal. Nella prima mezz'ora di gioco la partita è sul punto di sbloccarsi con La Mantia, che fallisce la conclusione solo davanti a Radunovic, e poi con Mancosu, che dal limite non indovina la traiettoria del destro per pochi centimetri. L'evento che condiziona la gara è l'espulsione di Di Pardo, ingenuità del centrocampista che rimedia il rosso diretto per una gamba alta su La Mantia. Gli emiliano passano in vantaggio proprio con La Mantia, che in tuffo colpisce di testa la palla servita da Zanellato in cross e trova la rete. Nella ripresa il Cagliari spreca una grande occasione per riaprire i giochi, gli viene infatti concesso un calcio di rigore per un tocco di braccio di Arena, ma Alfonso ipnotizza Lapadula e devia il tiro salvando la situazione. Nel finale il Cagliari va al forcing ma senza successo, al triplice fischio dell'arbitro la vittoria va ai biancazzurri.

21 agosto 2022
Cagliari - Cittadella 2 - 1

Seconda giornata di campionato significa vittoria per il Cagliari che prevale sul Cittadella per 2 a 1. Il primo gol arriva durante la prima frazione di gioco. Al 29’ Asencio sfrutta l’assist di Vita e va a segno. Il Cagliari subisce il colpo ma reagisce. Buono il tentativo di Mancosu al 34’ che ci prova con un colpo di testa ma prende la traversa. È 1 a 0 per il Cittadella. La partita si decide nella seconda frazione di gioco però. I sardi si fanno avanti e al 72’ riescono a prendersi il pareggio. Segna Mancosu. Il giocatore si tuffa di testa ed entra a rete. Il Cagliari poi sull'onda dell'entusiasmo si ripete all’87’ grazie alla rete di Makoumbou. Un tiro che fa il filo al palo ma entra. I veneti non riescono più a rispondere. Il match termina con la vittoria di 2 a 1 del Cagliari.

13 agosto 2022
Como - Cagliari 1 - 1

In questa prima giornata di Serie B il Cagliari si trova ad affrontare il Como e ha come principale obiettivo quello di avviare bene la stagione per piazzarsi fin da subito ai vertici della classifica e sperare in un ritorno in Serie A. Un'impresa non semplice contro un Como che arriva rinnovato dal mercato estivo, che ha visto colpi come gli acquisti di Fabregas, Mancuso e Baselli. L'esito finale, infatti, è un 1-1 con il quale le due squadre si spartiscono la posta in palio. La prima occasione è del Cagliari, che dopo dieci minuti ci prova con un colpo di testa di Pavoletti, ma Ghidotti è in posizione e respinge in calcio d'angolo. Poco dopo il Como risponde con una conclusione spettacolare di Cerri che sfiora la traversa. Il gol che sblocca l'incontro arriva al 19': cross di Iovine, la palla arriva a Blanco che scarica basso per Mancuso, che deve solo depositare in rete. I ritmi calano nel finale di primo tempo, si rimanda tutto alla seconda frazione. Occasione Como al 51', Parigini può approfittare di un errore di Obert e involarsi verso la porta, ma Radunovic gli chiude lo specchio. Il gioco scorre in maniera piuttosto frammentata, i sardi non si rassegnano e spingono nel forcing finale. Vengono premiati in extremis: siamo al 93' quando Pereiro inventa un sinistro imparabile dai 25 metri che nega ai lariani la gioia della prima vittoria stagionale.

22 maggio 2022
Venezia - Cagliari 0 - 0

Il Cagliari ha tra le mani l'ultima occasione per tenersi stretto il posto per rimanere in Serie A. La squadra di Giulini ha bisogno di una vittoria per sperare nella salvezza ma, al contempo, necessità di una sconfitta della Salernitana contro l'Udinese. I friulani onorano il loro ruolo e, nella partita che va in scena in contemporanea con quella di Venezia, battono per 0 a 4 i campani. Al Cagliari basta un gol per portarsi in zona salvezza. Nel primo tempo parte meglio il Venezia che sfiora il vantaggio con Johnsen che si trova faccia a faccia con Cragno dopo soli quattro minuti di gioco. Dopo questa azione la gara è interamente nelle mani del Cagliari che riesce a trovare diversi spunti interessanti. Nella prima frazione di gioco si rendono pericolosi Bellanova e Rog. Particolarmente interessante la conclusione di quest'ultimo dai 20 metri, bravo Maenpaa a metterci una pezza e a salvare lo score.

Nella seconda frazione i sardi si spingono ancora di più in fase offensiva sbilanciandosi. Il risultato è la chiusura del Venezia nella propria metà campo. Le chance più importanti del Cagliari arrivano con Nandez, Joao Pedro e Pereiro, tre giocatori che provano la conclusione dalla distanza. Nessuno riesce a trovare lo specchio della porta, i veneti si chiudono nella propria area e non lasciano spazio alle conclusioni avversarie. Il Cagliari dopo molti anni passati in Serie A retrocede in Serie B facendosi sfuggire un'occasione importante all'ultima giornata di campionato.

15 maggio 2022
Cagliari - Inter 3 - 1

Sfida importante per il Cagliari, nonostante l'avversario sia uno dei più ostici dell'intero campionato, l'obiettivo resta sempre quello di vincere per agganciare la salvezza prima della fine del campionato. L'Inter però è altrettanto motivato dalla vittoria del Milan, devono conquistare i tre punti per continuare ad inseguire la salvezza. La gara vede i nerazzurri partire in quarta con delle belle azioni ed un gol annullato a Skriniar al minuto 11 per un tocco di mano. La rete per loro non tarda comunque ad arrivare, a sbloccare il risultato c'è Darmian, il terzino colpisce di testa la palla al minuto 25: Perisic serve un ottimo cross e l'italiano spinge in rete portando i suoi in vantaggio. Il primo tempo si chiude così sul risultato di 0 a 1.

Nel secondo tempo la gara si fa ancora più entusiasmante con la rete di Lautaro Martinez al minuto 51: grande lancio di Barella che serve il compagno davanti alla porta, l'argentino calcia e infila la sfera sotto le gambe di Cragno. L'orgoglio sardo spinge Lykogiannis a ridurre lo svantaggio al minuto 54: un grande tiro che sorprende Handanovic e fissa il risultato sull'1 a 2. La sentenza definitiva sulla partita arriva però negli ultimi minuti, Lautaro Martinez sfrutta un ottimo contropiede per raccogliere l'assist di Gagliardini e battere Cragnoa tu per tu. La gara si conclude così con un pesante 1 a 3 che permette all'Inter di continuare ad inseguire il sogno scudetto, continuano ad essere a soli 2 punti dalla vetta, tutto è rimandato all'ultima di campionato. Il Cagliari invece vede avvicinarsi lo spettro della retrocessione. L'unico risultato utile per la prossima giornata è la vittoria.

8 maggio 2022
Salernitana - Cagliari 1 - 1

Gara decisiva per le sorti della stagione del Cagliari. I sardi si giocano oggi una grossa fetta della stagione, chi vince passa avanti all'avversaria in questo scontro diretto per la salvezza con la Salernitana. Il Cagliari dalla sua ha la qualità dei giocatori, dal punto di vista tecnico sembrano essere molto più preparati, la Salernitana invece conta principalmente sul momento positivo della squadra che viene da svariati risultati favorevoli consecutivi. Partono meglio i rossoblu che trovano due conclusioni pericolose con Pavoletti che prima tenta il pallonetto e rischia la rete, poi con il suo colpo di testa su calcio d'angolo che sfiora l'incrocio dei pali e fa tremare gli avversari. La gara sembra stregata nel primo tempo, le due formazioni vanno negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0.

Nel secondo tempo finalmente si sblocca la partita con la rete di Verdi al minuto 68, il calciatore granata trasforma il calcio di rigore assegnato dall'arbitro per un fallo di Lovato su Kastanos. Subito dopo il vantaggio della Salernitana vengono espulsi Ribery in panchina e Radunovic, fattore decisivo che lascia molto spazio al Cagliari. La squadra ospite fa tutto nei minuti di recupero, prima si vede negare un calcio di rigore per un presunto fallo di Sepe in area di rigore, poi trovando il pareggio al minuto 90'+9' con Altare che spinge in rete di testa un ottimo corner battuto da Baselli. La gara termina quindi sull'1 a 1, pareggio che non cambia le loro gerarchie ma che apre la porta al Venezia per la rimonta.

30 aprile 2022
Cagliari - Verona 1 - 2

Il Cagliari continua a mancare la vittoria, e lo spettro della retrocessione assume una forma sempre più definita. Rimane comunque un margine di vantaggio sulla zona pericolosa, ma nelle ultime giornate di campionato può succedere di tutto e, per evitare di correre ai ripari in extremis, il club rossoblù deve cercare di raddrizzare il tiro. L'avversario di questa 35esima giornata è il Verona, una squadra che sta collezionando una serie di risultati molto positivi, avvicinandosi al record storico di punti guadagnati in Serie A. Questo momento roseo della formazione gialloblù è confermato fin dai primi minuti della partita, subito Hongla va vicinissimo al gol con un gran tiro rasoterra, ma è straordinario Cragno a opporsi con un super intervento. Due minuti dopo, però, il Verona trova il gol grazie a un'incursione di Simeone in velocità, il pallone passa a Barak che può depositare in rete con un tiro di mancino. Il Cagliari comincia a entrare in partita e guadagna due palle gol, la prima è il destro a giro di Marin al 24', la seconda è l'incornata di Altare sugli sviluppi di un corner, in entrambi i casi sono provvidenziali le deviazioni di Montipò. L'Hellas sfiora invece il raddoppio al 33' con Faraoni, la cui conclusione è abilmente respinta in angolo da Cragno. Poco prima dell'intervallo Keita è sfortunato con un tiro che impatta sulla traversa, Dalbert prova ad avventarsi sulla ribattuta ma c'è un difensore avversario a salvare la situazione. Ma prima di andare negli spogliatoi c'è tempo per il raddoppio da parte di Caprari, che si inserisce dalla sinistra e con un destro violento beffa Cragno. Nel secondo tempo i ritmi sono più contenuti, l'unica grande occasione è quella che determina il gol dell'1-2: punizione dal limite di Joao Pedro, il pallone si infila alle spalle di Montipò. Pochissimi i brividi nel tempo rimanente, dove il Verona si limita a controllare il vantaggio. Con questa sconfitta il Cagliari rimane a quota 28 punti, a +3 dalla Salernitana terzultima.

24 aprile 2022
Genoa - Cagliari 1 - 0

Siamo alla 34a giornata di Serie A e il Cagliari si trova ad affrontare una diretta concorrente in chiave salvezza. I sardi, momentaneamente, hanno un posizionamento migliore degli avversari, si trovano a 28 punti con 6 misure di vantaggio sulla zona rossa. Dall'altra parte del campo c'è invece il Genoa, squadra che va disperatamente alla ricerca di punti salvezza e che darà certamente del filo da torcere ai cagliaritani. Nel primo tempo la situazione non si sblocca, i due club si studiano ad oltranza, sanno che una sconfitta potrebbe pregiudicare in via definitiva il loro percorso in campionato. L'unica azione pericolosa arriva con Amiri al minuto 30: bravo il giocare a calciare al volo sulla respinta avversaria e a mettere in difficoltà il portiere. Non c'è nulla da fare, la prima frazione termina sullo 0 a 0.

La partita entra nel vivo solo nel corso del secondo tempo, prima con il palo colpito da Joao Pedro al minuto 48, poi con il gol che decide la partita al minuto 89: il Genoa si porta a casa il match grazie alla rete di Badelj, il pallone schizza in area dopo una trafila di scontri e viene calciato al volo dal centrocampista che sorprende Cragno e trova la rete del vantaggio e pochi minuti dalla fine. Il Cagliari non può nulla, troppo poco tempo rimasto. La gara termina con i tre punti consegnati al Genoa che sale a 25, sole tre misure di distanza dalla salvezza.

16 aprile 2022
Cagliari - Sassuolo 1 - 0

In questo weekend di Pasqua le squadre di Serie A scendono in campo per darsi battaglia e regolare gli ultimi conti. Il Cagliari fa parte di quei club che devono risolvere la propria situazione in chiave salvezza: la distanza dalla zona retrocessione è ancora troppo esigua per dormire sonni tranquilli. Bisogna dare un segnale forte, e questa volta i rossoblù ci sono riusciti: all'Unipol Domus hanno ospitato e sconfitto il Sassuolo, che pure viene da un periodo brillante in cui ha collezionato ottimi risultati. La partita comincia a ritmi abbastanza elevati, il Cagliari concede all'avversario la gestione del gioco, ma cerca di affondare su verticalizzazioni e ripartenze. Il match si sblocca poco prima dell'intervallo, Consigli viene battuto da Deiola che interviene in spaccata su un cross di Marin. Il Sassuolo si vede poco e niente, comincia a ingranare nel secondo tempo, quando Cragno viene impegnato per la prima volta da una conclusione di Traorè. Ma rimane il Cagliari la squadra che si propone di più, sfiorando ancora il gol più di una volta, colpendo anche un palo nel finale. I neroverdi hanno un guizzo in pieno recupero con una mezza rovesciata di Raspadori: sono brividi per i rossoblù, che però al triplice fischio festeggiano la vittoria.

9 aprile 2022
Cagliari - Juventus 1 - 2

Anche questa volta le cose non hanno girato a favore del Cagliari: la 32esima giornata di serie A si è conclusa con una sconfitta. A infliggerla è stata la Juventus di Allegri, una squadra sicuramente difficile da affrontare. Eppure, qualche rimpianto c'è per la formazione rossoblù, perchè aveva trovato il vantaggio per prima e magari avrebbe potuto gestire meglio la situazione. Dopo dieci minuti di gioco, infatti, Dybala fa un regalo agli avversari e perde palla a centrocampo. Non ci pensa due volte Marin, che si dirige verso la porta e appoggia per il tiro vincente di Joao Pedro. Ma si tratta di un episodio più che altro fortuito, che non riflette una reale superiorità del Cagliari. Nonostante lo svantaggio, infatti, è la Juventus a fare la partita. Al 23' viene annullato un gol a Pellegrini per una deviazione di Rabiot con il braccio, l'episodio fa molto discutere dato che il giocatore francese aveva ben poche alternative. Ad ogni modo, la Juventus ingrana e allo scoccare del 45' Cuadrado si inventa un cross da fuoriclasse, pescando De Ligt in area che in torsione mette a segno il gol dell'1-1. All'inizio del secondo tempo trova il gol anche il capitano bianconero Chiellini, ma è in posizione di fuorigioco e l'arbitro non convalida la rete. Ma la Juve continua a macinare gioco ed è solo questione di tempo prima che arrivi la rete del sorpasso. Al minuto 75, infine, Vlahovic firma l'1-2 sfruttando una buona palla offerta da Dybala, ed è questo l'esito finale della partita, che decreta la quinta sconfitta consecutiva del Cagliari.

3 aprile 2022
Udinese - Cagliari 5 - 1

Situazione difficile per il Cagliari in questa 32esima giornata di Serie A. L'occasione sembrava quella giusta per tentare la scalata verso la salvezza ma nell'arco di pochi minuti quello che sembrava essere un vero sogno si è trasformato in un incubo. I primi a trovare la rete sono proprio loro, al minuto 32 arriva il gol di Joao Pedro che sblocca il risultato spingendo in rete la palla dello 0 a 1, la gioia dei sardi è però destinata a durare solo pochi minuti. Al 38' pareggia subito Becao che si fa trovare pronto a spingere in rete la ribattura del portiere avversario sul tiro di Udogie. Prima della fine della frazione di gioco i padroni di casa riescono ad ottenere anche il sorpasso definitivo con Beto che raccoglie la palla di Pereyra e schiaccia in rete al volo.

Il secondo tempo si apre con la doppietta di Beto che infila Cragno al minuto 49 battendolo nel faccia a faccia. L'inizio è tragico per il Cagliari, ma il proseguio è ancora peggio: Molino firma il poker al 59' con un grandioso pallonetto dalla trequarti che lascia spiazzato il portiere avversario. Nonostante i tentativi di rimonta degli ospiti, a infliggere gol sono sempre loro. Il gol definitivo arriva dall'Udinese con Beto, si tratta della rete del 5 a 1: contropiede che vede Pussetto lanciare per Beto, bravo il giocatore a spingere la palla di testa a porta sguarnita. La sfida termina così sul 5 a 1, risultato schiacciante che mette tre punti nelle mani dell'Udinese.

19 marzo 2022
Cagliari - Milan 0 - 1

Duro ko del Cagliari in casa propria, dove ha ospitato un Milan in ottima forma che, non a caso, è attualmente capolista di Serie A. I rossoblù si confermano 17esimi con 25 punti accumulati, al termine della 30esima giornata sono solo 3 le lunghezze di vantaggio sul Venezia terzultimo. Certamente il Cagliari sapeva che contro il Milan non sarebbe stato facile. Eppure la partita si porta dietro qualche rimpianto perchè allo scadere Pavoletti ha colpito una traversa, se il pallone fosse entrato sarebbe cambiato tutto. Il Milan, infatti, ha largamente dominato ma è stato anche molto impreciso in fase di finalizzazione, tant'è vero che il primo tempo si conclude a reti inviolate. Ben tre palle gol nel primo quarto d'ora, tutte a favore dei rossoneri. Prima Giroud sbaglia a porta spalancata, poi Kessié prende il palo, infine Brahim Diaz allarga il piattone e colpisce malissimo una buona palla. Il Cagliari non riesce a rispondere con altrettante occasioni pericolose, anzi in verità non ne costruisce nemmeno una, tuttavia regge l'urto e nega il gol agli avversari. Nel secondo tempo, però, la rete dei rossoneri è destinata ad arrivare. Dopo qualche occasione a vuoto, il Milan passa avanti con Bennacer, che sfrutta la sponda di Giroud e sconfigge Cragno. Troppo debole la reazione dei rossoblù, che si affacciano nella metà campo avversaria al 76' con Deiola, di cui Joao Pedro devia in angolo la conclusione. Per il resto, si vede solo il Milan: clamoroso il gol sbagliato da Calabria, che a tu per tu con il portiere gli calcia addosso, poi Rebic calcia vicinissimo alla porta sugli sviluppi di un corner, ma Lovato si fa trovare sulla linea e salva tutto. Grandissimo rimpianto per il Cagliari per la traversa colpita da Pavoletti al 90', che fa sfumare le speranze del club rossoblù. Finisce 0-1, mentre il Cagliari guarda preoccupato alla classifica il Milan festeggia il primo posto.

12 marzo 2022
Spezia - Cagliari 2 - 0

C'era molta attesa per questo match nel quale, si sapeva, si sarebbero giocati dei punti importanti in ottica salvezza. E così è stato, ma non è andata bene al Cagliari: i sardi hanno perso l'occasione di allungare sulla zona rossa della classifica, lo hanno fatto invece gli aquilotti. Lo Spezia vince in casa per 2-0 e, almeno per il momento, può respirare. Ci vuole qualche minuto prima che si alzi il ritmo della partita, la prima vera occasione si verifica al minuto 15 con il tiro di Agudelo, ma Cragno si fa trovare pronto e blocca. Proprio Cragno è un protagonista indiscusso della gara, andando a salvare diverse palle velenose, tra cui quella di Verde sul primo palo poco prima della mezz'ora. Al 33' lo Spezia ha l'occasione di passare avanti con un calcio di rigore, assegnato per un intervento irregolare di Delbert su Erlic. Ma è ancora Cragno a salvare il Cagliari e a custodire il risultato, parando il rigore calciato da Verde. L'opportunità più significativa per il Cagliari nel primo tempo è rappresentata dalla conclusione di Grassi dal limite, che accarezza il palo esterno. Ma nella seconda frazione di gioco il gol dello Spezia arriva, e questa volta Cragno non può nulla: sugli sviluppi di un corner si propone Erlic che sfugge a tutti e infila la palla in rete. I padroni di casa trovano anche il gol del raddoppio con una bella azione personale di Manaj, che si conclude con un tiro a incrociare sul palo lontano. Finisce 2-0, tanta preoccupazione in casa Cagliari per una classifica che non permette di stare tranquilli.

5 marzo 2022
Cagliari - Lazio 0 - 3

Tutto fila liscio come l'olio per la Lazio di Sarri, che nella gara valida per la 28esima giornata di Serie A incontra e sconfigge il Cagliari. All'Unipol Domus scendono in campo due squadre dagli obiettivi molto diversi: da una parte i biancocelesti guardano all'Europa, dall'altra i rossoblù devono attingere a tutte le proprie risorse per fuggire il pericolo retrocessione. Il Cagliari sbaglia decisamente l'approccio alla partita, e poi non riesce più a rimettersi in carreggiata. Il primo squillo è, nemmeno a dirlo, di Ciro Immobile, che calcia bene verso la porta e spedisce il pallone fuori di poco. Poco dopo il quarto d'ora, Altare sporca la conclusione di Luis Alberto con il braccio. L'arbitro rivede l'azione al Var e assegna il penalty alla squadra ospite. Si posiziona Immobile, che non si lascia ipnotizzare da Cragno e sigla l'1-0 che vale il suo 143esimo gol. La formazione di Sarri è abile a sfruttare tutti gli spazi appena l'avversario si scopre, e nel finale di frazione trova la chiave per mettere a segno il 2-0: Luis Alberto dirige un contropiede letale insieme a Felipe Anderson ed è lui stesso a chiuderlo in gol con il tap-in vincente. Il secondo tempo prosegue sulla stessa lunghezza d'onda, Immobile sfiora la doppietta dopo un altro contropiede micidiale, poco più tardi Felipe Anderson beffa Lovato con una finta e schiaccia la porta di Cragno per il tris. Nulla da fare per i sardi, che devono rassegnarsi a una sconfitta pesante.

26 febbraio 2022
Torino - Cagliari 1 - 2

Quella tra Torino e Cagliari è una gara importante che può cambiare le sorti del club sardo nel corso di questo campionato. Con la sconfitta del Venezia contro il Verona, i rossoblu possono finalmente uscire dalla zona retrocessione in caso di vittoria. L'opponente però non è di certo una delle squadre più abbordabili del campionato, si tratta del Torino, squadra a poche misure dalla salvezza assicurata. La partita per i granata però non si mette bene, i sardi partono con il giusto piglio e si gettano in fase offensiva. Il primo gol della gara non a caso è proprio loro, arriva con Bellanova che raccoglie la palla di Grassi e mette la sfera nella porta di Milinkovic-Savic. Il risultato di 0 a 1 dura per tutto il primo tempo, la cosa cambia ad inizio secondo tempo, quando il Torino trova il pareggio con il gol di Belotti: il gallo si fa trovare pronto sul piazzato di Brekalo e supera Cragnoa pochi metri dalla linea di porta. La risposta del Cagliari è immediata, già al minuto 62 la squadra ospite si riporta in vantaggio con il gol di Deiola che raccoglie la sponda di Pavoletti e di sinistro spinge la palla in rete per l'1 a 2. La gara termina così con un successo dei sardi che riescono a portarsi fuori dalla zona retrocessione a 25 punti, superato il Venezia che scende in terzultima posizione.

21 febbraio 2022
Cagliari - Napoli 1 - 1

Partita importante per il Cagliari. I sardi in questa 26a giornata di campionato sono in terzultima posizione, in caso di vittoria riuscirebbero a superare il Venezia quartultimo a 22 punti. Il Napoli però è una delle squadre più ostiche da affrontare in campionato, i partenopei sono in lotta per lo scudetto, guadagnare i tre punti gli consentirebbe di arrivare in cima alla classifica a parimerito con il Milan e di superare l'Inter. Il primo tempo è equilibrato, fa leggermente meglio il Cagliari che si porta in avanti con le azioni di Marine e Joao Pedro, il Napoli invece tenta incursioni interessanti con Rrahmani. Il gol però arriva solo nel secondo tempo, quando Gaston Pereiro riesce a trovare la conclusione dal limite dell'area a sorprendere Ospina, i sardi sono in vantaggio per 1 a 0. Il vantaggio del Cagliari non smuove il gioco del Napoli che rischia di subire anche il secondo gol da Joao Pedro. La partita per loro si rimette in piedi solo nei minuti finali di gara, quando Osimhen riesce a sfruttare il cross di Mario Rui spingendo la palla alle spalle di Cragno. Nei minuti di recupero i padroni di casa cercano il gol della vittoria con Pavoletti, nulla da fare. La partita termina sull'1 a 1, pareggio che consegna un punto a testa alle due squadre. Il Napoli perde l'ennesima occasione di tornare in cima alla classifica, il Cagliari riesce invece ad agganciare il Venezia a 22 punti.

13 febbraio 2022
Empoli - Cagliari 1 - 1

Buon periodo di forma per il Cagliari che sta risalendo in classifica giornata dopo giornata. I sardi si trovano davanti l'Empoli di Andreazzoli, squadra a metà classifica che ha pochi punti da dover raccogliere per la salvezza matematica. Nel primo tempo gli uomini di Andreazzoli partono meglio, entrambe le squadre partono a trazione difensiva, poche azioni create da entrambe le squadre. Il primo gol è proprio dei toscani che al minuto 38 trova il gol con Pinamonti: Bajrami raccoglie al limite dell'area e serve la punta azzurra che controlla e segna. l'1 a 0 dell'Empoli è il risultato definitivo del primo tempo. Nel secondo tempo il Cagliari sfiora il gol in più occasioni con Gaston Pereiro, Bellanova e Altare. L'Empoli invece sfiora il raddoppio con Stojanovic. Il gol però è dei sardi che riescono ad addrizzare la partita con Leonardo Pavoletti nei minuti finali di gara. Al minuto 84 Pereiro inventa un buon cross in area di rigore che si rivela ottimo per il tocco finale di Pavoletti. La partita termina quindi sull'1 a 1, un pareggio che non sposta di molto la classifica di entrambe ma che permette ai sardi di raggiungere i 21 punti e la zona salvezza.

6 febbraio 2022
Atalanta - Cagliari 1 - 2

Grande risultato per il Cagliari, che dopo il pareggio con la Fiorentina incontra un altro avversario di tutto rispetto quale l'Atalanta di Gasperini, e questa volta vince: l'esito della gara valida per la 24esima giornata di Serie A è una piacevole sorpresa per i rossoblù, che hanno saputo reggere il ritmo dei nerazzurri e affondare i colpi al momento giusto. Nel primo tempo succede poco e niente, è nella ripresa che piano piano si alza il ritmo: al 50' Pereiro raccoglie una palla da Dalbert e a pochi passi dalla porta sigla la rete dell'1-0. Nervosismo per i nerazzurri, che poco dopo restano anche in 10 a causa dell'espulsione di Musso per un evidente fallo su Pereiro nel corso di una chiara occasione da rete. Ma la squadra di Gasperini non demorde e aggancia il pareggio con Palomino al 64', tuttavia il Cagliari è decisamente in partita e torna avanti ancora con Pereiro, che trasforma in gol un buon assist di Bellanova. Finisce 1-2, festeggia il Cagliari che acquista fiducia in ottica salvezza, delusione per l'Atalanta che rallenta la propria corsa verso la Champions.

23 gennaio 2022
Cagliari - Fiorentina 1 - 1

Anche in questa 23esima giornata di Serie A il Cagliari affronta un avversario complicato come la Fiorentina di Italiano, ma i sardi hanno intenzione di dare il tutto per tutto per conquistare la salvezza e l'hanno dimostrato. Cagliari - Fiorentina finisce 1 - 1, due gol nel secondo tempo e ben due rigori sbagliati, uno a testa. Il primo calcio di rigore viene assegnato dopo solo 7 minuti, quando Bellanova commette fallo su Odriozola, ma ci pensa Radunovic a custodire il risultato respingendo con il piede. Il Cagliari si spinge in avanti, la partita è frizzante: Joao Pedro colpisce un palo interno, Bonaventura spreca un buon assist di Piatek e Marin colpisce una traversa. All'inizio della ripresa, però, arriva il gol: Joao Pedro riceve palla da calcio d'angolo e spedisce la sfera alle spalle di Terracciano. Al 63' viene assegnato un calcio di rigore anche al Cagliari a causa di un fallo di mano di Odriozola, che viene espulso per proteste, ma anche in questo caso il portiere si oppone. La Fiorentina cerca allora di alzare il ritmo e al 75' trova il pareggio con Sottil in seguito a un contropiede. La gara è avvincente ma termina senza altri gol: un buon risultato per la squadra di Mazzarri, che sale a quota 17 punti e aggiunge un tassello al duro percorso verso la salvezza.

16 gennaio 2022
Roma - Cagliari 1 - 0

Il Cagliari dopo un buon periodo che lo ha visto avvincarsi sempre di più alla zona salvezza, se la deve vedere con la Roma di Mourinho in uno scontro che si preannuncia molto ostico. Non molti gli spunti offensivi creati dalle due squadre ma l'equilibrio in campo è tanto. Nel primo tempo la Roma sembra essere più decisa a cercare il gol, tremano i sardi per il calcio di rigore assegnato e poi ritirato a Zaniolo per un supposto fallo in area. Per il primo gol della partita bisogna attendere il minuto 33, quando Dalbert regala il penalty agli avversari per il tocco di mano in area di rigore sul tiro del nuovo arrivato Sergio Oliveira. Forse per caso, forse per destino, a presentarsi sul dischetto del rigore è proprio lui: il nuovo acquisto giallorosso, ex centrocampista del porto, spiazza il portiere avversario con un ottimo calcio di rigore.

Nel secondo tempo i rossoblu cercano di cambiare musica, fanno decisamente meglio rispetto alla prima frazione di gioco. Nel finale di gara i giallorossi tremano con le molte incursioni di Joao Pedro in area di rigore, nessuno riesce però a trovare il secondo gol della partita. Per questo motivo lo score finale è sempre di 1 a 0. Una vittoria cinica ma meritata per i giallorossi. Con questo risultato, la squadra di Mourinho raggiunge la zona Conference League con 35 punti, i sardi invece restano fermi a 16 punti in terzultima posizione. Brusca frenata per la loro corsa verso la zona salvezza, avranno comunque molto tempo per rifarsi negli incontri con le prossime squadre della Serie A.

11 gennaio 2022
Cagliari - Bologna 2 - 1

L'Unipol Domus esplode al 93' di Cagliari - Bologna, quando una partita che sembrava destinata a finire in parità si risolve a favore dei padroni di casa. Si tratta di una vittoria importante per la squadra di Mazzarri, che ha un gran bisogno di punti per inseguire i club al di sopra della zona retrocessione. Il primo tempo è abbastanza movimentato, tuttavia sotto porta si realizza poco. Il Bologna va in pressione offensiva e il Cagliari cerca di non subire, sfruttando ripartenze e verticalizzazioni. Al 13' c'è la prima grande occasione dell'incontro, con Bellanova vicinissimo alla porta che colpisce incredibilmente il palo. Cragno viene impegnato al 23' da un mancino dall'interno dell'area di rigore di Theate. Alla mezz'ora i padroni di casa vedono sfumare il vantaggio a causa di un gran salvataggio di Skorupski su un tiro di Grassi. Il primo tempo termina 0-0 e la partita appare bloccata. Basta attendere dieci minuti dall'inizio della seconda frazione di gioco ed ecco il primo gol: il Bologna passa avanti con un calcio di punizione pennellato di Orsolini, imparabile per Cragno. A questo punto è il Cagliari ad attaccare e a mettere in difficoltà l'avversario, e infatti al 71' arriva il pareggio: Pereiro serve al centro per Pavoletti che devia in porta, è 1-1. Il Bologna ha l'occasione di ripassare avanti all'82', ma il colpo di testa di Skov Olsen sull'assist perfetto di Dominguez schiaccia il pallone sul palo. Il Cagliari ci crede e infine mette la freccia ed effettua al sorpasso: sono trascorsi tre dei sei minuti di recupero concessi dall'arbitro e Pereiro batte Skorupski sul secondo palo, su assist filtrante di Joao Pedro. I padroni di casa possono festeggiare la seconda vittoria consecutiva e tornare a respirare, guardando la classifica con maggiore fiducia.

6 gennaio 2022
Sampdoria - Cagliari 1 - 2

Vince il Cagliari in rimonta contro la Sampdoria nel match valido per la 20esima giornata di Serie A: per i sardi è un successo fondamentale in chiave salvezza, abbellito dai colpi di scena. La squadra di Mazzarri parte meglio, all'11' Joao Pedro ha un'occasione da gol sventata da Yoshida, ma dopo poco più di un quarto d'ora è gol per la Samp: Yoshida appoggia per Gabbiadini, che da buona posizione può sfondare la porta di Cragno con un tiro sotto la traversa. I blucerchiati sfiorano il raddoppio al 29' con la doppia parata di Cragno su Candreva e poi su Bereszynski, mentre Gabbiadini cerca il settimo gol consecutivo ma al 31' il suo tiro termina fuori. Nella ripresa la squadra di Mazzarri trova il pareggio dopo dieci minuti, con il tap-in vincente di Deiola sulla respinta di Audero. E al 71' si realizza la rimonta dei sardi, con Lykogiannis che tira in porta ma in realtà serve un buon assist a Pavoletti, che non sbaglia: è 1-2. D'Aversa tenta di risolverla con i cambi, ma i blucerchiati non riescono più a uscire e nel finale di gara è il Cagliari ad avvicinarsi al 3-1 con Joao Pedro, mentre al 91' Candreva viene espulso per una spinta su Carboni a palla lontana. Il Cagliari sorprende tutti e piega gli avversari al Marassi, salendo a quota 13 punti e avvicinando momentaneamente lo Spezia, la squadra di D'Aversa resta invece a quota 20.

21 dicembre 2021
Juventus - Cagliari 2 - 0

Passa la Juve allo Stadium, contro un Cagliari che mostra segnali di reazione dopo la disfatta casalinga contro l'Udinese, ma non è sufficiente: gli uomini di Allegri siglano un gol per ogni frazione di gioco e chiudono il 2021 con una vittoria. Mastica amaro la squadra di Mazzarri, che nel secondo tempo si è fatta vedere e ha creato non pochi timori alla retroguardia avversaria. L'avvio di gara si svolge all'insegna dell'assalto bianconero, che accarezza il gol con Kean in due occasioni: la prima volta l'attaccante sbaglia a pochi passi dalla porta e indirizza alto, la seconda è sfortunato e la sua incornata a botta sicura su cross di Cuadrado si stampa sul palo. Ma poco prima dell'intervallo è proprio Kean a mettere a segno la rete che sblocca il match, con Bernardeschi che si libera di tre avversari e con un tiro violento mette la palla al centro, dove il numero 18 Juve può spingerla in porta. L'intervallo porta consiglio agli uomini di Mazzarri, che scendono in campo con un atteggiamento diverso e vanno a caccia del pareggio: al 60' Dalbert da pochi metri devia inspiegabilmente a lato, dieci minuti più tardi Joao Pedro impatta bene di testa ma Sczcesny si oppone d'istinto. All'83' una ripartenza della Juve porta al raddoppio, Kulusevski avanza e vede Bernardeschi in area, al quale serve il passaggio per il mancino vincente: 2-0 Juventus. Festeggia lo Stadium per il successo bianconero che significa anche -4 punti dall'Atalanta, delusione per Mazzarri che nel post partita ha ammesso le ingenuità della squadra, ma ne ha anche lodato la reazione dopo lo svantaggio.

18 dicembre 2021
Cagliari - Udinese 0 - 4

L'Udinese espugna l'Unipol Domus e strappa tre punti ai padroni di casa in questo anticipo di Serie A. Il Cagliari è stato incapace di reagire di fronte alla grinta dei bianconeri, ed è eloquente l'immagine dei fischi dei tifosi, delusi per una squadra sempre più incastrata nei bassi fondi della classifica. Lo 0-0 dura davvero poco, siamo infatti al quarto minuto quando i sardi commettono un errore in uscita e favoriscono l'incursione di Makengo, che controlla e sfonda la porta di Cragno. Immediata la reazione dei padroni di casa con un destro di Pavoletti, ma i riflessi di Silvestri salvano la situazione. L'occasione del raddoppio arriva allo scadere del primo tempo: Dalbert atterra Makengo e concede un calcio di punizione pericoloso agli avversari, trasformato in gol da una pennellata di Deulofeu, che lascia impietrito Cragno. Nella ripresa Mazzarri tenta qualche cambio per rendere la squadra più incisiva, ma al 50' un gran destro di Molina batte Cragno per la terza volta; inoltre, al 66' Marin viene espulso a causa del secondo cartellino giallo rimediato in questa serata e lascia in dieci i suoi. Adesso per i bianconeri è ancora più semplice chiudere la gara, ci riescono con un eccellente destro a giro di Deulofeu all'incrocio dei pali. Non può nulla Mazzarri, che assiste alla disfatta e incassa un'altra sconfitta, restando in piena zona rossa della classifica.

12 dicembre 2021
Inter - Cagliari 4 - 0

Non una grande giornata per i rossoblu che si trovano davanti una corazzata insuperabile. I sardi hanno bisogno di racimolare quanti più punti possibile per tornare in zona salvezza, si trovano infatti penultimi con 10 punti. Discorso opposto invece per l'Inter che può approfittare dei risultati negativi di Milan e Napoli per portarsi in prima posizione indisturbata. La gara si mette subito male per gli ospiti che prendono gol al minuto 29 con Lautaro Martinez: l'argentino stacca di testa sul calcio d'angolo battuto da Calhanoglu e porta l'Inter sul risultato di 1 a 0. Prima della fine del primo tempo arriva un altro brivido per i cagliaritani, Cragno abbatte Dumfries in area di rigore al minuto 23. A presentarsi sul dischetto è lo stesso autore del primo gol, questa volta sbaglia, Cragno para.

Nonostante la buona tenuta del Cagliari nel corso del primo tempo, la partita nella seconda frazione di gioco è dominata dai nerazzurri. I campioni d'Italia infliggono altri 3 gol agli avversari. Il primo arriva con un bellissimo tiro al volo di Sanchez al minuto 50, il cileno sfrutta l'ottimo assist di Barella per colpire di collo e lanciare la palla in rete. Al minuto 66 Calhanoglu trova il tris con un grande tiro dalla lunga distanza, la sfera si infila sotto la traversa e non lascia scampo al portiere avversario, bella la corsa del turco che si accentra saltando Marin. Due minuti dopo il gol del 3 a 0 gli uomini di Inzaghi calano anche il poker con Martinez, Barella pesca il Toro in area, l'argentino stoppa e tira al volo. La gara termina così sul 4 a 0, un risultato pesante che permette ai padroni di casa di portarsi in prima posizione, ora devono difendere il titolo.

6 dicembre 2021
Cagliari - Torino 1 - 1

Quarto pareggio consecutivo per il Cagliari, che sta costruendo punto su punto la difficile scalata per lasciarsi alle spalle la zona retrocessione. I sardi hanno sofferto, soprattutto in finale di gara, ma sono riusciti a resistere all'assalto granata. Inizialmente la situazione volge a favore del Toro, che è il primo a passare in vantaggio al 31esimo: Pobega cerca la conclusione dalla distanza, Cragno non riesce a trattenere e arriva Sanabria, Carboni tenta di contrastare il tiro ma la sua deviazione è fatale e spedisce la palla in porta. Dopo l'intervallo la squadra di Mazzari torna in campo con maggiore convinzione, non si lascia comprimere dalla pressione offensiva avversaria e dopo soli 7 minuti Joao Pedro si rende pericoloso in area di rigore, ma una grande parata d'istinto di Milinkovic-Savic salva la palla del pareggio. Ma il brasiliano si rifà poco dopo, con un gesto pirotecnico che fa esplodere lo stadio: una straordinaria rovesciata si conclude in acrobazia in porta, questa volta Milinkovic-Savic non può fare nulla per rimediare. Il Cagliari si chiude e cerca di custodire il pareggio, la maggior parte delle occasioni sul finale sono tutte per i granata, che però non trovano lo specchio della porta: sono diverse le palle gol sprecate, le più clamorose quelle di Praet e Zaza. Alla fine il risultato non si smuove dall'1-1 e la gara si conclude con un punto a testa per le due formazioni.

30 novembre 2021
Verona - Cagliari 0 - 0

Niente reti al Bentegodi, dove il Verona ha ospitato il Cagliari per il turno infrasettimanale valido per la 15esima giornata di Serie A. Considerato l'andamento della partita, i sardi possono dirsi soddisfatti del risultato: è stato infatti il Verona a dominare l'incontro, ma la difesa rossoblù ha resistito fino alla fine e ha guadagnato un punto utile per staccare la Salernitana, sconfitta in casa contro la Juventus. Si scalda subito l'incontro, al quinto minuto Faraoni crossa in area sul secondo palo, la palla è buona per Caprari ma ci pensa Caceres in scivolata a porre rimedio. Il Verona costruisce di più, ma il Cagliari si chiude bene e non concede troppo agli avversari. Nella ripresa i sardi commettono qualche disattenzione in più e aumentano le occasioni per il Verona. Al 55' Simeone tenta di piazzarla in area avversaria, ma non si scomoda troppo Radunovic che blocca a terra. Arriva anche il palo per la squadra di Tudor, in seguito al colpo di testa di Dawidowicz da calcio d'angolo. Grande gara di Radunovic, che sul finale compie un miracolo su un tiro ravvicinato di Lasagna, l'arbitro blocca comunque l'azione per fuorigioco. Il Verona ci prova in tutti i modi ma la rete del vantaggio non arriva, Mazzarri conquista un punto che riflette l'ottima prestazione del reparto difensivo rossoblù.

26 novembre 2021
Cagliari - Salernitana 1 -1

Un pareggio tiepido tra Cagliari e Salernitana, nell'incontro valido per la 14esima giornata di campionato. Un risultato che arriva per un soffio, al 90esimo minuto, raffreddando l'entusiasmo dei sardi che avevano quasi in mano la vittoria. Le ultime due in classifica scendono in campo con l'obiettivo di sfruttare l'occasione con una squadra loro pari per conquistare i tre punti, ma nessuna raggiungerà l'obiettivo preposto. La partita fatica a decollare, il gioco è rallentato da qualche problema fisico di alcuni giocatori e procede in maniera frammentata. Si affacciano gradualmente alla gara i due club, che comunque non costruiscono occasioni realmente significative, il Cagliari fa qualche tentativo in più mentre la Salernitana cerca dei varchi attraverso le ripartenze dei suoi uomini. Ci provano Keita in rovesciata al 25', con la palla che finisce fuori di poco, e anche Joao Pedro che spinge in porta un buon tiro, respinto in tuffo da Belec. Anche il secondo tempo regala poche emozioni, ma al 73' vengono premiati i sardi: Joao Pedro serve sul primo palo Pavoletti, che tocca di prima e sigla il vantaggio rossoblù. Il Cagliari gestisce il possesso palla e difende il vantaggio, provando anche a spingere in avanti per il secondo gol, ma la Salernitana si chiude e trova l'occasione al 90': corner dalla destra, la palla arriva a Zortea che crossa sul secondo palo, Bonazzoli aggancia al volo e buca la porta di Cragno. Al fischio finale le squadre vanno negli spogliatoi con un 1-1 che non serve a nessuna delle due.

21 novembre 2021
Sassuolo - Cagliari 2 -2

È stata sicuramente una partita intensa quella che ha visto fronteggiarsi il Sassuolo e il Cagliari durante la 13a giornata di Serie A. I due club conquistano un punto a testa e si bloccano reciprocamente, non senza qualche rimpianto per una gara che è stata decisa da una grande quantità di episodi e occasioni mancate. I rossoblù riescono per ben due volte a recuperare lo svantaggio, ma non è sufficiente per portare a casa la vittoria. Fin da subito Cragno dimostra di essere fondamentale nel match, con una parata significativa al settimo minuto di gioco che evita ai sardi di finire sotto di un gol. La partita si sblocca al 37', in un'azione orchestrata da Berardi che lancia in avanti Scamacca: è gol per il Sassuolo. Non si abbatte la squadra ospite, che sfodera una magnifica azione pochi minuti dopo: una sforbiciata in acrobazia di Keita si infila in porta e ripristina la situazione di parità. Non si calmano le acque nel secondo tempo: a pochi minuti di distanza, precisamente al 50' e al 55', viene assegnato un rigore a ciascuna squadra, prima ai padroni di casa e poi agli ospiti. Entrambe le occasioni vanno a buon fine, la prima a opera di Berardi e la seconda per merito di Joao Pedro. La gara si stabilizza sul 2-2 e, nonostante le numerose palle gol da entrambe le parti, al fischio finale il verdetto è un pareggio con il quale il Sassuolo sale a 15 punti in classifica e il Cagliari rimane penultimo a quota 7.

6 novembre 2021
Cagliari - Atalanta 1 - 2

Anche questa giornata non si rivela buona per il Cagliari di Mazzarri. I rossoblu si trovano ad affrontare gli uomini di Gasperini per potersi staccare dal fondo della classifica. Il match si apre nel peggiore dei modi per i sardi che subiscono il gol dello 0 a 1 al minuto 6 con Pasalic: il centrocampista sfrutta un ottimo assist di Zappacosta per spingere palla in rete dall'interno dell area di rigore, niente da fare per Cragno. La grinta di Mazzarri si fa sentire, i suoi uomini trovano il gol dell'1 a 1 al minuto 27, riportando momentaneamente equilibrio in campo: a segnare è Joao Pedro che sfrutta un bel lancio in profondità di Godin per fulminare Musso, bella rete quella del brasiliano. Il primo tempo continua a regale cambi di risultato fino all'ultimo minuto di gioco. È infatti proprio al 43' che c'è il nuovo sorpasso nerazzuro: Koopmeiners libera con un passaggio Zapata che controlla il pallone e smarca un avversario per poi trovare la conclusione sul palo lontano. Il primo tempo finisce quindi sul risultato di 1 a 2. Nel corso della ripresa sono diverse le occasioni divorate dalle due squadre: per il Cagliari non trovano il gol Bellanova e Joao Pedro, per l'Atalanta sbaglio invece Ilicic, Pasalic e Zappacosta. Da segnalare nella seconda frazione di gioco anche il rigore negato ai bergamaschi dall'arbitro Piccinini che in un primo momento segnala il penalty per un fallo di Carboni su Pasalic dal limite dell'area e poi ritorna sui suoi passi dopo la segnalazione del VAR. Non cambia quindi il risultato del match, soddisfatti i ragazzi di Gasperini, disperati invece i sardi che restano fermi a 6 punti in ultima posizione.

1 novembre 2021
Bologna – Cagliari 2 - 0

Prosegue l’annata nera del Cagliari, che con la sconfitta subita al Renato Dall’Ara nel match dell’11a giornata di campionato contro i padroni di casa del Bologna raggiunge quota 7 insuccessi dall’inizio della stagione. Nel primo tempo, le due formazioni sono protagoniste di uno scontro tra i ritmi piuttosto blandi, con pochissime occasioni davvero concrete e praticamente nessun intervento dei rispettivi estremi difensori. La situazione cambia nei primi minuti della ripresa, con i felsinei che finalmente sbloccano la situazione con la rete messa a segno da De Silvestri su assist di Medel. Niente da fare per i casteddu, sempre poco propositivi in attacco e privati anche di Caceres, espulso negli ultimi minuti di gioco con cartellino rosso per la pallonata scagliata durante una rissa in area. Negli ultimissimi secondi del recupero, quindi, i padroni di casa tornano a dire la loro con Arnautovic, che sfrutta a dovere l’assist di Sansone per sorprendere ancora una volta Cragno e chiudere il match sul 2 a 0. Per il Cagliari il turno si conclude con l’ultima posizione in classifica, dove il club crolla restando fermo a quota 6 punti.

27 ottobre 2021
Cagliari – Roma 1 – 2

Ancora una sconfitta per i cagliaritani nonostante la buona prestazione dei ragazzi di Mazzarri. Nonostante il buon gioco e diverse occasioni create non riescono ad andare oltre il risultato di 1 a 2 per la Roma. Inizia bene il primo tempo con un equilibrio stabile tra le due squadre, si fa vedere più volte il Cagliari in attacco con una traversa di Bellanova su assist di Marin e le incursioni di Lukogiannis che si mostra particolarmente immerso in fase agonistica e trova lo scontro con Karsdorp, Pezzuto riporta però la calma. Decisamente più vivo il secondo tempo in cui Pavoletti fa sognare i propri tifosi con un gol al minuto 52. Lo sparviero la insacca sfruttando un rimpallo su Bellanova. La partita entra nel vivo proprio dopo il gol dell’1 a 0, la Roma si fa più spregiudicata lanciandosi in avanti. Molti gli scontri e le occasioni create. La Roma trova il gol del pareggio con Ibanez, un colpo di testa secco su calcio d’angolo battuto da Pellegrini che tira su il morale dei giallorossi, da ora in poi sarà dominio Roma. Insiste la Roma che trova anche il gol dell’1 a 2 con Pellegrini su calcio di punizione. Il capitano giallorosso si rivela sempre più importante per la squadra raggiungendo quota otto gol in stagione. Il Cagliari rimane ancorato all’ultima posizione in campionato a quota 6 punti.

24 ottobre 2021
Fiorentina – Cagliari 3 - 0

Niente da fare per la formazione rossoblu, che dopo la brillante prova del precedente turno di campionato con il successo nella gara contro la Sampdoria torna a inciampare in casa dei viola, subendo una pesante sconfitta per 3 a 0. Nell’incontro andato in scena all’Artemio Franchi nel pomeriggio di domenica 24 ottobre 2021, i gigliati spadroneggiano in campo. Nel corso del primo tempo, il calcio di rigore fischiato dal direttore di gara dopo il fallo in area di Baldé sembra orientare il resto della gara: a battere il tiro dal dischetto e trasformare è Biraghi, che realizza così il gol dell’1 a 0. Nei minuti conclusivi del primo tempo, quindi, con un sinistro potente a incrociare il passaggio di Saponara è Gonzalez a dire la sua, bucando la difesa del portiere rossoblu Cragno. La situazione non cambia anche nella ripresa, quando è Vlahovic a trovare la rete del 3 a 0 finale realizzando su calcio di punizione. La nuova, pesante sconfitta subita dal Cagliari in trasferta nel corso di questo 9o turno di campionato pesa come un macigno: la formazione dei casteddu resta confinata al penultimo posto in classifica, con soli 6 punti.

17 ottobre 2021
Cagliari – Sampdoria 3 - 1

Sfida domestica contro la formazione dei blucerchiati per i casteddu di Walter Mazzarri, alla ricerca dell’occasione del riscatto in questa 8a giornata della Serie A 2021/22, dopo un avvio di stagione tutto fuorché brillante per la squadra. L’incontro alla Sardegna Arena si apre nel segno positivo per i padroni di casa, subito in vantaggio con Joao Pedro che insacca di testa su cross dal fondo di Baldé dopo appena 4 minuti dal fischio d’inizio. Nel corso del primo tempo, i blucerchiati cercano il pareggio, rendendosi però pericolosi dalle parti di Cragno solamente con il palo centrato da Candreva. Il ritmo di gioco sembra calare con lo scorrere dei minuti, poi, a metà della ripresa, i padroni di casa tornano a dire la loro con Caceres, che con un destro potente dai 20 metri di distanza intercetta il calcio di punizione battuto da Marin, fiondando la palla alle spalle di Audero anche grazie alla leggera deviazione di Thorsby. Negli ultimi minuti di gara, arriva il primo vero guizzo della Samp, che finalmente riesce a dire la sua proprio con Thorsby, favorito dalla mancanza di riflessi della difesa rossoblu. In un finale al cardiopalma, i blucerchiati sfiorano il pareggio prima con Colley e poi con Caputo; le veementi proteste della panchina della Samp, scoppiate dopo una supposta trattenuta su Ceppitelli, portano anche all’allontanamento del tecnico D’Aversa, punito con il cartellino rosso. In pieno recupero, quindi, arriva la doppietta di Joao Pedro a chiudere definitivamente i giochi: con un destro potente su assist di Nandez il giocatore torna a bucare la difesa di Audero, trovando il punto del 3 a 1 per i suoi. Il Cagliari può così finalmente festeggiare il suo primo successo stagionale, portandosi a quota 6 punti in classifica.

1 ottobre 2021
Cagliari – Venezia 1 - 1

Ad aprire la giornata numero 7 del campionato di Serie A 2020/21 è il match Cagliari – Venezia, che si tiene nella serata di venerdì 1 ottobre 2021 nella cornice della Sardegna Arena: sfida dai ritmi mai troppo intensi, finalmente capaci di costruire azioni pericolose e i lagunari arroccati in difesa per la maggiore parte della gara. Al 19', i casteddu trovano il gol del vantaggio con Baldé, che si impone con un colpo di testa potente a incrociare l’assist di Caceres: niente da fare per Maenpaa, beffato dall’attaccante rossoblu. Il Cagliari mantiene il suo vantaggio per tutta la durata del primo tempo e poi anche nella ripresa: quando manca ormai solamente una manciata di secondi al triplice fischio, arriva però il colpo di scena finale con Busio, che con un destro preciso a incrociare il passaggio di Heymans trafigge Cragno, chiudendo l’incontro sull’1 a 1. Niente da fare, così, per il club sardo, che dopo aver assaporato la prima vittoria stagionale deve invece accontentarsi ancora una volta di un pareggio. Il Cagliari chiude il turno in fondo alla classifica della Serie A, con soli 3 punti a 7 giornate dall’inizio del campionato.

26 settembre 2021
Napoli – Cagliari 2 - 0

Prosegue la crisi nera del Cagliari, ancora a secco di vittorie a 6 giornate dalla partenza della stagione 2021/22 della Serie A e fermo al penultimo posto in classifica con soli 2 punti. Nella sfida andata in scena nella serata di domenica 26 settembre 2021 al Diego Armando Maradona, i casteddu tornano ad offrire una performance stanca, dando vita a ben poche occasioni pericolose nella metà campo dei padroni di casa e ad ancor meno azioni decisive dalle parti di Ospina. Gli avversari, di contro, dominano il match per la sua intera durata tenendo testa senza troppe difficoltà ai timidi attacchi rossoblu. La formazione guidata da Luciano Spalletti sblocca il risultato ad appena 11 minuti di distanza dal fischio d’inizio, trovando la rete del vantaggio con un bel gol di destro di Osimhen, impeccabile nell’intercettare l’assist di Zielinski. Nella ripresa, quindi, il fallo in area di Godin sullo stesso Osimhen consegna ai partenopei un tiro dal dischetto: a battere è il capitano Insigne, che con un’esecuzione perfetta trafigge Cragno, allungando il vantaggio dei suoi. Nonostante i tentativi del Cagliari di accorciare la distanza con gli azzurri, al triplice fischio Napoli – Cagliari termina con la vittoria dei padroni di casa per 2 a 0.

22 settembre 2021
Cagliari – Empoli 0 - 2

Appuntamento contro gli azzurri di Aurelio Andreazzoli per i casteddu nel turno numero 5 della Serie A 2021/22: la sfida andata in scena nella cornice della Sardegna Arena nella serata di mercoledì 22 settembre 2021 vede le due formazioni dare vita ad un testa a testa vivace nel primo tempo: entrambi gli schieramenti creano occasioni interessanti, ma a trovare il punto del vantaggio, giunti al 29', è l’Empoli, grazie al gol messo a segno da Di Francesco con un destro deviato da Ceppitelli. Gli ospiti mantengono il vantaggio trovato grazie a questa fortunata rete per tutta la durata del primo tempo, complice un gioco lento e poco reattivo dei padroni di casa. La situazione non subisce grandi scossoni nella ripresa: il Cagliari ci prova con Joao Pedro, ma al 69' gli azzurri rincarano la dose, tornando a realizzare con Stulac, autore di un tiro potente che si infila sotto al sette, non lasciando alcuno scampo a Cragno. Al triplice fischio del direttore di gara, la vittoria della sfida va all’Empoli, che centra cosi una vittoria importante in trasferta per 0 a 2, portandosi così a quota 6 punti in classifica.

19 settembre 2021
Lazio – Cagliari 2 - 2

Grande soddisfazione per i ragazzi di Walter Mazzarri, che chiudono la 4a giornata di campionato portando a casa un importante pareggio all’Olimpico contro la Lazio. Il match si rivela particolarmente acceso e vivace sin dai primi minuti di gara, con un gioco serrato, buone occasioni e una raffica di tiri in porta da parte di entrambe le formazioni. Il risultato resta bloccato sullo 0 a 0 per tutta la durata del match; poi, quando mancano solamente pochi secondi all’intervallo, Immobile sigla il gol del vantaggio per le aquile, bucando la difesa di Cragno con un grande colpo di testa su palla servita da Milinkovic-Savic. La risposta dei casteddu arriva però subito dopo il fischio d’inizio della ripresa: ancora una volta è un colpo di testa, in questo caso di Joao Pedro, a trasformarsi in gol. Il ritmo della partita si fa sempre più serrato: le aquile tentano di recuperare il loro vantaggio, ma a spuntarla sono nuovamente i casteddu, che tornano ad imporsi con Keita, autore del punto del sorpasso al 62'. In un finale concitato e denso di emozioni, è infine Cataldi a dire la sua, sorprendendo Cragno con un destro potente e chiudendo il match sul 2 a 2. In pieno recupero, arriva il secondo cartellino giallo del giorno Zappa, che viene dunque espulso.

12 settembre 2021
Cagliari – Genoa 2 - 3

Gara avvincente e ricca di colpi di scena all’Unipol Domus di Cagliari, dove i padroni di casa sono protagonisti di un ottimo avvio di gara, che li porta però a peccare di ingenuità nel secondo tempo. Al 16', arriva la prima occasione importante per i casteddu, con il fallo di Sabelli su Ketia in area di rigore che si traduce in un tiro dal dischetto per i padroni di casa. A battere è Joao Pedro, che senza esitazioni trasforma. Il primo tempo scorre senza grandi scossoni, con un Cagliari più aggressivo, almeno nella prima fase di gioco, e un Genoa lento nelle ripartenze e molto poco preciso nelle conclusioni. Al 56', i ragazzi di Leonardo Semplici tornano a dire la loro, questa volta imponendosi con un bel gol di testa di Ceppitelli, che realizza sugli sviluppi di un corner battuto da Marin. Dopo il gol del raddoppio, la concentrazione dei padroni di casa subisce un calo e gli avversari sono abili nell’approfittarne all’istante: neanche 3 minuti più tardi, Cambiaso serve una perfetta palla gol a Destro, che insacca alle spalle di Caceres con un colpo di testa preciso. Di lì a poco, la partita si ribalta completamente: rinvigoriti dal punto i Destro i liguri passano al contrattacco, pareggiando i conti con Fares, che ancora una volta realizza di testa su calcio d’angolo di Rovella. 10 minuti più tardi, quindi, arriva il gol del 2 a 3 e della vittoria a sorpresa per il Genoa: Rovella mette a segno la doppietta personale portando i suoi in vantaggi con l’ennesimo colpo di testa, a incrociare l’assist di Cambiaso. Niente da fare per il Cagliari, che a fine match è costretto ad arrendersi alla sconfitta.

29 agosto 2021
Milan – Cagliari 4 - 1

Batosta pesante nel secondo turno di questo campionato di Serie A 2021/22 per i casteddu di mister Leonardo Semplici: nel match che li vede ospiti al Giuseppe Meazza di Milano contro il club rossonero, i sardi vengono letteralmente travolti nel primo tempo, assistendo quasi inermi alla propria disfatta. I padroni di casa sono protagonisti di un avvio di gara molto aggressivo, che li vede subito alla ricerca del punto del vantaggio. Al 12', è Tonali a bucare la difesa del portiere avversario Radunovic, con una punizione vincente (guadagnata poco prima con il fallo di Godin ai danni di Saelemakers). Gli ospiti non si danno per vinti e a stretto giro rispondono con un colpo di testa preciso di Deiola su assist di Joao Pedro che subito riporta il punteggio sulla parità. Il sollievo del Cagliari dura però poco: al 17', il Milan torna a dire la sua con Leao, che insacca con un destro potente su pallone servito da Hernandez. È quindi il turno di Giroud, che prima realizza di sinistro sfruttando a dovere l’assist di Diaz, per poi trasformare un calcio di rigore al 43' (dopo il tocco di mano in area di Strootman). Nel secondo tempo, il ritmo della partita rallenta sensibilmente: nonostante un paio di buone occasioni create dai rossoneri, il match si conclude con il risultato finale di 4 a 1, segnando la prima sconfitta stagionale per i casteddu, che restano così fermi a quota 1 punto.

23 agosto 2021
Cagliari – Spezia 2 – 2

Il Cagliari di mister Semplici è una squadra un po’ avanti con l’età, forse più esperta che giovane, ma sicuramente tra le più interessanti del campionato. I nomi messi insieme per comporre la rosa potrebbero fare la fortuna di diverse altre squadre e pertanto non ci si aspetta che gli isolani ripiombino anche quest’anno nella lotta per non retrocedere. Eppure questa prima partita contro lo Spezia, squadra rodata ma comunque destinata a un campionato resiliente, ha riportato i rossoblu ai problemi della passata stagione, quando nonostante il gioco i risultati non arrivavano. Merito comunque dello Spezia che al 7’ passa in vantaggio con Gyasi, prospetto tra i più interessanti del campionato. I primi 20 minuti sono nettamente appannaggio dei liguri che riescono ad andare in vantaggio ma anche a impensierire più volte il portiere Cragno. L’altra metà del primo tempo invece è nettamente in favore del Cagliari che però va solo vicino, in più occasioni, al pareggio. Nella ripresa il copione si ripete: inizio più convincente dello Spezia e raddoppio raggiunto al 58’ con Bastoni che appoggia dentro un ottimo pallone di Amian. La squadra di Thiago Motta gioca discretamente ma il Cagliari ha un tasso tecnico superiore e decide di utilizzarlo tutto per rimettere in ordine la partita. Al 62’ Joao Pedro insacca con un preciso diagonale dalla distanza, al 66’ sigla su rigore il gol del pareggio. Una doppietta per riprendere da dove si era lasciato. In generale il Cagliari ha peccato di poca convinzione, ma ha nettamente dimostrato di poter essere davvero una mina vagante per questo campionato.

22 maggio 2021
Cagliari – Genoa 0 - 1

Sfida vivace per Cagliari – Genoa della 38a e ultima giornata del campionato di Serie A 2020/21: nel primo tempo della gara dell’anticipo andata in scena presso la Sardegna Arena, le due squadre creano occasioni interessanti, con Joao Pedro vicino al punto del vantaggio dopo appena 5 minuti di gara e, poi, con Shomurodov a siglare la rete dell’1 a 0 per il Grifone al 15': solo davanti a Cragno, la punta sfrutta a dovere la palla piazzata da Rovella trafiggendo il portiere dei casteddu. Il Cagliari tenta di trovare il pareggio, ma, nella ripresa, sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi a più riprese con Kallon, che al suo esordio con il Genoa si rende autore di una grande performance. Nonostante gli sforzi dei ragazzi di Leonardo Semplici, l’incontro si conclude con la vittoria degli avversari, vincenti per 1 a 0. Il Cagliari chiude così una stagione segnata da ben poche soddisfazioni, con 9 vittorie, 10 pareggi e ben 19 sconfitte, per un totale di 37 punti classifica, che equivalgono ad un 16o posto.

16 maggio 2021
Milan – Cagliari 0 - 0

Nella sfida contro il Milan, un Cagliari già salvo e in splendida forma fa inceppare i rossoneri che non riescono ad andare oltre lo 0-0 a San Siro. Al contrario del Milan, che gioca con l’ansia da corsa Champions, il Cagliari scende in campo con la testa libera, capace di arginare le azioni offensive del Milan e rendendosi anche pericoloso sulle ripartenze con Joao Pedro e Pavoletti. Nel primo tempo, Cragno è chiamato all’intervento su Saelemaekers, l’unico della prima frazione. Theo Hernandez sfiora l’autogol nel finale di tempo. La ripresa si trasforma in un assedio del Milan alla metà campo sarda, ma è la formazione guidata da Semplici ad andare vicino al vantaggio con Pavoletti, il cui tentativo di testa viene neutralizzato da un Donnarumma in stato di grazia, che poco dopo disinnesca un’altra incornata, questa volta di Godin. Nel finale, il Milan le tenta tutte per trovare il gol del vantaggio, Calhanoglu scheggia il palo, ma la difesa sarda regge e, a fine gara, il Cagliari è salvo.

12 maggio 2021
Cagliari – Fiorentina 0 - 0

Match estremamente equilibrato nella cornice della Sardegna Arena, dove la 36a giornata di campionato vede i padroni di casa impegnati contro la formazione dei gigliati per la gara di ritorno di questa Serie A 2020/21. Se sulla carta Cagliari – Fiorentina dove essere una sfida giocata ad armi pari, nella pratica la partita si rivela sorprendentemente piatta: entrambe le squadre sembrano scegliere di giocare in difesa, costruendo pochissime occasioni interessanti, senza mai rendersi davvero pericolose dalle parti dei rispettivi portieri avversari. La sfida si conclude così con un nulla di fatto e con il risultato ancora fermo sul pareggio a reti inviolate al triplice fischio del direttore di gara. Il singolo punto conquistato dal Cagliari al termine del 36o turno non è sufficiente per garantire la conquista della salvezza matematica al club sardo, nonostante questo obiettivo appaia ormai dietro l’angolo.

9 maggio 2021
Benevento – Cagliari 1 - 3

Festeggia una vittoria importantissima in casa dei sanniti il Cagliari, che conquista il match salvezza contro il Benevento imponendosi con il risultato finale di 3 a 1 e conquistando 3 preziosi punti classifica che allontano la squadra dalla zona retrocessione, portandola al 16o posto. I casteddu aprono la partita al Ciro Vigorito portandosi immediatamente in vantaggio con il gol messo a segno da Lykogiannis, impeccabile nel raccogliere il passaggio di Marin e nel sorprendere Montipò con un sinistro preciso. I padroni di casa non si lasciano intimidire dalla fulminea azione degli avversari e, al 16', pareggiano i conti con Lapadula, che trova il gol dell’1 a 1 con un tiro mancino su assist di Caprari. Nella ripresa, i ragazzi di Leonardo Semplici offrono però un’ottima prova, tornando ad imporsi prima con Pavoletti, autore di un bel gol di testa su cross di Nandez, e poi, in pieno recupero, con Joao Pedro, che mette a segno il punto del 3 a 1 consegnando così la vittoria ai suoi. Grazie al successo in casa del Benevento, il club sardo compie un passo molto importante verso la conquista dell’obiettivo della salvezza.

2 maggio 2021
Napoli – Cagliari 1 - 1

Testa a testa, esattamente come da previsioni, nella sfida della 34a giornata della Serie A 2020/21 che vede i casteddu impegnati in casa del Napoli. Il match non inizia certo con il piede migliore per i rossoblu, subito sotto di un gol ad appena 13 minuti dal fischio d’inizio, con Osimhen a siglare il punto del vantaggio per i suoi con un sinistro piazzato su palla servita da Insigne. La partita si dipana senza grandi scossoni nel corso del primo e, poi, del secondo tempo, con le due squadre impegnate in un gioco dal ritmo mai troppo elevato e in molti momenti arroccato in posizione di difesa. Quando mancano ormai pochi minuti al triplice fischio del direttore di gara, con il Napoli ancora stabilmente in vantaggio per 1 a 0, a sorpresa i casteddu riescono finalmente a dire la loro, pareggiando i conti con un bel gol di destro firmato da Nandez, che in pieno recupero sorprende Meret su assist di Duncan chiudendo la partita con un pareggio per 1 a 1. Grande soddisfazione per i ragazzi di Leonardo Semplice, che grazie al singolo punto ottenuto al termine della giornata si portano a quota 32, superando in classifica il Torino e aumentando la distanza dalla zona retrocessione.

25 aprile 2021
Cagliari – Roma 3 - 2

Grande prova dei casteddu nella sfida alla Sardegna Arena della 33a giornata di campionato contro la Roma: i padroni di casa aprono la gara trovando la rete del vantaggio dopo appena 4 minuti di gioco, con Lykogiannis abile nel intercettare la palla servita da Nandez e deviata da Joao Pedro, sorprendendo il portiere giallorosso. La Roma però non arretra e al 27' pareggi i conti con Carles Perez, che intercetta il filtrante di Pellegrini, prima colpendo il palo alla sinistra di Vicario e, quindi, realizzando in ribattuta. L’acceso testa a testa tra le due formazioni riprende intenso nel secondo tempo: al 57', i casteddu passano nuovamente in vantaggio: Simeone serve una palla a Marin, che dal limite dell’area trova l’angolino in basso alla destra di Pau Lopez con un tiro di prima intenzione. Il colpo di scena arriva al 64', con Joao Pedro a siglare il gol del 3 a 1 per i suoi, con un colpo di testa sul primo palo a intercettare il corner di Marin. I giallorossi non demordono: pochi minuti più tardi, con un colpo di testa in girata su calcio d’angolo di Carles Perez, Fazio torna a realizzare per i suoi. La Roma cerca disperatamente il punto del pareggio negli ultimi minuti di gioco ma invano: al triplice fischio, i padroni di casa festeggiano una importante vittoria per 3 a 2, che permette alla squadra di portarsi, almeno momentaneamente, fuori dalla zona retrocessione.

21 aprile 2021
Udinese – Cagliari 0 - 1

Appuntamento in casa dei friulani per i casteddu nella 32a giornata della Serie A 2020/21: i ragazzi di Leonardo Semplici si rendono subito pericolosi con Deiola che, complice la deviazione di Pavoletti, centra in pieno il palo della porta bianconera. Nonostante un ritmo di gara non particolarmente brillante, nel corso del primo tempo il Cagliari torna a sfiorare il gol del vantaggio con il destro potente esploso da Marin al 24', bloccato con i pugni da Musso. A stretto giro, a provarci sono i padroni di casa, che rispondono con un’azione personale di Arslan, capace di portarsi di fronte a Vicario, ma non di superare la difesa del portiere rossoblu. Al 37', il Cagliari realizza con Joao Pedro, ma dopo la verifica il VAR il gol viene annullato per il fallo ai danni di Forestieri ad inizio azione. Se il primo tempo si conclude con il risultato ancora fermo sulla parità a porte bianche, nei primi minuti della ripresa Pereyra blocca con il braccio un colpo di testa di Carboni, che dopo la verifica VAR si traduce in un tiro dal dischetto per gli ospiti. A battere è Joao Pedro, che non sbaglia e porta i suoi in vantaggio. I padroni di casa tendano di recuperare, con Nestorovski autore di un colpo di testa che si infrange contro la traversa, per poi mangiarsi un’occasione perfetta mancando un gol a pochi passi dalla porta dei casteddu. Al triplice fischio, il Cagliari può quindi festeggiare una vittoria di misura alla Dacia Arena, portandosi a quota 28 punti e tornando a sperare nella conquista della salvezza.

18 aprile 2021
Cagliari – Parma 4 - 3

Gara ricchissima di gol e di spettacolo alla Sardegna Arena, dove i padroni di casa scendono in campo contro la formazione dei ducali, dando vita ad un emozionante testa a testa. Ad appena 5 minuti dal fischio d’inizio, sugli sviluppi del calcio d’angolo guadagnato da Grassi, Pezzella insacca con un tiro al volo che spiazza completamente Vicario, trovando il punto del vantaggio per i gialloblu. Al 31', quindi, il Parma trova anche il raddoppio, con Kucka abile nell’intercettare il lancio lungo di Cornelius e nel mettere al segno il suo gol numero 7 dall’inizio della stagione. Al 39', arriva finalmente la risposta dei casteddu: Pavoletti accorcia il vantaggio degli ospiti realizzando di testa, anche grazie al cross perfetto dalla sinistra di Carboni. L’avvincente botta e risposta prosegue nella ripresa: i crociati tornano a dire la loro con Man, che batte Vicario con un tiro di sinistro potente su sponda di Cornelius; a riaprire ancora una volta i giochi, al 66', ci pensa quindi Marin: al termine di un batti e ribatti in area, il giocatore si ritrova la palla tra i piedi e realizza con un tiro di prima intenzione che buca la porta dei casteddu centrando l’angolino in basso. L’atto finale di questo match dai ritmi intensi giunge in pieno recupero: Pereiro si rende autore di un grande gol con un tiro a giro, portando il risultato su quello che appare essere un pareggio finale per 3 a 3; a stretto giro, però, Cerri chiude definitivamente i conti, con un colpo di testa su cross di Pereiro che sorprende Sepe, chiudendo così la gara con una sorprendente vittoria del Cagliari.

11 aprile 2021
Inter - Cagliari 1 - 0

Un'Inter inarrestabile, alla sua undicesima vittoria consecutiva, contro un Cagliari che non vince da oltre un mese. La capofila indiscussa del Campionato contro una delle squadre a rischio retrocessione, che in teoria dovrebbe portare a casa punti per garantirsi la salvezza, anche se in questo caso l'impresa appare poco probabile. È infatti una partita dagli esiti piuttosto prevedibili quella che vede i Casteddu ospiti della squadra di Conte, eppure i sardi attaccano e mettono in difficoltà i padroni di casa, che fino a tredici minuti dalla fine non riescono a portarsi in vantaggio. Al diciottesimo minuto Sanchez sembrerebbe aver siglato l'1 a 0 per i nerazzurri, ma la rete è annullata per fuorigioco. Il Cagliari gioca con estrema attenzione e concede poco spazio all'Inter, che rischia anche di passare in svantaggio per un intervento di Nainggolan. Handanovic però salva la porta. Dall'altra parte, Vicario blocca un diagonale di Darmian, e il primo tempo si conclude con un nulla di fatto per entrambe le squadre. Anche alla ripresa, il portiere sardo continua a schermare lo specchio, aiutato anche dalla sfortuna di De Vrij, che con un colpo di testa colpisce la traversa. Al 77' la pressione interista finalmente dà i suoi frutti, e Darmian sigla l' 1 a 0. Esulta Conte, che sa quanto siano importanti quei 3 punti contro il Cagliari per volare verso la fine del Campionato senza perdere il primo posto in classifica. Sono infatti 11 i punti di distanza dal Milan, e mancano solo 8 giornate alla fine del Campionato. Per Semplici, invece, si allontana sempre di più la possibilità di restare in Serie A, e a nulla serve il pressing del Cagliari sul finale di partita, che porta a sfiorare, ma non a ottenere, l'agognato pareggio.

3 aprile 2021
Cagliari – Verona 0 - 2

La 29a giornata della Serie A 2020/21 vede i casteddu impegnati in casa contro la formazione degli scaligeri: nel primo tempo, la sfida risulta molto bloccata, con entrambe le squadre animate da un forte agonismo e protagoniste di un gioco aggressivo, ma anche concentrate sulla difesa e nella chiusura degli spazi. A firmare le occasioni più interessanti sono Veloso, che sfiora il gol con un calcio di punizione, e Joao Pedro, pericoloso con un diagonale potente che Silvestri raggiunge solamente con la punta delle dita. Va molto vicino al punto del vantaggio anche Lykogiannis, che, solo davanti alla porta, tira superando di molto la traversa. Il risultato si sblocca solamente nella ripresa, con Barak che riceve palla dal limite dell’area, piazzandola nell’angolino basso della porta dei casteddu con un sinistro preciso. Il Cagliari cerca il pareggio con Lykogiannis, Cerri e Simeone, ma invano. In un finale alquanto rocambolesco, il tecnico del Verona Juric viene espulso per proteste eccessive, mentre nell’ottavo e penultimo minuto di recupero della ripresa, Lasagna raccoglie il passaggio di Bessa partito in contropiede, bucando la difesa di Cragno e chiudendo il match sul 2 a 0 per i mastini. Niente da fare per la formazione rossoblu, che dopo una serie di performance convincenti torna a subire una dura sconfitta domestica.

20 marzo 2021
Spezia – Cagliari 2 – 1

Una sfida ricca di emozioni quella disputata al Picco da Spezia e Cagliari in occasione della 28esima giornata di Serie A. Vincono i padroni di casa che si impongono per 2-1: Piccoli rompe l'equilibrio al 49', Maggiore raddoppia all'80' e Gaston Pereiro riaccende le speranze del Cagliari nel finale. Annullato al Var il pari di Joao Pedro. Ko pesante per gli uomini di Semplici, terzultimi a quota 22. Eppure, i sardi erano partiti forte in avvio di partita, con Pavoletti, Marin e Joao Pedro che tentano la conclusione dopo appena un minuto, ma Zoet respinge. Farias risponde per lo Spezia, calcia da posizione defilata, ma Cragno è attento e non si lascia sorprendere. Alla mezz'ora tentativo di Piccoli che non trova il bersaglio, poi, nella ripresa, succede tutto: Maggiore lancia Piccoli a rete, ma la conclusione è imprecisa. Sull'azione successiva, l'attaccante classe 2001 ha la chance del vantaggio di testa e questa volta non se la lascia scappare. Semplici vuole recuperarla, ci provano Simeone e Gaston Pereiro: il Cholito appoggia in mezzo, l'uruguaiano calcia da vicino, ma Zoet nega. Simeone spreca l'1-1 concludendo laterale, poi lo Spezia raddoppia all'80': un tiro al volo di Maggiore si infila alle spalle di Cragno per il 2-0. Il Cagliari ritenta e la riapre con Gaston Pereiro tre minuti dopo, sfiorando anche il pareggio con Nandez, murato da Zoet. Nell'ultimo minuto di recupero, Joao Pedro sigla il 2-2, ma il gol viene annullato per fuorigioco di Simeone al Var review.

14 marzo 2021
Cagliari – Juventus 1 – 3

Nella sfida della 27esima di Serie A giocata contro la Juventus alla Sardegna Arena, il Cagliari affonda sotto un tris bianconero firmato da Cristiano Ronaldo. Tre gol in mezz'ora e partita praticamente chiusa al 27' del primo tempo. Con questa sconfitta, il Cagliari interrompe la sua scia positiva che durava da tre turni di fila. La Juventus passa alla prima azione: angolo conquistato dal Ronaldo, che supera Nandez e batte Cragno. Al 25' arriva il bis: Morata lancia Ronaldo in profondità, il portoghese viene fermato in modo irregolare da Cragno ed è penalty che lo stesso Ronaldo trasforma. Il monologo bianconero continua: alla mezz'ora, su assist di Chiesa, CR7 cala il tris con un mancino imprendibile, poi Cragno evita il poker con un intervento in tuffo. Nella ripresa, il Cagliari cerca di scuotersi e trova il gol con Simeone che corregge in rete un cross rasoterra di Zappa per il 3-1. Un altro tentativo di Ronaldo si spegne sul fondo, poi la Juve pressa con più forza e mette i padroni di casa in difficoltà fino al triplice fischio. Cagliari a quota 22 punti, a +2 dalla zona scottante della classifica.

07 marzo 2021
Sampdoria – Cagliari 2 – 2

Il Cagliari ottiene un importante pareggio controla Sampdoria nella gara valida per la 26esima di Serie A. Una rete di Nainggolan a tempo scaduto riporta in equilibrio il risultato. Il Cagliari domina per buona parte del match, passando in vantaggio all’11’ con Joao Pedro, poi la formazione blucerchiata la ribalta con l’uno-due micidiale di Bereszynski e Gabbiadini, prima del 2-2 finale. La partita è movimentata e intensa, ricca di colpi di scena e ribaltamenti di punteggio. La formazione di mister Semplici parte forte, crea subito due occasioni con Joao Pedro, poi, al terzo tentativo, gli ospiti passano: Joao Pedro ribatte in rete la precedente respinta di Audero sempre su suo tentativo. I sardi dominano la sfida, dall’altra parte ci prova Keita, che ottiene un penalty, annullato però per fuorigioco di Quagliarella. Nel secondo tempo, la squadra di casa fatica a trovare il gol, anzi, è il Cagliari a sfiorare il raddoppio con Joao Pedro, poi ci prova Ramirez con un paio di conclusioni dal limite. L’equilibrio si spezza al 78’: diagonale di Bereszynski e Cragno battuto. Due giri di orologio e il neo entrato Gabbiadini scaglia un fendente potentissimo che si infila alle spalle di Cragno per il 2-1. La Samp sembra avere completato la rimonta, Semplici prova il tutto per tutto sul fronte offensivo e, nell’arrembaggio finale, Nainggolan trova il gol del 2-2 a tempo scaduto (96’).

03 marzo 2021
Cagliari – Bologna 1 – 0

Il Cagliari di Semplici si aggiudica la sfida contro il Bologna di Mihajlovic valida per il 25esimo turno di Serie A 2020/21. La rete di Daniele Rugani consegna la vittoria ai padroni di casa, la seconda consecutiva. Il Bologna fatica a creare, il Cagliari invece parte forte, Joao ci prova subito di testa, poi la formazione sarda passa: al 19’, su un corner battuto da Marin, Rugani dribbla Orsolini e realizza il suo primo gol in maglia rossoblù. Chance per Simeone che si fa incantare da Skorupski, intervallo. Nella ripresa, il Bologna sembra più reattivo, Svanberg fa venire i brividi a Cragno, prima con un tentativo in rovesciata, poi con un tiro a giro, entrambi senza successo. Mihajlovic si gioca le carte Vignato, Skorupski, Olsen e Palacio: Vignato ci prova subito, ma il portiere toscano nega, poi Schouten salva sulla linea della porta la conclusione a botta sicura di Pavoletti. 1-0 al fischio finale, sorride la formazione sarda.

28 febbraio 2021
Crotone – Cagliari 0 – 2

Un Cagliari sofferente ottiene una preziosa vittoria in casa del Crotone in ottica salvezza. Stroppa prova ad accorciare con un Ounas particolarmente ispirato, ma senza successo. Eppure, in avvio di gara, è il Crotone a partire aggressivo, costringendo Ceppitelli e Lykogiannis al fallo. Messias spreca una buona chance per il vantaggio, poi calcia fuori sulla successiva punizione. I sardi provano a rendersi pericolosi con Pavoletti di testa, alto. Al 56', il Cagliari passa: cross di Lykogiannis, Pavoletti stacca e fa l'1-0. Pochi istanti dopo, il Cagliari raddoppia sulla scia dell'entusiasmo: Nandez semina Luperto, va alla conclusione ma Cordaz respinge po, sulla ribattuta, Pavoletti si inserisce ma viene atterrato in area da Magallan. Il penalty lo batte Joao Pedro per il 2-0. Ounas ci prova ancora, ma il Cagliari resiste, poi perde Lykogiannis per doppia ammonizione. Nemmeno con l'uomo in più il Crotone riesce a riaprirla, anzi, nel finale, Cordaz nega il tris a Nainggolan. Cagliari a quota 18 punti in classifica.

19 febbraio 2021
Cagliari – Torino 0 – 1

Termina 0-1 alla Sardegna Arena tra Cagliari e Torino. Un colpo di testa di Bremer a 15 minuti dalla fine consegna la vittoria in esterna al Torino. Il Cagliari vede la panchina di Di Francesco a rischio. La sfida si accende alla mezz'ora, quando due iniziative di Simeone vengono disinnescate da Nkoulou e Bremer. Il Cagliari spinge, ci crede, Marin tenta la conclusione, alta. Gli ospiti ci provano con Mandragora, ma la palla si infrange sull'esterno della rete. Joao Pedro spreca un'opportunità al volo in mezzo all'area. Il primo tempo di esaurisce con una parata in tuffo di Sirigu su tiro-cross di Lykogiannis. Nella ripresa, il Cagliari ci prova, ma non riesce a impensierire Sirigu. Il Torino si scalda, poi il resto lo fa Bremer a un quarto d'ora dalla fine: il brasiliano salva in scivolata su conclusione di Joao Pedro per Cerri, poi salta più in alto di tutti sugli sviluppi di un corner e batte Cragno al 76'. L'estremo difensore rossoblù fa miracoli anche su Belotti e Rincon nel finale. Il Torino vince e lascia il Cagliari al terzultimo posto, con un macigno enorme sulla testa di Di Francesco. Un solo punto nelle ultime 10 giornate, 16 partite senza vittorie, l'ultima delle quali risale a più di tre mesi fa.

14 febbraio 2021
Cagliari – Atalanta 0 – 1

Il Cagliari viene beffato dall'Atalanta nell'incontro valido per la 22esima giornata di Serie A. Il gol di Muriel regala la vittoria alla Dea, dopo una partita dominata dai sardi. Il primo tempo scorre senza tanti sussulti, le squadre faticano ma le difese sono chiuse e non concedono spazi. Il Cagliari è aggressivo, Nainggolan è il più attivo, Joao Pedro è neutralizzato da Romero, Ilicic è chiuso costantemente da Rugani. Nella ripresa, il Cagliari parte bene, poi l'Atalanta cresce e si rende offensiva con Zapata, taversa, poi Pavoletti respinge su corner di Malinovskyi. Al 90', Muriel salta prima Walukiewicz poi Zappa e spiazza Cragno. Presunto fallo da calcio di rigore di De Roon ai danni di Rugani poco prima del termine, ma l'arbitro lascia proseguire dopo il Var review. Finisce 1-0 per l'Atalanta alla Sardegna Arena, con un punto solo conquistato nelle ultime 9 sfide per la squadra di Di Francesco, la cui situazione in classifica si complica.

07 febbraio 2021
Lazio – Cagliari 1 – 0

Un gol di Immobile regala la vittoria alla Lazio, mentre il Cagliari continua la scia di partite senza vittorie e rimane in zona retrocessione: terzultimo posto con il settimo ko nelle ultime otto giornate. Nel primo tempo la Lazio fa possesso e spinge in avanti, mentre il Cagliari resiste. Al 13' ci prova Lazzari, ma il tiro esce fuori di molto, poi al 21' ci prova Rugani di testa per i rossoblù. Prima del finale del tempo, gli unici tentativi in area sono di Luis Alberto e di Immobile, ma entrambi vengono respinti con sicurezza da Cragno. Il Cagliari ci prova nella ripresa, con Marin che, da solo contro Reina, calcia alto. Immobile ci prova in area, ma Cragno si oppone. Al 61' è ancora Immobile a tentare la conclusione, questa volta senza sbagliare: sponda di Milinkovic-Savic e zampata di Immobile. Poco dopo ci prova Pavoletti, ma senza successo. Nel finale, Gaston Pereiro ha l'opportunità per il pareggio rossoblù, ma il mancino in area trova la deviazione di Reina. Il Cagliari ci prova fino alla fine, ma non raccoglie punti e rimane in zona retrocessione.

31 gennaio 2021
Cagliari – Sassuolo 1 – 1

Nel match valido per la 20esima di Serie A, il Cagliari viene beffato dal Sassuolo che rimonta all'ultimo minuto e trova il pareggio. Il Sassuolo controlla, poi i padroni di casa avrebbero la chance per segnare nel finale di frazione, ma il tentativo di Nainggolan si stampa sul palo. Una testata di Locatelli viene deviata sopra la traversa da Cragno, poi un destro di Djuricic finisce largo. Altre due chance su entrambi i fronti: un destro di Joao Pedro viene deviato in angolo dal portiere, mentre una conclusione di testa di Ceppitelli viene respinta a due passi dalla linea. Un gol di Marin viene annullato per fuorigioco, poi Cragno salva su un colpo di testa angolato di Traoré. Il Sassuolo domina, il Cagliari prova a difendersi ma non trova spazio. Al 75', i padroni di casa si portano in vantaggio con Joao Pedro su cross di Marin, poi arriva la beffa: i neroverdi pareggiano con Boga al 94' su cross di Oddei, condannando la formazione di Di Francesco alla tredicesima partita di fila senza vittorie.

24 gennaio 2021
Genoa – Cagliari 1 – 0

Il Cagliari esce sconfitto dal Ferraris contro il Genoa per 1-0, ma gioca come se fosse padrone del campo dalla mezz'ora in poi. Per Di Francesco è la sesta sconfitta di fila in campionato, con il Cagliari che rimane l'unica formazione in A senza punti nel 2021. La panchina di Di Francesco non è mai stata così in bilico. Partenza da brividi per i rossoblù, che in avvio soffrono e vanno sotto per mano di Destro. Il Cagliari si scuote, ma spreca troppe occasioni importanti, almeno tre. Nella ripresa il Genoa si chiude e blinda il vantaggio, complice un attento Perin che mura la porta ligure. La formazione sarda potrebbe acciuffare un punto nel finale di partita, ma Cerri si divora una chance ottima da solo davanti a Perin calciando alto.

18 gennaio 2021
Cagliari – Milan 0 - 2

Nuova pesante sconfitta per il Cagliari, che non conquista una vittoria da ormai molto giornate e crolla, di conseguenza, in 17a posizione, ormai ad un passo dalla zona retrocessione. Come da pronostico, la formazione di Eusebio Di Francesco fatica a tener testa ai rossoneri nella sfida del posticipo della 18a giornata della Serie A 2020/21, sin dai primi minuti di gioco. Il Milan, infatti, si porta in vantaggio con il tiro dal dischetto trasformato da Ibrahimovic dopo appena 7 minuti di gara, sfruttando a dovere l’occasione creata dal fallo in area di Lykogiannis sul campione svedese. I casteddu tentano la rimonta, ma nel primo tempo la difesa meneghina si rivela compatta e impenetrabile. A pochi minuti dall’inizio della ripresa, Ibrahimovic torna a dire la sua, questa volta con un potente sinistro su palla servita da Calabria che insacca la palla nell’angolo in basso a sinistra della porta rossoblu, non lasciando scampo a Cragno. Niente da fare per i padroni di casa, che pure nella parte finale del match sono avvantaggiati dall’espulsione di Saelemaekers, al secondo cartellino giallo dopo il fallo su Ceppitelli. La partita si conclude con la vittoria degli ospiti per 2 a 0, mentre il club sardo resta ancora una volta fermo a quota 14 punti.

10 gennaio 2021
Fiorentina – Cagliari 1 - 0

Testa a testa vivace all’Artemio Franchi, dove i casteddu affrontano in casa la formazione viola. Nel primo tempo, gli ospiti creano occasioni interessanti, rendendosi a più riprese pericolosi dalle parti di Dragowski, senza tuttavia riuscire a concretizzare. Al 37', Joao Pedro spreca la chance di portare i suoi in vantaggio sbagliando il calcio di rigore assegnato da Giacomelli e depositando quasi la palla tra le mani di un pronto Dragowski. Il primo tempo si chiude con il risultato ancora fermo sulla parità a reti inviolate. Nella ripresa, Vlahovic sblocca il risultato al 72', bucando la difesa di Cragno con un bel sinistro su assist di Callejon. Così, la Fiorentina si aggiudica la vittoria della gara per 1 a 0. Il Cagliari chiude la 17a giornata della Serie A 2020/21 fermo a quota 14 punti e in 16a posizione.

6 gennaio 2021
Cagliari – Benevento 1 – 2

Il Cagliari perde 2-1 alla Sardegna Arena nel lunch match dell'Epifania e prosegue con l'assenza di vittorie in campionato (non vince dal 7 novembre scorso). Niente male per la neo-promossa campana di Pippo Inzaghi, al sesto successo in stagione a quota 21 punti dopo 16 giornate. Nella prima mezz'ora di gioco, gli uomini di Di Francesco dominano sul Benevento: Pavoletti segna al minuto due, ma l'arbitro annulla per carica sul portiere. Al quarto d'ora, Sau scappa via e, a tu per tu con Cragno, spara sul fondo. Sugli sviluppi di un corner, Joao Pedro mette il piede sul colpo di testa di Pavoletti e batte Montipò. La squadra di Di Francesco pressa, insiste, poi allenta la presa e inizia a subire i giallorossi. Al 41', l'ex Sau pareggia su verticalizzazione di Schiattarella. Neanche il tempo di reagire che il Benevento fa l'uno-due: cross di Insigne per Tuia che svetta più in alto e batte il portiere sardo per la seconda volta. Prima di vedere altre azioni degne di nota bisogna aspettare il 72', quando Inzaghi manda in campo Caprari e Di Serio, i quali danno vita a un contropiede che Cragno riesce a neutralizzare. Nel finale, Nandez viene espulso per proteste, poi i sardi realizzano l'assalto finale con Simeone, la cui conclusione viene bloccata in due tempi da Montipò. 1-2 tra Cagliari e Benevento, Di Francesco fortemente a rischio.

3 gennaio 2021
Cagliari – Napoli 1 – 4

Il Napoli di Gattuso vince in casa del Cagliari con un poker di reti che vale la quindicesima giornata di Serie A. La partita regala emozioni, Zielinski è autore di due reti splendide, una nel primo tempo, l'altra in slalom nel secondo. Lozano fa il tris nel finale, poi Insigne rifinisce trasformando un calcio di rigore. Napoli senza Koulibaly, Osimhen e Mertens, Cagliari privo di Nainggolan, Klavan, Godin, Rog e Ounas. I partenopei creano subito delle chance da gol con Zielinski, Fabian e Insigne, poi, al 25', Zielinski segna dopo una sponda di Petagna. Joao Pedro di testa e Simeone su un errore di Manolas tentano di accorciare, ma il gol non arriva fino al 60', quando il Cagliari accorcia con Joao Pedro che vince un contrasto in area. Ma il pareggio dura poco: due minuti e di nuovo Napoli a segno grazie a una prodezza in slalom di Zielinski. Poco dopo il Cagliari rimane in dieci per la doppia ammonizione di Lykogiannis, il Napoli conquista spazio e Lozano ne approfitta per segnare il tris di reti azzurro (74'). Nel finale poker di Insigne su calcio di rigore e 4-1 per la squadra di Gattuso.

23 dicembre 2020
Roma – Cagliari 3 – 2

La formazione di Fonseca fatica ma riesce a pareggiare contro il Cagliari. I padroni di casa si portano in vantaggio all'11' con Veretout. Grande avvio del Cagliari nel secondo tempo, che pareggia con Joao Pedro, poi centra un legno con Simeone. La reazione della Roma arriva con il nuovo vantaggio conquistato da Dzeko su assist di Karsdorp. Pochi minuti dopo, il terzo gol di Mancini decreta il tris gialorosso. Il Cagliari ce la mette tutta, nel finale accorcia su calcio di rigore ottenuto e trasformato da Joao Pedro, ma il risultato rimane invariato sul 3-2. Giallorossi terzi a 27 punti, il Cagliari rimane a 14.

20 dicembre 2020
Cagliari – Udinese 1 - 1

Sfida vivace e ricca di azioni e conclusioni da ambo le parti per il match Cagliari – Udinese della 13a giornata della Serie A 2020/21. La formazione rossoblu e quella bianconera danno vita ad testa a testa molto combattuto: nel primo tempo, i padroni di casa si portano in vantaggio al 27' grazie all’eccezionale prova di un Lykogiannis in grande forma, che sfrutta a dovere il calcio di punizione guadagnato dai casteddu superando con un sinistro precisissimo la barriera difensiva e insaccando la palla nell’angolino della porta avversaria, dove per Musso è impossibile arrivare. Nella ripresa, però, l’Udinese passa all’attacco e trova il punto del pareggio con Lasagna, impeccabile nell’intercettare la palla servita da Pussetto e depositarla alle spalle di Cragno. Al termine di una partita dal ritmo sorprendentemente frizzante, Cagliari – Udinese termina con il punteggio fermo sulla parità per 1 a 1.

16 dicembre 2020
Parma – Cagliari 0 – 0

Termina a reti inviolate la partita tra Parma e Cagliari disputata allo stadio Tardini in occasione della dodicesima giornata di Serie A. Annullata la rete del vantaggio a Osorio, poi nella ripresa gli emiliani si fanno pericolosi, ma il gol non arriva. La formazione di Liverani acciuffa il quarto risultato utile di fila, ma senza segnare nel giorno del compleanno numero 107 del Parma. I ritmi sono troppo bassi, le conclusioni si perdono sul più bello da entrambe le parti. I rossoblù muovono la classifica dopo la sconfitta interna con l'Inter e salgono a quota 13, a +1 dagli emiliani.

13 dicembre 2020
Cagliari – Inter 1 – 3

Nell'undicesima di Serie A, disputata alla Sardegna Arena tra Cagliari e Inter, gli ospiti si impongono per 3-1 sui padroni di casa. L'Inter comincia meglio la gara, creando tante chance da gol, ma Cragno è abile a salvare prima su Eriksen, poi su Lukaku. Cagliari in difficoltà, il baricentro è troppo basso e fatica ad alzarlo. Eppure, è la formazione di Di Francesco a sbloccarla al 42': Faragò si accentra, la mette in mezzo, trova la respinta di De Vrij, poi la palla si piazza sui piedi di Sottil che viene murato da Skriniar, ma la palla si impenna e Sottil ne approfitta per insaccarla con un tiro mancino che si piazza nell'angolino lontano. Padroni di casa in vantaggio. Subito dopo Perisic spreca l'occasione del pareggio da solo davanti al portiere. Pavoletti si divora il raddoppio al 46', sbagliando il difficile tap-in sotto porta. Nell'ultimo quarto d'ora del match, l'Inter mette in atto il ribaltone: corner di Sensi, Cragno respinge, poi l'ex Barella trova il destro al volo e firma l'1-1. A meno di dieci minuti dal termine, su cross di Barella, il neo entrato D'Ambrosio trova l'incornata del 2-1 sul secondo palo. Cerri si divora il 2-2 nel finale. Nel recupero, Lukaku supera Cargno in uscita a metà campo e cala il tris nerazzuro a porta vuota.

6 dicembre 2020
Verona – Cagliari 1 – 1

Tante le emozioni e le occasioni da gol nella sfida tra Verona e Cagliari valevole per la decima giornata di Serie A 2020/21. Verona subito in vantaggio con il tap-in di Di Carmine che però viene annullato. Seguono i tentativi di Barak e Pavoletti, poi Zaccagni segna la rete dell'1-0 a porta vuota. Ancora Pavoletti, muro di Faraoni. Dall'altra parte, il tentativo di Tameze da 20 metri è insidioso ma senza successo. Il pareggio dei sardi arriva al 48' con il mancino di Marin su assist di Pavoletti, che poco dopo centra due legni: un palo con il destro, poi la traversa di testa subito dopo. Nel finale, il tentativo di testa di Colley sfiora il palo, poi è la volta di Favilli: il primo tentativo lo spreca, poi si tuffa di testa ma senza fortuna. All'88' ci prova Ceccherini, ma il tiro è alto. Il punteggio rimane invariato sull'1-1, la squadra di Juric si porta a quota 16 punti, gli uomini di Di Francesco a 12.

29 novembre 2020
Cagliari – Spezia 2 - 2

I casteddu affrontano in casa gli spezzini, nella cornice della Sardegna Arena: se i sardi sono reduci da due vittorie domestiche, gli aquilotti risultano imbattuti nelle ultime due sfide disputate in trasferta. Nel primo tempo, i ragazzi di Eusebio Di Francesco e quelli di Vincenzo Italiano danno vita ad un testa a testa equilibrato, spezzato al 35' dall’ottima prova di Gyasu, che con un tocca facile insacca la palla servita dal compagno di squadra Bastoni. Nella restante parte del primo tempo, i liguri appaiono dominare la gara, anche se a pochi secondi dall’intervallo sono proprio i padroni di casa a rendersi pericolosi con Walukiewicz. Nella ripresa, il Cagliari riporta il risultato sulla parità grazie alla rete firmata da Joao Pedro al 52'.Trscorrono solamente 6 minuti e il Cagliari festeggia nuovamente un gol, questa volta con Pavoletti, che beffa Provedel con un colpo di tacco, intercettando il cross basso di Zappa. Quando la partita sembra destinata a concludersi con la vittoria dei rossoblu, nel secondo minuto di recupero della ripresa arriva il calcio di rigore per lo Spezia, con Piccoli atterrato in area da Klavan. A battere è Nzola, che trasforma senza difficoltà il tiro dal dischetto, consegnando ai suoi il punto del 2 a 2. Il singolo punto conquistato nella gara contro lo Spezia permette al Cagliari di portarsi a quota 11 in classifica.

21 novembre 2020
Juventus – Cagliari 2 – 0

La Juventus torna a vincere in casa del Cagliari nella partita valida per l'ottavo turno di Serie A. La sfida inizia in salita per i padroni di casa, poi Bernardeschi va a segno, ma la rete viene annullata per fuorigioco di Morata. Kulusevski sfiora il gol alla mezz'ora, ma il tiro è impreciso e non inquadra la porta. Poco prima dell'intervallo, è Cristiano Ronaldo a portare i suoi in vantaggio con una finta e una conclusione vincente sul palo lontano. Di nuovo CR7, stavolta con un assist per Kulusevski, il quale scaglia la palla in angolo, poi, sul cross dalla bandierina, il tocco di Demiral per il bomber portoghese gli vale la doppietta personale e il gol del 2-0. Nella ripresa, il Cagliari cerca di reagire ma stenta a creare occasioni da gol, mentre la Juventus ci prova ancora con Demiral su corner di Kulusevski, ma senza fortuna. La formazione di Pirlo sfiora il tris in altre due occasioni, poi Cragno nega la porta a Bernardeschi. Nel finale, il mancino a giro di Dybala termina fuori, poi non accade più nulla di rilevante, i sardi pressano ma il risultato non cambia, la Juve mette in cassaforte i tre punti.

7 novembre 2020
Cagliari – Sampdoria 2 – 0

Nella sfida valida per la settima giornata di Serie A, il Cagliari si impone per 2-0 sulla Sampdoria sul campo della Sardegna Arena. I sardi agganciano proprio i blucerchiati a quota 10 punti in classifica. Nel primo tempo, l'unico tentativo degno di nota è di Joao Pedro che colpisce l'incrocio dei pali, poi Augello si fa espellere per fallo da ultimo uomo su Nandez. I gol dei padroni di casa arrivano durante i secondi 45 minuti del match: al 48', Joao Pedro acciuffa il vantaggio trasformando un calcio di rigore ottenuto per fallo di Tonelli, poi, 20 minuti dopo, Nandez si libera di Candreva e sorprende Audero in uscita. Al 78', viene annullata la rete di Sottil per fuorigioco e il risultato si mantiene invariato sul 2-0. Il Cagliari festeggia un successo importante.

31 ottobre 2020
Bologna – Cagliari 3 – 2

Bologna e Cagliari si sfidano nel match di anticipo del sesto turno di Serie A. La formazione di Mihajlovic si impone sugli ospiti per 3-2 e torna a vincere dopo tre giornate senza successi. La partita inizia con i sardi in assetto offensivo, Rog ci prova, poi la chance è per Joao Pedro, ma il suo destro viene respinto da Skorupski. Gli ospiti vanno in vantaggio al quarto d'ora, con Joao Pedro che conquista l'1-0 su assist di Sottil. A pochi mintui dal fine primo tempo, il Bologna accorcia: Barrow, ispirato da Soriano, la infila con un tiro a giro. Nella ripresa, è ancora il Cagliari a passare con Zappa che serve Simeone che la insacca di destro alle spalle di Skorupski. I padroni di casa non ci stanno, reagiscono ed è di nuovo pareggio: Soriano sorprende Cragno con un missile rasoterra da 20 metri. C'è ancora tempo per completare la rimonta con Barrow che firma la sua doppietta al 56', poi, nonostante i tentativi dei sardi Ounas e Pavoletti, il risultato non cambia. Vittoria casalinga del Bologna sul Cagliari per 3-2.

25 ottobre 2020
Cagliari – Crotone 4 – 2

Alla Sardegna Arena va in scena un bel match, molto emozionante, ricco di gol, che soprattutto sarà ricordato da alcuni dei protagonisti per tutta la vita. Infatti in questa girandola di gol, ben 6, 4 rappresentano la prima segnatura in serie A per i rispettivi autori. Il primo è Messias che l’ha sbloccata al 21’ facendosi trovare prontissimo su assist di Reca. Il pareggio è firmato da Lykogiannis, una punizione magistrale calciata al 25’. Il Cagliari ribalta il risultato con il contropiede del Cholito servito dal compagno Joao Pedro, 2 a 1 per il Cagliari al 35’. Al 43’ pareggia Molina per il Crotone, altro primo gol e altra segnatura di livello. Il primo tempo si chiude con Sottil che sceglie il minuto 45’ per segnare un’altra prima rete in A. In apertura di secondo tempo per il Crotone viene espulso Cigarini (doppia ammonizione), quindi qui si spengono in parte le velleità dei calabresi. Queste verranno definitivamente seppellite dal tap in vincente di Joao Pedro che mette la firma sul 4 a 2, risultato che rappresenta la seconda vittoria consecutiva per il Cagliari, ora undicesimo in classifica.

17 ottobre 2020
Torino – Cagliari 2 - 3

Il Cagliari vince la prima partita di questo campionato lasciando il Torino nei guai a zero punti. Gli uomini di Di Francesco hanno un approccio alla gara piuttosto timido e subiscono gol già al 4’: fallo di Cragno su Lukic e rigore trasformato da Belotti. La reazione però è veemente, il centrocampo gioca duro e su una palla recuperata in mediana nasce il gol del pareggio di Joao Pedro. Pochi minuti dopo il Cagliari riesce addirittura ad andare in vantaggio con Simeone che controlla bene un cross di Nandez, si gira e insacca. Ma di questi tempi è difficile giocare contro il gallo Belotti senza subire almeno un paio di reti. Infatti al 49’, su un pallone difficile da gestire, Belotti si inventa un sinistro a incrociare che fulmina Cragno. È il gol del pareggio che tuttavia neanche stavolta basterà al Torino per fare punti. Infatti al 73’ Sirigu non controlla un pallone che sembrava abbastanza semplice, così un rapace Simeone approfitta per mettere dentro il gol vittoria. Sono 3 punti fondamentali per il Cagliari di Di Francesco che sta migliorando nelle idee e nei risultati, bisognerà capire se il tempo a disposizione sarà sufficiente per vedere in campo una squadra davvero competitiva in questa serie A.

4 ottobre 2020
Atalanta – Cagliari 5 - 2

Pesante disfatta per i casteddu di Eusebio Di Francesco alla Gewiss Stadium di Bergamo, nonostante la buona prova offerta dalla squadra, specialmente nel confronto con i predenti match contro la Lazio e il Sassuolo. Il club sardo rimane fermo ad 1 solo punto in classifica a 3 giornate dall’inizio del campionato, un risultato chiaramente tutto fuorché soddisfacente, che impone una seria riflessione per il tecnico rossoblu. Come da attese, la corazzata nerazzurra si rivela un avversario troppo ostico per il Cagliari, sotto di un gol dopo appena 7 minuti di gioco, per mano di Muriel. Al 24', però, arriva un guizzo inatteso, con Godin che mette a segno un brillante gol su colpo di testa e cross di Marin, consegnando ai suoi l’1 a 1. La festa dura poco per i casteddu: nel giro di poco più di 10 minuti, gli orobici tornano a prendere i mano le redini del gioco e a travolgere la difesa avversaria con le marcature di Gomez, Pasalic e Zapata, grazie alle quali i padroni di casa chiudono la prima frazione di gioco sul 4 a 1. Nel secondo tempo, nuova impresa del Cagliari, che torna a dire la sua con Joao Pedro, autore di un bel gol su assist di Lykogiannis. L’Atalanta tuttavia non si lascia impensierire dai tentativi di rimonta dei casteddu e, all’81', scrive la parola fine bucando la difesa di Cragno per la quinta volta, con Lammers.

26 settembre 2020
Cagliari - Lazio 0 – 2

Ancora una prestazione non eccezionale per il Cagliari di Di Francesco che non riesce a organizzare il gioco con una certa continuità. Gli isolani vanno sotto fin da subito subendo la sgroppata di Marusic che, una volta guadagnato il fondo, riesce a servire in mezzo Lazzari per il semplice 1 a 0. Nel primo tempo ci sono almeno altre 3 buone occasione per la Lazio che però spreca o trova pronto il portiere Cragno. Nella ripresa sembra esserci una qualche reazione dei rossoblu che però non riescono a sfruttare le situazione più favorevoli. È incredibile a metà del primo tempo l’errore di Simeone su tap in di fronte la porta, dopo che un violento tiro di Joao Pedro aveva costretto Strakosha alla respinta corta. Gol sbagliato e gol subito, Marusic si inventa un’altra discesa inarrestabile e appoggia un pallone arretrato per Immobile che si sblocca al 74’. La partita termina così sul 2 a 0, per ora il Cagliari appare ancora troppo carente nella costruzione di palle gol.

20 settembre 2020
Sassuolo – Cagliari 1 – 1

Buona la prima per gli isolani che, statistiche alla mano, sarebbero potuti tornare a casa con 0 punti e una sonora sconfitta. Il Sassuolo infatti ha tirato in porta 20 volte, 10 centrando lo specchio, eppure è riuscita a realizzare un solo gol, eletta quindi squadra meno cinica di questa prima giornata. Agli antipodi il Cagliari che invece ha capitalizzato quel poco che gli è stato concesso senza fare alcun complimento: al 77’ i rossoblu recuperano una buona palla sulla tre quarti avversaria, scarico su Joao Pedro che dalla fascia sinistra mette al centro un crosso al bacio per il Cholito Simeone che insacca di testa, specialità della casa. L’affiatamento tra le punte è sicuramente l’aspetto migliore visto in questa gara del Cagliari, una squadra altrimenti in balia del gioco sassuolese. I neroverdi hanno riacciuffato la gara grazie a un’ottima punizione di Bourabia nei minuti finali. La sconfitta sarebbe stata una punizione davvero immeritata.

1° agosto 2020
Milan – Cagliari 3 – 0

Nell'ultima giornata di Serie A, il Cagliari viene battuto dal Milan per 3-0. Sotto i riflettori c'è Ibrahimovic, che prima sbaglia un calcio di rigore, poi recupera segnando una rete bellissima. Sesto posto per i rossoneri nella classifica finale, che si traduce in un posto nei preliminari di Europa League, mentre i sardi sono a quota 45 punti. Il match inizia con la conclusione di Klavan nella propria rete (11'): su tiro di Leao, la palla sbatte sul palo, poi sullo sfortunato difensore del Cagliari e si insacca in rete. Seguono diverse occasioni per i padroni di casa, poi Cragno para un rigore a Ibra, questa volta impreciso dal dischetto (44'). A inizio secondo tempo il Milan chiude i giochi con l'uno-due Ibrahimovic-Castillejo: al 55', il campione svedese scaraventa un bolide su Cragno che non può fare nulla per impedire il gol. Subito dopo, Bonaventura serve Castillejo che sigla il 3-0 di sinistro. Nel finale, il Cagliari sfiora il gol della bandiera con Faragò di testa, ma senza successo. La partita termina 3-0.

29 luglio 2020
Cagliari – Juventus 2 – 0

Una Juventus molto rilassata è scesa in campo a Cagliari, il quale si è aggiudicato una vittoria di misura per 2-0 in una sfida che per entrambe le formazioni non aveva particolari significati. L’avvio di gara impegna Buffon e Cragno rispettivamente con Gagliano e Muratore, entrambi alla prima da titolare in Serie A. Dopo 8 minuti, Gagliano infila il piede de su un controcross di Mattiello e la butta dentro per l’1-0. Annullato il gol del pareggio di Ronaldo per posizione irregolare, i bianconeri impensieriscono i rossoblu con le conclusioni di Bonucci e Higuain che si rivelano imprecise. In pieno recupero, Buffon si fa sorprendere da un diagonale di Simeone che segna il 2-0 per i sardi. I tentativi bianconeri portano quasi tutti la firma di Ronaldo, che calcia spesso da fuori area ma trova la risposta di un prontissimo Cagliari.

26 luglio 2020
Cagliari – Udinese 0 – 1

Prosegue la serie negativa dei casteddu, ormai a secco di vittorie da ben 8 giornate e superati in casa dai friulani con il risultato finale di 1 a 0. La formazione di Udine espugna la Sardegna Arena imponendosi sui padroni di casa senza troppi sforzi: a decidere il match, infatti, è la rete messa a segno da Okaka ad appena 3 minuti dal fischio d’inizio, con il giocatore bianconero impeccabile nel controllare il traversone di Stryger-Larsen, nel superare la difesa di Ceppitelli e nel sorprendere Cragno con un tiro a giro sul secondo palo. Se nel primo tempo la superiorità in campo dei friulani appare manifesta, nella ripresa i padroni di casa tornano a dar vita ad azioni interessanti, senza tuttavia riuscire mai a rendersi davvero pericolosi dalle parti di Musso. Con la vittoria sul Cagliari, l’Udinese conquista i punti utili ad agganciare proprio il club dei casteddu in tredicesima posizione. I rossoblu, invece, si preparano al difficile confronto con la Juventus della penultima giornata di campionato.

23 luglio 2020
Lazio – Cagliari 2 – 1

Non si capisce bene quale squadra sia davvero il Cagliari, quella che ha tenuto in riga le più forti a inizio campionato, o quella che oggi si ritrova tredicesima senza riuscire a dare alcuna continuità ai propri risultati. È un problema di tutto rispetto poiché gli isolani hanno investito molto in estate e i buoni risultati dell’inizio non erano del tutto figli del caso. Bisognerà capire bene cosa non è andato, poiché non sarà possibile rifondare completamente tutto il roaster. Anche con la Lazio c’è stata una prestazione pallida, piuttosto deludente, non è un caso che il migliore in campo per gli isolani sia stato, e di gran lunga, il portiere Cragno. Nonostante l’aver subito gli attacchi biancocelesti per tutti i primi 45 minuti, il Cagliari si è trovato comunque in vantaggio a fine primo tempo grazie a un gol, un po’ fortunoso, di Simeone. Poi la ripresa e con essa l’incapacità di arginare una Lazio straripante. In dieci minuti Milinkovic e Immobile la ribaltano, nulla può Cragno in entrambi i casi. Il Cagliari non ha energie residue, fisiche e mentali, per riagguantarla. Accetta la sconfitta già prima del triplice fischio, il che non rispetta la mentalità con cui questa squadra era stata costruita a inizio stagione.

18 luglio 2020
Cagliari – Sassuolo 1 – 1

In occasione del 34esimo turno di Serie A, Cagliari e Sassuolo pareggiano per 1 a 1 ma la performance dei rossoblù è deludente, il Sassuolo domina per l'intera partita sul fronte del gioco, specialmente nel primo tempo, terminato 1-0 grazie al gol di Caputo. Il Cagliari, in 10 per tutto il secondo tempo per l'espulsione di Carboni, prende vita proprio dopo il doppio giallo e trova il pareggio grazie a Joao Pedro al 63'(al primo tiro in porta dei rossoblù).

Nella prima frazione di gioco, il Cagliari difficilmente supera la metà campo, rimanendo totalmente alla mercé del Sassuolo, che non deve accelerare per imporre il suo dominio neroverde. Nella seconda frazione, i sardi variano registro di gioco dopo il gol. L'ingresso di Simeone trasforma lo spirito della squadra, che infine riesce a portarsi a casa un punto inaspettato beffando la squadra di De Zerbi che perde una ghiotta occasione e rallenta la corsa verso il tanto agognato posto in Europa League.

15 luglio 2020
Sampdoria – Cagliari 3 – 0

Non si interrompe la serie sfortunata del Cagliari: la formazione di Zenga continua ad essere alle prese con un netto calo del rendimento, che nella sfida disputata al Luigi Ferraris di Genova si traduce in una cocente sconfitta per 3 a 0. Nel match contro la Sampdoria, il tecnico rossoblu sceglie di schierare in campo Ragatzu al posto di Joao Pedro. A centrocampo, c’è invece Birsa, con ai lati Rog e Ionita. In difesa, trovano spazio Pisacane, accompagnato da Carboni e da Walukiewicz. Nonostante un inizio gara caratterizzato da un piglio deciso e aggressivo, il Cagliari incassa il primo gol già all’8’, con Jankto che serve una perfetta palla gol con un colpo di testa a Gabbiadini, veloce nel depositarla in rete. Al gol dell’1 a 0, segue quindi quello del raddoppio, siglato da Bonazzoli al 40’: il giocatore sferra un potente tiro angolato, depositando il pallone alla sinistra di Cragno. I casteddu vedono così il primo tempo chiudersi sotto di 2 gol. Nella ripresa, la squadra di Zenga continua a faticare: al 53’, è ancora una volta Bonazzoli a dire la sua, concludendo in maniera perfetta un’ottima azione avviata da Jankto e realizzando la terza rete della giornata per i blucerchiati. Il match può dirsi praticamente concluso: il Cagliari sembra non crederci più e, nonostante l’ottima conclusione di Joao Pedro del 79’ con salvataggio in extremis di Audero, a conquistare la vittoria sono i padroni di casa, che si impongono con il punteggio finale di 3 a 0.

12 luglio 2020
Cagliari – Lecce 0 – 0

Dopo il pareggio in casa della Fiorentina i casteddu tornano a scendere in campo contro i lupi salentini alla ricerca dei punti utili per consolidare la posizione in classifica e mantenere vivo il sogno Europa League, al momento sempre più difficile, ma non ancora del tutto impossibile. Poche le novità in campo per la formazione di Zenga, che torna a schierare in attacco la coppia Simeone – Joao Pedro, affiancandoli con Mattiello e Ionita, mentre per la metà campo ci sono Nandez, Rog e Nainggolan. In avvio di partita, i padroni di casa conducono il gioco creando buone occasioni e mettendo subito in difficoltà i salentini. Poi, al 22', il Lecce sfiora il gol del vantaggio con una clamorosa traversa di Babacar, che controlla a perfeziona la respinta di Cragno su tiro di Saponara, sprecando però l’occasione perfetta colpendo il legno. Trascorsa la prima mezz’ora di gioco, per il Cagliari ha inizio una sequenza di infortuni che costringono all’uscita dal campo Nainggolan, Falco e Calderoni. Nella ripresa, il ritmo di gioco dei rossoblu cala considerevolmente e il Lecce è abile nell’approfittarne: per 2 volte i lupi salentini segnano, prima con Saponara e poi con Mancosu, salvo vedere annullate le reti per fuorigioco. Negli ultimi minuti di gara, il Cagliari torna a dar vita ad un paio di buone occasioni, anche se è nuovamente il Lecce a sfiorare il punto del vantaggio all’85', con il potente tiro angolato di Farias dal limite dell’area che viene tuttavia bloccato da un impagabile Cragno. Al termine di un combattuto testa a testa, il match Cagliari – Lecce si conclude con un pareggio a reti inviolate.

8 luglio 2020
Fiorentina – Cagliari 0 – 0

Sfida in casa della Fiorentina per i casteddu nel corso della 31a giornata di campionato, con una formazione rossoblu alle prese con l'assenza di Carboni e di Pisacane: Zenga schiera Lykogiannis nel trio difensivo e Birsa a centrocampo, mentre in attacco viene confermata la coppia Joao Pedro-Simeone. In avvio di partita, il club sardo è protagonista di azioni brillanti con Nainggolan, che cerca la conclusione già nel primo minuto di gioco, ma anche con Simeone, che realizza al 6', salvo vedere il suo gol annullato per fuorigioco. Occasioni interessanti, nel primo tempo, anche per la Fiorentina, che al 39' centra il palo con della porta avversaria con Duncan. I primi 45 minuti di gioco si concludono con un tiro di Joao Pedro abilmente respinto in tuffo da Dragowski e con la risposta precisa di Cragno alla palla scagliata da Ribery. Nella ripresa, il testa a testa tra i viola e i rossoblu prosegue, con un Cagliari ancora una volta più propositivo nei primi minuti di gioco: Nandez cerca il gol per ben due volte nell'arco di un solo minuto, senza tuttavia riuscire a superare la difesa del portiere gigliato. L'ultima parte della gara è segnata dall'esordio in campo con la maglia della Fiorentina di Kouamé, che cerca subito il gol di testa trovando tuttavia la sempre pronta risposta di Cragno. Fiorentina – Cagliari termina così con un pareggio a reti inviolate: 1 punto a testa e nulla di fatto per le due squadre, che rimangono ferme in tredicesima e undicesima posizione.

5 luglio 2020
Cagliari - Atalanta 0 – 1

Nella giornata numero 30 della Serie A al Cagliari tocca giocarsela con quella che è la squadra più in forma da quando il torneo è ripartito: l’Atalanta che non perde da oltre 10 giornate. Gli isolani però affrontano la gara con piglio giusto, la partita è aperta e godibile. Le prime occasioni nitide sono per i bergamaschi, ma in vantaggio ci va il Cagliari: al 12’ il cholito Simeone si inventa un destro dal vertice perfetto e potente. Batte Sportiello ed esulta, ma la var ravvede un fallo di mano in precedenza, e l’arbitro annulla. È una doccia fredda per il Cagliari che 10 minuti dopo vedrà farsi espellere Carboni per doppio giallo: il difensore commette fallo in area su Malinovsky e l’arbitro assegna il rigore: Muriel trasforma al 27’. Il risultato si congelerà sull’1 a 0, l’Atalanta, con un uomo in più, controllerà piuttosto agevolmente la partita. Al Cagliari va comunque dato merito di aver tenuto bene il campo e aver fornito buone indicazioni per il futuro al proprio allenatore.

1 luglio 2020
Bologna – Cagliari 1 – 1

Match importante per i casteddu in casa del Bologna, forti di una ripresa di campionato caratterizzata da risultati brillanti e da un rinnovato entusiasmo, tanto da lasciare aperte le porte per la zona Europa League. Con un solo punto di vantaggio in classifica sulla squadra di Mihajlovic, Zenga torna a schierare in campo la formazione protagonista dell’ottima prova contro il Toro, con l’unica eccezione di Pellegrini, in campo in sostituzione di Lykogiannis. A dispetto dei primissimi minuti di gioco, caratterizzati da una fase di studio delle due squadre, il ritmo della partita si rivela sin da subito rapido, con diverse conclusioni da entrambe le parti. Al 24', il capitano Ceppitelli è costretto ad uscire dal campo per problemi muscolari, lasciando così spazio a Lykogiannis. Dopo una lunga serie di interessanti occasioni sia per i felsinei che per i casteddu, il risultato si sblocca durante il terzo minuto di recupero del primo tempo, con Barrow che realizza per i padroni di casa smarcando la difesa dei sardi e centrando la porta con un potente tiro di destro. I casteddu rimediano ai primi 45 minuti di gioco leggermente sottotono subito dopo il fischio d’inizio della ripresa: la conclusione di Nainggolan si trasforma in assist per Simeone, che tira beffando Skorupski e riportando il risultato sulla parità per 1 a 1. Il secondo tempo prosegue segnato dalle ammonizioni di Pellegrini e Dijks e da una lunga serie di sostituzione, che tuttavia non riescono ad alterare gli equilibri venutisi a creare in campo. Il match Bologna – Cagliari si conclude così con un pareggio e con un punto a testa per i due club.

27 giugno 2020
Cagliari – Torino 4 – 2

Festeggia il Cagliari la seconda vittoria consecutiva, per gli uomini di Longo significa il ritorno nella corsa per l’Europa League. In realtà gli isolanti hanno ben 7 lunghezze di distacco dall’obiettivo, ma almeno dimostrano di aver saputo sfruttare bene la pausa. Mettono sotto il malcapitato Torino che, invece, non riesce proprio a trovare continuità. Dopo i primi 20 minuti infatti è già 2 a 0: colpiscono Nandes al 12’ e Simeone al 17’. Il Torino prova a rientrare in gara ma attacca in modo troppo confuso. Il Cagliari invece, a inizio ripresa, ritrova protagonista uno dei suoi uomini migliori: il ninja Nainggolan segna al 46’ con un sinistro preciso dalla lunga distanza.

Da rivedere lo spazio lasciato al toro in occasione dei due gol presi al 60’ e al 65’. Prima Bremer, poi il Gallo Belotti riaprono il match. Ma il Cagliari non vuole dilapidare tutto il vantaggio rischiando di essere raggiunto, continua ad alzare la pressione finché l’arbitro non assegna un calcio di rigore. Joao Pedro realizza al 68’ e chiude di fatto la gara.

23 giugno 2020
Spal – Cagliari 0 – 1

Dopo ben 12 partite di fila a secco di vittorie, i casteddu tornano a festeggiare un insperato successo grazie alla rete messa a segno da Simeone al 93’. Match caratterizzato da un ritmo particolarmente lento nel corso del primo tempo, anche se segnato da una certa combattività da parte di entrambi gli schieramenti e da un lunga serie di ammonizioni. La partita sembra accendersi solamente negli ultimi 20 minuti di gioco, anche grazie alle numerose sostituzioni, con diverse buone occasioni per entrambe le squadre. Se all’84’ Petagna manca di poco il gol dell’1 a 0 per gli spallini, nel corso del recupero è Simeone a decidere le sorti della partita superando la difesa di Letica con un colpo di testa su assist di Joao Pedro.

1 marzo 2020
Cagliari – Roma 3 – 4

Match esaltante per il club cagliaritano e quello capitolino, che dopo la gara di andata (terminata con un pareggio per 1 a 1), tornano a incontrarsi sul campo della Sardegna Arena. I rossoblu di Rolando Maran e i giallorossi di Paulo Fonseca danno vita ad una partita dal ritmo incalzante: ad aprire le danze è Pedro, che al 28’ porta i padroni di casa in vantaggio con il gol dell’1 a 0; a stretto giro, però, arriva la risposta della Roma, che al 29’ segna con Kalinic. Ed è sempre il croato, al 41’, a consegnare ai suoi il punto del vantaggio mettendo a segno una doppietta. Nella ripresa, Kluivert allunga il vantaggio per i giallorossi, mentre a siglare il gol della vittoria è Mkhitaryan. Nonostante l’ottima prova del Cagliari, che tenta di accorciare il vantaggio degli avversari prima con Pereiro al 75’ e poi con Pedro all’89’, ad aggiudicarsi il match è la formazione ospite.

Il Cagliari chiude così la 26esima giornata della stagione con la terza sconfitta consecutiva, rimanendo ferma nella decima posizione della classifica con 32 punti.