Logo SNAI

 

Sport

Non puoi giocare più di 10 esiti per avenimento

Risultati Spezia

Vuoi scoprire i risultati dello Spezia nell’ultima giornata del campionato di Serie B? Allora hai fatto bene a scegliere SNAI che dedica questa sezione all’esito delle gare disputate dalla formazione ligure nelle giornate di campionato più recenti. Inoltre qui puoi trovare anche interessanti approfondimenti tecnici sullo svolgimento dei match e aggiornamenti sulla posizione del club in classifica.

Sia per i supporter sfegatati dello Spezia che per gli appassionati di scommesse calcistiche, questo è il posto giusto! Dati e informazioni per le tue giocate, dettagli delle performance spezzine in campionato e resoconti preciso degli ultimi avvenimenti. Tutto questo su SNAI.

28 febbraio 2024
Spezia – Feralpisalò 0 – 2

Spezia e Feralpisalò si scontrano in 27esima giornata. Ad avere la meglio tra le due formazioni sono i Leoni del Garda che mettono per primi dentro la palla al 38’ con Felici e questa sarà l’unica rete della prima frazione di gioco. Durante la ripresa però le dinamiche non cambiano ed è sempre il Feralpisalò a dominare il match. Lo Spezia infatti ci prova a farsi avanti ma a mettere dentro la palla sono di nuovo i Leoni del Garda grazie a La Mantia che va al gol al 76’. Il Feralpisalò quindi si porta a casa la vittoria per 2 a 0.

25 febbraio 2024
Modena – Spezia 0 – 0

Il match tra Modena e Spezia di 26esima giornata di Serie B non si riesce a sbloccare. Le due formazioni infatti ci provano a mettere dentro la palla sia durante la prima frazione di gioco che durante la seconda ma non riescono ad arrivare alla conclusione. Canarini e liguri quindi non possono far altro che accettare la fine dell’incontro con un punteggio rimasto bloccato sullo 0 a 0.

17 febbraio 2024
Spezia – Cittadella 4 – 2

Tanti i gol realizzati tra Spezia e Cittadella. I veneti passano in vantaggio per primi con Pandolfi al 2’ e poi arrivano al pareggio con Verde al 37’. Consolidano poi il risultato Di Serio al 40’ e ancora Mühl al 50’. Sul 3 a 1 per i liguri però il Cittadella si fa ancora avanti e mette dentro la palla grazie a Magrassi al 78’. Buono il gioco dei granata ma non basta aver messo dentro due reti perché sul finale del match Moro mette dentro un rigore. Il risultato finale dell’incontro quindi è di 4 a 2 per lo Spezia.

11 febbraio 2024
Ternana – Spezia 1 – 1

Un match che parte piano quello tra Ternana e Spezia. Nessuna delle due formazioni riesce a mettere dentro la palla e quindi la prima frazione di gioco si chiude con un risultato parziale ancora fermo sullo 0 a 0. Stessa dinamica anche per quasi tutto il secondo tempo. Le due formazioni non trovano la conclusione ma poi all’89’ a mettere dentro la palla è Distefano che porta in vantaggio gli umbri. I liguri però non si lasciano sopraffare e sembrano determinati a voler conquistare la porta avversaria. Al 90’+5’ infatti arriva il gol del pareggio grazie a Di Serio. Il risultato finale dell’incontro è di 1 a 1.

03 febbraio 2024
Spezia – Catanzaro 1 – 1

Si chiude con un pareggio di 1 a 1 il match tra Spezia e Catanzaro. I calabresi passano in vantaggio al 13’ con Iemmello. Il giocatore si trova in posizione favorevole dovuta a una svista della difesa avversaria e riesce a mettere dentro la palla. I liguri però non si lasciano intimorire e al 34’ si portano al pareggio con Jagiello. Peccato per le due formazioni che non riescono a trovare la rete della vittoria e il match quindi si chiude con un risultato ultimo che rimane bloccato sull’1 a 1.

27 gennaio 2024
Pisa – Spezia 2 – 3

Altro abbinamento valido per i match della 22esima giornata di Serie B è quello tra Pisa e Spezia. I liguri mettono per primi dentro la palla al 20’ con Kouda ma poi al 33’ i toscani hanno l’occasione di un rigore per portarsi al pareggio con Torregrossa. Pochi minuti dopo però lo Spezia risponde ancora e si riprende il vantaggio grazie a Verde. È sempre Verde poi al 45’ a trasformare un rigore ma il Pisa mette dentro un’altra palla con Bonfanti al 76’. Niente da fare però per i toscani: lo Spezia vince il match per 3 a 2.

20 gennaio 2024
Spezia – Cremonese 0 – 1

Due delle protagoniste di 21esima giornata sono anche Spezia – Cremonese. I liguri non riescono a farsi avanti con gli avversari mentre i violini ci provano prima con Coda e poi con Zanimacchia. L’unica rete della giornata però viene messa dentro al 54’: è ancora Coda a farsi avanti e stavolta il giocatore riesce a mettere la palla a rete. La Cremonese quindi si prende la vittoria con un solo gol. Lo Spezia quindi deve accettare la sconfitta per 1 a 0.

13 gennaio 2024
Como – Spezia 4 – 0

Uno Spezia che non riesce a farsi valere quello che affronta il Como in 20esima giornata di Serie B. I Lariani infatti mettono dentro la prima rete della giornata con Da Cunha al 27’ e da questo momento sembrano inarrestabili. A consolidare il risultato infatti è Cutrone al 37’ e poi segue la rete di Gabrielloni al 59’. Ancora poi al 63’ è di nuovo Da Cunha a mettere dentro la palla. Lo Spezia non riesce a contenere l’avversaria e il Como quindi si aggiudica la vittoria con un risultato finale di 4 a 0.

26 dicembre 2023
Spezia – Modena 1 – 1

Un incontro che si decide tutto al secondo tempo quello tra Spezia e Modena. I primi 45 minuti di gioco infatti non regalano troppe emozioni ai tifosi delle due squadre. Durante la ripresa invece a mettere dentro la palla è Palumbo che va al gol su rigore al 64’ portando in vantaggio i canarini. I liguri però riescono a recuperare il risultato avversario sul finale di partita al 90’+2’ con Gelashvili. Le due formazioni non riescono a mettere dentro nessun’altra rete. Il match quindi si chiude con il pareggio di 1 a 1.

23 dicembre 2023
Cittadella – Spezia 4 – 1

A scontrarsi in 18esima giornata ci sono anche Cittadella e Spezia. I veneti conquistano per primi la porta avversaria al 15’ con Carriero e prima della conclusione del primo tempo non ci saranno altre reti. Al rientro in campo invece sono i liguri ad arrivare al gol. È Moro a mettere dentro la rete del pareggio. Si continua poi con la doppietta di Pittarello. Il giocatore arriva alla porta avversaria al 75’ e poi all’81’. A consolidare ancora il risultato poi c’è Maistrello che segna all’86’. Il Cittadella quindi si porta a casa la vittoria in maniera netta con un risultato finale di 4 a 1 sullo Spezia.

15 dicembre 2023
Spezia – Bari 1 – 0

Entrano in campo giocando con la voglia di fare bene Spezia – Bari. Durante la prima frazione di gioco arrivano molti tentativi per andare al gol ma nessuna delle due formazioni riesce ad andare a segno. Lo Spezia però durante la ripresa riesce a prendersi il gol decisivo con la rete di Verde all’84’. Non ci saranno altre reti però entro la fine dell’incontro. Niente da fare per il Bari che non riesce a mettere dentro la palla. Lo Spezia quindi si porta a casa la vittoria per 1 a 0.

09 dicembre 2023
Ascoli – Spezia 1 – 2

A scontrarsi in sedicesima giornata ci sono anche Ascoli e Spezia. Il match inizia subito con dei ritmi piuttosto alti. I marchigiani trovano il giusto impeto per farsi avanti al 12’ ma il tentativo non va a buon fine. I liguri però hanno un’ottima occasione per passare in vantaggio. Al 20’ infatti alla squadra viene assegnato un rigore che a mettere dentro è Verde al 22’. Questo sarà l’unico gol del primo tempo che infatti si chiude con un risultato parziale di 1 a 0 per lo Spezia. Al rientro in campo però l’Ascoli riprende subito in mano la vittoria grazie alla rete di Bellusci che al 51’ sancisce l’1 a 1. Il gol decisivo però lo realizza Hristov che mette dentro la palla all’89’. Sarà l’ultimo gol di questa giornata che si conclude con la vittoria dello Spezia per 2 a 1.

02 dicembre 2023
Spezia – Parma 0 – 1

Un match pieno di colpi di scena quello che si gioca in 15esima giornata tra Spezia e Parma. I liguri ci provano già dopo pochi minuti di gioco a mettere dentro la palla con Elia ma il giocatore brucia la sua opportunità. Il tiro infatti è troppo alto e finisce fuori porta. Al 28’ poi Kouda riesce a conquistare la porta avversaria ma il vantaggio dei liguri sfuma grazie a una revisione del Var. Il risultato quindi non si sblocca. Il primo tempo infatti si chiude con un punteggio parziale ancora fermo sullo 0 a 0. Durante la ripresa poi è sempre lo Spezia a farsi avanti. Al 52’ infatti c’è il tentativo di Esposito ma il gol finisce sulla traversa. I Ducali però cominciano a rispondere e infatti al 55’ arriva la prima vera occasione del Parma. Man ci prova con un tiro sinistro preciso ma il portiere avversario riesce a difendere la porta. Al 58’ poi succede dell’incredibile. Kouda va ancora al gol ma di nuovo la rete gli viene annullata. Niente da fare quindi per la squadra che nonostante i tentativi non riesce a passare in vantaggio. Sul finale di partita però c’è l’autorete di Moutinho che così regala la vittoria al Parma. Lo Spezia non riesce a rimediare all’errore e il match si chiude con la vittoria dei Ducali per 1 a 0.

24 novembre 2023
Sampdoria – Spezia 2 – 1

In 14esima giornata a scontrarsi sono anche Sampdoria – Spezia. La prima rete del turno la mette dentro Depaoli all’11’. Il giocatore colpisce prima il secondo palo e poi mette dentro la palla da posizione ravvicinata. Lo Spezia però risponde prontamente e al 16’ si porta al pareggio. È Kouda a siglare l’1 a 1. Prima della fine del primo tempo non ci saranno altre reti e il risultato parziale rimane proprio sul pareggio di 1 a 1. Durante la seconda frazione di gioco però la Sampdoria va ancora a segno. Al 78’ infatti è di nuovo Depaoli a mettere dentro la palla. Questa sarà l’ultima rete della giornata. La Samp quindi si prende la vittoria per 2 a 1.

12 novembre 2023
Spezia – Ternana 2 – 2

Tra Spezia e Ternana nessuna delle due formazioni riesce ad avere la meglio. Le squadre però ce la mettono tutta. A segnare per prima è la Ternana che manda la palla a rete al 32’ grazie a Casasola. Lo Spezia però non fa passare molto prima di far arrivare il pareggio. Al 36’ infatti Bertola porta la squadra sull’1 a 1. La Ternana però si riporta in vantaggio grazie a Diakité che va al gol al 67’. Lo Spezia però non si perde d’animo e ci prova fino alla fine a raggiungere almeno di nuovo la parità. Sono però gli umbri a regalargliela. Sul finale di partita la Ternana vede sfumare la vittoria per l’autogol di Capuano al 90’+1’. Spezia – Ternana quindi si chiude con un pareggio di 2 a 2.

05 novembre 2023
Cremonese – Spezia 3 – 0

Vince in maniera netta la Cremonese sullo Spezia. La squadra lombarda infatti riesce a passare in vantaggio già al 12’ grazie alla rete di Sernicola che va a segno con un sinistro potente e preciso. La squadra poi riesce anche a consolidare al 29’ con Zanimacchia. Il giocatore coglie l’occasione di una porta lasciata vuota dal portiere avversario e non fa altro che spingerla a rete. A questo punto lo Spezia comincia ad accusare il risultato. La formazione infatti non sta riuscendo a tenere testa all’avversaria e la prima frazione di gioco si chiude proprio con il vantaggio di 2 a 0 per la Cremonese. Al rientro in campo la Cremonese va ancora a segno grazie a Coda e sancisce definitivamente il risultato finale dell’incontro. La Cremonese vince per 3 a 0.

28 ottobre 2023
Spezia – Cosenza 0 – 0

Un match che non regala troppe emozioni ai tifosi quello che si gioca tra Spezia e Cosenza. Le squadre infatti, durante la prima frazione di gioco, non riescono a trovare l’occasione giusta per mettere la palla a rete. Il risultato quindi non si sblocca entro la fine della prima frazione di gioco che infatti si chiude sullo 0 a 0. Le due formazioni però rientrano in campo con la voglia di conquistare la rispettiva rete avversaria. Gli allenatori effettuano anche alcuni cambi per provare a smuovere gli equilibri in campo e creare delle nuove dinamiche. Il risultato però non è quello sperato, anzi le squadre giocano in maniera più nervosa e ottengono più cartellini gialli. La rete che sblocca il risultato quindi non arriva e l’incontro si chiude con un punteggio finale fermo sullo 0 a 0.

23 ottobre 2023
Palermo – Spezia 2 – 2

Palermo – Spezia si scontrano in occasione della decima giornata di Serie B. I liguri si portano in vantaggio durante il primo tempo grazie al gol di Reca al 31’. È però durante la seconda frazione di gioco che le squadre danno il meglio di loro. Lo Spezia consolida il suo vantaggio al 70’ con Esposito ma il Palermo sfrutta ogni minuto per provare a recuperare l’avversaria. Al 73’ infatti i rosanero vanno a segno con Mancuso mentre poi a far arrivare il pareggio è Stulac al 90’+14’. Il recupero importante del match è quindi servito alla squadra che raggiunge l’avversaria. L’incontro si chiude quindi con un 2 a 2.

08 ottobre 2023
Spezia – Pisa 0 – 0

Non riescono a sbloccare il risultato Spezia e Pisa che giocano un primo tempo senza reali occasioni per andare al gol. I ritmi durante la prima frazione di gioco infatti sono piuttosto bassi. Le squadre non riescono a creare delle buone occasioni per andare al gol. La prima frazione di gioco quindi si chiude a reti ancora inviolate. Poco dopo il rientro in campo per la ripresa, entrambe le formazioni effettuano delle sostituzioni. Nonostante gli sforzi però sia i liguri che i toscani non riescono a mettere dentro la palla e l’incontro si chiude proprio sul pareggio di 0 a 0.

30 settembre 2023
Feralpisalò – Spezia 1 – 2

Feralpisalò e Spezia giocano il match di andata in ottava giornata di Serie B. Per lo Spezia arriva subito una grande occasione. Al 17’ infatti alla squadra viene assegnato un rigore che Esposito trasforma firmando così il vantaggio dei liguri. A consolidare poi c’è Antonucci che mette dentro la palla al 45’+1’ portando lo Spezia sul 2 a 0. Il Feralpisalò riesce a rispondere solo con la rete di La Mantia all’84’ e l’incontro si chiude con un risultato di 2 a 1.

26 settembre 2023
Spezia – Brescia 0 – 0

Spezia e Brescia giocano il match di andata in settima giornata di campionato. Le rondinelle affrontano il match sottotono e non riescono a prevalere sull’avversaria. La squadra si concentra sulla difesa senza però riuscire a farsi avanti per conquistare la porta del Brescia. I liguri invece fanno diversi tentativi ma tutti vengono respinti o non vanno a buon fine. Il risultato tra le due formazioni quindi rimane invariato e il match si chiude con un pareggio di 0 a 0.

23 settembre 2023
Spezia – Reggiana 1 – 2

Spezia – Reggiana è uno dei match validi per la sesta giornata di campionato di Serie B. La neo arrivata in campionato Reggiana riesce a prevalere sull’avversaria che non riesce a recuperare il risultato. Durante il primo tempo le due formazioni giocano a ritmi piuttosto bassi. C’è solo un tentativo da parte degli emiliani di andare al gol ma non va a buon fine. È durante il secondo tempo però che le squadre si attivano. Al 50’ infatti ad andare al gol è la Reggiana con Gondo e poi il giocatore va di nuovo a segno all’81’ portando la formazione sul 2 a 0. Lo Spezia però non si lascia andare e mette dentro la palla al 90’+5’ recuperando una rete con F. Esposito. La rete non basta a riprendere il risultato e la Reggiana comunque si porta a casa la giornata per 2 a 1.

15 settembre 2023
Venezia – Spezia 1 – 0

Non ce la fa lo Spezia a prevalere sul Venezia durante la gara di andata che si gioca in quinta giornata. Durante la prima frazione di gioco entrambe le squadre riescono a trovare delle buone occasioni per andare a rete. Solo il Venezia però riesce ad arrivare alla conclusione al 44’ ma il gol viene annullato per posizione irregolare di Pohjanpalo. Si chiude ancora a reti inviolate quindi la prima frazione di gioco. Al rientro in campo entrambe le formazioni effettuano alcuni cambi e poi i lagunari riescono a realizzare un altro gol. È di nuovo Pohjanpalo a segnare e stavolta la rete viene considerata valida dall’arbitro. Il Venezia quindi passa in vantaggio ma lo Spezia non riuscirà a raggiungerlo. L’incontro quindi si chiude proprio con la vittoria del Venezia per 1 a 0.

03 settembre 2023
Spezia – Como 0 – 1

Uno dei match validi per la quarta giornata è quello tra Spezia e Como. I lariani riescono a passare in vantaggio dopo non molto dall’inizio del match. Al 24’ infatti la rete è di Barba: il giocatore si ritrova in posizione ravvicinata alla porta e spinge la palla a rete. Lo Spezia non prende bene lo svantaggio di un gol e non riesce a recuperare. Il primo tempo infatti si conclude con l’1 a 0 del Como. I ritmi si abbassano ancora però durante il secondo tempo. Nessuna delle due squadre infatti trova l’incisività giusta per conquistare la porta avversaria. Il match quindi si chiude con la vittoria del Como per 1 a 0.

30 agosto 2023
Catanzaro – Spezia 3 – 0

Non riesce a tenere testa al Catanzaro, lo Spezia, che affronta i calabresi in terza giornata di Serie B. In realtà al primo tempo la squadra ligure ha un’occasione d’oro. Allo Spezia infatti viene assegnato un rigore per fallo di Brighenti su Kouda. A tirare però è Moro ma il portiere avversario intercetta il tiro e il risultato quindi non cambia. Il punteggio rimane fisso sullo 0 a 0 entro la fine del primo tempo. Si torna in campo per la ripresa. Pochi minuti dopo il Catanzaro va a segno. Al 52’ c’è Biasci a smuovere il l’incontro. Il giocatore mette la palla alla destra del portiere dove non può intercettarla. I calabresi poi consolidano il risultato al 59’. Non c’è un virtuosismo della squadra però ma è lo Spezia a realizzare un’autorete. L’errore di Nikolau fa passare il Catanzaro sul 2 a 0. La squadra però è scatenata e va di ancora al gol anche entro la fine del match. Pompetti al 73’ segno con un palo-gol vincente. Il risultato finale è quindi di 3 a 0 per il Catanzaro.

20 agosto 2023
Sudtirol - Spezia 3 - 3

Si rispondono a suon di gol, Sudtirol e Spezia, durante questa prima giornata di campionato. A passare per primi in vantaggio sono i liguri che già all’8’ vanno a segno grazie alla rete di Moro che di testa spinge la palla in porta. È ora 1 a 0 per lo Spezia. Non passa molto però perché il Sudtirol recuperi. Agli altoatesini infatti viene assegnato un rigore che Casiraghi trasforma conquistando così il pareggio per la squadra. Al 32’ quindi il risultato parziale tra le due formazioni è di 1 a 1. Risponde poco dopo però lo Spezia che al 36’ mette dentro la palla grazie a Reca con un’azione palo - gol. Non ci saranno altri gol prima della fine del primo tempo e il risultato è di 2 a 1 per lo Spezia. Al rientro in campo per la ripresa però il Sudtirol si riprende il pareggio. Casiraghi mette dentro la palla su rigore e al 50’ ristabilisce il pareggio tra le due squadre. Al 62’ poi lo Spezia passa nuovamente in vantaggio. Moro infatti segna la doppietta al 62’ ma il Sudtirol risponde ancora. È il 90’+3’ quando Odogwu mette dentro la palla in scivolata. Questa azione fa finire il match con un pareggio. 3 a 3 infatti è il risultato finale dell’incontro.

4 giugno 2023
Roma - Spezia 2 - 1

La Roma di Mourinho aveva una giornata molto importante per cercare di conquistare il posto in Europa League dopo la sconfitta subita in finale contro il Siviglia nella stessa competizione. La squadra giallorossa voleva dimostrare di poter alzare il trofeo il prossimo anno e si trovava di fronte ad uno Spezia molto motivato. La squadra ospite è andata in vantaggio dopo soli 6 minuti di gioco con un gol di Nikolaou, che ha raccolto un tiro-cross di Bourabia di testa a pochi metri dalla porta avversaria. La Roma ha subito cercato di pareggiare il punteggio con El Shaarawy, che ha colpito la traversa al minuto 15. Il primo gol della squadra di casa è arrivato al minuto 43 con Zalewski, la rete del polacco consiste in un tiro-cross da posizione defilata che ha sorpreso il portiere avversario, poiché la palla non è stata deviata. Alla fine del primo tempo, il punteggio era di 1-1.

Nella seconda metà della partita, la Roma ha cercato il gol della vittoria. Nonostante le buone occasioni create da Dybala ed El Shaarawy, la squadra ha faticato a trovare la rete del vantaggio. È stato solo al minuto 88 che si è verificata un'importante occasione per i capitolini: El Shaarawy è stato steso in area di rigore da Amian e il rigore è stato assegnato. Dybala si è presentato dal dischetto, come di consueto, e ha trasformato l'occasione, portando la Roma a casa una vittoria vitale. Con questo successo, la squadra ha ottenuto il passaggio matematico in Europa League, lasciando alle spalle un soddisfatto Spezia. I bianconeri giocheranno comunque la Serie A a causa della sconfitta del Verona contro il Milan. Il risultato finale è stato di 2-1, premiando i capitolini.

27 maggio 2023
Spezia - Torino 0 - 4

La situazione dello Spezia in ottica salvezza è sempre più complicata e in questa penultima giornata di Serie A arriva una sonora sconfitta contro il Torino: 0-4 l'esito finale. Il Toro mette le cose in chiaro attaccando fin dai primi minuti e al minuto 14 il tiro di Miranchuk da fuori area viene deviato da Ampadu e sbatte contro la traversa. Dieci minuti dopo il Toro trova la chiave per passare in vantaggio: un pallone da calcio d'angolo arriva sulla testa di Bourabia, che però non allontana il pericolo, Singo può concludere da posizione ravvicinata e la sfera, complice la deviazione di Wisniewski, termina in rete. All'inizio del secondo tempo Vojvoda cerca il destro vincente dal limite, ma trova il palo a negargli il gol. Al 57' è invece lo Spezia ad affacciarsi nella metà campo avversaria: sponda di Gyasi per Nikolaou, ma c'è Milinkovic-Savic a difendere la porta. Gli aquilotti ci provano ancora al 66' con la conclusione a giro di Verde, fuori ma non di troppo. Tuttavia, al 72' il Torino raddoppia: ottimo stop di Sanabria, Vlasic scarica per Ricci in area che di prima fulmina Dragoswki. Quattro minuti dopo un altro assist di Vlasic è propizio per il tris firmato dal piattone di Ilic. Al 95' arriva il poker su contropiede, messo a segno da Karamoh su assist di Sanabria.

21 maggio 2023
Lecce - Spezia 0 - 0

La sfida tra Lecce e Spezia, valida per la 36esima giornata di Serie A, regala poche emozioni e ha come conseguenza quella di far retrocedere la Cremonese in Serie B. Qualche rimpianto rimane forse agli spezzini, che hanno sicuramente tenuto il controllo del gioco rispetto agli avversari, ma senza mai riuscire a essere incisivi in fase finalizzativa. A inizio partita, infatti, il Lecce imposta il gioco principalmente il difesa mentre lo Spezia prova a farsi avanti con il pressing, pur facendo fatica a trovare varchi. Il primo tentativo è al sesto minuto, con Nzola che supera Umtiti ma spara il pallone fuori. I salentini rispondono con il tiro dal limite di Blin, palla alta. Il Lecce rischia al 28', Ampadu avanza verso la porta e scarica per Shomurodov, che non riesce a inquadrare la porta perchè murato dalla difesa. Dieci minuti dopo Esposito si propone su calcio di punizione, ma senza successo. Nella seconda frazione il Lecce prova ad alzare il ritmo, ma si prende un rischio su un calcio d'angolo avversario dove Gyasi devia di testa sull'esterno della rete. Due minuti dopo il Lecce si propone timidamente con Strefezza, ma c'è Dragowski a bloccare. Gli aquilotti hanno un'altra ottima occasione allo scadere, Ampadu ed Ekdal possono concludere da buona posizione ma c'è la difesa del Lecce a impedire loro di andare a segno.

13 maggio 2023
Spezia - Milan 2 - 0

In questa 35esima giornata di Serie A lo Spezia mette a segno il colpo salvezza, vincendo contro il Milan e agganciando il Verona al terzultimo posto. La grinta degli spezzini è evidente fin dai primi minuti di gioco, anche se sono i rossoneri a raccogliere la prima grande palla gol del match, una conclusione dal limite di Tonali che si schianta direttamente sul palo. Il Milan avvia il pressing, ma lo Spezia resiste e prova a rispondere con Nzola, che in due occasioni si rende pericoloso, calciando prima addosso a Pobega e poi mancando la porta con il destro. Al minuto 24 il tiro potente di Theo Hernandez è troppo centrale e Dragowski può alzare il pallone sopra la traversa, sventando ogni pericolo. Poco dopo è invece Pobega a impegnare con il mancino il portiere polacco, che anche stavolta risponde presente respingendo il tiro con il braccio. Nel secondo tempo il Milan trova un altro legno, questa volta è Brahim Diaz a colpire il palo esterno al minuto 56. I rossoneri calano il ritmo di gioco, soprattutto dopo l'uscita di Brahim Diaz, e gli aquilotti non ci pensano due volte ad approfittarne. Minuto 75, corner di Esposito, Amian impatta di testa e centra il palo, la sfera arriva Wisniewski che da posizione favorevole fulmina Maignan. Dieci minuti più tardi, ecco il raddoppio spezzino con il calcio di punizione impeccabile di Esposito, palla all'incrocio dei pali e 2-0 Spezia.

6 maggio 2023
Cremonese - Spezia 2 - 0

Lo Spezia è a corto di vittorie dal 10 marzo ed è stato raggiunto in classifica dal Verona. Gli aquilotti si presentano a questo incontro con grande determinazione, con l'obiettivo di fare punti importanti. Ma anche se sono proprio i liguri a collezionare il maggior numero di occasioni, alla fine passano i grigiorossi, bravi a giocare con lucidità e capitalizzare le occasioni create. All'inizio della partita gli ospiti si riversano in avanti e servono due ottimi intervento di Carnesecchi per impedire ad Amian la gioia del gol. Nella gara regna l'equilibrio fino al minuto 41, quando la situazione si sblocca: rimpallo sfortunato per lo Spezia, la palla arriva a Ciofani che mette fuori gioco Dragowski. Gli ospiti provano a replicare a inizio ripresa con un tiro potentissimo di prima intenzione di Shomurodov, ma la sfera impatta sulla traversa e rientra in campo. Al 62' un calcio d'angolo di Verde mette il pallone sui piedi di Nzola che però spedisce il pallone alto. La Cremonese, pur con qualche difficoltà, raddoppia al 77' sul calcio di punizione di Galdames sul secondo palo, Vasquez svetta su tutti e devia in rete di testa. Al minuto 89 Carnesecchi interviene ancora con sapienza chiudendo Nzola che si avvicina pericolosamente alla porta.

3 maggio 2023
Atalanta - Spezia 3 - 2

Lo Spezia ha bisogno di raccogliere punti per rincorrere la salvezza, diversamente l'Atalanta cerca la vittoria per tentare l'aggancio della zona Europa. Due squadre e due obiettivi molto diversi per questo finale di stagione, ma ad avere la meglio è l'Atalanta, che chiude il match con un successo per 3-2. Eppure la giornata inizia con cattive notizie per Gasperini: Hojlund, che avrebbe dovuto giocare dal primo minuto, si infortuna nel riscaldamento e deve cedere il posto a Muriel. Inoltre, è lo Spezia a passare in vantaggio dopo 18 minuti di gioco: un errore di Scalvini consegna i pallone a Bastoni, che smarca Gyasi il quale a sua volta mette il pallone nella porta di Musso. La reazione dell'Atalanta si concretizza con il gol dalla lunga distanza di De Roon, che indirizza il pallone nell'angolino basso e chiude la prima frazione di gioco con il punteggio di 1-1. Poco prima del duplice fischio, viene annullato un gol all'Atalanta, Pasalic segna ma è in posizione irregolare. Nel secondo tempo i nerazzurri impiegano poco a trovare la rete del sorpasso, ci pensa Zappacosta con un gran destro dal limite che mette fuori gioco Dragowski. Poco dopo la Dea va vicina al tris con un'altra bella giocata di Zappacosta, il portiere gli nega il gol. Al 54' ecco il gol del 3-1, ancora una volta da corner: Shomudorov neutralizza l'incornata di Zapata, ma poi Dragowski viene battuto dal rasoterra di Muriel. Dopo una traversa dei nerazzurri al 59', lo Spezia si scuote e accorcia con la conclusione vincente di Bourabia su assist di Shomudorov. Gli ospiti vanno vicini al pari al minuto 87', con Verde che riceve palla da corner e calcia di prima, ma il legno neutralizza il suo tentativo. Al triplice fischio il tabellone segna Atalanta 3, Spezia 2.

28 aprile 2023
Spezia - Monza 0 - 2

Durante il secondo anticipo della 32esima giornata, lo Spezia va a caccia della terza vittoria contro il Monza per questo 2023. Una situazione molto critica quella degli spezzini, pericolosamente scivolati al limite della zona retrocessione. L'incontro di oggi infatti è di particolare importanza per entrambe le squadre: gli spezzini ricomincerebbero a respirare con questi tre punti in tasca, mentre per gli uomini di Palladino rappresenterebbero un'ulteriore prova della fantastica stagione disputata come neopromossa in Serie A. Al dodicesimo minuto si presenta subito una ghiotta occasione per i padroni di casa, subito deviata dal muro difensivo del Monza. Dopo soli sei minuti, un'altra chance viene sprecata da Kovalenko che calcia a botta sicura davanti alla porta ma finisce per colpire Di Gregorio. Al minuto 21, arriva il primo sorpasso biancorosso per una rete di Ciurria che non lascia scampo a Dragoswki. Nel primo tempo sono gli spezzini a creare tante occasioni da gol, ma in nessuna di queste riescono a trovare una conclusione. La partita riprende dopo l'intervallo con un raddoppio ospite, schivato da un intervento magnifico di Dragoswki. I casalinghi trovano difficoltà nel rendersi pericolosi in zona offensiva, mentre il Monza si presenta più versatile sul campo da gioco. Il risultato non sembra sbloccarsi da nessuna delle due parti, finchè al terzo minuto di recupero è Carlos Augusto a firmare il raddoppio biancorosso, con un sinistro precisissimo calciato dal limite dell'area. Gli spezzini di Semplici rimangono a quota 27 in classifica, mentre il Monza di Palladino sale a 44.

22 aprile 2023
Sampdoria - Spezia 1 - 1

Lo Spezia esce dal Luigi Ferraris con un altro pareggio in tasca, ottenuto nella gara contro la Sampdoria valida per la 31esima giornata di Serie A. Un derby ligure che le due squadre affrontano con la zona salvezza ben chiara in mente. Il primo tempo si mostra molto combattuto, con la Samp che passa in vantaggio nei primi minuti e lo Spezia che tenta una reazione, ma non impegna Ravaglia tranne che con un tiro-cross di Verde. All'avvio vediamo subito vari tentativi di Ekdal e Augello, tutti respinti dalla difesa blucerchiata che non ha intenzione di subire il pressing avversario. Al minuto 23, la Samp raggiunge un primo vantaggio grazie al colpo di testa di Amione dal centro area, che Zoet riesce solo a sfiorare. Occasione per gli spezzini al 40', dove un pallone vagante in area viene accolto da Bourabia, ma lanciato troppo in alto sopra la traversa. Nella ripresa gli ospiti si mostrano più agguerriti, con Verde che si invola e lascia partire un sinistro prontamente deviato in corner da Amione. Il secondo tempo sembra nelle mani dello Spezia che sta gestendo ottimi ritmi in campo, mentre la Samp attende per ripartire e nel frattempo cerca di conservare il vantaggio attuale. Al 59', un clamoroso colpo di testa di Verde riesce a bucare la rete blucerchiata e a portare in parità la partita. Bravissimo Verde a creare vari input di azioni, peccato per i compagni che si mostrano assenti nella ricezione. La girandola di sostituzioni precede il triplice fischio del direttore di gara. Il match si conclude con un risultato di 1-1, senza infamia nè lode.

14 aprile 2023
Spezia - Lazio 0 - 3

Una dura sconfitta per lo Spezia che piano piano continuava ad avanzare in classifica, allontanandosi dal rischio della retrocessione. Semplici schiera in campo il tridente formato da Verde-Gyasi-Nzola, a centrocampo Bourabia, Ekdal e Esposito. Sarri invece non intende attuare modifiche sulla sua formazione, rispetto al precedente incontro con la Juventus: tridente offensivo di Felipe Anderson e Zaccagni, centrocampo di Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Cataldi. Nell'avvio della partita lo Spezia parte subito in quarta, con'ottima occasione di Nzola che finisce fuori per un soffio. Al minuto 33 arrivano i primi problemi per gli spezzini, con un calcio di rigore concesso ai biancocelesti per un fallo di Ampadu su Felipe Anderson. Gli uomini di Sarri non si lasciano scappare l'opportunità e, al 36', Immobile segna la rete del primo vantaggio. Al minuto 52, Felipe Anderson firma il raddoppio biancoceleste con un'insaccata a due metri dal portiere. Lo Spezia continua comunque ad avere un atteggiamento positivo, cercando di non abbattersi ma bensì di reagire e recuperare il distacco. Bravo Augello al 75' a fermare Felipe Anderson in area, dopo uno scambio pericoloso con Pedro. Tre minuti più tardi è Dragoswki a far respirare gli spezzini, grazie ad una clamorosa deviazione sul rasoterra dell'attaccante biancoceleste. Ma purtroppo per i padroni di casa, la Lazio arriva a quota 3 reti con il missile di Marcos Antonio all'89'. Si dichiara concluso il match che ha visto Lazio e Spezia protagoniste, con i liguri stazionati a quota 26 punti in classifica.

8 aprile 2023
Fiorentina - Spezia 1 - 1

È l'Artemio Franchi ad ospitare l'incontro tra Fiorentina e Spezia, valido per la 29esima giornata di campionato. La vittoria del match viene attribuita agli spezzini, che si presentano a Firenze con sei punti ottenuti nelle ultime cinque partite disputate. Un risultato che ha permesso alla squadra di Semplici di distaccarsi a +6 punti dal Verona terzultimo, allontanando lentamente la zona rossa dalla sua posizione. Il primo tempo si mostra un po' avaro di emozioni, ma comunque i gol non sono mancati da entrambe le parti. Al diciannovesimo è Nzola a trovare la rete grazie ad un assist in profondità di Gyasi, ma il VAR provvede ad annulare il gol proprio per fuorigioco di quest'ultimo. Al minuto 25, la Fiorentina raggiunge un primo vantaggio, in seguito ad un'autorete di Wisniewski nel tentativo di deviale il pallone di Biraghi. Solo sette minuti più tardi lo Spezia reagisce e segna la rete del pareggio: lancio lungo di Dragoswki in cerca della propria punta, dove l'assenza di Terracciano permette a Nzola di entrare in area e di infilare un rasoterra mancino nella porta viola. Nella seconda frazione di gioco un palo di Brekalo fa tremare i tifosi spezzini, ma per loro fortuna il croato non sembra aver preso le giuste misure. Al 69', una pericolosa azione di Biraghi non riesce a spaventare Dragoswki davanti alla porta, che senza esitare interviene in modo efficace sul pallone. Negli ultimi istanti del match entrambe le squadre tentano ulteriori conclusioni, senza però trovare mai la rete. Un pareggio finale che porta lo Spezia a +7 dal Verona.

2 aprile 2023
Spezia - Salernitana 1 - 1

Al Picco si è tenuto uno scontro in ottica salvezza, tra due squadre che in questa stagione rischiano la retrocessione in seconda seria: Spezia e Salernitana. Queste due, infatti, sono le uniche squadre a trovarsi nella metà della classifica con due giocatori in doppia cifra di marcature. Il match si è concluso con un pareggio che non lascia molto spazio al recupero di posizioni e di punteggio. Nel primo tempo vediamo buoni ritmi di gioco e un grande equilibrio in campo. Al minuto 23 si presenta una ghiotta occasione per lo Spezia con un cross di Gyasi e un colpo di testa di Shomudorov, che però termina troppo alto. Più si va avanti nella partita più la Salernitana fa trasparire maggiore aggressività, mentre i padroni di casa faticano a salire nella metà campo avversaria. Al minuto 43 arriva il primo gol dell'incontro: un autorete di Caldara su anticipazione di Piatek determina il vantaggio granata sugli spezzini. Nella ripresa, lo Spezia sembra essere più propositivo e pericoloso rispetto ai primi 45 minuti. Al settantesimo, infatti, i casalinghi riescono a trovare il pareggio grazie ad uno splendido tocco di Shomudorov che supera Ochoa, dato anche dal fatidico errore di controllo di Gyomber. Al minuto 83, gli spalti del Picco iniziano a tremare per un clamoroso palo di Ekdal, che poteva regalare la vittoria alla sua squadra. Il triplice fischio dell'arbitro mette fine alla gara, con un pareggio che porta gli spezzini a sei punti di vantaggio dal Verona terzultimo.

17 marzo 2023
Sassuolo - Spezia 1 - 0

Non basta una vittoria per riportare lo Spezia sui giusti binari del campionato, masta una sconfitta con il Sassuolo a far riavvicinare la squadra di Semplici alla zona rossa della retrocessione. Buona la partenza degli spezzini che giocano a viso aperto e durante i primi quindici minuti si presentano ben quattro volte nella metà campo neroverde. Le conclusioni di Ekdal e Maldini sono respinte dalla difesa, mentre un'incursione di Caldara richiede l'impegno di Consigli. Una grande fiducia traspare dalla sicurezza di Maldini e conferma i frutti del grande lavoro psicologico, attuato per aumentare l'autostima tra i giocatori. Il Sassuolo si fa vedere in campo dal trentesimo minuto in poi, con tre tentativi nell'area di Dragoswki: prima con Berardi che cerca di farsi strada sulla destra per poi sganciare un potente sinistro dritto sulla traversa. Due minuti più tardi, ritenta Toljan sempre dalla destra, ma la respinta avversaria non lo permette. Nella ripresa, il Sassuolo sembra essersi svegliato mentre lo Spezia inizia a scomparire piano piano. Al settantesimo viene assegnato un rigore ai neroverdi, per un fallo di mano di Amian sul tiro partito da Lauriente. A battere dal dischetto è Berardi, il suo tiro ad angolo viene anticipato da Dragoswki ma il pallone finisce per passare sotto al corpo del portiere. Un vantaggio che non lascia molti spazi agli ospiti, arrivati a questo punto dell'incontro. Infatti è proprio con il risultato di 1-0 per il Sassuolo, che termina il match tra le due squadre.

10 marzo 2023
Spezia - Inter 2 - 1

Dopo sette pareggi e cinque sconfitte, finalmente lo Spezia riesce a conquistare la vittoria nel match valido per la 26esima giornata di campionato. Una partita per di più contro il grande Inter di Inzaghi, uscito vittorioso dallo scorso match con il Lecce. Semplici deve far a meno di Holm, Moutinho e Bastoni assenti per infortuni, e Marchetti e Reca squalificati nelle ultime partite. L'allenatore neroverde sceglie di schierare in campo una difesa a tre formata da Ampadu, Caldara e Nikolau. Inzaghi, invece, torna con D'Ambrosio titolare e Acerbi al posto di Vrij e Bastoni. Una partenza molto movimentata in questo match, con un calcio di rigore neroazzurro assegnato al 12' dopo un contatto tra D'Ambrosio e Caldara. A battere dal dischetto è Lautaro, ma il tiro dell'attaccante non riesce a sconfiggere Dragoswki. L'ex portiere fiorentino continua a rappresentare un grande ostacolo per gli avversari ospiti, parando un altro potente destro di Lautaro al ventesimo minuto. Al minuto 33, un'ottima occasione per i casalinghi si trasforma in una legnata di Agudelo sulla traversa di Handanovic. Il primo tempo si conclude con tante emozione tra liguri e neriazzurri, ma il gioco si fa ancora più interessante nella seconda metà della partita. Al minuto 46 viene annullato un gol alla squadra di Inzaghi, per fuorigioco di Lukaku sulla prima giocata. Nove minuti più tardi arriva il primo vantaggio spezzino, grazie ad una scarica di Maldini dritta sul secondo palo di Handanovic. Il pareggio si presenta al minuto 83, con una conclusione incrociata dell'attaccante belga Lukaku. Quattro minuti dopo, lo Spezia dà il tutto per tutto e conquista un altro vantaggio sugli ospiti, grazie al calcio di rigore battuto da M'Bala Nzola per una spinta di Dumfries su Kovalenko. Termina così l'incontro tra Spezia e Inter al Picco, con un risultato di 2-1 in favore dei padroni di casa.

5 marzo 2023
Spezia - Verona 0 - 0

Spezia e Verona si affrontano al Picco in occasione della 25esima giornata di Serie A e si spartiscono la posta in palio in un match che termina senza reti. Lo 0-0 appare un risultato in definitiva giusto, dal momento che nessuna delle due squadre è stata precisa in fase finalizzativa, sebbene lo Spezia abbia fatto maggiore possesso palla rispetto al Verona che ha per lo più atteso l'avversario per puntare sulle ripartenze. Nel primo tempo si contano un paio di buone occasioni per Lazovic e Gaich, ma la palla gol più ghiotta del primo tempo è di Nzola: cross dalla sinistra di Reca, l'attaccante angolano si presenta a tu per tu con Perilli ma fallisce clamorosamente lo stop e la sfera termina sul fondo. Nel secondo tempo il Verona sbaglia incredibilmente una palla gol in contropiede, Kallon arriva davanti al portiere ma incespica e Dragowski salva la situazione in uscita. Poco dopo i padroni di casa sono sfortunati con un nuovo tentativo da parte di Nzola, che con un colpo di testa sul cross di Amian centra in pieno il palo. Nel finale è proprio il difensore francese a sfiorare il gol con un insidioso destro a giro dal limite, Perilli c'è e respinge alla perfezione. Nel finale viene anche espulso dalla panchina Federico Marchetti per proteste troppo accese per un presunto fallo da rigore su Gyasi.

26 febbraio 2023
Udinese - Spezia 2 - 2

Nella sfida valida per la 24esima giornata di Serie A, lo Spezia deve accontentarsi del pareggio a Udine al termine di una partita intensa e ben giocata, ma che non produce i risultati sperati. Al sesto minuto di gioco apre le marcature Nzola, che a seguito di un rimpallo scatta in avanti e mette il pallone alle spalle del portiere. Poco dopo lo Spezia cerca il raddoppio con un buon aggancio di Bourabia sul lancio di Ampadu, il giocatore tenta il pallonetto ma invano. Poco dopo il ventesimo minuto Success si inventa una verticalizzazione vincente per Beto, che deve solo mettere il pallone alle spalle di Dragowski. Intorno alla mezz'ora Dragowski è chiamato a un gran salvataggio sul colpo di tacco di Ehizibue, poi la palla arriva a Pereyra che da ottima posizione scarica a lato della porta. Nella ripresa si continua a giocare a ritmi alti, l'Udinese passa avanti con Pereyra, bravo a sfruttare l'assist di Lovric. Lo Spezia ha un'ottima occasione al 59', Verde si trova in buona posizione quando cerca il mancino a botta sicura, Masina alza di testa. L'ultimo gol è al 72', con la doppietta personale di Nzola al termine di una ripartenza fulminea dei liguri. Nel finale Dragowski difende il risultato opponendosi a due tentativi di Samrdzic e Beto. Gli aquilotti devono fare di più se non vogliono avere brutte sorprese a fine stagione sul fronte salvezza.

19 febbraio 2023
Spezia - Juventus 0 - 2

Partita molto interessante per lo Spezia, ma anche molto difficile. Questa 23esima giornata di campionato non offre sicuramente una occasione semplice per ottenere punti, ma la motivazione è alta: il rischio retrocessione si fa sempre più concreto e cambiare marcia è fondamentale per non fallire. Dall'altra parte del campo c'è la Juventus, squadra che ha assoluto bisogno di punti per tornare ad alti livelli al calcio che conta. La prima parte di gara è dominata dai ragazzi di Allegri che riescono a portarsi in vantaggio a metà della frazione di gioco: siamo al minuto 32 quando Kea, sul cross servito da Kostic colpisce di prima intenzione e batte Marchetti sul secondo palo. Il primo tempo termina con il vantaggio della Juventus, uno 0 a 1 meritatissimo, un punteggio che sarebbe potuto essere anche più pesante per lo Spezia. Nel secondo tempo la gara continua per la stessa strada vista nel primo tempo, la Juventus raddoppia il risultato con Di Maria al minuto 66: bell'appoggio di Danilo che serve l'argentino, non gli resta che spingere in rete in diagonale battendo Marchetti. Il risultato finale di gara è di 0 a 2 per la Juventus, la gara consegna i tre punti ai torinesi che riescono a salire in settima posizione a 32 punti, la speranza di poter tornare in zona coppe europee si fa sempre più forte. Lo Spezia, al contrario, resta fermo in diciassettesima posizione con 19 punti. Il rischio retrocessione è dietro l'angolo, ormai il vantaggio sulla zona rossa è ridotto all'osso.

11 febbraio 2023
Empoli - Spezia 2 - 2

Lo Spezia mastica amaro al termine di questa 22esima giornata di Serie A. La partita non poteva indirizzarsi meglio per la compagine spezzina, che si è ritrovata in superiorità numerica e con 2 gol di vantaggio, ma è riuscita a farsi riagganciare dall'avversario nei minuti di recupero. Dopo un avvio di gara molto bilanciato, ecco la svolta a ridosso del ventesimo minuto: colpo di testa di Wisniewski verso la porta, Parisi salva la situazione sulla linea di porta. L'arbitro è chiamato al Var per la revisione delle immagini e la sua decisione è una tegola per l'Empoli: Parisi viene espulso per un fallo di mano giudicato volontario e allo Spezia viene assegnato un calcio di rigore. Sul dischetto si posiziona Verde, Vicario è reattivo e si oppone sia al primo tiro che al tentativo di ribattuta. Ma è tutto vano, perchè l'arbitro fa ripetere per via di alcuni ingressi anticipati in area di rigore. Questa volta Verde non fallisce e firma l'1-0. Passa una manciata di minuti e lo Spezia trova il raddoppio con la doppietta personale di Verde, una bella conclusione a giro che proietta lo Spezia verso una vittoria quasi già archiviata. Ma così non avviene, perchè nel secondo tempo si torna in parità numerica per l'espulsione di Esposito (la causa è una doppia ammonizione) e l'Empoli avvia il forcing con l'obiettivo di rimontare. Il gol che accorcia le distanze è favorito da un errore di Wisniewski, che si fa beffare da Caputo il quale a sua volta mette al centro per la deviazione vincente di Cambiaghi. Zanetti inserisce Satriano e Vignato ed è proprio quest'ultimo a regalare la gioia ai suoi in pieno recupero, precisamente al 94', con una conclusione dal limite che si schianta in rete. La gara termina con il punteggio di 2-2, lo Spezia perde una grande opportunità in vista della corsa alla salvezza e sale a 19 punti, a +5 dal Verona terzultimo.

5 febbraio 2023
Spezia - Napoli 0 - 3

Lo Spezia inciampa nella terza sconfitta di fila e vede amplificate le sue preoccupazioni in ottica salvezza. Eppure in avvio di gara i bianconeri si mostrano molto aggressivi, anche se il pressing insistito non porta alla creazione di reali pericoli alla retroguardia partenopea. La prima occasione dell'incontro è degli ospiti al minuto 11, Di Lorenzo stacca di testa sul calcio d'angolo di Mario Rui, il pallone termina a lato di poco. Il match è abbastanza equilibrato ma non regala grande spettacolo, il Napoli tiene il pallino del gioco ma fatica a farsi strada nello schieramento difensivo avversario. Al 37' ci prova Kvaratskhelia, che si accentra e cerca la porta, ma non trova lo specchio. All'inizio della seconda frazione il Napoli ha subito la migliore delle occasioni per sbloccare il punteggio: Reca colpisce un pallone con il braccio in area di rigore, l'arbitro assegna il penalty ai partenopei. Si posiziona Kvaratskhelia, che non fallisce e firma l'1-0. Ora il Napoli dilaga e negli ultimi venti minuti mette al sicuro il risultato con altre due reti, ci pensa il solito Osimhen. Minuto 69, Ampadu alza un pallone pericoloso in area sul quale si avventa Osimhen, che anticipa Dragowski e deposita in rete di testa. Passano quattro minuti e la partita viene archiviata, Kvaratskhelia approfitta di un errore di Caldara e passa lateralmente a Osimhen che a porta vuota gonfia la rete.

27 gennaio 2023
Bologna - Spezia 2 - 0

Lo Spezia esce sconfitto dalla trasferta sul campo del Bologna e rimane a quota 18 punti, 6 lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione. Dopo una prima mezz'ora abbastanza statica, l'intensità aumenta e Dragowski è chiamato a opporsi a due tentativi in sequenza: prima salva la situazione sul sinistro di Zirkzee, poi sul corner che ne consegue neutralizza anche il colpo di testa di Ferguson. Poco prima dell'intervallo il Bologna passa avanti con Posch, che approfitta del liscio di Bourabia sul cross di Cambiaso e scarica il tiro sotto la traversa, 1-0. Nel secondo tempo i rossoblù controllano il gioco e creano le principali occasioni da gol. Protagonista del match è un Orsolini particolarmente ispirato, che sfiora il gol su contropiede al 70' facendo tutto da solo, ma una volta in area calcia e centra in pieno Dragowski. Un paio di minuti più tardi firma il 2-0 con un tap-in a porta vuota, ma l'arbitro annulla tutto per via della posizione di offside di Soriano che aveva fornito l'assist. Poco dopo, però, il numero 7 emiliano si lancia verso la porta e mette ko il portiere con un gran sinistro, questa volta è tutto regolare e il Bologna raddoppia. Non arriva una reazione incisiva da parte degli aquilotti, che non possono far altro che arrendersi alla sconfitta.

22 gennaio 2023
Spezia - Roma 0 - 2

Nuova opportunità per lo Spezia che deve tornare a raccogliere punti se non vuole sprofondare verso la zona retrocessione della classifica. La partita per i bianconeri non è sicuramente delle più semplici considerando che dall'altra parte del campo c'è la Roma di Mourinho, club che punta al piazzamento in zona Champions League e che desidera vincere per agganciare l'Inter in classifica. La partita per tutto il primo tempo resta in equilibrio sullo 0 a 0. Nessuna delle due squadre riesce a trovare lo spunto giusto per portare la partita dalla propria parte. A cambiare le carte in tavola c'è il gol di El Shaarawy: bel rinvio lungo di Rui Patricio, l'egiziano raccoglie la palla deviata di testa da Abraham e lancia Dybala che raccoglie la palla e serve nel mezzo il faraone. La palla termina in rete e regala il vantaggio a Mourinho. La sfida si mette in discesa per i giallorossi che riescono a raddoppiare il vantaggio con Abraham: l'inglese raccoglie la sfera a seguito dell'errore di Esposito, supera Caldara e batte Dragowski nell'uno contro uno con un tiro preciso all'angolino. La partita restituisce una sola protagonista, la Roma porta a casa i tre punti chiudendo la sfida sul 2 a 0. I capitolini agguantano la zona Champions League, lo Spezia resta fermo a 18 punti in quindicesima posizione. Una giornata importantissima per le sorti della stagione romanista.

15 gennaio 2023
Torino - Spezia 0 - 1

Per la 18a giornata di Serie A, lo Spezia si ritrova ad affrontare una trasferta molto difficile in casa del Torino. La partita è molto equilibrata, ma non impossibile da vincere per i bianconeri. Per tutti i primi 20 minuti di gioco le due formazioni si studiano alla ricerca di varchi per entrare nell'area di rigore avversaria, ma la prima occasione che sblocca la partita arriva da calcio di rigore: l'arbitro assegna il penalty per un tocco di mano di Djidji sul tiro di Reca, Nzola si presenta dagli undici metri e trasforma in gol portando lo Spezia sullo 0 a 1. Al minuto 45 il Torino ha l'impressione di aver recuperato lo svantaggio con il gol di Vlasic: il croato spinge in rete una pallone servito da Sanabria, ma l'aribtro annulla per fuorigioco. Le squadre tornano negli spogliatoi sullo score di 0 a 1. Nel secondo tempo la situazione si fa ancora più stregata per i granata, arrivano diverse chance per Vlasic che viene neutralizzato da Dragowski in ogni occasione. Anche lo Spezia continua a creare occasioni da gol importanti, la più interessante è quella di Gyasi che raccoglie la palla servita con un retropassaggio di Nzola e calcia colpendo la traversa. Milinkovic-Savic non avrebbe potuto nulla, la partita termina con una vittoria dello Spezia che intasca tre punti importantissimi. Ora i bianconeri sono a 19 punti in quindicesima posizione, il Torino invece resta fermo a 23 in nona posizione, la zona coppe europee si fa sempre più lontana.

8 gennaio 2023
Spezia - Lecce 0 - 0

Dopo il positivo esordio nel 2023 con il pareggio contro l'Atalanta, lo Spezia raccoglie un altro risultato utile. L'avversario di questo turno è il Lecce, squadra che potrebbe essere una diretta concorrente nello scontro salvezza. La partita è avvincente e ricca di episodi, ma non si va oltre lo 0-0 e alla fine dei conti il pareggio appare il risultato più giusto. Al Picco si gioca con difficoltà per via delle condizioni atmosferiche impietose, la pioggia è battente e complica il gioco a entrambe le formazioni. L'avvio di gara è intenso, al quarto minuto Dragoswki neutralizza la conclusione di Strefezza e al 12' l'inzuccata di Blin schiaccia il pallone sulla traversa, subito Gonzalez prova la ribattuta vincente ma ancora una volta il legno nega il gol. Lo Spezia cerca di alzare il proprio baricentro e si rende pericoloso con un colpo di testa di Bastoni, Falcone manda in angolo. Una delle migliori chance è di Bourabia poco prima dell'intervallo, il giocatore è bravo a sfuggire alla marcatura di Umtiti per andare al destro al volo, ma il pallone è alto. Nel secondo tempo lo Spezia ci prova subito su contropiede, Nzola si presenta davanti al portiere il quale respinge la conclusione di potenza dell'angolano. Al minuto 53 Strefezza si propone con un destro dal limite dell'area, Dragowski c'è e manda in angolo. Entrambi gli allenatori si affidano ai cambi nel tentativo di trovare il guizzo vincente, ma la partita si trascina fino al triplice fischio senza che nessuno riesca a sbloccare il punteggio. Lo 0-0 consegna un punto a testa alle due formazioni.

4 gennaio 2023
Spezia - Atalanta 2 - 2

Gara molto equilibrata che si tramuta in un vero e proprio incubo per la squadra di Gasperini. Vincere in questo turno significherebbe poter tornare in corsa per un posto in zona Champions League, ma lo Spezia ha altri piani. I padroni di casa partono subito bene portandosi in vantaggio con il gol di Gyasi al minuto 8, un avvio fulminante che intimorisce la Dea. Lo Spezia riesce a farsi avanti a passi da gigante e trova il raddoppio pochi minuti più tardi, sempre nel corso del primo tempo, con Nzola al minuto 31. La partita sembra essere completamente in discesa per i bianconeri, i primi 45 minuti di gioco terminano sul 2 a 0, partenza perfetta che li lancia sempre più verso la salvezza. Tuttavia, la situazione cambia completamente nel corso del secondo tempo con un Atalanta che sembra rinata, riduce le distanze con il gol di Rasmus Hojlund al minuto 77, sul 2 a 1 ritrova il coraggio per spingersi in fase offensiva, ci riesce con la rete di Mario Pasalic al minuto 90'+2'. L'impresa è compiuta, l'Atalanta riesce a recuperare lo svantaggio ottenendo un pareggio nei minuti finali di gara. Il successo gli consente di guadagnare un punto, i giocatori escono con il sorriso nonostante le aspettative prima della partita fossero ben altre.

14 novembre 2022
Verona - Spezia 1 - 2

Gara molto importante per il percorso in campionato dello Spezia. La squadra di ritrova ad affrontare una diretta concorrente per la salvezza, il Verona. Sanno entrambe che ottenere la vittoria in questo match significherebbe poter conquistare tre punti importanti e spingere verso il basso una diretta rivale. La partita si dimostra da subito molto accesa. La prima parte ad andare in rete è il Verona, i mastini riescono a sbloccare il match al minuto 30 con un gol di Verdi: Lasagna serve Kiwior e Caldara serve Verdi, il numero 7 si fa trovare pronto in area di rigore per sorprendere Dragowski con un bel pallonetto in uscita dai pali. I mastini riescono a portarsi avanti sull'1 a 0 e chiudono il primo tempo in vantaggio. Nel secondo tempo Nzola pareggia i conti con Nzola, fa partire l'azione con Ampadu, il quale serve Bastoni, Nzola trafigge Montipò con un sinistro angolato imparabile. Si pareggiano i conti sull'1 a 1 ma la partita non è finita, arriva anche il gol del vantaggio per lo Spezia. L'1 a 2 è siglato dallo stesso Nzola che si fa trovare pronto sul cross deviato di Bourabia, stacca di testa e infila la palla in rete portando a casa i tre punti in modo meritato. Lo Spezia chiude con 13 punti in diciassettesima posizione. Il Verona resta fermo in ultima posizione con 5 punti.

8 novembre 2022
Spezia - Udinese 1 - 1

Turno infrasettimanale di Serie A, è il penultimo prima del lungo stop per i Mondiali. Spezia e Udinese non si fanno male e non vanno oltre l'1-1, un risultato che sicuramente soddisfa di più gli aquilotti, meno i friulani che non vincono da ben sei partite. La prima chance della gara è dei liguri su contropiede, Holm appoggia per Nzola che a un passo dalla porta calcia clamorosamente addosso all'estremo difensore. Al 20' l'Udinese ha l'illusione del vantaggio, Lovric viene lanciato da Success sul filo del fuorigioco ed esplode il tiro in rete, ma il Var dice che c'è fuorigioco e il gol viene annullato. E così è lo Spezia ad andare a segno poco dopo, Reca raccoglie il gran lancio di Ampadu, controlla il pallone e lo spedisce direttamente sotto la traversa. Poco prima dell'intervallo Verde spreca un'ottima occasione per il raddoppio con il sinistro da dentro l'area, un attimo dopo l'Udinese trova il pari sugli sviluppi di una ripartenza che si conclude con la deviazione in rete di Lovric. Nel secondo tempo i due allenatori effettuano alcune sostituzioni per cercare di vivacizzare il gioco, ma la gara va in ghiaccio e si contano poche occasioni da gol. La più evidente avviene nel recupero, Wallace sforna un tiro dai 25 metri, il pallone colpisce in pieno la traversa e il giocatore fallisce la ribattuta sparando alto. Con questo pareggio lo Spezia arriva alla cifra tonda di 10 punti in classifica.

5 novembre 2022
Milan - Spezia 2 - 1

Lo Spezia cade a San Siro ma dopo una partita nella quale non ha affatto sfigurato. Gli aquilotti sono infatti riusciti a tenere testa al Milan, mantenendo il risultato in bilico fino all'ultimo. Il primo tempo comincia subito a ritmi altissimi, si registrano varie palle gol soprattutto da parte dei rossoneri, ma lo Spezia non sta a guardare e colleziona più di qualche buona occasione. Buona chance per Leao al 14', che avanza sulla sinistra e mette palla in area, Tomori tocca di prima ma trova la pronta opposizione di Dragowski. Due minuti dopo Krunic scarica un bolide verso la porta ma la sfera colpisce il legno, sullo sviluppo dell'azione Diaz va al colpo di testa ma ancora una volta Dragoswki è attento. Apre le marcature Theo Hernandez al 21', il giocatore raccoglie il suggerimento di Bennacer, stoppa e tira al volo per segnare l'1-0. Il Milan rischia qualcosa poco prima dell'intervallo, Nzola avanza in velocità, salta Tatarusanu fuori dall'area ma fallisce l'appuntamento con la porta. Nel recupero Leao colpisce una traversa e Nzola si divora un gol a un passo dalla porta. Nel secondo tempo lo Spezia entra in campo con coraggio e non ha paura di approcciarsi nella metà campo avversaria. Il primo campanello di allarme è il colpo di testa di Ekdal che spedisce il pallone sopra la traversa per un soffio. Passano pochi minuti e gli ospiti riescono a riacciuffare l'avversario, Maldini ripristina la parità con un bel tiro a giro dal limite dell'area dopo aver vinto il contrasto con Messias. Subito il Milan risponde con il destro vincente di Tonali, ma il Var sancisce il fuorigioco del giocatore, tutto da rifare. La gara si fa tesa, il Diavolo cerca il gol vittoria ma fatica più del previsto. All'89' la partita sorride al Milan: cross preciso di Tonali, Giroud si inventa una mezza rovesciata e scarica il pallone nella porta di Dragowski, poi si toglie la maglia e riceve così la seconda ammonizione, Milan in dieci. Al triplice fischio la vittoria va al Milan, lo Spezia lascia il campo tra i rimpianti.

30 ottobre 2022
Spezia - Fiorentina 1 - 2

La sfida tra Spezia e Fiorentina mette in contrapposizione due squadre che vogliono allontanarsi dalla zona rossa. La Fiorentina ha anche delle mire per il piazzamento in zona coppe europee, non di certo una cosa da poco per loro. I viola riescono subito a mettere la gara in discesa al minuto 14: sul calcio d'angolo di Biraghi, Milenkovic stacca di testa e si fa trovare pronto per battere Dragowski, il risultato è di 0 a 1. Al minuto 35, lo Spezia riesce anche a trovare il gol del pareggio con Nzola, giocatore che raccoglie il cross deviato di testa da Ekdal e supera Terracciano con un bel sinistro irraggiungibile. Tutto cambia dal minuto 82, Nikolaou rende la situazione ancora più difficile da gestire per i padroni di casa, arriva l'espulsione per un suo brutto fallo a gamba alta sulla tibia di Cabral, l'arbitro non ha dubbi e lo espelle direttamente. Con l'inferiorità numerica la situazione si fa particolarmente favorevole per la Fiorentina. Ad approfittarne c'è Cabral al minuto 90, riesce a trovare lo spazio necessario per il gol del sorpasso: Ikone serve Kouame che calcia in mezzo per Saponara, ma Dragowski riesce nel miracolo allontanando la sfera, Cabral pronto al tap-in risolve tutto sparando in rete. Tre punti fondamentali e meritati per la squadra toscana.

22 ottobre 2022
Salernitana - Spezia 1 - 0

All'Arechi ha luogo una partita che sa di salvezza, Salernitana e Spezia si incontrano per contendersi tre punti che per entrambe le squadre avrebbero un valore prezioso. Inizia meglio lo Spezia, che spinge e comprime l'avversario nella propria metà campo. Bisogna comunque attendere oltre venti minuti per assistere alla prima occasione da gol, che arriva al 23': Agudelo cerca la conclusione dal limite, Sepe si oppone, il pallone rientra fra i piedi del colombiano che scarica un destro troppo debole per far male. Dall'altra parte, al 26' Mazzocchi tenta il guizzo con un destro a giro che esce sopra la traversa. Poco prima dell'intervallo Candreva va alla conclusione dal limite, anche questa volta la palla termina fuori. Il match si sblocca all'inizio del secondo tempo, Ampadu cerca di allontanare ma il pallone arriva a Mazzocchi che con un bel tiro a giro infila la sfera sotto l'incrocio. Al 59' Nzola va a un soffio dal pari con un tiro dal limite che non trova lo specchio della porta. Traversa di Gyomber al 71', la sua conclusione è di pochissimo imprecisa. All'88' lo stesso Gyomber deve immolarsi per spedire sopra la traversa un tiro di Nzola. Durante il recupero Dragowski compie due interventi prodigiosi su Piatek e Daniliuc e salva il risultato. Al triplice fischio, dopo dieci minuti di recupero, l'esito è Salernitana 1, Spezia 0.

16 ottobre 2022
Spezia - Cremonese 2 - 2

Nuova giornata di Serie A e nuovo match, mai giocato in questa divisione. Si tratta di Spezia vs Cremonese, una gara destinata a lasciare il segno sulle sorti della bassa classifica. Entrambe le società sono alla ricerca di punti salvezza e hanno bisogno di vincere se vogliono impedire di perdere punti contro una diretta rivale. La situazione si fa ostica per lo Spezia già dai primi minuti di gioco, quando la Cremonese riesce a trovare il vantaggio al minuto 2 con Cyriel Dessers_ dopo la conclusione a rete di Lochoshvili, la punta del Crotone spinge la sfera in rete prima che sorpassi la linea di porta. La parità viene ristabilita dal gran gol di Nzola che trova lo spazio per colpire dal limite dell'area e scaricare di destro sotto la traversa. Lo Spezia in pochi minuti riesce anche ad imbastire l'azione che porta al sorpasso della Cremonese con il gol di sinistro di Holm. Tuttavia, la rete che decide una volta per tutte la gara, arriva dalla Cremonese al minuto 52 con Pickel che si fa trovare pronto sul grande assist di Sernicola e colpisce di testa fissando il risultato finale sul 2 a 2. La sfida termina così in pareggio e consegna un punto ad entrambe le squadre.

9 ottobre 2022
Monza - Spezia 2 - 0

Il faccia a faccia tra Spezia e Monza mette in contrapposizione due club in lotta per la salvezza in questa stagione 2022/23 di Serie A. Lo scontro ha dell'incredibile, il dominio del Monza è quasi assoluto: tranne i primi minuti di gara, che si rivelano molto equilibrati, i lombardi riescono a prendere il largo nel primo tempo per poi distaccarsi nel secondo. La prima rete per loro arriva al minuto 32 con Carlos Augusto: Sensi recupera la palla, Caprari serve Pessina che a sua volta libera Carlos Augusto per calciare di sinistro nella porta di Dragowski. Il primo gol permette al Monza di chiudere in vantaggio il primo tempo. All'inizio del secondo tempo, lo Spezia prova a recuperare la situazione con delle buone occasioni. Tuttavia, è ancora il Monza a trovare il gol, questa volta quello definitivo. Al minuto 63: Pablo Marì conclude in rete sul corner di Barberis, importante la deviazione del giocatore per chiudere in modo definitivo il match. Lo Spezia resta quindi fermo in quindicesima posizione con un complessivo di 8 punti raccolti fino a questo momento. Storia diversa per il Monza che sale a quota 10 punti in dodicesima posizione.

2 ottobre 2022
Lazio - Spezia 4 - 0

Giornata no per lo Spezia, che si ferma dopo il successo con la Sampdoria e subisce un pesante ko. La trasferta all'Olimpico non era sicuramente semplice e gli aquilotti hanno fatto quanto potevano, senza però riuscire a lasciare la propria impronta sulla partita. Subito le cose si mettono male per lo Spezia, che in avvio di gara si ritrova a concedere un calcio di rigore agli avversari. Ma gli ospiti vengono graziati perchè Immobile calcia potentissimo e la sua conclusione termina alta. Lo Spezia prova a farsi coraggio e al settimo minuto sfiora il gol con Kiwior, che arriva in corsa su una palla messa al centro da Nzola ma calcia addosso a Lazzari vicino alla linea di porta. Al 12' la Lazio trova il vantaggio su contropiede, Zaccagni si spinge verso il limite dell'area e allarga per Felipe Anderson, che lo serve nuovamente con un assist rasoterra che Zaccagni deve solo appoggiare in rete. Al 24' è 2-0, calcio di punizione per la Lazio, la difesa spezzina non allontana il pallone, che arriva al limite dove c'è Romagnoli a colpire al volo in girata, spiazzato Dragowski. Poco prima dell'intervallo un calcio d'angolo sembra propizio per Milinkovic-Savic, che però colpisce la traversa. Ma il giocatore si riscatta nel secondo tempo, al 62' firma la rete del 3-0 su assist di Zaccagni, poi si ripete nel recupero con una bella azione personale a beffare Dragoswki per il definitivo 4-0.

17 settembre 2022
Spezia - Sampdoria 2 - 1

Lo Spezia è in forma e lo ha dimostrato in occasione della settima giornata di Serie A, conquistando un'ottima vittoria contro la Sampdoria in una sfida che nella scorsa stagione ha rappresentato uno scontro salvezza. Lo Spezia mantiene così l'imbattibilità casalinga e vola al decimo posto in classifica. Eppure inizialmente la fortuna sembra sorridere alla Samp, che passa in vantaggio dopo soli 11 minuti di gioco con uno splendido gol di Sabiri, che in girata esplode un gran tiro dalla distanza che spiazza il portiere. Forse rilassati dalla sicurezza del gol, i blucerchiati si fanno subito raggiungere, lo Spezia pareggia grazie a uno sfortunato autogol di Murillo che suo malgrado devia nella propria rete un cross di Holm. Il primo tempo termina senza che lo Spezia abbia mai concluso in porta, l'agonismo c'è ma il raddoppio fatica ad arrivare da entrambe le parti. Nella ripresa i ritmi si alzano, lo Spezia ci prova con un cross velenoso di Gyasi ma nessuno arriva sul pallone, subito dopo Dragowski esegue una doppia parata decisiva su Caputo e Sabiri. Audero viene impegnato al 57' da un colpo di testa di Ampadu, provvidenziale il salvataggio con il piede. Dragowski ancora protagonista di un super intervento su un tiro dai 40 metri di Sabiri. Lo Spezia insiste e al 72' arriva il 2-1, sull'incontro mette la firma Nzola su assist di Holm. Si vede ancora Dragowski nel finale, che si oppone a Gabbiadini e Sabiri che tentano la conclusione sul cross di Augello. Passa lo Spezia, che infligge la terza sconfitta consecutiva alla Sampdoria.

10 settembre 2022
Napoli – Spezia 1 - 0

Appuntamento al Diego Armando Maradona per gli spezzini di Luca Gotti, che nel corso della 6a giornata del campionato di Serie A 2022/23 devono vedersela contro i partenopei di Luciano Spalletti, reduci dalla brillante vittoria sul Liverpool in Champions League. I padroni di casa si rendono subito pericolosi nei primi minuti di gioco, sferrando attacchi decisi con Kvaratskhelia, vicino al punto del vantaggio con un tiro di prima intenzione al 14' e poi con una conclusione sul primo palo; in entrambi i casi a salvare la situazione è il provvidenziale intervento di Dragowski, che non si lascia sorprendere dall’avversario. Gli aquilotti tentano di reagire e al 41' sfiorano a loro volta il gol con Gyasi, che dal limite dell’area calcia con potenza, senza però riuscire a superare la pronta difesa di Meret. Se il primo tempo si chiude con il risultato ancora bloccato sulla parità a reti bianche, la situazione non sembra cambiare molto nel corso della ripresa, quando le due formazioni tornano a cercare la rete con Zielinslki e con Kiwior, abile nello sfruttare l’errore nel retropassaggio di Mario Rui, ma bloccato dal provvidenziale intervento di Rrahmani. Giunti all’89', quando il match sembra ormai destinato a concludersi sullo 0 a 0, Lozano piazza una palla al centro con un tiro rasoterra dal fondo; Gaetano sfiora appena la palla, deviandola però in direzione di Raspadori, che colpisce di prima intenzione battendo il portiere bianconero. Al triplice fischio lo Spezia non può far altro che constatare la sconfitta per 1 a 0.

4 settembre 2022
Spezia - Bologna 2 - 2

2-2 fra Spezia e Bologna al Picco, nella sfida valevole per la quinta giornata di Serie A le due squadre si sono date battaglia e hanno regalato un bello spettacolo al pubblico. Apre le danze Arnautovic al sesto minuto dopo un lancio in profondità di Medel, il numero 9 mette a sedere Dragowski con un sinistro preciso. Nzola ha una buona occasione al minuto 17, conclude di potenza sul primo palo ma Skorupski si oppone e blocca a terra. Lo Spezia va vicino al gol al 22' sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Bastoni, Hristov prova il sinistro al volo a botta sicura ma in qualche modo la difesa avversaria allontana il pallone. Il Bologna spreca invece un'incredibile occasione al 31' su contropiede, ma Barrow perde il momento propizio e la difesa spezzina riesce a recuperare. Il gol arriva durante il recupero del primo tempo: pallone sulla trequarti per Bastoni, che supera Lykogiannis con un rimpallo e scarica il sinistro dal limite dell'area, non può nulla Skorupski. Nel secondo tempo lo Spezia è favorito da un autogol di Schouten, che per allontanare di testa la palla nata dalla punizione di Bastoni la devia nella propria porta. I rossoblù non ci stanno e al 64' ritrovano il pari con un altro gol di Arnautovic, che si inserisce su un pallone di Soriano e batte Dragowski in uscita. L'esito finale è 2-2, prosegue per le aquile l'imbattibilità casalinga.

31 agosto 2022
Juventus – Spezia 2 - 0

La Juventus torna in pista dopo gli ultimi due pareggi e festeggia i tre punti. Ad affrontare i bianconeri all'Allianz Stadium è lo Spezia, una squadra contro la quale Allegri sa di non poter sbagliare. La Juventus mette la testa in avanti nel primo tempo con Vlahovic, che dopo la prodezza su punizione contro la Roma si ripete con lo Spezia e non lascia scampo a Dragowski. L'occasione per il raddoppio arriva intorno alla mezz'ora: suggerimento di Rabiot per Vlahovic, il serbo scarica in porta ma Kiwior devia il pallone in calcio d'angolo. Dall'altra parte, la maggiore occasione per le aquile arriva al 41' con un'azione avviata da Bourabia, passaggio di Holm in mezzo per Nzola, Bremer oppone resistenza. Nel secondo tempo la Juventus controlla il gioco e in più di una circostanza va vicina al raddoppio, prima con un colpo di testa di Vlahovic sventato da Dragowski e poi con Danilo che spedisce alto a tu per tu con il portiere. Siamo al minuto 92 quando un suggerimento di Miretti si rivela propizio per Milik, che con una splendida girata gonfia la porta di Dragowski e chiude definitivamente i conti.

27 agosto 2022
Spezia - Sassuolo 2 - 2

Lo Spezia di Gotti termina la terza giornata di campionato con un punto in più, derivante dal pareggio casalingo con il Sassuolo. La prima vera occasione della partita è di Nzola, che riceve un buon cross di Reca ma non riesce a trovare la traiettoria vincente. Il Sassuolo, dopo una prima fase di studio dell'avversario, si affaccia in avanti intorno al 25' con una conclusione fallita da Kyriakopoulos dall'interno dell'area. Due minuti dopo, il vantaggio neroverde: assist di Kyriakopoulos, Frattesi ci mette la testa e trova la porta. Gli aquilotti non stanno certo a guardare e incoraggiati dal proprio pubblico ripristinano subito la parità: cross di Reca, tocco di Erlic, Bastoni può intervenire con il sinistro per sorprendere Consigli, tutto da rifare per il Sassuolo. Lo Spezia riesce anche a effettuare il sorpasso nel recupero del primo tempo: l'occasione propizia è un calcio di rigore assegnato dall'arbitro per un contrasto fra Hristov e Ferrari. Sul dischetto va Nzola, che mette fuori gioco Consigli senza difficoltà.

Il gol del definitivo 2-2, che arriva a inizio ripresa, nasce da un errore difensivo clamoroso dello Spezia: Dragowski è incerto nell'uscita, non si capisce con Caldara e la palla rotola fra i piedi di Pinamonti, l'attaccante si trova davanti la porta spalancata e non può sbagliare. Nel finale arriva anche l'espulsione di Ekdal per somma di ammonizioni a complicare le cose per lo Spezia, ma il Sassuolo non sfrutta come dovrebbe la superiorità numerica e, nonostante l'assalto finale dei neroverdi, la sfida si chiude sullo score di 2-2.

20 agosto 2022
Inter - Spezia 3 - 0

Lo Spezia si ferma dopo l'esordio positivo contro l'Empoli, a negargli i tre punti è una delle big della Serie A, l'Inter di Inzaghi. Nella trasferta al Meazza le aquile hanno inevitabilmente sofferto e di fatto non sono mai riuscite a creare qualche problema ad Handanovic. I nerazzurri si propongono in avanti per la prima volta al nono minuto sugli sviluppi di un calcio da fermo di Calhanoglu, Dumfries ci prova di testa ma Dragowski sventa il pericolo con un salvataggio in tuffo. Intorno alla mezz'ora di gioco Lautaro raccoglie una buona palla da calcio d'angolo ma stampa il pallone sull'esterno della rete. Pochi minuti dopo arriva il vantaggio annunciato dei padroni di casa, Lautaro Martinez può festeggiare la sua prima rete stagionale grazie a un bel tiro angolato su assist di Lukaku. Dilaga ora l'Inter, che nel finale di tempo alza il proprio baricentro, al 43' l'incornata di Lukaku schiaccia la sfera sulla traversa, un minuto dopo Lautaro prova a sfruttare un buon passaggio di Dumfries ma non riesce a inquadrare la porta.

Secondo tempo, l'Inter deve andare a caccia del raddoppio se vuole evitare sorprese spiacevoli. Ci riesce al 52': Lukaku avvia l'azione, tocco di Skriniar, pallone vagante in area raccolto da Calhanoglu che trafigge Dragowski. I nerazzurri controllano senza difficoltà e all'82' coronano la prestazione con il gol del 3-0, Dzeko in accelerazione serve Correa che si ritrova in ottima posizione e deposita in rete a porta sguarnita. Lo stesso Dzeko sfiora il suo primo gol stagionale all'87', ma un'uscita provvidenziale di Dragowski glielo nega; il match si chiude con un 3-0 che premia meritatamente i padroni di casa.

14 agosto 2022
Spezia - Empoli 1 - 0

Esordio da tre punti per lo Spezia, che conquista la prima vittoria della stagione tra le mura amiche del Picco. Una partita equilibrata, che gli aquilotti risolvono con un solo gol di scarto, l'Empoli è costretto ad arrendersi nonostante un secondo tempo giocato a ritmi molto elevati. Nella prima fase di gioco regna l'equilibrio, con più di un'occasione da entrambe le parti. Al minuto 23 Bajrami si rende pericoloso con un destro rasoterra che termina di poco a lato, al 34' Caldara si inserisce da calcio d'angolo e la mette fuori di un soffio, un minuto dopo Henderson spinge la sfera verso la rete dopo una mischia in area e Dragoswki smanaccia e salva tutto. Ritmi intensi, al 36' ecco il gol: Nzola servito in profondità da Bastoni, colpisce di prima e spedisce il pallone alle spalle di Vicario. Nella ripresa le due squadre continuano a darsi battaglia, Henderson mette subito i brividi con un sinistro che Dragowski salva in angolo, il portiere è chiamato a respingere anche una conclusione insidiosa di Lammers. Spinge la squadra di Zanetti, lo Spezia attende e cerca di affondare per lo più in contropiede, tuttavia sono pochi i varchi che l'Empoli riesce ad aprire nella retroguardia spezzina. Al triplice fischio è confermato il risultato del primo tempo, la rete di Nzola decide tutto e l'Empoli rimanda le speranze di vittoria al derby toscano con la Fiorentina previsto per il prossimo turno.

22 maggio 2022
Spezia - Napoli 0 - 3

Ultima giornata di campionato per lo Spezia, squadra che ha già raggiunto il suo obiettivo stagionale e che non ha più nulla da ottenere. Dall'altra parte del campo c'è una delle squadre più ostiche del campionato, il Napoli di Spalletti, squadra che non ha più nulla da dire ma che vuole fare bella figura. I partenopei sbloccano il risultato dopo soli 4 minuti con Politano che trova lo spazio per una bella azione personale, va palla al piede e raggiunge il limite dell'area per poi calciare di sinistro e superare Provedel. Non è finita quì, il Napoli continua a macinare occasioni per tutto il primo tempo. Il secondo gol, non a caso, arriva proprio dal Napoli. Siamo al minuto 25: Politano trova spazio e serve Petagna che calcia in porta, Piotr Zielinski si avventa sulla respinda di Provedel e mette in rete il gol decisivo della partita. A mettere in ghiaccio definitivamente la gara è Demme che fraseggia con Petagna e si ritrova a tu per tu con il portiere avversario, non sbaglia nel faccia a faccia, il portiere dei liguri ottiene un risultato sempre più tondo per gli azzurri.

Nel secondo tempo i ritmi si abbassano, Spalletti vuole portarsi a casa il risultato senza rischiare di subire gol che possano aprire la strada ad una rimonta. Per gran parte della gara nessuna delle due squadre crea azioni realmente pericolose o in grado di cambiare lo score. Gli unici tentativi degni di nota arrivano a fine partita da parte dello Spezia che prima mette in crisi il portere avversario con le chance di Verde e Maggiore, poi, al minuto 86, colpisce la traversa con Manaj su assist di Verde. La gara termina così con un netto 0 a 3 che permette al Napoli di salire a quota 79.

14 maggio 2022
Udinese - Spezia 2 - 3

Partita più che decisiva per lo Spezia, che ha l'occasione di conquistare la salvezza matematica con una giornata di anticipo. Una prospettiva allettante, mentre l'Udinese si trova in una posizione serena, trovandosi a metà classifica e senza più nulla da chiedere a questo campionato. La 37esima giornata di Serie A vede dunque affrontarsi Udinese e Spezia alla Dacia Arena, in una partita che si rivela decisamente sorprendente e dinamica, ricca di emozioni e gol. Lo Spezia si riversa subito in avanti lanciandosi alla ricerca del vantaggio, dopo tre minuti Manaj prova a sfruttare l'assist di Agudelo ma la sua conclusione si spegne sull'esterno della rete. Al minuto 9 ci prova anche Agudelo su suggerimento di Manaj, Silvestri tocca e spedisce in angolo. Al 26' è vantaggio Udinese: cross di Deulofeu, Udogie ci prova di testa, Provedel respinge, al limite dell'area c'è Molina che con un tiro preciso insacca il pallone sotto la traversa. Lo Spezia riaggancia l'avversario al 35', l'autore del gol è Verde che sfrutta al meglio il cross di Ferrer e trafigge Silvestri. Nel recupero di primo tempo è sorpasso degli ospiti, ci mette la firma Gyasi che si libera di Nuytinck e trova il varco per schiacciare il pallone sotto la traversa. A inizio ripresa lo Spezia arrotonda il vantaggio, ci pensa Maggiore su cross di Verde. Forte del vantaggio, lo Spezia gestisce il gioco e cerca di addormentare la partita. Molina sfiora due volte il gol all'82', prima non inquadra la porta, poi sul rimpallo ci prova di testa ma il pallone termina a lato. Nel finale viene assegnato un rigore allo Spezia per un intervento falloso di Perez ai danni di Kovalenko, Manaj sbaglia tutto dagli undici metri e spara alto. L'Udinese accorcia solo al 94' con il colpo di testa di Pablo Marì sugli sviluppi della punizione battuta da Deulofeu, è il gol con cui si chiude la partita che vale la salvezza delle aquile.

08 maggio 2022
Spezia - Atalanta 1 - 3

Gara importante per lo Spezia che si ritrova ad affrontare uno dei club più ostici del campionato alla giornata numero 36 di Serie A. Non una giornata semplice, ma una vittoria per lo Spezia significherebbe poter avere in tasca la salvezza matematica e la permanenza in Serie A. Purtroppo per la squadra di Motta, dall'altra parte del campo c'è l'Atalanta, altra formazione altamente motivata per via dello scontro qualificazione per l'Europa Leauge. I bergamaschi hanno bisogno di punti per riportarsi in ballo. Partono meglio i padroni di casa che colpiscono il legno con Bastoni dopo solo 13 minuti di gioco, bella l'incursione e la finalizzazione del giocatore ma la sfera finisce fuori. A sbloccare la partita ci pensa l'Atalanta che va in rete con Muriel: il colombiano non lascia scampo a Provedel con una rasoiata. Sul risultato di 0 a 1, i ragazzi di Motta non si lasciano trascinare dagli eventi e fanno di tutto per chiudere in pareggio il primo tempo. Ci riescono al minuto 30 con Verde che si infila tra le linee difensive nemiche per lanciarsi verso la porta, nell'uno contro uno con Musso riesce a scavalcare il portiere e a depositare in rete. Il primo tempo si conclude quindi in pareggio. Nel secondo tempo in campo c'è solo l'Atalanta ce riesce a portarsi avanti per la seconda volta con Djimsiti che spinge in porta di testa sul cross di Koopmeiners, poi allunga il vantaggio al minuto 87 con il tiro di Pasalic che si infrange sul palo e finisce poi in porta. La gara si conclude quindi con un bel 1 a 3 che porta a 59 punti l'Atalanta e che lascia indietro lo Spezia.

30 aprile 2022
Spezia - Lazio 3 - 4

Giornata 35 di Serie A, Spezia e Lazio scendono in campo per giocarsi una vittoria che serve alle due squadre, ma sicuramente più ai biancocelesti. Lo Spezia, infatti, ha un certo margine sulla zona retrocessione e il discorso salvezza appare praticamente archiviato. Ne risulta una partita molto emozionante, in cui avvengono continui ribaltamenti di fronte che tengono l'esito in bilico fino alla fine. Si comincia al minuto 9, a sbloccare il match è un episodio: calcio di punizione battuto da Verde, Strakosha non effettua l'uscita e inganna i suoi, ne approfitta Amian per colpire indisturbato di testa e segnare la rete del vantaggio. La Lazio stringe i denti e si rimette subito in carreggiata, Basic prova a sorprendere Provedel con un tiro velenoso, ma il tentativo non va a buon fine. La Lazio riesce a ripristinare il pari poco dopo la mezz'ora, l'occasione gli viene servita su un piatto d'argento da un episodio: tocco di braccio di Nikolau in area, l'arbitro assegna il penalty che Immobile trasforma prontamente in gol, è 1-1. Ma immediatamente lo Spezia rimette la testa in avanti con un bel pallonetto di Agudelo. Nel secondo tempo la Lazio riaggancia di nuovo l'avversario, l'autore del gol è Zaccagni che calcia di potenza sul secondo palo; ma proprio come è avvenuto nel primo tempo le aquile rimettono subito la testa in avanti con Hristov, che segna di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Verde. Ma ancora una volta la Lazio risponde presente: Cataldi lancia in profondità Milinkovic, che si libera di Reca e a tu per tu con Provedel calcia in rete trovando il gol del pari. Proprio quando la partita sembrerebbe destinata a concludersi con un pareggio, gli ospiti trovano il gol vittoria al 90' a seguito di una mischia in area, sulla quale è decisiva la deviazione vincente di Acerbi.

23 aprile 2022
Torino - Spezia 2 - 1

Per lo Spezia la gara contro il Torino, valida per la 34esima giornata di Serie A, ha un valore importante: uscirne indenni significherebbe ridurre di molto le preoccupazioni in ottica salvezza. Ma all'Olimpico Grande Torino sono i padroni di casa a passare: le aquile si mostrano aggressive soltanto nel secondo tempo, troppo tardi per fare male. Neanche il tempo di entrare in partita e la squadra ospite si trova già sotto di un gol: per la precisione, al Toro bastano tre miuti e quarantatrè secondi per trovare il vantaggio. L'occasione è un calcio di rigore che lo Spezia concede per una disattenzione difensiva da parte di Erlic, che arriva in ritardo su Sanabria e compie un fallo da penalty. Sul dischetto va Lukic che dagli undici metri batte Provedel. La partita è in salita per lo Spezia, che in più di una occasione rischia di subire un altro gol; il Toro gioca con qualità e manda in sofferenza l'avversario. Nella ripresa Motta prova a dare uno scossone ai suoi con qualche sostituzione, dentro Antiste per Erlic. Ma proprio quando gli aquilotti sembrano riprendersi, arriva la beffa: sugli sviluppi di un corner Lukic calcia di prima intenzione e sconfigge Provedel sul primo palo. Nella fase finale della gara il Torino amministra il risultato senza particolari problemi, anche se nel recupero lo Spezia accorcia con un calcio di rigore battuto e segnato da Manaj.

15 aprile 2022
Spezia - Inter 1 - 3

In occasione della 33esima giornata di Serie A lo Spezia deve affrontare l'Inter, una delle squadre in piena corsa per lo scudetto. Gli aquilotti non hanno particolari obiettivi in ottica classifica, questo li ha forse portati ad adagiarsi in questo match, che comunque era decisamente complicato. L'Inter ha bisogno di punti per tenere il passo dei cugini rossoneri, e fin dai primi minuti mostra la volontà di andare a prenderli con la forza. Bisogna però attendere più di mezz'ora per assistere al primo gol, messo a segno da Brozovic, che dopo uno scambio con D'Ambrosio calcia di prima e sconfigge Provedel sul primo palo. Al 39' un super Erlic interviene due volte sulla doppia conclusione di Correa, negandogli la gioia del gol. Nel secondo tempo l'Inter continua ad andare all'attacco, al 49' Perisic spreca una grande occasione sparando alta una palla facile. Ma lo Spezia è destinato a cadere sotto i colpi della formazione nerazzurra, che non si fanno attendere. Al 73' Lautaro Martinez si fa trovare al centro dell'area su un gran cross di Perisic, tocca e devia il pallone nell'angolo della porta di Provedel. All'88' Maggiore interviene per riaprire il match, con una conclusione a giro dal limite dell'area che deposita il pallone in rete. Ma non c'è nulla da fare per i padroni di casa, che in pieno recupero subiscono il terzo gol: a chiudere le marcature è Sanchez sugli sviluppi di un contropiede.

9 aprile 2022
Empoli - Spezia 0 - 0

Termina 0-0 la gara tra Empoli e Spezia valida per la 32esima giornata di Serie A. C'è da dire che nessuna delle due squadre aveva particolari ambizioni, dato che entrambe si trovano in una posizione della classifica tutto sommato tranquilla. La salvezza, insomma, appare quasi archiviata matematicamente per tutte e due le formazioni. Ma nonostante questo, sarebbe sbagliato dire che le due squadre non hanno giocato. Al contrario, la partita è stata abbastanza intensa e divertente, ed è un caso che il gol non sia arrivato per nessuna delle formazioni in campo. Si comincia al minuto 8 con un destro velenoso dal centro di Maggiore, brividi per la retroguardia avversaria, ma la palla termina fuori per un soffio. Al 37' Provedel compie il primo dei diversi salvataggi miracolosi che lo renderanno il protagonista della gara, opponendosi al sinistro di Pinamonti. Nel finale di primo tempo Viti salva sulla linea di porta una conclusione di Amian che sarebbe finita dentro. Nella ripresa i ritmi non si abbassano, Provedel nega ancora il gol a La Mantia con un intervento eccellente al 67'. Al 72' un calcio di punizione battuto da Viti mette il pallone tra i piedi di Asllani, che prova il destro al volo ma la palla supera la traversa. La gara si chiude con un'altra ottima parata di Provedel su un tiro pericoloso di Benassi, è l'ultima scintilla di una partita appassionante che però finisce a reti inviolate.

2 aprile 2022
Spezia - Venezia 1 - 0

Proprio quando la partita sembrava destinata a concludersi a porte inviolate, arriva il gol che cambia tutto: l'esito della gara, ma anche le sorti di due squadre in ottica salvezza. Lo Spezia batte il Venezia e sale a quota 32 punti, dieci le lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione. Vede nero il Venezia, invece, che cade rovinosamente e si impantana nei propri 22 punti, a dir poco scoraggianti. La partita non ha offerto un grande spettacolo, ma l'atmosfera era molto tesa. Lo Spezia lascia l'amministrazione del gioco agli avversari, ma il Venezia fatica a costruire e a trovare varchi. Aramu mette un brivido con una conclusione che impatta sulla traversa, ma è l'unica scintilla di un primo tempo poco avvincente. Nella ripresa il Venezia parte forte e crea qualche difficoltà allo Spezia, soprattutto nella zona della fascia di Ebuhei. Tuttavia, non si spinge mai abbastanza in avanti da creare reali occasioni da gol. E questa incertezza viene severamente punita in pieno recupero di secondo tempo. Minuto 94, Caldara sbaglia e regala palla a Manaj, Maenpaa salva tutto, poi Haps si dimentica Gyasi che entra in porta e sigla il gol del vantaggio. Esplode il Picco, lo Spezia festeggia una vittoria che vale quasi certamente la salvezza.

18 marzo 2022
Sassuolo - Spezia 4 - 1

Dopo lo scontro salvezza contro il Cagliari, lo Spezia torna a perdere e lo fa in casa del Sassuolo. Adesso la classifica impensierisce di nuovo: sono 7 le lunghezze di vantaggio sulla zona rossa, ma i liguri hanno bisogno di accumulare il maggior numero di punti per mantenere la serenità. La partita si chiude con qualche rimpianto per lo Spezia, che aveva terminato il primo tempo sull'1-1 ma si è fatto cogliere impreparato nella seconda frazione. Al minuto 15 la gara viene sbloccata da un episodio: Kovalenko commette fallo su Frattesi in area di rigore, l'arbitro indica il dischetto. Va il solito Berardi, che vince la sfida con Provedel e mette a segno il gol che vale l'1-0. Poco dopo lo Spezia viene graziato da un clamoroso errore di Frattesi, che si ritrova a tu per tu con Provedel ma spara addosso al portiere. Reazione d'orgoglio da parte degli ospiti, che si fanno sentire con Verde: cross lungo di Bastoni, il numero 10 dello Spezia stoppa il pallone e si inventa un tiro a giro perfetto che gonfia la porta avversaria. 1-1 nel primo tempo, un risultato tutto sommato giusto. Nel secondo tempo, però, cambia tutto e al Sassuolo bastano tre minuti per effettuare il sorpasso. Ci pensa ancora Berardi, al suo gol numero 100 in Serie A, l'assist vincente è di Defrel. Al 78' ci mette lo zampino anche Ayhan, che sigla il suo primo gol in massima serie sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Tre minuti dopo, Scamacca mette il sigillo alla partita con un ottimo calcio di punizione che oltrepassa la barriera e si stampa in porta.

12 marzo 2022
Spezia - Cagliari 2 - 0

Lo Spezia aveva un solo obiettivo: guadagnare punti per la salvezza. Quello con il Cagliari aveva il sapore di uno scontro diretto a tutti gli effetti, fra due squadre a cui un pareggio non sarebbe bastato. È andata meglio agli aquilotti, che con due gol hanno sistemato la partita e messo in cassaforte dei punti fondamentali per guardare alle prossime partite con fiducia. Lo Spezia si mostra più propositivo fin dai primi minuti, Cragno viene impegnato più volte, in particolare da Agudelo e Verde. Lo Spezia perde però una grande occasione per passare in vantaggio: al minuto 33 l'arbitro assegna un calcio di rigore ai padroni di casa, la causa è un intervento ruvido di Delbert su Erlic. Ma il risultato non si sblocca: Verde viene ipnotizzato da Cragno, che para il rigore. Poco dopo ancora il portiere salva in corner una palla insidiosa di Agudelo, mentre poco prima dell'intervallo il Cagliari ci prova senza successo con Grassi dal limite dell'area. Nella seconda frazione di gioco, la rete dell'1-0 arriva dopo dieci minuti sugli sviluppi di un corner: Erlic si imbuca, viene dimenticato dai difensori rossoblù e spinge la palla in porta. Il Cagliari perde fiducia e subisce anche il secondo gol, l'autore è Manaj che dopo una buona azione personale batte Cragno con un tiro incrociato. Al Picco passano i padroni di casa, che con questo successo si portano a quota 29 punti in classifica.

06 marzo 2022
Juventus - Spezia 1 - 0

Gara difficile ma non impossibile per lo Spezia che ha bisogno di racimolare gli ultimi punti per assicurarsi un posto in zona coppe europee. Davanti a loro c'è una Juventus che vuole risalire la classifica per inserirsi nella lotta scudetto. La gara si mette subito male, prima con l'occasione da gol divorata da Arthur a tu per tu con Provedel, bravo il portiere a salvare il risultato, poi con il gol di Alvaro Morata che, al minuto 20, raccoglie la palla servita da Dusan Vlahovic e con il piattone mette a segno la prima rete del match. Il momentaneo vantaggio spinge i padroni di casa a fare ancora di più in fase offensiva. Interessante lo spunto di Cuadradro che ruba palla e riparte in contropiede, si serve di Arthur per un 1-2, e calcia in porta, il tiro si rivela debole e Provedel riesce a salvare nuovamente la porta.

Nel secondo tempo la squadra di Allegri decide di optare per un approccio difensivista per assicurarsi il risultao, riescono ad addormentare la gara regalando pochissime occasioni. Tuttavia, la chance più grossa della seconda frazione ce l'ha lo Spezia con Agudelo che raccoglie il passaggio filtrante di Kovalenko e calcia a tu per tu con Szczesny. Il portiere polacco è bravo a interporsi tra il palo e la porta e a salvare il risultato. La Juventus porta a casa i tre punti tanto desiderati e si porta a 6 misure dalla cima della classifica riaprendo il discorso scudetto. Lo Spezia invece resta fermo a 26 punti poco sopra la zona rossa del ranking.

27 febbraio 2022
Spezia - Roma 0 - 1

Partita importante per lo Spezia che ha bisogno di guadagnarsi dei punti per poter raggiungere la salvezza. Attualmente sono a 26 punti, pochi punti dalla zona retrocessione è il momento di tirare lo strappo finale verso l'obiettivo stagionale. Davanti a loro però c'è la Roma, una delle formazioni più ostiche da affrontare. La squadra di Mou si trova nelle condizioni di dover inseguire il posto in zona Champions League, anche per loro la vittoria è fondamentale. Come da pronostici, parte meglio la Roma che sfiora subito il vantaggio con Mancini al minuto 3, bel colpo di testa del difensore sulla palla arrivata da calcio d'angolo, bravo Provedel a rimediare. Grande prestazione in questa partita del portiere dello Spezia. Da segnalare anche il legno colpito dalla Roma nel corso del primo tempo con il tiro di Pellegrini. La partita per i padroni di casa si mette particolarmente male nei minuti di recupero del primo tempo con l'espulsione di Amian al 45' per doppia ammonizione a causa di un fallo sul capitano giallorosso. Nel corso del secondo tempo continuano gli assalti dei giallorossi che però non riescono a trovare la realizzazione decisiva. La gara si sblocca solo nei minuti di recupero quando su calcio d'angolo la Roma trova una doppia conclusione, Zaniolo colpisce due volte la traverse a Abraham sbaglia a pochi metri dalla linea di porta, il VAR però richiama l'arbitro per un fallo dello Spezia, Zaniolo riceve un calcio in volto nella mischia, l'arbitro assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Tammy Abraham che trasforma e regala la vittoria ai giallorossi al 90+9'. La partita finisce 0 a 1 e permette alla Roma di portarsi a 44 punti in Conference League superando la Lazio.

21 febbraio 2022
Bologna - Spezia 2 - 1

Lo Spezia ha l'occasione di superare una diretta concorrente e di portarsi a quota 29 punti. L'obiettivo di entrambe le formazioni è quello di racimulare gli ultimi punti verso la salvezza, il Bologna si trova infatti a 28 punti, situazione molto simile a quella degli spezzini. Per gli ospiti la gara parte nel migliore dei modi, trovano subito il gol con Manaj di testa, bravo il giocatore a trasformare il cross di Reca al minuto 11. Il risultato di 0 a 1 squote i rossoblu che trovano il pareggio solo nei minuti finali del primo tempo. Prima ci vanno vicini con Hickey e Barrow, poi lo concretizzano con Arnautovic al minuto 40: bravo l'austriaco a raccogliere il passaggio filtrante di Barrow e ad incrociare in porta. Nel secondo tempo la musica non cambia, la squadra che si dimostra in grado di trasformare la maggior parte delle occasioni è ancora il Bologna che trova anche il gol del vantaggio nei minuti finali di gara. A segnare è sempre lui, Arnautovic spinge in rete di testa la palla servita da Sansonse con un cross sul secondo palo, Provedel non può arrivarci. Il risultato di 2 a 1 mette i padroni di casa in una posizione decisamente favorevole della classifica per il raggiungimento dell'obiettivo stagionale. Ora sono a 31 punti a pochissime misure dalla salvezza. Resta invece fermo a 26 punti lo Spezia che ha però tutto il tempo per incasellare le ultime vittorie necessarie per la permanenza in Serie A.

14 febbraio 2022
Spezia - Fiorentina 1 - 2

Lo Spezia si trova davanti uno sfidante molto ostico, la Fiorentina di Italiano è una delle migliori delle ultime stagioni, sono in corsa per un posto nelle coppe europee, gli spezzini invece sono in lotta per la salvezza. La gara si fa subito elettrizzante nei primi 15 minuti di gioco con il calcio di rigore assegnato dall'arbitro alla Fiorentina per un fallo di Reca su Nico Gonzalez. A calciare dagli 11 metri si presenta Piatek, l'attaccante però sbaglia spedendo la palla sul palo, nulla da fare, il risultato non cambia. Il polacco non demorde e riesce ad ottenere il vantaggio al minuto 42 spingendo in rete una valle servita da Maleh in area di rigore. La risposta dello Spezia arriva al 74' quando Agudelo sfrutta un errore difensivo di Amrabat per involarsi verso la porta e battere Terracciano nell'1 vs 1. Proprio quando il risultato sembrava ormai scontato, i viola riescono a guadagnarsi i tre punti con il gol di Amrabat, il centrocampista si fa perdonare per l'errore sul gol dello Spezia e calcia un pallone servito da Cabral dritto in porta battendo Provedel. La gara termina quindi sull'1 a 2, risultato importante per i ragazzi di Italiano che raggiungono la ottava posizione con 39 punti.

24 gennaio 2022
Salernitana - Spezia 2 - 2

Partita importante per le gerarchie della zona salvezza quella tra Salernitana e Spezia in questa 24a giornata di campionato. La Salernitana è attualmente ultima in classifica con i suoi 10 punti, per salvarsi ha bisogno di cambiare rotto e di farlo alla svelta, discorso leggermente diverso per lo Spezia che invece è a poche misure dalla salvezza matematica. Entrambe le squadre partono nel migliore dei modi, il primo gol arriva subito dopo tre minuti di gioco. A segnare è Verdi che trova la conclusione su calcio di punizione, la risposta dello Spezia è fulminea, Manaj riesce a riportare il risultato in pareggio trasformando il calcio di rigore assegnato dall'arbitro per un fallo di Fazio su Erlic. Il controsorpasso della Salernitana arriva al minuto 16 con il secondo gol di Verdi, segna sempre lui e segna ancora una volta su calcio di punizione, questa volta da una distanza ancora più ampia, la parabola è perfetta incastrando il pallone sotto l'incrocio dei pali, il portiere non può nulla. Gli spezzini continuano a giocare senza farsi scoraggiare dal secondo vantaggio dei granata, la loro tenuta psicologica gli permette di acciuffare nuovamente il pareggio al minuto 30 con un altro calcio di rigore. Questa volta a segnare dagli 11 metri è Daniele Verde, il penalty era stato assegnato per un tocco di mano in area di Mousset. Nels econdo tempo nessuna delle due formazioni riesce a trovare l'occasione giusta per portare il risultato dalla sua parte, la gara termina quindi sul 2 a 2, un punto attesta che non cambia le classifiche dei due schieramenti.

23 gennaio 2022
Spezia - Sampdoria 1 - 0

Buona giornata di calcio per lo Spezia che riesce a portarsi a casa tre punti importanti contro una buona Sampdoria. La gara è molto equilibrata, nel primo tempo non arrivano spunti particolarmente importanti da parte delle due squadre. Entrambe le parti si temono e preferiscono rimanere chiuse nelle rispettive metà campo per studiarsi. L'unica occasione interessante nel corso della prima frazione è quella di Manolo Gabbiadini al minuto 14, l'attaccante blucerchiato è bravo a dribblare il difensore avversario e a tentare la conclusione, ancora più bravo però Provedel che devia lontano dalla porta. I primi 45 minuti di gioco si chiudono quindi sullo 0 a 0.

Anche nel secondo tempo le occasioni create sono poche, le squadre si chiudono bene in fase difensiva. L'unico gol del match arriva dallo Spezia con Verde che al minuto 69 calcia al volo sul cross ben piazzato da Agudelo, il risultato ora è di 1 a 0. Nel finale di gara i blucerchiati cercano di ritrovare l'equilibrio con Torregrossa e Gabbiadini, la porta spezzina sembra stregata, ancora una volta niente da fare. La partita termina quindi con una vittoria dei padroni di casa, successo importante in chiave salvezza. La squadra di Motta raggiunge i 25 punti tenendosi ad una buona di stanza di sicurezza dalla zona retrocessione.

17 gennaio 2022
Milan - Spezia 1 - 2

Giornata speciale per gli spezzini. Contro ogni previsione arriva la vittoria allo scadere del tempo, tre punti fondamentali per il raggiungimento della salvezza. La partita la fanno per lo più i padroni di casa, i rossoneri arrancano nei primi minuti di gara ma riescono a sbloccare il match con Leao al minuto 45+1': il portoghese si invola verso la porta di Provedel e lo scavalca con un bel pallonetto. Alla fine della prima frazione di gioco il Milan chiude avanti per 1 a 0. Nel secondo tempo lo Spezia riesce a rientrare in partita con il gol di Agudelo al 64': il Colombiano si fa trovare pronto sul cross di Verde e spinge la palla alle spalle di Maignan, ora è tutto da rifare per la squadra di Pioli. Molte critiche per la gestione arbitrale, al 92' Messias riceve palla da Rebic, calcia e segna, l'arbitro però fischia frettolosamente il fallo di Bastoni sul croato e impedisce il gol del vantaggio rossonero. Oltre al danno, la beffa. Pochi minuti dopo infatti infatti lo Spezia trova anche il gol della vittoria con Gyasi: al 96' l'attaccante raccoglie l'assist di Agudelo e tira ad incrociare nella porta milanista, 1 a 2. Con questa vittoria lo Spezia si assicura una buona distanza dalla zona retrocessione, si portano infatti a 22 punti. Il Milan invece perde quota nei confronti dell'Inter oltre che una buona occasione per ridurre le distanze.

9 gennaio 2022
Genoa - Spezia 0 - 1

Pochi gol ma un peso specifico non indifferente per questo match. Le due squadre sono infatti impegnate nella lotta salvezza, lo Spezia si trova attualmente poco sopra la zona rossa ma è tra le prime a rischio retrocessione, il Genoa è invece in piena zona retrocessione e ha bisogno di punti per potersi togliere da una posizione fin troppo scomoda. Il gol arriva quasi subito ma è anche l'unico ad essere messo a segno, a segnare è Bastoni: Verde serve il compagno con un assist rasoterra e supera Sirigu, il risultato si fissa quindi sullo 0 a 1. Lo Spezia al minuto 24 sfiora anche il raddoppio con il colpo di testa di Maggiore e la successiva ribattuta di Verde, questa volta però il portiere sardo si fa trovare pronto e salva la porta. Nella seconda frazione l'andamento della gara è lo stesso. Il Genoa cerca di recuperare la posizione di svantaggio con le occasioni di Destro, Hefti e Pandev, il gol però non arriva proprio come non arriva per i bianchi. Lo Spezia si rendono pericolosi nuovamente con Verde e Bastoni. Nulla da fare per i rossoblu, il match termina sullo 0 a 1 e fa felice i bianchi che si tengono a distanza dalla zona retrocessione battendo una diretta rivale.

6 gennaio 2022
Spezia - Verona 1 - 2

Testa a testa per due formazioni che posson dirsi momentaneamente salve, pochi però i punti a staccarle dalla zona rossa, specialmente per lo Spezia. Meglio invece il Verona che si è rivelata una squadra ostica da affrontare in più di un'occasione, anche con le big del campionato. Il match tra queste due forze si fa subito molto combattuto, il divertimento non manca, entrambe trovano spunti interessanti nel corso della partita. Tuttavia, la gara parte in modo lento poche le occasioni pericolose nei primi 45 minuti. Il Verona al minuto 33 colpisce la traversa con Lazovic, Amian respinge prontamente il primo tiro, a salvare lo Spezia c'è però il legno. I bianco si spingono invece in avanti con Reca che scarica di sinistro in area di rigore, Pandur riesce comunque a porsi a copertura del gol e a salvare il risultato. Il primo tempo termina quindi in parità. Nella seconda frazione la situazione si sblocca con il gol di Caprari, l'attaccante supera Provedel e regala il vantaggio ai mastini, si ripete poco dopo segnando il raddoppio e la doppietta personale al minuto 70: un gran tiro su assist di lasagna che non lascia scampo al portiere avversario. L'orgoglio dello Spezia gli impone di recuperare il risultato, il primo gol arriva, segna Erlic di testa su azione partita da calcio d'angolo, l'agonismo si fa però troppo pesante e Agudelo interviene pericolosamente su Depaoli, l'arbitro è costretto a spedirlo negli spogliatoi al minuto 88, la gara termina così con la vittoria degli ospiti.

22 dicembre 2021
Napoli - Empoli 0 - 1

Un successo tanto inaspettato quanto meritato quello dello Spezia di Motta. Il loro merito principale è quello di saper difendere per tutti i 90 minuti il risultato di vantaggio guadagnato fortuitamente al minuto 37. Già da inizio gara la partita la fa il Napoli che sfiora il vantaggio al minuto 2 con Zielinski, prestazione convincente del polacco. Il dominio dei padroni di casa continua per tutta la partita con le occasioni nel primo tempo di Politano e Mertens, la palla però non ne vuole sapere di entrare. L'unicarete arriva per lo Spezia, un autogol di Juan Jesus, il difensore brasiliano devia in porta la conclusione su calcio di punizione di Bastoni. Il Napoli si trova improvvisamente e contro ogni aspettativa a dover inseguire.

Sempre più chiusi in difesa gli ospiti che tremano con i tentativi di Lozano, Di Lorenzo e Mertens. L'attaccante messicano viene anche beffato dal gol annullato dal guardalinee per fuorigioco, scelta confermata dal VAR che non lascia spazio a troppe interpretazione. La sfortuna la fa da padrona, il Napoli colpisce anche una traversa con Anguissa nei minuti di recupero del secondo tempo, legno che arriva come una sentenza definitiva sul risultato finale del match. I tre punti se li porta a casa lo Spezia, ora gli uomini di Motta sono a 16 punti e prendono il largo sulla zona rossa, il Napoli continua invece a perdere terreno nei confronti di Inter e Milan, si complica la loro corsa allo scudetto.

19 dicembre 2021
Spezia - Empoli 1 - 1

I bianchi riescono finalmente a smuovere la loro classifica con un buon pareggio contro l'Empoli di Andreazzoli. Se lo Spezia ha bisogno di punti per rimanere in zona salvezza, l'Empoli ha ormai obiettivi più alti. La vittora per loro significherebbe posizionarsi a ridosso della zona copper europee, un sogno non impossibile visto il buon andamento in campionato. La prima frazione di gioco si rivela molto equilibrata, da segnalare solo un paio di occasione create dagli Azzurri con Di Francesco, che trova la risposta di Amian sulla riga della porta, e di Pinamonti che tenta la conclusione al volo.

Nel secondo tempo la situazione cambia con l'autogol di Marchizza che spinge in modo sfortunato la palla in rete al minuto 50 sul cross teso di Reca. Il momentaneo vantaggio dei padroni di casa crea grande entusiasmo sugli spalti, gioia che però è destinata a durare poco. Al minuto 71 arriva infatti il pareggio dell'Empoli, Nikolaou restituisce il favore con il secondo autogol della partita, il difensore spinge in porta una palla tesa messa da Zurkowski. I toscani al minuto 75 hanno anche la possibilità di ribaltare il risultato con un calcio di rigore assegnato dall'arbitro Volpi per un fallo di mano di Amian in area, il VAR però interviene richiamando il direttore di gara, il tocco è di petto, niente penalty. Nel finale di gara entrambe le squadre non sembrano essere intensionate a rischiare, rimangono chiuse nelle rispettive metà campo. La gara termina così sullo score di 1 a 1, un punto a testa che fa sicuramente felici i padroni di casa.

13 dicembre 2021
Roma - Spezia 2 - 0

Lo Spezia fatica a ritrovare la vittoria e questa volta viene fermato dalla Roma, che si impone all'Olimpico con un 2-0 con cui può agganciare la Juventus al sesto posto in classifica. La squadra di Thiago Motta non si è lasciata sottomettere e in più di un'occasione ha sfiorato il gol, ma è stata poco precisa e alla fine non è riuscita a contrastare gli avversari. Il primo gol dell'incontro arriva dopo 6 minuti di gioco su calcio d'angolo: Abraham appoggia per Smalling che colpisce di testa e spedisce la palla alle spalle di Provedel, è 1-0 Roma. Abraham si fa avanti in tante occasioni in questo primo tempo, c'è la sua firma sulle palle gol per cercare il pareggio: prima libera Vina con un colpo di tacco, avviando un'azione pericolosa salvata da Provedel, poi cerca la rovesciata ma riesce soltanto a sfiorare il pallone; infine, poco prima del duplice fischio prende in pieno la traversa su cross di Mkhitaryan. Nella ripresa, lo Spezia cambia atteggiamento e scende in campo molto più aggressivo, costringendo la retroguardia giallorossa a diversi interventi per scongiurare il pareggio. Tuttavia, proprio nel momento migliore dello Spezia arriva il secondo gol della Roma: questa volta è Ibañez a segnare, con uno stacco di testa sul corner di Veretout. A questo punto i giallorossi si chiudono e riprendono il controllo del gioco, lo Spezia continua a provare ma con maggiore difficoltà, c'è sconforto generale per il gol annullato al 62' per posizione di fuorigioco. Manaj ha una grande occasione al 78' ma Rui Patricio salva tutto e comunque la posizione era irregolare. Al 90'+3 Felix Afena-Gyan viene espulso per doppia ammonizione, tra le proteste di Mourinho e dei tifosi. Finisce 2-0, lo Spezia nelle ultime partite ha rimediato quattro ko e un pari e per evitare di essere risucchiato nei bassi fondi della classifica deve invertire la rotta.

5 dicembre 2021
Spezia - Sassuolo 2 - 2

C'è un po' di amarezza per questo pareggio da parte di Thiago Motta, considerando che i suoi avevano trovato il 2-0 ma sono stati poi recuperati dal Sassuolo di Dionisi. Serviva un altro gol per portare a casa una vittoria che sarebbe stata una boccata d'aria fresca, ma in ogni caso lo Spezia guadagna un punto utile per avanzare a quota 12 lunghezze, nelle zone calde della classifica. A inizio gara il Sassuolo prende subito possesso della metà campo avversaria, Berardi parte in quarta e tenta una conclusione al 3', deviata da Provedel sulla traversa. Kovalenko segna al 16', ma il gol viene annullato per fuorigioco di Nzola. Al 35' lo Spezia si affaccia nella metà campo avversaria e trova subito il gol: un rinvio sbagliato di Ayhan innesca Reca, che avanza e crossa per il piatto vincente di Manaj, 1-0 per i padroni di casa. L'albanese cerca la doppietta pochi minuti dopo, ma questa volta Consigli si oppone e respinge. A inizio ripresa Dionisi passa al 4-2-3-1 inserendo Toljan e Raspadori al posto di Muldur ed Henrique, ma al secondo minuto della ripresa lo Spezia raddoppia, complici alcune disattenzioni nel reparto difensivo neroverde: Nzola sfugge al controllo di Ayhan, vince un rimpallo con Frattesi e passa al centro per Gyasi, a sua volta perso da Kyriakopoulos, il ghanese schiaccia la sfera in rete. Non demorde il Sassuolo e al 66' la partita è riaperta da Raspadori, che insacca in rete su un rinvio di testa di Amian. I neroverdi comprimono lo Spezia nella propria metà campo e al 79' pareggiano i conti: ci pensa ancora Raspadori che su suggerimento di Berardi dribbla due avversari e carica il destro vincente dal limite. Il Sassuolo spinge tantissimo negli ultimi minuti, ma al triplice fischio il tabellone scrive Spezia 2, Sassuolo 2.

1 dicembre 2021
Inter - Spezia 2 - 0

Giornata no per lo Spezia di Thiago Motta, che dal turno infrasettimanale valido per la 15esima giornata di Serie A esce sconfitto da un Inter superlativo. I liguri hanno potuto fare ben poco per contrastare la squadra di Simone Inzaghi, che con questo successo mette in tasca la settima vittoria nelle ultime otto partite. A decidere il ko degli aquilotti a San Siro sono due reti, una per ogni frazione di gioco: prezioso il contributo di Lautaro Martinez, che prima suggerisce a Gagliardini il gol dell'1-0 e poi segna il raddoppio dagli undici metri. Thiago Motta sperimenta un nuovo schieramento tattico, un 3-5-2 con Reca da quinto di sinistra e Gyasi mezzala, ma già all'inizio del primo tempo lo Spezia comincia a soffrire la pressione avversaria. La palla viene fatta girare principalmente dal club nerazzurro, che tenta la conclusione in più di una circostanza finchè non trova la porta: un sinuoso tacco di Lautaro libera Gagliardini, che spinge la sfera in porta e atterra Provedel. 1-0 per l'Inter al minuto 36, timida la reazione degli aquilotti, che comunque allo scadere del primo tempo sfiorano il pareggio con un colpo di testa di Amian, salva Handanovic coi pugni. Nella ripresa il copione non cambia, l'Inter è padrone del match e si avvicina sempre di più alla porta avversaria. Il raddoppio viene prima sfiorato da Correa, che impatta una palla sfortunata che finisce sulla traversa, e poi effettivamente concretizzato da Lautaro Martinez: tutto nasce da un braccio largo di Kiwior in area di rigore, per Ghersini è tiro dal dischetto che l'argentino trasforma in gol. Nel finale di partita i nerazzurri cercano anche il 3-0, senza trovarlo. Al fischio finale l'esito è un 2-0 pesante per i liguri, bloccati a quota 11 punti in piena zona retrocessione.

28 novembre 2021
Spezia - Bologna 0 - 1

Nuova sconfitta dello Spezia in questa 14esima giornata di Serie A, che complica ulteriormente la situazione degli uomini di Thiago Motta in chiave salvezza: è solo uno il punto di vantaggio sulla zona retrocessione, e non basta per dormire sonni tranquilli. Eppure avrebbe potuto sbloccarla già al quinto minuto lo Spezia, quando durante un corner Amian viene lasciato completamente solo e colpisce di testa, ma senza inquadrare la porta. Il Bologna lascia che siano i padroni di casa a gestire la palla ma quando riparte si rende pericoloso, come in occasione del lancio in avanti raccolto da Arnautovic, che controlla il pallone e conclude di sinistro sul palo esterno. Risponde il Bologna con un buon tiro di Antiste al 17' che finisce fuori, e un ulteriore tentativo al 25' con l'incursione di Reca che serve Antiste frenato da Skorupski, Amian cerca di trasformare la palla in gol ma la conclusione finisce fuori. Lo Spezia manovra bene, le ripartenze offensive hanno causato qualche pensiero ai rossoblù, che comunque hanno saputo rispondere con lucidità. Nel secondo tempo si vede di più il Bologna, che tiene alto il proprio baricentro e cerca la porta, mancandola anche per questione di centimetri: nuovo palo al 62', questa volta in seguito al tiro a giro di Barrow, la porta dello Spezia sembra stregata. Deve arrivare l'82' perchè la partita si sblocchi: fallo di mano di Nzola, è calcio di rigore per la squadra di Mihajlovic. Conclusione perfetta di Marko Arnautović, che infila nell'angolo che Provedel aveva anche indovinato. Il rigore determina l'esito della gara, che si conclude con uno 0-1 che consente a Mihajlovic di agguantare la Juventus in classifica, mentre lo Spezia subisce la seconda sconfitta consecutiva in campionato.

20 novembre 2021
Atalanta - Spezia 5 - 2

Partita fenomenale quella che va in scena al Gewiss Stadium di Bergamo. Sette i gol ad impreziosire la peformance degli uomini di Gasperini. Ottima la partenza dello Spezia che trova il gol già al minuto 11 con Nzola che si fa trovare pronto sulla ribattuta a seguito della conclusione violenta di Verde da fuori area. Il risultato è subito di 0 a 1. Dura poco però la gioia dei liguri che si vedono rimontare e surclassare già prima della fine della prima frazione di gioco. Al minuto 18 arriva il gol di Pasalic che si fa trovare pronto sull'assist di Zappacosta e spinge in rete. Al 38' arriva il sorpasso nerazzurro con Zapata, il colombiano trasforma il rigore concesso da Abisso per il fallo di mano in area di rigore di Sala. Prima del fischio finale, minuto 41, c'è spazio anche per il quarto gol della gara. Pasalic allunga le distanze appoggiando morbidamente una palla piazzata da Zapata dopo una lunga galoppata. Il primo tempo si chiude quindi sul 3 a 1.

Nella seconda frazione di gioco arrivano altri tre gol. La ripresa è caratterizzata da un inizio lento che vede le due squadre in equilibrio fino al minuto 82, quando Muriel gela di mancino Provedel con un tiro ad accarezzare il legno e marca il 4 a 1. Al minuto 89 c'è anche il 5 a 1 con la rete di Malinovskyi, è un vero incubo per i bianchi. Nei minuti di recupero del secondo tempo arriva finalmente una gioia per i ragazzi di Motta, il gol della bandiera arriva da Nzola che mette a terra la sfera su corner di Bastoni e brucia Musso con un gran tiro. Il match termina sul pesantissimo risultato di 5 a 2 che consente all'Atalanta di avvicinarsi alla testa della classifica e che obbliga l'Udinese a rimanere ferma a 14 punti.

6 novembre 2021
Spezia – Torino 1 - 0

Sfida domestica contro il Torino per gli aquilotti dello Spezia nella 12a giornata della Serie A 2021/22: nella prima frazione del match che va in scena all’Alberto Picco, le due formazioni danno vita ad una gara dai ritmi mai troppo intensi, senza regalare grandi emozioni. L’occasione più pericolosa del primo tempo è quella creata da Belotti, che centra in pieno la traversa avversaria con un tiro potente; lo Spezia, invece, va vicinissimo al punto del vantaggio con Gyasi, che calcia una palla finita di poco a lato della porta. Così, al termine del primo tempo, il risultato è ancora fermo sul pareggio per 0 a 0. Nei primi minuti della ripresa i bianconeri si rendono pericolosi con Nzola, che servito da Bremer cerca il gol con incontrando però la pronta reazione di Milinkovic-Savic. Al 58', quindi, i padroni di casa sbloccano finalmente il risultato: sulla ripartenza di Kovalenko, che serve Sala da fuori area, il giocatore trova il punto del vantaggio con un mancino potente e preciso, contro il quale il portiere granata non può nulla. Nel finale di gara il Toro prova a pareggiare i conti con Pjaca, autore di un tiro in porta che viene respinto da Sanabria, e con Zaza, che cerca subito la conclusione con una palla deviata però in corner. Al triplice fischio, i padroni di casa si aggiudicano una vittoria di misura grazie soprattutto all’abilità della difesa nel compattarsi e resistere agli attacchi degli ospiti. I bianconeri chiudono così il turno conquistando 3 preziosi punti classifica che portano la squadra al 16o posto.

31 ottobre 2021
Fiorentina – Spezia 3 - 0

Niente da fare per la formazione degli spezzini nella sfida all’Artemio Franchi contro i padroni di casa della Fiorentina nell’incontro di andata dell’11o turno della Serie A 2021/22: i ragazzi di Thiago Motta devono arrendersi alla 7a sconfitta stagionale, restando bloccati al terzultimo posto della classifica con soli 8 punti. Nonostante il buona avvio di gara, che vede i bianconeri costringere i padroni di casa nella loro metà campo per i primi 10 minuti di gioco grazie ad un pressing molto aggressivo, nella restante parte del primo tempo sono i viola a fare la partita, dando vita a diverse occasioni interessanti (senza però rendersi mai davvero pericolosi dalle parti di Provedel). Nei minuti finali del primo tempo, un passo falso di Gyasi – autore di un tocco di mano in area – consegna ai viola un calcio di rigore: a battere il tiro dal dischetto è Vlahovic, che con freddezza estrema trasforma, portando i suoi in vantaggio. Ed è sempre la punta serba a rendersi grande protagonista del secondo tempo: Vlahovic torna nuovamente a bucare la difesa del portiere degli aquilotti al 62', su assist di Odriozola, e poi al 74', sfruttando a dovere il passaggio preciso di Callejon. Così, la Fiorentina si aggiudica una nuova vittoria netta, superando gli ospiti per 3 a 0.

26 ottobre 2021
Fiorentina – Spezia 3 - 0

Allo stadio Alberto Picco va in scena un partita dura e che regala poche emozioni ai tifosi. Zero occasioni da entrambe le parti nel corso del primo tempo, entrambe le squadre infatti decidono di abbracciare un gioco difensivo per poter portare a casa più punti possibili. La situazione si fa interessante nel secondo tempo, complice è la tensione dovuta alla situazione di stallo: sono molti gli scontri di gioco che vanno a segnare la partita, ben sei i cartellini gialli estratti dall’arbitro Simone Sozza nel corso della seconda frazione: Bastoni, Biraschi, Kallon, Caicedo, Provedel e Masiello. Lo Spezia cerca di creare occasioni da rete con Gyasi al minuto 58 ma il palo ferma i sogni dei tifosi bianconeri e Sirigu, prontamente, blocca. Il giocatore ghanese tenta una seconda conclusione al minuto 64 ma si mangia un occasione ghiottissima procuratagli da Colley sparando sopra la traversa. Non devono aspettare troppo però i tifosi dello Spezia per assistere al primo gol della partita, solo 2 minuti dopo, su tiro di Colley, Sirigu non riesce a controllare il pallone e regala il gol dell’1 a 0. È il Genoa a dover inseguire nell’ultimo tratto di gara. I grifoni non mollano la presa e tentano di recuperare più volte, la vera occasione gli viene però regalata dallo Spezia. Caicedo si riesce a liberare in area di rigore, Provedel gli cade addosso a valanga e regala un calcio di rigore agli avversari. A batterlo è Domenico Criscito, un rigorista nato che non delude le aspettative e mette a segno il gol del pareggio al minuto 86. Termina 1 a 1 la partita tra Genoa e Spezia, i bianconeri escono dal campo con qualche rimpianto viste le occasioni sprecate, più che felici al contrario i tifosi genoani che si prendono ben volentieri un punto.

22 ottobre 2021
Sampdoria – Spezia 2 - 1

Dopo il successo del precedente turno di campionato, nell’incontro andato in scena al Luigi Ferraris di Genova nella gara dell’anticipo della 9a giornata della Serie A 2021/22 lo Spezia torna a collezionare una sconfitta, questa volta per mano dei padroni di casa della Samp. Nel primo tempo, è un errore di Gyasi a consegnare ai blucerchiati il punto del vantaggio: a 15 minuti dal fischio d’inizio il giocatore commette infatti autogol deviando nella sua porta la punizione battuta da Candreva. Ed è proprio Candreva, a metà della prima frazione di gioco, ad allungare il vantaggio dei suoi siglando la rete del raddoppio, con un destro potente su palla servita da Gabbiadini contro la quale Provedel non può nulla. Niente da fare neanche nel secondo tempo per gli aquilotti: gli uomini di Thiago Motta cercano di costruire occasioni, senza tuttavia riuscire mai a rendersi davvero pericolosi dalle parti di Audero. L’unica rete del giorno per i bianconeri arriva solamente quando è ormai troppo tardi per sperare di invertire la rotta della gara: al 94' Verde è autore di un bel gol dal limite dell’area, con un lancio che vede la palla infilarsi sotto al sette. Al triplice fischio, la vittoria dell’incontro va ai padroni di casa, che si impongono per 2 a 1. Lo Spezia resta così fermo a quota 7 punti, bloccato al limitare della zona retrocessione della classifica.

16 ottobre 2021
Spezia – Salernitana 2 - 1

Il match Spezia – Salernitana di sabato 16 ottobre 2021 inaugura la giornata numero 8 del campionato di Serie A 2021/22: nel primo tempo della sfida in scena all’Alberto Picco, i ragazzi di Fabrizio Castori fanno la gara con la rete siglata da Simy, autore del suo primo gol con i granata grazie al prezioso assist al volo di Obi. Se la prima frazione di gioco, comunque segnata da molte occasioni per i padroni di casa, termina con gli ospiti in vantaggio, nella ripresa gli aquilotti pareggiano i conti al 51, con un sinistro imparabile di Strelec, preciso nell’intercettare l’assist di Kovalenko. Nei minuti a seguire, in campo non c’è più storia: la formazione bianconera continua ad incalzare gli avversari, costringendoli nella loro metà, fino al 76', quando è Kovalenko a dire la sua con un destro potente da fuori area, insaccando alle spalle di Belec la palla servita da Podgoreanu, impeccabile, a sua volta, nel ripartire dopo la respinta della difesa granata. Lo Spezia completa così la sua rimonta, rovesciando l’esito di una partita iniziata in salita: a fine turno il club bianconero si porta così a quota 7 punti grazie al suo secondo successo stagionale, raggiungendo la 15a posizione in classifica.

2 ottobre 2021
Verona – Spezia 4 - 0

Sconfitta molto pesante per gli spezzini di Thiago Motta in questo 7o turno del campionato di Serie A 2021/22: nella sfida andata in scena al Marcantonio Bentegodi di Verona contro la formazione degli scaligeri i bianconeri appaiono quasi inermi e subiscono ben 4 reti. La partita si apre in salita per gli aquilotti, sotto di un gol dopo appena 4 minuti dal fischio d’inizio, con Simeone impeccabile nel trasformare il corner battuto da Ilic con un colpo di testa preciso che beffa Zoet. A stretto giro, quindi, i padroni di casa allungano il loro vantaggio con Faraoni, che intercetta la palla servita da Caprari spedendola alle spalle del portiere bianconero. Quando manca ormai solamente una manciata di minuti alla conclusione del primo tempo, è lo stesso Caprari a dire la sua, portando il risultato sul 3 a 0. Lo Spezia prova a reagire ma invano: nel secondo tempo, Bessa firma il gol del 4 a 0 per i mastini, mentre gli aquilotti registrano anche l’espulsione con cartellino rosso di Bastoni, che costringe la squadra a concludere la partita in 10. A fine giornata, lo Spezia torna a casa con un bilancio pesante e senza alcun punto, scendendo così al penultimo posto in classifica.

25 settembre 2021
Spezia – Milan 1 - 2

Buona prova per i ragazzi di Thiago Motta nella difficile sfida domestica contro la formazione rossonera: gli spezzini si rendono protagonisti di una prova nel complesso positiva, nonostante il match disputato all’Alberto Picco nell’anticipo della 6a giornata di campionato si concluda comunque con una sconfitta per 1 a 2. Nel primo tempo, i padroni di casa oppongono una tenace resistenza agli attacchi dei rossoneri, che pure si rendono pericolosi a più riprese dalle parti del portiere degli aquilotti. Nei primi minuti della ripresa, a dire la sua è Daniel Maldini, al suo debutto nella massima serie con la maglia rossonera: il giocatore sigla il punto del vantaggio per i suoi insaccando con un colpo di testa precisa su palla servita da Kalulu. I padroni di casa, però, non si danno per vinti e all’80' sorprendono gli avversari con Verde, autore della rete dell’1 a 1 che riapre la gara quando mancano ormai pochi minuti al triplice fischio. Ad avere la meglio, però, in un finale denso di emozioni, sono infine i rossoneri: Diaz batte Zoet con un destro potente ad incrociare il pallone di Saelemaekers, consegnando così agli ospiti una vittoria di misura per 1 a 2. Niente da fare per gli spezzini a fine a turno: il club bianconero resta fermo a quota 4 punti in 17a posizione.

22 settembre 2021
Spezia – Juventus 2 - 3

Grande prova per gli spezzini nel match della 5a di campionato, che li vede sfidare all’Alberto Picco la Juventus. In una sfida segnata sin dai primi minuti di gioco da un testa a testa molto serrato tra le due formazioni, gli ospiti riescono a trovare il punto del vantaggio al 28', con Rabiot autore di una sponda di testa a servire Kean, che con un tiro rasoterra buca la porta di Zoet. I padroni di casa non si danno però per vinti e, pochi minuti più tardi, passano al contrattacco, con una grande tiro di Gyasi, che riesce a cogliere impreparato Szczesny piazzando la palla sotto la traversa. Il colpo di scena arriva nei primi minuti della ripresa, quando lo Spezia ribalta il risultato portandosi in vantaggio con un destro preciso di Antiste. La Juventus continua però a creare occasioni, fino a quando, al 66', non nuovamente il punto del pareggio: con un grande giocata, Chiesa raccoglie la palla servita da Morata, supera un avversario e batte Zoet, trovando così la rete del 2 a 2 per i suoi. Al 72', quindi, è la volta di De Ligt: Dybala batte un corner e l’olandese accorre sulla palla, fiondandola sul primo palo con colpo potente. In un finale tesissimo, la vittoria del match va infine alla Juve, che porta a casa una vittoria per 2 a 3. Niente da fare i ragazzi di Thiago Motta, forti comunque di una performance di ottimo livello.

19 settembre 2021
Venezia – Spezia 1 - 2

Torna a vincere lo Spezia nella sfida della 4a di campionato, espugnando il Pier Luigi Penzo con l’1 a 2 finale. Gli aquilotti di Thiago Motta sono protagonisti di un ottimo avvio: a 13 minuti dal fischio d’inizio, infatti, arriva la rete del vantaggio, con Bastoni che di sinistro buca la difesa di Maenpaa intercettando la palla servita dal compagno di squadra Maggiore. Gli arancioneroverdi tentano di reagire, senza però riuscire a rendersi mai davvero pericolosi dalle parti di Zoet. Nella ripresa, il testa a testa tra le due compagini prosegue: al 59', a riportare il risultato sulla parità ci pensa Ceccaroni, autore di un bel gol di testa a intercettare il calcio di punizione di Busio. Quando la partita sembra ormai destinata a chiudersi sull’1 a 1, con un guizzo finale Bourabia trafigge il portiere dai lagunari dai 25 metri di distanza, consegnando ai suoi una vittoria di misura per 1 a 2. Grazie ai 3 punti così conquistati lo Spezia centra il primo successo stagionale e si porta a quota 4, salendo al 13o posto in classifica.

12 settembre 2021
Spezia – Udinese 0 - 1

Niente da fare per gli aquilotti di Thiago Motta: nella gara disputato all’Alberto Picco contro i friulani, la formazione degli spezzini deve ancora una volta arrendersi alla sconfitta, nonostante la performance nel complesso positiva. Nella sfida andata in scena nel pomeriggio di domenica 12 settembre 2021 lo Spezia e l’Udinese danno vita ad una sfida poco esaltante sul fronte delle reti a messe a segno e delle azioni create: il risultato si mantiene stabile sullo 0 a quasi per l’intera durata dell’incontro; poi, quando mancano ormai una manciata di minuti al triplice fischio, Makengo piazza una perfetta palla gol per Samardzic, che non spreca l’occasione e, finalmente, sorprende Zoet con un destro contro il quale il portiere degli aquilotti non può nulla. L’Udinese si impone così con il risultato finale di 0 a 1, mentre, ancora una volta, lo Spezia è costretto a restare fermo nelle retrovie della classifica con un singolo punto.

28 agosto 2021
Lazio – Spezia 6 - 1

Sconfitta pesante per gli spezzini di Thiago Motta, che concludono il match in casa della Lazio del secondo turno di campionato con un bilancio molto pesante: gli aquilotti tornano a casa sconfitti per 6 a 1, registrando anche un’espulsione con cartellino rosso per Amian, colpevole di un pesante fallo su Felipe Anderson in una palese occasione gol. Nonostante il pessimo finale, la gara dello Spezia si apre in modo positivo, con Verde a firmare il punto del vantaggio per i suoi dopo appena 4 minuti di gioco, su tap-in di Reina dopo il tiro in porta di Gyasi. A strettissimo giro arriva però la risposta della Lazio, che trova il pareggio con il capitano Immobile, impeccabile nello sfruttare la palla servita da Padro. Ed è sempre Immobile, nel corso del primo tempo, a trovare il punto del raddoppio, con il gol siglato al 15' su sponda di Luis Alberto e, poi, con la rete della tripletta in pieno recupero, quando con un colpo di testa dal secondo palo supera la difesa di Zoet. Per gli ospiti, niente da fare anche nel secondo tempo: Felipe Anderson sigla il punto dal 4 a 1 nei primi minuti della ripresa, su rilancio di Reina, mentre a seguire ci pensano prima Hysaj e poi Luis Alberto a cementare il risultato delle aquile. Al triplice fischio il match Lazio – Spezia termina con una schiacciante vittoria dei biancocelesti per 6 a 1, a conclusione di un partita decisa quasi dai primi istanti. Il club spezzino resta così fermo a quota 1 punto in classifica.

23 agosto 2021
Cagliari - Spezia 2 – 2

Lo Spezia riprende un po’ da dove aveva lasciato, ovvero dall’ultimo due a due che era stato il risultato della trentottesima giornata giocata nella scorsa stagione. Anche stavolta, in questa partita col Cagliari, giunge lo stesso risultato, anche se ci sono diverse cose che sono cambiate. Su tutte il tecnico degli spezini che non è più Vincenzo Italiano bensì Thiago Motta. Chi si aspettava che lo Spezia cadesse nella depressione della squadra che ha compiuto la grande impresa e sente di non poter dar più nulla si sbagliata. I liguri approcciano a questa prima partita di campionato con grande calma e risolutezza. Risulta evidente che il Cagliari sia una squadra dal tasso tecnico decisamente superiore, allo stesso modo lo Spezia ha una maggior quadratura e sembra giocare a memoria. Così arriva prima il gol di Gyasi al 7’, giovanissimo che gioca con grande sicurezza e personalità. Il suo è un perfetto diagonale su cui Cragno non può nulla. Il primo tempo risulta comunque equilibrato, anche se non nel risultato: per la prima metà lo Spezia è dominante, nel secondo il Cagliari fa meglio ma spreca molto. Nella ripresa la coralità degli spezini gli vale il secondo gol, siglato da Bastoni al 58’. Sembra che la partita si sia messa sui giusti canali che portano alla vittoria, e invece no: al 62’ Joao Pedro accorcia le distanze con un preciso tiro dalla distanza. Poi solo quattro minuti dopo il Cagliari conquista un calcio di rigore per un’ingenuità del portiere e quindi sempre Joao Pedro va sul dischetto, mettendo il pallone in porta anche stavolta. La partita si va arenando sul risultato di parità. Lo Spezia resiste alla carica del Cagliari, appare evidente però che la panchina sia piuttosto corta. Sotto l’aspetto del gioco invece a questa squadra non si possono che fare i complimenti.

23 maggio 2021
Spezia – Roma 2 - 2

Si chiude con un acceso testa a testa all’Alberto Picco e con un pareggio per 2 a 2 contro la formazione giallorossa la prima annata in Serie A dello Spezia. Gli aquilotti sono protagonisti di un’ottima partenza nella gara contro i ragazzi di Paulo Fonseca: il punto del vantaggio bianconero arriva dopo 6 minuti di gioco, con Verde a imporsi di sinistro su palla servita da Nzola. Ed è sempre Nzola, al 38', a piazzare l’assist trasformato in gol da Pobega, che con un destro potente spizza Fuzato chiudendo il primo tempo con i suoi in vantaggio per 2 a 0. Nella ripresa, però, la Roma sembra ritrovare la quadra: i giallorossi passano all’attacco e al 52' riaprono la sfida accorciando il vantaggio degli aquilotti con la marcatura siglata da El Shaarawy. A chiudere il match, negli ultimi minuti di gioco, ci pensa quindi Mkhitaryan, che mette a segno il gol del pareggio permettendo ai suoi di rimediare agli errori del primo tempo. Nonostante la vittoria sfumata, lo Spezia festeggia comunque la conquista dell’obiettivo salvezza: con 9 vittorie, 12 pareggi e 17 sconfitte – per un totale di 39 punti – il club bianconero conclude la stagione stabile in 15a posizione.

15 maggio 2021
Spezia – Torino 4 - 1

Nella 37esima giornata di Serie A, lo Spezia di Italiano centra la salvezza grazie a un poker di retifirmato da Saponara, Nzola (doppietta) ed Erlic. Inutile la rete di Belotti per il Torino. Gli Aquilotti giocano senza paura contro i granata che appaiono invece intimoriti. Saponara ci prova al 17’ ma colpisce il palo, poi ci riprova due minuti dopo trovando Sirigu in ritardo: 1-0. Lo Spezia raddoppia al 42’, quando l’arbitro concede un rigore per un pestone di Vojvoda su Pobega: dal dischetto Nzola trasforma nel 2-0. Nella ripresa, Nzola ha subito una chance, poi il Toro accorcia con un rigore accordato per fallo di Ferrer su Bremer: Belotti dal dischetto batte Zoet (54’). Il Torino inizia a pressare per trovare il pareggio, ma è lo Spezia ad allungare nuovamente: al 74’, ancora Nzola approfitta della dormita della difesa granata per gonfiare la rete su assist di Marchizza. Al minuto 81, Bremer viene espulso per una gomitata, poi il rosso viene convertito in giallo dopo il Var review. Poco dopo la squadra di casa chiude il match con il poker di Erlic, servito da Farias. Lo Spezia vince al Picco per 4-1 e conquista la salvezza aritmetica.

12 maggio 2021
Sampdoria – Spezia 2 - 2

Testa a testa molto combattuto al Luigi Ferraris, dove, esattamente come da attese, la sfida tra la Samp e lo Spezia si rivela accesa e ricca di gol. Ad aprire le danze, dopo un quarto d’ora di gioco, è Pobega, che sigla il punto del vantaggio per gli aquilotti battendo Audero con un destro potente a intercettare il servizio di Farias. La risposta dei padroni di casa, però, non si fa attendere: al 32', i biancoblucecrhiati pareggiano i conti imponendosi con un bel gol di Verre. Il primo tempo si conclude così con il risultato fermo sul pareggio per 1 a 1. Nel secondo tempo, il copione visto nella prima frazione di gioco sembra ripetersi: al 73', Pobega sigla il punto del 2 a 1 e della doppietta personale, portando ancora una volta gli spezzini in vantaggio. A chiudere i giochi, però, ci pensa Baldé, che all’80' supera Provedel con un mancino su assist di Yoshida contro il quale il portiere bianconero non può nulla. La vivace sfida tra Sampdoria e Spezia si conclude così con un pareggio per 2 a 2 e con un punto a testa per i due club. Salvezza quasi raggiunta ma ancora non matematica per lo Spezia, che sale a quota 35 punti, con 4 lunghezze di vantaggio sul Benevento terzultimo qualiticato.

8 maggio 2021
Spezia – Napoli 1 - 4

Sconfitta pesante per gli spezzini nella sfida di ritorno contro il Napoli della giornata numero 35 della Serie A 2020/21. Nel match andato in scena all’Alberto Picco, gli azzurri dominano la gara sin dai primi minuti di gioco, portandosi in vantaggio con la rete siglata da Zielinski al 15', per poi trovare il punto del raddoppio poco più tardi, con il gol siglato da Osimehn. Quando manca ormai poco al fischio dell’intervallo, quindi, è ancora una volta Osimhen a dire la sua, tornando ad imporsi con un destro potente su assist di Insigne che consegna al Napoli il punto del 3 a 0. Nel corso del secondo tempo, i padroni di casa riescono finalmente a reagire, riducendo, anche se di poco, il vantaggio degli avversari con la marcatura siglata da Piccoli di sinistro al 64'. A poco vale però la prova dell’attaccante bianconero: a chiudere definitivamente i conti, al 79', ci pensa Lozano, che con un destro potente torna a superare per la quarta volta la difesa di Provedel, consegnando al Napoli una vittoria netta per 4 a 1. Al termine del 35o turno di campionato, lo Spezia perde una posizione in classifica, scendendo al 17o posto, superato dal Cagliari, e tornando così pericolosamente vicino alla zona retrocessione.

1 maggio 2021
Verona – Spezia 1 - 1

Match molto importante per gli spezzini nella 34a giornata della Serie A 2020/21: gli aquilotti affrontano il Verona al Marcantoni Bentegodi, alla ricerca di 3 importanti punti classifica che potrebbero permettere alla squadra di cementare la propria salvezza. In apertura di gara, però, i padroni di casa si portano subito in vantaggio con il gol siglato da Lasagna nei primissimi minuti di gara; il punto trovato dall’attaccante gialloblu, però, viene annullato per posizione di fuorigioco dopo il controllo VAR. Nell’equilibrato primo tempo, i bianconeri ci provano con Verde, vicino al gol al 17', mentre gli scaligeri rispondono con Salcedo, che in ben due occasioni manca di poco il gol del vantaggio per i suoi. É proprio Salcedo, però, ad imporsi all’inizio della ripresa, con un colpo di testa su cross sul secondo palo di Lazovic che non lascia scampo a Provedel. Al termine di un vivace testa a testa, quando la vittoria dell’incontro sembra ormai nella mani dei ragazzi di Ivan Juric, lo Spezia riesce a pareggiare i conti con Saponara, che con un abile tocco di destro su assist in profondità di Agudelo scaglia la palla sotto alle gambe di Silvestri, portando il risultato finale sull’1 a 1. Verona – Spezia termina così in parità, consegnando a ciascuna squadra un solo punto classifica, ancora troppo poco per considerare del tutto scampato il pericolo retrocessione.

24 aprile 2021
Genoa – Spezia 2 - 0

Disfatta totale per gli spezzini in casa del Genoa, per un match della 33a giornata della Serie A 2020/21 che vede i ragazzi di Vincenzo Italiano in difficoltà sin dai primi minuti di gara. Destro sfiora il punto del vantaggio rendendosi pericoloso già in un paio di occasione nei primi 12 minuti di gioco, quindi, al 28', è Zappacosta ad andare vicino al gol dell’1 a 0, prima con un tiro prontamente parato da Provedel e, poi, con una rete annullata dopo controllo VAR per fallo di Destro sul portiere bianconero. Nonostante il gioco aggressivo dei padroni di casa, il primo tempo si conclude con il risultato ancora fermo sulla parità per 0 a 0. La situazione cambia però nel corso della ripresa: al 62', Scamacca intercetta la ribattuta di Provedel, impegnato pochi attimi prima dalla conclusione rasoterra di Zappacosta, trovando finalmente il gol del vantaggio per i suoi. Ad archiviare definitivamente la pratica, all’86', ci pensa quindi Shomurodov, impeccabile nel superare in velocità Erlic e nel bucare la difesa del portiere spezzino con una conclusione potente dai 20 metri di distanza, che buca la porta bianconera sotto la traversa. Niente da fare per gli aquilotti, che al triplice fischio sono costretti ad arrendersi alla sconfitta per 2 a 0.

21 aprile 2021
Spezia – Inter 1 - 1

Finale a sorpresa per il match Spezia – Inter della 32a giornata della Serie A 2020/21, gara dal finale apparentemente scontato, ma segnata invece da un pareggio finale per 1 a 1. La sfida si apre proprio con il gol del vantaggio messo a segno dagli spezzini al 12': Farias si porta a centro area dalla sinistra e con tiro potente batte Handanovic, che non riesce a bloccare la conclusione dell’attaccante brasiliano. Gli ospiti pareggiano i conti al 39', imponendosi con Perisic, che segna superando Provedel da distanza ravvicinata, controllando alla perfezione il cross tagliato dalla fascia destra. Dopo un primo tempo dai ritmi molto intensi, la ripresa scorre senza grandi scossoni. Nei minuti finali della partita, Lukaku sigla l’apparente gol del sorpasso per i nerazzurri, salvo poi vedere il suo gol annullato per posizione di fuorigioco di Hakimi. Trascorrono appena un paio di minuti, e il copione subito si ripete, con Lautaro che batte Provedel con un tiro diagonale, anche in questo caso per poi dover accettare l’annullamento del gol, sempre per fuorigioco. Nonostante gli sforzi dell’Inter, gli spezzini chiudono questa difficile prova all’Alberto Picco conquistando un importante punto classifica, frutto di un ottimo gioco difensivo nel secondo tempo e di diverse brillanti performance del portiere bianconero.

18 aprile 2021
Bologna – Spezia 4 - 1

Niente da fare per gli spezzini nella sfida in casa dei felsinei della 31a giornata della Serie A 2020/21: i padroni di casa aprono subito la gara con un piglio aggressivo, sfiorando il punto del vantaggio dopo appena 10 minuti di gara con Orsolini che manca di poco lo specchio della porta bianconera intercettando il passaggio filtrante di Schouten. A strettissimo giro, il tocco di mano di Bastoni in area si traduce in un calcio di rigore per la formazione rossoblu: a battere è Orsolini, che questa volta non sbaglia e con un’esecuzione perfetta trasforma il tiro, portando i suoi in vantaggio. Al 18', quindi, i padroni di casa tornano ad imporsi con Barrow: Schouten piazza una palla perfetta per il compagno di squadra, che senza esitazione buca la difesa di Provedel, consegnando al Bologna la rete del raddoppio. Gli aquilotti non si danno per vinti e al 34' dicono la loro con un bel gol di Ismajli, che realizza su calcio d’angolo di Bastoni. Se il primo tempo si chiude con i ragazzi di Sinisa Mihajlovic avanti per 2 a 1, nella ripresa Svanberg chiude definitivamente i conti imponendosi prima al 54' sugli sviluppi del corner battuto da Danilo, per poi tornare a dire la sua al 60', con un colpo di testa su cross di Barrow che non lascia scampo a Provedel. Lo Spezia è così costretto a chiudere il match in casa del Bologna con una cocente sconfitta per 4 a 1. A fine giornata il club degli spezzini resta fermo in 14a posizione, con un totale di 32 punti.

10 aprile 2021
Spezia – Crotone 3 - 2

Gara avvincente all’Alberto Picco, con i bianconeri impegnati contro la formazione ultima classificata del Crotone. Nel primo tempo, i padroni di casa si rivelano ben poco incisivi: a dar vita alle occasioni più interessanti, infatti, sono gli avversari, che a distanza di pochi minuti cercano il gol prima con Benali, autore di un diagonale sinistro potente, e poi con un colpo di testa di Ounas, in entrambi i casi bloccati dalla prontezza di riflessi di Provedel. Al 40', il portiere spezzino è protagonista di un’uscita dalla porta con i pugni, che offre a Djidji l’occasione perfetta: il giocatore rossoblu intercetta la palla e, con un colpo a parabola, la scaglia in fondo alla rete dei padroni di casa. Il Crotone chiude così il primo tempo in vantaggio per 1 a 0; nella ripresa, però, a pareggiare i conti ci pensa Verde, che sfruttando a dovere la sponda di Marchizza batte Cordaz con un destro preciso sul primo palo. Il vivace testa a testa tra le due formazioni si fa sempre più vivo: al 78', il Crotone si porta nuovamente in vantaggio, con Simy a siglare il punto del 2 a 1 su cross basso di Zanellato. Se i pitagorici sfiorano il punto del 3 a 1 a stretto giro, con l’occasione sprecata da Luperto, è nei rocamboleschi minuti finali della partita che la sfida regala le emozioni maggiori: Maggiore buca la difesa del portiere degli squali grazie al prezioso assist di Erlic, consegnando a suoi il gol del 2 a 2; a scrivere la parola fine, però, è un grande Erlic, che realizza in tap-in nel corso del secondo minuto di recupero, sfruttando il rimbalzo sulla traversa rossoblu del colpo di testa di Ismajli. Lo Spezia può così festeggiare una sudata vittoria per 3 a 2, grazie alla quale il club guadagna ben 2 posizioni in classifica, portandosi al 14o posto.

3 aprile 2021
Lazio – Spezia 2 - 1

Sfida ricca di spettacolo allo Stadio Olimpico, dove il turno numero 29 della Serie A 2020/21 vede i padroni di casa della Lazio scendere in campo contro la formazione spezzina. Nel primo tempo, le occasioni si rincorrono da ambo le parti, con i biancocelesti capaci di sfiorare il punto del vantaggio con Correa e gli spezzini propositivi con Farias e con Gyasi. Nonostante il buon ritmo della gara, però, il primo tempo si chiude egualmente con il risultato fermo sulla pareggio a reti inviolate. Il risultato si sblocca solamente al 56', con Lazzari a siglare il punto del vantaggio su assist di Correa. Gli aquilotti non si danno però per vinti e al 73' pareggiano i conti con Verde, autore di un grande gol in rovesciata su cross di Gyasi che porta il risultato sull’1 a 1. A decidere il match, quando manca ormai solamente una manciata di secondi al triplice fischio del direttore di gara, è il tocco di braccio di Marchizza in area, che automaticamente consegna un calcio di rigore ai padroni di casa. A battere il tiro dal dischetto è Caicedo, che trasforma con freddezza, superando Zoet e trovando la rete del 2 a 1 per i suoi. Nel concitato finale della partita, si susseguono i cartellini distribuiti dal direttore di gara: nei minuti finali del recupero, arriva il rosso e l’espulsione per Lazzari, colpevole di una fallo di reazione su Agudelo, a sua volta ammonito; nemmeno un minuto più tardi, invece, è Correa ad essere espulso, dopo essersi procurato il secondo cartellino giallo del giorno per gioco scorretto su Agoume. Ad aggiudicarsi la combattuta sfida è così la Lazio, vincente in casa per 2 a 1.

20 marzo 2021
Spezia – Cagliari 2 – 1

La sfida della 28esima giornata di campionato tra Spezia e Cagliari al Picco vede i padroni di casa festeggiare la vittoria per 2-1, interrompendo una scia negativa che durava da cinque giornate. Una vittoria che vale +7 in classifica per gli spezzini e una fetta di salvezza conquistata. Succede tutto nella ripresa, Piccoli sblocca, Maggiore fa il bis e Pereiro segna il gol della bandiera per i sardi. La rete del pari di Joao Pedro viene annullata dal Var. Il Cagliari parte forte, Pavoletti, Marin e Joao Pedro confezionano una bella azione, con il brasiliano che tenta la conclusione, ma trova la respinta di Zoet. La risposta dei padroni di casa è con Farias, ma Cragno è attento e nega la gioia all'ex. Verso la mezz'ora ci prova Joao Pedro, poi Piccoli che tira dal limite ma senza inquadrare il bersaglio. Nella seconda frazione della gara, Maggiore crea un corridoio per Piccoli, tiro impreciso. Poco dopo, sempre Piccoli, classe 2001, firma il vantaggio di testa su cross di Gyasi. Simeone e Gaston Pereiro provano a riaprirla, ma un Zoet in stato di grazia si oppone con i piedi. Simeone spreca una buona opportunità subito dopo, poi, a 10 minuti dal termine, arriva il raddoppio spezzino: Maggiore colpisce al volo e beffa Cragno. 2-0. Il Cagliari non ci sta, Pereiro prende palla e realizza il gol della bandiera sarda da distanza ravvicinata. Nandez sfiora il pareggio nel finale, poi Joao Pedro infila il 2-2, ma il fuorigioco di Simeone invalida il gol. Vince lo Spezia che festeggia tre punti fondamentali per la permanenza in Serie A.

12 marzo 2021
Atalanta – Spezia 3 – 1

Dopo il pareggio in casa con il Benevento e la sconfitta contro la Juventus, i liguri arrivano a Bergamo desiderosi di riscatto, ma battere la Dea non è impresa facile. Eppure, per tutto il primo tempo, il 4-3-3 a cui si è affidato Italiano mette a dura prova la Dea, che fatica a tenere il passo di uno Spezia equilibrato e ben organizzato in campo. Primo squillo dello Spezia al trentatreesimo, con Ricci che la manda in direzione del secondo palo e Sportiello che respinge in angolo. Di fatto il primo tempo si conclude a reti inviolate.

Alla ripresa la Dea alza la testa e sembra tornare in sé, riprendendo il totale controllo del campo di gioco. In soli due minuti, raddoppia il punteggio con Pasalic servito da Ilicic e Maehele, e con Muriel servito da Gosens. Italiano sostituisce Maggiore e Vignali con Estevez e Acampora, ma non serve a molto, e i nerazzurri si portano sul 3 a 0 con doppietta di Pasalic su assist di Zapata..

Sarà l’ex Piccoli a segnare il gol ligure, ma la partita è ormai in fase conclusiva e l’Atalanta – dopo aver persino sfiorato il quarto gol – può considerare blindata la vittoria, con cui torna quarta in classifica. Lo Spezia, invece, è quindicesimo in classifica a parità di punti con il Benevento.

6 marzo 2021
Spezia – Benevento 1 – 1

Lo scontro salvezza tra Spezia e Benevento che apre la 26esima giornata di Serie A termina 1-1. Gaich porta avanti il Benevento con il suo primo gol in A, poi Verde pareggia nella ripresa. Lo Spezia coglie anche due traverse con Gyasi ed Erlic. Il gol che porta avanti i giallorossi arriva al 24’ con Gaich. Lo Spezia non produce nulla fino all’intervallo, ad eccezione di un tentativo di Verde respinto in corner da Montipò. Italiano sistema la difesa, Gyasi incorna un cross di Verdi, Montipò è in ritardo, ma la traversa nega il gol al ghanese. Al 71' arriva il gol del pareggio: Gyasi serve Farias, Maggiore si inserisce e Montipò in uscita salva, ma dalla mischia emerge Verde che infila l’1-1. Il Benevento inizia a sentire la paura, Erlic stacca e centra la traversa in un finale accesissimo, ma il risultato non cambia. Un punto a testa che per entrambe è meglio che niente.

2 marzo 2021
Juventus – Spezia 3 – 0

Lo Spezia mette in difficoltà la Juve, poi si piega agli ingressi di Bernardeschi e Morata che confezionano il tris bianconero. 3-0 nella 25esima di campionato tra Juve e Spezia, con la formazione ospite che è riuscita a togliere l’iniziativa agli avversari, con un paio di occasioni offensive di Marchizza che hanno fatto venire i brividi a Szczesny. La Juve è emersa solamente nel finale di frazione, quando ha sfiorato il gol con Ronaldo che ha centrato il palo interno. Nella ripresa, lo Spezia continua a impedire agli avversari di creare pericoli concreti, poi i cambi nelle fila bianconere hanno fatto tutto: al 62’, Bernardeschi e Morata, appena entrati, confezionano il vantaggio della Juve con lo spagnolo che anticipa tutti sul primo palo e la infila. Il gol viene convalidato dopo il Var review. Lo Spezia accusa il colpo e viene punito ancora al 71’, quando Bernardeschi entra in area, serve Chiesa che segna in scivolata sulla respinta iniziale di Provedel. Lo Spezia prova ad accorciare ma la Juve si difende e triplica con Ronaldo servito in contropiede da Bentancur (89’). Lo Spezia ci prova fino alla fine, ma non riesce a tornare in gara nemmeno con il rigore concesso nel recupero, con Galabinov che si fa parare da Szczesny dal dischetto.

27 febbraio 2021
Spezia – Parma 2 – 2

La sfida salvezza della 24esima giornata di campionato tra Spezia e Parma termina in parità con il punteggio di 2-2. Al Picco, la squadra di casa va sotto di due gol, poi rimonta grazie a una doppietta di Gyasi, beffando il Parma. Il fattore rimonta complica la via della salvezza per il Parma, che si porta avanti con Karamoh al 17'. Hernani raddoppia meno di dieci minuti dopo deviando la punizione di Brunetta. Tentativo di Verde, poi lo Spezia accorcia: Maggiore segna, ma il Var dice no per fuorigioco di Bastoni. Altra giocata di Maggiore, Gyasi recupera e accorcia con un gol in tap-in. Al 72', è sempre Gyasi ad accorciare sull'invito di Verde, attuando la rimonta. Kucka ci prova di testa nel finale, ma senza successo. Lo Spezia si porta a +10 sul Cagliari terzultimo.

19 febbraio 2021
Fiorentina – Spezia 3 – 0

Lo Spezia cade sotto un tris di gol viola nella gara valida per il 23esimo turno di Serie A. Dopo la vittoria contro il Milan, lo Spezia incassa tre pesanti reti dalla Fiorentina. La squadra di Italiano gioca con concentrazione e qualità, con la Fiorentina che sembra in difficoltà a trovare gli spazi. Per vedere il primo tiro viola bisogna attendere il 26', quando il sinistro di Biraghi viene respinto. Lo Spezia arriva bene negli ultimi 20 metri, per poi perdersi davanti a Dragowski. Prandelli inserisce Castrovilli, rivelatosi decisivo. Nella ripresa, la Fiorentina passa: Castrovilli crossa per Vlahovic che deposita in rete. Due minuti e la Fiorentina sfiora il raddoppio con Eysseric, ma Provedel nega. La Fiorentina va di nuovo al tiro con Eysseric, respinto, ma Castrovilli ci arriva per primo e, col mancino, raddoppia. Al 75' è ancora Vlahovic a chiamare al miracolo Provedel, sempre su ispirazione di Castrovilli. Lo Spezia crolla e un errore nella difesa dei bianchi libera Vlahovic che davanti al portiere regala ad Eysseric la gioia del 3-0. Lo Spezia, a quota 24 punti, viene superato in classifica proprio dalla Fiorentina.

13 febbraio 2021
Spezia – Milan 2 – 0

Colpaccio casalingo dello Spezia al Picco, nella sfida valida per il 22esimo turno di Serie A contro il Milan. Uno Spezia scatenato si impone per 2-0 sul Milan di Pioli, che cede senza scusanti e regala la vetta della classifica all'Inter (ora a +1 sui rossoneri). Nel primo tempo, solamente un miracolo di Donnarumma sull'ex Saponara è degno di nota, poi i rossoneri cedono nella ripresa e mostrano il peggior Milan della stagione. Lo Spezia trova invece una vittoria prestigiosa, forse la più prestigiosa della sua storia, iniziando bene l'era della nuova proprietà americana. Decisivi i gol, entrambi nella ripresa, di Maggiore e Bastoni, prodotti del settore giovanile spezzino. Al 56', il tap-in di Maggiore dopo una bella azione di Agudelo si traduce nell'1-0, poi la staffilata di Bastoni dalla distanza al 67' chiude definitivamente i giochi. L'unico sussulto dei rossoneri arriva al 91', con un'incornata di Mandzukic che sfiora il palo. Un k.o. pesante per il Milan, mentre esulta lo Spezia che vince e toglie il primato alla prima della classe.

06 febbraio 2021
Sassuolo – Spezia 1 – 2

Colpo grosso per lo Spezia, che vince in rimonta per 2-1 sul campo del Sassuolo. La formazione di De Zerbi la sblocca il risultato al 25' con un gol in contropiede di Caputo su assist di Obiang. Gli uomini di Italiano pareggiano al 39' con un'incornata di Erlic, poi viene annullato un gol a Djuricic per fuorigioco di Caputo dal VAR. Nella ripresa, chiude i giochi la zampata decisiva di Gyasi che ribadisce in rete il colpo di testa di Ismajli al 78'. Una vittoria pesante per lo Spezia, dopo tre disfatte consecutive, che sale a 21 punti in classifica. Quarto ko nelle ultime sei gare tra campionato e Coppa Italia per il Sassuolo, che rimane fermo a quota 31.

31 gennaio 2021
Spezia – Udinese 0 – 1

Nella sfida di Serie A giocata al Picco tra Spezia e Udinese, uno scatenato De Paul acciuffa la vittoria per i friulani, poi si fa espellere per doppia ammonizione. In avvio di gara le due formazioni non concedono molto spazio, ma entrambe cercano il controllo. Lo Spezia ci prova con Galabinov, ma senza trovare il guizzo giusti per il gol. Al 20', Gyasi spreca su cross di Bastoni e consente a Musso di deviare in angolo. Al 44', l'Udinese passa con Arslan, ma l'autore dell'assist (Pereyra) è in posizione irregolare. Nel secondo tempo, De Paul supera due avversari, manda Pereyra verso la porta di Provedel, il portiere para, Deulofeu intercetta il pallone, poi viene messo ko da Chabot. Calcio di rigore che De Paul non sbaglia. Lo Spezia, che fa i conti con le assenze di Nzola e Piccoli, non riesce a costruire nonostante l'uomo in più. La doppia ammonizione di De Paul (fallo su Saponara al 26' e su Acampora al 30') non cambia il copione in campo. la squadra di Italiano fatica ad attaccare la difesa di Gotti. Al 41', viene espulso Saponara per un brutto fallo su Becao. Agudelo è l'unico che riesce a mettere in difficoltà i friulani, ma senza cambiare le sorti del match. Vince l'Udinese che si porta a 21 punti, mentre lo Spezia di Italiano rimane a quota 18.

23 gennaio 2021
Roma – Spezia 4 – 3

Per la prima volta in Serie A, Roma-Spezia valida per la diciannovesima di campionato ha regalato tanti gole altrettante emozioni. I padroni di casa si portano in vantaggio al minuto 17 con Borja Mayoral che corregge in rete un assist di Pellegrini. Lo Spezia accorcia poco dopo con Piccoli, abile a infilare in rete una respinta di Pau Lopez su un tentativo precedente di Farias. Ancora Borja Mayoral alla mezz'ora, ma il tiro finisce alto sopra la traversa. Nella ripresa, è sempre l'attaccante spagnolo della Roma a portare avanti i suoi: assist di Veretout, Borja Mayoral supera gli avversari e, con un destro rasoterra imprendibile, raddoppia le marcature giallorosse. Il tris dei capitolini arriva al 55', quando Karsdorp viene servito da Spinazzola e la insacca con l'ausilio di una deviazione involontaria di Marchizza. Quattro minuti dopo, Farias raccoglie palla da Galabinov, salta sia Ibanez che Kumbulla, infine sorprende Pau Lopez segnando il 3-2. La Roma cerca il gol della tranquillità, lo sfiora prima con Mayoral, poi con Veretout, poi Carles Perez spreca il 4-2 con un calcio sull'esterno della rete. Al 90', l'ex Verde trova il gol del 3-3 grazie a un errore di Smalling, ma Pellegrini riacciuffa la vittoria per la squadra di casa insaccandola sotto la traversa al 92'.

16 gennaio 2021
Torino – Spezia 0 – 0

Torino-Spezia della diciottesima di Serie A è una sfida inedita nell'ambito della massima serie. Il match all'Olimpico di Torino termina a reti inviolate, con la formazione di Giampaolo che non riesce a trovare il vantaggio nonostante l'uomo in più. La gara è subito in salita per lo Spezia, che perde Vignali dopo soli otto minui per via di un intervento duro su Murru. Prima chance per gli spezzini con Pobega, che non inquadra lo specchio della porta. I granata faticano a penetrare nell'area dello Spezia, anzi, è Sirigu che viene chiamato all'intervento un paio di volte, prima sul mancino di Gyasi, poi sul tentativo di Piccoli sulla ribattuta. Spezia pericoloso sulle ripartenze, Pobega lancia Marchizza a centro area, ma il terzino non inquadra. Il Toro si fa vedere verso la fine, quando Zaza di testa spara alto e Ansaldi sfiora il gol, ma centra il palo. Ultima occasione della partita sui piedi di Belotti, ma la difesa avversaria regge. Torino ancora a secco di vittorie tra le mura amiche, si conferma in zona retrocessione, mentre lo Spezia acciuffa un altro punto prezioso.

11 gennaio 2021
Spezia – Sampdoria 2 – 1

Seconda vittoria consecutiva per gli spezzini, che nel match della 17a giornata del campionato di Serie A 2020/21 si impongono per 2 a 1 sui blucerchiati. Nel primo tempo, le due formazioni si fronteggiano quasi ad armi pari. Al 20', gli aquilotti passano in vantaggio con un bel gol di testa di Terzi, che a sua volta intercetta la sponda, sempre su colpo di testa, di Chabot. A stretto giro, però, arriva la risposta della Samp: a dar vita all’azione del gol è un contropiede di Damsgaard, che serve Jankto, a sua volta impeccabile nel trovare Candreva, che con una semirovesciata spedisce il pallone alle spalle di Provedel. Il primo tempo si chiude così con il risultato fermo sull’1 a 1. Nella ripresa, però, la manata di Bereszynski in area contro Marchizza si traduce in un tiro dal dischetto per lo Spezia. Nzola batte e trasforma senza esitazione, trovando così il punto del raddoppio per i suoi. Grazie alla vittoria per 2 a 1 sulla Samp, gli aquilotti salgono a quota 17 punti e si portano in 14a posizione.

6 gennaio 2021
Napoli – Spezia 1 – 2

Colpaccio dello Spezia, che batte 2-1 il Napoli in rimonta e in inferiorità numerica nel match valido per la sedicesima giornata di Serie A. I liguri tornano a vincere dopo due mesi esatti grazie al rigore di Nzola e al gol di Pobega. Gli azzurri, inizialmente in vantaggio grazie alla rete di Petagna, rischiano la zona Champions. Sotto una pioggia incessante, il Napoli inizia la sfida in modo arrembante, con Lozano che lancia Insigne in area che spreca. Sarà la prima di tante occasioni create dagli azzurri. Il Napoli mette lo Spezia sotto assedio, solamente Insigne nel primo tempo calcia otto volte nello specchio spezzino, senza, però, sbloccare il risultato. Nella ripresa, Petagna, appena entrato, si fa respingere da Provedel, poi brucia Terzi su un cross di Di Lorenzo e sblocca la partita (58'). Il vantaggio poco: Fabian Ruiz atterra ingenuamente il neo-entrato Pobega e, dal dischetto, Nzola sorprende Ospina. Ma le emozioni non finiscono qui, perché, al 77', per doppia ammonizione, l'arbitro manda Ismajli negli spogliatoi. Tuttavia, anche in inferiorità numerica, lo Spezia trova la via del gol: all'81', Gyasi lancia Nzola che colpisce in pieno il palo, poi, sulla respinta, Pobega è svelto a firmare l'1-2. Il Napoli attacca furiosamente nei minuti finali, ma il risultato rimane invariato, lo Spezia conquista la vittoria più prestigiosa della sua storia, mentre il Napoli, che adesso è fuori dalla zona Champions, è costretto a una brusca frenata.

3 gennaio 2021
Spezia – Verona 0 – 1

L'inizio del nuovo anno è amaro per lo Spezia, che lo inaugura come lo aveva chiuso, ossia con una sconfitta che le vale la zona retrocessione. Sotto una pioggia incessante, lo Spezia non trova la prima vittoria in questa stagione, complice anche l'assenza di Terzi (squalificato) e di altri nove elementi fra infortuni e positività al coronavirus. I padroni di casa sfiorano il gol del vantaggio nei primi minuti del match: Nzola riceve palla da Dawidowicz, ma calcia sull'esterno della rete. L'Hellas avanza, Kalinic e Barak si vedono annullare due reti per fuorigioco, mentre Provedel fa miracoli prima su Kalinic, poi su Zaccagni. A metà della ripresa, Chabot viene espulso per doppia ammonizione, Spezia in inferiorità e svolta del match per il Verona, che ne approfitta: al 75', Veloso per Faraoni, cross per Zaccagni che stoppa di petto, si gira in rovesciata e beffa Provedel per il vantaggio degli scaligeri. Reazione d'orgoglio per i padroni di casa, che vanno vicini al pareggio con Erlic, ma senza successo. Nel finale, l'Hellas spreca un paio di chance in contropiede, poi il tempo scade a favore del Verona.

23 dicembre 2020
Spezia – Genoa 1 – 2

I rossoblù vincono al Picco, battendo lo Spezia per 2-1 nella quattordicesima giornata di Serie A. Il derby ligure inizia con le ammonizioni di Erlic e Chabot nei primi 6 minuti della gara. Il Grifone va subito sotto di uno: Gyasi mette in mezzo, Nzola raccoglie, anticipa e spiazza Perin per l'1-0. La pronta risposta degli ospiti arriva con Destro, che supera Provedel in uscita, ma trova Chabot. Pareggio posticipato di un quarto d'ora, quando Destro corregge in rete un assist di Pandev. Nella ripresa, i ritmi calano, poi, dal neo entrato Terzi, scaturisce l'episodio svolta della partita: contrasto in area su Behrami, il Var conferma il penalty che Criscito trasforma dal dischetto. Lo Spezia sfiora il 2-2 con Bartolomei, ma il risultato non si schioda dal 2-1. Sconfitta pesante per Italiano e i suoi, che si fanno rimontare in casa dove non hanno ancora vinto.

20 dicembre 2020
Inter – Spezia 2 – 1

Sfida molto difficile per gli aquilotti nella 13a giornata di campionato 2020/21: i bianconeri scendono in campo al Giuseppe Meazza contro l’Inter, per una gara che li vede partire nettamente svantaggiati nei pronostici, nonostante l’ottima prova offerta dalla squadra nella precedente sfida contro il Bologna. Il primo tempo di Inter – Spezia si rivela molto piatto e povero di emozioni: i padroni di casa si rendono pericolosi con Lukaku, senza però dimostrare la dovuta determinazione in attacco. Così, la prima frazione di gioco si chiude con il risultato fermo sulla parità a reti bianche. Nella ripresa, la partita si accende: al 52', i nerazzurri si portano in vantaggio con il gol di destro siglato da Hakimi su assist di Lautaro. Al 71', poi, il tocco di braccio di Nzola si traduce in un calcio di rigore per l’Inter, battuto e trasformato da Lukaku che supera senza difficoltà Provedel. Niente da fare per gli spezzini, che tuttavia, negli ultimissimi minuti di gioco, si tolgono la soddisfazione di mettere a segno una rete, siglata da Piccoli.

16 dicembre 2020
Spezia – Bologna 2 – 2

Gli aquilotti di Vincenzo Italiano scendono in campo contro i felsinei nel match valido per la 12a giornata della Serie A 2020/21. Entrambe le squadre sono reduci da sconfitte e in cerca di riscatto. Nel primo tempo, le due formazioni sembrano confrontarsi ad armi pari; al 19', però, i bianconeri trovano la rete del vantaggio, con Gyasi che anticipa l’uscita di Da Costa, servendo Nzola che è così libero di segnare a porta vuota. I rossoblu cercano subito di recuperare terreno, con Barrow che cerca la porta avversaria su passaggio verticale di Palacio, mancandola solamente di poco. Il testa a testa prosegue vivace e al 36' è nuovamente lo Spezia a rendersi pericoloso, questa volta con Estevez. Nella ripresa, prosegue il pressing degli aquilotti, che continua a creare occasioni in attacco, fino a trovare, al 63', il gol del 2 a 0, ancora una volta firmata da Nzola, impeccabile nello sfruttare la palla servita da Agudelo. Il Bologna non resta a guardare: al 72', Barrow calcia un corner e Dominguez infila la palla alle spalle di Provedel con un potente destro. Quando la gara sembra essere ormai nelle mani dei padroni di casa, nel secondo minuto di recupero della ripresa arriva la rete del pareggio, con Barrow che segna dalla lunga distanza. Il colpo di scena finale arriva al 95': il direttore di gara fischia un calcio di rigore per i felsinei per fallo di Pogeba su Soriano; Barrow batte, ma Provedel non si lascia sorprendere e para. Spezia – Bologna si conclude con un pareggio per 2 a 2 e un punto a testa per le due formazioni.

12 dicembre 2020
Crotone – Spezia 4 – 1

La formazione di Stroppa vince con un poker di reti e acciuffa la sua prima vittoria stagionale. Un dirompente Messias non lascia scampo agli avversari, prima con una doppietta, poi si vede annullare un gol. Le altre marcature per i pitagorici portano la firma di Reca e di Eduardo. Farias sigla l'unica rete per gli spezzini che vale un pareggio momentaneo. Il match si sblocca al 7', con il mancino di Messias che si rende protagonista di una splendida azione personale. Da una palla persa da Zanellato, Farias segna l'1-1. Il secondo tempo si apre con un'occasione per Messias che anticipa il 2-1 di Reca subito dopo: conclusione in porta dopo un dribbling su Sala. Messias e Pedro Pereira si scatenano: assist per l'appoggio in rete di Eduardo ed è il 3-1. Girandola di cambi per Italiano, ma è sempre Messias a rendersi pericoloso, realizzando il poker di reti (lo aveva fatto qualche minuto prima, ma il vantaggio era stato annullato per fuorigioco). Quattro reti in una sola partita per i pitagorici, che restano ultimi in classifica, rimane a quota 10 punti lo Spezia.

5 dicembre 2020
Spezia – Lazio 1 – 2

La Lazio ha la meglio sullo Spezia al Manuzzi di Cesena nella decima giornata di Serie A. Gli undici di Inzaghi vanno a segno nel primo tempo con Immobile e Milinkovic-Savic, autore dell'assist decisivo per il compagno e di una strepitosa punizione. A nulla serve il gol di Nzola per i padroni di casa (64'). Nei minuti di recupero, il Var review annulla il gol del tris biancoceleste a opera di Pereira. Cinque partite casalinghe, 3 sconfitte e due pareggi per lo Spezia, un risultato misero per le performance spezzine dimostrate fin'ora. Ma la Lazio nega la gioia alla squadra di Italiano nella decima di campionato, imponendosi con i gol dei soliti Immobile e Milinkovic, complice anche un pizzico di fortuna iniziale e un atteggiamento cinico che ha permesso agli ospiti di portare a casa i punti. Lo Spezia ha tenuto palla, ma ha faticato a trovare spazi, mentre, nel recupero, il gol l'ha trovato nuovamente la Lazio con Pereira (annullato). Lazio a quota 17, Spezia a 10 punti in classifica.

29 novembre 2020
Cagliari – Spezia 2 – 2

Gli aquilotti di Vincenzo Italiano scendono in campo contro i casteddu alla Sardegna Arena di Cagliari, alla ricerca di punti classifica preziosissimi per proseguire nella fuga dalla zona retrocessione. Imbattuti nelle sfide disputate in trasferta già da due giornate, i bianconeri danno vita ad un primo tempo molto vivace, creando diverse occasioni interessanti e tenendo testa senza troppe difficoltà all’attacco rossoblu. Al 35', Gyasi firma il gol del vantaggio per gli ospiti, sfruttando il passaggio su cross teso di Bastoni. Poche le iniziative dei casteddu, che sfiorano però il gol del pareggio durante il recupero del primo tempo, con il colpo di testa di Walukiewicz parato miracolosamente da Provedel. Nella ripresa, i padroni di casa passano all’attacco e al 52' Joao Pedro sigla la rete dell’1 a 1. La rimonta del Cagliari è appena iniziata: pochi minuti più tardi, è Pavoletti a portare in vantaggio i suoi, con un colpo di tacco su assist di Zappa che spiazza completamente Provedel. Quando i rossoblu sembrano ormai avere la vittoria in pugno, nel secondo minuto di recupero della ripresa il direttore di gara fischia un calcio di rigore per lo Spezia, con Klavan che atterra Piccoli in area. A battere il tiro dal dischetto è Nzola, che con freddezza supera Cragno. Cagliari – Spezia si conclude con un meritato pareggio per 2 a 2. Grazie al singolo punto guadagnato, il club ligure si porta a quota 10.

21 novembre 2020
Spezia – Atalanta 0 – 0

Prova assolutamente positiva per gli spezzini nel match contro l’Atalanta dell’8o turno di campionato: gli aquilotti di Vincenzo Italiano tornano a dimostrare di aver pienamente meritato la promozioni in massima serie riuscendo a tenere testa alla formazione nerazzurra, inizialmente quotatissima per la vittoria, per tutta la durata della gara, che si conclude non a caso con un pareggio a reti inviolate. Diverse le occasioni interessanti create dall’attacco bianconero e, soprattutto, eccellente la prova della difesa, impegnata per buona parte del match a dar fronte ai continui attacchi della Dea. Nella ripresa, in particolare, gli ospiti sfiorano la rete del vantaggio a più riprese, prima vedendosi annullato un gol per fuorigioco e poi dovendo arrendersi di fronte alle miracolose parate di un Provedel in ottima forma. Al termine della 8a giornata di campionato, lo Spezia rimane stabile in 13a posizione, portandosi tuttavia a quota 9 punti, con 2 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte.

7 novembre 2020
Benevento – Spezia 0 – 3

Colpaccio in esterna per la formazione di Italiano che, nella gara valida per la settima giornata di Serie A, conquista tre punti preziosi battendo il Benevento per 3-0. Al Vigorito, è Pobega a sbloccare il risultato al 29' su cross dalla destra di Ferrer. Il Benevento prova a reagire con Lapadula, il cui tiro, però, non va oltre il palo. Occasione per Sau che calcia su Provedel, mentre Bastoni sfiora il raddoppio con un tiro diagonale che termina lateralmente. Il secondo tempo vede il tentativo di Agudelo stamparsi sulla traversa, poi il destino del match si decide in cinque minuti, quando Nzola segna due reti ravvicinate chiudendo, di fatto, i giochi: piattone vincente su assist di Gyasi e colpo di testa su angolo di Estevez (65' e 70'). Per il Benevento è il quarto insuccesso di fila, mentre lo Spezia festeggia il sorpasso dei campani in classifica.

1° novembre 2020
Spezia – Juventus 1 – 4

Nella sesta giornata di Serie A, lo Spezia affonda sotto il poker della Juve. Complice della vittoria bianconera il rientro di Cristiano Ronaldo che segna una doppietta dopo 20 giorni di stop. La Juventus costruisce subito la prima occasione della serata, ma Morata non inquadra lo specchio della porta. Al 14', il tentativo è sempre di Morata che non sbaglia e segna l'1-0 a porta vuota ispirato da McKennie. Chiesa prova a rendersi pericoloso, ma il suo tiro è impreciso, poi arriva l'occasione per lo Spezia con Bartolomei che serve Pobega che conquista il pareggio. Nella ripresa, lo Spezia pressa con Agudelo, poi CR7 entra in campo e l'andamento del match viene stravolto. Il bomber portoghese porta avanti i suoi in tre minuti dribblando il portiere avversario, poi Chabot ci prova sul fronte opposto, ma trova la negazione di Buffon. Il tris bianconero lo cala Rabiot al 67', appena entrato in campo, lasciandosi prima alle spalle tutta la difesa spezzina e infilando il pallone sul primo palo. Nel finale, sono i padroni di casa a regalare il quarto gol alla Juve, con un calcio di rigore trasformato dal cucchiaio di Cristiano Ronaldo. La Juventus torna a festeggiare la vittoria e il terzo posto in classifica.

25 ottobre 2020
Parma – Spezia 2 – 2

Un altro 2 a 2 per lo Spezia dopo quello di Firenze, ma questo certamente fa più male al morale. Infatti se al Franchi erano stati i liguri a recuperare lo svantaggio, stavolta questo ruolo è spettato al Parma, con gli spezzini colpevoli di non aver chiuso la partita nelle tante occasioni avute. Questo è il lato positivo a cui può guardare lo Spezia: una palese superiorità rispetto al Parma, al netto di assenze importanti che vedono alcuni titolari fuori da qualche giornata. I liguri sono andati in vantaggio col colpo di testa di Chabot al 28’, hanno raddoppiato 3 minuti dopo con Agudelo su buon servizio di Nzola. Al 34’ il Parma ha accorciato le distanze con il tap in vincente di Gagliolo (centesima partita in A). A questo punto è arrivata una serie di occasioni incredibili per lo Spezia che, va detto, è stato piuttosto sfortunato. Palo di Esteves, palo di Agoume, palo di Verde, e mai che la palla rimbalzasse a disposizione di un altro calciatore spezino sotto porta. Lo Spezia ha di che recriminare con la dea bendata, ma deve fare mea culpa per il quarto d’ora finale in cui ha concesso occasioni limpide al Parma. Un calo di concentrazione imperdonabile che i liguri hanno pagato con il rigore concesso nel finale a Cornelius e la realizzazione dal dischetto di Kucka. La permanenza in serie A passa anche dalla buona sorte, ma soprattutto dalla cura di questi dettagli.

18 ottobre 2020
Spezia – Fiorentina 2 – 2

Lo Spezia pareggia una partita che, per com’era cominciata, sembra a rischio goleada. La squadra di Italiano infatti aveva parecchi assenti tra cui la punta Galabinov, la Fiorentina peraltro ha cominciato ad attaccare subito con veemenza, dopo 5 minuti era già sopra di due reti: Pezzella al 2’ e Biraghi al 4’. Lo Spezia però non ha continuato ad arretrare, ha accettato il passivo e tentato di rimontare. Prima è arrivato il gol di Verde al 39’ che ha approfittato di un grave errore di Caceres. Poi i liguri hanno continuato a spingere fino a che al 75’ Farias non l’ha rimessa in equilibrio. Lo Spezia ha sofferto l’assenza di una punta fredda e cinica perché Nzola e Farias hanno creato molto ma colpito poco, tant’è che sul finale il francese ha avuto una buona palla per il 3 a 2. È possibile che senza le gravi amnesie del primo tempo e una costruzione di gioco più solida e continua questo Spezia possa fare una prima parte di campionato discreta restando in zona salvezza.

4 ottobre 2020
Milan – Spezia 3 – 0

Ancora niente di fatto per la formazione spezzina, che al Giuseppe Meazza subisce una nuova pesante sconfitta per mano del Milan, rimanendo così ferma in fondo alla classifica della Serie A, con 0 punti al termine della 3a giornata. Nonostante la dura disfatta, la squadra di Vincenzo Italiano dà prova di un percorso di crescita positivo, tenendo testa ai rossoneri per tutta la durata del primo tempo e dando vita ad azioni interessanti dalle parti di Donnarumma. Nella ripresa, tuttavia, i padroni di casa scendono in campo determinati a chiudere in fretta i giochi: Leao porta in vantaggio i suoi al 57', con un destro potente e preciso su assist di Calhanoglu. Al 76' è poi la volta di Hernandez, che buca la difesa di Rafael portando il risultato sul 2 a 0. Il terzo gol rossonero arriva appena 2 minuti, ancora una volta firmato da Leao, che questa volta deposita la palla nella porta dello Spezia su passaggio di Kessié.

30 settembre 2020
Udinese – Spezia 0 – 2

Nel posticipo della prima giornata di Serie A tra Spezia e Udinese, la neopromossa formazione spezzina si impone in casa dell'Udinese per 2-0. i padroni di casa, al contrario, faticano a trovare spazio per costruire azioni offensive. Lo Spezia si mostra determinato ed energico in campo, si vede anche annullare un gol, eseguito da Ricci, per fuorigioco. Spezia in vantaggio alla mezz'ora, con una rete di Galabinov che giunge sul secondo palo e la insacca di testa su cross di Giasy. Nel secondo tempo, l'azione torna in campo dopo il 65', quando Lasagna si divora una buona chance per pareggiare, ma Rafael gli blinda la porta. Sessanta secondi dopo, lo Spezia rimane in 10 per via dell'espulsione di Terzi per doppio giallo, ma l'Udinese non riesce ad approfittarne. All'85' chance di testa per Nestorovski, ma il tentativo termina di poco fuori accanto a Rafael. Verso il finale ci prova anche Ouwejan dalla distanza, ma Rafael respinge con slancio e toglie la sfera dall'angolino. La partita si chiude definitivamente al 91', con un contropiede di Galabinov che mette la sua firma sul doppio vantaggio e decide il risultato sul 2-0. Serata magica per lo Spezia, che acciuffa la sua prima storica vittoria in Serie A.

27 settembre 2020
Spezia – Sassuolo 1 – 4

Non poteva essere un esordio facile, questo è chiaro, considerato che l’avversario era uno dei più in forma e tra i migliori della scorsa stagione. Ciò nonostante lo Spezia non ne è uscito con le ossa rotte, anche se il risultato dice altro. 4 gol subiti: il primo è una vera perla di Djuric all’11’ beffandosi di Sala con un tunnel. Galabinov realizza al 30’ l’1 a 1, in questo match l’attaccante è sembrato piuttosto all’altezza della situazione e devastante nel gioco aereo. Poi Berardi ha realizzato un rigore al 64’, 3 minuti dopo la difesa ha perso una palla suicida che ha portato Defrel a siglare il 3 a 1, l’ha chiusa Caputo al 76’ con il primo gol stagionale. Risultato impietoso che però lascia delle speranze. I liguri hanno giocato un calcio discreto, ma in difesa sono ancora troppo molli. Poche idee in fase di impostazione hanno portato a errori fatali, soprattutto su questo dovrà concentrarsi Italiano.